PDA

Visualizza versione completa : Kindle (non kinder -.-'') ed Ebook reader



Onim4ru
23-08-2010, 21.09.45
Avrei bisogno di un consiglio visto che stavo pensando di acquistare un Kindle nuova generazione (6'', 139$ con WiFi integrato).
Pensavo principalmente di usarlo per la lettura di scansioni di raw e libri giapponesi per cui volevo sapere da qualcuno che magari possiede un modello da 6'' qual'è la resa del Kindle con la visualizzazione dei fumetti. :)
I baloon si leggono chiaramente?

Grazie in anticipo per l'aiuto :D

capitanotylor
23-08-2010, 22.42.55
ma su ebook normali, ci si puo' abbonare ai giornali come su ipad?

Wiz
24-08-2010, 12.25.56
Oni, scusa, sono completamente inutile.
Ma tutte le volte che mi cade l'occhio sul tuo thread leggo kinder e mi sale la salivazione. :-/

MaGiKLauDe
24-08-2010, 12.26.35
Bramo un Kindle, ma lo aspetto a colori.

Onim4ru
24-08-2010, 13.43.19
Oni, scusa, sono completamente inutile.
Ma tutte le volte che mi cade l'occhio sul tuo thread leggo kinder e mi sale la salivazione. :-/

:asd:

.. per il tuo bene ti autorizzo a modificare il titolo del thred :asd:


ma su ebook normali, ci si puo' abbonare ai giornali come su ipad?

Da quel che ho visto in giro si. Anche se non so se esistono versioni in italiano disponibili per kindle



@Magic A me piace proprio perchè in b/n... :asd: Anche perchè.. dici che sarà possibile utilizzare una tecnologia e-ink anche a colori??

Ad ogni modo stavo scorrendo l'elenco dei kindle books disponibili dallo store amazon e.. assolutamente fantastico. Con una manciata di $$ ti porti a casa in pochi secondi libri che farei veramente tanta fatica a trovare diversamente.
Se riuscissi ad utilizzarlo per leggermi i raw giapponesi dei miei fumetti preferiti (in giappone ho comprato quel che ho potuto visto che costano una mazza ma portarli in italia sarebbe stato un suicidio :asd) sarebbe il mio migliore acquisto del decennio :asd:

MaGiKLauDe
24-08-2010, 13.51.57
Per godersi gli scan dei comics il colore è fondamentale.

aries
24-08-2010, 14.01.09
Bramo un Kindle, ma lo aspetto a colori.

http://www.cellulari.it/foto/ipad3.jpg

MaGiKLauDe
24-08-2010, 14.06.58
http://www.cellulari.it/foto/ipad3.jpg

Non ha la porta usb, l'avesse mi sarei già svenato, credimi.

*Lorenzo*
24-08-2010, 14.42.25
Non ha la porta usb, l'avesse mi sarei già svenato, credimi.

Ma all'ipad non serve l'usb. E' troppo avanti, non capisci.

:asd:
(però, se non erro, c'è un adattore usb per l'ipad. Ovviamente è un accessorio pagato profumatamente)

Vediamo subito di fare un distinguo molto importante.

Gli ebook reader come il kindle si basano sulla tecnologioa e-ink, che è quanto di più vicino alla carta naturale. L'ipad è uno schermo lcd (si, Steve, chiamalo pure retina display. Sempre lcd è).

La differenza è che con uno schermo lcd, per quanto di buona qualità, la vista a lungo andare si affatica (e inoltre consuma), mentre con un e-ink è come leggere su carta. Niente retroilluminazione, e niente luce diretta dallo schermo. Inoltre, gli e-ink consumano energia solo nel cambiare la pagina.

Il fatto è che la tecnologia e-ink è ancora ad uno stato oserei dire primitivo.
Ci sono già progetti a buon punto per l' e-ink a colori, ma i problemi di questa tecnologia sono:

La definizione:
Se per leggere un romanzo non vi è problema, con le illustrazioni le cose cambiano un po'. D'altronde con al massimo 32 toni di grigio non è che si possa ottenere granchè.
I progetti per eink a colori sembrano far ben sperare, ma ci vorrà ancora qualche anno per vedere roba decente.

Il costo:
Come ogni tecnologia agli albori, i costi sono alti.

Io sono riucisto a portarmi a casa un Iliad 1st edition a 299 euri. 8 pollici di schermo, ho letto un po' di fumetti di dylan dog e... si leggono bene con un po' di zoom... che però fà aumentare un po' le sfocature. Dipende anche molto dalla qualità del file che si va a leggere, comunque, e qui veniamo ad un terzo problema.

L'offerta ebook:
Almeno qua in italia, la situazione è magra. Scordatevi di trovare gli ultimi best sellers in formato ebook. Se avete pazienza, potete comprare i grandi classici, o libri di autori minori (molto minori).
Mentre in inglese la scelta è molto ampia (basterebbe citare il solo amazon), in italiano siamo difronte ad un deserto, vuoi per colpa degli editori che non vogliono sentire da questo orecchio, vuoi anche per il fatto che in italia già si legge poco stampato, figuriamoci in formato elettronico, dove devi per giunta sborsare almeno 300 euri per leggere.
Per trovare qualcosa ci si deve rivolgere ai vari equini o fiumiciattoli, e la qualità in questo caso è abissale.


Sul kindle non so diriti di preciso. Mi sembra troppo la versione "ebookesca" dell'ipad.

Di0
24-08-2010, 16.22.39
http://www.cellulari.it/foto/ipad3.jpg

Se uno lo usa solo per leggere libri, che e' il motivo per cui Kindle e' nato, non c'e' storia: fidati. I due display visti uno affianco all'altro, senza nulla togliere allo stupendo LCD della apple, non sono la stessa cosa: l'e-ink rende il display davvero molto simili alla carta stampata come facilita' di lettura, contrasti, riflessi, etc. etc. Oltretutto, essendo una tecnologia che ciuccia corrente solo quando deve "ristampare" la pagina, la batteria puo' durare letteralmente settimane. Sicuramente non ha la risoluzione strafiga dell'apple e se devi vedere immagini non c'e' storia, ma per la lettura dei font, davvero affatichi gli occhi quasi come fosse un libro di carta, finora unico grande difetto dei display digitali, IMHO.
E, cosa figa, quando lo spegni seleziona automaticamente una copertina di un libro che diventa la "copertina" di kindle quando e' spento.
Insomma, sono due oggetti entrambi fighi ma con scopi ben diversi e nel suo campo ultraspecializzato (esclusiva lettura di testi e libri), kindle fa 10 a 0 all'ipad (giustamente).
Io bramo Kindle, appena ci sara' una biblioteca italiana vagamente fornita, sara' mio.

P.S.: Al thread starter, puo' leggere i pdf tranquillamente, non so quanto questa informazione ti sia d'aiuto.

blake.
24-08-2010, 16.38.37
http://www.cellulari.it/foto/ipad3.jpg
:roll3:

aries
24-08-2010, 16.41.32
Lo so bene, ma lui vuol leggerci Spiderman, l'ipad c'ha pure la sua applicazioncina che dicono essere figa ed è a colori. I fumetti – DD poi – sul simil-kindle in a 2 toni di grigio zoomati se li può leggere solo uno che tiene Diablo 3 in avatar. :D

Blake levati.

MaGiKLauDe
24-08-2010, 17.10.46
Lo so bene, ma lui vuol leggerci Spiderman, l'ipad c'ha pure la sua applicazioncina che dicono essere figa ed è a colori. I fumetti – DD poi – sul simil-kindle in a 2 toni di grigio zoomati se li può leggere solo uno che tiene Diablo 3 in avatar. :D

Blake levati.

Sì, ma l'applicazione vuole i danè, a me basta una porta usb, o un lettore di schede, quel cazzo che vogliono, ma voglio leggerci su la MIA roba, non solo quella che sono obbligato a comprare tramite appstore.

aries
24-08-2010, 17.13.15
Vabbé non avrà l'usb ma mica è un sistema chiuso :|
Mail, zip su ftp, ci saran dei modi per portarcele, no?
Non so perché non l'ho mai usato.

Wiz
24-08-2010, 17.23.12
Scusate, una domanda che forse non c'entra un cazzo.
Ma solo io per questo genere di cose tendo ad essere un po' retrò?
Il sano piacere di sfogliare e di annusare le pagine, di avere il libro che fa polvere?

*Lorenzo*
24-08-2010, 17.28.03
Io credo che se l'e-ink prenderà piede sarà merito di kindle, ma mi sa che l'ipad e similari alla fine l'avranno vinta più per un discorso di praticità che di tecnologia. Non vedo molto probabile il vedere gente che si compra e porta dietro sia il mini pc tutto fare e anche il reader e-ink destinato solo per leggere. Mia supposizione, eh.



Lo so bene, ma lui vuol leggerci Spiderman, l'ipad c'ha pure la sua applicazioncina che dicono essere figa ed è a colori. I fumetti – DD poi – sul simil-kindle in a 2 toni di grigio zoomati se li può leggere solo uno che tiene Diablo 3 in avatar. :D

Blake levati.

L'iliad ha 16 toni di grigio (quanti credi ne abbia il kindle?)
Come ho detto, per i disegni l'e-ink non è il top, al momento è molto valido solo per leggere testi.
Il zoom l'ho dovuto usare perché erano scansionati da schifo (vedi terzo punto sul mio primo post)
Che non ti piaccia DD vabbè, nessuno è perfetto.
Diablo 3 sta ancora li perché non ho balle di cambiare avatar e sign :asd:

*Lorenzo*
24-08-2010, 17.33.52
Scusate, una domanda che forse non c'entra un cazzo.
Ma solo io per questo genere di cose tendo ad essere un po' retrò?
Il sano piacere di sfogliare e di annusare le pagine, di avere il libro che fa polvere?

Assolutamente d'accordo, e non vuol dire essere retrogradi. Se c'è un profumo che mi fa impazzire è quello del libro nuovo.
Questi reader, ipad etc. sono solo una cosa in più, un'alternativa. Comunque non puoi negare la comodità di avere un'intera biblioteca su un coso di neanche un chilo ;)

E poi diamine, io ODIO sbarazzarmi dei libri (nel senso di darli via, ovvio che non li butto) perché ogni tanto devo dare via un po' di libri, altrimenti in casa entrano solo loro e io dormo in pianerottolo. Con un formato elettronico cosa occupa un libro? Qualche centinaio di kb?

Wiz
24-08-2010, 17.36.07
La comodità è indubbia, però boh... è una di quelle comodità a cui mi abituerò non così facilmente.

E lorenzo... non giustificare MAI la passione per D3 agli occhi di aries. Vanne fiero e basta. :D

Onim4ru
24-08-2010, 17.38.18
Scusate, una domanda che forse non c'entra un cazzo.
Ma solo io per questo genere di cose tendo ad essere un po' retrò?
Il sano piacere di sfogliare e di annusare le pagine, di avere il libro che fa polvere?

il mio è più che altro un problema di "reperibilità" e di spazio.
I libri / fumetti che interessano a me non sono di facile reperibilità e tramite il digital delivery avrei la possibilità di averli a disposizione in un batter d'occhio senza dover spendere patrimoni in spedizioni e senza i problema dello "storage" :asd:

Ad ogni modo credo piano piano che pian piano il cartaceo scomparirà (non nell'immediato certamente) un pò come è avvenuto con i rullini fotografici...

Ah cmq a me non interessano i colori visto che, i fumetti che interessano a me (principalmente giapponesi) son già in B/N, cosa che trovo fra l'altro molto più "gradevole" rispetto alle produzioni stracolorate amerrigane.

aries
24-08-2010, 17.42.27
Ma ci sarà un limite al non capirci nulla?

Wiz
24-08-2010, 17.45.00
http://1.bp.blogspot.com/_Y608uVtsbTM/TA-P1OxPZ_I/AAAAAAAAFQE/2_P3t8_X6Qk/s320/brontolone.jpg

BESTIA_kPk
24-08-2010, 22.38.32
Scusate, una domanda che forse non c'entra un cazzo.
Ma solo io per questo genere di cose tendo ad essere un po' retrò?
Il sano piacere di sfogliare e di annusare le pagine, di avere il libro che fa polvere?

Tiè un link giusto per te e per il thread starter:
sv-italia.it :: Leggi argomento - Ebook - Ipad e considerazioni. (http://www.sv-italia.it/forum/viewtopic.php?t=253073&postdays=0&postorder=asc&start=0&sid=36cc5a80d3925815d3e2d33cbfe45ceb)

Ribadisco giusto qualche punto:
- la carta stampata occupa spazio e costa in materie prime [alberi? sarcazzo? quel che è]
- un libro di tipo cartaceo è singolo, pesa, se lo condividi ne perdi la lettura diretta/singola
- quanti libri sono stampati/rilegati male?
- non tutti i libri profumano :mad: sfatiamo stò mito dai, tanti libri/fumetti/riviste puzzano in modo fastidioso
- parliamo del costo dei libri? meglio di no...

A scuola si mandano ragazzi con fardelli abominevoli, follia.

Io apprezzo molto il modo in cui si utilizza un libro, mi piace anche come fermacarta o altro. La sua fisicità spesso è apprezzabile.

Ma imho non fa parte del futuro. E' già passato.
Gli attuali ebook reader non sono ancora ben rodati, ma manca poco per dei sistemi interessanti e soprattutto a buon prezzo :asd:

aries
24-08-2010, 22.57.14
- se lo leggi a letto non devi cambiare lato a ogni pagina.

(credo. needo conferme)

kitsunekun
25-08-2010, 04.26.42
Sì, ma l'applicazione vuole i danè, a me basta una porta usb, o un lettore di schede, quel cazzo che vogliono, ma voglio leggerci su la MIA roba, non solo quella che sono obbligato a comprare tramite appstore.

Jailbreak.

Le_Roix
25-08-2010, 11.16.50
iPad non monta il retina display, ma un LCD IPS (che poi siano la stessa cosa, ma certamente ad impatto il retina è magnifico, senza toglere nulla all'iPad).

iPad e Kindle non sono assolutamente paragonabili, scopi e utenze diverse, anche se onguno può dire la sua nel mondo dell'editoria.
iPad si presta benissimo alle riviste, con immagni a colori con buona risoluzione e contenuti multimediali (almeno finché non vedremo degli e-ink a colori decenti e abbirdabili), Kindle per la classica lettura di libri è senz'altro insuperabili.
Sena dubbio il mondo dell'editoria è nei lettori con tecnologia e-ink. Per i fumetti non saprei, ma per i libri ero intenzionato all'acquisto di un e-reader tipo Kindle, anche se con l'inglese non sono proprio un mostro (e inoltre mi chiedo come funzioni l'acquisto su Amazon visto che siamo in Italia).

MaGiKLauDe
26-08-2010, 08.28.19
Vabbé non avrà l'usb ma mica è un sistema chiuso :|
Mail, zip su ftp, ci saran dei modi per portarcele, no?
Non so perché non l'ho mai usato.

http://cdn.leasticoulddo.com/comics/20100826.gif

lovely5555
26-08-2010, 09.58.45
http://cdn.leasticoulddo.com/comics/20100826.gif

:roll3:

Mi esprimo anche io.

Scrivendo solo della parte e-book, lo store interno di iBooks è circa 1/4 di quello di Amazon - problemi di diritti principalmente, per esempio ieri l'agente di Dave Eggers non ha rinnovato l'accordo con Kindle e quindi è tutto un tira e molla - l'applicazione iBooks è però più pulita ed elegante di Kindle, e naturalmente in entrambi i casi puoi caricare tutti gli epub/pdf esterni che vuoi. A novembre dovrebbe partire edigita, la piattaforma e-book italiana con Feltrinelli, RCS, ecc.
Non avendo mai provato l'e-ink posso scriverti soltanto che lavorando tutto il giorno con un iMac 27'', nel passaggio all'iPad sui mezzi e a casa lo schermo non affatica ed ha una buona luminosità, ma ho anche l'iPhone 4 e non avrei voluto fare un confronto. Il retina display su un 9'' potrebbe essere un cambiamento drammatico nel settore e-reader, di sicuro su un 3.5'' rende l'iPad vecchio.

Il mio consiglio è di aspettare. L'estate è finita, vedi come sarà l'iPad 2 con il retina display e valuta per le vacanze 2011.

Onim4ru
26-08-2010, 11.05.10
il problema di ipad è principalmente il costo.. 500 euro per la versione 16 giga non sono pochini..

lovely5555
26-08-2010, 11.21.45
Tutto dipende da quello che vuoi farci.

E comunque se ci vuoi leggere anche i fumetti, gli store ufficiali Marvel, DC e fra poco anche Image e Darkhorse, e i vari reader per i cbr fanno dell'iPad già un buono strumento. Considerando poi che i digital comics "ufficiali" degli store dovrebbero, secondo voci speranzose, essere aggiornati in definizione per un probabile passaggio al retina display l'acquisto guadagna in prospettiva.

Io ho già bruciato interi ripiani Marvel e Vertigo.

MaGiKLauDe
26-08-2010, 11.33.20
Tutto dipende da quello che vuoi farci.

E comunque se ci vuoi leggere anche i fumetti, gli store ufficiali Marvel, DC e fra poco anche Image e Darkhorse, e i vari reader per i cbr fanno dell'iPad già un buono strumento. Considerando poi che i digital comics "ufficiali" degli store dovrebbero, secondo voci speranzose, essere aggiornati in definizione per un probabile passaggio al retina display l'acquisto guadagna in prospettiva.

Io ho già bruciato interi ripiani Marvel e Vertigo.

Come li porti i cbr? Ma poi, con 16 o 32 giga ci brucio giusto una mensolina.

lovely5555
26-08-2010, 11.40.41
Come li porti i cbr? Ma poi, con 16 o 32 giga ci brucio giusto una mensolina.

Collegato l'iPad al PC/Mac, nella schermata del sync ogni app ha la possibilità di interfacciarsi con dei file, via iTunes ovviamente. Per esempio anche se il player Apple non legge i divx, ci sono app multicodec che ti permettono di sfogliare il tuo hdd e di caricare gli avi su iPad.
Lo stesso vale per i reader cbr.

E per lo storage, io ho preso il minimo, 16gb, perché con gli store ufficiali non serve tenersi i fumetti, o i libri nel caso di iBooks. Una volta scaricati vengono inseriti nella tua libreria personale, cancellarli (e nel mio caso automaticamente in base alla data di visualizzazione, tengo circa 1gb di spazio per la Marvel per esempio) non significa non averli più.

Tu con Steam tieni installati due tera di giochi?

aries
26-08-2010, 11.48.48
Jkl vuoi sposarmi?
Poi divorziamo e mi dai gli alimenti.

MaGiKLauDe
26-08-2010, 11.56.32
Collegato l'iPad al PC/Mac, nella schermata del sync ogni app ha la possibilità di interfacciarsi con dei file, via iTunes ovviamente. Per esempio anche se il player Apple non legge i divx, ci sono app multicodec che ti permettono di sfogliare il tuo hdd e di caricare gli avi su iPad.
Lo stesso vale per i reader cbr.

E per lo storage, io ho preso il minimo, 16gb, perché con gli store ufficiali non serve tenersi i fumetti, o i libri nel caso di iBooks. Una volta scaricati vengono inseriti nella tua libreria personale, cancellarli (e nel mio caso automaticamente in base alla data di visualizzazione, tengo circa 1gb di spazio per la Marvel per esempio) non significa non averli più.

Tu con Steam tieni installati due tera di giochi?

Avrò 5 giochi di Steam, forse nemmeno un giga in totale. :asd:
Però ho 50 giga di comics, visto che un albo mi occupa 20 Mb a esagerare. Però sì, utilizzando l'iPad come visualizzatore da letto e non come storage la cosa ha senso.

Daniel_san
26-08-2010, 12.15.19
Personalmente è un po' prematuro comprare sti freschi a breve ci sarà l'invasione di tablet che monteranno Android e più in generale altre distribuzioni basate su GBU/Linux che non faranno assolutamente rimpiangere l'Ipad.

lovely5555
26-08-2010, 12.50.17
Avrò 5 giochi di Steam, forse nemmeno un giga in totale. :asd:
Però ho 50 giga di comics, visto che un albo mi occupa 20 Mb a esagerare. Però sì, utilizzando l'iPad come visualizzatore da letto e non come storage la cosa ha senso.

Oh, questo mi interessa.
Vorrei capire che razza di compressione utilizza la Marvel nello store. Hai file di Ultimate (SM, X, FF) o Cap di Brubaker o un Amazing o un Astonishing o..? Perché qui si va dai 14mb ai 20mb, e finchè lo zoom è x3 non sgrana ma oltre sì.

Di0
26-08-2010, 16.03.09
Oh, questo mi interessa.
Vorrei capire che razza di compressione utilizza la Marvel nello store. Hai file di Ultimate (SM, X, FF) o Cap di Brubaker o un Amazing o un Astonishing o..? Perché qui si va dai 14mb ai 20mb, e finchè lo zoom è x3 non sgrana ma oltre sì.

Non credo che stesse parlando della compressione che usa la marvel. :asd:

MaGiKLauDe
26-08-2010, 16.06.32
Astonishing 25 (il primo Ellis-Bianchi) pesa 17 mega dal boomdotto (non compresso).

lovely5555
26-08-2010, 16.15.47
Non credo che stesse parlando della compressione che usa la marvel. :asd:

No, appunto.
Volevo capire quanto perde l' "ufficiale".

As25 per esempio mi pesa 2 mega di meno.

MaGiKLauDe
26-08-2010, 16.32.41
No, appunto.
Volevo capire quanto perde l' "ufficiale".

As25 per esempio mi pesa 2 mega di meno.

Considera che però il 27 è circa 11 Mb, anche nel sottobosco la qualità è variabile.

aries
26-08-2010, 16.51.26
immagino la qualità delle scansioni, poi.

MaGiKLauDe
26-08-2010, 17.08.32
immagino la qualità delle scansioni, poi.

In genere, meglio del cartaceo. Chi se ne occupa di solito pulisce l'immagine, salda alla perfezione le splashpage. C'è un buon lavoro di ps sotto.

lovely5555
26-08-2010, 17.14.32
In genere, meglio del cartaceo. Chi se ne occupa di solito pulisce l'immagine, salda alla perfezione le splashpage. C'è un buon lavoro di ps sotto.

Quelle della Marvel sono meravigliose.

Le Amazing del 63 rendono il collezionismo più stupido de La Nona Porta. (Non è vero, adoro quel film.)

MaGiKLauDe
26-08-2010, 17.19.51
Quelle della Marvel sono meravigliose.

Le Amazing del 63 rendono il collezionismo più stupido de La Nona Porta. (Non è vero, adoro quel film.)
C'è anche per iPhone la app, vero? Sto per cedere all'offerta 3. :asd:

VictorCortez
26-08-2010, 17.23.14
Ciao ragazzi, vorrei chiedervi una cosa su questo argomento.

Da un po' sono interessato a un e-reader, per esempio il Sony PRS-600, ma non capisco bene qual è la situazione attuale. C'è rischio di incompatibilità dei formati? (Per esempio) Se compro un e-reader Sony ho problemi con i libri comprati su amazon? I libri vanno comprati direttamente dall'e-reader o posso prenderli da un qualsiasi PC e trasferirli? Ci sono protezioni di copyright? Se si, come faccio poi a trasferire i libri su un futuro e-reader? E poi, perché gli e-book costano più dei libri in carta?

Grazie in anticipo per le risposte!

Mach 1
26-08-2010, 17.53.19
all'inizio anche a me avevano colpito molto gli E-Reader, poi, come un epifania, ho scoperto un prodotto che li surclassava sotto ogni punto di vista e la cosa incredibile era che tale prodotto è stato sotto i miei occhi per 30 anni e non l'ho mai degnato di attenzione. Tale prodotto si chiama: LA TESSERA DELLA BIBLIOTECA

se ci pensate è l'uovo di colombo. Intanto gli e-book sono già stati bocciati quasi all'unanimità come strumento di studio: troppo macchinosi, non si riesce ne a sottolineare e prendere appunti ne a sfogliarli saltando da una pagina all'altra con la necessaria facilità, inoltre il libro fisico, vuoi per una sorta di memoria visiva, aiuta a memorizzarne il contenuto con maggior facilità rispetto a un e-book.

dunque gli E-Book possono essere confinati alla fruizione di narrativa. In questo la tessera della biblioteca li surclassa sotto ogni punto di vista:
ha più libri di quanti riuscirete mai a leggere, è gratuita, non si consuma, non richiede batterie, ci sta nel portafogli, vi permette anche di socializzare, ogni libro è gratuito. io la consiglio molto di più di qualsiasi ebook

lovely5555
26-08-2010, 18.06.52
se ci pensate è l'uovo di colombo. Intanto gli e-book sono già stati bocciati quasi all'unanimità come strumento di studio: troppo macchinosi, non si riesce ne a sottolineare e prendere appunti ne a sfogliarli saltando da una pagina all'altra con la necessaria facilità, inoltre il libro fisico, vuoi per una sorta di memoria visiva, aiuta a memorizzarne il contenuto con maggior facilità rispetto a un e-book.

Questo fino a qualche anno fa.
Adesso gli e-reader permettono la sottolineatura, le annotazioni a bordo pagina come stickies (o lo switch ad un app di note mentre hai aperto un e-book), un menu ipertestuale che non si limita più all'indice dei capitoli ma anche alle note, le postille, ecc. E soprattutto un dizionario interno, la feature più utile se leggi in inglese o anche meglio se inizi a leggere in inglese.

Prende un'altra piega la condivisione della lettura. Non presterai un libro, ma puoi sempre regalarlo da un account ad un altro, e hai un testo da copia incollare dove vuoi per fare gli status fighetti di FB.

Onim4ru
26-08-2010, 18.07.05
beh neanche sui libri che prendi in prestito in biblioteca puoi sottolineare e prendere appunti...

Di0
26-08-2010, 18.22.28
Senza contare il fatto che i libri non sono tuoi e ogni volta che vorrai rileggerne un passaggio, devi andare fisicamente in biblioteca a farteli ridare. Insomma, capisco a livello di "fascino" la biblioteca non si batte, ma come praticita' non c'e' proprio storia. Kinlde e' una biblioteca (pur con limitazioni di praticita', comunque non assurde) che ti puoi portare sempre nello zaino/borsa. E non e' cosa da poco.

BESTIA_kPk
26-08-2010, 19.00.32
...

se ci pensate è l'uovo di colombo. ...

Per nulla, se abiti in qualsiasi posto dove la biblioteca è poco fornita o se non c'è neppure un edificio che si possa chiamare tale.

Tu sei un privilegiato.

Mach 1
26-08-2010, 19.34.20
Per nulla, se abiti in qualsiasi posto dove la biblioteca è poco fornita o se non c'è neppure un edificio che si possa chiamare tale.

Tu sei un privilegiato.

un kindle costa 300 euro, più il costo dei libri da scaricare ( mettiamo 6-8 euro a libro ) , più la necessità di disporre di un computer ( facciamo 400 euro ) ed una connessione internet ( 30 euro al mese ). Sei tu il privilegiato se per leggere un libro può permettersi sta spesa :asd::asd::asd::asd:

Di0
26-08-2010, 19.42.49
una connessione internet ( 30 euro al mese ).

in realta' con Kindle 3G la connessione e' gratuita, anche se si puo' usare solo per scaricare libri e consultare wikipedia, il resto e' bloccato (giustamente). Sul resto concordo. Comunque non ne faccio un discorso di prezzi, quanto di pura comodita' e goduria.

MaGiKLauDe
26-08-2010, 19.49.19
Nell'ultimo modello mi pare che sia sbloccato tutto l'internet. ;)

Onim4ru
26-08-2010, 19.49.19
il nuovo modello di kindle costa 139$ ed ha il WiFi integrato.

lovely5555
26-08-2010, 19.49.33
un kindle costa 300 euro, più il costo dei libri da scaricare ( mettiamo 6-8 euro a libro ) , più la necessità di disporre di un computer ( facciamo 400 euro ) ed una connessione internet ( 30 euro al mese ). Sei tu il privilegiato se per leggere un libro può permettersi sta spesa :asd::asd::asd::asd:

Senza parlare necessariamente di Kindle, non credi che l'istruzione potrebbe risparmiare un sacco di soldi usando piattaforme simili e chiedendo alle famiglie 100 euro invece di libri su libri dalle elementari fino all'università?

Un epub è xml. Un file di intestazioni, margini e paginazioni.
Se un giorno inventeranno gli occhiali 3d o un occhiale proiettore o qualunque altra cosa tirannogovernativa alla Futurama, potrai leggerci comunque il tuo L'invasione degli orsi in Sicilia che i tuoi ti avevano comprato vent'anni prima.
Il libro ti rimane, è vero. Ma è anche vero il libro rimane così com'è.

Mach 1
26-08-2010, 20.01.18
Senza parlare necessariamente di Kindle, non credi che l'istruzione potrebbe risparmiare un sacco di soldi usando piattaforme simili e chiedendo alle famiglie 100 euro invece di libri su libri dalle elementari fino all'università?

Un epub è xml. Un file di intestazioni, margini e paginazioni.
Se un giorno inventeranno gli occhiali 3d o un occhiale proiettore o qualunque altra cosa tirannogovernativa alla Futurama, potrai leggerci comunque il tuo L'invasione degli orsi in Sicilia che i tuoi ti avevano comprato vent'anni prima.
Il libro ti rimane, è vero. Ma è anche vero il libro rimane così com'è.

come ti dicevo ho letto di studi e sperimentazioni fatte nei campus americani dove agli studenti era stata offerta l'opportunità di studiare su degli e-readers e all'iniziale entusiasmo si è sostituita in breve tempo la perplessità e la maggior parte sono tornati a studiare sulla carta classica perchè non riuscivano a studiarci sopra.

Sulla carta, perdonate il gioco di parole, il discorso fila, nella pratica pare di no.

Di0
26-08-2010, 20.24.30
Nell'ultimo modello mi pare che sia sbloccato tutto l'internet. ;)
Comunque sia, non serve pagare un abbonamento ad internet per usufruire dei servizio Kindle, il che e' una gran figata. In aggiunta, dai, far "pesare" il costo di un PC sul Kindle facendolo passare come "costo di utilizzo" e' abbastanza strumentale, siamo onesti: tutti gia' hanno un PC del cavolo sufficiente a gestire la libreria di kindle e, in teoria, un PC per caricare e scaricare gli ebook comprati su amazon, nel caso di kindle, manco serve. Ok, in teoria, poi so benissimo che avere kindle senza un PC e' un suicidio di intenti, ma dire che kindle costa perche' bisogna comprare anche il PC sarebbe come se mi avessero detto, all'uscita del DVD: "No, i DVD costano troppo, devi comprare un lettore apposito (ok, giusto)... e un televisore per vederli!".

Le_Roix
26-08-2010, 20.47.03
Infatti il discorso prezzi Kindle vs libreria lascia un po' il tempo che trova.
È imho ingiusto mettere in conto anche le spese pc etc., come se per la libreria considerassi anche quelle del gasolio per raggiungerla, gomme & Co.
Piccolezze, se si vuole cnfrontare i prezzi meglio buttarsi su una visione più "macro" della cosa.

Di0
26-08-2010, 21.03.30
Infatti il discorso prezzi Kindle vs libreria lascia un po' il tempo che trova.
È imho ingiusto mettere in conto anche le spese pc etc., come se per la libreria considerassi anche quelle del gasolio per raggiungerla, gomme & Co.
Piccolezze, se si vuole cnfrontare i prezzi meglio buttarsi su una visione più "macro" della cosa.

Ma infatti... il prezzo del Kinlde, e' il prezzo del Kindle. Che non e' poco, ma comunque sensato, non fosse altro perche' tutti i grandi classici senza copyright sono disponibili gratuitamente nella libreria di amazon, quando uno ha letto una ventina di quei libri, ha gia' ammortizzato meta' della spesa, IMHO.
Poi ripeto, a livello di comodita' io sono per l'acquisto, aspetto giusto la next gen sperando che corrisponda un altro abbassamento di prezzo (380 dollari per l'acquisto non li ho, con tutto che lo reputo un prezzo relativamente onesto, spero che a natale taglino un po', visto che Amazon sta spingendo tantissimo su kindle, basta vedere la quantita' di servizi che offre).

Onim4ru
26-08-2010, 21.21.28
Alla fin fine basta non vedere la cosa come solo bianca o solo nera. Un libro è un libro e nessuno ne vuole sminuire il valore ma l'uso di apparati come il kindle rende possibile cose che altrimenti sarebbero impossibili. Anche la possibilità di reperire libri in ogni lingua possibile semplicemente con qualche clic e in completa sicurezza ( = in modo legale)

Un esempio stupido. Prima di acquistare un dizionario elettronico durante le sessioni di studio dovevo portare avanti ed indietro 5 dizionari (Kanji, 2 Diz Ita-jap e jap-ita, monolingua jap e monolingua eng) + vari libri. Ora con un piccolo dispositivo di qualche centinaio di grammi ho a disposizione gli stessi volumi senza doverne però subire il peso e posso SEMPRE averlo a disposizione.

In ambito scolastico poi sarebbe veramente una grandissima opportunità per chi non può spendere centinaia e centinaia di euro in libri ogni anno. Qualche dollaro per la versione elettronica del libro in questione e passa la paura.
Poi, ovviamente, per chi vorrà continuare ad usare un normale libro nessun problema, ma proporre un'alternativa economica non sarebbe certamente sbagliato.

BESTIA_kPk
26-08-2010, 22.00.39
un kindle costa 300 euro, più il costo dei libri da scaricare ( mettiamo 6-8 euro a libro ) , più la necessità di disporre di un computer ( facciamo 400 euro ) ed una connessione internet ( 30 euro al mese ). Sei tu il privilegiato se per leggere un libro può permettersi sta spesa :asd::asd::asd::asd:

:asd:

Però tu hai sia il pc sia la connessione alla rete sia la biblioteca.
Io la biblioteca la trovo a 15km, parcheggiare è una rottura di palle, non è "ben fornita".

Se guardiamo solo i soldi, bè, tra i libri ed i fumetti che ho preso io + quelli della mia ragazza, più scaffali o mensole o mobilio per contenerli, il kindle+pc+internet è un cazzo a paragone :japu:.

Quando la tecnologia sarà a puntino con un prezzo abbordabile, lo comprerò senza pentimenti.

Ah, paragone simile il navigatore. L'atlante lo tengo in auto ed a volte è utile, ma il 99% delle volte viene più comodo il navi.

Daniel_san
26-08-2010, 22.00.58
I libri, roghi a parte (:asd:), possono conservarsi nel tempo con più efficienza di un Ebook.
Io comunque vi esorto ad adottare tutti quegli hw che sfruttano tecnologie libere e aperte.

BESTIA_kPk
26-08-2010, 22.29.28
I libri, roghi a parte (:asd:), possono conservarsi nel tempo con più efficienza di un Ebook.
Io comunque vi esorto ad adottare tutti quegli hw che sfruttano tecnologie libere e aperte.

Stai mettendo a confronto la durabilità e lo stato di conservazione della carta stampata contro informazioni digitali? :book:

Daniel_san
26-08-2010, 23.27.56
Si a tal proposito leggevo proprio un articolo di Eco su Reppublica che poneva la questione. Pensi che sia più duraturo un supporto magnetico o un libro di carta?

Di0
26-08-2010, 23.38.54
Si a tal proposito leggevo proprio un articolo di Eco su Reppublica che poneva la questione. Pensi che sia più duraturo un supporto magnetico o un libro di carta?
Non e' un supporto magnetico, nel caso di amazon.
I libri che compri restano registrati sul tuo account e li puoi riscaricare quante volte vuoi, quando vuoi. In pratica, esisteranno finche' esistera' amazon. Qualcosa di simile a steam per i videogiochi, che ti svincola completamente dal deterioramento, perdita, rottura del supporto fisico: finche' esiste steam avrai accesso ai tuoi giochi.
Chiaro, se malauguratamente amazon dovesse fallire domani (o tra un anno, o tra dieci), gli utenti di kindle sono al 95% amabilmente inculati.
Vero che esistono papiri risalenti ai Faraoni, ma vero pure che la maggior parte dei libri, specie se usati frequentemente, dopo una decina d'anni cade letteralmente a pezzi. Mentre un ebook restera' sempre come nuovo, se uno sa fare una copia di backup della libreria o se usa un servizio come amazon.

Daniel_san
27-08-2010, 00.01.16
Se cessassero di produrre libri e si investisse solo in queste nuove tecnologie si creerebbero i presupposti per una riflessione più che lecita.

Senza contare il fattore inquinamento... :asd:

Naeblis
27-08-2010, 07.38.33
Non e' un supporto magnetico, nel caso di amazon.
I libri che compri restano registrati sul tuo account e li puoi riscaricare quante volte vuoi, quando vuoi. In pratica, esisteranno finche' esistera' amazon. Qualcosa di simile a steam per i videogiochi, che ti svincola completamente dal deterioramento, perdita, rottura del supporto fisico: finche' esiste steam avrai accesso ai tuoi giochi.
Chiaro, se malauguratamente amazon dovesse fallire domani (o tra un anno, o tra dieci), gli utenti di kindle sono al 95% amabilmente inculati.
Vero che esistono papiri risalenti ai Faraoni, ma vero pure che la maggior parte dei libri, specie se usati frequentemente, dopo una decina d'anni cade letteralmente a pezzi. Mentre un ebook restera' sempre come nuovo, se uno sa fare una copia di backup della libreria o se usa un servizio come amazon.

Alcuni manoscritti hanno superato i 2000 anni, con tutta la fiducia che posso riporre in Amazon non credo arriverà mai a tanto. Aggiungi altri 2 fattori all'equazione, ovvero

1) I libri hanno una tecnologia chiusa e fine a se stessa, non c'è niente da inventare e non serve niente per usufruirne perché è parte del libro stesso. Un sistema come Ipad, Kiddle e simle è legato allo standard, al formato. Supponi di aver comprato un libro digitale, hai la tua bella copia in una memoria flash, e decidi di farlo leggere a tuo figlio non so tra 40 anni come ha fatto con mi mia nonna con "Oliver Twist" allora scopri che quella memoria ammesso che funzioni ancora è talmente antica che essere considerata al massimo un feticcio fa museo, e che anche se dopo mille peripezie riesci ad accedere ai dati, scopri che lo standard PDF è caduto in disuso 20 anni prima e nessuno software lo legge più.

2) Per evitare i problemi di cui in "1" ti tieni un antico Ipad (hai visto mai) salvo poi scoprire che dopo 40 anni la batteria non funziona più, non esistono ricambi e la Apple nel 2050 fa macchine da corsa per le gare sulla Luna.

Ecco la teconologia digitale ha immensi vantaggi, ma è aleatoria e in un attimo può scomparire

Le_Roix
27-08-2010, 11.14.42
E poi sarebbe la fine delle librerie Ikea, quelle che ti danno quel fascino da "virtuoso intellettuale disordinato ma trendy".
http://www.mariani-mda.it/img/promozioni/libreria-lema-selecta.jpg
Questo sì, che è un bel problema.

Non so più chi prima parlava della comodità di avere un dizionario elettronico.
Quoto in toto: qualche giorno fa ho comprato (a 4.99€) il nuovo Treccani per iPhone. Tra varie modalità di ricerca, segnalibri, appunti e quant'altro non c'è effettivamente da rimpiangere il -seppur- buon vecchio dizionario in carta stmpata.
Da quanto m'è parso di capire, i Kindle (o gli e-reader in generale) hanno dizionari incorporati, giusto? Ecco, c'è anche la possibilità di caricarne di diverse lingue (tipo comprare un Kindle UK e caricare il dizionario IT)? Se sì, come funziona questa cosa?

Onim4ru
27-08-2010, 13.18.51
Il fatto è che la tecnologia non escude la presenza di libri e viceversa. Da un libro si può creare un e-book e da un e-book si può creare un libro.
Per quanto riguarda la "durabilità" credo anche io che il libro sia il modo migliore per conservare degli scritti ma usare libri elettronici di certo nulla toglie ai libri veri e propri.

BESTIA_kPk
27-08-2010, 17.05.01
Alcuni manoscritti hanno superato i 2000 anni, con tutta la fiducia che posso riporre in Amazon non credo arriverà mai a tanto. Aggiungi altri 2 fattori all'equazione, ovvero

1) I libri hanno una tecnologia chiusa e fine a se stessa, non c'è niente da inventare e non serve niente per usufruirne perché è parte del libro stesso. Un sistema come Ipad, Kiddle e simle è legato allo standard, al formato. ...

Ecco la teconologia digitale ha immensi vantaggi, ma è aleatoria e in un attimo può scomparire

Io in casa non ho manoscritti di quell'annata: quanti si salvano e come li devi "conservare"? Ho già invece serie di fumetti imbustate...

[FIFSA] Kindle Dx, arrivato! - NGI Forum (http://gaming.ngi.it/showthread.php?t=505513)
Guardando al volo:

4-Di formati ce ne sono parecchi e li digerisce tutti in eccellente maniera. Logicamente il supporto al formato .azw ( Amazon ) e .pdf ( Adobe ) va per la maggiore. Io uso spesso .doc, .mobi, .prc e mi trovo da dio. Ci sono migliaia di software FREEWARE per convertire nel formato a te necessario, come Mobipocket http://www.mobipocket.com/en/downloa...ilsCreator.asp oppure Calibre calibre - E-book management (http://calibre-ebook.com/) che riconosce il Kindle Dx e tutti i suoi libri in un secondo. Io uso quest'ultimo per sincronizzare e convertirmi i pdf necessari in modo da poterli zoomare sul Kindle, poter cosi prendere note, sottolineare ecc.ecc.

Considerando quante copie ci saranno sul pianeta, dubito che sarà un problema in futuro.

Come già detto inoltre, mica bisogna buttare via la carta stampata.
Semplicemente in alcuni frangenti può essere sostituita per vari vantaggi.

Di0
27-08-2010, 20.29.25
Come già detto inoltre, mica bisogna buttare via la carta stampata.
Semplicemente in alcuni frangenti può essere sostituita per vari vantaggi.
Ma infatti, fare la "lotta" all'e-reader e' come cercare di spiegare che carta e penna sono meglio dei word processor. Chiaro, ci sono frangenti in cui sono meglio i vecchi sistemi, sicuramente. Ma presi assieme, si completano a vicenda e diventano qualcosa di superiore alla somma di entrambi.
Il mio discorso non e' "ODDIO ODDIO KINDLE E' LA COSA PIU' FIGA DEL MONDO! Dovete comprarlo tutti ORAAA!", e' solo per dire che IMHO Kindle (et similia) e' uno dei pochi gadget elettronici degli ultimi 5 anni che ha davvero senso e aggiunge un "qualcosa" di cui sentivamo davvero bisogno (non un bisogno creato ad hoc artificialmente DOPO che qualcuno ha inventato il gadget), cioe' quello di poterci portare dietro tutti i nostri libri sempre per un peso di 100 grammi.

BESTIA_kPk
27-08-2010, 20.52.48
Daccordo, son curioso di vedere quanta gente *riscoprirà* il piacere di leggere, grazie agli e-reader.
Penso pochi ma spero di sbagliarmi :D

Onim4ru
27-08-2010, 21.13.11
non "quanta gente riscoprirà" ma "quanti ne trarranno vantaggio" .

DonAldrigo
28-08-2010, 18.50.09
Da come la vedo io gli ebook sono la rovina del mercato del libro così come questo è adesso e se questi oggetti si diffonderanno (spero di no) saranno cazzi amari, non tanto per i clienti ma per chi in questo settore ci lavore (per fortuna non mi riguarda).
Io temo che ci ritroveremo con le librerie chiuse (in quanto i clienti sono diminuiti troppo), gente che non compra più libri perchè non vuole spendere un fottio per comprare un libro ogni tanto e con la piccola e media editoria fatta fuori da un mercato che non è più compatibile con le loro esigenze.

Onim4ru
28-08-2010, 20.20.02
Da come la vedo io gli ebook sono la rovina del mercato del libro così come questo è adesso e se questi oggetti si diffonderanno (spero di no) saranno cazzi amari, non tanto per i clienti ma per chi in questo settore ci lavore (per fortuna non mi riguarda).
Io temo che ci ritroveremo con le librerie chiuse (in quanto i clienti sono diminuiti troppo), gente che non compra più libri perchè non vuole spendere un fottio per comprare un libro ogni tanto e con la piccola e media editoria fatta fuori da un mercato che non è più compatibile con le loro esigenze.

i videogiochi dove li compri?

Di0
29-08-2010, 08.06.30
Da come la vedo io gli ebook sono la rovina del mercato del libro così come questo è adesso e se questi oggetti si diffonderanno (spero di no) saranno cazzi amari, non tanto per i clienti ma per chi in questo settore ci lavore (per fortuna non mi riguarda).
Io temo che ci ritroveremo con le librerie chiuse (in quanto i clienti sono diminuiti troppo), gente che non compra più libri perchè non vuole spendere un fottio per comprare un libro ogni tanto e con la piccola e media editoria fatta fuori da un mercato che non è più compatibile con le loro esigenze.

Io invece la vedo al contrario, cioe' come una possibile rinascita dell'editoria, solo che stavolta - magari memore della lezione impartita da cinema e musica - dovrebbe essere piu' rapida e recettiva nel cambiare "formato", passando cioe' da un'offerta di carta ad una elettronica. Spiace per le librerie, ma se ci devo guadagnare in praticita', prezzo e offerta, mi dispiace fino ad un certo punto.
Sarebbe comunque un paradosso se il mercato, tra i tre nominati, che sicuramente e' piu' facilmente associabile a immutevolezza e conservismo, dovesse essere l'unico a gestire bene il passo dei tempi.
Cosa che, tra l'altro, sembra stia succedendo negli stati uniti, con un offerta di ebook su amazon che ha superato i 600000 titoli.

DonAldrigo
29-08-2010, 11.29.26
i videogiochi dove li compri?

In negozio, il DD per me è satana e per gli stessi motivi.

DonAldrigo
29-08-2010, 11.40.15
Io invece la vedo al contrario, cioe' come una possibile rinascita dell'editoria, solo che stavolta - magari memore della lezione impartita da cinema e musica - dovrebbe essere piu' rapida e recettiva nel cambiare "formato", passando cioe' da un'offerta di carta ad una elettronica. Spiace per le librerie, ma se ci devo guadagnare in praticita', prezzo e offerta, mi dispiace fino ad un certo punto.
Sarebbe comunque un paradosso se il mercato, tra i tre nominati, che sicuramente e' piu' facilmente associabile a immutevolezza e conservismo, dovesse essere l'unico a gestire bene il passo dei tempi.
Cosa che, tra l'altro, sembra stia succedendo negli stati uniti, con un offerta di ebook su amazon che ha superato i 600000 titoli.

Io in Italia mi aspetto pochi grandi store gestiti direttamente o indirettamente dalle grandi case editrici (mi pare che feltrinelli si stia già muovendo) ed a cui alle piccole case editrici non sarà proprio consentito l'accesso (salvo rinunciare alla propria indipendenza).
Sarebbe diverso se nascesse un grande store indipendente da tutti e che tratta tutti sullo stesso piano, ma qui in Italia non succederà mai.
Non so se siete mai stati alle fiere della piccola e media editoria, ma questo è forse l'unico settore dove (a cercare) esiste ancora un pò di pluralismo in Italia e mi dispiacerebbe tanto se tante piccole realtà specializzate sparissero perchè sparisce il loro habitat.

Giggio93
30-08-2010, 20.22.06
Da come la vedo io gli ebook sono la rovina del mercato del libro così come questo è adesso e se questi oggetti si diffonderanno (spero di no) saranno cazzi amari, non tanto per i clienti ma per chi in questo settore ci lavore (per fortuna non mi riguarda).
Io temo che ci ritroveremo con le librerie chiuse (in quanto i clienti sono diminuiti troppo), gente che non compra più libri perchè non vuole spendere un fottio per comprare un libro ogni tanto e con la piccola e media editoria fatta fuori da un mercato che non è più compatibile con le loro esigenze.

seguendo tali ragionamenti avremmo dovuto chiudere wikipedia perchè ha assassinato le enciclopedie,è inevitabile che nella corsa al progresso alcuni aspetti del mercato vengano soppiantati da altri.

DonAldrigo
30-08-2010, 21.14.00
seguendo tali ragionamenti avremmo dovuto chiudere wikipedia perchè ha assassinato le enciclopedie,è inevitabile che nella corsa al progresso alcuni aspetti del mercato vengano soppiantati da altri.

Questo non lo metto indubbio, solo che talvolta la forma vincente non è proprio la "migliore".
Wikipedia è comodissima, aggiornata e gratis, ma spesso la qualità delle sue voci è di molto inferiore a quella delle enciclopedie tradizionali (che non erano scritte dal primo che passa).

Di0
30-08-2010, 21.36.34
Questo non lo metto indubbio, solo che talvolta la forma vincente non è proprio la "migliore".
Wikipedia è comodissima, aggiornata e gratis, ma spesso la qualità delle sue voci è di molto inferiore a quella delle enciclopedie tradizionali (che non erano scritte dal primo che passa).

In realta', questo e' abbastanza opinabile. Avevo letto una ricerca dove, su una serie di articoli presi a caso, si provava che Wikipedia aveva una media di 3 errori/imprecisioni quando l'Enciclopedia Britannica ne aveva 2. Quindi... siam li'.
Comunque, DonAldrigo, io sono d'accordo sul discorso che fai su quello che potrebbe succedere in Italia, purtroppo debbo dire.
Il problema e' che la colpa in questo caso non sarebbe dell'ebook, che anzi di per se' sarebbe uno strumento utilissimo proprio per le case editrici minori che vedrebbero ridotti tantissimo i costi di pubblicazione (cazzo, avrebbero bisogno di un sito internet e un convertitore software), di fatto l'ebook col supporto di internet equivalerebbe alla solita liberalizzazione del mercato a tutto vantaggio delle aziende minori.
Se poi e' come all'estero, dove alla fine amazon pubblica nella libreria libri provenienti da qualunque editore richieda di avere accordi in tal senso, la cosa per loro sarebbe ancora piu' facile (immagino che una filosofia simile l'adotterebbe Google o chiunque altro volesse mettersi nel mercato), alla fine succederebbe quello che avviene con steam, che affianco alle grandi case produttrici offre anche una discreta vetrina per developer e publisher piu' piccoli e indipendenti.
Insomma, non riesco proprio a vedere un'eventuale mercato digitale come un danno ai piccoli editori, ma semmai una possibilita' che ora, con i costi che ha produrre, stampare e pubblicizzare un libro cartaceo, invece non hanno.

BESTIA_kPk
31-08-2010, 08.56.56
In negozio, il DD per me è satana e per gli stessi motivi.

Come detto da di0 la possibilità di pubblicare direttamente in formato leggibile dagli ebook permette di evitare lo scoglio della "pubblicazione tramite editore".
Quindi è il contrario di ciò che dici tu.

E' più facile per me scrivere un racconto e farlo pubblicare da un editore "classico", oppure farlo scaricare via web?


Da come la vedo io gli ebook sono la rovina del mercato del libro così come questo è adesso e se questi oggetti si diffonderanno (spero di no) saranno cazzi amari, non tanto per i clienti ma per chi in questo settore ci lavore (per fortuna non mi riguarda).

Ma guarda te se invece di augurare prosperità ai libri, auguri agli ebook di non diffondersi...
Pessimo ragionamento.
Non ci pensi a tutta la gente che lavora alla costruzione e commercializzazione degli ebook reader? :asd:

Daniel_san
31-08-2010, 20.08.48
Alcuni manoscritti hanno superato i 2000 anni, con tutta la fiducia che posso riporre in Amazon non credo arriverà mai a tanto. Aggiungi altri 2 fattori all'equazione, ovvero

1) I libri hanno una tecnologia chiusa e fine a se stessa, non c'è niente da inventare e non serve niente per usufruirne perché è parte del libro stesso. Un sistema come Ipad, Kiddle e simle è legato allo standard, al formato. Supponi di aver comprato un libro digitale, hai la tua bella copia in una memoria flash, e decidi di farlo leggere a tuo figlio non so tra 40 anni come ha fatto con mi mia nonna con "Oliver Twist" allora scopri che quella memoria ammesso che funzioni ancora è talmente antica che essere considerata al massimo un feticcio fa museo, e che anche se dopo mille peripezie riesci ad accedere ai dati, scopri che lo standard PDF è caduto in disuso 20 anni prima e nessuno software lo legge più.

2) Per evitare i problemi di cui in "1" ti tieni un antico Ipad (hai visto mai) salvo poi scoprire che dopo 40 anni la batteria non funziona più, non esistono ricambi e la Apple nel 2050 fa macchine da corsa per le gare sulla Luna.

Ecco la teconologia digitale ha immensi vantaggi, ma è aleatoria e in un attimo può scomparire

Che modo chiaro e brillante di spiegare le cose! :birra:

DonAldrigo
31-08-2010, 23.26.31
In realta', questo e' abbastanza opinabile. Avevo letto una ricerca dove, su una serie di articoli presi a caso, si provava che Wikipedia aveva una media di 3 errori/imprecisioni quando l'Enciclopedia Britannica ne aveva 2. Quindi... siam li'.
Comunque, DonAldrigo, io sono d'accordo sul discorso che fai su quello che potrebbe succedere in Italia, purtroppo debbo dire.
Il problema e' che la colpa in questo caso non sarebbe dell'ebook, che anzi di per se' sarebbe uno strumento utilissimo proprio per le case editrici minori che vedrebbero ridotti tantissimo i costi di pubblicazione (cazzo, avrebbero bisogno di un sito internet e un convertitore software), di fatto l'ebook col supporto di internet equivalerebbe alla solita liberalizzazione del mercato a tutto vantaggio delle aziende minori.
Se poi e' come all'estero, dove alla fine amazon pubblica nella libreria libri provenienti da qualunque editore richieda di avere accordi in tal senso, la cosa per loro sarebbe ancora piu' facile (immagino che una filosofia simile l'adotterebbe Google o chiunque altro volesse mettersi nel mercato), alla fine succederebbe quello che avviene con steam, che affianco alle grandi case produttrici offre anche una discreta vetrina per developer e publisher piu' piccoli e indipendenti.
Insomma, non riesco proprio a vedere un'eventuale mercato digitale come un danno ai piccoli editori, ma semmai una possibilita' che ora, con i costi che ha produrre, stampare e pubblicizzare un libro cartaceo, invece non hanno.

L'ebook invece potrebbe essere proprio letale per le piccole case editrici. Molte piccole case editrici basano la loro strategia di promozione sulle librerie (a costo zero), chiuse quelle diventa tosto promuovere il proprio sito perchè richiede soldi e ripeto, secondo me i piccoli saranno tagliati fuori dai grandi store di proprietà delle grandi case editrici.
A parte il problema della diffusione, ci sarebbe un'altro problema, la riduzione del mercato. Chi compra libri raramente non si compra l'ebook, non gli conviene e se le librerie chiudessero è facile che ci sarebbe una perdita di mercato, non un incremento.
Quanto alle spese di pubblicazione queste sono spesso una scusa per alzare i prezzi e richiedere sovvenzioni statali.
Nella stampa tipografica il costo maggiore è dato dalle lastre fotografiche, non dal numero di copie. In giro potete ottenere preventivi di 1000 euro per 10000 copie ma se usate poche lastre spendete ancora meno.

Daniel_san
01-09-2010, 10.53.04
Quanto alle spese di pubblicazione queste sono spesso una scusa per alzare i prezzi e richiedere sovvenzioni statali.
Nella stampa tipografica il costo maggiore è dato dalle lastre fotografiche, non dal numero di copie. In giro potete ottenere preventivi di 1000 euro per 10000 copie ma se usate poche lastre spendete ancora meno.

Giusto per precisare nella stampa tipografica gli impianti (pellicole, lastre, ctp etc...) sono costi fissi e sono alti solo in relazione al numero di copie che si intendono stampare. Quello che veramente costa come l'oro è la carta.

M_Armani
01-09-2010, 12.33.31
(e inoltre mi chiedo come funzioni l'acquisto su Amazon visto che siamo in Italia).
ti chiazzano un paio d'euro in più senza dirtelo. Come al solito.

Asterix_75
01-09-2010, 15.10.10
visto il mio lavoro, scarico e leggo un casino di articoli scientifici, che sono file pdf di 4-5 pagine in formato A4 con immagini.

leggerlo sul display è una cosa che odio, risultato --> sommerso di stampe.

un e-reader che legga pdf e con uno schermo sufficiente da vedere un A4 senza impazzire con lo zoom mi farebbe impazzire. fosse anche a colori...

se poi potessi criverci sopra come se fosse un pezzo di carta, ovvero con un pennino/touch screen in cui posso sottolineare/scarabocchiare scrivere a mano libera i miei commenti sarebbe il massimo. per intenderci, come se sopra ogni pagina pdf ci fosse una pagina trasparente su cui scrivi a mano libera (quindi un immagine, non un testo comprensibile da un pc)

esiste qualche cosa di simile? (ditemi di si...ma l'ipod non lo prendo :asd: )

Di0
01-09-2010, 16.25.40
visto il mio lavoro, scarico e leggo un casino di articoli scientifici, che sono file pdf di 4-5 pagine in formato A4 con immagini.

leggerlo sul display è una cosa che odio, risultato --> sommerso di stampe.

un e-reader che legga pdf e con uno schermo sufficiente da vedere un A4 senza impazzire con lo zoom mi farebbe impazzire. fosse anche a colori...

se poi potessi criverci sopra come se fosse un pezzo di carta, ovvero con un pennino/touch screen in cui posso sottolineare/scarabocchiare scrivere a mano libera i miei commenti sarebbe il massimo. ...
Quoto e strquoto, per chi legge da pubblicazioni scientifiche questi ebook reader potrebbero essere la manna dal cielo, piuttosto che girare con 18 articoli clippettati, arrotolati, mangiati di cui manca sempre la pagina 7 di 11. :asd:

destino
01-09-2010, 16.31.48
cioè state seriamente dicendo che in italia una diffusione degli ebook porterebbe alla morte della piccola editoria indipendente?

Cioè stiamo parlando dello stesso paese dove in media si legge un libro l'anno e il quotidiano + letto è la gazzetta dello sport?

Per quanto adori leggere libri cartacei a mio avviso la diffusione dell'ebook porterebbe solo vantaggi a chi non ha una grossa casa editrice dietro a fargli pubblicità, esattamente come capita con le piccole applicazioni vendute sull'apple store e sul market android.

Angus_McGyver
01-09-2010, 16.42.48
...e se il tutto finisse in "vietato leggere", fatto apposta e bisognoso di un po' di movimento?

Angus McIndle

MaGiKLauDe
01-09-2010, 16.45.43
Io sposto anche, ma voi andate di là e proseguite o lasciate morire la discussione? :asd:

destino
01-09-2010, 16.47.20
Io sposto anche, ma voi andate di là e proseguite o lasciate morire la discussione? :asd:

morirebbe un minuto dopo :asd:

Onim4ru
01-09-2010, 22.10.57
...e se il tutto finisse in "vietato leggere", fatto apposta e bisognoso di un po' di movimento?

Angus McIndle

ma anche no.

aries
13-09-2010, 23.56.21
Ottimo spunto di riflessione dal Post:


La vera fine dei libri

«Nel nuovo libro di Gary Shteyngart (“Super Sad True Love Story“), uno scrittore americano di origine russa piuttosto stimato e tradotto in tutto il mondo, si immagina un futuro molto prossimo in cui ci si riferisce ai libri – le rare volte che capita di parlarne – chiamandoli “fermaporta”: senza sarcasmo, quello è diventato il loro nome, evidentemente in conseguenza dell’uso prevalente.

Slate ha pubblicato un commento di Jack Shafer – uno dei suoi columnist più popolari – sul suo mutato rapporto con i libri, nel senso dell’oggetto libro-di-carta. Shafer, che si definisce un “ex bibliofilo”, parte dalla constatazione della perdita di glamour ed efficacia delle presentazioni dei libri nel mondo editoriale, e soprattutto ai suoi occhi. Non sono più celebrazioni e autocelebrazioni gratificanti e ammirate come erano un tempo.
Le considerazioni di Shafer sono interessanti, e sarebbe sciocco snobbarle con uno “sciagurato, nessuno mi toglierà mai la passione per i miei libri, e la mia libreria, e il fruscìo della carta, e il libro è cultura”, eccetera. Quello che Shafer anticipa sta davvero succedendo vicino a noi, e presto succederà a noi. E non è solo una questione di fine della carta e passaggio al digitale, nello stesso formato. È il concetto di libro ad attraversare una trasformazione e la sua centralità nella costruzione della cultura contemporanea sta accelerando il proprio declino.

Quasi tutti i quotidiani americani hanno cancellato i loro inserti dedicati ai libri, convertendoli a sezioni interne del giornale, spiega Shafer, che non cambia opinione all’annuncio di oggi che il Wall Street Journal potrebbe introdurre una nuova sezione libri (lo fanno solo per battere il New York Times su ogni terreno, secondo Shafer). E la ragione principale della perdita di fascino e importanza del libro anche agli occhi dei saggisti stessi è che se una volta il libro era la certificazione dell’immortalità del proprio lavoro e del proprio pensiero, un testo di riferimento a cui i lettori sarebbero ricorsi ogni volta che fossero stati in cerca delle informazioni in esso contenute, oggi questo non accade più. Il luogo immortale e perenne di deposito delle informazioni è diventato la rete, e la pubblicazione di un libro ha perso gran parte dell’aura di consacrazione che aveva un tempo.

Ci sono due tendenze principali che rendono marginale il libro nelle nostre culture. Una è quella citata da Shafer del trasferimento sulla rete del deposito delle informazioni – buone o cattive che siano -, l’altra è quella dell’accorciamento delle elaborazioni e delle analisi, fattore e conseguenza dell’accorciamento della nostra soglia attenzione e concentrazione su uno stesso tema. Cambia il luogo del prodotto letterario o saggistico, cambia il suo formato.

Chi negli ultimi mesi ha cominciato a essere familiare con l’uso di iPad (parliamo degli Stati Uniti, che in Italia non c’è niente da leggere) si è accorto che – contrariamente alle speranze degli editori – non ha incentivato una maggiore familiarità con la lettura di libri, malgrado siano più accessibili, più economici, più trasportabili: ma piuttosto ospita una riproduzione dei meccanismi di lettura rapida, multitasking, attività continue e alternate, ormai tipica del nostro rapporto con la tecnologia. E in ogni caso, la maggior familiarità con i libri digitali – smaterializzati – ci indurrà a una maggiore indifferenza nei confronti della loro concretezza, come è già avvenuto con la musica. Il contenitore che un tempo ci pareva imprescindibile dal contenuto, ora si rivela inutile. E trova rivincita una vecchia accusa di alcuni uomini colti e dispettosi che prendevano in giro la sopravvalutazione dell’oggetto libro a discapito della cultura che possono o non possono contenere.

“I libri saranno sostituti dalla lettura”, dice Shafer.

Se ci fate caso – se no ce lo farete, è un processo avviato – sta già avvenendo con i giornali. Al Post, la lettura di tutti i giornali avviene ormai su supporti digitali, senza carta. L’unico quotidiano di carta che è circolato in redazione negli ultimi due mesi è una copia del Globe and Mail canadese portato dal direttore a un redattore collezionista di quotidiani internazionali: collezionismo, appunto. Ma ci stiamo emancipando non solo dai giornali di carta – e dalle cataste conseguenti – ma anche dall’abitudine e dal sacrale rispetto per la carta. Le versioni digitali sono più comode, più economiche, più ecologiche e persino già “più belle”, per alcuni. Si aggiunge a questo processo una perdita di autorevolezza da parte dei giornali, che un’idea di rinnovata modernità delle versioni digitali prova a compensare. Ma “l’ho letto sul giornale” è una frase che non ha più il senso di una volta.

Shafer sostiene che ci sono anche altri indicatori del calo di centralità del libro nel nostro mondo. I vecchi libri usati oggi si vendono online a prezzi molto più bassi di qualche anno fa, e il rapporto con gli oggetti di carta si avvia a diventare simile a quello con i cd, un tempo custoditi e accumulati con passione e adesso ingombranti e in cerca di luoghi di accantonamento. Certo, la bellezza estetica di alcuni libri li protegge maggiormente rispetto ai cd, ma è difficile che questo possa bastare a conservare la loro rilevanza: se non li chiameremo “fermaporte” li chiameremo “soprammobili”, forse.

Quello che oggi pare a molti implausibile – sradicare dalla propria esistenza un oggetto che ne fa intimamente parte – è effettivamente implausibile. Infatti avverrà un’altra cosa: che quell’oggetto smetterà di fare intimamente parte della loro esistenza. Si sradicherà da solo. E se ancora vi pare uno scenario scandaloso e che non vi riguarda, beh, cominciate a immaginare a cosa ne faranno i vostri figli, dei libri che lascerete loro.»

Link. (http://www.ilpost.it/2010/09/13/la-vera-fine-dei-libri/)

Wiizpig
14-09-2010, 00.40.01
Scusate, una domanda che forse non c'entra un cazzo.
Ma solo io per questo genere di cose tendo ad essere un po' retrò?
Il sano piacere di sfogliare e di annusare le pagine, di avere il libro che fa polvere?Beh, per i fumetti io non rinuncerei mai e poi mai al mio mattoncino fisico.

Leggerli al computer è assolutamente pessimo, mentre su un reader apposito non saprei ma non mi interessa, voglio sentire le pagine.
Soprattutto leggerli al computer a risoluzioni pazzesche trovo che sia pessimo anche se tralasciamo il feeling della mano che scorre le pagine.

I fumetti sono studiati per un determinato formato, e già certi sfondazzi bianchi (per colpa dell'autore/assisenti pigri) li noti sul volume fisico, figuriamoci al computer.

Per i libri in sé invece non saprei, magari gli Ebook possono essere una valida alternativa... sicuramente meglio degli audiolibri, che come idea mi è sempre sembrata poco sensata. (io mi annoierei dopo 5 minuti)

Cmnq purtroppo capisco eccome la necessità di liberare spazio in casa eccetera, ma se invece uno si trovasse a preferire un libro digitale piuttosto di uno fisico avendo la possibilità di "tenerli" entrambi... questo proprio non lo capisco.

Anche perché il libro è sempre quello, no?
A differenza dei videogiochi digitali che trovi solo digitalmente, e che quindi non mi faccio problemi a comprar in quel formato.
Al massimo mi scazza un po' in certi casi, perché il retail sarebbe sempre meglio :(

Di0
14-09-2010, 03.29.37
Cmnq purtroppo capisco eccome la necessità di liberare spazio in casa eccetera, ma se invece uno si trovasse a preferire un libro digitale piuttosto di uno fisico avendo la possibilità di "tenerli" entrambi... questo proprio non lo capisco.


Be', in generale direi portabilita', praticita'. Un ebook reader e' piccolo e pesa nulla, e gia' solo la funzione di ricerca del testo e vocabolario puo' fare molto comodo. Non so, capisco il "fascino" del libro cartaceo, un oggetto che ha creato la storia e la nostra societa' come poche altre cose, ma la funzionalita' dell'ebook reader per me e' indiscussa, almeno dal punto di vista teorico, poi magari quando me lo comprero' e lo usero' seriamente per piu' di 5 minuti, mi verra' voglia di disintegrarlo, chiaro, ma a naso io non riesco a trovare un solo motivo per non preferirlo al libro cartaceo, almeno... sulla carta. Mi si perdoni la battuta. :asd:

Eowyn.
14-09-2010, 07.42.48
Non è esattamente quello di cui si parla, ma trovo che possa andar bene lo stesso:

http://italianeowyn.interfree.it/cazzate/600px-Singloids-492.jpg

Onim4ru
01-10-2010, 17.13.11
arrivato qualche oretta fa. Giusto il tempo di buttarci dentro qualche manga, e comprare qualche testo giapponese su amazon. E' una figata CLAMOROSA! La resa dello schermo e-ink è qualcosa di assolutamente fenomenale.
Per quel poco che ho potuto vedere fino ad ora è promosso a pieni voti :)

DonAldrigo
04-10-2010, 19.46.03
Beh, per i fumetti io non rinuncerei mai e poi mai al mio mattoncino fisico.

Leggerli al computer è assolutamente pessimo, mentre su un reader apposito non saprei ma non mi interessa, voglio sentire le pagine.
Soprattutto leggerli al computer a risoluzioni pazzesche trovo che sia pessimo anche se tralasciamo il feeling della mano che scorre le pagine.

I fumetti sono studiati per un determinato formato, e già certi sfondazzi bianchi (per colpa dell'autore/assisenti pigri) li noti sul volume fisico, figuriamoci al computer.

Per i libri in sé invece non saprei, magari gli Ebook possono essere una valida alternativa... sicuramente meglio degli audiolibri, che come idea mi è sempre sembrata poco sensata. (io mi annoierei dopo 5 minuti)

Cmnq purtroppo capisco eccome la necessità di liberare spazio in casa eccetera, ma se invece uno si trovasse a preferire un libro digitale piuttosto di uno fisico avendo la possibilità di "tenerli" entrambi... questo proprio non lo capisco.

Anche perché il libro è sempre quello, no?
A differenza dei videogiochi digitali che trovi solo digitalmente, e che quindi non mi faccio problemi a comprar in quel formato.
Al massimo mi scazza un po' in certi casi, perché il retail sarebbe sempre meglio :(

Da quanto ne so in giappone sta prendendo piede l'uso di manga e riviste su ebook. Anche se la cosa mi sembra un pò strana considerando il fenomeno del collezionismo che lì è molto radicato.

DonAldrigo
04-10-2010, 19.58.56
Be', in generale direi portabilita', praticita'. Un ebook reader e' piccolo e pesa nulla, e gia' solo la funzione di ricerca del testo e vocabolario puo' fare molto comodo. Non so, capisco il "fascino" del libro cartaceo, un oggetto che ha creato la storia e la nostra societa' come poche altre cose, ma la funzionalita' dell'ebook reader per me e' indiscussa, almeno dal punto di vista teorico, poi magari quando me lo comprero' e lo usero' seriamente per piu' di 5 minuti, mi verra' voglia di disintegrarlo, chiaro, ma a naso io non riesco a trovare un solo motivo per non preferirlo al libro cartaceo, almeno... sulla carta. Mi si perdoni la battuta. :asd:

Ne discutevo domenica con i miei cugini.
E' Pratico (se fai pratica, quando ne ho usato uno mi sono tovato un pò male ma perchè non sono abituato) ed ha tanti vantaggi ma costa troppo per l'uso che ne vai a fare.

DonAldrigo
05-10-2010, 21.29.12
Ottimo spunto di riflessione dal Post:



Link. (http://www.ilpost.it/2010/09/13/la-vera-fine-dei-libri/)

Libri e quotidiani sono molto diversi.
I quotidiani online stanno soppiantando quelli cartacei perchè gratis ed aggiornati in tempo reale.
I libri generalmente non hanno bisogno di essere aggiornati ma sono opere a se stanti (vedi un romanzo).
Concordo però su questo:

Ci sono due tendenze principali che rendono marginale il libro nelle nostre culture. Una è quella citata da Shafer del trasferimento sulla rete del deposito delle informazioni – buone o cattive che siano -, l’altra è quella dell’accorciamento delle elaborazioni e delle analisi, fattore e conseguenza dell’accorciamento della nostra soglia attenzione e concentrazione su uno stesso tema.

E la cosa non mi piace affatto.

Di0
06-10-2010, 07.51.41
Ne discutevo domenica con i miei cugini.
E' Pratico (se fai pratica, quando ne ho usato uno mi sono tovato un pò male ma perchè non sono abituato) ed ha tanti vantaggi ma costa troppo per l'uso che ne vai a fare.

Vero, il prezzo e' ancora un fattore limitante: 350 dollari, mi pare, per il kindle versione cazzuta sono un investimento ancora troppo sostanziale, su questo ti do ragione. Ripeto, a me tenta un sacco, ma i soldi sono ancora troppi, pero' questo non vuol dire che in un paio di natali si arrivera' a prezzi piu' misurati. :D
Alla fine, nell'elettronica, il prezzo di una tecnologia di successo finisce sempre col ridursi di molte frazioni, una volta che ha preso piede. Ricordo ancora chi criticava i primi masterizzatori domestici perche' costavano cifre folli e i cd vergini costavano quanto i cd originali. :asd:


[...]l’altra è quella dell’accorciamento delle elaborazioni e delle analisi, fattore e conseguenza dell’accorciamento della nostra soglia attenzione e concentrazione su uno stesso tema.

E la cosa non mi piace affatto.
Questo pero' non ho capito cosa c'entro con gli ebook e gli e-reader: di per se' accedi allo stesso materiale che hai su carta, ma in un formato diverso, almeno per libri,riviste, pubblicazioni, fumetti etc. etc.
Non so proprio, pero', per i quotidiani, in effetti, se la versione da ebook e' la versione digitale di quella cartacea o semplicemente un "porting" ottimizzato per ebook del sito web.

:D

Elrond.
06-10-2010, 09.26.49
Questo pero' non ho capito cosa c'entro con gli ebook e gli e-reader: di per se' accedi allo stesso materiale che hai su carta, ma in un formato diverso, almeno per libri,riviste, pubblicazioni, fumetti etc. etc.
Non so proprio, pero', per i quotidiani, in effetti, se la versione da ebook e' la versione digitale di quella cartacea o semplicemente un "porting" ottimizzato per ebook del sito web.
C'entra con Internet e col tipo di accesso all'informazione digitale che, pur divenuto preminente, ancora coesiste con il libro. Sostuisci il libro con un mezzo che si basa sulle stesse modalità d'accesso e di lettura della Rete, e hai dato il colpo definitivo.
Noi vediamo il mondo attraverso il linguaggio. Il formato è un linguaggio. Il formato digitale sta cambiando la nostra concezione del mondo.
A mio avviso stiamo assistendo ad un transito epocale: analogo, purché abbia il tempo di consolidarsi, a quello avvenuto nel passaggio dall'oralità alla scrittura.

Onim4ru
06-10-2010, 09.59.18
139$ per la versione base del 6 pollici con Wi-Fi integrato non è male per niente.
Per leggere i libri ed i quotidiani è veramente incredibile. Coi fumetti occorre qualche piccolo accorgimento (leggere i kanji su di uno schermino 6 pollici potrebbe risultare scomodo) ma alla fin fine la resa è praticamente identica alla sua controparte cartacea.
Ovviamente anche io preferirei stringere in mano il volumetto ma considerate le comprensibili difficoltà che avrei nel reperire interie serie in lingua originale, direi che il kindle è un compromesso più che accettabile.

Certamente il 10 pollici sarebbe più adatto ma si perderebbe parecchio in portatilità.
Sono veramente molto molto soddisfatto del mio acquisto. Se avete qualche manciata di $ da buttare via ve lo consiglio caldamente. Fare shopping poi direttamente dal Kindle non ha prezzo :metal:

Per quanto riguarda le riviste, è possibile abbonarsi direttamente via kindle ai maggiori Magazine e Newspaper mondiali (fra cui anche la Stampa). I giornali vengono recapitati quotidianamente (o settimanalmente) direttamente sul nostro kindle con costi mensili piuttosto contenuti (un abonamento mensile costa fra i 20 ed i 30$). Direi proprio che entro qualche anno sia i giornali che le riviste cartacee verranno ampiamente rimpiazzate.

DonAldrigo
09-10-2010, 19.02.49
E' uscita questa nuova notizia.

Alla Buchmesse, la Fiera del Libro di Francoforte, Telecom Italia ha presentato il suo e-reader (un device da 250 euro) in accoppiata con Mondadori per 1.200 e-books (800 del catalogo storico e 400 novità). Anche Rizzoli salirà in seguito sull’e-reader di Telecom con i suoi libri elettronici. Il negozio di e-books di Telecom Italia si chiama Bibletstore: a Natale verranno lanciati tre canali tematici per e-book in abbonamento. “Con il lancio di Bibletstore, Telecom Italia vuole costruire un nuovo modello di business, diverso da quelli già adottati in altri Paesi, assieme agli editori, lasciando loro la più ampia autonomia in termini di scelte commerciali e di determinazione dei prezzi“, ha affermato l’Ad di Telecom Italia, Franco Bernabè. Gli e-book potranno essere letti anche su OliPad di Olivetti. I tre canali tematici sono destinati a: alta letteratura, letteratura di genere - giallo e rosa - e ragazzi. L’annuncio di Telecom Italia ha creato malcontenti, visto che in Italia un gruppo di editori sta da tempo sviluppando il progetto eDigita (la piattaforma realizzata da Feltrinelli, Messaggerie italiane, Gems e Rcs Libri) arriverà sul mercato con 1400 titoli, leggibili su Kindle e iPad. Sempre Mondadori avrebbe già firmato un accordo anche con la piattaforma iBookstore di Apple per sbarcare su iPad.

Intanto a Francoforte emerge un quadro a luci e ombre dell’editoria italiana nel 2009. Il Rapporto 2010, a cura dell’AIE, risulta un calo del giro d’affari complessivo (-4,3%) che porta il mercato librario a quota 3,4 miliardi di euro. In discesa è anche la produzione di titoli (-0,5%): si producono attualmente oltre 58mila titoli. A questi segni meno fa da contraltare una crescita del fatturato nei canali trade (quelli rivolti direttamente al pubblico: +3,5%) e un aumento della lettura di libri (+1,1%, pari a 800mila nuovi lettori). Ma soprattutto è confermato il nuovo fenomeno degli e-book che già a Natale 2010 raggiungerà la quota dello 0,1% sul totale (3,4milioni di euro). Lontano dal 5% del mercato americano, ma lì Kindle e iPad sono fenomeni più consolidati.

Il libro si compra sempre nelle più nelle librerie di catena, un po’ meno al supermercato, un po’ più in edicola, molto più online. Gli italiani nel 2009 continuano a preferire la libreria per l’acquisto dei libri (+2,5%). S’impennano in particolare le vendite nelle librerie di catena (+4,6%) e nelle librerie online (+13,9%). In crollo verticale è invece il rateale (-20,4%) e i collezionabili (-31,4%).

Se gli ebook si limitano ad una piccola percentuale del totale penso che siamo tutti contenti, in caso contrario non so cosa potrebbe accadere ai 58 mila titoli che oggi girano su carta.

MaGiKLauDe
09-10-2010, 19.08.01
Geni. Totali.
Un formato incompatibile con iPad e Kindle, leggibile solo su PC o su un futuro ereader Telecom. Fuck yeah. Grande mossa.

A proposito, quanto costa ora un Kindle spedito dagli USA?

Onim4ru
09-10-2010, 19.26.46
il modello 6'' con wifi spedito e comprensivo di tasse di importazione 150 euro (20 euro circa di spedizione e 30 euro di tasse pagate in anticipo)

MaGiKLauDe
09-10-2010, 19.40.43
http://www.yoursinfitness.ca/web_images/homer_drool_1.gif

Thor
10-10-2010, 01.18.37
Da me il 6" senza 3G con custodia con lampada viene 148€
Fattibile, magari per Natale :sbav:

MaGiKLauDe
10-10-2010, 13.09.27
Da me il 6" senza 3G con custodia con lampada viene 148€
Fattibile, magari per Natale :sbav:

Cosa vuol dire da te?

Thor
10-10-2010, 16.51.13
Cosa vuol dire da te?


Cork City
Ireland

DonAldrigo
24-10-2010, 14.18.59
Geni. Totali.
Un formato incompatibile con iPad e Kindle, leggibile solo su PC o su un futuro ereader Telecom. Fuck yeah. Grande mossa.

A proposito, quanto costa ora un Kindle spedito dagli USA?

Se sono furbi hanno già capito che gli e-reader avranno vita breve perchè soppiantati dai tablet come le agende elettroniche ed i cerca persona sono stati soppiantati dai telefonini.
Dunque devono spennare più polli possibili per arraffare il più possibile finchè sono in tempo.

Onim4ru
24-10-2010, 14.26.32
Se sono furbi hanno già capito che gli e-reader avranno vita breve perchè soppiantati dai tablet come le agende elettroniche ed i cerca persona sono stati soppiantati dai telefonini.
Dunque devono spennare più polli possibili per arraffare il più possibile finchè sono in tempo.

Suppongo tu non abbia mai preso in mano in ebook reader. :asd:
Altrimenti ti saresti reso conto della enorme castroneria che hai appena detto :)

DonAldrigo
24-10-2010, 14.52.51
Suppongo tu non abbia mai preso in mano in ebook reader. :asd:
Altrimenti ti saresti reso conto della enorme castroneria che hai appena detto :)

Ti sbagli ne ho provato uno e non sono il solo a pensarla così.
Un ebook reader a pochi altri utilizzi oltre alla lettura, o meglio fa solo quello.
Un tablet può essere usato per leggere, ma potenzialmente fa tante altre cose.
Penso che alla lunga il tablet farà fuori l'ereader.

Onim4ru
24-10-2010, 16.05.45
Per leggerci 5 minuti le ultime ANSA.
Non sono nemmeno lontanamente paragonaili.
In termini di durata di batterie, di resa visiva e di condizioni di utilizzo, di immediatezza, di peso e di prezzo.

Il tablet è figo? si.
Userei mai un tablet per leggerci per 3 ore di fila? no.
Per fare questo ci sono gli ebook.. e sotto questo punto di vista il tablet perde proprio a mani basse.

Di0
25-10-2010, 02.48.27
Paragonare un ebook ad un tablet e' come paragonare un furgoncino daily ad una alfa romeo. Si' chiaro che la seconda e' piu' figa, e' piu' versatile, e' piu' maneggevole, etc. etc. E teoricamente quindi l'alfa romeo dovrebbe soppiantare i furgoncini ducato. Ma quell'unica cosa che fanno i ducato la fanno dannatamente bene.
Con l'ebook reader ci puoi solo leggere, ma ci leggi meglio che con qualsiasi tablet e costano un terzo. A me che serve solo qualcosa per leggere, perche' per tutto il resto ho un PC o un portatile (cazzo, non mi serve internet anche nel culo*), non c'e' da pensarci due minuti su come spendere i propri soldi.
Insomma, i tablet non sono un'evoluzione dell'ebook reader, ma semmai due teconologie complementari e con fini differenti. :birra:

* Si', ironico il fatto che ho scritto questo post dal cesso col mini-notebook, mi rendo conto di non essere credibile. :asd:

Onim4ru
25-10-2010, 10.17.03
Paragonare un ebook ad un tablet e' come paragonare un furgoncino daily ad una alfa romeo. Si' chiaro che la seconda e' piu' figa, e' piu' versatile, e' piu' maneggevole, etc. etc. E teoricamente quindi l'alfa romeo dovrebbe soppiantare i furgoncini ducato. Ma quell'unica cosa che fanno i ducato la fanno dannatamente bene.
Con l'ebook reader ci puoi solo leggere, ma ci leggi meglio che con qualsiasi tablet e costano un terzo. A me che serve solo qualcosa per leggere, perche' per tutto il resto ho un PC o un portatile (cazzo, non mi serve internet anche nel culo*), non c'e' da pensarci due minuti su come spendere i propri soldi.
Insomma, i tablet non sono un'evoluzione dell'ebook reader, ma semmai due teconologie complementari e con fini differenti. :birra:

* Si', ironico il fatto che ho scritto questo post dal cesso col mini-notebook, mi rendo conto di non essere credibile. :asd:

quoto la parte sopra.

La parte in grassetto invece.. siamo in 2. Il mio eeepc è in pianta stabile nel cesso da un anno ormai :asd:
In questo momento mi trovo anche io un fase.. delicata :asd:

Asterix_75
25-10-2010, 10.55.41
fino a quando lo schermo di un tablet sarà fastidiono per letture prolungate e la durata non sarà paragonabile a quella di un ereader avete ragione voi, ma non riesco a non immaginare una fusione tra i due oggetti.

tablet/monitor di pc/portatili con schermi non retroilluminati (eink a colori con refresh e durate confrontabili a quelle di un monitor) con batterie che durano qualche giorno ecc... sono ipotizzabili sul mercato nell'arco di quelche anno. Magari 5 o 10, ma qui tutto dipende dalla velocità della tecnologia.

e a quel punto diventa tutto questione di software.

PS: non so voi, ma la prima cosa che faccio quando vado in bagno è cercare qualche cosa da leggere ... l'evoluzione è quindi portarsi il portatile :asd:

Onim4ru
25-10-2010, 11.15.28
Per me uno schermo tipo e-ink, per quanto si possa riuscire a farlo evolvere, non troverà mai applicazione nel mercato dei tablet. La direzione che sta prendendo la costruzione dei monitor e ciò che l'utente finale pretende da un monitor, va nel verso diametralmente opposto.
Ed anche fecendoci 2 conti in tasca.. a chi converrebbe sviluppare una tecnologia simile?
Le prossime generazioni di reader probabilmente avranno meglio implementate funzioni come quelle già presenti nel kindle 3 come un browser web ed un lettore mp3.
Per il resto non penso che la teconologia degli ebook reader possa modificarsi molto più di cosi visto che chi cerca uno strumento per la lettura cerca anche qualcosa di poco costoso e di semplice ed immediato utilizzo.

Asterix_75
25-10-2010, 13.31.34
Per me uno schermo tipo e-ink, per quanto si possa riuscire a farlo evolvere, non troverà mai applicazione nel mercato dei tablet. La direzione che sta prendendo la costruzione dei monitor e ciò che l'utente finale pretende da un monitor, va nel verso diametralmente opposto.
Ed anche fecendoci 2 conti in tasca.. a chi converrebbe sviluppare una tecnologia simile?
Le prossime generazioni di reader probabilmente avranno meglio implementate funzioni come quelle già presenti nel kindle 3 come un browser web ed un lettore mp3.
Per il resto non penso che la teconologia degli ebook reader possa modificarsi molto più di cosi visto che chi cerca uno strumento per la lettura cerca anche qualcosa di poco costoso e di semplice ed immediato utilizzo.

Non saprei. non ho sottomano analisi di tendenze del mercato, ma la mia sensazione di osservatore distratto dei fenomeni tecnologici tipo questo, mi fanno pensare a strumenti hardware sempre più jolly, nel senso non con funzioni specifiche (solo lettura o solo ascolto di musica) e stop, ma aperti alla fantasia del programmatore/utente. Il fatto che la forma/il peso/la durata della batteria e la dimensione dello schermo siano probremi comuni sia per ereader, che tablet, che pc tipo eeepc mi fa naturalmente pensare ad una loro (non immediata) fusione in un unico dispositivo. ripeto, ci vorrà ancora qualche anno, ma se dovessi scommetterci una cena io scommetterei su questa tendenza.

MaGiKLauDe
25-10-2010, 14.22.38
Guarda che peso, forma e batteria NON sono problemi degli e-reader. Il Kindle pesa meno di un libro tascabile, è in due formati adatti ad ogni esigenza e la batteria dura fino a un mese.

Asterix_75
25-10-2010, 17.52.19
Guarda che peso, forma e batteria NON sono problemi degli e-reader. Il Kindle pesa meno di un libro tascabile, è in due formati adatti ad ogni esigenza e la batteria dura fino a un mese.

sono attualmente il punto di forza dell'e-reader ... ma per il futuro? Che per quello che fa attualmente l'e-reader vinca a mani basse, ma proprio basse, non lo metto in dubbio ... infatti sono tentato ...

DonAldrigo
25-10-2010, 17.54.00
Non saprei. non ho sottomano analisi di tendenze del mercato, ma la mia sensazione di osservatore distratto dei fenomeni tecnologici tipo questo, mi fanno pensare a strumenti hardware sempre più jolly, nel senso non con funzioni specifiche (solo lettura o solo ascolto di musica) e stop, ma aperti alla fantasia del programmatore/utente. Il fatto che la forma/il peso/la durata della batteria e la dimensione dello schermo siano probremi comuni sia per ereader, che tablet, che pc tipo eeepc mi fa naturalmente pensare ad una loro (non immediata) fusione in un unico dispositivo. ripeto, ci vorrà ancora qualche anno, ma se dovessi scommetterci una cena io scommetterei su questa tendenza.

Il discorso di fondo è che conviene di più avere un prodotto che fa tante cose, piuttosto che tanti con diverse funzioni.
Alla lunga non credo che l'ereader possa continuare a prosperare (a messo che prenderà mai piede, secondo me è destinato ad essere marginale) perchè non ha la possibilità di evolversi, mentre i tablet sì.

Onim4ru
25-10-2010, 18.03.27
facendo un paragone coi cellulari.. non è detto che perchè esistono cellulari con symbian, android o win mobile che fanno pure il caffè, tutti i cellulari "da 10 euro" debbano essere per forza pensionati.
Dipende dall'uso che se ne vuole fare e dall'utente che lo usa.

Per quanto mi riguarda preferisco avere tante piccole periferiche stand-alone piuttosto che un unico device che fa tutto e lo fa male. Magari usando l'1% delle reali potenzialità della cosa che vado a comprare spendendo un patrimonio.

DonAldrigo
25-10-2010, 19.08.38
facendo un paragone coi cellulari.. non è detto che perchè esistono cellulari con symbian, android o win mobile che fanno pure il caffè, tutti i cellulari "da 10 euro" debbano essere per forza pensionati.
Dipende dall'uso che se ne vuole fare e dall'utente che lo usa.

Per quanto mi riguarda preferisco avere tante piccole periferiche stand-alone piuttosto che un unico device che fa tutto e lo fa male. Magari usando l'1% delle reali potenzialità della cosa che vado a comprare spendendo un patrimonio.

Da come la vedo io l'e-reader è un prodotto di nicchia mentre il tablet ha un mercato potenziale molto più vasto (sempre per il motivo che può fare più cose).
Dunque non ci sarebbe da stupirsi se il tablet nel corso del tempo facesse fuori l'e-reader.
La cosa brutta è che il tablet potrebbe esporre le case editrici alla pirateria e sarebbe una minaccia per il mondo dei libri molto più dell'e-reader.

Di0
25-10-2010, 20.49.46
fino a quando lo schermo di un tablet sarà fastidiono per letture prolungate e la durata non sarà paragonabile a quella di un ereader avete ragione voi, ma non riesco a non immaginare una fusione tra i due oggetti.

tablet/monitor di pc/portatili con schermi non retroilluminati (eink a colori con refresh e durate confrontabili a quelle di un monitor) con batterie che durano qualche giorno ecc... sono ipotizzabili sul mercato nell'arco di quelche anno. Magari 5 o 10, ma qui tutto dipende dalla velocità della tecnologia.

e a quel punto diventa tutto questione di software.

PS: non so voi, ma la prima cosa che faccio quando vado in bagno è cercare qualche cosa da leggere ... l'evoluzione è quindi portarsi il portatile :asd:


Be', chiaro che QUANDO e SE le due tecnologie dovessero fondersi, non ce ne sarebbe per nessuno.
Ma anzitutto non si sa quando succedera' e per ora su un e-book reader e' possibile leggere come su carta, su un tablet no: dopo un'ora ti viene voglia di uccidere qualcuno, specie se si e' all'aperto, allora diventa praticamente impossibile leggere (la prova sono anche i display dei moderni cellulari, che all'aperto con un pelo di controluce diventano subito inutili, mentre i vecchi LCD del cavolo si leggono sempre alla grande, avranno dieci pixel di risoluzione, ma almeno li vedi :asd:).

Insomma, il tablet e' figo, ma l'ereader ha un senso preciso. Il tablet no.

Onim4ru
25-10-2010, 21.49.24
Be', chiaro che QUANDO e SE le due tecnologie dovessero fondersi, non ce ne sarebbe per nessuno.
Ma anzitutto non si sa quando succedera' e per ora su un e-book reader e' possibile leggere come su carta, su un tablet no: dopo un'ora ti viene voglia di uccidere qualcuno, specie se si e' all'aperto, allora diventa praticamente impossibile leggere (la prova sono anche i display dei moderni cellulari, che all'aperto con un pelo di controluce diventano subito inutili, mentre i vecchi LCD del cavolo si leggono sempre alla grande, avranno dieci pixel di risoluzione, ma almeno li vedi :asd:).

Insomma, il tablet e' figo, ma l'ereader ha un senso preciso. Il tablet no.

Ce ne sarebbe in termini di prezzo, secondo me.
Tablet e ebook reader sono 2 tecnologie che imho possono tranquillamente coesistere senza intralciarsi fondamentalmente. Poi non dimentichiamo che non siamo tutti geek ipertecnologici e magari per le persone con qualche anno in più sulle spalle e qualche euro in meno nelle saccocce sarebbe certamente più semplice acquistare ed usare un ebook reader :)

.. per quanto mi riguarda ogni volta che prendo in mano il mio nuovo kindle penso sempre che sono stati i 150 euro meglio spesi degli ultimi anno :D
La resa dei fumetti poi è assolutamente INCREDIBILE :uiui:

Asterix_75
26-10-2010, 09.43.47
.. per quanto mi riguarda ogni volta che prendo in mano il mio nuovo kindle penso sempre che sono stati i 150 euro meglio spesi degli ultimi anno :D
La resa dei fumetti poi è assolutamente INCREDIBILE :uiui:

ma se uno volesse leggere un pdf formato A4 come è la resa?

Onim4ru
26-10-2010, 09.53.24
sinceramente non c'ho ancora buttato un pdf dentro ma suppongo che la resa non sia cosi diversa da un normale file mobi. L'unica cosa che so circa i pdf è che non è possibile modificare la grandezza dei fonts, le parole per riga, etc.
Considera però che i pdf sono facilmente convertibili in formati più adatti semplicemente scaricando delle applicazioni sul web o ancora più semplicemente inviando quel file via mail alla proprio casella di posta elettronica kindle.

MaGiKLauDe
26-10-2010, 19.28.29
sinceramente non c'ho ancora buttato un pdf dentro ma suppongo che la resa non sia cosi diversa da un normale file mobi. L'unica cosa che so circa i pdf è che non è possibile modificare la grandezza dei fonts, le parole per riga, etc.
Considera però che i pdf sono facilmente convertibili in formati più adatti semplicemente scaricando delle applicazioni sul web o ancora più semplicemente inviando quel file via mail alla proprio casella di posta elettronica kindle.

Kindle 6"?

DonAldrigo
26-10-2010, 19.47.43
Ce ne sarebbe in termini di prezzo, secondo me.
Tablet e ebook reader sono 2 tecnologie che imho possono tranquillamente coesistere senza intralciarsi fondamentalmente. Poi non dimentichiamo che non siamo tutti geek ipertecnologici e magari per le persone con qualche anno in più sulle spalle e qualche euro in meno nelle saccocce sarebbe certamente più semplice acquistare ed usare un ebook reader :)

.. per quanto mi riguarda ogni volta che prendo in mano il mio nuovo kindle penso sempre che sono stati i 150 euro meglio spesi degli ultimi anno :D
La resa dei fumetti poi è assolutamente INCREDIBILE :uiui:

Per questi la soluzione più semplice è tenersi il libro cartaceo.

Onim4ru
26-10-2010, 21.16.16
Kindle 6"?

yeah!
Certo avrei preferito il 9 pollici ma ha un costo veramente sproporzionato se paragonato col 6.. Comunque la resa è assolutamente incredibile. Anche i kanji sono chiari e leggibili :D


Per questi la soluzione più semplice è tenersi il libro cartaceo.

Per un solo libro potrebbe anche funzionare. Ma prova a portarti dietro 7, 8, 9 libri magari durante un viaggio.. Per chi fosse interessato solo alla letttura un tablet sarebbe una soluzione dispendiosa ed assolutamente poco pratica.

MaGiKLauDe
26-10-2010, 21.58.45
Come lo hai preso Oni? Amazon.com o consegnato.it? Spese di dogana? Costo totale?

Onim4ru
26-10-2010, 22.11.29
da Amazon.com 150 euro comprese spedizioni e tasse doganali. Arrivato in un paio di giorni con UPS.
Se lo prendete da Amazon UK penso si possa risparmiare qualche euro cmq .. :)

MaGiKLauDe
26-10-2010, 22.11.51
in un paio di giorni?! °o°

Onim4ru
26-10-2010, 22.16.21
in un paio di giorni?! °o°

Son rimasto sconvolto pure io :asd:
Era pronto alla ups qui da me alla fine del secondo giorno :asd:
Consegnato la mattina del terzo giorno :)

Probabilmente col fatto che Amazon mi ha fatto pagare le tasse doganali in anticipo hanno sdoganato tutto subito senza scazzi :)

DonAldrigo
27-10-2010, 21.24.42
yeah!
Certo avrei preferito il 9 pollici ma ha un costo veramente sproporzionato se paragonato col 6.. Comunque la resa è assolutamente incredibile. Anche i kanji sono chiari e leggibili :D



Per un solo libro potrebbe anche funzionare. Ma prova a portarti dietro 7, 8, 9 libri magari durante un viaggio.. Per chi fosse interessato solo alla letttura un tablet sarebbe una soluzione dispendiosa ed assolutamente poco pratica.

Terminato il periodo scolastico-universitario diventa alquanto rara la necessità di doversi portare dietro tanti libri, visto che in genere si legge un solo libro per volta.
Anzi, da come la vedo io l'ereader comporta dei "vantaggi" alquanto dubbi:

1) Simula la carta- vabbè tanto vale allora il libro di carta visto che la resa è la stessa

2) Posso portarmi tanti libri con me- sti cazzi (vedi sopra)

3) Ha incorporato un vocabolario- non ho mai visto nessuno sfogliare un vocabolario quando è in giro, a voi è mai servito portarvi appresso un vocabolario? (esperienza scolastica-universitaria conclusa)

Tolte delle esigenze particolari, come possono essere le tue, non vedo l'ereader un oggetto particolamente utile, anche perchè per me gli svantaggi superano i vantaggi:

1) L'ereader costa dai 150 euro in su (quello telecom arriva a 250), più i libri che pago solo il 20%-30% in meno rispetto all'edizione cartacea (che comunque esiste). Quanti libri mi devo comprare prima di aver ammortizzato la spesa dell'ereader?

2) L'ereader è utilizzabile solo per la lettura di quei libri disponibili come ebook. Se voglio un libro di cui esiste solo l'edizione cartacea che me lo sono comprato a fare?

3) Gli ebook non si possono nè rivendere, nè prestare (salvo prestare pure l'ereader), per chi pratica la compravendita di libri usati l'erader è inutile.

4) Se voglio che i miei libri durino per sempre è meglio averli cartacei e conservali bene.
Il libro più antico che ho avuto tra le mani risalva al 1700 (non conto diversi testi medievali che ho visto in qualche museo) e molti dei testi che ho usato per la mia tesi sono stati scritti tra 1915 ed il 1929.
Non venite a dirmi che la batteria di un ereader dura altrettanto o che dopo così tanto tempo un qualsiasi sistema di vendita on line ricorda la mia transazione fatta oggi.

Il tablet ha almeno il vantaggio di poter essere usato per tante cose diverse ed è all'inizio della sua evoluzione. Non vorrei dire cazzate ma mi sembra che il galaxy della samsung ha già delle funzioni per essere usato come un ereader, ma non sono sicuro.
L'ereader invece può evolversi poco perchè è ancorato ai limiti della tecnologia e-ink.

Onim4ru
27-10-2010, 21.33.01
Hai ammucchiato un bel pò di cagate uno dietro l'altra.. mo non c'ho tempo di rispondere però.
Domani magari con calma ti dico cosa ne penso punto per punto

Onim4ru
28-10-2010, 10.11.21
Terminato il periodo scolastico-universitario diventa alquanto rara la necessità di doversi portare dietro tanti libri, visto che in genere si legge un solo libro per volta.

Anzi, da come la vedo io l'ereader comporta dei "vantaggi" alquanto dubbi:

1) Simula la carta- vabbè tanto vale allora il libro di carta visto che la resa è la stessa

Spesso 85mm, un peso di 246 grammi e tanta, tanta memoria. Molto più pratico e portatile di un libro normale può connettersi ad internet e permette di fare shopping direttamente dalla periferica. Inoltre ha la possibilità di scaricare le preview di tutti i libri in vendita. Il che significa che con con questo piccolo aggeggio posso in qualsiasi momento (e con quello 3G proprio SEMPRE e GRATIS in qualsiasi parte del mondo) visionare l'ultimo libro uscito, comprarlo e leggerlo senza muovermi di casa, non avere l'ingombro dei libri, aver la certezza di non perdere i libri comprati (li posso gratuitamente riscaricare da amazon) e cosa non da poco per chi magari ci vede poco, ingrandire i CARATTERI. Non sai quanta gente che conosco non poteva più leggere per via dei caratteri troppo piccoli dei libri ed ha invece riscoperto la lettura con questo piccolo reader. E si.. il non uscire di casa è un notevole vantaggio per chi non ha la possibilità di mettere piede fuori casa e farsi un giro in libreria, è costretto a stare in casa e magari legge molto.
Cosa questa, che non potrebbe fare con un tablet o con qualunque altra periferica che non usi tecnologie ad inchiostro elettronico perchè dopo pochi minuti avrebbe la vista in pappa.

2) Posso portarmi tanti libri con me- sti cazzi (vedi sopra)

Suppongo che tu non sia mai andato in vacanza per lunghi periodi all'estero dovendo magari portare con te più di un libro, con compagnie magari low cost che hanno un limite di peso a bordo veramente irrisorio. Ovviamente questo è solo uno degli esempio che mi vengono in mente e comunque non si tratta solo del poter portare molti libri con me in poco spazio e peso, ma anche della possibilità per chi magari non ha molto spazio in casa di avere tutti i propri libri in qualche grammo di periferica e poterli gestire come meglio crede.
Vogliamo poi parlare dell'ultilità che avrebbe nelle scuore? Un piccolo reader ad ogni studente e libri elettronici messi a disposizione dalla scuola. Niente più zaini pesanti, niente più problemi coi libri vecchi, niente più spese enormi sulle spalle delle famiglie. Per chi ovviamente volesse poi acquistare il cartaceo ben venga. Ma sarebbe veramente un ottima soluzione per le scuole medie e le superiori.

3) Ha incorporato un vocabolario- non ho mai visto nessuno sfogliare un vocabolario quando è in giro, a voi è mai servito portarvi appresso un vocabolario? (esperienza scolastica-universitaria conclusa)

Infatti il vocabolario non lo sfogli. Ma se leggi ad esempio un libro in inglese, semplicemente spostando il cursore sulla parola ti appare la definizione. Un paio di click del cursore ed il gioco è fatto. C'è forse qualcosa di più comodo? Il discorso "esperienza scolasica conclusa" non regge proprio. Io ho studiato giapponese, ho un JLPT di primo livello (il più alto tanto per capire) eppure il dizionario mi è indispensabile quando faccio letture ad un certo livello. Quello di poter usare il dizionario mentre stai leggendo un qualunque tipo di testo senza dover tirar fuori il dizionario elettronico o quello cartaceo è un vantaggio mica da ridere.. Che poi.. per quanto la nostra conoscenza dell'italiano possa essere buona capiterà sempre di trovare qualche parola "non pervenuta". Un paio di click ed il gioco è fatto.


Tolte delle esigenze particolari, come possono essere le tue, non vedo l'ereader un oggetto particolamente utile, anche perchè per me gli svantaggi superano i vantaggi:

1) L'ereader costa dai 150 euro in su (quello telecom arriva a 250), più i libri che pago solo il 20%-30% in meno rispetto all'edizione cartacea (che comunque esiste). Quanti libri mi devo comprare prima di aver ammortizzato la spesa dell'ereader?

Io il costo del mio kindle me lo sono quasi ammortizzato per intero. Lo uso per leggere testi e manga giapponesi. Mi sono letto nell'ultimo mese circa una 30ina di volumetti. Se consideriamo il costo per volume di 400 yen x 30 =12000 yen ( 100 euro circa) + le spese di spedizione ed il tempo che avrei dovuto attendere.. beh parla da se.
Inoltre è fondamentale far notare uno dei vantaggi principali degli ebook reader. Con solo qualche click posso acquistare senza grosso sforzo e spese aggiuntive libri che altrimenti avrei dovuto acquistare all'estero, pagare uno sproposito in spedizioni, dover stare sempre con l'ansia che succeda qualcosa al pacco o che venga fermato in dogana (...si mi è successo anche con dei libri).
Esistono poi molti progetti di raccolta di ebook gratuiti come il "gutenberg" che mette a diposizione dell'utente decine di migliaia di testi in ogni lingua senza dover sborsare un cetesimo. I libri gratis poi si trovano anche direttamente su amazon. Ma se proprio non dovessimo riuscire a trovare un libro per vie canoniche, esistono sempre le vie alternative..

2) L'ereader è utilizzabile solo per la lettura di quei libri disponibili come ebook. Se voglio un libro di cui esiste solo l'edizione cartacea che me lo sono comprato a fare?

Questo ovviamente può accadere. Ma sono le regole del gioco. Ma certamente il dover spendere qualche euro in più non lo vedo come un grosso problema. Insomma.. i vantaggi che offre un reader sono molteplici e certamente non è che se ho un ebook reader devo per forza smettere di acquistare libri :asd:
Si leggono molti commenti in rete di gente che acquista molti ebook e poi si compra i cartacei dei libri che vogliono avere in collezione.. non ci vedo niente di strano.
Comunque ripeto.. in un modo o nell'altro si trovano in versione elettronica praticamente TUTTI i libri in commercio.


3) Gli ebook non si possono nè rivendere, nè prestare (salvo prestare pure l'ereader), per chi pratica la compravendita di libri usati l'erader è inutile.

E allora? :asd:

4) Se voglio che i miei libri durino per sempre è meglio averli cartacei e conservali bene.
Il libro più antico che ho avuto tra le mani risalva al 1700 (non conto diversi testi medievali che ho visto in qualche museo) e molti dei testi che ho usato per la mia tesi sono stati scritti tra 1915 ed il 1929.
Non venite a dirmi che la batteria di un ereader dura altrettanto o che dopo così tanto tempo un qualsiasi sistema di vendita on line ricorda la mia transazione fatta oggi.

Come al solito.. sento dei discorsi veramente fuori dal mondo. Avere un e-reader e fruire dei vantaggi che offre non significa assolutamente dover pensionare a tempo indeterminato i libri. Che discorsi fai? Quella del libro elettronico e del libro cartaceo non sono 2 cose che si escludono.. semmai si completano. Le memorie elettroniche non sono durevoli come la carta ma hanno il grande vantaggio di poter essere manipolate, copiate, spostate, salvate e conservate senza bisogno di grossi spazi a disposizione. Inoltre manipolare un testo elettronico non comporta rischi per il testo originale. Un archivio che possa contenere tanti libri cartacei quanti elettronici sarebbe idilliaco.
Per consultare testi antichi non ci sarebbe bisogno di scomodare il cartaceo ma basterebbe avvicinarsi ad un terminale e scaricarne il contenuto sul proprio lettore.
Un bel contributo all'umanità per come la penso io.

Il tablet ha almeno il vantaggio di poter essere usato per tante cose diverse ed è all'inizio della sua evoluzione. Non vorrei dire cazzate ma mi sembra che il galaxy della samsung ha già delle funzioni per essere usato come un ereader, ma non sono sicuro.
L'ereader invece può evolversi poco perchè è ancorato ai limiti della tecnologia e-ink.

Il tablet per leggere è una grandissima MERDA. Anche l' ipod o l'ipad possono essere usati come e-reader ma tralasciando il discorso batteria, è proprio il fatto di non essere dotati di una tecnologia ad inchiostro elettronico che li rende scomodissimi per la lettura. Nessuno vieta a chi possiede già un tablet di usarlo per leggere e di certo nessuno ti obbliga ad acquistare un reader, ma non riuscire a scorgerne la grande utilità mi sembra un pò da "Hans Uomotalpa" :asd:
Sinceramente.. non capisco proprio questo accanimento. Il reader per qualche manciata di euro ti da veramente una serie di vantaggi incredibili.



In rosso. Ovviamente tutto IMHO.

DonAldrigo
28-10-2010, 23.33.06
Spesso 85mm, un peso di 246 grammi e tanta, tanta memoria.

Aggiungi: incompatibile con gli ebooks mondadori e rizzoli che gireranno solo su e-reader telecom ed olivetti.

Io sto facendo un discorso sull'e-reader in generale, tu stai facendo PROMOZIONE del kindle. Hai aperto questa discussione per avere consigli su questo prodotto, lo hai osannato dal secondo post, ti è arrivato a metà discussione e adesso mi dici che te lo sei già ripagato?
Ma chi vuoi prendere per il culo?

Onim4ru
29-10-2010, 02.35.11
Spesso 85mm, un peso di 246 grammi e tanta, tanta memoria.

Aggiungi: incompatibile con gli ebooks mondadori e rizzoli che gireranno solo su e-reader telecom ed olivetti.

Io sto facendo un discorso sull'e-reader in generale, tu stai facendo PROMOZIONE del kindle. Hai aperto questa discussione per avere consigli su questo prodotto, lo hai osannato dal secondo post, ti è arrivato a metà discussione e adesso mi dici che te lo sei già ripagato?
Ma chi vuoi prendere per il culo?

Semmai sono gli ebook mondadori e rizzoli che non sono compatibili con gli attuali standard dei reader. La cosa è ben diversa. Mondadori e Rizzoli sono solo una piccola goccia nel mare dei libri elettronici prodotti. E guarda caso il kindle si appoggia al più grande distributore mondiale di ebooks del mondo. Mirror climbing estremo? :asd:
Ad ogni modo esiste un bellissimo programmino chiamato calibre che permette la conversione di tutti i formati ebook in tutti i formati ebook. Entro breve non sarà un grosso problema nemmeno fruire di quei testi.

Che poi non capisco.. ho comprato il kindle.. mi pare ovvio che parli del kindle. La mia esperienza con gli ebook reader proviene direttamente da li. Di cosa dovrei parlare? Di patate e gramigna? :asd:

Di0
29-10-2010, 05.33.33
Spesso 85mm, un peso di 246 grammi e tanta, tanta memoria.

Aggiungi: incompatibile con gli ebooks mondadori e rizzoli che gireranno solo su e-reader telecom ed olivetti.

Io sto facendo un discorso sull'e-reader in generale, tu stai facendo PROMOZIONE del kindle. Hai aperto questa discussione per avere consigli su questo prodotto, lo hai osannato dal secondo post, ti è arrivato a metà discussione e adesso mi dici che te lo sei già ripagato?
Ma chi vuoi prendere per il culo?

E nessuno si e' lamentato, visto che c'e' mezzo forum che gli sta chiedendo come funziona, come si trova, come rende. E non penso che amazon abbia bisogno di onimaru che gli faccia pubblicita' all'ereader. :asd:
Perche' dici che sta prendedo per il culo? Perche' ti incazzi? A me sembra che abbia fatto discorsi ragionevoli, anche fosse un 30% risparmiato a libro, per un prezzo medio di $15 a libro, sono $5, togli o metti. Vuol dire che con 30 libri te lo sei ammortizzato, aggiungici tutti i classici che hanno piu' di 70 anni che sono a prezzo zero, una persona che legge parecchio in un paio d'anni se lo e' piu' che ripagato. A me non sembra che stia pigliando per il culo nessuno, anzi.

Confermo anche io che amazon, con una libreria di piu' di 600.000 titoli, non dovrebbe preoccuparsi dello standardi Olivetti (ma :roll3:) quanto il contrario, semmai.
Quando amazon avra' una selezione di libri in italiano, l'eboo k di telecom ed olivetti, a 250 e fischia euro, vendera' meno pezzi di quanto un olivetti computer prodotto oggi riuscirebbe a fare. :asd:

Comunque, seriamente: a natale, se abbassano un pelino i prezzi del 10", per ora troppo alti, ci faro' un pensierino serio.

Onim4ru
30-10-2010, 07.25.24
oddio, me ne sono accorto solo ora..

Ultimo messaggio
Ieri 03.33.33 da Di0

da paura! :asd:

Di0
30-10-2010, 17.36.57
Ahah, col mio fuso orario lo vedevo alle 09:33:33 quindi non ci avevo fatto nemmeno caso. :asd:
peccato non poter postare alle 06:66 :asd:

MaGiKLauDe
01-11-2010, 20.54.28
Oni, domani lo ordino, se mi devi farmare fallo ora :D

Onim4ru
01-11-2010, 21.11.09
io sono soddisfattissimo :metal:

Di0
01-11-2010, 23.53.09
Aspetta che arrivi Donrodrigo a dire che questo matrimonio non s'ha da fare. :asd:

MaGiKLauDe
02-11-2010, 12.36.10
Ordinato. Scaricata la bibliografia dei Wu Ming, tutta freeware e legale. Già s'è ripagato metà.

Onim4ru
02-11-2010, 12.48.47
Ordinato. Scaricata la bibliografia dei Wu Ming, tutta freeware e legale. Già s'è ripagato metà.

:birra::D

da amazon.com o uk?

MaGiKLauDe
02-11-2010, 14.19.21
.com, da UK non si può.

MaGiKLauDe
04-11-2010, 10.28.31
Arrivato in meno di 48h dall'ordine. :|

Onim4ru
04-11-2010, 10.29.45
che te dicevo? :asd:

MaGiKLauDe
04-11-2010, 14.23.24
Oni, ma dopo averlo collegato via USB, come lo scolleghi? tasto destro sulle risorse, espelli Kindle, e stacchi il cavo, o c'è qualche procedimento arcano?

Onim4ru
04-11-2010, 14.39.15
nessun procedimento arcano.. lo espelli come qualsiasi periferica usb :)
Io in genere seleziono dalla systray l'iconcina delle periferiche usb e gli do "espelli"

Sotto ubuntu semplicemente gli dico smontare la periferica.
Funziona esattamente come una normalissima chiave usb :)

Onim4ru
13-11-2010, 11.56.12
fico

BfEXLTd2RVk

MaGiKLauDe
14-11-2010, 14.20.26
E Ink Triton Imaging Film on Vimeo (http://vimeo.com/16625704)
:sbav:

Di0
14-12-2010, 07.09.15
Ho ceduto, su amazon c'era un Kindle DX (quello grosso e nuovo) refurbished a 319 dollari e l'ho preso, mannaggia l'orca.
Vabbe', ho anche gia' comprato circa 20 classici che volevo leggere da sempre, a comprarli in libreria ad una media di 5 euro l'uno, ho gia' fatto su un terzo del prezzo del Kindle e considerando che mi aspetta un volo in aereo infinito in pochi giorni, alla fine ci puo' stare.
Se non avessi comprato tre giorni fa un lettore mp3 lasciandoci un rene per lo stesso motivo.
Dannati prodotti refurbished "cazzo, cazzo, risparmi 70 dollari, compra compra!".
Ma vaffanculo. LOL
:asd:

Onim4ru
14-12-2010, 09.26.15
welcome to paradise :metal:

ilPas
14-12-2010, 11.05.51
Io sinceramente sto aspettando i primi tablet con schermi Pixel Qi per sfruttarli sia come tablet LCD normali che come e reader sotto la luce diretta per non affaticare la vista e sfruttarli anche alla luce del sole.
Spendere 300€ per un e reader mi pare folle se con 400€ mi prendo un tablet con quel tipo di schermo.

MaGiKLauDe
14-12-2010, 11.23.26
Io ne ho spesi 144 per il Kindle da 6", e leggere il Time, recapitato wireless, seduto sulla tazza, per un paio di euri al mese è una gran soddisfazione. :D

Onim4ru
14-12-2010, 11.31.35
sembra interessante, anche se dubito che possa essere anche minimamente eguagliata la resa di uno schermo e-ink. Inoltre l'autonomia, nonostante si parli di circa 16 ore con la retroilluminazione disattivata, è sempre troppo limitata se paragonata a quella di un classico reader.
Ovviamente per chi avesse la necessità di un device all-in-one che possa anche essere utilizzato come reader, un apparecchio del genere potrebbe essere un ottimo compromesso, sicuramente molto meglio di altri molto più blasonati tablet.

ilPas
14-12-2010, 11.40.06
sembra interessante, anche se dubito che possa essere anche minimamente eguagliata la resa di uno schermo e-ink. Inoltre l'autonomia, nonostante si parli di circa 16 ore con la retroilluminazione disattivata, è sempre troppo limitata se paragonata a quella di un classico reader.
Ovviamente per chi avesse la necessità di un device all-in-one che possa anche essere utilizzato come reader, un apparecchio del genere potrebbe essere un ottimo compromesso, sicuramente molto meglio di altri molto più blasonati tablet.

Se utilizzato solo con schermo a retroilluminazione spenta e per leggere ebook secondo me si superano ampiamente le 16 ore di autonomia vista che mi sembra arrivi a consumare si e no mezzo watt. E come qualità i video che si vedono in internet lasciano buone impressioni e ampi margini di miglioramento.
Io sinceramente sono uno di quelli che la pensa in modo minimalista: meno cose ho da questo punto di vista meglio è...per esempio perché avere il cellulare e il lettore MP3 se tanto con un cellulare fai tutto?E allo stesso modo preferirei avere un device che mi permetta di fare N cose (internet, mail, ebook e quant'altro) piuttosto che avere un ebook reader, un tablet, un telefonino, etc...
La mia configurazione a casa sarà smartphone, tablet con schermo Pixel Qi (quando finalmente l'Adam vedrà la luce) e computer.

Onim4ru
14-12-2010, 11.57.33
sta scritto qua.

Ecco il Notion Ink Adam: display Pixel Qi e touchpad sul retro | HwJournal.net (http://www.hwjournal.net/tablet-ereader/ecco-il-notion-ink-adam-display-pixel-qi-e-touchpad-sul-retro-4042)

Si parla di 16 ore con retro disattiva. 6 ore con tutto attivo.

Cmq il discorso del tutto-in-uno è relativo. In genere una periferica che fa molte cose le fa tutte male.
Per chi non ha particolari necessità in genere vanno più che bene ma per chi vuole ottenere dei risutati o avere delle prestazioni differenti in genere è meglio che vada od orientarsi verso lo stand alone.

Onim4ru
14-12-2010, 12.00.39
Io ne ho spesi 144 per il Kindle da 6", e leggere il Time, recapitato wireless, seduto sulla tazza, per un paio di euri al mese è una gran soddisfazione. :D

a proposito magik! Non mi hai detto come ti ci trovi.. visto che sento di aver avuto una certa parte nella tua decisione di prendere il kindle sono curioso di sapere il tuo giudizio :asd:

ilPas
14-12-2010, 12.04.09
sta scritto qua.

Ecco il Notion Ink Adam: display Pixel Qi e touchpad sul retro | HwJournal.net (http://www.hwjournal.net/tablet-ereader/ecco-il-notion-ink-adam-display-pixel-qi-e-touchpad-sul-retro-4042)

Si parla di 16 ore con retro disattiva. 6 ore con tutto attivo.

Cmq il discorso del tutto-in-uno è relativo. In genere una periferica che fa molte cose le fa tutte male.
Per chi non ha particolari necessità in genere vanno più che bene ma per chi vuole ottenere dei risutati o avere delle prestazioni differenti in genere è meglio che vada od orientarsi verso lo stand alone.

Quel prodotto lo conosco a memoria e conosco tutti gli articoli ormai. :D
Lì dice 16 ore in riproduzione video HD...quindi se penso a un solo ebook aperto e sfogliato ogni tot minuti secondo me aumenta...anche se va detto che su quelle 16 ore rimangono dei dubbi da parte della comunità.
Verissimo il tuo discorso sul tutto-in-uno ma sinceramente conosco Android così come conosco iOS e devo dire che sono soddisfatto da come fanno le cose che devono fare. Logico che lo stand alone offre prestazioni differenti ma per me un tablet devo offrire praticità di utilizzo, velocità e semplicità, non pretendo di fare chissà cosa ma solo ascoltare un po' di musica, leggere ebook e navigare. :)

Onim4ru
14-12-2010, 12.14.34
Logico che lo stand alone offre prestazioni differenti ma per me un tablet devo offrire praticità di utilizzo, velocità e semplicità, non pretendo di fare chissà cosa ma solo ascoltare un po' di musica, leggere ebook e navigare. :)

Cosa che fai già col kindle la cui versione 6'' WiFi è arrivata a costare 139$ ;)

ilPas
14-12-2010, 12.30.48
Cosa che fai già col kindle la cui versione 6'' WiFi è arrivata a costare 139$ ;)

Ci aggiungo giocare (per la mia compagna). :D

MaGiKLauDe
14-12-2010, 12.37.06
a proposito magik! Non mi hai detto come ti ci trovi.. visto che sento di aver avuto una certa parte nella tua decisione di prendere il kindle sono curioso di sapere il tuo giudizio :asd:

Benissimo :D
C'è roba che per ora non si trova negli store, e tocca arrangiarsi alla bell'e meglio, ma per il resto, grande acquisto :D

Onim4ru
14-12-2010, 12.57.59
Hai buttato un occhio al sito del project gutenberg? :)

aplo
14-12-2010, 13.07.40
Io ne ho spesi 144 per il Kindle da 6", e leggere il Time, recapitato wireless, seduto sulla tazza, per un paio di euri al mese è una gran soddisfazione. :D

Mi raccomando MaGiK, quando lo rivenderai usato, ricordati questi particolari sull'uso e negli ambienti in cui è stato usato, sicuramente apprezzeranno :asd:

Cya

MaGiKLauDe
14-12-2010, 13.59.46
Hai buttato un occhio al sito del project gutenberg? :)

Parlavo di cose più recenti, tipo Infinite Jest ;)

Onim4ru
14-12-2010, 14.33.27
Parlavo di cose più recenti, tipo Infinite Jest ;)

ma il mio "hai buttato un occhio al project gutenberg?" non era per la roba che non sei riuscito a trovare.. era un più generale "buttaci un occhio perchè c'è parecchia roba interessante" :asd:

MaGiKLauDe
14-12-2010, 15.07.33
ma il mio "hai buttato un occhio al project gutenberg?" non era per la roba che non sei riuscito a trovare.. era un più generale "buttaci un occhio perchè c'è parecchia roba interessante" :asd:

Ah, vabbè, ma i classici gratis li trovi ovunque, anche su Amazon o Bookdepository ;)

Di0
14-12-2010, 16.09.30
Io sinceramente sto aspettando i primi tablet con schermi Pixel Qi per sfruttarli sia come tablet LCD normali che come e reader sotto la luce diretta per non affaticare la vista e sfruttarli anche alla luce del sole.
Spendere 300€ per un e reader mi pare folle se con 400€ mi prendo un tablet con quel tipo di schermo.

Be', diciamo che l'unico rimorso che potrei avere e' quello di aver speso 300 dollari per il 10", quando potevo magari spenderne la meta' per il 6" e funzionava bene uguale, pero' per lavoro io devo leggere tanti tanti pdf e, in questo momento, un Kindle mi serve di piu' di un tablet, perche' leggerli al monitor del PC mi distrugge gli occhi (e me ne sto rendendo conto), stamparli invece e' improbabile perche' perdo i fogli. :asd:

Le_Roix
27-12-2010, 11.50.01
Ragazzi, qualcuno mi aiuta a far chiarezza sui vari formati degli ebook.
E poi ancora non capisco perché, per alcuni ereader (vedi Kindle) si parla di "jailbreak".

Diciamo che ormai mi sono deciso a comprarne uno (possibilmente senza spendere molto): quello per cui mi servirebbe sarebbero libri in inglese, ma soprattutto poter leggere l'infinità di pdf che ho sul pc, senza dover stampare migliaia di pagine.

Edit^ figuriamoci, passo giornate a cercare info senza trovare nulla, poi quando mi decido a chiedere al forum, ecco che spunta dal nulla una descrizione chiara e semplice. Se a qualcuno può esser d'aiuto...
Guida ai formati per ebook reader (http://www.ebook-reader.it/news/guida-ai-formati-per-ebook-reader/)

Ma ragazzi, voi il Kindle dove lo avete comprato?
Ma soprattutto, c'è un modo di comprarlo in qualche store uk (il cambio è favorevole, e su Amazon uk sta a 109£ -peccato che non spediscono in europa-)?

MaGiKLauDe
27-12-2010, 12.31.34
Copio/incollo due righe che avevo scritto per una collega di mia madre:


Kindle 3 di Amazon (Amazon.com: Online Shopping for Electronics, Apparel, Computers, Books, DVDs & more (http://www.amazon.com), è bene in vista)
È alto circa 19 cm e largo circa 12,5. Esiste in due modelli, uno con wi-fi integrato e rete 3G incorporata (189 $ +ss, si connette in internet ovunque senza costi aggiuntivi) e uno con solo wi-fi (139 $ + ss, si connette in internet solo se c’è una connessione wi-fi a cui attaccarsi). Ne esiste anche un altro modello, Kindle DX da 10”, grosso circa come un foglio A4.

Supporta diversi formati (Kindle (AZW), TXT, PDF, Audible (Audible Enhanced (AA, AAX)), MP3, unprotected MOBI, PRC), ma non il format ePub, né il formato in cui verranno commercializzati i libri per il nuovo lettore della tecnica in arrivo nel 2011. Non che sia un gran problema, attraverso un programma (Calibre) si possono convertire i libri in formati compatibili. Sui libri in formato .azw o .mobi si possono fare diverse operazioni come ingrandire il carattere (adattando la pagina allo schermo), cambiare carattere, aumentare l’interlinea, inserire note e segnalibri. Con i file in .pdf invece buona parte di queste operazioni non sono possibili: ad esempio, non si può ingrandire il carattere, ma bisogna zoomare, o ruotare lo schermo e leggere in orizzontale nel caso il testo sia scritto troppo in piccolo. Nulla di impossibile, certamente un più scomodo però. Nel caso il .pdf sia solo testuale si può convertire in un formato su cui il lettore riesce a lavorare meglio (il .mobi citato prima, per esempio) senza grossi problemi con Calibre. Qualora invece ci siano diverse immagini l’impaginazione potrebbe risentirne.
Lo Schermo non è retroilluminato, perciò c’è bisogno sempre di una fonte di luce per leggere, ma questo vuol dire niente riflessi e consumo minimo della batteria.
I libri si possono comprare su Amazon (anche scaricandoli direttamente dal lettore), ma non credo che abbia titoli in italiano; altrimenti si può ricorrere a qualche sito (IBS, Feltrinelli) che venda eBook in italiano, ma il catalogo per ora è limitato, e il costo molto vicino alle edizioni cartacee. Attraverso eMule o altri programmi/siti si possono rimediare comunque diversi titoli in italiano da convertire con Calibre.

Io ho preso il modello col solo wi-fi, pagato circa 150 euro (100 sono i 139 dollari, a cui si aggiungono le spedizioni e la dogana). È arrivato tramite corriere in meno di 48h. Ho letto on-line che si può usare un altro procedimento, ovvero far spedire il Kindle al sito Consegnato.com che si occupa poi del trasporto in Italia, evitando le tasse doganali. In questo modo si risparmia circa 20-25 euro, ma i tempi di consegna si allungano fino a 15-20 giorni.

Se ti servono altre informazioni, chiedi pure.


Tieni conto che i .pdf li gestisce come immagini, in pratica, consentendo il solo zoom e non la gestione dei caratteri, perciò nel tuo caso punterei su un DX da 10".

Le_Roix
27-12-2010, 12.40.39
Grazie Magik, ma i pdf che leggo sono praticamente solo testuali, quindi li potrei convertire con Calibre (a quanto leggo).
Ora i dubbi riguardano solo la diffusione del formato ePub (a quanto leggo è uno standard piuttosto diffuso; è grave che Kindle non lo supporti), anche se pure a questo si può rimediare con Calibre, e come prenderne uno dagli uk, che grazie al cambio risulta molto favorevole.

MaGiKLauDe
27-12-2010, 12.49.03
I .pdf te li converte gratis amazon via mail o wireless (meglio del Calibre ;)), per gli epub invece ci pensa Calibre.
Per comprarlo dall'Italia puoi usare solo amazon.com, quello uk ti re-indirizza in automatico a quello americano.

Onim4ru
27-12-2010, 12.52.41
impari bene mio giovane padawan :asd:

Le_Roix
27-12-2010, 12.59.42
Ultima domanda, poi vi lascio in pace. :)
Per comprare su Amazon.com ci sono spese di dogana o altro?

Comunque penso di buttarmi su Kindle 3, lo preferisco più portatile (senza contare il prezzo del DX). Certo, forse da 1" sarebbe più comodo per i pdf, ma come detto, al massimo li converto in testo.

Edit^ comunque Amazon mi sa tanto di Apple; non mi convince molto questa storia del mancato supporto agli epub (e non poter convertire quelli protetti da drm), per favorire il loro formato proprietario. :nice:

Di0
27-12-2010, 13.09.54
Ultima domanda, poi vi lascio in pace. :)
Per comprare su Amazon.com ci sono spese di dogana o altro?


A quanto ho letto, no. Mi pare di aver letto che amazon ha accordi con le dogane dei paesi europei e quindi non viene bloccato per tassazioni extra, il prezzo che ti fanno loro sul sito è quello definitivo, senza sorprese strane.
Almeno così ho letto, ma io l'ho comprato negli USA, quindi non sono sicuro, magik ti saprà dire per certo.



Edit^ comunque Amazon mi sa tanto di Apple; non mi convince molto questa storia del mancato supporto agli epub (e non poter convertire quelli protetti da drm), per favorire il loro formato proprietario. :nice:
Sì, per quanto adori amazon e tutto ciò che gli è collegato (sono uno dei siti col migliore servizio per il cliente di sempre, impeccabili), oltre ovviamente ai prezzi sempre convienienti, riguardo ai formati sono d'accordo anche io che "the more, the better", chiaro che lo fanno così ti compri gli ebook dal loro store (per carità, oggettivamente comodissimo e fatto benissimo, ma limitato se uno usa altre fonti) anzichè scaricarli o comprarli da altri. Chissà, comunque, magari si trovano in giro degli hack per fargli reggere anche altri formati? Il Kindle mi pare usi un sistema operativo derivato da linux (avevo visto uno che era riuscito ad aprire la shell) e non mi pare molto blindato, almeno non nelle intenzioni dei creatori. Aggiungere il supporto ad altri file, IMHO, per questi smanettoni non dovrebbe essere troppo difficile, magari qualcosa in giro c'è già e noi non lo sappiamo: avevo cercato kindle hack su google ed era venuta fuori parecchia roba, ma non ho curiosato più di tanto, però c'era gente che era riuscita (per le versioni vecchie, mi pare) a fare cose carine, tipo aggiungere caratteri di sistema, cambiare le immagini dello screensaver quando lo spegni, modificare diverse impostazioni, etc. etc.

MaGiKLauDe
27-12-2010, 13.38.56
Ultima domanda, poi vi lascio in pace. :)
Per comprare su Amazon.com ci sono spese di dogana o altro?

Comunque penso di buttarmi su Kindle 3, lo preferisco più portatile (senza contare il prezzo del DX). Certo, forse da 1" sarebbe più comodo per i pdf, ma come detto, al massimo li converto in testo.

Edit^ comunque Amazon mi sa tanto di Apple; non mi convince molto questa storia del mancato supporto agli epub (e non poter convertire quelli protetti da drm), per favorire il loro formato proprietario. :nice:

Riporto da sopra:
Io ho preso il modello col solo wi-fi, pagato circa 150 euro tutto incluso (100 sono i 139 dollari, a cui si aggiungono le spedizioni e la dogana). È arrivato tramite corriere in meno di 48h. Ho letto on-line che si può usare un altro procedimento, ovvero far spedire il Kindle al sito Consegnato.com che si occupa poi del trasporto in Italia, evitando le tasse doganali. In questo modo si risparmia circa 20-25 euro, ma i tempi di consegna si allungano fino a 15-20 giorni.

aries
27-12-2010, 13.41.57
Oramai vivi per fare da PR ad amazon :asd:

Le_Roix
27-12-2010, 13.43.19
Comunque, nonostante le spese di dogana, sempre meno di quelli che trovo su ebay.
Ottimo, grazie di tutto, vi farò sapere.

MaGiKLauDe
27-12-2010, 14.07.06
Oramai vivi per fare da PR ad amazon :asd:

E a occhio lo stipendio è lo stesso che Apple passa a te :asd:

aries
27-12-2010, 14.10.57
Applemerda :(

MaGiKLauDe
27-12-2010, 14.16.40
:roll3:

Le_Roix
27-12-2010, 16.28.07
Alla fine ho fatto una bella spesa di 191€: 21 sono di spedizione, il resto è un Kindle 3 WiFi, e una custodia caruccia (ma senza illuminazione); e così mi son pure fatto il regalo di natale, anche se un po' in ritardo.
L'unico problema è che, anche se la spedizione avverrà in pochi giorni, l'evasione è prevista solo per il 18 gennaio :(
Ah, che brutta l'attesa.

Onim4ru
29-12-2010, 07.39.01
Amazon.com, il Kindle supera Harry Potter. Dal blog EHI BOOK! di Alessia Rastelli e Tommaso Pellizzari. Corriere Della Sera (http://ehibook.corriere.it/2010/12/amazoncom_il_kindle_supera_har.html)

:metal:

Ergozigoto
04-01-2011, 11.52.05
Io sono tentato dal Sony PRS 350, costicchia (200€) ma ho un buono da 30€ da spendere alla feltrinelli :)

YouTube - Sony PRS-350 Review - Pocket Edition Review (http://www.youtube.com/watch?v=GYyPo-fatOc)

Non ha il wifi, ma non ne sento l'esigenza (non scarico un libro al giorno e in ogni caso sincronizzerei la libreria col mac, quindi tantovale scaricare direttamente da lì :D).

Del Kindle non mi va giu che non si possano leggere epub... :@

MaGiKLauDe
10-01-2011, 22.39.21
Instapaper: Save interesting web pages for reading later (http://www.instapaper.com)

App per Chrome che si occupa di salvare e gestire articoli sulla rete. Per chi ha un Kindle c'è la comoda opzione che consente di ricevere via mail sul proprio Kindle gli articoli non letti con la frequenza che si preferisce.

Le_Roix
06-02-2011, 14.01.44
Up!
A voi riesce tranquillamente l'aggiornamento del Kindle?

Sembra la cosa più semplice del mondo, ma quando metto il file .bin nel Kindle, e lo scollego, la voce "update your Kindle" rimane in grigio. A quesot punto ricollego, e scopro che il file è magicamente scomparso (ma non scompare quando lo metto nelle altre cartelle, anche se non sevre a niente).

Di0
07-02-2011, 15.59.06
Tipo del firmware? Ma sono uscite nuove versioni?

Le_Roix
07-02-2011, 18.51.34
3.0.3 per il Kindle (3) WiFi. Attualmente monto il 3.0.2.
Mi pare migliori il refresh delle pagine, corregga qualche bug, e migliori qualcosa legato ai pdf.

Onim4ru
28-04-2011, 13.05.48
..arrivata adesso la cover originale in pelle (senza luce).. CHE BELLA!! T_T