PDA

Visualizza versione completa : 25 ottobre: primarie del partito democratico



destino
19-10-2009, 15.13.42
Primarie Pd, il 25 ottobre si voterà in 10mila seggi | Prima Pagina | Reuters (http://it.reuters.com/article/topNews/idITMIE59F0BZ20091016?pageNumber=1&virtualBrandChannel=0)


http://famiglieditalia.files.wordpress.com/2009/08/bersani01g1.jpgVshttp://www.repubblica.it/2008/01/sezioni/politica/legge-elettorale-12/reazioni-franceschini/lapr_11927094_26470.jpgVs http://www.regione.toscana.it/regione/multimedia/RT/images/upload/small/21/1240589376677_Ignazio_Marino_in_Senato.jpg



ROMA (Reuters) - Tra meno di 10 giorni il Pd terrà le sue primarie per l'elezioni del nuovo segretario, e per l'occasione il partito allestirà 10mila seggi e affiderà la raccolta elettronica dei voti a una azienda internazionale di consulenza, anche se non azzarda stime su quanti elettori potrebbero partecipare.

"Siamo fiduciosi in una larga partecipazione", ha detto questa mattina Maurizio Migliavacca, responsabile della Commissione nazionale per il congresso, nel corso di una conferenza stampa sui "numeri" delle primarie del 25 ottobre.

Questa è la seconda volta che i democratici tengono le loro primarie, per eleggere il vertice nazionale e quelli di 20 regioni. Nell'ottobre del 2007, parteciparono circa 3,5 milioni di elettori, e il vincitore fu Walter Veltroni.

Questa volta la sfida è tra Dario Franceschini, segretario pro-tempore che però ha riportato solo 38% dei consensi degli iscritti nei congressi del Pd; l'ex ministro Pier Luigi Bersani, che ha avuto il 55% e il chirurgo di fama internazionale e senatore democratico Ignazio Marino, che ha avuto il 7%.

...


In realtà, con le primarie non si elegge direttamente il segretario, ma i candidati dell'Assemblea nazionale nelle liste collegate a Franceschini, Bersani e Marino.

In teoria, se nessuno dei tre raggiungesse il 50%+1 dei voti, sarebbe l'Assemblea a dover scegliere in un ballottaggio tra i due candidati segretari più votati.

...


Intanto la macchina organizzativa del partito sta lavorando all'allestimento dei seggi e della rete di raccolta dei dati. Dalle 7 alle 20 di domenica 25 ottobre gli elettori potranno votare in 10mila seggi su tutto il territorio nazionale. Il voto sarà possibile grazie al lavoro di 70mila volontari, ha detto Migliavacca.

Potranno votare tutti i cittadini italiani che hanno più di 16 anni che dichiareranno di riconoscersi nella proposta del Pd, che si impegneranno a sostenere il partito alle elezioni e verseranno un contributo di almeno 2 euro. I loro dati saranno inseriti poi in una sorta di "anagrafe" degli elettori democratici.

Potranno votare anche i cittadini stranieri che hanno un regolare permesso di soggiorno.

Consultando il sito web del Pd (Untitled Page (http://www.partitodemocratico.it)) o telefonando al numero verde 848888800 si potrà sapere in quale seggio recarsi a votare, in base al numero della propria tessera elettorale (quella utilizzata per le elezioni amministrative, politiche, europee e per i referendum).

I risultati delle primarie, ha detto oggi Migliavacca, si conosceranno nella "tarda serata" di domenica 25 ottobre o nella notte.



le tre mozioni

1. http://www.pietroichino.it/wp-content/uploads/2009/07/bersani.pdf

2. http://www.pietroichino.it/wp-content/uploads/2009/07/franceschini.pdf

3. http://www.pietroichino.it/wp-content/uploads/2009/07/marino.pdf

il link al confronto avuto su youdem

Primarie PD, candidati a confronto - PartitoDemocratico.it (http://www.partitodemocratico.it/dettaglio/88016/primarie_pd_candidati_a_confronto)

Infine un confronto tra le diverse posizioni sui temi + dibattuti
Pietro Ichino (http://www.pietroichino.it/?p=4675)

Personalmente sono abbastanza confuso, sono convinto che il partito democratico abbia bisogno di una figura seria, competente di politica ma soprattutto di economia in grado di presentare un progetto alternativo a quello del centrodestra, dando così la libertà alla gente di scegliere cosa reputano meglio. Per questo motivo reputo che il migliore dei 3 sia Pierluigi Bersani, uomo competente e liberale, che tanto ho apprezzato durante il governo prodi per le sue liberalizzazioni (o almeno per il tentativo di liberalizzare certe professioni e rendite che tanto male fanno al nostro Paese).
Però Bersani non mi convince sul piano strategico delle alleanze, non capisco bene se vuole fare una coalizione seria e formata da poche unità, dove il bipolarismo resta cmq lo schema politico dominante, oppure se vuole seguire la strada proporzionalista e dei due forni tanto cara all'udc, di un partito di sinistra e uno di centro, dove i cittadini non scelgono + (seppur indirettamente ) il premier, ma questo varia di continuo nel corso delle legislatura a causa dei giochi di potere dei partiti.
Fransceschini è per mantenere questo schema, il che ha il mio apprezzamento, ma di Franceschini non mi scordo certo che lui era il vicesegretario del PD di Veltroni, un partito fatto + di slogan che di fatti, e non credo che una eventuale riconferma dello stesso faccia variare di tanto le cose, un partito senza idee da proporre agli italiani.
Infine Marino, l'outsider alfiere delle idee laiciste del partito, di lui mi piace la sfida appunto lanciata nel tentativo di cambiare radicalmente questo paese e il suo tentativo di estendere i diritti fondamentali a tutti, a prescindere dai loro gusti sessuali, ma le sue idee di politica energetica, molto grilline e quindi senza un reale raffronto con la realtà, unito al fatto che un'elezione di Marino a mio avviso spaccherebbe ancora di + il partito, me lo fanno mettere in secondo piano rispetto agli altri 2

Sono curioso di sentire le vostre opinioni, se siete interessati al dibattito, se non ve ne frega niente tanto non cambierà un cazzo, se preferite l'uno o l'altro candidato, se andrete a votare e chi, ma soprattutto perchè
Inoltre mi incurisce sapere quali a vostro avviso dovrebbero essere i punti fondamentali di un eventuale programma di governo che dovrebbe presentare una coalizione con a capo il partito democratico per migliorare questo Paese

/discuss

Ape_Africanizzata
19-10-2009, 16.15.33
Marino su tutto, dalle alleanze alla politica energetica antinuclearista

aries
19-10-2009, 16.30.20
Solo due cose.

La prima è che il confronto di Piero Ichino fa sembrare le posizioni di Franceschini e Marino identiche, e non lo sono così tanto secondo me.
La seconda è che comunque non si sta mandando qualcuno al – potenziale – governo, ora. C'è il rischio che il candidato venga "bruciato" nella fase di opposizione al governo Berlusconi, e per un po' di tempo sarà solo quello il suo compito. Franceschini s'è visto come ha operato finora e lo si giudica per quello, Bersani mmmh... Marino ha a prescindere l'antipatia popolare di cui godono tutti i rappresentanti delle varie aree radicali/verdi.

ROLF
19-10-2009, 16.31.51
Marino su tutto, dalle alleanze alla politica energetica antinuclearista

Appunto, torniamo all'età della pietra facndo marcia indietro su una delle poche cose intelligenti che ha fatto questo governo.. :tsk:

Ape_Africanizzata
19-10-2009, 16.32.53
Appunto, torniamo all'età della pietra facndo marcia indietro su una delle poche cose intelligenti che ha fatto questo governo.. :tsk:

Certo che se il livello della discussione è "nucleare= progresso infinito" e "no nucleare= età della pietra" stiamo freschi...

Boe.
19-10-2009, 16.34.20
Bersani mi piace per le idee ma non mi pare in grado di potere rappresentare una svolta per il partito. Franceschini si è innamorato della poltrona, non mi pare all'altezza. Marino probabilmente è il candidato più valido ma forse manca di popolarità.

In ogni caso nessuno dei tre mi pare essere in grado di risollevare le sorti del partito. Vivono fuori dal mondo, fuori dalla realtà giovanile e non propongono nulla di nuovo

M_Armani
19-10-2009, 16.35.11
Marino ha eseguito il primo trapianto di fegato da babbuino della storia.
In più i laser stanno curando tumori e rughe.
Per questo la mia risposta non può che essere una.
Non lo so.

ROLF
19-10-2009, 16.35.25
Certo che se il livello della discussione è "nucleare= progresso infinito" e "no nucleare= età della pietra" stiamo freschi...

No vabbè dai, estremizzavo. Mea culpa.
certo che sentire che lo si preferisce proprio per quello un po' mi fa tristezza. Colpa mia comunque

destino
19-10-2009, 16.36.47
Solo due cose.

La prima è che il confronto di Piero Ichino fa sembrare le posizioni di Franceschini e Marino identiche, e non lo sono così tanto secondo me.
La seconda è che comunque non si sta mandando qualcuno al – potenziale – governo, ora. C'è il rischio che il candidato venga "bruciato" nella fase di opposizione al governo Berlusconi, e per un po' di tempo sarà solo quello il suo compito. Franceschini s'è visto come ha operato finora e lo si giudica per quello, Bersani mmmh... Marino ha a prescindere l'antipatia popolare di cui godono tutti i rappresentanti delle varie aree radicali/verdi.

aries, io il dibattito marino-bersani-franceschini l'ho sentito in buona parte su radio radicale e posso assicurarti che a parte delle posizioni molto + laiche del primo, sul grosso i programmi erano praticamente gli stessi con parole cambiate.
Marino da quello che ho capito vuole cacciare via gente come D'Alema, Binetti, Rutelli et similia, Franceschini per questo l'ha richiamato dicendo che vuole spaccare in tante parti il partito, ma queste però sono beghe interne, quando il direttore di youdem ha fatto domande relative al Paese e come risolvere questi problemi che ci affliggono, le risposte erano molto simili fra di loro.
Non che Bersani d'altro canto si sia sbilanciato su posizioni meno propagandiste per esempio, anche il discorso sul futuro energetico italiano è stato trattato in maniera molto molto superficiale, ci vuole poco a dire "green economy" facendosi belli con le parole, poi conta riuscire a metterci i soldi e capire da dove si prendono questi soldi (oltre a problemi tecnici relativi all'uso di massa di energia rinnovabile, ma di sicuro non pretendevo questo da un dibattito politico su temi generalisti)

@ape: veramente sia marino che bersani che franceschini si sono detti contrari al nucleare, quindi quella non mi sembra una discriminante per scegliere il segretario

Ape_Africanizzata
19-10-2009, 16.38.39
No vabbè dai, estremizzavo. Mea culpa.
certo che sentire che lo si preferisce proprio per quello un po' mi fa tristezza. Colpa mia comunque

Perchè ti fa tristezza? Al di là degli aspetti puramente di convenienza, ti sembra che siamo un popolo in grado di gestirci un qualcosa di così delicato come il ciclo di smaltimento dei rifiuti nucleari? Senza considerare la questione del supposto risparmio energetico e della scarsità della risorsa, che meriterebbero un discorso a parte

Ape_Africanizzata
19-10-2009, 16.39.55
@ape: veramente sia marino che bersani che franceschini si sono detti contrari al nucleare, quindi quella non mi sembra una discriminante per scegliere il segretario

Marino l'ha detto da subito, Bersani e franceschini si sono adeguati dopo...non so, Marino mi sembra molto chiaro su questo punto.

M_Armani
19-10-2009, 16.41.00
Appunto, torniamo all'età della pietra facndo marcia indietro su una delle poche cose intelligenti che ha fatto questo governo.. :tsk:

non diciamo corbellerie. Davanti ad un mondo che ha cibo ed energia autoripristinabili per 10 miliardi di esseri umani ci troviamo in crisi, con zone di povertà e guerra e con scaristà di terreno coltivabile e pure con delle scorie che non riusciamo a smaltire. Aggiungiamocene ancora e per far cosa? Per pagare di meno la bolletta dell'enel.
Soldi che poi pagherai comunque sulla tv "obbligata" e sulla spazzatura.
E per cosa? Per non dare "I SOLDI" ai russi e ai francesi. Cosi manteniamo anche un bel clima di nazionalismo che oggi è quanto di più lontano si possa immaginare dall'amore della propria cultura.

ROLF
19-10-2009, 16.41.48
Sì.
Comunque siamo OT, ne abbiamo già parlato e non mi va di dilungarmi troppo.
Quello che conta è la diversificazione. Come ha scritto Destino sopra dire "green economy" è facilissimo, bisogna poi però vedere nel concreto cosa si propone. E io da questo punto di vista ho il terrore dei verdi e di tutti quegli schieramenti che di fattori energetici non capiscono una beata mazza.

aries
19-10-2009, 16.44.51
Rolf io sul nucleare non sarei contrario di principio (è ovvio che una centrale oggi non è come quella di chernobyl ed è sempre ovvio che se ne esplode una nei paesi attorno a noi che le utilizzano non è che noi siamo al riparo...), però bisogna analizzarlo pragmaticamente: quanto siamo indietro come know-how? Quanto ci vorrebbe per iniziare davvero a guadagnarci qualcosa? In un mondo in cui le alternative si stanno sempre più sviluppando e in cui i cinesi catturano le microonde coi buchi neri ha senso iniziare a costruire impianti nucleari?

E poi, come dice destino, non ce n'è uno favorevole, non è in base a quello che si dovrebbe decidere. Come, a parer mio, non hanno molto senso i programmi elettorali... sì ovvio, capisci come la pensano, ma come detto non stanno andando a governare, ma a fare opposizione. In questo Franceschini è il più svantaggiato, seppur non cambiando nulla a livello pratico almeno la facciata della novità queste primarie dovrebbero portarla, con lui non si avrebbe nemmeno quello.

Ape_Africanizzata
19-10-2009, 16.45.36
Sì.
Comunque siamo OT, ne abbiamo già parlato e non mi va di dilungarmi troppo.
Quello che conta è la diversificazione. Come ha scritto Destino sopra dire "green economy" è facilissimo, bisogna poi però vedere nel concreto cosa si propone. E io da questo punto di vista ho il terrore dei verdi e di tutti quegli schieramenti che di fattori energetici non capiscono una beata mazza.

Green economy è anche un ambito vastissimo però...Non ci sono dentro solo le utopie come il solare o l'eolico. Il brasile è per metà del suo fabbisogno dipendente da energie cosidette "verdi", anche noi possiamo muoverci in questo senso senza andare ad investire in un settore che ha moltissime opportunità lucrative per l'economia illegale

Ape_Africanizzata
19-10-2009, 16.46.50
Se non sbaglio nessuno dei 3 candidati ha parlato di contrasto alla criminalità economica e di politica estera...tutto ciò non va bene

aries
19-10-2009, 16.49.22
se non sbaglio ne ha parlato marino, ma potrei ricordare male.

M_Armani
19-10-2009, 16.49.25
@ape: veramente sia marino che bersani che franceschini si sono detti contrari al nucleare, quindi quella non mi sembra una discriminante per scegliere il segretario

Marino ha una linea in merito. Non una semplice opinione. Ed è una figura più istituzionale e fuori dai battibecchi. Purtroppo è parecchio fuori anche dall'immaginario.
Franceschini è stato funzionale ma per me non ha le carte ne di fare politica seria ne di opporsi sullo stesso piano del PDL ripristinando l'equilibrio nella Forza.
Per Bersani ho un dubbio. Se si trova libero e con un appoggio decente sparerà basso come ha tentato di fare in passato o si accontenterà di fare politichetta tanto non deve far più rumore?

ROLF
19-10-2009, 16.51.09
Green economy è anche un ambito vastissimo però...Non ci sono dentro solo le utopie come il solare o l'eolico. Il brasile è per metà del suo fabbisogno dipendente da energie cosidette "verdi", anche noi possiamo muoverci in questo senso senza andare ad investire in un settore che ha moltissime opportunità lucrative per l'economia illegale

Ma guarda che io mica sono contrario alle energie verdi eh..
Mi aveva solo stupito che tu mettessi in cima alla lista dei motivi per preferirlo il NO secco al nucleare.


PS: che le centrali non esplodono ormai non ve lo dico nemmeno più, mi son stufato.

destino
19-10-2009, 16.53.06
Se non sbaglio nessuno dei 3 candidati ha parlato di contrasto alla criminalità economica e di politica estera...tutto ciò non va bene

si sono tenuti alla larga su quei 2 argomenti abbastanza con destrezza, non vorrei ricordare male ma si è parlato solo genericamente di lotta all'evasione.
Politica estera zero, a me per esempio sarebbe interessato sapere la loro posizione su Europa e Nato, che poi sono i fulcri della politica estera italiana.
Chi vedrebbero bene come Presidente dell'unione europea (trattato di Lisbona quasi in porto quindi occorre scegliere un rappresentante che dia una linea politica-economica comune alla Ue)? Cosa ne pensano di Afganistan e Iran? Che rapporti occorre tenere con Cina e Russia?

Nessuno ha parlato inoltre di mafia, vorrei capire per esempio la loro posizione relativamente al fatto se si deve fare il tutto per far spuntare la verità sui rapporti mafia-stato degli ultimi 50 anni

aries
19-10-2009, 16.54.09
Per Bersani ho un dubbio.

Per Bersani di dubbi ce ne sono più d'uno e riguardano principalmente chi c'è alle sue spalle.

M_Armani
19-10-2009, 17.00.49
Per Bersani di dubbi ce ne sono più d'uno e riguardano principalmente chi c'è alle sue spalle.

Non pensare che gli altri siano svincolati da certe meccaniche solo perchè sono stati meno inquadrati dai riflettori.


quel 10 anni di mp.it mi fa sentire un fottuto dattero evanescente

destino
19-10-2009, 17.05.02
Per Bersani di dubbi ce ne sono più d'uno e riguardano principalmente chi c'è alle sue spalle.

non è che franceschini non abbia dietro il solito Veltroni, eh
Così come non mi piace che Bersani abbia scelto in una delle liste collegate a lui come capolista Bassolino.
L'unico outsider vero sembra essere Marino, che paradossalmente, in caso di mancanza del 50%+1 dei voti su uno dei 2 favoriti, sarà l'ago della bilancia per la decisione del segretario

The El-Dox
19-10-2009, 17.09.00
ma scusate, berlusconi non si era candidato? cosa è successo?

come programma per cominciare ridurre il loro stipendiuccio ad oggi pari a 20.600 euro mensili, niente pensione dopo solo due anni, niente vantaggi e auto blu. poi si può cominciare a salvare il salvabile.

Ape_Africanizzata
19-10-2009, 17.09.02
Ma guarda che io mica sono contrario alle energie verdi eh..
Mi aveva solo stupito che tu mettessi in cima alla lista dei motivi per preferirlo il NO secco al nucleare.


PS: che le centrali non esplodono ormai non ve lo dico nemmeno più, mi son stufato.

E chi ha detto che esplodono? Vedi che hai un pregiudizio enorme?
Abbiamo una economia illegale gigantesca in italia, e il nucleare è , per questo tipo di economia, un settore strategico. Di conseguenza non mi fido minimamente

aries
19-10-2009, 17.10.41
Non pensare che gli altri siano svincolati da certe meccaniche solo perchè sono stati meno inquadrati dai riflettori.


non è che franceschini non abbia dietro il solito Veltroni, eh
Ovvio. Ma per quanto alcune cose di Veltroni non mi siano affatto piaciute... l'altro è peggio :asd:


ma scusate, berlusconi non si era candidato? cosa è successo?
Non ha bisogno di candidarsi, vince in ogni caso.

ROLF
19-10-2009, 17.14.13
E chi ha detto che esplodono? Vedi che hai un pregiudizio enorme?
Abbiamo una economia illegale gigantesca in italia, e il nucleare è , per questo tipo di economia, un settore strategico. Di conseguenza non mi fido minimamente

L'ha scritto aries, non era riferito al tuo post ;)

aries
19-10-2009, 17.18.19
ma guarda che io ho scritto proprio che lo so che non son tutte chernobyl, eh.

Elendil_1
19-10-2009, 19.05.16
Appunto, torniamo all'età della pietra facndo marcia indietro su una delle poche cose intelligenti che ha promesso di fare questo governo.. :tsk:

fixed :D

Mia moto
19-10-2009, 22.07.36
Nessuno dei tre a mio avviso è pienamente convincente, o comunque pienamente adatto a governare un partito come il Pd in questo momento.
Sia Franceschini e Bersani hanno dei pro e dei contro. A livello di governo Bersani è nettamente il più capace, gli altri due sono dei politici "puri" (e si vede).
Per quanto riguarda quello che a me preme di più, ossia il raggiungimento di una legge elettorale "interna al partito", maggioritaria e con primarie per scegliere i singoli candidati al parlamento, nessuno dei due sembra abbia la forza per imporre questo nuovo tipo di modello. Entrambi hanno troppi interessi da soddisfare per mantenere il sistema delle liste. Ed è un peccato, perché quella è una materia su cui gli elettori possono giudicare e indirizzare la vita di un partito, molto più profondamente di quanto non avvenga oggi (si è citato Bassolino, giustamente, che in un modo o nell'altro continua a far comodo a qualcuno).
Il problema è che con il proporzionale il centrosinistra non vincerà mai, o se vincerà, sarà solo con un'ammucchiata in cui verrà ricompreso tutto e il contrario di tutto, con conseguenti ricatti dei più piccoli a scapito dei partiti più grandi.
Cmq, mi sembra scontato che alle prossime elezioni non vedremo minimamente le coalizioni "mignon" che si sono viste nel 2008. Gli schieramenti saranno molto più folti, da una parte all'altra.

mVm
19-10-2009, 22.20.01
Se non fosse che trovo tutta sta faccenda di poco superiore, in termini di attrattiva, a "i fatti vostri" direi che non mi importa nulla. Ovviamente mi riferisco alle puntate del gioco televisivo senza Phan.

Comunque vincerà ancora De Benedetti, che metterà avanti Veltroni, il quale metterà nuovamente davanti un burattino, in attesa di spendersi in prima persona quando sarà sicuro oltre ogni ragionevole dubbio di diventare presidente del consiglio. Cioè mai. =D

DonAldrigo
19-10-2009, 22.43.42
Secondo me dei tre il più interessante è Marino, perchè è di sinistra.
La sua elezione porterebbe vari cambiamenti, ad esempio non credo che ci sarebbe ancora posto per i teodem dentro un partito che su certe questioni prenderebbe una via chiara. Ma Marino francamente non vincerà mai.
La questione è tra Franceschini e Bersani con quest'ultimo favoritissimo perchè è il candidato di D'Alema. In ogni caso penso che il nuovo segretario serva a fare da traghettatore fino alle prossime elezioni quando verrà scelto il segretario con cui affrontare la campagna elettorale. Non credo che il cambio di leader porterà ad un cambiamento sostanziale delle cose, ne dubito molto, perchè nel centrosinistra difficilmente il leader ha un potere effettivo tale da comandare sui baroni di partito. Forse Bersani impronterà la sua opposizione più sulle proposte politiche che sulle polemiche con Berlusconi e forse non è da escludere una mezza collaborazione, ma in tal caso bisogna vedere fin dove potrà/vorrà spingersi.

grifis
20-10-2009, 00.46.58
Ho ancora dei dubbi tra marino e bersani. Del primo mi piace l'idea di rivoltare il partito come un pedalino cacciando le mele marce che tanto male hanno fatto alla sinistra, del secondo apprezzo il pragmatismo, il carisma e soprattutto quanto di buono ha fatto nello scorso governo. Credo alla fine che la mia scelta ricadrà su quest'ultimo, ma sarò in bilico fino all'ultimo.

aries
20-10-2009, 00.53.27
Non si capisce però il perché abbia rifiutato un confronto pubblico.
Non far mostrare il fianco al partito? Bah, non è successo altro negli ultimi anni.

MarcoLaBestia
20-10-2009, 01.43.34
nella sostanza uno vale l'altro, nella forma credo ke Bersani possa attirare più voti nonostante il passato comunista.

DonAldrigo
20-10-2009, 22.34.07
Ho ancora dei dubbi tra marino e bersani. Del primo mi piace l'idea di rivoltare il partito come un pedalino cacciando le mele marce che tanto male hanno fatto alla sinistra, del secondo apprezzo il pragmatismo, il carisma e soprattutto quanto di buono ha fatto nello scorso governo. Credo alla fine che la mia scelta ricadrà su quest'ultimo, ma sarò in bilico fino all'ultimo.

Bersani è sicuramente quello che nello scorso esecutivo si è impegnato di più e ha ottenuto più risultati (il che non è poco in un governo bloccato dai veti interni), ma se ti riferisci al decreto Bersani ti dico che non è tutto oro quello che luccica. Per motivi lavorativi ho avuto a che fare con quel decreto tutti i giorni e ti posso assicurare che vale molto meno di quello che si pensa.

destino
26-10-2009, 07.36.15
Intanto il nuovo segretario del PD è Pierluigi Bersani

Pd, è Bersani il nuovo segretario«Saremo il partito dell'alternativa» - Corriere della Sera (http://www.corriere.it/politica/speciali/2009/primarie-pd/notizie/pd_primarie_domenica_2c2cab58-c0d0-11de-9fa6-00144f02aabc.shtml)

Gli auguro di riuscire a guidare questo partito con serietà e onestà, proponendo al paese delle idee e un'alternativa al centrodestra, cosa che tutt'ora manca (ed è indispensabile in una democrazia)

2 milioni e mezzo di votanti, bella prova di democrazia partecipata

Steve
26-10-2009, 09.02.11
E meno male che è Bersani!!!
Per quanto Marino possa essere una persona corretta, seria, etc, non ha la preparazione politica adeguata per poter rilanciare il PD. E' sicuramente un bravo chirurgo ma non è un politico.
Capisco che ormai tira un'aria in Italia (anti-casta) secondo la quale la politica la devono fare i non-politici...beh sono 15 anni che la politica la fanno gli imprenditori, avvocati, ex-veline, etc...e i risultati si vedono...
Voi vi fareste operare da un politico invece che da un chirurgo? Non vedo perchè debba valere il contrario.
Bersani è stato ministro (uno dei migliori assieme a D'Alema), ha una sua storia politica, è un uomo capace e preparato e soprattutto sa parlare anche "alla pancia" del popolo. Secondo me è la persona adatta non ne vedo altri.
Franceschini purtroppo ha personalizzato molto lo scontro politico, a scapito dei problemi più seri del Paese. A me è parso un po' spregiudicato.....e poi tutti che parlano di "volti nuovi"? Ma cazzo Franceschini è un volto nuovo? Saranno almeno 20 anni che è in politica (era nella DC per chi se lo fosse dimenticato)

Saluti

DonAldrigo
26-10-2009, 19.14.38
E meno male che è Bersani!!!
Per quanto Marino possa essere una persona corretta, seria, etc, non ha la preparazione politica adeguata per poter rilanciare il PD. E' sicuramente un bravo chirurgo ma non è un politico.
Capisco che ormai tira un'aria in Italia (anti-casta) secondo la quale la politica la devono fare i non-politici...beh sono 15 anni che la politica la fanno gli imprenditori, avvocati, ex-veline, etc...e i risultati si vedono...
Voi vi fareste operare da un politico invece che da un chirurgo? Non vedo perchè debba valere il contrario.
Bersani è stato ministro (uno dei migliori assieme a D'Alema), ha una sua storia politica, è un uomo capace e preparato e soprattutto sa parlare anche "alla pancia" del popolo. Secondo me è la persona adatta non ne vedo altri.
Franceschini purtroppo ha personalizzato molto lo scontro politico, a scapito dei problemi più seri del Paese. A me è parso un po' spregiudicato.....e poi tutti che parlano di "volti nuovi"? Ma cazzo Franceschini è un volto nuovo? Saranno almeno 20 anni che è in politica (era nella DC per chi se lo fosse dimenticato)

Saluti

Se ragioniamo così, non ha senso parlare di democrazia.

Steve
26-10-2009, 20.52.11
Se ragioniamo così, non ha senso parlare di democrazia.

Non confondiamo la democrazia con gli interessi (non è il caso di Marino)
Democrazia non significa che chiunque può entrare in politica per farsi i fatti suoi. Perche un imprenditore entra in politica? Per mettere le sue capacità e la sua esperienza al servizio del bene comune o per altri motivi?
E cmq io difendo un principio: ognuno deve fare il proprio mestiere.
Il parlamento è pieno di gente che non dovrebbe essere li ma ormai ci siamo abituati a tutto e nemmeno ci facciamo caso.

DonAldrigo
26-10-2009, 21.15.23
Non confondiamo la democrazia con gli interessi (non è il caso di Marino)
Democrazia non significa che chiunque può entrare in politica per farsi i fatti suoi. Perche un imprenditore entra in politica? Per mettere le sue capacità e la sua esperienza al servizio del bene comune o per altri motivi?
E cmq io difendo un principio: ognuno deve fare il proprio mestiere.
Il parlamento è pieno di gente che non dovrebbe essere li ma ormai ci siamo abituati a tutto e nemmeno ci facciamo caso.

La democrazia prevede che tutti possono fare politica, dunque un chirurgo od un imprenditore possono benissimo fare politica.
Se stabiliamo che solo i politici di professione possono fare politica allora passiamo dalla democrazia all'aristocrazia (intesa come governo dei migliori).
In ogni caso la storia d'Italia dimostra che un politico di professione non è per forza di cose più abile o privo di interessi rispetto ad un'imprenditore.
Possiamo citare l'esempio Mastella o semplicemente 50 anni di prima repubblica.

Steve
26-10-2009, 21.39.18
La democrazia prevede che tutti possono fare politica, dunque un chirurgo od un imprenditore possono benissimo fare politica.
Se stabiliamo che solo i politici di professione possono fare politica allora passiamo dalla democrazia all'aristocrazia (intesa come governo dei migliori).
In ogni caso la storia d'Italia dimostra che un politico di professione non è per forza di cose più abile o privo di interessi rispetto ad un'imprenditore.
Possiamo citare l'esempio Mastella o semplicemente 50 anni di prima repubblica.

La democrazia prevederebbe anche che sia il cittadino a scegliere, cosa che al momento non avviene per quanto riguarda i parlamentari.
Su Marino ho sollevato dei dubbi riguardo le sue competenze politiche, che secondo me non sono adeguate per guidare il primo partito d'opposizione.
Mentre sugli imprenditori.....beh, l'imprenditore fa il suo mestiere e spesso questo va contro gli interessi collettivi.
Hai citato Mastella tra le mele marce ma potrei elencarti politici di professione che hanno fatto la storia di questo paese...mentre probabilmente tu non riusciresti a trovare un elenco attrettanto lungo tra imprenditori/avvocati che sono attualmente in politica.
Cmq non voglio andare eccessivamente off-topic (anzi mi scuso per lo sfogo) pero secondo me la politica deve ritrovare una nuova dimensione e cercare di liberarsi di quello, che a mio modo di vedere, ha inquinato ed avvelenato il sistema politico.
Questo non significa ritornare alla vecchia DC o creare una stretta oligarchia di politici "puri". Ma non sta a me trovare il modo, io mi limito a dire cosa penso :)

destino
26-10-2009, 21.48.13
beh dai poteva sempre tornare la democrazia partecipata di Veltroni

V-qGK4aQ1Qg

MarcoLaBestia
26-10-2009, 22.54.11
mi sorprende ke Bersani possa piacere a molti ke hanno votato berluscazzo, nonostante il suo passato da comunista.

destino
26-10-2009, 23.08.14
mi sorprende ke Bersani possa piacere a molti ke hanno votato berluscazzo, nonostante il suo passato da comunista.

essendo un liberista e un buon economista, competente e con le idee chiare, bersani non è mi è mai dispiaciuto, visto che sa di cosa parla almeno, a differenza di tanti politici che si riempiono la bocca di paroloni vuoti a puro scopo propagandistico

Doc Zeius
26-10-2009, 23.15.09
Non confondiamo la democrazia con gli interessi (non è il caso di Marino)
Democrazia non significa che chiunque può entrare in politica per farsi i fatti suoi. Perche un imprenditore entra in politica? Per mettere le sue capacità e la sua esperienza al servizio del bene comune o per altri motivi?
E cmq io difendo un principio: ognuno deve fare il proprio mestiere.
Il parlamento è pieno di gente che non dovrebbe essere li ma ormai ci siamo abituati a tutto e nemmeno ci facciamo caso.




Quindi un laureato in filosofia non avrebbe mai dovuto fare il ministro dell'economia.

Steve
26-10-2009, 23.40.54
Quindi un laureato in filosofia non avrebbe mai dovuto fare il ministro dell'economia.

Se ti riferisci a Bersani (che cmq non è stato ministro dell'economia, ma dello sviluppo economico) qui stiamo parlando di una persona che ha esperienza politica e soprattutto è competente.
Il titolo di studio conta relativamente, mentre ha un notevole peso quello che hai fatto dopo.

Steve
26-10-2009, 23.42.27
mi sorprende ke Bersani possa piacere a molti ke hanno votato berluscazzo, nonostante il suo passato da comunista.

Quelli che votano Berlusconi sono opportunisti ma non stupidi. :)

Doc Zeius
26-10-2009, 23.43.35
Se ti riferisci a Bersani (che cmq non è stato ministro dell'economia, ma dello sviluppo economico) qui stiamo parlando di una persona che ha esperienza politica e soprattutto è competente.
Il titolo di studio conta relativamente, mentre ha un notevole peso quello che hai fatto dopo.


E la competenza dove l'avrebbe presa? In politica, facendo il ministro, non certo per i suoi studi o per i suoi trascorsi.

Non si sa perché queste regole non valgono per altri allora.

Steve
26-10-2009, 23.53.30
E la competenza dove l'avrebbe presa? In politica, facendo il ministro, non certo per i suoi studi o per i suoi trascorsi.

Non si sa perché queste regole non valgono per altri allora.

Appunto è facendo politica che ha acquisito la competenza, ma ha fatto una scelta a suo tempo, ha scelto di dedicarsi a quello e SOLO quello nella sua vita.
Mentre a me pare che qui ci sia molta gente che ha scelto di fare i propri interessi e poi è entrata in politica per continuare a farli meglio.
Insomma nella vita uno può cambiare idea, se vuole fare politica è giusto che gli venga data la possibilità, senza scartarlo a priori perche ha fatto l'avvocato o l'imprenditore fino alla sera prima, non sto dicendo questo. Semplicemente dico: attenzione a chi la facciamo fare, perche è una cosa seria.

contessa
27-10-2009, 00.37.40
Comunque vincerà ancora De Benedetti, che metterà avanti Veltroni, il quale metterà nuovamente davanti un burattino, in attesa di spendersi in prima persona quando sarà sicuro oltre ogni ragionevole dubbio di diventare presidente del consiglio. Cioè mai. =D

Uh questa me l'ero persa
Straquoto ogni singola parola, pure le virgole :D
Cmq imho non mira a diventare presidente del consiglio, è più comodo rimanere in regia ... che poi tra l'altro (se non sbaglio) nemmeno paga le tasse

Elendil_1
27-10-2009, 01.08.04
Uh questa me l'ero persa
Straquoto ogni singola parola, pure le virgole :D
Cmq imho non mira a diventare presidente del consiglio, è più comodo rimanere in regia ... che poi tra l'altro (se non sbaglio) nemmeno paga le tasse

questo straquote dopo che il candidato appoggiato da Veltroni ha perso è fantastico :D

contessa
27-10-2009, 02.47.13
Elendil è ora che metti su famiglia, poi fai 2 figli e provi a leggere e scrivere con il secondo pupattolo di 9 mesi in braccio che cerca di pigiare tutti i tasti contemporaneamente mentre il primo cerca di spegnerti il computer e l'unico minuto in cui stanno buoni tutti e 2 scompare la stronzissima ADSL... oppure uno dei 2 scagazza ...ecco quando avverrà tutto questo ne riparleremo :D

Tornando al mio post Veltroni o non Veltroni poco cambia ..quello che penso è che la regia del pd sia occulta e siccome non avrei mai pensato di leggere un post come quello di mvm in questo forum ho avuto un impulso irrefrenabile di straquotarlo ..geloso? :asd: