PDA

Visualizza versione completa : X chi crede che la rai non sia di parte



zeder
10-07-2002, 08.25.56
LA RISCOSSA dei milanesi, la rivincita dei lombardi, l'indipendenza del Nord e forse anche la liberazione della Padania cominceranno da un telegiornale: il Telegiornale del Nord. Un telegiornale nazionale, sotto le insegne del Tg3, ma con una bella scritta sullo schermo, "Milano", come una bandiera issata sul pennone più alto, affinché tutti sappiano che la dominazione romana è finalmente finita, sui territori liberati della Rai milanese.

Non è una delle solite richieste della Lega, ma il progetto ufficiale del nuovo telegiornale della terza rete, firmato dal vicedirettore Romano Bracalini, che ha per l'appunto - come lui stesso ricorda a chi se ne fosse scordato - la "delega alle edizioni da Milano" ed è dunque un plenipotenziario, un viceré, un commissario, almeno sul suo territorio.

A dire la verità Bracalini è un proconsole un po' trasversale, un vicedirettore con licenza di scavalco, come ricorda chi ha visto la commovente ode alla Lega che il medesimo vicedirettore ha confezionato con poetico trasporto per la seconda rete, da Pontida, in un pomeriggio di libertà.

Ma quella era una scaramuccia. Qui siamo al colpo grosso. Il Telegiornale del Nord, ha scritto Bracalini ai consiglieri d'amministrazione della Rai, segnerà finalmente la nascita di una tv "non più schiava di Roma", ma anche la fine di "vent'anni di dominio partitocratico" (dei quali la nomina partitocratica del leghista Bracalini va evidentemente considerato come l'ultimo atto prima della liberazione).

Leggendo le sue sette cartelle, sembra di scorrere non il progetto di un'edizione del Tg3, ma la lettera di un patriota risorgimentale dal carcere austriaco. Solo che per Bracalini gli austriaci dell'etere abitano a Roma.

Sono gli oppressori che hanno "trasformato la Rai di Milano in colonia romana", l'esercito di cameramen nemici sotto il quale il Nord è diventato "campo libero delle troupe romane", il teatro delle loro "scorrerie". Sono gli invasori che hanno imposto il "romanesco" come linguaggio della televisione.

Ebbene, annuncia il ribelle Bracalini, l'ora della riscossa è finalmente arrivata. E' il momento di dire basta "alla tv ostaggio dei partiti", all'"informazione ossequiente romana". E per farlo, spiega, ci vuole un vero Telegiornale del Nord. Un Nord che è l'opposto del Sud, come Milano è l'opposto di Roma. Roma, scrive, "è la capitale della burocrazia", mentre Milano "è la capitale della cultura".

A Roma si pratica un giornalismo "spesso asservito e comunque associato al potere, quando non se ne fa complice" (parole sante: adesso c'è pure la Lega). A Milano vige al contrario un modello "più distaccato, sostanzialmente più colto e indipendente, più sobrio e tutto sommato più influente" (un modello del quale Bracalini ci dà subito un saggio, inviando con colta sobrietà e distaccato spirito di indipendenza "un ringraziamento commosso e devoto a coloro che hanno avuto fiducia in me": Bossi apprezzerà).

A mezzogiorno, mezzogiorno di fuoco, arriverà dunque il Tg del Nord. Ci racconterà "l'economia delle famiglie[bb], puntando la telecamera non su Piazza Affari ma sui prezzi "del mercato rionale" (così finalmente sapremo il vero prezzo della trota salmonata al mercato di Erbusco). Andrà in onda anche la domenica e un suo pool di cameramen nordisti (vero baluardo indipendentista contro le troupe nemiche).

E avrà un logo che, raccomanda il plenipotenziario, "deve recare in bella evidenza la dicitura "Milano"". Insomma, giura Bracalini, il Telegiornale del Nord sarà l'esatto contrario dei telegiornali romani. Farà di tutto per distinguersi dai giornalisti romani. Parlerà una lingua molto diversa da quella del potere romano.

E siamo sicuri che lui stesso darebbe un braccio, se potesse, per cambiarsi il nome sulla carta d'identità ed evitare al tg della riscossa anti-romana la macchia di ritrovarsi un vicedirettore, un viceré, un plenipotenziario, un Bracalini insomma, il cui nome, ahilui, è Romano.

kakikoio
10-07-2002, 08.54.39
Ma come fai a scrivere sta pappardella di roba di prima mattina? nn hai sonno nn hai nulla da fare di meglio?
hihihihihihihih hi_____!:o :o

Boe.
10-07-2002, 09.11.24
In caso di copia incolla sarebbe carino mettere la fonte..

elfebo
10-07-2002, 10.28.20
Originally posted by Boenet
In caso di copia incolla sarebbe carino mettere la fonte..

infatti....:rolleyes:

kakikoio
10-07-2002, 10.30.23
Originally posted by elfebo


infatti....:rolleyes:

posted by elfebo!
copia e incolla, fico! adoro la cucina della valsugana!:p :o

elfebo
10-07-2002, 10.36.40
Originally posted by kakikoio


posted by elfebo!
copia e incolla, fico! adoro la cucina della valsugana!:p :o

ti fai la pasta al burro nelle vene prima di postare????

kakikoio
10-07-2002, 10.41.05
ma noooooooo!
disolito mi sparo in vena 6 litri di caffeina iper compressa ad ultr pressione di mattina!
bè in effetti in vacanza di mattina l'unica cosa che nn mangio è il tavolo ma sai il compensato nn mi va proprio giù......:p :p

Ray McCoy
10-07-2002, 10.43.34
http://www.repubblica.it/online/politica/televisionedue/rivolta/rivolta.html

zeder
10-07-2002, 10.47.08
Originally posted by -S-Piccolo-S-
http://www.repubblica.it/online/politica/televisionedue/rivolta/rivolta.html
Esatto, tra l'altro scritto da un giornalista che apprezzo tantissmo,tale Sebastiano Messina.Quanto è brutto in rl tanto è bravo scrivendo.Cmq nessuno si vuole cimentare sull'argomento del topic?
Edit: Dimenticavo. Esprime molto bene quello che penso.
1° postilla: la televisione fa schifo( amo generalizzare:D )
2° postilla:a volte conta poko che sia di destra o di sinistra, se fa schifo fa schifo(vedi punto uno)
3°postilla: ed è per questo che la tv è uscita da casa mia circa 3 anni fa(dato sicuramente meno interessante degli altri, ma tutto fa brodo)

elfebo
10-07-2002, 11.03.10
Originally posted by zeder

Esatto, tra l'altro scritto da un giornalista che apprezzo tantissmo,tale Sebastiano Messina.Quanto è brutto in rl tanto è bravo scrivendo.Cmq nessuno si vuole cimentare sull'argomento del topic?
Edit: Dimenticavo. Esprime molto bene quello che penso.
1° postilla: la televisione fa schifo( amo generalizzare:D )
2° postilla:a volte conta poko che sia di destra o di sinistra, se fa schifo fa schifo(vedi punto uno)
3°postilla: ed è per questo che la tv è uscita da casa mia circa 3 anni fa(dato sicuramente meno interessante degli altri, ma tutto fa brodo)

quarta postilla....a me dei telegiornali, A PARTE LA CRONACA e le vicende che PERSONALMENTE ritengo importanti, nonmenefregancazz0 se lo fanno con la bandiera del milan o della civitanovese:D:D:D
seriamente parlando, comunque, credo che ci si stia troppo applicando al termine eccessivo "politica".
in fin dei conti la vita e' ben diversa dalla politica amici, finiamola di demonizzare ogni opera ed ogni avvenimento che avviene sulle tavole rotonde (rettangolari) dove si gestisce il paese.....a me personalmente, la televisione mi da soddisfazione solo attraverso (alcuni) film.
i telegiornali, i fatti politici, le tendenze e tutto quello che fa discutere mi tocca dai 5 ai 10 minuti.....poi torno a far l'amore con la mia ragazza o a giocare a calcetto o a lavorare....:D:D:D

p.s. io sono del sud ma delle parole che dice bossi, me ne sbatto......anzi mi faccio il bidet...

zeder
10-07-2002, 11.18.37
Originally posted by elfebo


quarta postilla....a me dei telegiornali, A PARTE LA CRONACA e le vicende che PERSONALMENTE ritengo importanti, nonmenefregancazz0 se lo fanno con la bandiera del milan o della civitanovese:D:D:D
seriamente parlando, comunque, credo che ci si stia troppo applicando al termine eccessivo "politica".

Incredibile mi trovo d'accordo con te!:o :D
Aggiungo solo che di fronte a certe persone e a certe loro uscite si capisce la validita del noto proverbio:la mamma degli imbecilli è sempre incinta.Qualcuno diceva che Bossi ministro è un ossimoro.;) :p

Themis
10-07-2002, 13.18.17
Premetto che la TV è uscita pure da casa mia, quindi non mi cambia molto come fanno i TG, dato che solitamente non li vedo.
Ma sinceramente, a me che sono di Verona, non interessa un TG di Milano. Piuttosto guarderei un TG su una rete locale, guarderei il TG di Verona.
Altro che neocolonialismo milanese ! :D