Visualizzazione risultati 1 fino 6 di 6

Discussione: L'emozione di un finale

  1. #1
    Libertà di stampa L'avatar di rostislav1989
    Registrato il
    01-05-2008
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    728

    Citazioni
    0

    Predefinito L'emozione di un finale

    Avete presente quel momento in cui ti rendi conto che un determinato non lo rivedrai più? Quando capisci che tutto sta per finire e la vostra avventura assieme sta per giungere al termine? I finali dei libri mi lasciano quasi sempre queste emozioni, che sono brutte e belle allo stesso tempo (a meno che non si tratti dei saggi). Voi come vi sentite quando terminate la lettura di un libro e qual'è stato il libro più "toccante" secondo voi?

  2. #2
    Armadillidium L'avatar di Elrond
    Registrato il
    13-04-2002
    Messaggi
    1.536

    Citazioni
    0

    Predefinito

    Conosco l'emozione della quale parli, anche se mi capitava più spesso quando ero più giovane. E' anche vero che di recente non sto leggendo molti romanzi, ma all'epoca mi capitava anche con altri libri purché dotati di una cornice narrativa, tipo i dialoghi di Platone, in particolare il Simposio, col bellissimo finale dove chi si addormenta, chi se ne va, chi resta a parlare tutta la notte fino al mattino; ma anche la Repubblica, dove la cornice narrativa è meno presente, ma mi prese diverse settimane per completarne la lettura (avevo sedici anni). Ma è un'emozione che iniziai a conoscere più piccolo, quando leggevo soprattutto Verne e Salgari. Per il resto, l'emozione è proporzionata alla durata della lettura, alla lunghezza del libro, al contenuto emozionale del medesimo: tipica, per esempio, coi romanzi di Victor Hugo.
    Ora leggo tanto e in poco tempo, e pochi romanzi, e mi capita meno spesso.

  3. #3
    Erleuchtete Wahnsinn L'avatar di Kokiri_del_Crepuscolo
    Registrato il
    06-03-2012
    Residenza
    Isola Primula
    Messaggi
    846

    Citazioni
    0

    Predefinito

    Citazione Messaggio inviato da rostislav1989 Visualizza messaggio
    Avete presente quel momento in cui ti rendi conto che un determinato non lo rivedrai più? Quando capisci che tutto sta per finire e la vostra avventura assieme sta per giungere al termine? I finali dei libri mi lasciano quasi sempre queste emozioni, che sono brutte e belle allo stesso tempo (a meno che non si tratti dei saggi). Voi come vi sentite quando terminate la lettura di un libro e qual'è stato il libro più "toccante" secondo voi?
    Il finale di un romanzo, a parere mio, bisogna giudicarlo in base a tutto lo svolgimento della trama poiché non è fine a sé stesso.
    Alcuni ti lasceranno pieno di emozioni perché sono stati coinvolgenti sin dall'inizio (ad esempio, Se una notte d'inverno un viaggiatore), alcuni ti lasceranno di stucco con aspettative troppo disattese (come l'ultimo romanzo di Brown, Inferno).
    Il finale è anche conforme al genere letterario in cui si vuole cimentarsi e spesso il suo giudizio è soggetttivo:
    un testo di saggistica deve cercare di dare risposte a problemi enunciati nella parte iniziale, un Giallo deve suscitare curiosità e interesse per lasciare stupore alla fine (come fa bene la Christie nell'Assassinio sull'Orient Express ) e un Horror deve mantenere alta la tensione (la cosiddetta Spannung) anche nella conclusione dove si prevede i più alti colpi di scena (Il gatto nero di Poe).

    La Fine di un libro è una componente essenziale al romanzo che però non deve essere troppo snaturata e ben connessa all'Insieme dell'opera.
    Sono pochi gli scrittori odierni in grado di seguire questo schema emozionale e logico allo stesso tempo.
    Forse, Zafon con L'ombra del vento è il più recente esempio dove trasparrono emozioni lungo tutto la storia, ottenute con un bellissimo finale e non del tutto scontato.



    FAN GDRESCO
    NINTENDARO

    l'atto che io compio non è che un mezzo rivoluzionario per accelerare l'esplosione della verità e della giustizia ( SuperZola, Io accuso!)

  4. #4
    Spettro L'avatar di VersusBirth
    Registrato il
    10-09-2009
    Messaggi
    17.106

    Citazioni
    0

    Predefinito

    Il libro più toccante per me senza dubbio I miserabili di quel genio di Hugo
    A parte un film, è stata l'unica volta che mi son quasi messo a piangere di fronte ad un'opera artistica, anzi le uniche due volte
    la prima
    Alla morte di fantine. La prima cosa che ho provato è stata sentirmi uno stupido, sì, perchè mi ero illuso che quella donna sarebbe sopravvissuta (magari salvata dal principe azzurro -valjean- come nelle favole disney.. Non conoscevo ancora Hugo) quando invece era evidente che era già morta da quando aveva iniziato a prostituirsi... Ancora cmq non volevo crederci, insomma ha solo chiuso gli occhi e valjean va a prendere la figlia, chissà che i dottori l'abbiano salvata? In uno degli ultimi capitoli del primo libro, forse proprio l'ultimo, Hugo ci dice che è stata sepolata in una fossa comune, "quella santa" (hugo).. Ho chiuso il libro e non ho letto per un paio di giorni, mi aveva lasciato un senso di vuoto troppo pesante da sopportare!
    Chi mi conosce dirà che esagero, perchè io alla fine non mi commuovo quasi mai di fronte a cose del genere, ma è colpa di Hugo. Come scava lui dentro ai personaggi non lo fa nessuno. E' stato come perdere una persona cara (ripeto, non esagero e non sono il tipo di persona che si mette a piangere per titanic et similia.. E' stata la prima volta che un'opera d'arte mi emozionasse così)

    La seconda, ovviamente, al finale.. E qui non aggiungo nulla, semplicemente perfetto.
    Ultima modifica di VersusBirth : 07-08-2013 alle ore 18.41.35

  5. #5
    Armadillidium L'avatar di Elrond
    Registrato il
    13-04-2002
    Messaggi
    1.536

    Citazioni
    0

    Predefinito

    Quasi, seh
    Guarda che non c'è da vergognarsi, io sul finale gocciolavo visibilmente

  6. #6
    Spettro L'avatar di VersusBirth
    Registrato il
    10-09-2009
    Messaggi
    17.106

    Citazioni
    0

    Predefinito

    No, quasi davvero Io non riesco a piangere, anche se sto malissimo.

    ps:

    min 3
    io obbligherei la gente a leggerlo
    Ultima modifica di VersusBirth : 18-08-2013 alle ore 17.15.02

Informazioni discussione

Users Browsing this Thread

Al momento 1 utenti stanno leggendo questo topic. (0 utenti registrati e 1 ospiti)

Bookmark

Regole di scrittura

  • Non puoi aprire nuove discussioni
  • Non puoi rispondere alle discussioni
  • Non puoi pubblicare allegati
  • Non puoi modificare i tuoi post
  •