PDA

Visualizza versione completa : estetica della parola



Mischa
23-03-2002, 18.42.16
"Chi parla male, pensa male".

Non riferirò la fonte, per non trovarci in un altro topic politico - perché non è questo il tema. Il tema è: come parlate? a volte leggo dei post e mi chiedo: "se incontrassi questa persona, si esprimerebbe allo stesso modo?" e se la risposta fosse sì, potrei solo dedurne che la condizione attuale è pietosa - non di istruzione, né di cultura - semplicemente di pensiero. Una cosa è "parlar male" per scelta, con la cognizione di ciò che si sta dicendo - una sorta di gioco, un divertissement che non ha molte differenze da ciò che faceva Picasso in pittura (qualcuno ha mai visto i disegni a china, di Picasso?). altra cosa è "parlar male" perché è l'unico modo che si conosca per esprimersi (step one: mettere un pennello in mano a un bambino, step two mettergli davanti una tela e dei colori, step 3, osservare il risultato e venderlo spacciandolo per un Picasso).

NB, a scanso di equivoci: per "parlar male" non si intende qui il ficcare bestemmioni assortiti o cazzi e fighe ogni tre parole: si intende invece il saper costruire una frase di senso compiuto, utilizzando parole esistenti, di cui si conosca il significato.

Tac
23-03-2002, 18.47.45
A me non sembra che questo forum sia popolato da ritardati mentali, penso che tutti siano in grado di dire frasi di senso compiuto (correggimi se non ho capito tema del tuo post)

viv_
23-03-2002, 18.53.36
Credo di essere il chiaro esempio di scritto decisamente migliore del parlato... Con carta e penna, oppure schermo e tastiera, il mio innato senso naturale del bello può esprimersi liberamente... Ovviamente non è possibile applicare a tutto ciò che scrivo questo "modus operandi", a volte trovo più costruttivo buttare giù di getto emozioni e pensieri senza badare troppo alla forma... Ma sono un'accanita sostenitrice del connubio "forma + contenuto". Un concetto fantastico espresso in modo barbaro, per me perde buona parte del suo significato (ovviamente una fase costruita bene, ma senza un'idea di base, perde ugualmente significato).

Mischa
23-03-2002, 18.54.58
va bene, non hai capito il tema del thread :D

avessi voluto dire che questo forum è popolato di ritardati mentali, avrei detto: "Questo forum è popolato di ritardati mentali" - in genere se devo insultare qualcuno lo faccio senza pormi troppi problemi e senza farmi paranoie, non sono abcdefg :D

il discorso è sull'uso della parola, su come si pensa, sulle modalità di comunicazione che si adottano, sul "parla come mangi", e per me chi non sa parlare decentemente difficilmente pensa in modo lucido (a prescindere dal fatto che, per sua scelta, scelga di non farlo). alcuni di coloro che non sanno parlare oggi, avranno magari posizioni di rilievo anche a livello decisionale tra alcuni anni. e questo mi lascia da una parte divertito, dall'altra perplesso e preoccupato. c'è qualcosa di personale, in quanto ho detto? non mi sembra. né mi sembra di aver parlato di questo forum.

Patcha
23-03-2002, 18.58.46
Non è la prima volta che qualcuno apre un topic riferdosi ad un qualcosa in particolare (un evento, una persona, un gioco) e trattando l'argomento come se fosse generale!

Mi spiego...

Spero di non sbagliarmi, ma secondo me questa cosa l'hai pensata dopo aver letto le risposte di uno o più utenti... queste risposte ti hanno fatto pensare... e di colpo ti è saltato al cervello di aprire un topic parlando del fatto in generale!

Son d'accordo con Tac... neanche me sembra che se tutti parlassero come scrivono nel forum sarebbero messi tanto male.

Io preferirei (più che altro) parlare come scrivo nel forum... nella realtà non mi vengono mai le parole giuste al momento giusto, e mi tocca sempre usare "sottospecie di sinonimi" che poi non hanno mai lo stesso significato della parola "giusta".
Anche se poi, nel forum, cerco di scrivere le come le cose direi dal vivo.

C'è comunque da tenere in considerazione una cosa:
Questo è un forum... in un forum si scrive, non si parla... quindi è chi legge (purtroppo) a dare il vero senso alla frase.
Se, infatti, chi scrive ha un metodo di scrittura che lascia parecchio spazio al lettore per interpretare le frasi a modo proprio, capiterà spesso che chi crede di aver capito non ha capito niente... ma capiterà, soprattutto, quasi spesso che chi legge si immagina un tono tutto suo e un'atteggiamento tutto suo che poi attribuisce a chi ha scritto... (eh, sì... i pregiudizi sono una brutta realtà... e purtroppo sono pure una cosa naturale da avere...)

Quindi, concludendo, secondo me tu ti riferisci a fatti e persone in particolare... ma esponi la tua argomentazione in generale.
E, sempre secondo me, se parlassimo come scriviamo non sarebbe tanto male... anche perché solo le singole parole sarebbero riportate... i concetti, in realtà, sarebbero quelli originali (non quelli letti) ed anche le espressioni, le intonazioni e tutto quello che c'è intorno ad una discussione.

Comunque non metto in dubbio che possa sbagliarmi! Ciao! ;)

AlEiNl0vE
23-03-2002, 19.05.53
Io di solito scrivo cose di getto, e poi magari anke se mi accorgo di aver sbagliato lasciato scritto così, xkè quelle cose vengono dal cuore :)

Patcha
23-03-2002, 19.09.14
Originally posted by H˙XĜñ
xkè quelle cose vengono dal cuore :)

Il solito esagerato.. :rolleyes: :D

Asino
23-03-2002, 19.12.41
http://www.lib.uchicago.edu/e/gifts/endow/written%20word%20remains.jpg

La differenza sostanziale, in un forum, è che ciò che scrivi rimane cosi' come l'hai espresso la prima volta, non ci sono inflessioni di voce, precisazioni al volo, distinguo, repliche immediate ecc; se poi aggiungiamo che molti non rileggono quello che hanno scritto prima di postare (questa è una mia impressione) si capisce perchè alcuni diano un'impressione di sciatteria nei loro discorsi.
Viviamo in una società in cui la parola perde sempre più importanza a favore dell'immagine e quindi ritengo già notevole che molti ragazzi si mettano in gioco per esprimere le propie emozioni.

Mischa
23-03-2002, 19.14.17
Patcha, avevo pronta una bella risposta in *pure mischa-style*, abbastanza velenosa. onestamente, me ne è passata la voglia, quindi ti dico solo: no comment, e per favore evita di attribuirmi ragioni che non ho manifestato, se tu fossi un'analista ci sarebbero legioni di suicidi tra i tuoi pazienti :D

Jimmy Woodman
23-03-2002, 19.22.49
Originally posted by Mischa


il discorso è sull'uso della parola, su come si pensa, sulle modalità di comunicazione che si adottano, sul "parla come mangi", e per me chi non sa parlare decentemente difficilmente pensa in modo lucido (a prescindere dal fatto che, per sua scelta, scelga di non farlo). alcuni di coloro che non sanno parlare oggi, avranno magari posizioni di rilievo anche a livello decisionale tra alcuni anni. e questo mi lascia da una parte divertito, dall'altra perplesso e preoccupato.

Per quel che mi riguarda ...comincia a preoccuparti!:evil: :D

Un esempio lampante, Mischa, credo che sia A. Di Pietro...che è ben diverso da C.Di Pietro :D

SuperGrem
23-03-2002, 19.25.45
Originally posted by Mischa
"Chi parla male, pensa male"

Uh...? :doubt:
Che intendesso?

Io parlasso benisso e pensasso meglisso! :mad2:

...tze... agnurant!

MarcoLaBestia
23-03-2002, 19.27.27
Io scrivo come penso, e penso come mi viene naturale...
Se poi oggi scrivo cose sbagliate o senza senso, domani me ne accorgerei e topperei, se possibile, all'errore.

Poi se uno ha la mente da babbione o da mentecatto io nn ci potrei far nulla se non tentare di aiutarlo a farlo crescere di pensiero quanto posso

Mischa
23-03-2002, 19.43.33
Originally posted by SuperGrem


Uh...? :doubt:
Che intendesso?

Io parlasso benisso e pensasso meglisso! :mad2:

...tze... agnurant!

Picasso! :roll3: :roll3: :roll3:

Khorne
23-03-2002, 19.48.53
Ammetto di essere tra quelli che sono convinti di parlare bene :D

Senza falsa modestia, ho sempre ritenuto di riuscire a parlare un italiano corretto; nonostante ogni tanto faccia pure io qualche strafalcione (ma chi non ne fa?), in genere riesco a fare delle frasi che stanno in piedi senza far venire un infarto al primo docente di italiano che incrocio :D

MarcoLaBestia
23-03-2002, 19.57.44
Guardate un po' il mio ultimo post QUI (http://forums.multiplayer.it/showthread.php?s=&postid=633374#post633374)... L'italiano fatto persona :D :D :D

Berek
23-03-2002, 20.03.23
Originally posted by Mischa
alcuni di coloro che non sanno parlare oggi, avranno magari posizioni di rilievo anche a livello decisionale tra alcuni anni. e questo mi lascia da una parte divertito, dall'altra perplesso e preoccupato.

Purtroppo già accade... in ufficio sento delle robe da accapponare la pelle... più le sento più mi rattristo perchè come dici, sono pronunciate da gente che ricopre posizioni di rilievo (daccordo, non a livello assoluto ma relative all'ambiente del mio ufficio).
Bah :(

Tac
23-03-2002, 20.05.35
X Mischia

Guarda che l' ho capito che non volevi offendere nessuno, è solo che, come ho già detto, non avevo capito bene il tema del tuo post. Sono d' accordo con Patcha sul fatto che molte volte, scrivendo qualcosa al volo, venga mal interpretato da chi legge

Mischa
23-03-2002, 20.18.08
Originally posted by Tac
X Mischia

Guarda che l' ho capito che non volevi offendere nessuno, è solo che, come ho già detto, non avevo capito bene il tema del tuo post. Sono d' accordo con Patcha sul fatto che molte volte, scrivendo qualcosa al volo, venga mal interpretato da chi legge

non ti preoccupare, stavo scherzando, raramente son serio su qualsivoglia argomento. piuttosto, mi inquieta pensare che tu sia d'accordo con patcha :doubt: :D

aldilà della battuta, il punto è anche questo: perché leggere qualcosa al volo, per rispondere più in fretta? perché c'è poco tempo, allora meglio scrivere alla kazzo che non scrivere? non sono d'accordo: se si legge male, la colpa non è del trasmittente, ma del ricevente - posto che chi trasmette comunichi in modo chiaro. per questo l'importanza della parola. e per questo, il trascurare la parola - non per gioco, ma vederla stuprata incoscientemente (non inconsciamente: sarebbe come dare una scusante, quindi passami il neologismo :D) da barbari del vocabolario - porta a rovina del pensiero. il leggere male è solo un altro modo per dire "parlare male" - coincidono.

Patcha
23-03-2002, 21.33.44
Originally posted by Mischa
Patcha, avevo pronta una bella risposta in *pure mischa-style*, abbastanza velenosa. onestamente, me ne è passata la voglia, quindi ti dico solo: no comment, e per favore evita di attribuirmi ragioni che non ho manifestato, se tu fossi un'analista ci sarebbero legioni di suicidi tra i tuoi pazienti :D

HEHEHEHE! Che divertente... hai appena fatto quello che ho scritto io! Hai inteso le mie parole a modo tuo! :roll3: (credo... :doubt:)

Non ti ho attribuito assolutamente niente... :p Ho solo detto una mia opinione... ed ho pure specificato che non era altro che una mia opinione! ;) Almeno apprezza il fatto che l'ho detto schiettamente! :D

Se mi avessi dato una risposta velenosa, secondo me, ci avresti solo fatto una brutta figura... :rolleyes:

viv_
23-03-2002, 21.46.07
Originally posted by Asino
http://www.lib.uchicago.edu/e/gifts/endow/written%20word%20remains.jpg

La differenza sostanziale, in un forum, è che ciò che scrivi rimane cosi' come l'hai espresso la prima volta, non ci sono inflessioni di voce, precisazioni al volo, distinguo, repliche immediate ecc; se poi aggiungiamo che molti non rileggono quello che hanno scritto prima di postare (questa è una mia impressione) si capisce perchè alcuni diano un'impressione di sciatteria nei loro discorsi.
Viviamo in una società in cui la parola perde sempre più importanza a favore dell'immagine e quindi ritengo già notevole che molti ragazzi si mettano in gioco per esprimere le propie emozioni.

Ecco il sunto dell'estetica della parola... Chi è sciatto nello scrivere, secondo me lo è anche nel pensare. Sono d'accordo (con l'apostrofo, Patcha) con Mischa. E' poi ovvio che come in tutte le cose ci sono le dovute eccezioni: c'è una persona per me MOLTO importante che, nonostante abbia dei pensieri profondissimi, scrive male! Ma, conscio di questo limite, odia la comunicazione scritta, preferendole quella verbale. Ognuno ha i suoi limiti, credo che questo sia ovvio, ma in linea di massima, secondo me, la qualità la si nota nei dettagli...

p.s. Asino, non puoi immaginare quanto sono contenta di riaverti fra di noi... :o

Zeus
23-03-2002, 22.42.17
Da un discorso privato col caro Mischa (non ti preoccupare, non la pubblico questa volta l'history... altrimenti ci prendono per pazzi veramente, oltre che a non capire un casso come al solito per cui vado di riassunto :roll3: ) siamo giunti al punto che comunicare è impossibile (molte volte).
A volte mi sembra di parlare in arabo e scrivere in turco, e nonostante esprima concetti ben chiari, questi saranno sempre travisati. Il perchè è tutto da capire. Lo si spiega nel fatto che ai più gran parte delle persone legge e ascolta tutto, ma capisce solo ciò che realmete interessa a loro. Salvo poi farsi una riedizione propria del pensiero che ha ascoltato e da li trarre conclusioni completamente opposte a quelle che il concetto reale all'inizio voleva esprimere. E questo lo si può considerare un classico. Resta da capire come mai spesso non ci si sintonizzi sulla stessa frequenza. Ciò che consola è che in qualche modo ciò avviene senza una ben determinata colpa, ciò che preoccupa è che in qualche modo può capitare per una ben determinata volontà conscia di quello che sta facendo. Il perchè va ipotizzato. Non interessa l'argomento, l'interlocutore non è interessato, ciò che dice chi parla non interessa a chi ascolta e via discorrendo. Quando lo capirò verrò insignito del premio Nobel (sempre che qualcuno non mi preceda... :D). Credo che il miglior modo di comunicare e far capire la propria parola sia il confronto diretto. Certo non è semplice sopportare un dialogo per magari una carenza dal lato contenutivo (si sparano solo minchiate) o dal lato emotivo (quando l'argomento è un qualcosa di importante). Ma se non altro ci sono meno possibilità di essere equivocati. Da un lato il parlare, l'esprimersi, il colloquiare è più diretto, e tende ad arrivare subito al dunque (a meno che non si è tanto "furbi" da perdersi in giri di parole irrilevanti ai fini del dialogo) e si può cadere in fallo magari sull'intonazione di voce, su un sorriso fuori posto, ecc... ma se il tuo interlocutore non capisce, subito si può correre ai ripari spiegando ciò che magari è poco chiaro. Scrivere è tutt'altro che questi, ed essere chiari nello scrivere non è da tutti. Ma sopratutto parlare ad un altra persona per mezzo lettera, forum, icq, o qual si voglia mezzo di comunicazione materiale comporta il dovere avere una buona capacità di espressione, se non altro quando si trattano particolari argomenti importanti. Ma come si è detto qualche riga sopra, ciò che noi scriviamo può essere tanto chiaro da essere equivocato lo stesso, meno o più involantariamente. Io sono un sostenitore del dialogo aperto e ravvicinato, nonostante la mia parte emotiva si faccia sentire quando si "affronta" un'altra persona. Se non altro perchè sono sicuro che le argomentazioni che vado a trattare sono quelle e da li non si scappa. Equivocare li è più difficile. E se non si capisce, ci si spiega senza problemi o almeno ci si tenta.

viv_
23-03-2002, 22.49.58
Il problema che tu sollevi non è un problema di estetica, ma di fiducia... Noi 2 ad esempio comunichiamo spesso via icq, ma raramente siamo incappati in "mal compresioni"... Come dicevo poco fa a Liga, io mi fido di te, so che non c'è cattiveria in ciò che mi esprimi e tanto mi basta per essere aperta per non dare adito a dubbi o fraintendimenti di sorta. :)

kyjorkx
24-03-2002, 01.41.48
Originally posted by Mischa
NB, a scanso di equivoci: per "parlar male" non si intende qui il ficcare bestemmioni assortiti ogni tre parole:

:rolleyes: :rolleyes:
No, comunque devo ammettere che mi riesce meglio esprimermi scrivendo piuttosto che parlare, è soprattutto la foga che mi tradisce, oppure il voler dire troppe cose insieme...meglio che scriva:D

follettomalefico
24-03-2002, 03.21.51
Beh io rulezzo molto di più a voce che scrivendo... ma devo sapere di cosa parlare hehehehhe ;)
Però anche scrivendo non me la cavo male... (e ora tutti che mi inveiranno contro lol :D)

Cmq è vero... in una certa misura.
Teoricamente sarebbe possibile che uno abbia pensieri illuminati ma non sappia comunicarli... ma praticamente è difficile che ciò avvenga perchè uno assimila tramite questo mezzo chiamato linguaggio e nell'assunzione dei concetti acquisice anche il linguaggio stesso.

Sul fatto della comunicazione... se le cose sono note o intuite, il concetto è facilmente comunicabile, o se non facimente perlomeno è possibile.
Ma se le cose da trasmettere non sono note né facilmente intuibili, allora sì che la lingua come mezzo vettore della comunicazione risulta insufficiente.

Dal vivo si ovvia "aggiungendo" qualcosa al verbale con i gesti, la postura, la gesticolazione e l'aura (per chi ci crede). Ma anche qui è un di più che non raggiunge comunque la totalità.

E' ovvio che però sul forum ciò risulta molto complicato, anche usando questi adorabili SMILEY :D :o :cool: :O

follettomalefico
24-03-2002, 03.22.34
Originally posted by kyjorkx


:rolleyes: :rolleyes:
No, comunque devo ammettere che mi riesce meglio esprimermi scrivendo piuttosto che parlare, è soprattutto la foga che mi tradisce, oppure il voler dire troppe cose insieme...meglio che scriva:D

Beh se io ho qualcosa da dire... scrivere ci metto troppo tempo... e a volte pure parlando!!! :)

A quando la telepatia? :D

Patcha
24-03-2002, 04.00.05
Originally posted by Zeus_M
Da un discorso privato col caro Mischa (non ti preoccupare, non la pubblico questa volta l'history... altrimenti ci prendono per pazzi veramente, oltre che a non capire un casso come al solito per cui vado di riassunto :roll3: ) siamo giunti al punto che comunicare è impossibile (molte volte).


Invece gli studiosi, dopo anni di studio, sono arrivati alla conclusione che "NON comunicare è impossibile"... e questo è ufficile e dimostrato... :o

In questo caso, invece, bisogna ammettere che comunicare:
* In tanti
* Con frasi scritte (niente vere espressioni, niente toni di voce, niente confronto veramente diretto)
* Con umori variabili
* Con differenze di tempo a volte sostazinali
* ed altre cose che ora non mi vengono in mente (:rolleyes:)
...insomma... comunicare in un forum è molto difficile... ma non impossibile... ;)

Facciamo così... chi impara per primo insegna agli altri! :D :)

Zeus
25-03-2002, 04.28.42
Originally posted by Patcha
Invece gli studiosi, dopo anni di studio, sono arrivati alla conclusione che "NON comunicare è impossibile"... e questo è ufficile e dimostrato... :o
[..]
Facciamo così... chi impara per primo insegna agli altri! :D :)

Si lo so anche io che tutti comunichiamo in qualche modo, ma per me una trasmissione di una comunicazione che va a vuoto perchè trasmittente e ricevente non sono sintonizzati sulla stessa frequenza e perciò il risultato che ne risulta è la non comprensione di ciò che si voleva dire, è non comunicare... cioè. Se devo comunicare qualcosa sia in modo scritto che a voce, devo in qualche modo fare qualcosa per essere capito e per far giungere il messaggio nel modo corretto, senza storpiature. Da qui nasce la scelta di che mezzo utilizzare, la forma da usare, ecc... non so se mi spiego... :rolleyes:

cymon
25-03-2002, 15.31.16
Secondo me internet con le faccine, le abbreviazioni, gli acronismi anglofoni e non e in generale col suo bisogno di "velocita' nell'esprimersi" sta, in molti casi, facendo perdere alla gente il piacere del bel scrivere (che e' l'unico "parlare" praticabile in un forum)

Ray McCoy
25-03-2002, 15.37.32
Bah...
Io penso... Ecco, cioè... Ritengo... Insomma, mi risulta facile pensare... Sì, voglio dire, scrivere un certo tipo di frase... Che magari poi non la capsico neppure io, ma succede a cervello... Non per dire che non sappia scrivere o parlare... Insomma... Ecco, quello che volevate dire voi! :rolleyes:

cymon
25-03-2002, 15.54.34
Originally posted by -S-Piccolo-S-
Bah...
Io penso... Ecco, cioè... Ritengo... Insomma, mi risulta facile pensare... Sì, voglio dire, scrivere un certo tipo di frase... Che magari poi non la capsico neppure io, ma succede a cervello... Non per dire che non sappia scrivere o parlare... Insomma... Ecco, quello che volevate dire voi! :rolleyes:

Insomma! Quello che voglio dire...non lo so!
Ma c'ho ragione! E i fatti mi cosano!

Ray McCoy
25-03-2002, 16.58.42
Originally posted by cymon
Insomma! Quello che voglio dire...non lo so!
Ma c'ho ragione! E i fatti mi cosano!

"Ma come fai a prenderlo nel tuo team... E' un idiota, non sa nemmeno come si chiam e a cosa serve quello strumento... Chiedeglielo..."
-"Ok, ehi, cosa sono questi?"
*"Facile... Sono cosi per cosare le cose..."



Il guaio è, come peraltro dice Baricco in Next, appendice, che ormai non esiste più la definizione... Insomma, risulta molto più comodo e alla portata di tutti definire una cosa parlando degli effetti... Cito: Come si può definire "Caldo"? In due modi:
-Uno stato di temperatura molto elevata
-Una situazione di clima dove si suda, si sciolgono i gelati e alla lunga la calotte polari

Inutile dire che è più facile utilizzare la seconda, piuttosto che la prima, più facile e veloce... E andando avanti così, crediamo che si possa costruire discorsi "normali"? Ne dubito...

Patcha
25-03-2002, 18.28.56
Originally posted by Zeus_M


Si lo so anche io che tutti comunichiamo in qualche modo, ma per me una trasmissione di una comunicazione che va a vuoto perchè trasmittente e ricevente non sono sintonizzati sulla stessa frequenza e perciò il risultato che ne risulta è la non comprensione di ciò che si voleva dire, è non comunicare... cioè. Se devo comunicare qualcosa sia in modo scritto che a voce, devo in qualche modo fare qualcosa per essere capito e per far giungere il messaggio nel modo corretto, senza storpiature. Da qui nasce la scelta di che mezzo utilizzare, la forma da usare, ecc... non so se mi spiego... :rolleyes:

Quello è comunque comunicare... purtroppo nel modo sbagliato... ma è sempre comunicare.

Io comunico A... tu capisci B e rispondi di conseguenza... quindi per te è come se io avessi comunicato B... perciò una comunicazione è comunque avvenuta... sbagliata, ma avvenuta!

Cosa diversa è se io dicessi A e tu non ricevessi nulla (non di tua volontà)... ma è una situazione anormale causata di solito da eventi esterni... in realtà non si può non comunicare! ;)

Zeus
26-03-2002, 00.04.11
Originally posted by Patcha


Quello è comunque comunicare... purtroppo nel modo sbagliato... ma è sempre comunicare.

Io comunico A... tu capisci B e rispondi di conseguenza... quindi per te è come se io avessi comunicato B... perciò una comunicazione è comunque avvenuta... sbagliata, ma avvenuta!

Cosa diversa è se io dicessi A e tu non ricevessi nulla (non di tua volontà)... ma è una situazione anormale causata di solito da eventi esterni... in realtà non si può non comunicare! ;)

Per me una comunicazione che giunge a destinazione, ma in realtà è come se non lo fosse (messaggio non compreso, ecc...), è come non comunicare... opinione personale ;)

E dico che è più frequente che avvenga per mezzo di una comunicazione scritta secondo me. Ed è per questo che preferisco una comunicazione a voce (anche se poi in realtà non si direbbe se uno ci fa caso... ma sempre qui scadiamo nel personale).

Semplicemenete due opinioni diverse. Per te è comunicare senza che il risultato della comunicazione influenzi il risultato della comunicazione, mentre per me se questo non è positivo non è comunicare... :)

Patcha
26-03-2002, 00.15.22
Originally posted by Zeus_M


Semplicemenete due opinioni diverse. Per te è comunicare senza che il risultato della comunicazione influenzi il risultato della comunicazione, mentre per me se questo non è positivo non è comunicare... :)

No... per me è comunicare... ma col risultato sbagliato... perché insisto?

Semplice... se esistesse, il "non comunicare" non creerebbe conseguenze...

Se invece Pippo dice A e Pluto capisce B, allora Pluto avrà una controreazione come se Pippo avesse detto B (quindi andranno a finire per marcare tutti e due lo stesso territorio! :D)...

(Ehm...) Perciò una comunicazione è comunque avvenuta... anche se non tutto è andato nel verso giusto! ;)

cymon
26-03-2002, 14.17.35
Originally posted by -S-Piccolo-S-

degli effetti... Cito: Come si può definire "Caldo"? In due modi:
-Uno stato di temperatura molto elevata
-Una situazione di clima dove si suda, si sciolgono i gelati e alla lunga la calotte polari

Inutile dire che è più facile utilizzare la seconda, piuttosto che la prima, più facile e veloce... E andando avanti così, crediamo che si possa costruire discorsi "normali"? Ne dubito...

paradossalmente pero' la seconda definizione e' piu' rigorosa della prima perche' si basa su certi fatti...con la prima ci si puo' chiedere "elevata per chi?"

palka
26-03-2002, 15.24.34
c'ho i diti scancellati :D


p.s.: questa è tutta per il mio amico fabbry...

Jimmy Woodman
26-03-2002, 15.36.35
Originally posted by palka
c'ho i diti scancellati :D


i diti scancellati???????

Ma LOL :D:D :D...un perfetto itagliano!:D

Berek
26-03-2002, 15.39.17
Perchè imprestare com'è? Quando lo sento mi fa sempre morire :)

Jimmy Woodman
26-03-2002, 15.45.41
Originally posted by Berek
Perchè imprestare com'è? Quando lo sento mi fa sempre morire :)
A ri LOL :D :D
Imprestare è corretto!:)

Themis
26-03-2002, 15.47.10
Mi crogiolo nelle vostre argomentazioni assennate e dotte sull' uso e abuso della parola scritta, ma un dubbio prepotentemente rode la mia mente: quanti di voi utilizzano la seguente locuzione ...
speNGi la luce
Avrei anche un' altra domanda da sottoporre al vaglio della vostra attenzione:
Qualcosa centra o c'entra con qualcos'altro?
Dubbio atavico ... ah, la grammatica!

P.S. W il congiuntivo (che non è una malattia degli occhi)
:D

Socrates
26-03-2002, 16.15.47
Spengi e' popolare toscano. Filologicamente e' facile da spiegare, io spengo, tu spengi, egli spenge. Perche' invertire ng in alcuni casi ed in altri no? Caso di semplicita' applicata.

Se dici: "la tua critica non centra l'argomento" e' corretto, cosi' come "la tua critica non c'entra con l'argomento". Sbagliato invece "la tua critica non c'entra l'argomento" e al limite (ma con accezione rara) "la tua critica non centra con l'argomento".

Ray McCoy
26-03-2002, 16.19.00
Originally posted by cymon
paradossalmente pero' la seconda definizione e' piu' rigorosa della prima perche' si basa su certi fatti...con la prima ci si puo' chiedere "elevata per chi?"

Questo perchè la seconda ci dice perfettamente quello che ci serve sapere sul concetto di "caldo" mentre la prima non indica fenomeni particolari che possono derivarne...

Insomma, adesso la parola è diventata un modo per descrivere gli effetti, più che le cause di un qualcosa...

Ray McCoy
26-03-2002, 16.24.40
Originally posted by Themis
P.S. W il congiuntivo (che non è una malattia degli occhi)
:D

Sono sempre meno le persone che sanno la differenza tra congiuntivo e congiuntivite... Ah, se solo fotesse il contrario... :rolleyes: :D

Mischa
26-03-2002, 16.25.20
presempio... :D :D :D

Themis
26-03-2002, 16.28.01
Originally posted by -S-Piccolo-S-


... Ah, se sono fotesse il contrario... :rolleyes: :D

:doubt: :boh: :D :D :D

Themis
26-03-2002, 16.31.03
Originally posted by Socrates
Spengi e' popolare toscano. Filologicamente e' facile da spiegare, io spengo, tu spengi, egli spenge. Perche' invertire ng in alcuni casi ed in altri no? Caso di semplicita' applicata.

Se dici: "la tua critica non centra l'argomento" e' corretto, cosi' come "la tua critica non c'entra con l'argomento". Sbagliato invece "la tua critica non c'entra l'argomento" e al limite (ma con accezione rara) "la tua critica non centra con l'argomento".

Ah, la precisione svizzera ;)

sheena
26-03-2002, 17.13.40
....più che del valore estetico della parola, sembra stiate giocando all'allegro chirurgo: taglia, incolla, cuci, tira di più, butta nel cestino ciò che non serve.... qcn (patcha e zeus per nn fare nomi.... eheheheh) ha persino cominciato a metacomunicare sulla comunicazione..... usando argomentazioni che forse (a stento) avrà "letto" su qualche rivista o manuale fai da te (e, se così non fosse, vi prego di non farmelo sapere... peggiorerebbe la vostra posizione! LOLOLOL)..... per non dire poi che, almeno in un topic "dedicato" alla bella faccia(ta) della parola, si sarebbe potuto almeno provare a scrivere in modo comprensibile (nn dico bello, ma almeno chiaro!!! LOL) ovvero evitare di rispondere in alcun modo... ma forse è vero che il buon gusto raramente appartiene a chi ha sempre qualcosa da (ri)dire (qcn come me, per esempio! :roll3:).

Tornando al tema del topic:
parlare male = pensare male?

....mi viene in mente un testo di Ivan Graziani (spero sia proprio lui... ma nn ci prendo quasi mai coi nomi... :p): "Maledette malelingue".
Non mi chiedere "perchè?", poichè non saprei risponderti (non ricordo nemmeno una parola di quel testo: posso solo dirti "cosa mi passa per la testa", ossia a cosa mi fa pensare l'argomento del topic e le argomentazioni usate sinora a sostegno del proprio "point of view" (non il titolo: leggendo quello mi aspettavo ben altro.... LOL).

baciauz!

Themis
26-03-2002, 17.19.21
Originally posted by sheena
....qcn ( per nn fare nomi....) , almeno in un topic "dedicato" alla bella faccia(ta) della parola, si sarebbe potuto almeno provare a scrivere in modo comprensibile (nn dico bello, ma almeno chiaro!!! LOL)

Ehm, ehm, adesso si potrebbe scatenare un putiferio sulle abbreviazioni :rolleyes:

sheena
26-03-2002, 17.35.11
Originally posted by Themis


Ehm, ehm, adesso si potrebbe scatenare un putiferio sulle abbreviazioni :rolleyes:

:roll3: :roll3: :roll3:

Themis
26-03-2002, 18.24.44
Avete presente l'impressione che il pensiero si snodi nella nostra mente come flusso di parole? Se ci mancassero le parole per esprimere pensieri complessi, forse non saremmo nemmeno in grado di concepirli.
Cosa ne pensate?

Patcha
26-03-2002, 18.36.43
Originally posted by sheena
(patcha e zeus per nn fare nomi.... eheheheh) ha persino cominciato a metacomunicare sulla comunicazione..... usando argomentazioni che forse (a stento) avrà "letto" su qualche rivista o manuale fai da te (e, se così non fosse, vi prego di non farmelo sapere... peggiorerebbe la vostra posizione! LOLOLOL).....

Ah... ecco la versione femminile di Peter Pan! (:D)

Esempio di sapienza e buon gusto assoluto... complimenti!

Logico... quello che scrivono gli altri è preso da una rivista di seconda categoria...
Non l'opinione frutto di un lungo (o breve... non lo so) ragionamento per Zeus e frutto della frequentazione di un corso fatto apposta per me... no...
Anzi! Ho peggiorato la mia situazione... giusto... come cavolo mi è venuto di dire non è come dici tu? :O
Beh... ormai ho toppato... ho contraddetto la sapiente e buon gustaia sheena che dice che stare zitta sarebbe stato buon gusto e poi è la prima a dire stronZate... :rolleyes: Da apprezzare, però, il fatto che ha ammesso che, in realtà, questo buon gusto non ce l'ha neanche lei... http://digilander.iol.it/PatchaNero/smiles/stupito.gif


(PS: Non approfittartene del fatto che poi non passi per un bel po' di tempo dal forum per lanciare il sasso e nascondere la mano! ;))

viv_
26-03-2002, 18.46.07
Ok Patcha, hai ammesso di essere in un periodo "difficile", ma non ti sembra un tantino eccessivo riuscire ad entrare in polemica con TUTTI? Sheena ha espresso un suo punto di vista, senza mezzi termini e senza troppi fronzoli... Non è che ci si debba sentire subito offesi... Personalmente sono un pò stanca di sopportare le tue manie di protagonismo...

sheena
26-03-2002, 19.47.38
Originally posted by Patcha


Da apprezzare, però, il fatto che ha ammesso che, in realtà, questo buon gusto non ce l'ha neanche lei... http://digilander.iol.it/PatchaNero/smiles/stupito.gif


(PS: Non approfittartene del fatto che poi non passi per un bel po' di tempo dal forum per lanciare il sasso e nascondere la mano! ;))

grazie dell'apprezzamento ;)

nn lancio sassi (nemmeno dai cavalcavia!! figurarsi in un topic dove nn ne hanno nemmeno messo l'img... so' troppo pigra per cercarle come fa asino... LOL), la mano nn la nascondo: le metto sempre bene in vista... entrambe :hello: .... semplicemente: passo qualche volta... rispondo poche volte.... nn sempre quando torno i topic a cui ho risposto sono ancora in prima o in seconda pagina (oltre nn vado: ti ho gia' detto che so' troppo pigra? LOL)

per quanto riguarda cio' che ho scritto: è esattamente cio' che pensavo.... ma nn tutto... e nn era un insulto, a meno che nn ti senta insultato da chiunque ti metta al corrente dei suoi pensieri a proposito di quanto dici o scrivi....

per il resto... sai gia' come la penso:
se (IO) avessi buon gusto nn ti risponderei con un post, ma col silenzio... anche perchè sto nuovamente O.T. rispondendoti.... LOL

Ciauz!

ten2000
26-03-2002, 19.52.02
Originally posted by sheena


grazie dell'apprezzamento ;)

nn lancio sassi (nemmeno dai cavalcavia!! figurarsi in un topic dove nn ne hanno nemmeno messo l'img... so' troppo pigra per cercarle come fa asino... LOL), la mano nn la nascondo: le metto sempre bene in vista... entrambe :hello: .... semplicemente: passo qualche volta... rispondo poche volte.... nn sempre quando torno i topic a cui ho risposto sono ancora in prima o in seconda pagina (oltre nn vado: ti ho gia' detto che so' troppo pigra? LOL)

per quanto riguarda cio' che ho scritto: è esattamente cio' che pensavo.... ma nn tutto... e nn era un insulto, a meno che nn ti senta insultato da chiunque ti metta al corrente dei suoi pensieri a proposito di quanto dici o scrivi....

per il resto... sai gia' come la penso:
se (IO) avessi buon gusto nn ti risponderei con un post, ma col silenzio... anche perchè sto nuovamente O.T. rispondendoti.... LOL

Ciauz!


non ci posso credere!!!! :D
fatti viva.....ogni tanto :)

ciao

sheena
26-03-2002, 20.01.10
Originally posted by ten2000



non ci posso credere!!!! :D
fatti viva.....ogni tanto :)

ciao

piu' "viva" di cosi'???
scherzi???? poi rischio di darmi fuoco da sola!!!
:roll3: :roll3: :roll3:

baciauzzzzzzzzzzzzzzz!!!! :kiss:

Patcha
26-03-2002, 21.03.04
Originally posted by viv
Ok Patcha, hai ammesso di essere in un periodo "difficile", ma non ti sembra un tantino eccessivo riuscire ad entrare in polemica con TUTTI? Sheena ha espresso un suo punto di vista, senza mezzi termini e senza troppi fronzoli... Non è che ci si debba sentire subito offesi... Personalmente sono un pò stanca di sopportare le tue manie di protagonismo...

Lascia perdere il periodo difficile... è una cosa diversa... prima sparavo solo minc*iate... ora no...
Spero la cosa non vi dia fastidio se cerco di non essere "solo un pagliaccio che vi diverte (in teoria) quando siete un po' giù".


lei ha scritto:


qcn (patcha e zeus per nn fare nomi.... eheheheh) ha persino cominciato a metacomunicare sulla comunicazione..... usando argomentazioni che forse (a stento) avrà "letto" su qualche rivista o manuale fai da te (e, se così non fosse, vi prego di non farmelo sapere... peggiorerebbe la vostra posizione! LOLOLOL).....

C'è un limite ai "senza mezzi termini e senza fronzoli"... la sua opinione sull'argomento del topic la accetto come sua... infatti non vado mai in giro a dire "HO RAGIONE IO SIETE DELLE MERDE!", quindi non polemizzo con tutti... ammenoché, ogni volte che partecipo ad una discussione, tu lo ritieni polemizzare...
Se però qualcuno mi mette in mezzo e dice di me qualcosa che a me non piace o si comporta nei miei confronti in un modo che non mi piace, allora gli rispondo... (anche quando qualcuno fa qualcosa che non mi piace all'interno di questa comunità... in quanto ne faccio parte ed ho il diritto di criticare chi agisce al suo interno).
Però, prima di criticare le REAZIONI degli altri, mettiti nei loro panni: tu che avresti fatto? Bhe... io avrei fatto quello che ho fatto... e infatti...





Originally posted by sheena

per quanto riguarda cio' che ho scritto: è esattamente cio' che pensavo.... ma nn tutto... e nn era un insulto, a meno che nn ti senta insultato da chiunque ti metta al corrente dei suoi pensieri a proposito di quanto dici o scrivi....


Ok... non lanci sassi per nascondere la mano, scusa... il fatto è che non mi garbava se poi non avessi letto la mia risposta... ed è un po' la cosa che non mi garba ancora ora... ma di certo non sarò il primo a costringerti a partecipare più assiduamente al forum... solo che, se proprio ci devi stare poco, cerca di evitare di dire cose sugli altri o di "rischiare di agitarli" in qualche modo...

Ti dico una cosa: anche se sembra che sia la cosa più bella di questo mondo, non sempre è una cosa buona (o che porta vantaggio) il dire così apertamente cosa si pensa degli altri... se proprio vuoi farlo, non ti aspettare che l'altro accetti impassibile... anche l'altro ti dirà altrettanto apertamente quello che pensa su quello che hai scritto tu nei suoi confronti... quindi non dovete impressionarvi se ti ho risposto...

Un'altra cosa... a volta un "LOOOL" e una faccina ":D" non servono... perché non sempre il riso è la soluzione di tutto...
Se (per fare un'esempio più efficace) dico a qualcuno "Sei un grandissimo idiota! :roll3:" non posso aspettarmi per forza una bella reazione solo perché c'è una faccina... il tipo potrebbe (e ne avrebbe tutto il diritto) offendersi!
Se decidi di fare una cosa del genere, accetta le reazioni! ;)

sheena
26-03-2002, 21.18.17
Originally posted by Patcha


Ok... non lanci sassi per nascondere la mano, scusa... il fatto è che non mi garbava se poi non avessi letto la mia risposta... ed è un po' la cosa che temo ora...

Ti dico una cosa: anche se sembra che sia la cosa più bella di questo mondo, non sempre è una buona (o che porta vantaggio) il dire così apertamente cosa si pensa degli altri... se proprio vuoi farlo, non ti aspettare che l'altro accetti impassibile... anche l'altro ti dirà altrettanto apertamente quello che pensa su quello che hai scritto tu nei suoi confronti... quindi non dovete impressionarvi se ti ho risposto...

Un'altra cosa... a volta un LOOOL e una faccina ":D" non servono... perché non sempre il riso è la soluzione di tutto...
Se (per fare un'esempio più efficace) dico a qualcuno "[i]Sei un grandissimo idiota! :roll3:" non posso aspettarmi per forza una bella reazione solo perché c'è una faccina... il tipo potrebbe (e ne avrebbe tutto il diritto) offendersi!
Se decidi di fare una cosa del genere, accetta le reazioni! ;)

nn mi aspetto mai che l'altro accetti impassibile: odio chi resta li' a guardare... per dirla meglio: nn lo trovo divertente! LOL

cio' che mi aspetto e' sempre un "minimo" di reazione.. dopotutto tu dovresti saperlo bene, visto che sei stato uno dei primi a a capire che ero una flamer (di natura, aggiungo io...) LOLOL. Cmq, e' sempre meglio (per me) dire cio' che penso di quanto uno scrive/dice piuttosto che ignorare quanto leggo.... e su cui nn mi trovo d'accordo... altrimenti userei l'opzione "ignore", nn credi?

Per quanto riguarda i miei lol ed i miei smile... ripeto: nn stanno li' per far ridere nessun altro apparte me, s'intende! LOL (= so' messi apposta per far incaxxare la gente.... nel mio caso: piu' gli smile son buffi e/o ridicoli, piu' son "fuori luogo".... meglio è.... :roll3: ).

Infine: adesso devo andare.... sappi che se rispondi a questo mio ultimo post della giornata hai un'unica "scelta" x assicurarti che lo legga:

fai in modo che il topic nn vada oltre la seconda pagina finche' nn leggerai una mia risposta... :D

nn dire che nn ti avevo avvisato che me ne andavo... :p

Ciauz!

P.S.: "il riso abbonda nella bocca degli sciocchi" (oltre che dei cinesi! LOL).... fai due + due = sheena ;)

Patcha
26-03-2002, 21.35.58
Ok ciao! Ti amo! :D

Non è vero... però ne approfitto del fatto che non leggerai per postarti, invece, una cosa tenera! :evil:

Che vuoi... c'è gente che si diverte così... :O