Pagina 20 di 30 PrimoPrimo ... 1011121314151617181920212223242526272829 ... UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 286 fino 300 di 445

Discussione: The Elder Scrolls [Thread Ufficiale della Serie]

  1. #286
    Metallaro L'avatar di Uriziel90
    Registrato il
    05-05-2007
    Messaggi
    6.698

    Citazioni
    0

    Predefinito

    Citazione Messaggio inviato da umbe-ma Visualizza messaggio
    Eh gugand, magari fosse come dici, ma come ha precisato anche Feanor83 non è così. Ho citato apposta Baldur's Gate EE perché ci sto giocando in questi mesi (forse è la volta buona che termino BG, son 15 anni che ci gioco e non arrivo mai a farmi tutte le sidequest nella città).
    Ma a prescindere, se c'è una regola bene, se non c'è bene, basta che il gioco sia divertente, e sia BG che Skyrim li trovo parecchio divertenti. I giochi Skill Based li trovo interessanti qualora non ci siano punti esperienza e lvup, come in Monster Hunter, ma in un rpg ritengo altri parametri più importanti. Anche il bilanciamento, se non c'è multiplayer e/o pvp, non lo trovo fondamentale. Mi sta bene che ci siano strade più facili di altre, invita alla rigiocabilità. In D&D (qualunque crpg che ne segue le regole), da sempre fare il guerriero è un po come scegliere la modalità facile, che sale man mano che si sceglie di fare ladro, stregone, mago ecc.

    Imho il game master ha barato col ladro (nel video), ha avuto troppa fortuna nei lanci e nel loot XD
    Ma anche D&D di per sé non è il massimo come ruolismo: all'atto pratico tutte le classi puntano a farti picchiare con qualcun'altro. Poi con un buon master puoi tirare fuori anche qualcosa che non sia il solito pestaggio continuo, ma il ruleset ti spinge comunque a dare botte.
    Citazione Messaggio inviato da Nordmar Visualizza messaggio
    Se TES avesse un combattimento ben fatto e dungeon interessanti fregherebbe a nessuno di limiti o quanto poco rpg sia...
    Ma perché a quel punto sarebbe un po' come i Gothic, la cui componente ruolistica non è molto spiccata. In fin dei conti i Gothic li giochi per il gameplay e per l'esplorazione, niente più.


    Il problema di fondo, per come la vedo io, non è tanto che la gente giochi a TES o che ci si diverta, cosa che di per sé mi lascia indifferente, quanto più il fatto che tocca leggere un po' ovunque elogi all'esplorazione ed alla componente ruolistica senza che nessuno si accorga che c'è solo quantità e niente qualità.
    Alla fine, come ha anche mostrato umbe-ma, l'unico modo per giocare di ruolo in Skyrim è quello che il giocatore stesso si creda appartenente ad un ruolo, perché il gioco di suo non ci mette quasi nulla: approcci multipli alle quest pressoché inesistenti, caratteristiche del personaggio che influenzino la partita non ce ne sono (quando la componente razziale avrebbe potuto aggiungerne a bizzeffe), conseguenze a scelte fatte nel gioco non ce ne sono e via dicendo.
    Che poi ci vorrebbe anche poco a rendersene conto: impersonare l'ippopotamo trans o l'umano classico non ha conseguenze sulla partita che vadano oltre l'estetica. Questo dovrebbe mostrare quanto blanda sia la componente di ruolo.
    L'uomo è soltanto un errore di Dio? Oppure Dio è soltanto un errore dell'uomo?



  2. #287
    Spettro L'avatar di umbe-ma
    Registrato il
    27-08-2014
    Residenza
    casalnuovo di napoli
    Messaggi
    26

    Citazioni
    0

    Predefinito

    Io Ghotic lo giocavo per la weed
    In Skyrim ho ancora fatto poco, ma ricordo che in Oblivion, entrato nella gilda degli assassini (il cui modo, originale a mio avviso, ho già descritto in precedenza), aprì una larga parentesi di gioco dove veniva offerto un approccio del tutto differente al gameplay. Gli assassini che mi venivano commissionati di volta in volta, andavano portati a compimento (o potevano essere, non ricordo se era una via obbligata o un opzione) in modo particolare, facendoli apparire come incidenti. Per farlo dovevi prima indagare sul caso, parlare con diversi npc e trovare suggerimenti su come raggiungere l'obbiettivo. Ricordo di un assassinio in particolare dove, dopo diverse indagini, riuscii a procurarmi l'ingresso per le cantine, per intrufolarmi poi nella soffitta, dove attendendo l'arrivo del malcapitato (che tipo era solito leggere vicino al camino o una roba del genere), gli facevo cadere addosso il lampadario, o una roba simile.
    Questo per dire che forse andrebbero giocati i TES prima di giudicare a priori, per partito preso. In Skyrim non ho indagato se ci siano o meno queste particolari fasi di gioco, preferisco scoprirle da me le cose solitamente (una volta scoprii una stanza segreta in Ultima 8 che secondo me non è nemmeno menzionata nelle guide ufficiali, una roba da malati di mente, ci si accedeva saltando vicino una porta una volta aperta, praticamente incastrandocisi dentro, era piena di equipaggiamenti da finedimondo ), quindi più di tanto non so dire.

    umbe-ma

  3. #288
    Malato di Ruolo L'avatar di gugand
    Registrato il
    18-05-2007
    Messaggi
    3.983

    Citazioni
    3

    Predefinito

    la famosa gilda degli assassini di oblivion a quella dei ladri avevano una catena di quest interessanti,.lo.dicono tutti, anche i detrattori come me, ma sono.una goccia in un mare. E parlo di.mare perche' chi si diverte coi TES puo' giocarci piu' di 100 ore vista la quantita' di quests da fare, ma le quests delle suddette gilde sono al piu' una decina di ore di gioco. Dal mio punto di vista nei TES manca la scrematura del contorno, troppa ripetivita' che viene a noia prima di.arrivare a qualcosa di interessante

  4. #289
    Metallaro L'avatar di Uriziel90
    Registrato il
    05-05-2007
    Messaggi
    6.698

    Citazioni
    0

    Predefinito

    Citazione Messaggio inviato da umbe-ma Visualizza messaggio
    Io Ghotic lo giocavo per la weed
    In Skyrim ho ancora fatto poco, ma ricordo che in Oblivion, entrato nella gilda degli assassini (il cui modo, originale a mio avviso, ho già descritto in precedenza), aprì una larga parentesi di gioco dove veniva offerto un approccio del tutto differente al gameplay. Gli assassini che mi venivano commissionati di volta in volta, andavano portati a compimento (o potevano essere, non ricordo se era una via obbligata o un opzione) in modo particolare, facendoli apparire come incidenti. Per farlo dovevi prima indagare sul caso, parlare con diversi npc e trovare suggerimenti su come raggiungere l'obbiettivo. Ricordo di un assassinio in particolare dove, dopo diverse indagini, riuscii a procurarmi l'ingresso per le cantine, per intrufolarmi poi nella soffitta, dove attendendo l'arrivo del malcapitato (che tipo era solito leggere vicino al camino o una roba del genere), gli facevo cadere addosso il lampadario, o una roba simile.
    Questo per dire che forse andrebbero giocati i TES prima di giudicare a priori, per partito preso. In Skyrim non ho indagato se ci siano o meno queste particolari fasi di gioco, preferisco scoprirle da me le cose solitamente (una volta scoprii una stanza segreta in Ultima 8 che secondo me non è nemmeno menzionata nelle guide ufficiali, una roba da malati di mente, ci si accedeva saltando vicino una porta una volta aperta, praticamente incastrandocisi dentro, era piena di equipaggiamenti da finedimondo ), quindi più di tanto non so dire.
    Il punto è che si parlerà di sì e no 20 quest fatte bene in tutto il gioco.
    Non parlo per partito preso, a Skyrim ho giocato una 30ina di ore con la speranza che migliorasse (cosa che poi non è avvenuta). Inoltre, determinati problemi, con quelli sulle meccaniche di gioco, valgono dai primi 10 minuti in poi.
    L'uomo è soltanto un errore di Dio? Oppure Dio è soltanto un errore dell'uomo?



  5. #290
    Spettro L'avatar di umbe-ma
    Registrato il
    27-08-2014
    Residenza
    casalnuovo di napoli
    Messaggi
    26

    Citazioni
    0

    Predefinito

    Qualsiasi gioco tanto lungo ha alti e bassi tra quest e sidequest, seguendo certi parametri si arriva alla conclusione che e non esiste un crpg decente in tutta l'offerta ludica da quando sono nati i videogame ad oggi. Ovviamente non è così.

    umbe-ma

  6. #291
    Spettro L'avatar di Feanor83
    Registrato il
    02-06-2007
    Messaggi
    13.347

    Citazioni
    4

    Predefinito

    Oblivion non ha alti e bassi. Oblivion ha il 5% di quest decenti (gilda dei ladri, gilda degli assassini, tre quatto di quelle deadriche, un paio di quelle sconnesse, tipo la quest del quadro). Il resto è feccia ludico-narrativa. E il bello è che gli altri TES manco ci arrivano a questo risultato. Da questo quadretto deprimente a "qualunque rpg ha alti e bassi" ne passa. Senza contare che un core gameplay insulso come quello dei vari Tes (daggerfall e arena inclusi) non lo redime neppure il miglior quest designer del pianeta.
    I detest elves. Like with a fucking passion. (MCA)

  7. #292
    CIUCIANEBBIA L'avatar di illoca
    Registrato il
    02-01-2003
    Residenza
    MILANO CAPITALE
    Messaggi
    9.141

    Citazioni
    0

    Predefinito

    Citazione Messaggio inviato da umbe-ma Visualizza messaggio
    qualsiasi gioco tanto lungo ha alti e bassi tra quest e sidequest, seguendo certi parametri si arriva alla conclusione che e non esiste un crpg decente in tutta l'offerta ludica da quando sono nati i videogame ad oggi. Ovviamente non è così.
    arcanum
    s-o-n-o-t-u-t-t-i-f-r-o-c-i-c-o-n-i-l-c-u-l-o-d-e-g-l-i-a-l-t-r-i

    MERCATINO 360/PC/LIBRI/FUMETTI ECC... (IN AGGIORNAMENTO)

  8. #293
    Spettro L'avatar di umbe-ma
    Registrato il
    27-08-2014
    Residenza
    casalnuovo di napoli
    Messaggi
    26

    Citazioni
    0

    Predefinito

    Non tiriamo fuori vecchi titoli solo perché fa figo. Arcanum era un gioco interessante ma bel lungi dall'essere l'idealizzazzione dell'rpg perfetto. A questo punto mi aspetto tirar fuori il sempreverde Planescape, o perché no Ultima VII. Ma nessuno di questi esula dall'avere buone fasi alternate ad altre meno ispirate. La cosa è normalissima, ma come sempre nel caso dei detrattori di un gioco, in esso tali difetti sono imperdonabili, sorvolando però sul fatto che questa regola vale per tutti. Ci può anche stare, ma negare l'evidenza vuol dire giudicare per partito preso, e non criticare con obbiettività.
    Ultima modifica di umbe-ma : 01-09-2014 alle ore 07.53.56

    umbe-ma

  9. #294
    Spettro L'avatar di Feanor83
    Registrato il
    02-06-2007
    Messaggi
    13.347

    Citazioni
    4

    Predefinito

    Citazione Messaggio inviato da umbe-ma Visualizza messaggio
    Non tiriamo fuori vecchi titoli solo perché fa figo. Arcanum era un gioco interessante ma bel lungi dall'essere l'idealizzazzione dell'rpg perfetto. A questo punto mi aspetto tirar fuori il sempreverde Planescape, o perché no Ultima VII. Ma nessuno di questi esula dall'avere buone fasi alternate ad altre meno ispirate. La cosa è normalissima, ma come sempre nel caso dei detrattori di un gioco, in esso tali difetti sono imperdonabili, sorvolando però sul fatto che questa regola vale per tutti. Ci può anche stare, ma negare l'evidenza vuol dire giudicare per partito preso, e non criticare con obbiettività.
    A parte che critica e obiettività non si sono mai pigliati e non si piglieranno mai, ma guarda che l'unico che non ha il polso della situazione sei tu. Di nuovo, "tutti i giochi hanno alti e bassi" non significa niente. Con questo salvacondotto puoi paragonare un gioco che è al 95% melma (Oblivion) con due tra i titoli (Planescape e Ultima VII) con il migliore quest design di tutto il genere (detto con cognizione di causa, visto che ho cominciato a giocare di ruolo ben prima di Ultima VII). Senza contare che stai totalmente ignorando le lacune (lagune) strutturali del core gameplay di qualsiasi TES. Con la stessa logica si potrebbe paragonare Psycho alla Signora in giallo, perché, insomma, dopo il 2° omicidio Psycho perde un tantino di ritmo, e gli esperti di Hitchcock non lo negherebbero mai ...
    Ultima modifica di Feanor83 : 01-09-2014 alle ore 10.09.44
    I detest elves. Like with a fucking passion. (MCA)

  10. #295
    Malato di Ruolo L'avatar di gugand
    Registrato il
    18-05-2007
    Messaggi
    3.983

    Citazioni
    3

    Predefinito

    Per me i TES sono sbagliati proprio nel gameplay e nella struttura delle quest. Dopo poche ore i difetti non vengono colmati da catene di quest interessanti e il design del mondo abbastanza piatto (non variegato o poco di atmosfera, intendo solo a livello di gameplay, non ci sono spunti, cose particolari da scoprire) fanno scemare il divertimento dopo dopo 10-15 ore al massimo, quando si capisce che quel si e' visto fino a quel momento sara' ripetuto per le altre decine di ore a seguire senza altre sorprese.
    Senza scomodare i mostri sacri possiamo citare il pieno di bug e mal bilanciato Vampire:Bloodlines del 2004 che colma i difetti di bug e gameplay sbilanciato con quest belle e una grande atmosfera.
    I Gothic, nella loro pochezza di grafica e quest abbastanza "comuni", avevano atmosfera buona, l'esplorazione e le meccaniche ottime.
    Infine Deus Ex:HR, The Witcher 1 e 2 si mangiano a colazione i titoli bethesda senza nemmeno pensarci.

  11. #296
    Metallaro L'avatar di Uriziel90
    Registrato il
    05-05-2007
    Messaggi
    6.698

    Citazioni
    0

    Predefinito

    Citazione Messaggio inviato da umbe-ma Visualizza messaggio
    Non tiriamo fuori vecchi titoli solo perché fa figo. Arcanum era un gioco interessante ma bel lungi dall'essere l'idealizzazzione dell'rpg perfetto. A questo punto mi aspetto tirar fuori il sempreverde Planescape, o perché no Ultima VII. Ma nessuno di questi esula dall'avere buone fasi alternate ad altre meno ispirate. La cosa è normalissima, ma come sempre nel caso dei detrattori di un gioco, in esso tali difetti sono imperdonabili, sorvolando però sul fatto che questa regola vale per tutti. Ci può anche stare, ma negare l'evidenza vuol dire giudicare per partito preso, e non criticare con obbiettività.
    Le proporzioni sono tutto.
    Perché altrimenti puoi dire che tutti gli speudo stragegici su Facebook sono paragonabili alla serie Total War (ed il paragone ricalca le proporzioni di parti ben fatte e parti mal fatte che ci sono tra i TES e gli altri titoli citati).
    L'uomo è soltanto un errore di Dio? Oppure Dio è soltanto un errore dell'uomo?



  12. #297
    Spettro L'avatar di umbe-ma
    Registrato il
    27-08-2014
    Residenza
    casalnuovo di napoli
    Messaggi
    26

    Citazioni
    0

    Predefinito

    Citazione Messaggio inviato da gugand Visualizza messaggio
    Per me i TES sono sbagliati proprio nel gameplay e nella struttura delle quest. Dopo poche ore i difetti non vengono colmati da catene di quest interessanti e il design del mondo abbastanza piatto (non variegato o poco di atmosfera, intendo solo a livello di gameplay, non ci sono spunti, cose particolari da scoprire) fanno scemare il divertimento dopo dopo 10-15 ore al massimo, quando si capisce che quel si e' visto fino a quel momento sara' ripetuto per le altre decine di ore a seguire senza altre sorprese.
    Senza scomodare i mostri sacri possiamo citare il pieno di bug e mal bilanciato Vampire:Bloodlines del 2004 che colma i difetti di bug e gameplay sbilanciato con quest belle e una grande atmosfera.
    I Gothic, nella loro pochezza di grafica e quest abbastanza "comuni", avevano atmosfera buona, l'esplorazione e le meccaniche ottime.
    Infine Deus Ex:HR, The Witcher 1 e 2 si mangiano a colazione i titoli bethesda senza nemmeno pensarci.
    Su Vampire non posso che essere d'accordo. Era un impresa portarlo a termine con tutti quei bug, ma è stato tra quelli che ho amato di più. Prima o poi avrei voluto rigiocarlo col nosferatu (non ricordo bene se la razza era chiamata così, quelli che dovevano muoversi nelle fognature perché troppo brutti), ma non l'ho mai più fatto. Però non sono d'accordo quando parli del fattore atmosfera in Gothic, non trovo infatti che il fattore atmosfera sia scarso nei 3 TES, e non lo ritengo inferiore alla serie Gothic, semmai è il contrario. Credo che, in questo specifico frangente, molto dipenda dai gusti personali (anche se i due giochi sono molto simili per ambientazione, meccaniche, struttura, quindi è più facile fare un confronto condiviso). Potrei citare il fastidioso backtracking di Gothic (altro che esplorazione), spesso si passavano pomeriggi solo a correre da un campo all'altro per parlare prima con un npc, poi con l'altro, per risolvere una quest (e quindi una struttura delle quest non sempre eccellente).
    Deus Ex non mi ha mai attirato, ancora è una questione di gusti (di recente sto giocando con piacere a Shadowrun returns, ma in generale non sono attratto dal cyberpunk).

    @Feanor83, immagino che 83 sia il tuo anno di nascita, beh, avrai anche iniziato prima di ultima7, io sono del 76 ed ho iniziato con dungeon master ma questo non ha alcuna rilevanza. Di fatto, si è parlato di un quest design descritto "in toto" come da buttare, io ho espresso solo la mia piccola esperienza di gioco con oblivion ed è saltato fuori che, in quella piccola esperienza (non ho giocato che una piccola parte del totale offerto), il quest design non era come descritto nei commenti denigratori. Questa dinamica si è ripetuta più volte nei vari commenti in questa discussione. Ovvero dove ad una critica generalizzata, seguiva un mio intervento specifico su esperienze dirette di gioco che era in totale contrapposizione con quanto criticato fino a quel momento. Il tutto pur avendo giocato solo una frazione del totale (un totale immenso, quindi tale frazione è quasi paragonabile all'esperienza di un intero gioco).
    A questo punto è più che lecito per me dubitare del fatto che chi denigra il gioco lo abbia effettivamente giocato, perché l'impressione che si ha (dal mio punto di vista) è che si ripetano a pappagallo cose lette altrove riguardo i presunti difetti di gioco.

    Inoltre è facile prendere i singoli pregi, le singole eccellenze di tanti giochi, e confrontarli con un solo gioco, senza tener conto del fatto che ognuno dei giochi citabili si porta dietro il suo bel vagone di difetti. L'ho già scritto prima, tutti i giochi hanno alti e bassi, ma se vogliamo confrontare tutta l'offerta ludica esistente con un solo gioco, prendendo di tutta l'offerta solo le parti scintillanti, non esiste opera che possa reggere il confronto.
    Per me i comandi nei due witcher sono tra i più macchinosi e noiosi che si possano immaginare. Il fatto che non possa crearmi un personaggio da zero poi è un altro grosso limite. Adoravo EotB perché potevo farmi il mio bel party, col guerriero, il chierico, il ladro e il mago, o con un bel ranger elfico donna, o un nano spaccatutto. Deus Ex IW (HR non l'ho giocato per il motivo sopra descritto) lo trovai estremamente noioso e ripetitivo.

    Come ho detto più volte, Skyrim lo sto giocando in questi giorni grazie ad un offerta Steam estiva ed ora che horipreso il lavoro ho molto meno tempo da dedicargli. Finora però ho trovato un mondo d'atmosfera, vasto, con una miriade di cose da fare, ho fatto parecchie quest e molte di queste sono risultate divertenti. Ho dovuto risolvere qualche puzzle nei primi dungeon che ho affrontato, sto ancora decidendo in quale fazione schierarmi, gli npc si "accorgono" dello stato alterato del mio pg (dovuto alle scelte che ho effettuato nel gioco finora). Più nel dettaglio, la quest che sto seguendo ora è un dopo sbornia. Mi son svegliato e sto facendo una quest che per certi versi mi ricorda "una notte da leoni", non ho assolutamente idea di cosa sia successo dopo che ho parlato con un npc in una locanda e l'ho sfidato ad una gara di bevute, mi son solo svegliato dall'altra parte di Skyrim e ora devo procedere a ritroso, man mano che mi reco dai vari npc e indago su quanto accaduto saltano fuori le cose più assurde. C'è stata anche una quest in una casa infestata, una sorta di poltergheist, anche quella molto d'atmosfera (divertente, e un po spaventosa, ma abbastanza breve).

    umbe-ma

  13. #298
    Spettro L'avatar di umbe-ma
    Registrato il
    27-08-2014
    Residenza
    casalnuovo di napoli
    Messaggi
    26

    Citazioni
    0

    Predefinito

    Citazione Messaggio inviato da Uriziel90 Visualizza messaggio
    Le proporzioni sono tutto.
    Perché altrimenti puoi dire che tutti gli speudo stragegici su Facebook sono paragonabili alla serie Total War (ed il paragone ricalca le proporzioni di parti ben fatte e parti mal fatte che ci sono tra i TES e gli altri titoli citati).
    Non è esatto. Ma posso dire che tra questi ce ne potrebbe essere uno (o più d'uno) con caratteristiche che non sono presenti in Total War e che lo rendono interessante. L'unico modo per saperlo è giocarci, e non criticare per partito preso a causa del media attraverso cui vengono fruiti (cosa che fai quando citi Facebook, di fatto non stai giudicando il gioco, stai giudicando Facebook).
    Ultima modifica di umbe-ma : 01-09-2014 alle ore 17.13.09

    umbe-ma

  14. #299
    Metallaro L'avatar di Uriziel90
    Registrato il
    05-05-2007
    Messaggi
    6.698

    Citazioni
    0

    Predefinito

    Citazione Messaggio inviato da umbe-ma Visualizza messaggio
    Non è esatto. Ma posso dire che tra questi ce ne potrebbe essere uno (o più d'uno) con caratteristiche che non sono presenti in Total War e che lo rendono interessante. L'unico modo per saperlo e giocarci, e non criticare per partito preso a causa del media attraverso cui vengono fruiti (cosa che fai quando citi Facebook, di fatto non stai giudicando il gioco, stai giudicando Facebook).
    Ti sbagli; Facebook è solo la piattaforma che accomuna i giochi e viene citato esclusivamente per dare una descrizione più rapida. Avrei potuto dire "flash-game utilizzabili tramite browser", ma ci voleva di più.
    Comunque persisti nel ritenere che io parli per partito preso, quando a me pare che l'unico che si è impuntato sei tu che continui con la tua linea di pensiero nonostante ci siano svariate persone a dirti il contrario. Intendiamoci, per quanto mi riguarda puoi benissimo farlo, ma dire agli altri che parlano per partito preso suona quanto meno ridicolo in questa situazione.
    Infine, ho giocato anche ai giochettu su Facebook e no, per la mia esperienza personale non hanno nessuna caratteristica di pregio: sono strategici dalla struttura blanda pensati principalmente per frustrare il giocatore con attese interminabili che possono essere accelerate tramite pecunia. E, ancora più importante, sono tutti identici, con variazioni irrilevanti (nome, grafica e poco più, ma meccanica sempre uguale). Che poi di per sé è normale visto che puntano ad una particolare fascia di pubblico.
    L'unico interesse che possono suscitare c'è quando non sai come buttare 5 minuti (ed è proprio buttare, eh).
    Ma resterebbe comunque valido il discorso generale anche se ci fosse qualche gioco con una caratteristica interessante: abbiamo un gioco con neanche il 10% di materiale valido ed il restante spazzatura. Questo rende comunque migliori i Total War.
    L'uomo è soltanto un errore di Dio? Oppure Dio è soltanto un errore dell'uomo?



  15. #300
    Spettro L'avatar di umbe-ma
    Registrato il
    27-08-2014
    Residenza
    casalnuovo di napoli
    Messaggi
    26

    Citazioni
    0

    Predefinito

    Non ho alcun interesse a giocare su facebook, ma questo non preclude al fatto che possa essere realizzato un gioco migliore di Total War, solo perché il media di riferimento è diverso da quello canonico. Per questo parlo di partito preso. La qualità di un gioco non è determinata dal media. Come fai poi a quantificare in percentuale la qualità del gioco in questione se si sta ragionando per ipotesi? A maggior ragione ribadisco che parli per partito preso. Arrivi a fare un paragone tra una serie di giochi effettivamente commercializzati, con un ipotetico gioco che nemmeno esiste, e dai comunque la palma di migliore a quello per cui "parteggi". Non ha alcun senso tutto questo ragionamento, non te ne rendi conto?

    umbe-ma

Informazioni discussione

Users Browsing this Thread

Al momento 1 utenti stanno leggendo questo topic. (0 utenti registrati e 1 ospiti)

Bookmark

Regole di scrittura

  • Non puoi aprire nuove discussioni
  • Non puoi rispondere alle discussioni
  • Non puoi pubblicare allegati
  • Non puoi modificare i tuoi post
  •