PDA

Visualizza versione completa : Xbox il vero successore del Dreamcast, questa volta è definitiva



City Hunter
14-01-2010, 13.49.01
Non che ce ne fosse bisogno, Xbox aveva i migliori titoli segari della scorsa generazione, molti di questi erano proprio ex progetti Dreamcast (gunvalkyrie per fare un esempio); e anche la filosofia della console era molto simile a quella segara e si contrapponeva pesantemente a quella delle rivali (cosa che non si può dire di 360).


Ma arriva un'ulteriore conferma:

How Xbox Could Have Helped The Dreamcast Survive - Microsoft - Kotaku (http://kotaku.com/5447897/how-xbox-could-have-helped-the-dreamcast-survive?skyline=true&s=x)


...SEGA hoped to make the original Xbox compatible with Dreamcast...

...SEGA Chairman Isao Okawa was not willing to go down without a fight. "Before Mr. Okawa passed away," tweets former Microsoft exec Sam Furukawa, "he visited Gates several times, to see if it would be possible to add Dreamcast compatibility into the Xbox." According to Furukawa, Okawa was offering the SEGA assets to Xbox, it seems, which would create a path for Dreamcast customers to migrate to the Xbox.



Furukawa says that Okawa negotiated with Gates himself, but he was unable to work out a deal to pass on the Dreamcast customers. Before Okawa, Furukawa adds, he gave over roughly US$ 900 million from his personal fortune to SEGA in order to keep the company afloat. (questa è una storia che conosciamo bene :( )


Viene da chiedersi come sarebbe andata se davvero Sega e MS avessero fatto in modo di far migrare tutta l'utenza segara su un'unica console, l'Xbox?
Ci sarebbe stata veramente la console unica per giocare tutti i titoli Sega?
Ci sarebbe ancora un'utenza segara unita e non dispersa tra mille console e situazioni che potrebbe incoraggiare lo sviluppo dei veri giochi SEGA?

sharkone
14-01-2010, 14.16.32
Questo articolo fa po' di chiarezza sulle cause della caduta dell'accordo Ms-Sega, o almeno una delle tante versioni. Anche perchè come Moore insegna ormai ognuno dice la sua ed un'altra versione parlava di una acquisizione Ms-Sega con il parere contrario dei manager Sega. Comunque mette ancora una volta luce su quanto Okawa fosse attento all'utenza e cercasse in qualche modo di volerla orientare.

Su come sarebbe andata difficile a dirsi. Sicuramente sarebbe stato meno problematico per i Sega Fan ma sulla situazione attuale di Sega, senza idee e dei team interni forti ed indipendenti...boh. Probabilmente ci sarebbe stata una acquisizione Ms-Sega e non una fusione Sammy-Sega. E in queste cose è sempre un terno al lotto su come va a finire, visto che ci sono team che vanno alla grande, altre case che muoiono all'improvviso. Considerando però la situazione attuale forse valeva la pena rischiare. Certo però i dirigenti dell'epoca non potevano aspettarsi una situazione come quella di oggi (situazione prodotti interni Japan).

Schubert
14-01-2010, 14.51.39
Secondo me sarebbe stata una buona cosa una fusione o comunque una partnership forte. Ci saremmo evitati di trovare i giochi Sega dispersi su tutte le console nella generazione scorsa e in quella attuale.
In più probabilmente Sega avrebbe mantenuto maggiormente la propria identità, sarebbe rimasta soprattutto una software house piuttosto che un publisher.

creonte_X
14-01-2010, 15.22.31
io al solito faccio il bastian contrario! :P
ma non per vezzo, beninteso.

anzi semmai il problema di sega è stato proprio quello di non avere una propria utenza CHIARA E DEFINITA, come Nintendo, EA, Rockstar ecc... e da lì il fallimento

cos'è un segaro? si on line ma non come il pc dell'epoca, si platfom pucciosi ma non come nintendo, si gdr ma non come namco/square ecc, si arcade tamarri ma non come capcom...

con questo non dico che non sarebbe stata intrigante un'acqusizione/patnership con microsoft, ma parlare di valore nel preservare i vg sega e che non si disperdessero lo trovo poco corretto.

Esistono vari modi di giocare e spesso le piattaforme ne esaltano alcuni a dispetto di altri. Specie nell'attuale e nelle future generazioni fossilizzarsi su 1-2 console vuol dire fossilizzarsi in certi generi.

sarebbe difficile oggi fare una console con Yakuza Kenzan, THTD e un REZ--- o sbaglio?

puntare su più piattaforme vuol dire poter ampliare i propri orizzonti, EA e Ubisoft fanno così. E non a caso chi si fossilizza su un genere, si fossilizza anche nella piattaforma (Square, NIS...)

Flip
14-01-2010, 17.25.59
Sega dentro MS?
Mmmhhh... penso a Rare e... no no!!
Mille volte meglio questa Sega che una Sega Yankee in mano a Microsoft:asd:

In parte son d'accordo con Creonte.
Se Sega dimezzava l'utenza tra una gen e l'altra (MD --> SAT --> DC) un motivo c'era. La sua non era un'utenza molto attaccata al marchio o ai prodotti. Anche perchè, a conti fatti, l'unico personaggio conosciuto di Sega è Sonic.
Noi siamo un caso a parte perchè siamo appassionati, ma la gente comune non è andata oltre a Sonic (e che comunque era NULLA paragonato ai personaggi Nintendo (come successo, intendo)). Ho degli amici che sono crsciuti anche co Mega Drive, ma non conoscono NULLA di Sega se non Sonic.

E poi, se Sega supportasse una console non giapponese, probabilmente non avremo mai visto nè Yakuza nè Valkyria Chronicles (sappiamo che i giapponesi non comprano console straniere), cioè i migliori prodotti Sega di questa gen..

sharkone
14-01-2010, 17.34.18
Se qualcuno è cresciuto con il Mega Drive difficilmente conosce solo Sonic di Sega, ma tanti altri personaggi e marchi.
Poi vabbè chi giocava giusto per passatempo c'era anche allora, così come su Super Nintendo, ma di certo non fa statistica.

Così come è inutile paragone le utenze di Md Sat e DC. La prima era una console di successo e di massa, che si divideva il mercato con Super Nintendo. Di certo non erano tutti segari:).

blake.
14-01-2010, 17.44.30
Un articolo di qualche tempo spiegava perché la Xbox 360 è da considerare la nuova Dreamcast. :asd:

Dreamcast 2.0 from 1UP.com (http://www.1up.com/do/feature?cId=3145154&did=1)


E io aspetto ancora Shenmue 3 in esclusiva. :(

sharkone
14-01-2010, 17.55.04
Beh è anche vero che volendo si potrebbe fare un articolo simile con qualsiasi console:asd:

Schubert
14-01-2010, 17.59.56
Secondo me invece Sega è stata l'unica hardware house insieme a Nintendo ad avere una propria identità ben definita. Un gioco Sega lo riconoscevi a prima vista. Lo stile segaro era presente in tutti i giochi, sia a livello di gameplay (arcade, mutuato dalla sala giochi) che propriamente stilistico, allo stesso modo in cui quando vedevi un gioco Nintendo pensavi subito "quello è un gioco Nintendo".

Io ripeto quello che dico sempre, cioè che secondo me da una parte ci sono Sega e Nintendo, due hardware house con uno stile peculiare e distintivo che erano in primis delle software house che producevano console e non viceversa.
Dall'altra parte adesso ci sono Sony e Microsoft, che invece non hanno mai avuto uno stile proprio e sono semplici contenitori generalistici di "ogni cosa". Di solito faccio il paragone con i videoregistratori: per me le console Sony e MS sono la stessa cosa, cioè delle macchine che ti permettono di giocare a qualsiasi tipo di giochi senza distinzione. Se compri una console Sony non lo fai per lo stile Sony (che non esiste), idem per Microsoft. Anche tra i giochi prodotti internamente (che comunque al contrario di Sega e Nintendo non costituiscono il grosso dell'offerta) non c'è una continuità stilistica e concettuale.
Quando invece compravi una console Sega o Nintendo lo facevi perchè volevi i giochi Sega e Nintendo.

E' per questo che trovo assurda la console war tra sonari e boxari. L'unica cosa che li differenzia è la console che possiedono, perchè non c'è la differenza di gusti che c'era tra segari e nintendari. La prova di questo è che a volte sonari diventano boxari o viceversa perchè magari l'altra console gli offre servizi migliori o perchè preferiscono il pad o qualche esclusiva. Motivazioni banali che sottintendono una console war banale.

Tra segari e nintendari invece c'era realmente differenza. Era una questione di gusti diversi. Un po' come preferire le more o le bionde. Qualcosa del genere.

Schubert
14-01-2010, 18.07.18
Un articolo di qualche tempo spiegava perché la Xbox 360 è da considerare la nuova Dreamcast. :asd:

Dreamcast 2.0 from 1UP.com (http://www.1up.com/do/feature?cId=3145154&did=1)


E io aspetto ancora Shenmue 3 in esclusiva. :(

Lo avevo letto tempo fa. Sono motivazioni pretestuose, un po' la stessa cosa di chi legge una profezia e mettendosi a riflettere trova tante "prove" della sua veridicità, senza tenere presente che ci sono migliaia di motivazioni che la potrebbero confutare.

Per me 360 non ha assolutamente niente di segaro.

sharkone
14-01-2010, 18.32.25
E' per questo che trovo assurda la console war tra sonari e boxari. L'unica cosa che li differenzia è la console che possiedono, perchè non c'è la differenza di gusti che c'era tra segari e nintendari. La prova di questo è che a volte sonari diventano boxari o viceversa perchè magari l'altra console gli offre servizi migliori o perchè preferiscono il pad o qualche esclusiva. Motivazioni banali che sottintendono una console war banale.

Quotone, così come sul resto ovviamente.
Anche per questo oggi la Cw si limita ad un tuo vs mio senza niente di grosso dietro. Si fa la Cw su chi ha spinto di più sull'online rispetto al single player ma ormai non ci sta neanche più quello visto che anche Sony sta andando in quella direzione, a differenza della gen scorsa.

Prima era proprio una questione di pensiero far parte di uno schieramento piuttosto che un altro, un modo di intendere il videogioco. Senza scendere nella retorica si poteva parlare benissimo di una filosofia dietro. Oggi invece è più una questione di cause fortuite: qualcuna delle poche esclusive, esperienze precedenti, acquisto di una prima che dell'altra.
Anche per questo è molto semplice vedere qualcuno passare così facilmente dalla parte del "nemico". Un po' come il trasformismo della seconda repubblica vs gli schieramenti serrati della prima :asd:.

Il discorso dei numeri sull'utenza segara lascerà sempre il tempo che trova. E' una utenza che è stata messa a dura prova, dagli altri come da Sega stessa, si è dispersa, in qualche parte ha perso la sua memoria storica.
Così come quelle tifoserie che non vincono nulla da tempo, e sono passati da stadi grandissimi a campetti di periferia (oddio nel calcio business questo le ha salvate forse), alla fine resistono in pochi. Non è una questione di identità. Ma che con gli anni le abitudini cambiano ma indubbiamente quando la scintilla torna il richiamo è forte. Proprio per questo si tende ad avercela tanto con chi di dovere e proprio per questo l'attesa verso determinati titoli e personaggi, news o quel che è, è così forte.

Hittakara
14-01-2010, 18.40.32
Beh è anche vero che volendo si potrebbe fare un articolo simile con qualsiasi console:asd:
:asd:

Giravano pure classifiche tipo "Ecco le migliori console della storia", col 360 tra i primi tre posti:asd:

creonte_X
14-01-2010, 19.27.03
a legger certi commenti e articoli pare che un segaro sia un pcista con le ali tarpate

alla fine sega è più persino vicina a nintendo che ai giochi pc, cosa per me ovvia ma a quanto pare non lo è per tutti.

schiapcom
15-01-2010, 13.59.39
:asd:

Giravano pure classifiche tipo "Ecco le migliori console della storia", col 360 tra i primi tre posti:asd:
Si vabbe' ma ste classifiche non ci azzeccano nulla manco andrebbero lette non han proprio senso per me'.
Ma non puoi paragonare console a cartucce con elettroniche limitate con console odierne con hardware complessi simil pc che senso ha.
Sicuramente il 360 e un gran console con una softeca da far paura ,solo che caspita e partita di un male,tra difetti di hardware e rrod che peggio di cosi' non credo si poteva nemmeno volendo.
Per dire la mia Jasper di gennaio 2009 fa un rumore che pare una turbina :asd:sempre se giochi da lettore,ma e un altro pianeta rispetto alla mia prima infatti non scalda molto ma meno delle vecchie.
360 cmq ha risolto i problemi di hardware,gli ultimi dati indicano un 1 per centro di rotture su Jasper ontana dall'essere ancora una console perfetta,vedi le ventole dissipatrici che sibilano a tratti = non son il max come qualita'.

sharkone
15-01-2010, 15.05.02
Che poi basta vedere l'assenza delle ragioni per le quali il 360 non potrà mai essere il DC per capire quanto sia viziata come classifica:asd:
http://img686.imageshack.us/img686/3014/sharkopacca.jpg

Ceppone
15-01-2010, 16.33.03
Personalmente questo annuncio non mi cre ne caldo ne freddo.Gia' il passaggio di Moore in Microsoft dopo nemmeno 10 mesi dalla "morte del Dreamcast" mi faceva puzzare non poco il naso,per non parlare poi del primo titolo per xbox mad in sega..jet set radio future (annunciato prima per dreamcast)...insomma,personalmente nulla di che.

City Hunter
15-01-2010, 17.16.10
Sega dentro MS?
Mmmhhh... penso a Rare e... no no!!
Mille volte meglio questa Sega che una Sega Yankee in mano a Microsoft:asd:

In parte son d'accordo con Creonte.
Se Sega dimezzava l'utenza tra una gen e l'altra (MD --> SAT --> DC) un motivo c'era. La sua non era un'utenza molto attaccata al marchio o ai prodotti. Anche perchè, a conti fatti, l'unico personaggio conosciuto di Sega è Sonic.
Noi siamo un caso a parte perchè siamo appassionati, ma la gente comune non è andata oltre a Sonic (e che comunque era NULLA paragonato ai personaggi Nintendo (come successo, intendo)). Ho degli amici che sono crsciuti anche co Mega Drive, ma non conoscono NULLA di Sega se non Sonic.

E poi, se Sega supportasse una console non giapponese, probabilmente non avremo mai visto nè Yakuza nè Valkyria Chronicles (sappiamo che i giapponesi non comprano console straniere), cioè i migliori prodotti Sega di questa gen..


Se andiamo a vedere, anche l'utenza nintendo è costantemente calata dal NES fino al GC nonostante i successi della casa di Mario.
quindi figuriamoci per Sega che ha avuto solo megadrive come console di successo...

Concordo con schubert, Sega come Nintendo aveva una sua identità ben distinta, anche se ai tempi era una delle case che spaziava di più in assoluto in quanto a generi, c'era comunque una continuità stilistica tra tutti questi giochi, molti lo chiamavano Sega Style, un'identità che ormai è andato quasi perduta.

Io potrei farti l'esempio di un amico, che non è proprio un appassionato, anzi, che quando ha visto mirror's edge mi ha sorpreso con "sembra un gioco Sega".

Per dire che i giochi Sega un tempo li riconoscevi subito così come quelli Nintendo e non c'era bisogno di frequentare forum o di essere super appassionati per accorgersene.

Ora semmai il sega style lo ritrovi più nei giochi prodotti da altre case piuttosto che in quelli che hanno il logo sega, ma questo èun altro discorso.


Sul discorso invece del "non avremmo mai visto valkyria e yakuza" io dico, ma secondo voi, se davvero l'accordo SEGA-MS fosse andato a buon fine e si fosse trasformato in un qualcosa di più, MS avrebbe usato Sega per sfondare nel mercato occidentale?

Secondo me invece quei giochi si sarebbero visti comunque, anzi Sega sarebbe stato il lasciapassare di MS per il Giappone, e chissà che a questo punto non ci sarebbe stato un 360 firmato SEGA per il mercato giapponese...

Più ci penso e più mi viene in mente che questa sarebbe stata l'unica via percorribile per non diventare l'EA dei poveri come invece è stato.

sharkone
15-01-2010, 18.30.53
Dubito ci sarebbe stato lo spostamento attuale di Sega in America, condizionato da una politica publisher. Microsoft è un publisher perchè avrebbe dovuto permettere una scalata di una concorrente?
Non ci sarebbero state neanche tutte le acquisizioni interne occidentali. Quindi il rischio di ritrovarsi una Sega americana era molto piccolo con MS secondo me, anche perchè altre voci raccontano di Ms intenta a comprare Square e fonderla con Sega. Quindi sicuramente era una acquisizione che puntava al Japan, non all'occidente. Resta da vedere come sarebbe andata a finire. Sicuramente giochi come un Yakuza o un Valkyria (previsto inizialmente per Xbox) ci sarebbero stati, ma sinceramente sono l'ultimo dei problemi:). Il resto... il mercato è talmente cambiato che magari sarebbe andata uguale. Magari non ci sarebbero stati neanche quei pochi arcade che ci sono, magari Sega sarebbe diventata un microteam peggio di Rare, magari avrebbero creato gli avatar. Così come magari avrebbero distribuito il 360 loro con ampie libertà, avrebbero goduto di una ristrutturazione migliore di quella suicida di Sammy, magari avrebbero goduto di soldi e pubblicità per i veri giochi Sega, del marketing e dell'hype che solo MS sa creare intorno alle proprie esclusive, e magari Yu Suzuki non sarebbe stato chiuso a chiave in uno scantinato.

Difficile a dirsi.