PDA

Visualizza versione completa : Movimento 5 Stelle



Merdarion
18-05-2011, 19.55.43
apro questo topic per discutere di questo fenomeno.
Alle amministrative ha avuto dei risultati veramente buoni, in alcune citta' sorprendenti. La stampa li chiama ancora "grillini" o il partito di Beppe Grillo, la verita' e' che questa nuova corrente puo' mettere in crisi, non per elezione diretta ma piu' per spostamento degli equilibri, le grandi forze politiche attuali.

Cosa ne pensate voi?
Io, da come si vede in firma, sono un estimatore del movimento, devo ancora capire se possa essere in grado di mandare avanti un paese come l'Italia, con tutte le sue problematiche.
Il simbolo di queste elezioni era Calise per Milano. Premesso che a me Calise NON piace per niente, perche' non fa altro che ripetere gli slogan e le battute di Grillo, ci sono molti candidati, come a Bologna Bugani, che rappresentano un modo veramente nuovo di concepire la politica.


So gia' che nascera' un putiferio, d'altra parta il topic scusata, ma nessuno ne parla.... lo ho aperto io.

Ready, FIGHT! :uiui:

MaGiKLauDe
18-05-2011, 20.13.10
La decisione di non schierarsi ai ballottaggi, facendo un unico fascio di tutti i candidati non grillini, presuppone che il movimetno intenda governare solo in solitaria con un 50%+1 che mai raggiungerà, il che è utile a riempire i discorsi di belle promesse che mai dovranno scontrarsi con il brutto mondo in cui devono essere attuate.

raidensparda
18-05-2011, 20.20.53
dico che come idea di base ci sta.
ovunque ormai governano i vecchi, pure per le comunali e per avere un "potere" amministrativo, si deve avere un' età oltre i 60... legge non scritta, ma con un' età inferiore ti si chiudono le porte.
xò beppe nn permette contraddittorio, parla male di qui e male di qua, ma nn dice quello che vuole far lui.
anche nei video messi dallo staff grillo ed i vari video dei suoi comizi nelle piazze, si sente tanto : sbaglia la sinistra, sbaglia la desta ecc ecc, ma nn dice quello che vuole far lui.
un esempio è a milano:
la destra sbaglia xchè vuole cacciare gli immigrati
la sinistra sbaglia xchè vuole aprirgli troppo le bracca
ma nn dice che cosa intende fare lui...
mi ricordo quando disse che vendola era un fallito e aveva sbagliato nella sua regione (ad annozero), poi xò questo ha risposto, e ha fatto vedere come beppe avesse detto una cazzata...
nn so quanto beppe sia in grado di sostenere una conversazione che nn vada oltre gli insulti gratuiti.

funker
18-05-2011, 20.24.03
Penso che una politica sana e onesta non sia politica, e come tale non possa esistere in un panorama politico come il nostro.
Penso che se non sai fare opposizione a uno come Berlusconi significa che non sai fare opposizione e basta, e io a questa balla dell'incompetenza della sinistra non ci credo.
Penso che la politica debba cambiare, e questo movimento quantomeno mette sul piatto argomenti che nessuno fino ad oggi aveva mai pensato di trattare.
Penso che la preferenza diretta, il limite al doppio mandato e la fedina penale pulita per chiunque si voglia candidare, siano ottime idee.
Penso che il populismo non sempre sia un'accezione negativa, alla fine spesso e volentieri Grillo dice ciò che realmente buona parte del paese pensa. E non è un male.

Però.


Penso che per colpa del suo sbraitare Grillo perda ogni tipo di credibilità.
Penso che vederlo interrompere discorsi ragionevoli per parlare di sfere che ti lavano i vestiti sia a dir poco deprimente.
Penso che il movimento non sia Grillo, ma che senza Grillo il movimento non possa esistere (nonostante alla base di questo ci sia il motto che conta l'idea e non la persona).
Penso che se non riusciamo a mandare a casa la Moratti per via dei grillini non schierati giuro che vado a Genova e lo prendo a calci in culo, perché un conto è parlare di utopia, un altro è rovinare un domani migliore per via di un obiettivo consapevolmente impossibile da raggiungere.

Ghostkonrad
18-05-2011, 20.27.51
Come se a Grillo e Di Pietro convenisse mettere fuori gioco Berlusconi; del resto già i piemontesi devono ringraziare il movimento se adesso hanno un governatore leghista. :asd:
Tiè, eccovi la flameball! :uiui:

destino
18-05-2011, 20.39.34
i dilettanti allo sbaraglio li preferisco come protagonisti di una battuta a teatro e non della scena politica italiana.

Ho seguito le proposte del M5S a milano e Calise interpreta esattamente il qualunquismo di Grillo, l'idea che il primo pirla per strada possa fare qualsiasi lavoro, dal muratore all'ingegnere nucleare.
Questo principio che tanto piace agli italiani per me è aberrante

funker
18-05-2011, 20.42.04
Son d'accordo Destino, però dai un'occhiata a chi ci governa e prova a dirmi che non ti sembrano tutti dei 'primi pirla per strada'. :asd: Guarda le cariche che coprono e guarda l'expertise che hanno in materia, e fatti una risata.

destino
18-05-2011, 20.51.31
Son d'accordo Destino, però dai un'occhiata a chi ci governa e prova a dirmi che non ti sembrano tutti dei 'primi pirla per strada'. :asd: Guarda le cariche che coprono e guarda l'expertise che hanno in materia, e fatti una risata.

no quelli hanno raggiunto lo step evolutivo successivo, sono consapevoli di non essere capaci di riformare e cambiare questo Paese e quindi tirano a campare :asd:

L'ultima infornata di sottosegretari ha dell'emblematico, chi era competente di agricoltura è finito all'economia, chi era competente di cultura fa il sottosegretario alle politiche comunitarie e chi aveva per anni partecipato alle commissioni economia è andato alla cultura :sisi:

Ma questo non vuol dire che si deve dare il Paese in mano a chi urla ai quattro venti che Pisapia e la Moratti sono uguali, che sti ragionamenti sono validi se hai 6 anni e sei appena entrato alle scuole elementari, non per chi si candida al ruolo di sindaco o di presidente della regione o peggio ancora di capo del governo

funker
18-05-2011, 20.58.11
Già, quel discorso lì se lo poteva tranquillamente evitare. Ok mantenere la linea del 'sono tutti delle merde' che, vista la cronaca di 'sto paese, ci sta anche, ma un conto è restare fedeli ai propri principi e un altro è protrarre l'agonia politica di una nazione con il semplice proposito di rimanere in auge.

MarcoLaBestia
18-05-2011, 20.59.18
Ha ha ha, come se i politici "normali" fossero dei luminari degli argomenti ke trattano.

Vorrei ricordare a tutti di Tremonti ke sbugiardò Franceschini a ballarò domandandogli quant'era il PIL italiano. (ovviamente non lo sapeva)

ma basta guardare enrico letta in faccia mentre recita il pizzino ke ha imparato a memoria per accorgersene.

FALLEN_ANGEL_664
18-05-2011, 21.15.07
Non me ne sono mai preoccupato particolarmente. Iniziale disinteresse, poi dalle voci raccolte in giro mi sono fatto un'idea negativa. L'idea è che sia semplicemente un altro comico che vuole fare politica. Grida, fà monologhi, vuole portare le sue "verità" alla luce del mondo e sbandierarle in faccia a tutti perchè lui ha ragione. E personalmente odio populismo, demagogia, mancanza di rispetto dell'interlocutore ed arroganza.

In breve quale sarebbero gli obbiettivi di questo movimento (a parte la storia della fedina penale)? Quali idee porterebbe? In quali valori si riconoscerebbe?

Attendendo nell'ombra,
FALLEN ANGEL 664

bejita
18-05-2011, 21.48.30
per quanto riguarda Milano (ma anche tutti gli altri posti) l'obbiettivo reale era piazzare uno o più consiglieri che si potessero occupare di questi punti

Programma - esteso - Milano (http://www.beppegrillo.it/listeciviche/liste/milano/milano/programma/programma.html)

poi tutte le cazzate e grillate di contorno tipo gli slogan "noi non siamo come gli altri", ecc. (confermate anche da chi ha frequentato il movimento dall'interno, che alla fin fine ha pure le sue correnti e partigianerie come un qualsiasi altro partito) lasciano il tempo che trovano

DonAldrigo
18-05-2011, 22.00.22
Son d'accordo Destino, però dai un'occhiata a chi ci governa e prova a dirmi che non ti sembrano tutti dei 'primi pirla per strada'. :asd: Guarda le cariche che coprono e guarda l'expertise che hanno in materia, e fatti una risata.

In un paese dove tutti fanno i furbi e fregano il prossimo chi governa (e resta al governo per anni e anni) non può essere un pirla, al massimo gioca a fare il pirla.
E se sono pirla loro allora cosa siamo noi?
Da come la vedo io, i politici nostrani non sono pirla, sono semplicemente disonesti. Conoscono meglio di noi (che ciarliamo e basta) come funziona il paese e sanno come sfruttarlo per fare i comodi loro.
E comunque ricordate che se lì in mezzo non ce ne è neanche uno onesto è perchè siamo noi a non votare quelli onesti. Siamo tutti capaci di lagnarci per poi correre a votare l'amico, il parente, quello che ti raccomanda, quello che ti fa avere la licenza o semplicemente quello che ti paga.

Il movimento a 5 stelle mi sembra (nel migliore dei casi) una risposta dettata più da un malcontento che non trova altri sfoghi più che la soluzione al problema.
Questo non toglie che in mezzo c'è gente onesta e seria, ma il contesto è della peggior oclocrazia.

aplo
18-05-2011, 22.03.15
Io sono sempre stato assolutamente PRO Grillo anche se piu che pro Grillo sarebbe corretto dire, Pro soluzioni ed idee di stampo Grillesco per così dire.
E' davvero deprimente che in questo paese bello e inutile certe proposte non siano arrivate dai partiti "che geneticamente sono TUTTI uguali" ma da un comico, triste ed allarmante allo stesso tempo.
Nonostante questo, nonostante i "morti che parlano" primo fra tutti quel triste figuro di gasparri, un uomo che si è occupato di una legge sulle comunicazioni, roba che quando gli bussano sulla spalla è capace di rispondere al telefono, un troglodita rozzo ed ignorante, che compare solo quando il Pdl vince altrimenti va a nascondersi, come i bambocci dell'asilo, quello che diceva che i Grillini faranno un 2% e scompariranno, beh a lui e a tutti quelli come lui auguro di scomparire quanto prima, per il bene del paese, nonostante sta gente dicevo il Movimento 5 stelle è sempre + una realtà e sempre piu spesso sta mettendo in difficoltà la politica piu classica, quella che tutti ormai eravamo abituati a dare per scontata, Grillo sta dimostrando che si possono raggiungere ottimi obbiettivi senza sperperare soldi pubblici, che si può parlar chiaro con obbiettivi CHIARI e che si può candidare gente GIOVANE E CAPACE, altro che ste mummie del cazzo, senza idee, tranne quella di rimanere incollati con il culo alle loro belle poltrone STRASTIPENDIATI, ma rigorosamente da NOI e solo da NOI, perchè nessuna azienda li vorrebbe mai tra i coglioni.
Ad oggi con una campagna elettorale fatta con mezzi di fortuna, senza insozzare le città con manifesti,striscioni e volantini di sto cazzo, grazie all'uso della rete "sembrano gli unici che sappiano cosa sia" hanno portato a casa un risultato che sarà difficile ignorare.
Se solo avessero usufruito come i loro colleghi delle ampie vetrine televisive "che invece li hanno praticamente ignorati in todo, tranne rare eccezioni" chissà dove sarebbero arrivati.
A Bologna da soli hanno praticamente umiliato il terzo polo, non oso immaginare cosa faranno la prossima volta.

Cya

kakikoio
18-05-2011, 22.54.08
Io sono con loro alla morte, a Milano ero anche candidatocome consigliere di zona 4. Più per far numero che altro, poichè essendo impiegato comunale non mi avrebbero cmq potuto eleggere però... Nel frattempo do una mano al movimento con tutto quello che posso.

JEDI
18-05-2011, 23.05.36
In ambito politico, al giorno d'oggi tutto quello che puoi sperare e cercare di non crepare per colpa di un'amministrazione locale, senza distinzione di colore altrimenti mi metto a ridere, che con in tuoi soldi ti costruisce un'inceneritore sotto il culo che ti ammazza nel giro di qualche mese.
Ecco il massimo che secondo me puoi fare.
E quindi Movimento 5 Stelle tutta la vita. Almeno la merda possa dire di averla già mangiata di tutti i sapori, uno in più non mi cambia certo la vita.
Il governo del paese lasciamolo a chi se l'è già preso da un pezzo grazie anche a quelli che criticano sempre qualsiasi cosa senza però proporre mai una cazzo di alternativa.
Io poi ho 6 anni, vado alle elementari, e secondo me Pisapia e la Moratti sono uguali, ma proprio uguali.

MarcoLaBestia
19-05-2011, 00.01.11
No beh, con la dipartita della destra almeno si spezzerebbe l'anello tentacolare della piovra ciellina, da ormai 10-20 anni estesa a tutta la Lombardia. (più o meno dal primo mandato di formigoni)

Ma io confido nell'intelligenza dei milanesi. Troppo istruiti ed acculturati per essere infarloccati da 2 comizi di merda della lega e un video del cazzo proiettato su un campo da calcio. Ste robe potranno funzionare coi bovari di fuori, ma non con gli esperti e navigati milanesi.

anonimo_84
19-05-2011, 08.35.26
Come se a Grillo e Di Pietro convenisse mettere fuori gioco Berlusconi; del resto già i piemontesi devono ringraziare il movimento se adesso hanno un governatore leghista. :asd:
Tiè, eccovi la flameball! :uiui:

Io sono iscritto al Movimento da Due anni.
Inanzi tutto, non è solo questione Grillo a fatto perdere
la Bresso. E' la Bresso, che non piace a nessuno.
Voleva realizzare 12 inceneritori solo nella Provincia di
Cuneo, cose dall'altro mondo.
Anche perchè da noi la raccolta differenziata funziona, 12
inceneritori se li poteva mettere a casa sua.
La Lega ha vinto perchè ha brogliato sulle liste.
Due liste non erano regolari: Pensionati per Cota e Scanderebech.
Quest'ultimo addirittura, non sapeva nemmeno lui con chi collocarsi.
Dicendo un giorno per Cota, l'altro per la Bresso, poi è finito nel PDL.
Addirittura ha avuto la faccia come il cazzo di presentarsi in una lista a
Torino.
Quello che "Beppe Grillo", che voi chiamate leader ed ideatore, cosa che non
è così veritiera, dato che le liste civiche esistono. Lui semplicemente si
è fatto solo portavoce,vorrebbe portare i cittadini alla politica.
Cosa che adesso non c'è, il poter registrare e filmare i consigli comunali, proporre idee ed il cittadino che si rende veramente attivo nella politica.
Non solo votare il "meno peggio", ma rendere la politica il "meglio" con tutte le sue difficoltà ed il suo impegno!

DIAZE
19-05-2011, 08.43.09
Penso che, in ogni caso e pur condividendo alcune osservazioni critiche espressa qui dentro da altri, avranno il mio voto nei prossimi appuntamenti elettorali.

Alborosso
19-05-2011, 08.56.20
Anche io dopo anni di militanza a sx ho contribuito a far cadere la Bresso in Piemonte, non è questione di far vincere la dx, ed allora votiamo tutti pd, il problema sono i programmi e se tu Bresso fai un programma che è fotocopia della dx non ti voto, semplice e lineare, non faccio parte di quella categoria di
"turiamoci il naso" e votiamo il meno peggio, io voto chi più mi rappresenta in quel momento, purtroppo ormai all'estrema sx si sono fossilizzati su progetti datati,il pd fa quasi gli stessi programma del pdl, mi ero illuso un pò con Vendola ma alla fine meglio il 5 stelle, almeno propongono idee di rottura.

anonimo_84
19-05-2011, 09.26.07
Anche io dopo anni di militanza a sx ho contribuito a far cadere la Bresso in Piemonte, non è questione di far vincere la dx, ed allora votiamo tutti pd, il problema sono i programmi e se tu Bresso fai un programma che è fotocopia della dx non ti voto, semplice e lineare, non faccio parte di quella categoria di
"turiamoci il naso" e votiamo il meno peggio, io voto chi più mi rappresenta in quel momento, purtroppo ormai all'estrema sx si sono fossilizzati su progetti datati,il pd fa quasi gli stessi programma del pdl, mi ero illuso un pò con Vendola ma alla fine meglio il 5 stelle, almeno propongono idee di rottura.

Anche da voi, nelle cinture di Torino, nelle VAlli di Susa, Inceneritori.
La Tav che passa su una montagna che è smpre a rischio frane e smottamenti.
Tra l'altro, se non ricordo male, ci sono anche dei materiali radioattivi.
Fanculo, scusatemi, la Bresso e le sue idee balzane.
Una signora che voleva ridurre la Sanità Piemontese ad un colabrodo.
Non che questo pagliaccio sia da meno, in un anno solo 6 consigli regionali.
Poi è sempre a Roma e qui non fa nulla, sembra un diversamente abile ( con tutto il rispetto per i diversamente abili, che sono più intelligenti di Cota) poi predica Roma Ladrona.
L'unica cosa che ha proposto, ha fatto incazzare mezzo piemonte.
Qui in Provincia abbiamo sta Tossica della Gancia, davvero ex Tossico dipendente e fidanzata di Calderoli, ha fatto incazzare persino chi ha votato lei, qui. Gente così ingnorante non dovrebbbe prendere un euro dei miei soldi.
Un'ex Tossica ed un'ameba, non devono prendere i miei soldi e l'opposizione non c'è. Ditemi voi cosa dovevamo votare io e Albo in Piemonte??:@

anonimo_84
19-05-2011, 10.02.11
i dilettanti allo sbaraglio li preferisco come protagonisti di una battuta a teatro e non della scena politica italiana.

Ho seguito le proposte del M5S a milano e Calise interpreta esattamente il qualunquismo di Grillo, l'idea che il primo pirla per strada possa fare qualsiasi lavoro, dal muratore all'ingegnere nucleare.
Questo principio che tanto piace agli italiani per me è aberrante

:roll3::roll3:
Davvero??
Teoricamente un politico Italiano dovrebbe essere LAureato in Scienze Politiche!
Tu sai quanti parlamentari Italiani hanno una laurea in scienze Politiche??:asd:
Davvero onestamente, sai quanti di questi signori conoscono il mestiere??


Almeno sai quanti sono i Laureati nel parlamento Italiano?

Politici fermati alla maturità: Massimo D'Alema, Francesco Rutelli, Fausto Bertinotti, Bobo Craxi, Armando Cossutta, Enrico Boselli. Tra i non laureati spiccano anche i nomi del senatore Achille Occhetto e di Claudio Petruccioli,

Marco Follini, Maurizio Gasparri (diplomati al classico), Teodoro Buontempo (ragioniere), Gustavo Selva e Umberto Bossi (entrambi diplomati allo scientifico).

: Stefania Prestigiacomo, diplomata al linguistico, Mario Landolfi
(classico), Gianfranco Micciche'
E questi cosa sarebbero da Corrida???:asd::asd::asd:
Questi alcuni erano presenti nella Prima Repubblica, allora mi domando, secondo te chi dovrebbe fare politica??:asd::roll3:

funker
19-05-2011, 10.22.06
Bòni.

Il M5S non ha futuro politico, questo è bene capirlo sin da subito. Il senso di questo schieramento è sfondare una porta, fare da ariete per promuovere iniziative lecite e giuste (ripeto: no finanziamenti pubblici, doppio mandato, fedina penale pulita, preferenza diretta) per poi svanire nel nulla. Compararlo a fazioni politiche storiche e radicate non ha alcun senso, così come non ha senso criticarli perché fanno del malcontento popolare il loro cavallo di battaglia. Visto che questo malcontento è pienamente giustificato, e che loro sono gli unici nel panorama politico italiano a far fronte a certi problemi. Il voto al M5S è un voto di protesta, non è un voto di fiducia, ed ero tentato da dargli il mio invece che cestinare la scheda come mio solito. Poi vabeh, ho votato Pisapia perché la situazione attuale di Milano (e di riflesso dell'Italia tutta) lo richiede, ma non perché creda nel PD o nei suoi esponenti. Gli anni del berlusconismo hanno segnato irrimediabilmente il volto di questo paese, la fiducia nella nostra classe dirigente è ai minimi storici, è da populisti dire che ne abbiamo le palle piene di questo sistema medievaleggiante?

destino
19-05-2011, 10.28.15
scienze politiche in italia è una barzelletta di facoltà, ma per cortesia

La politica la devono fare persone competenti che possono prendere decisioni perchè conoscono i problemi che stanno trattando.

Tanto per parlare dei 2 problemi che tanto hai sviscerato (:roll3:) gli inceneritori fanno parte di qualsiasi ciclo dei rifiuti, non esiste una raccolta che differenzia il 100% dei rifiuti, esiste sempre una parte di essi che non sono trattabili e quindi vanno o accumulati in discariche o inceneriti, è quello che succede in tutto il mondo, dalla civilissima germania fino a quei smargiassi degli USA, quindi la Bresso che parla di inceneritori sta semplicemente facendo notare alla popolazione che questi sono necessari, esattamente come sono necessarie le discariche, esattamente come sono necessarie le centrali per produrre energia.

Quale è la soluzione di Grillo a queste problematiche (di livello mondiale ben inteso, mica di quartiere, sembra che le soluzioni proposte siano fuori di testa quando invece sono praticate in tutto il mondo)?

No agli inceneritori, no a nuove centrali, si fa tutto con la differenziata e coi pannelli solari (e con la biowash ball :roll3:)

Qaulunquismo, e non aggiungo altro perchè sarebbe una perdita di tempo

funker
19-05-2011, 10.34.41
Destino, eccheccazzo, quella è la parte del M5S da non considerare poiché palesemente priva di spessore. E poi è troppo facile inchiodare Grillo per le sue esternazioni sull'ambiente, sui pannelli, sulle palle che ti lavano i vestiti o sulle mostre d'arte inutili "poiché oggi possiamo trasferire gli oggetti attraverso gli ologrammi". Dai, questo fa parte del suo show, a che serve parlarne in campo politico? Lo scrivevo prima, il M5S è una testa d'ariete per promuovere ideali oggettivamente validi (fedina penale pulita e blablabla), nonché banali, ma che nonsisacomenéperché nessun altro esponente politico menziona. Discutiamo di questo, se si vuol discutere.

lazydoc
19-05-2011, 10.37.02
CUT

Quello che "Beppe Grillo", che voi chiamate leader ed ideatore, cosa che non
è così veritiera, dato che le liste civiche esistono. Lui semplicemente si
è fatto solo portavoce,vorrebbe portare i cittadini alla politica.
Cosa che adesso non c'è, il poter registrare e filmare i consigli comunali, proporre idee ed il cittadino che si rende veramente attivo nella politica.
Non solo votare il "meno peggio", ma rendere la politica il "meglio" con tutte le sue difficoltà ed il suo impegno!

tutto questo va bene ma quando sei in Politica alla fine devi scegliere non è che puoi sempre astenerti....

se ti presento un programma,una iniziativa , una proposta dovrai pur dire "si sono daccordo" o "no non sono daccordo" per questo e quel motivo...

d'altra parte neanche puoi ritenere di avere la verità rivelata solo tu solo perchè ritieni di rappresentare le idee dell'uomo della strada

la verginità primigenia neanche solone l'aveva!


bye

Merdarion
19-05-2011, 10.39.55
vorrei solo rispondere che un programma c'è, qualcuno, non mi ricordo chi, poco fa ha dichiarato che grillo dice che sbaglia la destra e sbaglia la sinistra ma lui non da una sua opinione. Io mi sono letto attentamente il loro programma. Certe cose sono utopiche, però almeno è un programma vero.
Io non ho mai votato per il M5S però mi sa che alle prossime elezioni lo farò. Giaà un politico che propone, se viene eletto, di togliersi dalle palle dopo 8 anni, è una gran cosa.

destino
19-05-2011, 10.43.22
Destino, eccheccazzo, quella è la parte del M5S da non considerare poiché palesemente priva di spessore. E poi è troppo facile inchiodare Grillo per le sue esternazioni sull'ambiente, sui pannelli, sulle palle che ti lavano i vestiti o sulle mostre d'arte inutili "poiché oggi possiamo trasferire gli oggetti attraverso gli ologrammi". Dai, questo fa parte del suo show, a che serve parlarne in campo politico? Lo scrivevo prima, il M5S è una testa d'ariete per promuovere ideali oggettivamente validi (fedina penale pulita e blablabla), nonché banali, ma che nonsisacomenéperché nessun altro esponente politico menziona. Discutiamo di questo, se si vuol discutere.

il problema è che la gente (o almeno la maggior parte) che lo vota non intende dar il proprio voto a M5S per quello che dici tu funker, altrimenti non capisco per quale motivo non votare IDV, visto che quelle proposte sono nel loro statuto da quasi un decennio.

Qua invece si vuole come al solito la botte piena e la moglie ubriaca, su qualsiasi problema che necessita di soluzioni impopolari (e quante ce ne sarebbero da prendere, a partire dal mercato del lavoro, alle pensioni, alle lobbies tutte, alle carceri, al fine vita, alla rimodulazione delle tasse diminuendo le tasse sul lavoro, fino ad una seria politica energetica europea) la risposta di M5S è che è tutto semplice, basta o non fare nulla o fare qualcosa che possono fare tutti, come i pannelli solari come risposta esaustiva al problema energia.

Più i problemi sono complessi e necessitano di riflessione, conti, analisi e decisioni ponderate più la loro soluzione è semplicistica e ignorante.

Come ben dici tu il loro successo è dettato semplicemente dalla crisi della politica, di un mondo dove non esiste più un partito in grado di elaborare idee e proposte per il Paese, ma di certo loro non sono e non hanno la soluzione per i problemi di questo Paese, questo deve essere chiaro e ben impresso nella mente a tutti.

Alborosso
19-05-2011, 10.46.43
Vorrei ricordare a tutti gli anti M5S che anche la lega all'inizio era vista come una combriccola di figuranti e adesso tiene il paese per le palle, alle ultime elezioni forse non tutti hanno visto chi è stato il vero vincitore dello scontro elettorale, il partito astensionista con + del 30% dei voti, se si riesce a far tornare alle urne tutta questa gente scazzata dei soliti personaggi e dai soliti proclami ci sarà da ridere.

ps. Destino lo so che a te può sembrare la solita demagogia me il problema degli inceneritori, se visto da vicino, ha diversi risvolti che non depongono a favore della ex giunta Bresso e nemmeno dell'attuale giunta Cota, è troppo lunga da raccontare ma se ti fai un giro su internet vedrai che dalle promesse ai fatti si sono dimenticati parecchi passi senza parlare dei tagli fatti all'energie ecosostenibili per finanziare i suddetti inceneritori.

anonimo_84
19-05-2011, 10.47.47
scienze politiche in italia è una barzelletta di facoltà, ma per cortesia

La politica la devono fare persone competenti che possono prendere decisioni perchè conoscono i problemi che stanno trattando.

Tanto per parlare dei 2 problemi che tanto hai sviscerato (:roll3:) gli inceneritori fanno parte di qualsiasi ciclo dei rifiuti, non esiste una raccolta che differenzia il 100% dei rifiuti, esiste sempre una parte di essi che non sono trattabili e quindi vanno o accumulati in discariche o inceneriti, è quello che succede in tutto il mondo, dalla civilissima germania fino a quei smargiassi degli USA, quindi la Bresso che parla di inceneritori sta semplicemente facendo notare alla popolazione che questi sono necessari, esattamente come sono necessarie le discariche, esattamente come sono necessarie le centrali per produrre energia.


No agli inceneritori, no a nuove centrali, si fa tutto con la differenziata e coi pannelli solari (e con la biowash ball :roll3:)

Qaulunquismo, e non aggiungo altro perchè sarebbe una perdita di tempo

Ragazzo, da noi fanno la raccolta differenziata "Porta a Porta", non Bruno Vespa:asd:, sai cosa mettiamo nell'indifferenziato ad incenerire? Lo 0,1% dei prodotti.
Siamo una delle Province più grandi D'Italia, 5 o 6 tra i comuni più grandi fanno questo tipo di raccolta. Secondo te abbiamo bisogno di 12 inceneritori solo nella nostra Provincia??:roll3:Oppure nel Piemonte Intero?? Li abbiamo già gli inceneritori e bastano, se passa questo tipo di lavoro. Solo che noi siamo Italianotti ingnoranti, già meglio incendiare tutto! Tanto sparisce il problema!
:asd::asd:

Quale è la soluzione di Grillo a queste problematiche (di livello mondiale ben inteso, mica di quartiere, sembra che le soluzioni proposte siano fuori di testa quando invece sono praticate in tutto il mondo)?

Se ci fermassimo alla sola Italia, senza Guardare gli Altri??
Gli Altri hanno il Nucleare.
A proposito, se vuoi proprio il nucleare, le scorie dove le mettiamo?
Nel mar Ligure? Sotto Terra??
A Casa del nostro vicino antipatico?? Oppure non so, vicino ad una scuola?
Altro spunto, da dove lo prendiamo l'uranio o il Plutonio o il cobalto, che le nostre montagne, non ne hanno abbastanza da far andare nemmeno mezza centrale nucleare ( lo importavamo, lo sapevi questo si!:asd:).
Altro spunto dove le costruisci? Le zone meno sismiche d'Italia per coincidenza, non hanno gli spazi e non le vogliono. In meridione ci sono i Terremoti e sono di difficile collocazione, in Sardegna hanno detto di no!
Ah si vero, le costriuiamo in Libia o in Albania.:asd::asd:
Gli unici problemi che conoscono i nostri politici sono far ingrassare le Tasche degli Imprenditori che li sostengono!
Delle Tangenti che devono prendere e nient'altro.:asd:

psicho86
19-05-2011, 10.48.42
vorrei solo rispondere che un programma c'è, qualcuno, non mi ricordo chi, poco fa ha dichiarato che grillo dice che sbaglia la destra e sbaglia la sinistra ma lui non da una sua opinione. Io mi sono letto attentamente il loro programma. Certe cose sono utopiche, però almeno è un programma vero.
Io non ho mai votato per il M5S però mi sa che alle prossime elezioni lo farò. Giaà un politico che propone, se viene eletto, di togliersi dalle palle dopo 8 anni, è una gran cosa.

a parlare son tutti bravi, il problema è che quando arrivano al potere tutte le belle parole vanno a farsi benedire.

come dicevano questa settimana (lunedì mi sembra) allo Zoo di 105, perchè non è necessario un patentino per esercitare in politica? Per esercitare la mia professione ho dovuto seguire un corso, dare degli esami eccetera, come lo devono fare i ristoratori, gli architetti, i geometri eccetera.
Probabilmente se esistesse alcuni lo "comprerebbero" tale patentino, o abilitazione che dir si voglia, ma questo è un problema del paese Italia.
Non solo, perchè uno può stare la 10,20,30 anni? finita la legislatura dovrebbe andare a casa, sia che sia stato eletto o meno, o al limite dopo 2 legislature (sia che sia maggioranza o opposizione) in modo da creare un ciclo continuo di persone "giovani" che magari conoscono meglio il paese dove vivono. Invece bene o male le facce da culo (e mi riferisco a tutti i politici attuali, non se ne salva 1) che girano sono sempre quelle.

tutto imho ovviamente :)

DonAldrigo
19-05-2011, 10.49.56
Destino, eccheccazzo, quella è la parte del M5S da non considerare poiché palesemente priva di spessore. E poi è troppo facile inchiodare Grillo per le sue esternazioni sull'ambiente, sui pannelli, sulle palle che ti lavano i vestiti o sulle mostre d'arte inutili "poiché oggi possiamo trasferire gli oggetti attraverso gli ologrammi". Dai, questo fa parte del suo show, a che serve parlarne in campo politico? Lo scrivevo prima, il M5S è una testa d'ariete per promuovere ideali oggettivamente validi (fedina penale pulita e blablabla), nonché banali, ma che nonsisacomenéperché nessun altro esponente politico menziona. Discutiamo di questo, se si vuol discutere.

Diciamo pure che tranne 3-4 cose sensate (ma a parole so bravi tutti) nel loro programma tutto il resto è irrealizzabile o controproducente o semplicmente assurdo.
Mi sembra che il movimento trae la sua forza tra gente esausta dell'attuale situazione ma che capisce poco o nulla di cosa sia politicamente attuabile e auspicabile e cosa no.
L'unica cosa buona di questo movimento è di spingere alla discesa in piazza di qualcuno in grado di migliorare veramente la situazione, ammesso però che ciò accada o sia possibile.

Onim4ru
19-05-2011, 10.50.10
Il fatto stesso che oggi, qui, adesso se ne stia parlando significa che Grillo ha centrato in pieno quello che secondo me è il suo obiettivo.
Personalmente non penso che a Grillo interessi particolarmente occupare un posto in parlamento. Quello che probabilmente gli interessa è scuotere tutta quella parte dell'elettorato che non partecipa alla vita politica o che partecipa in maniera "passiva" cercando portare a galla le falle del nostro sistema politico.
Quindi più che un ariete che sfonda la porta del parlamento per portare le proprie idee, penso sia più corretto dire che si tratta un ariete che sfonda le porte dei cittadini per aprirgli gli occhi.
Poi.. Grillo non è certamente stupido e come ogni persona che abbia un minimo di coscienza della situzione mediatica italiana sa perfettamente che in questo paese se non ti chiami Berlusconi e se non hai almeno un paio di testate giornalistiche è molto difficile far arrivare la propria voce al cittadino.
Ed è qui che entra in gioco in suo personaggio, sempre eccessivo, rumoroso ed in grado di sollevare grandissimo consenso mediatico. Grillo è materialmente l'ariete che sfonda le porte delle case degli italiani arrivando alle loro tv, radio e chi più ne ha più ne metta con questo suo modo di fare.
Per me Grillo ha perfettamente centrato il suo obiettivo. Personalmente non lo voto e non penso che lo voterò anche se spero che qualcuno raccolga le sue proposte.

Onim4ru
19-05-2011, 10.59.38
a parlare son tutti bravi, il problema è che quando arrivano al potere tutte le belle parole vanno a farsi benedire.

come dicevano questa settimana (lunedì mi sembra) allo Zoo di 105, perchè non è necessario un patentino per esercitare in politica? Per esercitare la mia professione ho dovuto seguire un corso, dare degli esami eccetera, come lo devono fare i ristoratori, gli architetti, i geometri eccetera.
Probabilmente se esistesse alcuni lo "comprerebbero" tale patentino, o abilitazione che dir si voglia, ma questo è un problema del paese Italia.
Non solo, perchè uno può stare la 10,20,30 anni? finita la legislatura dovrebbe andare a casa, sia che sia stato eletto o meno, o al limite dopo 2 legislature (sia che sia maggioranza o opposizione) in modo da creare un ciclo continuo di persone "giovani" che magari conoscono meglio il paese dove vivono. Invece bene o male le facce da culo (e mi riferisco a tutti i politici attuali, non se ne salva 1) che girano sono sempre quelle.

tutto imho ovviamente :)

Personalmente non credo che debba essere necessaria una laurea o un "patentino" per esercitare la politica. La politica è un'alchimia particolare che non può essere nemmeno paragonata ad altri tipi di mestieri che necessitano dell'abilitazione.
Vogliamo forse negare che un operaio che passa 8 ore in manovia non riesca a capire le problematiche della classe operaia meglio di chi non ha lavorato un giorno in vita sua?
Certamente in alcuni ambiti sono necessarie delle specializzazioni.. ma una laurea od un abilitazione di certo non garantiscono buone idee o empatia verso i bisogni del popolo.
Bisognerebbe cercare invece di trovare una politica e rappresentanti della politica che siano più vicini al cittadino ed ai suoi bisogni, che sappia ascoltare e che sia in grado di agire a favore del cittadino.

Kewell18
19-05-2011, 11.02.15
è sempre interessante notare come quando qualcuno non sa cosa dire in tema politica/attualità usi la parola qualunquismo (soprattutto i nostri amati politici). Penso che inizierò ad usarla pure io un po’ dappertutto. "Mi faccio un piatto di spaghetti al pomodoro e qualunquismo". "Fa proprio un caldo qualunquista". "Che testa di qualunquista". :asd:
Possiamo lamentarci del fatto che quelli del M5S siano dei dilettanti, ma almeno hanno l’intenzione o almeno ci provano a portare in Italia un nuovo modo di fare politica, che non sia legato al mero interesse personale (cioè il motivo principale che spinge i nostri politici) ma (a dirlo sembra di scadere nel banale) all’interesse del Paese. Grillo, che non considero la Bibbia e con il quale a volte mi trovi in disaccordo, ha detto una cosa giustissima: ossia, “se togli gli interessi dalla politica allora diventa una cosa seria” . E solo per questo meriterebbero il voto. Non questi politici del cazzo, che sì, qualcuno li può chiamare “professionisti” ma sono professionisti solo del mantenere il loro culo attaccato alle poltrone. Una banda di ignoranti raccomandati e paraculati. Che hanno tutto l’interesse di chiudere la politica al popolo e continuare ad usarla per i propri fini. Che non perdono occasione per aumentarsi stipendi, che non fanno cadere il governo solo per arrivare a fine mandato e prendersi la super pensione, ecc…Un branco di parassiti di merda.
Poi invece se arriva un giovane di 30 anni o meno che prova ad entrare in politica senza aver leccato il culo per anni all’onorevole di turno o senza avere finanziamenti pubblici per la sua campagna elettorale e lo si considera dilettante o qualunquista, allora stiamo messi male. Evidentemente il nostro modo di pensare all’italiana prevede che solo i Scilipoti di turno possano fare polita. Che poi il Scilipoti (o chi per lui) sarebbe esperto di cosa esattamente?

Per quel che mi riguarda fanno bene a dire che sono tutti uguali, perché infondo è così, non mi sembra che proporre di avere un parlamento senza parlamentari con la fedina penale sporca siano una cosa di un altro mondo, eppure è stata ignorata da tutti. Chissà perché.

Poi la cosa che ruba voti al PD mi sembra una cosa che lascia il tempo che trova. Punto 1, il PD è una banda di vecchi rincoglioniti, cazzo ma c’è ancora D’Alema. D’Alema è l’esempio perfetto del politico italiano: un perdente che fa di tutto per non levarsi dai coglioni. Punto 2, il partito italiano che prende più voti ultimamente è quello dei non votanti, se proprio il M5S ruba voti a qualcuno lo fa a questo partito...

anonimo_84
19-05-2011, 11.06.17
Diciamo pure che tranne 3-4 cose sensate (ma a parole so bravi tutti) nel loro programma tutto il resto è irrealizzabile o controproducente o semplicmente assurdo.
Mi sembra che il movimento trae la sua forza tra gente esausta dell'attuale situazione ma che capisce poco o nulla di cosa sia politicamente attuabile e auspicabile e cosa no.
L'unica cosa buona di questo movimento è di spingere alla discesa in piazza di qualcuno in grado di migliorare veramente la situazione, ammesso però che ciò accada o sia possibile.

Ci sono più di 3/4 cose sensate che si possono realizzare.
Al di fuori di cò che Grillo o Grillo non dice!
Ripeto le liste civiche non sono solo Grillo e questi movimenti esistevano prima ed esisteranno dopo di Grillo.
Altra cosa.
Se noi mettessimo in parlamento le persone giuste, nel proprio ruolo o competenza, avremmo delle leggi fatte in maniera pertinente.
Un Giudice alla Giustizia.
Un Laureato in scienze ambientali all'ecologia.
Un vero Economista all'economia etc etc.
Non chiede molto i cosiddetti Grillini.
Allora i Verdi sono utopici??
Non capisco, prima volete politici veri ( movimenti come i Verdi, la Margherita un tempo propronevano certi temi), poi però se lo dice Grillo sono stronzate da avanspettacolo:asd:
Davvero ragazzi,mettiamoci daccordo.
Poi 5 anni tutti a casa senza Pensione i parlamentari. Quindi un solo mandato.
Nessuno conflitto d'Interesse.
Acqua Pubblica e raccolta differenziata.
Aree urbane con almeno un 20% di Parchi.
Produzione di energia pulita con fonti rinnovabili, che molte città usano.
In Emilia Romagna si sono creati posti di lavoro, la stessa Germania ( che ci piace tanto) investe su queste fonti.
Non capisco, sono idee proposte anche dalla Sinistra in passato ed è demagogia?
Ragazzi Beppe Grillo era Tesserato PD, il problema è che il PD non ha un programma diverso dal Silvio "Gesù Cristo finto profeta" Berlusconi.
Dov'è finita la sinistra Operaia? Non c'è più e nemmeno esiste più.
:birra:

psicho86
19-05-2011, 11.12.35
Personalmente non credo che debba essere necessaria una laurea o un "patentino" per esercitare la politica. La politica è un'alchimia particolare che non può essere nemmeno paragonata ad altri tipi di mestieri che necessitano dell'abilitazione.
Vogliamo forse negare che un operaio che passa 8 ore in manovia non riesca a capire le problematiche della classe operaia meglio di chi non ha lavorato un giorno in vita sua?
Certamente in alcuni ambiti sono necessarie delle specializzazioni.. ma una laurea od un abilitazione di certo non garantiscono buone idee o empatia verso i bisogni del popolo.
Bisognerebbe cercare invece di trovare una politica e rappresentanti della politica che siano più vicini al cittadino ed ai suoi bisogni, che sappia ascoltare e che sia in grado di agire a favore del cittadino.

appunto, ma non mi puoi dire che una persona qualunque, che fino a ieri faceva il fornaio, piuttosto che l'operaio, l'avvocato, l'architetto eccetera sia in grado di gestire una citta, una provincia, una regione o uno stato. L'abilitazione servirebbe solo a spiegare ed assicurarsi che chi arriva al potere sappia a cosa va incontro, a cosa dovrà gestire, al come, come investire i soldi, dove investirli eccetera. Anche la libera profesisone, al di là delle nozioni tecniche, si basa sull'empatia nel capire cosa vuole la committenza, le sue esigenze, e questo non lo insegnano, lo si impara professando, o lo si ha innato :)
Invece ad oggi in politica ci possono andare tutti (sulla carta), anche gente che non sarebbe qualificata per potervici accedere (e non parlo di titoli di studio particolari, ma proprio di persone che non sono in grado di gestire una tale responsabilità).

anonimo_84
19-05-2011, 11.19.03
appunto, ma non mi puoi dire che una persona qualunque, che fino a ieri faceva il fornaio, piuttosto che l'operaio, l'avvocato, l'architetto eccetera sia in grado di gestire una citta, una provincia, una regione o uno stato. L'abilitazione servirebbe solo a spiegare ed assicurarsi che chi arriva al potere sappia a cosa va incontro, a cosa dovrà gestire, al come, come investire i soldi, dove investirli eccetera. Anche la libera profesisone, al di là delle nozioni tecniche, si basa sull'empatia nel capire cosa vuole la committenza, le sue esigenze, e questo non lo insegnano, lo si impara professando, o lo si ha innato :)
Invece ad oggi in politica ci possono andare tutti (sulla carta), anche gente che non sarebbe qualificata per potervici accedere (e non parlo di titoli di studio particolari, ma proprio di persone che non sono in grado di gestire una tale responsabilità).

Si, ma abbiamo un Ministro che ha preso la Matura alla Scuola Radio Elettra e vedo che è abbastanza incisivo. Lui è riuscito a fre persino un partito che prende il 12%
In Passato abbiamo avuto un Presidente della Camera che era un perito elettrotecnico.
Abbiamo avuto alla cultura un ministro che non sapeva nemmeno cosa fosse la cultura.
Abbiamo al ministero dell'Ambiente una che si è diplomata al Linguistico e alle Pari opportunità una che faceva calendari
Siamo in Italia, mica cazzi!:asd:

Onim4ru
19-05-2011, 11.19.45
appunto, ma non mi puoi dire che una persona qualunque, che fino a ieri faceva il fornaio, piuttosto che l'operaio, l'avvocato, l'architetto eccetera sia in grado di gestire una citta, una provincia, una regione o uno stato. L'abilitazione servirebbe solo a spiegare ed assicurarsi che chi arriva al potere sappia a cosa va incontro, a cosa dovrà gestire, al come, come investire i soldi, dove investirli eccetera. Anche la libera profesisone, al di là delle nozioni tecniche, si basa sull'empatia nel capire cosa vuole la committenza, le sue esigenze, e questo non lo insegnano, lo si impara professando, o lo si ha innato :)
Invece ad oggi in politica ci possono andare tutti (sulla carta), anche gente che non sarebbe qualificata per potervici accedere (e non parlo di titoli di studio particolari, ma proprio di persone che non sono in grado di gestire una tale responsabilità).

questi sono problemi facilmente ovviabili restituendo al cittadino la possibilità di scegliere chi candidare e di cacciare a pedate nel culo chi non si è rivelato all'altezza della situazione :)

Merdarion
19-05-2011, 11.32.57
appunto, ma non mi puoi dire che una persona qualunque, che fino a ieri faceva il fornaio, piuttosto che l'operaio, l'avvocato, l'architetto eccetera sia in grado di gestire una citta, una provincia, una regione o uno stato. L'abilitazione servirebbe solo a spiegare ed assicurarsi che chi arriva al potere sappia a cosa va incontro, a cosa dovrà gestire, al come, come investire i soldi, dove investirli eccetera. Anche la libera profesisone, al di là delle nozioni tecniche, si basa sull'empatia nel capire cosa vuole la committenza, le sue esigenze, e questo non lo insegnano, lo si impara professando, o lo si ha innato :)
Invece ad oggi in politica ci possono andare tutti (sulla carta), anche gente che non sarebbe qualificata per potervici accedere (e non parlo di titoli di studio particolari, ma proprio di persone che non sono in grado di gestire una tale responsabilità).

con tutto il rispetto per gli avvocati qui dentro, raramente ho conosciuto avvocati che agiscono per il bene degli altri, non per niente in politica è pieno di avvocati, perchè tanti avvocati studiano legge per poi cercare di evitarla.....

comunque vedo con piacere che la discussione da me iniziata sia fatta da un dialogo a mio avviso costruttivo.
La prima Lega Nord aveva delle idee non tanto dissimili, poi hanno cominciato ad andare nei treni a spruzzare di Cif gli immigrati e tutti i bei propositi sono andati a farsi fottere. Io spero che il M5S continui nelle sue battaglie.
A Bologna il 10%. Se non ci fosse stato un candidato del PD (o pdmenoelle :asd:) probabilmente avremmo un sindaco 5 stelle a bologna.

psicho86
19-05-2011, 11.37.47
questi sono problemi facilmente ovviabili restituendo al cittadino la possibilità di scegliere chi candidare e di cacciare a pedate nel culo chi non si è rivelato all'altezza della situazione :)

cosa impossibile da fare, non si riuscirebbe ad avere un partito od una coalizione preponderante. Inoltre non è immediato il voto popolare su chi deve restare e su chi deve andarsene. Dovrebbero essere posti dei paletti imho, superati i quali si va a casa, sia che si abbia avuto la possibilità di governare, sia che si sia fatta sempre e solo opposizione. C'è gente che sta la da 20 anni e per l'italia non ha mai fatto un cazzo (ma per le proprie tasche ha fatto tanto, e continua a fare tanto).

un esempio? dopo 2 legislature si va a casa. Non si resta come associati, come deputati o senatori, come consulenti. No. dopo 2 anni te ne torni a fare quello che facevi prima di fare il parlamentare od il senatore. facevi il magistrato? torni a fare il magistrato. Facevi l'operaio? torni a fare l'operaio. E la cazzo di pensione a cui hanno diritto dopo 3 anni di legislatura (sia maggioranza che opposizione) se la attaccano ai coglioni, insieme a tutti i benefit dello status di politico che questi signori detengono anche post carica :sisi:

è ora di darci na svegliata ragazzi, mica possiamo farci mettere i piedi in testa di continuo :teach:

anonimo_84
19-05-2011, 11.41.43
Guarda che in Italia, prima di Silvio Cacca Pupu, c'erano le preferenze.
IL cittadino votava chi gli piaceva, solo che poi questi rubavano ed hanno cambiato la legge facendo scegliere ai capigruppo i Parlamentari da portare nelle varie Liste.
Vedi il discorso listino Bloccato Pro Formigoni.
Sono tutti scelti dai partiti.
Adesso si vuole ritornare alle preferenziali, così se si sbaglia la scelta è il cittadino che sbaglia.
Non il partito che ti offre la rosa di candidati.

psicho86
19-05-2011, 11.46.29
Guarda che in Italia, prima di Silvio Cacca Pupu, c'erano le preferenze.
IL cittadino votava chi gli piaceva, solo che poi questi rubavano ed hanno cambiato la legge facendo scegliere ai capigruppo i Parlamentari da portare nelle varie Liste.
Vedi il discorso listino Bloccato Pro Formigoni.
Sono tutti scelti dai partiti.
Adesso si vuole ritornare alle preferenziali, così se si sbaglia la scelta è il cittadino che sbaglia.
Non il partito che ti offre la rosa di candidati.

per carità, lo so, ho fatto pure in tempo a votare con le preferenziali, ma tale sistema non cambia le sorti della politica italiana. Serve un qualcosa di più incisivo, mica la scelta di un candidato, che po alla fine non va a sbilanciare nulla e non porta nulla visto che i candidati saranno sempre quelli che propone il partito ora (salvo rare eccezioni) :)
Imho ovvio :)

anonimo_84
19-05-2011, 11.57.36
per carità, lo so, ho fatto pure in tempo a votare con le preferenziali, ma tale sistema non cambia le sorti della politica italiana. Serve un qualcosa di più incisivo, mica la scelta di un candidato, che po alla fine non va a sbilanciare nulla e non porta nulla visto che i candidati saranno sempre quelli che propone il partito ora (salvo rare eccezioni) :)
Imho ovvio :)

Ma in realtà il discorso è un po' più complesso e ti faccio un esempio:
Siamo iscritti al Partito io, te, Des, Albo, Merdarion, Diaz e Magic ok?:asd: Noi una Lista poi ci saranno altri di un'altra etcetc.
Siamo tutti della zona Lombarda e chiediamo al partito di essere candidati.
Il Partito ovviamente ci candida per ognuna delle sezioni in cui noi siamo.
Varese, Como, Milano etc etc.
In realtà tale sistema fa in modo che di noi tutti che ci siamo candidati e che il cittadino vota la lista dei rappresentanti che secondo il programma ispira di più.
Se poi a Roma io o te o chi per noi rubiamo, non è colpa ne del partito e nemmeno del cittadino se abbiamo fatto reato.
In realtà il partito non propone più, siamo noi iscritti che chiediamo al partito di essere sostenuti nella campagna.
Con l'arrivo di Silvio, hanno ragionato diverso.
Visto che noi partiti sostenivamo dei Ladri senza saperlo, i cittadini inconsapevoli sceglievano
Scegliamo noi.
Il che è peggio vuol dire, che è il partito sa già in partenza che è un ladro, ti blocca la lista e tu lo voti lo stesso.
Anche se non lo avresti votato quel listino.
Edit
A me piace l'IDV, l'ho votata in passato.
Però figuriamci se Di Pietro non sapeva chi fosse Scillipoti ( spero che si scriva così).
Lo ha scelto e da buon Magistrato sapeva ......
Ripeto non ho niente contro Di Pietro e nemmeno IDV, però certe scelte le hanno fatte perchè rendevano. PUr sapendo chi diavolo fosse la persona che ti rappresentava.

DIAZE
19-05-2011, 12.03.08
Quarto, esponente del Pdl è in galera per camorra. Ma viene eletto in Comune

Armando Chiaro ha ricevuto quasi 400 preferenze nella cittadina in provincia di Napoli nonostante si trovi in carcere da due settimane, con l'accusa di essere il referente politico del clan Polverino. Il Pd presenta due interrogazioni parlamentari
Dal carcere per camorra al Consiglio comunale il passo è breve. Accade a Quarto, provincia di Napoli. Protagonista dell’incredibile vicenda Armando Chiaro, fino a pochi giorni fa coordinatore cittadino del Pdl. Chiaro è stato eletto con quasi 400 preferenze. Eppure è in galera da circa due settimane con l’accusa pesantissima di essere il referente ‘politico’ degli interessi del clan Polverino e di aver fatto da prestanome dei boss. Il suo arresto è stato uno dei casi più clamorosi di infiltrazioni camorristiche nelle liste azzurre del napoletano.

Il 3 maggio i pm della Dda di Napoli Marco Del Gaudio, Antonello Ardituro e Maria Cristina Ribera hanno ottenuto dal gip l’arresto di 40 presunti esponenti e fiancheggiatori del clan Polverino, tra i quali due candidati del centrodestra al Consiglio comunale, uno del Pdl e uno di ‘Noi Sud’. In manette per associazione camorristica è finito anche Chiaro, capogruppo uscente degli azzurri e capolista dei berlusconiani. Dalle carte dell’inchiesta si è scoperto che gli uomini della cosca lo chiamavano ‘l’onorevole’ oppure ‘l’assessore Mesillo’. E appena due giorni prima del voto la Procura ha depositato al Riesame 22 intercettazioni tra Chiaro e il presidente della Provincia di Napoli, nonché coordinatore provinciale Pdl, Luigi Cesaro (che non è indagato). I due discutevano dell’ingresso di ‘Noi Sud’ nella coalizione di Quarto, che il coordinatore regionale Pdl Nicola Cosentino (anch’egli non indagato) avrebbe alla fine imposto agli azzurri locali.

Chiaro era in carcere, ma la circostanza non ha scoraggiato i suoi fan. Quarto è stata tappezzata da manifesti elettorali con la scritta ‘Forza Armando’. Il candidato sindaco del centrodestra, Massimo Carandente Giarrusso, eletto con oltre il 60%, ne aveva preso le distanze, invitando i suoi sostenitori a rimuovere i manifesti e a non votare il candidato inquisito. Forse è questa la ragione del ‘voto disgiunto’ che lo ha in qualche modo punito. Le liste della coalizione, infatti, hanno raccolto circa il 5% in più del neo sindaco. (fonte il FQ)

Finché ci sarà gente che vota ladri e mafiosi patentati io voto questa armata brancaleone

psicho86
19-05-2011, 12.11.38
Ma in realtà il discorso è un po' più complesso e ti faccio un esempio:
Siamo iscritti al Partito io, te, Des, Albo, Merdarion, Diaz e Magic ok?:asd: Noi una Lista poi ci saranno altri di un'altra etcetc.
Siamo tutti della zona Lombarda e chiediamo al partito di essere candidati.
Il Partito ovviamente ci candida per ognuna delle sezioni in cui noi siamo.
Varese, Como, Milano etc etc.
In realtà tale sistema fa in modo che di noi tutti che ci siamo candidati e che il cittadino vota la lista dei rappresentanti che secondo il programma ispira di più.
Se poi a Roma io o te o chi per noi rubiamo, non è colpa ne del partito e nemmeno del cittadino se abbiamo fatto reato.
In realtà il partito non propone più, siamo noi iscritti che chiediamo al partito di essere sostenuti nella campagna.
Con l'arrivo di Silvio, hanno ragionato diverso.
Visto che noi partiti sostenivamo dei Ladri senza saperlo, i cittadini inconsapevoli sceglievano
Scegliamo noi.
Il che è peggio vuol dire, che è il partito sa già in partenza che è un ladro, ti blocca la lista e tu lo voti lo stesso.
Anche se non lo avresti votato quel listino.
Edit
A me piace l'IDV, l'ho votata in passato.
Però figuriamci se Di Pietro non sapeva chi fosse Scillipoti ( spero che si scriva così).
Lo ha scelto e da buon Magistrato sapeva ......
Ripeto non ho niente contro Di Pietro e nemmeno IDV, però certe scelte le hanno fatte perchè rendevano. PUr sapendo chi diavolo fosse la persona che ti rappresentava.

di principi sono d'accordo che ora è piu sbagliato di prima, ma il fondo non cambia, tutto li :)

FALLEN_ANGEL_664
19-05-2011, 12.22.13
vorrei solo rispondere che un programma c'è, qualcuno, non mi ricordo chi, poco fa ha dichiarato che grillo dice che sbaglia la destra e sbaglia la sinistra ma lui non da una sua opinione. Io mi sono letto attentamente il loro programma. Certe cose sono utopiche, però almeno è un programma vero.

Ti rendi conto che quest'ultima frase è un controsenso, vero? :asd:


Possiamo lamentarci del fatto che quelli del M5S siano dei dilettanti, ma almeno hanno l’intenzione o almeno ci provano a portare in Italia un nuovo modo di fare politica, che non sia legato al mero interesse personale (cioè il motivo principale che spinge i nostri politici) ma (a dirlo sembra di scadere nel banale) all’interesse del Paese.

E chi ha detto niente sulle loro intenzioni? Oddio, a parte quando hanno propositi assurdi, ma finchè fan vita politica buon per tutti.


Grillo, che non considero la Bibbia e con il quale a volte mi trovi in disaccordo, ha detto una cosa giustissima: ossia, “se togli gli interessi dalla politica allora diventa una cosa seria” . E solo per questo meriterebbero il voto.

Aridaglie con gli interessi.


Poi invece se arriva un giovane di 30 anni o meno che prova ad entrare in politica senza aver leccato il culo per anni all’onorevole di turno o senza avere finanziamenti pubblici per la sua campagna elettorale e lo si considera dilettante o qualunquista, allora stiamo messi male.

L'età lo renderà dilettante perchè avrà avuto poco tempo per impratichirsi, ma il qualonquismo dipende da quello che dice. Ad ogni modo, non ti rifersci mica a Grillo, vero?


non mi sembra che proporre di avere un parlamento senza parlamentari con la fedina penale sporca siano una cosa di un altro mondo, eppure è stata ignorata da tutti. Chissà perché.

Non lo so. Anche l'IDV ce l'ha nel suo programma.


Allora i Verdi sono utopici??

Ehm, sì?


Non capisco, prima volete politici veri ( movimenti come i Verdi, la Margherita un tempo propronevano certi temi), poi però se lo dice Grillo sono stronzate da avanspettacolo:asd:

A mio modesto e limitato parere, non classificherei i Verdi come movimento politico "vero". Non nel senso che non abbia una sua visione, un suo progetto, un suo perchè. Ma nel senso che non vedo dei verdi in grado di proporre soluzioni a tutto campo, ma solo di richiedere politiche più inclini alla loro visione e quindi limitate ad alcuni aspetti.


Poi 5 anni tutti a casa senza Pensione i parlamentari. Quindi un solo mandato.
Nessuno conflitto d'Interesse.
Acqua Pubblica e raccolta differenziata.
Aree urbane con almeno un 20% di Parchi.
Produzione di energia pulita con fonti rinnovabili, che molte città usano.

1)Mi stà bene
2)Mi stà bene
3)"Acqua pubblica" non mi stà bene; per me è importante che sia ben gestita, pubblica o no. Sulla raccolta differenziata mi stà bene, sempre che non si intenda che tale soluzione magicamente risolva tutti i problemi dei rifiuti.
4)Cioè iniziamo a buttare giù le palazzine in centro o le impiantiamo a 50 km in periferia?
5)E qui mi sa che cadiamo ancora nella demagogia-utopia. Non mi dilungo perchè tanto c'è l'ennesimo topic parallelo.


Non capisco, sono idee proposte anche dalla Sinistra in passato ed è demagogia?

Visto il risultato direi che era demagogia alla grande...

Attendendo nell'ombra,
FALLEN ANGEL 664

Kewell18
19-05-2011, 12.56.36
E chi ha detto niente sulle loro intenzioni? Oddio, a parte quando hanno propositi assurdi, ma finchè fan vita politica buon per tutti.

Aridaglie con gli interessi.



Spiegati meglio...:)



L'età lo renderà dilettante perchè avrà avuto poco tempo per impratichirsi, ma il qualonquismo dipende da quello che dice. Ad ogni modo, non ti rifersci mica a Grillo, vero?

Certo, Grillo non ha più di 30 anni, gusto? :asd:
Mi riferivo ai vari candidati che si sono presentati alle comunali o quelli che hanno preso un posto in regione...

Non sono così tanto daccordo sul tuo discorso dell'età.


Non lo so. Anche l'IDV ce l'ha nel suo programma.

Ah, bhe, questa è una buona cosa...:birra:

FALLEN_ANGEL_664
19-05-2011, 13.05.09
Spiegati meglio...:)

Non ho niente da ridire sul fatto che si faccia qualcosa con l'intenzione di fare il bene del paese. Critico la proposizione di soluzioni assurde e demagogiche, tipo il risolvere problema energetico con le rinnovabili, o il modo di intraprendere un dialogo o anche il semplice monologo.


Non sono così tanto daccordo sul tuo discorso dell'età.

Non la intendo come regola assoluta.


Ah, bhe, questa è una buona cosa...:birra:

:birra:

Attendendo nell'ombra,
FALLEN ANGEL 664

aries
19-05-2011, 14.16.52
Proprio perché sono tematiche complesse, trovo ci siano giudizi troppo netti, da una parte e dall'altra. Mi dan fastidio i proclami alla "5 anni e a casa" e "sono tutti lì per rubare" quanto chi crede che nel movimento di Grillo ci sia solo demagogia e antipolitica. La penso in modo simile a funker, vedo con favore la loro presenza, magari anche senza votarli direttamente, sono uno sfogo a una situazione attuale insostenibile che, una volta ottenuto il proprio scopo, si disperderà: molte delle cose che propongono (quasi tutte quelle condivisibili) dovrebbero fare parte delle regole del gioco a cui partiti d'ideologia differente partecipano (perché è legittimo avere un approccio più liberale, moderato, socialista...), se loro esistono è anche perché questa politica "alta" è stata esclusa dal discorso politico e –paradossalmente– passa in secondo piano nelle scelte, poiché davanti a un colluso con la camorra (per dire) si deve in ogni caso ripiegare su qualcuno con idee diverse dalle proprie ma tendenzialmente onesto, così come il magna magna socialista inquinava ideali condivisibili negli 80.

Per inclinazione personale, penso che la mediocrità delle persone possa svilire ogni politica idealista (che dovrebbe essere il vero terreno di scelta politica, in una società ideale), ma non per questo si deve annientare la politica "ideologica", perché questa corruzione colpirebbe in qualche modo, ne sono certo, anche modelli proposti da Grillo, eppure i livelli di impresentabilità raggiunti da noi sono così preoccupanti da giustificare exploit di questo tipo, che si spera siano utili a dare scossoni e tornare a una politica pensata.

Quanto al Movimento in sé... mah, non mi convince la struttura, Grillo che non ne è il leader politico ma dalle cui labbra pendono tutti, l'eccessivo entusiasmo verso il nuovo (tecnologie, modalità di discussione pubblica, ecc) che sì, è figo, ma pensiamoci, candidati 20enni totalmente anonimi che non hanno peso (ok giovani, ma un 30-35-40enne competente no, eh?) e la cui eventuale posizione in contrasto col leader –ma sarò malizioso io– gli darebbe davvero pochi grattacapi mi fanno annusare qualcosa di sospetto. Ma se qui è potenziale altrove è palese e stagnante, per cui si guarda con curiosità alla variabile impazzita.


P.S. Certo che per un movimento nuovo, giovane e confidente nella competenza dei propri candidati quel simbolo e quella comunicazione sono una dimostrazione di effettiva ed immediata grossolaneria che già da sola rappresenta, per me, una prova della loro esistenza puramente utilitaristica e dalla data di scadenza già impressa. Feci lo stesso pensiero per Il Fatto Quotidiano, non è assolutamente una coincidenza.

anonimo_84
19-05-2011, 16.21.07
Non lo so. Anche l'IDV ce l'ha nel suo programma.FALLEN ANGEL 664

Qui nessuno dubita l'IDV, nemmeno il Sottoscritto



Ehm, sì?

FALLEN ANGEL 664
Ma Lol, certo che sono un partito.
Se a te non piace il loro programma, perchè ritieni utopico è un altro discorso.
Hanno una struttura da partito, con dei leader, una sede locale ed i vari capigabinetto.
Invece una lista civica non ha una sede legale, ha dei rappresentanti.
Non ha capigabinetto nelle varie regioni.


A mio modesto e limitato parere, non classificherei i Verdi come movimento politico "vero". Non nel senso che non abbia una sua visione, un suo progetto, un suo perchè. Ma nel senso che non vedo dei verdi in grado di proporre soluzioni a tutto campo, ma solo di richiedere politiche più inclini alla loro visione e quindi limitate ad alcuni aspetti.

FALLEN ANGEL 664
Ti ricordo che Rutelli è stato capolista dei Verdi, prima di Fondare la Margherita
EDit guarda la risposta precedente


1)Mi stà bene
2)Mi stà bene
3)"Acqua pubblica" non mi stà bene; per me è importante che sia ben gestita, pubblica o no. Sulla raccolta differenziata mi stà bene, sempre che non si intenda che tale soluzione magicamente risolva tutti i problemi dei rifiuti. Quando vedrai le tasse aumentare ed il servizio resta uno schifo, ti arrabbierai un pochetto, anche perchè fino adesso i comuni gestiscono l'acqua. Non è detto che i privati gestiscano meglio dei comuni.
Soprattutto in Italia ove la spartizione delle opere è sempre ai soliti imprenditori, che sono quelli delle autostrade a metà, delle piscine che finiscono in campi incolte e non finite ete etc
4)Cioè iniziamo a buttare giù le palazzine in centro o le impiantiamo a 50 km in periferia? Ma no! Dove lo spazio verde c'è ne poco, bisogna garantirlo, ove invece abbonda, non cementificare tutto. Vogliamo le città di soli palazzi? Prego! Un bel mondo!
5)E qui mi sa che cadiamo ancora nella demagogia-utopia. Non mi dilungo perchè tanto c'è l'ennesimo topic parallelo. Infatti ho già detto quali sono i problemi e sono già stati detti da tutti. Non mi dilungo!

FALLEN ANGEL 664


Visto il risultato direi che era demagogia alla grande...


Attendendo nell'ombra,
FALLEN ANGEL 664
Si sapeva già che non si va a governare, ma a dare fastidio ed a proporre.
Sia Grillo che i Candidati lo sanno!
Il 4% nazionale che permette di andare a Roma e dire la nostra! Può paicere o non piacere.:birra:

destino
19-05-2011, 16.43.13
Il 4% nazionale che permette di andare a Roma e dire la nostra! Può paicere o non piacere.:birra:

se prendono il 4% alle prossime politiche e il pd non si allea con l'udc di Casini rivince Berlusconi, esattamente come successo in piemonte con Cota.

E anche in quel caso Grillo direbbe che Berlusconi e Bersani sono la stessa merda :)

ilPas
19-05-2011, 16.44.59
Di sicuro meglio IdV e Movimento a 5 Stelle che non lo schifo che c'è negli altri partiti o pseudo tali.

anonimo_84
19-05-2011, 16.50.18
se prendono il 4% alle prossime politiche e il pd non si allea con l'udc di Casini rivince Berlusconi, esattamente come successo in piemonte con Cota.

E anche in quel caso Grillo direbbe che Berlusconi e Bersani sono la stessa merda :)

Uhmm che dica Bersani=Berlusconi, lo direbbe anche se non prendesse il 4%.
Invece se Bersani si allea con l'UDC, perderà ancora un po' di elettori e di credibilità.
Proprio adesso che invece si sta rialzando. Non penso che sia la scelta più giusta, quella di allearsi con chi invidia Berlusconi del suo ruolo.
Imho, ma anche qualche altro opinionista ne è convinto, la sceneggiata del Terzo Pollo non è altro che quelli che vogliono fare i "Berlusconi" al posto dell'Originale. Semplicemente non si dichiarano Tali.
Fini sono anni che stava spianando il terreno, Idem Casini. Rutelli invece non sa da che parte è girato. Semplicemente un uomo solo, in cerca di gloria. Cosa che nel PD ( troppi Galli) non avrebbe avuto.

anonimo_84
19-05-2011, 16.51.46
Di sicuro meglio IdV e Movimento a 5 Stelle che non lo schifo che c'è negli altri partiti o pseudo tali.

Straquotone!!!:birra::birra:

Alborosso
19-05-2011, 18.05.18
se prendono il 4% alle prossime politiche e il pd non si allea con l'udc di Casini rivince Berlusconi, esattamente come successo in piemonte con Cota.

E anche in quel caso Grillo direbbe che Berlusconi e Bersani sono la stessa merda :)

Se il Pd si allea con Udc o Fli che dir si voglia è giusto che non raggiungano nemmeno il quorum....proprio come è successo quì in Piemonte, cosa me ne faccio se al posto di Cota ci trovo un Casini... :(

Merdarion
19-05-2011, 18.08.15
Ti rendi conto che quest'ultima frase è un controsenso, vero? :asd:




vorrei solo rispondere che un programma c'è, qualcuno, non mi ricordo chi, poco fa ha dichiarato che grillo dice che sbaglia la destra e sbaglia la sinistra ma lui non da una sua opinione. Io mi sono letto attentamente il loro programma. Certe cose sono utopiche, però almeno è un programma vero.

certo che veramente la minima occasione è buona per pigliare per il culo :(

Dicendo utopia ho forse esagerato indicando qualcosa che è molto difficile da realizzare. Dovevo scrivere "obiettivi poco facili da raggiungere". Ma sarebbe stato troppo lungo, comunque penso che si sia capito cosa intendevo.

Ma anche no :asd:

anonimo_84
19-05-2011, 18.17.56
Se il Pd si allea con Udc o Fli che dir si voglia è giusto che non raggiungano nemmeno il quorum....proprio come è successo quì in Piemonte, cosa me ne faccio se al posto di Cota ci trovo un Casini... :(

Che tra l'altro sono proprio di Sinistra!:sisi::sisi:
Berlusconi così gverna Trent'anni!:birra:

.Orfeo.
19-05-2011, 18.24.18
non entro nel merito delle proposte o delle strategie di lotta politica del movimento, dico solo che, per quanto mi riguarda, ho conosciuto di persona uno dei tanti candidati sindaco (eletto consigliere peraltro) delle amministrative e devo obiettivamente riconoscere che il ragazzo in questione mi ha davvero fatto una splendida impressione: oltre ad essere un figo della madonna infatti baciava pure da Dio. *__*:asd::asd::asd:

detto questo, posso ritornare nel mio oblio.
saluti e vi lovvo tutti.:birra:

karuga
19-05-2011, 18.33.28
Ma io confido nell'intelligenza dei milanesi. Troppo istruiti ed acculturati per essere infarloccati da 2 comizi di merda della lega e un video del cazzo proiettato su un campo da calcio. Ste robe potranno funzionare coi bovari di fuori, ma non con gli esperti e navigati milanesi.

Ma quali milanesi?
A Milano ormai l'originale meneghino non lo trovi più neanche a pagarlo oro:asd:

Lord_Vetinari
19-05-2011, 18.52.55
non entro nel merito delle proposte o delle strategie di lotta politica del movimento, dico solo che, per quanto mi riguarda, ho conosciuto di persona uno dei tanti candidati sindaco (eletto consigliere peraltro) delle amministrative e devo obiettivamente riconoscere che il ragazzo in questione mi ha davvero fatto una splendida impressione: oltre ad essere un figo della madonna infatti baciava pure da Dio. *__*:asd::asd::asd:

detto questo, posso ritornare nel mio oblio.
saluti e vi lovvo tutti.:birra:

Quindi la loro strategia elettorale è concupire gli elettori? :asd:

raidensparda
19-05-2011, 18.59.43
Quindi la loro strategia elettorale è concupire gli elettori? :asd:

sastanzialmente avendo visto il successo di film ,per ragazzine in calore , come quella roba dei vampiri e lupi mannari ( nn chiedetemi come si chiama :asd: ) hanno pensato:
mettiamo gnocche e gnocchi, e così tutti i bm in calore li voteranno xchè son fighi !!!!
e credo che come strategia possa funzionare :sisi:
se i sonorha si candidassero, di sicuro vincerebbero, anzi credo che grillo gli stia già proponendo di farlo :sisi:

FALLEN_ANGEL_664
19-05-2011, 20.04.17
Ma Lol, certo che sono un partito.
Se a te non piace il loro programma, perchè ritieni utopico è un altro discorso.
Hanno una struttura da partito, con dei leader, una sede locale ed i vari capigabinetto.

Non ho detto che non mi piace perchè è utopico e nemmeno che non siano un partito. Ho detto che non sono a mio modesto parere un reale partito perchè non danno risposte concrete nel maggior numero possibile di ambiti. Io posso anche crearmi un partito dell'amore, avere sedi, rappresentanti e compagnia bella, ma non posso aspettarmi di essere considerato un reale partito. Questo senza voler offendere i personaggi in questione che esercitano comunque i loro diritti e portano giustamente avanti le loro idee.


Ti ricordo che Rutelli è stato capolista dei Verdi, prima di Fondare la Margherita

Ok... e quindi?


Quando vedrai le tasse aumentare ed il servizio resta uno schifo, ti arrabbierai un pochetto, anche perchè fino adesso i comuni gestiscono l'acqua. Non è detto che i privati gestiscano meglio dei comuni.
Soprattutto in Italia ove la spartizione delle opere è sempre ai soliti imprenditori, che sono quelli delle autostrade a metà, delle piscine che finiscono in campi incolte e non finite ete etc

Come non è detto che i comuni la sappiano gestire meglio di un eventuale privato. Come ho detto, non voglio che l'acqua sia gestita necessariamente da una o dagli altri. Il punto è che venga gestita bene.


Ma no! Dove lo spazio verde c'è ne poco, bisogna garantirlo, ove invece abbonda, non cementificare tutto. Vogliamo le città di soli palazzi? Prego! Un bel mondo!

Bho, è un'idea un pò vaga...


Si sapeva già che non si va a governare, ma a dare fastidio ed a proporre.
Sia Grillo che i Candidati lo sanno!
Il 4% nazionale che permette di andare a Roma e dire la nostra! Può paicere o non piacere.:birra:

Mi riferivo ai risultati della sinistra. Visti i risultati della sinistra la loro era demagogia alla grande.


certo che veramente la minima occasione è buona per pigliare per il culo :(

Non volevo certo offendere. :birra:


Dicendo utopia ho forse esagerato indicando qualcosa che è molto difficile da realizzare. Dovevo scrivere "obiettivi poco facili da raggiungere". Ma sarebbe stato troppo lungo, comunque penso che si sia capito cosa intendevo.

Ma anche no :asd:

Ah, ok. E' che come avrai notato sono alquanto pignolo. :D :birra:

Attendendo nell'ombra,
FALLEN ANGEL 664

Ghostkonrad
19-05-2011, 20.44.22
Il problema del movimento 5 stelle è che è un movimento che si pone obbiettivi chiaramente irraggiungibili e si fa bello di questa cosa; non è pensabile governare un paese con un programma come il loro, e senza mai fare alleanze; e questa cosa viene spacciata come un punto di forza invece che come un difetto. Possono prendere il 3, il 4, quel che gli pare, di fatto non governeranno mai neppure un quartiere con una linea oltranzista come questa.
Per cambiare le cose le idee non bastano, per quanto giuste e condivisibili siano; bisogna anche non aver paura di sporcarsi le mani.

FALLEN_ANGEL_664
19-05-2011, 21.00.17
Io lo troverei invece ammirabile. Stabilire i propri principi e perseguire i propri scopi, chi vuole s'accoda. Una presa di posizione molto forte e coraggiosa, cosiderando inoltre che ci si pone l'obbiettivo non di governare ma di portare avanti le proprie idee. Sempre se nel rispetto dell'altrui opinione, della propria parola e con il giusto livello di autocritica.

Attendendo nell'ombra,
FALLEN ANGEL 664

Ghostkonrad
19-05-2011, 22.20.26
Un movimento politico si fonda con l'idea di governare un paese secondo le proprie idee, con l'idea di fare qualcosa; e per fare le cose nel mondo reale i compromessi, anche col diavolo, servono. Altrimenti è solo onanismo ideologista.

DonAldrigo
19-05-2011, 23.38.08
Si, ma abbiamo un Ministro che ha preso la Matura alla Scuola Radio Elettra e vedo che è abbastanza incisivo. Lui è riuscito a fre persino un partito che prende il 12%
In Passato abbiamo avuto un Presidente della Camera che era un perito elettrotecnico.
Abbiamo avuto alla cultura un ministro che non sapeva nemmeno cosa fosse la cultura.
Abbiamo al ministero dell'Ambiente una che si è diplomata al Linguistico e alle Pari opportunità una che faceva calendari
Siamo in Italia, mica cazzi!:asd:

Tutto verissimo, ma la soluzione sarebbe candidare un ventenne senza arte nè parte?
E' vero che gente come D'Alema non è laureata ma almeno di esperienza ne ha fatta in questi anni, tanto è che nessuno riesce a scalzarlo.

DonAldrigo
19-05-2011, 23.49.49
Un movimento politico si fonda con l'idea di governare un paese secondo le proprie idee, con l'idea di fare qualcosa; e per fare le cose nel mondo reale i compromessi, anche col diavolo, servono. Altrimenti è solo onanismo ideologista.

Per governare un paese devi per forza mettere prima o poi le mani nella merda, è inevitabile. Finchè restiamo nell'ideologia e nella teoria è tutto semplice e bello, ma nel mondo reale le cose sono diverse.
Sono convintissimo che se mai arriverà un politico che risolve i problemi questo sarà il più odiato di tutti, perchè per risolvere i problemi dell'Italia bisognerebbe prendere tutte quelle decisioni impopolari che i nostri governanti si rifiutano di prendere.

MarcoLaBestia
20-05-2011, 01.09.59
Ma quali milanesi?
A Milano ormai l'originale meneghino non lo trovi più neanche a pagarlo oro:asd:

Per questo è una grande città.

Milanese non è quello ke a Milano ci è nato, ma quello ke Milano l'ha vissuta.

Ghostkonrad
20-05-2011, 01.21.46
Beh, pure a Roma il "romano de Roma" non esiste quasi più. Di tutti i romani che conosco nessuno rientra nei requisiti (i.e. famiglia romana da almeno 6 generazioni). Manco i miei sono entrambi di Roma.

MarcoLaBestia
20-05-2011, 01.30.51
Beh, pure a Roma il "romano de Roma" non esiste quasi più. Di tutti i romani che conosco nessuno rientra nei requisiti (i.e. famiglia romana da almeno 6 generazioni). Manco i miei sono entrambi di Roma.

ma ci mankerebbe, non si vive mica nella palude stagnante.

certo Milano ormai ha il meridione nelle vene. :D

anonimo_84
20-05-2011, 08.39.03
Non ho detto che non mi piace perchè è utopico e nemmeno che non siano un partito. Ho detto che non sono a mio modesto parere un reale partito perchè non danno risposte concrete nel maggior numero possibile di ambiti. Io posso anche crearmi un partito dell'amore, avere sedi, rappresentanti e compagnia bella, ma non posso aspettarmi di essere considerato un reale partito. Questo senza voler offendere i personaggi in questione che esercitano comunque i loro diritti e portano giustamente avanti le loro idee.
1)


Ok... e quindi?
2)


Come non è detto che i comuni la sappiano gestire meglio di un eventuale privato. Come ho detto, non voglio che l'acqua sia gestita necessariamente da una o dagli altri. Il punto è che venga gestita bene.
3)


Bho, è un'idea un pò vaga...
4)


Mi riferivo ai risultati della sinistra. Visti i risultati della sinistra la loro era demagogia alla grande.
5)



FALLEN ANGEL 664

1) Si che danno risposte anche su altri temi oltre l'ambiente, non è che i verdi sono solamente per l'ambiente. Generalmente rilasciano il programma, controllo sul sito se è presente!
Hanno anche altre idee e si appoggiano a partiti di estrema sinistra.
2) QUindi ti avevo risposto
3) Nessuno mette in dubbio ciò che dici.
La prima cosa che succede quando si privatizza è l'aumento dell'imposta, perdita dei posti di lavoro e ripeto non è detto che il servizio funzioni.
Generalmente non funziona, vedi Telecom Italia sommersa dai debiti, Enel, FS ed Alitalia.
I privati qui speculano su tutto.
4) Non so cosa ci sia di vago nel tutelare l'ambiente e creare zone verdi
5)La risposta era relegata al solo M5S:birra:

Tutto verissimo, ma la soluzione sarebbe candidare un ventenne senza arte nè parte?
E' vero che gente come D'Alema non è laureata ma almeno di esperienza ne ha fatta in questi anni, tanto è che nessuno riesce a scalzarlo.
Secondo te a che età hanno iniziato a fare politica, i nostri eroi???
Chiaro che ci sia bisogno di esperienza, molti dei candidati del Movimento avranno il tempo di farla facendoi consiglieri comunali.
Nessuno avrebbe dato il 50% delle preferenze ad una persona poco esperta, nemmeno il sottoscritto e nemmeno lo si pensava. Basta vedere i comizi!
Come consiglieri si può fare tanto!:birra:

Alborosso
20-05-2011, 09.03.23
Quella che se si giovane non sai fare politica è una cazzata, io ho iniziato che avevo 13 nella FGCI, e ti assicuro che si parlava di politica non di cazzate, si affrontavano problemi reali (anche se allora a livello "locale"), poi con gli anni la "passione" si è infranta proprio su quelli che molti di voi chiamano "compromessi",
io con i "cattolici" non ci sto ! non mi frega un cazzo di avere la poltrona, sto all'opposizione tutta la vita, ma non calpesto le mie idee per avere una "sedia".

Thor
20-05-2011, 10.34.17
Ah, ok. E' che come avrai notato sono alquanto pignolo. :D :birra:

no, sei proprio spaccacazzo, che e' diverso :asd:

:Palka:

Ghostkonrad
20-05-2011, 11.14.35
Quella che se si giovane non sai fare politica è una cazzata, io ho iniziato che avevo 13 nella FGCI, e ti assicuro che si parlava di politica non di cazzate, si affrontavano problemi reali (anche se allora a livello "locale"), poi con gli anni la "passione" si è infranta proprio su quelli che molti di voi chiamano "compromessi",
io con i "cattolici" non ci sto ! non mi frega un cazzo di avere la poltrona, sto all'opposizione tutta la vita, ma non calpesto le mie idee per avere una "sedia".

Allora sarai innocuo; sosterrai le tue magnifiche idee mentre altri più scaltri di te faranno i loro comodi e porteranno a casa dei risultati, buoni o cattivi che essi siano.
Le idee non servono a nulla finchè sono nella nostra testa, vanno messe in atto; con ogni mezzo, per quel che mi riguarda; qua invece l'obbiettivo è autocompiacersi della propria passione e della propria purezza e differenza, spacciando la cosa per un movimento politico mentre invece è solo una specie di setta.
Il mondo non va così; c'è un'elementare legge di base: tanto dai, tanto prendi; il politico bravo è quello che riesce a prendere dando poco.
La politica si fa per gli altri; questi grillini invece ritengono che la loro purezza ideologica sia più importante del cambiamento che vogliono portare; pensano solo a loro stessi, alla fine.

Alborosso
20-05-2011, 11.28.25
Io la vedo diversamente, non è solo questione di idee ma di coerenza, non è che per fare affermare le mie idee devo associarmi con dei delinquenti, intrallazzisti,fanatici religiosi ecc ecc, che punti in comune dovrei avere con loro?
Tu dici che per avere magari un provvedimento ambientalista a me favorevole dovrei concedere loro il divieto di un testamento biologico? oppure fare qualcosa
per i cassaintegrati ed in cambio devo dargli il finanziamento alle scuole private?
Ma che modo di fare politica è? io metto in vista i miei programmi e poi si discute su quelli e su chi la pensa come me, non mi servono persone che predicano ancora la "santa inquisizione" che facciano pure alleanze con altri....

destino
20-05-2011, 11.42.41
Quella che se si giovane non sai fare politica è una cazzata, io ho iniziato che avevo 13 nella FGCI, e ti assicuro che si parlava di politica non di cazzate, si affrontavano problemi reali (anche se allora a livello "locale"), poi con gli anni la "passione" si è infranta proprio su quelli che molti di voi chiamano "compromessi",
io con i "cattolici" non ci sto ! non mi frega un cazzo di avere la poltrona, sto all'opposizione tutta la vita, ma non calpesto le mie idee per avere una "sedia".

e a 13 anni appena arrivato alla FGCI ti hanno candidato alla presidenza nazionale?

Perchè è questo che ha fatto Grillo a Milano :asd:

Tranquillo comunque che con queste posizioni starai all'opposizione tutta la vita, potrai vantarti di essere rimasto fedele alle tue idee e di non avere cambiato un cazzo del mondo che ti circonda ;)

Alborosso
20-05-2011, 12.00.23
Ma almeno al contrario di molti mi posso guardare allo specchio senza sputarci sopra :asd: (tranne per l'estetica..:asd:)


ps. Quando la gente esasperata scenderà in strada stile Tunisia/Egitto ecc ecc tu avrai il piacere di spiegargli che ti sei alleato con Casini perchè se no stavi all'opposizione... :asd:

destino
20-05-2011, 12.15.31
Ma almeno al contrario di molti mi posso guardare allo specchio senza sputarci sopra :asd: (tranne per l'estetica..:asd:)


ps. Quando la gente esasperata scenderà in strada stile Tunisia/Egitto ecc ecc tu avrai il piacere di spiegargli che ti sei alleato con Casini perchè se no stavi all'opposizione... :asd:

e tu avrai il piacere di spiegar loro che hai rimandato al potere chi ha creato la situazione di fame tipo Egitto/Tunisia perchè dovevi rimanere puro e non volevi sporcarti le mani per provare a cambiare questo Paese :asd:

Alborosso
20-05-2011, 12.23.38
e tu avrai il piacere di spiegar loro che hai rimandato al potere chi ha creato la situazione di fame tipo Egitto/Tunisia perchè dovevi rimanere puro e non volevi sporcarti le mani per provare a cambiare questo Paese :asd:

Beh se dici questo è perchè non sei molto preparato in matematica, se uno va al potere è perchè c'è qualcuno che lo vota più dell'altro quindi non siamo ancora a livello della Tunisia/Egitto, quando arriveremo a quel livello stai tranquillo che quella gente là non avrà tante possibilità di spiegare :asd: e comunque in Italia non siamo ancora a quei livelli tranquillo, finchè c'è la tv col calcio/figa/gossip l'italiano sta bene...;), tu continuerai a votare il partito degli inciuci e io continuerò a fare il Don Chisciotte :asd:.

destino
20-05-2011, 12.32.38
Beh sicuramente io voterò un partito che proverà a cambiare il Paese secondo le mie preferenze, sapendo che la politica è prima di tutto ricerca del dialogo e del compromesso con chi la pensa diversamente da te.

Fare politica non è un lavoro facile, è un lavoro di continua ricerca di mettere daccordo le parti per cercare di fare qualcosa che si ritiene necessario, stare sull'Aventino gridando schifati la propria diversità ha come risultato una sola cosa, che le tue idee non verranno mai realizzate.

Merdarion
20-05-2011, 12.47.24
e a 13 anni appena arrivato alla FGCI ti hanno candidato alla presidenza nazionale?

Perchè è questo che ha fatto Grillo a Milano :asd:

Tranquillo comunque che con queste posizioni starai all'opposizione tutta la vita, potrai vantarti di essere rimasto fedele alle tue idee e di non avere cambiato un cazzo del mondo che ti circonda ;)

su milano, sapendo di non avere nessuno possibilità, hanno fatto un'operazione di marketing. Non hanno messo Calise, che a me non piace per niente, per vincere o "spostare l'ago della bilancia", lo hanno messo per far capire che anche un ragazzino potrebbe far politica contro una come la Moratti.
Dove avevano possibilità hanno messo candidati seri, vedi bologna.

E poi destino, da quando in qua si può giudicare una persona che non scende a compromessi in ciò che crede? Perchè lui parla di non fare compromessi per avere una poltrona, mica per cambiare il mondo. Non serve essere in politica per cambiare il mondo, la politica è uno dei modi. :birra:

destino
20-05-2011, 12.58.51
E poi destino, da quando in qua si può giudicare una persona che non scende a compromessi in ciò che crede? Perchè lui parla di non fare compromessi per avere una poltrona, mica per cambiare il mondo. Non serve essere in politica per cambiare il mondo, la politica è uno dei modi. :birra:

il mondo non si cambia certo coltivando le margherite in giardino, si cambia sporcandosi le mani e proponendo le proprie soluzioni ai problemi che si vedono attorno a noi, questa è politica e non vuol dire per forza candidarsi per una poltrona, in senso lato vuol dire tutto, vuol dire aver capito di essere un essere sociale che si deve confrontare con gli altri e il mondo che ti circonda e una volta capito questo capire anche che tu non sei il possessore della Verità e che è sensato ascoltare e cercare di capire anche le ragioni degli altri.

Candidarsi e dire ai 4 venti che tutto e tutti sono uguali, che non si deve scendere a patti con nessuno è perfettamente legittimo, ma il cittadino che ti vota deve essere consapevole che se non prendi il 50%+1 dei voti le tue proposte di governo non verranno mai attuate, quindi il voto nei tuoi confronti sarà perfettamente inutile.

Sai chi è l'ultimo che ha chiesto ai suoi elettori di dargli il 50%+1 dei voti in modo da poter governare senza scendere a patti con nessuno, esattamente come sta facendo adesso Grillo?
Si chiama Silvio Berlusconi

Merdarion
20-05-2011, 15.45.28
si ma le idee di berlusconi facevano cagare dal principio. Quindi se succedesse la stessa cosa on uno dei candidati di grillo ben venga

destino
20-05-2011, 18.50.01
si ma le idee di berlusconi facevano cagare dal principio. Quindi se succedesse la stessa cosa on uno dei candidati di grillo ben venga

questa è una tua opinione

funker
20-05-2011, 19.12.34
"Meno tasse per tutti" sarebbe stata un'ottima idea in effetti, fosse stata minimamente realizzabile o auspicabile (la flat tax). :asd:

aries
20-05-2011, 20.05.21
Ho buttato al vento 10k caratteri, sono sempre più stronzo :asd:

destino
20-05-2011, 20.20.54
"Meno tasse per tutti" sarebbe stata un'ottima idea in effetti, fosse stata minimamente realizzabile o auspicabile (la flat tax). :asd:

il rilancio di un'economia ingessata e asfittica con uno stato più leggero e meno pesante dal punto fiscale, che punta sulle privatizzazioni e sulla competitività del mercato del lavoro non sono idee campate in aria, il problema è che sono rimaste sulla carta e si è arrivati ad una difesa dello status quo senza se e senza ma perchè difendere le varie lobbettine italiane porta molti più voti che stravolgere il sistema e girarlo come un calzino :asd:

Diceva bene Giannino tempo fa su Radio 24, Berlusconi si è presentato nel 94 come il campione del liberismo e dell'iniziativa privata e si è trasformato adesso nel signore del controllo statale.
Paradossalmente le uniche vere liberalizzazione le ha fatte il centrosinistra :asd:

Onim4ru
20-05-2011, 22.20.25
Ho buttato al vento 10k caratteri, sono sempre più stronzo :asd:

diciamo che ti sei sempre attestato su livelli piuttosto competitivi :asd:

FALLEN_ANGEL_664
20-05-2011, 22.52.49
no, sei proprio spaccacazzo, che e' diverso :asd:

:Palka:

Oh, basta così che divento rosso. :red:


Personalmente trovo affascinante sia chi non si muove dai propri principi sia chi tenta di tutto per trovare una posizione comune. E' indubbio che la seconda metodologia sia più pratica e dia più risultati; certo è che chi ha il coraggio di portare avanti le proprie idee nel confronto democratico senza se e senza ma merita comunque un suo rispetto. Certo, ambedue gli aspetti possono essere portati all'estremo e risultare disgustosi come il non voler cambiare idea neanche di fronte all'evidenza di essersi sbagliati o il vendere qualsiasi cosa pur di raggiungere uno scopo (sopratutto se poi il mezzo adottato va contro gli stessi principi che si volevano promuovere).

Attendendo nell'ombra,
FALLEN ANGEL 664

Merdarion
20-05-2011, 23.31.34
questa è una tua opinione

infatti. Posso esprimerla? :japu:

aries
21-05-2011, 02.50.37
diciamo che ti sei sempre attestato su livelli piuttosto competitivi :asd:

Ah guarda, oramai sventolo bandiera bianca ;)

Tommy Paradise
25-05-2011, 18.05.35
1ZyZ74P8nbs

Un citofono.

aplo
25-05-2011, 21.17.15
Non ho capito... con chi vorrebbe aprire il confronto larussa ? Con noi ? Ma se il 50% dei vocaboli che usiamo nemmeno li conosce, pensa di confrontarsi a gesti ? Ma poi vorrei capire, non era l'amichetto suo quello inguardabile con gli occhi a palla che fino a un paio di anni fa diceva che il Grillini avrebbero preso un 0,qualcosa per poi sparire ? Dove è finito quello ?

Cya

Maharet
27-05-2011, 02.18.41
Oppercarita'. Voti buttati nel cesso, tanto vale votare scheda bianca.

aplo
27-05-2011, 02.39.15
Ma poi confrontare con chi ? Con ste personcine....

K8CwJS0GB6Q


Cya

anonimo_84
27-05-2011, 08.26.46
Oppercarita'. Voti buttati nel cesso, tanto vale votare scheda bianca.

Perchè??
Sono voti buttati nel cesso a quelli dell'attuale dirigenza dei partiti, che non ha un movimento di cittadini!

Maharet
27-05-2011, 16.55.51
E' un partito? Dice di no. Quindi non ambisce a far parte del governo, quindi non ha alcun peso nella governabilita' del paese o delle sue frazioni. Ergo: tutti i voti che vanno ai grillini sono inutili. Ammesso e non concesso che una parte di quei voti siano dati da chi altrimenti voterebbe scheda bianca, l'altra parte di chi avrebbe votato per un partito o una coalizione danneggia di fatto un risultato politico che avrebbe potuto, in molti casi, essere diverso e forse anche determinante. In sostanza: il voto ai grillini e' un voto che, per intento o per conseguenza, altro non ha che un risultato sabotativo. E non vedo a chi possa far bene, questo.

Alborosso
27-05-2011, 17.18.01
E' un partito? Dice di no. Quindi non ambisce a far parte del governo, quindi non ha alcun peso nella governabilita' del paese o delle sue frazioni. Ergo: tutti i voti che vanno ai grillini sono inutili. Ammesso e non concesso che una parte di quei voti siano dati da chi altrimenti voterebbe scheda bianca, l'altra parte di chi avrebbe votato per un partito o una coalizione danneggia di fatto un risultato politico che avrebbe potuto, in molti casi, essere diverso e forse anche determinante. In sostanza: il voto ai grillini e' un voto che, per intento o per conseguenza, altro non ha che un risultato sabotativo. E non vedo a chi possa far bene, questo.

In linea di massima è come dici tu, ma quando le percentuali si alzeranno di parecchio il sabotaggio sarà riuscito, ed allora magari e dico magari si svacchierà
questa classe politica ed i loro partiti se non voglio finire con % vicine allo 0.
Comunque non vuol dire che se non sei un partito non partecipi al governo(locale,comunale,provinciale o regionale che sia) vedi le liste civiche.

destino
31-05-2011, 15.22.32
L'Italia di Pisapippa- Blog di Beppe Grillo (http://www.beppegrillo.it/2011/05/litalia_di_pisa/index.html)

ecco il nuovo che avanza :)

ilPas
31-05-2011, 15.34.04
Conosco molte persone, e tutte colte, che votano il Movimento a 5 Stelle proprio per far capire all'attuale classe politica che fanno ridere.
Di certo non penso che siano voti buttati, anzi...è una forma di protesta fatta senza andare nelle piazze e vedo che sta aumentando i suoi consensi come è giusto.

Alborosso
31-05-2011, 15.35.04
Destino però non ti fermare solo sulle parole di Beppe Grillo, leggi i commenti dei seguaci del 5 stelle e vedi che la pensano diversamente... :birra:

aplo
31-05-2011, 15.38.53
E' un partito? Dice di no. Quindi non ambisce a far parte del governo, quindi non ha alcun peso nella governabilita' del paese o delle sue frazioni. Ergo: tutti i voti che vanno ai grillini sono inutili. Ammesso e non concesso che una parte di quei voti siano dati da chi altrimenti voterebbe scheda bianca, l'altra parte di chi avrebbe votato per un partito o una coalizione danneggia di fatto un risultato politico che avrebbe potuto, in molti casi, essere diverso e forse anche determinante. In sostanza: il voto ai grillini e' un voto che, per intento o per conseguenza, altro non ha che un risultato sabotativo. E non vedo a chi possa far bene, questo.

Ma non diciamo scemenze TOTALI, alcuni dei partiti che sono oggi al governo hanno iniziato nello stesso modo, proponendosi come movimenti alternativi, la lega tanto per fare un esempio è nata così, come fenomeno che rompe pesantemente con le logiche del passato, ergo dire che il voto al Movimento 5 Stelle è inutile non è solo palesemente falso, ma anche miope.

Cya

aplo
31-05-2011, 15.40.45
L'Italia di Pisapippa- Blog di Beppe Grillo (http://www.beppegrillo.it/2011/05/litalia_di_pisa/index.html)

ecco il nuovo che avanza :)

Anfedi AO, pure destino che linka il Blog di Grillo, fa progressi il ragazzo... lenti.. ma costanti :asd:

Cya

destino
31-05-2011, 15.45.47
Destino però non ti fermare solo sulle parole di Beppe Grillo, leggi i commenti dei seguaci del 5 stelle e vedi che la pensano diversamente... :birra:

il partito è di grillo, è lui che decide chi può o non essere candidato sotto il suo simbolo, di cui è il solo proprietario, quindi anche se lui continua a sostenere il contrario, è lui il leader di quel movimento.
A milano Grillo ha detto che Pisapia era un fantoccio messo li per far credere che le elezioni fossero reali, quando si sapeva benissimo che la vittoria della Moratti era scontata, come minimo dovrebbe chiedere scusa per le cazzate che ha proferito, ma non essendo questo nell'indole del capopopolo quale è, allora rincara la dose descrivendo Pisapia come un venduto del sistema (secondo il suo ragionamento allora chiunque fa il suo lavoro e ha successo è un venduto) e gli chiede ovviamente cose impossibili in modo da poter dire ai 4 che lo ascoltano "visto? E' uguale agli altri venuti prima di lui"

Grillo è quello del "sono tutti uguali", delle soluzioni semplici a portata di mano e ancora una volta sta dimostrando quando questa visione semplicistica della politica è da stolti, non ha la più pallida idea di cosa voglia dire far politica e cercare soluzioni a problemi complessi che ci stanno nel Paese, è alla stregua di uno Sgarbi qualunque che sa solo urlare alla luna.
Ma adesso che ha messo Calise con la webcam da 10 euro al consiglio comunale le cose cambieranno, statene certi :)

Speriamo ne scriva un altro intervento pure contro De Magistris, almeno si ride doppio

roronoa
31-05-2011, 16.18.28
Speriamo ne scriva un altro intervento pure contro De Magistris, almeno si ride doppio

L'ha già fatto quando De Magistris, dopo essersi eretto a giustiziere contro la politica che usa mezzucci per non farsi giudicare, ha deciso di usufruire dell'immunità politica concessa ai parlamentari del Parlamento Europeo per non affrontare un processo a suo carico. :)

Maharet
31-05-2011, 16.24.51
Ma non diciamo scemenze TOTALI, alcuni dei partiti che sono oggi al governo hanno iniziato nello stesso modo, proponendosi come movimenti alternativi, la lega tanto per fare un esempio è nata così, come fenomeno che rompe pesantemente con le logiche del passato, ergo dire che il voto al Movimento 5 Stelle è inutile non è solo palesemente falso, ma anche miope.

Cya

Se lo dici tu :)

aplo
31-05-2011, 16.31.38
Shhh roronoa, non li svegliare dal letargo, potrebbe essere troppo brusco il risveglio, tra l'altro De Magistris è stato contestato in tempi non sospetti anche perchè aveva preso di mira un doppio incarico, come parlamentare Europeo e Sindaco di Napoli, se non erro da parlamentare si è dimesso.
Il Movimento 5 Stelle li monitorizza attentamente quelli che sostiene, altro che sti 4 cialtroni di merda dei soliti partiti tristemente noti.

Cya

aplo
31-05-2011, 16.33.36
Se lo dici tu :)

No cara, lo dicono i FATTI :)

Cya

MarcoLaBestia
31-05-2011, 17.26.52
No cara, lo dicono i FATTI :)

Cya

Lo dico pure io. Siamo già in 3 vs 1. :asd:

Merdarion
31-05-2011, 17.31.07
il movimento 5 stelle va oltre grillo destino, grillo e' la faccia che permette al movimento di essere conosciuta

Tommy Paradise
31-05-2011, 17.45.08
tutti i voti che vanno ai grillini sono inutili

Non meriti nemmeno una risposta.
Votiamo tutti i grandi partiti, solo perchè votare i minori non serve a nulla.
Per me votare un partito che rappresenta le mie idee, è tutto tranne che inutile.

MarcoLaBestia
31-05-2011, 17.50.08
Per me votare un partito che rappresenta le mie idee, è tutto tranne che inutile.

:birra::birra::birra:

ilPas
31-05-2011, 17.52.56
Per me votare un partito che rappresenta le mie idee, è tutto tranne che inutile.

Tripla birra per Tommy!!! :birra::birra::birra:

Ghostkonrad
31-05-2011, 17.58.30
Potreste dirmi come di preciso il movimento 5 stelle "rappresenta" le vostre idee?
A parte che urlandole a gran voce e con sublime sagacia su un blog, si intende.

Elendil_1
31-05-2011, 18.36.49
E' un partito? Dice di no. Quindi non ambisce a far parte del governo, quindi non ha alcun peso nella governabilita' del paese o delle sue frazioni. Ergo: tutti i voti che vanno ai grillini sono inutili. Ammesso e non concesso che una parte di quei voti siano dati da chi altrimenti voterebbe scheda bianca, l'altra parte di chi avrebbe votato per un partito o una coalizione danneggia di fatto un risultato politico che avrebbe potuto, in molti casi, essere diverso e forse anche determinante. In sostanza: il voto ai grillini e' un voto che, per intento o per conseguenza, altro non ha che un risultato sabotativo. E non vedo a chi possa far bene, questo.

Io non sono d'accordo, almeno in linea di principio.

In una democrazia sana, anche una minoranza parlamentare che sia tale e che non si allei con nessuno ma si faccia voce di esigenze di una parte più o meno consistente della popolazione ha una sua funzione. O persino una minoranza parlamentare che si ponga come scopo unico quello di far notare all'opinione pubblica idiosincrasie e assurdità e privilegi e quant'altro della classe politica dominante potrebbe avere una funzione anche importante.

Che poi il partito 5 stelle sia in grado di svolgere questa funzione è un altro discorso, ed è altresì un altro discorso il fatto che votare questo movimento con una legge elettorale maggioritaria e con bonus di maggioranza potrebbe favorire teoricamente il cdx.

destino
31-05-2011, 18.59.09
il movimento 5 stelle va oltre grillo destino, grillo e' la faccia che permette al movimento di essere conosciuta

grillo è il padre padrone, esattamente come berlusconi lo è stato di FI (e ora del pdl) e Di Pietro lo è di IDV, non si muove mosca senza che lo decida il capo.

Che può anche andare bene attenzione, ci si affida al capo credendo ciecamente in lui, ma di sicuro non è quella democrazia dal basso che tanto urla ai quattro venti grillo, di rappresentanza non c'è un cazzo se non di facciata.
E' grillo che decide chi sta dentro o fuori il partito, è grillo che decide quale lista può prendere il simbolo del m5s, quindi questo a tutti gli effetti fa di lui il leader o il segretario nazionale di quel movimento.

Quindi ogni uscita di grillo è la posizione ufficiale del M5S, non prendiamoci in giro per cortesia

anonimo_84
31-05-2011, 19.10.42
E' un partito? Dice di no. Quindi non ambisce a far parte del governo, quindi non ha alcun peso nella governabilita' del paese o delle sue frazioni. Ergo: tutti i voti che vanno ai grillini sono inutili. Ammesso e non concesso che una parte di quei voti siano dati da chi altrimenti voterebbe scheda bianca, l'altra parte di chi avrebbe votato per un partito o una coalizione danneggia di fatto un risultato politico che avrebbe potuto, in molti casi, essere diverso e forse anche determinante. In sostanza: il voto ai grillini e' un voto che, per intento o per conseguenza, altro non ha che un risultato sabotativo. E non vedo a chi possa far bene, questo.

Sono liste civiche,quindi non sono un partito a priori.
Anche i grandi partiti hanno le liste civiche. Non sono un voto sabotativo, anche perchè c'è un programma, c'è uno staff, ci sono molti ricercatori dell'università per ogni facolta importante in Italia che propongono idee e suggerimenti per un Paese migliore. C'è una classe politica che è rimasta troppo indifferente per anni ai giovani. Il Modello democratico sta diventando troppo filo-americano ( Destra Democratici, estrema Destra conservatrice repubblicana) ciò in Italia, come modello, non funziona. Noi non siamo il popolo del Sogno e del fallimento, abbiamo un'altra cultura.
Io non convergo con ciò che dici, perchè potrebbe diventare determinante.
De Magistris fù eletto dalla rete con l'appoggio dei cosiddetti Grillini, cioè il nostro, per diventare Europarlamentare. Adesso lo ha avuto per diventare Sindaco a Napoli.

destino
31-05-2011, 19.37.26
e infatti Grillo lo ha rinnegato e gli ha buttato merda per un mese buono :roll3:

Beppe Grillo «scarica» De Magistris E lui: «Lascia le tue ville di lusso» - Corriere della Sera (http://www.corriere.it/politica/11_marzo_15/grillo-demagistris-litigano_42f7aad4-4ed9-11e0-9fbe-81b04f5e425c.shtml)

Napoli tra parentesi è stato il posto dove il m5s ha preso le briciole, 1,8% mi pare, ha preso più voti pure Mastella

aplo
31-05-2011, 20.40.58
WoW! Addirittura una notizia del 15 marzo..... quelle di oggi quindi le riporterai a ferragosto ? :asd: torna pure a nanna, che non è successo niente:asd::roll3:

Cya

MarcoLaBestia
01-06-2011, 00.09.11
All'inizio credevo ke destino fosse sincero nell'effettuare una ricerca più alta criticando la sinistra, ma oggi mi vedo costretto ad accodarmi a coloro i quali credono ke sia stato assoldato da Il giornale. :asd:



Potreste dirmi come di preciso il movimento 5 stelle "rappresenta" le vostre idee?
A parte che urlandole a gran voce e con sublime sagacia su un blog, si intende.

Contrariamente a quanto si possa pensare, è molto ben articolato ed organizzato. A mio avviso si tratta di un raggruppamento più teorico ke pratico (legalità, utilità sociale etc etc) dunque sicuramente pecca quando ci si addentra nei tecnicismi, come quelli ke ad esempio competono a Tremonti. Siamo in un momento in cui ci si appresta a riformare completamente la regolamentazione del sistema bancario, ce li voglio vedere a cimentarcisi. O anke solo nella politica estera, in cui bisogna essere dei volponi bastardi.

Ciò detto, credo ke tale movimento sia perfetto per amministrare le comunità, come appunto Comuni e Province, in cui le mansioni da svolgere non sono così complicate da rikiedere competenze ke vadano oltre l'onestà.

E considerando ke la corruzione alberga più facilmente laddove c'è più decentramento, ciò può rivelarsi la killer application della politica italiana.

2lame4fame
01-06-2011, 02.48.03
secondo me se si impegnano nel tempo qualcosa faranno.. ci vuole tempo che le generazioni crescano, internet è la via e cercheranno di bloccarlo o manipolarlo vedrete.. questo è l'unico modo per diffondere e far vedere le cose come stanno veramente...

FALLEN_ANGEL_664
01-06-2011, 17.34.35
Sarà bene cominciare dall'italiano... :look:

Attendendo nell'ombra,
FALLEN ANGEL 664

Alborosso
01-06-2011, 17.46.33
Sarà bene cominciare dall'italiano...medio :look:

Attendendo nell'ombra,
FALLEN ANGEL 664

fix.... :asd:

Maharet
01-06-2011, 22.09.23
Potreste dirmi come di preciso il movimento 5 stelle "rappresenta" le vostre idee?
A parte che urlandole a gran voce e con sublime sagacia su un blog, si intende.


ssssstttt.... e' un "partito" che non e' un partito. Un po' come il tessuto non tessuto :asd:

perlomeno quando insulta non si nasconde dietro a partiti dell'amore o celodurismi... insulta a testa bassa e ndo cojo cojo.

MarcoLaBestia
01-06-2011, 22.15.49
Quando l'argomento è inattaccabile si prova a delegittimare la fonte...

Maharet
01-06-2011, 22.28.39
Quando l'argomento è inattaccabile si prova a delegittimare la fonte...

questo e' esattamente l'atteggiamento che contesto a grillo e chi lo segue.
seriamente: a me grillo quando faceva il comico (e fino ad un certo punto) piaceva. Ma il personaggio urlato che vedo oggi non mi rappresenta alcun tipo di possibile progresso per il paese o per la sua classe politica. Vi vedo molta poca serieta' e molto qualunquismo de panza. Molta e moltissima incoerenza.
Aggiungo poi che mediamente le volte che ho avuto a che dialogare con dei grillini in maniera pacata (come ho fatto piu' sopra) ne ho ottenuto (come ne e' risultato piu' sopra) assolutismi e insulti. al che francamente la mia gia' scarsa considerazione del movimento (o e' un partito) viene definitivamente affondato con poche chance di tornare ad essere considerato in maniera seria. Ed e' per tutti questi motivi che lo considero solo strumento di danno riflesso per il paese, boicottaggio selvaggio che invece di proporre motori concreti di miglioramento rallenta e blocca impantanando i giovani che vanno dietro solo ad un'altra bandiera.

Ed ora mi siedo e faccio la conta degli (altri) insulti che mi proverranno per aver espresso le mie opinioni.

MarcoLaBestia
01-06-2011, 22.41.15
vuoi delegittimare il movimento perkè usa metodi di divulgazione poco ortodossi? io baderei piuttosto alla sostanza ke c'è sotto.


ah aspetta, l'insulto: hai un avatar tutto nero scritto in caratteri asettici ke ordina di rimanere umani, come ad un computer si ordina di spegnersi usando la riga di comando. questa skizofrenia tra messaggio e metamessaggio mi suggerisce ke hai delle turbe. :asd:

Tommy Paradise
01-06-2011, 22.44.35
Ed ora mi siedo e faccio la conta degli (altri) insulti che mi proverranno per aver espresso le mie opinioni.

Pff.
Mi devi ancora spiegare questa frase:

Quindi non ambisce a far parte del governo, quindi non ha alcun peso nella governabilita' del paese o delle sue frazioni. Ergo: tutti i voti che vanno ai grillini sono inutili.

Mi sforzo davvero, ma non trovo un senso al tutto.
Un movimento che non aspira ad andare al governo, è un qualcosa di inutile. Quindi dovrebbero esistere solo i grandi partiti perchè "non ha alcun peso nella governabilita' del paese o delle sue frazioni". Mboh.

Il movimento ha delle idee che condivido? Mi piace lo stile, i modi e quello che persegue? Lo voto, poco mi interessa se piglierà 10mln di voti o 1 voto. Io voto la mia idea, non voto il meno peggio.

Maharet
01-06-2011, 22.45.02
Non voglio delegittimare nessuno. Semplicemente esprimo un mio personale giudizio su un qualcosa che non ho ancora nemmeno visto definire in maniera univoca. E non ne contesto i "metodi di divulgazione poco ortodossi", che di poco ortodosso non vedo nulla, anzi vedo i soliti vecchi sistemi. Old, direi. Ne contesto i contenuti. La "sostanza", che e' quella che non vedo.

Per quanto riguarda l'avatar: ihai perso una buona occasione per non mostrare la tua assenza di informazione.

Maharet
01-06-2011, 22.55.48
Pff.
Mi devi ancora spiegare questa frase:


Mi sforzo davvero, ma non trovo un senso al tutto.
Un movimento che non aspira ad andare al governo, è un qualcosa di inutile. Quindi dovrebbero esistere solo i grandi partiti perchè "non ha alcun peso nella governabilita' del paese o delle sue frazioni". Mboh.

Il movimento ha delle idee che condivido? Mi piace lo stile, i modi e quello che persegue? Lo voto, poco mi interessa se piglierà 10mln di voti o 1 voto. Io voto la mia idea, non voto il meno peggio.

e' il principio grazie al quale abbiamo avuto cicciolina al governo :asd:
Seriamente: non vedo cosa ci sia da capire. tu la pensi cosi'. io preferisco dare il mio voto a quello che credo possa portare un cambiamento, magari guardando non solo all'oggi, ma anche un po' piu' in la' del mio naso. "lo stile e i modi" li lascio allo spettacolame, a me interessa "quello che persegue". che secondo me e' piu' nebuloso che mai. a parte l'intento destabilizzatore palese, che ci serve quanto un calzino sporco nel caffellatte.

MarcoLaBestia
01-06-2011, 23.11.41
Arrigoni non c'entra, pace all'anima sua. Era giusto per insultarti. :asd:

Tommy Paradise
01-06-2011, 23.17.07
Seriamente: non vedo cosa ci sia da capire. tu la pensi cosi'. io preferisco dare il mio voto a quello che credo possa portare un cambiamento, magari guardando non solo all'oggi, ma anche un po' piu' in la' del mio naso. "lo stile e i modi" li lascio allo spettacolame, a me interessa "quello che persegue". che secondo me e' piu' nebuloso che mai. a parte l'intento destabilizzatore palese, che ci serve quanto un calzino sporco nel caffellatte.

Ok, d'accordissimo con te.
Quale sarebbe il partito che "persegue" in Italia, ora come ora?
Ci metto la firma subito.

Maharet
01-06-2011, 23.45.12
Ok, d'accordissimo con te.
Quale sarebbe il partito che "persegue" in Italia, ora come ora?
Ci metto la firma subito.

dipende da cosa "persegue" :)
senza falsi idealismi e ben consapevole che il partito perfetto non esiste, io voto a sinistra, perche' e' sicuramente li' che mi riconosco. La scelta e' poca, e ultimamente sono attratta tristemente dall'IDV, se non altro per una speranza di un minimo di salute in piu' dell'istituzione giustizia, che ritengo fondamentale per una qualsiasi democrazia. Certo che il caciocavallo e' finito mi fa sentire abbastanza male, mabbeh... Il PD mi darebbe maggiori garanzie di elettorato, se non che alcuni personaggi che insistono nel voler continuare ad esistervi politicamente mi fanno peggio che schifo. E un rinnovamento delle forze politiche interne al partito lo vedo dolorosamente lontano nel tempo. Pero' lo vedo, piu' dal basso che dall'alto, e questo mi infonde qualche speranza.
Il centrocasini, fini e compagnia ed ancor piu' destrandando sono troppo distanti dalle mie convinzioni.
Il voto perfetto non esiste, io cerco solo di fare del mio meglio per superare sta fase e sto governo.

Nisroch
02-06-2011, 01.11.14
Il voto perfetto non esiste, io cerco solo di fare del mio meglio per superare sta fase e sto governo.
Io vorrei proporre un mio personalissmo punto di vista su questa faccenda, ma prima due premesse: per prima cosa non ho mai votato m5s prima di ora ma non è affatto implausibile che io possa votarlo in futuro, per seconda cosa è importante precisare che ho avuto a che fare (da un punto di vista umano, non politico) con persone che aderiscono al movimento e ne ho ricevuto un impressione diametralmente opposta alla tua (niente assolutismi e insulti, ma come per tutte le cose dipende dalle persone e dai contesti, quindi questo dice poco di per sè).
Detto questo il mio punto di vista è tutto sommato simile al tuo nelle premesse anche se piuttosto differente nell'output pratico: partiamo dal principio che questa "fase" vada superata, by any means. Qui vorrei correggerti: non è il governo che ritengo debba essere "superato", quello che io credo debba essere superato è qualcosa che sopravviverà a questo governo, finisca oggi o nel 2013, finisca con un'elezione o con la morte di Berlusconi. Chiamiamola "fase"? Forse non gli rende giustizia, perchè l'idea di una fase è l'idea di qualcosa di passeggero, di un tempo fissato, una parentesi e io credo sinceramente che quello che vada "superato" sia qualcosa che in verità sia sempre stato là. Vogliamo chiamarla "fase"? A me sta bene purchè ci si capisca, e in fin dei conti io credo che sulla questione della "fase" possiamo capirci.
Ora tu dici: "io preferisco dare il mio voto a quello che credo possa portare un cambiamento, magari guardando non solo all'oggi, ma anche un po' piu' in la' del mio naso." E anche su questo siamo d'accordo. C'è la questione del "cambiamento" che è un modo come un altro per dire "superamento" e c'è la volontà di realizzare un cambiamento costruttivo, non il cambiamneto di una tornata elettorale, ma il superamento di una fase (per l'appunto). Su questa questione pare abbastanza evidente che in quest'ottica abbia poco senso votare un movimento come il m5s, cioè un'accozzaglia di dilettanti allo sbaraglio, naufraghi in un mare irsuto di sbarramenti e cavilli, culturalmente legati non ha un'ideologia secolare, ma a un comico mediocre (nel migliore dei casi). Un voto così pare equivalente a una scheda nulla, o a un voto alienato qualsiasi (tipo i cazzoni che votano FN). Avrai notato che ho detto "pare" ben due volte; ora non so te, ma io sulla virtù di Beatrice (http://it.wikipedia.org/wiki/Tanto_gentile_e_tanto_onesta_pare) mi ci sono fatto tante di quelle risate da meritare un posto all'inferno.

Il fatto è che i nostri punti di vista divergono su quella che, ad un analisi più approfondita, è forse la questione centrale: l'oggetto del "superamento" (Aufhebung? No, mi sto lasciando andare). La fase va suprata, va bene, ma quale fase? La fase di che? Le onde hanno le fasi, ma di quale onda si sta parlando? Qual'è la funzione d'onda che deve generare la fase successiva? Ma soprattutto: quale è la sua sostanza? Su quale mezzo quest'onda si propaga? (e qui tendo pericolosamente verso le scienze hard, ma solo al fine di spiegare la metafora). Ho già detto che secondo me non è questione di governo, perchè abbiamo avuto già innumerevoli prove (tre solo con lo stesso presidente del consiglio!) che far uscire un governo dalla porta significa solo farlo rientrare dalla finestra. In un paese in cui ci sono stati in media più di un governo l'anno dal '48 ad oggi ha veramente senso parlare del superamento di un governo?
Ciò che va superata secondo me non è una classe politica, nè un sistema politico (qualcuno ancora si beve la balla della seconda repubblica?). Non è una questione di ordinamenti e non è, incredibile a dirsi, una questione di stato.
E' una mentalità, e non una mentalità dei politici, ma una mentalità degli elettori. Fin da quando ho avuto la capacità di capire, occhi per guardarmi intorno e orecchie per ascoltare, fin da allora io sono stato sconvolto da una semplice stato di fatto: le persone, qui, come in ogni altra parte del mondo, vanno sistematicamente alle urne più volte l'anno e sistematicamente votano contro i loro stessi interessi. E' una cosa che mi devasta, mi taglia il respiro, sapere che tutto potrebbe essere molto migliore e invece non lo è; e la modernità è strutturata in modo da legittimare quello schifo e renderlo responsabilità di tutti, tanto che alla fine sembriamo (mi sto includendo) spaventati all'idea di buttarlo giù quanto saremmo spaventati all'idea di ridurre in macerie le case in cui abitiamo. Siamo stati condizionati ad amare le nostre miserie come le mamme amano i propri bambini, a prescindere da tutto, anche da quanto sanno essere cattivi.
Io questo lo vedo un po' in tutto il mondo occidentale (e non solo io, vedete autori come Miliband e Poulantzas), e in italia (con la minuscola) si presenta in una sua forma peculiare (come si presenta in forma peculiare in tanti altri posti). La forma io credo l'abbiamo presente un po' tutti: la politica da stadio, di quelli che passano dal Derby alle urne, la politica sensazionalistica e populistica, radicata su quanto c'è di peggio nelle persone (se non di cattivo, se non altro di stupido). La politica della destra e della sinistra, contenitori vuoti, che ci insegna che i cucchiai sono di destra e le forchette di sinistra, le vasche da bagno di destra e le docce di sinistra ecc ecc... La politica di quelli che votano con la testa di mamma e papà, o con l'estratto conto in mano accanto alla scheda nelle urne (che poi dato il sistema di mal costume è un modo come un altro per far votare la mamma e il papà). La politica degli slogan, delle facce sorridenti (che però guardano da un'altra parte), degli imbelli.
In un sistema come questo, dove gli elettori sembrano geneticamente programmati per votare a stereotipi, pare veramente assurdo che il m5s prenda il 10% a Bologna. In un sistema un minimo razionale il PD non avrebbe nemmeno raccolto abbastanza firme da presentare le sue liste del cazzo, con quelle facce mummificate dai compromessi a sorridere ai comizi, invece che a prendere pomodori in faccia; e il m5s in tutta la sua assurdità non sarebbe mai esistito e pace per tutti. (e su questo Grillo, spiacente dirlo, è l'unico che dice la cosa giusta: PDL e PDmenoL sono la stessa cosa, la stessa gente, le stesse idee)

Io credo che se una "fase" vada veramente superata, la mentalità della maggioranza degli elettori debba cambiare, e cambiare in maniera radicale. L'unica direzione in cui questo cambiamento è possibile è quella che porta lontano dai grandi partiti maggioritari, che ormai sono solo etichette vuote che attirano voti come la carta moschicida attira insetti. Se finiscono al governo gli stessi imbecilli e malfattori di sempre non cambierà mai niente, non sarà mai superata una fase più di quanto una primavera non saprà mai superare un inverno.
Ai fini di questo cambiamento, io credo, un voto per il m5s è buono come qualsiasi altro voto che non alimenti il leviatano, migliore di un astensione perchè ha un nome e delle statistiche, migliore di una scheda annullata perchè ha una sua finalità determinata.


Ps: sono veramente ubriaco perso, e questo mio intervento è la linea sottile che nell'ultima mezz'ora mi ha tenuto separato dalla tazza del cesso. Se sono stato inopportuno o scurrile, vi prego, non bannatemi, cancellate e gioite del fatto che a suo modo ha avuto un effetto terapeutico, ed è stato bello finchè è durato. Il miracolo della vita.

anonimo_84
03-06-2011, 08.48.49
questo e' esattamente l'atteggiamento che contesto a grillo e chi lo segue.
seriamente: a me grillo quando faceva il comico (e fino ad un certo punto) piaceva. Ma il personaggio urlato che vedo oggi non mi rappresenta alcun tipo di possibile progresso per il paese o per la sua classe politica. Vi vedo molta poca serieta' e molto qualunquismo de panza. Molta e moltissima incoerenza.
Aggiungo poi che mediamente le volte che ho avuto a che dialogare con dei grillini in maniera pacata (come ho fatto piu' sopra) ne ho ottenuto (come ne e' risultato piu' sopra) assolutismi e insulti. al che francamente la mia gia' scarsa considerazione del movimento (o e' un partito) viene definitivamente affondato con poche chance di tornare ad essere considerato in maniera seria. Ed e' per tutti questi motivi che lo considero solo strumento di danno riflesso per il paese, boicottaggio selvaggio che invece di proporre motori concreti di miglioramento rallenta e blocca impantanando i giovani che vanno dietro solo ad un'altra bandiera.

Ed ora mi siedo e faccio la conta degli (altri) insulti che mi proverranno per aver espresso le mie opinioni.
Perchè insulti??
Bastano i fatti a parlare.
Nella Giunta Regionale dove risiedo, il Pimeonte, l'Assessore PDL della mia regione aveva alterato alcuni fatturati della Sanità.
Nessuno aveva fatto caso ai conti, ma sta di fatto che il Grillino detto così, invece, si accorse di alcune irregolarità. Nemeno il PD ha fatto nulla ( solo dopo si è mosso:asd:). Il grillino Davide Bono ha fatto un'esposto alla procura di Torino e la signorina, nell'indifferenza di tutti, aveva preso delle Tangenti.
Solo grazie a Davide Bono si è scoperto che i Piemontesi stavno per essere truffati da quelli che consideri i buoni politici o i veri politici.
Nessuno si era mosso, nemmeno il PD, solo dopo se ne sono accorti.
Strano.
Allora mi domando:
Se non ci fosse stato il Grillino, che cosa avrebbe combinato una giunta governata da un Presidente diversamente abile, che non è mai presente in giunta e dai suoi fedeli scagnozzi? Avrebbero rubato ancora per molto??
L'opposizione non c'è, manco la Bresso che è consigliera d'opposizione c'è arrivata?
Saremo ancora con i Tagli ai Malati di Tumore per risanare i furti di questi signori che si considerano i veri politici del Piemonte.
Questo sarebbe senza un mastino attaccato al deretano.
Mi spiace, ma continuiamo così questi signori continueranno a fare i loro affari e non quelli del cittadino!:Palka:
PS: ti mando un fiore al posto della Birra!

aplo
03-06-2011, 18.52.53
Niente... non ci siamo proprio, prima di votare 5 stelle va chiarita una cosa: avete letto bene ho scritto PRIMA perchè altrimenti si che sarebbe nullo il voto, non nel senso del numero "+1" ma nel significato.
Quello che va capito è che i partiti così come sono strutturati oggi vanno aboliti, devono proprio SPARIRE non c'è piu posto per partiti che nel loro DNA hanno un sistema di sostentamento che affonda le mani nelle tasche dei contribuenti.
Questo è il primo passo che fa il Movimento 5 stelle, la prima dimostrazione pratica che ha dato è che si può fare politica e si possono candidare delle persone SENZA usare soldi pubblici, non solo ma per assurdo anche facendo guadagnare qualcosa ai comuni,regioni che ospitano gli eventi del Movimento.
E' inutile che vi dica con quanto orrore partiti come il PDL il PD l'UDC la Lega ecc ecc ecc abbiano visto realizzarsi nella realtà, un progetto del genere .
A nulla valgono nemmeno le parole di Di Pietro che a chiacchiere è contro i finanziamenti ai partiti e così vota infatti, sapendo benissimo che non corre alcun rischio che una proposta del genere passi, ma che nei fatti potrebbe fare come ha già fatto il Movimento 5 Stelle rinunciando ai rimborsi elettorali che così tornano nelle casse delle regioni, per poter essere meglio impiegati.
Oppure, sempre cosa già fatta dal Movimento 5 Stelle, ridurre gli stipendi dei neo eletti ad uno stipendio piu congruo, molto lontano da quello che gli spetterebbe, altra cosa che quelli dell'IDV non pensano nemmeno lontanamente a fare.
E questo solo per far notare uno dei punti su cui il M5S sta ANNI LUCE avanti riespetto ai partiti classici, che ad oggi non sono altro che un Businnes, che esiste solo grazie ai soldi dei contribuenti, cioè NOI.

Cya

Tommy Paradise
10-06-2011, 12.31.52
fObSFFYcCYE&feature=feedu

Castelli reloaded :asd:

Kewell18
10-06-2011, 13.26.57
L'intervento di ieri di Grillo è stato fantastico...

Tommy Paradise
10-06-2011, 18.40.42
L'intervento di ieri di Grillo è stato fantastico...

Integrale. (guardate come vengono decontestualizzati nel video della rai certi discorsi rispetto all'integrale)

E_-UlVgwO8M

MarcoLaBestia
10-06-2011, 20.12.38
.....Sì......Sì.........Sì...........Sì........... .... orgasmo democratico :roll3:

grandissimo :hail:

Nisroch
11-06-2011, 00.06.20
Di quel video trovo estremamente interessante quanto detto ai minuti 15-17. Che è poi lo stesso discorso che ho fatto io sopra (che non è stato puntualmente cagato, come tutti i post più lunghi di 5 righe).
Credo che sia esattamente quello lo spirito di cui c'è bisogno oggi nella politica italiana, e credo che sarebbe una gran cosa se il m5s avesse una possibilità di dimostrare che sa razzolare bene come predica.

Kewell18
11-06-2011, 05.43.24
Integrale. (guardate come vengono decontestualizzati nel video della rai in certi discorsi rispetto all'integrale)

E_-UlVgwO8M

Bhe, questo è anche meglio...Grazie per il link...


.....Sì......Sì.........Sì...........Sì........... .... orgasmo democratico :roll3:

grandissimo :hail:

Quoto...:asd:


Di quel video trovo estremamente interessante quanto detto ai minuti 15-17. Che è poi lo stesso discorso che ho fatto io sopra (che non è stato puntualmente cagato, come tutti i post più lunghi di 5 righe).
Credo che sia esattamente quello lo spirito di cui c'è bisogno oggi nella politica italiana, e credo che sarebbe una gran cosa se il m5s avesse una possibilità di dimostrare che sa razzolare bene come predica.

Quoto di nuovo...

MarcoLaBestia
12-06-2011, 03.31.16
mi risulta ke con le ultime amministrative il M5S abbia preso tipo 500.000 voti.

sarebbero UN QUARTO di quelli del pdl (4.000.000).



con questi numeri magari alle prossime nazionali si riesce a mettere almeno un deputato del M5S ke tenga costantemente informato il movimento – e quindi tutti – su cosa cazzo succede di preciso in Parlamento.

destino
12-06-2011, 08.05.06
mi risulta ke con le ultime amministrative il M5S abbia preso tipo 500.000 voti.

sarebbero UN QUARTO di quelli del pdl (4.000.000).



con questi numeri magari alle prossime nazionali si riesce a mettere almeno un deputato del M5S ke tenga costantemente informato il movimento – e quindi tutti – su cosa cazzo succede di preciso in Parlamento.

se il m5s ha preso in media il 3% e il pdl in media il 28% mi spieghi come fanno ad essere un quarto dei voti del pdl?

Merdarion
12-06-2011, 11.05.44
penso che marco volesse dire questo: se fai il paragone su territorio nazionale vabbe', ma a noi che ce frega, in certi comuni e' evidente che il M5S non pigliera' neanche un voto, tipo milano, dove ci sono moltissimi elettori. Quello che interessa al m5s e' vincere tipo a bologna, o in un piccolo comune, in modo da infiltrarsi nella ragnatela politica. Basta avere un parlamentare del M5S per venire a sapere tutte le porcate del parlamento

Elendil_1
12-06-2011, 11.36.43
mi risulta ke con le ultime amministrative il m5s abbia preso tipo 500.000 voti.

Sarebbero un quarto di quelli del pdl (4.000.000).


500.000/4.000.000=1/8

MarcoLaBestia
13-06-2011, 01.39.57
giusto, un ottavo. e pensare ke ho l'esame di matematica finanziaria domani. :asd:



se il m5s ha preso in media il 3% e il pdl in media il 28% mi spieghi come fanno ad essere un quarto dei voti del pdl?

ti parlo del totale.