PDA

Visualizza versione completa : Un po' di catastrofismo fa sempre bene [Petrolio inside]



Daniel_san
11-01-2011, 22.15.12
Quest'articolo è piuttosto allarmante ma scritto con un linguaggio molto forte e perentorio che a mio avviso sortisce l'effetto contrario rispetto alle intenzioni di chi lo ha scritto, perché di fronte ad un urlo ci si concentra sull'intensità del suono che non sul messaggio.

Tratta del superamento del picco del petrolio e di come una società drogata di petrolio non sarà in grado nel breve termine di produrre un alternativa energetica e sociale a tutto il sistema costruito sopra questa materia prima che una volta superato il picco è destinata ad esaurirsi molto rapidamente.

Lo scenario che prevede è catastrofico e come rimedio unico pone soltanto la riduzione della popolazione umana, che può avvenire solamente tramite una guerra o una carestia.
Si accusa il sistema capitalistico che poggia completamente su basi irreali e la classe politica-economica che interessata a riempirsi le tasche di denari non ha interesse ad occuparsi di questo.

L'articolo si conclude con un parallelismo con la società dell'Isola di Pasqua estinta per uno uso sconsiderate delle proprie risorse, un ammonimento storico.

È molto lungo, armatevi di pazienza.

L'ULTIMO PAPA - IL PICCO DEL PETROLIO - IL PICCO DI HUBBERT E LA FINE DEL PETROLIO - LA FINE DELLA CIVILTA' - COLLASSO SISTEMICO (http://www.lultimopapa.it/picco_del_petrolio.htm)

Tommy Paradise
11-01-2011, 23.25.39
come una società drogata di petrolio non è in grado nel breve termine di produrre un alternativa a tutto il sistema costruito sopra questa materia prima che una volta superato è destinato ad esaurirsi molto rapidamente.
Non vuole, non è che non è in grado.
Le alternative ci sono e pure da 30 anni...

FALLEN_ANGEL_664
11-01-2011, 23.34.28
Tipo?

Attendendo nell'ombra,
FALLEN ANGEL 664

Daniel_san
11-01-2011, 23.44.53
Non vuole, non è che non è in grado.
Le alternative ci sono e pure da 30 anni...

Ho corretto un pochino la sintassi per spiegare meglio il concetto.

L'autore dell'articolo sostiene che non c'è più tempo perché abbiamo già superato il picco del petrolio. Se serviva la voglia la si doveva trovare molto tempo prima.
Sostiene sempre l'autore che tutti i rimedi che si possono attuare, riduzione dei consumi, utilizzo di fonti alternative etc, sono dei palliativi che producono quelli che lui definisce l'effetto molla, cioè rallentano temporaneamente l'effetto di questa crisi che a dispetto di un andamento progressivo poi si manifesta tempestivamente tutta insieme.

DXTR
11-01-2011, 23.53.53
http://kontraband.se/blog/wp-content/uploads/2009/08/panic.gif

Le_Roix
12-01-2011, 00.21.27
Una cosa che mi son sempre chiesto è proprio che fine faremmo se dovesse esaurirsi di botto il vitale petrolio di cui facciamo uso in maniera sconsiderata.

L'articolo cercherò di leggerlo prima di sabato sera, in modo da potervi eporre le mie considerazioni in merito (e anche in modo da avere qualcosa di interessante di cui parlare con mio cuggino raggiunto il picco della sbronza :asd:).

Edit^ cazzo, è davvero lungo come articolo.

Edit 2^ ma come sito siamo sicuri che è affidabile? A leggere i vari articoli sparsi in giro...

Daniel_san
12-01-2011, 00.32.10
L'affidabilità non la garantisco le fonti degli articoli e dei grafici mi pare che siano cunsultabili.

bejita
12-01-2011, 00.42.01
meglio cominciare ad imparare l'hokuto :teach:

Di0
12-01-2011, 01.04.57
Alla fine mi son convinto che il catastrofismo vende e fa tenere i prezzi alti, e' un comodo strumento del sistema. Me ne sono reso conto quando qui rilasciano gli "allarmi blizzard", cioe' tempesta di neve in arrivo che dovrebbe sotterrare la citta' in metri e metri di neve, chiudendo tutti in casa per giorni, come nemmeno l'apocalisse zombie.
Il risultato e' che la gente si fionda nei negozi a riempire carrelli e carrelli di roba.
Ovviamente, il giorno dopo arrivano 3 cm di neve, mentre le tempeste vere arrivano sempre con scarso preavviso. :asd:
Mi sa che il meccanismo e' un po' lo stesso, ai ritmi attuali potremmo usare il petrolio per 100 anni ancora. L'unica incognita e' la Cina, se come stanno facendo, iniziamo a comprare milioni e milioni di veicoli, allora si' che l'equazione potrebbe cambiare.
Anche vero che probabilmente si fara' la Terza Guerra Mondiale prima di finire il petrolio, quindi tutto cambiera' nuovamente.

Alternative vere, ahime', esistono solo per settori limitati: la produzione di energia elettrica e di energia in generale puo' essere completamente riassorbita dal nucleare, altre biomasse e magari, forse, alleviata un po' anche dal solare.
Ma per quanto riguarda il trasporto di energia in maniera "portatile", cioe' quello che serve per le macchine, finora alternative praticabili non esistono.
O meglio, hanno bisogno di ancora 10-20 anni di sviluppo intenso, perche' le fuel cell e robe simili abbiano un utilizzo pratico giornaliero, il che tra l'altro caricherebbe la rete elettrica ancora di piu', rendendo necessario un aumento della produzione di energia per mezzo di nucleare e roba simile.
Vero anche che, fortunatamente, 20-30 anni e' anche il quadro piu' pessimistico per il quale si finira' il petrolio, quindi tutto sommato i tempi potrebbero anche tornare, ma magari no.

Alla fine, iniziare a prendere corsi serali di Hokuto non e' probabilmente una cattiva idea, poi sono cose che servono sempre. :asd:

Le_Roix
12-01-2011, 02.05.02
Dimenticate di non limitare le vostre considerazioni sul petrolio alla sola energia. Pensaimo solo all'infinità di oggetti e di materiali derivati dalle materie plastiche (e non mi riferisco solo alla scocca del vostro pc).

Kewell18
12-01-2011, 09.31.36
Dimenticate di non limitare le vostre considerazioni sul petrolio alla sola energia. Pensaimo solo all'infinità di oggetti e di materiali derivati dalle materie plastiche (e non mi riferisco solo alla scocca del vostro pc).

Ai preservativi???

bejita
12-01-2011, 09.51.38
Ai preservativi???

il lattice non è un sottoprodotto del petrolio :teach:

Kewell18
12-01-2011, 10.17.13
il lattice non è un sottoprodotto del petrolio :teach:

Oh, cazzo, non lo sapevo...Bhe tanto meglio...

DonAldrigo
12-01-2011, 11.12.35
Sono l'unico che sospetta che questo tiio dell'articolo è un ciarlatano?

Il problema dell'esaurimento del petrolio esiste, ma non in tempi così rapidi da non lasciarci alternative.

FALLEN_ANGEL_664
12-01-2011, 13.10.30
Sono l'unico che sospetta che questo tiio dell'articolo è un ciarlatano?

Vai a fiuto o è il titolo "l'ultimo papa" a suggerirti ciò? :asd:


http://www.lultimopapa.it/Estrapolazione%20inferiore%202%20rid.jpg

Siamo nel 2011. Quanto costa il petrolio oggi?

La curva del picco del petrolio è in giro già dagli anni settanta per quanto ne so. E' indubbio che il petrolio non ci durerà all'infinito, ma qui sembra una cospirazioni della lobby dei maestri di Hokuto per decuplicare i corsi :asd:

Quali erano le alternative, Tommy Paradise?

Attendendo nell'ombra,
FALLEN ANGEL 664

graul
12-01-2011, 14.39.55
Ai preservativi???

il lattice non è un sottoprodotto del petrolio :teach:
Sarebbe comodo fossero un sottoprodotto del diesel.

_Fred_
12-01-2011, 15.20.28
Io ho molta fiducia negli scisti bituminosi...

Ubar
12-01-2011, 16.28.29
il lattice non è un sottoprodotto del petrolio :teach:

per un attimo il panico l'ho avuto davvero :asd:

bejita
12-01-2011, 18.22.17
ma qui sembra una cospirazioni della lobby dei maestri di Hokuto per decuplicare i corsi :asd:

Quali erano le alternative, Tommy Paradise?



Nanto, Cento, Sacra Gemma Hokuto

Dr_Gonzo
12-01-2011, 19.36.23
Quali erano le alternative, Tommy Paradise?

A me pare che ci siano già due carburanti alternativi a benzina e diesel. Ma magari mi sbaglio. :asd:

*Lorenzo*
12-01-2011, 20.53.21
A me pare che ci siano già due carburanti alternativi a benzina e diesel. Ma magari mi sbaglio. :asd:

Biodiesel, o biocarburanti in genere? Cioè ottenuti da piantagioni... Sai quanto terreno destinato a colture per cibo bisognerebbe convertire?

L'elettrico sembra il più sensato, ma... come la produci in origine questa elettricità?

Idrogeno? :asd:

E si, come sottolinea Kenji,ricordiamoci che il petrolio non ci serve solo per far andare le macchine. Plastica ottenuta dal mais? Stesso discorso dei biocarburanti...

Asterix_75
12-01-2011, 21.56.50
Biodiesel, o biocarburanti in genere? Cioè ottenuti da piantagioni... Sai quanto terreno destinato a colture per cibo bisognerebbe convertire?


non necessariamente ---> Dalla canna al serbatoio: le nuove frontiere del biocarburante - Corriere della Sera (http://www.corriere.it/scienze_e_tecnologie/energia_e_ambiente/10_dicembre_20/bioetanolo-carburanti-virtuani_da4a6850-0c02-11e0-939a-00144f02aabc.shtml)

per il discorso plastica e polimeri, nell'ultimo programma quadro, i fondi europei per la ricerca, una quota non trascurabile di soldi è destinato a ricerche per la produzione dei componenti per la produzione di polimeri da fonti "bio".

FALLEN_ANGEL_664
13-01-2011, 00.24.58
non necessariamente ---> Dalla canna al serbatoio: le nuove frontiere del biocarburante - Corriere della Sera (http://www.corriere.it/scienze_e_tecnologie/energia_e_ambiente/10_dicembre_20/bioetanolo-carburanti-virtuani_da4a6850-0c02-11e0-939a-00144f02aabc.shtml)

Sbaglio o funge solo da additivo? Eppoi rimane sempre il problema dei campi da allestire per produrre una minima quantità di carburante. Non mi sono fatto i conti, ma penso che per poter soddisfare una qualsivoglia domanda di energia non basterebbe convertire la produzione agricola di 3 pianeti per ottenere abbastanza carburante.


per il discorso plastica e polimeri, nell'ultimo programma quadro, i fondi europei per la ricerca, una quota non trascurabile di soldi è destinato a ricerche per la produzione dei componenti per la produzione di polimeri da fonti "bio".

Lo spero: sono stufo di dover dire a tutti i miei clienti che non hanno il cervello per ricordarsi di portarsi le borse da casa che quelle che dò da un anno si squarciano solo a sfiorarle.

Attendendo nell'ombra,
FALLEN ANGEL 664

Tommy Paradise
15-01-2011, 16.26.00
Tipo?

Attendendo nell'ombra,
FALLEN ANGEL 664

WXDi9Vm6qXo

Un tantino futuristico, inapplicabile in uan società come la nostra. Sarebbe la 4a rivoluzione industriale.

Di0
15-01-2011, 17.49.08
Un tantino futuristico, inapplicabile in uan società come la nostra. Sarebbe la 4a rivoluzione industriale.
Eccolo la', il motore di Tesla. :roll3:
LOL, un tantino bufala piu' che altro, inapplicabile in questo universo, magari in un universo parallelo tipo quello di Star Trek.
La cella dell'elettrolisi che si ricarica da sola come una dinamo, poi e' la perla del video. I video amatoriali sul motore di tesla hanno la stessa qualita' scientifiche dei siti sulle scie chimiche o sugli avvistamenti di ufo, anzi pure minore perche' almeno questi non dicono niente certamente classificabile come scientificamente totalmente assurdo. :birra:
La macchina ad acqua che crea energia per elettrolisi (quando l'elettrolisi e' un processo che richiede energia, almeno fino a quando - e se - si inventera' la fusione fredda :asd:) e soprattutto la dinamo che si ricarica da sola, sono semplicemente troiate fisiche a cui puo' credere a stento solo una persona che ha dormito di gusto alle ore di fisica durante la scuola superiore, non esistono ora e non esisteranno mai in questo universo con queste leggi fisiche.

TheShinigami
15-01-2011, 18.00.15
Un tantino fantascientifico, inapplicabile in uan realtàcome la nostra. Sarebbe la 4a rivoluzione industriale.

Fixed. :D

FALLEN_ANGEL_664
16-01-2011, 17.48.23
Sapevo che non dovevo editare e togliere la frase "basta che non mi si esca con mecchine di tesla o simili". -_-'

Attendendo nell'ombra,
FALLEN ANGEL 664

X3N0M
16-01-2011, 18.47.14
Mi piace il tema energetico...
Ecco le mie opinioni:
1) Siamo circa a metà riserva di petrolio (fonte: le scienze, avevo letto un articolo qualche anno fa). Considerando il progresso tecnologico, verranno comunque scoperte e/o usate nuove riserve attualmente non raggiungibili a causa di tecnologia non sufficiente (es: fondali marini molto profondi). Il prezzo del petrolio comunque aumenterà sempre di più
2) Il fotovoltaico NON è un'alternativa valida, almeno finché non si abbatte il prezzo e/o non aumentano il rendimento energetico dei pannelli
3) le auto elettriche NON sono un'alternativa, in quanto l'elettricità è un vettore energetico e non una sorgente; il problema si sposta alle centrali elettriche... con l'energia diponibile ora è impensabile alimentare a corrente tutti i trasporti privati. Inoltre le disponibilità di litio sono abbastanza limitate
4) fuel cell e idrogeno NON sono un'alternativa valida al momento. L'idrogeno è troppo costoso da ottenere per vie rinnovabili, il prezzo è enormemente minore se prodotto con reforming, il che implica l'utilizzo di gas naturale o altri idrocarburi, e siamo punto a capo.
5) Il nucleare ha il problema delle scorie, che decadono in migliaia di anni e personalmente non mi fido di chi le smaltisce.


Per come la vedo io si andrà avanti col petrolio; aumenterà l'efficienza generale di tutti i sistemi di trasformazione dal petrolio greggio al combustibile, e aumenterà ancora l'efficienza dei motori termici...
Quando il prezzo diventerà improponibile, cominceranno a saltar fuori altre alternative, quando la tecnologia sarà matura magari le macchine elettriche potrebbero diventare realtà.

MarcoLaBestia
17-01-2011, 03.39.25
la voce nel video sul motore di Tesla :roll3:


cmq l'età della pietra non è finita perkè è terminata la pietra, ke tra l'altro si usa ancora.

Di0
17-01-2011, 06.06.04
Sapevo che non dovevo editare e togliere la frase "basta che non mi si esca con mecchine di tesla o simili". -_-'


La cosa che piu' mi da' ai nervi di queste "macchine di tesla" non sono tanto i creduloni che ci vanno dietro, perche' tanto andrebbero dietro ad altre minchiate, fossero i tronchetti della felicita' di Vanna Marchi, le scie chimiche per il controllo mentale (che a confronto, tra l'altro, hanno anche un certo senso storico, visto che esperimenti di questo tipo, anche se senza gli aerei, sono stati fatti e, purtroppo, confermati realmente) o i complotti sugli Ufo che ci osservano e sono gia' tra noi.
E' che si e' preso il nome di uno tra i piu' grandi scienziati, fisici ed inventori, al livello da fare invida a Leonardo ed Eddison, una persona che le leggi della fisica non solo le conosceva, ma le scopriva e le applicava; e lo si e' associato a tutte le piu' grandi buffonate pseudo-scientifiche, come appunto il motore di Tesla che e' il primo risultato se si cerca Tesla su google, usandone il nome per dargli l'immagine da scienziato pazzo e stregone alla Dr. Frankenstein. Tesla l'ha anche creato un qualcosa di simile al motore di Tesla (che poi sono i motori elettrici ad induzione che grosso modo usiamo quotidinamente, in qualsiasi aggeggio elettrico), ma rispettava le leggi della fisica e i principi della Termodinamica, non ha mai pensato di creare un motore che si ricaricasse da solo. Ma al giorno d'oggi c'e' gente che ci crede. :roll3:
Ecco, quello e' seccante.

Kewell18
17-01-2011, 07.58.44
Smettiamola con questo atteggiamento pedante e conservatore. Aprite gli occhi. è ora di svegliarsi. Il motore di Tesla è assolutamente possibile. è colpa delle multinazionali se non si è mai realizzato, perchè poco remunerativo. C'è un complotto dietro.
è dai tempi di Edison che il povero Tesla è snobbato per le sue idee rivoluzionarie. Nessuno vuole permettere che l'energia diventi un bene libero e gratuito...
E non solo il motore, ma un'altra grande invenzione di Tesla è stata tenuta nascosta. La macchina per duplicare i gatti, i cappelli e le persone.
Che fine ha fatto questa straordinaria invenzione? Prima che qualche setta segreta o massone la facesse sparire, sono riusciti ad utilizzarla soltanto un illusionista e Tesla stesso che si è duplicato per poter iniziare la carriera di cantante "ribelle" dicendoci che tutti possiamo essere eroi, anche solo per un giorno...Grazie Nicola...
Dov'è quello di voyager? Perchè non ci fa una bella puntata sopra queste cose???

Le_Roix
17-01-2011, 13.04.08
Dov'è quello di voyager? Perchè non ci fa una bella puntata sopra queste cose???

Arrivi tardi. :asd:

uRnvuPgnu78


Comunue a me, al primo risutato di "Tesla" su Google non da il motore di Tesla (che peraltro nemmeno conoscevo) ma Tesla Motors, che direi che è ben altro affare (e anzi, la sua Roadster sarà la prima auto a cui penserò dovessi prendere in considerazione un motore elettrico :nerdsaw:).
http://www.hypermileclub.com/images/tesla_roadster1_440.jpg

X3N0M
17-01-2011, 13.08.28
La cosa che piu' mi da' ai nervi di queste "macchine di tesla" non sono tanto i creduloni che ci vanno dietro, perche' tanto andrebbero dietro ad altre minchiate, fossero i tronchetti della felicita' di Vanna Marchi, le scie chimiche per il controllo mentale (che a confronto, tra l'altro, hanno anche un certo senso storico, visto che esperimenti di questo tipo, anche se senza gli aerei, sono stati fatti e, purtroppo, confermati realmente) o i complotti sugli Ufo che ci osservano e sono gia' tra noi.
E' che si e' preso il nome di uno tra i piu' grandi scienziati, fisici ed inventori, al livello da fare invida a Leonardo ed Eddison, una persona che le leggi della fisica non solo le conosceva, ma le scopriva e le applicava; e lo si e' associato a tutte le piu' grandi buffonate pseudo-scientifiche, come appunto il motore di Tesla che e' il primo risultato se si cerca Tesla su google, usandone il nome per dargli l'immagine da scienziato pazzo e stregone alla Dr. Frankenstein. Tesla l'ha anche creato un qualcosa di simile al motore di Tesla (che poi sono i motori elettrici ad induzione che grosso modo usiamo quotidinamente, in qualsiasi aggeggio elettrico), ma rispettava le leggi della fisica e i principi della Termodinamica, non ha mai pensato di creare un motore che si ricaricasse da solo. Ma al giorno d'oggi c'e' gente che ci crede. :roll3:
Ecco, quello e' seccante.

quoto.

Tesla aveva ideato un sistema di trasmissione dell'energia basato sulla conduzione elettrica nella ionosfera, progetto che attualmente è preso dagli estimatori della free energy, quello che non capiscono è che anche se la teoria di fondo è corretta, l'applicazione pratica non è assolutamente fattibile, e anche se lo fosse comporterebbe grossi problemi di natura tecnologica.

PS: Voyager lo odio, non fa altro che aumentare la disinformazione in questi settori... Giacobbo datti fuoco :tsk:

Berek
17-01-2011, 14.13.26
il lattice non è un sottoprodotto del petrolio :teach:

E anche lo fosse al limite si tornerebbe ai vecchi metodi naturali: budello d'animale a gogo :sgozzacapretti: :segamaiali: :metal:

Ubar
17-01-2011, 14.56.57
ma solo a me ogni volta che viene nominato Tesla viene in mente questo? :asd:

http://media.moddb.com/cache/images/mods/1/12/11495/thumb_620x2000/TeslaCoilProRender.jpg

Quote: "BZZZZZZ ARGH! *toasted*" :asd:

X3N0M
17-01-2011, 15.34.28
E anche lo fosse al limite si tornerebbe ai vecchi metodi naturali: budello d'animale a gogo :sgozzacapretti: :segamaiali: :metal:

nuooo! sgozzacapretti! ma questa non era di bejita? ricordo che veniva usata spesso.. ahah