PDA

Visualizza versione completa : Perche' a volte la vita e' una merda ?



Thor
19-04-2011, 18.04.39
Oggi per me e' una giornata veramente di merda, di solito trolleggio, cazzeggio, mi diverto sul forum, sui forum, a volte cerco di essere serio, anche se sono fondamentalmente una persona allegra, anche se a volte mi incazzo facilmente. Ma oggi no, mi sento male dentro. Non sto a spiegarvene le ragioni, non potrebbe fregarvene di meno, quello di cui vorrei discutere e' :
perche' spesso la vita e' una merda? c'e' un fine superiore a tutto cio' (non parliamo di religione please), e' la natura stessa della vita essere volubile? Esistono persone la cui vita e' raramente merda? Esistono persone la cui vita e' sempre una merda? Come affrontate le giornate di merda, se e quando ne avete?
Visto che parlare di merda e' un pensiero profondo, approfondiamo l'argomento?

billygoat
19-04-2011, 18.18.47
strano che questo topic sia stato aperto proprio mentre tornando a casa pensavo che oggi è per me è una giornata ottima: stipendio in tasca, rivista del mese di maggio chiusa, 10 giorni di riposo praticamente assoluto, stasera vado al cinema con la morosa, nessuna menata in sospeso... difficilmente posso chiedere di più in questo momento...

credo quindi di non poter dare un grande contributo a questo topic... :D

DIAZE
19-04-2011, 18.34.36
E' la primavera, una semplice questione di assetto ormonale.

Alborosso
19-04-2011, 19.44.32
Ti sono vicino fratello, giornate così c'è ne saranno sempre, l'importante è che finiscano in fretta, "domani è un altro giorno" cit. :birra:

*Lorenzo*
19-04-2011, 19.55.11
1-perche' spesso la vita e' una merda? 2-c'e' un fine superiore a tutto cio' (non parliamo di religione please), e' la natura stessa della vita essere volubile? 3-Esistono persone la cui vita e' raramente merda? 4-Esistono persone la cui vita e' sempre una merda? 5-Come affrontate le giornate di merda, se e quando ne avete?
6-Visto che parlare di merda e' un pensiero profondo, approfondiamo l'argomento?

1) Spesso? Dipende dalla persona e da quel qualcosa che per facilità chiamiamo "caso".
2) Non esistono fini, superiori o inferiori. I fini ce li poniamo noi. La vita è solo un altra conseguenza del caso di cui prima.
3) e 4) Si, sempre con secondo i dettami di questo maledetto caso, avremo gente che avrà molto meno o molto più merda di altre.
5) Non ricordo di avere avuto giornate "veramente di merda"... alti e bassi come tutti. Se mi capita di avere le palle decisamente girate un buon libro al parco è un ottimo calmante.
6) Più profondo di quanto credi. Senza la merda non esiterebbe manco la vita :sisi: Se siamo qui a sparare cazzate su un forum, lo dobbiamo anche a una proteina che qualche miliardo di anni fa ha deciso di scagazzare ossigeno.

Ubar
19-04-2011, 20.22.01
è tutto un caso, la vita è come giocare a scacchi con qualcuno che ti continua a scuotere la scacchiera. Puoi influenzarla fino a un certo punto ma non oltre.

FALLEN_ANGEL_664
19-04-2011, 20.45.28
E' solo una brutta giornata. Ne hai passate altre, passerà anche questa.

Attendendo nell'ombra,
FALLEN ANGEL 664

Elrond.
19-04-2011, 20.59.09
La vita è una merda, o non ci affaticheremmo tanto per renderla migliore. A volte ci riusciamo, molte volte no.

Dezz1911
19-04-2011, 21.18.51
E' sorprendente notare come in questo periodo si alterna euforia narcisistica a depressione quasi catatonica. Almeno per quanto mi riguarda.

Blasor
19-04-2011, 21.22.20
Tutto casuale, calcolo delle probabilità. Se uno ha più momenti di merda di un altro non c'è un "perché" particolare, è così imprevedibile...

Kewell18
19-04-2011, 21.26.49
A volte mi piace pensare che tutto quello che facciamo, tutto quello che ci succede, soprattutto le cose negative, sia tutto in preparazione di qualcosa. Un singolo momento culminante in cui tutto torna e in cui tutto quello che abbiamo appreso ci tornerà utile...Un giro di boa che deciderà le nostre vite future. Una cosa tipo il film "the sings" con mel gibson. In cui la morte della moglie, la frase "colpisci forte", i bicchieri lasciati per casa siano tutto in funzione di quel singolo momento che può salvarci la vita. Forse per noi è lo stesso, solo che non così esplicito e non così potente...
Ma poi penso che è solo una cazzata. Tutto è casuale, non c'è una legge ne una giustizia, c'è chi ha avuto un vita agiata e chi ha conosciuto solo la tristezza...è una corrente troppo forte per potersi opporre...

FALLEN_ANGEL_664
19-04-2011, 22.49.30
Ti prego: preferisco la casuale merda che vivere in "The signs". :asd:

Attendendo nell'ombra,
FALLEN ANGEL 664

Dr_Gonzo
20-04-2011, 00.30.06
Ti prego: preferisco la casuale merda che vivere in "The signs". :asd:

Attendendo nell'ombra,
FALLEN ANGEL 664

Io per ogni evenienza ho sparsi per la casa svariati bichieri d'acqua, non si sa mai. :asd:

Slaine MacRoth
20-04-2011, 00.42.43
Mi chiedo se thor sia consapevole di quanto complicato sia il discorso che ha tirato in ballo. Perchè si, è un discorso complicato.

La vita è difficile e bastarda, spietata e cinica, rompicazzo e ostile, ma seppur talvolta faccia comodo credere "autogiustificatamente" che i problemi nascano da casualità al di fuori delle nostre possibilità gestionali, non è sempre così. Vi sono i casi in cui, nonostante l'impegno, l'ottimismo e l'iniziativa la casualità degli eventi manda tutto a puttane, ma molti problemi di cui ci si lamenta derivano spesso e forse inconsapevolmente dal nostro agire, o dal "non" agire, dal mancato coraggio di affrontare o cambiare gli eventi o dalla rassegnazione o remissività da cui ci si fa sopraffare.

Parlo in generale, non intendo possa essere il caso di thor.
Comunque, anche se non ti sarà per un cazzo di consolazione, hai la mia solidarietà e tranquillo non sei l'unico. Ci sono giorni in cui davvero arrivo a chiedermi che cosa cazzo ci sto a fare n questo mondo. In quei periodi in cui tutto gira storto a partire dai casini a lavoro alle relazioni personali. Mi concentro su ciò che può farmi stare bene, cerco di trarre distrazione dalle sensazioni piacevoli che riesco a ricavare da varie attività e forme di intrattenimento come VG, musica, film, fumetti. Arte e sport in primis, le cui soddisfazioni e gratificazioni mi stimolano ad andare avanti sempre e comunque, ciò che più da un senso alle mie giornate. Ma soprattutto cerco distrazione e conforto dalle relazioni personali con gli amici e la mia ragazza.

Insomma un motivo per andare avanti e inghiottire la merda che assaporiamo ogni giorno lo si trova sempre. :birra:

BESTIA_kPk
20-04-2011, 22.58.43
... Come affrontate le giornate di merda, se e quando ne avete?
Visto che parlare di merda e' un pensiero profondo, approfondiamo l'argomento?

Shit happens...

Affrontate a muso duro come disse Bertoli.
Cercando però di non gettare la merda addosso alle persone che amo.


Ho sempre odiato i porci ed i ruffiani
e quelli che rubavano un salario
i falsi che si fanno una carriera
con certe prestazioni fuori orario
Canterò le mie canzoni per la strada
ed affronterò la vita a muso duro
un guerriero senza patria e senza spada
con un piede nel passato
e lo sguardo dritto e aperto nel futuro

E non so se avrò gli amici a farmi il coro
o se avrò soltanto volti sconosciuti
canterò le mie canzoni a tutti loro
e alla fine della strada
potrò dire che i miei giorni li ho vissuti

Quando sei nella merda, imho provi ad uscirne dando il 100%.
Se non va, amen, ci hai provato.
Se va, ottimo, passi oltre.

Francamente penso che non sempre essere in difficoltà sia uno "sprone a migliorare, un allenamento", ma pazienza :birra:

Quaro.
21-04-2011, 13.30.07
Francamente penso che non sempre essere in difficoltà sia uno "sprone a migliorare, un allenamento", ma pazienza :birra:

Francamente, per molte persone essere in difficoltà è una scusa per scaricare la propria frustrazione sugli altri, di lamentarsi di ogni cosa e di rompere i cosiddetti all'infinito. Va te che c'è pure questo al mondo :@

*Lorenzo*
21-04-2011, 15.40.19
Ma anche:
KXQDAf2Rtq4



:birra:

19francy91
21-04-2011, 23.03.30
è tutto un caso, la vita è come giocare a scacchi con qualcuno che ti continua a scuotere la scacchiera. Puoi influenzarla fino a un certo punto ma non oltre.

quoto :birra: per una cosa che fai te, te ne capitano 1000 che non avevi previsto e che non puoi controllare.

Thor
22-04-2011, 00.44.44
Mi chiedo se thor sia consapevole di quanto complicato sia il discorso che ha tirato in ballo. Perchè si, è un discorso complicato.

Lo so che e' un discorso complicato, sono solo partito da una giornata schifosa per tirarne fuori una discussione produttiva. :)
Vedo che molti la pensano come me, cioe' che e' tutto un caso, va a fortuna, qualcuno parte dal presupposto che la vita sia una schifezza a partire dalla base.
Molto difficile darne un'interpretazione, le giornate schifose sono piu' o meno delle giornate belle? Chi lo sa.......

Ad ogni modo la giornata merdosa e' finita per fortuna.
Oggi e' stata una giornata meravigliosa :D

d0nk4
22-04-2011, 01.13.16
Definisci merda.
La merda è relativa,è strettamente personale.
Nessuno puo stabilire se sia merda o meno,e quanto soprattutto.Nun c'è l'ho il merdometro.
Quello che per te è merda per me puo essere piacevole.
Prendila cosi' come viene è stop.
La neutralità è interessante,mi piacerebbe essere perennemente in una fase di stallo.
Pero' uff,la placida indifferenza,sai che merda!

kakikoio
23-04-2011, 08.01.45
Guarda amico, dopo quasi genitori morti, amci morti, anni senza lavori stabili e la paura di tutto, mi sono reso conto che siamo solo noi a dare veramente importanza alle cose, sia belle che brutte. Certo se il alvoro è una merda non sarrai mai contento, hai una famiglia (una figlia se non ricordo male) quindi obblighi pressanti. Ma si deve cercare di vivere easy, tutto lo schifo che ci piove addosso, ci piove cmq. Ignoralo, è l'anticorpo del mondo che cerca di far fuori noi umani, che siamo il peggio virus.. ;) Quindi mutiamo e diventiamo più forti!