PDA

Visualizza versione completa : Sarà che son disobbediente per natura...



diox
13-12-2011, 17.12.31
Però, dico io, dovremmo cominciare ad una sorta di disobbedienza civile, per insegnare a questa teppaglia in parlamento che non solo loro si possono opporre alle manovre del governo.

Cito un po' di titoli di giornali (che magari andrebbero approfonditi).


Il Piemonte ricorre alla Consulta
contro l'abolizione delle Province


Slittano anche i tagli agli stipendi ai parlamentari, sparisce l'obbligo di allineamento a media europea.


Manovra a rischio
Lobby delle farmacie
ritarda l'iter


Insomma.
Classe politica.
Lobby farmacistiche.
Province e poltrone.

Tutti si ribellano ai tagli previsti dal governo.

Tutti tranni i mln. di "morti di fame" che subiscono, passivamente, messi a 90°

Non sarebbe ora di bastarla?

Blocchiamo anche noi i tagli, rifiutiamoci TUTTI di pagare le stracazzo di tasse che ci massacreranno.

Perché non siamo capaci di fare fronte comune come fa la casta quando deve difendere i propri interessi.


Facciamo un raccolta di firme, una petizione da far arrivare a Napolitano, che attesti che gli italiani si impegnano ad accettare le misure del governo, a patto che i primi a calarsi le braghe siano i nostri politici.


Sembrerà un'idea strampalata, buttata li in un forum di videogiochi.

Però da qualche parte si dovrà pur partire. :look:

Io personalmente non ne posso più di esser preso per il culo da quei beceri individui che stanno in parlamento. :@

Alborosso
13-12-2011, 17.23.13
Aspetta che fra un po' arriveranno i savi e ti accuseranno di qualunquismo....

Io la penso come te, ma la nostra ignoranza è talmente elevata che ti fa dubitare di Monti & co. loro stanno facendo i nostri interessi....-_-'




...fidati.....

slavic
13-12-2011, 17.45.07
tM8C83HiHe4
:asd:

FALLEN_ANGEL_664
13-12-2011, 17.47.26
Albo, veramente non mi pare che diox stia criticando il governo in questo momento. Direi anzi che fà quasi l'opposto. Si lamenta di chi non vuole pagare come tutti gli altri.

Attendendo nell'ombra,
FALLEN ANGEL 664

MaGiKLauDe
13-12-2011, 17.49.22
E come ti rifiuti di pagare le tasse se te le trattengono sullo stipendio?
D'altra parte, buona parte delle partite IVA questa disobbedienza civile la compie da molto tempo, e la situazione che stiamo vivendo in (buona) parte è dovuta anche questo comportamento di protesta ante-litteram.

Elrond.
13-12-2011, 17.49.42
Benvenuti in democrazia, dove gli unici interessi che contano sono quelli organizzati :asd:

frank10
13-12-2011, 18.04.15
In pratica cosa cambierebbe dalla situazione attuale?

Lord_Vetinari
13-12-2011, 18.05.29
Aspetta che fra un po' arriveranno i savi e ti accuseranno di qualunquismo....

Io la penso come te, ma la nostra ignoranza è talmente elevata che ti fa dubitare di Monti & co. loro stanno facendo i nostri interessi....-_-'




...fidati.....

Veramente Diox è uno dei pochi che sento dire


Facciamo un raccolta di firme, una petizione da far arrivare a Napolitano, che attesti che gli italiani si impegnano ad accettare le misure del governo, a patto che i primi a calarsi le braghe siano i nostri politici.

Piuttosto che "ci sono gli sgravi per qualcuno, io ne voglio dippiù!" che è il leit motiv di molte critiche alla manovra.

Fermo restando che il taglio ai costi della politica è un atto dovuto ma praticamente simbolico, perché siamo in una voragine tale che anche se tutti i politici di ogni livello da domani lavorassero gratis, da un punto di vista economico navigheremmo comunque nella stessa merda di oggi, e se qui va tutto a monte a prenderlo nel culo non sono i politici.

roronoa
13-12-2011, 18.06.16
Ho trovato questo a riguardo dei tagli..


La manovra stabilisce che il governo interverra' con un decreto se la commissione guidata da Enrico Giovannini non concludera' entro il 31 dicembre il suo lavoro, che consiste nel parametrare gli stipendi dei parlamentari e dei dirigenti a quelli degli altri Paesi europei

Praticamente se il presidente dell'Istat, che è anche presidente della "Commissione governativa per il livellamento retributivo Italia-Europa", entro il 31 Dicembre non finisce il suo lavoro riguardo al pareggio riguardo le retribuzioni (cosa di cui dubito alquanto.. -_-'), allora il governo è autorizzato a fare il decreto.

Vediamo un pò che succede..

diox
13-12-2011, 19.04.14
Veramente Diox è uno dei pochi che sento dire



Piuttosto che "ci sono gli sgravi per qualcuno, io ne voglio dippiù!" che è il leit motiv di molte critiche alla manovra.

Fermo restando che il taglio ai costi della politica è un atto dovuto ma praticamente simbolico, perché siamo in una voragine tale che anche se tutti i politici di ogni livello da domani lavorassero gratis, da un punto di vista economico navigheremmo comunque nella stessa merda di oggi, e se qui va tutto a monte a prenderlo nel culo non sono i politici.

Quello è il punto focale del discorso.

La situazione è grave e non si può pensare di non fare sacrifici.
Ma dovremmo pretendere il buon esempio (ma reale) da chi ci governa, dalle lobby e via discorrendo.


Per chi ha sollevato dei dubbi sul "come" dico solo che le varie ICI (o come si chiama ora) e molte tasse non sono trattenute sullo stipendio.

Ma la protesta si può fare e organizzare, se non ci si abbatte alle prime difficoltà.

Nel mio piccolo pensavo fosse un'idea condivisibile. :red:

Ho editato il topic errato:asd:

Ste_84
13-12-2011, 19.08.44
Aspetta che fra un po' arriveranno i savi e ti accuseranno di qualunquismo....

Io la penso come te, ma la nostra ignoranza è talmente elevata che ti fa dubitare di Monti & co. loro stanno facendo i nostri interessi....-_-'




...fidati.....



:asd:

Purtroppo da un governo fatto da Lobbisti e raccomandati non potevamo aspettarci niente di meglio, anzi......

Finchè la merda che c'era prima, fa stare il singolo Monti al posto dei 3 precedenti, li dov'è quello puppa 13 mila € per fare un cazzo di niente e come scrissi tempo addietro, nel topico del fallimento, siamo già falliti.
Raga fate come me, dateci una mano, basta Monti, Basta sti 4 pagliacci tutti uguali, basta Grillo, Basta tutti. Togliamo i soldi dalle Banche, facciamo fallire sto stato del cazzo. Solo dopo un fallimento può esserci una rinascita.
Come disse Saw l'enigmista, diamoci un taglio.
Questi tra 3 mesi mettono un'altra manovra, non basterà perchè vogliono mantenere il cadreghino anche loro ( la patrimoniale, che barzelletta:asd:), quindi faranno tutto ciò che dicono i partiti, questi devono LEVARSI DAI COGLIONI ed essere presi a mazzate in faccia. Solo che è violenza, il metodo più veloce per staccargli la spina è quello di ripulire le banche da tutti i conti corrente, prima che Monti li ripulisca a noi!:birra:

Lord_Vetinari
13-12-2011, 19.17.28
Quello è il punto focale del discorso.

La situazione è grave e non si può pensare di non fare sacrifici.
Ma dovremmo pretendere il buon esempio (ma reale) da chi ci governa, dalle lobby e via discorrendo.

Ma infatti è quello il problema. La gente che protesta non perché ci sono iniquità, ma per scaricare le iniquità sugli altri.

Pazzo! | Makkox (http://www.ilpost.it/makkox/2011/12/13/pazzo/)

Non è che a me faccia piacere andare in pansione a settant'anni, ma se l'alternativa è quello che sta capitando in Grecia, poco male.

Ste_84
13-12-2011, 19.29.29
Ma infatti è quello il problema. La gente che protesta non perché ci sono iniquità, ma per scaricare le iniquità sugli altri.

Pazzo! | Makkox (http://www.ilpost.it/makkox/2011/12/13/pazzo/)

Non è che a me faccia piacere andare in pansione a settant'anni, ma se l'alternativa è quello che sta capitando in Grecia, poco male.

Meglio finire come la Grecia perchè non c'è ritorno nella strada presa da Monti, finiamo come l'Islanda.

Come l'Argentina!

Meglio dire la verità subito, non lasciare che uno in coma irreversibile venga curato.

MaGiKLauDe
13-12-2011, 19.30.51
:asd:

Purtroppo da un governo fatto da Lobbisti e raccomandati non potevamo aspettarci niente di meglio, anzi......

Finchè la merda che c'era prima, fa stare il singolo Monti al posto dei 3 precedenti, li dov'è quello puppa 13 mila € per fare un cazzo di niente e come scrissi tempo addietro, nel topico del fallimento, siamo già falliti.
Raga fate come me, dateci una mano, basta Monti, Basta sti 4 pagliacci tutti uguali, basta Grillo, Basta tutti. Togliamo i soldi dalle Banche, facciamo fallire sto stato del cazzo. Solo dopo un fallimento può esserci una rinascita.
Come disse Saw l'enigmista, diamoci un taglio.


Ah bèh, quando le basi del tuo ragionamento sono così autorevoli, come si fa a non essere d'accordo.

Ghostkonrad
13-12-2011, 19.35.52
Aldilà dei vanneggiamenti da forum, consiglio di seguire con estrema attenzione gli emendamenti alla manovra che stanno uscendo in questo momento.
Personalmente, mi sembra che vadano della direzione giusta e allentino un po' la stretta sul ceto medio.

Naeblis
13-12-2011, 19.39.39
Albo, veramente non mi pare che diox stia criticando il governo in questo momento. Direi anzi che fà quasi l'opposto. Si lamenta di chi non vuole pagare come tutti gli altri.

Attendendo nell'ombra,
FALLEN ANGEL 664

La questione Fallen è molto delicata, dopo aver preso coscienza delle stangate che ci arrivano e le conseguenze che avranno nel prossimo futuro sui comuni lavoratori salariati, è difficile tollerare che anche uno solo deputato si metta di traverso non appena si parla di tagli ai vitalizi, pensioni o altro. Ad oggi tutti i sacrifici sono certi per chi ha le famose trattenute in busta paga, dubbi per chi ha la partita iva e nulli per chi sta nella casta del parlamento.

Sentire in televisione il deputato pingo pallino dire "vorremmo fare i tagli ai nostri vitalizi, ma purtroppo sapete la costituzione che lo impedisce, perche non sono stati rispettati i formali adempimenti che spettano alle camere, e in più sarebbe incostituzionale come la stessa corte ha dichiarato, non si possono togliere i diritti acquisiti..." ti fa venire voglia di ammazzarlo, se non altro perche oltre alla morte, solo il cesso ci rende veramente tutti uguali.

Tagliare le pensioni di colpo non è incostituzionale? Non si vanno a toccare i diritti acquisiti di persone che dopo aver maturato 40 anni di contributi scoprono che devono lavorare altri 12 mesi e che se la loro pensione ieri era di 1000 euro e oggi è di 600 perchè oggi gli hanno cambiato le regole di calcolo dei contributi che hanno versato per una vita?

Allora ai miei occhi, osservatore plebeo e ignorante appaiono chiari alcuni concetti:

1) Che andrò in pensione molto piu vecchio, il che mi porta a pensare a
1a) Siccome faccio l'impiegato e se ho il culo di farlo per altri 30 anni
forse ci riesco a non morire sul posto di lavoro.
1b) Se uno fa il camionista ? A 70anni portare un bilico non ce lo vedo,
spero che possa ritirarsi prima, per la sua e quella degli altri incolumità.
1c) Nessuno ci pensa mai ma avere un nonno pensionato è una bazza
pazzesca per chi ha figli, visto che in Italia non esistono detrazioni
decenti per i figli a carico, ne centri statali a prezzi accessibili per
tenere i piccoli durante il giorno, la conseguenza logica è una
diminuzione della natalità.

2) Che nessuno impedisce al mio datore di lavoro di licenziarmi (una volta abolito l'articolo 18 si intente) e di mettere al mio posto un ragazzino appena uscito dall'università per il quale non verserà i contributi irperf.

3) Visto che ormai le assunzioni a tempo indeterminato sono un idea astratta, e le banche non fanno prestiti se non hai gia tanti soldi e non hai un lavoro sicuro, quanti di questi giovani precari COCOCO, COCOPRO, ecc ecc potranno farsi una casa? E se non si fanno una casa tra 30 anni vivranno in affitto con una pensione di 600 euro?

Ovviamento so di peccare di qualunquismo ma credo sia un ragionamento molto prossimo al sentire comune.
Aggiungo che è mia convinzione che oggi chiuque si avvicini al lavoro (giovane o vecchio che sia) dovrebbe considerare che forse gli conviene essere imprenditore di se stesso, vale a dire che tra un lavoro COCOPRO, a tempo determinato, o anche solo COCOCO piuttosto che essere un dipendente sfigato, conviene essere un collaboratore a partita iva, almeno scarichi le spese di lavoro, e magari evadi qualcosa. Ho un collega dipendente che fa 80 km al giorno per venire a lavorare prendendo meno di 900 euro al mense, 1/3 del suo stipendio se ne va in benzina. Il mio capo che si è autoassunto come agente di commercio, fa 50 km al di ma scarica la benzina, l'autostrada, le gomme, la macchina, il computer portatile e l'asilo per la figlia.
A sto punto al mio collega che paga tutte le tasse, non detrae un cazzo, gli aumentano i costi di tutto, e sta con un contratto COCOCO che non gli da un cazzo di previdenza ne una pensione conviene licenziarsi e dire, se vuoi che continua a lavorare per te mi paghi con fattura e buona li....

FALLEN_ANGEL_664
13-12-2011, 19.59.25
Ma perchè citi me? Io che ho detto? :look:


Sentire in televisione il deputato pingo pallino dire "vorremmo fare i tagli ai nostri vitalizi, ma[...]

O il già noto "io sono povero, vivo del mio stipendio". O anche "con questi tagli (da 10000 € al mese a 5000 €) l'autonomia del parlamento è in discussione". Per non spaziare magari nel "e io che ne sapevo di chi mi pagava l'affitto?".

Veramente... un giorno di questi sbrocco e vado di persona a sparargli, in barba a tutti i miei principi.


conviene essere un collaboratore a partita iva, almeno scarichi le spese di lavoro, e magari evadi qualcosa.

Ehm, evitiamo grazie. Considerando che poi sono anche io a pagare per quello che "evade qualcosa" quel "qualcosa" glie lo ficco dove decido io. Se realmente si considera questo come opzione, spero mi perdonerete se metto su un traffico di stupefacenti, o una organizzazione terroristica, o vado a rubare, o mi faccio pagare da una amministrazione pubblica tramite truffa o perchè sono amico dell'amico e non faccio un cazzo tutto il giorno. Aspettarsi giustizia comportandosi ingiustamente è da ipocriti, ed io odio l'ipocrisia.

Attendendo nell'ombra,
FALLEN ANGEL 664

Naeblis
14-12-2011, 00.01.50
Veramente... un giorno di questi sbrocco e vado di persona a sparargli, in barba a tutti i miei principi.



Ehm, evitiamo grazie. Considerando che poi sono anche io a pagare per quello che "evade qualcosa" quel "qualcosa" glie lo ficco dove decido io. Se realmente si considera questo come opzione, spero mi perdonerete se metto su un traffico di stupefacenti, o una organizzazione terroristica, o vado a rubare, o mi faccio pagare da una amministrazione pubblica tramite truffa o perchè sono amico dell'amico e non faccio un cazzo tutto il giorno. Aspettarsi giustizia comportandosi ingiustamente è da ipocriti, ed io odio l'ipocrisia.

Attendendo nell'ombra,
FALLEN ANGEL 664

Cito te per solleticare il tuo smisurato ego a scrivere forbito :) skerzo!

Concordo che EVADERE è sbagliato, ma io ormai non ho piu fiducia nella Giustizia, relegata ad una parola vuota e pretestuosa. Un po come quando tutti i politici parlano dei loro propositi "in nome del popolo italiano", non sanno nemmeno chi sia il popolo italiano, sospetto che nelle loro mente si configuri come "quella massa di tizi la, che devono darci i soldi e non rompere i coglioni"

Bha, comunque mi guardo matrix che parlano di queste cose adesso....incrdibile

La Bindi difronte a cifre numeriche 11700 euro di stipendio Italiano contro i 7700 della Francia, sostiene che il parlamentare italiano è pagato meno di ogni parlamentare europeo......basta spengo e vado a dormire se no vomito sul letto.

MarcoLaBestia
14-12-2011, 01.01.09
è tutta colpa delle corporazioni reintrodotte dal dUCE.

abbasso li fascisti !

Alborosso
14-12-2011, 08.16.25
Sarà come dite voi ma io resto dell'idea che se vuoi che il popolo faccia sacrifici comincia a dare il buon esempio, frega un cazzo se è una goccia in mezzo al mare...........
se non lo fai non sei credibile oppure sei in malafede, tutto il resto sono stronzate.

FALLEN_ANGEL_664
14-12-2011, 09.16.40
Cito te per solleticare il tuo smisurato ego a scrivere forbito :) skerzo!

Attento che a giocare col fuoco ci si scotta. :P Rischi un'inondazione di parole. :D


Concordo che EVADERE è sbagliato, ma io ormai non ho piu fiducia nella Giustizia, relegata ad una parola vuota e pretestuosa.

Capisco. L'importante per me è l'essere coerenti con se stessi e con gli altri. Evadere e chiedere giustizia è un conto. Evadere perchè ci si rende conto che non c'è giustizia e non si riesce a campare è già un'altro. Non si può chiedere agli altri o a se stessi di essere inutili vittime sacrificali.


Sarà come dite voi ma io resto dell'idea che se vuoi che il popolo faccia sacrifici comincia a dare il buon esempio, frega un cazzo se è una goccia in mezzo al mare...........

Ma qualcuno si era espresso diversamente? :look:

Al massimo si ricorda che il taglio dei costi della politica non risolve il problema. E' essenzialmente una operazione dimostrativa di coerenza, oltre che essere un sensato ridimensionamento degli stipendi.

Attendendo nell'ombra,
FALLEN AGNEL 664

Merdarion
14-12-2011, 09.19.35
Meglio finire come la Grecia perchè non c'è ritorno nella strada presa da Monti, finiamo come l'Islanda.

Come l'Argentina!

Meglio dire la verità subito, non lasciare che uno in coma irreversibile venga curato.

Come l'Islanda? Magari!


Hai citato tre esempi completamente diversi, in Argentina gente che aveva milioni in banca si è ritrovata sulle strade a raccogliere cartoni e lattine, in Grecia chi i soldi li aveva beh, li ha ancora. In Islanda qualche titolo di giornale e qualche parola grossa. Per il resto, come già detto, è impossibile paragonare un'isola felice con 300k abitanti a una nazione con 65mil......

Ste_84
14-12-2011, 09.40.55
Ah bèh, quando le basi del tuo ragionamento sono così autorevoli, come si fa a non essere d'accordo.

Era una battuta Magik, ma tu saresti disposto a farti prendere i soldi forzosamente dal tuo contocorrente, quando hai soluzioni più semplici che potresti fare già adesso?
Io sincermanete NO! Mi stai prendeno tutto già adesso, Governo ingrato, non fai un cazzo per i Lobbisti e tutti i ladri che hai come amici e che rappresenti, non fai una sola patrimoniale che varesti dovuto fare, non ti fai il taglio degli stipendi, non fai un cazzo sulla tracciabilità e l'evasione a parte sproloqui di finti arresti, quando metà dei parlamentari sono evasari perchè liberi professionisti, non fai un cazzo sui conflitti di più incarichi e doppi stipendi, non fai un cazzo per la casta ( i 10 barbieri pre parlamentare, le autoblu, i 4 portaborse per parlamentare) etc etc. Mi rompi i coglioni a me? Pensioni? Iva?? Benzina??? Stai scherzando???? Adesso mi vuoi pure prendere i soldi dal contocorrente, quando tu merda di Governo, hai dato fondi ai mafiosi, ai ladri, ai lobbisti per fare opere inesistenti? Quando a questi non hai chiesto un cazzo e continui a non chiedergli nulla?? Le accise Statali sull'importazione del petrolio, dovrebbero pagarla i seguenti signori:
Moratti, Garrone, Sensi etc etc, loro le girano su di noi?? Che cazzo di governo inutile sei?? Anche la merda che c'era prima era capace di una manovra simile! Tanto a Silvio non gli tocchi un cazzo!
Io ho tolto il contocorrente, io la crisi non la pago e nemmeno mi interessa pagarla, dato che gli amichetti dello Stronzo precedente e quelli in collaborazione con lui che facevano la finta opposizione, coloro che gli hanno fatto i favori fino adesso, hanno fatto il cazzo che gli pare. Anche io lo faccio, se la pagano loro la crisi, così imparano a rubare, mazzette, evasioni, scudi e condoni mandandoci con le pezze al culo. Che paghi Monti il raccomandato della Bocconi, che la Paghi Bersani, che la Paghi la Merda di Nano e quell'altro Bocca Storta. Io non pagherò i loro sbagli!


Come l'Islanda? Magari!


Hai citato tre esempi completamente diversi, in Argentina gente che aveva milioni in banca si è ritrovata sulle strade a raccogliere cartoni e lattine, in Grecia chi i soldi li aveva beh, li ha ancora. In Islanda qualche titolo di giornale e qualche parola grossa. Per il resto, come già detto, è impossibile paragonare un'isola felice con 300k abitanti a una nazione con 65mil......

Sono tutti falliti, quello basta ed avanza!:birra:

Lord_Vetinari
14-12-2011, 10.26.22
Meglio finire come la Grecia perchè non c'è ritorno nella strada presa da Monti, finiamo come l'Islanda.

Come l'Argentina!

Meglio dire la verità subito, non lasciare che uno in coma irreversibile venga curato.

La verità è che in caso di default tu e io lo prendiamo nel culo senza vaselina e i tuoi presunti "poteri forti" se la ridono pasciuti come oggi.

Molto intelligente la convinzione che l'indignazione ti renda immune dal disastro, sissì.

fppiccolo
14-12-2011, 10.35.04
ma non lo sò...diciamo che il signoraggio è una delle cause principali del buco...ricordo anche che l'argentina durante la crisi, ha preferito non accettare aiuti da nessuno ma ha incominciato a stampare moneta per ridare fiato all'econonomia. Ora qualcuno dirà che l'argentina non aveva rinunciato alla moneta sovrana come gli stai europei in favore dell'euro e quindi non lo possiamo fare e allora usciamone da quest'europa tecnocrate e senza una base politica. l'Inghilterra ci stà già pensando e d'altronde, con una Merkel che dice no a tutto, quanto credete durerà ancora l'euro contro la speculazione? Sopratutto nessun economista vuole parlare dei benefici di un ritorno alla lira...tutti ci remano contro. Circa gli stipendi dei parlamentari e privilegi...se ne parla da una vita, tutti si lamentano ma nessuno scende in piazza...perchè? Perchè finchè avrai il telefonino, il plasma e il calcio la vita andrà sempre bene anche se non arrivi alla fine del mese...Panem (poco) e circens in pratica. Mi domando che succederebbe se tutto ciò non lo avessi più...chissà

destino
14-12-2011, 10.44.45
La verità è che in caso di default tu e io lo prendiamo nel culo senza vaselina e i tuoi presunti "poteri forti" se la ridono pasciuti come oggi.

Molto intelligente la convinzione che l'indignazione ti renda immune dal disastro, sissì.

mica si chiamano poteri forti per modo di dire, in caso di default quelli che verrebbero profondamente toccati sarebbero ovviamente le classi medio-basse, chi ha patrimoni milionari sa anche come muoversi per metterli al riparo in tempo.

Facciamo un po di esempi di default stile islandese, con moneta svalutata del 70%

Hai uno stipendio di 2000 euro? Benissimo col default il tuo potere d'acquisto diventa quello di uno stipendio attualmente di 600 euro.

Devi andare a fare il pieno di benzina? Non ti spaventare se la benzina viene a 6 euro al litro, è la normalità del dopo default.

Stai cercando lavoro? Lascia perdere, visto che l'80% delle aziende attorno a te sono fallite dopo che con la chiusura delle banche nessuno fa più credito.

Vuoi andare a farti una vacanza all'estero? Invece di costarti sui 500-600 euro per una settimana, ce ne devi mettere 3-4 volte di più.

Direi che sarebbe effettivamente un nuovo inizio, potremmo metterci insieme ai nostri nonni e scambiarci racconti su come si vive in assoluta povertà.

roronoa
14-12-2011, 10.46.46
Panem (poco) e circens in pratica. Mi domando che succederebbe se tutto ciò non lo avessi più...chissà

Come disse il mio professore di Macroeconomia..
"Finchè l'italiano avrà soldi per mangiarsi una pizza, la rivoluzione non la farà mai"

E finora stà avendo perfettamente ragione.

Ste_84
14-12-2011, 10.55.04
La verità è che in caso di default tu e io lo prendiamo nel culo senza vaselina e i tuoi presunti "poteri forti" se la ridono pasciuti come oggi.

Molto intelligente la convinzione che l'indignazione ti renda immune dal disastro, sissì.

Se falliamo, loro rideranno di meno! Vedrai.........
Se falliamo, abbiamo due soluzioni:
Fare come ha fatto l'Islanda, sono 4 gatti ed hanno fatto un piccolo referendum furbo.
I cittadini hanno fatto cadere le Banche, senza soldi, il loro Premier ha semplicemente detto al Mondo:
Ragazzi siamo falliti, non abbiamo soldi per pagare.
Sai a chi hanno scaricato il loro debito, post referendum?
Alle Banche fallite, che erano corporazioni di quelle Americane ed Europee.
Loro non hanno accettato di pagare una crisi, che non hanno prodotto.

Io non accetto alla stessa maniera.
Il loro Premier ha lasciato, si stanno ricostruendo lo stato.
Vogliamo continuare a tenere in vita un morto? Facciamo pure, allora preparati perchè la prossima manovra è alle Porte e sarà ancora più salata, stiamo ripercorrendo quello che in Grecia si è già visto ed è un pozzo senza fondo. Le manovre si accavalleranno una sull'altra, ma la credibilità degli esteri rimarrà sempre quella sui mercati. Tu risani quelli vecchi, ma sei costretto a farne dei nuovi. Quelli nuovi sai che non puoi pagarli, quelli i nostri buoni del cazzo li rivendono a pioggia e siamo punto a capo. Perchè quando vivi in un circolo vizioso, in cui sai che sei nel pantano più assurdo, non esci vivo. Non ci vuole la Bocconi per capire che non abbiamo alcun tipo di credibilità dato che dobbiamo pagre i debiti del Governo Craxi, poi tocca al ventennio Berlusconiano e poi tocca ai tuoi. La storia suona molto male, dato che le credenziali sono ventennali.
Due cose si possono fare:
Noi cittadini compriamo il nostro debito a rischio e pericolo
Noi cittadini chiudiamo al Baracca e la riapriamo con gente più seria e che voglia fare politica seriamente, con uno stipendo adeguato, con volontà, forza e carisma. Veri politici che non si facciano corrompere e che vogliano bene al Paese, non questi coglioni, pagliacci che non hanno niente a che con chi ha servito questo Stato veramente, rimettendoci anche la vita.
Questi sono solo dei vigliacchi, senza spina dorsale. Non meriterebbero nulla che non sia simile ad una rivoluzione Francese o peggio.
Io non accetto più di pagare i loro danni, che hanno prodotto per clientelismo!

Meglio vivere da povero, che diventarlo lavorando!

Lord_Vetinari
14-12-2011, 11.00.59
Ma cazzo, loro rideranno meno ma noi piangiamo, porca troia.
Come si fa a essere così ingenui? Come l'idiota del villaggio che dice "ne ho prese un sacco, ma almeno gliene ho dette quattro."

Non accetti di pagare una crisi, quindi ne vuoi subire una peggiore. Vuoi amputarti le gambe per far dispetto al venditore di pantaloni. Non c'è un filo di razionalità nel tuo discorso manco a cercarlo col lanternino.

MarcoLaBestia
14-12-2011, 11.08.49
i politici sembrano sempre di più degli infanti viziati ke piagnucolano e sbraitano per ottenere e ottenere ancora. Delle cozze attaccate allo scoglio dei cittadini, ke drenano linfa vitale dal Paese.

È arrivato il momento di sbarazzarsene. Io ho troppi impegni per contribuire e francamente non ne ho nemmeno voglia, ma qualcuno ke ha tempo e voglia da impiegare nella fabbricazione di ordigni già s'è fatto vivo.

Ste_84
14-12-2011, 11.14.36
Ma cazzo, loro rideranno meno ma noi piangiamo, porca troia.
Come si fa a essere così ingenui? Come l'idiota del villaggio che dice "ne ho prese un sacco, ma almeno gliene ho dette quattro."

Non accetti di pagare una crisi, quindi ne vuoi subire una peggiore. Non c'è un filo di razionalità nel tuo discorso manco a cercarlo col lanternino.

Per me è come andare dal dentista, invece che curarmi la carie, preferisco togliermi il dente pirma che marcisca tutto.
Tanto lo sappiamo tutti, lo sai anche meglio del sottoscritto, non riusciremo mai a salvarci.
Come potremo? Guarda la Grecia che è simile come caso, si sta impoverendo lo stesso, sono fuori dall'Euro ormai ed il passo non è così lontano.
Contuiniamo a sentire stronzate del Tipo che i Governi non c'entrano nulla con la crisi, ma come cazzo si fa a credere a Troiate del genere. Certo che c'entrano, come c'entra anche questo governo tecnico. Sono loro che devono provvedere a saldare i debiti di quelli precedenti, in più dovrebbero limitare quelli nuovi o se li fai controlli che i servizi che offri vengano gestiti in maniera corretta e pulita, senza che qualcuno faccia il furbo. Quello di Silvio non solo non è riuscito a pagare i vecchi debiti, ma ne ha creati maggiori facendo gonfiare le fatture delle Opere senza controllarre che i preventivi fossero giusti, così come non hanno mai controllato che i servizi fossero offerti dalle ditte al prezzo più basso. Come puoi pensare di rilanciare l'economia, se restringi per ripulire la merda di prima? E' come fare un puzzle da 5000 pezzi, che sai già di averne persi 3. Non lo finirai mai, così come ogni governo ha perso un pezzo di quel puzzle. Quel Puzzle si chiama Italia.
Io non vedo soluzioni, perchè uno stato per ofrire servizi deve indebitarsi, altrimenti non offri i servizi. Senza servizi è morto uguale, quindi non sta volgendo in maniera positiva. Ci fosse la speranza vera di recuperare quei pezzi, ma sai che ci sono sempre gli amici stronzi che se li tengono per sè.
Per prenderli o li pesti, o compri un altro puzzle!
Il fatto che se un Governo vede che c'è una crisi Monetaria, data da piccole oscillazioni del Mercato per bloccare alcuni processi come l'Import estremo di alcuni paesi come la Cina, o le speculazioni di alcuni grandi managment per ottenere aziende Gratis, oppure perchè le Banche hanno delle piccole risonanza dovuto ad eccesso di credito, se lo stato fosse a conti fatti in regola non si subirebbe la crisi. Tu hai sempre la credibilità di essere apposto con i pagamenti, se c'è un ritardo sei sicuro che con una manovra equa ti rimetti in carregiata. Se fino adesso hai vissuto in maniera parassitaria, i Mangment e i grnadi Lobbisti e lgi investitori ti sputano in un occhio, soprattutto in una situazione di crollo dovuto a ragioni sociali/economiche che stanno cambiando radicalmente. Questa è un evoluzione del mercato verso altri interessi, quelli vecchi sono morti e noi con loro!

Elendil_1
14-12-2011, 11.25.12
Se falliamo, loro rideranno di meno! Vedrai.........
Se falliamo, abbiamo due soluzioni:
Fare come ha fatto l'Islanda, sono 4 gatti ed hanno fatto un piccolo referendum furbo.
I cittadini hanno fatto cadere le Banche, senza soldi, il loro Premier ha semplicemente detto al Mondo:
Ragazzi siamo falliti, non abbiamo soldi per pagare.
Sai a chi hanno scaricato il loro debito, post referendum?
Alle Banche fallite, che erano corporazioni di quelle Americane ed Europee.
Loro non hanno accettato di pagare una crisi, che non hanno prodotto.


Però, nel nostro caso, la nostra crisi l'abbiamo prodotta noi, creando un debito pubblico enorme che è servito a fare andare in pensione a 30 anni cittadini italiani, ad assumere centinaia di migliaia di persone che non hanno prodotto niente di utile in 30 anni, a finanziare migliaia di inutili progetti di ricerca che servivano a fare lavorare i ricercatori delle università etc. e non le banche estere. E tutte queste persone hanno votato per decenni e contenti un sistema politico che promuoveva questo modo di gestire la cosa pubblica. Eppure ora pretendiamo che sia qualcun altro a pagare?
Però, nel nostro caso, il nostro debito pubblico è quasi tutto in mano a noi, direttamente o tramite le banche dove teniamo il denaro, banche che avranno mille difetti ma hanno sempre avuto la prudenza di investire il denaro loro affidato nei conti correnti in titoli di stato, quindi se facciamo default e non paghiamo il debito, significa mandare sul lastrico le famiglie che hanno risparmiato, perché il denaro in quei BTP è degli italiani. Così come quello dei buoni postali, che sparirebbero anch'essi, e se nei BTP ci sono i soldi del ceto medio alto, nei buoni postali spesso ci sono i soldi del ceto medio e medio basso (generalizzazione, ma lasciamela passare) che hanno sempre voluto mettere il denaro in qualcosa che rendesse poco ma fosse sicuro. Se fai fallire lo stato, rovini milioni di famiglie.
Sicuro che sia una buona idea?

Ps: ovviamente ora qualcuno tirerà fuori la storia del padre minatore di carbone andato in pensione a 89 anni senza BTP, spero sia ovvio che il mio è un discorso che riguarda l'Italia paese in generale e che in un macrosistema che si rompe a causa delle responsabilità di (quasi) tutti capita sempre, inevitabilmente, che ci rimetta anche chi responsabilità non ne aveva, ma questo non cambia di una virgola la realtà dei fatti.

Lord_Vetinari
14-12-2011, 11.29.34
Non è che siccome i vecchi governi c'entrano, allora nessun governo può risolvere.

L'esempio del dente non è calzante; è più come togliersi la corona e lasciar dentro la radice ad andare in setticemia. "Mi è andata in cancrena la mascella, ma il dentista non l'ho pagato"

http://www.getreligion.org/wp-content/photos/BuddyJesus.jpg

Ste_84
14-12-2011, 11.31.12
Purtoppo non esistono buone idee, la mia è una soluzione drastica ad un sistema corrotto. Tra l'altro l'idea non è affatto mia.

Purtroppo quando sei appeso ad un filo, sai che quel filo non tiregge in più sei lontano dal raggiungere la terra ferma le soluzioni sono 3:
Aspetti che il filo si spezza quindi cadi,
provi a rattopare il filo , sapendo che non hai più spago quindi rischi
Spezzi il filo, cadi, ti rialzi e cerchi raggiungere la vetta.
Io sono pessimista, delle 3 opzioni referisco la botta subito e rialzarmi dalla macerie fatte.
Coem ricostruire dopo l'uragano, io non amo i restauri fatti male!

Non è che siccome i vecchi governi c'entrano, allora nessun governo può risolvere.

L'esempio del dente non è calzante; è più come togliersi la corona e lasciar dentro la radice ad andare in setticemia. "Mi è andata in cancrena la mascella, ma il dentista non l'ho pagato"

http://www.getreligion.org/wp-content/photos/BuddyJesus.jpg

Non è il fatto che il governo non può, non ci riesce è quello il problema.
Non ha soluzioni, devi pensare che fare economia non devi solo risanare, devi rilanciare. Il problema è:
A) Non stai risanando un casso, perchè chi paga si impoverisce e non ci riesce più a pagare oltre. Dove devi prendere soldi, non li prendi altrimenti sai che il tuo bel governo Marionetta cade.
B) Come pensi di rilanciare se prendi e basta? Infatti non rilanci, se non rilanci non cresci e se non cresci devi sempre chiedere i soldi ad altri che sai benissimo che non ti presteranno più perchè li devi restituire proprio a loro.
c) Dovevano pensarci quelli prima, il che non lo hanno fatto. Questo è il problema, l'accumolo di problemi!
Edit:
Giusto il tuo esempio, però non lo condivido perchè la cattiva pubblicità fa male anche al dentista che ha fatto un lavoro Marcio. Stai alla larga da quello, prima o poi lo capirà da solo che ha fallito e chiuderà bottega per fallimento. Ci penserà il nuovo dentista più bravo a curare anche il mio male, oltre a quello degli altri!

Lord_Vetinari
14-12-2011, 11.41.02
La cancrena non si cura. La cancrena si amputa. Buona fortuna con una vita a cannucce e frullati, sempre se sopravvivi.

La nostra generazione è persa e bruciata se qui salta tutto. I nostri figli probabilmente ripartiranno, noi finiamo travolti.

destino
14-12-2011, 11.43.47
Non è che siccome i vecchi governi c'entrano, allora nessun governo può risolvere.

L'esempio del dente non è calzante; è più come togliersi la corona e lasciar dentro la radice ad andare in setticemia. "Mi è andata in cancrena la mascella, ma il dentista non l'ho pagato"


l'altro giorno su l'infedele intervistavano i pensionati che erano andati in pensione con il retributivo e che si lamentavano delle riforme del governo.
Nell'ordine c'erano


un professore che prendeva 2000 euro al mese e che si lamentava della mancata indicizzazione della sua pensione per la parte eccedente i 1400 euro
un operaio di 68 anni che prendeva la pensione da 20 visto che era andato in pensione a 48 anni e diceva che la cosa era corretta
una baby pensionata del settore pubblico che si chiedeva come mai tutti ce l'avessero con lei e volessero toglierle parte della pensione



Quasi quasi verrebbe veramente la voglia di fare default solo per questa gente qui, così azzeriamo le loro pensioni e smettiamo finalmente di pagarle.

Ste_84
14-12-2011, 11.46.56
La cancrena non si cura. La cancrena si amputa. Buona fortuna con una vita a cannucce e frullati, sempre se sopravvivi.

La nostra generazione è persa e bruciata se qui salta tutto.

L'amputazione mia per non farla avere ad altri.
Muoia Sansone con tutti i Filistei, vedi altre soluzioni?
Credi che il Governo Monti ci riesca?
Se pensi di si, tieniti il dolore al dente sentirai poi che la cura è in efficace e marcisce tutto lo stesso!

Tra il farlo prima o dopo, non voglio che il dopo siano i miei figli. Se devo pagare cadendo, cado io. I miei figli devono pensare a ricostruire e non pensare di avere anche loro il problema di curare il male che gli ho trasmesso!:birra:
Non possiamo sempre pensare a noi stessi, già i nostri padri hanno fatto così e lo vedi da solo in che situazione siamo. Noi dobbiamo pensare ai nostri figli ed al Domani, io non voglio lascirgli i debiti dei debiti. Io penso che debbano cotruire loro il futuro, non noi a pensare di salvare il nostro culo quando i nostri padri hanno fatto lo stesso con noi. Io non sono così e non voglio vedere la mia prole pagare le cagate che hanno fatto gli altri. Cado io, finisco il lavoro, loro devono solo pensare a ricostruire meglio di quanto non abbia fatto il sottoscritto. Concordi?

roronoa
14-12-2011, 14.01.17
Per quanto, su alcuni aspetti (classe politica soprattutto), mi trovo d'accordo con te, Ste, su tanti aspetti vuoi applicare una decisione semplicistica (caduta e ricostruzione) ad una situazione che così semplice non è.

Noi ci troviamo in questo momento tra 2 grosse magagne: la crisi bancaria da un lato ed il nostro debito pubblico ormai insostenibile dall'altro.

Fallire non risolve la crisi delle banche mondiali: NON ricominceranno a dare prestiti alle imprese, NON staremo meglio e NON servirebbe a nulla. L'unica cosa che otterremo, come hanno detto un pò tutti, è un ritorno ai tempi dei nostri nonni dove, per mangiare e saziarsi, il mio era costretto a fare "patate ripiene di patate" (e non sto scherzando).

Applicare un ragionamento del "falliamo perchè il nuovo sarà meglio" è applicabile alle imprese, al dentista dell'esempio, all'Islanda che è pari a metà del VI Municipio di Roma come popolazione: NON a noi.

La caduta che faremmo non è quella di inciampare da un gradino, ma quella da un crepaccio della profondità della Fossa delle Marianne.
E, una volta "atterrati", dovremmo ricomporci pezzo per pezzo, curarci le ferite e solo POI ricominciare a camminare.

Io posso capire che la frustrazione generata da questa situazione sfoci in sfoghi come il tuo: ho a che fare con mio fratello, architetto 36enne che ha visto diminuire il lavoro in maniera paurosa tanto da dover tornare a casa con i miei, che mi fà questi discorsi un giorno sì e l'altro pure.

Ma bisogna capire che come noi siamo nella merda, tutto il mondo è nella merda. E guardare solo nel nostro orticello, come se il problema fossimo noi e basta, è sbagliato. ;)

Ridurre il tutto a "Cancelliamo Monti/i politici/tutto ciò che dà soldi" è solo un annuncio sensazionalistico che trova molti consensi in questo periodo ma che non porta ad alcuna soluzione. ;)

Personalmente apprezzo Monti per quello che sta facendo, soprattutto perchè ha il coraggio di prendere delle decisioni che se le avessimo prese 10 anni fà (perchè non è che il debito è uscito oggi eh!), probabilmente non saremmo COSI' sepolti nella merda. ;)

E non è che te lo dico perchè sto bene e quindi la crisi non la sento: mio padre è pensionato dopo 40 anni di servizio, mia madre casalinga ed ogni mese arrivare al 15 (giorno di accreditamento della pensione) è sempre più un problema, con giornaliera razionalizzazione della spesa.

Però i miei, nonostante tutto, sono disposti a fare sacrifici.
L'importante, come dicono sempre ogni giorno, è che "tutto ciò che subiamo serva almeno a far avere un lavoro sicuro a voi quando non ci saremo più".

Spero che quest'ultima soddisfazione, alla fine, possano levarsela. :)

Lord_Vetinari
14-12-2011, 17.51.22
Non solo, finiremmo anche tagliati fuori da qualsiasi soluzione le altre nazioni s'inventeranno per la crisi mondiale.

Il tutto nell'estremamente improbabile ipotesi che le altre nazioni ci lascino andare in default con tutti i rischi che questo comporta per loro. Perché lo scenario più probabile è che se noi non facciamo niente, altri sceglieranno per noi cosa fare, con ancora minore considerazione per la popolazione di quanto dimostra l'attuale classe politica.

Quali figli, poi, se non hai un futuro davanti?

Giggio93
14-12-2011, 19.55.03
L'unica cosa che sopporto meno del neo-liberismo è la retorica spicciola e sensazionalista che oramai vige quando si fanno discorsi economici, dove si applicano soluzioni da bar ai massimi sistemi. :asd:

L'Islanda. :roll3:
Ma si può fare un esempio simile? :roll3:

BarneyOGM
14-12-2011, 20.04.42
La manovra ideale, che piace ai sindacati, al pd, al pdl, per uscire dalla crisi:

1) abbassamento età pensionabile a 50 anni
2) riduzione orario lavorativo e aumento di stipendio per i lavoratori dipendenti
3) istituzione di una quindicesima mensilità
4) un po' di gnocca anche a quelli di sinistra in cambio della libertà (o meglio tacita approvazione) di qualcuno di organizzare ar-core party a piacere
5) detassazione stipendio parlamentari
6) federalismo fiscale (padania libera)
7) ritorno alla £, la crisi ci ha portato in questa situazione l'Italia è solida, l'Italia agli italiani, la £ agli italiani
8) monetizzazione disavanzo, debito ecc.
9) nucleare (nel sud Italia / Sardegna)
10) processi più brevi e magari più selettivi

FALLEN_ANGEL_664
14-12-2011, 23.29.01
Tra il farlo prima o dopo, non voglio che il dopo siano i miei figli. Se devo pagare cadendo, cado io. I miei figli devono pensare a ricostruire e non pensare di avere anche loro il problema di curare il male che gli ho trasmesso!:birra: [...] Cado io, finisco il lavoro, loro devono solo pensare a ricostruire meglio di quanto non abbia fatto il sottoscritto. Concordi?

Evito tutto il resto, perchè tanto mi basta questo: cioè, tu proponi la soluzione del default, del crollo totale per poi ricostruire, di lasciare che l'intero sistema collassi su se stesso con tutte le conseguenze del caso e te ne esci pure con un "lo faccio per i miei figli"? Hai la MINIMA, MINIMA, MINIMA idea di cosa tu stia dicendo? Neanche volendo entrare nel merito della questione economica reale, ma se mi ritrovassi un padre che crede davvero che il consegnarmi un mondo da ricostruire sia una cosa positiva, che mi viene a dire "io cado, tu ricostruisci perchè io non lascio a te i problemi che avevo" lavandosi di fatto le mani delle sue responsabilità nei miei confronti (ossia RISOLVERE il problema e non passarmene uno più grande), prenderei un fucile e gli sparerei nelle palle a quel padre. Come CRISTO si può pensare di poter far passare un simile atteggiamento come un atto di responsabilità verso il proprio figlio? Compito di una generazione responsabile è cercare in tutti i modi di consegnare alla successiva un mondo migliore o almeno pari a quello che si è ricevuto. Ciò che tu auspichi non è un mondo nuovo da costruire, è un inferno da cui i nostri figli dovrebbero tirarsene fuori quando dovremmo essere noi a tirarcene fuori.

Io cado, tu ricostruisci... se questa è responsabilità...

Attendendo nell'ombra,
FALLEN ANGEL 664

MarcoLaBestia
15-12-2011, 01.07.05
bella la puntata di oggi de "gli intoccabili" in cui si parlava del calciomercato per il voto di fiducia. :asd:

"apri una fondazione, ti faccio donare 1 milione e mezzo di euro da Finmeccanica" :asd:

Ste_84
15-12-2011, 08.29.49
Evito tutto il resto, perchè tanto mi basta questo: cioè, tu proponi la soluzione del default, del crollo totale per poi ricostruire, di lasciare che l'intero sistema collassi su se stesso con tutte le conseguenze del caso e te ne esci pure con un "lo faccio per i miei figli"? Hai la MINIMA, MINIMA, MINIMA idea di cosa tu stia dicendo? Neanche volendo entrare nel merito della questione economica reale, ma se mi ritrovassi un padre che crede davvero che il consegnarmi un mondo da ricostruire sia una cosa positiva, che mi viene a dire "io cado, tu ricostruisci perchè io non lascio a te i problemi che avevo" lavandosi di fatto le mani delle sue responsabilità nei miei confronti (ossia RISOLVERE il problema e non passarmene uno più grande), prenderei un fucile e gli sparerei nelle palle a quel padre. Come CRISTO si può pensare di poter far passare un simile atteggiamento come un atto di responsabilità verso il proprio figlio? Compito di una generazione responsabile è cercare in tutti i modi di consegnare alla successiva un mondo migliore o almeno pari a quello che si è ricevuto. Ciò che tu auspichi non è un mondo nuovo da costruire, è un inferno da cui i nostri figli dovrebbero tirarsene fuori quando dovremmo essere noi a tirarcene fuori.

Io cado, tu ricostruisci... se questa è responsabilità...

Attendendo nell'ombra,
FALLEN ANGEL 664

Invece è più facile lasciare la merda costante come hanno fatto i nostri padri con noi.
I debiti non pagati, per poi farli pagare ai nostri figli tenendo un morto in vita.
Si quella invece è proprio responsabilità, così il debito arriva al 4000%.
Tanto non usciamo vivi, i nostri figli pagheranno ancora la merda che hanno lasciato i nostri nonni a noi. Loro devono pensare a rincominciare, non di certo a continuare su una strada senza uscita. Porpio perchè nello sperare di uscire dal labirinto, non esci se non hai una mappa. L'unico modo di uscire è rompere i muri, non devi essere daccordo con me; io esprimo il mio dissenso verso un sistema da rottamare che ci ha portato dove siamo. Proprio aspettando il salvatore della Patria in questi 150 siamo Falliti e finiti nel barator più nero. Aspettare il personaggio o la macchietta politica che pensasse a noi, senza rompere troppo i coglioni ai cittadini. In realtà tutti, compreso questo governo tcnico/lobbista, pensano solo ai cazzi loro e d a riproporsi alle prossime elezioni. Sentivo parlare di Monti che vuole riproporsi per il terzo Pollo.
Non è uno stato serio e non merita di vivere, quando a queste manovre se ne aggiungeranno infinite altre, fino a farci dire ragazzi non riusciamo lo stesso.
70 anni di debiti, in cui il personaggio politico che amministrava scaricava all'altro senza ripagare mai. Come fai in un anno a sperare di risolvere? Infatti non risolvi, quando entra poi un governo politico, già collaudato in anni precedenti, abituato al sistema aspettiamo il prossimo per scaricare un paio di debiti intanto rubiamo ciò che si può, il risultato è il medesimo di fallimento. Falliamo con o senza Monti, quello è il vero problema che nessuno capisce. Siamo al collasso del Debito pubblico come ha detto Roronoa sopra, come pensi di risanare, rilanciare e crescere? Una delle 3 cose non puoi farla, se manca una delle 3 siamo punto a capo, perchè il mercato si fida solo di chi restituisce, non di chi non restituisce MAI!
Io non aspetto Monti, preferisco risolvere da me la crisi.:birra:
Se io sbaglio pago io, non mio figlio.... Questa è responsabilità!:birra: Se io fallisco, mio figlio deve capire dove ho fallito e rimettersi in carreggiata. Non ripetere gli stessi errori fatti da me!

Naeblis
15-12-2011, 08.30.33
bella la puntata di oggi de "gli intoccabili" in cui si parlava del calciomercato per il voto di fiducia. :asd:

"apri una fondazione, ti faccio donare 1 milione e mezzo di euro da Finmeccanica" :asd:

Una volta guardavo questi programmi "di approfondimento", oggi sono diventati ai mei occhi dei programmi irritanti. Non li sopporto più, tutti questi politici che si presentano cone faccie costernate pronti a raccondare l'ennesima balla sulla responsabilità, sulla giustizia e su quanto si danno da fare in nome del popolo italiano.

Guardare in faccia una persona che ha partecipato al 30% delle sedude della camera, che fa l'avvocato di professione e che percepisce dai 10 ai 20 mila euro lordi mensili, mentre mi dice che si rende conto dello sforzo chiesto alle famiglie italiane ma che ora è tempo di fare sacrifici mi sucita solo disprezzo.
Mente spudoratamente e senza vergona, non sa cosa siano i sacrifici quello li, non li ha mai fatti. Come cigliegina accade poi che il giorno dopo si sente che la manovra è stata "modulata" (termine tecnico per dire cambiata a favore delle caste) per garantire più equità. Infatti si scopre che la franchigia sulla prima casa passa da 200 a 170 euro (sia mai 30 euro che vuoi che siano) e contestualmente si dice che chi ha lo Yackt o una Ferrari paga il superormeggio o il superbollo per i primi anni, poi si riduce progressivamente del 30, 50 fino al 60%......che bella l'ITALIA.....

Naeblis
15-12-2011, 08.32.00
Io non aspetto Monti, preferisco risolvere da me la crisi.:birra:

Come?

Ste_84
15-12-2011, 08.35.05
Come?

Staccando la spina ad uno stato che non merita di sopravvivere nel sistema attuale!
Pensiamo sempre a NOI, mai a chi sta dopo.
Le uniche frasi che ho sentito dire da tutti sono:

Ma noi finiamo male in questa situazione, tu non hai idea di cosa vuoldire finire male per tutti noi, NOi, noi, noi....
Noi siamo già finiti male.
Basta Noi.
Quante macerie sono state lasciate alla fine di un'epoca, quante volte i nostri figli hanno saputo fare meglio? Tutti hanno sempre fatto e ricostruito, gurdate il dopoguerra. Erano macerie, molti Italiani hanno ricostruito. Ora è di nuovo un momento in cui siamo messi male, dobbiamo solo ripartire e non insistere nel continuare così!
Io non lascio così nulla e non voglio lasciare così.....
Perchè non c'è strada migliore, non si esce. Fine!

fppiccolo
15-12-2011, 10.11.17
uscirne? il prossimo hanno avremo un pil a -0,5%...

Dezz1911
15-12-2011, 10.21.00
Confindustria dice che chiuderemo il 2012 con un bel -1,6%.

MarcoLaBestia
15-12-2011, 11.32.36
Una volta guardavo questi programmi "di approfondimento", oggi sono diventati ai mei occhi dei programmi irritanti.
sono d'accordo se ti riferisci ai vari porta a porta, e ultimamente ci metto dentro anke Santoro.

ma questo 'gli intoccabili' ieri ne ha sparate di quelle belle. Deputati di FLI ke accusavano verdini di avergli avanzato proposte di corruzione, con verdini presente in studio. :asd:

Merdarion
15-12-2011, 11.55.42
una domanda da ignorante: cosa succede a chi ha un mutuo variabile? a prescindere pagherò un sacco di interessi? oppure si abbasseranno anche quelli? In caso di default al mutuo cosa succede?

RIPETO: DOMANDA DA IGNORANTE.

destino
15-12-2011, 12.16.52
una domanda da ignorante: cosa succede a chi ha un mutuo variabile? a prescindere pagherò un sacco di interessi? oppure si abbasseranno anche quelli? In caso di default al mutuo cosa succede?

RIPETO: DOMANDA DA IGNORANTE.

innanzitutto dipende a che indice è legato il mutuo variabile, euribor 3,6 mesi o 1 anno, oppure BCE, ecc ecc

Nei prossimi anni si prevede causa rallentamento dell'economia dei tassi di interesse BCE molto bassi, stabili attorno all'1% se non ancora in discesa, quindi anche gli altri indici dovrebbero seguire lo stesso andamento.

In caso di default se iniziano a saltare in aria come tappi di spumante tutte le banche d'europa non so cosa possa succedere.

roronoa
15-12-2011, 12.21.52
In caso di default se iniziano a saltare in aria come tappi di spumante tutte le banche d'europa non so cosa possa succedere.

Ho trovato questo in giro per il web..


L'immobile resta di proprietà di chi ha acceso il mutuo, ma se l’istituto dichiara bancarotta, verrà nominato un liquidatore e le rate dovranno essere corrisposte ai creditori della banca insolvente.

E, oltre a questo, bisognerebbe anche distinguere altri fattori: se il default dello Stato è totale o parziale ma, soprattutto, se le banche (o la banca in cui hai il mutuo) falliscono o no.

Abbastanza complicato direi.. :sisi:

La cosa sicura è che se avevi dei Bot puoi allegramente soffiartici il naso, "così risparmi un kleenex" (cit.) :asd:

Merdarion
15-12-2011, 12.24.26
è proprio questo il mio problema. Io ho un tasso euribor indicizzato a 3 mesi, lo spread è molto basso per mia fortuna e per ora sto pagando proprio poco di interessi. Ma se le banche fanno caput, rimane comunque il mutuo in piedi? Lo "compra" un'altra banca?

roronoa
15-12-2011, 12.52.16
è proprio questo il mio problema. Io ho un tasso euribor indicizzato a 3 mesi, lo spread è molto basso per mia fortuna e per ora sto pagando proprio poco di interessi. Ma se le banche fanno caput, rimane comunque il mutuo in piedi? Lo "compra" un'altra banca?

Così dice quel trafiletto, anche se lo prenderei con le dovute precauzioni. ;)

Non sò poi se, vista la situazione dello Stato, il "nuovo creditore" può chiederti una rinegoziazione del mutuo basandosi sui tassi che verrebbero adottati in questa situazione. :mumble:

Merdarion
15-12-2011, 15.44.56
io posso rifiutarmi di rinegoziare il mutuo però, a meno che non sia moroso di una rata o manchi dei pagamenti, in quel caso la banca può rinegoziare per inadempienze ripetute. O almeno credo...

roronoa
15-12-2011, 16.15.43
io posso rifiutarmi di rinegoziare il mutuo però, a meno che non sia moroso di una rata o manchi dei pagamenti, in quel caso la banca può rinegoziare per inadempienze ripetute. O almeno credo...

In situazione normale certamente. ;)
Non sò se in una situazione estrema come quella di un default funzionerebbe alla stessa maniera.. :mumble:

Comunque dai, non fasciamoci la testa prima del tempo.. :)

DonAldrigo
15-12-2011, 16.59.23
tM8C83HiHe4
:asd:

Personalmente non condivido questa equiparazione italiano medio=idiota.

L'italiano medio non è lo scemo del paese, è quello che tutti i giorni si alza per andare a lavorare e la sera la passa mezzo addormentato sul divano.
Non credo che qui ci siano dei geni incompresi e immagino che nessuno qui dentro si crede di essere Mr Stocazzo.
Qui siamo tutti provenienti dalla classe media, siamo tutti italiani medi e nessuno di noi è idiota.

blackseedboy
15-12-2011, 17.20.18
Personalmente non condivido questa equiparazione italiano medio=idiota.

L'italiano medio non è lo scemo del paese, è quello che tutti i giorni si alza per andare a lavorare e la sera la passa mezzo addormentato sul divano.
Non credo che qui ci siano dei geni incompresi e immagino che nessuno qui dentro si crede di essere Mr Stocazzo.
Qui siamo tutti provenienti dalla classe media, siamo tutti italiani medi e nessuno di noi è idiota.

considerando la classe dirigente che ci ritroviamo, direi che siamo anche peggio di quanto esposto dal mitico Capatonda :)

slavic
15-12-2011, 17.34.29
Ma io veramente quel video quando lo guardato per la prima volta lo visto passando da un contesto diverso proprio...
Pensavo che l'italiano medio fosse quello della prima parte dove tutti sono allenatori/calciatori quando ce mondiale... e poi tutti subito diventano economisti con la crisi:| tutti si informano solo per avere di che cosa (s)parlare con la gente in giro :roll3:
E la sigla IM sul "farmaco" pensavo fosse solo una presa per cullo in piu tipo Idiota Medio :notooth:

Quindi volevo vedere come lo vedono/reagiscono altri :uiui:

Dezz1911
15-12-2011, 17.40.51
Qui siamo tutti provenienti dalla classe media, siamo tutti italiani medi e nessuno di noi è idiota.
A sentir certi ragionamenti, ogni tanto viene qualche dubbio. :asd:

FALLEN_ANGEL_664
15-12-2011, 19.10.32
Invece è più facile lasciare la merda costante come hanno fatto i nostri padri con noi.

No, è ben più facile far fallire il tutto che risolvere il problema.


non devi essere daccordo con me; io esprimo il mio dissenso verso un sistema da rottamare che ci ha portato dove siamo.

Non è una questione di essere d'accordo. Il punto è che facendo fallire il tutto non stai facendo un favore ai tuoi figli. Non gli consegni un mondo nuovo, non azzeri il conteggio e come se nulla fosse tutti possono costruire la loro utopia. Se fai fallire il sistema, ciò che lasci ai tuoi figli è un inferno da cui tirarsi fuori.


Io non aspetto Monti, preferisco risolvere da me la crisi.:birra:

Ma tu non stai proponendo di risolvere la crisi. Stai proponendo di farla precipitare.


Se io sbaglio pago io, non mio figlio.... Questa è responsabilità!:birra:

Ma facendo fallire il sistema pagherete entrambi. Ed il conto sarà ben più salato. Non gli stai facendo da scudo, ti stai buttando in un burrone con lui legato dietro.


Potrai anche sperare che il sistema crolli, ma non puoi realmente pensare che facendolo crollare fai un favore ai tuoi figli. Tantomeno pensare di farlo per loro. Perchè non glie lo stai facendo, anzi gli peggiori la vita.

Attendendo nell'ombra,
FALLEN ANGEL 664

aplo
15-12-2011, 21.59.01
Intanto oggi la vegogna d'Italia ha ripreso a parlare, grattateve i coglioni, toccate ferro, appendete trecce d'aglio alle finestre e girate con i cornetti in tasca che forse ve salvate, manco i Maya avevano predetto che dopo le sue dimissioni avrebbe ripreso a parlare così presto.

Cya

Naeblis
16-12-2011, 07.33.54
Intanto oggi la vegogna d'Italia ha ripreso a parlare, grattateve i coglioni, toccate ferro, appendete trecce d'aglio alle finestre e girate con i cornetti in tasca che forse ve salvate, manco i Maya avevano predetto che dopo le sue dimissioni avrebbe ripreso a parlare così presto.

Cya

Basta non starlo a sentire, sai come si dice? Che se parli e nessuno ti ascolta allora sei nessuno (rigirandola, sei l'unico che si ascolta). Quello che ha fatto il signor nessuno è abbastanza, non serve altro. Te lo dice uno che si sente di destra e che non è tanto pazzo da apporre un voto ad una scheda con quel nome.

Naeblis
16-12-2011, 07.56.36
Staccando la spina ad uno stato che non merita di sopravvivere nel sistema attuale!
Pensiamo sempre a NOI, mai a chi sta dopo.
Le uniche frasi che ho sentito dire da tutti sono:

Ma noi finiamo male in questa situazione, tu non hai idea di cosa vuoldire finire male per tutti noi, NOi, noi, noi....
Noi siamo già finiti male.
Basta Noi.
Quante macerie sono state lasciate alla fine di un'epoca, quante volte i nostri figli hanno saputo fare meglio? Tutti hanno sempre fatto e ricostruito, gurdate il dopoguerra. Erano macerie, molti Italiani hanno ricostruito. Ora è di nuovo un momento in cui siamo messi male, dobbiamo solo ripartire e non insistere nel continuare così!
Io non lascio così nulla e non voglio lasciare così.....
Perchè non c'è strada migliore, non si esce. Fine!

Francamente, io mi sento parte di quella generazione lasciata nella merda dai padri. Fatti i dovunti conti, quando negli anni 80 avevo 5 anni ed i genitori dei miei compagni d' asilo andavano in pensione a 35 anni, in quegli anni la mia generazione veniva sepolta da chili di merda e nessuno se ne è preoccupato.

Ora non essendo io un esperto in materia fiscale, pur conoscendo il significato della parola Defaul, ne ignoro le conseguenze. A grandi linee posso dire che Default significa ridurre gli stipendi degli statali (dimezzarli se va bene) ridurre le pensioni, svaluzione drammatica della moneta ecc ecc.

Non sono sicuro che sia una soluzione, quelli che cominciarono la seconda guerra mondiale volevano lasciare una Nazione migliore agli eredi? Probabilmente si ma quello che hanno ottenuto è stato fame, miesera e distruzione, con il senno di poi forse era meglio evitare.

Ricorda sempre una cosa, non dare mai per scontato che dalle ceneri risorga una fenice, la stora è pieno di esempi di società crollate che non si sono piu riprese, dall'Impero Romano ai Maya, fino alla piu recente nazione Iraniana conosciuta negli anni 40 come la svizzera d'oriente, con la caduda dello Sha di Persia esiliato dai seguaci di Khomeyni e la successivamente deriva islamica estremista si è trasformato in quello che è oggi. A ruota sono finiti pure Irak e Afganistan, e sinceramente non mi sembra oggi se la passino molto bene.

Occhio quindi a sperare in un Default, le conseguenze non sei in grado di prevederle. Potresti consegnare ai tuoi figli un paese povero, controllato dalle compagnie straniere che dopo aver comprato la ricchezza svalutata dei padri per 4 soldi, continuerebbero a sfruttare la gente per produrre ad esempio magliette a prezzi modici, un po come oggi facciamo noi con i paesi dell'est.

Ste_84
16-12-2011, 08.24.22
Occhio quindi a sperare in un Default, le conseguenze non sei in grado di prevederle. Potresti consegnare ai tuoi figli un paese povero, controllato dalle compagnie straniere che dopo aver comprato la ricchezza svalutata dei padri per 4 soldi, continuerebbero a sfruttare la gente per produrre ad esempio magliette a prezzi modici, un po come oggi facciamo noi con i paesi dell'est.

Praticamente quello che sta già succedendo. Monti è stato commissario UE apprezzato da Francia e Germania, che fino adesso hanno dettato la nostra linea Guida con la BCE.
Siamo già così da un pezzo, con le lettere anonime mandate a Tremonti ed il Nano rincoglionito.
Hai anche ragione sul fatto che molti imperi sono crollati, che alcuni di essi non abbiano più avuto un seguito. Oppure di civiltà che non hanno avuto un continuo, ovviamente estinte. Qui, permetti un'obiezione, non parliamo ne di imperi coloniali e nemmeno di civiltà invase da sedicenti conquistadores. Qui parliamo di uno stato al collasso che non è più in grado di produrre economia.
Da quel lato siamo già estinti, noi sul mercato non abbiamo più nulla. Cina, India,Thailandia, Paesi del Sud America, hanno preso il nostro mercato più fiorente per i coglioni, facendolo per meno prezzo. Hanno crescite esport disumane, 3/4 volte gli Stati Uniti. Hanno dei Pil spaventosi, oltre ad essere un numero di abitanti maggiore del nostro. Sono in via di sviluppo e sono come eravamo noi al tempo del Boom economico, sono disposti a lavorare a cifre ridicole e fare produzione infinita. La Cina si è comprata la Nike, per due spicci. Fino a qualche tempo fà, gli dava i palloni da fare ai bambini, quei bambini crescendo se la sono comprata ( ho esagerato, ma è per rendere l'idea).
Capisci, la soluzione default non piace nemmeno a me. Non vedo via di Uscita, i Tecnici messi al governo sono i Lobbisti che ci hanno messo in questa situazione. Sono sempre quelli che ci rovinano, a risistemare le cose; come pensano di risistemare, se fino ad un attimo prima pensavano a mangiare?
Non potranno mai fare nulla, che non vada contro i loro interessi!:birra:


Potrai anche sperare che il sistema crolli, ma non puoi realmente pensare che facendolo crollare fai un favore ai tuoi figli. Tantomeno pensare di farlo per loro. Perchè non glie lo stai facendo, anzi gli peggiori la vita.

Attendendo nell'ombra,
FALLEN ANGEL 664

Non concordo.
1) per il semplice motivo, che fallito me, non fallisce mio figlio. Se io chiudo un'azienda che non va, mio figlio non pagherà i debiti miei.
Sarò sempre io a pagare ciò che non ho fatto,sarò io a guardare in faccia il giudice ed a rispondere dei miei misfatti. Lui avrà un'altra vita e potraà scegliere la soluzione più adeguata per crescere lui e le generazioni future.
Si spera che i figli siano migliori dei padri, mai uguali.
2) Nel sistema in cui siamo, lo sai meglio di me, non se ne esce. Non c'è soluzione, perchè i problemi dovevano essere risolti un 30 anni fa abbondanti.
Gli Italiani hanno sempre votato il personaggio politico che pensi, dica e risolva per lui. Soprattutto che non rompa troppo le palle. Un po' come dire:
Io ti ho messo, fai quello che devi fare, basta che non mi scassi i coglioni e fai il minimo indispensabile. Una specie di disinteresse collettivo sulla politica e sulla storia di tali personaggi, che utopicamente nelle campagne elettorali si presentavano come Dei in Terra e salvatori della Patria. Spesso giocando le partite in maniera sporca con le associazioni a delinquere per mantenere lo status quo che avevano ottenuto ( Andreotti, Craxi, Berlusconi ed a ritroso). L'unico vero politico di quest'ultimo mezzo secolo passato, era Aldo Moro che aveva capito la politica come doveva essere fatta, senza litigi e per il bene del Cittadino. Unico, vero servo dello stato, ma purtroppo è stato svenduto perchè poteva dare molto fastidio ai Lobbisti.
Questo disinteresse ha portato a Tangentopoli, gli anni di Piombo e tutto questo degenero in crisi e balle varie. Andreotti novant'anni di furti, continua ad essere li, continua a rubare ed è uscito di recente persino in Finmeccanica.
Il sistema Italia è sempre stato così:
Faccio ciò che non posso, rubo ciò che non devo, tanto gli altri ci pensano loro.
Esattamente quello che fa anche questo governo tecnico, insieme agli altri che abbiamo avuto. I creditori si sono rotti le palle, le loro banche hanno avuto il crack per errate mosse fatte e noi che abbiamo sempre fatto un cazzo per pagare i debiti, ci ritroviamo con questi che nella loro incertezza vendonole nostre credenziali. Oltrettutto nemmeno si fidano ad averne delle altre.
Le soluzioni sono 2:
A) Noi cittadini ci compriamo il nostro debito, sperando che venga ripagato da chi non ha più soldi ed è inaffidabile a priori.
B) Chiudiamo la Cassa e si piazza un bel cartello " Chiuso per Bancarotta"
Io sono per la seconda, drastica, decisamente la peggiore, però non ho fiducia in chi ci Governa e quindi mi costringono a fare così!

roronoa
16-12-2011, 08.55.41
Praticamente quello che sta già succedendo. Monti è stato commissario UE apprezzato da Francia e Germania, che fino adesso hanno dettato la nostra linea Guida con la BCE.

Sai qual'è la "linea guida" della BCE?
"Avete un debito che vi prende per i coglioni: è ora che cominciate a diminuirlo".

Io non me la prenderei con la BCE ma con la mentalità italiana che, come per ogni cosa, finchè non crea "il morto" non interviene mai.


Qui parliamo di uno stato al collasso che non è più in grado di produrre economia.
Da quel lato siamo già estinti, noi sul mercato non abbiamo più nulla. Cina, India,Thailandia, Paesi del Sud America, hanno preso il nostro mercato più fiorente per i coglioni, facendolo per meno prezzo.

Quindi stai invidiando un tipo di politica del lavoro che ti porta a lavorare quasi 18 ore al giorno, per un corrispettivo di 100/150€ AL MESE, senza che il lavoratore abbia il più misero ed elementare diritto umano?

E questa situazione vorresti lasciare a tuo figlio? :|


Hanno crescite esport disumane, 3/4 volte gli Stati Uniti.

Ma tu sai di quanto sono aumentate le nostre esportazioni in questo anno, Ste?
+ 31,8%.
PIU' TRENTUNO VIRGOLA OTTO PERCENTO!

Se questo è un paese che all'estero non ha più niente da dire.. :rolleyes:


Hanno dei Pil spaventosi, oltre ad essere un numero di abitanti maggiore del nostro. Sono in via di sviluppo e sono come eravamo noi al tempo del Boom economico, sono disposti a lavorare a cifre ridicole e fare produzione infinita. La Cina si è comprata la Nike, per due spicci. Fino a qualche tempo fà, gli dava i palloni da fare ai bambini, quei bambini crescendo se la sono comprata ( ho esagerato, ma è per rendere l'idea).

Non ci posso credere che continui ad invidiare lo Stato cinese.
Non ci credo e non posso neanche pensare che tu sia serio.


Capisci, la soluzione default non piace nemmeno a me. Non vedo via di Uscita, i Tecnici messi al governo sono i Lobbisti che ci hanno messo in questa situazione. Sono sempre quelli che ci rovinano, a risistemare le cose; come pensano di risistemare, se fino ad un attimo prima pensavano a mangiare?
Non potranno mai fare nulla, che non vada contro i loro interessi!:birra:

Ma lobbisti di che?
Perchè non hanno liberalizzato i taxi?
O perchè non hanno permesso di comperare un'aspirina al supermercato?

Come se tutto il problema della crisi e della ripresa economica dipendesse da questo fatto. -_-'


Ma dimmi un pò Ste, parliamo di fatti: basta con sti proclami alla Beppe Grillo tanto sensazionalistici quanto vuoti di REALI alternative.

Mettiamoci nella situazione che dici tu: resettiamo tutto. ;)
Costruiamo una nuova classe politica, con un nuovo Premier e nuovi Ministri.

Chi ci metti?
Voglio nomi e cognomi.

Perchè sai che c'è?
E' troppo facile dire "tutto ciò che non siano loro, andrà meglio"; ma, visto che io sono come San Tommaso, voglio "toccare con mano" i successori.

Vediamo quali persone possono dare un contributo forte e più sostanziale per venire incontro alle tue idee.

Naturalmente capirai bene che se anche UNO solo di quelli che nominerai sarà in qualche modo collegato ad una qualche "lobby", come lo sono quelli al governo tecnico ora, tutto il tuo discorso sarà attendibile come le parole del figlio di bossi. :)

Ste_84
16-12-2011, 09.10.32
Roro, non lo invidio, ma è una delle causanti di quello che siamo noi adesso.
Il 31, 08% è da valutare a fine anno, dall'anno prossimo anche in recessione.
Il calo della domanda avviene anche dall'estero.
Che ti credi, i nostri padri per fare ciò che hanno fatto, hanno dovuto sopportare anche quel tipo di stipendio da fame. Hanno mangiato pane e cipolla, ma hanno fatto grande questo paese, hanno costruito. Avevamo un pil esagerato, lavoravamo perchè ci credevamo veramente in questo paese. Qui chi ci crede più? Io non ci credo, se mi tocca mangiare la merda per portare avanti la mia prole, mangerò anche la merda.
Se devo adattarmi, mi adatterò. Non voglio che mio figlio debba avere uno stipendio alto, per poi trovarsi nella merda uguale.
Sono Lobbisti perchè metà di quei signori, facevano parte di quelle Banche che hanno evaso l'ira di Dio. ( Passerà, Fornero, Monti, per non paralre di Profumo che non c'entra uncazzo con quello deliquente, però anche lui faceva Parte del Consiglio di Amministrazione di Unicredit, gli altri erano scoi con piccole Azioni, lo stesso Catricalà aveva un conflitto d'interesse con quello che faceva all'Antitrust avendo parenti in amministrazioni bancarie ed all'Aci, un altro di questi era consociato nelle cooperative.)
Passera resta il peggiore, avendo fatto fallire Olivetti e le Poste Italiane, come posso fidarmi di un personaggio del genere? Questo lo chiami Tecnico? A me sembra un cialtrone.
Io sono fatto così, non mi piace lasciare agli altri il pattume fatto da me. Io sbaglio, io pago. Esco dall'Euro? Esco dall'euro, mi rifaccio sotto e cerco di fare il meglio. Non il meno peggio per galleggiare.
Queste sono solo situazioni di stagnazione perpetua, che non ha svincoli.
Arriveremo a tassare persino i cani ed i gatti, l'aria, l'acqua.
Oltre a prendermi i soldi dal mio contocorrente spoglio, piuttosto me li mangio io soldi e tu li cerchi dove fino adesso non hai fatto. Se non litrovi, piazza pure il cartello, che da me, non avrai più un soldo.
Roro, volevi un paio di Nomi di persone che potrebbero andare bene?
Noi cittadini comuni e nuovi volti giovani:
Tuo fratello architetto alle infrastrutture, molti dei ragazzi del forum che conoscono bene l'economia e che hanno lauree e specializzazioni in quel settore. Neo Giudici, ricercatori, gente con le palle e che voglia fare meglio di sti quattro vecchi del cazzo che pensano a mangiare loro ed agli altri lasciare le briciole. Il Futuro siamo noi cittadini, il futuro sono la nostra prole, i nostri laureati e le laureate del futuro, la nostra nuova dirigenza sono uomini e donne che vogliono bene a questo paese e non gente che proviene già da un passato torbido e di clientelismo, che non ha fatto un cazzo prima e poi pensa di vincere il terno al lotto stando li, facendosi la pensione da 13 mila euro, pensando di tassare me quandot tu stesso non hai mai fatto un cazzo per meritarti quel tipo di ricompensa!
“Anche Monti si arrende agli Ordini” I farmacisti guidano la lobby anti-mercato | Redazione Il Fatto Quotidiano | Il Fatto Quotidiano (http://www.ilfattoquotidiano.it/2011/12/15/anche-monti-arrende-agli-ordini-farmacisti-guidano-lobby-anti-mercato/177816/)

Elendil_1
16-12-2011, 09.31.55
Intanto oggi la vegogna d'Italia ha ripreso a parlare, grattateve i coglioni, toccate ferro, appendete trecce d'aglio alle finestre e girate con i cornetti in tasca che forse ve salvate, manco i Maya avevano predetto che dopo le sue dimissioni avrebbe ripreso a parlare così presto.

Cya

Prende coraggio perché il governo Monti è attaccato da tutte le parti: il suo piano ovvio è fargli fare il lavoro sporco e poi tornare a marzo con le elezioni come colui che ci salva dal governo delle tasse. E la cosa drammatica è che potrebbe funzionare, visto che son bastate tre settimane per far diventare Monti cattivo che ci mette le tasse era meglio Berlusconi che sorrideva.
Per un po' mi ero illusto che la consapevolezza di essere sull'orlo del fallimento potesse far capire agli italiani che bisogna cambiare registro: sindacati e partiti stanno dimostrando che mi sbagliavo.

roronoa
16-12-2011, 11.00.28
Roro, non lo invidio, ma è una delle causanti di quello che siamo noi adesso.
Il 31, 08% è da valutare a fine anno, dall'anno prossimo anche in recessione.

Il dato è preso nel periodo Gennaio-Ottobre 2011, 10 mesi praticamente, ed è il risultato del confronto con lo stesso periodo del 2010.

Quindi quest'anno, in pienissima crisi, abbiamo avuto +31,8% in esportazioni.

Quello dell'anno prossimo si vedrà: per ora mi sembra un risultato incredibile. :)



Che ti credi, i nostri padri per fare ciò che hanno fatto, hanno dovuto sopportare anche quel tipo di stipendio da fame. Hanno mangiato pane e cipolla, ma hanno fatto grande questo paese, hanno costruito. Avevamo un pil esagerato, lavoravamo perchè ci credevamo veramente in questo paese. Qui chi ci crede più? Io non ci credo, se mi tocca mangiare la merda per portare avanti la mia prole, mangerò anche la merda.
Se devo adattarmi, mi adatterò. Non voglio che mio figlio debba avere uno stipendio alto, per poi trovarsi nella merda uguale.

I nostri padri Ste votavano, e molti tutt'ora lo fanno, quel politico che gli diceva "fammi andare in Parlamento e ti trovo il posto di lavoro".
Mio zio stesso votò i Socialisti al tempo, ti parlo degli anni '70, perchè aveva promesso lavoro a lui e a mio padre: promessa che poi mantenne (li fece entrare all'AMA, non chissà dove, però era un signor lavoro al tempo ;)).

Il problema dell'Italia è questa cultura del "favore": tutt'ora i miei nonni, quei pochi che sono rimasti in vita, rimpiangono ancora la DC.
E sai perchè?
"Perchè sì che loro si mangiavano tutto, ma mangiavamo anche noi!"

Ti rendi conto che mentalità hanno i nostri nonni ed i nostri padri?
E questo, se ci fai ben caso, è la stessa mentalità di quei delinquenti presenti alla Camera e al Senato.

Paradossalmente il problema sono stati proprio loro che non hanno MAI fatto nulla per fare in modo che il sistema dei favori smettesse di funzionare e venisse sostituito dal merito. ;)



Passera resta il peggiore, avendo fatto fallire Olivetti e le Poste Italiane, come posso fidarmi di un personaggio del genere? Questo lo chiami Tecnico? A me sembra un cialtrone.

Sono quasi sicuro che il responsabile del fallimento di Olivetti sia stato De Benedetti. ;)

Per le Poste Italiane invece è un discorso un pò complicato: nel periodo di Passera, stando a quanto ho letto, le Poste non navigavano in buonissime acque e serviva un piano di risanamento. Il suo piano consistette nel mandare in pensione anticipata 22000 dipendenti a cui mancavano pochi anni alla pensione, facendo in modo che gli ultimi 2 anni di contributi che gli servivano venissero pagati dai nuovi assunti.

Tral'altro, grazie alla ristrutturazione ed ai costi DECISAMENTE inferiori che Poste sostenette, l'Amministratore che lo sostituì nel 2002, tale Sarmi, riuscì per la prima volta a far chiudere le Poste in utile dopo non si sà quanto tempo.

Se questo è un cialtrone.. ;)


Io sono fatto così, non mi piace lasciare agli altri il pattume fatto da me. Io sbaglio, io pago.

Tu non hai lasciato NIENTE. ;)
Quello a cui tu e tutti noi in generale stiamo cercando di mettere una pezza sono le "porcate" fatte in maniera accondiscendente dai nostri padri.
Il debito non l'abbiamo fatto noi. Noi lo stiamo affrontando.

Ancora paradossalmente tu, con la tua soluzione, invece che far vivere bene tuo figlio lo getteresti ancora di più nel precipizio.
Se noi stiamo a 2000 metri sotto terra, manderesti tuo figlio a 10000. ;)

Quello in cui credi di trovare la soluzione è in realtà un circolo vizioso. ;)


Esco dall'Euro? Esco dall'euro, mi rifaccio sotto e cerco di fare il meglio. Non il meno peggio per galleggiare.

Che ci sia un problema Euro lo sanno tutti.
Molti dei più famosi economisti tral'altro, se la situazione non cambia, danno il fallimento della moneta unica tra 3 anni massimo.

Il punto di non ritorno è vicino. ;)
Almeno, se dovesse fallire l'Euro, l'aspetto positivo di questa manovra sarà il fatto che ha messo in Costituzione l'obbligo del pareggio di bilancio, con conseguente stop della crescita del Debito Pubblico (almeno in teoria).


Arriveremo a tassare persino i cani ed i gatti, l'aria, l'acqua.

L'acqua già la paghi..
Cani e gatti ci siamo andati vicino.. :asd:


Roro, volevi un paio di Nomi di persone che potrebbero andare bene?
Noi cittadini comuni e nuovi volti giovani:
Tuo fratello architetto alle infrastrutture, molti dei ragazzi del forum che conoscono bene l'economia e che hanno lauree e specializzazioni in quel settore. Neo Giudici, ricercatori, gente con le palle e che voglia fare meglio di sti quattro vecchi del cazzo che pensano a mangiare loro ed agli altri lasciare le briciole. Il Futuro siamo noi cittadini, il futuro sono la nostra prole, i nostri laureati e le laureate del futuro, la nostra nuova dirigenza sono uomini e donne che vogliono bene a questo paese e non gente che proviene già da un passato torbido e di clientelismo, che non ha fatto un cazzo prima e poi pensa di vincere il terno al lotto stando li, facendosi la pensione da 13 mila euro, pensando di tassare me quandot tu stesso non hai mai fatto un cazzo per meritarti quel tipo di ricompensa!

Credo più in un ritorno ai Feudi Medievali che a questa, seppur bella, utopia dove il cittadino abbia controllo su sè stesso. :)

Ste_84
16-12-2011, 11.16.25
Su Passera pesa questo:

Nel 1999 ha patteggiato una condanna per falso in bilancio qualitativo per i conti di Olivetti ai tempi in cui ne era amministratore delegato. Il giudice di Ivrea ha revocato il patteggiamento nel 2003, dato che il falso in bilancio qualitativo non era più considerato reato dalla legge.

Pesa un ennesima indagine per falso in bilancio alle Poste Itliane e Peculato. Fù archiviato!
E' l'artefice del Gruppo Cai, di cui non si è dimesso, per la copertura debiti Alitalia. I debiti li stiamo pagando noi, loro hanno solo i ricavato
Oltre ciò che dice Travaglio:
--gydaw5CWU

Questo è un Cialtrone, oltre che Puttaniere!

FALLEN_ANGEL_664
16-12-2011, 15.33.45
Non concordo.

Ti rispondo solo al primo punto. Il secondo lo lascio perchè non centra con la critica che avevo avanzato e non mi va di discuterne (l'avrei già fatto prima altrimenti).


1) per il semplice motivo, che fallito me, non fallisce mio figlio. Se io chiudo un'azienda che non va, mio figlio non pagherà i debiti miei.

Ma non si stà parlando di chiudere l'azienda di una famiglia di ciabattari, cribbio! Stai parlando di far fallire uno stato e di conseguenza una serie di stati. Se la tua azienda fallisce, tu non avrai di che dar da mangiare a tuo figlio se non trovi un lavoro. Se uno stato fallisce, MILIONI di persone perdono posti di lavoro, l'intera economia rischia di venir meno e tutto il sistema crolla. E per sistema si intende quello che ti pemette di avere cibo, vestiti, medicine e quant'altro. Facendo fallire lo stato vengono meno rapporti di fiducia, prospettive di ritorno economico, convenzioni in quantità tale da mettere in dubbio la stessa sopravvivenza FISICA della tua persona. Come Cristo può essere un favore a tuo figlio?! E come credere che tagliandosi dall'ombelico in giù per rimediare ad un piede in cancrena si possa fare un favore al proprio figlio! Non ha il minimo senso. Il fallimento lo si dichiara quando non puoi fare altro e in ogni caso non lo si fà per fare un favore a chi viene dopo. Semplicemente non potendo fare altro ti arrendi e chi viene dopo si dovrà arrangiare. Non è un favore, cribbio!

Attendedo nell'ombra,
FALLEN ANGEL 664

Ste_84
16-12-2011, 16.30.30
Era un esempio, resto della mia idea sul da farsi!
Per farti capire come la penso sul sistema Italia, lo so che non è un'Azienda. Chi come me ha chiuso il contocorrente, sa benissimo quali siano i rischi.
Solo anticipare quello che tanto accadrà lo stesso, perchè le manovre fatte non porteranno al nulla! Solo lasciare altri debiti e non risano nulla, perchè pagano già chi la crisi la paga. Gli altri non la pagano affatto.
Oltre a quelle che faranno, praticamente una ogni 3 mesi!

Lord_Vetinari
16-12-2011, 17.35.30
Quindi meglio farla pagare ancora più salata a chi già la sta pagando e lasciare che chi ora se la gode continui a godersela.

Ottantadue chili di cervello ci vogliono per arrivare a una soluzione del genere, ecco perché gli altri non ci arrivano :sisi:

Ghostkonrad
16-12-2011, 18.01.19
Su Passera pesa questo:

Nel 1999 ha patteggiato una condanna per falso in bilancio qualitativo per i conti di Olivetti ai tempi in cui ne era amministratore delegato. Il giudice di Ivrea ha revocato il patteggiamento nel 2003, dato che il falso in bilancio qualitativo non era più considerato reato dalla legge.

Pesa un ennesima indagine per falso in bilancio alle Poste Itliane e Peculato. Fù archiviato!
E' l'artefice del Gruppo Cai, di cui non si è dimesso, per la copertura debiti Alitalia. I debiti li stiamo pagando noi, loro hanno solo i ricavato
Oltre ciò che dice Travaglio:
--gydaw5CWU

Questo è un Cialtrone, oltre che Puttaniere!

Scusami tanto, ma cosa vorrebbe dire "fu archiviato"? Stiamo forse parlando di un'indagine archiviata? Se è archiviata, perchè menzionarla? Allora Dino Boffo era effettivamente un omosessuale pervertito in quanto c'era una denuncia contro di lui in merito?

Ha patteggiato una condanna per falso in bilancio? Di che condanna si tratta?

Ghostkonrad
16-12-2011, 19.02.40
Intanto oggi la vegogna d'Italia ha ripreso a parlare, grattateve i coglioni, toccate ferro, appendete trecce d'aglio alle finestre e girate con i cornetti in tasca che forse ve salvate, manco i Maya avevano predetto che dopo le sue dimissioni avrebbe ripreso a parlare così presto.

Cya

Anch'io ieri mi sono molto arrabbiato per quello che ha detto ieri; poi pensandoci meglio mi sono accorto che in realtà è perfetto.
L'uomo che una volta aveva il sostegno incondizionato di cattolici e moderati adesso è ridotto a citare Mussolini con ammirazione ad una presentazione semivuota del libro di Vespa, mentre metà del suo partito minaccia di andarsene col terzo polo (inclusi Pisanu e Moratti), e Stefania Craxi lo abbandona.

Ste_84
16-12-2011, 19.47.31
E' stato menzionato per un'indagine per peculato e falso in bilancio, archiviato per insufficienza di prove.
Non ha niente a che vedere con Boffo che non c'entra una mazza, dato che è stata emessa una falsa denuncia con dossieraggio annesso. Qui lui risultava indagato.
Il pattegiamento è di un vecchio reato fatto quando era amministratore per De Benedetti, aveva gonfiato i conti dell'Olivetti a vantaggio del suo capo, per aumentare il valore dell'azienda nella vendita. Aveva pattegiato, se non erro, 3 anni e mezzo. Il governo Silvio ha tolto il reato, lui è stato depennato. Resta la macchia.
Boffo, ma che minchia c'entra Boffo, su cui il Giornale nella voce di Vittorio Feltri è indagato e messo a processo per dossieraggio, falso e calunia. Qui la calunia non c'entra, nemmeno il falso, una mazza e mezza.

Ste_84
16-12-2011, 19.56.55
Quindi meglio farla pagare ancora più salata a chi già la sta pagando e lasciare che chi ora se la gode continui a godersela.

Ottantadue chili di cervello ci vogliono per arrivare a una soluzione del genere, ecco perché gli altri non ci arrivano :sisi:
Forse non hai capito che paghi già salato adesso, per arrivare alla medesima conclusione.

Non c'è alternativa al fallimento, se sei il secondo debito pubblico al mondo. Dopo di te c'è il Ghana, il Gabon e la Nigeria.
Pensa come siamo messi!

Arrivi allo stesso punto, uscita dall'Euro e cazzi vari, meglio prima che essere prosciugato lentamente.
Tra una morte rapida ed una lenta Agonia, cosa preferisci?
La lenta Agonia? Tieniti la Lenta Agonia, mentre al telegiornale senti dire cazzate che non equivalgono nemmeno lontanamente al vero, che ci riusciamo, che siamo messi meglio di altri (?) etc etc. Prelievi forzosi, già quello è un passo dal Baratro, l'altro è il licenziamento a Pioggia nel pubblico impiego ed è quello che voleva fare per colpa del Nano Bastardo e dei suoi amichetti di Sinistra e di quell'altro psicopatico bocca storta. Tu credi che in 1 anno riescano a risolvere problemi di oltre mezzo secolo? Curioso come ragionamento!:birra:
Paghiamo per ritrovarci allo stesso punto, io preferisco rompere subito e non ho intenzione di comprare debito, sapendo che non rivedrò i soldi nemmeno degli Interessi!:birra:

Ghostkonrad
16-12-2011, 20.02.19
E' stato menzionato per un'indagine per peculato e falso in bilancio, archiviato per insufficienza di prove.
Non ha niente a che vedere con Boffo che non c'entra una mazza, dato che è stata emessa una falsa denuncia con dossieraggio annesso. Qui lui risultava indagato.
Il pattegiamento è di un vecchio reato fatto quando era amministratore per De Benedetti, aveva gonfiato i conti dell'Olivetti a vantaggio del suo capo, per aumentare il valore dell'azienda nella vendita. Aveva pattegiato, se non erro, 3 anni e mezzo. Il governo Silvio ha tolto il reato, lui è stato depennato. Resta la macchia.
Boffo, ma che minchia c'entra Boffo, su cui il Giornale nella voce di Vittorio Feltri è indagato e messo a processo per dossieraggio, falso e calunia. Qui la calunia non c'entra, nemmeno il falso, una mazza e mezza.

Passera non c'entra niente quanto Boffo, in quanto l'indagine è stata archiviata per insufficienza di prove. Magari quel neo-lombrosiano di Travaglio ritiene che l'essere indagati sia uguale alla colpevolezza ma spiacente, lo stato di diritto non funziona così. Non ci sono prove, archiviato, innocente, punto.

In merito alla condanna, bè, se anche non l'avessero depenalizzato adesso avrebbe già finito di scontarla; certo non è un bel precedente.

Lord_Vetinari
16-12-2011, 21.00.17
Forse non hai capito che paghi già salato adesso, per arrivare alla medesima conclusione.

Forse te non hai capito la differenza tra trentacinque euro di bollo e un'inflazione al 50%, o tra tre anni di lavoro in più e una proiezione che valuta da otto a dieci milioni di posti di lavoro persi dall'oggi al domani.

BenderSnake
16-12-2011, 22.11.07
Oltretutto, innescheremmo un effetto domino enorme, cosa non proprio auspicabile con USA/Russia-Cina che giocano di nuovo alla guerra fredda.

diox
22-12-2011, 11.58.09
State divagando troppo. :D



Barricata bipartisan nella “rossa” Emilia Romagna, come già avvenuto in Lombardia, per difendere i vitalizi. Quattro in totale gli emendamenti contro cui si sono scagliati gli esponenti di tutti gli schieramenti politici, dal Pd al Pdl, con le sole eccezioni dell’ex consigliere del’Idv Matteo Riva, dell’Udc e di alcuni consiglieri della Lega Nord che hanno preferito astenersi, al contrario della posizione nettamente a favore a livello nazionale di Gianfranco Fini e Pierferdinando Casini. Tra le misure bocciate un “prelievo di solidarietà” pari al 25% sui vitalizi erogati dalla Regione, da trasferire al fondo regionale per la non autosufficienza e per le persone con disabilità grave. Ma ad attirare gli strali dell’aula sono state in particolare due richieste: l’introduzione del divieto di cumulare diversi assegni per chi è stato seduto anche in Parlamento e per chi è stato europarlamentare (oggi consentito) e il taglio del vitalizio per chi ricopre altri incarichi pubblici retribuiti

L'obiettivo del topic è quello di organizzare una protesta.

Cominicamo anche noi ad erigere barricate, che cazzo.

Siamo noi a pagarli, noi che tiriamo fuori i soldi per i loro fottuti vitalizzi.

Siamo noi gli unici a poterli fermare.

Non vorrete mica dirmi che state aspettando che a fermare questo scempio siano quelli di PD, PDL, Lega, UDC e cazzi e mazzi?
Son tutti una combriccola.

Si deve fermare il passaggio di denaro nelle loro tasche.
Partiamo da una raccolta firme, dove chiedere a Napolitano esattamente quello che dicevo ad inizio topic.

Vale a dire che se vogliono i nostri sacrifici, prima li facciano loro, altrimenti sarà disobbedienza civile.

Stare qui a discutere su cosa fa tizio o cosa fa caio non serve a nulla, è il momento di chiedersi come possiamo agire noi altri. :)

Lord_Vetinari
22-12-2011, 16.37.19
Onestamente la tua idea mi piace, il problema è che sono convinto che aderiranno al massimo in tre :asd:

Sarei felice di essere smentito, vorrebbe dire che c'è meno porcheria in circolazione di quanto sembra.

radoen
23-12-2011, 10.56.31
Ma non possiamo fare una raccolta firme per fare un referendum e farli abolire sti vitalizi? Siamo in Democrazia no? Più che scendere in piazza a farmi menare dai pulotti io preferirei così

Ps il problema potrebbe essere il tempo che ci si mette a organizzare tutto

destino
23-12-2011, 12.05.07
sugli stipendi, indennità, pensioni e/o vitalizi dei parlamentari decidono le giunte di Camera e Senato, per questo motivo il governo non è intervenuto per decreto legge, c'era il rischio di una massa di ricorsi alla Corte Costituzionale

edit: piccola correzione, non è la giunta che ha quella funzione, ma l'ufficio di presidenza.

senato.it - La legge sul trattamento economico dei parlamentari - Legge 31 ottobre 1965, n. 1261 (http://www.senato.it/istituzione/109754/109755/genpagina.htm)

diox
23-12-2011, 15.13.46
Così mi piace.

Propositivi e positivi.

Magari serve a poco, ma è meglio che subire passivamente.

Chi è pratico di petizioni e menate varie e si vuole interessare alla cosa?