Pagina 7 di 15 PrimoPrimo 123456789101112131415 UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 91 fino 105 di 223

Discussione: Omosessualità nei videogiochi: taboo da sfatare o mercificazione della tematica?

  1. #91
    Spettro
    Registrato il
    20-04-2016
    Messaggi
    1.751

    Citazioni
    6

    Predefinito

    Citazione Messaggio inviato da fomento Visualizza messaggio
    Fusaro(bot) che danni che sta facendo.

    Inviato dal mio BLN-L21 utilizzando Tapatalk
    concordo... Per me fusaro dice una pletora di cagate una dietro l'altra... Non capisco cosa centri con tale discussione.

  2. #92
    Don Chuck L'avatar di Sarhi
    Registrato il
    31-08-2013
    Messaggi
    1.955

    Citazioni
    2

    Predefinito

    Citazione Messaggio inviato da fomento Visualizza messaggio
    Plateale in che modo? Perché presentata sul palco dell'E3 o per com'è concepita/girata/esposta narrativo-visivamente? Perché a me sembra tutto tranne che plateale, anzi.
    Perché è stata la scena principale e tutto il trailer ruotava intorno ad essa ed è stata trasmessa in un mese particolare tramite un mezzo in grado di raggiungere tantissime persone e colpire chi cercava qualcosa del genere nel contesto di discussione attuale come forma di convalidazione in lotte personali verso un sistema che hanno identificato come avversario.

    La moralità di chi? Ma se è l'egemonia culturale patriarcale a dominare non capisco come possiate credere a un "complotto" mediatico per far contenti e sostenere certe forme di rivendicazione ontologica. Perché queste cose esistono, non è che non esistono. E sia chiaro: il problema non è lo sfruttamento della tematica, né altro, è che vi dà fastidio che certe cose trovino spazio nei vostri passatempi preferiti, che sostituiscano e mettano in scacco certezze che non sono scolpite nella pietra.
    La moralità virtuosa di chi crede nella sua superiorità di giusto in quanto tale e non vuole porsi problemi o questioni sul come ma solo infondere persuasioni in ogni modo e trarne un compiacimento. La tematica non è ovviamente il problema e non ci sono certezze messe in scacco, solo la realizzazione del perché una cosa è realizzata in un tempo e maniera e non in altre, rendersene conto non è complottare ma osservare.

    La famiglia non è una neanche "nella più grande civiltà", anche perché parliamo di cosa? Occidente, Europa, etc? Perché la famiglia non si esaurisce nel rapporto nucleare degli atomi che la compongono ma presenta relazioni sociali, culturali, psicologiche, con tutto ciò che la circonda. È un sistema simbolico, non è una questione essenzialmente (e unicamente) riproduttiva. Poi una scala di valore mi è difficile farla, come se la "nostra civiltà" fosse eterna e non incline al mutamento e cambiamento.
    Ma infatti ti ho messo in esempio due organizzazioni di famiglie e ti parlo a livello di globale come avevo già scritto, se esiste una civiltà esiste un tessuto sociale che lo mette in piedi, adeguarsi a linee di convivenza umane ha realizzato un cambiamento per costruire una civiltà per sostenere la prima che poi porta alla seconda, perciò so bene che non è solo la riproduzione lo scopo ma che in ogni caso fa parte di quel tassello utile per realizzare la struttura dell'ambiente altrimenti impossibile, e nonostante le diverse conclusioni o differenze nella storia tipologie diverse hanno corso diversamente con risultati positivi, ma forse dovrei dire più efficienti.


    Metto sotto spoiler un estratto del link postato prima:

    Spoiler:

  3. #93
    Spettro
    Registrato il
    13-11-2005
    Messaggi
    6.917

    Citazioni
    0

    Predefinito

    Citazione Messaggio inviato da fomento Visualizza messaggio
    Non vedo perché non avrebbero dovuto. Ma anche fosse solo per dare un segnale a un'America trumpiana tutt'altro che in linea. Quando il medium evolve e intercetta queste discussioni dovremmo esserne felici - al limite poi si dovrebbe discutere sulla forma, ma non sul contenuto così aprioristicamente.

    (Che poi neanche avessero usato questa scelta alla prima presentazione in assoluto del gioco)

    La scena è coerente con quello che è stato mostrato:
    1) momento di intimità, timore, un po' di pudore che viene vinto dall'esuberanza della giovinezza e dal riconoscimento che si è più forti di quello che si lascia a vedere (e di certo la donna ha bisogno di togliersi l'etichetta di serva-mamma del maschio).
    2) stacco sul gameplay: violento, duro, cinico e immorale, dove la violenza è espressione di sopravvivenza.
    3) chiusura ad anello, circolare, col ritorno all'intimità calda anche se impacciata e non totalmente libera da pregiudizi.

    L'occhiello dell'anello centrale, sembra quasi una dimensione onirica, quando in realtà è un incubo immanente impossibile da dimenticare. È un contrasto forte e molto efficace secondo me e funziona, piuttosto che riprendere (come fatto la prima volta) il "dialogo" fra "padre e figlia" ormai cresciuta (e consapevole, forse, della menzogna).

    Inviato dal mio BLN-L21 utilizzando Tapatalk
    Ma basta

  4. #94
    We are Venom L'avatar di blackseedboy
    Registrato il
    02-06-2008
    Residenza
    Milano
    Messaggi
    45.566

    Citazioni
    49

    Predefinito

    Più la discussione va avanti più mi dispiace che al posto di un mediamente appassionato bacio lesbo non abbiano fatto una bella slinguazzatta gay tra Joel e un bel maschione a-la village people.

    Almeno vi lamentavate di qualcosa sul serio

  5. #95
    Spettro L'avatar di fomento
    Registrato il
    26-02-2008
    Residenza
    Buffalora - Stella Variabile
    Messaggi
    879

    Citazioni
    1

    Predefinito

    Citazione Messaggio inviato da Sarhi Visualizza messaggio
    Perché è stata la scena principale e tutto il trailer ruotava intorno ad essa ed è stata trasmessa in un mese particolare tramite un mezzo in grado di raggiungere tantissime persone e colpire chi cercava qualcosa del genere nel contesto di discussione attuale come forma di convalidazione in lotte personali verso un sistema che hanno identificato come avversario.
    Lotte personali? Ma hai presente la letteratura in materia? Il sistema certo che è avversario, non vedo come potrebbe non esserlo. Ma non mi stupisco neanche della meraglia, è un sistema che vogliono scardinare, ma da decenni.

    Citazione Messaggio inviato da Sarhi Visualizza messaggio
    La moralità virtuosa di chi crede nella sua superiorità di giusto in quanto tale e non vuole porsi problemi o questioni sul come ma solo infondere persuasioni in ogni modo e trarne un compiacimento. La tematica non è ovviamente il problema e non ci sono certezze messe in scacco, solo la realizzazione del perché una cosa è realizzata in un tempo e maniera e non in altre, rendersene conto non è complottare ma osservare.
    Non state minimamente riflettendo sul come, ma solo sul cosa. La tematica è ovvio che sia il problema, altrimenti non avreste polemizzato in questo modo. Poi non vedo perché, per far passare un certo messaggio, abbiano sbagliato a usare un palco del genere per risuonare. Analizzami il come sbagliato e vediamo come ragionare su questo punto.


    Citazione Messaggio inviato da Sarhi Visualizza messaggio
    Ma infatti ti ho messo in esempio due organizzazioni di famiglie e ti parlo a livello di globale come avevo già scritto, se esiste una civiltà esiste un tessuto sociale che lo mette in piedi, adeguarsi a linee di convivenza umane ha realizzato un cambiamento per costruire una civiltà per sostenere la prima che poi porta alla seconda, perciò so bene che non è solo la riproduzione lo scopo ma che in ogni caso fa parte di quel tassello utile per realizzare la struttura dell'ambiente altrimenti impossibile, e nonostante le diverse conclusioni o differenze nella storia tipologie diverse hanno corso diversamente con risultati positivi, ma forse dovrei dire più efficienti.

    Il grado di efficienza lo stabiliamo secondo quali parametri? I parametri di giusto e sbagliato chi li sceglie?

    La relazione sociale vale tanto quella biologica-riproduttiva, anzi la prima è più importante per lo sviluppo di una civilità che la seconda.

  6. #96
    Spettro L'avatar di fomento
    Registrato il
    26-02-2008
    Residenza
    Buffalora - Stella Variabile
    Messaggi
    879

    Citazioni
    1

    Predefinito

    Citazione Messaggio inviato da iNSCAPE Visualizza messaggio
    concordo... Per me fusaro dice una pletora di cagate una dietro l'altra... Non capisco cosa centri con tale discussione.
    Perché i contenuti sono i medesimi.

    Citazione Messaggio inviato da Ape_Africanizzata Visualizza messaggio
    Basta ripetere meme, la finisci per instupidirti
    Andiamo già sul personale? Il pensiero memizzato non è di certo il mio.

    Citazione Messaggio inviato da Ape_Africanizzata Visualizza messaggio
    Ma basta
    Quindi Trump è promotore delle lotte da parte delle minoranze e rispecchia tali rivendicazioni?

  7. #97
    Spettro
    Registrato il
    13-11-2005
    Messaggi
    6.917

    Citazioni
    0

    Predefinito

    Hai appena citato FusaroBot, che vuoi che ti dica scusa

    Per quanto riguarda Trump, tu hai parlato di America Trumpiana, come se l'elezione di trump avesse determinato chissa' quale sconvolgimento nella testa degli americani. Trump non e' pro-minoranze,ma da come l'hai messa tu mi e' sembrata una generalizzazione.

    A meno che neglI USA o in occidente abbia senso parlare di minoranze oppresse. Forse gli afroamericani, ma ci sono opinioni discordanti in merito. Non certo altre categorie

  8. #98
    Indoril Nerevar L'avatar di BenderSnake
    Registrato il
    07-12-2006
    Residenza
    Padova
    Messaggi
    7.200

    Citazioni
    0

    Predefinito

    Citazione Messaggio inviato da fomento Visualizza messaggio
    La relazione sociale vale tanto quella biologica-riproduttiva, anzi la prima è più importante per lo sviluppo di una civilità che la seconda.
    Per lo sviluppo sì, per la sua stessa esistenza no
    La comunità di The Last of Us non sopravvivrà mai se le ragazze non iniziano a sfornare figli, e per ogni coppia lesbo vuol dire 4-6 figli in più per le altre... per questo mi aspetto al 100% che il tema venga fuori e possa essere una delle motivazioni di Ellie, essendo anche un tema del primo episodio (il sacrificio dei rapporti interpersonali per la sopravvivenza della comunità)

  9. #99
    W I BEI MASCHIONI L'avatar di MaarekStele
    Registrato il
    10-11-2009
    Messaggi
    17.539

    Citazioni
    4

    Predefinito

    Citazione Messaggio inviato da blackseedboy Visualizza messaggio
    Più la discussione va avanti più mi dispiace che al posto di un mediamente appassionato bacio lesbo non abbiano fatto una bella slinguazzatta gay tra Joel e un bel maschione a-la village people.

    Almeno vi lamentavate di qualcosa sul serio
    punto numero 2
    io ho qualche dubbio che tutti quelli che vanno dicendo:"massi un bacio lesbo, che vuoi che sia", siano altrettanto aperti a vedere il protagonista maschio, baciarsi un bel maschione tutto tirato.

    io lo voglio e lo esigo. sono sincero.
    almeno vediamo fin quanto regge la maschera.
    con scene di sesso tipo TW in cui il protagonista è passivo.
    lo voglio
    Ultima modifica di MaarekStele : 13-06-2018 alle ore 18.17.34
    ♂️♂️💯%🌈

  10. #100
    Indoril Nerevar L'avatar di BenderSnake
    Registrato il
    07-12-2006
    Residenza
    Padova
    Messaggi
    7.200

    Citazioni
    0

    Predefinito

    Citazione Messaggio inviato da MaarekStele Visualizza messaggio
    punto numero 2
    io ho qualche dubbio che tutti quelli che vanno dicendo "massi un bacio lesbo che vuoi che sia" siano altrettanto aperti a vedere il protagonista maschio baciarsi un bel maschione tutto tirato.

    io lo voglio e lo esigo. sono sincero.
    almeno vediamo fin quanto regge la maschera.
    con scene di sesso tipo TW in cui il protagonista è passivo
    lo voglio
    Voglio il protagonista di AC Odissey che si scopa un ragazzino efebico

  11. #101
    Don Chuck L'avatar di Sarhi
    Registrato il
    31-08-2013
    Messaggi
    1.955

    Citazioni
    2

    Predefinito

    Citazione Messaggio inviato da fomento Visualizza messaggio
    Lotte personali? Ma hai presente la letteratura in materia? Il sistema certo che è avversario, non vedo come potrebbe non esserlo. Ma non mi stupisco neanche della meraglia, è un sistema che vogliono scardinare, ma da decenni.
    Sono lotte personali nel momento in cui non tutti condividono o fanno parte di quelle lotte e non sto dicendo che un sistema non sia l'avversario nel loro contesto, ma che in funzione della loro lotta materializzano collegamenti voluti per veicolare meglio dei pensieri e che dunque diventa, per chi guarda, plateale l'intento, che era la motivazione che mi cercavi.


    Non state minimamente riflettendo sul come, ma solo sul cosa. La tematica è ovvio che sia il problema, altrimenti non avreste polemizzato in questo modo.
    Amichevolmente, se espongo un concetto che si rifà al come, non puoi darmi motivazioni diverse rispetto a quelle che scrivo, tranquillamente ti dico che non è la tematica, per me almeno.

    Poi non vedo perché, per far passare un certo messaggio, abbiano sbagliato a usare un palco del genere per risuonare. Analizzami il come sbagliato e vediamo come ragionare su questo punto.
    Per me che guardo non è sbagliato o corretto, ma solo evidente e può entrare al massimo nella sfera del possibile gradimento.

    Il grado di efficienza lo stabiliamo secondo quali parametri? I parametri di giusto e sbagliato chi li sceglie?

    La relazione sociale vale tanto quella biologica-riproduttiva, anzi la prima è più importante per lo sviluppo di una civilità che la seconda.
    Lo stabiliamo dal successo di chi integra un dato modello, se la famiglia più preponderante è ciò che fa la società e la società funziona allora quella famiglia funziona, se nel globo più famiglie esistono allora più società esisteranno, se più società esistono è più probabile e possibile notarne delle differenze che vengono studiate per sapere quali, come e perché sono state più efficienti di altre, senza la distinzione di giusto o sbagliato.

  12. #102
    How Cute L'avatar di Latto89
    Registrato il
    08-03-2012
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    15.437

    MyNintendo
    Latto89
    PSN
    SkitteryLatto
    Steam
    Latto89
    Xbox Live
    SkitteryLatto
    Citazioni
    101

    Predefinito Omosessualità nei videogiochi: taboo da sfatare o mercificazione della tematica?

    Ormai di media che trattano la questione ce ne sono aiosa e nessuno se ne scandalizza più di tanto, la stessa tracer e il suo bacio dopo 2 giorni di bigottismo è stata dimenticata e rilegata al suo bel Yuri .... per me è semplicemente stata furba ND che lo ha sparato così a buffo nel trailer. Fine.

    Potevano lasciarlo segreto e te lo saresti ritrovato nel gioco ( e sarebbe stato fenomenale come impatto), ma così se ne parla e se ne riparlerà fino la fine dei tempi, hanno vinto loro.
    PSN ID: SkitteryLatto Xbox Live: SkitteryLatto Codice amico 3DS: 5172-0424-7715 WiiU: Latto89

  13. #103
    We are Venom L'avatar di blackseedboy
    Registrato il
    02-06-2008
    Residenza
    Milano
    Messaggi
    45.566

    Citazioni
    49

    Predefinito

    Citazione Messaggio inviato da MaarekStele Visualizza messaggio
    punto numero 2
    io ho qualche dubbio che tutti quelli che vanno dicendo:"massi un bacio lesbo, che vuoi che sia", siano altrettanto aperti a vedere il protagonista maschio, baciarsi un bel maschione tutto tirato.

    io lo voglio e lo esigo. sono sincero.
    almeno vediamo fin quanto regge la maschera.
    con scene di sesso tipo TW in cui il protagonista è passivo.
    lo voglio
    Ho giocato a Dragon Age e tra un po' potevo portarmi a letto pure i cavalli, caschi un filino male

  14. #104
    Spettro
    Registrato il
    20-04-2016
    Messaggi
    1.751

    Citazioni
    6

    Predefinito

    Citazione Messaggio inviato da fomento Visualizza messaggio
    Perché i contenuti sono i medesimi.

    Ma anche no, fusaro è un marxista, sovranista ed antieuropeista, fa della lotta al capitalismo il suo mantra ed elogia stati come la russia, korea del nord e venezuela in quanto socialisti e non allineati con il neoliberismo made in USA. Fa pure delle lunghe filastrocche sul pensiero unico globalista.

    Qui invece si discute del motivo per il quale un videogioco in cui devi uccidere bianchi e cristiani non fa scalpore mentre per qualsiasi altra categoria protetta scoppia il putiferio... Io lo trovo ingiusto, non so voi come facciate a non trovarlo...
    Ultima modifica di iNSCAPE : 13-06-2018 alle ore 18.53.30

  15. #105
    Spettro L'avatar di fomento
    Registrato il
    26-02-2008
    Residenza
    Buffalora - Stella Variabile
    Messaggi
    879

    Citazioni
    1

    Predefinito

    Citazione Messaggio inviato da Sarhi Visualizza messaggio
    Sono lotte personali nel momento in cui non tutti condividono o fanno parte di quelle lotte e non sto dicendo che un sistema non sia l'avversario nel loro contesto, ma che in funzione della loro lotta materializzano collegamenti voluti per veicolare meglio dei pensieri e che dunque diventa, per chi guarda, plateale l'intento, che era la motivazione che mi cercavi.



    Amichevolmente, se espongo un concetto che si rifà al come, non puoi darmi motivazioni diverse rispetto a quelle che scrivo, tranquillamente ti dico che non è la tematica, per me almeno.


    Per me che guardo non è sbagliato o corretto, ma solo evidente e può entrare al massimo nella sfera del possibile gradimento.


    Lo stabiliamo dal successo di chi integra un dato modello, se la famiglia più preponderante è ciò che fa la società e la società funziona allora quella famiglia funziona, se nel globo più famiglie esistono allora più società esisteranno, se più società esistono è più probabile e possibile notarne delle differenze che vengono studiate per sapere quali, come e perché sono state più efficienti di altre, senza la distinzione di giusto o sbagliato.
    Quindi tutte sono lotte personali dal momento in cui non sono condivise al 100%?

    Il tuo non è un giudizio anche morale? È legato solo al gradimento, all'estetica, a cosa?

    Non è il cosa, bene. Illustrami, se hai pazienza e voglia, come avrebbero potuto affrontare la questione in modo migliore e più efficace (diciamo, meno "furbescamente") secondo te.


    Ma la nostra civiltà la facciamo partire (d)a quando? E stabiliamo il funzionamento di una società secondo quali parametri?

    Seguendo la Butler potremmo dire che è lo Stato che detiene, e si arroga, i poteri per stabilire l'accettabilità del discorso, cosa che presuppone movimenti contrari e di opposizione perché c'è un arbitro non superpartes che censura e indirizza.

    Comunque non capisco se i tuoi timori/dubbi (scegli pure un altro termine) si legano a possibili "favori" che un uso maldestro, degli inciampi, di tali posizioni possano comportare (quindi creare un danno al dibattito più che concorre a costruirlo), oppure a una visione differente. O semplicemente accetti l'evidenza storica in cui ci troviamo e analizzi caso per caso ma sempre all'interno di una struttura elastica ma che tutto sommato pensi "corretta" (?).

    [Provocazione: se un domani la società cambiasse e, grazie al progresso scientifico, il concetto di famiglia nucleare legato alla riproduzione sparisse e la famiglia più diffusa divenisse quella non eterosessuale/eterogenea, cosa succederebbe?]

    La cultura, la civiltà, non è unitaria. Non è un monolite, è fluida e dinamica per forza di cosa. Trovo molto strano arroccare sicurezze di tale sorta. Soprattutto qualora istanze quotidiane presuppongono un adeguamento che segua il dibattito e la riflessione critica sulle fondamenta del nostro vivere.


    Scusa la de-formattazione, ma da smartphone è un delirio.

    Inviato dal mio BLN-L21 utilizzando Tapatalk

Informazioni discussione

Users Browsing this Thread

Al momento 1 utenti stanno leggendo questo topic. (0 utenti registrati e 1 ospiti)

Bookmark

Regole di scrittura

  • Non puoi aprire nuove discussioni
  • Non puoi rispondere alle discussioni
  • Non puoi pubblicare allegati
  • Non puoi modificare i tuoi post
  •