PDA

Visualizza versione completa : La doppia faccia di Kiev



Zeo
20-02-2014, 12.00.41
Immagine postata da Antonio:

https://scontent-b-mxp.xx.fbcdn.net/hphotos-ash3/t1/1932411_10152033416463440_1796577905_n.jpg

incredibile.

Zeo
20-02-2014, 12.02.30
ops, ho sbagliato Kieve correggete please.

Martox29a
20-02-2014, 14.48.38
Quello che sta succedendo in Ucraina è veramente terribile. Sfortunatamente se ne parla molto solo adesso, che il sangue ha cominciato a scorrere, ma in realtà tutto quello che è successo dalla rivoluzione arancione ad oggi, passando per l'arresto di Julija Tymošenko, denota i tratti di una nazione in ginocchio, schiacciata costantemente fra gli interessi della Russia, da una parte, e dell'UE dall'altra.
Deve essere veramente terribile ritrovarsi nel mezzo, conteso da tutti e senza poter stare dalla parte di nessuno.

Indiependent
20-02-2014, 15.01.05
http://cdn-images.9cloud.us/385/piccit_map_of_the_ukraine_protests__654627140.640x 0.jpg

Se può aiutare la discussione, posto questa mappa tanto per far capire quanto la situazione spacchi letteralmente l'Ucraina in due blocchi eterogenei.

MarcoLaBestia
20-02-2014, 15.15.11
Sì, la classica divisione est-ovest è stata la prima cosa a cui ho pensato.

Fate
20-02-2014, 16.14.07
https://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=Hvds2AIiWLA

Di0
20-02-2014, 16.14.29
Quello che sta succedendo in Ucraina è veramente terribile. Sfortunatamente se ne parla molto solo adesso, che il sangue ha cominciato a scorrere, ma in realtà tutto quello che è successo dalla rivoluzione arancione ad oggi, passando per l'arresto di Julija Tymošenko, denota i tratti di una nazione in ginocchio, schiacciata costantemente fra gli interessi della Russia, da una parte, e dell'UE dall'altra.Deve essere veramente terribile ritrovarsi nel mezzo, conteso da tutti e senza poter stare dalla parte di nessuno.Curioso, ne parlavo lungo queste linee qualche giorno fa con una vecchia presenza del forum (qfwfq, per chi lo ricordasse).Eravamo giunti alla stessa conclusione, che si tratta purtroppo di una nazione eternamente divisa tra gli interessi della Russia e le mire della Germania, piu' o meno dal 1918 a questa parte.E le prospettive per l'Ucraina sono come sempre alquanto fosche.

kenciro36
20-02-2014, 16.19.58
Rimango senza parole. La questione non nasce adesso, anzi ha delle cicatrici vecchie.

Quello che sta accadendo ha dei contorni molto gravi e mi auguro che l'UE non attenda giorni e giorni per intervenire.

Oltre 90 morti duranti gli scontri tra forze dell'ordine e manifestanti.


"alcuni manifestanti uccisi dai cecchini del governo"

Martox29a
20-02-2014, 16.31.40
Curioso, ne parlavo lungo queste linee qualche giorno fa con una vecchia presenza del forum (qfwfq, per chi lo ricordasse).Eravamo giunti alla stessa conclusione, che si tratta purtroppo di una nazione eternamente divisa tra gli interessi della Russia e le mire della Germania, piu' o meno dal 1918 a questa parte.E le prospettive per l'Ucraina sono come sempre alquanto fosche.
Bhè certo, curioso si, che si sia giunti alle stesse conclusioni, non era mai capitato.:asd:
(Salutami Q)



mi auguro che l'UE non attenda giorni e giorni per intervenire.
Questa se la posti su Spinoza.it probabilmente te la pubblicano.

sharkone
20-02-2014, 19.03.36
La Crimea in tal senso sembra già voler muoversi.



"alcuni manifestanti uccisi dai cecchini del governo"

Sì parla anche di manifestanti con armi da fuoco. Difficile trarre conclusioni.

MarcoLaBestia
20-02-2014, 20.30.02
Se non mi sbaglio i rivoltosi hanno creato una sacca facendo prigionieri 50 poliziotti.

sharkone
20-02-2014, 21.12.30
67 dicono.

Di0
20-02-2014, 21.16.49
80000 secondo gli organizzatori. :asd:

Simgiov
20-02-2014, 23.36.07
5 secondo la questura? :asd:

Di0
21-02-2014, 16.06.41
80000 secondo gli organizzatori. :asd:
5 secondo la questura? :asd:In questo caso, c'e' il rischio che siano la stessa cosa. :asd:

Ghostkonrad
21-02-2014, 19.29.06
Che dire, questa gente va in piazza a morire con la bandiera dell'Europa, mentre noi, il magnifico primo mondo obeso e ignorante, stiamo qui a discutere di uscirne perchè poi potremmo "svalutare la moneta".
Mette ben in prospettiva la questione IMHO.

Elrond
21-02-2014, 19.52.42
Per la violenza noi abbiamo Grillo :asd:
Per l'Europa... Boh.

FALLEN_ANGEL_664
21-02-2014, 21.43.37
Che dire, questa gente va in piazza a morire con la bandiera dell'Europa, mentre noi, il magnifico primo mondo obeso e ignorante, stiamo qui a discutere di uscirne perchè poi potremmo "svalutare la moneta".
Mette ben in prospettiva la questione IMHO.

Non ne so praticamente alcunchè, però direi che la situazione sia un attimino più complessa specie per il fatto che loro sono un paese da sempre conteso tra Europa e Russia. Il loro voler entrare in Europa assume connotati molto differenti dal nostro essere in Europa.

Attendendo nell'ombra,
FALLEN ANGEL 664

sharkone
28-02-2014, 11.12.05
La Crimea con un piede dell'altra parte.

Inviato dal mio GT-I9505 utilizzando Tapatalk

Martox29a
01-03-2014, 18.07.47
Direi che i risvolti di queste ultime ore rendono bene l'idea di quanto del problema Ucraino sia interno e quanto esterno...

sharkone
01-03-2014, 19.36.12
Tipica partita a scacchi con loro nel mezzo.

Inviato dal mio GT-I9505 utilizzando Tapatalk

Lower
01-03-2014, 19.47.03
Mm, mi pare chiaro ormai che la Crimea voglia uscire dall'Ucraina in tutti i sensi (ha già l'autonomia, leggo). L'intervento russo ha altri scopi, ovviamente.
Riguardo il tentativo dell'Ucraina (legittimissimo) di mantenere l'unità statale, m chiedo quanto sia opportuno proteggere l'integrità di ogni parte di uno Stato, quando palesemente ciò non può avvenire per motivi culturali.

BattleByzan53
01-03-2014, 20.58.36
la crimea è russa storicamente,vi è la flotta del mar nero, c'è Sebastopoli, cioè non può rimanere ucraina...
http://www.eurasia-rivista.org/cms/wp-content/uploads/ucraina.png
Non parliamo di una situazione come l'italia dove tra nord e sud nonostante tutte le cazzate che si dicono alla fine parliamo tutti itaaliano e abbiamo tutti una base culturale comune, qui abbiamo uno stato creato sulle cartine geografiche con la matita dove sono stati messi insieme russi e ucraini

Lower
01-03-2014, 21.52.42
Sì, ma ciò non giustifica un intervento armato da parte della Russia su uno stato sovrano (più o meno). Fu l'URSS che nel 1954 cedette quel lembo di terra all'Ucraina.
Per il 25 maggio (ora anticipato al 30 marzo) vi era un referendum sul distacco della Repubblica di Crimea dall'Ucraina. E visto l'orientamento filorusso della popolazione, il referendum dovrebbe essere positivo in tal senso. Perciò dicevo che la Russia si è mossa per altro.

Ubar
01-03-2014, 22.29.30
Ciola hanno di colpo una nazione filo occidentale alle porte senza nessun stato cuscinetto stile patto di varsavia tra loro e l'odiato occidente, se la fanno sotto e intervengono, a me sembra tutto chiaro

slavic
02-03-2014, 01.20.19
la crimea è russa storicamente,vi è la flotta del mar nero, c'è Sebastopoli, cioè non può rimanere ucraina...
http://www.eurasia-rivista.org/cms/wp-content/uploads/ucraina.png
Non parliamo di una situazione come l'italia dove tra nord e sud nonostante tutte le cazzate che si dicono alla fine parliamo tutti itaaliano e abbiamo tutti una base culturale comune, qui abbiamo uno stato creato sulle cartine geografiche con la matita dove sono stati messi insieme russi e ucraini

beh mica tanto diversi culturalmente un ucraino ed un russo eh :P
e di solito un ukraino sa anche il russo, e non il viceversa :asd:
perché i russi sono strunz :teach:e non hanno voluto in 20-90 anni imparare l'ucraino :tsk:

e li dove "vivono" i russi prima vivevano ukraini che pero sono stati mandati via(tipo in laghe*cough* vacanza in siberia:look:)

Alborosso
02-03-2014, 10.21.48
Quà c'è un bell'articolo che fa vedere le cose da un altra prospettiva.....

INFORMAZIONE LIBERA
Come ti sistemo l’Ucraina

Mentre ci si sta accorgendo del disastro provocato in Ucraina affidandosi ai corpi paramilitari nazisti, gli Usa autori indiscussi del colpo di stato, offrono con cinismo ipocrita tutto il loro aiuto al paese martoriato e in bancarotta: il vice del premio nobel per la pace (alla faccia), Joe Biden ha promesso al neo primo ministro ucraino Arseni Iatseniuk “il sostegno totale all’Ucraina quando questa intraprenderà le riforme necessarie per ritrovare la stabilità economica, perseguire la riconciliazione, rispettare gli obblighi internazionali e cercare relazioni aperte e costruttive con i suoi vicini”.

Anche se annegato nel vago e nell’ovvio queste cose significano nell’ordine: accettare i massacri sociali che Usa ed Europa imporranno per darvi i soldi necessari a non andare in default che sarebbe molto peggio per noi che per voi; far sparire dalle strade le squadracce naziste che abbiamo finanziato e armato; sopportare se necessario una probabile perdita della Crimea.

A questo proposito, grazie a Wikileaks, abbiamo già un’idea delle “riforme necessarie” grazie al report di un colloquio avvenuto nel 2010 tra Viktor Pynzenyk, ministro delle finanze sotto la patriota Timoshenko (quella che per salvare i profitti della sue società, tutte installate a Cipro, accettò che l’Ucraina pagasse il gas russo al doppio del prezzo di mercato) e l’ambasciatore americano a Kiev. Il ministro fece sapere che il suo governo era disposto a una serie di misure pur di entrare in Europa. L’elenco lo si può leggere qui ma le più importanti e significative, sono queste:

Aumento dell’età pensionabile di 2 anni per gli uomini e 3 per le donne ed eliminazione di tutte le facilitazioni per i lavori pesanti e/o pericolosi.
Privatizzazione delle miniere di carbone
Raddoppio dei prezzi del gas per gli utenti. Aumento del 50% delle tariffe di riscaldamento del 40% dell’elettricità. Questo cancellando la normativa che richiedeva il consenso dei sindacati per l’incremento dei prezzi del gas e anche quella che vieta ai fornitori comunali di interrompere immediatamente la fornitura in caso di mancato pagamento della bolletta.
Aumento dei prezzi dei trasporti e cancellazione di trattamenti di favore per anziani e malati
Abolizione di qualsiasi sussidio per nascite, dei pasti e dei libri di testo gratuiti per gli studenti
Eliminazione delle esenzioni Iva per i medicinali
Cancellazione dei regimi di riduzione dell’Iva per le aeree rurali
Crescita delle tasse sulla benzina e aumento del 50% della imposte sui veicoli
Pagamento del sussidio di disoccupazione solo dopo i primi sei mesi di lavoro
E’ solo un esempio tra i tantissimi tagli di welfare a una popolazione poverissima e tra l’altro investita da un calo delle nascite mostruoso: dalla fine dell’Unione sovietica la popolazione Ucraina è diminuita di 10 milioni tra espatri e calo di natalità. E, come dire, sono provvedimenti che hanno ormai una triste aria di famiglia, essendo più o meno gli stessi dei Paesi sottoposti alla finanza.

Immagino che oggi le condizioni siano più pesanti e sono davvero curioso di vedere con quale faccia e con quali scuse i “libertador” al servizio di Biden e della Merkel le giustificheranno. Tanto per vedere, magari c’è qualcuno anche più bravo di Renzi

Nordmar
02-03-2014, 11.49.05
Sì, ma ciò non giustifica un intervento armato da parte della Russia su uno stato sovrano (più o meno).

Ma non è quello che fanno USA ed europa da 20 anni?

Lower
02-03-2014, 12.02.26
Sì. E non v'è da difendere nemmeno loro, infatti.
Non sto dividendo il mondo in buoni e cattivi, non lo è mai stato.

Dicevo solo che quella della Crimea (che sarà annessa alla Russia potenzialmente già dal referendum) è solo una scusa per perseguire altri interessi, economici, ma non solo naturalmente.

Ape_Africanizzata
02-03-2014, 12.54.24
Quà c'è un bell'articolo che fa vedere le cose da un altra prospettiva.....

INFORMAZIONE LIBERA
Come ti sistemo l’Ucraina

Mentre ci si sta accorgendo del disastro provocato in Ucraina affidandosi ai corpi paramilitari nazisti, gli Usa autori indiscussi del colpo di stato, offrono con cinismo ipocrita tutto il loro aiuto al paese martoriato e in bancarotta: il vice del premio nobel per la pace (alla faccia), Joe Biden ha promesso al neo primo ministro ucraino Arseni Iatseniuk “il sostegno totale all’Ucraina quando questa intraprenderà le riforme necessarie per ritrovare la stabilità economica, perseguire la riconciliazione, rispettare gli obblighi internazionali e cercare relazioni aperte e costruttive con i suoi vicini”.

Anche se annegato nel vago e nell’ovvio queste cose significano nell’ordine: accettare i massacri sociali che Usa ed Europa imporranno per darvi i soldi necessari a non andare in default che sarebbe molto peggio per noi che per voi; far sparire dalle strade le squadracce naziste che abbiamo finanziato e armato; sopportare se necessario una probabile perdita della Crimea.

A questo proposito, grazie a Wikileaks, abbiamo già un’idea delle “riforme necessarie” grazie al report di un colloquio avvenuto nel 2010 tra Viktor Pynzenyk, ministro delle finanze sotto la patriota Timoshenko (quella che per salvare i profitti della sue società, tutte installate a Cipro, accettò che l’Ucraina pagasse il gas russo al doppio del prezzo di mercato) e l’ambasciatore americano a Kiev. Il ministro fece sapere che il suo governo era disposto a una serie di misure pur di entrare in Europa. L’elenco lo si può leggere qui ma le più importanti e significative, sono queste:

Aumento dell’età pensionabile di 2 anni per gli uomini e 3 per le donne ed eliminazione di tutte le facilitazioni per i lavori pesanti e/o pericolosi.
Privatizzazione delle miniere di carbone
Raddoppio dei prezzi del gas per gli utenti. Aumento del 50% delle tariffe di riscaldamento del 40% dell’elettricità. Questo cancellando la normativa che richiedeva il consenso dei sindacati per l’incremento dei prezzi del gas e anche quella che vieta ai fornitori comunali di interrompere immediatamente la fornitura in caso di mancato pagamento della bolletta.
Aumento dei prezzi dei trasporti e cancellazione di trattamenti di favore per anziani e malati
Abolizione di qualsiasi sussidio per nascite, dei pasti e dei libri di testo gratuiti per gli studenti
Eliminazione delle esenzioni Iva per i medicinali
Cancellazione dei regimi di riduzione dell’Iva per le aeree rurali
Crescita delle tasse sulla benzina e aumento del 50% della imposte sui veicoli
Pagamento del sussidio di disoccupazione solo dopo i primi sei mesi di lavoro
E’ solo un esempio tra i tantissimi tagli di welfare a una popolazione poverissima e tra l’altro investita da un calo delle nascite mostruoso: dalla fine dell’Unione sovietica la popolazione Ucraina è diminuita di 10 milioni tra espatri e calo di natalità. E, come dire, sono provvedimenti che hanno ormai una triste aria di famiglia, essendo più o meno gli stessi dei Paesi sottoposti alla finanza.

Immagino che oggi le condizioni siano più pesanti e sono davvero curioso di vedere con quale faccia e con quali scuse i “libertador” al servizio di Biden e della Merkel le giustificheranno. Tanto per vedere, magari c’è qualcuno anche più bravo di Renzi

Questo però non spiega perchè
1) gli Ucraini ne avessero le palle piene di Yanukovich, che è semplicemente un ladro
2)un intervento militare russo dovesse essere giustificato

La notizia è presa da comedonchisciotte, che è un buon sito, ma in questo caso è propaganda filorussa. Sta a vedere che anche questa volta è colpa degli Stati Uniti

Ape_Africanizzata
02-03-2014, 12.55.34
Ma non è quello che fanno USA ed europa da 20 anni?

A parte che negli ultimi 20 anni gli interventi non giustificati, da parte di USA ed UK sono stati 2 (Kosovo e Iraq 2003), anche se così non fosse, la Russia ha torto marcio

DonAldrigo
02-03-2014, 13.07.15
Quà c'è un bell'articolo che fa vedere le cose da un altra prospettiva.....

INFORMAZIONE LIBERA
Come ti sistemo l’Ucraina

Mentre ci si sta accorgendo del disastro provocato in Ucraina affidandosi ai corpi paramilitari nazisti, gli Usa autori indiscussi del colpo di stato, offrono con cinismo ipocrita tutto il loro aiuto al paese martoriato e in bancarotta: il vice del premio nobel per la pace (alla faccia), Joe Biden ha promesso al neo primo ministro ucraino Arseni Iatseniuk “il sostegno totale all’Ucraina quando questa intraprenderà le riforme necessarie per ritrovare la stabilità economica, perseguire la riconciliazione, rispettare gli obblighi internazionali e cercare relazioni aperte e costruttive con i suoi vicini”.

Anche se annegato nel vago e nell’ovvio queste cose significano nell’ordine: accettare i massacri sociali che Usa ed Europa imporranno per darvi i soldi necessari a non andare in default che sarebbe molto peggio per noi che per voi; far sparire dalle strade le squadracce naziste che abbiamo finanziato e armato; sopportare se necessario una probabile perdita della Crimea.

A questo proposito, grazie a Wikileaks, abbiamo già un’idea delle “riforme necessarie” grazie al report di un colloquio avvenuto nel 2010 tra Viktor Pynzenyk, ministro delle finanze sotto la patriota Timoshenko (quella che per salvare i profitti della sue società, tutte installate a Cipro, accettò che l’Ucraina pagasse il gas russo al doppio del prezzo di mercato) e l’ambasciatore americano a Kiev. Il ministro fece sapere che il suo governo era disposto a una serie di misure pur di entrare in Europa. L’elenco lo si può leggere qui ma le più importanti e significative, sono queste:

Aumento dell’età pensionabile di 2 anni per gli uomini e 3 per le donne ed eliminazione di tutte le facilitazioni per i lavori pesanti e/o pericolosi.
Privatizzazione delle miniere di carbone
Raddoppio dei prezzi del gas per gli utenti. Aumento del 50% delle tariffe di riscaldamento del 40% dell’elettricità. Questo cancellando la normativa che richiedeva il consenso dei sindacati per l’incremento dei prezzi del gas e anche quella che vieta ai fornitori comunali di interrompere immediatamente la fornitura in caso di mancato pagamento della bolletta.
Aumento dei prezzi dei trasporti e cancellazione di trattamenti di favore per anziani e malati
Abolizione di qualsiasi sussidio per nascite, dei pasti e dei libri di testo gratuiti per gli studenti
Eliminazione delle esenzioni Iva per i medicinali
Cancellazione dei regimi di riduzione dell’Iva per le aeree rurali
Crescita delle tasse sulla benzina e aumento del 50% della imposte sui veicoli
Pagamento del sussidio di disoccupazione solo dopo i primi sei mesi di lavoro
E’ solo un esempio tra i tantissimi tagli di welfare a una popolazione poverissima e tra l’altro investita da un calo delle nascite mostruoso: dalla fine dell’Unione sovietica la popolazione Ucraina è diminuita di 10 milioni tra espatri e calo di natalità. E, come dire, sono provvedimenti che hanno ormai una triste aria di famiglia, essendo più o meno gli stessi dei Paesi sottoposti alla finanza.

Immagino che oggi le condizioni siano più pesanti e sono davvero curioso di vedere con quale faccia e con quali scuse i “libertador” al servizio di Biden e della Merkel le giustificheranno. Tanto per vedere, magari c’è qualcuno anche più bravo di Renzi

Mi sembra un articolo leggermente fazioso....
In ogni caso penso che crime e ucraina si separeranno, resta da vedere se con le buone o le cattive.
Tutto fa pensare che sarà con le cattive.

Ghostkonrad
02-03-2014, 13.30.27
[EDIT]

Opinione di Uriel Fanelli sulla faccenda.
Lui è abbastanza filorusso, ma anche filo UE, e detesta gli USA (si, è possibile), quindi la sua posizione almeno ha il merito dell'originalità. Poi vabbè, come tutto il resto che scrive, va preso con delle grosse pinze.

Ape_Africanizzata
02-03-2014, 13.35.54
[EDIT]

Opinione di Uriel Fanelli sulla faccenda.
Lui è abbastanza filorusso, ma anche filo UE, e detesta gli USA (si, è possibile), quindi la sua posizione almeno ha il merito dell'originalità. Poi vabbè, come tutto il resto che scrive, va preso con delle grosse pinze.

Ghost, prova a clickare sul link e vedi che succede.

Lower
02-03-2014, 13.40.56
Perché rimanda ad un'immagine pornografica, quel sito (era già successo un'altra volta, sempre lo stesso blog), Ghost?

Ape_Africanizzata
02-03-2014, 13.45.35
Perchè Uriel Fanelli è un troll di basso livello, ecco perchè

Lower
02-03-2014, 13.57.52
:asd: Ho notato che se ricopio il link e lo incollo in una scheda apposita compare il post effettivo e non quell'immagine.
Ho aperto una discussione apposita nella sezione privata dello staff per comprenderne il motivo. Per ora consiglio a Ghostkonrad di postare i post di quel blog per intero sul forum, ma senza link, almeno finché il problema non sarà risolto (se sarà risolto).

Kewell18
02-03-2014, 14.39.46
[EDIT]

Opinione di Uriel Fanelli sulla faccenda.
Lui è abbastanza filorusso, ma anche filo UE, e detesta gli USA (si, è possibile), quindi la sua posizione almeno ha il merito dell'originalità. Poi vabbè, come tutto il resto che scrive, va preso con delle grosse pinze.

Non so quale fosse quello postato da te, ma se e' lo stesso che ho letto io Ukraina di qui e Ukraina di la, non e' un brutto articolo, considerando poi che e' stato scritto piu' di 20 giorni fa...Ha avuto una certa lungimiranza...

Per quanto riguarda l'articolo di informazione libera, per quale motive l'europa dovrebbe essere interessata a cancellare gli sconti per anziani e malati, non vorranno mica far passare Putin come quello che ci tiene a proteggere I suoi russi in Ukraina continuando ad elargire buoni per il bus?

Ghostkonrad
02-03-2014, 15.01.30
Ah si, quella cosa dei link in realtà la sapevo, ma l'avevo dimenticata. My bad. :asd:
Vabbè, cercate direttamente "Ukraina qua, ukraina là" o una cosa del genere.

raidensparda
02-03-2014, 16.37.04
beh mica tanto diversi culturalmente un ucraino ed un russo eh :P

Si ma tra i 2 non scorre buon sangue :asd:

slavic
03-03-2014, 00.29.11
seh ma quelle sono altri 2 maniche :asd:
tipo milanisti contro interisti :look:
io parlavo di altro :sisi:

sharkone
04-03-2014, 14.10.53
https://fbcdn-photos-e-a.akamaihd.net/hphotos-ak-prn2/t1/1924962_600503763364873_1559928635_n.jpg:asd:

Inviato dal mio GT-I9505 utilizzando Tapatalk

Thor
04-03-2014, 15.45.02
:asd:

Di0
04-03-2014, 20.05.19
Si' anche a me fanno ridere quelli che l'Ucraina viene divisa da proteste sull'orlo di una guerra civile, la Germania peggiora la situazione facendo i soliti giochi di potere, la Russia approfitta e ne invade mezza con circa 16mila truppe senza segni d'identificazione. Di chi e' la colpa? Del Governo USA!!! PETROLIERI MERCANTI DI MORTEEE!!1!1!
Ma vaffanculo, va. :asd:

sharkone
04-03-2014, 20.26.29
Anche loro in maniera più subdola però ci mettono del loro. Vedi video leaked dove giocavano al monopoli manovrando dei neonazi:asd:

Inviato dal mio GT-I9505 utilizzando Tapatalk

Ubar
04-03-2014, 20.28.31
tutto questo mi ricorda sto video :sisi:


http://www.youtube.com/watch?v=ZT2z0nrsQ8o

Ubar
04-03-2014, 20.32.31
Intanto la russia testa un missile intercontinentale

http://www.blitzquotidiano.it/politica-europea/russia-lancia-missili-intercontinentali-1807929/

Altro che game of throne :asd:

Ubar
04-03-2014, 20.40.08
E poichè sono Ubar vi chiedo,
chi preferite tra l'ucraina Dasha Astafieva

http://www.jerzeedevil.com/gallery/files/1/1/7/5/6/dasha_astafieva.jpg

e la russa Irina Voronina?

http://www.pianetagratis.it/wallpaper/donne/irinavoronina/02/02.jpg

Kewell18
05-03-2014, 03.56.58
L'ucraina...:asd:

Di0
05-03-2014, 16.08.57
In condizioni geopolitiche normali, direi la Russa. Ma siccome sono una persona vicina alle sofferenze del popolo ucraino, oggi scelgo di schierarmi a favore dell'Ucraina.

Kewell18
05-03-2014, 16.14.28
Intanto Putin e' stato inserito tra I candidati al Nobel per la Pace :asd:...

Ape_Africanizzata
05-03-2014, 17.50.46
Intanto Putin e' stato inserito tra I candidati al Nobel per la Pace :asd:...

Ci sta tutta, secondo me, la sua candidatura. Se tralasciamo l'invasione 'bianca' della Crimea, Putin ha svolto un ruolo importantissimo nello sventare un intervento armato di UK e USA in Siria.

destino
05-03-2014, 18.49.59
andrà a prendere il premio guidando un panzer.

Ape_Africanizzata
05-03-2014, 18.56.07
Ammettendo che lo vinca -cosa che non succederà mai perchè lo daranno giustamente Papa Francesco - sarebbe comunque un Nobel più accettabile di quello vinto da Obama :D

DonAldrigo
05-03-2014, 20.33.12
Ammettendo che lo vinca -cosa che non succederà mai perchè lo daranno giustamente Papa Francesco - sarebbe comunque un Nobel più accettabile di quello vinto da Obama :D

Non sono d'accordo.
Per quanto il Nobel ad Obama fosse campato in aria, non credo sia giusto darlo ad uno che sta iniziando una guerra, che ha eretto una semi dittaura e che ha sventato all'attacco alla Siria perchè patteggia per il dittatore locale.

Sarebbe alquanto "imbarazzante" se gli venisse conferito il premio a guerra in corso.

MarcoLaBestia
07-03-2014, 18.34.45
Sì, la classica divisione est-ovest è stata la prima cosa a cui ho pensato.

Be, la faccenda mi sembra kiara sin dall'inizio... Putin ha nasato l'ingresso dell'Ucraina nella sfera europea ma non vuole mollare Sebastopoli, così ha fatto questa escalation militare semplicemente per prendersi la Crimea prima ke la sua flotta del Mar Nero finisse ancorata in territorio UE. In cambio lascerà il resto dell'Ucraina all'Europa e tutti saranno felici e contenti.

Putin non è scemo.

MarcoLaBestia
07-03-2014, 18.39.06
In condizioni geopolitiche normali, direi la Russa. Ma siccome sono una persona vicina alle sofferenze del popolo ucraino, oggi scelgo di schierarmi a favore dell'Ucraina.

:clap: