Discussione: TAVERNA dell'Orco Bevitore [OT permessi :D]

  1. #78241
    Spettro L'avatar di stronzolo
    Registrato il
    18-02-2012
    Messaggi
    7.917

    Citazioni
    34

    Predefinito

    Citazione Messaggio inviato da Darkless Visualizza messaggio
    Il matrimonio per essere legittimo lo era, i registri lo provano.
    Io spero che nei libri sia diverso, se ci pensi il fatto che quel matrimonio sia legittimo va a smontare tutti gli eventi che hanno portato all'inizio della storia

  2. #78242
    Shoeless God of War L'avatar di Darkless
    Registrato il
    22-12-2002
    Residenza
    Cremona
    Messaggi
    13.705

    Citazioni
    4

    Predefinito

    Citazione Messaggio inviato da stronzolo Visualizza messaggio
    Io spero che nei libri sia diverso, se ci pensi il fatto che quel matrimonio sia legittimo va a smontare tutti gli eventi che hanno portato all'inizio della storia
    Bhè nei libri hanno già smontato anche altri eventi narrati sempre come fatti assodati del passato.
    Non è bello ciò che è bello
    Ma è bello ciò che a Darkless piace

  3. #78243
    Spettro L'avatar di stronzolo
    Registrato il
    18-02-2012
    Messaggi
    7.917

    Citazioni
    34

    Predefinito

    Citazione Messaggio inviato da Darkless Visualizza messaggio
    Bhè nei libri hanno già smontato anche altri eventi narrati sempre come fatti assodati del passato.
    tipo? Io ancora devo leggere ADoD.
    Peró se ci pensi
    Spoiler:

  4. #78244
    Shoeless God of War L'avatar di Darkless
    Registrato il
    22-12-2002
    Residenza
    Cremona
    Messaggi
    13.705

    Citazioni
    4

    Predefinito

    Citazione Messaggio inviato da stronzolo Visualizza messaggio
    tipo? Io ancora devo leggere ADoD.
    Peró se ci pensi
    Davvero vorresti lo spoiler ? Leggi il libro via

    Spoiler:
    Bhè non è nemmeno così semplice divorziare pubblicamente in un gioco di alleanze e matrimoni programmati. Inimicarsi Dorne, che di certo non l'avrebbe presa bene, non sarebbe stata una mossa gran che saggia, soprattutto senza draghi. E' poi da vedere se il padre, che per quanto folle restava sempre il Re, era disposto ad accettare la cosa.
    Non è bello ciò che è bello
    Ma è bello ciò che a Darkless piace

  5. #78245
    Spettro L'avatar di stronzolo
    Registrato il
    18-02-2012
    Messaggi
    7.917

    Citazioni
    34

    Predefinito

    Citazione Messaggio inviato da Darkless Visualizza messaggio
    Davvero vorresti lo spoiler ? Leggi il libro via
    se é la storia di quell'infante apparentemente morto ma impossibile da riconoscere sostituito dal ragno nella culla la teoria circala da anni

    Citazione Messaggio inviato da Darkless Visualizza messaggio
    Bhè non è nemmeno così semplice divorziare pubblicamente in un gioco di alleanze e matrimoni programmati. Inimicarsi Dorne, che di certo non l'avrebbe presa bene, non sarebbe stata una mossa gran che saggia, soprattutto senza draghi. E' poi da vedere se il padre, che per quanto folle restava sempre il Re, era disposto ad accettare la cosa.
    Beh fare il contrario lo ha portato ad inimicarsi Baratheon, Stark (e di conseguenza i Tully e gli Arryn) e in seguito a far sparire i Targaryen da Westeros

  6. #78246
    Shoeless God of War L'avatar di Darkless
    Registrato il
    22-12-2002
    Residenza
    Cremona
    Messaggi
    13.705

    Citazioni
    4

    Predefinito

    In realtà la ribellione è iniziata per colpa del padre. Se non avesse arrostito gli Stark probabilmente la ribellione non sarebbe mai partita, indipendentemente da Rhaegar e Lyanna, due parole al paparino e finiva a tarallucci e vino. Poi è andata anche di sfiga che quest'ultima è morta di parto. Anche così però senza il tradimento dei Lannister il successo della ribellione non era scontato nemmeno dopo la morte di Rhaegar.
    Non è bello ciò che è bello
    Ma è bello ciò che a Darkless piace

  7. #78247
    Spettro L'avatar di stronzolo
    Registrato il
    18-02-2012
    Messaggi
    7.917

    Citazioni
    34

    Predefinito

    Citazione Messaggio inviato da Darkless Visualizza messaggio
    In realtà la ribellione è iniziata per colpa del padre. Se non avesse arrostito gli Stark probabilmente la ribellione non sarebbe mai partita, indipendentemente da Rhaegar e Lyanna, due parole al paparino e finiva a tarallucci e vino. Poi è andata anche di sfiga che quest'ultima è morta di parto. Anche così però senza il tradimento dei Lannister il successo della ribellione non era scontato nemmeno dopo la morte di Rhaegar.
    gli Stark sono corsi irati da Aerys a farsi arrostire proprio perché Raeghar gli aveva "rapito" la sorella/figlia, Raeghar aveva poco da dire al padre lunatico, i tizi da calmare erano i parenti e il promesso sposo di Lyanna, senza un motivo per adirarsi di certo non sarebbero corsi a provocare il mad king poi figurati se questo si faceva convincere dal figlio paranoico com'era e anche fosse stato cosí Stark e Baratheon si sarebbero ribellati comunque con Lyanna in cattivitá.
    L'esito della ribellione era cosí scontata dopo il Tridente che pure uno cauto cone Tywin Lannister cerca di comprarsi il favore di Robert con il sacco di King's Landing e assassinando gli ultimi discendenti Targaryen cosí da evitare a Robert di macchiarsi le mani con il sangue di innocenti
    Ultima modifica di stronzolo : 07-05-2019 alle ore 23.34.43

  8. #78248
    Spettro L'avatar di Feanor83
    Registrato il
    02-06-2007
    Messaggi
    13.211

    Citazioni
    4

    Predefinito

    Citazione Messaggio inviato da Darkless Visualizza messaggio
    Bhè il trono volendo guardare non è strettamente legato a una famiglia. L'han "creato" i Targaeryan ed i Baratheon poi li han semplicemente spodestati, ma non ci possono esattamente vantare alcun diritto "legale", e cmq sono estinti quindi alla fine cambia na sega. Verrebbe da dire che Cersei regna semplicemente perché è quella che ha già le sue forze armate nella capitale e si trovava lì da prima.
    Riflettendo un attimo che alternative ci sono ? Le famiglie della valle stanno a nord con gli Stark, i Tully non esistono praticamente più, a Dorne c'era il caos fino a ieri dopo la ribellione finita male. Giusto nella 8x04 han detto che s'è appena insediato un nuovo principe che ovviamente è contro Cersei, ma dagli tempo. Forse Alto Giardino poteva farci un pensierino ma anche lì era rimasto solo un Tyrell ed ha tutto fuorchè un'indole guerriera senza contare che il loro esercito aveva subito gravi perdite nell'assedio a Stannis.
    Alla fine se andiamo a vedere nei sette regni stan quasi tutti con le pezze al culo al momento e c'è una carestia da fronteggiare con l'arrivo dell'inverno. Problema che tocca tutti, chi più chi meno, non solo Approdo del Re. Certamente non il momento ideale per mobilitare un esercito.
    I Baratheon hanno qualche argomento a favore della loro legittimitá dinastica: sono una casa di origine Valyrina che nei secoli si è imparentata con i Targaryen più volte. Questo, più il fatto che il Mad Kind era completamente incapace di regnare, più il fatto che il suo erede diretto rapiva le fidanzate altrui senza chiedre permesso, più il fatto che Robert era un fottuto genio militare, ha consentito ai Baratheon di mettere insieme una coalizione che ha spodestato i Targaryen e ha tenuto i Sette Regni uniti per quasi una generazione, a dispetto di quanto Robert fosse inetto come re.

    Cersei non ha/è nulla di tutto questo. Non ha nessuna pretesa dinastica. Si è alienata tutte le case che supportavano il regno dei suoi figli (i "legittimi" eredi di Robert), si è dimostrata "pazza" quanto il mad king, la popolazione di King landing la odia e in più ha le pezze al culo. Non si capisce prio in virtù di cosa gli stessi Lannister non l'abbiano ancora data in pasto ad una folla inferocita per farl stuprare in massa e poi squartare. Praticamente l'unica persona che beneficia della sua reggenza in tutti i 7 Regni è Quyburn. Il resto del mondo dovrebbe giustamente volerla morta. Male...

    Bhè nei libri alla fine lo accoltellano perché manda i suoi a salvare qualche centinaio di migliaia di bruti dal diventare morti viventi per non trovarseli poi contro. Insomma, non sarà stata una decisione popolare ma sticazzi, di certo non era stupida.
    Governare bene non vuol dire fare la cosa più furba (o più giusta), cosa che Jon ha chiaramente provato a fare. Vuol dire fare la cosa più furba convincendo chi ti tiene in una posizione di potere che stai facendo il loro interesse, cosa che Jon non è stato assolutamente in grado di fare. E infatti è finito accoltellato dai suoi, che non si sentivano più tutelati dal loro signore. Questo vuol dire essere un regnante inetto.

    Ora però gli sceneggiatori HBO hanno deciso che il bastardo di Winterfell è un leader naturale che si crea alleati ovunque vada. Uno che le corone gliele tirano in testa e lui manco le vuole. Nessuno però mi ha ancora spiegato quando e perché le cose sono cambiate tanto. Avesse almeno ucciso il Night King, un po' tirata per i capelli ma sarebbe stata credibile l'idea che a Westros preferiscano un mezzo Targaryen locale, che è tornato dalla morte e ha salvato l'umanità dall'annientamento, a una Targaryen purosangue che però è straniera ed è stata meno determinante nella guerra delle guerre. Ma così manco sta scusa hanno per preferire giovannino
    Ultima modifica di Feanor83 : 08-05-2019 alle ore 09.51.46
    I detest elves. Like with a fucking passion. (MCA)

  9. #78249
    Shoeless God of War L'avatar di Darkless
    Registrato il
    22-12-2002
    Residenza
    Cremona
    Messaggi
    13.705

    Citazioni
    4

    Predefinito

    Citazione Messaggio inviato da stronzolo Visualizza messaggio
    gli Stark sono corsi irati da Aerys a farsi arrostire proprio perché Raeghar gli aveva "rapito" la sorella/figlia, Raeghar aveva poco da dire al padre lunatico, i tizi da calmare erano i parenti e il promesso sposo di Lyanna, senza un motivo per adirarsi di certo non sarebbero corsi a provocare il mad king poi figurati se questo si faceva convincere dal figlio paranoico com'era e anche fosse stato cosí Stark e Baratheon si sarebbero ribellati comunque con Lyanna in cattivitá.
    L'esito della ribellione era cosí scontata dopo il Tridente che pure uno cauto cone Tywin Lannister cerca di comprarsi il favore di Robert con il sacco di King's Landing e assassinando gli ultimi discendenti Targaryen cosí da evitare a Robert di macchiarsi le mani con il sangue di innocenti
    Se Tiwyn non avesse tradito consegnando di fatto Approdo del Re ai ribelli l'esito finale era tutto da vedere. Ha fatto semplicemente una scelta di comodo. Fermo restando che non fosse stato per la compassione di Connington Robert non sarebbe manco arrivato vivo allo scontro con Rhaegar. E' stato anche molto fortunato.

    Citazione Messaggio inviato da Feanor83 Visualizza messaggio
    I Baratheon hanno qualche argomento a favore della loro legittimitá dinastica: sono una casa di origine Valyrina che nei secoli si è imparentata con i Targaryen più volte. Questo, più il fatto che il Mad Kind era completamente incapace di regnare, più il fatto che il suo erede diretto rapiva le fidanzate altrui senza chiedre permesso, più il fatto che Robert era un fottuto genio militare, ha consentito ai Baratheon di mettere insieme una coalizione che ha spodestato i Targaryen e ha tenuto i Sette Regni uniti per quasi una generazione, a dispetto di quanto Robert fosse inetto come re.

    Cersei non ha/è nulla di tutto questo. Non ha nessuna pretesa dinastica. Si è alienata tutte le case che supportavano il regno dei suoi figli (i "legittimi" eredi di Robert), si è dimostrata "pazza" quanto il mad king, la popolazione di King landing la odia e in più ha le pezze al culo. Non si capisce prio in virtù di cosa gli stessi Lannister non l'abbiano ancora data in pasto ad una folla inferocita per farl stuprare in massa e poi squartare. Praticamente l'unica persona che beneficia della sua reggenza in tutti i 7 Regni è Quyburn. Il resto del mondo dovrebbe giustamente volerla morta. Male...
    Che tutti le vogliano male è assodato ma il punto è un altro come ti ho detto: al momento nei sette regni non c'è nessuno nelle condizioni di insorgere per prenderle il trono. A parte probabilmente Dorne dopo gli ultimissimi sviluppi. Sperando che quei geni degli sceneggiatori non li utilizzino "a sorpresa" per risolvere il finale. Sarebbe da denuncia.

    Governare bene non vuol dire fare la cosa più furba (o più giusta), cosa che Jon ha chiaramente provato a fare. Vuol dire fare la cosa più furba convincendo chi ti tiene in una posizione di potere che stai facendo il loro interesse, cosa che Jon non è stato assolutamente in grado di fare. E infatti è finito accoltellato dai suoi, che non si sentivano più tutelati dal loro signore. Questo vuol dire essere un regnante inetto.
    Più che altro era proprio una questione di sopravvivenza. Non l'avesse fatto il nord non arriverebbe "vivo" alla fine del prossimo libro con ogni probabilità.
    Mi apre poi che tu ti stia scordando una cosa fondamentale che vale per Jon, Danacol, Sansa e tutti gli altri protagonisti: sono tutti poco più che ragazzini, indipendentemente da quante ne hanno passate.

    Ora però gli sceneggiatori HBO hanno deciso che il bastardo di Winterfell è un leader naturale che si crea alleati ovunque vada. Uno che le corone gliele tirano in testa e lui manco le vuole. Nessuno però mi ha ancora spiegato quando e perché le cose sono cambiate tanto. Avesse almeno ucciso il Night King, un po' tirata per i capelli ma sarebbe stata credibile l'idea che a Westros preferiscano un mezzo Targaryen locale, che è tornato dalla morte e ha salvato l'umanità dall'annientamento, a una Targaryen purosangue che però è straniera ed è stata meno determinante nella guerra delle guerre. Ma così manco sta scusa hanno per preferire giovannino
    Semplicemente lo vedono come il vero erede di Ned che già significa parecchio. Al nord oramai cercano disperatamente un leader da seguire e con lo sterminio delle stagioni precedenti non è che sia rimasti molti candidati.
    Ultima modifica di Darkless : 08-05-2019 alle ore 10.31.22
    Non è bello ciò che è bello
    Ma è bello ciò che a Darkless piace

  10. #78250
    Metallaro L'avatar di Uriziel90
    Registrato il
    05-05-2007
    Messaggi
    6.659

    Citazioni
    0

    Predefinito

    Non sono d'accordo sull'incapacità di Giosnò come leader nei libri: se ben ricordo non è il leader perfetto ma nemmeno un cane come nella serie tv. Quando viene ucciso non abbondavano le scelte ed era comunque odiato dalla fazione che poi lo ha fatto fuori ben prima della sua nomina.

    Sul discorso ribellione, se il matrimonio fosse stato ratificato a ribellione avviata Robert non si sarebbe certo fermato ed Aerys era pazzo, quindi difficilmente avrebbe avuto reazioni normali a prescindere dalla situazione. Oltretutto bisogna vedere cosa Lyanna sapesse di quanto stesse accadendo nel mondo.
    L'uomo è soltanto un errore di Dio? Oppure Dio è soltanto un errore dell'uomo?



  11. #78251
    Spettro L'avatar di Feanor83
    Registrato il
    02-06-2007
    Messaggi
    13.211

    Citazioni
    4

    Predefinito

    Citazione Messaggio inviato da Darkless Visualizza messaggio

    Che tutti le vogliano male è assodato ma il punto è un altro come ti ho detto: al momento nei sette regni non c'è nessuno nelle condizioni di insorgere per prenderle il trono. A parte probabilmente Dorne dopo gli ultimissimi sviluppi. Sperando che quei geni degli sceneggiatori non li utilizzino "a sorpresa" per risolvere il finale. Sarebbe da denuncia.
    Se tutti ti vogliono male non duri un giorno sull'Iron Throne, o su qualsiasi altro trono per quel che vale. La base del potere è sempre il consenso. Consenso dei pochi che contano qualcosa o delle masse di individui che singolarmente non contano nulla, ma pur sempre consenso. Se hai le pezze al culo e ti sei alienato il supporto di tutti, bastano due case qualsiasi che si mettono d'accordo per farti il culo e ci riescono. Basta un tuo sottoposto che si sveglia convinto che è tempo di cambiare capo. Basta una folla inferocita per la fame o perché semplicemente non ne può più delle tue angherie. Basta l'Iron Bank che non tollera più un debitore insolvente. Basta un soffio di vento, insomma, e fai una fine orripilante. Gli sceneggiatori HBO, invece, cercano di raccontarti una Cersei all'apice del suo potere, cosa che fa veramente ridere.

    Più che altro era proprio una questione di sopravvivenza. Non l'avesse fatto il nord non arriverebbe "vivo" alla fine del prossimo libro con ogni probabilità.
    Mi apre poi che tu ti stia scordando una cosa fondamentale che vale per Jon, Danacol, Sansa e tutti gli altri protagonisti: sono tutti poco più che ragazzini, indipendentemente da quante ne hanno passate.
    Ragazzino o meno, era inevitabile che finisse in questo modo vista la sua linea di governo. Letteralmente inevitabile. Uno che scontenta senza mezze misure chi lo deve sostenere, finisce sottoterra senza mezze misure. È quasi matematico.

    Semplicemente lo vedono come il vero erede di Ned che già significa parecchio. Al nord oramai cercano disperatamente un leader da seguire e con lo sterminio delle stagioni precedenti non è che sia rimasti molti candidati.
    Considerando il numero di cappellate che ha fatto da quando è risorto, sarebbe l'ultimo leader che un Northman dovrebbe cercare. Nello scenario disegnato dalla HBO, Sansa sarebbe l'incontrastata signora del Nord e della Valle e Daenerys l'incontrastata regina dei Sette Regni. Ma siccome non hanno capito come funziona il gioco dei troni, continuano a scrivere scemenze
    Ultima modifica di Feanor83 : 08-05-2019 alle ore 17.54.32
    I detest elves. Like with a fucking passion. (MCA)

  12. #78252
    Shoeless God of War L'avatar di Darkless
    Registrato il
    22-12-2002
    Residenza
    Cremona
    Messaggi
    13.705

    Citazioni
    4

    Predefinito

    Citazione Messaggio inviato da Feanor83 Visualizza messaggio
    Se tutti ti vogliono male non duri un giorno sull'Iron Throne, o su qualsiasi altro trono per quel che vale. La base del potere è sempre il consenso. Consenso dei pochi che contano qualcosa o delle masse di individui che singolarmente non contano nulla, ma pur sempre consenso. Se hai le pezze al culo e ti sei alienato il supporto di tutti, bastano due case qualsiasi che si mettono d'accordo per farti il culo e ci riescono. Basta un tuo sottoposto che si sveglia convinto che è tempo di cambiare capo. Basta una folla inferocita per la fame o perché semplicemente non ne può più delle tue angherie. Basta l'Iron Bank che non tollera più un debitore insolvente. Basta un soffio di vento, insomma, e fai una fine orripilante. Gli sceneggiatori HBO, invece, cercano di raccontarti una Cersei all'apice del suo potere, cosa che fa veramente ridere.
    ... e ancora quali sarebbero queste due casate che dovrebbero mettersi insieme ? Gli Arryn e gli Stark sono insieme e sis tanno già muovendo contro Cersei. I Tully sono sotto il controllo dei Lannister. I Tyrell sono quasi estinti e hanno l'esercito reduce da una guerra. a Dorne imperversava il caos fino all'altro ieri. Cersei governa approdo del re col pugno di ferro. Ha l'appoggio di Pike e s'è noleggiata la compagnia dorata. Al momento chi le si puo' opporre lo sta già facendo, altrimenti tocca appunto aspettare la rivolta popolare (che poi è quello che saggiamente avevano proposto di fare a Danacol). Finchè non scoppia la rivolta tutti giustamente stanno a guardare.

    Ragazzino o meno, era inevitabile che finisse in questo modo vista la sua linea di governo. Letteralmente inevitabile. Uno che scontenta senza mezze misure chi lo deve sostenere, finisce sottoterra senza mezze misure. È quasi matematico.
    Non è certamente un discepolo di ditocorto ma sta di fatto che in una logica di sopravvivenza le scelte le ha anche imbroccate. A conti fatti ha letteralmente salvato il Nord, non dimentichiamocelo.

    Considerando il numero di cappellate che ha fatto da quando è risorto, sarebbe l'ultimo leader che un Northman dovrebbe cercare. Nello scenario disegnato dalla HBO, Sansa sarebbe l'incontrastata signora del Nord e della Valle e Daenerys l'incontrastata regina dei Sette Regni. Ma siccome non hanno capito come funziona il gioco dei troni, continuano a scrivere scemenze
    Se Jon Snow non avesse portato Danacol al nord sarebbero semplicemente tutti morti. L'han visto poi in ordine sparso: cavalcare un Drago, uccidere Ramsey, combattere i nonmorti, diventare capitano della nightwatch, trasformare i bruti da minaccia costante ad alleati. Inoltre è figlio di Ned Stark e lo considerano uno Stark a tutti gli effetti. Direi che c'è abbastanza per avere ascendente. Se poi si considera che al Nord "l'abilità" di regnare in sè con complotti e sotterfugi è mal sopportata e da sempre danno maggior peso all'onore e al valore in battaglia il gioco è fatto.
    Il Nord è da sempre stato il raggio rotto della ruota nel gioco del trono, come ampiamente dimostrato da Ned Stark.
    Non è bello ciò che è bello
    Ma è bello ciò che a Darkless piace

  13. #78253
    Spettro L'avatar di Feanor83
    Registrato il
    02-06-2007
    Messaggi
    13.211

    Citazioni
    4

    Predefinito

    Citazione Messaggio inviato da Darkless Visualizza messaggio
    ... e ancora quali sarebbero queste due casate che dovrebbero mettersi insieme ? Gli Arryn e gli Stark sono insieme e sis tanno già muovendo contro Cersei. I Tully sono sotto il controllo dei Lannister. I Tyrell sono quasi estinti e hanno l'esercito reduce da una guerra. a Dorne imperversava il caos fino all'altro ieri. Cersei governa approdo del re col pugno di ferro. Ha l'appoggio di Pike e s'è noleggiata la compagnia dorata. Al momento chi le si puo' opporre lo sta già facendo, altrimenti tocca appunto aspettare la rivolta popolare (che poi è quello che saggiamente avevano proposto di fare a Danacol). Finchè non scoppia la rivolta tutti giustamente stanno a guardare.
    Guarda che le casate ci sono ancora più o meno tutte in gioco. Basta che ci sia un erede vivo e si è pronti a combattere un altro round. Non è che essere sconfitti in battaglia vuol dire essere cancellati dalla faccia del pianeta. Se c'è un Baratheon vivo che può sollevare le Stormland, un esercito nelle Stormland lo riforma in qualche settimana. E se non c'è un Baratheon ci sarà uno dei loro alfieri pronto a prenderne il posto e altrettanto voglioso di fare il culo a Carsei Lannister.
    La quale si è inimicata praticamente tutti i Sette Regni. Dorne, Highgarden, la Valle, le Stormland, il Nord, Riverun la vogliono tutti egualmente morta. Dopo quello che ha fatto non avrebbe nemmeno il supporto di tutti i Lannister, che sarebbero i primi a volerla morta male. E Daenery Targaryen la vuole più morta di tutti, e stiamo parlando di una regina alla testa di un esercito di Immacolati e Dothraki e che c'ha pure dei draghi appresso.

    Gli sceneggiatori HBO hanno deciso che l'ultima minaccia doveva essere lei perché sta sul culo a tutti (gli spettatori): per renderla minacciosa le hanno voluto regalare il supporto di Euron, che a quanto pare ha la passione per le cause perse. Le hanno regalato la Golden Company, che non si capisce perché dovrebbe combattere contro dei Targaryen e soprattutto non si capisce come viene pagata. Le hanno regalato la contraerei per combattere i draghi. Ma tutto questo NON HA ASSOLUTAMENTE SENSO. Se nella 6a stagione fossero valse le stesse regole che Martin ha stabilito nella 1a, Cersei Lannister avrebbe dovuto risvegliarsi morta la mattina dopo che Tomen si è suicidato. Solo che gli sceneggiatori HBO non ci capiscono una fava di politica medievale e ora la cattivone finale è lei...

    Non è certamente un discepolo di ditocorto ma sta di fatto che in una logica di sopravvivenza le scelte le ha anche imbroccate. A conti fatti ha letteralmente salvato il Nord, non dimentichiamocelo.
    E' irrilevante se ha senso o meno quello che ha fato (ce l'ha, ovviamente). Il punto è che non è riuscito a convincere i suoi uomini che rischiare la vita per i Wildrings - gente combattuta per secoli dalla Night Watch e fino al giorno prima - era una cosa da fare per il loro stesso bene, e di conseguenza è finito come Giulio Cesare. Ed era inevitabile: se tu mi dici di rischiare la vita per una cosa che secondo me va contro il mio interesse, io non lo faccio. Se tu mi obblighi a farlo lo stesso, io o ti abbandono o ti ammazzo, a seconda di quale delle due opzioni è più pratica. Ammazzare Jon Snow era l'opzione più pratica visto che la maggioranza della Nightwatch di Castle Black era d'accordo in tal senso.

    Se Jon Snow non avesse portato Danacol al nord sarebbero semplicemente tutti morti. L'han visto poi in ordine sparso: cavalcare un Drago, uccidere Ramsey, combattere i nonmorti, diventare capitano della nightwatch, trasformare i bruti da minaccia costante ad alleati. Inoltre è figlio di Ned Stark e lo considerano uno Stark a tutti gli effetti. Direi che c'è abbastanza per avere ascendente. Se poi si considera che al Nord "l'abilità" di regnare in sè con complotti e sotterfugi è mal sopportata e da sempre danno maggior peso all'onore e al valore in battaglia il gioco è fatto.
    Il Nord è da sempre stato il raggio rotto della ruota nel gioco del trono, come ampiamente dimostrato da Ned Stark.
    Sì, e ha anche regalato l'indipendenza del Nord a una Targaryen (il cui padre a bruciato vivo il penultimo Guardiano del Nord e il suo erede diretto), vinto la battaglia dei bastardi solamente grazie ai cavalieri della Valle che sono fedeli a Sansa, non a lui, e dimostrato scarsissime capacità gestionali, tattiche o politiche. A regnare (efficacemente) sul nord è stata Sansa nelle ultime stagioni. A vincere la battaglia dei bastardi è stata Sansa. A interpretare bene i bisogni degli uomini del nord è Sansa. La figlia legittima di Ned Stark (per quanto donna) è sempre Sansa. Ogni nobile settentrionale con due neuroni che funzionano, in quella situazione, avrebbe tentato prima di mettere Sansa sul trono di Winterfell e poi di sposarsela per sedercisi lui (divertendosi con una gnoccolona rossa nel processo).

    Di nuovo, gli sceneggiatori HBO dimostrano di capirci una fava di politica mediavale neanche dopo aver scritto sotto la dettatura di uno che ci capisce (Martin) per 5 anni.
    Ultima modifica di Feanor83 : 08-05-2019 alle ore 20.00.27
    I detest elves. Like with a fucking passion. (MCA)

  14. #78254
    Spettro L'avatar di Feanor83
    Registrato il
    02-06-2007
    Messaggi
    13.211

    Citazioni
    4

    Predefinito



    Splendido video che spiega meglio di quanto io posso sperare di fare perché prenderei letteralmente a schiaffi quelli che chiedono giochi con la doppia visuale in 1a e 3a persona.
    Ultima modifica di Feanor83 : 09-05-2019 alle ore 16.06.10
    I detest elves. Like with a fucking passion. (MCA)

  15. #78255
    Shoeless God of War L'avatar di Darkless
    Registrato il
    22-12-2002
    Residenza
    Cremona
    Messaggi
    13.705

    Citazioni
    4

    Predefinito

    Citazione Messaggio inviato da Feanor83 Visualizza messaggio
    Guarda che le casate ci sono ancora più o meno tutte in gioco. Basta che ci sia un erede vivo e si è pronti a combattere un altro round. Non è che essere sconfitti in battaglia vuol dire essere cancellati dalla faccia del pianeta. Se c'è un Baratheon vivo che può sollevare le Stormland, un esercito nelle Stormland lo riforma in qualche settimana. E se non c'è un Baratheon ci sarà uno dei loro alfieri pronto a prenderne il posto e altrettanto voglioso di fare il culo a Carsei Lannister.
    La quale si è inimicata praticamente tutti i Sette Regni. Dorne, Highgarden, la Valle, le Stormland, il Nord, Riverun la vogliono tutti egualmente morta. Dopo quello che ha fatto non avrebbe nemmeno il supporto di tutti i Lannister, che sarebbero i primi a volerla morta male. E Daenery Targaryen la vuole più morta di tutti, e stiamo parlando di una regina alla testa di un esercito di Immacolati e Dothraki e che c'ha pure dei draghi appresso.

    Gli sceneggiatori HBO hanno deciso che l'ultima minaccia doveva essere lei perché sta sul culo a tutti (gli spettatori): per renderla minacciosa le hanno voluto regalare il supporto di Euron, che a quanto pare ha la passione per le cause perse. Le hanno regalato la Golden Company, che non si capisce perché dovrebbe combattere contro dei Targaryen e soprattutto non si capisce come viene pagata. Le hanno regalato la contraerei per combattere i draghi. Ma tutto questo NON HA ASSOLUTAMENTE SENSO. Se nella 6a stagione fossero valse le stesse regole che Martin ha stabilito nella 1a, Cersei Lannister avrebbe dovuto risvegliarsi morta la mattina dopo che Tomen si è suicidato. Solo che gli sceneggiatori HBO non ci capiscono una fava di politica medievale e ora la cattivone finale è lei...
    Il punto è proprio che le casate principali sono tutte sterminate. di Baratheon non ce ne sono più. Di tully ne è rimasto uno controllato dai Lannister, Di Tyrell son rimaste 2 ragazze e lo storpio poeta. Se qualcuno degli alfieri volesse farsi avanti innanzitutto dovrebbe prevalicare e aggiudicarsi l'appoggio degli altri. Cosa tutt'altro che facile. Ci dicono che per ora è successo solo a Dorne. Sono tutti stati in guerra fino a ieri e c'è l'inverno alle porte con imminente carestia. Vedere qualcuno muovere guerra a Cersei e inimicarsi non solo lei ma anche N casate rivali a cui non starebbe bene una loro vittoria in un contesto del genere sarebbe alquanto stupido. Se ne riparla a primavera, tanto il tempo v atutto a vantaggio dei pretendenti e a svantaggio di Cersei.

    E' irrilevante se ha senso o meno quello che ha fato (ce l'ha, ovviamente). Il punto è che non è riuscito a convincere i suoi uomini che rischiare la vita per i Wildrings - gente combattuta per secoli dalla Night Watch e fino al giorno prima - era una cosa da fare per il loro stesso bene, e di conseguenza è finito come Giulio Cesare. Ed era inevitabile: se tu mi dici di rischiare la vita per una cosa che secondo me va contro il mio interesse, io non lo faccio. Se tu mi obblighi a farlo lo stesso, io o ti abbandono o ti ammazzo, a seconda di quale delle due opzioni è più pratica. Ammazzare Jon Snow era l'opzione più pratica visto che la maggioranza della Nightwatch di Castle Black era d'accordo in tal senso.
    Ciò non significa che le decisioni che ha preso non fossero corrette. D'altra parte non aveva molta scelta. Che sia un sempliciotto da quel punto di vista è palese, e ci sta tutto considerando che è sempre stato estraneo alle dinamiche di governo, ma non gli si puo' dire di aver sbagliato.

    Sì, e ha anche regalato l'indipendenza del Nord a una Targaryen (il cui padre a bruciato vivo il penultimo Guardiano del Nord e il suo erede diretto), vinto la battaglia dei bastardi solamente grazie ai cavalieri della Valle che sono fedeli a Sansa, non a lui, e dimostrato scarsissime capacità gestionali, tattiche o politiche. A regnare (efficacemente) sul nord è stata Sansa nelle ultime stagioni. A vincere la battaglia dei bastardi è stata Sansa. A interpretare bene i bisogni degli uomini del nord è Sansa. La figlia legittima di Ned Stark (per quanto donna) è sempre Sansa. Ogni nobile settentrionale con due neuroni che funzionano, in quella situazione, avrebbe tentato prima di mettere Sansa sul trono di Winterfell e poi di sposarsela per sedercisi lui (divertendosi con una gnoccolona rossa nel processo).

    Di nuovo, gli sceneggiatori HBO dimostrano di capirci una fava di politica mediavale neanche dopo aver scritto sotto la dettatura di uno che ci capisce (Martin) per 5 anni.
    Anche lì non aveva molta scelta. Lo scopo di Jon snow, come comandante della Nightwatch prima di tutto il resto, era fermare i non-morti. Portare Danacol al nord era indispensabile per sopravvivere ed ha fatto ciò che andava fatto. Lo capisce anche Sansa stessa nelle cripte.
    L'hanno visto guidare la carica contro Ramsay, far fuori una montagna di soldati e sconfiggere Ramsay stesso. E' lui che viene visto come il vero vincitore della battaglia. Per un uomo del nord una cosa del genere conta moltissimo, anche più di un esercito alleato che sbuca alla fine. Esercito mandato da Ditocorto fra l'altro perchè era lui il lord della valle, non Sansa.
    Il "regno" di Sansa di fatto non esiste. Dalla morte di Ramsey è passato pochissimo tempo e dopo la battaglia Jon era già stato acclamato. L'unica cosa che ha fatto è stata far uccidere Ditocorto dalla sorella. Per il resto sono solamente stati fatti piani di guerra contro l'orda, cosa in cui Sansa non ha messo becco.
    Ultima modifica di Darkless : 08-05-2019 alle ore 21.49.38
    Non è bello ciò che è bello
    Ma è bello ciò che a Darkless piace

Informazioni discussione

Users Browsing this Thread

Al momento 1 utenti stanno leggendo questo topic. (0 utenti registrati e 1 ospiti)

Bookmark

Regole di scrittura

  • Non puoi aprire nuove discussioni
  • Non puoi rispondere alle discussioni
  • Non puoi pubblicare allegati
  • Non puoi modificare i tuoi post
  •