PDA

Visualizza versione completa : Crisi in medioriente. -Aspetti politici e religiosi



BERTU_DJ
03-04-2002, 10.19.10
Ciao a tutti ragazzi e ragazze del M.it, il vostro affezionatissimo (spero!?!) Marco ritorna a scrivere dopo una breve pausa di riflessione (ndr. non è vero era troppo occupato tra esami, moderare ...donne...(magari!?!)) e tanto per cambiare "mette su" un altro di quei suoi topic a sfondo religioso che oramai "amate" tanto.

Non volendo ridurre l'argomento (come da titolo) ad una banale conversazione senza una precisa scaletta di discussione premetto che in questo topic vorrei trattare gli aspetti (soprattutto religiosi) che riguardano la Terra Santa.

Qualche giorno fa seguendo una di quelle rubbriche televisive (che ogni tanto sono anche interessanti oltre che abbastanza intelligenti)(ndr. ma solo ogni tanto!!!) ho sentito una frase pronunciata da una donna Israeliana (ebrea) un discorso che suonava più o meno così:
"Noi ebrei sappiamo bene cosa vuol dire soffrire ed essere schiavi, noi 2000 anni fa siamo stati schiavi in Egitto...etc etc." e il discorso proseguiva. Ora io ho concetrato la mia attenzione sul fatto (STORICO) che ella abbia detto "SCHIAVI" in Egitto quando la realtà delle cose fu ben diversa. Premetto che il discorso di pace tra i popoli che quella donna faceva mi pareva sensato e che ora sto obiettando solo il la sua GRAVE imprecisione dal punto di vista STORICO. Infatti (non posso dire che tutti lo sanno ma che lo DOVREBBERO sapere) gli Ebrei che fuggirono dall'Egitto non furono "schiavi" ma essendosi insediati in quei territori di proprietà delgi egiziani vennero da loro "sfruttati" (ma nn erano schiavi, il che è diverso) per costruire palazzi e simili in cambio il Faraone offriva loro protezione e il libero utilizzo del territorio. Non credo che ci sia dubbio sul fatto che chi ci guadagnasse di più fosse il Faraone ma ciò è combarabile alla odierna situazione che si verifica nelle industrie: il PRINCIPALE guadagna di più, gli operai di meno. Io vorrei puntualizzare che quando essi fuggirono dall'Egitto fu una loro decisione presa senza l'approvazione dal Faraone. COmparandolo ai giorni nostri essi si "licenziarono" avendo però preso la loro paga (il terreno e la protezione) ma nn avendo (probabilmente) finito ui lavavoro. Il Faraone (ndr. incazzato nero) li inseguì...ma quì la STORIA la sappiamo tutti quindi evito di raccontarla....

Altro punto dolente di cui voglio occuparmi e la situazione Politico-Religiosa di quei territori. Israele ha occupato territori (grazie all'appogio di truppe e delgi Americani (ndr. ogni tanto si facessero i ca**i loro!)) quando questi erano stati da moltissimi anni prima conquistati dallo stato Palestinese. Ora ragioniamo se Israele reclama quei territori con la PRETESA CHE QUELLA SIA LA TERRA PROMESSA (e che 2000 anni fa erano del Popolo di Israele) allora perche noi in Italia non reclamiamo il posseso di tutta l'europa (e qualche cosa di più) visto che più di 2000 anni fa essa fu sotto il controllo ROMANO? (Io ipotizzeri anche una guerra tra Etruschi (i vecchi Toscani..più altre popolazioni) e i ROMANI? Vedete come il discorso sia assurdo e che certe pretese possono solo trovare risposta in quello che ora sta accadento in quel paese. Io come è facilmente immaginabile non condivido ASSOLUTAMENTE gli attenti da parte dei Palestinesi (ndr. quando finiranno sarà troppo tardi...) ma neanche la linea dura e vagamente "NAZISTA" degli Israeliani.
Su questo termine mi soffermerei un attimo. Le risposte che in questi giorno l'esercito sta dando agli attentati e comparbile alle rapppresaglie dei Nazisti quando i partigiani uccidevano uno di loro. E questa volta si che gli Ebrei possono dire di aver provato sulla loro pelle (e su quella dei loro padri) un periodo di SCHIAVITU' e non di lavoro come quello in EGITTO!

Intanto la guerra tra le due fazioni prosegue mietendo vittime da entrambe le parti (anche civili ed innocenti). Questo fenomeno di violenza e di odio non sarà mai fermato se non si deciderà in fretta una soluzione EQUA e definitiva per la sorte dei due popoli.

Smettiamo di seguire la legge del taglione e osserviamo la regola che Gesù ci ha dato: "Ama il prossimo tuo con tutto il tuo cuore con tutta l'anima e con tutte le tue forze".
DIO VI PROTEGGA.


Grazie a tutti e felice permaneza su questo forum.

CIAO

The El-Dox
03-04-2002, 10.42.50
oramai mi ha saturato kuella "polveriera".

BERTU_DJ
03-04-2002, 10.47.45
Purtroppo le nozie da quel paese sono all'ordine del giorno (e anche dell'ora) e mai sono positive. Cerchiamo però di costruire un discorso, magari commentando quello che hanno scritto le persone prima di noi.

Se ci fosse quache Ebreo e Musulamno in zona vorrei anche da lui un parere COSTRUTTIVO!

Arvedze

amdxp
03-04-2002, 10.54.05
POSTZ:D

Themis
03-04-2002, 11.00.09
Originally posted by amdxp
POSTZ:D

Capirei spammare, ma almeno con un po' di classe :O

Dedalus
03-04-2002, 11.02.15
Originally posted by BERTU_DJ
Se ci fosse quache Ebreo e Musulamno in zona vorrei anche da lui un parere COSTRUTTIVO!

Arvedze

Meglio di no! Si scatenerbbe un flame mastodontico. Meglio se ne parliamo fra di noi!

Themis
03-04-2002, 12.23.35
Gli ebrei dovrebbero smetterla di fare le vittime.
Non possono fare dell' olocausto una giustificazione per fare tutto quello che vogliono, perchè loro hanno subito una tragedia. Molti popoli hanno subito massacri indiscriminati, popoli interi sono stati spazzati via dalla faccia della terra. E' terribile quello che gli è successo, ma non capisco perchè loro dovrebbero essere considerati "speciali".
Dicono che combattono per difendere la patria, ma è evidente che sono gli Israeliani ad avere il coltello dalla parte del manico, perciò sono loro che devono fare il primo passo. Popolo di Dio, Dio della vendetta?
Se continueranno così si troveranno contro mezzo mondo, non solo i paesi arabi.
D'altronde secondo me nemmeno i Palestinesi si accontenterebbero della pace. Entrambi i contendenti vogliono l'eliminazione fisica dell' avversario. A quanto odio si può arrivare dopo cinquant'anni di lotte?
Triste, molto triste :(

hal9001
03-04-2002, 12.26.38
Originally posted by Themis
Gli ebrei dovrebbero smetterla di fare le vittime.
Non possono fare dell' olocausto una giustificazione per fare tutto quello che vogliono, perchè loro hanno subito una tragedia. Molti popoli hanno subito massacri indiscriminati, popoli interi sono stati spazzati via dalla faccia della terra. E' terribile quello che gli è successo, ma non capisco perchè loro dovrebbero essere considerati "speciali".
Dicono che combattono per difendere la patria, ma è evidente che sono gli Israeliani ad avere il coltello dalla parte del manico, perciò sono loro che devono fare il primo passo. Popolo di Dio, Dio della vendetta?
Se continueranno così si troveranno contro mezzo mondo, non solo i paesi arabi.
D'altronde secondo me nemmeno i Palestinesi si accontenterebbero della pace. Entrambi i contendenti vogliono l'eliminazione fisica dell' avversario. A quanto odio si può arrivare dopo cinquant'anni di lotte?
Triste, molto triste :( Concordo...
Pazzi gli uni, pazzi i secondi.

Zargon
03-04-2002, 13.13.06
Lo stato d'Israele mi sta altamente sulle palle... lo dico chiaro e tondo... un popolo che afferma di essere il popolo eletto da Dio e che si va a comportare come i nazisti fecero 50 anni fa con loro stessi... uno schifo, avete visto quante esecuzioni sommarie a Ramallah o come si scrive?

Che schifo... d'altro canto non approvo la politica dei gruppi di resistenza palestinesi con gli attentati kamikaze...
la guerra in generale non porta da nessuna parte nè tantomeno quel tipo di guerriglia che fa solo allungare i tempi di guerra.

Sinceramente se fossi palestinese sarei uno dei primi a combattere in favore della conquista del MIO territorio e non di 4 strozzini ebrei che dalla fine degli anni 40 si sono insediati portando solo superbia e odio razziale...

Ah sentivo che un gruppo radicale dell'€uroparlamento ha proposto di far entrare Israele nell'Unione Europea...
beh ragazzi ma state scherzando? Cioè sul serio, inizierei ad organizzare in prima persona cortei e appelli x non far entrare uno stato carogna nella nostra bella Europa.

Tra Italiani, Francesi, Inglesi, Tedeschi e Spagnoli ci siamo ammazzati dal 1200 fino a 60 anni fa e ora che abbiamo trovato un equilibrio politico, economico e sociale, vogliamo rovinare tutto facendo entrare uno stato che di Europeo non ha niente nè mentalità nè cultura.

Non sono razzista, non è che se vedo un ebreo a Roma lo picchio o gli sputo o lo tratto con pregiudizi. Dico che semplicemente gli Israeliani dovrebbero piantarla di comportarsi da nazi del 2000

bejita
03-04-2002, 13.50.41
Originally posted by Zargon
Non sono razzista, non è che se vedo un ebreo a Roma lo picchio o gli sputo o lo tratto con pregiudizi. Dico che semplicemente gli Israeliani dovrebbero piantarla di comportarsi da nazi del 2000

purtroppo è + facile il contrario... ieri han fatto vedere i pacifisti francesi espulsi da israele, che dopo essersi presi pallottole e botte dagli israeliani, si son pure beccati schiaffoni da alcuni gruppi di persone (non ho idea di che fede politica e/o religiosa) che li aspettavano all'aeroporto....

Ray McCoy
03-04-2002, 15.09.27
Un gruppo di ebrei si sono radunati sotto la sede di Rifondazione Comunista a Roma... Un semplice sit-in, finchè alcuni di loro, i più sionisti, i più intransigenti han cominciato a tirare oggetti alle macchine che passavano...
Molto bello...

Se non fosse che non sono più un violento, beh, al loro posto mi farei saltare anche io... Forse...

^*Moye*^
03-04-2002, 15.36.35
Sinceramente se fossi palestinese sarei uno dei primi a combattere in favore della conquista del MIO territorio e non di 4 strozzini ebrei che dalla fine degli anni 40 si sono insediati portando solo superbia e odio razziale...

Beh, su questa affermazione avrei qualcosa da ridire...

Per il resto sono d'accordo anche io che non è il caso di vittimizzarsi ancora così, e soprattutto non è il caso di farlo in quel modo!
Purtroppo nessuna delle due parti ha ragione e nessuna ha torto.
Quello che è vero è che cmq noi altri europei e americani abbiamo delle gravi responsabilità in tutta questa faccenda che sembra non concludersi mai! :(