PDA

Visualizza versione completa : Vi ritenete intelligenti?



Bubusettete
21-03-2002, 00.58.55
Risposta lapidaria.

Fabio
21-03-2002, 01.16.30
Assolutamente no

Patcha Nero
21-03-2002, 01.19.49
Sì... se non fossi intelligente sarei un animale...

(è l'unica differenza tra uomo ed animale, secondo me... quella principale che poi fa scaturire tutte le altre differenze (a parte quelle fisiche... o almeno non tutte...))

Squizzo
21-03-2002, 01.27.05
non dovrei essere io a dirlo...ma quelli che discutono con me...sono loro che mi devono giudicare. Io mi ritengo normale, a volte a certe cose ci arrivo, a volte no...

...anche se credo che questo sondaggio sia frutto di quello che hai letto nei topic in cui si parla dei recenti avvenimenti...e che quindi il discorso non sia sull'intelligenza in generale.

The El-Dox
21-03-2002, 01.27.39
la terza... meno 2. + 1. diviso 2. kuindi?

Latin Lover in love
21-03-2002, 01.29.41
si anche se + di 1 volta ne ho dubitato e chissà ancor quante me lo chiederò :rolleyes:

Wodan
21-03-2002, 01.31.30
Più di qualcuno e meno di molti...

Patcha Nero
21-03-2002, 01.33.49
Ve la finite con la matematica?
C'è il test che ho postato io per quello! :notooth:

The El-Dox
21-03-2002, 01.40.40
Originally posted by Patcha Nero
Ve la finite con la matematica?


serve a dimostrare il nostro basso livello intellettuale.

Mischa
21-03-2002, 01.48.40
io volevo dare una risposta articolata! :( ma se deve essere lapidaria... no.

bejita
21-03-2002, 03.05.52
penso di si, sono uno dei pochi che capisce k-enj quando parla... sto facendo progressi anche con andrew :cool:

oM&gA
21-03-2002, 07.14.46
si... e me ne rendo conto tutte le volte che guardo in faccia i miei colleghi di lavoro

Ray McCoy
21-03-2002, 08.51.31
No...

Anche se questo non significa che io non sia stupido...

Grevity
21-03-2002, 09.14.36
No...non molto.
Rifuggo ogni tipo di test sull'intelligenza, perchè dimostrare in maniera inconfutabile agli altri e a me stessa quanto sono stupida? ;) :D :D

Berek
21-03-2002, 09.36.28
Sì, per una volta ho voluto avere stima di me stesso :)

Dedalus
21-03-2002, 09.45.31
Non molto. Intorno alla media (spero). Se fossi intelligente sarei all'università adesso!

Bello però il post di Patcha. Gli si potrebbe obbiettare che gli animali non hanno coscienza di se, ma ne siamo proprio sicuri?

Berek
21-03-2002, 09.53.49
Originally posted by Dedalus
Non molto. Intorno alla media (spero). Se fossi intelligente sarei all'università adesso!

Questo non vuol dire... all'università ho trovato un sacco di gente che dell'intelligenza non ne aveva manco un briciolo e conosco gente che non è mai andata oltre le medie e che è di un'intelligenza straordinaria.

Dedalus
21-03-2002, 10.09.04
Originally posted by Berek


Questo non vuol dire... all'università ho trovato un sacco di gente che dell'intelligenza non ne aveva manco un briciolo e conosco gente che non è mai andata oltre le medie e che è di un'intelligenza straordinaria.

Ho poca fiducia in me stesso sullo studio. Mi sono rifiutato di fare l'università perchè sapevo che non avevo speranza di riuscire. Ma ci sarebbe un discorso da fare: Intelligenza=cultura (scuole-titoli di studi)?

Berek
21-03-2002, 10.38.11
Originally posted by Dedalus

Ho poca fiducia in me stesso sullo studio. Mi sono rifiutato di fare l'università perchè sapevo che non avevo speranza di riuscire.


A parere mio anche questo non vuol dire nulla. Tarparsi le ali è legittimo, ma in generale non ne vale la pena. Avresti potuto scoprire che quello che studiavi all'uni ti sarebbe potuto piacere e, come è noto, si studia meglio quando si studia qualcosa che piace. Avresti anche potuto scoprire che sei portato per qualcosa che non avresti mai detto. Avresti potuto scoprire che in realtà la tua sfiducia non era motivata. Certo, avresti potuto scoprire tutto questo come l'esatto contrario, ma questo non lo potrai mai sapere ;)



Ma ci sarebbe un discorso da fare: Intelligenza=cultura (scuole-
titoli di studi)?

Sempre secondo me Intelligenza <> cultura
L'intelligenza PUO' portare cultura, legata a lei ma non è la stessa cosa.
Ti faccio un esempio che ho letto qualche tempo fa su un giornale.
In India hanno condotto un test socio/culturale. Hanno disposto nel quartiere più povero e analfabetizzato di Nuova Dehli delle postazioni Internet per navigare sul web. I bambini di quel quartiere nonostante non avessero mai visto un computer si sono subito avvicinati e hanno cominciato a giocare con la postazione.
In brevissimo tempo (parlo in giornata) hanno imparato ad usare il mouse, la tastiera e il browser e a capire come funzionava la navigazione in internet.

Questo ti dimostra che anche se non c'è cultura l'intelligenza può esistere (come è vero il contrario ;) ) e quindi le due cose non sono la stessa. :)

Patcha Nero
21-03-2002, 10.52.19
Originally posted by Dedalus
Bello però il post di Patcha. Gli si potrebbe obbiettare che gli animali non hanno coscienza di se, ma ne siamo proprio sicuri?

A parte che la coscienza di se è anche essa una conseguenza dell'intelligenza... ma quella è una domanda che farei anche io...

Perché molti danno a priori che l'animale è "quasi un oggetto animato" e non ha coscenza di se o non "compila" (se posso usare questo termine) pensieri? Di sicuro non sono pensieri con parole (non ho mai visto un gatto parlare... :doubt:)... ma sempre pensieri sono... è magari fa anche ragionamenti logici... tipo quelli strategici quando caccia... potrebbero anche essere tutto frutto dell'istinto... ma fino a che punto sappiamo che l'istinto non possa sfociare in un PICCOLO SPRAZZO di intelligenza?
Finché non dimostrano in modo inconfutabile l'opposto di quello che ho detto qui sopra, io continuerò a guardare ai miei gatti come a delle micro-persone... :cool:

Dedalus
21-03-2002, 11.09.51
I bambini, di qualsiasi etnia ed estrazione sociale, sono come delle spugne che tutto assorbono. Perchè mancano di qualsiasi tipo d'esperienza e conoscenza. Il fatto che tu mi racconti non mi stupisce per niente: penso che se avessero fatto lo stesso esperiemento in un villaggio africano il risultato sarebbe stato simile. Mi avrebbe colpito invece se fossero stati dei trenta/quarantenni ad imparare così in fretta. Passiamo circa 12/13 anni ad imparare tutto quello che possiamo, poi decidiamo noi (dall'alto della nostra esperienza :rolleyes: ) cosa ci può essere utile e cosa no. E può capitare di trovare gente di 55 anni che ragiona come uno di tredici. Mi sono tarpato le ali dici? Non credo, sinceramente io e lo studio abbiamo un pessimo rapporto e se vuoi farti l'università in modo serio devi avere una grossa predisposizione per determinate materie, molta memoria e soprattutto devi voler riuscire. E una volta che hai finito gli studi, devi essere pronto a dimenticare tutto quello che ti hanno insegnato ed imparare giorno per giorno da chi ti sta intorno.

Obbiettivamente, non ce l'avrei fatta.

Dedalus
21-03-2002, 11.17.16
Originally posted by Patcha Nero


Perché molti danno a priori che l'animale è "quasi un oggetto animato" e non ha coscenza di se o non "compila" (se posso usare questo termine) pensieri? Di sicuro non sono pensieri con parole (non ho mai visto un gatto parlare... :doubt:)... ma sempre pensieri sono... è magari fa anche ragionamenti logici... tipo quelli strategici quando caccia... potrebbero anche essere tutto frutto dell'istinto... ma fino a che punto sappiamo che l'istinto non possa sfociare in un PICCOLO SPRAZZO di intelligenza?
Finché non dimostrano in modo inconfutabile l'opposto di quello che ho detto qui sopra, io continuerò a guardare ai miei gatti come a delle micro-persone... :cool:

Avendo avuto un gatto con una grande personalità (diversamente non sarebbe riuscito a sopravvivere a casa mia), mi posso dire d'acordo con te. Si pensano, e magari fanno anche pensieri moooolto articolati, quasi come i nostri. Provano emozioni come noi, ma abbiamo dei problemi di comunicazione. Secondo me i Delfini non sono poi molto + intelligenti dei gatti, ma riescono a capirci meglio dei gatti e per questo vengono considerati + intelligenti.

Berek
21-03-2002, 11.27.17
Originally posted by Dedalus
Mi avrebbe colpito invece se fossero stati dei trenta/quarantenni ad imparare così in fretta.

[...]

E può capitare di trovare gente di 55 anni che ragiona come uno di tredici.


Perfettamente daccordo, ma, tornando al discorso principale: intelligenza <> cultura, no? ;)



Mi sono tarpato le ali dici? Non credo, sinceramente io e lo studio abbiamo un pessimo rapporto e se vuoi farti l'università in modo serio devi avere una grossa predisposizione per determinate materie, molta memoria e soprattutto devi voler riuscire.


Credo che la predisposizione aiuti solo, faccia faticare di meno. Conoscevo persone in facoltà da me che nonostante avessero seguito percorsi di studio che nulla avevano a che fare col corso di laurea al quale partecipavo riuscivano lo stesso ad andare avanti, e gente che invece aveva una preparazione specifica e che arrancava negli studi.
Credo che molto dipenda dalla capacità di comprendere quello che si studia. E' un dono, secondo me, e non tutti ce l'hanno, ma non è necessario. C'è chi non l'ha eppure va avanti lo stesso perchè invece della comprensione ci mette la caparbietà e lo sforzo.
Per la memoria poi credo che non sia così fondamentale, almeno in certi tipi di studi. L'importante è come dicevo prima la comprensione, poi con quella si risolve tutto a mio avviso.



E una volta che hai finito gli studi, devi essere pronto a dimenticare tutto quello che ti hanno insegnato ed imparare giorno per giorno da chi ti sta intorno.


In effetti un grosso limite degli studi attuali è che ti danno la cultura, ma non la capacità di muoverti nel mondo del lavoro. Per certi versi è un continuo "ricominciare" ogni volta che si chiude un ciclo di studi.
Certo non si finisce mai di imparare e pensare che una volta finita la scuola si sia imparato tutto quello che è necessario è un grosso errore.



Obbiettivamente, non ce l'avrei fatta.

Beh, l'importante è che tu lo sappia e ne sia convinto. Sarai in pace con te stesso e avrai fatto la cosa giusta per la tua vita :)

Patcha Nero
21-03-2002, 11.27.33
Originally posted by Dedalus


Avendo avuto un gatto con una grande personalità (diversamente non sarebbe riuscito a sopravvivere a casa mia), mi posso dire d'acordo con te. Si pensano, e magari fanno anche pensieri moooolto articolati, quasi come i nostri. Provano emozioni come noi, ma abbiamo dei problemi di comunicazione. Secondo me i Delfini non sono poi molto + intelligenti dei gatti, ma riescono a capirci meglio dei gatti e per questo vengono considerati + intelligenti.

La mia gatta diceva "mamma"... :D

Si, si... lo so che è una cosa che pensano tutti i padroni di animali... ma quando la mia gatta lo faceva e c'erano ospiti, ti assicuro che tutti si giravano sconvolti ed increduli che era stata la gatta! :D

Anche se penso che per lei "mamma" significasse "distributore di mangiare"... :rolleyes:

Dedalus
21-03-2002, 11.38.59
La mia invece arrivava sul davanzale della finestra in cucina.....e bussava :eek: ! Bussava sul vetro perchè voleva entrare. Un mito!

palka
21-03-2002, 11.46.05
purtroppo sì.

elfebo
21-03-2002, 11.49.43
naturalmente.
La prima volta che ho fatto un test sul qi, senza conoscere cio' che mi aspettava, ho realizzato 112, che considerata la media , tra il 75 ed il 100, lo ritengo un ottimo punteggio.;)

DarkMage
21-03-2002, 12.03.26
si, molto... :cool:
il problema e che mi vedo circondato da deficienti :D

Bubusettete
21-03-2002, 12.06.24
Mmm no assolutamente, per intelligenza non e' uguale a cultura.
E poi Dedalus voglio specificare un'altra cosa sull'Universita'.

Allora l'intelligenza non e' assolutamente la cultura.
Tu puoi leggere, studiare finche' vuoi ma solo la persona intelligente avra' realmente capito cio' che è scritto, o quanto meno sara' riuscita ad arrivare a una conclusione, e magari potra' grazie all'intelligenza estrapolare tesi particolari e nuove da quel punto di partenza. Nei limiti della propria intelligenza.
C'è pero' da dire che la cultura ti arrichisce, e quindi ti stimola, percio' tiene le menti (di tutti i tipi :D ) sveglie e cariche, pronte a reagire agli stimoli e a crescere. Quando si dice che apre la mente, concordo in pieno. Ma la cultura non basta. Bisogna sapersi unire anche con le altre parti di noi, con i nostri tipi di sensibilita', con la conoscenza delle cose non per forza enciclopedica e letteraria, ma anche terrena e pratica. A proposito: v. Narciso e Boccadoro di Hesse. Quindi diciamo che a fine discorso io credo solamente che l'intelligenza sia una grossa molla verso la conoscenza. Chi e' intelligente si pone delle domande, e sono quei perchè, che in ogni campo portano alla ricerca di risposte, risposte che non esistiono o sono solo parziali, ma vanno cercate, nella filosofia, nella matematica, nell'informatica, in ogni branca del sapere. Cucina e passeggiate comprese. Dipende tutto dalle domande che spronano.

Sul rapporto intelligenza Universita'...naaa, ci sono tanti caproni, non credere, caproni che studiano non c'è che dire (anche che non studiano ma quelli non li stavo considerando) memorizzano, ripetono e vanno avanti. L'universita' e' fondamentalemnte una questione di metodo. Sembra il solito luogo comune ma lo ho imparato di persona. Adesso che ho acquisito un metodo (ma non e' detto che lo applichi logico :p ) mi rendo conto che, al di la' del proprio interesse personale, potrei iscrivermi anche ad un'altra facolta' e studiare cose che magari mi sono estraneee, tranquillamente. Parti dal piccolo e vai...
Tutto cio' si collega sempre al discorso sopra: se sei intelligente vivi l'esperienza diversamente, la cosa ti stimola, e le domande ci sono...

BlackLinX
21-03-2002, 12.36.13
No .. anzi ...

Yota
21-03-2002, 12.45.09
Bubusettete rulez:D

Bubusettete
21-03-2002, 13.07.48
Yota rulez :p
:kiss:

bejita
21-03-2002, 13.09.06
bejita rulez, tutti gli altri sucks :D :D :p

The El-Dox
21-03-2002, 13.10.43
adesso nn deviamo kuesto interessante. topik.

El-DoXXX drinkz and RulZ

Latin Lover in love
21-03-2002, 13.17.16
Latin Lover strikes always and forever ;)

Zeus
21-03-2002, 13.20.15
Mi basta sapere che non sono ignorante ma tutt'altro. Lascio agli altri definirmi intelligente o meno. Ci sarà chi mi reputa un bambino idiota, chi un uomo intelligente. Io non mi pronuncio.

Yota
21-03-2002, 13.22.30
Originally posted by Zeus_M
Io non mi pronuncio.
giusto...basta che uno sia cosciente di come è poi spetta agli altri giudicarlo,come sempre.

Dedalus
21-03-2002, 13.23.33
Bubusettete grazie per la risposta: è un'altro punto di vista che mi aiuta a farmi un quadro generale della situazione.

Ciao.

Bubusettete
21-03-2002, 13.29.28
Originally posted by Yota

giusto...basta che uno sia cosciente di come è poi spetta agli altri giudicarlo,come sempre.
E dimmi, come sei?

Yota
21-03-2002, 13.58.56
Originally posted by Bubusettete

E dimmi, come sei?
quello che intendevo dire è che se uno è conscio dei suoi pregi/limiti (qua non si parla solo di inteligenza però)sta bene,poi tanto sono gli alti a giudicarti.
Per risponderti io mi ritengo moderatamente furbo...l'intelligenza pura è per me un concetto astratto,molte volte quello che uno ritieni intelligente/furbo puo sembrare stupido ad occhi esterni,ma potrebbe essere anche utile ai propri "fini"...
l'unica cosa che mi viene da aggiungere è che cmq la furbizia/intelligenza è sempre utile,ma va coadiuvarla con una giusta dose di "cultura" (assolutamente non intesa in senso scolastico) perchè il risultato sia ottimo:D

(aka come scirvete tutto e niente:
ps se non mi laureo entro settembre nn mi ritengo + furbo..anzi...mi manca 1 esame e sono 2 sessioni che lo rimando:D )

MeTaLLo
21-03-2002, 14.04.45
si

grifis
21-03-2002, 14.07.24
Originally posted by Berek


Ti faccio un esempio che ho letto qualche tempo fa su un giornale.
In India hanno condotto un test socio/culturale. Hanno disposto nel quartiere più povero e analfabetizzato di Nuova Dehli delle postazioni Internet per navigare sul web. I bambini di quel quartiere nonostante non avessero mai visto un computer si sono subito avvicinati e hanno cominciato a giocare con la postazione.
In brevissimo tempo (parlo in giornata) hanno imparato ad usare il mouse, la tastiera e il browser e a capire come funzionava la navigazione in internet.



Come Socrate (mi pare) che insegnò ad uno schiavo la matematica in pochissimo tempo. (non ricordo bene il fatto)

Riguardo il topic: si.

Zeus
21-03-2002, 14.24.55
Originally posted by Yota

giusto...basta che uno sia cosciente di come è poi spetta agli altri giudicarlo,come sempre.

Certo, come dici tu bisogna sempre essere coscienti di come si è ma non solo ciò che riguarda l'aspetto intellettivo. Direi che bisogna essere coscienti di tutto quello che riguarda la nostra persona. Poi sta agli altri giudicare. Certo se tutti quanti dicono che uno è ignorante allora forse un dubbio ce lo si deve porre. Ma se al contrario molte persone (non i primi che passano per la strada) fanno presente che stupido non sei ma tutt'altro, allora vuol dire che forse forse potremo anche essere intelligenti.

Berek
21-03-2002, 14.27.03
Originally posted by grifis

Come Socrate (mi pare) che insegnò ad uno schiavo la matematica in pochissimo tempo. (non ricordo bene il fatto)


Beh, un insegnante "giusto" aiuta sempre molto :)

Comunque in quel caso hanno imparato da soli ;)

AlEiNl0vE
21-03-2002, 14.55.12
SI. Me lo dicono i prof...ma dicono ke mi perdo nelle stronzate :O

Patcha Nero
21-03-2002, 15.04.20
Originally posted by Zeus_M
Ci sarà chi mi reputa un bambino idiota, chi un uomo intelligente. Io non mi pronuncio.

Non ti preoccupare, bambino idiota, io ti reputo intelligente! ;)

:roll3: :roll3: :roll3:

bejita
21-03-2002, 15.08.03
Originally posted by H˙XĜñ
SI. Me lo dicono i prof...ma dicono ke mi perdo nelle stronzate :O

i tuoi prof sono sicuramente intelligenti :roll3:

Jimmy Woodman
21-03-2002, 15.12.31
Originally posted by Bubusettete
Risposta lapidaria.

Sono un piccolo omino di legno...cosciente dei suoi limiti.
Tutto qui.
:)

Socrates
21-03-2002, 15.15.56
No.

Per cio' che concerne intelligenza e cultura: una e' motore, l'altra combustibile. Se disunite, comportano un grave spreco.

Patcha Nero
21-03-2002, 16.18.34
Opinione personale (Pregiudizio? No: i pregiudizi si fanno senza i fatti sotto mano):

Molti di quelli che hanno detto "no", hanno detto una fesseria...

inglober
21-03-2002, 16.19.55
ho una grossa intelligenza logico-matematica

^*Moye*^
21-03-2002, 16.22.22
Beh, diciamo che mi ritengo intelligente per alcune cose e un po' meno intelligente per altre.....
Cmq sicuramente più intelligente di tantissime persone che ho conosciuto (purtroppo)

Riguardo al discorso cultura e intelligenza....
Secondo me bisogna innanzitutto distinguere tra cultura e erudizione, non so se mi spiego con questi due termini!
La cultura è secondo me qualcosa che uno si crea con l'esperienza, e in parte serve anche una dose di intelligenza per farne tesoro!
L'erudizione è invece quella che si apprende in maniera ristretta, fine a sè stessa, e che permette (disgraziatamente) a molte persone di andare avanti in ambiente scolastico e di passare anche per saggie e intelligenti.... :rolleyes:
Però poi rimane lì, queste persone non sono in grado di sfruttare ciò che apprendono, non sono in grado di comprendere a fondo quello che hanno imparato, e non possono essere definite "intelligenti"....... Questo sempre secondo me! ;)

alexakis
21-03-2002, 16.23.47

grifis
21-03-2002, 16.25.05
Originally posted by Socrates
No.



Dopo questa risposta, mi sta sorgendo un dubbio: quelli che hanno risposto no, che idea hanno dell'intelligenza? Cosa credete una persona debba fare o dimostrare per poter essere intelligenti?

Patcha Nero
21-03-2002, 16.40.36
Originally posted by grifis



Dopo questa risposta, mi sta sorgendo un dubbio: quelli che hanno risposto no, che idea hanno dell'intelligenza? Cosa credete una persona debba fare o dimostrare per poter essere intelligenti?

Stesso dubbio mio... se molti di quelli che sono tra gli intelligenti hanno risposto "no", allora l'intelligenza qual è? Rispondere "no"?

Stò messo male dunque... :sob:

Brus
21-03-2002, 16.48.56
Cosa devo fare in questo topic? :notooth:

Yota
21-03-2002, 16.53.25
Originally posted by Brus
Cosa devo fare in questo topic? :notooth:
spam come sempre:D


cmq nn posso giudicare l'iteligenza io sono IDyota:D

Ray McCoy
21-03-2002, 16.53.25
Essere intelligenti significa anche riconoscere i propri limiti... Anzi, significa soprattutto riconoscere i propri limiti... Socrate, già nominato, diceva "So di non sapere"... Io non sono intelligente... So di non sapere, e so di avere ancora tanto da imparare... Si diventa vecchi, quando si smette di imparare... E diventando vecchi, si diventa anche un po' più stupidi...

The El-Dox
21-03-2002, 16.58.31
Originally posted by Brus
Cosa devo fare in questo topic? :notooth:

bohhhhhhh... rispondere kon intelligenza ad un topik intelligente dove nn tutti sono intelligenti a postarvici... beeeeeeeeehoooooo :sob:

Marko120
21-03-2002, 17.05.18
SI. :)

Patcha Nero
21-03-2002, 17.17.06
Originally posted by -S-Piccolo-S-
Essere intelligenti significa anche riconoscere i propri limiti... Anzi, significa soprattutto riconoscere i propri limiti... Socrate, già nominato, diceva "So di non sapere"... Io non sono intelligente... So di non sapere, e so di avere ancora tanto da imparare... Si diventa vecchi, quando si smette di imparare... E diventando vecchi, si diventa anche un po' più stupidi...

Perché state sempre a dare queste definizioni esagerate?
Essere intelligenti non può essere qualcosa si più semplice?

E se ti chido cosa significa essere più saggio?
E se ti chiedo cosa significa essere più consapevole?
E se ti chiedo cosa significa essere più maturo?
E se ti chiedo cosa significa essere più modesto?

Mi daresti sempre una risposta del genere... una definizione "apocalittica" per ogni termine...

Secondo me quelle che hai detto tu sono "conseguenze" dell'intelligenza... diciamo anche di un'intelligenza elevata... Ma alla fine l'intelligenza l'abbiamo tutti... chi più, chi meno... ad esempio a Socrates non manca... a te non manca... a TUTTI quelli che hanno detto "no" non manca...

Stupido non è il contrario di intelligente (come hai fatto notare tu sotto il tuo post)... quindi anche chi è stupido ha un qualcosa di intelligenza... altrimenti non saprebbe neanche usare un cucchiaio... (ammenoché non sia malato o offeso) non riuscirebbe a capirne le modalità di utilizzo.

È inutile fare i modesti... siamo tutti almeno un po' intelligenti...
Rispondere "no"... beh... sapete voi cosa cavolo può significare... probabilmente avete confuso o "sopravvalutato" il significato di "intelligenza"...

Yota
21-03-2002, 17.21.16
Originally posted by Patcha Nero
È inutile fare i modesti... siamo tutti almeno un po' intelligenti...
Rispondere "no"... beh... sapete voi cosa cavolo può significare... probabilmente avete confuso o "sopravvalutato" il significato di "intelligenza"...
sul fatto che tutti si è + o - intelligenti nn c'è dubbio..tocca vedere poi quanto sei furbo e sai usare la tua intelligenza++cultura+fortuna

Ray McCoy
21-03-2002, 17.23.50
Originally posted by Patcha Nero
Secondo me quelle che hai detto tu sono "conseguenze" dell'intelligenza... diciamo anche di un'intelligenza elevata... Ma alla fine l'intelligenza l'abbiamo tutti... chi più, chi meno... ad esempio a Socrates non manca... a te non manca... a TUTTI quelli che hanno detto "no" non manca...

Ho detto no... Lo ripeto, non sono intelligente... E tuttavia, questo non significa che io non sia necessariamente sopra o sotto la media ;)

Patcha Nero
21-03-2002, 17.36.56
Originally posted by -S-Piccolo-S-


Ho detto no... Lo ripeto, non sono intelligente... E tuttavia, questo non significa che io non sia necessariamente sopra o sotto la media ;)

Ok... mi dici come fai ad usare il computer se non sei intelligente?

C'è qualcuno che ti legge il pensiero e lo fa per te? Ah! Ma che dico! Tu non sei intelligente... non puoi pensare... :rolleyes:

BlackLinX
21-03-2002, 17.38.14
Originally posted by Patcha Nero

Molti di quelli che hanno detto "no", hanno detto una fesseria...


Originally posted by grifis


Dopo questa risposta, mi sta sorgendo un dubbio: quelli che hanno risposto no, che idea hanno dell'intelligenza? Cosa credete una persona debba fare o dimostrare per poter essere intelligenti?

Se lo dite voi :rolleyes:

Per me l'intelligenza è uno di quelle qualità che puoi avere o no ... io sono più portato per altre cose ... ciò non vuol mica dire che sono idiota o che .. solo che magari l'intelligenza che prediligo è quella pratica ... capito?!? :D

Patcha Nero
21-03-2002, 17.44.41
Originally posted by BlackLinX


Se lo dite voi :rolleyes:

Per me l'intelligenza è uno di quelle qualità che puoi avere o no ... io sono più portato per altre cose ... ciò non vuol mica dire che sono idiota o che .. solo che magari l'intelligenza che prediligo è quella pratica ... capito?!? :D

Ah... ora ci sono pure i tipi di intelligenza... :boh:

Ma non vi potete attenere ai fatti (a volte) invece che andarvene sempre alle cose cervellotiche? :D

bejita
21-03-2002, 17.46.31
uhm forse era meglio metterla con "vi ritenete deficienti?"

BlackLinX
21-03-2002, 17.48.58
Originally posted by Patcha Nero


Ah... ora ci sono pure i tipi di intelligenza... :boh:

Ma non vi potete attenere ai fatti (a volte) invece che andarvene sempre alle cose cervellotiche? :D

HU? :confused:

Attenersi a quali fatti scusa?!? :)

Cmq intelligenza pratica era una specie di metafora .. vedila come un Saper fare le cose che richiedono l'uso di mani :D (o definizioni simili)

Ho parlato, AUGH! :o

Patcha Nero
21-03-2002, 17.49.28
Originally posted by bejita
uhm forse era meglio metterla con "vi ritenete deficienti?"

No... direi che siamo tutti un po' deficenti! :D




Originally posted by BlackLinX


HU? :confused:

Attenersi a quali fatti scusa?!? :)

Cmq intelligenza pratica era una specie di metafora .. vedila come un Saper fare le cose che richiedono l'uso di mani :D (o definizioni simili)

Ho parlato, AUGH! :o

Attenersi al fatto che l'intelligenza è una sola e ce l'hanno tutti (eccezioni a parte... dovute di solito a fattori genetici o eventi accidentali)!

¤Katy89¤
21-03-2002, 17.52.08
Non mi considero nè una stupida nè un genio, ritengo di essere nella media ;)

¤Katy89¤
21-03-2002, 17.53.15
Originally posted by Patcha Nero
No... direi che siamo tutti un po' deficenti! :D

:D :D :D

Brus
21-03-2002, 17.57.47
Originally posted by BlackLinX

Saper fare le cose che richiedono l'uso di mani :D

Fossi in te, andrei cauto con queste frasi :notooth:

BlackLinX
21-03-2002, 17.57.47
Originally posted by Patcha Nero


Attenersi al fatto che l'intelligenza è una sola e ce l'hanno tutti (eccezioni a parte... dovute di solito a fattori genetici o eventi accidentali)!

ok ok ... pensavo in senso genercio .. allora sì, certo che sono intelligente ... ma forse in CONFRONTO ad altri esseri umani ... :D (oé sembra che mi vanti di essere stupido hehehe :D :D )

Themis
21-03-2002, 18.01.40
Originally posted by Patcha Nero


Attenersi al fatto che l'intelligenza è una sola e ce l'hanno tutti

Nel senso che c'era un'intelligenza sola e ce la siamo divisa?

:D

Ah, ma allora si capiscono una sacco di cose :D :D

Brus
21-03-2002, 18.03.22
Originally posted by Themis


Nel senso che c'era un'intelligenza sola e ce la siamo divisa?

:D

Ah, ma allora si capiscono una sacco di cose :D :D

Il fatto è che qualcuno, dopo aver preso la sua % si rimetteva in fila, così ne ha presa il doppio...e c'è chi è rimasto senza :notooth:

Themis
21-03-2002, 18.05.48
Originally posted by Brus


Il fatto è che qualcuno, dopo aver preso la sua % si rimetteva in fila, così ne ha presa il doppio...e c'è chi è rimasto senza :notooth:

Acc ... i soliti raccomandati :notooth:

Dedalus
21-03-2002, 18.06.12
Originally posted by Patcha Nero


No... direi che siamo tutti un po' deficenti! :D

Infatti siamo tutti defidenti in qualcosa (Deficenti=Deficere=mancare di qualcosa, che può essere un'oggetto come di un'abilità od attitudine).

Mah, intelligenti lo siamo tutti chi più chi meno. Ma è il più od il meno che fa la differenza al giorno d'oggi. Normalmente pensiamo (anch'io) che i primari degli ospedali, gli ingenieri, gli scienziati ed i matematici (oltre ad altre classi di professione che non mi vengono in mente) siano persone intelligenti. Ma lo sono nel loro campo. Metteteli ai fornelli, od al vostro posto a fare il vostro lavoro, e vi ritroverete davanti degli imbranati incredibilio degli impiegati mediocri. E non parlo di fargli cambiare lavoro per un giorno, bensi per 4/5 settimane.

Io ho risposto no. L'ho fatto quasi senza pensarci.
L'ho fatto per fare il modesto? (Possibile)
L'ho fatto perchè mi ritengo intorno alla media dell'intelligenza? (Probabile)
L'ho fatto perchè (come dice Piccolo) so di non sapere? (....)
L'ho fatto perchè penso (spero) che l'intelligenza dell'uomo sia rispettabile, ma che esistono entità che millenni fa lo erano molto di più?
Lo faccio perchè credo in Dio, il quale nonostante sia perfetto ha creato un'essere imperfetto?

Scusate se ho fatto un topic complicato (forse, dipende da quanto siete intelligenti), ma ho espresso alcuni dei dubbi che mi accompagnano da lacuni giorni a questa parte.

bejita
21-03-2002, 18.23.37
Originally posted by Dedalus

gli ingenieri

TU hai una deficienza nella lingua italiana :D :p

Dedalus
21-03-2002, 18.25.23
Originally posted by bejita


TU hai una deficienza nella lingua italiana :D :p

Questo è risaputo :D .... purtroppo :O !

Patcha Nero
21-03-2002, 19.21.36
Originally posted by Dedalus


Infatti siamo tutti defidenti in qualcosa (Deficenti=Deficere=mancare di qualcosa, che può essere un'oggetto come di un'abilità od attitudine).



Io non l'ho detto... ma come vedete... avevo ragione! :D

Piumino
21-03-2002, 20.04.17
Sì.

grifis
21-03-2002, 20.06.02
Le tre persone che ritenevo essere intelligenti hanno postato no: così va il mondo.

Cmq sto scoprendo una cosa: i programmatori di motori grafici 3d sono per forza di cose intelligenti; quindi, Socrates, non mi raccontare balle:D:D:D

MarcoLaBestia
21-03-2002, 20.08.39
SI (he he) :D

maxippo
21-03-2002, 21.28.24
Sì, mi sono sempre considerato molto intelligente :p

Steve
21-03-2002, 21.56.00
Nn ho letto tutte le reply, cmq io personalmente mi ritengo un ragazzo intelligente.. Però c'è una cosa che vorrei aggiungere...quelli che nn si ritengono intelligenti, sbagliano, in quanto ogni persona ha l'intelligenza e il cervello, poi dipende da come uno li usa. Un ragazzo è stupido nn perchè nn è intelligente, ma perchè nn usa l'intelligenza...è diverso!
Ciao! ;) :D

bejita
21-03-2002, 22.02.43
Originally posted by grifis
i programmatori di motori grafici 3d sono per forza di cose intelligenti;

ma vaaaaaa, carmack è un deficiente, è finito 3o nella classifica di gamespy :D :p

Dinofly
21-03-2002, 22.05.54
Chi ha detto no?:D :D

Dinofly
21-03-2002, 22.06.54
MA MA LOL

bejita
21-03-2002, 22.09.37
Originally posted by Dinofly
Chi ha detto no?:D :D

:doubt:


Originally posted by Dinofly
MA MA LOL

sempre + :doubt:

sbazzone
21-03-2002, 22.10.58
si

Steve
21-03-2002, 22.13.18
Originally posted by bejita

ma vaaaaaa, carmack è un deficiente, è finito 3o nella classifica di gamespy

Come osi!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! :angry: :mad: :angry: :mad: :bash: :angry2:E' un mito invece!!!!!!
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.:D ;)