PDA

Visualizza versione completa : La societa' dei consumi ?



Bubusettete
06-11-2002, 12.57.50
Ecco... Vorrei solo comunicarvi la sensazione alla Cuori Ribelli ("Regalano la terraa Regalano la terra!!!") che ho provato domenica pomeriggio. Sensazione non nuova, certo, forse languiva dentro una me stessa un po' troppa impegnata a sbrigare faccende da tutti i giorni, ultimamente piu' che nel passato, per riflettere su un fatto che ormai e' avvolgente la vita di tutti...dai...E' un po' la scoperta dell'acqua calda, cmq per chi mi leggera' lascero' il mio umile pensiero.
Dicevo...Domenica pomeriggio, mezzo piovoso il tempo e (non e' un commento alla NegativeCreep, credetemi :p ) "sedere dolorante" per aver cavalcato un purosangue bianco..bellissimo, certo, di nome Azim...[Adesso... me la sono cercata...ma vi giuro che a me il trotto andava benissimo! E quando la guida mi ha detto "Che brava l'hai mandato al galoppino" io ero totalmente ignara dell'accaduto...Insomma aveva fatto tutto da solo, sentivo solo un gran male, non riuscivo piu' a tenerlo...cavoli era una furia...e naturalmente era discesa...cosi' andava pure piu' veloce...] Ma...sorvoliamo...Cosa possiamo fare? Ma andare all'Ikea...Mi sembra logico!
Voi dovete sapere che da quando sto cercando di arredare uno sputolocale, grande madre Svezia mi e' venuta incontro, prezzi abbordabili, offerte e roba discreta, compensato certo, ma design carino e proposte fai da te...Montaggio a parte...I miei acquisti sono pero' sempre stati diluiti nel tempo, accompagnati da temporanei rimpinguamenti danorosi. Cio' che mi ha fatto aprire la mente in un nanosecondo ikeoso di domenica sera è stato il tentativo di entrare dall'uscita per passare prima dall'angolo occasioni...Ahhhhh Noooo I comuni mortali non possono! Orde di carrelli inferociti ti si parano davanti...Donne bambini suocere e mariti col passeggino che vanno "a prendere la macchina, aspettami qui che arrivo subito, qui pero' non andare li', che li' e' pieno. Capito?" Come il far west!!! E mentre placida mangiavo un wurstel (il capolavoro che vendono all'ikea: l'hot dog piu' buono mai provato ;) ) la stessa sensazione...Schiere di fanti parati in battaglia, pronti con i loro imballi piatti, in una gara alle casse, se mi superi ti ammazzo! )In una gara per impacchettare e imballare, li' in fila all'uscita, mentre si dirigono alle loro monovolume, all'arrembaggio. Cioè niente contro l'Ikea, la mia grande benefattrice :D Non sto puntando il dito...ma mi è venuto da pensare al mondo in cui viviamo, che avra' si i suoi lati positivi, dio mio, ma questa gente ( ndr: siamo noi ehm...) dove mette il tutto? In case gia' di per se' piene di ninnoli, di oggetti, di soprammobili, di mobili, di cuccioli, di figli (no quelli no effettivamente...), di tappeti...In cui e' difficile trovare 10 cm quadrati di spazio libero...In cui ogni oggetto e' gia' di per se' una pubblicita' e uno spronare ad altri acquisti...In cui si parla di metri quadrati vivibili per individuo. In cui sembra, e purtroppo me ne accorgo sempre piu' spesso, che il potersi permettere questo o quello possa portare felicita' a tristi vite ingrigite da smog e\o targhe alterne, e\o delusioni familiari e amorose, e\o frustrazioni di carriera... Ma sara' tutto qui? E non mi dite..."No io vado oltre...sempre..." Non ci credo. E', appunto, il mondo in cui viviamo, e' quello che dobbiamo fare se no l'economia crolla e l'inflazione sale...E' il nostro lavoro che ci spinge a questo e anche il tempo libero..V.domenica pomeriggio e giro all'ikea insieme ad altre migliaia di persone. Non a caso sono i centri commerciali i nuovi punti di ritrovo per i giovani...Se si dice nuovi, se se ne parla in fondo, e' perchè oggi piu' che mai...40 anni fa, ma anche 20, non era cosi'. Era meglio? Era diverso, questo di sicuro. Le differenze pero' restano, l'esempio e' della gente comune e borghese, la famiglia tipica (non so dove) diciamo. Non sto parlando dei senza tetto logico...E quindi inquadrando la "cosa" e' in questa situazione che si inserisce questa assurdita'...La corsa alla terra, a un mobile in piu', al pane...Tutti siamo in divenire, e l'atarassia non fa per noi. Divisi tra l'epicureo e il cristiano (entambi per par-condicio) nel nostro grasso mondo, in cui gli obesi aumentano a vista d'occhio, siamo spettatori (a volte) e artefici nella nostra vita. Che è anche questo. Che assurdita'.
Vi lascio cosi'..."Let it roll, baby roll, let it roll...all night long..." Lo diceva Jim Morrison. Mai cosi' attuale...Condividete?

King_Mob
06-11-2002, 13.10.27
Originally posted by Bubusettete
Ecco... Vorrei solo comunicarvi la sensazione alla Cuori Ribelli ("Regalano la terraa Regalano la terra!!!") che ho provato domenica pomeriggio. Sensazione non nuova, certo, forse languiva dentro una me stessa un po' troppa impegnata a sbrigare faccende da tutti i giorni, ultimamente piu' che nel passato, per riflettere su un fatto che ormai e' avvolgente la vita di tutti...dai...E' un po' la scoperta dell'acqua calda, cmq per chi mi leggera' lascero' il mio umile pensiero. CUT...

Mio dio... un ikeamaniaca.
Non fare la fine di tyler Durden .
Cmq sì condivido ed è per lo stesso motivo che non vado a fare la spesa al mercato quando mia madre me lo chiede.
Vede un sacco di gente che corre affanata "compra quello" " andiamo lì, c'è l'offerta" " muoviamoci che finisce" e mi pare abbastanza triste.

BESTIA_kPk
06-11-2002, 13.11.50
Io passo tutti i w/e la lorenteggio e salgo sulla tangenziale x venezia, vicino all'ikea, e mi girano i coglioni immensamente x le code enormi che ci sono. Resto fermo, nel traffico intasato, con gente che suona e scassa il cazzo senza motivo valido (tanto passi prima o poi, cazzo suoni?...)

Chi va all'ikea per comprarsi il necessario (cucina, tavolo sedie ecc) mi stà benissimo.
Chi ci va per prendere una cazzatella, oppure qualcosa che non gli serve a nulla ma proprio nulla, o peggio, ci va solo x passare la domenica... fanculo ai disagi inutili che crea... cmq stò andando ot.

Condivido molto del post di Bubusettete. Vero, spesso si tende (molte persone, io non mi escludo) a cercar qualcosa che non serve. Il fatto è che alcune cose semi/utili passano, ma certi acquisti sono l'assurdo + totale. Consumi senza utilità alcuna.
Forse appagamento di qualcosa che non viene appagato o sostituito per nulla.

La cosa funziona in modo particolare però. Chi ha già a sufficienza si perde in simili atteggiamenti. Chi tira la cinghia è già meno soggetto a tal problematica (cmq dipende dai punti di vista).
Ho detto "meno", non "zero".

EDIT: hehe Tyler Durden è un caso particolare sticazzi

SuperGrem
06-11-2002, 13.29.16
Hehe! Mai visto una colonia di formiche al lavoro? Tutte indaffarate che vanno e vengono, senza sosta, in fila e cariche come gli elefanti che si vedevano in Sandokan... :p
Ecco, noi siamo così, come le formiche, eppure non siamo così, siamo di più. La condizione umana, nella sua inevitabile superiorità evoluzionistica, ci permette di essere come le formiche ma dotate di un'intelligenza che esalta l'individualità sopra ogni altra cosa.
Vivere non è mai stato facile, diciamocelo, una volta si moriva per un banale raffreddore, oggi si muore di meno ma ci si rovina in uguale misura. E' tutto pianificato, è tutto un susseguirsi di compiti: lavoro, famiglia, affetti, amicizie, un po' di cose per sè, la macchina, i libri, la musica, ah si... la gita domenica...
Ecco che siamo stracolmi di impegni e per questo non possiamo permetterci il lusso di perdere tempo in tranquille pianificazioni. Allora dobbiamo correre (Medioman... coriiii... ) al supermarket, o al centro commerciale, perchè lì si trova tutto senza allontanarsi troppo, perchè conviene e perchè, alla fine, questi posti diventano una sorta di meta per il pellegrinaggio delle masse.
Una volta si andava in chiesa, oppure a trovare i parenti, e gli sciagurati più arditi osavano andarsi a fare un pic nic fuori porta, insomma era la babele dei costumi umani!
Adesso, per fortuna, siamo tutti in riga, come le formiche appunto, ma il buon Darwin ha detto che non siamo formiche, così ecco che la scintilla dell'autocoscienza si accende dentro di noi e ci fa capire che se siamo lì, in quella enorme mecca del consumo (che sia Carrefour, Ikea, Auchan, o quello che volete), è perchè l'abbiamo voluto, perchè siamo realmente consapevoli di quello che stiamo facendo.

E allora al diavolo tutte quelle baggianate sulla cultura, il cibo per lo spirito, il tempo libero ecc... qui tempo libero non ce n'è, a chi vogliamo prendere in giro? Se ho cinque minuti me ne vado a fare questo e quello, non me ne sto mica a girare i pollici?
E allora via di shopping, peccato però che il tempo è poco, così diventa giocoforza andare in quei posti dove c'è tutto, ma proprio tutto, e poter ottimizzare tempo e spese.

Ed è così che nasce il gusto sadico di eleggere l'Ikea a nuova ecclesia, dove tutti si incontrano, i bambini sono più felici, le donne possono dedicarsi, con le amiche, all'esplorazione degli scaffali e gli uomini possono, finalmente, nutrirsi di futilità tecnologiche senza fastidiose interruzioni.
E tutto questo, signori, perchè il tempo è nelle nostre mani, perchè siamo formiche dotate di un cervello e, soprattutto, perchè Darwin non ha mai messo piede all'Auchan! :p

Ray McCoy
06-11-2002, 13.41.47
Dice una legge di Murphy:
"I soprammobili tendono ad occupare tutto lo spazio disponibile, e poi ancora un po'..."


Tsk... Umani... Neo-Namek è diversa...

The El-Dox
06-11-2002, 14.48.47
Beh, ovvio ke è una società di konusmatori...




...di kokaina. :)

The El-Dox
06-11-2002, 14.53.35
Originally posted by Qfwfq
totalmente ai loro programmi nucleari, stabilirono che formiche e scorpioni ( gli scorpioni hanno 700 milioni di anni ) sono gli unici animali a poter sopravvivere SENZA ALCUN DANNO ad esplosioni nucleari, sono gli unici esseri che in caso di guerra nucleare apocalittica non rischierebbero di scomparre da questo pianeta.


anke gli insetti in generale. mi rinkuora kmq essendo skorpione kome segno :doubt:

Peter Pan
06-11-2002, 14.59.54
Fede... credimi, non ho capito cosa volessi dire...

Posso solo darti un consiglio: la prossima volta cerca di trottare sulle gambe, stringi le ginocchia e i talloni, non rimbalzare sul culo! :D


Ma chi è quel pazzo che ti ha fatto andare su un arabo???? E il galoppino cosa cazzo è???? Un nuovo passo che vi siete inventati voi? AH... la società dei consumi... non bastava il dressage...

SuperGrem
06-11-2002, 15.03.55
Originally posted by Qfwfq
E no......sbagliato di grosso........ la superiorità evoluzionistica bla bla...

Forse non hai colto il senso ironico del mio post... :doubt:

The El-Dox
06-11-2002, 15.05.39
Originally posted by Peter Pan

Posso solo darti un consiglio: la prossima volta cerca di trottare sulle gambe, stringi le ginocchia e i talloni, non rimbalzare sul culo! :D


[PITO mode ON]
Ezatten, zignorina in kvesto moden Lei rinforzaren anke muskolen della PATATONEN...
[PITO mode OFF]

Il Pito in posa plastika (anke pietrosa). Attende kualkosa?
http://www.gardensilhouettes.com/images/pig.JPG

Pikkolo
06-11-2002, 16.19.39
Questa situazione è causata dall' invidualismo

Siamo troppo preoccupati di noi stessi, per accorgerci della realtà che ci circonda, per averne una visione d' insieme e un punto di vista razionale

Tu che hai la fortuna di esserti accorta di cosa ti circonda, non lasciartene scoraggiare, piuttosto mostra agli altri quel che hai visto

Saluti




Originally posted by Bubusettete
Ecco... Vorrei solo comunicarvi la sensazione alla Cuori Ribelli ("Regalano la terraa Regalano la terra!!!") che ho provato domenica pomeriggio. Sensazione non nuova, certo, forse languiva dentro una me stessa un po' troppa impegnata a sbrigare faccende da tutti i giorni, ultimamente piu' che nel passato, per riflettere su un fatto che ormai e' avvolgente la vita di tutti...dai...E' un po' la scoperta dell'acqua calda, cmq per chi mi leggera' lascero' il mio umile pensiero. CUT...

Bubusettete
06-11-2002, 18.17.37
Originally posted by Peter Pan
Fede... credimi, non ho capito cosa volessi dire...

Posso solo darti un consiglio: la prossima volta cerca di trottare sulle gambe, stringi le ginocchia e i talloni, non rimbalzare sul culo! :D


Ma chi è quel pazzo che ti ha fatto andare su un arabo???? E il galoppino cosa cazzo è???? Un nuovo passo che vi siete inventati voi? AH... la società dei consumi... non bastava il dressage...
Mai detto fosse arabo :)
Cmq vabbè non e' detto che fosse condivisibile ne' comprensibile da tutti era solo una mia riflessione...

Bubusettete
06-11-2002, 18.19.53
Originally posted by BESTIA_kPk

Forse appagamento di qualcosa che non viene appagato o sostituito per nulla.

Ecco questo punto mi premeva :)

Bubusettete
06-11-2002, 18.22.35
Originally posted by King_Mob
Mio dio... un ikeamaniaca.
Non fare la fine di tyler Durden .
Cmq sì condivido ed è per lo stesso motivo che non vado a fare la spesa al mercato quando mia madre me lo chiede.
Vede un sacco di gente che corre affanata "compra quello" " andiamo lì, c'è l'offerta" " muoviamoci che finisce" e mi pare abbastanza triste.
Mai stata un'ikea maniaca... ;)
Il mercato cmq e' diverso, il cibo insomma e' un'esigenza primaria...e anche la ricerca delle offerte e' in fondo normale.

Peter Pan
07-11-2002, 13.22.04
Originally posted by Bubusettete
Mai detto fosse arabo :)



Ehm… scusami, ma se è bianco, ed è purosangue, può essere solo o un arabo o un andaluso.
E poi si chiama Azim, a meno che non sia immigrato clandestino, non può essere di Busto Arsizio!!!



E per la tua riflessione... sembra quasi che la confusione della folla ti abbia completamente permeato.... :niente!: :D :kiss:

follettomalefico
07-11-2002, 19.03.32
Originally posted by Pikkolo
Questa situazione è causata dall'invidualismo

http://www.cip-it.com/wos/Smileys/scratch.gif
...effettivamente è -quasi- l'esatto contrario... cmq lassamo stare vah...

Bubusettete
07-11-2002, 19.23.11
Originally posted by follettomalefico
http://www.cip-it.com/wos/Smileys/scratch.gif
...effettivamente è -quasi- l'esatto contrario... cmq lassamo stare vah...
Invece io mi trovo d'accordo...E' proprio l'isolamento che spinge a cercare cosi' tante conferme materiali...
Attenzione non vorrei confondere pero' individualismo con omologazione e relativa "massificazione"...
Tu cosa intendevi dire?

follettomalefico
07-11-2002, 19.43.39
Originally posted by Bubusettete
Invece io mi trovo d'accordo...E' proprio l'isolamento che spinge a cercare cosi' tante conferme materiali...
Attenzione non vorrei confondere pero' individualismo con omologazione e relativa "massificazione"...
Tu cosa intendevi dire?

Ok, dato che l'apritrice del thread è d'accordo, proseguo...


...faccio un ragionamento per conseguenze... è realista anche se pare un po' tirato, allora:
Una persona Individualista pensa solo al meglio per se. Ma se pensa al meglio per se, fa anche scelte che comportano solo vantaggi. Ma per fare scelte che comportano solo vantaggi, si deve per forza socializzare, perchè a volte la scelta migliore (cioè quella che porta a più vantaggi) è quella che include la cooperazione, la socializzazione e lo stare insieme.

Ergo, una persona Individualista NON è una persona che si isola. A meno che non utilizziate una concezione molto più generale di "individualista" ed allora ok.

Ma dato che l'autore aveva scritto Individualismo come "Siamo troppo preoccupati di noi stessi, per accorgerci della realtà che ci circonda, per averne una visione d' insieme e un punto di vista razionale" allora non è quella la concezione di individualista corretta, per il motivo che ho detto prima.

La frase diviene corretta se si usa il termine come hai detto tu "massificazione" oppure "isolamento" invece di "individualista" o "egoista".

Quindi, la scelta migliore NON è isolarsi, ma socializzare quando serve e stare da soli quando serve. Insomma, bisogna essere VERAMENTE Egoisti nel vero senso della parola (che è positivo): così facendo ognuno, facendo i propri interessi, migliorerebbe sé stesso e anche la società.

Jimmy Woodman
08-11-2002, 00.51.16
Originally posted by Bubusettete

Il mercato cmq e' diverso, il cibo insomma e' un'esigenza primaria...e anche la ricerca delle offerte e' in fondo normale.

Ok.
Non è normale quello che mi balza agl'occhi....ovvero la competizione tra le persone nell'acqquisto.
Mi spiego:
"Ciò che hai tu, io devo averlo in meglio"
Una gara per "appartenere" ad un certo "livello sociale"...benestante e ancor più.

Molta gente acquista solo per un puro vanto....questo è aberrante!

Spero d'essermi spiegato.:rolleyes:

TrustNoOne
08-11-2002, 02.42.05
Originally posted by Jimmy Woodman
Ok.
Non è normale quello che mi balza agl'occhi....ovvero la competizione tra le persone nell'acqquisto.
Mi spiego:
"Ciò che hai tu, io devo averlo in meglio"
Una gara per "appartenere" ad un certo "livello sociale"...benestante e ancor più.

Molta gente acquista solo per un puro vanto....questo è aberrante!

Ogni uomo vuole sentirsi migliore degli altri
Il mio scopo e' rendermi la persona migliore che conosco.
I mezzi che usa quella gente sono sbagliati, ma il fine e' corretto.