PDA

Visualizza versione completa : Siamo ancora esseri umani?



Mister X
29-10-2009, 18.19.25
Una persona viene fatta fuori in piena città.
Si accascia al suolo, esanime.
Delle persone che passano, nessuna si cura di lui.
Tranquillamente, lo scavalcano, forse un po' curiose.

Qui le foto: Esecuzione Napoli, i passanti scavalcano il cadavere - Galleria - Repubblica.it (http://www.repubblica.it/2006/05/gallerie/cronaca/attentato-napoli-dettagli/1.html)

Cioè, potrei capire che, nel panico, una persona non realizzi di andare a soccorrerlo o di chiamare le forze dell'ordine. Quello che con tutta la mia buona volontà non riesco a tollerare è la totale indifferenza alla morte, come se un cadavere sanguinante sotto casa fosse all'ordine del giorno.

Posso dirlo? Posso, almeno per una volta, scendere dal totem della mia morale, accantonare il mio razocinio e con rabbia giudicare?

Che schifo. Non mi sento di condividere nulla con delle macchine del genere.

ROLF
29-10-2009, 18.45.50
E' uno schifo immondo.

Un'altra cosa che tempo fa mi aveva veramente fatto rivoltare le budella era stata la notizia del funerale del primo morto di influenza A completamente deserto. nemmeno la madre che si avvicinava alla bara.

Inumano.

blake.
29-10-2009, 18.53.00
A me fa più schifo che qualcuno giudichi dalla propria stanza, seduto davanti al pc. Indignandosi per cose di cui non ha la minima, lontana cognizione di causa.

djdavis
29-10-2009, 19.30.14
A me fa più schifo che qualcuno giudichi dalla propria stanza, seduto davanti al pc. Indignandosi per cose di cui non ha la minima, lontana cognizione di causa.

Ma dovresti aver già capito che va bene essere un po' vili, ma non fino a questo punto!!:tsk::tsk:

sharkone
29-10-2009, 19.34.54
Penso che bisognerebbe contestualizzarlo nel discorso mafia. Probabilmente fosse stato ucciso da un rapinatore qualsiasi sarebbe stato soccorso da quelle stesse persone che fanno finta di nulla.

gigggi
29-10-2009, 20.01.16
neanche una piccola folla di curiosi ? non ci credo.

blake.
29-10-2009, 20.05.10
Ma dovresti aver già capito che va bene essere un po' vili, ma non fino a questo punto!!:tsk::tsk:

Vili? Ma perché?, dico io. Era un'esecuzione, non una rissa da bar. L'unica cosa che devi fare è prendere e andare via, svoltare l'angolo e chiamare la polizia... se ci riesci e non ti tremano le mani. Tralasciando poi che parte di quei "vili", sicuramente sono complici che facevano da palo.

Non è indifferenza, è esperienza. Su certe cose non c'è nessun bisogno pratico di correre sul cadavere e urlare strappandosi i capelli, o di gridare "all'assassino" o come in un film lanciarsi in un inseguimento.



edit - no, niente domanda.

MIKELE88
29-10-2009, 20.31.40
sono così incredibili che sembrano dei fake ste foto :|

Wiz
29-10-2009, 20.35.57
Mi accodo a quanto detto da Bob. Troppo facile decontestualizzare così, al caldo delle proprie stanze, seduti davanti ad un pc. Magari in città diverse dalla realtà di Napoli.
Era un'esecuzione, non una cavolo di rissa. Gente che lo fa per mestiere, gente che ti fa gelare il sangue e così, davanti ad un monitor è facile dire:
Io avrei fatto, io avrei detto...
E' paura, istinto di sopravvivenza. Non lo giustifico. Ma non sono neppure così pronta a puntare il dito. Io probabilmente sarei rimasta pietrificata. Lì.

blake.
29-10-2009, 20.40.45
Il fatto è che un passante, che ha visto la scena e magari gli è scappato pure mezzo sguardo sul sicario, dovrebbe soffermarsi sul cadavere, chiamare la polizia, e in bella vista di non-so-quanti-altri camorristi che controllano dire "io ora chiamo gli sbirri e vi ho pure visto in faccia". Pensiero correttissimo eh, anzi, molto razionale.

Eowyn.
29-10-2009, 20.49.18
Hanno fatto vedere il video al TG5. Una donna lo scavalca due volte (avanti e indietro).
Contestualizziamo quel che volete, ma porca miseria, scavalca un cadavere e nemmeno si cura di girarci intorno la seconda volta (passi che la prima non lo hai visto :rolleyes: ) oppure di abbassarsi a vedere se può far qualcosa ...

Mi ricordano i triestini che prendono il sole a Barcola con il cadavere di un uomo a pochi metri, sotto un lenzuolo... e lì mafia non c'è. Solo indifferenza.

blake.
29-10-2009, 21.33.35
Mah, di spiegazioni ce ne sono una marea secondo me. Una plausibile, è la complicità. La donna del gratta e vinci per esempio è palesemente complice, lo si capisce da come passa accanto alla vittima, e poi si mette in direzione opposta, davanti l'entrata, semi-rivolta verso l'interno, e da come va via in modo impassibile verso la stessa direzione che sceglie il sicario.

Poi Eowyn, a me sembra che qualcuno (quella che dici tu forse, non ricordo il video al 100%) si accerti delle condizioni alzandogli la testa.

Ma come ho detto, è istintivo andare via e non fare nulla sul luogo del delitto, si parla di camorra, e non puoi far vedere che ti interessi della cosa, sul posto.

Mach 1
29-10-2009, 22.06.09
essere umano ci sarai te!

Toto'
29-10-2009, 22.20.50
Ma come ho detto, è istintivo andare via e non fare nulla sul luogo del delitto, si parla di camorra, e non puoi far vedere che ti interessi della cosa, sul posto.

Se quelli vedono che ti avvicini al cadavere e chiami la polizia, tu non immagini quanti ce ne siano "in borghese".

Mi spiego: 2 magari l'hanno ucciso, ma ce ne sono altri 8 che fanno il palo.

Purtroppo è così. :(

[P]erfo
29-10-2009, 23.03.20
Il problema è che se li parli o anche solo ti fermi, puoi dare l'idea che tu voglia poi collaborare (potresti aver visto qualcosa, anzi sicuramente hai visto qualcosa se sei li in quel momento) e venire minacciato successivamente. Chi lo farebbe? La Mafia mica perdona, ci cagheremmo tutti sotto da quelle parti. Essere a Milano è una cosa, sotto al sud non c'hai scampo, pochi cazzi. Abbiamo tutti una vita, dei figli e delle attività a cui pensare: è ovvio dare delle proprietà quando si vive nel far west. Mi incazzerei piuttosto con chi in tutti questi decenni è andato a creare questa situazione senza uscita, su quella poraccia di gente che deve fingere di non vedere un morto davanti ai propri piedi, pur di tornare sana e salva a casa dai propri familiari.

Emerald_Weapon
29-10-2009, 23.16.26
Se sei testimone di un omicidio sei nei guai ovunque, non solo a Napoli

[P]erfo
29-10-2009, 23.19.49
Si, ma solo in italia politica e forze dell'ordine sono pappa e ciccia con la mafia in ogni dove, ergo appena denunci esce tutto :asd:

Ci vorrebbe un Super Eroe!
Forza Silvio!

blake.
29-10-2009, 23.23.42
Se sei testimone di un omicidio sei nei guai ovunque, non solo a Napoli

Appunto, e mò torno al topic, dove sta la mancanza di umanità? Secondo me manco ci ha pensato a dove passava quello che scavalca (o magari era complice).

Mentre per quelli che si allontanano o fingono di non vedere, be', mi pare una cosa ovvia. Ripeto il messaggio di prima, indignazione senza senso.

djdavis
29-10-2009, 23.24.30
Cmq anche essere complici di criminali secondo me significa essere vili appunto perché + o meno allo stesso livello di quel carnefice che ha ammazzato quell'uomo!!

blake.
29-10-2009, 23.26.45
No, significa essere criminali allo stesso modo. Altro che vili: delle merde.

Mister X
29-10-2009, 23.26.58
Secondo me manco ci ha pensato a dove passava quello che scavalca

Non puoi non fare caso ad un cadavere e comunque non è possibile passarci sopra senza accorgertene per due volte consecutive, a meno di non essere particolarmente rincitrullito. Quella non è paura: è menefreghismo e disprezzo della vita.

Se poi tu dici che sono tutti complici, beh, a me sembra una forzatura solo per giustificare il comportamento di quelle persone.

L'unica altra tesi possibile è quella indicata da [P]erfo: ogni altra azione diversa dall'indifferenza può essere vista come una presa di posizione, e quindi da punire.

djdavis
29-10-2009, 23.29.20
No, significa essere criminali allo stesso modo. Altro che vili: delle merde.

Appunto, ma pur sempre vili semplicemente perché se ne infischiano altamente della vita altrui! Morte tua, vita mia, per loro non funziona così??

blake.
29-10-2009, 23.34.01
Non puoi non fare caso ad un cadavere e comunque non è possibile passarci sopra senza accorgertene per due volte consecutive, a meno di non essere particolarmente rincitrullito. Quella non è paura: è menefreghismo e disprezzo della vita.

Se poi tu dici che sono tutti complici, beh, a me sembra una forzatura solo per giustificare il comportamento di quelle persone.

L'unica altra tesi possibile è quella indicata da [P]erfo: ogni altra azione diversa dall'indifferenza può essere vista come una presa di posizione, e quindi da punire.

Io dico tutti complici? Dove? Ne ho additati due, tra cui una palese, e quello che "scavalca" come probabile per aver fatto appunto quello che ha fatto. Oppure vuoi portare avanti la tesina del "eh ma a vesuvioland la gente se ne fotte pure dei morti e non c'ha umanità"?

Inoltre ti dico, anzi ti ASSICURO, che in situazioni simili l'adrenalina sale e non ti accorgi di molte cose ma agisci quasi per istinto. Fai cose in modo che una volta calmato ti domandi "ma che è successo?".

Insomma, il mio punto è dare un senso a quello che si è visto, al di là del merdone che bi-shotta quel maronno, mentre il tuo di scopo qual è? Dimostrare che a Napoli non c'è umanità?

blake.
29-10-2009, 23.35.59
Appunto, ma pur sempre vili semplicemente perché se ne infischiano altamente della vita altrui! Morte tua, vita mia, per loro non funziona così??

Tu a inizio thread intendevi la viltà con accezione di "poco coraggio", ora invece sei passato all'accezione morale? Se sì, allora son d'accordo, se sei rimasto alla prima fase, allora no.

LJP
29-10-2009, 23.37.26
capisco che uno possa rimanere lì,pietrificato dal terrore.
Ma quella ha scavalcato il corpo,la gente dentro il negozio continua a giocare alle slot machines.
Io sarei morto di paura,ma almeno una telefonata all'ambulanza o ai carabinieri l'avrei fatta.

Capisco cmq la cosa che la situazione è difficile,dato che se sei testimone e magari collaborare,sei una potenziale futura vittima.

Ma ragazzi,che schifo.
Poi la gente si indigna se uno fa sesso con un trans.

blake.
29-10-2009, 23.40.08
Aspetta LJP, questi giudizi frettolosi non sono proprio adatti. Che ne sai che quelli che son passati (tipo con la bancarella (?), tipo con la bimba, tipo che fa il salto al morto...) non abbiano chiamato la polizia, una volta girato l'angolo. Ti assicuro che farlo sul posto sarebbe stato un errore grave.

Mister X
29-10-2009, 23.48.57
Insomma, il mio punto è dare un senso a quello che si è visto, al di là del merdone che bi-shotta quel maronno, mentre il tuo di scopo qual è? Dimostrare che a Napoli non c'è umanità?

La mia tesi non è si è mai limitata ad un'area geopolitica in particolare: era una considerazione più vasta di quello che sta succedendo praticamente in ogni dove (l'indifferenza massiccia nei confronti dell'Altro), e questo evento era solo un pretesto per parlarne.

Io capisco che tu ti senta chiamato in causa in quanto napoletano, ma se ora siete in questa situazione e non avete ("giustamente" aggiungo: anche io mi cagherei addosso) la forza per ribellarvi alla camorra è in parte anche colpa di queste persone che, grazie alla loro indifferenza ed omertà, favoriscono questo sistema vessatorio.

djdavis
29-10-2009, 23.50.54
Tu a inizio thread intendevi la viltà con accezione di "poco coraggio", ora invece sei passato all'accezione morale? Se sì, allora son d'accordo, se sei rimasto alla prima fase, allora no.

Riguardo alla prima fase, intendo dire che bisogna cercare di non farsi prendere dal panico, cercare di studiare il più velocemente possibile la situazione e chiamare i soccorsi e i carabinieri al momento opportuno e nel posto giusto il + lontano possibile dallo sguardo dell'assassino e dei possibili complici e poi fuggire (e magari tornare in un secondo momento per incontrare i carabinieri)!! Lo so che non è tanto facile, ma non provare almeno a fare tutto questo pur sapendo come limitare al massimo i rischi secondo me è abbastanza da vili!!

blake.
29-10-2009, 23.54.23
La mia tesi non è si è mai limitata ad un'area geopolitica in particolare: era una considerazione più vasta di quello che sta succedendo in tutto il mondo (specialmente in Italia), e questo evento era solo un pretesto per parlarne.
Be' Mister, mi sei sembrato un bel po' duro nel giudizio iniziale, come se fosse successo qualcosa ben peggiore dell'omicidio stesso. Almeno questa è stata la mia impressione.


Riguardo alla prima fase, intendo dire che bisogna cercare di non farsi prendere dal panico, cercare di studiare il più velocemente possibile la situazione e chiamare i soccorsi e i carabinieri al momento opportuno e nel posto giusto il + lontano possibile dallo sguardo dell'assassino e dei possibili complici e poi fuggire (e magari tornare in un secondo momento per incontrare i carabinieri)!! Lo so che non è tanto facile, ma non provare almeno a fare tutto questo secondo me è abbastanza da vili!!
Scusa, ancora non ho capito come fai a dire che non sia stato fatto. Secondo te il corpo lo hanno scoperto casualmente passando di pattuglia in quella zona?

La telecamera riprende 3 metri di spazio. Il resto, quello che fanno i passanti dopo l'angolo, non si è visto, è probabile che tutti abbiano chiamato la polizia o che l'abbia fatto uno solo, fatto sta che non puoi andare giù di criticone senza sapere.

E comunque no. Scordati che durante un'esecuzione hai la mente tanto lucida da pensare a piani intergalattici. Garantito.

djdavis
30-10-2009, 00.05.50
E comunque no. Scordati che durante un'esecuzione hai la mente tanto lucida da pensare a piani intergalattici. Garantito.

Forse se io in quel momento passassi lì per caso e chiamassi subito aiuto ignaro che magari fosse stata un'esecuzione, penso che invece avrei la mente lucida appunto almeno per chiamare i carabinieri, mica intendevo dire che avrei escogitato un piano intergalattico (come se volessi complicarmi la vita apposta)!!

blake.
30-10-2009, 00.11.25
No va be', ho detto esecuzione ma era un riflesso involontario. Intendo dire che quando vedi certe cose, quando vedi la criminalità allo stato puro, hai il battito accellerato e un rilascio di adrenalina non indifferente, che cominci a pensare in modo istintivo e non più razionale. Te lo posso assicurare visto che mi è capitato (niente omicidi per fortuna).

funazza
30-10-2009, 00.12.47
Forse se io in quel momento passassi lì per caso e chiamassi subito aiuto ignaro che magari fosse stata un'esecuzione, penso che invece avrei la mente lucida appunto almeno per chiamare i carabinieri, mica intendevo dire che avrei escogitato un piano intergalattico (come se volessi complicarmi la vita apposta)!!


chiamali i carabinieri però, perché se gli scrivi un messaggio non capiscono. e non è colpa loro :asd:

BattleByzan53
30-10-2009, 00.19.41
guardate la situazione è semplice:chi non vive in questa terra macchiata di sangue non può capire il sentimento comune di fronte a queste cose.sono 30 anni che i clan camorristici si fanno guerra,e quando dico guerra dico guerra.ormai da noi vige un disinteressamento spaventoso.certe scene capitano più volte durante l'anno e la gente fa finta di niente,vuoi per paura,vuoi per abitudine.non cetrano riflessi,sangue freddo,film polizieschi mafiosi e stronzate simili.bisogna entrare nella psicologia di una popolazione abbandonata dallo stato e dal resto d'italia in un contesto dove la camorra è notevolmente più forte di esso.

blake.
30-10-2009, 00.25.45
guardate la situazione è semplice:chi non vive in questa terra macchiata di sangue non può capire il sentimento comune di fronte a queste cose.sono 30 anni che i clan camorristici si fanno guerra,e quando dico guerra dico guerra.ormai da noi vige un disinteressamento spaventoso.certe scene capitano più volte durante l'anno e la gente fa finta di niente,vuoi per paura,vuoi per abitudine.non cetrano riflessi,sangue freddo,film polizieschi mafiosi e stronzate simili.bisogna entrare nella psicologia di una popolazione abbandonata dallo stato e dal resto d'italia in un contesto dove la camorra è notevolmente più forte di esso.

Firmato Associazione per il Turismo della Regione Campania.

BattleByzan53
30-10-2009, 00.28.14
Firmato Associazione per il Turismo della Regione Campania.

????????guarda che io sono di li:)

blake.
30-10-2009, 00.30.49
Anche io. :)











era per stemperare i toni dai

zeder
30-10-2009, 09.30.07
le violazioni della privacy si susseguono a ritmo inquietante: a napoli, oramai, non si può ammazzare qualcuno senza essere ripresi dalla telecamere.

il tutto, e qui è lo scandalo, nel silenzio del SUK (sindacato unitario dei killer, aderente a confcamorra), che dimostra una volta di più la sua inadeguatezza e la sua incapacità di tutelare i suoi stessi associati: questi onesti lavoratori della pistola vengono ripresi da telecamere a circuito chiuso in assenza delle prescritte autorizzazioni, dunque in palese violazione dello Statuto dei lavoratori.
-_-'

Pristo
30-10-2009, 10.21.02
servono parole?
http://img229.imageshack.us/img229/3205/immagine2kd.jpg

Gatto_Nero
30-10-2009, 10.47.59
Dovrei dire quello che penso.....già dovrei. Ma non lo faccio. Esattamente come i personaggi della vicenda in questione, che avrebbero dovuto o quantomeno potuto fare qualcosa che non fosse (se non altro) mostrare la più completa e totale indifferenza, ma non l'hanno fatto. Quindi mi associo al loro comportamento e non dirò nulla neanch'io.
Anche perchè Pristo ha ragione, le parole non servono.

funker
30-10-2009, 12.09.28
http://img229.imageshack.us/img229/3205/immagine2kd.jpg
Ma scusate, chi vi dice che la signora che lo scavalca due volte non stesse andando in giro per cercare aiuto? Chi vi dice gli sia passata sopra con futilità? Cosa doveva fare l'uomo col bambino in braccio, fermarsi? Indicare il rigolo di sangue caldo sulla tempia spappolata della vittima e spiegare al bimbo di cosa si tratta? Ma in generale cosa dovevano fare tutti, assicurarsi che fosse realmente morto? Dopo due colpi d'arma da fuoco esplosi a meno di 50 cm di distanza? Dopo 10 secondi dall'omicidio?

Se si vuole accusare l'indifferenza dei napoletani mostrando un video del genere in prima serata su tutte le reti, lo si faccia nel momento in cui nessuno di essi esporrà la propria testimonianza alle autorità.

Perché la vergogna non sta nel gesto di scavalcare un ammasso di carne morta steso sul marciapiede, ma nel non dire una parola per paura di minacce e ritorsioni. Continuando a fornire il carburante che alimenta tutte le mafie del mondo: una triste miscela di paura e omertà.

Pristo
30-10-2009, 12.12.48
Napoli, la città che non esiste più
di Bruno Gravagnuolotutti gli articoli dell'autore Persino Roberto Saviano, che di fredda ferocia se ne intende, si è stupito nel commentare il video sull’omicidio del Rione Sanità. Come davanti a una novità. «Un video tragico», ha detto. Aggiungendo: «Colpisce la serenità del contesto, dai passanti ai testimoni». È esattamente così, e infatti il primo dato con cui fare i conti è proprio la noncuranza che accompagna la sequela di piccoli fatti rivelatori, attorno al delitto. Il palo che guarda la vittima, l’ingresso in scena dell’assassino, ostacolato da una donna intenta al «gratta e vinci». E poi gli spari sulla vittima, inferti come una mossa di scopa su un sacchetto di immondizia, al quale si dà un calcio come colpo di grazia. E infine i passanti, che si allontanano come dinanzi a un tamponamento. Con la signora che incespica nel morto, lo controlla per vedere se è morto. E un venditore che si allontana col banchetto, come per ripararsi dalla pioggia. Non manca la nota folkloristica: il killer spara e fa le corna. Roba da far impallidire Quentin Tarantino. E capace di rimpicciolire Pulp fiction o Gomorra, alla stregua di Biancaneve e i sette nani. Un conto è pur sempre una fiction, o una narrazione iperreale sopra le righe. Altro la realtà pura e semplice, così come davvero accade ormai a Napoli: apocalissi quotidiana e distratta. Dentro le righe di una normalità agghiacciante, chenon agghiaccia più nessuno. Allora chiediamoci: come ci si è arrivati? Cosa è cambiato nel profondo della vita dei singoli e nella percezione collettiva, al punto da rendere «sereno» l’orrore? Ovvio sulle prime scomodare la storia, e la lunga sequela di arretratezze e illegalismi che hanno finito per scolpire rassegnazione e scetticismo nei napoletani. Dal vicereame spagnolo, a Masaniello, alla questione meridionale, fino alla «monnezza» e a Lady Mastella.... ma sarebbe fiato sprecato. L’eterna geremiade su Napoli e i suoi mali. La verità vera è più grave e inquietante: la città non c’è più. È implosa su se stessa. Ed è animata da un unico istinto: sopravvivere biologicamente. Senza comunità né linguaggio, senza neanche più un «dialetto», senza cielo né mare. Un formicaio squassato dal terremoto delle emergenze, dove ogni espressività, identitaria e politica, è ridotta al grado zero. Nei singoli, nei gruppi sociali e nel ceto politico (personalistico). Talché il Rione Sanità, elevato da Eduardo a simbolo di esistenza illegale e però solidale, è diventato l’asettico obitorio di qualsivoglia luogo nel mondo. Dove al più si controlla l’ubicazione dei cadaveri, e ci si scansa per non sbatterci. E alla fine è come se i napoletani abbiano accettato in silenzio l’annuncio fatto tempo fa dal maestro Roberto De Simone, massimo «genio del luogo» musicale: «Via da Napoli, e seppellitemi altrove!». I napoletani nel loro intimo non ci sono più, se ne sono già andati e moriranno altrove. Per non morire (magari ammazzati) in una Napoli, che grazie a Stato, politica notabilare e camorra, se ne è già andata via. Via da Napoli.
dall Unità dice tutto lui...

funker
30-10-2009, 12.24.07
Tutto questo magnifico ragionamento su un video che inquadra un angolo di 3 metri di strada. Un video che riprende piccoli gesti, parziali, non chiari, senza audio.

Ma poi, ancora non capisco, cosa doveva fare la gente?

Comportarsi come i civilissimi vouyer che rallentano ad ogni incidente in autostrada? Dovevano fare cerchio intorno al cadavere? Dovevano fare foto ricordo? Dovevano correre dietro all'assassino brandendo un cellulare con chiamata in corso alla Polizia? Dovevano fargli la respirazione bocca a bocca? A uno con la tempia squarciata e gli occhi semi-aperti?

Ma via.

destino
30-10-2009, 12.25.23
Se si vuole accusare l'indifferenza dei napoletani mostrando un video del genere in prima serata su tutte le reti, lo si faccia nel momento in cui nessuno di essi esporrà la propria testimonianza alle autorità.


ma infatti il video è stato diffuso perchè nessuno parla, nessuno ha visto o sentito niente, mica per fare spettacolo

funker
30-10-2009, 12.27.40
ma infatti il video è stato diffuso perchè nessuno parla, nessuno ha visto o sentito niente, mica per fare spettacolo
Non ho letto/visto niente a riguardo, ho solo notato le reazioni sul web per un video che per quanto ne so è stato girato ieri mattina.

destino
30-10-2009, 12.30.51
Non ho letto/visto niente a riguardo, ho solo notato le reazioni sul web per un video che per quanto ne so è stato girato ieri mattina.

Killer in azione nel quartiere Sanità, poi fa le corna al morto: il video dell'orrore - Corriere del Mezzogiorno (http://corrieredelmezzogiorno.corriere.it/napoli/notizie/cronaca/2009/29-ottobre-2009/killer-spietato-azione-quartiere-sanita-ecco-video-orrore-1601932593080.shtml)



A CACCIA DEI SICARI - Ora quelle immagini analizzate e scandagliate dagli inquirenti e dalla procura napoletana diventano pubbliche. Non per alimentare lo spirito voyeuristico dei media, ma perché la Procura cerca ancora di dare un nome agli assassini di Mariano Bacioterracino, al tandem della morte che entrò in azione l'11 maggio di cinque mesi fa.


5 mesi e nessuno ha visto niente e ne sa niente, il video è messo li per sensibilizzare le coscenze a rompere questo muro di omertà.

funker
30-10-2009, 12.33.51
Mi mancavano parecchie informazioni allora.

Paura e omertà.
È rimasto solo questo.

Gatto_Nero
30-10-2009, 14.55.53
Si ma l'avete sentita l'intervista alla moglie del tizio che è stato ammazzato???
E' più raccapricciante del video....praticamente SE NE SBATTE LE @@!!! Una cosa pazzesca!!! "ah ma la gente parla se ha voglia di parlare", signora le hanno ammazzato il marito "eh ma succede, che ci devo fare?" PAZZESCO!!!!

radoen
30-10-2009, 14.59.59
la scena è agghiacciante, e non mi sento di biasimare chi scappa via visto quello che si vede nel video. Fa schifo vedere gente che passa sopra un cadavere come fosse un giornale? Si. Fa schifo vedere la gente che se ne frega? Si. Però bisogna tener conto del fatto che quello che è successo è frutto di "giustizia parallela", chi si associa a determinate organizzazioni sa benissimo (o almeno lo spero per lui) a cosa va in contro, e da quello che ho letto sui giornali l'uomo ucciso non era esattamente un novello del "settore". Per come la vedo io la cosa è stato semplicemente un regolamento di conti tra membri di una società parallela (vi prego non fraintendetemi non sono pro mafie), e la gente che sta zitta probabilmente lo fa per rimanerne fuori. Sono arrabbiato si perchè vedo l'umanità andare a "donne dai facili costumi" ma non credo si potesse fare nulla di più e volendo essere cinico visto che non si è fatto male nessuno al di fuori di quel micro-macro-mondo può anche andar bene così, come ho detto all'inizio se ci sei dentro sai a cosa puoi andare in contro, fosse scappato il morto tra i passati allora la vedrei in modo diverso visto che non è normale finire ammazzati mentre si va a fare la spesa o a comprare il giornale solo perchè in quel momento era in atto un "procedimento giuridico" di una società di cui non si fa parte.
spero di non essere frainteso.

PS inutile dire che lo Stato potrebbe fare di più.

boys
30-10-2009, 16.33.03
si siamo ancora esseri umani e se fossi a napoli e mi trovassi in una vicenda simile mi farei i cazzi miei senza sentirmi in colpa , punto

@gatto la moglie li conoscera' pure gli assassini , pero' ha dei figli e la camorra non dimentica niente ...

blake.
30-10-2009, 16.42.44
Ma poi, ancora non capisco, cosa doveva fare la gente?
Scavalvare le giostre lì di fianco, così da soddisfare la morale di chi si sente indignato per il cadavere che viene scavalcato.

http://img406.imageshack.us/img406/8417/12568355197310104c9f1.jpg

Alborosso
30-10-2009, 16.45.21
si siamo ancora esseri umani e se fossi a napoli e mi trovassi in una vicenda simile mi farei i cazzi miei senza sentirmi in colpa , punto

@gatto la moglie li conoscera' pure gli assassini , pero' ha dei figli e la
camorra non dimentica niente ...

Hai ragione non per niente grazie all'omertà ci ritroviamo con la mafia/camorra/ndrangheta ecc. ecc. che fanno quello che cazzo vogliono. Continuiamo pure così basta poi non lamentarsi se quando crescono fanno fuori anche i figli che per allora avranno seguito la splendida carriera del padre. :birra:

ps. bella foto imanewbie, peccato che si vede benissimo che c'è un sacco di posto dove passare, senza contare la bella esposizione di sigarette di contrabbando :asd:

aplo
30-10-2009, 16.48.24
Pensa Niubbo che è la prima cosa che mi è venuta in mente guardando lo spicchio di terreno ripreso dalla telecamera, passavano talmente tutti cosi vicino all'uomo che la cosa era troppo anomala , ho pensato anche io che fuori inquadratura ci fosse qualcosa che ingombrava il passaggio "cosa non rara a Napoli e nemmeno a Roma " però poi mi son convinto che era solo una mia impressione.


Cya

blake.
30-10-2009, 16.51.30
ps. bella foto imanewbie, peccato che si vede benissimo che c'è un sacco di posto dove passare, senza contare la bella esposizione di sigarette di contrabbando :asd:
Ma perpiacere va. Ora comincia il "climbing" pure davanti all'evidenza?



Pensa Niubbo che è la prima cosa che mi è venuta in mente guardando lo spicchio di terreno ripreso dalla telecamera, passavano talmente tutti cosi vicino all'uomo che la cosa era troppo anomala , ho pensato anche io che fuori inquadratura ci fosse qualcosa che ingombrava il passaggio "cosa non rara a Napoli e nemmeno a Roma " però poi mi son convinto che era solo una mia impressione.


Cya
Persino lo scooter passa di là (:doubt:).

boys
30-10-2009, 16.56.47
Hai ragione non per niente grazie all'omertà ci ritroviamo con la mafia/camorra/ndrangheta ecc. ecc. che fanno quello che cazzo vogliono. Continuiamo pure così basta poi non lamentarsi se quando crescono fanno fuori anche i figli che per allora avranno seguito la splendida carriera del padre. :birra:

ps. bella foto imanewbie, peccato che si vede benissimo che c'è un sacco di posto dove passare, senza contare la bella esposizione di sigarette di contrabbando :asd:

si ma queste cose le devi dire alle forze dell ordine/stato/politici/ecc... non alla gente comune che rischia (loro) di prendersi qualche pallottola per sbaglio tutti i giorni ...
e comunque per me che sono di roma e per te che stai a torino e' molto facile parlare di queste cose ...:birra:

Gatto_Nero
30-10-2009, 17.10.45
@gatto la moglie li conoscera' pure gli assassini , pero' ha dei figli e la camorra non dimentica niente ...
E allora vai di omertà che così i figli sono più al sicuro...:tsk:


Ma perpiacere va. Ora comincia il "climbing" pure davanti all'evidenza?
Veramente dall'altro lato della strada ci si passa benissimo. Ci sono pure parcheggiate delle macchine. Uno che ha almeno un filo di buon senso preferisce attraversare la strada piuttosto che passare sopra un cadavere...


si ma queste cose le devi dire alle forze dell ordine/stato/politici/ecc... non alla gente comune che rischia (loro) di prendersi qualche pallottola per sbaglio tutti i giorni ...
e comunque per me che sono di roma e per te che stai a torino e' molto facile parlare di queste cose ...:birra:
Concordo sul fatto che per noi che non viviamo quotidianamente queste situazioni sulla nostra pelle effettivamente parlare è facile...detto questo...ma se non c'è un caxxo di nessuno che PARLA la polizia che cavolo ci può fare? Si mette ad arrestare persone a muzzo? E lo stato? Dovrebbe mandare l'esercito (oddio, io un pensierino ce lo farei...)? Dovrebbe fare delle leggi speciali x napoli? Dai, se i cittadini non fanno i cittadini è inutile pretendere che lo stato faccia lo stato...

GomeZ
30-10-2009, 17.12.55
Scavalvare le giostre lì di fianco, così da soddisfare la morale di chi si sente indignato per il cadavere che viene scavalcato.


scusa ma stai dicendo che c'era una sola via percorribile per giustificare della gente che transita sopra ad un cadavere?

ti e' mica venuto in mente che non e' esattamente quello il punto della questione?

blake.
30-10-2009, 17.22.04
Veramente non c'è un punto della questione, se non quello di asserire la propria indignazione per la mostruosa gente di Napoli.

boys
30-10-2009, 17.24.50
E allora vai di omertà che così i figli sono più al sicuro...:tsk:


Veramente dall'altro lato della strada ci si passa benissimo. Ci sono pure parcheggiate delle macchine. Uno che ha almeno un filo di buon senso preferisce attraversare la strada piuttosto che passare sopra un cadavere...


Concordo sul fatto che per noi che non viviamo quotidianamente queste situazioni sulla nostra pelle effettivamente parlare è facile...detto questo...ma se non c'è un caxxo di nessuno che PARLA la polizia che cavolo ci può fare? Si mette ad arrestare persone a muzzo? E lo stato? Dovrebbe mandare l'esercito (oddio, io un pensierino ce lo farei...)? Dovrebbe fare delle leggi speciali x napoli? Dai, se i cittadini non fanno i cittadini è inutile pretendere che lo stato faccia lo stato...
purtroppo la bacchetta magica per risolvere il tutto non c e' , pero' per cominciare , magari alcuni apparati dello stato potrebbero smetterla di essere collusi con camorra/mafia ecc...:D

Alborosso
30-10-2009, 18.15.13
Ma perpiacere va. Ora comincia il "climbing" pure davanti all'evidenza?



Persino lo scooter passa di là (:doubt:).

Mi sembra che sia tu a voler giustificare a tutti i costi quella gente, vorrei farti notare che se guardi bene il video quello della sigarette sbaracca tutto e va via quindi c'è tutto il posto possibile per passare, ma come ti ha fatto notare qualcuno non è quella la questione.

blake.
30-10-2009, 18.19.40
Sì, sono stupido purtroppo, spiegami la questione.

gigggi
30-10-2009, 19.00.07
Sì, sono stupido purtroppo, spiegami la questione.

io te l' ho sempre detto ma tu non mi credevi. finalmente te ne sei accorto :sisi:

blake.
30-10-2009, 19.13.33
ma lol :D

FALLEN_ANGEL_664
30-10-2009, 20.08.35
Si ma l'avete sentita l'intervista alla moglie del tizio che è stato ammazzato???
E' più raccapricciante del video....praticamente SE NE SBATTE LE @@!!! Una cosa pazzesca!!! "ah ma la gente parla se ha voglia di parlare", signora le hanno ammazzato il marito "eh ma succede, che ci devo fare?" PAZZESCO!!!!

La moglie del colonnello von Stauffenberg mi pare che raccontò ai figli, una volta fallito l'attentato, che il loro padre aveva fatto una cosa molto brutta cercando di assassinare Hitler e che dovevano ringraziare Dio per aver protetto il fuhrer.

Avresti criticato anche lei?


Dai, se i cittadini non fanno i cittadini è inutile pretendere che lo stato faccia lo stato...

E se lo stato non c'è, non ci sono i cittadini. E' un serpente che si morde la coda.

Attendendo nell'ombra,
FALLEN ANGEL 664

Di0
30-10-2009, 20.32.13
La moglie del colonnello von Stauffenberg mi pare che raccontò ai figli, una volta fallito l'attentato, che il loro padre aveva fatto una cosa molto brutta cercando di assassinare Hitler e che dovevano ringraziare Dio per aver protetto il fuhrer.

Avresti criticato anche lei?


Credo proprio di non capire il collegamento. :asd:

Mach 1
30-10-2009, 20.41.21
La moglie del colonnello von Stauffenberg mi pare che raccontò ai figli

e porca miseria chissà pure quanti erano sti figli se lui si chiamava STANTUFFENBERG :uiui:

Eowyn.
30-10-2009, 21.04.18
e porca miseria chissà pure quanti erano sti figli se lui si chiamava STANTUFFENBERG :uiui:
:asd:

Alborosso
30-10-2009, 23.42.42
Sì, sono stupido purtroppo, spiegami la questione.

Dimmi se sbaglio ma secondo me la questione è che in quei posti come anche da altre parti dove la criminalità dilaga quando si fa un arresto oppure si cerca di creare uno stato di legalità la gente insorge a difesa dei delinquenti.

blake.
31-10-2009, 00.16.06
Dimmi se sbaglio ma secondo me la questione è che in quei posti come anche da altre parti dove la criminalità dilaga quando si fa un arresto oppure si cerca di creare uno stato di legalità la gente insorge a difesa dei delinquenti.

Non credo proprio, se vedi insorgere qualcuno, sono proprio i criminali stessi. La popolazione non ama questo genere di cose, nonostante si tenti di far sembrar eil contrario.

gaz_berserk.
31-10-2009, 00.34.04
Secondo me l'inquadratura dovrebbe essere molto più vasta per capire la situazione, non vivo a Napoli e non so le dinamiche della vita sociale, quindi non ho abbastanza informazioni.
Di mafia c'e ne anche al nord ma non è aggressiva come in Campania, in Campania la camorra comanda e la gente si arrangia e sopravvive, si fanno i cazzi propri, e nonostante questo qualche volta muoiono anche passanti che non centrano nulla.
Mi pare che quello che è morto è un pregiudicato, quindi probabilmente trattasi di regolamento di conti.
A Napoli o vivi e stai muto o te ne vai altrove, si è brutto da dire ma la gente non ha i mezzi per combattere la criminalità, sono i politici che devono dare i mezzi alla polizia invece di litigare in parlamento su chi si mangerà la fetta più grossa della torta.

gigggi
31-10-2009, 00.51.47
Non credo proprio, se vedi insorgere qualcuno, sono proprio i criminali stessi. La popolazione non ama questo genere di cose, nonostante si tenti di far sembrar eil contrario.

hai ragione, è stranoto che tutti i media ce l' abbano a morte con napoli e i napoletani e vogliono far sembrare uno schifo quella ch ein realtà è una città meravigliosa. bastardi :tsk:

blake.
31-10-2009, 00.57.40
In effetti è così, di tutta la "monnezza" che vedevi a Studio Aperto in realtà ce n'era un terzo, e gli speciali su Scampia non fanno vedere che 1/20 (venti) della città.

Napoli È una città meravigliosa. ;)

gaz_berserk.
31-10-2009, 01.05.07
In effetti è così, di tutta la "monnezza" che vedevi a Studio Aperto in realtà ce n'era un terzo, e gli speciali su Scampia non fanno vedere che 1/20 (venti) della città.

Napoli È una città meravigliosa. ;)

io pensavo che berlusca aveva tolto la monnezza dalla campania :asd:

gigggi
31-10-2009, 01.09.40
In effetti è così, di tutta la "monnezza" che vedevi a Studio Aperto in realtà ce n'era un terzo, e gli speciali su Scampia non fanno vedere che 1/20 (venti) della città.

Napoli È una città meravigliosa. ;)

a napoli ci sono stato solo una volta, ma ero piccolo e non me la ricordo. cmq spiegami il perchè i midia vogliano far passare napoli per quello che non è. cosa ci guadagnano ?
oltre al fatto che non solo la televisione o i giornali ci informan su quello che succede dalle tue parti, per esempio, oggi il prof. di fisica (napoletano) ci ha raccontato che quando abitava la avrà visto morire così una quarantina di persone. la gente che viene da napoli, dice che è una città meraviglisa perchè puoi andare i 25, senza casco, su un motorino che fa i 250 km/h.
bhè, se permetti faccio fatica a credere che napoli sia il posto ideale in cui vivere ed in cui vorrei far crescere i miei figli.

blake.
31-10-2009, 01.19.35
oggi il prof. di fisica (napoletano) ci ha raccontato che quando abitava la avrà visto morire così una quarantina di persone
Sì vabbè, mille mila!

http://www.sarbyn.com/wp-content/uploads/2009/03/ingegner_cane.png



Nella parte bella di Napoli non si gira senza casco o senza cintura, non si superano i limiti, tantomento con mezzi truccati, la gente è solare e simpatica.

Già in zone come San Gregorio o Forcella, è comunque tranquillo, ma sbuca qualche spacciatore, qualche guappo senza casco.

Se vai a Scampia o nei Quartieri Spagnoli o Secondigliano, vedrai tutto il drama che la tv ti infila per raccontare la storiella sensazionale e far guadagnare gente di merda come Saviano.

The Joker
31-10-2009, 01.32.03
In effetti è così, di tutta la "monnezza" che vedevi a Studio Aperto in realtà ce n'era un terzo, e gli speciali su Scampia non fanno vedere che 1/20 (venti) della città.

Napoli È una città meravigliosa. ;)

Per la prima volta mi sento di straquotarti.

Io sono nato e cresciuto lì, vi posso garantire che quello che ho visto a roma in questi ultimi 7 anni è ben al di sopra delle cose che leggete su napoli...

aplo
31-10-2009, 01.33.26
Se vai a Scampia o nei Quartieri Spagnoli o Secondigliano, vedrai tutto il drama che la tv ti infila per raccontare la storiella sensazionale e far guadagnare gente di merda come Saviano.

Beh , ora non esageriamo è... Saviano è stato uno dei pochi ad avere le palle per raccontare quello che è uno dei volti della Camorra e per aver fatto questo si è praticamente rovinato la vita.
Non te la puoi prendere con Saviano se la gente poi trae delle conclusioni errate come Napoletani = Camorra, ma con questi ultimi che travisano sia il contenuto sia l'obbiettivo che si era prefisso un libro del genere.

Cya

blake.
31-10-2009, 01.41.54
Secondo me lo ha fatto per mangiarci su, altro che vita rovinata. Ma la situazione è più delicata e forse ho sbagliato io a dire "gente di merda", fatto sta che non me la prendo per il messaggio che manda, ma per quello che ne vuole ricavare.





ps; già che ci sono ti fo gli auguri anche qui. :P

aplo
31-10-2009, 01.56.31
Ma, non saprei , certo che vivere con la scorta al seguito fino al resto della tua vita non credo sia il massimo per uno scrittore di successo.

Ot: eheh grazie , mo mi metto una coperta in testa e vado a bussare alle vicine , altro che dolcetto scherzzetto :asd: sempre che la donna non mi stronchi sul pianerottolo -_-'

Cya

The Joker
31-10-2009, 02.00.26
Secondo me lo ha fatto per mangiarci su, altro che vita rovinata. Ma la situazione è più delicata e forse ho sbagliato io a dire "gente di merda", fatto sta che non me la prendo per il messaggio che manda, ma per quello che ne vuole ricavare.





ps; già che ci sono ti fo gli auguri anche qui. :P

...riquoto :birra:

MarcoLaBestia
31-10-2009, 02.03.38
Continuando a fornire il carburante che alimenta tutte le mafie del mondo: una triste miscela di paura e omertà.quello è il comburente, il combustibile è l'ignoranza e la disoccupazione.

dai un lavoro e una retribuzione alla gente, poi vediamo se spende ancora energie in attività come "io la mattina quando mi alzo la prima cosa ke faccio è pensare come posso fottere alla gente per guadagnare".

purtroppo in un modo o nell'altro bisogna sopravvivere.

blake.
31-10-2009, 02.06.56
Ma, non saprei , certo che vivere con la scorta al seguito fino al resto della tua vita non credo sia il massimo per uno scrittore di successo.

Ot: eheh grazie , mo mi metto una coperta in testa e vado a bussare alle vicine , altro che dolcetto scherzzetto :asd: sempre che la donna non mi stronchi sul pianerottolo -_-'

Cya
Di certo non si fa un libro del genere senza conoscere le conseguenze, evidentemente sapeva che i compromessi ai quali andava incontro erano buoni, visto che per me non si fa "lotta e resistenza" commentando video su Youtube.

Inoltre ci vedo un gran bel drama pure nella scorta, la camorra non ha motivo di toccarlo o anche lontanamente cagarselo.


GL con le vicine. -_-'
Joker che mi quota mi preoccupa. :asd:

gaz_berserk.
31-10-2009, 10.11.34
Secondo me lo ha fatto per mangiarci su, altro che vita rovinata. Ma la situazione è più delicata e forse ho sbagliato io a dire "gente di merda", fatto sta che non me la prendo per il messaggio che manda, ma per quello che ne vuole ricavare.

ps; già che ci sono ti fo gli auguri anche qui. :P

prendersela con Saviano non mi sembra giusto...
allora lasciamo tutto come e nessuno deve sapere nulla? :asd:
poi non so quanto il giornalista rischia la vita o quanto ha guadagnato, lui è uno dei pochi che ha raccontato qualcosa di sostanzioso sulla mafia in campania...
come non critico quelli che non hanno il coraggio perché temono rappresaglie mi sembra sbagliato criticare Saviano... suvvia

Wiz
31-10-2009, 11.10.50
Il discorso su Saviano mi interessa e incuriosisce molto.
Vivo a Brescia, della realtà di Napoli conosco poco e un cazzo e mi piace sentire il parere di gente che Napoli la vive.
Bob, è indubbio che Saviano abbia avuto il suo tornaconto personale, ha scritto un libro, ci avrà guadagnato dei soldi. Ma non credi che l'abbia fatto per 'un bene più grande'? Per denunciare una situazione insostenibile che, seppur sotto gli occhi di tutti, viene fatta passare sotto silenzio e come normale?
Il fatto che Napoli non sia Secondigliano o Scampia o i Quarteri Spagnoli è assolutamente vero. Ma Napoli è anche quello o sbaglio?
Non ci si può bendare un occhio per vedere solo ciò che piace e camminare tranquilli in un terreno che dire minato è dire poco.
O stanno esagerando? Tu la percepisci come un'esagerazione?

blake.
31-10-2009, 12.22.14
prendersela con Saviano non mi sembra giusto...
allora lasciamo tutto come e nessuno deve sapere nulla? :asd:
poi non so quanto il giornalista rischia la vita o quanto ha guadagnato, lui è uno dei pochi che ha raccontato qualcosa di sostanzioso sulla mafia in campania...
come non critico quelli che non hanno il coraggio perché temono rappresaglie mi sembra sbagliato criticare Saviano... suvvia
Ah perché senza Saviano non avresti saputo che a Napoli c'è la camorra? :asd:


Il discorso su Saviano mi interessa e incuriosisce molto.
Vivo a Brescia, della realtà di Napoli conosco poco e un cazzo e mi piace sentire il parere di gente che Napoli la vive.
Bob, è indubbio che Saviano abbia avuto il suo tornaconto personale, ha scritto un libro, ci avrà guadagnato dei soldi. Ma non credi che l'abbia fatto per 'un bene più grande'? Per denunciare una situazione insostenibile che, seppur sotto gli occhi di tutti, viene fatta passare sotto silenzio e come normale?
Il fatto che Napoli non sia Secondigliano o Scampia o i Quarteri Spagnoli è assolutamente vero. Ma Napoli è anche quello o sbaglio?
Non ci si può bendare un occhio per vedere solo ciò che piace e camminare tranquilli in un terreno che dire minato è dire poco.
O stanno esagerando? Tu la percepisci come un'esagerazione?
Sicuramente c'è qualcosa al di là del mero guadagno, però non mi da l'impressione dell'eroe, per me in Italia se propini la storia di mafia o camorra, la gente ci va matta. Ma non per la mafia o la camorra, ma perché gli piace il genere (se noti, fiction o film di più successo in Italia sono proprio quelli sulla criminalità organizzata). E Saviano queste cose le sapeva e le sa ancora.

Usa l'informazione come merce di scambio. Nell'ultimo video commenta l'esecuzione come se fosse un post-partita, suvvia.

Quindi sì, per me è esagerato ciò che si sta creando attorno Napoli. Nnon servono i riflettori, servono mezzi per combattere la criminalità. Di certo se li metti nelle prime pagine non gli fai nulla, visto che da mezzo secolo abbiamo mafia e camorra al cinema o in libreria. :tsk:

ROLF
31-10-2009, 12.24.20
In attesa di chi ci vive ti rispondo io che non ci abito ma la adoro.
Napoli è stupenda, imho una delle se non proprio la città più bella d'Italia.
Vivere certe zone di Napoli, passeggiare per il centro come turista o insieme alla gente del luogo è un'esperienza magnifica, esattamente come può essere andare a farsi un bel weekend a Roma o a Venezia.
Certo, devi stare un pochino più attento, perchè ci sono più persione che si credono più furbe i te rispetto ad altre città. E devi evitare certe zone. Ma del resto non è che se te ne vai in giro in certe zone di Milano o Torino da solo di notte stai tranquillo eh.
la camorra c'è, è ovviamente presente, così come c'è a Milano, dove girano veramente i soldi (Trezzano, Corsico e altri paesi dell'interland sono delle vere e proprie roccaforti della mafia al Nord).
La vera differenza imho è che lì la Camorra non ha paura dello stato. Non si nasconde. Questo è il vero punto. fanno quello che fanno ovunque ma alla luce del sole, perchè là nessuno li punisce. Dalle cose più semplici (posteggiatori abusivi che in cambio di 1 euro, contro i 3/ora dei posteggi a pagamento del comune ti garantiscono di poter lasciare la macchina senza prendere multe) alle cose più gravi, come gli omocidi in mezzo alla gente.

Il tutto comunque è, come diceva Marcolo, figlio di ignoranza e disoccupazione.

gaz_berserk.
31-10-2009, 12.33.45
Ah perché senza Saviano non avresti saputo che a Napoli c'è la camorra? :asd:
certo che no :asd:
ma il fatto che molti per ovvi motivi di paura per la propria incolumità si fanno i cazzi loro, mi piace vedere anche gente che cerca di far conoscere meglio nei minimi particolari quel mondo...
anche gente come Carlo Lucarelli con il programma Blu Notte Misteri Italiani sviscera questi argomenti e credo che ha avuto minacce come in passato le hanno avute quelli che facevano inchieste o programmi sulla mafia.
Certo loro sono giornalisti scrittori e la gente cosa può fare?
non molto perché ribellarsi vorrebbe dire firmarsi la condanna a morte.
tenersi lontano dai guai si o andarsene via, perché quel mondo è pericoloso e non da sminuire.



Quindi sì, per me è esagerato ciò che si sta creando attorno Napoli. Nnon servono i riflettori, servono mezzi per combattere la criminalità. Di certo se li metti nelle prime pagine non gli fai nulla, visto che da mezzo secolo abbiamo mafia e camorra al cinema o in libreria. :tsk:

serve a far sapere a tutti in cosa siamo immersi, l'ignoranza non serve a nulla se nessuno parla la mafia vince.
certo lo stato non è efficace a Napoli nella guerra contro la mafia, oppure è troppo poco interessata al bene dei cittadini...
ma neanche i cittadini vedono di buon occhio la polizia da quelle parti, perché la polizia invece di combattere la mafia combattono i piccoli delinquentelli da 4 soldi, senza colpire il cuore della malavita organizzata...
se ce la mafia è anche colpa del lassismo della politica -_-'

Wiz
31-10-2009, 12.37.09
Uhm.
Bob, non sono del tutto convinta da ciò che hai scritto.
Mi spiego. Che a Napoli ci sia la camorra e che non servisse Saviano per saperlo, è pacifico.
Ma che nella testa della maggior parte delle persone non si sappia davvero cosa faccia e come agisca la camorra, è altrettanto pacifico.
Perché, appunto, siamo abituati ai film sulla mafia. Alle cose romanzate, che raccontano una storia e non fanno male. La semplice cronaca dei fatti (seppur filtrata dall'esperienza personale), invece, dovrebbe darti un pugno dritto nello stomaco.
La mafia non è quella de La piovra. Borsellino non era (solo) l'uomo descritto parzialmente nella fiction tv buonista che voleva tirarti giù la lacrimuccia.
E' questo, anche, che si dovrebbe combattere. Il sentirsi assuefatti da un argomento come mafia, camorra, 'ndrangheta. E lo dico a me stessa in primis.
Che poi Saviano non sia un eroe, ma un semplice uomo che abbia voluto raccontare un mondo, mi sta bene. Però di sicuro lui ha messo in gioco e rischiato del suo.

blake.
31-10-2009, 12.52.20
E ti/vi chiedo allora, ma abbiamo bisogno del supereroe per risolvere la situazione? Ormai è da un secolo che si conosce la situazione, lo stato dovrebbe agire di conseguenza, a patto che Napoli sia ancora una città italiana (?). Ma non lo fa, perché c'è collusione. Allora mettiamo tutto sulle spalle dei napoletani stessi che tra famiglia, lavoro e vita dovrebbero crepare nel combattere un'associazione mafiosa internazionale radicata nel sistema da più di un secolo?

Che Saviano scriva o no sulla camorra, cambia ben poco, per me lo fa al 75% per i soldi in saccoccia, ma anche in quel caso "sticazzi", ognuno è libero, però se nel 2009 c'è ancora bisogno di persone come lui per sensibilizzare il resto dell'Italia allora mi chiedo: in tutti questi anni che informazioni vi è arrivata?


Ti rispondo da subito alla prima domanda, dicendo che non ce la fanno e non ce la faranno mai i napoletani. Inoltre è natura umana accomodarsi per la sopravvivenza, e la propria coscienza morale ti porta a una vita migliore. E se per vita migliore si intende la furbizia tipica dei napoletani, allora anche quella è inclusa.

gaz_berserk.
31-10-2009, 13.01.05
capisco quello che vuoi dire, se la politica non ci aiuta noi cosa cazzo dovremmo fare?
però ripeto che Saviano non è un super eroe, è solo uno che ha voluto ribellarsi a tutto ciò e criticarlo fa solo piacere ai mafiosi, anche perché lui rischia la vita tutti i giorni.
che la politica sia collusa con la mafia è vero, la mafia agisce sulla popolazione con il pugno di ferro prendendo i ragazzini da piccoli o i disoccupati...
anche a l nord esiste la mafia calabrese ma sono meno radicati con la popolazione e la politica.

blake.
31-10-2009, 13.02.34
Veramente proprio chi si ribella è un eroe.

Wiz
31-10-2009, 13.05.22
No, nessun supereroe. Con gli anni per altro mi è subentrato una sorta di cinismo rassegnato. Se neppure la morte di uomini come Falcone e Borsellino (e tutti gli altri, dagli uomini della scorta, a quelli più in ombra tipo Montana o Cassarà per dire i primi due che mi sono venuti in mente) è riuscita a scuotere questa povera italia, dubito che un Saviano qualsiasi ci riesca.
O che Napoli o Palermo o una qualsiasi città presa a caso puntando il dito sulla cartina possa riuscire da sola a liberarsi da questa stretta.
Mi è rimasto impresso un fatto, che raccontò Borsellino.
Ci fu un breve periodo di entusiasmo nella lotta alla mafia, un periodo in cui Falcone, prima di essere ammazzato, disse:
La gente fa il tifo per noi.
La gente avrebbe bisogno di uno stato che la tuteli, ma anche di figure in grado di essere un vero esempio.

Edit: ecco, adesso mi è venuta la ciucca triste. Parlare di loro mi lascia sempre troppo amaro in bocca.

aplo
31-10-2009, 13.14.23
Hmmm che cambi poco non ne sono tanto convinto, visto e considerato che sarà un caso ma i Casalesi stanno subendo uno smacco dopo l'altro , tanto che la loro organizzazione è stata praticamente fatta a pezzetti.
Se ti leggi tutti i sequestri e gli arresti fatti negli ultimi 2 anni , c'è da stupirsi che esista ancora uno di quel Clan a piede libero.
L'approccio di Gomorra alla malavita organizzata è diverso da altri libri del passato , qui non si parla del Camorrista come figura criminale, ma del Camorrista Imprenditore che si è infiltrato nella vita di tutti i giorni , che ha aziende che fatturano miliardi , che fa lavorare tanta , tantissima gente che altrimenti starebbe a spassso, fa capire una volta per tutte che SOSTITUIRSI alla Comorra e reprimerla, oggi è ancora piu difficile che in passato.
Perchè il Malavitoso ha fatto tesoro delgli errori del passato ed oggi si è infiltrato talmente in profondità nel sociale , da arrivare a sostituirsi allo Stato.
Oggi andare a toccare determinati Clan , significa di fatto indebolire l'ecpnomia di una determinata regione/provincia , perchè sono loro , con il loro spirito imprenditoriale ad aver reinvestito i soldi della droga/prostituzione/spaccio , sul territorio.
Ed è questo che ha denunciato Saviano, non è un caso che Gomorra presenti una Mafia del nuovo millennio , molto diversa da quella del passato.

Cya

blake.
31-10-2009, 13.14.41
Nuooo la Wiz triste. :(

Comunque ne consegue sempre la solita robbba, finché lo stato non interviene in modo corretto (che di certo non deve includere per forza militari o cazzate simili) a Napoli non si vedrà un cambiamento, la popolazione è logorata dalla situazione, e confondere ciò con inciviltà o inumanità (tanto per tornare al topic), allora non solo Napoli rimarrà tale, ma si allontanerà sempre di più dal resto dell'Italia (che tanto splendita ed illibata, NON È).


detto ciò, vado a magna' che ho pure mal di gola, mal di testa e mal di *random*.


edit - non avevo letto il post di aplo, rispondo poi

gaz_berserk.
31-10-2009, 16.24.40
sembra che hanno identificato il killer (http://www.corriere.it/cronache/09_ottobre_31/napoli-identificato-killer-video-rione-sanita_17f78f74-c61e-11de-a5d7-00144f02aabc.shtml)
telecamere servono eccome

Gatto_Nero
01-11-2009, 09.14.44
La moglie del colonnello von Stauffenberg mi pare che raccontò ai figli, una volta fallito l'attentato, che il loro padre aveva fatto una cosa molto brutta cercando di assassinare Hitler e che dovevano ringraziare Dio per aver protetto il fuhrer.
Avresti criticato anche lei?
Al di la del fatto che per vedere un collegamento fra le 2 cose DEVI volerlo vedere, la risposta è: si, decisamente.

Ah perché senza Saviano non avresti saputo che a Napoli c'è la camorra? :asd:
Sicuramente c'è qualcosa al di là del mero guadagno, però non mi da l'impressione dell'eroe, per me in Italia se propini la storia di mafia o camorra, la gente ci va matta. Ma non per la mafia o la camorra, ma perché gli piace il genere (se noti, fiction o film di più successo in Italia sono proprio quelli sulla criminalità organizzata). E Saviano queste cose le sapeva e le sa ancora.
Di film sulla mafia ne escono a decine ogni anno proprio perchè come dici tu è un genere che tira parecchio, ma la stra-maggiorparte rimangono comunque nell'anonimato. Saviano più che un film ha fatto un mezzo documentario-denuncia, ma non poteva avere la certezza che avrebbe riscosso tutto questo successo. E indipendentemente dal successo non penso che a lui piaccia andare in giro sotto scorta...

sembra che hanno identificato il killer (http://www.corriere.it/cronache/09_ottobre_31/napoli-identificato-killer-video-rione-sanita_17f78f74-c61e-11de-a5d7-00144f02aabc.shtml)
telecamere servono eccome
Più che altro serve mostrare le immagini in tv, quelli non erano manco stati in grado di identificare un pregiudicato...:tsk:

Eowyn.
01-11-2009, 10.14.33
Iman, per quanto lo Stato faccia (e - da quel che vedo - negli ultimi mesi/anni è stato fatto parecchio in termini di arresti) la situazione non cambierà finchè si partirà dal presupposto che la situazione non cambierà finchè.
A me mette una tristezza tremenda leggere di tutto questo pessimismo e di questa rassegnazione.
È normale che la gente taccia.
È normale che si ignori un cadavere a terra.
Ehhh, ma la signora che lo scavalca cos'altro poteva fare?
ecc.
Se non siete voi i primi a cambiare mentalità, se non siete voi i primi a pensare "possiamo farcela", se non siete voi i primi a "darvi una mano" - anzichè chiedere solo l'intervento dello Stato ... chi vi può aiutare?
La mafia è fatta di persone che permeano la società. Deve essere la società ad isolarla.

FALLEN_ANGEL_664
01-11-2009, 13.51.46
Credo proprio di non capire il collegamento. :asd:


Al di la del fatto che per vedere un collegamento fra le 2 cose DEVI volerlo vedere

Bho, avrò cannato io... :look:

Attendendo nell'ombra,
FALLEN ANGEL 664

blake.
01-11-2009, 14.20.29
Iman, per quanto lo Stato faccia (e - da quel che vedo - negli ultimi mesi/anni è stato fatto parecchio in termini di arresti) la situazione non cambierà finchè si partirà dal presupposto che la situazione non cambierà finchè.
A me mette una tristezza tremenda leggere di tutto questo pessimismo e di questa rassegnazione.
È normale che la gente taccia.
È normale che si ignori un cadavere a terra.
Ehhh, ma la signora che lo scavalca cos'altro poteva fare?
ecc.
Se non siete voi i primi a cambiare mentalità, se non siete voi i primi a pensare "possiamo farcela", se non siete voi i primi a "darvi una mano" - anzichè chiedere solo l'intervento dello Stato ... chi vi può aiutare?
La mafia è fatta di persone che permeano la società. Deve essere la società ad isolarla.
Ho già spiegato che non è mentalità, è adattamento. Se io singolo vedo tutta la società attorno che è marcia, posso disgustarmi, ma resto sempre inerme.

Il problema, seppur banale in questo caso, sta proprio in queste parole: "cambiate voi mentalità". Denota due cose fondamentalmente, la prima è che non è chiara quale sia la mentalità, la seconda è che non si capisce che non è fattibile. :asd:

Ho detto.




PS: Iman fa tanto arabo. :look:

Ghostkonrad
01-11-2009, 14.56.43
Ci tengo a precisare una cosa.
Stiamo parlando di qesto caso come se si trattasse di una peculiarità napoletana, un vero peccato che sia del tutto falso.
L'anno scorso, a piazza di Porta Pia, qui a Roma, un portiere cadde da un balcone giù in strada e perì; la gente che passava per di la (parecchia, dato che è uno dei punti nevralgici della città) non dimostrò la minima reazione: anche in quel caso, il cadavere fu ignorato e scavalcato; e questo senza ci fossero in giro pali o vedette camorriste che potessero predere male eventuali reazioni da parte dei passanti.
Come diavolo dovrebbe reagire la gente? Ogni giorno ci sediamo a tavola e consumiamo tranquillamente il nostro pasto mentre il giornale ci parla di morti sul lavoro, mariti che uccidono moglie e figli, bombe in medio oriente che fanno saltare in aria decine di persone la volta; questa non è indifferenza?
Come può una persona che non si scompone neache di fronte a bestialità del genere reagire in qualche modo di fronte ad un cadavere per strada?
Saviano si sbaglia. Siamo tutti abituati alla morte, non solo i napoletani; questa è la società in cui oggi tutti viviamo.
Mettersi a dire che questa sarebbe la "mentalità" da cambiare che origina la camorra vuol dire guardare la pagliuzza nell'occhio dell'altro per evitare di posare lo sguardo sulla trave che si ha nel culo.

Eowyn.
01-11-2009, 15.45.17
Ci tengo a precisare una cosa.
Stiamo parlando di qesto caso come se si trattasse di una peculiarità napoletana, un vero peccato che sia del tutto falso.

Mi ricordano i triestini che prendono il sole a Barcola con il cadavere di un uomo a pochi metri, sotto un lenzuolo... e lì mafia non c'è. Solo indifferenza.


@Imanewbie (così fa meno arabo :P). La mentalità di cui parlo è quella pessimista/disillusa che blocca le persone prima ancora di tentare di far qualcosa, a chiedere aiuto prima di provare a rimboccarsi le maniche, ecc. Ed è una cosa che non mi piace in nessun contesto, non solo nello specifico della mafia ;)
Tra l'altro ho una domanda in mente da un po'. Al TG sento sempre più spesso parlare di arresti di boss, latitanti, affiliati. Mi chiedevo se gli arresti sono davvero aumentati o se solo solo meglio pubblicizzati... la tua impressione qual è?

blake.
01-11-2009, 16.30.59
Non si chiede aiuto "prima di...", si chiede aiuto "consci di...", è diverso. E le varie morti ne sono la prova, si accumula esperienza.

Per quanto riguarda i sempre più arresti non so dirti, magari è vero che ne parlano di più come mossa politica del B affinché appaia più messia.

hamlin83
01-11-2009, 20.31.44
a vedere cosa è successo a questo poveraccio?

XCxAn6FhX_E

cioè non cè un cane che si fermi, tranne una tizia che SCAVALCA e se ne và...io capisco che uno scappi in mezzo a una sparatoria...ma in questo caso mi sfugge questa totale indifferenza, le due signore che escono dal negozio sarebbero pure imputabili di omissione di soccorso, per non parlare di tutti gli altri presenti nel bar, cè un morto ammazzato per terra e nessuno se lo caga di striscio per paura di eventuali ritorsioni

boh, se io mi trovo un cadavere davanti mi fermo e per lo meno chiamo il 113

e non è la prima volta, quella del musicista romeno morto alla stazione della metro è clamorosa: un via vai di gente che se ne strafotte, chiedo delucidazioni ai napoletani del forum, voi cosa fareste in una situazione del genere?

naWvD24_Tl4&NR=1

gigggi
01-11-2009, 20.33.27
ottimo tempismo :asd:

blake.
01-11-2009, 20.33.48
http://multiplayer.it/forum/open-space/512851-siamo-ancora-esseri-umani.html

Wiz
01-11-2009, 20.34.23
Mergio.

hamlin83
02-11-2009, 08.16.25
ho questo livello di rincoglionimento che sta salendo vertiginosamente, bene...