PDA

Visualizza versione completa : Meno male che Andrea (Vantini) c'è!



DIAZE
20-09-2010, 10.03.16
Chi è costui?
E' l'autore del celebre inno pro Silvio, è balzato alla cronaca per aver querelato la Guzzanti per aver usato impropriamente e distorto il senso della canzone nel film "Draquila"...

Intervista a Vantini fonte "L'Arena":

Giù le mani dal mio inno». Andrea Vantini, classe 1969, ha trascorso una domenica di fuoco nella sua abitazione di Pescantina. Lo cercano giornalisti di tutte le testate, mossi dalla sua clamorosa iniziativa legale: chiedere i danni morali a Sabina Guzzanti perchè nel suo ultimo film-documentario, Draquila, ha fatto un uso improprio del suo inno Meno male che Silvio c'è. La scena incriminata è quella in cui un gruppo di attori raffiguranti gli abitanti de l'Aquila, inquadrati tra un cumulo di macerie, cantano appunto il brano scritto dal veronese nel 2008 per celebrare il Berlusconi politico. Sabina Guzzanti è in buona compagnia: Vantini chiederà i danni anche alla BBC, che ha trasmesso il documentario The Berlusconi show e Erik Gandini, autore della pellicola Videocracy, che contengono entrambi strofe dell'inno berlusconiano.
«Il mio legale, l'avvocato Vittorio Costa di Bologna», conferma Vantini al telefono, «ne è convinto: è stato fatto un uso improprio del mio inno. Quel brano ha scopi celebrativi, non offensivi. Che squallore, la scelta di inserire le mie note sulle immagini delle macerie de L'Aquila. Ci sono stati dei morti, laggiù: dov'è il rispetto?».
Sincronizzazione e malcontestualizzazione sono gli argomenti giuridici su cui punta Vantini. «È vero che la musica è un patrimonio dell'umanità», ribadisce, «ma per fare una sincronizzazione della mia musica dovevano chiedermi l'autorizzazione. Cosa che la signora Guzzanti non ha fatto. E poi c'è la questione della malcontestualizzazione: il brano l'ho scritto per Silvio Berlusconi, non può essere usato contro di lui, in contesti non celebrativi».
Gli facciamo notare che la parodia rientra da sempre nel bagaglio di un artista, ma Vantini s'irrigidisce: «L'ambito è diverso. Qui siamo di fronte a un uso improprio della mia musica e per questo chiederò i danni morali. Quanto? Non ho ancora deciso, ma sicuramente vorrò dare una lezione a chi critica bene e razzola male. Ma non è una questione di soldi. Se il film fosse stato favorevole a Berlusconi, avrei autorizzato l'utilizzo della mia musica». Vantini riferisce poi di aver ottenuto il placet del premier, cui tramite la segretaria ha fatto sapere della sua iniziativa legale.
Sabina Guzzanti dalle pagine del suo blog Il Sito UFFICIALE di Sabina Guzzanti (http://www.sabinaguzzanti.it) non nasconde la felicità per aver ricevuto «la querela più bella della mia collezione, querela d'autore appunto, dall'autore niente popò di meno che dell'inno e dico inno Meno male che Silvio c'e».
«In pratica l'autore lamenta», scrive Guzzanti, «che sia stato fatto un uso del brano che travisa e distorce la corretta fruizione e percezione del contributo creativo del suo autore. Che arriva a chiedere la distruzione di tutti i master e esemplari del mio film. Ma non è bella la vita», si domanda l'attrice, «quando succedono queste cose? Oh sì che è bella dico io». P.COL.

Sito della Guzzanti:
Il Sito UFFICIALE di Sabina Guzzanti (http://www.sabinaguzzanti.it/)

:asd:

Essiride (per non piangere)

M@TTE
20-09-2010, 12.11.56
Ma vada in c..o Vantini, il vero idolo è Tony Troja!!

h0uwff7wtOc

:hail:

Indiependent
20-09-2010, 12.17.43
consiglierei alla Guzzanti la prossima volta di non spendere denato per pubblicizzare il suo film (che tra l'altro non ho ancora visto e non so se vedrò), tanto ci pensa la destra. :asd:

alla faccia dei google adsense.

edit. ehm *denaro :teach:

Eowyn.
20-09-2010, 13.02.42
Quel che credo è che abbia ragione Vantini.
Tolta l'insulsaggine dell'inno, rimane lo stesso di sua proprietà e come tale gli spettano tutti i diritti annessi e connessi e l'uso improprio dell'inno (o quanto meno il suo uso senza autorizzazione) suppongo sia vietato per legge.

Kewell18
20-09-2010, 17.46.12
Quel che credo è che abbia ragione Vantini.
Tolta l'insulsaggine dell'inno, rimane lo stesso di sua proprietà e come tale gli spettano tutti i diritti annessi e connessi e l'uso improprio dell'inno (o quanto meno il suo uso senza autorizzazione) suppongo sia vietato per legge.

Quoto.
Non che mi interessi di questo tristissimo signore. Ma è giusto pagare i diritti d'autore come avviene per qualsiasi altro brano. Sempre che questo sia coperto dai diritti d'autore (non so di preciso come funzionino queste cose).

Poi la gente che idolatra qualcuno in questo modo è veramente messa male...In questo caso è anche peggio, almeno che idolatri qualcuno di decente...:tsk:

Asterix_75
20-09-2010, 18.03.22
no un momento, qui non si parla di copyright. Ne la Guzzanti nel suo sito, ne l'autore nell'intervista riportata nel primo post mettono in gioco questo.

L'autore non dice "ti denuncio perchè hai usato la mia opera senza il mio permesso", e se fosse così punto e stop ha ragione lui. Lui chiede i danni perchè la Guzzanti ha usato un inno, che lui ha scritto per parlare bene/osannare/idolatrare qualcuno (poco importa chi), per parlar male/ridicolizzare/ridere di quel qualcuno!!!!

Questo credo sia forzare un attimino i limiti di cosa è il copyright ...

ma vorrei il commento di qualche giurista :)

Di0
20-09-2010, 19.46.30
A livello di copyright non entro in discussione, magari ha persino ragione ilmerda.
Ma a livello morale ha torto marcio, per una semplice questione di diritto alla parodia. Se lo possono fare i Gemboy con Teorema e gli Elio con le canzoni di Sanremo, lo puo' fare anche la Guzzanti con Meno male che Silvio c'e'. Povero Silvio.

Squizzo
20-09-2010, 22.17.27
uhm spe a me pare che si sia semplicemente ripreso della gente che sarcasticamente cantava quell'obbrobrio (non ho visto il film se non per alcuni spezzoni) non che fosse stata aggiunta la musica alle immagini, e visto che il "film" più che altro è una specie di documentario, non so quanta ragione possa avere il tipo...è come se riprendessero me che fischietto una canzone mentre faccio i cazzi miei, e l'autore di tale canzone denunciasse chi mi ha ripreso per violazione dei diritti d'autore :asd:

graul
21-09-2010, 01.10.03
Come già detto, subentra il diritto di satira.

LucaTFSI
21-09-2010, 09.56.44
no un momento, qui non si parla di copyright. Ne la Guzzanti nel suo sito, ne l'autore nell'intervista riportata nel primo post mettono in gioco questo.

L'autore non dice "ti denuncio perchè hai usato la mia opera senza il mio permesso", e se fosse così punto e stop ha ragione lui. Lui chiede i danni perchè la Guzzanti ha usato un inno, che lui ha scritto per parlare bene/osannare/idolatrare qualcuno (poco importa chi), per parlar male/ridicolizzare/ridere di quel qualcuno!!!!

Questo credo sia forzare un attimino i limiti di cosa è il copyright ...

ma vorrei il commento di qualche giurista :)

Esattamente.
Il ragionamento che va fatto è questo.

KOJIMA_SAN
21-09-2010, 12.16.00
stupenda, anche meglio dell'originale :D

<object width="480" height="385"><param name="movie" value="http://www.youtube.com/v/60xBmu_uWSU?fs=1&amp;hl=it_IT"></param><param name="allowFullScreen" value="true"></param><param name="allowscriptaccess" value="always"></param><embed src="http://www.youtube.com/v/60xBmu_uWSU?fs=1&amp;hl=it_IT" type="application/x-shockwave-flash" allowscriptaccess="always" allowfullscreen="true" width="480" height="385"></embed></object>

YouTube - Silvio, non rappresenti me - TONY TROJA (http://www.youtube.com/watch?v=60xBmu_uWSU)

Asterix_75
21-09-2010, 14.00.28
Uso improprio di "Meno male che Silvio c'" l'autore chiede i danni a Sabina Guzzanti - Repubblica.it (http://www.repubblica.it/politica/2010/09/19/news/causa_guzzanti-7221751/?ref=HREC1-11)


...un'azione legale nei confronti di Sabina Guzzanti, per il film Draquila, ma anche della Bbc, che ha trasmesso il documentario The Berlusconi Show, e di Erik Gandini, autore della pellicola Videocracy. Tutti accomunati dalla stessa "colpa": "Aver utilizzato in maniera impropria il brano A Silvio". "Voglio chiedere i danni morali - spiega a Repubblica.it lo stesso Vantini - Ho informato il premier, che si è detto d'accordo con l'azione legale". Nella causa si chiede anche la "distruzione di tutti i master o esemplari" dei film "incriminati".

ma anche la BBC!!! :roll3::roll3:

c'è anche un accenno al copyright duro e puro ma non è per quello che denuncia:


Raggiunto telefonicamente, Vantini, classe 1969, di Pescantina (Verona) spiega: "La Guzzanti non si è neanche degnata di chiedermi il permesso di usare il mio brano. Forse perché sapeva che non glielo avrei mai accordato. Il che, ovviamente, non l'autorizza a servirsene impropriamente". "Questa non è una causa per una violazione del diritto d'autore, anche se mi risulta che in un caso non siano stati neanche pagati i diritti come previsto dalla legge - ci tiene a precisare - Voglio chiedere i danni morali perché queste persone hanno sputtanato Berlusconi. La Guzzanti, poi, si è permessa di accompagnare la canzone ad una scena in cui si sfruttano le macerie dell'Aquila".

sbaglio o c'è comunque una durata minima, per un brano musicale, al di sotto del quale l'uso è libero e non è richiesto il copyright? sono 5 o 6 secondi se non sbaglio, ma potrei aver detto una vaccata :P

bejita
21-09-2010, 17.27.22
il problema copyright non credo sussista, in quanto chi fa un film prenderà accordi con SIAE per pagarle un tot a seconda dei brani che vuole utilizzare.
Mica si paga direttamente agli autori

Daniel_san
21-09-2010, 18.19.32
Da uno che scrive una canzona del genere non potevo che aspettarmi una scenata del genere.

DIAZE
21-09-2010, 18.51.42
Non sono un giurista ma penso che manchino i presupposti per una azione legale, mi sembra più una manovra pubblicitaria "dell'artista"...magari alle prossime (imminenti) elezioni il Cavaliere gli commissiona un altro inno. :asd:

graul
22-09-2010, 01.53.09
Una leccata di culo, praticamente.