PDA

Visualizza versione completa : non vedenti



Mach 1
11-05-2002, 14.46.27
dando un occhiata al topic dei sordomuti mi è venuta in mente una curiosità che ho notato tempoaddietro.

tutti i giorni mi capita di prendere i treni delle ferrovie nord ( per chi non lo sapesse è una compagnia ferroviaria milanese )per andare in università.
mi è capitato di notare una cosa curiosa. l'ultimo modello di treni presente ( quello del malpensa express e del passante ferroviario per intenderci ) ha le portiere che si aprono mediante la pressione di un pulsantino quadrato nero di 3cm x 3cm.
sopra a questo pulsantino ( non sul pulsante, ma nell'area della portiera sopra di esso ) si trovano degli adesivi con su scritto in varie lingue preme Push e così via. ebbene in rilievo, se non ho visto male, c'è scritto anche la parola premere in linguaggio Braille ( quello per i ciechi, fatto con i puntini per chi non lo sapesse ).
fin qui tutto bene, è giusto non fare discriminazioni dando la possibilità ai non vedenti di potere leggere che li sotto si trova il pulsante da premere, ma la mia domanda è un altra:

se il cieco, essendo cieco, non ci vede, come fa a sapere che esattamente in quel punto si trova la scritta in braille che gli indica che sotto di essa c'è un pulsante. supponiamo che il nonvedente in questione si trovi completamente da solo, senza la possibilità di chiedere a nessuno, dinnanzi a questo treno. si dovrà forse palpeggiare tutto il vagone con la speranza ( e nemmeno la certezza ) di trovare una scritta che gli indica dove sia il pulsante per aprire le porte??? ma avete idea di quanto è grosso e lungo un treno???

supponiamo allora che abbia la possibilità di chiedere aiuto a qualcuno. sicuramente gli chiederà dove si trovi la porta o di accompagnarlo alla porta e aprirgliela, non penso che chieda se sul treno c'è qualche scritta in braille indicante la porta????

dunque, sono felice che si cerchi di adottare ogni misura possibile che consenta di non discriminare i portatori di handicap ma farlo in maniera un pelino più intelligente non guasterebbe.

Mischa
11-05-2002, 16.21.11
Beh, all'estero la cosa è abbastanza diffusa, e in genere è accompagnata da segnalatori acustici o messaggi vocali - quindi anche senza vedere sai di essere in prossimità della porta. in ogni caso non credo che il pulsante sia ideato nel senso dell'apertura fine a se stessa (come dici, in genere sono o accompagnati, o aiutati da chi si trova vicino in quel momento), quanto piuttosto a fine diverso, di protezione - in modo che nella difficile eventualità che nessuno sia loro di aiuto in quel momento, abbiano comunque un modo per sapere che quella è una porta, ed evitare di premere involontariamente o poter aprire se sono arrivati a destinazione.

Mach 1
11-05-2002, 16.32.44
spiegazione plausibile e interessante