Pagina 3 di 16 PrimoPrimo 12345678910111213 ... UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 31 fino 45 di 228

Discussione: Omosessualità nei videogiochi: taboo da sfatare o mercificazione della tematica?

  1. #31
    killzowned L'avatar di ONEZERO
    Registrato il
    07-04-2008
    Residenza
    ponte buggianese(pt)
    Messaggi
    5.667

    Citazioni
    12

    Predefinito

    Citazione Messaggio inviato da Aledeplayer Visualizza messaggio
    Stai dicendo che il bacio è forzato per il politically correct?
    Perché a me sembra così normale che non dovrebbe neanche esistere l'argomento...

    This e quoto anche inscape
    Rex-Rex(aka fake)su accordo Sony m$ per server Azure:La verità è che invece sarà MS ad avere il maggior rientro no non sto parlando di soldi ma del suo problema principale, la mancanza di giochi perché saranno finanziati da Sony. Grazie Sony così nessuno potrà più dire: "Eh, ma i giochi?"

  2. #32
    Spettro
    Registrato il
    20-04-2016
    Messaggi
    2.574

    Citazioni
    8

    Predefinito

    Citazione Messaggio inviato da blackseedboy Visualizza messaggio
    E soprattutto, che c'azzecca tutto ciò col bacio lesbo in TLOU2?
    Semplicemente perche si parla come ad oggi tutte le opere main stream sembra debbano aderire ad un manuale del politicaly correct... Non capisco che fastidio dia nell'esprimere tale pensiero...

  3. #33
    Doppio L'avatar di Sarhi
    Registrato il
    31-08-2013
    Messaggi
    2.786

    Citazioni
    8

    Predefinito

    A me piace baciare, chi è solito baciare gli piace baciare, non a tutti piace vedere baciare due persone etero e non, a me piacque vedere ellie in left behind* fino alla fine, ma non mi è piaciuto il bacio nel filmato di Tlou2, l'ho trovato incluso in una maniera sfacciata perché quello era il focus da far vedere, perché c'era l'intento di mostrare qualcosa a un certo tipo di pubblico per mostrarsi aperti e di farli contenti per la scelta fatta, praticamente un'azione dettata dai meccanismi di quella pressione pubblica con delle aspettative che nell'eventualità è capace di essere ostile se non realizzi ciò che è inconsciamente preteso nella maniera più formalmente corretta e schietta, un obbligo per non apparire ostile ma cordialmente servile.


    *anche se il dlc era una schifezzina

  4. #34
    Spettro L'avatar di fomento
    Registrato il
    26-02-2008
    Residenza
    Buffalora - Stella Variabile
    Messaggi
    904

    Citazioni
    1

    Predefinito

    Visione unica del mondo?

    Ma se è proprio la visione egemonica (patriarcale, antropocentrica, monosessuale in termini di potere, ecc) del mondo che viene attaccata - con risultati alterni certo, ma il caso TloU2 è un esempio di come l'argomento, al di là della qualità della trattazione, porti a galla problemi di un certo tipo.

    Il complesso del perseguitato, del ribaltamento fra vittima e carnefice.

    Se si pongono alternative, grimaldelli che spostino i rapporti di forza, che destabilizzano questo status quo, dovremmo esserne felici. Se qualcuno forza la cosa è perché è l'unico metodo per riuscire a scampare alla gabbia e alla sussunzione di una certa maglia social-culturale-politica dalla trama così fitta che siamo arrivati a lamentarci quando qualcuno prova a smarcarsi dalla nostra presunzione.

    Ah, no la famiglia non è una. È un simbolo dinamico e aperto in continuo mutamento, affermare il contrario significa considerare la propria esperienza personale (il famoso orticello esperenziale) come universale e assoluta. Ma basterebbe affacciarsi un po' più in là per scoprire un po' di più.


    https://27esimaora.corriere.it/artic...le-non-esiste/


    Concludo dicendo che, tra l'altro, quello che è stato mostrato mi sembra la naturale evoluzione tematica (di uno dei temi, di una certa visione delle relazioni e degli affetti) di ciò che era presente anche nel primo capitolo (relazione gay) e nel DLC (timidi accenni con il bacio fra Ellie e l'altra ragazza).

    Inviato dal mio BLN-L21 utilizzando Tapatalk
    Ultima modifica di fomento : 13-06-2018 alle ore 15.40.51

  5. #35
    La tua coscienza L'avatar di Coscienza
    Registrato il
    07-04-2018
    Messaggi
    754

    Citazioni
    0

    Predefinito

    Citazione Messaggio inviato da Aledeplayer Visualizza messaggio
    Prima dovremmo capire chi ti sta impedendo cosa e come.
    Parli di libertà di parola, ma non accetti quella degli altri quando, appunto, ti si da contro in base a quello che dici.
    Qualquadra non cosa.

    Avere libertà di parola significa anche essere aperti alle critiche.

    Un po' come i Naughty Dog hanno la libertà di inserire nel loro gioco quello che vogliono e tu hai la libertà di scegliere se acquistarlo e supportarlo o meno.

    Questa è libertà. Non è un "datemi ciò che mi è concesso". E' "convivenza".

    Se non riesci a convivere con la realtà che ti sta intorno, è un problema tuo che devi risolvere da solo. Non aspettarti che il mondo cambi perché "a te così non piace".

    Imparare a convivere con gli altri e con se stessi è la prima cosa che ti insegnano a scuola, quando devi condividere il banco con persone che potrebbero non piacerti.

    La scelta di vivere in una comunità, dopotutto, è tua.
    Non confondere risposta alla argomentazione con la scusa che non accetto il tuo pensiero. Io argomento il perché sono contrario a queste uscite sensazionalistiche. Non è che non accetto il fatto che tu parli, non sono d'accordo con il contenuto del tuo messaggio. Separa il contenuto dal contenente, sempre.

    Citazione Messaggio inviato da VintageStyle Visualizza messaggio
    Il mio discorso era riferito ai media in generale, non che il mondo dei videogiochi sia bombardato, ma sempre più spesso noto influenze femministe e di diversità sessuale dal forte carattere sensazionalistico.
    Ho la percezione che ci sia qualcosa di forzato nel proporre queste tematiche così come trovo fastidioso e fuori luogo questo bisogno di veridicità nel rappresentare la violenza e la cattiveria insita in parte della popolazione.
    Concordo con Vintage, e permettimi di dirti che la tua non è una percezione ma un dato di fatto. Le televisioni, i media, le serie TV, e un'ultima istanza il mondo videoludico (questo solo più recentemente) sono letteralmente invase dall'ideologia omosessualista, in ogni forma possibile e immaginabile. Non cascate nella trappola pensando che sia così solo perché "i paesi si stanno evolvendo, perché hanno fatto le unioni civili, perché perché perché". Guardate all'evidenza. Portare avanti l'ideologia omosessualità, che è ben diversa dall'omosessuale. L’omosessualismo è un’ideologia perversa e veramente omofoba che appartiente a persone non necessariamente omosessuali. Anzi. Molti omosessuali – la maggioranza silenziosa – non si riconosce affatto nelle istanze folli degli omosessualisti.
    Si tratta di una maggioranza silenziosa, perché il coming out a queste persone può costare persecuzione mediatica, cyberbullismo, problemi sul lavoro.

    Gli omosessualisti, attenzione, non gli omosessuali, poiché i primi non è detto che siano omosessuali, devono necessariamente fare appello agli slogan emotivi. Il corpo è mio e faccio quello che voglio io, ad esempio. Cosa vuol dire questa frase? Si, il corpo è tuo ma mica è tua la persona che porti in grembo, da quando puoi decidere tu al posto suo? Sei tu che stai discriminando violentemente una persona incapace di poter scegliere per sé, in questo momento. Il gender e l’omosessualismo non hanno una base logico-scientifica convincente e la loro diffusione è possibile solo facendo leva sull’emotività, provocando reazioni non ragionate. Così le sit-com, i salotti RAI, e i film, e i media in generale. Tutto deve concorrere a sensibilizzare e normalizzare qualcosa che normale non è.

    Le associazioni LGBT ci marciano su queste cose da far schifo al cielo. Manipolano una marea di persone omosex, raccolgono consensi e ricevono ingenti quantità di denaro sulla pelle e sull'identità delle persone.

  6. #36
    Spettro
    Registrato il
    20-04-2016
    Messaggi
    2.574

    Citazioni
    8

    Predefinito

    Citazione Messaggio inviato da Aledeplayer Visualizza messaggio
    Sì, e te lo richiedo.
    Ti sembra che il bacio sia stato inserito a forza?
    Non la scena in se figurati... Ma sono abbastanza convinto che nell fasi di design del gioco ancora prima che la storia principale sia stata scritta c'era gia l'obiettivo di introdurre una sotria omosessuale.

    Nei grandi studi, vedi la diseny la blizzard etc. é ormai cosí... Pensa ad overwatch per esempio...

  7. #37
    Spettro
    Registrato il
    20-04-2016
    Messaggi
    2.574

    Citazioni
    8

    Predefinito

    Citazione Messaggio inviato da MaarekStele Visualizza messaggio
    se è un bacio d'amore no..ma ormai è pieno di giovani che lo fanno volgarmente, con mani che si infilano ovunque.
    Queste sono comportamente cbhe semplicemente vanno al di fuori del publico decoro. Se io infilo le mani nelle mutande di mia moglie in una parco davanti a tutti, commetto un atto poco decoroso sia esso commesso da una coppia etere che omosessuale.

  8. #38
    Spettro L'avatar di Romaeterna47
    Registrato il
    09-05-2013
    Messaggi
    11.671

    Citazioni
    3

    Predefinito

    Citazione Messaggio inviato da fomento Visualizza messaggio
    Visione unica del mondo?

    Ma se è proprio la visione egemonica (patriarcale, antropocentrica, monosessuale in termini di potere, ecc) del mondo che viene attaccata - con risultati alterni certo, ma il caso TloU2 è un esempio di come l'argomento, al di là della qualità della trattazione, porti a galla problemi di un certo tipo.

    Il complesso del perseguitato, del ribaltamento fra vittima e carnefice.

    Se si pongono alternative, grimaldelli che spostino i rapporti di forza, che destabilizzano questo status quo, dovremmo esserne felici. Se qualcuno forza la cosa è perché è l'unico metodo per riuscire a scampare alla gabbia e alla sussunzione di una certa maglia social-culturale-politica dalla trama così fitta che siamo arrivati a lamentarci quando qualcuno prova a smarcarsi dalla nostra presunzione.

    Ah, no la famiglia non è una. È un simbolo dinamico e aperto in continuo mutamento, affermare il contrario significa considerare la propria esperienza personale (il famoso orticello esperenziale) come universale e assoluta. Ma basterebbe affacciarsi un po' più in là per scoprire un po' di più.


    https://27esimaora.corriere.it/artic...le-non-esiste/


    Concludo dicendo che, tra l'altro, quello che è stato mostrato mi sembra la naturale evoluzione tematica (di uno dei temi, di una certa visione delle relazioni e degli affetti) di ciò che era presenta anche nel primo capitolo (relazione gay) e nel DLC (timidi accenni con il bacio fra Ellie e l'altra ragazza).

    Inviato dal mio BLN-L21 utilizzando Tapatalk
    Non aggiungerei una sola sillaba, complimenti.

  9. #39
    E3 2015: io c'ero L'avatar di Don Giannarelli
    Registrato il
    03-10-2010
    Messaggi
    15.044

    PSN
    RASTATROK
    Citazioni
    0

    Predefinito

    Citazione Messaggio inviato da fomento Visualizza messaggio
    Concludo dicendo che, tra l'altro, quello che è stato mostrato mi sembra la naturale evoluzione tematica (di uno dei temi, di una certa visione delle relazioni e degli affetti) di ciò che era presenta anche nel primo capitolo (relazione gay) e nel DLC (timidi accenni con il bacio fra Ellie e l'altra ragazza).

    Inviato dal mio BLN-L21 utilizzando Tapatalk
    un conto è sviluppare queste tematiche nel gioco, un altro è infilarlo nell'apertura dell'e3 per far bella figura coi giornalisti ed i trans di twitter

  10. #40
    AntiJapan L'avatar di ThePredatorMMA
    Registrato il
    10-01-2018
    Messaggi
    246

    Citazioni
    1

    Predefinito

    Inutile e forzato, come lo è nella realtà.
    Solo per farsin belli.
    Aspetto la rivelazione di jax e daxter coppia di fatto. 😄

  11. #41
    Spettro L'avatar di Aledeplayer
    Registrato il
    20-07-2015
    Messaggi
    9.995

    MyNintendo
    theVeth
    PSN
    Mister-Axel
    Steam
    theVeth
    Citazioni
    27

    Predefinito

    Citazione Messaggio inviato da Coscienza Visualizza messaggio
    Non confondere risposta alla argomentazione con la scusa che non accetto il tuo pensiero. Io argomento il perché sono contrario a queste uscite sensazionalistiche. Non è che non accetto il fatto che tu parli, non sono d'accordo con il contenuto del tuo messaggio. Separa il contenuto dal contenente, sempre.
    Mi permetto di farti notare che non sto confondendo nulla è che dal tuo precedente messaggio si evince proprio questo.

    Parli di "libertà di parola" e di "impedimento" nel tuo voler manifestare avversione verso una coppia di omosessuali.
    Ma esattamente, in che modo ti viene impedito?
    Il fatto che tu manifesti quel senso di avversione ti rende già libero.
    Così come gli altri hanno il diritto e sono liberi di manifestare avversione verso la tua avversione.

    Non puoi pretendere di dire quel che vuoi senza che ci siano delle conseguenze.

    La problematica, come detto poc'anzi, è la totale incapacità di convivenza.

    Vivi in una comunità (per tua scelta) dove un bacio tra omosessuali è concesso ed è lecito, così come lo è un bacio eteroessuale.
    Che ci siano persone con sensibilità differenti è acclarato, ciò non significa che ad adeguarsi devono essere sempre gli altri.
    Ognuno di noi dovrebbe fare un personalissimo esame di coscienza per comprendere ed accettare (soprattutto) le scelte e lo stile di vita degli altri.
    Certo, pur sempre nei limiti. L'importante è che non si arrechi danno a nessuno.

    Che poi mi chiedo, per curiosità:
    Esprimere la propria avversione verso qualcosa che, fortunatamente, oggi è accettato e reputato normale dai più... a cosa porta? A sentirsi liberi? Per voler andare contro corrente? Per sentirsi, necessariamente, diversi dagli altri?
    Non credo ci sia gente così folle da pensare di poter cambiare gli altri con il proprio disgusto o avversione che sia.

    In sintesi: a che fine essere un dito al culo?

  12. #42
    E3 2015: io c'ero L'avatar di Don Giannarelli
    Registrato il
    03-10-2010
    Messaggi
    15.044

    PSN
    RASTATROK
    Citazioni
    0

    Predefinito

    Citazione Messaggio inviato da ThePredatorMMA Visualizza messaggio
    come lo è nella realtà.

  13. #43
    Spettro L'avatar di Aledeplayer
    Registrato il
    20-07-2015
    Messaggi
    9.995

    MyNintendo
    theVeth
    PSN
    Mister-Axel
    Steam
    theVeth
    Citazioni
    27

    Predefinito

    Citazione Messaggio inviato da iNSCAPE Visualizza messaggio
    Non la scena in se figurati... Ma sono abbastanza convinto che nell fasi di design del gioco ancora prima che la storia principale sia stata scritta c'era gia l'obiettivo di introdurre una sotria omosessuale.

    Nei grandi studi, vedi la diseny la blizzard etc. é ormai cosí... Pensa ad overwatch per esempio...
    No, io non la penso così. Non penso ci sia quella malizia. Penso, al contrario, che sia una cosa così normale che neppure dovremmo farci venire il dubbio.
    E' una storia d'amore di una non-più-adolescente che è cresciuta SENZA poter vivere la sua adolescenza. Che ha incontrato un solo tipo di amore. Che si lascia trasportare dal momento, mentre la sua vita è sprofondata nell'odio (come si evince dal trailer).
    Perché non è solo il bacio... è quello che pensa mentre viene baciata.

    Io capisco cosa cerchi di dire tu. Perché scegliere di farle incontrare una ragazza e non un ragazzo?
    La domanda vera è: perché porsi il problema? E' una cosa naturale che viviamo tutti i giorni e che la storia vive da decenni.
    Non è un "diamo una spinta alle minoranze". E' una storia. Bisogna solo guardare le cose con meno malizia, imho.

    Capisco che sia più semplice associare la malizia all'essere realisti, ma non sempre ci si azzecca. Soprattutto quando si parla di amore.

    Ovviamente, sempre IMHO.

  14. #44
    Spettro
    Registrato il
    20-04-2016
    Messaggi
    2.574

    Citazioni
    8

    Predefinito

    Citazione Messaggio inviato da Aledeplayer Visualizza messaggio
    Mi permetto di farti notare che non sto confondendo nulla è che dal tuo precedente messaggio si evince proprio questo.

    Parli di "libertà di parola" e di "impedimento" nel tuo voler manifestare avversione verso una coppia di omosessuali.
    Ma esattamente, in che modo ti viene impedito?
    Il fatto che tu manifesti quel senso di avversione ti rende già libero.
    Così come gli altri hanno il diritto e sono liberi di manifestare avversione verso la tua avversione.

    Non puoi pretendere di dire quel che vuoi senza che ci siano delle conseguenze.

    La problematica, come detto poc'anzi, è la totale incapacità di convivenza.

    Vivi in una comunità (per tua scelta) dove un bacio tra omosessuali è concesso ed è lecito, così come lo è un bacio eteroessuale.
    Che ci siano persone con sensibilità differenti è acclarato, ciò non significa che ad adeguarsi devono essere sempre gli altri.
    Ognuno di noi dovrebbe fare un personalissimo esame di coscienza per comprendere ed accettare (soprattutto) le scelte e lo stile di vita degli altri.
    Certo, pur sempre nei limiti. L'importante è che non si arrechi danno a nessuno.

    Che poi mi chiedo, per curiosità:
    Esprimere la propria avversione verso qualcosa che, fortunatamente, oggi è accettato e reputato normale dai più... a cosa porta? A sentirsi liberi? Per voler andare contro corrente? Per sentirsi, necessariamente, diversi dagli altri?
    Non credo ci sia gente così folle da pensare di poter cambiare gli altri con il proprio disgusto o avversione che sia.

    In sintesi: a che fine essere un dito al culo?
    Provare disgusto o indignazione é lecito, come lo puo essere provare indignazione per degli atti violenti, o come per esempio il negare lo sbarco di disperati trovati in mare, esprimere il prioprio disguto come per lo fu per la guerra del vietnam o la guerra in iraq... Alla fine le piu grandi conqueste sociali sono state raggiunte mostrando semplciemetne la propria indignazione...
    Certo essere disgustati per una forma di affetto differente dalla propria secondo me puo essere un sintomo di un problema...

  15. #45
    Spettro L'avatar di Aledeplayer
    Registrato il
    20-07-2015
    Messaggi
    9.995

    MyNintendo
    theVeth
    PSN
    Mister-Axel
    Steam
    theVeth
    Citazioni
    27

    Predefinito

    Citazione Messaggio inviato da iNSCAPE Visualizza messaggio
    Provare disgusto o indignazione é lecito, come lo puo essere provare indignazione per degli atti violenti, o come per esempio il negare lo sbarco di disperati trovati in mare, esprimere il prioprio disguto come per lo fu per la guerra del vietnam o la guerra in iraq... Alla fine le piu grandi conqueste sociali sono state raggiunte mostrando semplciemetne la propria indignazione...
    Certo essere disgustati per una forma di affetto differente dalla propria secondo me puo essere un sintomo di un problema...
    Intendevo "cambiare l'amore" con il proprio disgusto, ma sì, hai fatto benissimo a sottolineare.
    Poi sì, che provare indignazione o disgusto sia lecito l'ho sottinteso all'inizio, quando ho scritto che anche gli altri sono liberi di manifestare avversione verso le proprie avversioni e che non si può pretendere di dire la qualsiasi senza che ci siano delle conseguenze.

    Comunque concordo sul fatto che sia lecito, ma non penso sia il disgusto vero e proprio a cambiare le cose, bensì l'amore verso il prossimo.

Informazioni discussione

Users Browsing this Thread

Al momento 1 utenti stanno leggendo questo topic. (0 utenti registrati e 1 ospiti)

Bookmark

Regole di scrittura

  • Non puoi aprire nuove discussioni
  • Non puoi rispondere alle discussioni
  • Non puoi pubblicare allegati
  • Non puoi modificare i tuoi post
  •