PDA

Visualizza versione completa : Il male dei giochi di ruolo



Baldus
09-11-2002, 03.19.18
(quanti ricordi)


Cari ragazzi,
vi scrive l'Associazione Famiglie Cattoliche "San Carlo Borromeo", un gruppo
di genitori e di autorità vivamente preoccupato per la piega che sta
prendendo la gioventù oggi in Italia e nel mondo. Abbiamo già fatto sentire
la nostra presenza su altri gruppi di conversazione dedicati
all'intrattenimento elettronico. Ora ci sembra opportuno soffermarci sul
tema dei "giochi di ruolo", ampiamente trattato saggio dello psichiatra
americano Fred Wertham jr "The new seduction of innocent", Isahia Press,
1998, Memphis, Tennessee.
Secondo le stime dell'autorevole psicologo, ben l'82 per cento degli
adolescenti suicidi in America aveva, almeno una volta nella sua vita,
partecipato a un gioco di ruolo; di questi, il 56 % era costituito da
giocatori abituali, che si cimentavano soprattutto nel tristemente celebre
"Avanzati Draghi e Sotterranei". Per Wertham,

"il gioco di ruolo crea nei giovani una violenta dissociazione dell'io, e li
spinge ad abbracciare scelte morali ampiamente discutibili che lo conducono
a un'impossibilità di discernere tra il bene e il male anche nella vita
quotidiana. La follia serpeggia in queste menti immature, convinte di
essere maghi, negromanti o lubrici elfi. Homer Downey, adolescente di
Bangor, fu trovato all'alba dalla polizia mentre straziava orribilmente il
corpo di una sua coetanea, Christiane G. In seguito lo sventurato ragazzo
affermò di essere caduto in preda a uno sdoppiamento di personalità: da un
lato era Homer Downley lo studente modello, nonchè il capo degli scout
locali; dall'altro era un elfo che cercava pozioni demoniaci nei cadaveri".

Di questi tristi episodi il libro di Wertham è pieno. Inoltre, basta
ascoltare un qualsiasi telegiornale per rendersi conto di come i giochi
elettronici, di ruolo o non, siano tremendamente nocivi. Recente è la
notizia diffusa da "Studio aperto" della banda giovanile che aveva adottato
i soprannomi dal videogioco "Combattimento Mortale". Così come è
scientificamente provato il nesso tra intrattenimento elettronico, criminali
tà giovanile, e abbandono dello studio. In un dispaccio dell'associazione
medica "San Pancrazio", è analizzata l'influenza nefasta di giochi come "La
gabbia di Baldur" e "Eroi della magia" sull'epilessia in età adolescenziale.
Temiamo che il nostro appello, comè è accaduto su altri gruppi di
conversazione, possa cadere nel vuoto. Eppure speriamo che qualcuno abbia il
coraggio di guardare nella propria coscienza, e di rendersi conto dei rischi
che sta correndo. Da parte nostra, con l'aiuto e il sostegno di noti
esponenti della religione, della politica, della cultura, della scienza
medica, stiamo preparando una proposta da presentare all'attenzione del
Parlamento, riguardante il divieto assoluto di importazione dei videogiochi
sul territorio nazionale. Perciò il nostro messaggio è chiaro: abbandonate
la strada della perdizione, prima che anche la legge civile dichiari
illegale ciò che già è tale agli occhi di nostro Signore Tornate agli studi,
agli onesti passatempi sportivi, al caloroso abbraccio delle vostre madri,
al tempio di Gesù che tutto vede e tutto può perdonare!
Con affetto,


Associazione Famiglie Cattoliche "San Carlo Borromeo"
Via delle Cento Fontane 33, Afragola (NA)
"Agnus cum leo iacebit, sed iactura pauce durabit"

lazydoc
09-11-2002, 11.09.51
carissimi
vedo con piacere che il mai sedato zelo social-religioso (ammesso che il post sia autentico!!!) si annida tra le pieghe profonde della nostra beneamata rete!
ora ben lungi dall'entrare in polemica con la piissima associazione famiglie cattoliche vorrei però ricordare, oltre agli ovvi riferimenti alla attualità, (vedi fanatismi religiosi) le centinaia di casi che vengono pubblicati su tutte le riviste di psichatria riguardanti i casi di schizofrenia e dissociazione della personalità su base religiosa una delle paranoie più comuni nella casistica psichiatrica.
orbene è questo uno dei mali della religione??
e che dire delle decine e decine di casi di sopraffazione e violenza perpetrati dai servi di dio nei conventi e nelle associazioni cattolico-islamico-ebraico integraliste?? tutte cose che portano a patologie psichatriche o quanto meno a disturbi della personalità.

bene si potrebbe continuare ma poichè ritengo che il post sia una burla vi saluto caramente e mi perdo in un orgia satanica virtuale (devo passare di livello e mi occorre radere al suolo e smembrare ben due congreghe e tre associazioni integraliste!!!!)

bye

diego35
09-11-2002, 11.28.26
Carissimi genitori,

se l'82% dei ragazzi che purtroppo si e' suicidato ha giocato almeno una volta nella vita ad un gioco di ruoli, sicuramente il 100% ha guardato un film violento, il 100% ha visto al telegiornale scene cruenti di guerra, di assassini, di morti per mano violenta. Perche' non cominciare a da questo dato la percentuale maggiore ? Perche' i genitori non stanno più vicini ai figli invece di delegare alla televisione la gestione del tempo libero ? Perche' è cosi' difficile tenere aperto un dialogo con i propri figli ? Comprendo che un genitore con un figlio suicida deve dare la colpa a qualcuno, alla televisione, ai videogiochi, alla scuola, alla società, al mondo; pero' un dialogo migliore, una maggiore attenzione ai disagi del proprio figlio nella maggior parte dei casi avrebbero permesso di prevenire azioni che rarissimamente sono improvvise, ma che invece covano per mesi prima di esplodere con il gesto finale. Lungi da me l'idea di incolpare i genitori, pero' mi pare banale, ridicolo, un alibi dare ai videogiochi la colpa.

Diego

morg@n
09-11-2002, 11.37.03
la Borromeo..quanti ricordi hahaha

le tissier
09-11-2002, 13.24.01
Hahhahaha
Avanzati draghi sotterranei
Hahahhahaha
Memorabile

Comunque ognuno è responsabile della sua vita.... se si suicida è una scelta sua... io mi preoccuperei se i Gdristi iniziassero ad uccidere

Ah sti cristiani...:D

DAVIDu1
09-11-2002, 14.41.40
Questa e' nuova... e' la prima volta che sento persone che accusano gli RPG di portare alla violenza giovanile!

Cmq Idem come Diego.... finiamola con ste storie....

morg@n
09-11-2002, 18.36.39
per i frequentatori di newsgroup troppo giovani (mnn la vecchiaia avanza) la Borromeo era una bufala che spaesava diversi anni fà..serviva solo ad alimentare litigi di massa a colpi di post :)

ecco iniziava proprio come il post di lazydoc e su sempre più in alto fino ad arrivare a picchi di follia che non potreste nemmeno immaginare..ogni tanto il "troll" aggiungeva qualche commento con un altro nome ed era fatta :D come dicevo hahaha quanti ricordi

DarkMage
10-11-2002, 11.02.58
beh, cosa c'è di male nel cercare componenti per incantesimi nei cadaveri? :D :D :D :evil2:

Wyrmslayer
10-11-2002, 11.58.19
...che il cadavere potrebbe non essere d'accordo :D

Sir Petrus
10-11-2002, 13.03.28
OOOOH LA'!!
Finalmente è domenica e posso prendere la mia mitica Luttuosa (spadone a due mani), indossare la pelle di orso ed andare in via Mazzini a tagliare teste. Peccato che ad ogni passante devo far tirare 1d12 per vedere se gli riesce il save.... rallenta un po' la carneficina.
Invidio molto i templari che potevano radere al suolo nazioni senza l'ingombro dei dadi o dei "mastri sotterranei" (si dovrebbe tradurre così Dungeron Master no? :angel2: )

commodo
10-11-2002, 21.27.58
Spero VERAMENTE che sia tutto uno scherzo. Dico davvero.....

Gordy
11-11-2002, 10.15.35
E' uno scherzo per forza...
Non può esserci nessuno che dica cose così assurde e che chiami certi giochi "La gabbia di Baldur" o "Avanzati draghi e sotterranei".

Matrona Clo
11-11-2002, 10.28.19
Queste sono psicoca***te. (bannatemi pure)

MakoShark
13-11-2002, 14.16.56
AHAHHAHAHAHAH !!!!!!!! Se venissero in casa mia !! tra la mia collezione di armi bianche poster di band Metal con simboli esoterici vari e i miei tatuaggi chiaramente di ispirazione sacra (ihihihih) LORO NOTEREBBERO SOLO LA SCATOLA DI BGII E DAGGERFALL CHE SPICCANO SULLO SCAFFALE !!!!!!!!! AAHAHAHHAHAHAHAHAHA sarebbe troppo bella le scena...

Gaisca
15-11-2002, 15.45.11
lol bella questa. Metti il caso che stai picchiando qualcuno con un tirapugni e ti viene vicino qualcuno chiedendoti se giochi agli RPG. ma lol