PDA

Visualizza versione completa : Non desiderare la donna d'altri



BESTIA_kPk
10-06-2002, 11.14.31
Mmmmm ultimamente penso di tutto di +, come prima.
Però da un pò vedo tutto con occhio assai critico. Ciò che prima non mettevo in discussione, mai, ora metto in discussione con gli interessi.

Non desiderare la donna d'altri.
...

Il desiderio nell'uomo è radicato istintivamente. Desideriamo cose, e anche persone. Nel primo caso si ha una situazione particolare, nel secondo pure (cmq c'è sia non desiderare la roba d'altri, sia donna d'altri).

Roba d'altri: bè possiamo comprare quel che altri hanno, merito delle industrie e del consumismo (hem "merito" va preso con le pinze). Quindi pochi oggetti possono esser desiderati e provocar casino (penso solo a ciò che costa troppo oppure che ha 1 originale soltanto, tipo le opere d'arte).

Donna d'altri: bisogna vedere se la donna corrisponde tale desiderio. La donna (come l'uomo) è una persona, con sentimenti. Se desideri una donna sposata (o cmq assieme a un'altro/a) è peccato? E' peccato provare una normale sensazione? O è peccato cosa?
Se tale donna corrisponde il desiderio, qual'è il peccato?
Se lei lascia il compagnio per andare con chi la desidera e che lei desidera, il peccato dove stà?
Certo, se desideri una a cui non piaci e importuni addirittura fai peccato, cioè, meriti mazzate.
Altrimenti?
Mò che ci penso i comandamenti sono molto generici, un pò troppo a volte. Pregio o difetto? Pregio che permettano riflessioni? o difetto che permettono fraintendimenti e male interpretazioni?

Riassumendo: il peccato è desiderare, oppure far qualcosa di sbagliato per ottenere ciò che si desidera? Io penso solo la seconda. Per ora.

Mmmm vediamo come si evolve il topic.

Boe.
10-06-2002, 11.41.59
io desidero costantemente circa una cinquantina di donne nello stesso tempo. Anzi ti dirò di più quando le incrocio mi diverte immaginarle nude nel letto con me. E quando incrocio il loro sguardo sono pure soddisfatte.. Si accontentano facilmente le donne d'oggi.. :D

The El-Dox
10-06-2002, 11.48.54
Originally posted by Boenet
io desidero costantemente circa una cinquantina di donne nello stesso tempo. Anzi ti dirò di più quando le incrocio mi diverte immaginarle nude nel letto con me. E quando incrocio il loro sguardo sono pure soddisfatte.. Si accontentano facilmente le donne d'oggi.. :D

poi nn dite ke sono io il perverso majalo di turno, neeeh? :cool:

BESTIA_kPk
10-06-2002, 12.01.19
Bè avete risposto a 1/78° del post iniziale :)

dardo
10-06-2002, 12.18.51
A detta di quasi tutti, credere in Dio dal punto di vista cattolico significa essere sempre in peccato o pensare esclusivamente a raggiungere Dio in Paradiso.
In continuazione non si vede l'ora di morire, non bisogna desiderare cose altrui, un piccolo gesto o una semplice offesa è una colpa imperdonabile ecc. Ma Dio e Gesù non dovrebbero perdonare tutti? O sono i preti che non sanno fare il loro lavoro?

Sinceramente, essendo ateo, non credo ai vari comandamenti e alle regole religiose. Desidero, penso, agisco e continuo a vivere senza sentirmene in colpa.

BESTIA_kPk
10-06-2002, 12.24.23
Originally posted by dardo
A detta di quasi tutti, credere in Dio dal punto di vista cattolico significa essere sempre in peccato o pensare esclusivamente a raggiungere Dio in Paradiso.
In continuazione non si vede l'ora di morire, non bisogna desiderare cose altrui, un piccolo gesto o una semplice offesa è una colpa imperdonabile ecc. Ma Dio e Gesù non dovrebbero perdonare tutti? O sono i preti che non sanno fare il loro lavoro?

Sinceramente, essendo ateo, non credo ai vari comandamenti e alle regole religiose. Desidero, penso, agisco e continuo a vivere senza sentirmene in colpa.

Non generalizziamo ancora dai, io mi riferivo in particolare a quel comandamento, ma non per controbattere la religione, ma per veder di analizzar la questione.
Dio e Gesù li vedo molto, molto distanti dalla religione cattolica.
I preti? hehe bell'argomento :). Il paradiso? altro argomento :)

Un conto è non credere ai comandamenti, un conto le regole religiose. Quelli erano + che altro di buonsenso, mica religiosi (a mio punto di vista son norme qualsiasi slegate dalla religione, almeno alcuni comandamenti)

Liga10
10-06-2002, 12.38.05
Originally posted by dardo
A detta di quasi tutti, credere in Dio dal punto di vista cattolico significa essere sempre in peccato o pensare esclusivamente a raggiungere Dio in Paradiso.
In continuazione non si vede l'ora di morire, non bisogna desiderare cose altrui, un piccolo gesto o una semplice offesa è una colpa imperdonabile ecc. ...

Ma queste grandissime minchiate te le sogni la notte dopo che hai cenato pesante???Io desidero morire perchè sono Cristiano...guarda hai un po di confusione in testa...
Mi sarebbe piaciuto rispondere al topic ma alla fiera delle putt@nate non partecipo...

AmeR
10-06-2002, 12.48.22
Desiderare non è peccato, è cercare di ottenere quello che si desidera facendo del male a qualcuno ( amici in primis )che è sbagliato. Bisogna anche sapere controllarsi e adattare se stessi alla situazione, e non mettersi in primo piano davanti a tutto.

BESTIA_kPk
10-06-2002, 12.50.40
Originally posted by Liga10
Ma queste grandissime minchiate te le sogni la notte dopo che hai cenato pesante???Io desidero morire perchè sono Cristiano...guarda hai un po di confusione in testa...
Mi sarebbe piaciuto rispondere al topic ma alla fiera delle putt@nate non partecipo...

Azz Liga nun te incazzà, lui aveva detto "quasi" ehe e cmq mica si riferiva a te ;)

Penso che puoi cmq rispondere al topic senza problemi :)

PS: la morte desiderabile? minchiaz qui ci stà un'altro argomento corposo lol

Liga10
10-06-2002, 12.58.08
Originally posted by BESTIA_kPk


Azz Liga nun te incazzà, lui aveva detto "quasi" ehe e cmq mica si riferiva a te ;)

Penso che puoi cmq rispondere al topic senza problemi :)

PS: la morte desiderabile? minchiaz qui ci stà un'altro argomento corposo lol

Non ci fate caso sono un po teso ultimamente...è che odio chi spara sentenze su cio che non conosce...Cmq spero stasera di riuscire a scrivere qlc di sensato...è un argomento molto molto molto spinoso...da prendere con le pinze....e necessita di una buona dose di riflessione-...

KappaO
10-06-2002, 13.01.07
a mio parere, alcuni comandamenti, quelli che parlano dei rapporti con gli altri, possono tranquillamente essere riassunti in:
"non fare agli altri quelle che non vorresti fosse fatto a te"

In questo caso, se io ho una donna (e ce l'ho :evil: ) non mi piacerebbe molto che altri cercassero di portarmela via...
io di conseguenza faccio altrettanto, anche perchè quella che ho mi basta (e di tanto)...

dardo
10-06-2002, 13.07.46
Originally posted by BESTIA_kPk


Non generalizziamo ancora dai, io mi riferivo in particolare a quel comandamento, ma non per controbattere la religione, ma per veder di analizzar la questione.
Dio e Gesù li vedo molto, molto distanti dalla religione cattolica.
I preti? hehe bell'argomento :). Il paradiso? altro argomento :)

Un conto è non credere ai comandamenti, un conto le regole religiose. Quelli erano + che altro di buonsenso, mica religiosi (a mio punto di vista son norme qualsiasi slegate dalla religione, almeno alcuni comandamenti)

Forse ho capito male io oppure tu non ti sei spiegato bene. Vediamo se riesco a farmi comprendere.
Nel tuo primo intervento parli di "comandamento": qui bisogna vedere se intendi fare una discussione sulle regole in una relazione anche "atea", sui comandamenti religiosi oppure mettere religione e vita a confronto.
Certo, in una relazione amorosa devono esserci regole tra i due partner, ma se uno non ha legami può desiderare tutte le donne che vuole, l'importante è che non s'immischi nella vita altrui.
Sentirmi in colpa? Se non sono fidanzato né sposato non avrebbe senso, in caso contrario un po' di rimorso sarebbe più che giustificato.
Per quanto riguarda le regole religiose, il mio parere l'ho già espresso.

E comunque questo è un argomento complicato, dove ognuno la pensa diversamente e quindi possono scoppiare facilmente litigi.
Forse ho riflettuto troppo poco, oppure non ho abbastanza esperienza per essere partecipe a questa discussione. Nonostante ciò, resto solido sulle mie opinioni, a meno che qualcuno non mi voglia far cambiare idea.

Sparpa
10-06-2002, 13.08.28
Originally posted by Boenet
io desidero costantemente circa una cinquantina di donne nello stesso tempo. Anzi ti dirò di più quando le incrocio mi diverte immaginarle nude nel letto con me. E quando incrocio il loro sguardo sono pure soddisfatte.. Si accontentano facilmente le donne d'oggi.. :D una specie di maniaco a piede libero...:D....ma è così. A chi non è mai capitata una cosa del genere?

Nell'ufficio di fianco al mio, c'è una donna di 36 anni, molto intelligente, ma soprattutto molto bella e arrapante...
Ogni volta che la vedo, è più forte di me, non riesco a non pensare a lei come oggetto di desiderio sessuale.

questa non è cosa che ti capita con tutte, ovvio :D però in quel momento tu pensi esclusivamente a lei, isoli il resto del mondo e vedi lei soltanto...e ti immagini di....:cool:

:)

EDIT: ok, sono andato un pò fuori tema, sorry Bestia ;)
ora mi prepare qualcosa di meglio e lo scrivo, ma lascio cmq quanto scritto :D:D

BESTIA_kPk
10-06-2002, 13.13.51
Originally posted by KappaO
a mio parere, alcuni comandamenti, quelli che parlano dei rapporti con gli altri, possono tranquillamente essere riassunti in:
"non fare agli altri quelle che non vorresti fosse fatto a te"

In questo caso, se io ho una donna (e ce l'ho :evil: ) non mi piacerebbe molto che altri cercassero di portarmela via...
io di conseguenza faccio altrettanto, anche perchè quella che ho mi basta (e di tanto)...

Mmmm parole sante hehehe ambisci alla santificazione? :roll3: scherzo rotfl, ottima visione.
Spesso se si pensa al non far agli altri quel che non si vorrebbe subire, si evitano un sacco di §§§§§§§te, ma di brutto.

X la propria compagna mmm bè io aggiungo che se qualcuno riesce a farla innamorare amen, io stò già dando il meglio, se non basta ora non basterà mai :)
E se stà meglio con qualcun'altro, bè significa che non son quello giusto. Discorso teorico dato che stò con la persona giusta :)
Ma bè posso ipotizzare cmq

X Dardo: religione si ma in parte, non vorrei vedere che si inizia a dire "sono ateo quindi non rispondo", mi son spiegato male prima, spero adesso vada meglio :). Si può aggiungere il discorso religioso, ma a patto che non venga qualcuno a dire: sono ateo quindi non mi interessa...

X Liga: bè allora a stasera :)

BESTIA_kPk
10-06-2002, 13.16.47
Originally posted by Sparpa
....
Nell'ufficio di fianco al mio, c'è una donna di 36 anni, molto intelligente, ma soprattutto molto bella e arrapante...
Ogni volta che la vedo, è più forte di me, non riesco a non pensare a lei come oggetto di desiderio sessuale.
questa non è cosa che ti capita con tutte, ovvio :D però in quel momento tu pensi esclusivamente a lei, isoli il resto del mondo e vedi lei soltanto...e ti immagini di....:cool:
:)..

Oggetto di desiderio sessuale... mmm bè okiz non è proprio ot hehe anzi, dà uno spunto interessante. Oggetto + desiderio + sessuale

KappaO
10-06-2002, 13.23.43
Originally posted by BESTIA_kPk
...ottima visione...

ottima... ogniuno ha la sua...


Originally posted by BESTIA_kPk
X la propria compagna mmm bè io aggiungo che se qualcuno riesce a farla innamorare amen, io stò già dando il meglio, se non basta ora non basterà mai :)
E se stà meglio con qualcun'altro, bè significa che non son quello giusto. Discorso teorico dato che stò con la persona giusta :)
Ma bè posso ipotizzare cmq

su questo discorso non so cosa pensare (!!!) o meglio...
per me può andar bene finchè non è un impegno serio...
poi credo che lasciare una parsona per un qlc motivo non GRAVE (con la G maiuscola) non sia giusto... Se alla ragazza dovesse dar fastidio qlc del mio carattere... chapperi lo dice subito, non aspetto che un'altro le faccia la corte per mollarmi...

viv_
10-06-2002, 13.23.46
Per poter rispondere al tuo topic, bisogna avere il concetto di peccato... E io, purtroppo o per fortuna, ne sono sprovvista... Ho un'unica regola: non fare agli altri ciò che non vorresti venisse fatto a te... Come diceva qualcuno in un altro topic, ciò che fai inevitabilmente ti torna indietro... Poi è ovvio... Se mi innamoro follemente di un uomo sposato/fidanzato e sono ricambiata e, quest'uomo decide di mollare tutto per stare con me, non ci vedo nulla di male... Magari però mi chiedo se ciò che ha fatto per me non lo rifarà per la prossima di turno... Insomma, è complicato stabilire cosa sia "giusto" e cosa sia "sbagliato"... Certo che fare scientemente del male a qualcuno per ottenere qualcosa per "capriccio" è, dal mio punto di vista, sbagliato... Ma lottare per ciò che si desidera realmente credo sia più che lecito... E se dovrò "sconfiggere" qualcuno, finchè ho lottato con correttezza non avrò nulla da rimproverarmi...

BESTIA_kPk
10-06-2002, 13.51.53
Originally posted by KappaO
...per me può andar bene finchè non è un impegno serio...
poi credo che lasciare una parsona per un qlc motivo non GRAVE (con la G maiuscola) non sia giusto... Se alla ragazza dovesse dar fastidio qlc del mio carattere... chapperi lo dice subito, non aspetto che un'altro le faccia la corte per mollarmi...

X ottimo intendevo dire che hai espresso bene il tuo parere. Chiaro, preciso, in poche frasi :) e inoltre mi stà bene come punti di vista.

Finchè non è un'impegno serio mmm

Per un dettaglio del carattere non penso ci si lasci. Sarebbe come il non apprezzare 99 cose per colpa di 1. Dipende da quell'1 cosa è realmente, ma se è un dettaglio solo, ci si viene incontro. Certo che se quel dettaglio è roba tipo "mi piace farmi gli animali" allora cazz bè allora vai allo zoo :roll3:. Se è cosa tipo :"non mi piace come stai a tavola" allora bè no comment lol

X la "corte": se alla donna che stà con te (mmm cerco sempre di non scrivere "tua" perchè nn mi piace come modo di dire... però ogni tanto dovrò dirlo per non ripetermi sempre) viene corteggiata è un conto, che venga corteggiata in modo particolare è un'altro conto, che venga corteggiata perchè le piace un'altro ancora, che il corteggiamento sia fastidioso altro ancora :)

X Viv: no, per risponder al topic non è necessario comprendere il vero significato di "peccato", si può anche dare un parere soggettivo senza saper tutto, una cosa un pò istintiva insomma.


...ciò che fai inevitabilmente ti torna indietro...
Non sono daccordo per nulla su questa frase :)
Però bè dipende da come la si guarda, per ora anche spostando il mio punto di vista, la vedo come una frase errata (non per grammatica)

Themis
10-06-2002, 14.33.03
Non desiderare la donna d' altri ....

.... credo che il senso religioso di questa frase si giustifichi a patto che si pensi che due persone che si amano si scelgono per sempre. E dando per scontato che chi si sposa con rito religioso lo faccia per amore, il che non è sempre detto. Date le premesse, se si riconosce che e' servito un lavorio di secoli perchè questo potesse accadere, che due che si incontrino si amino veramente, nel momento in cui si verificano delle incomprensioni, lo sforzo sarà quello di fare pace, con tutta la forza di cui si è capaci, in nome di quell' amore. Non è detto che ci si riesca, ma almeno ce l' avremo messa tutta.
E' ovvio che se si inserisce il terzo incomodo, la situazione si complica ulteriormente.
Un po' come dire che ad ognuno è preparata la possibilità di essere felice, senza dover rompere le uova nel paniere a qualcun altro.
Si vede bene comunque che oltre ad esserci una motivazione "spirituale", le regole religiose hanno sempre anche un aspetto sociale. Si cerca di porre un ordine razionale ad un aspetto della vita abbastanza tumultuoso, come i sentimenti, è un modo per "semplificare" le cose. Poi ognuno lo giudica come crede.

Berek
10-06-2002, 14.56.38
Beh, ma se proprio vogliamo eliminare il concetto spirituale, proprio della religione cattolica, possiamo anche tirare fuori il famosissimo detto "tra moglie e marito non mettere il dito". Alla fine il concetto (sociale) è lo stesso, senza stare a scomodare la religione che a qualcuno può dare fastidio o che può sembrare voler imporre "forzatamente" certi valori...

viv_
10-06-2002, 15.06.40
Originally posted by BESTIA_kPk

Non sono daccordo per nulla su questa frase :)
Però bè dipende da come la si guarda, per ora anche spostando il mio punto di vista, la vedo come una frase errata (non per grammatica)

Io ne sono fermamente convinta invece... E' una sorta di "equilibrio cosmico"... Si raccoglie ciò che si semina...

BESTIA_kPk
10-06-2002, 15.56.52
Originally posted by viv
Io ne sono fermamente convinta invece... E' una sorta di "equilibrio cosmico"... Si raccoglie ciò che si semina...

L'equilibrio cosmico è su vasta scala, non nel piccolo.
Es. banale: i politici che mandano in guerra i figli dei poveri, condannano a morte miriadi di persone che della guerra frega nulla. Il politico tiene in tasca soldi, fatti sulle teste altrui.
Vive e campa così, nessuno gli dice nulla, crepa senza nessuno che lo abbia intralciato.
Nessuno l'ha ucciso per ogni morte che ha provocato, quindi per me il bilancio non è rispettato. Ha seminato morte, ma non ha raccolto altrettanto.
Su larga scala magari per ogni persona morente, nasce un'altro, ma bè è tutt'altro par di maniche.

Oppure intendi dire che il bilancio è di altro tipo? o che cmq quella da me scritta è un'eccezione? o che il bilancio cosmico passa oltre la vita quotidiana, e quindi eventuali punizioni vengono date nell'aldilà?

Tornando in argomento, tra moglie e marito non mettere il dito? bè dipende. Uno può innamorarsi della moglie di un'altro, che magari non ha su la fede, quindi ci prova. Fa breccia nel suo cuore, lei capisce che quest'ultimo è vero amore, quindi?
Quello che ha provato, l'ha fatto in buona fede, nn sapendo che lei era sposata. Lei anche se magari non in buona fede (l'aveva tolta :D), capisce che il suo uomo non è tale, ma che può star con uno che ama di +, quindi nel male ha trovato un bene. Il male dov'è? c'è?
Certo il marito lo prende nel posto, ma bè, lei mica è un'oggetto.

Berek
10-06-2002, 17.09.56
Originally posted by BESTIA_kPk
Tornando in argomento, tra moglie e marito non mettere il dito? bè dipende. Uno può innamorarsi della moglie di un'altro, che magari non ha su la fede, quindi ci prova.


Non facciamo i furbi, io parlavo di provarci con una donna impegnata BEN SAPENDO che lo è... :)



Certo il marito lo prende nel posto, ma bè, lei mica è un'oggetto.

Ma anche il marito non è un oggetto, non pensi che potrebbe starci male anche lui?

BESTIA_kPk
10-06-2002, 17.45.17
Originally posted by Berek

Non facciamo i furbi, io parlavo di provarci con una donna impegnata BEN SAPENDO che lo è

Ma anche il marito non è un oggetto, non pensi che potrebbe starci male anche lui?

Hei hei mica faccio il furbo, io ho messo un'ipotesi, mica è fare il furbo :)

Già, provarci con una che si sa esser sposata lo vedo importunare, perchè probabilmente se è sposata ha scelto lei... però dicendo così dico anche indirettamente (e ora direttamente) che se il matrimonio è forzato, se anche viene smontato meglio.

Il marito non è oggetto, ovvio mica ho detto il contrario ;). Però intendevo dire: anche se è la moglie, non puoi imporgli nulla.
Se lei decide di andarsene amen, mica è una sconfitta, è ben altro.

Berek
10-06-2002, 18.00.10
Originally posted by BESTIA_kPk

Già, provarci con una che si sa esser sposata lo vedo importunare, perchè probabilmente se è sposata ha scelto lei... però dicendo così dico anche indirettamente (e ora direttamente) che se il matrimonio è forzato, se anche viene smontato meglio.


Sì, sempre che non sia l'importunatore a smontarlo quando va ancora bene...



Il marito non è oggetto, ovvio mica ho detto il contrario ;). Però intendevo dire: anche se è la moglie, non puoi imporgli nulla.


Daccordissimo, il rapporto deve sottintedere, secondo me, rispetto reciproco. Se il rapporto si basa su pari diritti (e doveri) allora è tutto ok. Quindi come si può dire che la moglie non è un oggetto, anche il marito non lo è ;)



Se lei decide di andarsene amen, mica è una sconfitta, è ben altro.

Non ne faccio una questione di orgoglio ferito per una sconfitta (certo, non si tratta poi di una sconfitta, come dici tu), piuttosto di amore spezzato... ma certo, ogni situazione è diversa dall'altra...

Boe.
10-06-2002, 18.14.41
quando pudismo si legge.. Insomma siate sinceri. Viene una donna, una bellissima donna.. diciamo una del calibro della Corna o similari.. La incontri in discoteca (o in biblioteca se preferite). Lei ti vuole trombare... E te dici no.. sei già fidanzata.. figurati.. io queste cose mica le faccio :doubt: ciao, scusa riprendo a ballare..

Ora ditemi che in una situazione del genere non pensate maialo e io mi faccio frate stasera..

viv_
10-06-2002, 19.17.59
Credo che il problema sollevato da Bestia sia un altro: vedi una strafiga da mozzare il fiato, sai che è sposata/fidanzata... Vai ad importunarla ugualmente? Magari rovini un matrimonio/fidanzamento solo per il gusto di una scopata? E' etico fare ciò?

Secondo me, no...

Berek
10-06-2002, 19.38.28
Originally posted by Boenet
quando pudismo si legge.. Insomma siate sinceri. Viene una donna, una bellissima donna.. diciamo una del calibro della Corna o similari.. La incontri in discoteca (o in biblioteca se preferite). Lei ti vuole trombare... E te dici no.. sei già fidanzata.. figurati.. io queste cose mica le faccio :doubt: ciao, scusa riprendo a ballare..


No, calma, così secondo me ribalti completamente la situazione proposta da Bestia... e allora forse non parliamo più della stessa cosa... comunque, per inciso, nella tua situazione Boe non mi farei nessun problema neanche io (almeno credo, non mi è ancora mai successa una cosa simile :roll3: ), altro discorso è che IO vada a chiedere di trombare ad una bellissima tipa... anche se mi venissero ad assicurare che al 100% lei ci starebbe non ci proverei nemmeno... non sono io ad andare a rovinare un rapporto, se invece è lei ad affrorsi il discorso è un altro, comprì? :)

Berek
10-06-2002, 19.42.07
Originally posted by viv
E' etico fare ciò?

Secondo me, no...

Magari per altri sì, ma per i MIEI principi morali NO.

viv_
10-06-2002, 20.00.34
Originally posted by Berek


Magari per altri sì, ma per i MIEI principi morali NO.


Già... Però la distinzione fra etica e morale è netta... Per me, oltre ad essere IMMORALE (soggettivo quindi) è anche ETICAMENTE SCORRETTO (oggettivo)... Poi, chi non ha etica nn si porrà il problema, questo mi pare ovvio...

Liga10
10-06-2002, 20.14.31
ooooo allora...
Rompere un fidanzamento o matrimonio per provarci...
Mah devo dire sinceramente che mi sembra sia stata fatta un po di confusione...sono dell'idea che se un rapporto va bene, l'interessamento di un/una terzo/a non incide...
Io fino a che sono stato innamorato non ho mai guardato nessuna donna che non fosse la mia(pessimo termine mia...ma lo faccio per semplificare)...quando la cosa è andata male guardavo e mi facevo guardare...diciamo che ho abbassato la guardia...
Indi per cui credo che il "peccato" non sia da parte di chi prova ma da parte di chi accetta...
Certo cio esula dal discorso religioso, ma come chiesto da Bestia, l'ho evitato per non traviare il topic... ;)

viv_
10-06-2002, 20.21.29
Originally posted by Liga10
ooooo allora...
Rompere un fidanzamento o matrimonio per provarci...
Mah devo dire sinceramente che mi sembra sia stata fatta un po di confusione...sono dell'idea che se un rapporto va bene, l'interessamento di un/una terzo/a non incide...
Io fino a che sono stato innamorato non ho mai guardato nessuna donna che non fosse la mia(pessimo termine mia...ma lo faccio per semplificare)...quando la cosa è andata male guardavo e mi facevo guardare...diciamo che ho abbassato la guardia...
Indi per cui credo che il "peccato" non sia da parte di chi prova ma da parte di chi accetta...
Certo cio esula dal discorso religioso, ma come chiesto da Bestia, l'ho evitato per non traviare il topic... ;)

Mmmm... Se ci provo con uno fidanzato, il peccato lo faccio anch'io (nn in senso religioso, ovviamente)... Se poi è AMORE quello che scoppia fra me e lui allora la situazione è ben diversa... Se una coppia funziona, a maggior ragione evito assalti... Tanto si sa: se noi donne vogliamo qualcosa, in un modo od in un altro lo otteniamo... Tanto vale cambiare "bersaglio" e scegliersene uno single...

Liga10
10-06-2002, 20.26.29
Originally posted by viv


Mmmm... Se ci provo con uno fidanzato, il peccato lo faccio anch'io (nn in senso religioso, ovviamente)... Se poi è AMORE quello che scoppia fra me e lui allora la situazione è ben diversa... Se una coppia funziona, a maggior ragione evito assalti... Tanto si sa: se noi donne vogliamo qualcosa, in un modo od in un altro lo otteniamo... Tanto vale cambiare "bersaglio" e scegliersene uno single...


Bingo...il fatto è proprio qst...parliamo di una trombata e via (un caffè per il conteeeeeeee :D :D ) o di amore?
Se parliamo di una botta e viaq piu che peccato è una cag@ta...se parliamo di amore...aiha qui l'artgomento si fa arduo...

Autore del topic pendiamo dalle tue labbra... ;) (Io in senso figurato s'intende...:D)

Berek
10-06-2002, 20.35.24
Originally posted by viv

Poi, chi non ha etica nn si porrà il problema, questo mi pare ovvio...

Beh, io sono un sostenitore della libertà di comportamento e di pensiero: lascio che sia ognuno a giudicare e comportarsi di conseguenza. Di sicuro io la penso come ho già detto e pretendo (sì, pretendo, perchè il mio modo di comportarmi lo considero RISPETTOSO e pertanto da applicare anche nei miei confronti) che la persona che amo si comporti allo stesso modo con me... poi, naturale, posso trovare la ragazza che lo farà oppure quella che non ci penserà minimamente. Chiaro che la seconda non credo che verrà presa molto in considerazione dal sottoscritto...

BESTIA_kPk
10-06-2002, 22.02.57
Originally posted by Liga10
...
Se parliamo di una botta e viaq piu che peccato è una cag@ta...se parliamo di amore...aiha qui l'artgomento si fa arduo...

Autore del topic pendiamo dalle tue labbra... ;) (Io in senso figurato s'intende...:D)

Mmmmm il topic è divenuto argomento + vasto di quel che credevo... prima di rispondere subito, lo rileggo ancora tutto.

viv_
10-06-2002, 22.21.56
Ehm... Yuuuuhhhhuuuuu... Qui c'è gente che aspetta... :D ('stardissima... :roll3: )

BESTIA_kPk
10-06-2002, 22.50.07
Mmm rileggendo un pò dall'inizio mmm dunque...

Discorso religioso: si può fare eccome, specie per chi lega la religione al comandamento e al discorso seguente.
Pensavo che avrebbe complicato tutto all'inizio, ma tanto è inutile tentar di separare discorsi così, si castrano le risposte.

x l'importunare una coppia solida: bè il termine parla da solo. Se stanno bene, importunarli è peccato? errato (per scindere religione dal discorso dico "errato")? io penso di si. Perchè stanno bene, interromperli non mi pare giusto.

Se stanno male già vedo un motivo per bypassare la giuntura del matrimonio... ma cazz è argomento spinoZiZZimo, non essendo sposato mi manca qualche info, posso ipotizzare che se uno vede una sposata, generalmente è attenuante sufficiente per evitare ogni innamoramento (il colpo di fulmine è una cosa, l'innamorarsi un'altra, secondo me of course. Nel senso, per innamorarti serve conoscere un pò l'altro/a, il colpo di fulmine è tutt'altro, spesso x effetto-pelle -> richiamo del sesso)

X berek: ripeto che io non dò diritti solo alle donne hehe anche l'uomo li ha. Infrangere i diritti delle donne è errato come infrangere quelli degli uomini. Sostituire alla parola "diritti" libertà, ecc... è sottinteso. Non mi schiero da nessuna fazione, sarebbe stupido (al max ti preferisco una compagnia femminile, ma non centra con i discorsi teorici qui esposti :D)

BESTIA_kPk
10-06-2002, 23.01.01
quando pudismo si legge.. Insomma siate sinceri. Viene una donna, una bellissima donna.. diciamo una del calibro della Corna o similari.. La incontri in discoteca (o in biblioteca se preferite). Lei ti vuole trombare... E te dici no.. sei già fidanzata.. figurati.. io queste cose mica le faccio ciao, scusa riprendo a ballare.. Ora ditemi che in una situazione del genere non pensate maialo e io mi faccio frate stasera..

Come detto da Viv subito dopo, non intendevo questo ;).
E come già detto, se si ha la compagnia giusta, le altre diventano invisibili (almeno per me e per qualcun'altro).

Se sei single scopatela pure, l'occasione è ottima, perderla sarebbe un peccato :roll3:
Cmq ottieni solo una scopata, nulla di + (magari l'aiz lol)
Se ti accontenti, in questo caso godi hehe

La situazione è diversissima da quella che proponevo io, e cmq bo non m'è mai capitato quindi non mi interessa, non + almeno.

X il fatto che le donne ottengono quel che vogliono.... heheh non esageriamo ;)

X Liga: azz non vorrei pender troppo sulle labbra di nessuno :D :love: mwahuhuwahuwahuwahuwa azz scattano i fraintendimenti :bash: no khorne non leggere :notooth:

X Berek: no, io non pretendo di esser trattato come io tratto l'altra parte. Non pretendo nulla, non mi piace l'idea di imporre qualcosa solo perchè così faccio io e voglio io.
Cioè mi spiego meglio: se dò 100 e ricevo 20, no problem, non è così che penso. In una coppia non si guardano simili dettagli (e cmq penso non centri nulla con quello che hai detto tu, ho aggiunto altro :D)

X Viv: hem sai che i killer dopo il pagamento, a volte eliminano ogni testimone? :evil: :D

Liga10
10-06-2002, 23.01.21
Beh se parliamo di religione il comandamento non desiderare la donna d'altri serve solo a limitare la cosìdetta cupidigia (cosi come il non desiderare la roba d'altri)
La ratio teologica alla base del comportamento giudicato sbagliato è proprio questa...
Se poi passiamo a valutazioni extrareligiose lo ripeto...l'amore è difficile da controllare...
Non credo uno scelga di chi innamorarsi...effettivamente il cosìdetto colpo di fulmine è piu una cosa...fisica...
l'innamoramento viene dopo...ma non si puo stabilire a che "distanza" temporale qst possa arrivare...io vedo il colpo di fulmine come qlc di piu profondo..altri probabilmente come qlc di piu futile...ma sempre questione di punti di vista rimane...
Detto questo non mi rimane che risottolinerae ql che ho detto prima...per una trombata a mio parere è "peccato" (in senso morale nn religioso...leggete anche peccato come BASTARDATA) andare a minare un rapporto...se parliamo d'amore il discorso cambia...
Se io sono innamorato farò DI TUTTO per dimostrare il mio amore...
Ma a un bel punto la palla passa all'altra persona...è lei che deve decidere...e se è innamorata del suo uomo/donna nn c'è nulla da fare...

viv_
11-06-2002, 01.01.59
Originally posted by BESTIA_kPk




X Viv: hem sai che i killer dopo il pagamento, a volte eliminano ogni testimone? :evil: :D

Stai facendo confusione con i topic... :D :D (sta cosa mi fa morir dal ridere... :roll3: )

Credo che se un rapporto è solido, nulla davvero possa minarlo... Non stiamo discutendo della possibilità che qualcuno ci riesca, stiamo discutendo della posizione di chi ci prova!
Credo che una persona che insiste nel voler "portare via" (passatemi il termine, a quest'ora anch'io faccio fatica a scrivere) il partner a qualcun'altro, abbia un comportamento quanto meno scorretto... Ribadisco: non mi interessa se raggiungerà o meno il suo risultato, già solo il fatto che ci provi per me è "condannabile"... Poi so bene che al cuor non si comanda, che a volte innamorarsi della persona sbagliata è inevitabile... Ma credo che cmq ci sia un sottile confine che non va MAI valicato: non fare agli altri ciò che nn vorresti venisse fatto a te...
A dirlo è cmq una che fino a nn molto tempo fa non guardava in faccia nessuno... Ancora adesso non sono esattamente dalla parte della "ragione" (ebbene si, vivo nel peccato... ROTFL... :D ) anche se non sono proprio dalla parte del "torto"... Ogni storia va valutata, pesata e soppesata... E poi, alla fine, è solo la nostra coscienza (leggi anche morale) che ci dice fin dove è lecito spingerci... Credo di essermi contraddetta, ma va bene così... ;)

L-E-D
11-06-2002, 02.04.35
Io nn saprei, ho alcune opinioni contrastanti in merito...
C'e' una coppia, e c'e' uno che ci prova con lei... lei ha 2 pox, o ci sta o non ci sta... se ci sta mi viene da pensare che il suo rapporto ha qualche problema, forse se accetta la corte di un altro nn si sente cosi' soddisfatta dal suo uomo... se nn ci sta, rinsalda ancora di + il legame col suo tipo.. quindi dipende dal sentimento che li lega...
Passiamo al marpione di turno... vede una tipa che gli piace, sa che è gia' impegnata... magari potrebbe essere la donna della sua vita.. cosa fa? aspetta come un avvoltoio x vedere se la coppia si rompe o prova a esprimere il suo sentimento a lei?
oppure deve rinunciare a qsa che potrebbe essere importante? x carita', nn è detto che lei sia davvero la donna dei suoi desideri ma... come fa a saperlo in anticipo?
Boh... nn è cosi' facile come sembra... :confused:

Berek
11-06-2002, 08.58.49
Originally posted by BESTIA_kPk

X Berek: no, io non pretendo di esser trattato come io tratto l'altra parte. Non pretendo nulla, non mi piace l'idea di imporre qualcosa solo perchè così faccio io e voglio io.
Cioè mi spiego meglio: se dò 100 e ricevo 20, no problem, non è così che penso. In una coppia non si guardano simili dettagli (e cmq penso non centri nulla con quello che hai detto tu, ho aggiunto altro :D)


Ma assolutamente siamo daccordo, dovessi portare il mio esempio non ci sarebbero dubbi, ho fatto molto più di quanto abbia ricevuto, tutto quello che ho fatto non è stato per avere nulla in cambio ma solo perchè mi sentivo di farlo e dovessi tornare indietro probabilmente rifarei tutto... il punto è diverso, e forse mi sono spiegato male... in un rapporto secondo me sono di fondamentale importanza RISPETTO e SINCERITA'. Senza di questi non si va da nessuna parte. Come io mi sono sempre comportato cercando di non venire mai meno a questi due concetti (naturalmente posso anche non esserci riuscito sempre, ma la buona volontà ce l'ho messa sempre) PRETENDO, perchè il rapporto possa vivere, che anche dall'altra parte vengano rispettati questi due capisaldi. Senza pari libertà, pari diritti e doveri il rapporto è sbilanciato e quindi, ovviamente, destinato a morire. A quel punto tanto vale non essersi mai messi assieme se uno dei due è in sudditanza dell'altro, mi sono spiegato meglio ora? :)
Non intendo comunque dire che la cosa debba essere un OBBLIGO, quando si è innamorati, almeno all'inizio, se tutto si svolge con naturalezza sono cose che vengono da sole senza bisogno di "patti", solo che col tempo certi rapporti tendono a sbilanciarsi quando si ha maturato una certa confidenza e qualche volta si tende a sopraffarre l'altro giustificandosi con scuse futili e stupide...

Grevity
11-06-2002, 09.11.42
Originally posted by Berek


Non intendo comunque dire che la cosa debba essere un OBBLIGO, quando si è innamorati, almeno all'inizio, se tutto si svolge con naturalezza sono cose che vengono da sole senza bisogno di "patti", solo che col tempo certi rapporti tendono a sbilanciarsi quando si ha maturato una certa confidenza e qualche volta si tende a sopraffarre l'altro giustificandosi con scuse futili e stupide...


Concordo.
E' il tempo l'unico, vero, grande giudice di ogni storia o relazione... :rolleyes:

Berek
11-06-2002, 09.20.11
Originally posted by L-E-D
se nn ci sta, rinsalda ancora di + il legame col suo tipo..


Non mi torna il discorso... perchè dovrebbe rinsaldare di + il rapporto? Se già era innamorata del suo uomo il tizio che ci prova manco lo degna di uno sguardo... il fatto che gli dica di no lo trovo un discorso normalissimo, altro che rinsaldare... rinsaldare può succedere se il suo rapporto col suo uomo è in crisi... ma in quel caso credo che non direbbe di no al tizio che ci prova...



magari potrebbe essere la donna della sua vita.. cosa fa? aspetta come un avvoltoio x vedere se la coppia si rompe o prova a esprimere il suo sentimento a lei?


E' chiaro che se tutti pensassimo così saremmo impegnati giornalmente a prenderci a pugnalate alla schiena li uno con li altri...



oppure deve rinunciare a qsa che potrebbe essere importante? x carita', nn è detto che lei sia davvero la donna dei suoi desideri ma... come fa a saperlo in anticipo?

Il mondo è pieno di persone, e non è detto che la donna della sua vita sia solo ed esclusivamente una... perchè allora fissarsi con quella impegnata già con un altro?



Boh... nn è cosi' facile come sembra... :confused:

Su questo siamo daccordo :)

Liga10
11-06-2002, 13.15.28
Originally posted by viv

...Credo che una persona che insiste nel voler "portare via" (passatemi il termine, a quest'ora anch'io faccio fatica a scrivere) il partner a qualcun'altro, abbia un comportamento quanto meno scorretto... Ribadisco: non mi interessa se raggiungerà o meno il suo risultato, già solo il fatto che ci provi per me è "condannabile"... Poi so bene che al cuor non si comanda, che a volte innamorarsi della persona sbagliata è inevitabile... Ma credo che cmq ci sia un sottile confine che non va MAI valicato: non fare agli altri ciò che nn vorresti venisse fatto a te......

Su qst non concordo...in amore e guerra tutto è lecito...prima o poi anche il piu testardo dei testardi sparisce...ma nn vedo perchè non "tirare l'acqua al mio mulino"...

Grevity
11-06-2002, 13.24.14
Originally posted by Liga10


Su qst non concordo...in amore e guerra tutto è lecito...prima o poi anche il piu testardo dei testardi sparisce...ma nn vedo perchè non "tirare l'acqua al mio mulino"...

Perchè alla fine diventi stressante!!
...e diventi anche un motivo di imbarazzo. Ho un'amico, che da qualche anno è "fissato" con me.
Ogni volta,aqualche tempo fa, che si usciva insieme ad altri amici mi sentivo osservata, cercava continuamente un motivo per rimane da soli, mi metteva a disagio insomma...
E sì che taaaaaante volte gli ho detto/fatto capire che non mi interessava.
Ora, quando organizzo con gli amici non lo chiamo più...a mali estremi... :rolleyes:

BESTIA_kPk
11-06-2002, 13.34.20
Originally posted by Grevity
...Ora, quando organizzo con gli amici non lo chiamo più...a mali estremi... :rolleyes:

Bè non mi pare un'estremo rimedio :)

Il rimedio eXtremo era di ucciderlo :devil:

In amore e in guerra tutto è lecito... rispettando gli altri però, importunare non è mica lecito. E più che scorretto, è fastidioso, moltesto.

Grevity
11-06-2002, 14.08.57
Originally posted by BESTIA_kPk


Bè non mi pare un'estremo rimedio :)

Il rimedio eXtremo era di ucciderlo :devil:



Ehmmm...tendo sempre ad evitare spargimenti di sangue... :rolleyes: :D :D :D

BESTIA_kPk
11-06-2002, 14.17.15
Originally posted by Grevity

Ehmmm...tendo sempre ad evitare spargimenti di sangue... :rolleyes: :D

Spargere sangue? coreografico ma non necessario ;)
Hem la smetto o vado troppo OT :notooth:

Liga10
11-06-2002, 14.18.06
Originally posted by BESTIA_kPk

...
In amore e in guerra tutto è lecito... rispettando gli altri però, importunare non è mica lecito. E più che scorretto, è fastidioso, moltesto.

Beh chiaro...come ho detto o qui o su un altro topic(scusate ma mi incasino con tutti sti topics aperti... ;) ) ognuno parla per le proprie esperienze...
Effettivamente mi sono fatto prendere un po troppo sul personale in quanto scritto sopra...nel mio caso c'è un episodio precedente che mi spinge a dire determinate cose...
Parlando nel discorso in generale...dopo un po è una bella rottura di palle essere martellati...
Ultimamente riesco sempre a spiegarmi male... ;)
Sorry...

Di0
11-06-2002, 22.00.46
Originally posted by Grevity


Perchè alla fine diventi stressante!!
...e diventi anche un motivo di imbarazzo. Ho un'amico, che da qualche anno è "fissato" con me.
Ogni volta,aqualche tempo fa, che si usciva insieme ad altri amici mi sentivo osservata, cercava continuamente un motivo per rimane da soli, mi metteva a disagio insomma...
E sì che taaaaaante volte gli ho detto/fatto capire che non mi interessava.
Ora, quando organizzo con gli amici non lo chiamo più...a mali estremi... :rolleyes:

Cribbio, ma a voi donne non piaceva essere corteggiate? Accidenti... beato chi vi capisce.
Sono un po' ironico: forse lui insisteva davvero troppo... bah! Però prova a metterti nei suoi panni (ohhh:eek: ): magari lui ci restava davvero male!

BESTIA_kPk
11-06-2002, 22.12.25
Originally posted by Di0
Cribbio, ma a voi donne non piaceva essere corteggiate? Accidenti... beato chi vi capisce.
Sono un po' ironico: forse lui insisteva davvero troppo... bah! Però prova a metterti nei suoi panni (ohhh:eek: ): magari lui ci restava davvero male!

Alt, un conto è corteggiare, un conto è importunare ;)
Mettiti nei panni della donna di turno poi dimmi cosa ne pensi di chi importuna e persevera nel rompere i maroni ;)

Di0
11-06-2002, 22.20.20
Originally posted by BESTIA_kPk


Alt, un conto è corteggiare, un conto è importunare ;)
Mettiti nei panni della donna di turno poi dimmi cosa ne pensi di chi importuna e persevera nel rompere i maroni ;)

Aspetta Aspetta... ora che mi ci fai pensare è successo anche a me (ovviamente a parti invertite) ed in effetti hai ragione: è molto fastidioso... in tutta sincerità sono arrrivato anche io a "non chiamare" (scuse tipo: finiti soldi sul cell, ho letto tardi il messaggio ecc ecc) per vari sabato sera. Onestamente sì, avete ragione, e conta che per un uomo è forse meno fastidioso (ho detto forse!)

BESTIA_kPk
11-06-2002, 22.36.33
Originally posted by Di0
...sera. Onestamente sì, avete ragione, e conta che per un uomo è forse meno fastidioso (ho detto forse!)

Heheh yes in toto. Anche il forse è ottimo :)
C'è chi apprezza, chi no :)
Dipende da lui e da lei of course :D

Di0
11-06-2002, 22.42.10
Originally posted by BESTIA_kPk


Heheh yes in toto. Anche il forse è ottimo :)
C'è chi apprezza, chi no :)
Dipende da lui e da lei of course :D

'inchia! Soprattutto DA LEI! (......andiamo.....!)