PDA

Visualizza versione completa : AAA papà in sala parto cercasi



Eowyn.
23-02-2011, 11.06.44
Ho un problema da risolvere in poco più di due mesi.
Fino agli inizi di Gennaio il moroso ha sempre sostenuto (come faceva da anni) che in sala parto non sarebbe entrato.
Poi ha parlato mia madre.
Mia madre: colei che saprebbe vendere sabbia ad un beduino o ghiaccio ad un eschimese.
Mia madre: quella che essendo La Suocera ha un potere condizionante nei confronti di Mario che è quasi pari a quello di sua madre.

Risultato: ora non c'è modo di fargli capire che no, con me in sala parto non ce lo voglio T_T
Lo so: vi sembrerò stronza e crudele, ma voi non sapete com'è lui in situazioni di dolore/stress.
È ANSIOGENO!!
Io sono qui calma e serena e lui è già in paranoia. Non vi descrivo il suo comportamento quando abbiamo avuto problemi di salute con Gaia (il cane) per rispetto nei suoi confronti e per preservarne la dignità (:asd: ), ma vi assicuro che se lo sapeste mi dareste ragione: averlo vicino potrebbe rivelarsi un aggravante. Anzi

Ho visto un cedimento nella sua corazza di certezza Sì-io-entrerò-e-sarò-al-tuo-fianco-!-! quando gli ho descritto l'espressione sconvolta (e il perchè lo fosse :evil:) di un neo papà mio cliente al bar.
A questo punto la strategia mi è chiara: fare leva su quelle che erano le sue paure prima che mia madre aprisse bocca (mia madre che è stata "educatamente" istruita sul fatto che non ci riprovi mai più) ...

Quindi, padri del Multiplayer, ditemi: cosa sono state le cose che vi hanno spaventato/sorpreso negativamente/ecc? Non parlatemi della gioia del primo pianto, della mano tenuta alla mamma e di tutte le bellezze relative all'evento. NO! Di quello parleremo in altro topic :asd:

Aiutatemi!!! T_T

Thor
23-02-2011, 11.19.27
No, mi spiace Eo, ma negargli la sala parto, o condizionarlo in tal senso e' la porcheria peggiore che potresti fargli. Per me un conto e' se non se la sente lui, un conto e' se lo condizioni in tal senso. Tutto cio' imho chiaramente. Mia moglie ha avuto 3 parti non esattamente filati del tutto lisci e mi ha sempre detto che senza di me non sa se ce l'avrebbe fatta. Del primo ricordo che quasi presi per il collo il medico e la fottuta ostetrica modello massaia che le ha spaccato una costola, per il secondo i 3 giri di cordone ombelicale attorno al collo della piccola e del terzo ricordo solo che e' stato un incubo, quando tutto e' finito mi sono messo in un angolo della sala parto a piangere come un coglione.
La cosa che piu' mi ha colpito negativamente e' stato il vedere la sofferenza di mia moglie e il non poter fare nulla se non tenerle la mano e aiutarla a respirare, ma anche il solo fare quello, il non lasciarla sola nel momento del bisogno mi ha fatto sentire bene.

;)

destino
23-02-2011, 11.43.39
digli che vedere spuntare una testolina nera in sala parto e capire un attimo dopo di non essere il padre non sarebbe uno shock in grado di sopportare :teach:

Thor
23-02-2011, 11.49.12
digli che vedere spuntare una testolina nera in sala parto e capire un attimo dopo di non essere il padre non sarebbe uno shock in grado di sopportare :teach:

:roll3::roll3::roll3:

FALLEN_ANGEL_664
23-02-2011, 11.56.38
No, mi spiace Eo, ma negargli la sala parto, o condizionarlo in tal senso e' la porcheria peggiore che potresti fargli.

Perchè pretenderla da parte del fidanzato invece non è altrettanto? :)

E' lei che deve partorire, mica lui. Se lei non ce lo vuole, lui non ci entra. Punto. O almeno, per come la vedo io.

Se invece fosse lei a volerlo ma lui non se la sentisse, quello sarebbe un problema.


Non so autarti ma chiedo: qual'è il motivo che lo spingerebbe ad entrare in sala ora che ha cambiato idea?

Attendendo nell'ombra,
FALLEN ANGEL 664

-jonkabira-
23-02-2011, 12.22.17
Perchè pretenderla da parte del fidanzato invece non è altrettanto? :)

E' lei che deve partorire, mica lui. Se lei non ce lo vuole, lui non ci entra. Punto. O almeno, per come la vedo io.

Se invece fosse lei a volerlo ma lui non se la sentisse, quello sarebbe un problema.


Non so autarti ma chiedo: qual'è il motivo che lo spingerebbe ad entrare in sala ora che ha cambiato idea?

Attendendo nell'ombra,
FALLEN ANGEL 664
Beh certo , tanto che vuoi che sia è 'solamente' il padre, figurati che diritto ha di assistere alla nascita del figlio.... :roll3:
Eowyn lascia che sia lui a decidere, io so solo che vedere nascere Matteo è il ricordo più bello e vivido che ho. E non preoccuparti se effettivamente il papà ti darà fastidio, in quel caso i dottori o l'ostetrica saranno i primi a mandarlo fuori :)...

X3N0M
23-02-2011, 12.29.07
Che figata questo forum :asd:
che figata i commenti :roll3:

Squizzo
23-02-2011, 12.31.11
Beh certo , tanto che vuoi che sia è 'solamente' il padre, figurati che diritto ha di assistere alla nascita del figlio.... :roll3:


ma infatti... :asd:
boh, fallo entrare in sala parto e nascondi un anestesista dietro la porta pronto a fargli un iniezione stile Dexter quando va a prendere le sue vittime, così lui entra tranquillo e quando si sveglia gli dici che è svenuto dall'emozione :asd:

-jonkabira-
23-02-2011, 12.39.23
ma infatti... :asd:
boh, fallo entrare in sala parto e nascondi un anestesista dietro la porta pronto a fargli un iniezione stile Dexter quando va a prendere le sue vittime, così lui entra tranquillo e quando si sveglia gli dici che è svenuto dall'emozione :asd:

Esatto !!! :D:birra:

FALLEN_ANGEL_664
23-02-2011, 12.51.19
Direi che abbiamo la soluzione definitiva. La corte si aggiorna :asd:

Non è che il padre non abbia diritto di assistere. Solo che la madre ha più diritto in quanto è lei che deve partorire, quindi se a lei crea problemi il padre per me se ne deve stare fuori. La madre è una paziente, il padre è un visitatore. Personalmente coinvolto, certo, ma non tanto quanto la madre, direi.

Però non vorrei sviare troppo la discussione dal suo vero tema. :look:

Attendendo nell'ombra,
FALLEN ANGEL 664

loscreech
23-02-2011, 13.24.27
Hai pensato di fargli vedere prima il video di un parto?!?! Magari uno di quelli con un pò più di sangue del dovuto??
Ovviamente per te sarà tutto bello e affascinante (anche se non lo pensi davvero) e lui... speriamo che si penta e come tanti padri, decida di aspettare nella sala d'attesa.
Comunque vada, auguri auguri auguri!!!!!!!!

Thor
23-02-2011, 13.41.40
E' lei che deve partorire, mica lui. Se lei non ce lo vuole, lui non ci entra. Punto. O almeno, per come la vedo io.

Su questo non ci piove, pero' visto che il padre e' lui, magari lasciargli la liberta' di scegliere sarebbe a mio avviso la cosa migliore da fare. Poi che se la senta o meno e' un altro discorso. Facile dire si/no per chi non ci e' ancora passato, ma non e' solo di un parto fine a se stesso che si parla, c'e' anche una relazione di coppia a cui pensare. Se mia moglie mi avesse detto no tu non entri in sala parto si sarebbe presa un bel vaffanculo nei denti. Tutto cio' sempre dal mio punto di vista, chiaramente.

Cara Eo al momento puo' essere lui quello ansioso, ma al momento opportuno la sarai piu' tu di lui :D

Elrond.
23-02-2011, 14.28.19
Mio padre è un medico, aveva visto morti fatti a pezzi in sala anatomica, era stato per un anno in reparto coi malati terminali di cirrosi epatica, e da medico ha voluto assistere in sala parto alla nascita di mia sorella nel 1980. E' stata una brutta esperienza, è rimasto traumatizzato e si è ben guardato dal ripetere la cosa quando sono nato io.
Sconsigliato.

aplo
23-02-2011, 14.53.05
Dagli l'indirizzo dell'ospedale sbagliato :asd::roll3:


Cya

ilPas
23-02-2011, 14.53.14
Perchè pretenderla da parte del fidanzato invece non è altrettanto? :)

E' lei che deve partorire, mica lui. Se lei non ce lo vuole, lui non ci entra. Punto. O almeno, per come la vedo io.

Se invece fosse lei a volerlo ma lui non se la sentisse, quello sarebbe un problema.


Non so autarti ma chiedo: qual'è il motivo che lo spingerebbe ad entrare in sala ora che ha cambiato idea?

Attendendo nell'ombra,
FALLEN ANGEL 664

Io la penso come Fallen.
E' la donna quella che deve partorire, è la donna che deve decidere della sua intimità e credetemi capisco lei che non lo vuole perché se ne vedono e sentono di ogni in sala parto.

Un annetto fa è nata la mia prima figlia...e non sono entrato in sala parto.
E non per questo mi sento un padre cattivo o altro.
La mia compagna non mi avrebbe detto no ma io mi conosco e so che sarei stato male...sono stato con lei qualche minuto durante l'ultima ora di travaglio quando le avevano già fatto una leggera anestesia epidurale e mi è bastato vederla sudare, soffiare, agitarsi con un tubicino infilato nella schiena e l'ostetrica che le controllava la dilatazione.
A momenti svenivo.

Ma al corso pre parto sono state molto brave le ostetriche a dire che non è un difetto non assistere al parto...non è una cosa di cui vergognarsi o altro.

Io personalmente sono entrato appena ho sentito mia figlia urlare, ovvero penso 10 secondi dopo il parto dato che l'ho vista ancora tutta sporca sull'isola neonatale, ed è stata l'emozione più grande della mia vita!
Ho poi assistito a tutto quello che c'è subito dopo il parto e lo stesso non è una cosa piacevole...ma almeno non mi sono perso vedere la mia bimba cercare il seno materno dopo che solo da qualche minuto era venuta al mondo. :)

Di contro devo dire che però quando ha rotto le acque io ho mantenuto una calma che non pensavo di avere mentre lei si era agitata...

Sid
23-02-2011, 19.09.20
Ma ancora esiste il parto naturale? °o°

Di0
23-02-2011, 20.34.45
Concordo con Eo.
Prova a dirgli che vedra' la vagina espandersi fino al diametro di un pallone da football. E che ti vedra' espellere sangue, feti, placenta e altro materiale orrendo. Se non lo ecciti ancora di piu', dovrebbe dissuaderlo abbastanza. A parte questo, non capisco come mai una persona che non e' strettamente necessaria, debba voler assistere ad un travaglio del genere. Capisco la madre, capisco i medici, ma il padre a che cazzo serve. Ok, e' tuo figlio, bellissimo: ti costa aspettare fuori da una minchia di porta ed entrare 10 minuti dopo quando e' tutto sistemato? Boh. E' solo protagonismo.

P.S. Leggo solo ora cosa e' successo a Thor, ma li' e' ben diverso. Ci va anche fegato.
Mica deve per forza succedere di tutto, diamo per scontato che vada tutto bene. E comunque, anche in una situazione critica, io sono per il "Stanne fuori e non farai danni".

DIAZE
23-02-2011, 20.40.09
Non me ne voglia il buon Mario (che peraltro ho conosciuto dal vivo) ma in sala travaglio non durerà più di 5 minuti.
Alle prime contrazioni cadrà giù come un pero cotto preda della più classica lipotimia vasovagale. :asd:

Alborosso
24-02-2011, 19.43.08
Sono entrato in sala parto con tutti e 3 i figli, il primo lo ha voluto mia moglie io ero un pò spaventato ma è andato tutto relativamente bene, al terzo figlio ero così praparato che prima di entrare mi ero già messo soprascarpe camice e mascherina, quando il dottore mi ha visto è rimasto a bocca aperta :asd: gli ho detto che ero alla terza esperienza e lui ne ha approfittato facendomi schiacciare alla fine per fare uscire la placenta e poi facendomi tagliere il cordone ombelicale, ma io sono un caso a parte non sono per niente impressionabile. :birra:

Comunque secondo me il volere della neomamma deve essere ascoltato.

Elrond.
25-02-2011, 01.04.59
Comunque secondo me il volere della neomamma deve essere ascoltato.
*

Non me ne voglia il buon Mario, che non conosco, ma il discorso che lui è il padre non tiene: il parto è cosa della sola Eowyn e di nessun altro, non è come andare a comprare la station wagon di famiglia. Che poi sia il caso di cercare di trovare un punto d'incontro fra persone che si amano e che stanno per mettere al mondo un figlio, questo è un altro discorso e concordo pienamente. Ma è, come dire, una concessione gratuita dell'unica persona che ha realmente voce in capitolo: la madre.
Mia modesta opinione.

aries
25-02-2011, 01.12.47
Mio fratello ha sempre sostenuto di non volere assistere al parto. Sta male al solo parlare di certe malattie, non ne voleva sentir proprio, annunciando che sarebbe stato fuori a fumarsi la sua sigaretta nell'attesa. Poi lei è rimasta incinta e non so di preciso per quale motivo ha cambiato idea, in sala parto si è incastrato fra le sbarre del letto per non volare a terra svenuto e l'ha assistita tutto il tempo, lei sostiene che senza il suo supporto non ce l'avrebbe mai fatta.
Insomma, pensaci, se la cosa viene da lui ed è spontanea non scartarla, le persone in questi casi mostrano lati impensabili, se invece il condizionamento di tua madre è stato totale fai bene a sconsigliarlo.

Elrond.
25-02-2011, 03.12.12
digli che vedere spuntare una testolina nera in sala parto e capire un attimo dopo di non essere il padre non sarebbe uno shock in grado di sopportare :teach:
Magari una cosa del genere sarà anche successa davvero alle volte :roll3:

The Joker
25-02-2011, 09.54.32
Io non sono entrato. A prescindere dal fatto che la mia donna ha fatto il cesareo (sarei comunque potuto entrare), ma avendo "sfornato" 3 gemelli la paura era tanta e non sono un tipo molto calmo.
Ero lì, fuori alla sala, avevo le mani sudate, il cuore che pulsava a 1000 battiti al secondo. Entrata alle 08.10, uscita alle 11.30, il perchè? Mancavano gli ostetrici! E menomale che era programmato.
I pupi sono nati tra le 09.45 e le 09.47, uno al minuto praticamente. :asd:

-jonkabira-
25-02-2011, 10.10.35
Io non sono entrato. A prescindere dal fatto che la mia donna ha fatto il cesareo (sarei comunque potuto entrare), ma avendo "sfornato" 3 gemelli la paura era tanta e non sono un tipo molto calmo.
Ero lì, fuori alla sala, avevo le mani sudate, il cuore che pulsava a 1000 battiti al secondo. Entrata alle 08.10, uscita alle 11.30, il perchè? Mancavano gli ostetrici! E menomale che era programmato.
I pupi sono nati tra le 09.45 e le 09.47, uno al minuto praticamente. :asd:

Tre gemelli? Auguri :D!!!
Scherzo Joki...vivissime congratulaizoni :birra:!!

The Joker
25-02-2011, 10.20.22
Tre gemelli? Auguri :D!!!
Scherzo Joki...vivissime congratulaizoni :birra:!!

Eheheh grazie. Sì, 3 gemelli, 2 maschietti ed una signorina, ma è meno peggio di quanto mi aspettassi, basta solo organizzarsi con gli orari. Il periodo trascorso nel nido gli ha fatto bene, ora sono perfettamente sincronizzati.

Cmq, Eò, digli che la sua presenta potrebbe metterti in agitazione. E poi vedrai che nel momento clou magari sarà lui a non sentirsi "pronto".

graul
25-02-2011, 10.39.47
La soluzione è più semplice di quel che sembri.
Di' a tua madre di convincerlo a non entrare. Lei ha fatto il danno, lei ripari.

_Enza_
25-02-2011, 12.27.12
Quindi, padri del Multiplayer, ditemi
ma perchè vuoi il consiglio solo dei papà? T_T
durante la gravidanza, mio marito aveva le voglie :|, mio marito aveva il mal di schiena :|, mio marito aveva il senso di nausea :|, e entrata all'8° mese aveva pure dei dolori al ventre talmente forti che l'ho portato a fare una gastroscopia perchè pensavo che avesse qualche brutto male (eh no, purtroppo no, ma questo è un altro discorso :asd: ), la mia ginecologa alla fine sentenziò che lui stava vivendo la gravidanza "per simpatia" (che uomo eh? :|) ... eppure... al momento del parto è stato coraggioso e mi ha detto che è stato il momento più bello e sconvolgente della sua vita.
Non togliergli questa occasione indimenticabile, se proprio non ce la facesse, mica è scemo eh! esce fuori o, al massimo, se i dott vedono che non ce la fa, lo buttano fuori loro! :)

Skavenn
25-02-2011, 19.15.13
lo avete concepito insieme, perchè insieme non dovreste metterlo al mondo?

capisco le tue paure, posso capire che hai paura di come la potrebbe prendere e che, nel caso, potrebbe spaventare anche te, ma ricordo ancora la faccia di mio fratello quando era uscito dalla sala parto, come carattere sarebbe anche simile a tuo marito, ma ricordo quando mi aveva detto che davanti alle urla di sua moglie e al dolore che provava ha trovato il coraggio di rimanerle accanto, supportandola.

Se vuoi escluderlo fallo pure, io lo ritengo di una crudeltà senza pari, siete grandi abbastanza per parlarne da persone adulte.

Piuttosto che girarci attorno, digli chiaro e tondo che hai paura di ritrovarti vicino una persona che non farebbe altro che spaventarti rendendo il parto più difficile.

Del resto si ha sempre una paura folle di tutte quelle cose che possono fare del "male" alle persone che si amano.

Sicuramente se dovesse entrare in una fase di "paura fuori controllo" gli infermieri sarebbero i primi a farlo uscire, o con le buone o con le cattive, ma potrebbe anche invertirsi la situazione dove tu, in un momento simile, potresti trovare in tuo marito l'unica persona in grado di darti quel qualcosa in più per affrontare il parto.

pensaci bene, e quando nasce, posta una foto sul forum!

graul
27-02-2011, 03.16.49
Secondo me non vi è chiara la questione. :asd:
Il problema non è che lui sia ansioso. E' ansiogeno. Tradotto: l'ultima cosa di cui una partoriente ha bisogno.
Possiamo fare tutti i bei discorsetti del mondo: i figli si fanno in due, è anche il suo momento, chi se la sente sia presente... Alla fine il dolore vero è della madre. Se lei non ce lo vuole, fuori! :asd:

Eowyn.
27-02-2011, 14.37.00
:P
Secondo me non vi è chiara la questione. :asd:
Il problema non è che lui sia ansioso. E' ansiogeno. Tradotto: l'ultima cosa di cui una partoriente ha bisogno.
Possiamo fare tutti i bei discorsetti del mondo: i figli si fanno in due, è anche il suo momento, chi se la sente sia presente... Alla fine il dolore vero è della madre. Se lei non ce lo vuole, fuori! :asd:Grazie caro: mi hai risparmiato un sacco di risposte :Palka: (e un sacco di tempo seduta al PC, che con la panza che mi ritrovo non è per nulla piacevole, ultimamente :look: )
Il succo è proprio questo: so come vive male il dolore altrui Mario e so che il suo viverlo male si ripercuote su di me che mi trovo a dover gestire il mio ... e il suo.
Non è stronzaggine: è che sono arrivata al punto di considerare l'ipotesi "Amore, se per te va bene sono disposta a far entrare in sala travaglio TUA MADRE - di cui so che ti fidi al 1000% - pur che tu rimanga fuori" ... e credetemi: per aver preso in considerazione l'ipotesi di avere con me la suocera invece che il moroso vuol dire che ho i miei buoni motivi :notooth: (in primis, mia suocera che una che l'ansia se la mangia, la digerisce e ci rutta sopra :birra: No, ok, mia suocera è fine e non rutta, ma il concetto è quello).

L'ipotesi di Diaze (svenimento) è improbabile, in realtà, ma è una variabile su cui punto :D Ovviamente, nella mia fantasia spero caschi a terra bene e non si faccia male :red:
Poi ci sono varie altre ipotesi più o meno rosse.
La peggiore (lui decide di entrare comunque e sclera) si conclude con me che in preda all'isteria bestemmio tutti i santi finchè un'infermiera non lo seda con il Valium... va da sè che ho già calcolato l'idea di iniziare a fargli prendere la valeriana almeno 15 giorni prima la data presunta del parto :teach:


Comunque grazie a tutti :birra:

Sick NicK
27-02-2011, 15.21.01
K6vOdavg9WE

FALLEN_ANGEL_664
27-02-2011, 16.44.36
mia suocera che una che l'ansia se la mangia, la digerisce e ci rutta sopra

:roll3:

Attendendo nell'ombra,
FALLEN ANGEL 664

Angus_McGyver
28-02-2011, 10.18.14
Io non capisco perchè non potete aspettare tutti e due fuori. Non assiste lui, non assisti tu, quando la cicogna se ne va entrate voi e nessuno ha subìto torti. :sisi:

In alternativa, voto anch'io per l'anestetico (tipo P.E. quando deve salire su un aereo).

Angus McAvolo

AndreaSnow
28-02-2011, 10.23.22
ahahahahahah!!!!

destino
28-02-2011, 10.37.36
Poi ci sono varie altre ipotesi più o meno rosse.
La peggiore (lui decide di entrare comunque e sclera) si conclude con me che in preda all'isteria bestemmio tutti i santi finchè un'infermiera non lo seda con il Valium... va da sè che ho già calcolato l'idea di iniziare a fargli prendere la valeriana almeno 15 giorni prima la data presunta del parto :teach:


Comunque grazie a tutti :birra:

questa io la filmerei e la farei vedere ai bambini quando sono grandi :asd:

Eowyn.
28-02-2011, 10.48.58
K6vOdavg9WE Grandissimo! Me l'ero completamente dimenticato :asd: Glielo linko al volo :D


Io non capisco perchè non potete aspettare tutti e due fuori. Non assiste lui, non assisti tu, quando la cicogna se ne va entrate voi e nessuno ha subìto torti. :sisi:
Mi hai convinta: invece di drogarlo rimango anch'io fuori dalla sala parto a tenergli la manina :sisi:

:asd:

Thor
28-02-2011, 11.20.49
(in primis, mia suocera che una che l'ansia se la mangia, la digerisce e ci rutta sopra :birra: No, ok, mia suocera è fine e non rutta, ma il concetto è quello).

:roll3: :roll3:


La peggiore (lui decide di entrare comunque e sclera) si conclude con me che in preda all'isteria bestemmio tutti i santi

Non saresti l'unica :asd: ho sentito tante e tali madonne e calendari in sala parto che voi umani non potete immaginare (cit.) :asd:
La piu' bella e' stata di una tipa (figlia della caposala ndr) che ha praticamente partorito in ascensore, bestemmiando come uno scaricatore di porto (la sentivo dal piano di sopra), mentre cercava di chiamare quella "troia" di sua madre, testuali parole. :roll3::roll3:
Se le sale parto sono attigue e aperte come accade spesso in Italia ne senti veramente di tutti i colori e in tutte le lingue :asd:

blackseedboy
02-03-2011, 00.46.26
si, ma da come la mettete giù sembra che per forza debba passare tutto il tempo con gli occhi puntati sul ventre della madre mentre si compie il miracolo della vita :asd:

si fa un bel goccettino di lexotan, entra in sala, stringe la mano alla mamma nel momento del bisogno e tutti contenti... altrimenti fatela a lui, l'epidurale :japu:

graul
02-03-2011, 01.37.42
Non l'avevano tolta dalla mutua?

Eowyn.
03-03-2011, 09.08.56
Non l'avevano tolta dalla mutua?

L'epidurale? Non ne ho idea, non mi ero neppure posta il problema dato che valuterò solo sul momento se chiederla o meno. Al momento non la sto prendendo in considerazione.

ilPas
03-03-2011, 10.30.13
E' possibile farla ma, almeno qui, solo quando ci sono gli anestesisti.
Ovvero dalle 8 dal mattino alle 18 del pomeriggio...

La mia compagna è infermiera e aveva deciso di farsela fare, tanto è una dose talmente minima che serve giusto a calmare un attimo il dolore delle contrazioni non togliendolo logicamente del tutto dato che bisogna avere piena sensibilità o quasi, e aiuta dopo che il marmocchio è uscito ad alleviare il dolore. :)
Lei era in travaglio praticamente dalle 7 del mattino o prima (a me la notte avevano mandato a casa) e gliel'hanno fatta poi solo verso le 11 e ha partorito quasi alle 13...
Tornando indietro dice che la rifarebbe.

Eowyn.
03-03-2011, 21.05.18
E' possibile farla ma, almeno qui, solo quando ci sono gli anestesisti.

Questo credo sia così per legge in ogni angolo del mondo occidentale (non mi pronuncio sul resto del pianeta). D'altra parte gli anestetici sono una categoria di farmaci così pericolosa che è l'unica che prevede una particolare specializzazione universitaria per poterla somministrare. Esistono gli anestesisti, ma non (chessò) gli antinfiammatoricisti o chemioterapicisti...
Che poi nel vostro ospedale siano presenti solo da tot ora a tot altra è un altro discorso. Suppongo sia così anche nella clinica dove partorirò io, non ho chiesto informazioni al riguardo.

Per ora l'unico limite temporale che ho è: partorire tra la notte di Domenica/Lunedì fino al max alle 8.00 circa di venerdì mattina per permettere la raccolta del sangue del cordone ombelicale (http://www.protezionecivile.fvg.it/ProtCiv/GetDoc.aspx/32219.pdf). Tutto il resto, non mi interessa :P

ilPas
04-03-2011, 12.15.59
Ecco io quella è una cosa che non abbiamo potuto fare purtroppo... :(

KikiK1976
04-03-2011, 13.19.37
C'è chi dice che fai male a non volere che assista al parto però mi pare che tu abbia spiegato benissimo la situazione.
La donna soffre molto, avere una persona ansiosa vicino non aiuta, lo so che i maschi devono essere solidali fra loro ma in questo caso serve la massima serietà. Se la donna si agita ancora di più non è un bene per nessuno.
O lui si mette in testa di stare rilassato e tranquillo (perchè bisogna essere preparati, secondo me ALCUNI uomini urlerebbero anche solo se avessero le mestruazioni) o in sala parto non ce lo fai entrare.
Deve sostenerti non angosciarti, e non si tratta di voler privare il padre di 1 esperienza importante ma di vivere rilassati un'esperienza bellissima ma difficile.
Poi se lui non voleva entrare in sala parto ed è stato solo convinto da tua madre non è che gli fai un torto.

paztusipaz
04-03-2011, 19.14.11
secondo me ALCUNI uomini urlerebbero anche solo se avessero le mestruazioni

ettecredo :asd:

@ Éowyn: non ho suggerimenti migliori di quelli che già hai ricevuto, né la risposta a cosa sarebbe più giusto tra permettere o meno a lui di assistere, quindi, semplicemente, felicitazioni. :Palka:

MIKELE88
06-03-2011, 21.01.28
Che figata questo forum :asd:
che figata i commenti :roll3:

:sisi:

Slaine MacRoth
11-03-2011, 00.38.13
Bè, effettivamente Eowyn trovo abbia ragione.

Io non ho mai partorito, ma presumo un parto comporti ansie, tensioni, preoccupazioni e dolore fisico (da schifoso ignorante in materia non so quanto si venga anestetizzati e come a seconda dei casi), ed avere al fianco una persona ansiogena può amplificare questi stati rendendolo un'esperienza ancor più sgradevole o sofferente. è quel tipo di situazione in cui credo si senta il bisogno di ricevere conforto e sicurezza.

Di0
11-03-2011, 00.42.17
Qualcuno ne parlava pagine addietro. :roll3:
Nasce il figlio di colore Il marito chiede i danni - Roma - Repubblica.it (http://roma.repubblica.it/cronaca/2011/03/08/news/nasce_il_figlio_di_colore_il_marito_chiede_i_danni-13324548/)

M@TTE
11-03-2011, 09.09.41
:roll3: :roll3: :roll3:

Thor
11-03-2011, 12.16.05
:roll3::roll3::roll3:

che spettacolo :roll3::roll3: