PDA

Visualizza versione completa : Sondaggio Storico



NEGATIVE_CREEP
29-09-2002, 16.58.00
Allora,siete nel 1927-28,incontrate un uomo al bar....si chiama Adolf Hitler,lui ti incomincia a prlare delle sue idee...ed e' ancora un ragazzo cosi' innocente.
Avete una pistola in tasca....cosa fate l'ammazzate o no ,sapendo gia' come finira' questa disgustosa storia!:confused: :confused: :confused: :confused: :confused: :confused:

Ironperu
29-09-2002, 17.00.02
non l'ammazzo.











































commissiono un omicidio :D

NEGATIVE_CREEP
29-09-2002, 17.01.23
in parte hai ragione....ma non hai spiegato il perche'!

Ironperu
29-09-2002, 17.12.58
mah, non saprei.
come perché far uccidere hitler?
era un pazzo criminale. losco omicida di massa.
perché non uccidere lui?
sapndo quello che avrebbe fatto...

maxippo
29-09-2002, 17.25.15
Non mi sporcherei le mani.

Peter Pan
29-09-2002, 17.26.44
Troppo facile dare la colpa ad un morto, soprattutto in sede legale, come al Processo di Norimberga.
Perché uno per quanto pazzo possa essere.... è pazzo!
Ma una nazione intera che gli dava retta? Cos'è, solo perché era comandata da un pazzo non aveva scusanti per essere criminale.

Non dimentichiamoci che la stragrande maggioranza dei tedeschi condivideva le idee di Hitler. Potenzialmente è tutto il popolo ad essersi macchiato di crimini commissionati da un pazzo, che poi, come si fa ad essere certi della sua pazzo senza un'accurata perizia psichiatrica?

Mussolini era un idiota, perché sulla base di poche congetture credeva di poter fare un Impero. Hitler, in un certo senso, era un genio, perchè quell'impero era riuscito a farlo dove Mussolini aveva fallito.
Certo, Hitler ha le sue colpe, ma se non sarebbe stato lui, qualcun'altro avrebbe potuto benissimo ugualmente istigare alla violenza la Germania. Hitler comandava, certo, ma erano gli ufficiali tedeschi che eseguivano gli ordini, il più delle volte con propria iniziativa e ingegno. Del resto, che ci vuole a infierire sulla gente disarmata?

hackboyz
29-09-2002, 17.27.41
risposta scontata ... ma è come chiedersi: Se tornassi a 10 giorni fa e sapessi i numeri da giocare al super enalotto, li giocheresti ?

hackboyz
29-09-2002, 17.30.15
Originally posted by Peter Pan
Troppo facile dare la colpa ad un morto, soprattutto in sede legale, come al Processo di Norimberga.
Perché uno per quanto pazzo possa essere.... è pazzo!
Ma una nazione intera che gli dava retta? Cos'è, solo perché era comandata da un pazzo non aveva scusanti per essere criminale.
[...]
e inoltre concordo con Peter Pan .... Hitler da solo non avrebbe fatto niente.

COn Mussolini è diverso: l'Italia era in condizioni pessime e c'era un tasso di analfabetismo molto alto.

Gionix
29-09-2002, 17.31.47
Se l'avrei ammazzato ci sarebbe stato qualcun'altro che avrebbe preso il suo posto, per esempio uno che aveva le sue stesse idee ma che era meno combattivo di Hitler. Un'altra ipotesi e che si sarebbe creato un parodosso dello spazio-continuom creando uno squarcio tra le dimensioni parallele, trasformatosi in conseguenza in enormi buchi neri stracolmi di radiazioni nucleari. Se non ci fosse stata la guerra il futuro si modificherebbe: Es. Mio prozio sarebbe ancora vivo, io potrei non esistere.:doubt:

SuperGrem
29-09-2002, 17.35.02
Originally posted by NEGATIVE_CREEP
Allora,siete nel 1927-28,incontrate un uomo al bar....si chiama Adolf Hitler,lui ti incomincia a prlare delle sue idee...ed e' ancora un ragazzo cosi' innocente.

Neg, hai visto mica Minority Report per caso? :asd:
Anche nel film si parla del dilemma della colpa prima che avvenga il reato.
In effetti non puoi dire che una persona sia colpevole finchè non commette un reato, no? Neanche sapendolo a priori... o forse si? :p

NEGATIVE_CREEP
29-09-2002, 17.39.27
io non l'avrei ammazzato......e sapete perche'....meglio cosi'!meglio un miliardo di morti allora...che un miliardo di morti oggi!
Che ne possiamo sapere infatti se qualcun'altro non avrebbe fatto la stessa cosa....invece con hitler e il nazismo, la gente ha imparato(almeno la maggioranza),l'intera umanita' h compiuto un nuovo passo,s adesso cosa prende o cosa scartare.
Come dice un proverbio:sbagliando si impara(ne avremo ancor per tanto di errori,abbiamo tntissimo da imparare,sopratutto in qusti periodi).:rolleyes:

Ironperu
29-09-2002, 17.49.06
grammatica:


Peter Pan:
ma se non sarebbe stato lui,


Gionix
Se l'avrei ammazzato
---
che si sarebbe creato un parodosso


:evil:
muahahahahah
non sono l'uuuunico a sbagliareee mwuauahahahaha
:ihih::ihih:

NEGATIVE_CREEP
29-09-2002, 17.54.27
cacchio state un po' inguaiatucci..........ma se vedrei altri errori li segnalassi anch'io (italiano correggiuto)

SuperGrem
29-09-2002, 17.59.12
Originally posted by Ironperu
muahahahahah
non sono l'uuuunico a sbagliareee mwuauahahahaha
:ihih::ihih:

Ma che te ridi!! :asd:
Dovreste vergognarvi invece! :p

Squizzo
29-09-2002, 18.07.16
Chi mi assicura che non ci sarebbe stato un altro pazzo pronto a prendere il suo posto?
Concordo con Gionix...

Gionix
29-09-2002, 18.07.19
Originally posted by Ironperu
grammatica:






:evil:
muahahahahah
non sono l'uuuunico a sbagliareee mwuauahahahaha
:ihih::ihih:
ops

X - M
29-09-2002, 18.08.46
Originally posted by NEGATIVE_CREEP
l'ammazzate o no ,sapendo gia' come finira' questa disgustosa storia!:confused: :confused: :confused: :confused: :confused: :confused: Ma se so come finisce, ke gusto è questa domanda?:D è chiaro che non l'avrei ammazzato non sapendo niente del seguito.

zeder
29-09-2002, 18.13.50
non vorrei ricordare male, ma proprio in quegli anni, anche volendo, sarebbe stato difficile incontrarlo in giro.Era in galera dopo il fallimento del tentato golpe in quel di Monaco nel 24.:rolleyes: Ed è proprio in quegli anni che ha scritto il mein kampf:niente!: :toh: :p

sbazzone
29-09-2002, 18.22.29
no, troppa fatica premere il grilletto :D

Mach 1
29-09-2002, 18.34.55
sbaglio o c'era un film che girava intorno a questo indovinello?

questi ragazzi invitavano a cena della gente che conoscevano e facendogli delle domande decidevano se erano meritevoli di vivere o morire.

qualcosa tipo "piccoli omicidi fra amici", forse però mi ricordo il titolo di un altro film. come si intitolava?

grifis
29-09-2002, 19.24.32
Originally posted by Mach 1
sbaglio o c'era un film che girava intorno a questo indovinello?

questi ragazzi invitavano a cena della gente che conoscevano e facendogli delle domande decidevano se erano meritevoli di vivere o morire.

qualcosa tipo "piccoli omicidi fra amici", forse però mi ricordo il titolo di un altro film. come si intitolava?

Ho visto anch'io quel film. Il nome è o dovrebbe essere "una cena perfetta".

kyjorkx
29-09-2002, 19.27.31
Originally posted by Mach 1
sbaglio o c'era un film che girava intorno a questo indovinello?

questi ragazzi invitavano a cena della gente che conoscevano e facendogli delle domande decidevano se erano meritevoli di vivere o morire.

qualcosa tipo "piccoli omicidi fra amici", forse però mi ricordo il titolo di un altro film. come si intitolava?
VISTO! VISTO!
eheh divertente quel film :D

Un probabile futuro Hitler viene lasciato in vita da questi ragazzi e si vedono (si sentono) le conseguenze.
Il tizio convince i ragazzi a suicidarsi e dopo pochi secondi viene inquadrato un quadro in cui è raffigurato questo tizio con i ragazzi morti intorno e come sottofondo una folla oceanica ad acclamarlo.


Comunque...non lo ucciderei.

marcossj88
29-09-2002, 19.30.36
Lo ammazzo:D

MaGiKLauDe
29-09-2002, 19.42.51
non lo ucciderei... non ho alcun diritto sulla vita di un altro essere umano...

Shifty
29-09-2002, 21.00.49
Neanche io l'avrei ammazzato.
Primo sarei finito io in galera,secondo è giusto che sia stato così.
Non le senso che sono nazista badate,ma che la storia segue il suo corso e i bagni di sangue una volta avvenuti non fanno altro che salire l'umanità tra le persone.
Senza contare che se li avessero fatti fuori veramente tutti gli ebrei molti problemi oggi non ci sarebbero.
E' inutile girarci intorno,finchè ci saranno modi di vivere e credenze religiose troppo diverse ci sarà sempre guerra.
Credo che però con il passare dei secoli invece che scannarci cin ingloberemo.
Ma quante persone moriranno nel frattempo?
Molte più di quelle che ha ucciso Hitler.

Zargon
29-09-2002, 21.10.25
Non l'avrei ucciso

Sono solo un uomo, e non ho il diritto di giudicare quando porre fine alla vita di un uomo, seppur esso sia un assassino

DaNg3R
29-09-2002, 21.25.09
Lo faccio sparire dalla faccia della Terra! non ci rimarrà nenache la puzza né l ricordo di quel pazzo commissiona - omicidi! :grr: :angry: :evil:

Ca0s
29-09-2002, 21.32.53
Originally posted by NEGATIVE_CREEP
Allora,siete nel 1927-28,incontrate un uomo al bar....si chiama Adolf Hitler,lui ti incomincia a prlare delle sue idee...ed e' ancora un ragazzo cosi' innocente.
Avete una pistola in tasca....cosa fate l'ammazzate o no ,sapendo gia' come finira' questa disgustosa storia!:confused: :confused: :confused: :confused: :confused: :confused:


lo disintegro:D :evil2: :evil2:

cacciatore
29-09-2002, 21.43.02
Originally posted by MaZzOnEw
no, troppa fatica premere il grilletto :D
Concordo,senza contare la fatica che si fa per aprire il tamburo e inserire le pallottole :D :D
No,cmq,io non lo ammazzerei,cioè,non lo ammazzerei lì al bar,lo porto in qualche posto sperduto,e lo ammazzo lì.

Peter Pan
29-09-2002, 21.43.25
POsso farvi una domanda?

AVete mai conosciuto Adolf Hitler? Avete mai parlato con lui? Avete mai conversato, fattogli delle domande, ascoltato sue risposte?

In base a cosa lo state giudicando? In base a quello che ha fatto? Ma questo è compito dei tribunali... E la stragrande maggioranza di voi non ha la benchè minima idea di cosa sia la Legge o la Giustizia... E vi permettete di giudicare la gente senza sapoere com'è fatta davvero.

Io so solo una cosa. Hitler, nonostante tutto, ha fatto grandi cose, ha smosso le masse, ha incendiato gli animi, ha infervorato le fantasie di una Nazione. Solo perché ha rivolto le sue capacità ai più svariati crimini, non vuol dire che non sia stato un grande uomo. Come lui ce ne sono pochi, ma ce ne sono. E non tutti diventano Adolf Hitler... L'argomento è molto interessante.

Siete tanto bravi a parlare così... ma rendiamo le cose più vere. Hitler ha fatto ciò che ha fatto solo perché gliel'hanno permesso. Ce ne sarebbero molti altri, basta che questi trovino chi da loro la possibilità di fare.
In questi giorni sta accadendo la stessissima cosa, e nessuno sembra rendersene conto.
Un solo uomo sta convincendo il mondo che occorre salvarsi, occorre premunirsi, occorre smuovere guerra affinché sia assicurata la pace nel mondo. Ma i veri interessi sono altri. Il potere, il petrolio, i soldi, HItler cercava più o meno le stesse cose, lo spazio vitale, la dignità della Nazione 8tutte cose legittime dal momento in cui furono negate da una errata politica estera sulla Germania dopo la I^ Guerra Mondiale da tutta l'Europa.)

NOn sappiamo cosa succederà, ma possiamo immaginarlo. CHi di voi avrebbe le palle di anare ad assassinare Bush, prima che egli trascini il pianeta in un conflitto mondiale solo per i suoi interessi? Del resto sappiamo tutti che Bush è un nazionalcapitalista, cioé, sempre un nazista!!! Quando era governatore le sue argomentaizoni elettorali parlavano anche di pena di morte. Di quanti omicidi si è macchiato prima di diventare Presidente? Non fa altro che continuare la politica del padre, lo stesso che 10 anni fa dichiarò guerra allo stesso Saddam. Ma come possiamo credere che Saddam sia davvero ciò che la propaganda americana cerca di farci credere? Sono passati 10 anni, quella volta Saddam invase il Quwait, ma era una guerra legittima, voleva uno sbocco sul mare... quante volte è stato legittimo motivo di guerra questo? E invece no, l'America decise per tutti, Saddam non doveva fare quello, cioé, ciò che da secoli hanno fatto tutti, Inghilterra, Francia, Spagna e U.S.A. Perché l'Iraq no? Perché diverrebbe potente? Perché ha il petrolio!!!!! Ma per 10 anni Saddam non ha rotto il cazzo più a nessuno... in un certo senso, era lì che faceva i cazzi proprir, e l'O.N.U. ha sempre cercato di vedere cosa stese facendo. Ma se il condominio volesse entrare in casa vostra per vedere come vivete, voi lo lascereste entrare? ANche se non avete nulla da nascondere, non vi ingranereste pensando che voi siete liberi di fare ciò che volete, a casa vostra? E che nessuno ha il diritto di dirvi cosa dovete fare e cosa no?

Bush sta facendo tutto questo... magari si risolverà tutto in una grande bufala, la solita bufala americana, di quegli U.S.A. che non hanno mai vinto una guerra finché bnon hanno cominciato a bombardare i pastori e le pecore nel deserto... Adesso hanno trovato una scusa... Bin Laden... ma anche questa è una favoletta ponderabile....

C'è il pericolo di una guerra, che non sappiamo dove ci porterà. Saddam, se davvero le ha, non ha mai usato le armi atomiche fino ad ora... perché dovrebbe farlo adesso, senza motivo? Del resto... chi le ha vendute? E con che mezzi dovrebbe utilizzarle dato che l'Iraq è un paese messo in ginocchio dall'embargo 8come lo fu la Germania prima del '40).

Se scoppia una guerra atomica, la colpa è di Bush che l'ha provocata, o di Saddam che ha reagito, si è difeso?

In base a questo, io ho visto Bush, ho sentito ciò che ha detto, ho visto ciò che ha fatto nel passato. Ma non lo ucciderei.

Il Papa dice che solo Dio può mettere un po' di giudizio negli uomini... io direi: prendiamo Bush, e mettiamolo LIBERO in una stanza, libero di difendersi, e poi tempestiamolo di botte, uno contro uno! Se non bastase, allora facciamogli capire cosa vuol dire 2 contro 1, o 3, 10, 1000 contro uno, e diamogliele di brutto. Credete che non metta giudizio? Eppure non siamo Dio, ma abbiamo il dovere di far sì che Dio non debba più vergognarsi di noi. Già una volta abbiamo lasciato fare i pazzi, e ancora adesso siamo troppo leggeri....

Questa è invasione

Shifty
29-09-2002, 21.56.03
Gran discorso Peter Pan e mi sento di dire che sono completamente d'accordo con quello che hai detto(o scritto)
Tranne per il discorso delle armi.
Comunque riallacciato al Bish di 10 anni fa.
Quindi probabilmente ti do ragione anche su quello.

Chrono87
29-09-2002, 22.15.37
io nn lo ammazzo, anzi gli do consigli su come vincere la guerra!:evil2: :evil2: :evil2:

dammit
29-09-2002, 22.26.16
io l'avrei ucciso

Ray McCoy
29-09-2002, 23.53.39
Originally posted by NEGATIVE_CREEP
Allora,siete nel 1927-28,incontrate un uomo al bar....si chiama Adolf Hitler,lui ti incomincia a prlare delle sue idee...ed e' ancora un ragazzo cosi' innocente.
Avete una pistola in tasca....cosa fate l'ammazzate o no ,sapendo gia' come finira' questa disgustosa storia!:confused: :confused: :confused: :confused: :confused: :confused:

Visto che si parla di "Storia", allora sappi che nel 27-28 Hitler non era affatto un ragazzo innocente, né aveva appena iniziato a parlare delle sue idee. Visto che nel 1921 aveva organizzato (ed era stato incarcerato per il fallimento) un colpo di stato. Il Putsch di Monaco.

D'altra parte, non ritengo che una domanda del genere possa essere posta. Intanto, perchè serve solo a dimostrare che gli idioti ci sono sempre (ndP "non lo uccido, anzi gli do consigli su come vincere la guerra"), perchè bene o male, la risposta tendenzialmente si basa sempre sul sì. O meglio, si basa sul fatto che tutti, bene o male, lo avrebbero voluto fermare quando fece ciò che ha fatto. Senza arrivare all'omicidio direttamente.

Ma in fondo, chi si ne frega, quel che è stato è stato. E nulla cambia, e tutto è uguale. La storia non si ripete. Gli errori della storia invece si ripetono sempre.

Grevity
30-09-2002, 08.42.39
Originally posted by Zargon
Non l'avrei ucciso

Sono solo un uomo, e non ho il diritto di giudicare quando porre fine alla vita di un uomo, seppur esso sia un assassino


Io l'avrei ucciso.
Contenta poi, di ricevere la giusta punizione per un omicidio.
Sì, è vero, in quel clima, in quel contesto storico e culturale era facile che la massa seguisse un solo uomo che prometteva lavoro, potenza e onore alla Nazione.
Ma, come qualcuno ha detto, Hitler non era un uomo comune. Pazzo, forse...ma sicuramente un uomo dal carisma eccezionale. E, converrete, non è facile trovare un uomo della stessa risma.
Sì, forse la Shoa o qualche altro terribile eccidio si sarebbe comunque compiuto. Ma forse no....non val la pena tentare per 6 milioni di vite? Io dico di sì...

kakikoio
30-09-2002, 08.52.56
Originally posted by kyjorkx
VISTO! VISTO!
eheh divertente quel film :D

Un probabile futuro Hitler viene lasciato in vita da questi ragazzi e si vedono (si sentono) le conseguenze.
Il tizio convince i ragazzi a suicidarsi e dopo pochi secondi viene inquadrato un quadro in cui è raffigurato questo tizio con i ragazzi morti intorno e come sottofondo una folla oceanica ad acclamarlo.


Comunque...non lo ucciderei.

?? MA che stai a dire?????.....Il finale mica è così :bah:.......Lui si accorge che qualcosa nn va nel vino che gli hanno versato nel bicchiere e lo versa nei loro bicchieri, svuotando il suo del vino sospetto...........enjoy!!!:rolleyes:

kakikoio
30-09-2002, 08.57.30
Originally posted by kakikoio
?? MA che stai a dire?????.....Il finale mica è così :bah:.......Lui si accorge che qualcosa nn va nel vino che gli hanno versato nel bicchiere e lo versa nei loro bicchieri, svuotando il suo del vino sospetto...........enjoy!!!:rolleyes:

Mi quoto per la risposta del topic scusate lo spam!!!!

Nn lo ucciderei, (cmq sto topo era già stato fatto:D)......per una semplice questione......
La prima e la seconda guerra mondiale sono state un valvola di sfogo pre era atomica.
Se queste due guerre nn si fossero sviluppate in quel preciso lasso di tempo, con molta probabilità, molte nazioni inconsapevoli del reale potere distruttivo, avrebbero più avanti nel tempo impiegato bombe atomiche in guerra..........con i risultati che tutti voi conoscete.......quindi è meglio che Hitler....abbia innescato il tutto all'epoca..........:D

Sparpa
30-09-2002, 09.05.47
Originally posted by Grevity
Io l'avrei ucciso.
Contenta poi, di ricevere la giusta punizione per un omicidio.
Sì, è vero, in quel clima, in quel contesto storico e culturale era facile che la massa seguisse un solo uomo che prometteva lavoro, potenza e onore alla Nazione.
Ma, come qualcuno ha detto, Hitler non era un uomo comune. Pazzo, forse...ma sicuramente un uomo dal carisma eccezionale. E, converrete, non è facile trovare un uomo della stessa risma.
Sì, forse la Shoa o qualche altro terribile eccidio si sarebbe comunque compiuto. Ma forse no....non val la pena tentare per 6 milioni di vite? Io dico di sì... Credo che Grevity abbia centrato il punto cruciale, ovvero: Perchè non tentare, perchè non sfruttare quella che sarebbe potuta essere l'unica occasione per evitare un genocidio?
In questo senso, il discorso di Peter Pan pare troppo forzato, perchè in effetti ci sono uomini che si distinguono da tutti gli altri, per il loro straordinario carisma, per la capacità di coinvolgere e trascinare le masse nella realizzazione di un ideale, positivo o negativo esso sia, non è questo il punto.
Credo anche che lo stesso Mussolini fosse tutto meno che idiota, e non lo dico in base al suo operato quindi col senno di poi, ma lo dico perchè di fatto Mussolini stesso era un uomo che seppe crearsi il suo seguito, con ambizione e con carisma. Grande errore che fece(aldilà di tutto) fu quello di seguire lo stesso Hitler...

p.s. nel nostro tempo, un uomo carismatico è per esempio Sergio Cofferati :D:D

MOONLIGHTGIRL
30-09-2002, 10.53.09
Sicuramente non lo ucciderei...Non servirebbe....Non si può cambiare quello che è stato,non solo perchè ovviamente non si può tornare indietro ma anche perchè tutto quello che è successo è successo perchè doveva succedere!Lo so è una merda,ma credo che in un modo o nell' altro ci sarebbe stato qualcun' altro che avrebbe fatto quello che ha fatto lui....:(

elfebo
30-09-2002, 11.35.53
hitler non era pazzo.
un pazzo non e' capace di organizzare un impero.
avra' avuto le sue ragione, giuste o sbagliate (probabilmente) che siano.
In ogni caso se mi fossi trovato conlui, ne avrei discusso, e chi lo sa....e se avesse esposto delle tesi che avvalorassero il suo modo d'agire?
oltretutto nel 1930 era "normale" uccidere il vicino per conquistare, non c'era mica il moralismo (giusto) di oggi.....magari alla fine ci saremmo convinti anche noi, non credo che una nazione intera sia stata TUTTA pazza....:rolleyes:

Ray McCoy
30-09-2002, 11.56.58
Originally posted by elfebo
hitler non era pazzo.
un pazzo non e' capace di organizzare un impero.
avra' avuto le sue ragione, giuste o sbagliate (probabilmente) che siano.
In ogni caso se mi fossi trovato conlui, ne avrei discusso, e chi lo sa....e se avesse esposto delle tesi che avvalorassero il suo modo d'agire?
oltretutto nel 1930 era "normale" uccidere il vicino per conquistare, non c'era mica il moralismo (giusto) di oggi.....magari alla fine ci saremmo convinti anche noi, non credo che una nazione intera sia stata TUTTA pazza....:rolleyes:

E' un discorso che non ha senso, ed è sbagliato in più punti. Ma ora come ora non ho tempo e voglia di rispondere completamente.

Un pazzo è capacissimo di organizzare un impero, perchè la pazzia non esclude il carisma e le capacità politiche. D'altra parte, venitemi a dire che Pol Pot era sano di mente...

Una nazione "pazza"? Forse no, ma una nazione invasata è possibilissima. Una nazione con crisi economiche da far paura. E con partito Socialdemocratico che sta più a destra che a sinistra (basti vedere che i comunisti li fucilavano, i nazionalisti li arrestavano, a parità di crimini golpisti o rivoluzionari che fossero). Il virus dell'estremismo si sviluppa in fretta.

E uno come Hitler che parla di odio va avanti in fretta. Un sentimento fa presa sul popolo come nessun altro. L'odio.

elfebo
30-09-2002, 12.03.50
Originally posted by -S-Piccolo-S-
E' un discorso che non ha senso, ed è sbagliato in più punti. Ma ora come ora non ho tempo e voglia di rispondere completamente.

Un pazzo è capacissimo di organizzare un impero, perchè la pazzia non esclude il carisma e le capacità politiche. D'altra parte, venitemi a dire che Pol Pot era sano di mente...

Una nazione "pazza"? Forse no, ma una nazione invasata è possibilissima. Una nazione con crisi economiche da far paura. E con partito Socialdemocratico che sta più a destra che a sinistra (basti vedere che i comunisti li fucilavano, i nazionalisti li arrestavano, a parità di crimini golpisti o rivoluzionari che fossero). Il virus dell'estremismo si sviluppa in fretta.

E uno come Hitler che parla di odio va avanti in fretta. Un sentimento fa presa sul popolo come nessun altro. L'odio.

arturo....forse non mi sono spiegato...:D
Non sto certo giustificando hitler......il problema e' che se una persona e' fermamente convinta di quello che fa, vuol dire che ha le sue ragioni, e per quanto opinabili, dal suo punto di vista sono sempre da considerare (non rispettare....CONSIDERARE).
Un pazzo, come dite voi, finirebbe per commettere errori a catena, perche' potrebbe anche avere carisma (anche se ne conosco pochi di pazzi che organizzano imperi......:D), o perlomeno per gettare tutto nel cesso con qualche manovra non intelligente.
A me sembri che hitler fosse piuttosto intelligente, il problema che noi non capiamo e' che 60 anni fa (E piu'...) era logico ragionare in "guerra", del tipo "io non ho quello che voglio=ti attacco per averlo=guerra=sterminii", e quindi la maggior parte degli statisti era assolutamente spietato e interventista, scordiamoci la diplomazia di oggi.
DIMENTICHIAMOLA.
perche' non dobbiamo ragionare, pensando di tornare indietro nel tempo con la mentalita' di oggi, ma con la mentalita' di allora, il che a questo punto, non credo che si giustificherebbe hitler, ma credo che molti di noi, a paragone con i tempi di oggi, avrebbero da ridire su hitler, cosi' come oggi hanno da ridire su berlusconi.....

kakikoio
30-09-2002, 12.50.02
Originally posted by elfebo
A me sembri che hitler fosse piuttosto intelligente

Errore!!!.....Era si intelligente e capace come Leader, però nell'ultimo frangente della seconda, lui stesso avendo preso il comando delle forze armate ad aver condannato la germania alla sconfitta!!
Difatti le sue decisioni militari (vedi campagna di russia) hanno portato l'esercito tedesco alla sconfitta.
I suoi generale erano dei geni della strategia bellica, se avesse lasciato tutto in mano loro sarebbe la germania ora "l'europa"..................

Grevity
30-09-2002, 12.50.18
Originally posted by elfebo
arturo....forse non mi sono spiegato...:D
Non sto certo giustificando hitler......il problema e' che se una persona e' fermamente convinta di quello che fa, vuol dire che ha le sue ragioni, e per quanto opinabili, dal suo punto di vista sono sempre da considerare (non rispettare....CONSIDERARE).
...


Sì, infatti le considero...MOSTRUOSE!
Ha fatto qualcosa di buono Hitler? Forse, ma questo non basta ad assolverlo dai suoi peccati. Almeno di fronte ai miei occhi.
Non me ne frega nulla della filosofia di vita degli statisti...non me ne frega niente di niente. Non voglio cercare di capire o giustificare.La cosa che mi interesserebbe in quel momento, sarebbe tentare il tutto per tutto per salvare un'intera poplazione...

elfebo
30-09-2002, 12.56.11
Originally posted by Grevity
Sì, infatti le considero...MOSTRUOSE!
Ha fatto qualcosa di buono Hitler? Forse, ma questo non basta ad assolverlo dai suoi peccati. Almeno di fronte ai miei occhi.
Non me ne frega nulla della filosofia di vita degli statisti...non me ne frega niente di niente. Non voglio cercare di capire o giustificare.La cosa che mi interesserebbe in quel momento, sarebbe tentare il tutto per tutto per salvare un'intera poplazione...

NO VABBO', allora e' sicuro che io ho problemi di espressione.
chiudo la polemica (non volevo farne alcuna) dicendo solo una piccola cosa che forse non ho spiegato bene, o forse non avete capito......se foste stati nel 1940, probabilmente non l'avreste pensata cosi', o perlomeno vi sarebbe risultato normale disintegrare una popolazione "nemica" per discordanze di qualunque tipo.
Ora siamo evoluti.
ORA.

daviduz
30-09-2002, 13.12.43
non ho letto tutto il topic e spero di non chiedere una cosa già detta.
Domanda:
circa 2 anni fa incontrate Bin Laden.
ora:
1 lo uccidete
2 gli fate cadere un aereo sopra casa sua

scegliete.

Credo che la mia risposta sia gia stata capita.

Grevity
30-09-2002, 13.13.44
Originally posted by elfebo
NO VABBO', allora e' sicuro che io ho problemi di espressione.
chiudo la polemica (non volevo farne alcuna) dicendo solo una piccola cosa che forse non ho spiegato bene, o forse non avete capito......se foste stati nel 1940, probabilmente non l'avreste pensata cosi', o perlomeno vi sarebbe risultato normale disintegrare una popolazione "nemica" per discordanze di qualunque tipo.
Ora siamo evoluti.
ORA.

ORA non siamo evoluti niente!!! Crediamo di esserlo ma siamo solo più "tecnologici"...la mentalità è sempre rozza. Solo in maniera diversa.
Ho capito quello che vuoi dire, il problema non si pone...si parlava di ritornare in quel periodo così come siamo ora...non come potevamo essere se fossimo vissuti in quel tempo...
Chissà...può darsi anche che se fossi vissuta in quel tempo avrei fatto come un mio proziooqualcosadelgenere...antifascista convintissimo. Quando minacciarono di licenziarlo per le sue convizioni chiamò i suoi due figli uno Impero e l'altro Romano...tanto pè fatte capì...:rolleyes:

Grevity
30-09-2002, 13.15.18
Originally posted by daviduz
non ho letto tutto il topic e spero di non chiedere una cosa già detta.
Domanda:
circa 2 anni fa incontrate Bin Laden.
ora:
1 lo uccidete
2 gli fate cadere un aereo sopra casa sua




Due anni fa era già ricercato...lo denuncio e non ammazzo nessuno... :)

elfebo
30-09-2002, 13.23.04
Originally posted by Grevity
ORA non siamo evoluti niente!!! Crediamo di esserlo ma siamo solo più "tecnologici"...la mentalità è sempre rozza. Solo in maniera diversa.
Ho capito quello che vuoi dire, il problema non si pone...si parlava di ritornare in quel periodo così come siamo ora...non come potevamo essere se fossimo vissuti in quel tempo...
Chissà...può darsi anche che se fossi vissuta in quel tempo avrei fatto come un mio proziooqualcosadelgenere...antifascista convintissimo. Quando minacciarono di licenziarlo per le sue convizioni chiamò i suoi due figli uno Impero e l'altro Romano...tanto pè fatte capì...:rolleyes:

evoluti per dire che oggi non andiamo in giro ad ammazzare la gente solo perche' non la pensa come noi......che il nostro esercito e' formato da gente che vuol frega' uno stipendio per comprarsi il golf e non perche' crede nel combattere per l'italia....insomma evoluti lo siamo, e certo...

Grevity
30-09-2002, 13.30.40
Originally posted by elfebo
evoluti per dire che oggi non andiamo in giro ad ammazzare la gente solo perche' non la pensa come noi...


Aspè...aspè...
No..no...non ce la faccio...http://www.cip-it.com/WoS/Smileys/rotfl.gif http://www.cip-it.com/WoS/Smileys/rotolo.gif
Buwahahahahahha!!!!!

No, scusa davvero...ma questa era bellissima? Cosa non facciamo più noi? Oè? Non siamo mica in un episodio di "Star trek", neh? :doubt: :D :D

elfebo
30-09-2002, 13.35.42
Originally posted by Grevity
Aspè...aspè...
No..no...non ce la faccio...http://www.cip-it.com/WoS/Smileys/rotfl.gif http://www.cip-it.com/WoS/Smileys/rotolo.gif
Buwahahahahahha!!!!!

No, scusa davvero...ma questa era bellissima? Cosa non facciamo più noi? Oè? Non siamo mica in un episodio di "Star trek", neh? :doubt: :D :D


alt aspe'....fammi capire in che dimensione mi stai prendendo per il culo e poi ti rispondo......io star trek non lo vedevo...sai com'e' non vorrei capire male...:D:D:D:D

Grevity
30-09-2002, 13.37.53
Originally posted by elfebo
alt aspe'....fammi capire in che dimensione mi stai prendendo per il culo e poi ti rispondo......io star trek non lo vedevo...sai com'e' non vorrei capire male...:D:D:D:D

Beh..."star Trek" rappresentava una civiltà evoluta...anzi, come la definisce il capitano Picard una civiltà con "sensibiltà evoluta"...:rolleyes:
Ma quello, appunto, è un telefilm...

elfebo
30-09-2002, 13.42.10
Originally posted by Grevity
Beh..."star Trek" rappresentava una civiltà evoluta...anzi, come la definisce il capitano Picard una civiltà con "sensibiltà evoluta"...:rolleyes:
Ma quello, appunto, è un telefilm...

eh vabbe' non e' che veramente siamo ai livelli del 1930....non ci sono piu' i gangster che vanno in giro indisturbati con i thomson sotto braccio...

Sparpa
30-09-2002, 13.47.17
Originally posted by elfebo
alt aspe'....fammi capire in che dimensione mi stai prendendo per il culo e poi ti rispondo......io star trek non lo vedevo...sai com'e' non vorrei capire male...:D:D:D:D sono in vendita i DVD con tanto di cofanetto, tutta la serie The Next Generation. Nel caso volessi visionare per bene :D

Fine OT :rolleyes:

Grevity
30-09-2002, 14.06.20
Originally posted by elfebo
eh vabbe' non e' che veramente siamo ai livelli del 1930....non ci sono piu' i gangster che vanno in giro indisturbati con i thomson sotto braccio...

No, infatti ora vanno in giro con il tritolo sotto la giacca! :p :D :D

Hob Gadling
30-09-2002, 14.13.48
Originally posted by Mach 1
sbaglio o c'era un film che girava intorno a questo indovinello?

questi ragazzi invitavano a cena della gente che conoscevano e facendogli delle domande decidevano se erano meritevoli di vivere o morire.

qualcosa tipo "piccoli omicidi fra amici", forse però mi ricordo il titolo di un altro film. come si intitolava?
Si chiamava "Una cena quasi perfetta" e lo consiglio a tutti, era molto divertente. C'era anche Cameron Diaz, il che è un ulteriore motivazione al fatto che Kjorkx l'abbia visto (a proposito, grazie per lo spoilerone da parte di chi non l'ha visto, Kjorkx :D ).

Cmq, per tornare IT: come intenzione lo ucciderei, poi bisognerebbe vedere se ne avrei veramente il coraggio... uccidere un uomo a sangue freddo non credo sia facile, anche se il suo nome è Adolf Hitler.

Ma avrò azzeccato i verbi??? :)

Peter Pan
30-09-2002, 17.08.33
Originally posted by kakikoio
La prima e la seconda guerra mondiale sono state un valvola di sfogo pre era atomica.
Se queste due guerre nn si fossero sviluppate in quel preciso lasso di tempo, con molta probabilità, molte nazioni inconsapevoli del reale potere distruttivo, avrebbero più avanti nel tempo impiegato bombe atomiche in guerra..........con i risultati che tutti voi conoscete.......quindi è meglio che Hitler....abbia innescato il tutto all'epoca..........:D

A dire la verità la cora agli armamenti atomici è cominciata proprio durante la Seconda guerra Mondiale. Si è dovuto dare un impulso d'accelerazione incredibile per il timore che hitler potesse sviluppare l'atomica prima di tutti.
Ma prima di utilizzare l'atomica sono stati fatti una serie di esperimenti a Fort Alamo. Le Nazioni conoscevano il potere distruttivo dell'atomica. Ecco perché storicamente, a guerra ormai finita, con il Giappone che era già in ginocchio, ancora non ci si spiega il perchè ne siano state utilizzate due, su Hiroshima e Nagasakii.

O forse te lo sei dimenticato? Dal tuo discorso sembra che non abbia nessuna importanza, come se anche tu avessi voluto giustificare l'utilizzo del Fat Boy! Ma ti rendi conto? Certo, gli U.S.A. dopo si sono giustificati dicendo che l'attacco a sorpresa di Pearl Harbour abbia legittimato l'uso dell'atomica... ma queste sono verità che si stanno sgretolando con l'apertura degil archivi...


Originally posted by -S-Piccolo-S-
Una nazione "pazza"? Forse no, ma una nazione invasata è possibilissima. Una nazione con crisi economiche da far paura.

Il problema è che Hitler è stata la naturale reazione della Germania verso una serie di embarghi impostigli dall'Europa. Così come il popolo Italiano ha seguto mussolini per riscattarsi di una identità nazionale che non aveva.
Sostituisci alla Germania l'Iraq, e all'Europa post-conflitto gli U.S.A. Il risultato non sembra cambiare al momento.



Originally posted by kakikoio
Difatti le sue decisioni militari (vedi campagna di russia) hanno portato l'esercito tedesco alla sconfitta.

Sei sicuro che non ti stai confonfendo con Napoleone? :D

Grimorg
30-09-2002, 18.17.49
Gli avrei parlato. Non sarebbe servito a niente, ma non avrei fatto altro.

Shifty
30-09-2002, 19.01.12
L domanda che faccio invece io è questa.
Se invece di suicidarsi si fosse fatto catturare e ora fosse davanti a voi cosa fareste?
Qua dite cose del tipo giusto,sbagliato,evoluti,rozzi,tecnologici.
Queste sono tutte cazzate se mi passate il termine.
Tutto e niente è giusto.
Se fossimo nelle Germani del 1940 sarebbe stato giusto eccome e per motivazioni che per loro erano validissime e logiche.
Ognuno si esprime in maniera da convincere gli altri di essere nel torto e di ricevere la ragione.
Se aveste aprlato con Hitler 70 anni fa quasi sicuramente sareste diventati suoi soldati.
Ma non perchè siete cattivi ma perchè era un uomo...non so come dire...troppo diverso.
Le sue ragioni erano giuste come erano giuste le ragioni degli alleati.
Ogni frangia del mondo ha ragione nella suo ambiente.
Quando poi ci si scontra non vince chi è dalla parte del giusto ma chi è più forte.
Pertanto non possiamo giudicare Hitler crudele e spietato.
Per noi nella nostra cerchia di persone(comunque con le nostre incongruenze e contrasti) lo era ma in realtà non è così.
Tutte queste guerre nascono dal dalla convinzione di essere dalla parte della ragione ma ognuno ha torto e ragione assieme.

Ray McCoy
30-09-2002, 21.00.34
Originally posted by Shifty
Le sue ragioni erano giuste come erano giuste le ragioni degli alleati. [...] Pertanto non possiamo giudicare Hitler crudele e spietato.


http://216.40.241.68/contrib/blackeye/lol.gif http://216.40.241.68/contrib/blackeye/lol.gif http://216.40.241.68/contrib/blackeye/lol.gif http://216.40.241.68/contrib/blackeye/lol.gif http://216.40.241.68/contrib/blackeye/lol.gif http://216.40.241.68/contrib/blackeye/lol.gif http://216.40.241.68/contrib/blackeye/lol.gif

BESTIA_kPk
30-09-2002, 21.43.03
Hitler? Bush? ecc..?

Non vedo differenza. Sanno far massacrare i civili per degli scopi (diversi) che loro ritengono validi.

Solo che uno è stato pubblicizzato da anni come il cattivone del secolo, mentre l'altro tuttora provoca morti innocenti in vari modi e non viene incriminato x nulla.

Cmq sia non ho risposto alla domanda, la risposta sarebbe ipotesi al 100% -> inutile al 100%.

Ironperu
30-09-2002, 21.46.44
Originally posted by -S-Piccolo-S-
7smilelolle

concordo! :D

e ora scusate per l'OT ma mi autocelebro:
http://digilander.libero.it/Ironperu988/smilies/ironsmilie.gif

ovvio che, rispondendo a qualcuno, non mi ricordo :notooth:

se incontrassi bin, non gli farei cadere un aereo qualsiasi addosso a casa sua. semplcemente un aereo con dei suoi kamikaze ben pagati (la loro famiglia, non loro :|)

Grevity
01-10-2002, 08.46.37
Originally posted by Shifty
Le sue ragioni erano giuste come erano giuste le ragioni degli alleati.
Ogni frangia del mondo ha ragione nella suo ambiente.
Quando poi ci si scontra non vince chi è dalla parte del giusto ma chi è più forte.
Pertanto non possiamo giudicare Hitler crudele e spietato.
Per noi nella nostra cerchia di persone(comunque con le nostre incongruenze e contrasti) lo era ma in realtà non è così.
Tutte queste guerre nascono dal dalla convinzione di essere dalla parte della ragione ma ognuno ha torto e ragione assieme.

Cioè vuoi dire che sei mando per un motivo X, che può essere follìa, profitto, vendetta etc etc... a morte 6 milioni di persone, converto una Nazione all'odio, al fanatismo (tanto cha a questa Nazione occorreranno decenni per capire, riprendersi e giustificarsi davanti al mondo e alla propria coscienza di popolo "civile"), mando a morte persone solo perchè io le reputo "inutili"...io non posso essere considerato crudele e spietato?
Ragazzo, io vorrei che tu ti trovassi di fronte la faccia di ognuna di quelle vittime. Una per una. E vorrei che trovassi la forza per dire, davanti a loro, ciò che hai ripetuto qui.
Davvero, vai di fronte a qualche sopravvissuto e digli quello che hai detto qua.
Vorrei proprio vedere se avresti ancora l'arroganza e la superficialità delle tue idee.
E ora non me la menate con chi ha fatto più morti e con chi è veramente cattivo. Qui si parla di Hitler. Punto.
E a questo io mi riferisco.
Basta con questo Politically correct! Che significa: "ognuno ha le sue ragioni"?...
Tirate fuori il coraggio (le palle) per dire: corsi e ricorsi della storia non me ne frega nulla. Lui è un mostro. Ha sbagliato. Ha fatto delle cose orrende. Punto.

kakikoio
01-10-2002, 09.17.18
Originally posted by Peter Pan
A dire la verità la cora agli armamenti atomici è cominciata proprio durante la Seconda guerra Mondiale. Si è dovuto dare un impulso d'accelerazione incredibile per il timore che hitler potesse sviluppare l'atomica prima di tutti.
Ma prima di utilizzare l'atomica sono stati fatti una serie di esperimenti a Fort Alamo. Le Nazioni conoscevano il potere distruttivo dell'atomica. Ecco perché storicamente, a guerra ormai finita, con il Giappone che era già in ginocchio, ancora non ci si spiega il perchè ne siano state utilizzate due, su Hiroshima e Nagasakii.

O forse te lo sei dimenticato? Dal tuo discorso sembra che non abbia nessuna importanza, come se anche tu avessi voluto giustificare l'utilizzo del Fat Boy! Ma ti rendi conto? Certo, gli U.S.A. dopo si sono giustificati dicendo che l'attacco a sorpresa di Pearl Harbour abbia legittimato l'uso dell'atomica... ma queste sono verità che si stanno sgretolando con l'apertura degil archivi...



Il problema è che Hitler è stata la naturale reazione della Germania verso una serie di embarghi impostigli dall'Europa. Così come il popolo Italiano ha seguto mussolini per riscattarsi di una identità nazionale che non aveva.
Sostituisci alla Germania l'Iraq, e all'Europa post-conflitto gli U.S.A. Il risultato non sembra cambiare al momento.
Sei sicuro che non ti stai confonfendo con Napoleone? :D


No no nn mi confondo con Napoleone!!!:D ....L'attacco alla Russia era stato programmato perfettamente dai generali di HItler in maniera da prendere mosca prima del'inizio dell'inverno!!!
Purtroppo Hitler nn ha acconsentito un invio superiore di truppe.... per mantenere l'occupazione, nel frattempo occupandosi personalmente di altri fronti ha causato danni nella strategia di battaglia.

Shifty
01-10-2002, 18.57.06
Originally posted by Grevity
Cioè vuoi dire che sei mando per un motivo X, che può essere follìa, profitto, vendetta etc etc... a morte 6 milioni di persone, converto una Nazione all'odio, al fanatismo (tanto cha a questa Nazione occorreranno decenni per capire, riprendersi e giustificarsi davanti al mondo e alla propria coscienza di popolo "civile"), mando a morte persone solo perchè io le reputo "inutili"...io non posso essere considerato crudele e spietato?
Ragazzo, io vorrei che tu ti trovassi di fronte la faccia di ognuna di quelle vittime. Una per una. E vorrei che trovassi la forza per dire, davanti a loro, ciò che hai ripetuto qui.
Davvero, vai di fronte a qualche sopravvissuto e digli quello che hai detto qua.
Vorrei proprio vedere se avresti ancora l'arroganza e la superficialità delle tue idee.
E ora non me la menate con chi ha fatto più morti e con chi è veramente cattivo. Qui si parla di Hitler. Punto.
E a questo io mi riferisco.
Basta con questo Politically correct! Che significa: "ognuno ha le sue ragioni"?...
Tirate fuori il coraggio (le palle) per dire: corsi e ricorsi della storia non me ne frega nulla. Lui è un mostro. Ha sbagliato. Ha fatto delle cose orrende. Punto.
Ma che razza di ******* stai dicendo cristo?
Arroganza?
Superficialità?
Tirar fuori le palle?
Qua non c'entra un cazzo il politically correct.
Cattivo,spietato?
Ma che ne sai tu di cosa è cattivo e spietato?
Pensa a come vengono trattate le donne in Islam e forse capirai le fesserie che tu altri avete scritto.
In ogni civiltà,anzi in ogni essere umano,ci sono concetti e parametri diversi.
Sai cosa vuol dire dire che uccidere milioni di persone per la persona che lo fa è giusto?
Sai perchè questa è la verità?
Perchè chi lo fa ha i suoi parametri di giudizio.
Può essere ingiusto per la maggior parte delle persone e essere definito crudele ma lo è solo per chi lo definisce tale.
Sai di cosa sto parlando o sono concetti tutt'altro che superficiali e difficili da capire?
Pensate che ci sia solo un mondo sulla terra?
Beh vi sbagliate.
Esistono 6 miliardi di mondi diversi che si amalgano e contrastano continuamente.
Non giudicate nessuno perchè nessuno è in grado di farlo.
Possiamo solamente definire delle regole di condotta per la massa ma non per il singolo.
Io non sono nessuno come voi non siete nessuno.
Pensate di avere ragione nelle cose che fate e che dite?
Queste è solo una vostra convinzione.
Una convinzione che ogni individuo ha.
Rivedi i tuoi discorsi Grevity.

follettomalefico
01-10-2002, 19.10.10
Originally posted by Shifty
Ma che razza di ******* stai dicendo cristo?
Arroganza?
Superficialità?
Tirar fuori le palle?
Qua non c'entra un cazzo il politically correct.
Cattivo,spietato?
Ma che ne sai tu di cosa è cattivo e spietato?
[...]
Rivedi i tuoi discorsi Grevity.

Rivedi anche i tuoi discorsi Shifty. MODERA I TERMINI. Questo è il secondo avviso.


Cmq, a parte l'intervento da mod che ho fatto, dimentichi che un principio esiste: LA VITA.

Shifty
01-10-2002, 19.13.15
Questo è il secondo avviso?
E' una minaccia?
Ma fammi il piacere.
Discussioni di questo livello con si fanno bevendo il thè e dicendo falsità.
La verità va sputata.
Non siamo dei bimbetti imbottiti di cazzate d 5 anni.

follettomalefico
01-10-2002, 19.16.01
Originally posted by Shifty
Questo è il secondo avviso?
E' una minaccia?
Ma fammi il piacere.
Discussioni di questo livello con si fanno bevendo il thè e dicendo falsità.
La verità va sputata.
Non siamo dei bimbetti imbottiti di cazzate d 5 anni.

Puoi dire le stesse cose, con la stessa forza, senza aggredire nessuno. Quindi, sei pregato di non farlo.

E' una minaccia, si.

Shifty
01-10-2002, 19.17.19
Originally posted by follettomalefico
Puoi dire le stesse cose, con la stessa forza, senza aggredire nessuno. Quindi, sei pregato di non farlo.


Su questo hai ragione.
E mi scuso per il mio attacco.
Comunque il senso era quello.

follettomalefico
01-10-2002, 19.19.59
Originally posted by Shifty
Comunque il senso era quello.

Ok, allora ti ripropongo la risposta che ti ho dato sopra, editando, magari ti è sfuggita:

Cmq IMHO dimentichi che un principio esiste: LA VITA.

Shifty
01-10-2002, 19.25.20
E' un principio che non ha nessun padrone.
Chiunque può togliertela in qualsiasi momento.
La vita non è come pensate voi un dono ma soltanto una casualità.
Fra anni ad anni ci ritroveremo a scannarci per un motivo qualunque.
Vedrete che Hitler è stato nessuno a confronto.
Soltanto una persona con idee per la massa mondiale assurde.
Ma se prendiamo in considerazione la media di capacità di ragionare di tutte le persone sulla terra otterremo solo una civiltà di dementi.

follettomalefico
01-10-2002, 20.03.15
Originally posted by Shifty
E' un principio che non ha nessun padrone.
Chiunque può togliertela in qualsiasi momento.
La vita non è come pensate voi un dono ma soltanto una casualità.
Fra anni ad anni ci ritroveremo a scannarci per un motivo qualunque.
Vedrete che Hitler è stato nessuno a confronto.
Soltanto una persona con idee per la massa mondiale assurde.
Ma se prendiamo in considerazione la media di capacità di ragionare di tutte le persone sulla terra otterremo solo una civiltà di dementi.

Infatti, nessun padrone... cmq non supporre cose su come io intenda la vita, perchè non lo sai ;)

Casualità? Si, forse. Dono? Forse. Ma dalle tue parole mi pare che tu abbia inteso le mie come se intendessi "vita di uomo", io invece mi riferivo alla vita in un concetto più naturale e universale/metafisico.

Scannarci? Uhm possibile, ancora, possibilità. Mi viene in mente Dune che sto leggendo in questi giorni... "...un pensiero sul mio futuro: jihad...". Cmq, non voglio divagare troppo.

Io sono fermamente convinto in quello che affermi tu "...se prendiamo in considerazione la media di capacità di ragionare..." io prenderei in considerazione all'intelligenza di massa come tale, che è un concetto ancora differente, ma al quale mi pare tu ti stessi riferendo.

Cmq, io sostengo che il MASSIMO possibile per un governo efficace sarebbe un IMPERATORE VALIDO con COLLABORATORI VALIDI. Il problema? Risiede nel fatto che è: 1. VERIFICARE se una persona è valida 2. trovarla tale persona.
So bene che questo mio pensiero è PURA UTOPIA. Nello stato di cose attuale, la democrazia -o oligarchia, alla fine più che democrazia mi pare questo- sia un accettabile compromesso.

Ray McCoy
01-10-2002, 20.40.50
Originally posted by Shifty
La verità va sputata.
Non siamo dei bimbetti imbottiti di cazzate d 5 anni.

Ciao abcdefg :hello: Welcome Back :)

Shifty
01-10-2002, 21.07.42
:hello: :bash: :angry2:

Shifty
01-10-2002, 21.09.16
Piccolo ma non eri moderatore?

Comunque sono tornato con uno spirito di "convivenza" un pò migliorato.
Sperem'....:confused:

NEGATIVE_CREEP
01-10-2002, 22.21.01
Originally posted by BESTIA_kPk
Hitler? Bush? ecc..?

Non vedo differenza. Sanno far massacrare i civili per degli scopi (diversi) che loro ritengono validi.

Solo che uno è stato pubblicizzato da anni come il cattivone del secolo, mentre l'altro tuttora provoca morti innocenti in vari modi e non viene incriminato x nulla.

Cmq sia non ho risposto alla domanda, la risposta sarebbe ipotesi al 100% -> inutile al 100%.

son perfettamente daccordo con te bestia!

NEGATIVE_CREEP
01-10-2002, 22.28.29
sapete qui che succede:.......uno spara stronzate...l'altro appresso.
Un'altro la pensa(la stronzata)...l'altro ancora invece l'ha gia' scritta....uno la sta sparando,l'altro ne ha un ancora piu' grossa.....l'altro filisofeggia(credendo di saper qualcosa),un altro si incazza.
Insomma gente il quesito era ...se io trovo Hitler(il quale non e' stato altro che uno schifoso assassino di milioni di innocenti,con mente bacata,con ideali irrealizzabili e alquanto folli)lo ammazzo(con le dovute conseguenze) o lo lascio campare permettendo che 'parli la storia'?
E' inutile la filisofia...almeno in questo campo,parlate con razionalita' cercando di crear ordine in quello che dite...e sopratutto di esprimere un valido perche'.

Peter Pan
02-10-2002, 01.16.50
Originally posted by NEGATIVE_CREEP
sapete qui che succede: blah blah


Senti se non ci stai capendo nulla basta chiedere, possiamo fare anche una ripetizione generale semplicficata per spastici.
O il tuo è voler fare solo spam? Perché non riesco a credere che uno possa esprimere così i suoi complessi di inferiorità... non credi?

Grevity
02-10-2002, 08.42.50
Originally posted by Shifty
Ma che razza di ******* stai dicendo cristo?
Arroganza?
Superficialità?
Tirar fuori le palle?
Qua non c'entra un cazzo il politically correct.
Cattivo,spietato?
Ma che ne sai tu di cosa è cattivo e spietato?
Pensa a come vengono trattate le donne in Islam e forse capirai le fesserie che tu altri avete scritto.
....
Rivedi i tuoi discorsi Grevity.

Okkei, cerchiamo di non cadere nella facile trappola dei flame.
Anche perchè conoscendo la tua vera "identità" abcdefghilmnoblablabla probabilmente neanche ti avrei risposto....
Allora mettiamola così per terminare questa inutile bagarre:
Il concetto di giusto o ingiusto è soggettivo etc etc come dici tu.
Per me un essere del genere, per quello che ha fatto e per come lo ha fatto dovrebbe essere eliminato. E' cattivo, spietato, è il babau, è il cattivone di turno, è il marcio della terra...te capì?
Non me ne frega niente dei suoi maledetti parametri di giudizio. Io lo ucciderei.
Le donne in Islam? guarda abcdefghilmnoblablabla , non ti conviente toccare questo tasto con me, altre volte si è parlato di integralismo islamico, e altri utenti ti possono spiegare come la penso al riguardo.
Ma, continuo a dire, e lo continuerò a dire in eterno, che quello che ha fatto Hitler per modalità, per intenti, per organizzazione, per portata, non assomiglia a nessuna altra maledettissima strage, eccidio, faida avvenuta sulla terra.
In questo senso è unica.
Ecco perchè desta tanto scalpore...
Se devo rivedere i miei discorsi abcdefghilmnoblablabla, lo faccio sulla base di discorsi logici, sensati, studiati. Certo non sulla base di inutili e deleteri sproloqui.

kakikoio
02-10-2002, 09.09.52
Originally posted by Grevity
Ma, continuo a dire, e lo continuerò a dire in eterno, che quello che ha fatto Hitler per modalità, per intenti, per organizzazione, per portata, non assomiglia a nessuna altra maledettissima strage, eccidio, faida avvenuta sulla terra.
In questo senso è unica.


Unica?.......direi di no Stalin con gli Ucraini.....ne ha ammazzati 6 milioni...........LA santa chiesa?......sterminio ponderato scientifico ed estremamente organizzato......ne ha massacrati, torturati, scuartati vivi, spellati vivi, milioni..........questi dove li metti?
Dobbiamo parlare degli Indiani d'America? Con i soldati che usavano coperte infette da dare nei villaggi per ucciderli tutti?....Nn è sterminio questo?
Dei Conquistadores Spagnoli?......Hanno solo distrutto 3 civiltà.
Esempi più recenti?
Apri un giornale di serie b e leggi.........altro che unica semmai una delle tante.
E' tanto angosciante perchè è stata pilotata gonfiata continuamente, ma chi si ricorda della gente "normale" quello che ha fatto Stalin? e le chiesa?.......mah!.......nn ti posso dare ragione perchè ognuno tira sempre e solo acqua al suo di mulino.

Grevity
02-10-2002, 09.36.53
Originally posted by kakikoio
Unica?.......direi di no Stalin con gli Ucraini.....ne ha ammazzati 6 milioni...........LA santa chiesa?......sterminio ponderato scientifico ed estremamente organizzato......ne ha massacrati, torturati, scuartati vivi, spellati vivi, milioni..........questi dove li metti?
Dobbiamo parlare degli Indiani d'America? Con i soldati che usavano coperte infette da dare nei villaggi per ucciderli tutti?....Nn è sterminio questo?
Dei Conquistadores Spagnoli?......Hanno solo distrutto 3 civiltà.
Esempi più recenti?
Apri un giornale di serie b e leggi.........altro che unica semmai una delle tante.
E' tanto angosciante perchè è stata pilotata gonfiata continuamente, ma chi si ricorda della gente "normale" quello che ha fatto Stalin? e le chiesa?.......mah!.......nn ti posso dare ragione perchè ognuno tira sempre e solo acqua al suo di mulino.


Non voglio fare la guerra dei numeri.
E' inutile. E' fuorviante per quello che voglio dire io.
La "soluzione finale" rappresentava l'ideale epilogo per l'oraganizzazione dello sterminio di un popolo. Di un 'etnia.
Cosa ci può essere di nuovo in questo, mi dirai tu? E' solo l'ennesima dimostrazione della tendenza distruttiva dell'essere umano.
Beh, intanto c'è di diverso che questo intento è stato studiato a tavolino. Hilter è riuscito a convertire una Nazione intera all'odio e ad una politica di morte.
Eliminare gli psicolabili, i sottosviluppati, i cerebrolesi. Tutto questo era perfettamente legale, studiato, ponderato. Adolf Heichman, il contabile della morte, aveva pianificato le statistiche in Europa prima e nel mondo poi, del numero dei semiti da portare a morte. Aveva redatto centinaia di documenti con i numeri dello stermino:
6.000.000 in Italia
1.000.000 in Irlanda e così via...
La cifra finale degli ebrei da sopprimere era circa 10.000.000.
Si erano creati degli impianti perfettamente organizzati per eliminare questi individui nel modo più pulito e discreto.
Non era semplicemente un massacro, era un'organizzazione perfetta del massacro.
Degli individui veniva sfruttato tutto. Come succede per i maiali oggi.
I capelli venivano usati per creare spazzole e spazzolini da denti per i soldati. La pelle per creare paralumi. Le ossa sapone...e così via...
Esistevano dei studi genetici condotti da medici nei campi di concentramento, che operavano su pazienti vivi. Anche su bambini vivi senza anestesia fino alla morte.
Ma se vogliamo approfondire, senza arrivare ai particolari più pensanti, c'era una cosa che facevo i Nazisti che, per me, è esemplificativa di quello che voglio dire.
Prima di togliere la vita, toglievano a queste persone la loro identità, al loro personalità di esseri umani. Come? Togliendo loro tutti i caratteri che distinguono un essere dall'altro. Tutto, dai capelli ai vestiti. Tatuavano loro un numero. Niente più nome. Nientè più identità. E questo, forse, è peggio della morte.
E tutto era stato studiato a tavolino.
Per questo dico che la Shoa, per intenti, non ha eguali nella storia.

kakikoio
02-10-2002, 09.52.17
Originally posted by Grevity
Prima di togliere la vita, toglievano a queste persone la loro identità, al loro personalità di esseri umani. Come? Togliendo loro tutti i caratteri che distinguono un essere dall'altro. Tutto, dai capelli ai vestiti. Tatuavano loro un numero. Niente più nome. Nientè più identità. E questo, forse, è peggio della morte.
E tutto era stato studiato a tavolino.
Per questo dico che la Shoa, per intenti, non ha eguali nella storia.

Oh.....ma accidenti, ha Hitler nn fregava un bel nulla degli ebrei!!!, potevano essere anche bergamaschi, erano i soldi che voleva lui, solo i soldi la messa in scena della razza ariana è sempre stata una scusa!!!.......per favorirsi la nazione di krukki che guarda caso sono per la maggior parte con almeno una caratteristica da luoi descritta!!!! Biondi, Occhi Azzurri, Alti...........
Per la questione dei numeri come dici tu nn ci stò....nn è una gara tra me e te nel trovare chi ne ha uccisi di più!!! e come gli ha trattati prima di ucciderli che nn conta un bel nulla.
La questione è che visto che gli ebrei hanno per la maggior parte i soldi, solo loro sono riusciti a mantenere vivo l'interesse della massa bue su di loro per anni........se vedi gli indiani chi se li caga?.......gli Ucraini?..........pensaci.

Grevity
02-10-2002, 10.04.09
Originally posted by kakikoio
Oh.....ma accidenti, ha Hitler nn fregava un bel nulla degli ebrei!!!, potevano essere anche bergamaschi, erano i soldi che voleva lui, solo i soldi la messa in scena della razza ariana è sempre stata una scusa!!!.......per favorirsi la nazione di krukki che guarda caso sono per la maggior parte con almeno una caratteristica da luoi descritta!!!! Biondi, Occhi Azzurri, Alti...........
Per la questione dei numeri come dici tu nn ci stò....nn è una gara tra me e te nel trovare chi ne ha uccisi di più!!! e come gli ha trattati prima di ucciderli che nn conta un bel nulla.
La questione è che visto che gli ebrei hanno per la maggior parte i soldi, solo loro sono riusciti a mantenere vivo l'interesse della massa bue su di loro per anni........se vedi gli indiani chi se li caga?.......gli Ucraini?..........pensaci.

"a Hitler" non "ha Hitler". Il verbo essere non ci vuole.

Quello che importava a Hitler poco interessa. Il fanatismo è pericoloso. Forse lui voleva i soldi e alla fine ha prevalso il fanatismo nel suo popolo...non voglio parlare delle cause, ma dell'effetto.
Tu dici che non conta quello che succede prima della morte? Io dico di sì...e dico anche che conta molto. Punti di vista differenti.
Mmmmhhmmmh..."loro sono riusciti a mantenere vivo l'interesse della massa"...complotto semita? Mah...
Io penso, non preoccuparti...ma non cambio idea in questo contesto. Non almeno con questi discorsi.

Ghiaccio
02-10-2002, 10.15.58
Originally posted by Grevity
"a Hitler" non "ha Hitler". Il verbo essere non ci vuole.
Mmmmhhmmmh..."loro sono riusciti a mantenere vivo l'interesse della massa"...complotto semita? Mah...
Io penso, non preoccuparti...ma non cambio idea in questo contesto. Non almeno con questi discorsi.

Uno......grazie per ehm.....la correction!!!
Ti illustro il mio pensiero.
Il popolo ebraico è riuscito veramente a mantenere l'interesse vivo, grazie ai processi super pubblicizzati dei gerarchi nazisti catturati, grazie a migliaia di mostre (sovvenzionate da chi?) dibattiti, film (cacchio Spielberg è ebreo, più palese di così?).
QUindi nel corso degli anni continuando a menarla con cosa sia o nn sia successo hanno deliberatamente "secondo me" attirato l'attenzione su di loro.....perchè?
Si credono diveri dagli indiani d'america?....io dico no.....loro hanno solo mooooolti più soldi per rimanere "presenti"....pronti a difendersi come martiri del 20 secolo per un tempo "x".
La mia nn è cattiveria ne razzismo è una realtà plausibile in base a quello che ho visto e sentito nel corso degli anni.

BESTIA_kPk
02-10-2002, 12.49.34
Originally posted by Grevity
"a Hitler" non "ha Hitler". Il verbo essere non ci vuole.
...Mmmmhhmmmh..."loro sono riusciti a mantenere vivo l'interesse della massa"...complotto semita? Mah...
Io penso, non preoccuparti...ma non cambio idea in questo contesto. Non almeno con questi discorsi.

Se nei prossimi 50 anni vengono a galla parecchi documenti e testimonianze, mettiamo sullo sterminio degli indiani d'america, con dettagli "pesanti" e quantificati, parecchi film, libri, programmi televisivi, tu penserai ancora che hitler è il peggiore?

Alla parola "indiani" mettiamoci qualunque etnia, che può anche essere francese, vietnamita, tedesca, ecc...

Non si parla di "complotto" se tanti ebrei, con tanti soldi, riescono a tener "vive" delle memorie simili. Mi pare che non sia da discutere come il loro "caso storico" sia spesso tema di molte situazioni, molto + di altre etnie annientate in tempi + o - recenti.

Per me, nulla è peggio della morte, e vedersi privata l'identità è ben distante dalle torture d'altro genere. Parere soggettivo, ovvio.

Dici che non ne fai questione di numeri ma li esponi cmq... se i morti fossero stati 400.000 ne avresti parlato così?

PS: è OVVIO che non difendo Hitler o chi in modo + o - diretto uccide altre persone.

bejita
02-10-2002, 13.01.43
Originally posted by Shifty

Comunque sono tornato con uno spirito di "convivenza" un pò migliorato.


e allora leggi il regolamento, la tua firma deve essere in size 1 se vuoi tutte quelle righe ;)

Grevity
02-10-2002, 13.02.49
Originally posted by BESTIA_kPk


Dici che non ne fai questione di numeri ma li esponi cmq... se i morti fossero stati 400.000 ne avresti parlato così?

PS: è OVVIO che non difendo Hitler o chi in modo + o - diretto uccide altre persone.


Quei numeri erano solo per cercare di rendere chiaro il concetto di organizzazione a tavolino, con tanto di conti di un massacro programmato.

BESTIA_kPk
02-10-2002, 13.05.13
Originally posted by Grevity
Quei numeri erano solo per cercare di rendere chiaro il concetto di organizzazione a tavolino, con tanto di conti di un massacro programmato.

Kk il dialogo era già finito, ne volevo solo la conferma thx.

SuperGrem
02-10-2002, 13.09.21
Originally posted by Grevity
Quei numeri erano solo per cercare di rendere chiaro il concetto di organizzazione a tavolino, con tanto di conti di un massacro programmato.

Ma se erano peruviani? :asd: http://forum.ngi.it/smiles/ignore.gif

Grevity
02-10-2002, 13.16.07
Originally posted by SuperGrem
Ma se erano peruviani? :asd: http://forum.ngi.it/smiles/ignore.gif

Avrei dato una mano a baffetto! :evil: http://www.cip-it.com/WoS/Smileys/sagace.gif

Shifty
02-10-2002, 19.07.55
Originally posted by Grevity
...conoscendo la tua vera "identità" abcdefghilmnoblablabla probabilmente neanche ti avrei risposto....

Qua si deve la tua superficialità.
Ma nonostante questo ti rispondo.
Qualsiasi massacro e/o genocidio è organizzato a tavolino.
Quello di Hitler è stato solamente romanzato e tramandato con una quantità di str5onzate in più inventate.
I modi in cui viene uccisa una persona sono stati molto più terribili durante la santa inquisizione.
Altro che Hitler.
(eh si parla di persone considerate "migliori")
Ogni massacro ha bisogno di fomenatori.
I tedeschi si sono trovati solo con un capo che gli ha detto ciò che loro volevano sentire e che ha avuto le palle di alzare il pugno contro il mondo.
Persone come queste si susseguono continuamente e solamente per questo fatto Hitler è uno dei tanti e non il demonio del male.
Le sue ragioni non erano giuste non solo per lui,ma per milioni di persone.
Può benissimo essere che siamo noi nel torto a criticarli.
Con un'unica razza scomparirebbero guerre etniche.
Di questo c'è da prendere atto dato che è realtà,e un massacro totale lasciando in vita una sola popolazione non può far altro che favovire la convivenza.
Hitler non era pazzo.
Ha riuscito quasi fino in fondo a perseguire un suo obiettivo.
E' decisamente peggiore chi uccide per fatti inutili,come accade tutti i giorni.
O pensate che fosse pazzo solo perchè ha seguito i suoi ideali e perchè ha ucciso milioni di ebrei?
Questa non è pazzi,ripeto.

Elrond
02-10-2002, 22.27.34
Originally posted by NEGATIVE_CREEP
Allora,siete nel 1927-28,incontrate un uomo al bar....si chiama Adolf Hitler,lui ti incomincia a prlare delle sue idee...ed e' ancora un ragazzo cosi' innocente.
Avete una pistola in tasca....cosa fate l'ammazzate o no ,sapendo gia' come finira' questa disgustosa storia!:confused: :confused: :confused: :confused: :confused: :confused:

non lo sparo ma mi metto con lui, passerò alla storia! :cool:

NEGATIVE_CREEP
02-10-2002, 23.12.07
Originally posted by Elrond
non lo sparo ma mi metto con lui, passerò alla storia! :cool:

oddio che st....., ma bravo passerai alla storia!....quanti prograssi che facciamo..continuate,continuate cosi'! :vomit:

NEGATIVE_CREEP
02-10-2002, 23.14.44
Originally posted by Peter Pan
Senti se non ci stai capendo nulla basta chiedere, possiamo fare anche una ripetizione generale semplicficata per spastici.
O il tuo è voler fare solo spam? Perché non riesco a credere che uno possa esprimere così i suoi complessi di inferiorità... non credi?

tu sei ubriaco fradicio,e sei anche ridicolo perlopiu'

complessi di inferiorita'?........ma siii sei ubriaco...ciao!:confused:

NEGATIVE_CREEP
02-10-2002, 23.19.21
Originally posted by kakikoio
Oh.....ma accidenti, ha Hitler nn fregava un bel nulla degli ebrei!!!, potevano essere anche bergamaschi, erano i soldi che voleva lui, solo i soldi la messa in scena della razza ariana è sempre stata una scusa!!!.......per favorirsi la nazione di krukki che guarda caso sono per la maggior parte con almeno una caratteristica da luoi descritta!!!! Biondi, Occhi Azzurri, Alti...........
Per la questione dei numeri come dici tu nn ci stò....nn è una gara tra me e te nel trovare chi ne ha uccisi di più!!! e come gli ha trattati prima di ucciderli che nn conta un bel nulla.
La questione è che visto che gli ebrei hanno per la maggior parte i soldi, solo loro sono riusciti a mantenere vivo l'interesse della massa bue su di loro per anni........se vedi gli indiani chi se li caga?.......gli Ucraini?..........pensaci.

quello che veramente voleva Hitler secondo me non lo potra' mai saper nessuno,voleva i soldi?voleva la razza pura,voleva la conquista del mondo...bho,alla fine ha ottenuto solo un miliardo di morti(compreso lui)

QUELLO CHE E' SICURO VERAMENTE E': CHE IL SONNO DELLA MENTE GENERA MOSTRI....le sue idee erano mostruose,come del resto se stesso.

SuperGrem
02-10-2002, 23.25.27
Originally posted by Shifty
I tedeschi si sono trovati solo con un capo che gli ha detto ciò che loro volevano sentire e che ha avuto le palle di alzare il pugno contro il mondo.

[...snip...]

O pensate che fosse pazzo solo perchè ha seguito i suoi ideali e perchè ha ucciso milioni di ebrei?
Questa non è pazzi,ripeto.

Shifty tu stai fuori...
Ci sono degli ottimi psichiatri in giro, non sottovalutarli.

solo perchè ha ucciso milioni di ebrei?

ammazza, per così poco? :doubt:

Peter Pan
03-10-2002, 04.30.21
Originally posted by NEGATIVE_CREEP
tu sei ubriaco fradicio

Impossibile, sono astemio.
Ma se a te stanno dando fastidio molte cose... perché non la smetti di leggere?

E poi era il sonno della ragione, non della mente.... Non ha alcun senso parlare di mente poiché la mente mente...
Dici tanto che non si vuoi che si faccia filosofia... e poi ti impelaghi in questi discorsi senza averne nozioni...

Ok dai, sono le 4... diciamo che la giornata dedicata a romperti le palle è finita... :D:p

kakikoio
03-10-2002, 10.05.23
Originally posted by Shifty
Può benissimo essere che siamo noi nel torto a criticarli.
Con un'unica razza scomparirebbero guerre etniche.
Di questo c'è da prendere atto dato che è realtà,e un massacro totale lasciando in vita una sola popolazione non può far altro che favovire la convivenza.
Hitler non era pazzo.
Ha riuscito quasi fino in fondo a perseguire un suo obiettivo.
E' decisamente peggiore chi uccide per fatti inutili,come accade tutti i giorni.
O pensate che fosse pazzo solo perchè ha seguito i suoi ideali e perchè ha ucciso milioni di ebrei?
Questa non è pazzi,ripeto.

Ciò che dici mi inquieta sai? La tua considerazione sulle innumerevoli guerre etniche con il popolo ebraico in mezzo è vera, ma è proprio questo risentimento verso delle persone "diverse" che le ha create nn trovi?
Potrei chiederti una cosa? Se io ti dicessi che io voglio sterminare gli zarri, perchè rendono instabile la nazione giovanile con la loro ignoranza e le loro abitudini violente e sconsiderate, tu mi daresti manforte?

Shifty
03-10-2002, 18.57.00
WE WE WE FLY DOWN!!!
Non sto dicendo che bisogna sterminare il 90% del mondo.
La mia era una constatazione!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Non una intenzione o un aidea da realizzare te capì!!!!!!
Era una constatazione che peraltro rispecchia la realtà.
SPERO che in un futuro si arrivi ad una inglobazione e ad un'unica società(almeno i problemi etnici spero verranno risolti).
Sicuramente questa cosa accadrà prima o poi ma nel frattempo moriranno ancora milioni di persone.

"CHE IL SONNO DELLA MENTE GENERA MOSTRI" l'ha scritto Creep mi pare.
E' tutto l'inverso.
Sono le idee generate dalla mente attiva che creano mostri.
Se non pensassimo non faremmo tutti 'sti casini.

SuperGrem
03-10-2002, 19.44.22
Originally posted by Shifty
Sono le idee generate dalla mente attiva che creano mostri.
Se non pensassimo non faremmo tutti 'sti casini.

E già! Meglio tutti cretini e sotto controllo, invece che svegli e pieni di imprevedibili idee... :p
E poi ti lamenti dell'Inquisizione! :rolleyes:

Shifty
03-10-2002, 19.57.02
Sbagliato.
Se fossero tutti cretini chi sarebbe a controllare tutto?
Per "senza idee" intendo a livello di bestie.

NEGATIVE_CREEP
03-10-2002, 22.44.05
Originally posted by Peter Pan
Impossibile, sono astemio.
Ma se a te stanno dando fastidio molte cose... perché non la smetti di leggere?

E poi era il sonno della ragione, non della mente.... Non ha alcun senso parlare di mente poiché la mente mente...
Dici tanto che non si vuoi che si faccia filosofia... e poi ti impelaghi in questi discorsi senza averne nozioni...

Ok dai, sono le 4... diciamo che la giornata dedicata a romperti le palle è finita... :D:p

porca miseria devi farmi conoscere il tuo barman preferito;) ...ancora alle 4 ma qundo incominci a smaltire qualcosa?

cmq a me piace la filosofia....solo che bisogna usarla per precisi scopi altrimenti il troppo stroppia;)

NEGATIVE_CREEP
03-10-2002, 22.45.48
Originally posted by Shifty
WE WE WE FLY DOWN!!!
Non sto dicendo che bisogna sterminare il 90% del mondo.
La mia era una constatazione!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Non una intenzione o un aidea da realizzare te capì!!!!!!
Era una constatazione che peraltro rispecchia la realtà.
SPERO che in un futuro si arrivi ad una inglobazione e ad un'unica società(almeno i problemi etnici spero verranno risolti).
Sicuramente questa cosa accadrà prima o poi ma nel frattempo moriranno ancora milioni di persone.

"CHE IL SONNO DELLA MENTE GENERA MOSTRI" l'ha scritto Creep mi pare.
E' tutto l'inverso.
Sono le idee generate dalla mente attiva che creano mostri.
Se non pensassimo non faremmo tutti 'sti casini.

no shifty non ci siamo,una mente attiva non genera mostri(sempre che non sia follemente attiva)...anzi....e una mente che non ragione,che dorme,che e' folle...quella si che genera mostri...facci caso,ma e' cosi'!

Shifty
04-10-2002, 18.58.08
Ti dico di noooo.
Un amente come dici te è una mente animale.
Una mente che non ragiona ma che segue solo l'istinto.
Non muoverà mai guerre e non ucciderà mai se non per salvarsi.

follettomalefico
04-10-2002, 22.45.06
Beh... a mio parere:

- ci sono menti geniali, applicate male
- ci sono menti geniali, applicate contro sé stesse
- ci sono menti stupide, che paiono geniali
- ci sono menti istintuali, che sono geniali per questo
- ci sono menti istintuali, che sono stupide per questo
- ci sono miliardi di altre menti

L'intelligenza/genialità/logicità/ciòchevolete è un mezzo. Sta poi alla persona applicarla.

L'istinto è BENE, l'istinto assieme all'intelligenza è MOLTO MEGLIO. Ma non stiamo parlando di questo ragazzi... se volete parlare di questo, aprire altro topic plz :D

Dicevamo...
Hitler era un genio (e sapeva scegliersi i collaboratori: Goebbels era un genio) ma l'ha usato per generare dolore e sofferenza.

Che poi lui sia passato alla storia come "colui che fece genocidi" mentre NON sono passati alla storia in questo modo altri, è discorso differente. Ma non per questo stiamo svalutando Hitler, no, è solo che stiamo sopravvalutando altri: ergo, non bisogna RIVALUTARE Hitler, ma SVALUTARE altri. E' questione del punto di vista da cui analizziamo la questione no? ;)

NEGATIVE_CREEP
04-10-2002, 23.08.40
Originally posted by Shifty
Ti dico di noooo.
Un amente come dici te è una mente animale.
Una mente che non ragiona ma che segue solo l'istinto.
Non muoverà mai guerre e non ucciderà mai se non per salvarsi.

ok seguimi bene:

prendiamo una persona che pensa(un comune essere pensante ),che ha una intelligenza,....questa persona calcola le possibilita' di riuscita di un suo intento,che pensa lle conseguenze che potrebbe provocare,che pensa ai problemi a cui potrebbe andare incontro,che cerca di trovare una soluzione migliore in modo da equilibrare i vantaggi e gli svantaggi(e se possibile eliminare questi ultimi)...questa persona(torno a ripetere)e' un essre pensante,con una mente razionale...prendera' in considerazione tutti i fattori dei problemi che lo avvolgono e tentera' di risolverli in maniera da non arrecare danni...questa sara' considareto un'essere con una vera mente attiva.
Al mondo di oggi non esiste questo uomo(e forse non esistera' mai...ci potremo andare molto vicino pero')...ma tu non puoi' dar la colpa alla ragione shifty,...secondo te se noi pensiamo in un modo o l'altro arrechiamo danni a noi stessi e a quelli che ci circondano...hai ragione....e sai perche'..perche' noi abbiamo una mente non completamente attiva.
Ti faccio l'esempio di Hitler(tanto per non andare OT):hitler haveva una sua ragione...la usava,ma era bacata,non era attiva(in molti aspetti)non prendeva in considerazione molti anzi ,miliardi di fattori...le sue erano idee brutte...ma cio' era dovuto non perche' RAGIONAVA COME ESSERE UMANO....ma perche LA SUA RAGIONE ERA IN QUALCHE MODO ADDORMENTATA(bacata,fatta male,)ed infatti si bsava su principi che facevano acqua da tutte le parti:quindi torno a ribadire:il sonno della mente genera mostri!....:toh:

follettomalefico
04-10-2002, 23.19.00
Ehm... caxx sorry ma mi viene da contraddirti, anche se credo sia puramente una questione espositiva: la mente di Hitler era FORTEMENTE ATTIVA, INTELLIGENTE E RAZIONALE. Peccato però che i parametri di riferimento erano errati.

Come dire, facendo un paragone informatico: aveva una CPU potentissima, ma la stava usando sul software sbagliato. :)

BESTIA_kPk
04-10-2002, 23.28.19
Io metterei una postilla: Hitler aveva una CPU powah, e i vari software che ci giravano erano molti.
Alcuni erano utili alla comunità senza arrecar danno alle altre comunità, alcuni han provocato solo casino, altri son stati solo utili, a tutti.

Dire che aveva usava software buggati è incompleto. Ne aveva vari, o uno ad ampio raggio che aveva + sottoprogrammi.

PS: aveva delle periferiche di output dannatamente efficenti.

NEGATIVE_CREEP
06-10-2002, 00.43.09
Originally posted by follettomalefico
Ehm... caxx sorry ma mi viene da contraddirti, anche se credo sia puramente una questione espositiva: la mente di Hitler era FORTEMENTE ATTIVA, INTELLIGENTE E RAZIONALE. Peccato però che i parametri di riferimento erano errati.

Come dire, facendo un paragone informatico: aveva una CPU potentissima, ma la stava usando sul software sbagliato. :)

noo non ci siamo secondo me era follemente pazzo,soltanto che credeva in cio' che facev...era un grande trascinatrore..tutto quel che vuoi,ma non venirmi a dire che aveva la testa apposto....ma cristo questa e' l stronzata piu' colossale che abbia mai sentito!:rolleyes:

BESTIA_kPk
06-10-2002, 02.17.37
Originally posted by NEGATIVE_CREEP
noo non ci siamo secondo me era follemente pazzo,soltanto che credeva in cio' che facev...era un grande trascinatrore..tutto quel che vuoi,ma non venirmi a dire che aveva la testa apposto....ma cristo questa e' l stronzata piu' colossale che abbia mai sentito!:rolleyes:

In cosa consiste la pazzia? forse tu puoi pensare che hitler fosse pazzo? e su quale presupposto?

A mio parere, il termine "pazzo" non andrebbe indirizzato verso chi non si fa problemi ad uccidere la gente.
Si parla di "assassino", non di "pazzo".

Detto questo, in cosa consisteva la sua pazzia?

Ray McCoy
06-10-2002, 12.08.52
Originally posted by BESTIA_kPk
In cosa consiste la pazzia? forse tu puoi pensare che hitler fosse pazzo? e su quale presupposto?

A mio parere, il termine "pazzo" non andrebbe indirizzato verso chi non si fa problemi ad uccidere la gente.
Si parla di "assassino", non di "pazzo".

Detto questo, in cosa consisteva la sua pazzia?


Assassino chi uccide una persona, o magari due, tre, dieci...

Ma quando pianifichi l'eliminazione fisica di un intero genus, ed arrivi ad eliminare con camere a gas e torture 6 milione di questo genus, più altri milioni di persone "impure", zingari, handicappati, omosessuali, difficilmente potrai essere definito "assassino".

Oppure autorizzare esperimenti genetici sui bambini gemelli, o far costringere le madri a uccidere i propri figli per studiarne le reazioni, difficilmente sarai un "assassino".

Oppure mandare squadre di soldati in Tibet per studiare gli alieni, o altre cose simili di un misticismo esasperato e completamente infondate, mettersi a cercare Atlantide non sono sintomi di sanità mentale.

Ergo, quest'uomo è pazzo.

L'uccisione a sangue freddo è sempre sintomo di pazzia.

E quel Genovese (Diamante) che ha ucciso la madre a martellate perchè lei aveva scoperto che lui non aveva mai dato esami all'università, io non lo considero un assassino. Io lo considero un pazzo.

Ray McCoy
06-10-2002, 12.10.43
Originally posted by follettomalefico
la mente di Hitler era FORTEMENTE ATTIVA, INTELLIGENTE E RAZIONALE.

E vienmi a dire che chi manda centinaia di uomini a morire nel deserto del Gobi solo perchè lì si dice che siano atterrati gli alieni sia da mente razionale...

follettomalefico
06-10-2002, 12.43.29
Originally posted by -S-Piccolo-S-
E vienmi a dire che chi manda centinaia di uomini a morire nel deserto del Gobi solo perchè lì si dice che siano atterrati gli alieni sia da mente razionale...

Si, se tu CREDESSI a tale cosa, LOGICAMENTE E RAZIONALMENTE perseguiresti il fine. Sono due cose distinte, ricordalo :)

Ray McCoy
06-10-2002, 12.57.06
Originally posted by follettomalefico
Si, se tu CREDESSI a tale cosa, LOGICAMENTE E RAZIONALMENTE perseguiresti il fine. Sono due cose distinte, ricordalo :)

Ma questo non ha senso. Allora, quando hanno fatto su Italia1 lo speciale sugli Alieni, e c'erano tre tizi in piedi, con tre maschere di extraterrestri per non farsi riconoscere, che dicevano:

Vogliamo mandare un messaggio a tutti gli alieni che sono in ascolto adesso, perchè sappiamo che ce ne sono. E vogliamo chiedere loro di scendere sulla Terra per donarci la loro scienza ed il loro sapere. Vogliamo inoltre far loro sapere che saremo contenti di fare parte del nuovo Governo Mondiale che nascerà dal loro arrivo.

Insomma, visto che loro ci credono, allora sono normali?

Lo stesso ragionamento si può applicare ai Mostri che vedono i bambini sotto il letto. Loro credono a questa cosa, quindi il loro è un pensiero razionale?

EDIT: Perseguire un fine irrazionale, non rende una mente razionale. Non ha senso dire che le stragi di Hitler sono razionali, perchè quello era il suo modo di pensare.

Fare una azione perchè la si crede giusta, non la rende giusta.

Shifty
06-10-2002, 13.44.58
Si ma quando ci sono milioni di persone dietro d'accordo?
Non si tratta più di pazzia ma di una possibile realtà.
Se nessuno credesse in Dio e solo una persona ci credesse Dio esisterebbe?

Ray McCoy
06-10-2002, 14.40.28
Originally posted by Shifty
Si ma quando ci sono milioni di persone dietro d'accordo?
Non si tratta più di pazzia ma di una possibile realtà.

Dice Schopenhauer: La massa ha occhi e orecchie, ma non possiede altro: ha pochissimo giudizio e anche una scarsa memoria.

Una massa condizionata da un sol uomo può esistere. Ma non vuole dire che condivida le idee di quell'uomo per scelta personale, o per istinto del gregge.

Ad esempio, un esperimento di psicologia fatto tempo fa, comportava che un gruppo di persone vestite per bene, nel mezzo di una strada, si mettessero a guardare uno stesso punto nel cielo, come se osservassero qualcosa in quel punto. Bene, un po' alla volta, altre persone si avvicinano e cominciano a guardare quel punto per capire cosa ci sia. Sempre più persone lo fanno.

Bene, alla fine, delle tante persone che hanno guardato quel punto nel cielo, qualcuna avrebbe pure visto qualcosa ed esserne certa.

Oppure un altro esempio, spiegato da Baricco.
Siete a passeggio, in centro, il sabato pomeriggio, in mezzo a un sacco di gente. Improvvisamente vedete quattro persone (non di più: quattro) mettersi a correre all'impazzata gridando di terrore. In una frazione di secondo vi trovate a dover decidere tra queste due possibilità: sono quattro pazzi o sono quattro persone che hanno visto qualcosa che voi non avete visto: una casa che sta crollando sulla vostra testa, o un pazzo che impugna un mitra e sta per sparare. Se optate per la prima, continuate la vostra passeggiata scuotendo la testa. Se scegliete la seconda, iniziate a correre e a gridare. Mentre state pensando a tutto questo, altri umani, più veloci di voi, hanno già deciso e stanno già correndo. I quattro sono diventati magari venti. Il vostro cervello lavora, e giustamente inizia a inclinare per la fuga. E' sorprendente come in una circostanza simile ciò che fanno in quattro, o in venti, conti più di quello che non fanno gli altri mille. Ma è così. Prima o poi, c'è da giurarlo, vi mettete a strillare e a correre anche voi. Influenzando, a vostra volta, altri umani ancora più irresoluti di voi. Se, in quel momento, qualcuno vi fermasse e vi chiedesse «Cosa sta succedendo?», voi, in realtà, non sapreste esattamente cosa rispondere. Probabilmente direste: stanno fuggendo tutti.

Ed è quello che gli Americani facevano sui Russi in piena Guerra Fredda, e i Russi sugli Americani. Dicevano che erano un pericolo e andavano eliminati, e a furia di ripeterlo, di raccontarlo, di mostrarlo, di imbrogliare anche, la gente si convinceva. Prima i più malleabili, forse, ma poi tutti si mettono a credergli.

Credete forse che se una persona davanti a due gruppi (uno di dieci persone, e uno di mille) possa scegliere senza differenze e in modo pienamente razionale, oppure se il fatto che un gruppo ha ben mille persone non possa convincerla?

Shifty
06-10-2002, 16.44.48
Si sotto questo punto di ista hai pienamente ragione.
Ma ti ripeto l'esempio su Dio che è il primo che mi è venuto in mente.
Senza considerare che quella persona n potrebbe influenzare un'altra nel suo credo.
Se io sono il solo a credere Dio esiste sul serio?
E rigirano all'inerso.
Se ci crede la maggioaranza allora esso esiste?
Allora tutto ciò che ci sarà in futuro e che è stato in passato c'è stato solo perchè la maggioranza delle persone ha accettato questi fatti.
Mi sono spiegato a merda ma spero che qualcuno capisca.

NEGATIVE_CREEP
06-10-2002, 16.55.06
Originally posted by BESTIA_kPk
In cosa consiste la pazzia? forse tu puoi pensare che hitler fosse pazzo? e su quale presupposto?

A mio parere, il termine "pazzo" non andrebbe indirizzato verso chi non si fa problemi ad uccidere la gente.
Si parla di "assassino", non di "pazzo".

Detto questo, in cosa consisteva la sua pazzia?

semplicemente in folli,sballatissime idee del 'caiser'

NEGATIVE_CREEP
06-10-2002, 16.56.29
Originally posted by -S-Piccolo-S-
Assassino chi uccide una persona, o magari due, tre, dieci...

Ma quando pianifichi l'eliminazione fisica di un intero genus, ed arrivi ad eliminare con camere a gas e torture 6 milione di questo genus, più altri milioni di persone "impure", zingari, handicappati, omosessuali, difficilmente potrai essere definito "assassino".
E quel Genovese (Diamante) che ha ucciso la madre a martellate perchè lei aveva scoperto che lui non aveva mai dato esami all'università, io non lo considero un assassino. Io lo considero un pazzo.

concordo con te piccolo assassino forsennato=pazzo da legare

Ray McCoy
06-10-2002, 16.58.12
Originally posted by Shifty
E rigirano all'inerso.

Ho capito tutto, tranne questa frase in cui mi pare tu abbia dimenticato una D e una V :D ;)

Ma, vedi, se io credo in qualcosa, e convinco un'altro a crederci (perchè ricordiamo che sì, Hitler era il capo, ma il Partito NazionalSocialista era un partito con un organico dietro), e poi un altro fino a fare un gruppo. E poi vado con questo gruppo nei settori della società dove gli uomini hanno in corpo più rabbia che mai.

A questo punto spiego loro che sono messi male (poveri, ammalati, affamati) perchè tutto questo è colpa di qualcuno, loro subito tenderanno a darmi ragione.

L'uomo accecato dalla rabbia non distingue il giusto dallo sbagliato. E l'odio è catalizzatore di errori e disattenzioni.

Non a caso, quanti credevano che l'Inquisizione fosse cosa buona e giusta, nel seicento dei promessi Sposi? Pressochè tutti. E le autorità spiegavano che le malattie erano dovute ad untori e streghe e stregoni. Bene, tutti allora odiavano untori, streghe e stregoni, per il semplice fatto che lo facevano tutti.

Lo stesso dici te. "Se ci crede la maggioaranza allora esso esiste?"

Se la maggioranza dice/fa una cosa, questo le da un senso di essere? No.

NEGATIVE_CREEP
06-10-2002, 16.58.42
Originally posted by Shifty
Si sotto questo punto di ista hai pienamente ragione.
Ma ti ripeto l'esempio su Dio che è il primo che mi è venuto in mente.
Senza considerare che quella persona n potrebbe influenzare un'altra nel suo credo.
Se io sono il solo a credere Dio esiste sul serio?
E rigirano all'inerso.
Se ci crede la maggioaranza allora esso esiste?
Allora tutto ciò che ci sarà in futuro e che è stato in passato c'è stato solo perchè la maggioranza delle persone ha accettato questi fatti.
Mi sono spiegato a merda ma spero che qualcuno capisca.

ma infatti hai ragione, la colpa e' anche della gente in fatti....la gente non e' perfetta e certe cose non le capisce,non ci arriva col suo quoziente intellettivo!

Shifty
06-10-2002, 18.27.46
Originally posted by -S-Piccolo-S-

Se la maggioranza dice/fa una cosa, questo le da un senso di essere? No.
E' d'altro canto vero che tutta la nostra società si basa su regole adatte alla maggioranza di noi.
O sbaglio?

Ray McCoy
06-10-2002, 18.38.51
Originally posted by Shifty
E' d'altro canto vero che tutta la nostra società si basa su regole adatte alla maggioranza di noi.
O sbaglio?

Non l'ho mai messo in dubbio. E' la maggioranza a fare le regole.
Ma, ripeto, questo non fa che una regola sia per forza giusta o razionale.

Shifty
06-10-2002, 20.05.17
Originally posted by -S-Piccolo-S-
Non l'ho mai messo in dubbio. E' la maggioranza a fare le regole.
Ma, ripeto, questo non fa che una regola sia per forza giusta o razionale.
Appunto è quello che dicevo io.
E' meglio non giudicare anche non siamo in grado.
O meglio puniamo per chi viola delle regole ma senza giudicare.

Ray McCoy
06-10-2002, 23.04.16
Originally posted by Shifty
Appunto è quello che dicevo io.
E' meglio non giudicare anche non siamo in grado.
O meglio puniamo per chi viola delle regole ma senza giudicare.

Ma io non giudico la nazione. Non ho parlato di Germania, o di popolo tedesco.

Hitler era un pazzo, e giudicare l'uomo si può, senza problemi, visto che ci sono tutti i dati per poter dire che il vecchio adolfo era un pazzo furioso.

Shifty
06-10-2002, 23.41.26
Non sono d'accordo ma non sono d'accordo con Hitler eh!
Comunque le opinioni sono come le palle.
Ognuno ha le sue:cool:
Nocias

Ray McCoy
06-10-2002, 23.43.55
E' la prima discussione tra noi due che non finisce ai ferri corti! WOW :roll3:

Shifty
06-10-2002, 23.48.26
Originally posted by -S-Piccolo-S-
E' la prima discussione tra noi due che non finisce ai ferri corti! WOW :roll3:
Vero!
Ma l'ho già detto.
Sono tornato con uno spirito di collaborazione migliore.
Wè nei limiti del possibile eh!;) :D
Ah dimenticavo...:birra: