PDA

Visualizza versione completa : La PSP non muore mai



sharkone
16-05-2013, 13.53.32
Sakatsuku 8: Sega ancora su PSP (http://www.segaworlditalia.com/2013/05/16/sakatsuku-8-sega-ancora-su-psp/)

Sostanzialmente il fratello sfigato del 2013 per PS3/Vita:asd:.

Chi sarà il secondo titolo PSP previsto per il 2013/2014? Si aprono le scommesse. Per ora alla SNAI danno forte Shining ovviamente:asd:

City Hunter
16-05-2013, 14.06.50
La PSP non muore mai...bisogna abbatterla :asd:

Dagho
16-05-2013, 14.09.38
Valkyria Chronicles IV

sharkone
16-05-2013, 14.12.41
Ti piace puntare pesante:D.

Che saga condannata:(

Dagho
16-05-2013, 14.28.19
Ti piace puntare pesante:D.

Che saga condannata:(

:asd:
Guarda, sorò uno dei pochi ad aver preso il 2 su PSP, è triste, però, vedere come Sega abbia rovinato una saga che poteva essere la base di un ottima ripartenza.
Sarò impopolare per quello che dirò, ma secondo me se fosse uscito multipiatta su Ps360 e PC (ne leggo di molti di Pcisti che lo vogliono) e con un po di pubblicità in più, sono sicuro che sarebbe diventato un titolo da vendite molto, ma molto più alte. La cosa che non mi capacito è che nonostante fosse andato in attivo (In occidente specialmente, dove in america è proprio osannato) abbiano deciso di continuare sulla PSP quando era una console praticamente morta in occidente. Si vabbè, Giappone era una console resuscitata... Ma diavolo, le vendite fatte in Giappone erano 3 volte minori di quanto fatto solo in America. :(

City Hunter
16-05-2013, 16.20.07
Sono sempre stato convinto che il fallimento Valkyria fosse il risultato dell'insensata esclusività del primo su PS3 (come lo è anche Yakuza, ma almeno li Sony paga il marketing), soprattutto ai tempi quando era 360 la console degli rpg, fosse stato multipiatta probabilmente non sarebbe diventata una serie portatile only-Japan.
Si ok il milioncino l'ha fatto, ma in due anni e col titolo a prezzi ben al di sotto del prezzo budget, segno comunque che il brand aveva un potenziale enorme se sfruttato a dovere (multipiatta + marketing decente).

Dagho
16-05-2013, 19.41.34
Se vuoi ridere vai nel nuovo sito di Sega, e controlla se ci sta Valkyria Chronicles o Yakuza :asd:
Vedrai come tengono ancora in considerazione quelle due serie quì da noi :|

sharkone
16-05-2013, 20.05.58
Nessuna dichiarazione impopolare:D, in passato più volte ci siamo lamentati di questa esclusiva. Se nel caso di Yakuza è ormai abbastanza comprensibile, nel caso di Valkyria non si è visto chissà quale sforzo da Sony per promuoverlo, anzi ricordo anche di un E3 dove sbagliarono piattaforma (portarono sfiga con il senno di poi:asd:).

Certo alla base doveva esserci comunque una campagna marketing più dignitosa. Al solito un potenziale enorme buttato dalla finestra.

Blasor
16-05-2013, 20.31.28
360 console degli rpg m'è sempre sembrata un'affermazione un po' forte, ma contando le modalità in cui tanti jrpg uscivano, anche dall'una all'altra piattaforma, un multipiatta non avrebbe guastato se serviva a prevenire la situazione che ci ritroviamo.
Ma tanto ho come l'impressione che non sarebbe cambiato molto, soprattutto nel mercato giapponese, per cui sempre su portatile li avrebbero sbattuti alla fine.

Daifuku
16-05-2013, 23.48.10
Mai capito l'astio per le console portatili.

sharkone
16-05-2013, 23.51.08
soprattutto nel mercato giapponese, per cui sempre su portatile li avrebbero sbattuti alla fine.

Quella però è stata un po' una conseguenza del flop. E' diventato alla fine il solito gioco del fortino, quindi sviluppato tenendo a mente solo le piattaforme di quest'ultimo. Fosse stato un gioco di successo avrebbero continuato a progettarlo su scala globale quindi penso a quel punto avrebbero tenuto a mente più piattaforme possibili.

Il problema al solito però secondo me sta nel come li vendono e li distribuiscono (localizzazione). Tanti titoli Sega sono stati dei super flop (Binary Domain, Sega Rally Revo) anche in multiformato.
Certo tra questi Valkyria era sicuramente un ip di spessore diverso, un po' come Yakuza la nicchia che si è riuscito a creare con le proprie forze sta a dimostrarlo.

Poi al solito difficile parlare per ipotesi.

Blasor
17-05-2013, 00.40.09
Se ci pensi, però, estendere a 360 quando solitamente era la roba 360 che usciva poi su ps3 con contenuti aggiuntivi per fare numero, non avrebbe fatto molta differenza lì. Probabilmente ne avrebbe fatta in America, magari anche da noi? E ci avrebbero fatto caso? Chissà.
Comunque è stato vittima della mancata comprensione da parte del pubblico, che non ha visto il potenziale di una nuova ip full jap da parte di Sega se non a lungo termine, in parte. Non so quanto un'utenza come quella 360 avrebbe potuto cambiare più di tanto le sorti, vuoi con un'uscita immediata, vuoi con una conversione successiva. Su PC giusto Steam ma non era ancora conosciuto per operazioni di questo genere, ci saremmo condannati al DD e per il pubblico jap comunque non avrebbe avuto senso. Comunque ora gli costa meno, contenti loro e scontenti noi.


Mai capito l'astio per le console portatili.
Io? Mai. Penso solo ci siano giochi adatti per home e giochi adatti per portatile. Valkyria bastava vederlo per capire che aveva bisogno di un hardware che le portatili non potevano offrire. La situazione è migliorata con Vita ma stimo chi ci scommetterà.

Daifuku
17-05-2013, 00.54.47
No mica pensavo a te Blasor, sottoscrivo ogni tua singola parola :D

Daifuku
17-05-2013, 01.05.43
Comunque troppo spesso critichiamo quella o questa softco, per poi renderci conto che, talvolta, le hanno provate tutte per resistere a un mercato che si è fatto più pretenzioso e severo. Valkyria Chronicles è un buon esempio di questa parabola, non di errori strategici di marketing.

Esordisce su home, è stupendo. Ha un limite: non vende sufficientemente. E per chi affronta da un decennio ristrutturazioni in senso restrittivo non è un dettaglio. Sega, piuttosto che affossare un IP promettente riprova, ma su portatile. Scelta divisiva? Forse. C'erano alternative? Io non credo. Per lo meno, non sono convinto che farlo uscire su multipiattaforma avrebbe provocato tali numeri da far risollevare le sorti della serie. Soprattutto: non ho dati a supporto della tesi che un investimento che comporta lo sviluppo su home sarebbe rientrato con profitto. Il terzo step è l'episodio esclusivamente uscito in Giappone.
Il quarto lo conosciamo tutti.

Toshihiro90
17-05-2013, 01.23.02
Mah secondo me il fallimento di valkyria è dovuto a tre fattori

1) Esclusività (ma forse è stato il problema minore)
2) Localizzazione (Full English..non è mai buono specialmente di questi tempi e con questo pubblico)
3) Odio verso qualsiasi prodotto orientale (perchè parliamoci chiaro agli esordi della scorsa gen per qualche oscuro motivo tutto ciò che proveniva dal sol levante era merdaccia quindi il gioco fu snobbato da pubblico e stampa)

Insomma in alcuni momenti viene da pensare come già stato detto che nonostante tutto a parte le porcate Sega ci abbia messo veramente qualsiasi cosa per rimontare,ma è il pubblico che non ha capito.

sharkone
17-05-2013, 01.32.54
Personalmente niente contro i portatili, ma preferisco vedere più progetti creati con il portatile in testa (anche per rispetto alla console e alle sue funzionalità), che vederci finire progetti home console ridimensionati. Valkyria nasceva come un progetto con ambizioni diverse da quello che l'hanno fatto diventare.
PSP è stata una scelta forzata questo sicuramente, ma a mio giudizio non hanno fatto molto per avere un risultato diverso. Marketing assente, localizzazione assente, esclusiva senza alcun beneficio diretto (rispetto ad esempio a Yakuza dove Sony of Japan garantisce un tappeto rosso).
Un gioco non può vendere da solo. E dire che Yakuza e Valkyria grazie alla loro qualità ci hanno anche provato.

Con il multiformato senza niente dietro a sostenere il gioco probabilmente (sicuramente) non sarebbe cambiato nulla, ma come ai tempi la mia domanda è sempre la stessa: che senso ha una esclusiva se non porta alcun beneficio/aiuto? L'unico aiuto è stato vedere l'hardware house presentare il gioco nei trailer per PSP durante l'E3 (quando si dice il destino:asd:).

City Hunter
17-05-2013, 13.31.32
Mai capito l'astio per le console portatili.

Sono a favore di titoli pensati espressamente per portatili, tipo Rhythm Thief (altro martire della Sega moderna), ma Valkyria è proprio l'esempio perfetto di come i portatili possono diventare un elemento di disturbo per il gaming consolaro tanto quanto il mercato mobile/social.

Daifuku
17-05-2013, 14.12.16
A me sembra valido il contrario, relegare le console portatili esclusivamente a safari del mordi e fuggi non è salutare.

Non è il formato l'aspetto dirimente, ma la qualità del prodotto.

Chiariamoci su cosa s'intende per "giochi espressamente concepiti per portatili". Tra A Link to the Past e Link's Awakening non c'è divario qualitativo, sono due capolavori. Stessa formula, diversi formati.
O dovevano forse concepire l'episodio GB(C) in rapide missioni, magari senza overworld, perché lo si può giocare sul treno sovrappensiero?

Sono le influenze pc (derive fps, gusto estetico e online forzato ovunque) ad aver semmai snaturato l'anima "consolara" di queste generazioni. Le console portatili sono tali: console a tutti gli effetti.

Poi, per carità, my two cents :D
Il mio discorso esula dal caso concreto Valkyria Chronicles.

Dagho
17-05-2013, 14.14.09
Sono le influenze pc ad aver semmai snaturato l'anima "consolara" di queste generazioni

La cosa divertente è che i Pcisti dicono la stessa cosa delle console.

Daifuku
17-05-2013, 14.18.09
L'una non escluda l'altra ;)

City Hunter
17-05-2013, 16.32.19
A me sembra valido il contrario, relegare le console portatili esclusivamente a safari del mordi e fuggi non è salutare.

Non è il formato l'aspetto dirimente, ma la qualità del prodotto.

Chiariamoci su cosa s'intende per "giochi espressamente concepiti per portatili". Tra A Link to the Past e Link's Awakening non c'è divario qualitativo, sono due capolavori. Stessa formula, diversi formati.
O dovevano forse concepire l'episodio GB(C) in rapide missioni, magari senza overworld, perché lo si può giocare sul treno sovrappensiero?

Sono le influenze pc (derive fps, gusto estetico e online forzato ovunque) ad aver semmai snaturato l'anima "consolara" di queste generazioni. Le console portatili sono tali: console a tutti gli effetti.

Poi, per carità, my two cents :D
Il mio discorso esula dal caso concreto Valkyria Chronicles.

Da un lato sono d'accordo nel dare la giusta dignità ai portatili, ma certamente non potranno ottenerla facendo le home console dei poveri, i portatili nascono con un intento ben preciso, essere portatili :D devono essere per loro natura il safari del mordi e fuggi e non la casa per i titoli che su console non hanno più spazio.
I portatili non sono fatti per essere giocati a casa sbragati sul divano/letto come si usa ormai, sono fatti per giocare in giro, in ambienti magari scomodi, rumorosi e dove hai il tempo contato, richiedono quindi giochi studiati apposta, diversamente vanno solamente ad intralciare il mercato home.

sharkone
17-05-2013, 20.41.14
A me sembra valido il contrario, relegare le console portatili esclusivamente a safari del mordi e fuggi non è salutare.

Non è il formato l'aspetto dirimente, ma la qualità del prodotto.

Chiariamoci su cosa s'intende per "giochi espressamente concepiti per portatili". Tra A Link to the Past e Link's Awakening non c'è divario qualitativo, sono due capolavori. Stessa formula, diversi formati.
O dovevano forse concepire l'episodio GB(C) in rapide missioni, magari senza overworld, perché lo si può giocare sul treno sovrappensiero?

Su questo la penso esattamente come te, soprattutto oggi le console portatili hanno dimostrato di non essere più la console da pendolare dove sfidare l'avversaria in base alla durata delle batterie. Basta anche paragonare uno spot del Game Boy o del Game Gear con quelli per DS o PSP.
Sono un malato del Game Gear e lo sono diventato soprattutto negli ultimi anni. Di quella console non amo solo i puzzle o i platform veloci (come può essere Triple Trouble o i Sonic Advance) ma anche i Text Adventure, gli rpg, gli Shinobi ecc. I tanti giochi inediti negati dalla stampa per anni e anni.

Almeno il mio quindi non è un discorso sui generi, ma sul fare giochi pensati per un determinato hardware, che sia home console o portatile. Fare uno Shinobi pensato sfruttando al massimo il potenziale del Game Gear più che convertirne uno (come pure capitava) Mega Drive.
Quello che non mi va tanto a genio è vedere delle saghe nate home console che vengono ridimensionate su portatile, magari perchè viene più conveniente svilupparci dei seguiti. Quindi diciamo era più un discorso sul caso specifico di Valkyria, che era un progetto anche dal punto di vista tecnico abbastanza ambizioso (cosa rara per Sega), non proprio adatto ad un hardware come PSP.

Fosse nato per PSP niente da dire, un po' come Shining dove i problemi per me non sono dell'hardware ma di altra natura (erotici:D).
Probabilmente a quest'ora ci si lamenterebbe solo della mancata localizzazione.

Daifuku
17-05-2013, 21.14.00
Assolutamente d'accordo Shark ;)