PDA

Visualizza versione completa : condanna a morte per Amina Lawal Kurami



CREOSOTO
07-09-2002, 01.55.10
A Safya era andata bene
Amina morirà sotto i colpi delle pietre per aver concepito un bambino al di fuori del matrimonio
In nigeria i giudici del tribunale Islamico l'hanno giudicata colpevole così come in appello hanno confermando la sentenza.
Avverrà un giorno che in Nigeria colti da modernismo potranno condannare a morte anche la controparte maschile per la stessa colpa col taglio dei coglioni e conseguente dissanguamento.
Consiglio pertanto ai canuti giudici di procedere con l'iter giuridico e collaudare questa nuova punizione sulla loro persona onde conprovare l'efficacia del metodo.
Il boia c'è ed è un volontario.
:evil2:

BESTIA_kPk
07-09-2002, 02.04.31
E quelli condannati a morte in texas anche se non han fatto nulla?
E chi viene investito sotto un tram?
E chi... vado avanti?

PS: ma quella lì che vogliono segare via, conosceva le regole delle sue parti e non le ha rispettate?

Sparpa
07-09-2002, 02.17.22
Originally posted by BESTIA_kPk
E quelli condannati a morte in texas anche se non han fatto nulla?
E chi viene investito sotto un tram?
E chi... vado avanti?

PS: ma quella lì che vogliono segare via, conosceva le regole delle sue parti e non le ha rispettate? dai non tiriamo fuori le solite cose...
Qui si parla di concepimento di un figlio.
Ok, le regole come dici te le dovrebbe conoscere, e magari non le ha rispettate. Ma morire per questo...
e poi regole...si ci sono...ma spesso e volentieri si tratta di episodi di violenza su tali donne, e in sede di processo non hanno la benchè minima possibilità di difendersi...e non lo fanno.

fokker fw190a
07-09-2002, 02.21.20
Originally posted by Sparpa
dai non tiriamo fuori le solite cose...
Qui si parla di concepimento di un figlio.
Ok, le regole come dici te le dovrebbe conoscere, e magari non le ha rispettate. Ma morire per questo...
e poi regole...si ci sono...ma spesso e volentieri si tratta di episodi di violenza su tali donne, e in sede di processo non hanno la benchè minima possibilità di difendersi...e non lo fanno.
secondo me è tutta una questione di religione,loro la pensano così,pensate se da noi ci fosse un italiano che avesse 10 mogli,voi cosa direste(la cosa cmq non mi farebbe tanto schifo:D )

BESTIA_kPk
07-09-2002, 02.23.47
Originally posted by Sparpa
dai non tiriamo fuori le solite cose...
Qui si parla di concepimento di un figlio.
Ok, le regole come dici te le dovrebbe conoscere, e magari non le ha rispettate. Ma morire per questo...
e poi regole...si ci sono...ma spesso e volentieri si tratta di episodi di violenza su tali donne, e in sede di processo non hanno la benchè minima possibilità di difendersi...e non lo fanno.

Bo non mi pare di aver già parlato di tale argomento, magari mi son dimenticato.

Morire per una regola? bè se è stupida non cambia che è mortale.
Reputo stupido chi infrange una regola sapendo che poi la subisce.
Se è stata violentata è un conto, se ha infranto una regola (stupida okiz) la subisca.
Discorso scarno per una condanna a morte? bè non mi interessa ricamarci su.

Pendragon
07-09-2002, 02.29.28
Originally posted by BESTIA_kPk
Bo non mi pare di aver già parlato di tale argomento, magari mi son dimenticato.

Morire per una regola? bè se è stupida non cambia che è mortale.
Reputo stupido chi infrange una regola sapendo che poi la subisce.
Se è stata violentata è un conto, se ha infranto una regola (stupida okiz) la subisca.
Discorso scarno per una condanna a morte? bè non mi interessa ricamarci su.
Effettivamente se nasci in un paese con quelle regole, o le rispetti o ti trasferisci, se non puoi devi sottostare a tali regole, e se le infrangi per quanto ingiuste o altro ne devi subire le conseguenze... non è il caso in se di questa donna in particolare a dover far scalpore, semmai è la regola che dovrebbe essere cambiata, se fosse stata vittima di violenza sessuale o cmq non fosse stata al corrente di tale regola (ma non credo), allora era un' altro discorso, anche se vivere in un posto e non conoscerne le regole è sciocco...

Mach 1
07-09-2002, 02.40.21
si fa tanto parlare ( e non è certo un male, purchè la realtà non venga strumentalizzata ) di questi casi che sono peraltro legati a realtà locali perchè, se non ricordo male, mi pare di avere letto che in certi posti come quelli dei casi citati si viva ancora come se si stesse nelle tribù e ciascuna tribù ha una propria legislazione che può anche prevedere punizioni come quelle in oggetto.
ci si ricorda invece di rado, se non mai, che in un grande paese come la Cina la pena di morte è in uso corrente e vi conviene anche leggere la lista di reati per cui è prevista la possibile applicazione della stessa ( presa dal sito di amnesty international, dunque fonte più che attendibile ):

In Cina lo stato uccide per:
avvelenamento di bestiame - omicidio - tentato omicidio - omicidio colposo - uccisione di una tigre - rapina a mano armata - rapina - stupro - ferimento - assalto - furto ripetuto - furto - intrusione - rapimento - traffico di donne o bambini - organizzazione della prostituzione - sfruttamento della prostituzione - organizzazione di spettacoli pornografici - pubblicazione di materiale pornografico - teppismo - disturbo dell'ordine pubblico - esplosioni provocate - distruzione o danneggiamento della proprietà pubblica o privata - sabotaggio controrivoluzionario - incendio - traffico di droga - corruzione - truffa - concussione - frode - usura - contraffazione - rivendita di ricevute IVA - evasione fiscale - furto o costruzione illegale di armi - possesso o vendita illegali di armi e munizioni - furto o contrabbando di tesori nazionali o reliquie culturali - spaccio di denaro falso - ricatto.

ora considerate anche questa realtà di cui nessuno parla e pensate se non sia il caso di occuparsi un po' anche di ciò.

agli interessati all'argomento consiglio una visita al sito di amnesty international nella sezione pena di morte. Scoprirete cose che nemmeno immaginavate.

Mach 1
07-09-2002, 02.47.52
p.s.
se ci fosse qualche sostenitore della pena di morte che continua ad asserire che è un bene perchè costa di meno far fuori uno piuttosto che mantenerlo a vita consiglio questo link:

http://www.amnesty.it/~pdm/costi.php3

CREOSOTO
07-09-2002, 11.03.10
non so voi ma a me fa incazzare
So che si muore in Giappone, i condannati sono morti dal momento della condanna ed ai parenti non è dato sapere il giorno della sentenza, così come al condannato.
in Cina, America e vai cantando.
Ma esiste per assurdo anche un'etica nella morte.
Sapete cosè la lapidazione?? ti seppelliscono fino al busto e poi via col tiro a segno. E' crudele come la fustigazione la mutilazione e tutte quelle pratiche che consiglio ai giudici di provare sulla loro pelle.
Sapete cosa è brutto ? conoscere il nome del condannato e magari averlo visto.
Lo so il potere mediatico promuove alcuni casi altri no e questo fa sì che purtroppo conosciamo poco e viviamo tranquilli davanti al nostro monitor e magari uscendo in macchina superiamo il limite di velocità, chissà se esistono paesi dove per questo ti ammazzano.
Sono per la pena di mortè ? Sì, nella fragranza del reato e per autodifesa. gli altri casi sono omicidi a freddo.