PDA

Visualizza versione completa : Italiani, brava gente (cit.)



Maharet
21-10-2009, 14.18.57
Montalto, tutto il paese con gli stupratori «Sono bravi ragazzi, la colpa è di lei» - Corriere Roma (http://roma.corriere.it/roma/notizie/cronaca/09_ottobre_21/viaggio_montalto_castro_capponi-1601901526310.shtml)

"Un 70enne: avessi avuto 13anni mi sarei messo in fila
Un carabiniere: perché ha parlato dopo un mese?"

"ore e ore a parlare con la gente, e il risultato, alla fine, è quello. «Colpa di lei». Oppure: «Lei di certo non è una seria». O anche: «Ma se l’aveva già fatto con altri quattro...»"

«No davvero, avranno pure sbagliato ma mica si possono rovinare la vita. Tutte queste parlamentari che parlano, accusano, ma questi ragazzi una sera j’è capitata ’sta cosa...»

Se vuoi trovare lavoro, non fare colloquio da Gamestop: violenta una quindicenne.
E' ovvio che parlo con amarezza e ciniscmo, ma quello che e' successo a Montalto andrebbe trattato allontanando un po' lo zoom e cercando di vedere la situazione da un punto di vista piu' generale: quello di un intero paese (intero, mediamente, chiaro che non parliamo di ogni singolo abitante) che stringe le maglie intorno ai suoi ragazzi e li difende giustificando i loro atti ed attaccando la vittima per farla sembrare quasi il carnefice, per paradosso.
Montalto certamente non e' una zona del crepuscolo, ma un paese quanto qualsiasi altro. Come va dunque interpretata questa storia e le reazioni raccolte? Qual e' la mentalita' portante nel tessuto sociale delle nostre provincie nei confronti delle donne e delle dinamiche rapportuali fra i sessi?

Edit: aggiungo una riflessione dell'ultimo minuto. La differenza sul "sentito" popolare, la fa l'eta' dei coinvolti? Lo stupro e' piu' grave (nel sentito, sempre, eh, ovvio) quando a compierlo sono ragazzini piuttosto che quando siano uomini adulti (indipendentemente o dipendentemente dall'eta' della vittima)?

Mister X
21-10-2009, 14.30.11
avranno pure sbagliato ma mica si possono rovinare la vita
Limitatamente a questo punto, mi sento di condividere. Credete veramente che a quindici anni una persona sia matura? Sì, forse un 25% dei 15enni lo sono, ma gli altri?

Non intendo giustificare lo stupro ma... loro sono stati in carcere due anni. Ora hanno 17 anni. Sinceramente, mi sembra una pena equa. Che senso ha rovinare la vita ad un ragazzino tenendolo in galera per venti anni per via di un'azione che ha commesso probabilmente senza rendersi conto di ciò che stava facendo?

La cosa che mi da più fastidio è che questi due anni non siano serviti a nulla, visto che i ragazzi non si dicono pentiti. Questo fa meditare sulla vera capacità correttiva delle pene detentive: zero.

Le reazioni dei paesani invece non le capisco. Probabilmente si tratta di un tessuto sociale diverso dal mio. Qua avrebbero ricevuto mazzate nei denti, non solidarietà (errore comunque).

Ape_Africanizzata
21-10-2009, 15.13.17
...culture inferiori

Maharet
21-10-2009, 15.32.23
C'e' anche questo, oggi, anche se il contesto e' diverso. Forse.
Ascoli, altre ragazzine nella casa dove è stata stuprata la 16enne - Corriere della Sera (http://www.corriere.it/cronache/09_ottobre_21/ascoli_casa_festini_stupri_e3b355a6-be28-11de-9bc2-00144f02aabc.shtml)

MaGiKLauDe
21-10-2009, 15.44.59
Maha, io avanzerei dei dubbi.
I dettagli del primo caso non li conosco e dunque non mi esprimo, ma in base a quello che ho letto sul secondo ho difficoltà a catalogarlo come stupro.
Una 16enne conosce un tizio su facebook, ci chiacchera e questo la invita a casa. Già qui le intenzioni sarebbero chiare, ma c'è altro. Lei si presenta a casa di questo, trova un altro tizio oltre al prima e in inizia a bere conq uesti due, alle tre del pomeriggio, fino a sbronzarsi. I tre finiscono a letto, la madre ascolta dal cellulare a cui qualcuno inavvertitamente risponde e parte la denuncia per stupro.
Ti fai rimorchiare, accetti l'invito a casa, ti sbronzi, e poi accusi di stupro? Poi, magari l'hanno davvero presa con la forza, ma il sospetto che per non passare per troia si urli allo scandalo mi viene.
(Corollario tra parantesi, i nomi e i cognomi dei due tizi sono su tutti i giornali, insieme a foto a profilo di facebook)

Maharet
21-10-2009, 15.53.15
Infatti ho scritto che era caso diverso. Pero' il fatto che ci fosse un certo movimento di feste e minorenni in quella casa, con lo stesso modus operandi, come minimo il sospetto me lo fa venire.
In ogni caso: non era un sedicenne a contattare, ma due diciottenni. e comunque sono stati arrestati e lo stupro accertato (poi si andra' in giudizio, ovvio), quindi possiamo partire da questa base almeno in un caso. Poi si parla di almeno 40 ragazzine transitate per quell'appartamento dove sono stati accertati festini a base di alcool e droghe.
vorrei anche sottolineare che la cosa non e' uscita fuori solo sulla base della denuncia della madre della vittima, ma che l'appartamento "è uno di quelli individuati a settembre dagli investigatori della Squadra mobile, diretta da Piefrancesco Muriana, nell'ambito dell'operazione antidroga «Messenger»: lì un gruppo di giovani ascolani si ritrovava per festini a base di sesso e droga." Il che significa che gia' c'era un'indagine in corso su altre basi di partenza. Fra le altre cose uno degli indagati dell'operazione era stato denunciato per "aver soggiogato e iniziato al consumo di cocaina un ragazzo ascolano" agganciato su msn.
Non proprio una situazione limpida, non trovi? :)

MaGiKLauDe
21-10-2009, 16.06.03
Che non si tratti di un gruppo di boy scout non discuto.
Ma non vedo cosa abbiano a che fare feste a base di sesso e droga con gli stupri. Lo stupro presuppone coercizione. Un festino in cui ci si fa e si tromba è un'orgia, non uno stupro. La sedicenne in questione c'è andata di sua volontà a casa di questo e di sua volontà si è sbronzata: non certo l'atteggiamento di una che non gradiva la compagnia.
Poi, ripeto, magari l'hanno davvero costretta a fare sesso, ma tutta la prima parte del racconto sembra suggerire che a questa l'idea non dispiacesse.
Che siano transitate 40 minorenni a casa di un diciottenne tamarro onestamente non mi dice nulla: c'è sempre la fila di ragazzette dietro i ras del quartiere. L'indagine che riguarda la casa poi riguardava lo spaccio, non le violenze: l'associazione spaccio - stupro mi è altrettanto oscura.

Maharet
21-10-2009, 16.13.10
Occhio che se lo stupro e' accertato significa che tanto non ci stava, eh.
non e' che perche' vai ad una festa e bevi automaticamente significa che ci stai.

Kizzard51
21-10-2009, 16.27.05
Non intendo giustificare lo stupro ma... loro sono stati in carcere due anni. Ora hanno 17 anni. Sinceramente, mi sembra una pena equa. Che senso ha rovinare la vita ad un ragazzino tenendolo in galera per venti anni per via di un'azione che ha commesso probabilmente senza rendersi conto di ciò che stava facendo

Pena equa?! Ma tu hai provato ad immagine cosa si provi ad essere stuprato a 15 anni? Non stiamo parlando di pedofilia, ma si tratta comunque di uno stupro: un'azione che renderà la tua intera esistenza un inferno in terra!
Non riesco varemente a capire come tu possa ritenere due anni di galera la giusta pena per una simile azione, anche se i criminali avevano "soli" 15anni.

MaGiKLauDe
21-10-2009, 16.28.45
Non so, l'articolo è troppo vago per chiarirmi le idee, ma basta che lei dica che non voleva fare sesso perchè lo stupro venga accertato, un esame medico può solo confermare l'avvenuto rapporto sessuale e non molto altro.

La cosa, per fare un paragone, mi ricorda l'episodio di Tyson: una sale alle 3 di notte in una stanza d'albergo e la mattina dopo denuncia lo stupro.

Maharet
21-10-2009, 16.31.40
Non e' vero, magik: un esame medico discerne (nella maggioranza dei casi) fra stupro e rapporto consensuale. Gli ematomi (che si producono normalmente) sono diversi.


edit: ho fatto una ricerca rapida.
cito a spanne alcuni punti che mi sembrano interessanti, da questo documento. (http://www.psicologiagiuridica.com/numero%20006/Gelpi_ita.PDF)

"c) E’ dalla qualificazione giuridica del fatto, risultante dall’imputazione, che emergono le varie
fattispecie che connotano l’atto sessuale: questo può essere commesso con minaccia (48% dei casi), violenza (95%), abuso d’autorità (57%) e abuso delle condizioni di inferiorità fisio-psichica della vittima (90%)."

e) I reati in materia sessuale sono strutturalmente condizionati, sotto il profilo probatorio, da quanto emerge dalla denuncia sporta dalla parte lesa, che riveste un’importanza fondamentale nella
ricostruzione e nell’accertamento del fatto delittuoso che, solitamente, avviene in assenza di testimoni.
-Come risulta evidente dalla ricerca condotta, centrale rilevanza probatoria viene riconosciuta alle dichiarazioni rese dalla parte lesa (95%), anche se minorenne, in quanto sottoposte ad una attenta
valutazione di attendibilità intrinseca ed estrinseca sulla base di vari riscontri probatori, in aggiunta alle dichiarazioni del soggetto che per primo ha ricevuto notizia dei fatti di abuso.
Dalle sentenze esaminate si possono estrapolare alcuni criteri che attestano anzitutto l’attendibilità intrinseca di queste dichiarazioni, quali la coerenza, l’omogeneità del racconto in un crescendo costante, l’assenza o la presenza di contraddizioni interne, la spontaneità"

Interessante per rispondere a magik:
"E’ esperienza ormai consolidata che i segni obiettivi di abuso sessuale possono essere rilevati con tanta maggiore probabilità quanto minore è il tempo trascorso dall’evento criminoso.
Gli effetti del trauma apportato sui genitali si risolvono, infatti, rapidamente nella massima parte dei casi così da essere difficilmente riconoscibili dopo settimane o mesi.
Si deve ricordare, anche, che l’abuso sessuale comprende attività che vanno da manipolazioni, rapporti orali, ad altre forme di molestie sessuali che non causano danni tessutali permanenti:

perché i segni di trauma esistano significa che è stata usata la forza che ha provocato dolore o sanguinamenti.
La problematica della qualità della visita medico-legale su minori vittime di abuso sessuale è oggigiorno fonte di dibattito dal momento che non vi è un’interpretazioni univocamente accolta dei diversi segni di trauma riscontrabili sui corpi delle vittime. Al contrario, la linea di confine tra una
classificazione e l’altra appare molto labile e, quindi, una diversa interpretazione da parte del consulente tecnico potrà influenzare diversamente l’esito dell’intero processo. Dalla ricerca condotta si può dire che risultano di gran lunga prevalenti i casi nei quali il più
rilevante riscontro esterno alle dichiarazioni delle vittime è costituito proprio dagli esiti delle consulenze tecniche; queste, pur non potendo sempre fornire una conferma certa degli abusi,
risultano e sono considerate strumenti fondamentali per avvalorare oggettivamente le dichiarazioni delle parti lese, anche se non possono costituire il solo ed esclusivo elemento probatorio per fondare
la decisione finale."

Lo so, ho scritto tanto. Ma se leggete tutto capirete che quando si va in giudizio per un caso di stupro, non e' che lo si fa sulla base di una sensibilita' nei confronti della vicenda, ma su una serie di perizie nelle quali viene valutato il quadro fisico della vittima con tutte le rilevazioni del caso e viene fatta una valutazione anche psicologica accurata della vittima stessa, per valutare l'attendibilita' del suo racconto in assenza (ma anche no) di testimoni. questo per dire che non e' che la prima che salta su a dire "mi ha stuprata" automaticamente fa scattare condanna. Indagine certamente si, se ci sono gli elementi che possano portare a procedere.

MaGiKLauDe
21-10-2009, 16.49.15
Se è stato accertato così, ok, non discuto.
Però i dubbi sul suo comportamento permangono.
Ieri sera chiaccheravo con un'amica, si parla di uno con cui è uscita un paio di volte e mi fa: "Oggi l'ho paccato, mi ha invitato a pranzo, ma visto che non so se mi garba, forse non è l'idea migliore andare a casa sua".
Un invito a casa da uno che ci sta provando non ha, in genere, molti significati. Questa non solo l'ha accettato da uno sconosciuto, ma si è pure sfasciata d'alcol. Il modo migliore per far capire che non hai voglia di chiavare.

Maharet
21-10-2009, 16.50.09
Ah, aggiuno in ultimo: non e' che se io vado da uno propensa ad averci un rapporto sessuale questo automaticamente fa cadere l'ipotesi di stupro, eh. Puo' anche darsi che io so' salita per trombare, il tizio ha fatto prendere alla faccenda una piega sgradita, io abbia cambiato idea e quello mi abbia violentata. O non e' piu' stupro perche' ero partita per trombare, anche se dopo ho cambiato idea perche' magari il tipo ha manifestato comportamenti violenti o anche banalmente m'ha fatto bere troppo e me so' sentita male, o anche solo ho cambiato idea PUNTO?
Se ci sto, e' consensuale. Se non ci sto e' stupro. Fine.
La tesi del "eh ma cazzo vuoi, m'hai fatto parti' l'ormone mo' suka" non mi sta mica tanto bene.


Edit: questa e' la procedura ufficiale (http://docs.google.com/gview?a=v&q=cache%3A9wvuetS72u8J%3Awww.urp.it%2Fquestionario %2F4.%2520linee%2520guida%2520per%2520esame%2520cl inico_cartella%2520clinica_090519012410.pdf+esame+ medico+violenza+sessuale&hl=it&gl=it&sig=AFQjCNGE2ApIZWXpRbcp-duGojlR9OW5jQ&pli=1) di rilevazione su un caso di stupro. Siete avvertiti: non e' piacevole da leggere, quindi se non ve la sentite evitate. Se lo fate, provate a pensare a cosa significhi sottoporvicisi per una ragazzina stuprata. Cosi', non per qualcosa, giusto per avere un'idea.

DIAZE
21-10-2009, 16.53.24
Mah, questa è la società in cui viviamo...il video che ho pubblicato su facebook è una sintetica "espressione" dell'umanità in cui siamo calati quotidianamente.
Indifferenza e pietismo fanno da contraltare a prevaricazione sul più debole, alle volte a farne le spese è la dignità se sei più sfortunato la tua vita.
Il fatto che a molti questo non vada bene è in parte consolatorio ma non può bastare.

MaGiKLauDe
21-10-2009, 17.10.05
Nono, alt, non voglio nemmeno avvicinarmi al "è anche colpa delle donne che provocano". :D
Nel caso specifico questa può aver cambiato idea all'ultimo, o sarcazzo che altro, non discuto e non lo posso sapere. Da quello che leggo qualche dubbio sulla faccenda ce l'ho. Poi non indosso divise nè toghe, ci penserà qualcun altro ad accertare la cosa e chiarirmi i dubbi.

EDIT: Estendo. Il dubbio mi viene perchè la faccenda è nata dal fatto che la madre abbia inavvertitamente sentito tutto. L'idea che per non passare per troia si faccia passare 'sti due per approfittatori io non la escluderei; anche perchè già hanno i loro precedenti, in più con lei minorenne e sbronza uscire da un'accusa simile è quasi impossibile.

karuga
21-10-2009, 17.23.23
Queste mentalità sono pericolose, una può essere troia quanto si vuole ma uno stupro è pur sempre uno stupro,non può essere mai giustificato o compreso.

sara_bleeckerst
21-10-2009, 17.28.22
non ho letto nessuno scrivere che lei è una troia che, in quanto tale, si meritava quel trattamento -_-'

karuga
21-10-2009, 17.30.30
Ce l'hai con me?:look:

MaGiKLauDe
21-10-2009, 17.33.12
Queste mentalità sono pericolose, una può essere troia quanto si vuole ma uno stupro è pur sempre uno stupro,non può essere mai giustificato o compreso.

Ma non giustifico nulla, se ha detto "no" anche mentre era già nuda perchè ha cambiato idea, c'aveva freddo o ai tizi puzzavano i piedi non discuto.

Piuttosto, visto le dinamiche di cui parla l'articolo io non escludere del tutto l'ipotesi che lei possa essere stata consenziente e, per non uscirne come una troietta, li abbia accusati di stupro.
Poi, oh, è un dubbio basato su ciò so della faccenda, molto semplicemente, la verità in tasca non l'ho mai avuta.

Squizzo
21-10-2009, 18.03.04
ziocane, leggere l'articolo linkato nel primo post (e gli altri due correlati) fa venire i brividi :| ma come stracazzo può un intero paese (più anche un carabiniere... mi domando come potrebbe, un'altra eventuale vittima di stupro che vive da quelle parti, trovare il coraggio di rivolgersi a polizia o carabinieri se invece di sentirsi aiutata rischia di subire la stessa sorte di sta ragazzetta) pensare certe cose?

karuga
21-10-2009, 18.04.32
Ma non giustifico nulla, se ha detto "no" anche mentre era già nuda perchè ha cambiato idea, c'aveva freddo o ai tizi puzzavano i piedi non discuto.

Piuttosto, visto le dinamiche di cui parla l'articolo io non escludere del tutto l'ipotesi che lei possa essere stata consenziente e, per non uscirne come una troietta, li abbia accusati di stupro.
Poi, oh, è un dubbio basato su ciò so della faccenda, molto semplicemente, la verità in tasca non l'ho mai avuta.

Capisco, ma io parlavo a prescindere dalla dinamica di questo particolare episodio.

gaz_berserk.
21-10-2009, 20.10.48
il racconto è allucinante, anche perché la vittima è la ragazza, di certo ha sbagliato ad andare a casa loro ma è una quindicenne ingenua magari non pensava di venire stuprata... se ci sono perizie che dicono che lo stupro è avvenuto basta discussioni in carcere per 3 o 4 anni vedi come cambi comportamento :@
semmai io darei la colpa anche alla madre che non ha educato la figlia a comportarsi in un certo modo e a non andare a festini dasola...

commento del vecchio:
«Ma questi ragazzi mica sono romeni, che picchiano e uccidono». Stupratori gentiluomini. «No davvero, avranno pure sbagliato ma mica si possono rovinare la vita. Tutte queste parlamentari che parlano, accusano, ma questi ragazzi una sera j’è capitata ’sta cosa...»

a me fa ridere questo commento di un paesano dei ragazzi :asd:
cazzo centra di che etnia sei chi stupra è un criminale punto...



Infatti ho scritto che era caso diverso. Pero' il fatto che ci fosse un certo movimento di feste e minorenni in quella casa, con lo stesso modus operandi, come minimo il sospetto me lo fa venire.


sono figli del papi

Doc Zeius
21-10-2009, 20.18.31
il racconto è allucinante, anche perché la vittima è la ragazza, di certo ha sbagliato ad andare a casa loro ma è una quindicenne ingenua magari non pensava di venire stuprata... se ci sono perizie che dicono che lo stupro è avvenuto basta discussioni in carcere per 3 o 4 anni vedi come cambi comportamento :@
semmai io darei la colpa anche alla madre che non ha educato la figlia a comportarsi in un certo modo e a non andare a festini dasola...

commento del vecchio:
«Ma questi ragazzi mica sono romeni, che picchiano e uccidono». Stupratori gentiluomini. «No davvero, avranno pure sbagliato ma mica si possono rovinare la vita. Tutte queste parlamentari che parlano, accusano, ma questi ragazzi una sera j’è capitata ’sta cosa...»

a me fa ridere questo commento di un paesano dei ragazzi :asd:
cazzo centra di che etnia sei chi stupra è un criminale punto...




sono figli del papi




E' incredibile che non riesci a comprendere neanche una notizia semplice come questa, ma fai un mix dei due fatti avvenuti a più di un anno di distanza :D

E poi ci si stupisce che la gente faccia cazzate.

gaz_berserk.
21-10-2009, 20.41.01
E' incredibile che non riesci a comprendere neanche una notizia semplice come questa, ma fai un mix dei due fatti avvenuti a più di un anno di distanza :D

E poi ci si stupisce che la gente faccia cazzate.

cosa ce da capire? a parte che una ragazzina è stata stuprata e se ci sono prove ho detto li mandiamo in carcere è cosi scandaloso quello che ho detto? :asd:

tu dici per il commento del vecchio? era riferito al vecchio stupro?

Doc Zeius
21-10-2009, 20.47.35
cosa ce da capire? a parte che una ragazzina è stata stuprata e se ci sono prove ho detto li mandiamo in carcere è cosi scandaloso quello che ho detto? :asd:

tu dici per il commento del vecchio? era riferito al vecchio stupro?



Esatto, il fatto recente è lo "stupro" facebookiano, mentre il commento del paesano (che per l'appunto, va preso per quel che è, il commento di un paesano) si riferiva al fatto di montalto.

gaz_berserk.
21-10-2009, 20.51.59
Esatto, il fatto recente è lo "stupro" facebookiano, mentre il commento del paesano (che per l'appunto, va preso per quel che è, il commento di un paesano) si riferiva al fatto di montalto.

si ma hanno mischiato tutto era meglio che dividevano le cose...
l'indignazione c'e comunque per le parole di quel vecchio ignorante...

Doc Zeius
21-10-2009, 20.54.33
si ma hanno mischiato tutto era meglio che dividevano le cose...
l'indignazione c'e comunque per le parole di quel vecchio ignorante...



Se lo definisci ignorante, come fai ad indignarti?

Il problema è che non si dovrebbe dar voce alla feccia

gaz_berserk.
21-10-2009, 21.15.05
Se lo definisci ignorante, come fai ad indignarti?

Il problema è che non si dovrebbe dar voce alla feccia

mi indigno per la sfacciatagine con la quale questi parlano...
eppure pensavo che gli ignoranti vivevano solo nelle campagne del 1800
mi sbagliavo :asd:

Squizzo
21-10-2009, 21.45.53
si ma hanno mischiato tutto era meglio che dividevano le cose...
l'indignazione c'e comunque per le parole di quel vecchio ignorante...
ma chi ha mischiato cosa? :.: son stati messi due link distinti :asd:

DIAZE
21-10-2009, 21.49.44
Scusate ragazzi ma dove vivete?
Parlate come se questo modo di vedere le cose fosse confinato in qualche sperduto paesino perso nelle campagne del sud Italia dentro la testa di qualche poveraccio...
Sveglia!
E' tutto attorno a noi, modello "Vodafone"!
Siamo pronti ad ammazzarci di botte per il "nonnulla" (vedi stadio o fuori le discoteche) ma se si tratta di difendere chi non lo può fare da solo ecco che si assiste impassibili, magari filmando con il telefonino.


Se non fosse "troppo forte" vi linkere un filmato "esplicativo" di cosa intendo.

gaz_berserk.
21-10-2009, 22.14.08
ma chi ha mischiato cosa? :.: son stati messi due link distinti :asd:

eh allora ho confuso il primo articolo con il fatto recente :asd:
non rompere mister perfettino! :asd:

Maharet
21-10-2009, 22.51.54
Interessante che questa volta non ci siano "pestaggi mediatici" :)

gaz_berserk.
21-10-2009, 23.00.16
Interessante che questa volta non ci siano "pestaggi mediatici" :)

in che senso?

MarcoLaBestia
22-10-2009, 00.48.34
La tesi del "eh ma cazzo vuoi, m'hai fatto parti' l'ormone mo' suka" non mi sta mica tanto bene.Tanto tempo fa, qui sulla Terra, le diatribe tra uomini venivano risolte con la legge del più forte per antonomasia, ossia lo scontro fisico. La donna non aveva voce in capitolo in quanto il "maskio" migliore si auto-selezionava attraverso la battaglia: il più forte guadagnava sul più debole il diritto di procreare. Dunque la donna veniva presa e trombata, adoperando magari la clava nel caso quest'ultima si ribellasse, proprio come fanno i gatti mozzicando la nuca della partner durante l'accoppiamento.

Oggi viviamo un periodo di evoluzione "civile" dell'essere umano ke ha portato alla stigmatizzazione della violenza fisica. Di conseguenza non è più possibile né la selezione "violenta" tra uomini dell'esemplare di maskio migliore, né la forzatura sulla donna a procreare. Ciò ha causato uno squilibrio, di fatti oggi l'uomo non può più usare tali suoi attributi per affermarsi, come un temperino spuntato, e quindi può solo "mettere in mostra" le sue abilità affinkè la donna lo prediliga.

Ne conviene ke se tu donna vai a casa sua, ridi bevi e je fai partì l'ormone, la reazione da parte dell'uomo di una forzatura del rapporto di certo è classificabile come troglodita, ma è ben lontana dalla definizione di stupro becero quale può essere quella di rapire una ragazza per strada, portarla nel bosco, forzarla carnalmente e poi lanciarla nel fiume.

Ma in termini legali la violenza fisica è punita in ogni sua forma, ed è proprio qui l'incongruenza.



in aggiunta a quanto detto sopra, infatti, la deriva della società odierna nel reputare il corpo femminile come intoccabile (il corpo, non il cervello) causa un'ulteriore esasperazione di questo paradosso, soprattutto per colpa dei mass media, in cui si alternano il totem del desiderio sessuale perkè tutti vorrebbero trombarsi una bella gnocca, ed il tabù del "violare" lo spazio intoccabile di tale corpo attraverso il sesso. Così succede ke si alternano continuamente veline con culi e tette da fuori, il cui unico scopo è quello di far alzare i piselli dei telespettatori, e reiterate campagne a protezione della donna - ma sarebbe il caso di dire del corpo della donna - ke in maniera totalmente pirandelliana inducono a far urlare l'opinione generale allo scandalo quando una cretina qualsiasi accusa un uomo di qualunque atto (della serie la potta apre tutte le porte). Se poi si tratta di una accusa di stupro apriti cielo, è una violazione del tabù sessuale talmente grave da risultare doppia, in quanto si violano due principi: 1- "la donna va protetta sempre e comunque" e 2- "non si può toccare il corpo femminile". Un torto talmente ingiustificabile ke sembra ritornare rampante la voglia di fuoco del ku klux klan, solo indirizzata contro l'uomo presunto artefice del misfatto invece ke contro le persone di colore.

Questa, ke può essere ineccepibilmente definita come violenza morale nel caso in cui le circostanze siano state strumentalizzate dalla femmina accusante, non è punita dalla legge in tutte le sue forme, e quindi viene liberamente adoperata, come nel caso esposto da Magik.

La crisi del fatto pirandelliana in tutta la sua potenza.
Roba ke Nietzsche si lancerebbe dal balcone urlando "Zarathustraaa".


comodo così, per le femmine stronze.

Mister X
22-10-2009, 09.52.19
Marcolo ne fa una questione filosofica (parzialmente condivisibile senza dover essere definiti per forza "sessisti", imho) io sono più materialista e mi limito ad analizzare l'effetto della pena.
Io non riesco mai a comprendere il parere di quelli che vedono il carcere come mera punizione. Ragazzi, lo scopo è l'esatto contrario: rieducare.

Una sola considerazione: per la società civile, è più conveniente investire per rimettere in gioco le capacità di un individuo, o rinchiuderlo in un buco sperando che dopo aver passato 20 anni in un ambiente orripilante lo Spirito Santo lo illumini e gli indichi la retta via? Questo è primitivo desiderio di vendetta; violenza allo stato puro, la stessa di chi commette uno stupro.

Piuttosto bisognerebbe smetterla con i moralismi ed analizzare in maniera imparziale il fenomeno.

MarcoLaBestia
22-10-2009, 11.55.07
La filosofia non è mica una "cosa a parte" iperuranica ke hanno su Marte e a noi terrestri non ci riguarda. Essa mette a nudo i vari aspetti degli elementi e trae le conclusioni.

poi ho citato un paio di filosofi, ma non ho fatto filosofia, non ho fatto mica la critica ontologica, ho solo messo gli eventi uno dietro all'altro. ;)

Zonta 85
22-10-2009, 11.57.13
Sono di Ap, uno di sti due coglioni ci provo pure con la mia ragazza su Msn, appena posso scrivo un post piu elaborato...

Steve
22-10-2009, 12.33.28
"Un 70enne: avessi avuto 13anni mi sarei messo in fila
Un carabiniere: perché ha parlato dopo un mese?"

Io metterei in galera questi due e butterei la chiave....per esempio....
L'eta degli stupratori (15 anni) non può essere un'attenuante al reato che hanno commesso, altrimenti passa il messaggio: "puoi fare quel cazzo che ti pare tanto sei un adolescente, i ragazzi si sa...non sono maturi, sbagliano"
Devono essere puniti ma soprattutto devono CAPIRE e rendersi conto di quello che hanno fatto.
Il carcere non deve essere fine a se stesso, non è che mettendolo dentro una cella la persona migliora....anzi probabilmente accade il contrario. Il carcere deve servire, prima di tutto, a rieducare la persona e sicuramente ha più senso investire su un ragazzo che ha ancora 15 anni e che può essere cambiato.

Per quanto riguarda le ragazze un po' troie, si sa che ci sono....pero non per questo meritano di essere stuprate. Semplicemente sta al loro buon senso valutare se sia il caso di fare determinate cose o no.

Nessuno girerebbe con un Rolex d'oro nel Bronx...se lo fa, deve essere consapevole che corre dei rischi. Questo non significa però che sia giusto che venga derubato e menato


PS: Ah giusto per essere chiari e non sembrare il solito che si riempe la bocca di belle parole e basta: succedesse alla mia ragazza, prima lo meno a sangue....poi lo faccio rieducare in carcere e poi io rispondo del mio gesto di fronte alla legge

Saluti

Eowyn.
22-10-2009, 12.51.23
Tanto tempo fa, qui sulla Terra, le diatribe tra uomini venivano risolte con la legge del più forte per antonomasia, ossia lo scontro fisico.
cut
Partendo da qui ed elaborando un po' il resto potrei arrivare a dare una spiegazione logica ai pestaggi ai danni degli extracomunitari, ma non inquadrabili in un'ottica di partito o di razzismo.

Comodo così, per gli extracomunitari stronzi.

gaz_berserk.
22-10-2009, 13.25.34
ma ho guardato sui telegiornali non sono state messe in piazza le loro foto e le loro vite in prima pagina? cosi che tutti le possano vedere? chissà perché la notizia è stata messa in sesto piano...
perché alla gente non frega un cazzo se il carnefice è un bel ragazzotto italiano...
si trovano 1000 scuse per rendere la cosa meno pesante...
spero che ne succedano molti di questi fatti di ragazze stuprate da concittadini, tanto sono fatti non gravi, che non destano stupore ne rabbia quindi chissenefotte delle vittime, che magari verranno trasformate agli occhi dei lettori in puttanelle in cerca di rapporti sessuali...

Maharet
22-10-2009, 14.27.17
Ocio a quel che si spera...

fppiccolo
22-10-2009, 14.32.35
riguardo al primo articolo: non esiste una pena adeguata per far cancellare ad una 15enne la violenza subita...si inorridisce a farli uscire dopo 2 anni...io gli avrei dato lavori forzati a vita (visto che le prigioni stile Ben Hur, ahime, non ci sono e che lo stato italico e troppo garantista) e la rieducazione non esiste checchè se ne dica...il lupo perde il pelo ma non il vizio...la mentalità dei paesi e relativi commenti, alle soglie del 2010 è assurda sarebbe utile una nuclearizzazione...sul secondo articolo: troppo facile dire che una 15enne non è consapevole dopo tutti quello che si legge e si sente (ma si anche le Iene informano)...ma anche se fosse una troietta, questo non implica che debba essere trattata come tale (anche se purtroppo, oggi, si assiste ad una mercificazione a prezzi troppo bassi del corpo umano sia maschile che femminile...bad society)

gaz_berserk.
22-10-2009, 14.38.56
Ocio a quel che si spera...

solo cosi la gente forse si accorgerà di queste notizie

DIAZE
22-10-2009, 14.48.39
solo cosi la gente forse si accorgerà di queste notizie

speriamo di non vederti vittima di una mandria di mandigo sodomiti anche se probabilmente è l'unico modo per far balzare alle cronache la notizia quindi il problema...

Mister X
22-10-2009, 15.15.33
[...] io gli avrei dato lavori forzati a vita [...] la rieducazione non esiste [...] sarebbe utile una nuclearizzazione [...]



[...] spero che ne succedano molti di questi fatti di ragazze stuprate da concittadini [...]

Sì. :asd:



L'eta degli stupratori (15 anni) non può essere un'attenuante al reato che hanno commesso[...]

Peccato che l'attuale ordinamento preveda dei trattamenti più leggeri se il reo è minorenne.

fppiccolo
22-10-2009, 15.36.05
Sì. :asd:


Peccato che l'attuale ordinamento preveda dei trattamenti più leggeri se il reo è minorenne.


già..peccato proprio...

Di0
22-10-2009, 15.47.48
Come va dunque interpretata questa storia e le reazioni raccolte?

Voglio sperare che il giornalista abbia intervistato 100 persone nel paese e abbia riportato solo le dichiarazioni di quei 5 stronzi pronti a schierarsi dalla parte sbagliata, che statisticamente, purtroppo, ci sono sempre stati e ci saranno sempre.
Tutto qui.

sara_bleeckerst
22-10-2009, 15.48.26
Peccato che l'attuale ordinamento preveda dei trattamenti più leggeri se il reo è minorenne.

uhm...ma è un "peccato" ironico?
no perché io sarei d'accordo che ai minorenni vengano concesse delle attenuanti in relazione alla giovane età :look:
e mi sembra anche abbastanza scontato capirne il perché

Gatto_Nero
22-10-2009, 15.51.41
Premessa: si trattasse veramente di uno stupro concordo con quanto scritto da altri in precedenza, lavori forzati a vita e affangulo i 15 anni.
Fine premessa: tuttavia ammetto che leggendo la dinamica dei fatti mi viene veramente difficile pensare che si tratti di uno stupro vero e proprio. E anche il fatto che mezzo paese li difenda....dai non possono essere tutti rincoglioniti di colpo...O almeno ripeto, mi risulta veramente difficile pensarlo, 8 ragazzini che rischiano consapevolmente di giocarsi il resto della vita per una scopata la vedo dura, posso concepirne 2 o 3 completamente depravati ma 8 cavolo sono tanti... Diciamo che fondamentalmente sono sulla stessa lunghezza d'onda di magik, imho è più facile che questa si sia accorta di aver fatto una cazzata ed intimorita da quelle che potevano essere le voci sul suo conto e le possibili conseguenze si sia messa ad urlare allo stupro. D'altra parte è molto più facile per una ragazza gridare "mi hanno stuprata" piuttosto che per un ragazzo gridare "mi ha sedotto" (per fortuna, aggiungo).
Poi oh ripeto, magari mi sbaglio e allora lavori forzati a vita e magari castrazione chimica, ma penso che chi si sia trovato a dover valutare seriamente il caso abbia a disposizione più dati di quelli che abbiamo noi.

Doc Zeius
22-10-2009, 16.26.22
Una curiosità:

Ma tutti voi che volete condannare all'ergastolo, ai lavori forzati a vita e alla castrazione questi minorenni stupratori (a cui tra l'altro verranno, giustamente, concesse le attenuanti generiche).
Cosa fareste a una persona di 40 anni (quindi nel pieno della propria volontà) che ruba o uccide?

gaz_berserk.
22-10-2009, 16.33.03
Una curiosità:

Ma tutti voi che volete condannare all'ergastolo, ai lavori forzati a vita e alla castrazione questi minorenni stupratori (a cui tra l'altro verranno, giustamente, concesse le attenuanti generiche).
Cosa fareste a una persona di 40 anni (quindi nel pieno della propria volontà) che ruba o uccide?

io non ho detto di dargli l'ergastolo sarebbe troppo...
4 anni bastano e avanzano, 4 anni di umiliazioni, 4 anni di rieducazione, 4 anni per ripensarci...

porca troia se danno a un ladruncolo 3 anni per aver rubato un pacchetto di wafer in un negozio, che mi sembra molto meno pesante, potremmo dare 4 anni a sti pezzi di idioti. (http://donchisciotte.blog.kataweb.it/2009/07/09/in-carcere-per-3-anni-per-avere-rubato-un-wafer/)

Mister X
22-10-2009, 16.35.03
uhm...ma è un "peccato" ironico?
no perché io sarei d'accordo che ai minorenni vengano concesse delle attenuanti in relazione alla giovane età :look:
e mi sembra anche abbastanza scontato capirne il perché

Sì, ero ovviamente ironico, Sara. Anche perché se non lo fossi stato, il post da te quotato non avrebbe alcuna relazione con il primo da me inserito. :P


4 anni di umiliazioni

Dai, non puoi essere serio. Cazzo. :roll3:

gaz_berserk.
22-10-2009, 16.36.42
Dai, non puoi essere serio. Cazzo. :roll3:

perché no? ma forse nei carceri ormai non umiliano, (quei 2 ragazzi che hanno stuprato la sedicenne hanno 18 anni) qualche bella umiliazione sarebbe una giusta punizione


speriamo di non vederti vittima di una mandria di mandigo sodomiti anche se probabilmente è l'unico modo per far balzare alle cronache la notizia quindi il problema...

ho detto quella cosa assurda solo per far capire che la notizia non viene presa in considerazione...
non e che lo desidero veramente :asd:

Mister X
22-10-2009, 16.40.27
perché no?

Perché forse non te ne sei reso conto, ma ciò che dici è così grave che, se applicato, costituirebbe violazione degli articoli 1 e 22 della Dichiarazione Universale dei Diritti dell'Uomo approvata dalla Assemblea Generale delle Nazioni Unite il 10 Dicembre 1948. :asd:

MaGiKLauDe
22-10-2009, 16.41.02
ma ho guardato sui telegiornali non sono state messe in piazza le loro foto e le loro vite in prima pagina?

Nomi, cognomi, foto e pagina di facebook sul corriere di ieri non sono abbastanza, considerando che nessun giudice li ha ancora dichiarati colpevoli?

gaz_berserk.
22-10-2009, 16.41.28
Perché forse non te ne sei reso conto, ma ciò che dici è così grave che, se applicato, costituirebbe violazione degli articoli 1 e 22 della Dichiarazione Universale dei Diritti dell'Uomo approvata dalla Assemblea Generale delle Nazioni Unite il 10 Dicembre 1948. :asd:

beh anche se fosse? io credo che chi commette violenza per capire quello che ha fatto dovrebbe provare la stessa cosa... :teach:


Nomi, cognomi, foto e pagina di facebook sul corriere di ieri non sono abbastanza, considerando che nessun giudice li ha ancora dichiarati colpevoli?

su facebook non ci va la maggioranza della gente
se vuoi rendere la notizia visibile la devi mettere sui telegiornali, ma questo succede solo se i carnefici sono dei sporchi extracomunitari...

Mister X
22-10-2009, 16.42.22
beh anche se fosse? io credo che chi commette violenza per capire quello che ha fatto dovrebbe provare la stessa cosa... :teach:

Se vabbeh... :roll3:

gaz_berserk.
22-10-2009, 16.44.59
Se vabbeh... :roll3:

io se avessi una figlia e venisse stuprata beh non sarei contento di vedere quella gente in carcere, poi non so voi altri...
certo c'e da dire che bisogna educare i figli a comportarsi in un certo modo e a non frequentare certa gente...
io credo che se la madre avesse educato meglio quella sedicenne non si sarebbe fatta stuprare in quel modo...

Gatto_Nero
22-10-2009, 16.45.22
Ri-quoto magik, si può discutere su tutto tranne che sul fatto che questo caso non abbia ricevuto l'attenzione mediatica che merita, io oggi ho sentito la notizia su 2 telegiornali e 1 televisione privata dove facevano vedere addirittura le foto su facebook...

MaGiKLauDe
22-10-2009, 16.47.04
su facebook non ci va la maggioranza della gente
se vuoi rendere la notizia visibile la devi mettere sui telegiornali, ma questo succede solo se i carnefici sono dei sporchi extracomunitari...


Non hai capito, tutte queste info erano sul Corriere cartaceo di ieri.

gaz_berserk.
22-10-2009, 16.48.30
Non hai capito, tutte queste info erano sul Corriere cartaceo di ieri.

ti ripeto che se lo facevano 2 marocchini la notizia sarebbe rimbalzata sui telegiornali ieri oggi domani e dopodomani fino a 7 giorni raccontando retroscena, facendo puntate speciali di porta a porta ecc ecc

MaGiKLauDe
22-10-2009, 16.55.53
ti ripeto che se lo facevano 2 marocchini la notizia sarebbe rimbalzata sui telegiornali ieri oggi domani e dopodomani fino a 7 giorni raccontando retroscena, facendo puntate speciali di porta a porta ecc ecc


E se è un poliziotto che uccide saperne le iniziali dopo una settimana è già un'impresa.
Ma il tuo ragionamento è il coronamento dell'agenda setting di cui ti lamenti.

gaz_berserk.
22-10-2009, 16.58.23
E se è un poliziotto che uccide saperne le iniziali dopo una settimana è già un'impresa.
Ma il tuo ragionamento è il coronamento dell'agenda setting di cui ti lamenti.

mah non mi lamento, sto semplicemente constatando ciò che accade a pari reato abbiamo un diverso trattamento dei media...
mi sembra inutile lamentarsi su un forum... :asd:

Steve
22-10-2009, 17.56.54
Cmq secondo me un altro grosso problema è il codice penale (e civile).
Non sono un esperto di diritto, pero mi pareva di aver letto che il numero di articoli, leggi, etc, che ci sono in Italia è enormemente superiore a quello degli altri paesi.
Ora, premesso che bene o male tutti hanno l'esigenza di regolamentare più o meno le stesse cose...mi chiedo, da profano ma non da ingenuo: a che serve questa giungla di articoli, leggi e leggine, bis e tris se non per rallentare tutta la macchina della giustizia, avere la possibilità di appellarsi a dei cavilli e rendere sempre più duro il lavoro dei giudici?
Io inizieri col ridurre il numero di leggi.

Squizzo
22-10-2009, 18.12.37
io credo che se la madre avesse educato meglio quella sedicenne non si sarebbe fatta stuprare in quel modo...
Ma che ragionamento è? una può anche scoparsi una nazione intera al giorno se vuole, e se è consenziente, ma se a un certo punto dice basta, o un no (per qualsivoglia stracazzo di motivo, che sia una cosa che non vuole fare o perchè la persona con cui sta facendo sesso è diventata violenta etc), a quel punto tu uomo ti fermi, se non lo fai hai già passato il limite e devi pagarne le conseguenze.
Non è che se una ragazza/donna vuole avere un normale rapporto sessuale e lo cerca, ma il partner in seguito diventa violento o la forza a far cose che lei non vuol fare, lo stupro non ci sia perchè lei era già partita con l'intenzione di far sesso eh..

gaz_berserk.
22-10-2009, 18.17.19
Ma che ragionamento è? una può anche scoparsi una nazione intera al giorno se vuole, e se è consenziente, ma se a un certo punto dice basta, o un no (per qualsivoglia stracazzo di motivo, che sia una cosa che non vuole fare o perchè la persona con cui sta facendo sesso è diventata violenta etc), a quel punto tu uomo ti fermi, se non lo fai hai già passato il limite e devi pagarne le conseguenze.
Non è che se una ragazza/donna vuole avere un normale rapporto sessuale e lo cerca, ma il partner in seguito diventa violento o la forza a far cose che lei non vuol fare, lo stupro non ci sia perchè lei era già partita con l'intenzione di far sesso eh..

se ti comporti in un certo modo eviti che ti succedano certe cose
se i figli li lasci a fare quello che vogliono dandogli il permesso di andarsene in giro dai 15 anni in su dove vogliono poi non possiamo non far notare che i risultati di una educazione lasciva è anche il trovarsi in momenti o luoghi sbagliati...

Matt
22-10-2009, 19.03.54
Vabbè, tradotto in poche parole, la solita troietta spompinatrice che si è fatta chiavare da venti persone contemporaneamente e poi pe' ripicca ha denunciato random qualcuno.

Storia già vista, niente di nuovo.

gaz_berserk.
22-10-2009, 19.08.24
Vabbè, tradotto in poche parole, la solita troietta spompinatrice che si è fatta chiavare da venti persone contemporaneamente e poi pe' ripicca ha denunciato random qualcuno.

Storia già vista, niente di nuovo.

ma hai letto cosa ho scritto nei miei post precedenti non solo l'ultimo su cosa dovrebbero fare ai 2 stupratori? mi sembra di no...
ho solo ribadito che un po di colpa è anche della madre tutto qui...
ho detto che ai 2 stupratori bisognava dare almeno 4 anni di carcere, nel caso c'erano le prove e nel caso il fatto fosse vero.

MaGiKLauDe
22-10-2009, 19.08.37
se ti comporti in un certo modo eviti che ti succedano certe cose
se i figli li lasci a fare quello che vogliono dandogli il permesso di andarsene in giro dai 15 anni in su dove vogliono poi non possiamo non far notare che i risultati di una educazione lasciva è anche il trovarsi in momenti o luoghi sbagliati...

Quel cazzo che vuoi, ma se la costringi a un rapporto a cui lei non è consenziente le colpe sono dello stupratore. Se no tiriamo fuori anche il contesto sociale in cui ha vissuto lo stupratore, e allora non è più colpa di nessuno, ma del mondo che è una merda.

gaz_berserk.
22-10-2009, 19.09.29
Quel cazzo che vuoi, ma se la costringi a un rapporto a cui lei non è consenziente le colpe sono dello stupratore. Se no tiriamo fuori anche il contesto sociale in cui ha vissuto lo stupratore, e allora non è più colpa di nessuno, ma del mondo che è una merda.

non nego che la maggior parte della colpa è dei due ragazzi...

paztusipaz
22-10-2009, 19.26.49
Mi avete depresso :(

Eowyn.
22-10-2009, 20.32.00
Voglio sperare che il giornalista abbia intervistato 100 persone nel paese e abbia riportato solo le dichiarazioni di quei 5 stronzi pronti a schierarsi dalla parte sbagliata, che statisticamente, purtroppo, ci sono sempre stati e ci saranno sempre.
Tutto qui. Può sempre essere. E spero sia così.

se ti comporti in un certo modo eviti che ti succedano certe cose Mio.
Dio.
Squizzo, non quotarlo più per favore.

Mi avete depresso :(
:birra:

gaz_berserk.
22-10-2009, 20.36.08
Mio.
Dio.
Squizzo, non quotarlo più per favore.


:asd: mio dio non mi quotare neanche te...

comunque non era riferito in generale ma solo per questo caso prima che mi accusiate di maschilismo :asd:

MarcoLaBestia
22-10-2009, 23.39.43
Partendo da qui ed elaborando un po' il resto potrei arrivare a dare una spiegazione logica ai pestaggi ai danni degli extracomunitari, ma non inquadrabili in un'ottica di partito o di razzismo.

Comodo così, per gli extracomunitari stronzi.sinceramente mi sfugge in nesso tra donna ed extracomunitario nel ruolo di "stronzo intoccabile".

forse gli extracomunitari ke danno del razzista a coloro i quali applicano misure contro di loro, pure quando giuste? Però di questi qui l'opinione generale se ne sbatte, anzi è vigliaccamente contraria, quindi tali tentati approfittatori non si avvantaggeranno mai della situazione. La femmina oggi invece è sovraprotetta, almeno a livello di opinione generale diffusa, per le ragioni esposte prima. Così poi nascono i mostri femminei ke pur non avendo nessun tipo di abilità extra-corporea, camminano ad un metro da terra sentendosi divinità poikè si dà loro una importanza ke non meriterebbero.

(ot: a me la donna piace popolana. :teach:)


è un po' i discorso dell'antisemitismo: oggi è totalmente vietato dire qualsiasi cosa contro un ebreo, anke quando ammazza i palestinesi, altrimenti si è anti-semiti. Della serie "quando l'istinto sovrasta la ragione".

Gatto_Nero
23-10-2009, 09.53.27
(ot: a me la donna piace popolana. :teach:)

Quoto tutto ma in particolare questo passaggio! :birra:

MarcoLaBestia
23-10-2009, 12.49.14
io non ho detto di dargli l'ergastolo sarebbe troppo...
4 anni bastano e avanzano, 4 anni di umiliazioni, 4 anni di rieducazione, 4 anni per ripensarci...mettere in galera un 15enne, per quattro anni poi, equivale a condannarlo ad una vita intera da criminale.

aplo
23-10-2009, 14.03.02
Io a sti 4 stronzi di paese gli farei solo una domanda:
Secondo lei perchè in Italia una figlia di un Boss , anche se un po troia , non è mai stata stuprata da nessuno ?
Anche i minorenni molesti e violentatori, quelli che andrebbero scusati perchè minorenni , non sono mai stati coinvolti "che ricordi" in episodi simili con figle di Boss noti.
E' come se davanti alla consapevolezza di quale Famigghia c'è dietro una determinata ragazza i pargoli sviluppassero una sano e spiccato istinto verso l'autoconservazione.
Che strano quanto bislacco fenomeno ve ?

Cya

Squizzo
23-10-2009, 17.38.18
mettere in galera un 15enne, per quattro anni poi, equivale a condannarlo ad una vita intera da criminale.
ah cazzo, a saperlo prima, avrei dedicato l'adolescenza a omicidi stupri e rapine, prima di diventare, al compimento del diciottesimo anno di vita, una personcina seria :(

gaz_berserk.
23-10-2009, 18.02.51
mettere in galera un 15enne, per quattro anni poi, equivale a condannarlo ad una vita intera da criminale.

non è detto... magari si redimono...
scusami Marco ma se uno stupra una ragazza non importa quanto essa sia troia ha usato violenza e una BAD BEHAVIOUR quindi deve essere rieducato...


Io a sti 4 stronzi di paese gli farei solo una domanda:
Secondo lei perchè in Italia una figlia di un Boss , anche se un po troia , non è mai stata stuprata da nessuno ?
Anche i minorenni molesti e violentatori, quelli che andrebbero scusati perchè minorenni , non sono mai stati coinvolti "che ricordi" in episodi simili con figle di Boss noti.
E' come se davanti alla consapevolezza di quale Famigghia c'è dietro una determinata ragazza i pargoli sviluppassero una sano e spiccato istinto verso l'autoconservazione.
Che strano quanto bislacco fenomeno ve ?

Cya

li rischierebbero più della galera, gli costerebbe molto di più...

aplo
23-10-2009, 19.43.42
li rischierebbero più della galera, gli costerebbe molto di più...

Appunto e questa è la prova che anche a 15 anni , capisci eccome se capisci, non è un caso che spesso le ragazze scelte vengano prese di mira tra le famiglie piu in difficoltà.
La figlia di uno che al processo manco ti ci fa arrivare , non la tocca nessuno ne a 15 ne a 40 anni.
Ne sti 4 burini si sarebbero mai permessi di dire , gli sta bene

Cya

Steve
23-10-2009, 21.33.28
non è detto... magari si redimono...

[CUT]


"Padre Maronno....REDIMIMI!!!"
"E se poi te ne penti?!?"

gaz_berserk.
23-10-2009, 23.22.34
"Padre Maronno....REDIMIMI!!!"
"E se poi te ne penti?!?"

dragonball metti i sottotitoli perché non l'ho capito la tua battuta :asd:

MarcoLaBestia
24-10-2009, 01.34.52
ah cazzo, a saperlo prima, avrei dedicato l'adolescenza a omicidi stupri e rapine, prima di diventare, al compimento del diciottesimo anno di vita, una personcina seria :(would it have been worthy?

Steve
24-10-2009, 15.46.39
dragonball metti i sottotitoli perché non l'ho capito la tua battuta :asd:

capita :teach:

Mai visto "Mai dire Martedi"?! -_-'
E non fare troppo lo spiritoso, altrimenti ti sparo un'onda energetica :asd:

gaz_berserk.
24-10-2009, 16.03.03
capita :teach:

Mai visto "Mai dire Martedi"?! -_-'
E non fare troppo lo spiritoso, altrimenti ti sparo un'onda energetica :asd:

no mai visto :D
comunque l'importante che non la spari dal culo :asd:

MarcoLaBestia
24-10-2009, 18.10.31
ha usato violenza e una BAD BEHAVIOUR quindi deve essere rieducato...se davvero le carceri fossero rieducative sarei d'accordo, ma purtroppo in prigione se entri col diploma in spaccio d'erba esci col dottorato in spaccio di coca, per citare un famoso film.

gaz_berserk.
24-10-2009, 18.37.49
se davvero le carceri fossero rieducative sarei d'accordo, ma purtroppo in prigione se entri col diploma in spaccio d'erba esci col dottorato in spaccio di coca, per citare un famoso film.

citazione da blow...

Ok le carceri non funzionano, sono piene, ok invece di fare il ponte sullo stretto di messina facciano più carceri e le attrezzino che cazzo...

se no sembra che l'italia deve essere il paese dell'impunità generale
non deve essere cosi

MarcoLaBestia
24-10-2009, 18.44.12
Ok le carceri non funzionano, sono piene, ok invece di fare il ponte sullo stretto di messina facciano più carceri e le attrezzino che cazzo...non centra niente, andare in galera ti impedirà di avere un posto di lavoro in futuro.

gaz_berserk.
24-10-2009, 19.55.43
non centra niente, andare in galera ti impedirà di avere un posto di lavoro in futuro.

allora eviti di stuprare una ragazza ubriaca

MarcoLaBestia
24-10-2009, 19.56.50
allora eviti di stuprare una ragazza ubriacaa 15 anni uno non ci pensa poi molto a quando dovrà lavorare.

gaz_berserk.
24-10-2009, 19.59.24
a 15 anni uno non ci pensa poi molto a quando dovrà lavorare.

io ho un lavoro, perché? forse perché ho la fedina penale pulita altrimenti non mi assumevano.
tutti le facciamo le cazzate da giovani droga, risse ecc ecc...
ma se oltrepassi un certo limite devi pagare...
e se questo fosse non avere un futuro be di chi è la colpa?

ci sono i riformatori

Squizzo
24-10-2009, 21.00.43
non centra niente, andare in galera ti impedirà di avere un posto di lavoro in futuro.
quindi permettiamo di delinquere ai minorenni perchè altrimenti poverini in futuro non troveranno lavoro? ma per favore...

MarcoLaBestia
24-10-2009, 21.54.38
certo ke se c'è qualcosa ke può essere capita al contrario, voi subito la capite al contrario.


Niente lavoro = in qualke modo bisogna guadagnare = ci si dà al crimine = aumento criminalità


gli "agenti" della criminalità sono i poveracci senza lavoro. Ora è ovvio ke non bisogna annullare le leggi per non far andare la gente in galera, ma bisogna trovare il giusto punto d'equilibrio tra l'una e l'altra cosa. Arrestare un quindicenne è a mio avviso esagerato, soprattutto perkè la colpa delle sue cattive azioni è al 99% dei genitori.

aplo
24-10-2009, 21.59.38
Ma dai Marcolo, questa del non lavoro allora rubo è una scusa e basta.
La maggior parte di chi ruba, viene preso, esce e ritorna a rubare lo fa perchè non ha nessuna voglia di trovarselo un lavoro.
Nessuno ti costringe a rubare, i programmi di reinserimento esistono, come quelli per apprendere un mestiere.
La verità è che è molto piu facile e meno faticoso portare soldi a casa rubando.

Cya

MarcoLaBestia
24-10-2009, 22.03.00
La maggior parte di chi ruba, viene preso, esce e ritorna a rubare lo fa perchè non ha nessuna voglia di trovarselo un lavoro.e questa massima di vita dove l'hai trovata scritta?


Nessuno ti costringe a rubare, i programmi di reinserimento esistono, come quelli per apprendere un mestiere.lol, certo, lo spazza-camin.



ah cmq ovviamente io sto parlando dei ladri di auto / ladri di appartamenti / corrieri della droga, non delle serpi in giacca e cravatta.
La situazione delle gangs of new york si risolse quando l'economia cominciò a progredire e crebbero nuovi posti di lavoro.

aplo
24-10-2009, 22.09.58
Non ho bisogno di leggerle le massime di vita , mi basta guardare le facce di quelli del quartiere che stanno sempre al Bar a non fare un cazzo, crisi o non crisi .
E quando spariscono sai che si dice? Che stanno a New York che tradotto significa: Ar Gabbio.
Poi dopo un po ripoppano e indovina un po ? Li ritrovi sempre ai stessi posti a non fare un cazzo.

Cya

Mister X
25-10-2009, 02.19.26
Chi si ostina a difendere le pene lo fa o in malizia o in ignoranza. Non c'è neanche uno studio che accerti come la detenzione costituisca un deterrente efficace contro i reati.

Se proprio ci si vuole disfare di una persona perchè ritenuta incapace di essere reintegrata nella società civile allora la si ammazzi, almeno così lo Stato non deve spendere fior di quattrini per mantenerla. Ma invece no, è bello fare i moralisti con la vita delle altre persone, perché ovviamente è più dignitoso trascorrere 1/3 della propria vita in un buco di tre metri quadrati piuttosto che finire al Creatore. Ridicolo.

NOTA: nel caso in cui non fosse abbastanza chiaro, io aborro sia la pena di morte che il carcere. Credo che siano un rigurgito degli istinti vendicativi dell'uomo non civilizzato.

Squizzo
25-10-2009, 02.37.07
certo ke se c'è qualcosa ke può essere capita al contrario, voi subito la capite al contrario.

No, non ho capito niente al contrario. Me ne frego se uno trova delle difficoltà a trovarsi un lavoro perchè è stato in galera (cosa poi tutta da dimostrare). Anzi, motivo in più per evitare di comportarsi come un delinquente e finirci dentro. Se uno trovasse solo lavori da spazzino o pulisci cessi, si adatta e tira avanti con quello se vuole mangiare.
La vita c'è chi se la rovina e chi no (sia da adolescente che da adulto), mi pare che siamo tutti dotati di un cervello da usare, o sbaglio? Se uno decide di delinquere ne accetta ogni possibile conseguenza. Compreso l'avere una probabile vita più difficile in futuro, che mi sembra il minimo in confronto a uno che vive la sua vita onestamente, ci mancherebbe altro che una persona onesta e un delinquente avessero le stesse uguali possibilità.
La possibilità di redimersi deve esser data a tutti, ma allo stesso modo chi s'è macchiato di un crimine DEVE scontare la pena per quel che ha fatto, non ci sono cazzi.
Vuoi un giusto equilibrio? è proprio questo.

aplo
25-10-2009, 13.03.23
Chi si ostina a difendere le pene lo fa o in malizia o in ignoranza. Non c'è neanche uno studio che accerti come la detenzione costituisca un deterrente efficace contro i reati.


Scusa se te lo faccio notare Mister X , ma questa frase è un autogol bello e buono.
Non serve nessuno studio per accertare che la detenzione costituisca un deterrente efficace contro i reati, per il semplice fatto che la stessa DETENZIONE E' UN DETERRENTE, se stai dentro non puoi delinquere , easy.

Che poi durante il processo detentivo, gli strumenti messi a disposizione dallo stato, per far si che una volta rilasciato il detenuto possa avere la possibilità CONCRETA di reintegrarsi , al momento siano assolutamente insufficenti , beh questo lo sappiamo tutti.

Cya

gaz_berserk.
25-10-2009, 13.12.23
No, non ho capito niente al contrario. Me ne frego se uno trova delle difficoltà a trovarsi un lavoro perchè è stato in galera (cosa poi tutta da dimostrare). Anzi, motivo in più per evitare di comportarsi come un delinquente e finirci dentro. Se uno trovasse solo lavori da spazzino o pulisci cessi, si adatta e tira avanti con quello se vuole mangiare.
La vita c'è chi se la rovina e chi no (sia da adolescente che da adulto), mi pare che siamo tutti dotati di un cervello da usare, o sbaglio? Se uno decide di delinquere ne accetta ogni possibile conseguenza. Compreso l'avere una probabile vita più difficile in futuro, che mi sembra il minimo in confronto a uno che vive la sua vita onestamente, ci mancherebbe altro che una persona onesta e un delinquente avessero le stesse uguali possibilità.
La possibilità di redimersi deve esser data a tutti, ma allo stesso modo chi s'è macchiato di un crimine DEVE scontare la pena per quel che ha fatto, non ci sono cazzi.
Vuoi un giusto equilibrio? è proprio questo.

parole sante

Mister X
25-10-2009, 13.13.27
la stessa DETENZIONE E' UN DETERRENTE, se stai dentro non puoi delinquere, easy

Hai ragione, mi sono espresso malissimo. Intendevo dire che il rischio di finire in carcere non costituisce deterrente.

gaz_berserk.
25-10-2009, 14.05.32
Chi si ostina a difendere le pene lo fa o in malizia o in ignoranza. Non c'è neanche uno studio che accerti come la detenzione costituisca un deterrente efficace contro i reati.



chi si ostina a dire il contrario lo fa per ipocrisia o perbenismo...

Mister X
25-10-2009, 14.23.47
chi si ostina a dire il contrario lo fa per ipocrisia o perbenismo...

L'International Atlantic Economic Society, in una sua pubblicazione (http://www.springer.com/economics/journal/11294), presenta uno studio sugli effetti sociali della detenzione negli Stati Uniti e spiega come le misure proposte dai governi (si parla dei vari stati degli USA) vengono portate avanti solo perché risultano popolari tra le masse stupide dei votanti, ma in realtà si tratta solo di uno spreco immane di fondi pubblici e dal punto di vista della lotta alla criminalità gli aspetti negativi prevalgono su quelli positivi (uno fra tutti la recidività).

Domani vado in Sala Borsa a vedere se c'è ancora una copia e in tal caso la scannerizzo e ve la passo.

M_Armani
25-10-2009, 14.31.55
La detenzione fallisce nel momento in cui è comunque preferibile allo stile di vita "libero" di una persona. E qua ci si scontra con la follia di 1 miliardo di persone che sono potenziali criminali ma anche vittime.
Ma io non potrò mai dire che tenere chiuso e lontano dal mio fragile corpo e dai miei cari un violento o un potenziale omicida senza doverlo ammazzare sia sbagliato e che non serva a nulla. Poi che sia un deterrente o meno. Boh. Mi interessa? Si, nel momento in cui vedo e conosco persone che si "riabilitano" mi interessa. Come statistica giustificatoria non mi interessa per niente.

gaz_berserk.
25-10-2009, 14.37.18
L'International Atlantic Economic Society, in una sua pubblicazione (http://www.springer.com/economics/journal/11294), presenta uno studio sugli effetti sociali della detenzione negli Stati Uniti e spiega come le misure proposte dai governi (si parla dei vari stati degli USA) vengono portate avanti solo perché risultano popolari tra le masse stupide dei votanti, ma in realtà si tratta solo di uno spreco immane di fondi pubblici e dal punto di vista della lotta alla criminalità gli aspetti negativi prevalgono su quelli positivi (uno fra tutti la recidività).

Domani vado in Sala Borsa a vedere se c'è ancora una copia e in tal caso la scannerizzo e ve la passo.

come al solito parlate del vostro mondo utopistico dando dei ignoranti agli altri :asd: http://img.mmaforum.com/images/smilies/fight02.gif
invece di dare degli ignoranti a babbo morto mettiti in politica e cambia il mondo non ci devi far vedere che tu sei uno tollerante e buono anche con i gli stupratori...
cya

Mister X
25-10-2009, 14.39.57
come al solito parlate del vostro mondo utopistico

Veramente io sto parlando di quello che effettivamente succede negli Stati Uniti e potrebbe succedere anche in Italia. Di utopia qui neanche l'ombra.

Quello che nessuno sembra comprendere è che il crimine si combatte migliorando le condizioni sociali ed intervenendo con soluzioni specifiche in base alle esigienze specifiche del territorio, non inasprendo alla cazzo le pene e mettendo alla cazzo la gente in galera. Su questo punto infatti mi piace moltissimo la possibilità che ora, grazie ai governi di centro destra, hanno i sindaci per intervenire localmente per quanto riguarda la sicurezza.

gaz_berserk.
25-10-2009, 14.43.01
Veramente io sto parlando di quello che effettivamente succede negli Stati Uniti e potrebbe succedere anche in Italia. Di utopia qui neanche l'ombra.

l'italia è l'italia, gli USA sono tutt'altra realtà...
negli USA che tu tanto citi come modello c'e ancora la pena di morte in alcuni stati...
questo per dirti che gli stati USA non sono tutti della stessa opinione...
fai un altro esempio....

Mister X
25-10-2009, 14.44.50
negli USA che tu tanto citi come modello

Vabbè io smetto di partecipare visto che non mi si legge e mi si mettono parole in bocca che non ho neanche accennato di dire.

Divertitevi a demonizzare i cattivi. :roll3:

gaz_berserk.
25-10-2009, 14.52.40
Vabbè io smetto di partecipare visto che non mi si legge e mi si mettono parole in bocca che non ho neanche accennato di dire.

Divertitevi a demonizzare i cattivi. :roll3:

io fono Mifer X e ho ragione voi altri fiete tutti ostinati Ignoranti maliziofi... :asd: http://forums.mmajunkie.com/images/smilies/icon_lol.gif

suvvia

DonAldrigo
25-10-2009, 15.05.24
La povertà o il qualsiasi problema x non può essere una scusa per giustificare il crimine, perchè il crimine non ha scusati.
Se io sono povero non sono autorizzato a rubare, se sono scapolo non sono autorizzato a stuprare e così via. Sicuramente ci sono persone spinte al crimine dalla disperazione, ma questo loro status di disperati non può giustificarli nelle loro azioni.
Migliorare la situazione economica sicuramente riduce il numero dei criminali per disperazione, ma non ha effetto sugli altri, ovvero su chi viola la legge sebbene possa non permetterselo (perchè molti di quelli che rubano potrebbero benissimo lavorare e magari hanno pure un lavoro).
In ogni caso deve esistere un sistema per trattare chi commette un crimine, perchè la certezza della non pena (vedi Italia) alimenta la criminalità.