PDA

Visualizza versione completa : Perchè il Giappone regna ancora



Schubert
28-05-2010, 20.02.33
Lo so che sono un po' (tanto) OT, però c'entra anche Sega nel discorso. Vedete voi moderatori se la discussione può restare qua o meno.

Rispondendo a quel miscredente di Wiz: :asd:


E' l'opposto infatti.
Non tanto per i Mario (ma anche per quelli, vedere vendere di più NSMBWii rispetto ai Galaxy è :roll3: ma lo fa in tutto il mondo, non solo in Giappone) ... in generale in Giappone vende roba che a confronto vedere Call of Duty al primo posto USA o un FIFA ai primi posti quasi non fa più tanta tristezza.

Come ti ho scritto di là ti rispondo di qua per non andare OT di là :D

Non sono d'accordo. Leggo tutte le settimane le classifiche di vendita giapponesi perchè sono le uniche che mi interessano davvero, e sono le uniche che si avvicinano ai miei gusti.

Ad esempio, questi sono i giochi più venduti in Giappone nel 2010:

1 Dragon Quest VI: Maboroshi no Daichi

2 New Super Mario Bros. Wii

3 Dragon Quest Monsters: Joker 2

4 Kingdom Hearts: Birth by Sleep

5 Tomodachi Collection

6 Metal Gear Solid: Peace Walker

7 God Eater

8 Ryu Ga Gotoku 4: Densetsu wo Tsugumono

9 Hokuto Musou

10 Wii Fit Plus

11 Pokémon Ranger: Hikari no Kiseki

12 BioHazard 5

13 Wii Sports Resort

14 Monster Hunter Portable 2nd G

15 Mario Kart Wii

16 Zelda no Densetsu: Daichi no Kiteki (Zelda Spirit Tracks)

17 Pokémon Heart Gold / Soul Silver

18 End of Eternity (Resonance of Fate)

19 Pro Yakyuu Spirits 2010 (gioco di baseball, sport popolarissimo in jap)

20 Kenka Banchou 4: Ichinen Sensou (bella serie)

21 Dragon Quest IX: Hoshizora no Mamoribito

22 Star Ocean 4: The Last Hope International

23 Senjou no Valkyria 2: Gallia Ourisshikan Gakkou (Valkyria Chronicles 2)

24 New Super Mario Bros DS

25 Gundam Assault Survive



Mentre la classifica europea è:

1 Wii Sports
2 Wii Fit Plus
3 Pokemon Gold/Silver
4 Wii Sports Resort
5 Just Dance (e mi potrei già fermare qua)
6 New Super Mario Wii
7 Final Fantasy XIII (PS3)
8 God of War III
9 Modern Warfare 2 (PS3)
10 Bad Company 2 (PS3)
11 Bad Company 2 (360)
12 Heavy Rain
13 Mario Kart
14 Modern Warfare 2 (360)
15 Final Fantasy XIII (360)
16 Mass Effect 2
17 New Super Mario DS
18 Splinter Cell Conviction
19 Just Cause 2 (PS3)
20 Liberty City Stories
21 Wii Play
22 Fifa 10
23 Red Dead Redemption
24 Just Cause 2 (360)
25 Alien vs Predator

Tralasciando la classifica italiana.

Per me restano avanti. Giochi come Yakuza 4 e Valkyria Chronicles 2 da noi non si avvicinerebbero mai ai primi posti delle classifiche, ma in generale, tolti quei 2-3 titoli casual Nintendo che vendono in tutto il mondo, la loro classifica è tutta piena di bella roba.

Poi certo dipende dai gusti, devono piacere i giochi giapponesi per apprezzare ciò che comprano loro. Personalmente sono in linea con loro.

Peraltro sono gli unici in tutto il mondo che adesso come adesso apprezzano un po' i giochi segari di questa generazione: Yakuza, Valkyria, Phantasy Star vendono solo in Giappone.

schiapcom
28-05-2010, 21.29.45
Beh in Giappone si sa ci son gusti molto 'loro' vedi jrpg,son molto ancorati a i loro generi sicuro stupisce REvil 5 solo dodicesimo dato era il gioco piu atteso in Giappone x Famitsu
dal sondaggio lettori uno dei primi
colpisce pure Dq IX Ds solo a fondo classifica
ma FF13 dove' ?
che dirti e ingnobile la classifica europea non c'e nemmeno il mumero uno ; Pes2010:uiui:.

Toshihiro90
28-05-2010, 21.50.34
Sono d'accordo,anche io mi trovo molto con i gusti dei Jappi :sisi:

Infatti sono l'unico pazzo a giocare Yakuza 4 completamente in jap in attesa dell'ottima guida in inglese che uscirà tra pochi giorni :sisi:

Wiizpig
28-05-2010, 22.05.06
In Giappone abbiamo un remake al primo posto, potrei fermarmi qui ;)
Remake che stravende perchè LOL SI CHIAMA DRAGON QUEST.

E roba tipo God Eater...

Diciamo che sei stato fortunato Schub, hai preso un anno dove stranamente non ci sono capolavori come IDOLM@STER, il gioco dei ragazzini minorenni travestiti da ragazze (http://www.youtube.com/watch?v=L4zpNYnb-yE) in prima posizione.
No perchè era al posto #1 dei giochi più attesi una volta, su Famitsu.

Come mercato fa proprio ridere, se proprio non vi piace sentire dire che il Giappone è peggio dell'America lo metto allo stesso posto, tanto non è che vedere Modern Warfare 2 vendere miliardi sia molto meglio eh, anzi.

stobbArt
28-05-2010, 22.09.59
scusa schubert ma la classifica europea da dove viene? che io sappia l'unica fonte abbastanza affidabile è gfk e dati 2010 non ne trovo :look:

comunque non è che la classifica jappa sia poi molto diversa dalla nostra se si sostituiscono fps con jrpg, anzi mi sembra più varia la nostra dal punto di vista dei generi coperti :look:

Schubert
28-05-2010, 22.48.39
E' la classifica di quest'anno. Resident Evil 5 dodicesimo è un'ottima posizione, considerando che il gioco è uscito più di un anno fa. Idem Final Fantasy XIII ha fatto il grosso delle vendite l'anno scorso, così come Dragon Quest IX.

Le classifiche provengono da vgchartz. Lo so che è poco affidabile, ma per farsi un'idea va bene.

sharkone
28-05-2010, 22.56.37
Sinceramente non ci vedo molto di esaltante nella classifica Jappica. Anzi.
E' lo specchio di un mercato allo sbando dove le software house non riescono più ad innovarsi.
Invece nella classifica europea (che solitamente è un po' più varia di quella totale) oltre ai soliti Mario&Sonic e Fitpippa ci sono sempre nelle prime posizioni titoli "importanti", o comunque quelli che possiamo chiamare i titoli del momento. Bisogna considerare che sul lungo periodo spesso vendono determinati titoli, ma nelle classifiche delle varie settimane la situazione è molto varia.

Per fare un paragone più semplice svuoterei le classifiche dei vari Project Diva, Wii Fiit, Wii Sports, Guitar Hero ecc. e con quel che resta preferisco un Mass Effect all'ennesimo Dragon Quest. Poi probabilmente è una questione di gusti, ma preferirei vedere un Japan con roba come Sonic Adventure o Skies of Arcadia, e non il solito capito del solito capitolo. Vale anche per Yakuza ormai ombra di se stesso.

Anche in Italia, lasciando stare Ps2, DS ecc che condizionano la classifica totale. Prendendo le varie classifiche Xbox 360 (e forse anche Ps3 ma non ci giurerei) sono classifiche abbastanza decenti dove l'utenza premia i vari Assassin, Mass Effect ecc...segno anche che Microsoft come nessuno negli ultimi tempi, sia capace di indirizzare anche a volte hypando troppo, l'utenza.

Schubert
28-05-2010, 23.27.59
Scusa Sharko ma se Sega non fa più Sonic Adventure e Skies of Arcadia, come potrebbero essere in classifica? :mumble:

Non è vero che Yakuza è l'ombra di se stesso. E' vero che ne stanno facendo troppi e sono il primo a dirlo, però Yakuza 3 è il migliore a cui abbia giocato e dicono che il 4 sia anche meglio.

Poi comunque ribadisco, il Giappone è l'unico paese del mondo in cui i giochi Sega di questa generazione vengono apprezzati. Valkyria da loro va bene (non so il 2, ma il primo è fantastico, non smetterò mai di dirlo), gli Yakuza sono tra i giochi più venduti su PS3, i Phantasy Star Portable 1, 2 e Zero hanno venduto tanto e sono apprezzati mentre da noi manco vengono recensiti se non con 2-3 mesi di ritardo...
E' chiaro che non possiamo trovare in classifica adesso dei giochi del Dreamcast.

sharkone
29-05-2010, 00.01.56
Nel senso che preferisco vedere un Japan vendere titoli nuovi e freschi. SA o SOA ma potevo dire un titolo Nintendo o Capcom...mica voglio vedere il Dc primo che tra l'altro neanche andava così bene in Japan, avrei tirato fuori il Saturn:D.
Di certo non mi piace quella classifica lì, anzi.

I titoli Sega aldilà di Yakuza sono tutti per portatili ed il paragone è infattibile in quanto da noi per esempio PSP come software è morta. Sono titoli pensati con in testa il mercato Jap che impazzisce per i portatili e per PSP (che senza contare le varie versioni del DS è fissa in prima posizione da secoli ormai). I Sonic per dire hanno venduto benissimo da noi. Titoli SoJ pensati per il mercato occidentale non esistono, quelli che arrivano ce li ritroviamo castrati non pubblicizzati e non localizzati. Come potrebbero vendere?
Yakuza e Valkyria in Japan sono stati sponsorizzati alla grande.

Schubert
29-05-2010, 00.37.51
Da noi anche pubblicizzati e non tagliati non avrebbero venduto lo stesso, l'interesse qua è quel che è. Poi dai, come segari siamo tutti automaticamente appassionati di giochi giapponesi, no? I giochi Sega sono sempre stati (quasi) esclusivamente giapponesi. Infatti non vi capisco.

Poi che adesso siano in crisi lo ammetto anch'io, sebbene a denti stretti e con qualche riserva. Parlo degli sviluppatori nipponici in generale. Non innovano più, sono arretrati dal punto di vista tecnologico, sono fissati con i portatili, però in generale secondo me continuano ad avere buon gusto (adesso invece sto parlando dei videogiocatori), perlomeno hanno gusti simili ai miei rispetto alle classifiche europee e ancora di più rispetto agli americani. I Sonic vendono in occidente perchè è popolare, ma non è una buona cosa, vista la qualità. Secondo me infatti vendono troppo.

Wiizpig
29-05-2010, 00.44.10
Da noi anche pubblicizzati e non tagliati non avrebbero venduto lo stesso, l'interesse qua è quel che è. Poi dai, come segari siamo tutti automaticamente appassionati di giochi giapponesi, no? I giochi Sega sono sempre stati (quasi) esclusivamente giapponesi. Infatti non vi capisco.Essere fan di giochi Giapponesi, cosa che nel mio caso è vera e copre quasi l'80% dei miei gusti, non significa dover difendere quel pessimo mercato con i loro pessimi gusti maschilisti e modaioli.

Così come non difendo il mercato occidentale solo perchè credo che Halo sia una delle migliori serie di videogiochi di sempre.
Poi che adesso siano in crisi lo ammetto anch'io, sebbene a denti stretti e con qualche riserva. Parlo degli sviluppatori nipponici in generale. Non innovano più, sono arretrati dal punto di vista tecnologico, sono fissati con i portatili, però in generale secondo me continuano ad avere buon gusto (adesso invece sto parlando dei videogiocatori), perlomeno hanno gusti simili ai miei rispetto alle classifiche europee e ancora di più rispetto agli americani. I Sonic vendono in occidente perchè è popolare, ma non è una buona cosa, vista la qualità. Secondo me infatti vendono troppo.Sono in crisi di brutto, e la gente sembra difendere giochi come Final Fantasy 13 ("c'ha una grafica pazzesca quindi Square si salva dalla crisiii") senza far caso al gameplay che si ritrova nelle fasi esplorative; un gioco fattibile su Ps2.
Questa è la vera crisi. che poi siano ANCHE indietro sulla grafica è meno importante.

Poi c'è la solita gente esagerata che ci gode a dire che dal Giappone non è più uscito un gioco decente dai tempi di Shadow of the Colossus.
Gente che si dimentica che Nintendo è Giapponese :asd: o che è razzista verso i "giochini minori" dei portatili.

Schubert
29-05-2010, 01.59.58
Final Fantasy XIII però ha avuto più successo in occidente. In Giappone, al di là della prima settimana in cui ha venduto tanto a prescindere per il nome, dopo non ha più venduto quasi niente. Infatti non c'è in classifica quest'anno, mentre Dragon Quest IX o Monster Hunter 2nd G, nonostante siano usciti da più tempo, sono ancora presenti.

Hittakara
29-05-2010, 02.41.21
Mah... Hanno gusti loro, così come fuori da li l'occidente ha gusti suoi. A me la classifica loro non fa impazzire, ma quando vedo certa roba in vetta quì da noi (Europa) o snobbismo per certi giochi, c'è davvero da riflettere su quelli che sembrerebbero ormai essere i gusti di europei, ma anche americani.

Io personalmente mi schiero un pò a metà: ho la preferenza verso le produzioni giapponesi, ma non comprerei mai certa roba che da loro spopola, così come invece non mi azzarderei mai a comprare certa roba che schizza dritta nelle classifiche di quì.

E' anche vero però che in quella classifica ci stanno brand e tipologie che è risaputo sono adorati tra i gusti giapponesi, da sempre, quindi è una situazione normalissima.

sharkone
29-05-2010, 02.42.38
Poi dai, come segari siamo tutti automaticamente appassionati di giochi giapponesi, no? I giochi Sega sono sempre stati (quasi) esclusivamente giapponesi. Infatti non vi capisco.

Ma infatti posso essere fan di action all'avanguardia come Shinobi, di rpg innovativi come Skies, di platform come Mario o di giochi hardcore come quelli che facevano i Clover, di arcade seri o di saghe sequelizzate come Onimusha o Resident Evil che erano comunque dei signor giochi.

Ma di certo non mi posso esaltare per una classifica piena di jrpg vecchi come il cucco. Classifica dove posso salvare 3-4 giochi dei quali uno massacrato da una sequelizzazione selvaggia.

Forse anche per questo ho amato Sega, perchè ha sempre cercato di fondere l'anima giapponese con quella occidentale, partendo da quel gran gioco di Phantasy Star o dalla sua mascotte. Però dietro ci stava il lavoro di menti jappiche all'avanguardia, così come ci stavano dietro ogni varia azienda che ha fatto la storia del settore.

Da questa situazione (Jap semi morto) ci perdiamo tutti, se oggi il videogioco ha perso un po' quella via artistica che stava prendendo qualche anno fa è per via della loro assenza dal mercato. Il Japan manca a tutti, anche a chi fa finta di niente, però non è assolutamente quello lì.

247
29-05-2010, 10.15.30
mmm...si hanno gusti tutti loro...sul dc per esempio avevano una marea di novelle grafiche...e mi sarebbe piaciuto giocarle tutte...peccato per la lingua...

Toshihiro90
29-05-2010, 11.21.20
Beh io preferisco decisamente i giochi jappi,pero' non snobbo i titoli occidentali,anche Se devo dire la verità sono un po più critico nei loro confronti,cerco sempre il titolo che quel qualcosa in più al livello di stile e non la classica commercialata :sisi:

Schubert
29-05-2010, 13.35.53
Beh nemmeno io snobbo i giochi occidentali, non è che sia prevenuto. Ce ne sono di belli, in particolare di occidentale mi piacciono i free roaming che in Giappone, tranne rari casi (Shenmue, Dead Rising, Yakuza), non fanno proprio. Certo, quando li fanno non ce n'è per nessuno, le tre serie che ho citato per me asfaltano qualsiasi free roaming occidentale.



Ma infatti posso essere fan di action all'avanguardia come Shinobi, di rpg innovativi come Skies, di platform come Mario o di giochi hardcore come quelli che facevano i Clover, di arcade seri o di saghe sequelizzate come Onimusha o Resident Evil che erano comunque dei signor giochi.


Valkyria Chronicles è più innovativo di quanto lo sia stato Skies of Arcadia a suo tempo.

Per il resto lo ammetto anch'io che i giapponesi non innovano più, infatti difendevo più che altro i gusti dei giocatori. Serie come Dragon Quest hanno una qualità altissima, che poi sia estremamente conservativa e non incontri i gusti degli occidentali è un altro discorso.

I giochi occidentali sono migliorati, ma molti sono ancora robaccia di derivazione pcista che a me, giocatore consolaro convinto, non vanno proprio giù. Ma io sono quello che è ancora convinto che il 2D sia superiore al 3D per la maggior parte dei generi, in un'epoca in cui 3D non significa più giochi tridimensionali ma quella roba con gli occhialini. Sono vecchio dentro e fuori, sono anacronistico, fatto sta che i miei gusti rimangono in linea con i jappo.

Allinearmi tanto per allinearmi non mi va, ci ho provato e non mi sono divertito. I (cito dalla classifica) Bad Company 2, Modern Warfare 2, Splinter Cell, God of War III, Alien vs Predator li lascio volentieri ad altri.
Se dovessi fare una lista dei giochi che mi sono piaciuti di più in questa generazione, nonostante sia di gran lunga la peggiore per i giochi nipponici, di occidentale inserirei solo gli Uncharted e Saints Row 2.
Ma ripeto, sono i miei gusti. Voi mi potete citare Halo e sicuramente avrete anche ragione, ma io non ci trovo niente di speciale.

sharkone
29-05-2010, 13.51.53
Valkyria Chronicles che poi è finito su PSP e che ha preso qualcosa da Gears of War, titolo occidentale che ha segnato la generazione e molti sviluppatori. Anche per quello non sopporto i jappo attuali o la Soj attuale. Perchè i pochi progetti home console che ha (pochissimi...) li ha condannati ad una sequelizzazione selvaggia oppure li ha buttati sui portatili, oppure altri (Capcom) li hanno lasciati in mano a team occidentali di poco conto (almeno andassero da team seri). Un tempo erano degli innovatori estremi, oggi invece nella maggior parte dei casi continuano a vivere su meccaniche vecchie di secoli e questa situazione si rivede anche negli arcade. La maggior parte dei giochi arcade attuali sono tutti titoli vecchi, sia concenttualmente che tecnicamente, che non riescono a reggere il paragone con i mostri sacri dei bei tempi. Si salvano in pochissimi, anche per loro stessa ammissione.

Le produzioni occidentali per me sono ancora indietro come cura nei dettagli, come regia, come narrazione, come design stesso. Roba che anche negli action più semplici toccava vette artistiche. Però non si vive solo di questo, per tornare quelli di un tempo servono idee fresche nelle meccaniche e un aggiornamento per quanto riguarda il comparto tecnico. Solo che sembrano essersi chiusi nel loro fantastico mondo di portatili e jrpg, come se il resto del mondo non esistesse...e chi li salva più.

Poi certo alla fine è sempre una questione di gusti.

Schubert
29-05-2010, 14.17.29
A me non sembra che abbia preso niente da Gears of War sinceramente. Intendi le coperture?

Sul resto sono anche d'accordo, non è che voglia costruire un fortino e difendere a spada tratta i giapponesi :D

Comunque si, i gusti c'entrano molto e probabilmente su questo discorso non saremo mai d'accordo. A me i jrpg piacciono, mi piacciono classici, quindi sono contento che continuino a farli e che li facciano ancora com'erano 10-15 anni fa, anche perchè non ho apprezzato affatto gli esperimenti. Capisco però anche di essere anacronistico. L'unico cambiamento che vorrei sarebbe personaggi più maturi, per il resto i turni e via dicendo per me non sono da toccare.
Ma come come dicevo prima sono anche quello che tuttora ritiene più divertente uno Shinobi per Megadrive rispetto a God of War.

Toshihiro90
29-05-2010, 14.33.10
icevo prima sono anche quello che tuttora ritiene più divertente uno Shinobi per Megadrive rispetto a God of War.

:sisi: :sisi:

sharkone
29-05-2010, 14.46.08
Ma come come dicevo prima sono anche quello che tuttora ritiene più divertente uno Shinobi per Megadrive rispetto a God of War.
Non sei il solo:D. Però vorrei vederne uno nuovo, non ricordare solo il vecchio o dovermi sorbire i topic di un action (GOW) sempre uguale.
Per quanto riguarda i JRPG io non sono contro di loro, ma sono contro un loro monopolio del mercato jappo, dato che ormai è uno dei pochi generi che riescono a tirare si sono dedicati esclusivamente a quello.

Per quanto riguarda Gears of War furono gli stessi guru Sega a parlarne. Quando spiegarono l'innovativo sistema BLITZ dissero che la parte action del sistema era ispirata a Gow. Non che ci sia niente di male:D. Anzi, ancora una volta sta lì a simboleggiare l'apertura mentale all'interno di SoJ (o meglio di quel che ne resta) e la capacità di raccogliere dai giochi altrui gli insegnamenti più importanti.
Così come simboleggia però che l'occidente in questi anni ha fatto anche tanto come gameplay, come meccaniche e via di seguito.

NDR
29-05-2010, 20.24.50
la classifica jap non è poi così malaccio, 4 o 5 scelte gliele appoggio...son contento poi di vedere hokuto mosou in classifica...non vedo l'ora arrivi da noi!

creonte_X
30-05-2010, 03.27.05
a me pare grave invece che persiste Mario kart, loro che ci giocano in tutte le piattaforme da anni, non come in Itallia che molti lo scoprono solo oggi. E invece non spunta heavy rain, che non sarà una graphic novel di stile anime, però sarebbe potuto interessare un po' di più.

ps sicuri che le due classifiche coprano lo stesso spazio temporale? come mai manca wifit in jap?

Schubert
30-05-2010, 04.48.39
Si sono sicuro, sono entrambe dal 1 gennaio 2010 ad oggi. Non manca Wii Fit, è al decimo posto della classifica jap. Heavy Rain invece, come tutti i giochi occidentali, paga il fatto che comprano quasi solo titoli giapponesi.
Il primo gioco occidentale è God of War III in 44esima posizione, l'unico nella top 50.

A proposito, una cosa che mi sono dimenticato di dire nella mia arringa (:D) è che loro hanno anche il pregio di essere gli unici a non giocare agli fps.

sharkone
30-05-2010, 10.45.09
E tutti i programmatori del volere ma non posso sono dei patiti di Cod:asd:.
Almeno a sentire le varie interviste.
Volore ma non posso, perchè essendo gente di mondo secondo me sono i primi che vorrebbero un mercato nipponico competitivo nel mondo e non rinchiuso nel fortino.

-Piccolo-
30-05-2010, 11.48.23
Anche io voto per lo stile giappo dei giochi.

Anche perchè a dire il vero quello che va per la maggiore su console oggi, quello "occidentale", è in realtà mutuato dai generi tipici del pc. E non è cambiato molto da quando c' era il confronto consolari vs pcisti. I pcisti si vantavano sempre della superiorità tecnica dei loro giochi e i consolari di avere giochi più... "giocosi". E anche oggi è così: i giochi pseudo-pcisti occidentali sono ANCORA i migliori tecnicamente. Ma sono ancora quelli che non hanno l' anima IMHO.

Hittakara
30-05-2010, 14.01.16
A proposito, una cosa che mi sono dimenticato di dire nella mia arringa (:D) è che loro hanno anche il pregio di essere gli unici a non giocare agli fps.
Che non è poco:D

Anche se parecchi giocano comunque i vari Halo e CoD.

Schubert
30-05-2010, 14.24.47
E tutti i programmatori del volere ma non posso sono dei patiti di Cod:asd:.
Almeno a sentire le varie interviste.
Volore ma non posso, perchè essendo gente di mondo secondo me sono i primi che vorrebbero un mercato nipponico competitivo nel mondo e non rinchiuso nel fortino.

Non credo che non potrebbero fare fps se volessero, magari anche brutti. Penso che al di là di quello che dicono nelle interviste non siano realmente interessati, altrimenti avrebbero cominciato almeno a provare a farne qualcuno.
Se ti riferisci ad AM2 sono un'eccezione, infatti sono quelli che hanno fatto l'unico fps jappo che io ricordi (Outtrigger), che poi fps in realtà non era, si poteva usare la visuale in terza persona e poi era fondamentalmente un arcade.


Anche io voto per lo stile giappo dei giochi.

Anche perchè a dire il vero quello che va per la maggiore su console oggi, quello "occidentale", è in realtà mutuato dai generi tipici del pc. E non è cambiato molto da quando c' era il confronto consolari vs pcisti. I pcisti si vantavano sempre della superiorità tecnica dei loro giochi e i consolari di avere giochi più... "giocosi". E anche oggi è così: i giochi pseudo-pcisti occidentali sono ANCORA i migliori tecnicamente. Ma sono ancora quelli che non hanno l' anima IMHO.

Sono d'accordo e rimpiango i tempi in cui i giochi pcisti restavano su pc. E' vero che sono senz'anima.


Che non è poco:D

Anche se parecchi giocano comunque i vari Halo e CoD.

Beh ma non sono mica tanti quelli che giocano a Cod e Halo, almeno guardando i dati di vendita. Magari su 360 sono di più, perchè i jappo che comprano un'Xbox fanno parte di quella piccola minoranza aperta verso l'occidente, ma è una console che ha venduto solo un milione di pezzi, cioè pochissimo.

creonte_X
30-05-2010, 15.40.20
ma oggi definire diatriba pc vs console aka occidente vs oriente è ben più complicato

1) vari titoli jappi fanno il verso a uno stylish inventato in usa (madworld, THOTD...)
2) un certo spessore nel genere avventura (grafica e action) esiste in occidente (lucas, ubisoft...)
3) anche i jappi hanno i loro momenti di ricercatezza formale e grafica (FF...)
4) anzi, solo in occidente c'è vero spessore critica (e qui dipende dai jappi che non hanno il concetto di senso critico all'occidnetale) (GTA4...)
5) i pcisti non sono i pcisti hardcore. Il mercato pc è fatto di sims e mmporg.


poi c'è la questione "anima" che si vede meglio nell'animazione: in occidente ormai non c'è più la fiaba intesa come sogno: ogni storia è ricca di giudizi critici, sono storie di formazione (Shrek in contrapposizione un Byosuke 5 cm): l'orco non è un "orco"p er natura, i veri orchi possono essere i principi azzurri e le loro madri.

sharkone
30-05-2010, 15.45.48
Non credo che non potrebbero fare fps se volessero, magari anche brutti.

Non possono perchè sono programmatori di case chiuse che guardano al mercato interno e quindi un fps lo farebbero fare ad un team americano. Es la stessa Sammy che ha ridotto i team Sega a fare pochissimo, o Capcom che sta spostando tutte le sue produzioni o quasi all'estero.
Outtrigger non a caso usciva in un periodo dove i team come second party avevano libertà massima per quanto alla fine fosse lontano dagli fps attuali.

Blasor
01-06-2010, 01.37.40
Giochi PC senz'anima una cippa, non prendiamo le ultime prove del genere FPS e non solo come parametro, sono titoli imbastarditi dal passaggio console e poi ributtati su PC, c'erano tempi migliori e ben più variegati.
Il problema di oggi è che le console si credono PC, mentre il PC tenta di fare sua la filosofia propria delle console, in entrambi i casi con maldestri risultati

Posto che entrambi i mercati, orientale e occidentale, sono allo sbaraglio in modalità diverse ma con gli stessi risultati, patteggio per la parte orientale per una mera questione di numeri. Proporzionalmente ci sono più giochi orientali che mi divertono e mi emozionano, senza nulla togliere a quei prodotti occidentali assolutamente all'altezza se non a volte meglio, sono semplicemente di meno.


Essere fan di giochi Giapponesi, cosa che nel mio caso è vera e copre quasi l'80% dei miei gusti, non significa dover difendere quel pessimo mercato con i loro pessimi gusti maschilisti e modaioli.

Gusti che la fanno da padrone anche nel mercato occidentale, cambiano semplicemente le modalità, il modo di porsi e il diverso subliminale alle due basi.

-Piccolo-
01-06-2010, 14.12.11
No, quando dico giochi pc senza anima lo dico basandomi SOPRATTUTTO sui fasti passati.
Poi, per carità, Civilization, Sim City, Ultima, Doom 2, Duke Nukem 3D e tutto quello che vuoi. Capolavori assoluti.

Ma la filosofia pcista in assoluto è sempre stata "prima i muscoli... poi il concept". Quella console, almeno finchè SEGA e Nintendo (ma anche Capcom, Taito, Namco, Tecmo e quant' altro) se le davano di santa ragione, è sempre stata inversa: "Il concept è il centro da cui partire per pensare un gioco. Poi ben venga tutto quello che serve per renderlo bello da vedere e da sentire!".

Non per niente veri e propri guru del mercato PC sono personaggi alla Carmack, che hanno fatto dei motori grafici il principale motivo del loro successo. Mentre dal fronte console abbiamo personaggi come Miyamoto, Suzuki, Naka, Mikami. Che sono noti soprattutto per l' estro creativo.
Poi alcuni, come Suzuki appunto, anche per le capacità tecniche d' avanguardia.

Insomma, sempre due filosofie contrapposte fra pc-isti e consolari. Al liceo quando trovavi il compagnuccio pc-ista che ti diceva "Ma ancora giochi con Sonic? Guarda che grafica che ha Quake" avevi il peso e la misura di tutto quello che sto dicendo.
Tu compravi Consolemania o Game Power, lui The Games Machine.

Erano proprio due mondi diversi.
Poi c' è stata la generazione Xbox. I primi FPS, strategici e gestionali hanno fatto i loro timidi approcci su console, le patch e le espansioni hanno fatto la loro comparsa su console, menù complessissimi e customizzazioni assurde hanno fatto capolino su console. E tutto è cambiato.

Io sono con il Giappone!

Blasor
01-06-2010, 15.14.10
Ma la filosofia pcista in assoluto è sempre stata "prima i muscoli... poi il concept". Quella console, almeno finchè SEGA e Nintendo (ma anche Capcom, Taito, Namco, Tecmo e quant' altro) se le davano di santa ragione, è sempre stata inversa: "Il concept è il centro da cui partire per pensare un gioco. Poi ben venga tutto quello che serve per renderlo bello da vedere e da sentire!".
Ma non sono assolutamente d'accordo, a meno che tu per "in assoluto" non intenda "della massa di decelebrati dediti al modding e aggiornamento hardware settimanale". La filosofia alla base del PC parte dal concept esattamente come quella delle console, con la sola differenza che antepone all'immediatezza di gioco, se non persino eliminandola, quello che lo rende potente "da vedere e da sentire". N.B. ho detto "potente", non "bello", perchè per quanto una grafica o un audio possano essere inferiori o superiori è la direzione artistica degli stessi a fare davvero la differenza.


Non per niente veri e propri guru del mercato PC sono personaggi alla Carmack, che hanno fatto dei motori grafici il principale motivo del loro successo. Mentre dal fronte console abbiamo personaggi come Miyamoto, Suzuki, Naka, Mikami. Che sono noti soprattutto per l' estro creativo.
Poi alcuni, come Suzuki appunto, anche per le capacità tecniche d' avanguardia.
Sì ma il pubblico PC non ama Carmack, Romero, McGee, Schafer, Spector e compagnia cantando solo (o per alcuni di loro affatto) per i prodigi tecnici raggiunti eh, ma per la loro inventiva, abilità nel raccontare o capacità di "regia" sopra la media, esattamente come altrettanto venerandi guru nell'ambito console.


Insomma, sempre due filosofie contrapposte fra pc-isti e consolari. Al liceo quando trovavi il compagnuccio pc-ista che ti diceva "Ma ancora giochi con Sonic? Guarda che grafica che ha Quake" avevi il peso e la misura di tutto quello che sto dicendo.
Tu compravi Consolemania o Game Power, lui The Games Machine.
Games Machine che, per inciso, si è sempre dimostrata generosa verso le conversioni console anche quando non era il caso e ha sempre avuto alcune pagine dedicate ai titoli per console in uscita.
Io non so quali PCisti tu abbia incontrato nella tua vita, ma di sicuro mi sembrano persone piuttosto tristi, oltre che non essere assolutamente compatibili con i PCisti che ho conosciuto io e in generale con i PCisti con un minimo di criterio in testa.
Poi ci sono io che sono per PC, Nintendo e Sega in potenza, fai tu.


Erano proprio due mondi diversi.
Poi c' è stata la generazione Xbox. I primi FPS, strategici e gestionali hanno fatto i loro timidi approcci su console, le patch e le espansioni hanno fatto la loro comparsa su console, menù complessissimi e customizzazioni assurde hanno fatto capolino su console. E tutto è cambiato.
E' proprio questo il problema di cui parlavo prima, anche il motivo per cui odio e odierò l'ingresso Microsoft nel mercato console, nonostante i progressi fatti con la 360, semplicemente perchè in concorso di colpa nell'omologazione dei due mondi.
Mondi, quello PC e quello console, che non sono poi così tanto diversi. Cambiano le prerogative, seguono strade diverse, ma gli obbiettivi e i risultati li condividono da sempre.

sharkone
01-06-2010, 15.42.53
Io non sono mai stato un grande player PC, però soprattutto ai tempi del Dc mi son tolto delle belle soddisfazioni. L'impianto tecnico contava molto, così come però contava molto su Dc e conta da sempre su tutte le console nuove (nei forum console ormai si parla solo di grafica, ma anche prima non si sprecavano i paragoni Saturn vs PSX nei multipiattaforma). Però contava anche la profondità, su PC ci stavano giochi molto complessi ed infatti oggi molti giocatori PC di vecchia data si lamentano di una semplificazione dei giochi in chiave consolara. Parlate con qualche giocatore pc di Oblivion:asd:.
Anche se questa semplificazione è dovuta ai giocatori casual che ormai son tanti, non alle console. Io me ne lamento e son stato sempre un consolaro, così come si lamentano tanti giocatori console di vecchia data.

Schubert
01-06-2010, 15.45.47
Per me invece c'è tantissima differenza tra mondo pc e mondo console. Da una parte l'occidente, dall'altra il Giappone, da una parte i bug, dall'altra una cura maggiore, da una parte mille configurazioni hardware, dall'altra un solo hardware, da una parte la libertà assoluta, dall'altra le royalties e l'omologazione, da una parte le custodie alla cavolo, dall'altra le custodie tutte uguali, da una parte tastiera e mouse (blah), dall'altra il pad, da una parte progetti amatoriali, dall'altra la sala giochi...

Blasor
01-06-2010, 16.04.59
Ricorderei che il mercato giapponese delle visual novel ha fatto e fa la sua fortuna soprattutto su PC :D
Bug dipende, gioco PC non è sinonimo di bug, i suddetti ci sono quando l'ottimizzazione è fatta a cavolo e questo non capitava mai troppo spesso. Di sicuro ora di più. Cura maggiore accostato ai giochi per console di oggi mi pare un parolone però, perdonami...
Le millemila configurazioni sono il motivo per cui un mac è praticamente una console. Certo, ha i suoi svantaggi per la compatibilità (una volta risolvibili prontamente, oggi non c'è più la voglia a quanto sembra), ma proporzionalmente spendo meno cambiando qualche pezzo di tanto in tanto che ricomprando una console (e relativi accessori) ad ogni gen.
Custodie alla cavolo la vorrei capire. Ormai si sono omologate anche quelle allo standard da custodia DVD, con qualche cartonato ogni tanto. In passato erano di sicuro ingombranti, ma comunque di dimensione standard e il contenuto pare quasi una limited di oggi.
Tastiera e mouse è semplicemente il miglior sistema di controllo per alcuni generi. Poi ci sono i casi limite come me che ho giocato a Devil may cry 4 con la tastiera e stavo pure comodo :roll3:

A me, tuttavia, sembrano solo differenze formali. In fin dei conti il cross platform non è un'invenzione della next gen. Sono due mondi compatibili, a patto di non fondersi, differenti ma con gli stessi obbiettivi e risultati, come dicevo. Proprio come un gioco amatoriale e una sala giochi.

-Piccolo-
01-06-2010, 16.34.12
Comunque oggi è molto facile IMHO fare della "sana" dietrologia con il senno di poi.

All' epoca mercato console e mercato PC erano tagliati con l' accetta e non avevano punti di contatto. Chi ha vissuto in diretta quel periodo lo sa bene.
Erano diversi i giochi, erano diversi i target.

Poi ripeto... il buono e il cattivo c' è stato da entrambe le parti. Io ho adorato sempre la saga di Elder Scrolls e, come dice Sharkone, sono fra quelli che detesta la semplificazione di Oblivion.
Ma mi ritengo consolaro. E arcadaro. Perchè? Perchè c' è una filosofia diversa alla base. E non è solo nell' "immediatezza" vs "complessità". E' proprio una questione di feeling.

Sono di quelli che ci ha perso il sonno sul Principe di Persia (rigorosamente in italiano, come lo chiamavano all' epoca noi, senza tante pretese di fedeltà alla lingua originale) sull' 8086. Ma che quando vedeva Bubble Bobble in sala giochi sognava. Non era un gioco. Era proprio un mondo fantastico e meraviglioso.

Per questo parlo di anima. Mi spiace. Ma da amante di molti giochi PC, ho visto in quelli console sempre una marcia in più. C' è qualcosa che i giochi PC non hanno. E non avrei altro modo per definirli se non con la parola anima.

Schubert
01-06-2010, 16.41.50
Comunque oggi è molto facile IMHO fare della "sana" dietrologia con il senno di poi.

All' epoca mercato console e mercato PC erano tagliati con l' accetta e non avevano punti di contatto. Chi ha vissuto in diretta quel periodo lo sa bene.
Erano diversi i giochi, erano diversi i target.

Poi ripeto... il buono e il cattivo c' è stato da entrambe le parti. Io ho adorato sempre la saga di Elder Scrolls e, come dice Sharkone, sono fra quelli che detesta la semplificazione di Oblivion.
Ma mi ritengo consolaro. E arcadaro. Perchè? Perchè c' è una filosofia diversa alla base. E non è solo nell' "immediatezza" vs "complessità". E' proprio una questione di feeling.


Concordo. Io mi riferivo infatti al passato, cioè fino a prima dell'attuale generazione di console. Adesso le differenze sono minori perchè la filosofia pcista ha invaso le console, che infatti non sono mai state così pessime in tutto, dalla lineup occidentale alla filosofia del "facciamo un gioco alla carlona che tanto poi lo patchiamo".
Erano proprio due mondi diversissimi.

-Piccolo-
01-06-2010, 16.55.37
Proprio per questo io vedo con simpatia il Wii, che non ho (parliamoci chiaro).

Per carità, tante casualate, tanti giochi fatti "così così" e poca scelta in senso assoluto. Ma è una console che mi sa di console. Come il DC in qualche modo. Insomma, ci trovo sopra roba giapponese, stupida, rotonda, colorata. Mi piace! Mi piace l' idea che ci sta dietro.
Poi per carità... ripeto, il risultato è peggiore della somma delle sue parti. Ma IMHO è la cosa più nipponica che ci sia in questa generazione. L' ultimo scampolo di oriente.

Xbox360, che ho, è l' inno all' FPS ormai. O al GDR occidentale. O al gioco di guida tutto settaggi e opzioni. E PS3, nonostante sia Sony e quindi giapponese, è come l' Xbox360. E' americana dentro, nell' anima.

Io voglio roba giapponese. Non c' è più SEGA, purtroppo, ci resta Nintendo. Speriamo che dopo il Wii decida di tirar fuori un hardware potente... e speriamo che qualche softco giapponese si svegli e decida di tirar fuori qualche gioco fatto bene. Così noi consolari potremo tornare alla nostra passione preferita, senza remore e senza rimpianti.
In attesa del ritorno di SEGA, a casa e in sala.

Blasor
01-06-2010, 17.02.53
Si continua però a fare un errore di fondo: quello che si vede adesso su console non è filosofia PCista, è una roba strana, nuova e mezza ibrida creata dal mercato console che si è spinto verso prerogative PC, non il contrario.

Così come il Prince of Persia è uscito su ogni piattaforma possibile ed immaginabile, anche qualcosa di Bubble Bobble e Bust a Move è arrivato su PC.
Il feeling diverso è scontato è necessario, il punto è che non crea una così netta divisione come ci si ostina a dire. Oh, un po' c'ero pure io, con tutte le conversioni o uscite posteriori che si verificavano di punti di contatto ne vedo anche troppi. Oltre alla categoria di titoli PC only o console only, c'è quella dei titoli ibridi che occupavano e occupano quasi ogni piattaforma e non sono pochi, anzi.

L'anima dei giochi la fa chi sviluppa, non la piattaforma dove girano. Qui ci si perde in un bicchier d'acqua.