PDA

Visualizza versione completa : Habemus Papam



SIMMER2
13-03-2013, 19.10.32
Hanno fatto prima loro che i nostri parlamentari .

p.s. grazie Lord e Lower:red:

Lower
13-03-2013, 19.15.01
Quando avverrà l'annuncio?

PS. Habemus...

Lord_Vetinari
13-03-2013, 19.16.45
Habemus :teach:

PastaColPesto
13-03-2013, 19.23.03
Fumata bianca, sono davvero curioso di sapere che é il nuovo papa.

DIAZE
13-03-2013, 19.25.11
SJwcfImlXc0

Skymaster
13-03-2013, 19.42.27
Ormai ci siamo :D

Elrond.
13-03-2013, 19.53.33
Qualcuno si ricorda quanto ci ha messo Ratzinger a uscire sul balcone, la scorsa volta? Mi sto iniziando ad annoiare.

Cloud
13-03-2013, 20.09.13
Ormai ci siamo:sisi:

David Cortese
13-03-2013, 20.09.58
And the Winner is...

Alborosso
13-03-2013, 20.16.06
E' argentino.... Leo Messi !! :roll3:

SIMMER2
13-03-2013, 20.16.41
Papa Francesco (Bergoglio) argentino.

*Lorenzo*
13-03-2013, 20.17.29
'naltro sbarbato... dai tra 5-6 anni si ricomincia di nuovo :asd:

sharkone
13-03-2013, 20.19.00
Già mi sta sui maroni:asd:. Frega un tubo ma volevo il papa nero.

Cloud
13-03-2013, 20.20.00
Peccato che anche lui sia vecchio.

EronY
13-03-2013, 20.20.01
ecco il nuovo Papa

http://sphotos-h.ak.fbcdn.net/hphotos-ak-ash3/576638_518641944855136_1280997685_n.jpg

raidensparda
13-03-2013, 20.22.58
è un pò sfigatello però :asd:

PastaColPesto
13-03-2013, 20.22.58
Papa Francesco (Bergoglio) argentino.

Giuro su Dio ho letto Malgioglio.. oh no

http://images.wikia.com/nonciclopedia/images/4/4e/Don_Malgioglio.JPG

Jack_Frost
13-03-2013, 20.28.00
È vecchio però.
Non sa neppure l'Ave Maria :asd:

The Joker
13-03-2013, 20.32.06
Appena annunciato il nome sono andato su wikipedia e guardate come appariva la pagina... ASSURDO

http://i.imgur.com/NgPOd5L.jpg

Nordmar
13-03-2013, 20.35.41
Mi sta simpatico, mi pare alla mano, per quanto possa esserlo un papa :asd:

eomund
13-03-2013, 20.39.24
Minchia dall'altra stanza per un attimo mi son detto "cosa ci fa maradona in san pietro?!?"

The Joker
13-03-2013, 20.40.11
C'ha il viso simpatico e parla un mix tra Maradona/Lavezzi/Belen. :asd: Avrei preferito uno più giovane. Ad ogni modo ottima impressione, è meno formale del suo predecessore.

roronoa
13-03-2013, 20.41.57
Mi sta simpatico, mi pare alla mano, per quanto possa esserlo un papa :asd:

Quoto. :sisi:
Anche se avrei preferito più O'Malley..

raidensparda
13-03-2013, 20.43.21
No dai, cmq simpatico, non pensavo :sisi:

Don Giannarelli
13-03-2013, 20.47.40
O'Malley l'avrei preferito.
Ho visto le foto di Bergoglio di 10 anni fa. Uguale a Woody Allen :asd: Ci son rimasto male quando si è presentato uno così vecchio.

Poi il discorso... Ha iniziato a sparare preghiere (che manco sapeva) e benedizioni a destra e a manca per occupare 5 minuti.

Vedremo

kitsunekun
13-03-2013, 20.49.01
Mi sta simpatico, mi pare alla mano, per quanto possa esserlo un papa :asd:

Alla mano sicuramente :asd:

djdavis3
13-03-2013, 20.49.32
Sembra simpatico, ma vedremo dopo di che pasta è fatto veramente!

SIMMER2
13-03-2013, 20.50.36
Quoto. :sisi:
Anche se avrei preferito più O'Malley..

Accidenti ti quoto con tutto il cuore, il fratacchione irlandese mi piaceva un casino con quell'aria da babbo natale, è più giovane e secondo me sarebbe stato più adatto e "forte", se poi avesse scelto Pietro come nome sarebbe stato il massimo, questo con la "calata" alla Belen fa venire sonno a sentirlo, boh oddio, spero bene per lui.

Jack_Frost
13-03-2013, 20.58.46
No dai, cmq simpatico, non pensavo :sisi:

Poi ti leggi le varie posizioni in materia di aborto, omosessualità ed eutanasia e la simpatia viene meno.
Non che ci si possa aspettare altro dalla chiesa cattolica per carità, però O'Malley mi sarebbe piaciuto molto di più.

roronoa
13-03-2013, 20.59.25
Accidenti ti quoto con tutto il cuore, il fratacchione irlandese mi piaceva un casino con quell'aria da babbo natale

Stessa identica somiglianza che ho pensato anche io! :D
Oltretutto poi aveva anche una bellissima storia alle spalle.. :(

Comunque dai, salutiamo il nuovo Papa! :hail:

http://sphotos-a.ak.fbcdn.net/hphotos-ak-ash3/602701_10151522467302340_1469933830_n.jpg

:D

Lower
13-03-2013, 21.05.56
Per chi non lo ha visto, come me:

EqXd2ua529U

Lower
13-03-2013, 21.08.04
Ma l'annunciatore cosa ha?

RsmrMPc3PYw

EDIT: Ah, ecco, è affetto da Parkison. :\

SIMMER2
13-03-2013, 21.08.43
bella lì il Totti ci sta tutto:birra:


Ma l'annunciatore cosa ha?




stava esalando l'ultimo respiro.:asd:

Nordmar
13-03-2013, 21.10.16
Poi ti leggi le varie posizioni in materia di aborto, omosessualità ed eutanasia e la simpatia viene meno.
Non che ci si possa aspettare altro dalla chiesa cattolica per carità, però O'Malley mi sarebbe piaciuto molto di più.

La chiesa cattolica è questo... è come guardare il barca e incazzarsi perché non fa catenaccio.
Voi volete altro, non volete la chiesa di roma. Ma non pretendete che essa cambi, è follia.

E lo dico da non cattolico.

Giggio93
13-03-2013, 21.13.03
Stra conservatore e di dubbi rapporti con la dittatura.
Poteva andare peggio.

Protoss
13-03-2013, 21.15.50
Ad occhio, mi ispira, ma potevano anche farlo più giovane. Dubito fortemente che sarà in grado di riformare la Chiesa. Anche volendo, non avrebbe il tempo e neanche le forze necessarie per dare inizio ad una svolta.

Lower
13-03-2013, 21.17.08
Stra conservatore e di dubbi rapporti con la dittatura.
Poteva andare peggio.

:D

Comunque, leggevo sul Corriere (in un articolo sulla biografia del nuovo papa) che i legami con la dittatura fossero infondati. Anche se bisogna approfondire, non si sa mai cosa possa scrivere il Corriere e compagnia cantante.

Man0
13-03-2013, 21.26.22
bella lì il Totti ci sta tutto:birra:


stava esalando l'ultimo respiro.:asd:

Parkinson, ho letto in giro. Spero ci sia andato perlomeno di sua spontanea volontà.

sharkone
13-03-2013, 21.28.55
http://sphotos-a.ak.fbcdn.net/hphotos-ak-ash3/602701_10151522467302340_1469933830_n.jpg

:D

https://fbcdn-sphotos-f-a.akamaihd.net/hphotos-ak-ash3/602057_10151372059071633_191548070_n.jpg

Anche se sono un altro tipo di giallorosso (GIALLOROSSO - Dizionario Italiano online Hoepli - Parola, significato e traduzione) :D:birra:

Asterix_75
13-03-2013, 21.35.57
praticamente italiano ma da fuori europa

ero al ristorante, quando si è sentito che che era sudamericano uno dall'altro tavolo: "Garrincia II?" :asd: :asd: ho riso 10 minuti :asd:

Ghostkonrad
13-03-2013, 21.42.15
Didascalia del corriere:


Alle 19.06 fumata bianca dal comignolo sulla Cappella Sistina, e dai fedeli radunati in Piazza San Pietro si è levato un boato di gioia, mentre le campane della basilica hanno cominciato a fumare.

Le hanno suonate troppo forte mi sa. :asd:

Lower
13-03-2013, 21.44.20
Ecco appunto. :roll3:

Ape_Africanizzata
13-03-2013, 21.45.23
Stra conservatore e di dubbi rapporti con la dittatura.
Poteva andare peggio.

Beh, ha aperto all' uso del preservativo. Mica poco...

Asterix_75
13-03-2013, 22.31.08
Angus Dei [spinoza]

:asd:

BattleByzan53
13-03-2013, 23.04.57
resto dell'idea che appaia un tipo abbastanza affabileil fatto che poi sia un gesuita indica molto l'abito in cui la chiesa si impegnerà...evangelizzare e ciò non significa solo popoli lontani ma anche rimetter eun pò in riga l'occidente cristiano.Sono abbastanza soddisfatto della scelta

Di0
13-03-2013, 23.07.52
Poi l'hanno scelto giovane ed in forze.

raidensparda
13-03-2013, 23.12.26
QVrPB1MByR4

BattleByzan53
13-03-2013, 23.32.53
Giovanni XXIII in 5 anni di pontificato e alla veneranda età di 77 anni ha fatto più innovazioni di tanti altri papi...

elDife
13-03-2013, 23.48.48
°o°

popoff.globalist.it | Francesco I, il gesuita temuto dai desaparecidos (http://popoff.globalist.it/Detail_News_Display?ID=55115&typeb=0)

David Cortese
14-03-2013, 00.42.12
Comincia bene :tsk:

raidensparda
14-03-2013, 01.09.15
Siii, vai con i complotti :metal:

Di0
14-03-2013, 01.27.28
Siii, vai con i complotti :metal:

L'hanno gia' avvelenato? :asd:

Slaine MacRoth
14-03-2013, 01.42.30
Tutta quella gente in attesa trepidante, le ovazioni, lacrime, commozione, entusiasmo...

Mi sorprende come ancora oggi milioni di persone siano tanto condizionate da un così antico sistema gerarchico che, a dirla tutta, altro non è che un'invenzione dell'uomo stesso.

A volte arrivo quasi a pensare di essere io il pirla che ci vede solo un comune anziano vestito di bianco. Altre volte penso a quanto sia strano il modo in cui l'uomo arrivi a convincersi di una determinata "verità" solo perchè questa gli viene insegnata come tale abbastanza a lungo da crederci.

Comunque si, ha l'aria simpatica e bonaria. Anche se lontano eoni dal sorriso radioso che aveva Giovanni Paolo ai tempi d'oro. Quell'uomo esprimeva una bontà che lo rende ancora oggi la perfetta incarnazione dell'amore cristiano.

FALLEN_ANGEL_664
14-03-2013, 02.01.20
a dirla tutta, altro non è che un'invenzione dell'uomo stesso. [...] Altre volte penso a quanto sia strano il modo in cui l'uomo arrivi a convincersi di una determinata "verità" solo perchè questa gli viene insegnata come tale abbastanza a lungo da crederci.

Non ci vedo niente di strano: funzioniamo tutti così.

Attendendo nell'ombra,
FALLEN ANGEL 664

Ghostkonrad
14-03-2013, 02.02.58
Tutta quella gente in attesa trepidante, le ovazioni, lacrime, commozione, entusiasmo...

Mi sorprende come ancora oggi milioni di persone siano tanto condizionate da un così antico sistema gerarchico che, a dirla tutta, altro non è che un'invenzione dell'uomo stesso.

Anch'io non comprendevo proprio perchè mai qualcuno dovrebbe andare sotto la pioggia a riempire quella piazza per festeggiare. Poi però mi sono accorto che i tifosi di calcio fanno più o meno lo stesso (e in certi casi peggio), quindi quelle persone sono in buona compagnia. :asd:



Non ci vedo niente di strano: funzioniamo tutti così.

Attendendo nell'ombra,
FALLEN ANGEL 664

Concordo. Per quanto possiamo cercare di pensare fuori dagli schemi (o far credere di farlo), comunque viviamo come ci viene insegnato, salvo rarissime eccezioni.
La nostra vita è piena di cose che facciamo solo perchè siamo stati educati a farle, quindi da questo punto di vista l'ateo non è meglio del credente.

Elrond.
14-03-2013, 09.07.37
Comunque, pioggia o non pioggia, dubito che i presenti fossero tutti cattolici fanatici. Inquadravano anche un sacco di ragazzini: probabilmente più aspiranti Gabriele Paolini che ciellini. La gente si lascia facilmente trasportare da eventi di questo tipo: ao', stanno a fare 'o papa :eek2:

Ste_84
14-03-2013, 09.19.43
Tutta quella gente in attesa trepidante, le ovazioni, lacrime, commozione, entusiasmo...

Mi sorprende come ancora oggi milioni di persone siano tanto condizionate da un così antico sistema gerarchico che, a dirla tutta, altro non è che un'invenzione dell'uomo stesso.



In realtà sarei sorpreso se fosse stato il contrario, ovvero non trovare gente fuori S. Pietro ad aspettare.
La paura dell'Uomo, può essere condizionata anche dalla fede. La paura di morire, la paura di non aver fatto nulla per migliorare. la paura di non aver raggiunto gli obiettivi sperati, la fede è l'anima delle paure. E' il culto della paura stessa, quindi l'uomo si "aggrappa" per necessità, o per forza, ad un qualcosa di extra terreno, o di spirituale, per paura di non aver concluso nulla.
Bauman, invece, da ateo convinto, da sociologo, ha sempre dichiarato il contrario. La fede è il fallimento dell'uomo, una volta raggiunti gli obiettivi, l'uomo ha fallito nella sua esistenza, il motivo del fallimento è dato che non si è cambiato il ciclo vitale che ha portato ciò. Lo spirito è perso, perchè la vita finisce. Con gli obiettivi raggiunti, non hai più niente da chiedere ed è un fallimento se si pensa bene. Se tutti raggiungessero i loro scopi, al fine ultimo di migliorare te ed i suoi figli, o migliorare la razza, la vita non ha più "senso" perchè non ti poni più altri traguardi, ma ci sei arrivato per condizione.
Quindi hai perso, perchè oltre non vedi.
Chi, invece, per molti motivi, per malattia, per condizione sociale, per ciò che la vita riserva, non riesce ad intraprendere degli obiettivi e vede il vuoto davanti, per paura di non precepitare si aggrappa ad una fede. Una speranza che ci renda tutti simili, ma che in realtà purtroppo non è così. L'illusione di essere tutti uguali, ma siamo solo uguali nel torbido ciclo vitale che ci accompagna. Io sono credente, non nel senso stretto del termine, ma alcune idee religiose profondamente espresse da Gesù, le condivido.
L'ugualianza, la fraternità, il non lasciare nessuno indietro, le restanti sul lato spirituale non le condivido, per il mio essere "ateo" dal punto di vista spirituale. Non mi sento sorvegliato, ma padrone del mio essere, però la religione nel complesso di idee di Gesù è il principio fondamentale dell'ugualianza dei popoli, degli uomini, dei deboli davanti a tutto. Credo che la Chiesa abbia smarrito ciò che Cristo disse, sbagliando, travisando, il suo essere. Il Gesù che parlava con le prostitute e gli appestati, considerati la feccia nel periodo. Lui che aiutava, lui che non sopportava i mercanti al tempio. Invece, i Papati successivi sono diventati loro stessi i mercanti. Gesù non avrebbe tollerato, al giorno d'oggi. Lo spirito della povertà e della benevolenza, invece con l'uomo è diventato la corruzione e la politica.
La Chiesa dovrebbe tornare ad essere ciò che Gesù disse, altrimenti è facile che le persone diventino sempre più atee, dislocando su altro i concetti base che essa stessa era.
Edit: Chiesa corrotta in tutti i sensi, anche sul Lato sessuale. Il Gesù che accoglieva i bambini come speranza, sono diventati i preti che accolgono i bambini come Giocattoli. Questa Chiesa corrotta, che prometteva in cambio di soldi posti in paradiso, caccia alle strghe, invece di ascoltare Cristo come i ricchi non abbiano speranze in cielo. Una chiesa estremamente corrotta dai soldi e dal potere, perdendo quello che Gesù disse, vivere di carità e spiritualità, senza l'obbligo necessario di imporre scelte. L'uomo ha rovinato tutto per brama di potere, questo è lo sbaglio imputabile alla Chiesa.

raidensparda
14-03-2013, 09.30.09
Minchia quante pippe atee e blasfeme ( i fedeli hanno i calciatori a fargli compagnia).
Quando poi i saccendi intellllettualoidi li fanno proprio gli atei, che si sentono superiori e portatori di verità per il solo fatto di non credere a nulla...
Uno è libero di credere a ciò che insegna il vengelo, Gesù ed a ciò per cuoi molte persone si sono sacrificate ed hanno creduto o no?
Chi siete voi per dire : Ho ragione, voi credete nei folletti invisibili per paura e perchè vi viene insegnato per tanto tempo...
Ma fatemi il piacere.

ilPas
14-03-2013, 09.37.41
Io non ho nulla contro chi crede, sono cresciuto in una famiglia cattolicissima e forse proprio per questo oggi fatico a credere in qualcuno/qualcosa e specialmente fatico a credere nella chiesa cattolica.
Nonostante questo a mia figlia vorrei venissero insegnati i principi di moralità che comunque il cattolicesimo porta.
Ma lasciando perdere questo, sembra che questo Papa sia veramente un conservatore peggio di Ratzinger e che era anche un colluso ai tempi della dittatura argentina: Papa Bergoglio colluso con la dittatura argentina: libro-denuncia (http://www.reset-italia.net/2013/03/13/papa-bergoglio-gesuita-colluso-dittatura-argentina-denuncia-libro-verbitsky/#.UUGKFxybrng)

Elrond.
14-03-2013, 09.40.30
Nonostante questo a mia figlia vorrei venissero insegnati i principi di moralità che comunque il cattolicesimo porta.
Tipo che se commetti atti impuri brucerai all'inferno?

ilPas
14-03-2013, 09.42.34
Tipo che se commetti atti impuri brucerai all'inferno?

Maffigurati.
Tanto so già che a 14 anni sarà già in giro a darla via come succede oggi. :roll3:
Volente o nolente.

Ste_84
14-03-2013, 09.57.15
Tipo che se commetti atti impuri brucerai all'inferno?

Quelli come tante altre cose sono state aggiunte dopo. Come i principi di famiglia, come i peccati capitali ed altre piccole cose che rafforzavano la brama e confondere le persone.
Se uno leggesse il Vangelo, come scritto, vedresti quante piccole immondizie sono state aggiunte nel Medioevo, nel risorgimento etc. Quando la Chiesa era diventata un tutt'uno con l'Aristocrazia, incui addirittura i Re si considervano Tali per volere divino. Oppure il Papa aveva preso in spalla la città, perchè Dio voleva così. Un Papa/re. Tutte maledette porcate fatte per soldi e per incidere paura, diffondere il terrore nelle persone povere ed abiette.
Il Mangiare troppo, l'Invidia, altre piccole sciocchezze che se si guarda la storicità del loro inserimento, si nota come i poveri avessero invidia dei ricchi, come i poveri ridotti alla fame, per un pezzo di pane si sarebbero scannati e non per golosità ed ingordigia. Le dottrine introdotte dopo, sono la blasfemia della chiesa stessa e dei suoi principi umani. L'uomo diventa pazzo per potere, se ha carisma riesce imporre ciò che vuole agli altri. La Chiesa ha avuto moltissimi Pazzi al suo interno, dimenticando completamente l'insegnamento che ha tramandato il suo fondatore.:birra:

destino
14-03-2013, 10.01.57
beh, mi sembra che il peccato di atti impuri sia dentro le tavole dei 10 comandamenti, non viene certo dai tempi del medioevo.

Elrond.
14-03-2013, 10.16.35
Quelli come tante altre cose sono state aggiunte dopo. Come i principi di famiglia, come i peccati capitali ed altre piccole cose che rafforzavano la brama e confondere le persone.
Se uno leggesse il Vangelo, come scritto, vedresti quante piccole immondizie sono state aggiunte nel Medioevo, nel risorgimento etc. Quando la Chiesa era diventata un tutt'uno con l'Aristocrazia, incui addirittura i Re si considervano Tali per volere divino. Oppure il Papa aveva preso in spalla la città, perchè Dio voleva così. Un Papa/re. Tutte maledette porcate fatte per soldi e per incidere paura, diffondere il terrore nelle persone povere ed abiette.
Il Mangiare troppo, l'Invidia, altre piccole sciocchezze che se si guarda la storicità del loro inserimento, si nota come i poveri avessero invidia dei ricchi, come i poveri ridotti alla fame, per un pezzo di pane si sarebbero scannati e non per golosità ed ingordigia. Le dottrine introdotte dopo, sono la blasfemia della chiesa stessa e dei suoi principi umani. L'uomo diventa pazzo per potere, se ha carisma riesce imporre ciò che vuole agli altri. La Chiesa ha avuto moltissimi Pazzi al suo interno, dimenticando completamente l'insegnamento che ha tramandato il suo fondatore.:birra:
Al di là di quello che ha detto destino (che condivido), allora dovremmo metterci d'accordo se stiamo parlando di Gesù o della religione cattolica. Perché non ci si può rifare alla religione, morale, o Chiesa cattolica, e poi dire che sono cose "aggiunte dopo". Cose aggiunte dopo che fanno parte integrante di quella religione. E il post che ho quotato, di cattolicesimo parlava.

BattleByzan53
14-03-2013, 10.33.12
Tipo che se commetti atti impuri brucerai all'inferno?

Che tipo( sarò molto impopolare :asd: ) se a 16 anni metti incinta la tua ragazza perché sei un coglione ti tieni il bambino, perché la vita non è un giocattolo...Da studioso di storia so le immondizie della chiesa,come anche i suoi fari ma non mi sono mai fatto problemi in materia di fede proprio perché mi interessano i suoi buoni principi morali. Non condivido alcune posizioni come quella sull'eutanasia ma per il resto...

Elrond.
14-03-2013, 10.46.20
Magari con una politica e una morale diverse sull'educazione sessuale e sull'uso dei contraccettivi, ci sarebbero meno sedicenni "coglioni" che mettono incinte le coetanee.

PeppeBlackKravitz
14-03-2013, 10.50.46
ma l'eutanasia è un argomento/coltello. Qual'è il tuo punto di vista? Perchè io ad uno come Welby non potrei dire nulla. O il caso della Englaro, dove Berlusconi se ne uscì con un "può rimanere incinta".

Ste_84
14-03-2013, 10.51.49
beh, mi sembra che il peccato di atti impuri sia dentro le tavole dei 10 comandamenti, non viene certo dai tempi del medioevo.

Come rigore è stato imposto nel Medioevo, seguire il Testamento come se fosse nelle più stoiche degli estremismi.
Un po' come l'Islam, con le sue dottrine seguite dagli estremisti.
Bisognerebbe contestualizzare il concetto, nel periodo incui viene scritto.
Probabilmente, provo a fare un ragionamento, nel periodo delle Sacre scritture, nel periodo delle varie trasmigrazioni del Popolo ebraico, probabilmente, lo dico non avendo certezza del fatto, molti uomini solitari, ecco ho detto tutto:asd: probabilmente in pubblico:asd:. Oppure tentavano di stuprare le donne altrui, o si accoppiavano con le donne altrui. L'antico Testamento è la storia, per quanto in maniera molto leggendaria, del popolo Ebraico nell'Esodo, nelle rivelazioni compreso nei Profeti. Capitolo a Parte solo per l'apocalisse, incui è molto simbolico ciò che viene scritto, quindi di dubbia traduzione. Impossibile comprendere ciò che avesse visto, in quel contesto. Se si radicalizza e si porta agli estremi la Religione, nel rigore delle leggi, ovviamente tutto può infondere terrore. I fondamentalismi, medievali rinascimentali e risorgimentali, hanno portato questi squilibri ed imposizioni. Questo genera terrore su alcuni ceti, invece potere in altri.
Se si parla di fondamentalismi religiosi, si parla di interpretazioni al quanto discutibili dei testi. Se si parla di ciò che la Chiesa è diventata fondementalista, nella storia, si vede come sia abbastanza degenerata. Se si parla delle Idee del Nuovo testamento, l'insegnamento di Gesù, si fà un discorso che trova dei compromessi laici. Se si parla di Gesù sul lato spirituale, si parla di ciò che è puramente spirituale:
Paradiso, Inferno e resurrezione.

Elrond.
14-03-2013, 11.12.14
La continenza sessuale e l'astinenza sono tradizionalmente viste positivamente da molte filosofie morali dell'età antica, senza bisogno di arrivare al medioevo.

Comunque sia, stai interpretando. Ma, se interpreti, non puoi salvare la religione cattolica, che si basa su di un preciso magistero. Come dicevo, una cosa è Gesù (e, soprattutto, la possibilità di interpretarlo liberamente), altra cosa è la religione cattolica.

Per non dire di specifiche problematiche d'ordine storico, per cui lo stesso cristianesimo delle origini (e quindi l'insegnamento di Gesù) si pone in linea di continuità, non di rottura, con la religione giudaica e i suoi insegnamenti, che tu invece stai liquidando come contingenza storica ormai inattuale.

Ma, appunto, all'esito di tutte queste tue interpretazioni nel legittimo tentativo di riaffermare una morale critica, non puoi al tempo stesso salvare la religione e la morale cattolica, che invece si basano su di un preciso magistero.

Ste_84
14-03-2013, 11.26.06
Ma non lo so. io non credo, essendo il popolo Ebraico i primi monoteisti, potessero vedere di buon occhio, avendo un'alta moralità, gente che in pieno deserto, dopo mesi di digiuno, vedendo delle belle donne, magari accoppiate con loro amici, dicesse:
"Scusa vado solo un attimo in un angolo e poi torno:asd:" O che ci provassero con quelle degli altri (Io lo avrei fatto:asd:). Il Popolo Ebraico si è distinto per la moralità, lo dice la sua storia fatta di tormenti.
Quindi si sono imposti determinate regole, essendo un popolo per sua sfortuna ideologicamente nomade, o per imposizioni di popoli più propensi alla conquista ( Babilonesi, Egizi, Romani).
Sul secondo punto, secondo me, ti sbagli. Gesù Cristo è la rottura dell'antico testamento. Secondo il quale, il Messiah, secondo le interpretazioni, sarebbe stato di una delle caste di appartenenza, molti pensavano fosse delle più alte. Potesse reggere il Tempio, o contro chi facesse sopprusi ( leggasi zeloti) La continuazione per modo di dire, nel senso che il Cattolicesimo è meno ferreo dell'Ebraismo, hai dei distinguo in molti punti. Dovrebbe spiegarcelo un esperto, vado come hai detto ad interpretazione, però dal mio punto di vista ci sono dei radicalismi nell'Ebraismo che non sono stati innestati nel cattolicesimo. Lo stesso Gesù che parlava con le prostitute, è una spaccatura di ciò che l'Ebraismo è di fatto. Era visto molto male come persona, in più si era professato come Messiah e portatore di verità. Questo è un distinguo non da poco, ma è una mia interpretazione personale ovviamente.
Più che salvare la moralità, mi piacerebbe che il Cristianesimo avesse quei principi Laici che Gesù dava:
Fratellanza, ugualianza, diritti e doveri nello stato e nello spirito ( date a Cesare ciò che è di Cesare, date a Dio ciò che è di Dio) Cosa che purtroppo non è stata fatta, mischiando Dio e Cesare in egual maniera. Per il resto sulla spiritualità, rimane il mio puro scetticismo, che mi disloca da essere credente fino in fondo.:birra:

Man0
14-03-2013, 11.33.46
Il popolo ebraico-> alta moralità?:roll3:
Ma se, per dirne una, mezza industria porno(quella con i generi più deviati), come hollywood, è retta da loro?:asd:

PeppeBlackKravitz
14-03-2013, 11.48.21
e tu come mai sei cosi informato? :asd:
aspetta che vado a cercare va :asd:

destino
14-03-2013, 11.53.43
vi consiglio qualche buon corso di storia della religione ebraica alla Sapienza di Roma, mi sembra che parecchie idee siano abbastanza confuse.

PeppeBlackKravitz
14-03-2013, 12.04.28
Dichiarazione del 2007 del nuovo Papa.





L’”incapacità” delle donne in poltica –

Dall’armadio rispunta anche una dichiarazione del 2007 dell’allora arcivescovo di Buenos Aires in riferimento alla candidatura alle presidenziali di Cristina Kirchner: “Le donne sono naturalmente inadatte per compiti politici. L’ordine naturale ed i fatti ci insegnano che l’uomo è un uomo politico per eccellenza, le Scritture ci mostrano che le donne da sempre supportano il pensare e il creare dell’uomo, ma niente più di questo”.

E a rincarare la dose, il cardinal Bergoglio sottolineò inoltre come di dovesse “avere memoria: abbiamo avuto una donna come presidente della nazione e tutti sappiamo cosa è successo”, riferendosi al l’ex presidente Maria Estela Martinez de Peron.

Ste_84
14-03-2013, 12.05.50
vi consiglio qualche buon corso di storia della religione ebraica alla Sapienza di Roma, mi sembra che parecchie idee siano abbastanza confuse.

Certo. Come ho detto, cerco di dare un'interpretazione, non ho detto che ciò che dico sia così.
Ci vorrebbe un esperto che possa dire, quali reali differenze abbiano:
Ebraismo, Cattolicesimo, quante e quali invece siano le somiglianze.

Però ho cercato di dare una mia opinione, più, o meno, condivisibile sull'argomento ed ho provato a contestualizzarla nella storicità degli eventi. Come ho detto è un parere mio personale, non che sia tutto così.:birra:

Elrond.
14-03-2013, 13.03.43
Sul secondo punto, secondo me, ti sbagli. Gesù Cristo è la rottura dell'antico testamento. Secondo il quale, il Messiah, secondo le interpretazioni, sarebbe stato di una delle caste di appartenenza, molti pensavano fosse delle più alte. Potesse reggere il Tempio, o contro chi facesse sopprusi ( leggasi zeloti) La continuazione per modo di dire, nel senso che il Cattolicesimo è meno ferreo dell'Ebraismo, hai dei distinguo in molti punti. Dovrebbe spiegarcelo un esperto, vado come hai detto ad interpretazione, però dal mio punto di vista ci sono dei radicalismi nell'Ebraismo che non sono stati innestati nel cattolicesimo. Lo stesso Gesù che parlava con le prostitute, è una spaccatura di ciò che l'Ebraismo è di fatto. Era visto molto male come persona, in più si era professato come Messiah e portatore di verità. Questo è un distinguo non da poco, ma è una mia interpretazione personale ovviamente.
Più che salvare la moralità, mi piacerebbe che il Cristianesimo avesse quei principi Laici che Gesù dava:
Fratellanza, ugualianza, diritti e doveri nello stato e nello spirito ( date a Cesare ciò che è di Cesare, date a Dio ciò che è di Dio) Cosa che purtroppo non è stata fatta, mischiando Dio e Cesare in egual maniera. Per il resto sulla spiritualità, rimane il mio puro scetticismo, che mi disloca da essere credente fino in fondo.:birra:
Il fatto che Gesù introduca elementi di novità non significa una rottura. La novità coesiste anche con la continuità. E' lo stesso Gesù a fare spesso riferimento alle Sacre Scritture in termini di continuità dottrinale e di conferma della provenienza divina di quel messaggio. Gesù non ha mai contestato la Legge: Gesù contesta i farisei.

D'altro canto, spesso si tende a dimenticare che Gesù era ebreo. Che cosa significava, all'epoca, esserei ebrei? Significava la possibilità d'esser parte di una delle tante scuole e correnti nelle quali si divideva l'ebraismo, il quale infatti non coincideva in tutto e per tutto (come vorrebbe una rielaborazione soltanto successiva) col fariseismo. La continuità fra il messaggio di Gesù e la religione ebraica apparirebbe più chiara se si considerasse che quella religione non si identifica con i "farisei" contestati da Gesù.

Infatti, dopo la morte (ed eventuale resurrezione) di Gesù, per alcuni decenni, non c'è neppure la consapevolezza della fondazione di una nuova religione: i "primi cristiani" sono semplicemente una delle varie sette giudaiche. Visto che tutto quello che sappiamo di Gesù deriva da quell'ambiente, vogliamo almeno ammettere che quell'ambiente abbia pur minimamente compreso il messaggio elaborato e trasmesso intorno a Gesù?
La distinzione fra cristianesimo e giudaismo è l'esito di un processo che passa per eventi storici interni, come la distruzione del Secondo Tempio, ed esterni, come l'evangelizzazione e l'apertura della nuova setta ai "gentili". Un noto avversario del giudeo-cristianesimo fu infatti Paolo: Paolo contribuì a fissare quello che, fra la fine del I secolo e il II secolo dopo Cristo, si avviava a diventare l'ortodossia. Un'ortodossia che ormai non comprendeva più le pratiche giudaiche, sì che il giudeo-cristianesimo diveniva una pratica eretica. Ma questo fu soltanto l'esito di un processo storico successivo.

Certo, la figura di Gesù si può interpretare come si vuole, anche in netta opposizione con la tradizione giudaica: così fece Marcione, che estremizzò gli insegnamenti di Paolo, giungendo a ipotizzare l'esistenza di due divinità: il Dio del Vecchio Testamento, della Legge, da un lato; dall'altro, il Dio Padre di Gesù (che poi questo non lo portava ad avere una dottrina morale più elastica, visto che la sua morale era anzi rigidissima :asd:).

Al di là di questi estremi, non dobbiamo dimenticare che, come rilevato da un orientamento storiografico ormai prevalente, Gesù era fondamentalmente un giudeo, e tali erano i suoi immediati seguaci, per decenni. Scollare Gesù dal questo sostrato è operazione arbitraria e certo non storicamente fondata.


Del resto, ci si può rifare alle figure o alle istituzioni che si preferiscono, nel fondare la propria morale. Anche se, visto che tanto la "morale cattolica" quanto la figura di Gesù finiscono, in questa operazione, per essere reinterpretate arbitrariamente, non vedo la necessità di rifarsi ad alcuna di esse, nel fondare la propria morale. La morale critica non ha bisogno di agganci: agganci campati in aria, poi, più che nobilitare una morale, la sminuiscono.

blackseedboy
14-03-2013, 14.30.17
Dichiarazione del 2007 del nuovo Papa.

ho sentito al tg gli auguri della premier argentina, adesso ho capito perchè mi era sembrata un attimino freddina :asd:

sharkone
14-03-2013, 14.48.20
Dichiarazione del 2007 del nuovo Papa.
Lol:asd:.

Ipotizzando sia vero tutto quello uscito fino ad ora, ma è possibile che tra tutti i papabili scelgano sempre exnazi ("eh ma in Germania erano tutti nazisti"), personaggi con rapporti ambigui con ex dittature et similia?:asd: Capisco che fino ad arrivare in quella posizione se ne dicano e se ne facciano di tutti i colori, ma almeno un attimino prima di scegliere pesare un po' il passato dei presenti.
In politica la prima regola (in teoria:asd:) dovrebbe sempre essere quella di valutare prima gli scheletri nell'armadio (ed in caso ce ne fossero farli uscire fuori prima che lo facciano i rivali). Qui sembra facciano di tutto per scegliere i più ambigui. E' anche vero che bisognerebbe scavare nel passato degli altri. Magari tra i tanti esce qualche ex utente dell'area news di Multiplayer. E ne abbiamo lette di ben peggio rispetto a questa dichiarazione lì dentro:asd:.

ilPas
14-03-2013, 15.40.07
Dichiarazione del 2007 del nuovo Papa.

Giusto per confermare chi lo additava da ieri sera come progressista...

destino
14-03-2013, 15.46.17
Giusto per confermare chi lo additava da ieri sera come progressista...

dipende cosa si intende per progressista, se qualcuno credeva in un papa che apre alle unioni gay e all'aborto, mi sa che ha sbagliato universo :asd:

E' un papa molto vicino alle istanze dei poveri, questo si.

Giggio93
14-03-2013, 15.49.13
vi consiglio qualche buon corso di storia della religione ebraica alla Sapienza di Roma, mi sembra che parecchie idee siano abbastanza confuse.

MOOOOOOLTO Confuse. :asd:

BattleByzan53
14-03-2013, 15.51.03
Ottima analisi di Elrond :sisi: per la questione contraccezione,si è giustissimo e la chiesa dovrà esprimersi ancora più chiaramente in quest'ambito perchè attraverso essa nn solo eviti "coglioni" che diventano papà a 16 anni ma riduci la proliferazione di malattie sessualmente trasmettibili.Per la questione eutanasia io sono favorevole ad essa purchè sia il diretto interessato a chiederlo. Nessuno ha il diritto di stroncare una vita umana e per questo se ci si prende il compito di curarla e il paziente non esprime un parere, occorre fare di tutto per preservarla.
Questione potere ecclesiastico...nodo spuer spinoso...Sicuramente la chiesa delle origini era nata come una delle tante sette religiose che proliferavano nell'impero romano.Come tutte le religioni, al momento della sua diffusione si decise di dargli un ordinamento gerarchico creando figure come il Vescovo, che via via nel corso dei seocli assunsero sempre più importanza nell'ambito sociale e dunque politico.Basti pensare al peso che ebbe Sant'Ambrogio all'epoca dell'imperatore Teodosio...
Resta che fino a quando l'impero d'occidente resse,i capi religiosi si occupavano fondamentalmente di questioni religiose,intromettendosi in materie politiche ma senza esserne compeltamente immersi.
Caduto l'occidente,crollate man mano le varie autorità della società romana e mancando totalmente un forte potere centrale, l'unico collante per la società ormai composta in egual misura da "latini" e popoli non romanzzati, rimase proprio la chiesa.
Le devastazioni della Guerra Gotica, che portarono all'età della pietra la nostra penisola, la discesa dei longobardi, il progressivo indebolimento strutturale dell'Impero d'Oriente logorato da secoli di guerre continue con i persiani prima e con i più agguerriti arabi poi, l'affermazione del potere dei Franchi e in ultima analisi le continue dispute religiose tra gli ultimi due fari della religioce cristiana dopo la caduta di Alessandria, Antiochia e Gerusalemme, ovvero Roma e Costantinopoli, spinsero sempre di più il papato ad acquisire un ruolo temporale in occidente, non volendo rimanere subordinato all'imperatore d'oriente come accadeva per le grandi personalità spirituali di quella parte del mondo.Cosi siamo arrivati alla nascita dello stato della chiesa e tutte quelle cose che si sanno dalla scuola elementare.
Il discorso, dunque sulla chiesa non è affatto semplice...la sua secolarizzazione è stata dettata dalle contigenze storiche del tempo, un'epoca dove non vi erano autorità che garantissero la sicurezza della popolazione e dunque ci si rivolgeva ai vescovi, in più restava il fatto che la maggiorparte dei grandi della chiesa del tempo provenivano dalle vecchie famiglie senatoriali romane e dunque il loro interesse verso la riaffermazione di una certa autorità sul territorio era una cosa assai gradita...da qui il color porpora delle scarpe del pontefice,simbolo della dignità imperiale e gran parte del "cerimoniale" che ancora oggi desta molta curiosità.
Il discorso resta comunque enorme e meriterebbe un'analisi storica non indifferente

ilPas
14-03-2013, 15.51.23
dipende cosa si intende per progressista, se qualcuno credeva in un papa che apre alle unioni gay e all'aborto, mi sa che ha sbagliato universo :asd:

E' un papa molto vicino alle istanze dei poveri, questo si.

Cosa che non hanno mai mancato di sottolineare.
Ma personalmente per me progressista vuol dire seguire la strada intrapresa da Papa Giovanni Paolo II e magari innovarla ulteriormente.
Invece ennesimo Papa anti aborto e anti omosessuali, due cose che da sole significano poco ma che lasciano intravedere l'ideologia che lo accompagna.
Peccato, mi ispirava fiducia non conoscendolo.

BattleByzan53
14-03-2013, 16.03.16
Cosa che non hanno mai mancato di sottolineare.
Ma personalmente per me progressista vuol dire seguire la strada intrapresa da Papa Giovanni Paolo II e magari innovarla ulteriormente.
Invece ennesimo Papa anti aborto e anti omosessuali, due cose che da sole significano poco ma che lasciano intravedere l'ideologia che lo accompagna.
Peccato, mi ispirava fiducia non conoscendolo.

Giovanni Paolo II non fu di certo un progressista negli ambiti più bollenti come la contraccezione,l'aborto,l'autanasia e le unioni gay.

Giggio93
14-03-2013, 16.06.49
Comunque per tornare al discorso continuità/stacco netto ovviamente la storia da ragione a Elrond, basta semplicemente controllare le vicinanze dottrinali del cristianesimo della prima ora con quello delle sette giudaiche della sua epoca.
Ecco, basta vedere semplicemente le vicinanze dottrinali e rituali presenti tra il messaggio di Gesù e quanto prescritto dalla setta degli Esseni.
Così come sono evidentissime le somiglianze tra Gesù ed il Maestro di Giustizia descritto nella dottrina di questa setta.
Ma il fatto stesso che la predicazione del cristianesimo fosse rimasta relegata alle comunità giudaiche, prima dell'arrivo di San Paolo, dovrebbe limitare i dubbi sollevabili.
La continuità del cristianesimo con il giudaismo è palese ed evidente, lo stacco netto è successivo, e risale come ha fatto notare Elrond a Paolo di Tarso, che cristallizza gli elementi dottrinali di base per lo sviluppo successivo della dottrina, arrivatasi a condensare poi a Nicea.
Per altro la nostra concezione del cristianesimo è sicuramente di derivazione più tarda, perchè l'evoluzione dogmatica che c'è stata dai tempi di Nicea non è certo indifferente, basta pensare al contributo dato dai padri, da Agostino a Girolamo.

E non si ferma neanche lì, perchè pensare che il cristianesimo sia rimasto uguale per tutto il medioevo è antistorico: il cristianesimo, sia nelle strutture formali che sostanziali è stato in perenne evoluzione, è stato tutto ed il contrario di tutto.
Grosso modo per avere una "cristallizzazione" definitiva bisognerà aspettare il concilio di Trento, anche perché da quel punto qualunque altra speculazione poteva rivelarsi rischiosa.

ilPas
14-03-2013, 16.14.16
Giovanni Paolo II non fu di certo un progressista negli ambiti più bollenti come la contraccezione,l'aborto,l'autanasia e le unioni gay.

Vero.
Ma aveva voluto lasciare una Chiesa secondo me più aperta a tali prospettive, e per questo poi i suoi successori sono stati due conservatori assoluti.

destino
14-03-2013, 16.23.30
Cosa che non hanno mai mancato di sottolineare.
Ma personalmente per me progressista vuol dire seguire la strada intrapresa da Papa Giovanni Paolo II e magari innovarla ulteriormente.
Invece ennesimo Papa anti aborto e anti omosessuali, due cose che da sole significano poco ma che lasciano intravedere l'ideologia che lo accompagna.
Peccato, mi ispirava fiducia non conoscendolo.

papa giovanni paolo II non ha mai aperto ne all'aborto ne all'unione degli omosessuali (ne tantomeno all'uso del preservativo, altro tema dove forse la chiesa potrebbe cedere più facilmente), le sue encicliche gliele scriveva di sana pianta un certo joseph ratzinger, che infatti è ancora oggi uno dei maggiori studiosi di teologia in vita.

Ste_84
14-03-2013, 16.25.10
Al di là di questi estremi, non dobbiamo dimenticare che, come rilevato da un orientamento storiografico ormai prevalente, Gesù era fondamentalmente un giudeo, e tali erano i suoi immediati seguaci, per decenni. Scollare Gesù dal questo sostrato è operazione arbitraria e certo non storicamente fondata.

Io avrò le idee confuse, ma qualcuno anche più del sottoscritto. Al di là della provocazione, Gesù era Giudeo e come tale sapeva benissimo i principi del Ebraismo. Ho estrapolato questa perte, perchè tanto sbagliata, come buona parte del tuo discorso.
La rottura data all'Ebraismo, è stata proprio quella di proclamarsi Figlio di Dio, quando per gli Ebrei, così facciamo chiarezza, doveva nascere il Messiaha che avrebbe eletto il popolo Ebraico alla terra promess. Per ognuno dei popoli presenti, il Messiah, doveva essere uno dei rappresentanti. Non a caso, lui osteggiava le varie Popolazioni, avendo trovato in ognuna di essi dei Difetti. Parla di Abramo come profeta, ma che lui era ben oltre Abramo. Tant'è che fu ucciso, proprio dal suo popolo, rispetto ad uno Zelota come Barabba. Come Messiah avevano la concezione, gli Zeloti soprattutto, di un liberatore, per i Farisei doveva essere un Fariseo, idem per gli altri, avendo intepretato le parole dell'Antico testamento come Salvatore.
Le varie popolazioni Ebraiche, i famosi dodici figli di Giacobbe, si distinguevano fra di loro, anche per l'Interpretazione che davano di essi il Messiah. Ancora adesso il Rabbino Padre di Roma, parlando di Gesù, rinnega il fatto che lui fosse figlio di Dio, ma che diversi concetti di Gesu fosse completamente distorti dall'Antico Testamento. Gesù si antepone ad Abramo:


In verità, in verità io vi dico: prima che Abramo fosse, Io Sono
Alla cena dei Giudei. Questa è la rottura con l'antico testamento, non una continuazione. Una continuazione vuoldire proseguire, se non sbaglio, ciò che era l'insegnamento dei padri profeti. Se tu ti anteponi, è difficile che continui, ma rompi una strada percorsa per intraprenderne un'altra. Infatti i comportamenti di Gesù, nell'ottica Ebraica, erano critici, come ad esempio quando aiutò il soldato Romano, o le prostitute. l'Ebraismo è molto più ferreo nelle regole, anche dello stesso cattolicesimo, come vietare la carne di maiale.
Dire che è una continuazione è un'errore marchiano. Parecchio. Senza offese Elrond.
Condivisibile il discorso sull'Ortodossia, ma non c'entra con ciò che ho detto io. Continua a non c'entrare.
Poi come ti ripeto, non sto salvando niente, non sto dando moralità. Semplicemente Gesù Cristo diede delle indicazioni, poi uno può interpretarle come gli pare. La Morale, tanto meno alla chiesa, non la faccio, mi guardi il Dio dal farla. Sto solo dicendo che l'Uomo ha usato la relgione come più gli pareva, la resa in alcuni casi come macchina del terrore, la radicalizzata con i fondamentalismi, per brama e potere. Ciò che Gesù, invece, non ha fatto, non ha detto, non è stato trascritto nel nuovo testamento ( trovatemi i versetti incui lui dice: Imponete la mia parola, fatene ciò che ritenete più opportuno per dominare) come molti dei papi, anche recenti hanno fatto. Poi si può discutere, se è così, o meno. A me della parte incui si indicano Paradiso, ressurezione, inferno e le parti legate alla pura spiritualità non interessano. Con ciò non vado a fare la morale perchè estrapolo, seguo ciò che sono il suo professare. Aiutare gli appestati, le parabole dette, aiutare i ciechi e le prostitute. Prodigarsi come tutti siamo figli di Dio, lui Messiah, ma che non c'è distinzione tra uomini. Questa è la parte che per me è essenzaiale. Il resto lo lascio agli altri come considerazione:birra: Senza polemizzare troppo, su tutto.

Ape_Africanizzata
14-03-2013, 16.32.42
dipende cosa si intende per progressista, se qualcuno credeva in un papa che apre alle unioni gay e all'aborto, mi sa che ha sbagliato universo :asd:

E' un papa molto vicino alle istanze dei poveri, questo si.

Si ma questa dichiarazione sulle donne è inaccettabile anche per un Papa.
Roba da imam wahabita, veramente
Io non posso che augurarmi che perdano sempre più fedeli

Thor
14-03-2013, 16.51.45
Io l'avevo detto che il miglior candidato era Martox:asd:

Protoss
14-03-2013, 17.25.56
Magari con una politica e una morale diverse sull'educazione sessuale e sull'uso dei contraccettivi, ci sarebbero meno sedicenni "coglioni" che mettono incinte le coetanee.
Temo che non sia una questione di educazione sessuale. Certe cose si sanno, oramai, già alle elementari. Il punto è che la gente si fa poi trascinare.
Se una te la mette in faccia, preservativo o meno, i tuoi istinti animaleschi prendono il sopravvento e cominci a preoccuparti esclusivamente dei minuti successivi e dell'attuale situazione, senza porti altri problemi o pensare al dopo. Ti butti perché, magari, pensi che una situazione del genere non potrà ricapitare tanto facilmente.
Comunque, almeno dalle mie parti, non si sono viste montagne di ragazze a 16 anni già incinte. I soliti due e tre casi isolati. Un numero per nulla allarmante. Credo che il fenomeno sia in diminuzione rispetto al passato, solamente che ora si riesce ad accedere a simili informazioni più facilmente ed arrivare fino in fondo nella maggior parte dei casi.



Io non posso che augurarmi che perdano sempre più fedeli
La religione è l'oppio dei poveri e la Chiesa un punto di riferimento per una delle tante religioni presenti al mondo. Non potrà mai fallire o perdere fedeli. Ci sarà sempre qualcuno che ci crederà. La piazza sarà sempre piena di fedeli.
Comunque, non è un male. Se non vi fosse nulla in cui credere e nessuna speranza di un qualcosa post morte, molta gente potrebbe non riuscire a dare un senso alla propria vita. Con la religione una persona può trovare uno scopo.

Elrond.
14-03-2013, 17.38.47
Ste, a me pare che non ti sia chiaro il discorso che ho condotto. Gesù non rinnega la Legge e i profeti, ma si pone in una posizione di continuità rispetto a essi e al loro insegnamento. Punto. Questo è un dato di fatto. Con ciò, mi pare chiaro che il suo insegnamento contenesse anche delle novità.


In verità, in verità io vi dico: prima che Abramo fosse, Io Sono

Alla cena dei Giudei. Questa è la rottura con l'antico testamento, non una continuazione. Una continuazione vuoldire proseguire, se non sbaglio, ciò che era l'insegnamento dei padri profeti. Se tu ti anteponi, è difficile che continui, ma rompi una strada percorsa per intraprenderne un'altra.
Il fatto che tu porti come esempio una "anteposizione cronologica" per giustificare la mancanza di "prosecuzione" dottrinale mi lascia perplesso su quella che possa essere la tua nozione di continuità / rottura... :rolleyes:

A parte questo, la tua idea di Gesù, piuttosto che da uno studio storico, sembra discendere da quell'immaginario collettivo così in voga che ha per protagonista il Gesù "sociale", che parlava con le prostitute e mangiava coi peccatori, al punto d'aver solidamente identificato anche Maria Maddalena con una prostituta. Ma Gesù non era soltanto questo.

D'altra parte:

17 «Non pensate che io sia venuto ad abrogare la legge o i profeti; io non sono venuto per abrogare, ma per portare a compimento. 18 Perché in verità vi dico: Finché il cielo e la terra non passeranno, neppure un iota o un solo apice della legge passerà, prima che tutto sia adempiuto. 19 Chi dunque avrà trasgredito uno di questi minimi comandamenti e avrà così insegnato agli uomini, sarà chiamato minimo nel regno dei cieli; ma colui che li metterà in pratica e li insegnerà, sarà chiamato grande nel regno dei cieli. 20 Perciò io vi dico: Se la vostra giustizia non supera quella degli scribi e dei farisei, voi non entrerete affatto nel regno dei cieli.

Gesù non contesta i farisei perché osservano la Legge, bensì perché sono ipocriti, perché osservano le minuzie e cadono in peccati maggiori. Gesù, da maestro della Legge qual era, certo non la rinnega. Ne offre una visione più interiorizzata: questa è continuità, non rottura.

Poi, comunque, il discorso si dovrebbe anche ampliare considerando che tutto quello che sappiamo, lo sappiamo dai suoi discepoli. C'è poco di storicamente accertabile attorno a chi fosse Gesù e cosa abbia detto (tant'è che alcuni storici, secondo un orientamento che però ha trovato pochi seguaci, hanno persino negato la storicità della sua figura). In altre parole, tutto quello che sappiamo di Gesù, ci dice chi Gesù fosse per le prime comunità "cristiane", piuttosto che chi fosse storicamente. Ma, come dicevo, ai fini del nostro discorso, il fatto che tali discepoli continuino a considerarsi giudei dopo aver messo per iscritto uno specifico insegnamento (storicamente fondato o meno), conferma l'idea espressa dagli storici odierni, per cui la maggior parte di tali insegnamenti fossero perfettamente compatibili col giudaismo dell'epoca. Con la debita premessa che ho già specificato: non c'era solo un giudaismo, ma tanti giudaismi.

Poi pensala come vuoi :asd:

Elrond.
14-03-2013, 17.45.31
Temo che non sia una questione di educazione sessuale. Certe cose si sanno, oramai, già alle elementari. Il punto è che la gente si fa poi trascinare.
Se una te la mette in faccia, preservativo o meno, i tuoi istinti animaleschi prendono il sopravvento e cominci a preoccuparti esclusivamente dei minuti successivi e dell'attuale situazione, senza porti altri problemi o pensare al dopo. Ti butti perché, magari, pensi che una situazione del genere non potrà ricapitare tanto facilmente.
Ahimé, non sono d'accordo. Appunto, non è questione di "sapere come funziona". E' invece questione di educazione. Il "sapere come funziona" potrà non fermare certi istinti. Un'educazione appropriata, invece, che non tratti il sesso come un tabù, potrebbe consentire di arrivare mentalmente e materialmente preparati al momento in cui una "te la mette in faccia".
In questo senso, educazione sessuale significa anche accesso ai metodi contraccettivi.

PeppeBlackKravitz
14-03-2013, 17.53.12
tra l'altro mi pare sia conservatore. Mi pare. :asd:


Per caso, è il primo gesuita a divenire Papa?
conoscete che tipi sono i gesuiti?

SIMMER2
14-03-2013, 17.55.29
Da come la vedo io, Giovanni Paolo II aveva carisma, al contrario di Ratzinger, quindi la sua chiusura, su certi temi, passava di certo in secondo piano.

PeppeBlackKravitz
14-03-2013, 17.59.30
ma secondo me lo hanno fatto dimettere.

Elrond.
14-03-2013, 18.15.25
Per caso, è il primo gesuita a divenire Papa?
conoscete che tipi sono i gesuiti?
I gesuiti sono chiamati God's Marines, fai un po' te :asd:
Considera che i gesuiti hanno portato il cristianesimo in tutto il mondo: le famose missioni in Cina erano gesuite. E non è un caso che il primo papa sudamericano sia anche gesuita, visto che hanno portato il cattolicesimo anche in quelle regioni.
Oltre a ciò, la Compagnia di Gesù è l'ordine simbolo della Controriforma, passato alla storia per lo zelo dottrinale e l'ordine militare delle propria azione. Il potere della Compagnia era tale che fu anche temporaneamente soppressa per ragioni politiche, nel corso del XVIII secolo.
I gesuiti sono generalmente associati con l'idea di zelo, rigore, profonda ortodossia, fondamentalismo. Tuttavia nelle loro file hanno contato e continuano a contare grandi intellettuali. Il che, recentemente, ha comportato che critiche nei confronti della Santa Sede provenissero anche dalle dotte file dei gesuiti.

PeppeBlackKravitz
14-03-2013, 18.26.01
grandi intellettuali. Tipo berlusca? :asd:


avevo letto che il loro ordine era di tipo militare. E quindi sarà molto ma molto "non riformista" :asd:. Ho pensato a Homer simpons. "Questa ciambella è non indeliziosa" :asd:

Elrond.
14-03-2013, 18.35.02
Guarda, si va da "tuttologhi" del calibro di Matteo Ricci, missionario in Cina nel XVI secolo, a uno dei maggiori teologi cattolici del XX secolo, Karl Rahner, a personalità come l'arcivescovo di Milano Carlo Maria Martini, con le sue ben note posizioni di perplessità nei confronti della Chiesa odierna, e di apertura verso problematiche calde come le coppie omosessuali, il preservativo, e altro ancora.

Pristo
14-03-2013, 19.39.06
in 8 anni come cambiano le cose
http://images.scribblelive.com/2013/3/14/dda9c053-9315-498d-a5ec-783392b98a2f_800.png

Slaine MacRoth
14-03-2013, 20.35.53
In realtà sarei sorpreso se fosse stato il contrario, ovvero non trovare gente fuori S. Pietro ad aspettare.



Anch'io non comprendevo proprio perchè mai qualcuno dovrebbe andare sotto la pioggia a riempire quella piazza per festeggiare. Poi però mi sono accorto che i tifosi di calcio fanno più o meno lo stesso (e in certi casi peggio), quindi quelle persone sono in buona compagnia. :asd:


Non mi riferivo al solo "essere la". Si può andare anche solo per assistere con curiosità senza che vi sia un coinvolgimento di fede. Probabilmente anch'io, pur non essendo credente, mi ci sarei affacciato solo per vivere da osservatore una situazione così particolare e straordinaria. Per guardarmi attorno, osservare la gente, percepirne l'atmosfera del momento.

Prima mi riferivo all'importanza che si da a tale evento, che nasce da una concezione altissima e quasi divina della figura del papa. E proprio qua ci si allaccia la questione sul condizionamento socio-culturale.


Non ci vedo niente di strano: funzioniamo tutti così.

Attendendo nell'ombra,
FALLEN ANGEL 664



Concordo. Per quanto possiamo cercare di pensare fuori dagli schemi (o far credere di farlo), comunque viviamo come ci viene insegnato, salvo rarissime eccezioni.
La nostra vita è piena di cose che facciamo solo perchè siamo stati educati a farle, quindi da questo punto di vista l'ateo non è meglio del credente.

E c'avete pure ragione.
Però a sto punto è anche importante fare un distinguo. Bisogna distinguere chi, pur essendo in grado di ragionare al di fuori degli schemi della morale comune, si adatta ad essi solo per non incorrere nel biasimo sociale, e chi invece li rispetta perchè è convinto che "sia giusto così" e basta, incapace di divincolarsi intellettualmente dai concetti di giusto e sbagliato che gli sono stati inculcati.

Tutti viviamo come ci viene insegnato, condizionati da codici e regole prestabiliti. Ma non tutti ne siamo egualmente succubi.

Protoss
14-03-2013, 21.16.52
Ahimé, non sono d'accordo. Appunto, non è questione di "sapere come funziona". E' invece questione di educazione. Il "sapere come funziona" potrà non fermare certi istinti. Un'educazione appropriata, invece, che non tratti il sesso come un tabù, potrebbe consentire di arrivare mentalmente e materialmente preparati al momento in cui una "te la mette in faccia".
In questo senso, educazione sessuale significa anche accesso ai metodi contraccettivi.
Se la metti in questi termini, ti do ragione. Più che altro, mi riferivo all'educazione sessuale perpetrata a livello scolastico che è praticamente l'unica educazione sessuale teorica che si riceve nella vita. Utile per un neofita, ma niente di che alla fine dei conti.
Nella società moderna, il sesso è effettivamente ancora un argomento tabù, soprattutto a livello familiare. E' difficile affrontare la questione con serenità, senza che vi sia quel senso di disagio, di vergogna o quella maliziosità. Per non parlare poi dello spetteguless cittadino. Appena un ragazzino entra in una farmacia e se ne esce con una scatola di preservativi (i clienti che sentono, il farmacista che spettegola successivamente...), ecco che viene etichettato come un poco di buono, visto che "pensa già a quelle cose lì alla sua età".
Sulla preparazione mentale non ci si può fare niente. Tutto dipende dalla maturità della persona. C'è chi è pronto a 14 anni, c'è chi deve aspettare i 20. L'importante è essere coscienti della cosa e non prenderla con leggerezza.
Per quanto riguarda il poter accedere ai metodi contraccettivi, direi che gli impedimenti sono minimi, visto che ciascuna farmacia è dotata di un erogatore automatico di preservativi.


Eppure qualcuno aveva detto qualcosa su Bergoglio: :asd:
https://fbcdn-sphotos-h-a.akamaihd.net/hphotos-ak-snc7/483814_155924981234394_2062741524_n.png

BattleByzan53
14-03-2013, 23.52.50
tra l'altro mi pare sia conservatore. Mi pare. :asd:


Per caso, è il primo gesuita a divenire Papa?
conoscete che tipi sono i gesuiti?

oltre a ciò che ha detto bene elrond c'è da dire che i gesuiti molto difficilmente scalano la gerarchia della chiesa,stesso per un loro ordinamento.I vescovi dell'ordine sono molto pochi e mi sembra che ci siano solo 10 porporati che appartengono alla compagnia di gesù.Restano comunque,i soldati di cristo:D

PeppeBlackKravitz
15-03-2013, 08.30.43
ma non erano stati "scissati" dalla chiesa per essere poi reintegrati?

BattleByzan53
15-03-2013, 11.06.47
soppressi perchè ordine particolarmente potente,una spine nel fianco a tutti i poteri monarchici dell'epoca.Sono stati comunque coloro che hanno evangelizzato in maneira massiccia tutto il mondo conosciuto,oltre ad aver ideato sistemi di educazione cristiana,sfruttando anche il teatro...tra i gesuiti, poi annoveriamo anche grandi menti ma comunque, in sostanza, era e rimane un ordine alquanto reazionario, ripeto sono combattenti

PeppeBlackKravitz
15-03-2013, 11.11.31
tipo chi? curiosity :)

BattleByzan53
15-03-2013, 12.14.18
di recente recente mi ricordo Roberto Busa, informatico. Più lontani sotricamente,beh Kircher o Boscovich ma ce ne sono tanti.I gesuiti erano e sono, soncodo me, l'ordine ecclesiastico più colto

PeppeBlackKravitz
15-03-2013, 12.25.10
sarà, ma sono spuntate notizie inquietanti su questo Papa. Quindi il tedesco è papa emerito?

BattleByzan53
15-03-2013, 12.27.11
il papa non è un titolo, è un dono dello spirito santo che ti ha scelto secondo la religione cattolica,quindi non lo perdi.Alla fine si è papa emerito.Per le voci su questo papa,boh si vedrà, tempo al tempo

BattleByzan53
15-03-2013, 13.36.49
SvgwUt5wh5Q
prossimo conclave imminente:asd:

FALLEN_ANGEL_664
15-03-2013, 16.41.09
Però a sto punto è anche importante fare un distinguo. Bisogna distinguere chi, pur essendo in grado di ragionare al di fuori degli schemi della morale comune, si adatta ad essi solo per non incorrere nel biasimo sociale, e chi invece li rispetta perchè è convinto che "sia giusto così" e basta, incapace di divincolarsi intellettualmente dai concetti di giusto e sbagliato che gli sono stati inculcati.

E chi è più da biasimare: chi per codardia rinuncia a se stesso o chi ingenuamente si riconosce in ciò a cui altri credono? E' peggio essere vile o cieco?


Tutti viviamo come ci viene insegnato, condizionati da codici e regole prestabiliti. Ma non tutti ne siamo egualmente succubi.

Per come la vedo io, ognuno è il risultato unico di un processo che può avere un solo sviluppo. Nessuno di noi è libero, nessuno di noi è se stesso.

In ogni caso, l'accettazione ed il riconoscersi in uno schema insegnato da altri è perfettamente normale e rientra in ciò che ognuno di noi fà. Non è necessariamente una questione di sudditanza ad un determinato pensiero ne è detto che sia frutto di una forzatura o censura della propria volontà.

Attendendo nell'ombra,
FALLEN ANGEL 664

Kewell18
15-03-2013, 17.11.01
Ci sono alcune battute di Spinoza che fanno morire:

Bergoglio zoppica vistosamente. Dio a Scola: “Scaldati”.

In passato Bergoglio ha avuto una fidanzata. No, non è lui quello del video di Belén.

Il pontefice argentino è sostenitore della famiglia tradizionale: padre, madre, zii, nonni, piantagioni e malvagi parenti che complottano contro il matrimonio di Pablito e Marisol.

Il Papa ha problemi a camminare. E pare che una volta abbia scambiato la perpetua per un ladro.

Jorge Mario Bergoglio è il primo Papa extraeuropeo da secoli. Nel conclave ha prevalso la linea “usciamo dall’Euro”

I grillini: “Valuteremo Angelus per Angelus”.

raidensparda
15-03-2013, 17.17.54
Papa Francesco: “Non voglio vedere cardinale dei pedofili”. Law in clausura? | Blitz quotidiano (http://www.blitzquotidiano.it/cronaca-mondo/papa-francesco-non-voglio-vedere-cardinali-pedofili-bernard-francis-law-clausura-1503849/)

Di0
15-03-2013, 18.47.36
Papa Francesco: “Non voglio vedere cardinale dei pedofili”. Law in clausura? | Blitz quotidiano (http://www.blitzquotidiano.it/cronaca-mondo/papa-francesco-non-voglio-vedere-cardinali-pedofili-bernard-francis-law-clausura-1503849/)

Se risultasse vero, rispetto per aver preso questa come prima decisione "ufficiale".

raidensparda
15-03-2013, 20.01.16
ha rifiutato pure l' anello di orata ed altre cose :sisi:

slavic
15-03-2013, 21.53.21
beh papa come papa
ma vedere tutte le TV(intendo il pacchetto tris di mediaset e rai) per un ora intera come se una non voleva essere a meno dell'altra trasmettere tutte le stesse immagini per un ora intera era di un tristeza... :| che quasi quasi mi aspettavo lo sbarco degli alieni, sotto le vesti del papa, per dare un senso a tutta sta foga di spam in TV :asd:
Mancava solo che sul MTV Maccio Capatonda si metessi a parlare del fummo bianco al TG che perdevo qualsiasi speranza in itaglia :asd:

raidensparda
15-03-2013, 22.07.10
potevi mettere su rete 4 e vedere chuck norris :sisi:

slavic
15-03-2013, 22.15.11
ma anche rete 4 era dentro il fummo bianco almeno per mezz'oretta :asd:
che poi che se ne di chuck norris, io volevo guardare CSI :sisi:
per fortuna che dopo c'era la champions, che se non era per il calcio si andava avanti fino alla mattina con il papa in TV :asd:

raidensparda
15-03-2013, 22.20.14
Lo sai che stai per morire? :sisi:

FALLEN_ANGEL_664
15-03-2013, 23.22.10
ha rifiutato pure l' anello di orata ed altre cose :sisi:

Ha preferito i bastoncini di pesce? :look:

Attendendo nell'ombra,
FALLEN ANGEL 664

raidensparda
16-03-2013, 00.16.02
No, lui preferisce il caviale :sisi:

Zeo
16-03-2013, 11.25.04
Certo che lo schiaffo morale che questo papa ha dato è bello pesante.

Asterix_75
16-03-2013, 11.56.44
questa è interessante:

Sorry, Jorge Mario Bergoglio is not the first non-European pope (http://www.washingtonpost.com/blogs/worldviews/wp/2013/03/13/sorry-jorge-mario-bergoglio-is-not-the-first-non-european-pope/)



1) Saint Peter: Bethsaida, modern-day Israel(33 – 64 A.D.)
2) Pope Saint Evaristus: Bethlehem, modern-day West Bank (97 – 105)
3) Pope Saint Anicetus: Emesa (today known as Homs), Syria (155 – 166)
4) Pope Saint Victor I: Leptis Magna, modern-day Libya (189 – 199)
5) Pope Saint Miltiades: Somewhere in North Africa (311 – 314)
6) Pope Theodore I: Jerusalem, modern-day Israel and West Bank (642 – 649)
7) Pope John V: Antioch, then Syria but today part of Turkey (685 – 686)
8) Pope Sisinnius: Syria (708)
9) Pope Constantine: Syria (708 – 715)
10) Pope Gregory III: Syria (731 – 741)

And now number 11! Pope Francis I: Buenos Aires, Argentina (2013 – ?)

il 5° magari non era di colore ma probabilmente più scuro di tutti gli altri si :)

il mediterraneo era molto più unito un tempo ...

Elrond.
16-03-2013, 13.13.26
Ma infatti chi ha mai detto che fosse il primo papa non europeo?
Appena eletto, i giornalisti hanno subito detto che fosse il primo papa non europeo dall'VIII secolo. Queste statistiche sono sempre pronte, come durante le partite di calcio. E, come quelle, sono completamente inutili. Infatti, la provenienza oggi da un altro continente, ha significato completamente diverso rispetto alla provenienza di un papa dei primi secoli dalla Libia o dalla Siria (che peraltro facevano parte del medesimo mondo romano): insomma, Agostino non è storia della letteratura Africana :asd:
Le divisioni geografiche di epoche diverse, pur se poggiano sulla medesima realtà fisica, spesso non sono concettualmente sovrapponibili.

BattleByzan53
16-03-2013, 13.29.56
Ma infatti chi ha mai detto che fosse il primo papa non europeo?
Appena eletto, i giornalisti hanno subito detto che fosse il primo papa non europeo dall'VIII secolo. Queste statistiche sono sempre pronte, come durante le partite di calcio. E, come quelle, sono completamente inutili. Infatti, la provenienza oggi da un altro continente, ha significato completamente diverso rispetto alla provenienza di un papa dei primi secoli dalla Libia o dalla Siria (che peraltro facevano parte del medesimo mondo romano): insomma, Agostino non è storia della letteratura Africana :asd:
Le divisioni geografiche di epoche diverse, pur se poggiano sulla medesima realtà fisica, spesso non sono concettualmente sovrapponibili.

concordo in pieno.Dalla caduta del nordafrica sotto i colpi dei vandali prima e degli arabi dopo, il cristianesimo in quelle zone si è andato via via assottigliando...la conseguenza visibile è che tutti i papi sono provenuti in larga maggioranza dai territori più latinizzati dell'europa continentale

Lower
16-03-2013, 14.18.30
Francesco Saverio - Wikipedia (http://it.wikipedia.org/wiki/Francesco_Saverio)

Francesco Saverio, molto più probabile che sia lui l'ispiratore del nome che non Francesco d'Assisi.

Elrond.
16-03-2013, 14.23.28
Il papa dice altrimenti :sisi: :


"Alcuni non sapevano perché il vescovo di Roma ha voluto chiamarsi Francesco - ha esordito -. Alcuni pensavano a Francesco Saverio, a Francesco di Sales, anche a Francesco d'Assisi. Io vi racconterò la storia". "Nell'elezione - ha quindi raccontato il Papa -, io avevo accanto a me l'arcivescovo emerito di San Paolo e anche prefetto emerito per il Clero, il cardinale Claudio Hummes: un grande amico, un grande amico". "Quando la cosa stava diventando un po' 'pericolosa' - ha proseguito -, lui mi confortava. E quando i voti sono saliti a due terzi, è giunto l'applauso consueto, perché è stato eletto il Papa". "E lui mi ha abbracciato e mi ha detto: 'Non dimenticarti dei poveri!'. E quella parola è entrata qui: i poveri, i poveri", ha sottolineato Bergoglio toccandosi il capo. Peraltro non è un caso che il card. Hummes appartenga all'ordine dei Francescani.

"Poi, subito in relazione ai poveri - ha continuato il Papa - ho pensato a Francesco d'Assisi. Poi, ho pensato alle guerre, mentre lo scrutinio proseguiva, fino a tutti i voti". "E Francesco è l'uomo della pace - ha aggiunto -. l'uomo che ama e custodisce il Creato, in questo momento in cui noi abbiamo con il Creato una relazione non tanto buona, no? E' l'uomo che ci da questo spirito di pace, l'uomo povero". "Ah, come vorrei una Chiesa povera e per i poveri!"
Papa conferma provvisoriamente capi dicasteri - Diario Vaticano - ANSA.it (http://www.ansa.it/web/notizie/postit/diario_vaticano/2013/02/11/Papa-abbandono-croce-_8319765.html)

Martox29a
16-03-2013, 14.49.08
Molto trend.:asd:

Lower
16-03-2013, 21.34.43
Si dice che l'Inferno sia lastricato di buone intenzioni.
Speriamo non sia questo il caso. ;)

Grazie Elrond. per la segnalazione.

3cod3
17-03-2013, 20.25.13
Forse almeno questo l'abbiamo beccato giusto.

BVZM
18-03-2013, 14.22.24
https://fbcdn-sphotos-f-a.akamaihd.net/hphotos-ak-ash3/394_10151321990576581_357713814_n.jpg
(cit.)

Drone_451
21-03-2013, 20.37.51
si mo basta però

Massimo Troisi - San Francesco - YouTube (http://www.youtube.com/watch?v=r2CSk8f9hIk)