PDA

Visualizza versione completa : Comunque vada...



Maharet
06-10-2009, 09.45.31
... stiamo assistendo ad un pezzo di storia del nostro paese.

L’espresso - Lodo Alfano. La diretta dalla Consulta Segui la diretta (http://temi.repubblica.it/espresso-lodo-alfano/2009/10/02/segui-la-diretta/?com=4#commenti)

MaGiKLauDe
06-10-2009, 09.51.24
Uno di quei capitoli di cui si sarebbe fatto volentieri a meno.

Maharet
06-10-2009, 09.55.36
Uno di quei capitoli di cui si farebbe volentieri a meno.

si, sono d'accordo. ma ormai la pappa e' fatta, il dado e' tratto, il brodo e' pronto. E devo essere onesta: quello che sta succedendo non mi lascia indifferente. Nemmeno un po'.

Gatto_Nero
06-10-2009, 10.03.12
Che poi tra l'altro è anche sbagliato chiamarlo "lodo".... Il lodo si ha quando in una controversia fra 2 persone ne viene incaricata una terza per stabilire chi abbia ragione. Qui il lodo non c'entra una mazza, è una vera e propria legge salva-culo.

Steve
06-10-2009, 10.12.04
Si andrebbe chiamato il Dolo Alfano.

M@TTE
06-10-2009, 10.15.27
Un'altra vergogna atta a parare il culo al saltimbanco latin lover a.k.a. "Il Rettifica"

Questo paese è sempre più lammerda :tsk: :tsk:

Maharet
06-10-2009, 10.20.49
Un'altra vergogna atta a parare il culo al saltimbanco latin lover a.k.a. "Il Rettifica"

Questo paese è sempre più lammerda :tsk: :tsk:

aspetterei la sentenza, per dirlo.

Boe.
06-10-2009, 10.21.54
appunto, vedi? Due parti e un culo..

Certo che se dovessero decidere sull'anticostituzionalità e abrogare la norma che prevede l'impunità sarebbe un segno importante per chi crede ancora nello Stato.

Di sicuro una mossa molto politically correct l'ha fatta Fini rinunciando al Lodo per via delle querele di PenediLegno

destino
06-10-2009, 10.26.56
cmq vada sta sentenza porterà serie critiche alle istituzioni, che devono sempre invece essere considerate come imparziali e terze.
Questo mi preoccupa ancora di + del giudizio che verrà dato, il continuo e iterato tentativo di delegittimare ogni corte, giudice, arbitro nel tentativo di avere sempre ragione da una parte o dall'altra.

Tutti dovrebbero accettare il verdetto senza ululare alla luna di complotti o regime, questo dovrebbe accadere in un paese serio, ma ho la certezza che così non sarà, purtroppo

Maharet
06-10-2009, 10.27.46
Di sicuro una mossa molto politically correct l'ha fatta Fini rinunciando al Lodo per via delle querele di PenediLegno

Una mossa politica, piu' che politically correct.

M@TTE
06-10-2009, 10.32.02
aspetterei la sentenza, per dirlo.

Su questo hai ragione, ma il solo pensare a un provvedimento del genere è scandaloso, figurarsi arrivare a discuterne la costituzionalità o meno.

destino
06-10-2009, 10.40.11
Su questo hai ragione, ma il solo pensare a un provvedimento del genere è scandaloso, figurarsi arrivare a discuterne la costituzionalità o meno.

Fino al 1993 esisteva l'art 68 della Costituzione, parlare di scandalo è al solito un'esagerazione

il seguente articolo recitava la seguente



«Art. 68
I membri del Parlamento non possono essere perseguiti per le opinioni espresse e i voti dati nell'esercizio delle loro funzioni.
Senza autorizzazione della Camera alla quale appartiene, nessun membro del Parlamento può essere sottoposto a procedimento penale; né può essere arrestato, o altrimenti privato della libertà personale, o sottoposto a perquisizione personale o domiciliare, salvo che sia colto nell'atto di commettere un delitto per il quale è obbligatorio il mandato o l'ordine di cattura.
Eguale autorizzazione è richiesta per trarre in arresto o mantenere in detenzione un membro del Parlamento in esecuzione di una sentenza anche irrevocabile».


Il dibattito quindi è corretto che sia sul piano costituzionale, cioè se basta una legge ordinaria dello Stato per decidere una sospensione dei processi a 4 cariche dello Stato.

Personalmente io sarei per la reintroduzione del vecchio art 68, perchè nelle democrazie che funzionano questo cmq protegge da persecuzioni giudiziarie, mentre è il politico stesso che vi rinuncia se vuole immediatamente chiarire la sua posizione in sede giudiziaria.

Ape_Africanizzata
06-10-2009, 10.48.49
"Nell' esercizio delle loro funzioni" è un inciso molto importante
Berlusconi, in questo caso, è indagato per atti illeciti esorbitanti dall' esercizio delle proprie funzioni

M@TTE
06-10-2009, 10.53.13
"Nell' esercizio delle loro funzioni" è un inciso molto importante
Berlusconi, in questo caso, è indagato per atti illeciti esorbitanti dall' esercizio delle proprie funzioni

Qui sta il punto Dest...

destino
06-10-2009, 10.54.01
"Nell' esercizio delle loro funzioni" è un inciso molto importante
Berlusconi, in questo caso, è indagato per atti illeciti esorbitanti dall' esercizio delle proprie funzioni

veramente a me sembrano 2 proposizioni separate, non puoi essere perseguito per opinioni e voti dati nell'esercizio delle tue funzioni, inoltre nessun membro del Parlamento può essere sottoposto a procedimento penale ecc, ecc.
Durante la prima Repubblica è stato sempre interpretato in questo senso, infatti in ogni caso dopo un rinvio a giudizio di un parlamentare si doveva passare per il voto parlamentare

Gatto_Nero
06-10-2009, 11.00.46
La cosa più giusta sarebbe fare una bella legge che vieti categoricamente di eleggere in parlamento chiunque sia indagato per qualsiasi cosa.
Ma non la faranno mai, si svuoterebbe completamente tutto l'attuale parlamento!

Tuttavia tornando al lodo penso che se passi o meno cambierà poco o nulla... Tanto la storia insegna che in un modo o nell'altro il nano più amato dalle escort esce sempre innocente dai processi che lo vedono coinvolto...gli si darebbe solo una motivazione in + per gridare al complotto, alla magistratura comandata dalla sinistra e alle solite cazzate già sentite e risentite....

Maharet
06-10-2009, 11.11.12
La posizione di Alessandro Pace di luglio 2008 (http://www.associazionedeicostituzionalisti.it/dottrina/garanzie/pace2.html):

"Il lodo Schifani venne dichiarato incostituzionale perché in contrasto con l’eguaglianza dei cittadini davanti alla legge (art. 3 Cost.) e col diritto di agire e di difendersi in giudizio (art. 24 Cost.). Richiamare quella sentenza a conforto dell’attuale lodo Alfano è quindi un’operazione assolutamente improduttiva, in quanto, non diversamente dal lodo Schifani, anche il lodo Alfano urta irreparabilmente contro l’eguaglianza dei cittadini davanti alla legge. Non diversamente dal lodo Schifani anche il lodo Alfano istituisce infatti un privilegio personale a favore dei titolari delle più importanti cariche istituzionali della Repubblica per ciò che attiene a fatti o atti posti in essere «come comuni cittadini», e non nell’«esercizio delle loro funzioni»."
[...]
"Un ritorno al passato senza alcuna modifica migliorativa del testo originario dell’art. 68 Cost. sembra infatti impossibile per un elementare motivo di buon senso e di decenza. L’eliminazione dell’autorizzazione a procedere da parte delle legge costituzionale n. 3 del 1993 non fu infatti dovuta ad un capriccio del Parlamento nella scia del generale desiderio di pulizia morale che seguì, almeno inizialmente, l’operato dei magistrati di «Mani pulite». La precedente prassi - desumibile dai dati riportati nei manuali di diritto costituzionale editi prima del 1993 - era infatti la seguente: la «politicità» del reato veniva interpretata in maniera scandalosamente estensiva (ricomprendendosi, tra i reati «politici», l’emissione di assegni a vuoto, la truffa, il concorso continuato in peculato, la concussione, l’appropriazione indebita, la truffa allo Stato e la ricettazione), la «politicità» veniva addirittura valutata disgiuntamente dal fumus persecutionis (e cioè indipendentemente dalla valutazione, da parte della Camera di appartenenza, circa l’esistenza di un effettivo intento «persecutorio» a carico del parlamentare); la scarsa gravità dell’imputazione costituiva di per sé un valido motivo per il diniego di autorizzazione a procedere; il diniego talvolta non veniva nemmeno motivato e così via."

Maharet
06-10-2009, 11.13.59
Personalmente io sarei per la reintroduzione del vecchio art 68, perchè nelle democrazie che funzionano questo cmq protegge da persecuzioni giudiziarie, mentre è il politico stesso che vi rinuncia se vuole immediatamente chiarire la sua posizione in sede giudiziaria.

"Infine, date le inesatte notizie diffuse al riguardo, i sottoscritti ritengono opportuno ricordare che l’immunità temporanea per reati comuni è prevista solo nelle Costituzioni greca, portoghese, israeliana e francese con riferimento però al solo Presidente della Repubblica, mentre analoga immunità non è prevista per il Presidente del Consiglio e per i Ministri in alcun ordinamento di democrazia parlamentare analogo al nostro, tanto meno nell’ordinamento spagnolo più volte evocato, ma sempre inesattamente”" (http://avvocatoblog.wordpress.com/2008/07/11/lappello-cento-costituzionalisti-contro-il-lodo-alfano/)

Cosi', giusto per mettere i puntini sulle o e gli accenti sulle t.

M@TTE
06-10-2009, 11.16.51
C.v.d

Ape_Africanizzata
06-10-2009, 11.26.24
Destino: non ho capito scusa, oppure mi son spiegato male
Se Berlusconi ha corrotto un giudice e corrotto Mills questo ambito non rientra tra le opinioni e i voti dati nell' esercizio delle proprie funzioni, quindi può essere rinviato a giudizio ma deve prima essere chiesta l'autorizzazione delle camere. Se intendi questo, allora la penso anche io come te

Indiependent
06-10-2009, 11.27.10
Speriamo che la Corte Costituzionale faccia il suo dovere ed entri così nel club delle toghe rosse che mi ci piace tanto.

Comunque non c'è due senza tre, toccherà nuovamente ad Angelino?. :teach

Boe.
06-10-2009, 11.29.47
per chi volesse seguire la diretta scritta:

L’espresso - Lodo Alfano. La diretta dalla Consulta Segui la diretta (http://temi.repubblica.it/espresso-lodo-alfano/2009/10/02/segui-la-diretta/?com=4#commenti)

Non capisco come mai la fa solo l'espresso e non panorama :asd:

destino
06-10-2009, 11.30.52
La Repubblica/politica: Immunità, come funziona in Usa e in Europa (http://www.repubblica.it/online/politica/giuscontrotre/scheda/scheda.html)

come si vede l'immunità c'è eccome, il discorso sta su come viene interpretata questa immunità.
In parole povere in un paese normale se un rappresentante del popolo fa cazzate questo viene automaticamente cacciato dal partito a calci in culo, perchè quello che conta è l'integrità del partito, non la difesa della singola persona o del singolo interesse.
In italia invece da sempre ha prevalso l'autodifesa ad oltranza della casta.

Il problema quindi è + generale del semplice "cacciamo Berlusconi e il mondo sarà un posto migliore", perchè qui stiamo parlando di un atteggiamento parlamentare nei confronti dell'immunità stessa che si perpetra dal 48 ad oggi, la creazione di una lobby interpartitica che fa comunella per scampare alle loro stesse magagne, quando le stesse vengono scoperte


Destino: non ho capito scusa, oppure mi son spiegato male
Se Berlusconi ha corrotto un giudice e corrotto Mills questo ambito non rientra tra le opinioni e i voti dati nell' esercizio delle proprie funzioni, quindi può essere rinviato a giudizio ma deve prima essere chiesta l'autorizzazione delle camere. Se intendi questo, allora la penso anche io come te

se fosse in voga il vecchio art 68 dovrebbe essere cosi come dici tu, visto come è stato interpretato dal 48 ad oggi.
Poi personalmente io ho già detto che su quella vicenda una persona seria si sarebbe immediatamente dimessa e avrebbe affrontato il processo istantaneamente, visto che da tempo immemore si proclama innocente, esattamente come succede nel resto del mondo.
Quello sarebbe dovuto essere lo scandalo che doveva girare nei giornali per mesi e mesi e mesi, non le cazzate delle escort, la prima domanda da fare al premier ad ogni intervista era "secondo lei chi ha corrotto Mills?" non chi frequenta la sera a casa sua

Indiependent
06-10-2009, 11.43.02
Guarda destino il tuo discorso è condivisibile ma appunto perchè c'è questa difesa ad oltranza aldilà delle barriere partitiche ritieni giusto tarpare le ali all'unica forma di controllo politico ovvero il potere giudiziario?

No perchè allora Montesquieu era un cazzone quando affermava che i poteri devono essere dialetticamente contrapposti al fine di un maggior controllo e un adeguato funzionamento.

In Italia con la tradizione politica che ci troviamo alle spalle non ci deve essere alcuna forma di immunità tanto meno quando questa 'sana' grane che non sono derivabili o spiegabili dalla posizione istituzionale che si riveste.

Per l'immunità nell'esercizio delle proprie funzioni ,invece, è tutto un altro discorso chiaramente.

Maharet
06-10-2009, 11.44.44
La Repubblica/politica: Immunità, come funziona in Usa e in Europa (http://www.repubblica.it/online/politica/giuscontrotre/scheda/scheda.html)

come si vede l'immunità c'è eccome, il discorso sta su come viene interpretata questa immunità.

Non hai capito un cazzo :asd:

"Gran Bretagna, attenuate le protezioni. Si prevede l'immunità per gli atti parlamentari e i voti espressi fin dal 1689. Una storia lunghissima confermata dalla prassi parlamentare e dalle convenzioni costituzionali. Nel passato il divieto di intrusione nella sfera parlamentare era tanto assoluto che non si poteva accedere neanche ai lavori preparatori per procedere all'interpretazione legislativa. Una rigidità superata all'inizio degli Anni '90, da quando cioè si permette la citazione in giudizio del parlamentare per le cause di diffamazione, e per estensione anche per altri reati comuni. I parlamentari non possono comunque essere arrestati, ma sono sottoposti a i poteri sanzionatori della Camera di appartenenza. La regina è insindacabile e gode di immunità assoluta. Non è così per i membri del governo che possono essere chiamati a rispondere civilmente e penalmente anche degli atti compiuti nell'esercizio delle loro funzioni."

Francia, per i ministri niente barriera. La Costituzione francese prevede, nell'articolo 26 ("Art. 26 – Ogni persona ha il diritto di indirizzare delle petizioni individuali ad ogni autorità costituita." N.d.Maha), che un parlamentare non è responsabile "per opinioni o voti espressi nell'esercizio delle sue funzioni". L'immunità vale sia in sede civile sia in sede penale. Sono esclusi però tutti gli atti e le dichiarazioni che non hanno un nesso diretto con l'attività parlamentare. Dunque non sono coperti dall'immunità articoli sui giornali, dichiarazioni fatte in riunioni private o pubbliche. Restano fuori dall'immunità anche atti compiuti per incarico del governo. Non è necessaria autorizzazione della Camera per l'esercizio dell'azione penale - modifica costituzionale del 1995 (http://docs.google.com/gview?a=v&q=cache%3AFtzGvGQmeR4J%3Awww.forumcostituzionale.i t%2Fsite%2Findex3.php%3Foption%3Dcontent%26task%3D view%26id%3D771+art.+26+costituzione+francese+immu nit%C3%A0&hl=it&gl=it&sig=AFQjCNE0biQgcXUtJDvgjc9NCH03qXf9PA&pli=1) - ma l'assemblea può sospenderla, come per l'arresto, per la sessione in corso. Il presidente della Repubblica è totalmente irresponsabile, ma Chirac ha creato una commissione ad hoc per studiare modifiche. I ministri possono essere indagati qualsiasi momento.

Germania, politici uguali ai funzionari. A Berlino i parlamentari godono dell'immunità per tutto quello che fanno nella loro veste di deputati. Non possono essere arrestati o privati in altro modo della libertà senza l'autorizzazione del Bundestag. E il Bundestag si deve pronunciare anche in merito ad ogni procedimento penale che interessi un parlamentare. Il Cancelliere e i suoi ministri sono sottoposti alla normativa generale dei funzionari pubblici. Per i loro atti di governo non godono quindi di immunità, ma sono sottoposti al diritto comune dei funzionari. E per gli atti estranei all'attività di governo non godono di alcuna forma di immunità. Il presidente della Repubblica tedesca è perseguibile solo per violazione premeditata della Legge Fondamentale. Neanche i giudici della Corte costituzionale godono di immunità e anche loro sono sottoposti al regime dei dipendenti pubblici.

Usa, comitati etici per gli eletti. Gli Stati Uniti prevedono l'immunità per tutti i voti e le dichiarazioni politiche dei parlamentari. Senatori e deputati non possono essere quindi arrestati a meno che per "alto tradimento, reato grave e violazione dell'ordine pubblico". I parlamentari possono essere però perseguiti dai comitati etici di Camera dei rappresentanti e Senato per violazione dei codici etici dei due rami del Congresso. La Costituzione americana non prevede immunità particolare per il presidente e gli altri membri del governo. La Corte suprema ha stabilito però che il presidente gode di un'ampia immunità funzionale legata alla sua doppia carica di capo dello Stato e di capo dell'esecutivo. Nonostante questo negli ultimi 30 anni magistrati e autorità indipendenti hanno aperto inchieste contro i presidenti Nixon, costretto poi alle dimissioni per il Watergate, Reagan e Clinton.

Come vedi non c'e' interpretazione di alcun genere. Questioni simili non sono infatti affidabili all'interpretazione. Ed e' il contrario di quello che sostieni tu :)

Ape_Africanizzata
06-10-2009, 11.53.01
Maha a me sembra che in alcuni paesi l'immunità sia simile al vecchio art 68 della Costituzione ( Francia soprattutto e in parte anche Germania), in altri è completamente diversa ( USA e UK)

Gatto_Nero
06-10-2009, 11.56.04
Indipendentemente dalle interpretazioni o dal fatto che in alcuni paesi esista (ed esiste) e in altri no io penso che il concetto stesso di immunità vada contro all'uguaglianza delle persone dinnanzi alla legge.

La legge è uguale per tutti, ma per qualcuno è più uguale.

Maharet
06-10-2009, 12.01.50
Maha a me sembra che in alcuni paesi l'immunità sia simile al vecchio art 68 della Costituzione ( Francia soprattutto e in parte anche Germania), in altri è completamente diversa ( USA e UK)

In nessun caso si prevede immunità "ex cathedra".
Francia e Germania operano degli scrimini, invece.

Ape_Africanizzata
06-10-2009, 12.05.57
In nessun caso si prevede immunità "ex cathedra".
Francia e Germania operano degli scrimini, invece.

Certo ma nemmeno in Italia l'immunità era totale, anzi mi sembra che fosse quasi identica all' immunità tedesca nella parte in cui dice che sono sindacabili tutte quelle attività non connesse direttamente con l'attività parlamentare

Maharet
06-10-2009, 12.08.08
Certo ma nemmeno in Italia l'immunità era totale, anzi mi sembra che fosse quasi identica all' immunità tedesca nella parte in cui dice che sono sindacabili tutte quelle attività non connesse direttamente con l'attività parlamentare

Ma infatti il problema risiede nel lodo alfano, non nell'ex 68 :P

Ape_Africanizzata
06-10-2009, 12.09.16
Perfetto allora, stavo ragionando s'un "registro" diverso :)

Maharet
06-10-2009, 12.12.38
Perfetto allora, stavo ragionando s'un "registro" diverso :)


Ma si, ma ci si dovrebbe imbarcare in un discorso complessissimo in realta'. Che non mi sento nemmeno in grado di fare, oltre certi termini di interpretazione di base.

Intanto l'espresso sta pubblicando le tesi difensive.

P.S.: qui c'e' un interessante "sunto" della questione, (http://www.polisblog.it/post/5564/leggiamo-la-costituzione-speciale-lodo-alfano-prima-parte) per chi voglia. Facile da leggere, soprattutto ^^

destino
06-10-2009, 12.18.26
Guarda destino il tuo discorso è condivisibile ma appunto perchè c'è questa difesa ad oltranza aldilà delle barriere partitiche ritieni giusto tarpare le ali all'unica forma di controllo politico ovvero il potere giudiziario?

No perchè allora Montesquieu era un cazzone quando affermava che i poteri devono essere dialetticamente contrapposti al fine di un maggior controllo e un adeguato funzionamento.

In Italia con la tradizione politica che ci troviamo alle spalle non ci deve essere alcuna forma di immunità tanto meno quando questa 'sana' grane che non sono derivabili o spiegabili dalla posizione istituzionale che si riveste.

Per l'immunità nell'esercizio delle proprie funzioni ,invece, è tutto un altro discorso chiaramente.

I 3 poteri dello Stato devono controbilanciarsi affinchè nessuno prevarichi sugli altri, questo è indubbio.
Quello che sta accadendo in italia ormai da decenni a me sembra diverso, c'è una guerra civile in corso tra i diversi poteri dello Stato, legato al fatto che si è deciso di fare politica con ogni mezzo ed espediente.
Perchè se è indubbio che c'è un attacco da parte della politica al potere giudiziario, attacco omnidirezionale, non scordiamoci mica cosa successo con Mastella, D'Alema e amici la scorsa legislatura, a me sembra che ci siano anche alcune persone all'interno della magistratura che usano il loro ruolo per perseguire degli obiettivi politici.
Questo non vuol dire che chi si lamenta della cosa sia innocente, vedi il caso Mills o il caso Mondadori, attenzione, ma vuol dire che la politica è così compenetrata nella magistratura e la magistratura nella politica che ormai nessuno si fida + di nessuno e questo porta solo ad una continua erosione delle istituzioni e della fiducia che ha il cittadino nei confronti delle stesse.

Un esempio è proprio questa sentenza, una sentenza su cui si sta dibattendo se il lodo alfano sia costituzionale o meno non è palese e lampante come alcuni vogliono far credere, lo si vede anche dalla sfilza di costituzionalisti che si sono espressi rispettivamente a favore o contro, e lo si vede dalle indiscrezioni che escono dalla Corte, con una decisione che molto probabilmente sarà a maggioranza e non all'unanimità.

La tragedia è che qualunque sia la decisione presa, una parte politica esulterà e l'altra griderà al golpe, in un clima da guerra civile dove non esistono + i fatti e gli arbitri che decidono chi ha ragione e chi torto, esistono solo 2 fazioni in campo che si combattono all'ultimo sangue in ogni campo.

Questo scenario a me continua a sembrare semplicemente deleterio per l'italia tutta

Maharet
06-10-2009, 12.25.42
Lu, te lo posso di'? Pari n'allievo di Belpietro...

Ape_Africanizzata
06-10-2009, 12.30.05
Lu, te lo posso di'? Pari n'allievo di Belpietro...

Perchè, secondo te la magistratura non è politicizzata e non persegue disegni politici? In uno stato dalla sovranità incerta come l' italia secondo me è probabile.
Abbiamo avuto falcone e borsellino, ma abbiamo avuto anche personaggi come carnevale...

destino
06-10-2009, 12.31.38
Lu, te lo posso di'? Pari n'allievo di Belpietro...


Questo per dire che i giudici sono tutti belli e buoni e non fanno politica con le loro indagini e sentenze?

Che poi a me Belpietro piace, grazie del complimento :asd:

Daniel_san
06-10-2009, 12.42.14
Con la differenza che i Giudici per quanto possano essere colpevoli non amministrano i soldi come fanno i politici.
Perché bisogna far passare a tutti costi l'idea che un parlamentare debba essere un privilegiato? Non è che siccome è stato eletto a furor di popolo può fare come gli pare, anzi in virtù di questa investitura e data la promessa che lega l'elettore e l'eletto tramite il patto del voto, il parlamentare deve essere sottoposto ad un regime di stretta sorveglianza, giuridica e amministrativa, e su di lui non dovrebbe mai pendere l'onta di qualsiavoglia inchiesta penale.
Anzi a tutti quelli che hanno avuto in passato noie a livello amministativo dovrebbe essere interdetto l'accesso a qualunque carica amministrativa in qualsiasi rango della macchina pubblica.
Ci sono troppi interessi (loro) sotto ad ogni azione politica per poter pensare che queste iniziative siano dettate da un innocente spirito di idealistica quanto romantica visione della politica.

Maharet
06-10-2009, 12.42.36
Perchè, secondo te la magistratura non è politicizzata e non persegue disegni politici? In uno stato dalla sovranità incerta come l' italia secondo me è probabile.
Abbiamo avuto falcone e borsellino, ma abbiamo avuto anche personaggi come carnevale...

No, secondo me la magistratura non e' SOLO politicizzata e persegue disegni politici. E abbiamo esponenti di parte politica e di interesse personale proprio all'interno della consulta odierna, figurati. C'e' schifo nella magistratura, come nell'avvocatura, come in politica. C'e' anche onesta' e spessore. Come in tutti gli ambienti. O quasi.


Questo per dire che i giudici sono tutti belli e buoni e non fanno politica con le loro indagini e sentenze?

Che poi a me Belpietro piace, grazie del complimento :asd:

Belpietro fa abbastanza schifo, sia umanamente che professionalmente. Al posto tuo non vorrei essere accostata a cotanto personaggio, indipendentemente dalla parte politica in cui ti riconosci.
Il motivo per cui l'ho accostato a te, in ogni caso, e' tutt'altro che afferente alla bellezza e bonta' dei giudici, bensi' all'uso di cercar di sviare piuttosto che rispondere :)
Si chiama manipolazione, e non mi farei un vanto dell'esercizio di tale arte.

Wiz
06-10-2009, 12.55.14
Belpietro fa abbastanza schifo, sia umanamente che professionalmente. Al posto tuo non vorrei essere accostata a cotanto personaggio, indipendentemente dalla parte politica in cui ti riconosci.
Il motivo per cui l'ho accostato a te, in ogni caso, e' tutt'altro che afferente alla bellezza e bonta' dei giudici, bensi' all'uso di cercar di sviare piuttosto che rispondere :)
Si chiama manipolazione, e non mi farei un vanto dell'esercizio di tale arte.

*
Non c'entra una fava, ma Belpietro...Belpietro no, ti prego.
Des, non fare lo stesso errore di Fabrizio!

destino
06-10-2009, 13.03.37
Con la differenza che i Giudici per quanto possano essere colpevoli non amministrano i soldi come fanno i politici.
Perché bisogna far passare a tutti costi l'idea che un parlamentare debba essere un privilegiato? Non è che siccome è stato eletto a furor di popolo può fare come gli pare, anzi in virtù di questa investitura e data la promessa che lega l'elettore e l'eletto tramite il patto del voto, il parlamentare deve essere sottoposto ad un regime di stretta sorveglianza, giuridica e amministrativa, e su di lui non dovrebbe mai pendere l'onta di qualsiavoglia inchiesta penale.
Anzi a tutti quelli che hanno avuto in passato noie a livello amministativo dovrebbe essere interdetto l'accesso a qualunque carica amministrativa in qualsiasi rango della macchina pubblica.
Ci sono troppi interessi (loro) sotto ad ogni azione politica per poter pensare che queste iniziative siano dettate da un innocente spirito di idealistica quanto romantica visione della politica.


Sono daccordo con te.
A maggior ragione quindi questo stretto controllo va fatto verso l'ordine giudiziario, che non viene eletto da nessuno, ordine giudiziario che anche lui costituisce una bella casta che si autoprotegge da tutto e tutti.
Il politico corrotto in un paese sano viene cacciato a calci in culo dal suo partito prima, non protetto e premiato, e se questo non avviene viene punito dal popolo che gli da il benservito al momento del voto.
Il magistrato che non adempie al suo dovere e anzi usa il proprio potere per perseguire fini politici da chi viene cacciato?


No, secondo me la magistratura non e' SOLO politicizzata e persegue disegni politici. E abbiamo esponenti di parte politica e di interesse personale proprio all'interno della consulta odierna, figurati. C'e' schifo nella magistratura, come nell'avvocatura, come in politica. C'e' anche onesta' e spessore. Come in tutti gli ambienti. O quasi.


Che è quello che sto dicendo io, il livello di merda che si è compenetrato in questo paese è cosi diffuso che ormai nessuno crede + neanche alle persone veramente oneste e che svolgono seriamente il proprio lavoro. Chiunque viene bollato come di uno schieramento o dell'altro, a seconda di qualsivoglia decisione prenda o opinione esprima.



Belpietro fa abbastanza schifo, sia umanamente che professionalmente. Al posto tuo non vorrei essere accostata a cotanto personaggio, indipendentemente dalla parte politica in cui ti riconosci.
Il motivo per cui l'ho accostato a te, in ogni caso, e' tutt'altro che afferente alla bellezza e bonta' dei giudici, bensi' all'uso di cercar di sviare piuttosto che rispondere :)
Si chiama manipolazione, e non mi farei un vanto dell'esercizio di tale arte.

Ma io non sto sviando o manipolando niente.

Mi sembra di aver detto qualcosa di chiaro e semplice, oltre ad aver espresso delle mie opinioni:

I fatti che ho espresso sono pochi:
1. il lodo alfano non è palesemente costituzionale, se così tanta gente che è ben + preparata di me in materia ha espresso giudizi discordanti, quindi io non ne farei come una lotta tra il bene e il male, qualunque sia la decisione della consulta
2. Berlusconi deve dimettersi, perchè un presidente del Consiglio non può camminare in giro per il mondo con il semplice sospetto che lui sia un corruttore e un truffatore dello Stato
3. questo clima da guerra civile e da Guerra dei Roses in italia fa solo male al Paese tutto

Belpietro manipola i fatti ne + ne meno di un Santoro, questa invece è una mia opinione, opinione creatasi guardando il modo che entrambi hanno di esaltare i fatti che giustificano le loro convinzioni e di omettere o minimizzare tutti i fatti che vanno contro la loro tesi.
Più che giornalisti sembrano avvocati difensori dell'una o dell'altra parte, altra degenerazione presente solo in italia

Maharet
06-10-2009, 13.12.11
Belpietro manipola i fatti ne + ne meno di un Santoro, questa invece è una mia opinione, opinione creatasi guardando il modo che entrambi hanno di esaltare i fatti che giustificano le loro convinzioni e di omettere o minimizzare tutti i fatti che vanno contro la loro tesi.
Più che giornalisti sembrano avvocati difensori dell'una o dell'altra parte, altra degenerazione presente solo in italia

Pero' Belpietro lo stimi :asd:

Daniel_san
06-10-2009, 13.16.18
Sono daccordo con te.
A maggior ragione quindi questo stretto controllo va fatto verso l'ordine giudiziario, che non viene eletto da nessuno, ordine giudiziario che anche lui costituisce una bella casta che si autoprotegge da tutto e tutti.
Il politico corrotto in un paese sano viene cacciato a calci in culo dal suo partito prima, non protetto e premiato, e se questo non avviene viene punito dal popolo che gli da il benservito al momento del voto.
Il magistrato che non adempie al suo dovere e anzi usa il proprio potere per perseguire fini politici da chi viene cacciato?

In primo luogo si accede nella magistratura per concorso, posso ritenere che ci siano molti più paletti per diventare giudice o PM che non per diventare parlamentare.
Sempre se vogliamo considerare che questi concorsi siano trasparente e non viziati.

La questione che tu poni della responsabilità è globale, non è applicabile unicamente ai giudici o ai magistrati, ma a tutti.
In questo paese nessuno all'interno della macchina amministrativa è mai responsabile di nulla, vedi il caso del terremoto in Umbria, quindi iniziare a creare un regime di responsabilità applicata a tutti e su tutti i livelli, non solo ai così detti dipendenti fannulloni di Brunetta, è principalmente una negligenza della politica che da anni la trascura.
Se devo esprimermi in merito a questo tema posso solo ritenere che tutto questo non viene fatto perché sarebbe un clamoroso autogol per questi politicanti e amministatori corrotti, un po' come il disco rotto del conflitto d'interesse, all'interno della politca il conflitto d'interesse è trasversale, ma è solo Berlusconi ad averlo macroscopico, se ne parla ma chi doveva risolverlo ha evitato anche per se stesso di segnarsi un epico autogol.
Un episodio analogo è quello legato alla question dello scudo fiscale, la politica come testimoniano i fatti evita sempre gli autogol.

Mia moto
06-10-2009, 13.42.26
Secondo me c'è un dato da tener presente, ineluttabile, che non contrasta con quanto disse la Corte nel 2004 ma dall'attuale legge non è stato superato: la corte, nella sentenza sul lodo schifani, ha detto che l'interesse al sereno esercizio delle funzioni più importanti è un interesse giuridicamente apprezzabile, conforme ai princìpi di uno stato di diritto. E' quindi ipotizzabile che l'attuale legge non violi l'art.3 della Costituzione. E potrebbe anche non violare l'art. 24 sul diritto di difesa dell'imputato, con cui si censurò la precedente legge, dato che questo nuovo "scudo" è rinunciabile da chi ne beneficia.
Ma incide, questo sì, sulla ragionevole durata del processo di cui all'rt.111 Cost., su cui la Corte già si era pronunciata nel 2004. L'attuale lodo, infatti, prevede che la protezione processuale non sia reiterabile se il soggetto passa da una carica all'altra. Ma non dice (e quindi non si può presumere che lo intenda implicitamente!) che se il soggetto resta nella STESSA carica deve ugualmente, al termine del proprio mandato, farsi processare.
Potrebbe quindi aversi una sentenza interpretativa di accoglimento, cioè che dichiari la legge incostituzionale nella parte in cui non dice che la reiterazione dello scudo processuale deve essere impedita anche se la carica coperta dal soggetto continua ad essere la stessa, di mandato in mandato.
Non ci deve essere dubbio, insomma, che chi ne usufruisce si sottoponga però in tempi ragionevoli (cioè al termine nel proprio mandato) al giudizio cui deve essere sottoposto.

Tutto questo a patto che la Corte segua la linea della precedente sua sentenza. Se non lo fa (e può accadere, visto che nel nostro ordinamento non esiste alcun tipo di vincolo al precedente giudicato) rientra tutto in gioco :)

Ape_Africanizzata
06-10-2009, 13.54.31
Secondo me c'è un dato da tener presente, ineluttabile, che non contrasta con quanto disse la Corte nel 2004 ma dall'attuale legge non è stato superato: la corte, nella sentenza sul lodo schifani, ha detto che l'interesse al sereno esercizio delle funzioni più importanti è un interesse giuridicamente apprezzabile, conforme ai princìpi di uno stato di diritto. E' quindi ipotizzabile che l'attuale legge non violi l'art.3 della Costituzione. E potrebbe anche non violare l'art. 24 sul diritto di difesa dell'imputato, con cui si censurò la precedente legge, dato che questo nuovo "scudo" è rinunciabile da chi ne beneficia.
Ma incide, questo sì, sulla ragionevole durata del processo di cui all'rt.111 Cost., su cui la Corte già si era pronunciata nel 2004. L'attuale lodo, infatti, prevede che la protezione processuale non sia reiterabile se il soggetto passa da una carica all'altra. Ma non dice (e quindi non si può presumere che lo intenda implicitamente!) che se il soggetto resta nella STESSA carica deve ugualmente, al termine del proprio mandato, farsi processare.
Potrebbe quindi aversi una sentenza interpretativa di accoglimento, cioè che dichiari la legge incostituzionale nella parte in cui non dice che la reiterazione dello scudo processuale deve essere impedita anche se la carica coperta dal soggetto continua ad essere la stessa, di mandato in mandato.
Non ci deve essere dubbio, insomma, che chi ne usufruisce si sottoponga però in tempi ragionevoli (cioè al termine nel proprio mandato) al giudizio cui deve essere sottoposto.

Tutto questo a patto che la Corte segua la linea della precedente sua sentenza. Se non lo fa (e può accadere, visto che nel nostro ordinamento non esiste alcun tipo di vincolo al precedente giudicato) rientra tutto in gioco :)

Mi sembra che il fulcro della questione sia tutto qui e ci sia ben poco diritto in questo incisoe molta politica. Quanto deve essere apprezzabile? Rispetto all' interesse al rispetto della legalità da parte di un cittadino che ricopre posizioni di potere prevale o viene meno?
Mi piacerebbe leggere un po' di illustri pareri a riguardo...

Mia moto
06-10-2009, 14.18.19
Sarebbe interessante capirlo infatti. E capire se si può, attraverso una legge e non con il giudizio discrezionale di un giudice, distinguere in modo chiaro tra situazioni in cui si dovrebbe poter processare una persona e situazioni in cui dovrebbe poter vigere il princìpio che privilegia la sua funzione pubblica.
A me sembra francamente impossibile poter arrivare ad una legge che "non faccia vittime". L'idea, tipicamente illuministica, che una legge possa arrivare, pur nella sua generalità ed astrattezza, ad attagliarsi al meglio ad ogni singola situazione concreta è un'idea che noi per primi vediamo non realizzata nei fatti. Tanto vale scegliere in un senso o nell'altro: o si rende la persona sempre processabile (con tutti i pro e i contro del caso, si deve accettare anche il rischio di una la "persecuzione giudiziaria" diciamo), oppure lo si rende completamente non processabile per il periodo della funzione ricoperta.
La seconda soluzione però è veramente conforme ai principi costituzionali solo se permette che la persona si sottoponga al processo al termine del suo mandato. La Corte nell'ipotesi più "morbida", cioè poniamo di rigetto dell'istanza di incostituzionalità, dovrebbe comunque dire che l'interpretazione della legge nella parte in cui dice che passare da una carica all'altra non conserva il beneficio deve interpretarsi nel senso che "passaggio da una carica all'altra" include anche la possibilità che il soggetto rimanga nella stessa funzione ma venga formalmente ri-assegnato nella stessa funzione con atto di nomina (del presidente della Repubblica, del parlamento ecc.). Altrimenti si dà la possibilità che venga meno la stessa ratio che vieta alla persona l'uso dello scudo se passa di carica, ratio che esprime proprio quell'esigenza di ragionevole durata del processo che la costituzione vuol vedere realizzata.

destino
06-10-2009, 14.25.32
Pero' Belpietro lo stimi :asd:

tanto quanto stimo santoro :asd:



Ma incide, questo sì, sulla ragionevole durata del processo di cui all'rt.111 Cost., su cui la Corte già si era pronunciata nel 2004. L'attuale lodo, infatti, prevede che la protezione processuale non sia reiterabile se il soggetto passa da una carica all'altra. Ma non dice (e quindi non si può presumere che lo intenda implicitamente!) che se il soggetto resta nella STESSA carica deve ugualmente, al termine del proprio mandato, farsi processare.


sta linea che sta portando il Fatto a me sembra completamente sballata, basta leggere l'articolo in questione



L 124/2008 (http://www.camera.it/parlam/leggi/08124L.htm)
5. La sospensione opera per l’intera durata della carica o della funzione e non è reiterabile, salvo il caso di nuova nomina nel corso della stessa legislatura né si applica in caso di successiva investitura in altra delle cariche o delle funzioni.


a me abbastanza chiaro e non soggetto a interpretazioni

Ghostkonrad
06-10-2009, 14.34.41
Anch'io sono sulle spine, in attesa del giudizio; ma devo dire che ero decisamente più sulle spine venerdì scorso, quando gli irlandesi decidevano del destino dell'Europa.

Maharet
06-10-2009, 15.14.45
Vabbeh, ma alla fine io so cosa aspettarmi.
Semplicemente il CSM fara' cio' che fa sempre: emettera' una sentenza assolutamente neutrale in cui sostanzialmente affermera' che il lodo alfano cosi' com'e' non va bene, aprendo cosi' spazio ad un lodo ter. C'e' solo da stabilire chi gli dara' paternita', si accettano scommesse.
D'altro canto l'abbiamo gia' visto con quello schifani, no?
In questo modo l'opposizione potra' dire che c'aveva raggione, il governo potra' dire che c'aveva raggione, la ggente potra' dire che c'aveva raggione e potremo tornare tutti quanti ad odiarci serenamente come prima.

Mia moto
06-10-2009, 20.27.13
a me abbastanza chiaro e non soggetto a interpretazioni

". La sospensione opera per l’intera durata della carica o della funzione e non è reiterabile, salvo il caso di nuova nomina nel corso della stessa legislatura né si applica in caso di successiva investitura in altra delle cariche o delle funzioni."



Il problema è che il soggetto di questa frase è la sospensione, che è un istituto di diritto processuale. Essa non conosce proroghe, "non si allunga" per effetto di nuovi eventi, ma si può ri-verificare dopo che ci fu già sospensione (poi finita) una prima volta. Quindi che cosa si vuol dire con "non reiterabile"? Il termine è quantomeno inesatto, perché messa così sembra parli di una sospensione ulteriore, che si ha dopo che il processo era già stato sospeso una prima volta (per lo stesso motivo) e poi ripartito. Cioè sembra parli della possibilità che la sospensione in questi casi non abbia la possibilità di ri-verificarsi, ovvero quello che di solito può succedere. Ma se la sospensione fosse la STESSA, quella che scatta quando la prima volta si diventa presidente, quanto durerebbe in base a questa legge?
"Durata della carica o funzione" è sufficientemente preciso? A me non sembra che fughi proprio ogni dubbio, perché la carica "Presidente del Consiglio" in questa legislatura coincide con la carica "Presidente del Consiglio" della prossima. Insomma a me sembra che qui la Corte debba perlomeno chiarire, dato che la questione non è di secondaria importanza. L'articolo andava formulato in modo più limpido, una cosa del tipo: "la durata nella sospensione non può superare quella della legislatura nella quale entra in funzione".
Invece in questo modo c'è chi potrebbe un domani dire: finché uno resta in carica, senza soluzioni di continuità, per lui vale la sospensione, proprio perché perdura nella stessa carica/funzione e non in una funzione diversa da prima ( per la quale si vieta chiaramente, con legge, la nuova sospensione) .

destino
06-10-2009, 20.53.06
a me sembra chiarissimo ci sono 2 frasi che dicono tutto

1. la sospensione non è reiterabile
2. tranne se c'è una nuova nomina nella stessa legislatura.

Io ci capisco che passata una legislatura una persona non gode + della sospensione dei processi

Mia moto
06-10-2009, 21.55.46
a me sembra chiarissimo ci sono 2 frasi che dicono tutto

1. la sospensione non è reiterabile
2. tranne se c'è una nuova nomina nella stessa legislatura.

Io ci capisco che passata una legislatura una persona non gode + della sospensione dei processi

Sì, ma se è così allora l'espressione usata è un pochino impropria, perché nel processo non si reitera mai una sospensione che "già c'è"... il giudice non è che reitererebbe la stessa sospensione, la sospensione si reitera nel senso che scatta un'altra volta perché si è verificato un nuovo evento che fa sospendere un processo che era già stato sospeso ed era poi ripreso. Poniamo che non ci sia vincolo alcuno (cioè neanche ci sia il dubbio sull'art.5) sulla durata del lodo e uno viene rieletto: non si reitererebbe un bel niente, perché a seguito di nuova nomina che rinnova la precedente il giudice non sta lì a reiterare la sospensione, non è che è finita e va riciclata, essa opera da sola dall'inizio, dato che il beneficiario continuerebbe a mantenere lo stesso status pubblico e (in questo caso) indefinitamente finché dura la condizione, non ci sarebbe bisogno di prorogare alcunchè. La sua durata sarebbe condizionata ad un evento futuro ed incerto, che però non necessiterebbe della conferma del giudice per operare.
Può sembrare una cosetta di poco conto, ma è per dire: non venga poi fuori che la "reiterazione", un domani qualcuno la scambi per qualcos'altro, magari il significato che comunemente le si attribuisce nel diritto processuale ;p
Tutto qui.

Starman860
07-10-2009, 15.06.38
Solo il fatto che si stia qui a dibattere sul vero significato della legge sta a indicare che i vari Ghedini and Co. cavalcheranno l'ambiguità appena se ne presenterà l'occasione.
Quella stracazzo di Consulta se vuole restituirmi un po' di tranquillità deve radere al suolo il Lodo Alfano, punto e basta. Ma ha ragione Maharet, ci sarà la solita bocciaturina con apertura.
La cosa che mi intristisce di più comunque è l'essere dovuti arrivare a questo punto, fossimo un paese serio il problema non si sarebbe mai posto perchè un indagato (anche se indagato mi sembra un po' riduttivo) sarebbe sempre e comunque la cosa più lontana possibile dal Presidente del Consiglio.

Ghostkonrad
07-10-2009, 18.15.12
Ecco la prova che Ghedini è anche un avvocato incompetente, oltre che uno scendiletto:

La Corte Costituzionale si è pronunciata «Il Lodo Alfano è illegittimo» (http://www.corriere.it/politica/09_ottobre_07/lodo_alfano_corte_costituzionale_d1f066b8-b308-11de-b362-00144f02aabc.shtml)
Da Corriere.it

Speriamo che adesso gli italiani non facciano la rivoluzione. :asd:

destino
07-10-2009, 18.17.27
l'hanno bocciato per violazione dell'art 138 tra l'altro, questo vuol dire che non si può fare un lodo ter, ma serve una riforma della Costituzione.

Ape_Africanizzata
07-10-2009, 18.20.41
Mah...sento odore di Terza Repubblica
In ogni caso è la decisione più giusta dal punto di vista giuridico

funker
07-10-2009, 18.21.17
Ma davvero si aspettano che qualcuno scenda in piazza per l'immunità di Berlusconi? :|

Maharet
07-10-2009, 18.22.02
Piango. Sul serio.

destino
07-10-2009, 18.24.01
Ma davvero si aspettano che qualcuno scenda in piazza per l'immunità di Berlusconi? :|

Bossi ha appena finito di girare Barbarossa non a caso :asd:

Vedrai a breve in piazza Braveheart Borghezio :asd:

Ape_Africanizzata
07-10-2009, 18.29.02
Ma davvero si aspettano che qualcuno scenda in piazza per l'immunità di Berlusconi? :|


Complotto pluto-giudaico-massonico-comunista-eversivo sparato 24 ore su 24 dalle 5 reti RaiSet più il Giornale e Libero che sparano a viva voce
Sarà una guerra senza quartiere per un pugno di mosche

Maharet
07-10-2009, 18.31.52
Voi complottate pure... io continuo a piangere, se non vi dispiace. E a ridere. E a piangere. E a ridere.

Ghostkonrad
07-10-2009, 18.32.37
Ma davvero si aspettano che qualcuno scenda in piazza per l'immunità di Berlusconi? :|

Oddio, visti i precedenti... :asd:



Piango. Sul serio.

Lieto di aver dato per primo una buona notizia.
Vediamo quanto ci mettono Bondi & Co. a dire che invece la sentenza è una evidente e inoppugnabile approvazione del Lodo.

Pristo
07-10-2009, 18.33.28
ragazzi Il lodo "Alnano" non è passato
e ci mancherebbe pure direte voi...
io adesso scendo in piazza al mio cane gli scappa!

aries
07-10-2009, 18.38.09
Com'è che si dice?
Ah sì. Puppalafava.

destino
07-10-2009, 18.46.31
ROMA - Il sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Paolo Bonaiuti, commentando la sentenza della Consulta, ha parlato subito chiaro: «È una sentenza politica ma il presidente Berlusconi, il Governo e la maggioranza continueranno a governare come, in tutte le occasioni dall'aprile del 2008, hanno richiesto gli italiani con il loro voto».


Come da previsione

FullMetalBlade
07-10-2009, 18.49.05
Ma davvero si aspettano che qualcuno scenda in piazza per l'immunità di Berlusconi? :|

Ovvio che se lo aspettano :|
Ci vediamo sul forum quel giorno, non uscirò neanche di casa, o mi conteranno tra i partecipanti in piazza :| Ne sono capaci :|


Piango. Sul serio.

Su su, c'è da berci su invece :sisi: :birra:
Anche se Bossi è già ai posti di comando per togliersi dai piedi Berlusconi e prendere il controllo del governo...shit :|

Destino, hai postato quello che avevo dimenticato di dire io :sisi: Ovvio che l'avrebbero detto :sisi:

stan
07-10-2009, 18.49.32
Aspetta, aspetta...tanto ora gli danno il nobel per la pace. :asd:

Supervinny
07-10-2009, 18.51.59
Come da previsione

Sulla questo tipo di reazione avrei scommesso MILLE miliardi di euro.

Comunque sono quasi commosso: sentire che qualcosa ancora funziona in Italia è stupefacente.:D

LucaTFSI
07-10-2009, 18.52.52
Com'è che si dice?
Ah sì. Puppalafava.

:roll3::roll3::roll3:

Fa piacere constatare che un minimo, ma proprio un minimo, un sassolino, di giustizia divina è rimasta in questo paese di merda...è pazzesco solo il fatto che si siano messi a discutere se un provvedimento del genere è lecito o no:asd:...ma va beh...meglio così... e fa niente se adesso si frega le mani un altro maiale come de benedetti...

Non oso immaginare cosa succederà sui giornali di silvio e in tv già da stasera... forse una roba che nemmeno Orwell avrebbe mai potuto pensare...°o°°o°°o°

Maharet
07-10-2009, 18.57.45
Io parto. scendo a roma. scendo in piazza. fregancazzo se sto da sola, io DEVO SCENDERE IN PIAZZA.
E fermare le lacrime prima che annego.

destino
07-10-2009, 18.58.27
:roll3::roll3::roll3:

Fa piacere constatare che un minimo, ma proprio un minimo, un sassolino, di giustizia divina è rimasta in questo paese di merda...è pazzesco solo il fatto che si siano messi a discutere se un provvedimento del genere è lecito o no:asd:...ma va beh...meglio così... e fa niente se adesso si frega le mani un altro maiale come de benedetti...

Non oso immaginare cosa succederà sui giornali di silvio e in tv già da stasera... forse una roba che nemmeno Orwell avrebbe mai potuto pensare...°o°°o°°o°

ne parleranno eccome, subito dopo passa Bonaiuti dicendo che è un attacco politico della magistratura di sinistra, dopo breve stacco su Dipietro che bofonchia qualcosa tipo bambino della terza elementare, infine servizio di 20 minuti sul nuovo calendario Pirelli

FullMetalBlade
07-10-2009, 19.01.16
Non oso immaginare cosa succederà sui giornali di silvio e in tv già da stasera... forse una roba che nemmeno Orwell avrebbe mai potuto pensare...°o°°o°°o°

Oddio, grazie per avermelo ricordato! Ho lanciato il telecomando contro la TV per sintonizzarlo su Rete4 :asd: (ok, non è vero, ma era per rendere l'idea :asd:)

aries
07-10-2009, 19.07.19
Ma davvero si aspettano che qualcuno scenda in piazza per l'immunità di Berlusconi? :|


Io parto. scendo a roma. scendo in piazza. fregancazzo se sto da sola, io DEVO SCENDERE IN PIAZZA.
E fermare le lacrime prima che annego.


mmmmh :tsk:

Pristo
07-10-2009, 19.12.56
curioso che sta notizia stia avendo quasi più risonanza all estero che qui
BBC a tutto spiano

boys
07-10-2009, 19.13.11
veramente contento , giustizia e' fatta...

Maharet
07-10-2009, 19.14.25
mmmmh :tsk:


Ma secondo te scendo per l'immunita' :D

ahhhhh santa pazienza!

corrooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo
:birra::birra::birra::birra::birra::birra::birra:: birra:

LucaTFSI
07-10-2009, 19.14.56
A sto punto visto che un piccolo passo verso la decenza è stato fatto, me ne aspetto un altro...

Napolitano si deve dimettere.
Questo vecchiaccio che non rappresenta nessuno è stato zitto zitto fino a che gli è convenuto se non per dare dell'ignorante a chi criticava sta porcheria del lodo.
E adesso come la mettiamo??
Fuori - dai - coglioni !!:@

Ghostkonrad
07-10-2009, 19.20.10
Io parto. scendo a roma. scendo in piazza. fregancazzo se sto da sola, io DEVO SCENDERE IN PIAZZA.
E fermare le lacrime prima che annego.

Con il caldo che fa negli autobus qui, annegheresti nel sudore. :D

Mia moto
07-10-2009, 19.23.10
A sto punto visto che un piccolo passo verso la decenza è stato fatto, me ne aspetto un altro...

Napolitano si deve dimettere.
Questo vecchiaccio che non rappresenta nessuno è stato zitto zitto fino a che gli è convenuto se non per dare dell'ignorante a chi criticava sta porcheria del lodo.
E adesso come la mettiamo??
Fuori - dai - coglioni !!:@


Ma per piacere :)
Ciampi ha firmato una legge che era molto peggiore dell'ultima approvata.
La verità è che Napolitano si è attenuto alla sentenza del 2004, che respingeva il lodo di allora per motivi diversi.
Ma la Corte, come è già stato detto, può rimettere in discussione tutto. E stavolta lo ha fatto, imboccando la via maestra, entrando nel merito, e concordo con Ape che sia stato meglio così (proprio per quel che s'è detto sull'impossibilità di saper delineare perfettamente situazioni giuridicamente meritevoli di protezione).
Aggiungo che, finché non è la Corte a parlare (specie se poi non ci sono molti precedenti, come in questo caso), non si può sapere quale sia la portata reale degli articoli della carta, relativamente a certe questioni. Quindi la "manifesta infondatezza " che giustifica il rinvio del presidente alle Camere non è quella che vede la Corte, ma è quella che vede il presidente nel suo ruolo (pur sempre politico) di capo di un esecutivo. Il garante in quanto tale è la corte, non il presidente.

Pristo
07-10-2009, 19.24.20
A sto punto visto che un piccolo passo verso la decenza è stato fatto, me ne aspetto un altro...

Napolitano si deve dimettere.
Questo vecchiaccio che non rappresenta nessuno è stato zitto zitto fino a che gli è convenuto se non per dare dell'ignorante a chi criticava sta porcheria del lodo.
E adesso come la mettiamo??
Fuori - dai - coglioni !!:@

quoto:@
altro che il garante della Costituzione...

destino
07-10-2009, 20.05.29
A sto punto visto che un piccolo passo verso la decenza è stato fatto, me ne aspetto un altro...

Napolitano si deve dimettere.
Questo vecchiaccio che non rappresenta nessuno è stato zitto zitto fino a che gli è convenuto se non per dare dell'ignorante a chi criticava sta porcheria del lodo.
E adesso come la mettiamo??
Fuori - dai - coglioni !!:@

Napolitano può rimandare indietro alle Camere una legge solo se ravvisa una palese anticostituzionalità. Nel 2004 la corte col lodo schifani si era espressa in modo diverso, dicendo che la legge non era costituzionale per tutta una serie di motivi, motivi che erano stati accolti col lodo alfano.
Napolitano quindi seguendo i consigli stessi della Corte ha deciso di firmare tale legge.

Chiedere le sue dimissioni in sintesi è solamente ridicolo, oltre al fatto che una qualsiasi legge può passare il vaglio del presidente della repubblica ma non quello della corte, visto che la seconda entra nel dettaglio, mentre il presidente non lo fa

Ghostkonrad
07-10-2009, 20.07.15
A sto punto visto che un piccolo passo verso la decenza è stato fatto, me ne aspetto un altro...

Napolitano si deve dimettere.
Questo vecchiaccio che non rappresenta nessuno è stato zitto zitto fino a che gli è convenuto se non per dare dell'ignorante a chi criticava sta porcheria del lodo.
E adesso come la mettiamo??
Fuori - dai - coglioni !!:@

«La Consulta è di sinistra, io vado avanti»
Berlusconi: «Non mi fermano». Affondo anche sul Quirinale: «Sapete da che parte sta...».
(http://www.corriere.it/politica/09_ottobre_07/berlusconi-consulta-sinistra_6a22aaa0-b367-11de-b362-00144f02aabc.shtml)
Da Corriere.it

Ma guarda un po' i casi della vita. :asd:

Quaro.
07-10-2009, 20.09.04
Un minimo di imparzialità in questo paese è rimasta, cerchiamo di pensare in positivo come dice qualcuno di mia conoscenza :asd:

LJP
07-10-2009, 20.11.28
ma l'avete sentito il nano?
"Andiamo avanti.Viva Berlusconi viva l'italia"

Ormai è fuori da ogni logica,non si rende conto,è irrecuperabile.

Spero vivamente che la stampa estera continui il suo sporco lavoro,perchè almeno loro possono farlo :asd:

Silviuccio,soon or later,death will take you forevermore.

:asd:

Ape_Africanizzata
07-10-2009, 20.16.51
Napolitano può rimandare indietro alle Camere una legge solo se ravvisa una palese anticostituzionalità. Nel 2004 la corte col lodo schifani si era espressa in modo diverso, dicendo che la legge non era costituzionale per tutta una serie di motivi, motivi che erano stati accolti col lodo alfano.
Napolitano quindi seguendo i consigli stessi della Corte ha deciso di firmare tale legge.

Chiedere le sue dimissioni in sintesi è solamente ridicolo, oltre al fatto che una qualsiasi legge può passare il vaglio del presidente della repubblica ma non quello della corte, visto che la seconda entra nel dettaglio, mentre il presidente non lo fa

Concordo
Però di certo non lo ricorderemo per la, come si può dire, "propositività" nell' interpretare il ruolo di capo dello stato

djdavis
07-10-2009, 20.22.13
Ragazzi.... sbaglio o qualcuno ha finalmente deciso di smettere di recitare in questo teatro politico pieno di intrighi, tradimenti, diffamazioni, corruzione e casini vari che sembra non avere fine???:look:

Starman860
07-10-2009, 20.27.11
Maharet, non fossi a centinaia di km di distanza verrei a festeggiare anche io :birra::birra::birra:

Giornata da ricordare, me la segno sul calendario.

Quaro.
07-10-2009, 20.28.48
Maharet, non fossi a centinaia di km di distanza verrei a festeggiare anche io :birra::birra::birra:

Giornata da ricordare, me la segno sul calendario.

Io non ricorderei un bel tubo, tanto ho l'impressione che berlusconi verrà comunque assolto in tutti i processi.

gaz_berserk.
07-10-2009, 20.29.06
cioè si dice da solo menomale che Silvio ce??? è megalomane :asd:
abbiamo il 70 percento dei italiani a favore? :asd: si cierto come Karzai in afganistan o come Putin in russia :asd:
andiamo avanti i giudici sono di sinistra? :asd: ridicolo

si dimetta il buffone e si faccia processare!!

Starman860
07-10-2009, 20.32.10
Io non ricorderei un bel tubo, tanto ho l'impressione che berlusconi verrà comunque assolto in tutti i processi.

Quello è un altro discorso, più che la vicenda di berlusconi mi interessavano i principi della nazione e per fortuna uno di questi è stato salvato.

destino
07-10-2009, 20.32.54
Io non ricorderei un bel tubo, tanto ho l'impressione che berlusconi verrà comunque assolto in tutti i processi.

il processo stralcio mills cmq dovrà ripartire da capo, quindi il tempo solo che arrivi al primo grado di giudizio campa cavallo, se fanno le cose veloci come minimo un anno.

gaz_berserk.
07-10-2009, 20.35.28
in ogni caso non credo che cambierà nulla, finché avremo questa classe politica che non vale un cazzo, che non ha mai fatto nulla per eliminare i berlusconi gli andreotti i craxi dai governi corroti e mangiasoldi...

destino
07-10-2009, 20.36.30
LJXNvtJTQEo

mito assoluto :roll3:

gaz_berserk.
07-10-2009, 20.41.02
Berlusconi (aka il porno duce) inizia a pensare alla nuova legge per salvarsi le chiappe...

Squizzo
07-10-2009, 20.46.40
meravigliosa la sclerata del nano pazzo :asd:

LJP
07-10-2009, 20.58.13
meravigliosa la sclerata del nano pazzo :asd:

non era incazzato nooo :asd:

Sauron.
07-10-2009, 21.00.45
Finalmente!!!Berlusconi non potrà più pararsi le chiappe!!!Finalmente pagherà per ciò che ha fatto in passato e fa tuttora!!

MarcoLaBestia
07-10-2009, 21.00.54
alle 19 riotta doveva venire a parlare alla mia uni.

ero già seduto pronto con gli ortaggi da lanciargli in faccia, poi è arrivata la notizia: siccome il lodo alfano è stato smerdiato, "non è potuto venire" :roll3:

si è cagato nelle mutande per la pioggia di domande bastarde ke avrebbe avuto, soprattutto dal sottoscritto.
(alle superiori ho scatenato l'ovazione della platea contro un prete contrario all'uso delle staminali :nerdsaw:)

nota positiva e inaspettata: appena lo speaker ha informato la platea riguardo il rigurgito del lodo, hanno applaudito tutti. Non si sa quanti per pecoronismo, ma l'esultanza c'è stata.

Pristo
07-10-2009, 21.15.03
meravigliosa la sclerata del nano pazzo :asd:

ma è questa
?
iWA7uX74HJA

aries
07-10-2009, 21.19.11
il premier, riferendosi a Napolitano, aveva detto «sapete da che parte sta». Immediata la replica del Colle: «Il presidente sta dalla parte della Costituzione, con assoluta imparzialità». Quindi il nuovo attacco del premier, mentre rientrava a palazzo Grazioli: «Non mi interessa quello che ha detto il capo dello Stato, non mi interessa... Mi sento preso in giro e non mi interessa. Chiuso».

povero :(

gaz_berserk.
07-10-2009, 21.21.49
ma è questa
?
cut

ma da dove le tira fuori quelle percentuali?
il 72 percento della stampa è di sinistra?? :asd: si buonanotte

penoso si dice da solo viva berlusconi... :tsk:

Elendil_1
07-10-2009, 21.27.42
in ogni caso non credo che cambierà nulla, finché avremo questa classe politica che non vale un cazzo, che non ha mai fatto nulla per eliminare i berlusconi gli andreotti i craxi dai governi corroti e mangiasoldi...

...e dire che basterebbe smettere di eleggerli.

gaz_berserk.
07-10-2009, 21.30.03
...e dire che basterebbe smettere di eleggerli.

chi cazzo votiamo Beppe Grillo? :asd:

Elendil_1
07-10-2009, 21.40.20
chi cazzo votiamo Beppe Grillo? :asd:

Vedi, il principio è molto semplice. La classe politica tende, com'è fisiologico, all'autoconservazione. E purtroppo lo abbiamo visto in tanti spiacevoli episodi. Ma se c'è una cosa che è indispensabile ad ogni politico in una democrazia, sono i voti. Purtroppo, qui in Italia, qualsiasi cosa succeda, per quanto vergognosa e scandalosa, per quanto un governo si dimostri incapace o corrotto, i voti non si muovono di un millimetro, al grido di "tanto sono tutti uguali" (frase a cui mi viene di obiettare: ma allora perché cazzo hai scelto una parte?). Se invece noi usassimo il nostro voto per far capire cosa ci va e cosa no (leggi: se dopo l'approvazione della legge x o y, o dopo un mancato intervento su qualcosa, i partiti di governo calassero nei sondaggi dal 52 al 2 per cento in due giorni), e se lo usassimo per far cadere nel dimenticatoio mediocri arrivisti, sta pur certo che il livello della classe politica italiana sarebbe ben più alto.

gaz_berserk.
07-10-2009, 21.48.29
Vedi, il principio è molto semplice. La classe politica tende, com'è fisiologico, all'autoconservazione. E purtroppo lo abbiamo visto in tanti spiacevoli episodi. Ma se c'è una cosa che è indispensabile ad ogni politico in una democrazia, sono i voti. Purtroppo, qui in Italia, qualsiasi cosa succeda, per quanto vergognosa e scandalosa, per quanto un governo si dimostri incapace o corrotto, i voti non si muovono di un millimetro, al grido di "tanto sono tutti uguali" (frase a cui mi viene di obiettare: ma allora perché cazzo hai scelto una parte?). Se invece noi usassimo il nostro voto per far capire cosa ci va e cosa no (leggi: se dopo l'approvazione della legge x o y, o dopo un mancato intervento su qualcosa, i partiti di governo calassero nei sondaggi dal 52 al 2 per cento in due giorni), e se lo usassimo per far cadere nel dimenticatoio mediocri arrivisti, sta pur certo che il livello della classe politica italiana sarebbe ben più alto.

dire che sono uguali è una bestemmia ma anche a sinista ci sono certi soggetti mica da ridere, ceh invece di eliminare il nano corruttore lo hanno favorito.

Squizzo
07-10-2009, 21.50.43
ma da dove le tira fuori quelle percentuali?

non so, ma secondo i suoi sondaggi ogni 2-3 giorni guadagna minimo un 2% :roll3:

sara_bleeckerst
07-10-2009, 21.52.27
ah ma lo scazzo di berlusconi è bellissimo :asd:

i giudici "disinistra!"
LoL
ma c'è ancora chi ci crede a sta cosa?
che quelli che gli buttano una sentenza che non gli va giù sono di sinistra, quelli che fanno quello che vuole lui sono di destra, gli altri non si sa :asd:

il palinsesto mediaset lo decide quel coglione del figlio, quindi se la prendesse con lui se nelle tv mediaset ci sono programmi di sinistra.
quali sarebbero poi? non si è capito.

ma poi sta cosa che i processi sono a carico dei contribuenti che cazzo vuol dire?
anche i processi in cui non è lui l'imputato sono a carico dei contribuenti, non per questo si decide di condonare il tutto, solo per far pagare meno tasse :asd:

minchia poi che odio la gente che parla di sé in 3^ persona :|

gaz_berserk.
07-10-2009, 21.55.30
non so, ma secondo i suoi sondaggi ogni 2-3 giorni guadagna minimo un 2% :roll3:

si secondo il tg di Emilio Fido Fede si...:asd:

Steve
07-10-2009, 21.57.52
Vedi, il principio è molto semplice. La classe politica tende, com'è fisiologico, all'autoconservazione. E purtroppo lo abbiamo visto in tanti spiacevoli episodi. Ma se c'è una cosa che è indispensabile ad ogni politico in una democrazia, sono i voti. Purtroppo, qui in Italia, qualsiasi cosa succeda, per quanto vergognosa e scandalosa, per quanto un governo si dimostri incapace o corrotto, i voti non si muovono di un millimetro, al grido di "tanto sono tutti uguali" (frase a cui mi viene di obiettare: ma allora perché cazzo hai scelto una parte?). Se invece noi usassimo il nostro voto per far capire cosa ci va e cosa no (leggi: se dopo l'approvazione della legge x o y, o dopo un mancato intervento su qualcosa, i partiti di governo calassero nei sondaggi dal 52 al 2 per cento in due giorni), e se lo usassimo per far cadere nel dimenticatoio mediocri arrivisti, sta pur certo che il livello della classe politica italiana sarebbe ben più alto.

Secondo me certa classe politica tende più all'autodistruzione che all'autoconservazione, pero sono pareri eh :asd:
"I voti non si muovono di un millimetro", non è proprio vero secondo me.
In realtà il bipolarismo funziona abbastanza bene, le due coalizioni si sono più o meno alternate e guardando le % di voto negli ultimi tempi c'e stato un testa a testa, poi il premio di maggioranza assegna X deputati in piu ed automaticamente la maggioranza diventa solida.
E cmq la gente non è informata e forse nemmeno gli interessa, quindi come si fa a sviluppare un senso critico, un giudizio, un parere, un'opinione?
Purtroppo si sta andando verso una direzione di sfiducia totale verso istituzioni, vengono elaborate teorie del complotto ed altre amenità, che non fanno altro che aggravare questa situazione.
A me questo sinceramente preoccupa di più di tutto il resto. Se la gente perde quel senso di sicurezza che deriva dall'avere fiducia nelle istituzioni e nella politica.....è finita!!! Ci vuole poco a tornare indietro nella storia e forse qualcuno che la conosce meglio di me può confermarmelo.

FullMetalBlade
07-10-2009, 22.33.58
ma è questa
?
iWA7uX74HJA

Se non c'era lui, governava la lega, altro che la sinistra :asd: E ancora con la storia dei giudici di sinistra, ma per piacere, cos'è, tutti lui, SEMPRE E OVUNQUE? Allora quelli che gli fanno passare tutto che sono, del PDL? :roll3: O esistono solo giudici di sinistra? :asd:

E comunque, continua a dare addosso ai magistrati e ai giudici, praticamente è come il topo che tira la coda al gatto...prima lo si poteva stimare per l'intelligenza imprenditoriale e strategica nel prenderci per i fondelli, ora neanche quello sa più fare :asd:

Ghostkonrad
07-10-2009, 23.10.29
Leggere i commenti sul Corriere è un ottimo modo per farsi venire un travaso di bile:


Riecco la presunzione...tu presumi che io quando sono andato a votare non ero nè informato e forse ero pure sotto l'effetto non so di qualche santone!!carissimo io ero e sono informatissimo..sai cosa rovina l'Italia??la presunzione e l'arroganza di chi si crede informato..sapiente..e poi magari legge il gossip su noemi..patrizia..e questa e quella..io leggo la costituzione..qualche libro e in spiaggia magari qualche fumetto..mentre la gente intellettuale di sinistra..spesso non è laureata..spesso legge gossip su questa o quella..e continuamente vorrebbe dare lezioni su come votare su come informarsi ecc..allora da domani se lei mi vuole dire cosa leggere o come informarmi..mi faccia sapere..laprego però il gossip e la noemi..quelle notizie da intellettuali le legga lei..io non ho la preparazione per farlo..non voglio informarmi..si informi lei..salve


L' Italia è entrata nel novero degli stati sudamericani del passato, non di oggi, da un pezzo, ma comunque certamente dalla sentenza di pochi giorni fa quando un tribunale civile, con la sentenza Cir-Fininvest di pochi giorni fa, con quantificazione ridicolmente mostruosa (circa pari a un provvedimento governativo di aiuto alle piccole imprese in questo tempo di crisi), a venti (20) anni dai fatti, cerca di sovvertire in un colpo solo gli equilibri economico-finanziari di questo infelice Paese. Perché non ha sentenziato per un' ammenda anche enorme a favore del pubblico erario, invece che a favore di De Benedetti? Meditate, sinistri, meditate


Come largamente prevedibile, i poteri consolidatisi in trentanni di regime catto-comunista continuano a combattere con ogni mezzo qualsiasi tentativo di rinnovamento che possa minare le loro rendite di posizione. A tal fine stanno dando fondo a tutte le loro capacità di contrasto. Ma prima o poi le munizioni comiceranno a scarseggiare, e allora.......


io mi chiedo perchè la corte da due versioni diverse? il lodo schifani è stato motivato, il lodo alfano no, e perchè non a maggioranza? nove a sei, qualcosa non quadra, di solito sono sempre unanime queste sentenze, puzza di bruciato c'è, ma , qomunque a livello politico il premier deve andare avanti, ha un consenzo popolare immenso, non deve mollare, noi siamo il suo popolo, e per noi deve combattere, vai presidente sei tutti noi, non ti abbandoneremo mai!!!

Un'altra prova di come la libertà totale di espressione serva nel 90% dei casi solo per dire stronzate.

DonAldrigo
07-10-2009, 23.20.57
Secondo me certa classe politica tende più all'autodistruzione che all'autoconservazione, pero sono pareri eh :asd:
"I voti non si muovono di un millimetro", non è proprio vero secondo me.
In realtà il bipolarismo funziona abbastanza bene, le due coalizioni si sono più o meno alternate e guardando le % di voto negli ultimi tempi c'e stato un testa a testa, poi il premio di maggioranza assegna X deputati in piu ed automaticamente la maggioranza diventa solida.
E cmq la gente non è informata e forse nemmeno gli interessa, quindi come si fa a sviluppare un senso critico, un giudizio, un parere, un'opinione?
Purtroppo si sta andando verso una direzione di sfiducia totale verso istituzioni, vengono elaborate teorie del complotto ed altre amenità, che non fanno altro che aggravare questa situazione.
A me questo sinceramente preoccupa di più di tutto il resto. Se la gente perde quel senso di sicurezza che deriva dall'avere fiducia nelle istituzioni e nella politica.....è finita!!! Ci vuole poco a tornare indietro nella storia e forse qualcuno che la conosce meglio di me può confermarmelo.

Uno dei difetti cardine (a mio avviso) della politica italiana è che il cosidetto "voto d'opinione" è tuttora molto limitato. Moltissima gente (soprattutto al sud) vota in base a clientele e favori. L'Italia è piena di feudi dove il politico x fa il peno di voti sempre e comunque e questo permette a quel politico di continuare a galleggiare nonostante tutto quello che può accadere.
Un esempio chiaro a tutti è Mastella, i cui voti provengono quasi esclusivamente dal suo feudo personale in provincia di Benevento. Oggi Mastella siede al parlamento europeo, in un'altro paese la sua carriera sarebbe finita da un pezzo. Ma Mastella è solo uno di una schiera infinita di feudatari e baroni che non si schiodano dalle loro poltrone perchè possono contare sui loro elettori di fiducia. Il che spiega come mai la classe politica italiana fatichi a rinnovarsi, spiaga come mai si mettano su liste piene di gente che non ci azzecca niente l'uno con l'altro, spiega perchè si fanno programmi in cui c'è tutto ed il contrario di tutto ecc ecc.
Secondo me Belusconi è (forse involontariamente) quello che più a contribuito a contrastare questo stato di cose. Che lo si ami o che lo si odi Berlusconi divide le opinioni e spinge l'elettore a votare pro o contro di lui facendogli fare una scelta non vincolata al barone locale. In effetti pare che da quando c'è lui il voto d'opinione sia cresciuto in percentuale, sebbene siamo ancora lontani da risolvere il problema.

Steve
07-10-2009, 23.26.39
Lavaggio del cervello o semplice stupidità? Entrambi probabilmente...

"la presunzione ed arroganza di chi..."
Il bue che dice cornuto all'asino :asd:

"i poteri consolidatisi in trentanni di regime catto-comunista"
Ma di cosa sta parlando? :asd:

"il consenso popolare immenso"
Come minimo metà Italia non lo può vedere...questo consenso immenso dov'è?

Io sinceramente rimango basito -_-'

Emerald_Weapon
07-10-2009, 23.41.41
"La Sinistra farebbe quel che voi tutti sapete" (cit. a dir poco incazzata dopo che un lodo non è passato)

Se dovessero iniziare a sparire bambini poi non dite che Silvio non c'aveva avvertiti!

Steve
07-10-2009, 23.50.13
Uno dei difetti cardine (a mio avviso) della politica italiana è che il cosidetto "voto d'opinione" è tuttora molto limitato. Moltissima gente (soprattutto al sud) vota in base a clientele e favori. L'Italia è piena di feudi dove il politico x fa il peno di voti sempre e comunque e questo permette a quel politico di continuare a galleggiare nonostante tutto quello che può accadere.
Un esempio chiaro a tutti è Mastella, i cui voti provengono quasi esclusivamente dal suo feudo personale in provincia di Benevento. Oggi Mastella siede al parlamento europeo, in un'altro paese la sua carriera sarebbe finita da un pezzo. Ma Mastella è solo uno di una schiera infinita di feudatari e baroni che non si schiodano dalle loro poltrone perchè possono contare sui loro elettori di fiducia. Il che spiega come mai la classe politica italiana fatichi a rinnovarsi, spiaga come mai si mettano su liste piene di gente che non ci azzecca niente l'uno con l'altro, spiega perchè si fanno programmi in cui c'è tutto ed il contrario di tutto ecc ecc.
Secondo me Belusconi è (forse involontariamente) quello che più a contribuito a contrastare questo stato di cose. Che lo si ami o che lo si odi Berlusconi divide le opinioni e spinge l'elettore a votare pro o contro di lui facendogli fare una scelta non vincolata al barone locale. In effetti pare che da quando c'è lui il voto d'opinione sia cresciuto in percentuale, sebbene siamo ancora lontani da risolvere il problema.

Si ma il clima è quello di guelfi e ghibellini, quindi che vantaggio si è ottenuto?
Secondo me Berlusconi ha introdotto degli elementi nella politica che non hanno fatto altro che degradarla...e la sinistra ha cercato di batterlo sul suo terreno, collezionando sconfitte o vincendo non per meriti propri.
Quali sono questi elementi? Ne cito alcuni che secondo me sono rilevanti:
1) Spettacolarizzare eccessivamente la politica, renderla uno show, focalizzare tutto attorno alla figura del leader...a scapito dei contenuti, dei progetti,etc
Anche negli USA se vogliamo è cosi, c'e molta propaganda, molti slogan ad effetto,etc...però c'e una certa serietà di fondo, che manca secondo me qui in Italia.
La politica è costituita in parte da propaganda, ma non deve essere fine a se stessa, bensi utile per far trasmettere e far cogliere alla gente il messaggio, l'idea...ma a questo poi deve corrispondere un progetto serio e concreto.

2) Introdurre nella politica la societa civile,come avvocati, imprenditori e simili. Questo non rientra nella logica del clientelarismo e dei favori? Secondo me si.
Il politico deve essere un politico prima di tutto, che ha studiato la storia, che conosce i principi fondamentali (costituzione), che sa fare delle analisi sociali, che ha una certa lungimiranza maturata con l'esperienza e soprattutto deve essere onesto e dotato di buon senso (Ok mi rendo conto che sia impossibile....:asd:...ma dovrebbe essere almeno nella maggioranza dei casi cosi....le mele marce ci sono ovunque)
Poi attorno è giusto che ci siano tecnici/consulenti ma ognuno deve fare il suo mestiere.

Cmq non sta a me fare queste analisi....alla fine non credo di essere nemmeno in grado di farle :asd: pero questo è quello che penso

Ape_Africanizzata
07-10-2009, 23.55.05
Uno dei difetti cardine (a mio avviso) della politica italiana è che il cosidetto "voto d'opinione" è tuttora molto limitato. Moltissima gente (soprattutto al sud) vota in base a clientele e favori. L'Italia è piena di feudi dove il politico x fa il peno di voti sempre e comunque e questo permette a quel politico di continuare a galleggiare nonostante tutto quello che può accadere.
Un esempio chiaro a tutti è Mastella, i cui voti provengono quasi esclusivamente dal suo feudo personale in provincia di Benevento. Oggi Mastella siede al parlamento europeo, in un'altro paese la sua carriera sarebbe finita da un pezzo. Ma Mastella è solo uno di una schiera infinita di feudatari e baroni che non si schiodano dalle loro poltrone perchè possono contare sui loro elettori di fiducia. Il che spiega come mai la classe politica italiana fatichi a rinnovarsi, spiaga come mai si mettano su liste piene di gente che non ci azzecca niente l'uno con l'altro, spiega perchè si fanno programmi in cui c'è tutto ed il contrario di tutto ecc ecc.
Secondo me Belusconi è (forse involontariamente) quello che più a contribuito a contrastare questo stato di cose. Che lo si ami o che lo si odi Berlusconi divide le opinioni e spinge l'elettore a votare pro o contro di lui facendogli fare una scelta non vincolata al barone locale. In effetti pare che da quando c'è lui il voto d'opinione sia cresciuto in percentuale, sebbene siamo ancora lontani da risolvere il problema.

Per questo basterebbe una nuova legge elettorale ed una riforma istituzionale in senso federale e presidenziale

M@TTE
08-10-2009, 00.01.39
Berlusconi:«La Consulta è di sinistra, io vado avanti» (http://www.corriere.it/politica/09_ottobre_07/berlusconi-consulta-sinistra_6a22aaa0-b367-11de-b362-00144f02aabc.shtml)

Allora,visto che vai avanti,auspichiamo (parola che ti è tanto cara) che tu possa continuare senza intoppi la tua marcia e speriamo che alla fine ci sia un bel baratro.


Comunque,notizia che mi ha fatto enormemente piacere.Stasera mi sento in vena di festeggiamenti...

http://www.comune.senago.mi.it/allegati/IMG_106_448%5Efuochi.jpg

:asd:

aries
08-10-2009, 00.36.27
Rassegna stampa internazionale.

http://img94.imageshack.us/img94/6408/rassegnastampaint.jpg

Man.Erg
08-10-2009, 00.49.41
beh, ma lo sbrocco è semplicemente commovente :red:

VictorCortez
08-10-2009, 02.06.41
beh, ma lo sbrocco è semplicemente commovente :red:

Rimarrà negli annali.

PS: Mi sono perso un pezzo di questa storia. Prima del risultato bossi aveva dichiarato che avrebbe mobilitato il popolo in caso di esito sfavorevole. Non vedo polenta per strada, che succede?

Wiz
08-10-2009, 07.41.31
Io sullo sbrocco ho avuto un impeto alla Sandro e ho fatto una standing ovation.
Per altro Sandro credo sia andato ad ubriacarsi all'osteria per la gioia :asd:

milo74_ver.1.1
08-10-2009, 08.01.16
Fino al 1993 esisteva l'art 68 della Costituzione, parlare di scandalo è al solito un'esagerazione


Quell'articolo fu voluto per preservare e salvare la possibilità di espressione NEL PARLAMENTO di minoranze (di sx, di dx non importa) che avrebbero potuto rischiare un'incriminazione per le idee che sostenevano.
Sostanzialmente prevedeva l'immunità nel parlamento per evitare che qualcuno fosse perseguibile per le sue opinioni.

Ben diverso dal rubare, corrompere, operare nel torbido, avere legami con chiccazzomipareammè e pretendere di non essere giudicati.

Ben diverso.

Per fortuna i padri della patria avevano l'occhio lungo e ci hanno fatto un ennesimo regalo, salvando nel paese quel minimo di giustizia sociale.
A pensare a quei giganti(di qualunque colore), che spesso combatterono nei monti, sottoposti a privazioni e sofferenze, anime libere a schiena ritta che ci regalarono la costituzione più giusta ed equa, mi commuovo.

Soprattutto a confrontarli con le emerite merde che si aggirano oggi negli scranni della politica strafogandosi di tramezzini unti confezionati da uno chef e pagati un euro.

M_Armani
08-10-2009, 08.59.52
sono debolmente rilassato. Giusto perchè esiste ancora qualche potere istituzionale (ed è una cosa che non centra con SB).
Visto che non ho tempo per festeggiare oggi mi sa che stasera mi regalerò un ferraro accompagnato da tagliatelle ai porcini e cinghiale. A seguire brandy e 4 ore di serie consolatorie che mi renderanno parzialmente immortale.
Eh, si.

sara_bleeckerst
08-10-2009, 09.13.29
sono l'unica cui si è spento l'entusiasmo dopo poco?
alla fine SICURAMENTE escogiterà qualcosa per non sottoporsi ai processi.

ormai non ho più speranze per nulla, se domani facesse un colpo di stato la mia reazione più esagerata sarebbe un singhiozzo.

bejita
08-10-2009, 09.20.27
Contestazioni al premier, sei denunciati - Corriere della Sera (http://www.corriere.it/cronache/09_ottobre_07/contestazione_premier_denunciati_7d1393fa-b37a-11de-b362-00144f02aabc.shtml)

ma denunciati per cosa? Gli insulti dove sono nella frase "in galera, la legge è uguale per tutti"?

Non mi pare che ai tempi delle monetine tirate a Craxi ci fosse stata qualche denuncia, e in quel caso l'offesa era di tipo fisico, quindi ben più grave a voler fare i pignoli.

Non è che li hanno potati in caserma per giocare allo schiaffo del soldato con qualche "sporco comunista"?

funker
08-10-2009, 09.54.12
Allucinante l'intervento da Vespa.

destino
08-10-2009, 10.03.49
Reputo semplicemente scandaloso e fuori di testa questo attacco a 360 gradi nei confronti della Corte e del Presidente Napolitano.

Le decisioni della Corte vanno accettate, così come è totalmente da pazzi attaccare in questo modo Napolitano cercando di buttare su di lui un ruolo che non ha, cioè quello di indirizzare e condizionare la scelta dei giudici.
Siamo al cabaret, con l'aggravante che chi lo fa non è un comico di zelig ma il presidente del consiglio, una persona che in teoria la Costituzione dovrebbe conoscerla e sulla quale ha giurato.

Maharet
08-10-2009, 10.08.41
Stamattina godo di una rilassatezza equiparabile a quella post-coitum.
E' ancora una bella giornata :)

Alborosso
08-10-2009, 10.10.04
Tipica reazione isterica perchè sa che è colpevole.

55R77
08-10-2009, 10.23.26
ormai il nanerottolo è un'uomo fuori controllo.nn si tratta di esser di dx o sx.bisogna disfarsene alla svelta prima che combini l'irreparabile.tra le altre cose le sue amicizie e "affari" con putin e gheddafi nn sono viste di buon occhio all'estero.come se nn bastassero le mignotte che frequenta.vergognoso l'attacco a napolitano e a tutta la magistratura.poi quello detto a rosy è molto offensivo.
un'uomo che si sente onnipotente e ora che si rende conto di essere normale.ha perso il capo.
tra le altre cose godo come un riccio per la sentenza del lodo mo0ndadori.spero che gli confermino la sentenza anche dopo.
sentir parlare alfano o caselli fa venire il voltastomaco.
secondo em tempo di pochi anni e continuando cosi' ci ritroveremo come ai tempi del fascismo.
da una parte berlusca/mussolini che detta legge e dall'altra la lega che nn fa altro che formentare paura,odio e razzismo contro tutti quelli che nn la pensano come loro o contro gli stranieri.
VERGOGNA!

Lord_Vetinari
08-10-2009, 10.23.54
Allucinante l'intervento da Vespa.

Mi è giunta voce di un "lei è più bella che intelligente" detto alla Bindi, è vero?


sono l'unica cui si è spento l'entusiasmo dopo poco?
alla fine SICURAMENTE escogiterà qualcosa per non sottoporsi ai processi.

ormai non ho più speranze per nulla, se domani facesse un colpo di stato la mia reazione più esagerata sarebbe un singhiozzo.

Come tutte le volte in cui si è trovato in difficoltà, le difficoltà da sole non bastano ad abbatterlo. Se glielo si lascia fare si riprenderà anche da questa, ma sarà per demerito degli altri, come la sua attuale presenza politica è colpa di chi non gli ha dato la tranvata definitiva dopo il crollo del suo primo governo nel '94.

55R77
08-10-2009, 10.24.43
Mi è giunta voce di un "lei è più bella che intelligente" detto alla Bindi, è vero?

Berlusconi offende Rosy Bindi: ''Più bella che intelligente'' - Video - RepubblicaTv - la Repubblica.it (http://tv.repubblica.it/copertina/porta/37775?video)

funker
08-10-2009, 10.26.42
Mi è giunta voce di un "lei è più bella che intelligente" detto alla Bindi, è vero?
Vero, parole pensanti e fuori luogo nella bocca di un presidente del consiglio, ma vere. La Bindi è più bella che intelligente. :asd:

Il problema, quello vero, risiede in ciò che ha detto riguardo Napolitano e la sua influenza sulla corte costituzionale. Vedi post di Destino.

Lord_Vetinari
08-10-2009, 10.31.12
Su Napolitano lo sapevo perché c'è stata subito la risposta del Quirinale. È grave dal punto di vista istituzionale, ma non è la prima volta che la spara.
Quella della Bindi è delirio puro, roba da litigata tra compangi delle medie.

Doc Zeius
08-10-2009, 10.32.36
Reputo semplicemente scandaloso e fuori di testa questo attacco a 360 gradi nei confronti della Corte e del Presidente Napolitano.

Le decisioni della Corte vanno accettate, così come è totalmente da pazzi attaccare in questo modo Napolitano cercando di buttare su di lui un ruolo che non ha, cioè quello di indirizzare e condizionare la scelta dei giudici.
Siamo al cabaret, con l'aggravante che chi lo fa non è un comico di zelig ma il presidente del consiglio, una persona che in teoria la Costituzione dovrebbe conoscerla e sulla quale ha giurato.




Concordo al 100%


Ma guarda il rovescio della medaglia, se la corte avesse dato parere favorevole, tutti quelli che ora parlano di rispetto delle istituzioni si comporterebbero come sta facendo berlusconi ora.

55R77
08-10-2009, 10.33.24
Vero, parole pensanti e fuori luogo nella bocca di un presidente del consiglio, ma vere. La Bindi è più bella che intelligente. :asd:

Il problema, quello vero, risiede in ciò che ha detto riguardo Napolitano e la sua influenza sulla corte costituzionale. Vedi post di Destino.

normale che dice cose insensate,attacca chiunque,offende e querela a manetta.si sente dio e di conseguenza al di sopra di ogni legge.esiste solo la sua legge.chi nn è in linea con il "suo governo" è un farabutto.sia esso un normale cittadino,giornalista o politico.
poi attaccare in continuazione la sx e i rossi e poi farsela con putin è un controsenso(anche se ormai al dittatore russo di comunista resta ben poco).
con che faccia va alle riunioni con gli altri capi di governo è davvero un mistero.io nn avrei nemmeno il coraggio

funker
08-10-2009, 10.37.39
Ma guarda il rovescio della medaglia, se la corte avesse dato parere favorevole, tutti quelli che ora parlano di rispetto delle istituzioni si comporterebbero come sta facendo berlusconi ora.
E giustamente, direi.

Che quel lodo fosse incostituzionale lo si sapeva dalla nascita, non capisco come possano aver impiegato 48 ore per deliberare un'ovvietà come quella. Se avessero dato ragione a Berlusconi, "le istituzioni" semplicemente non avrebbero svolto il lavoro che la costituzione prevede.

Doc Zeius
08-10-2009, 10.39.40
E giustamente, direi.

Che quel lodo fosse incostituzionale lo si sapeva dalla nascita, non capisco come possano aver impiegato 48 ore per deliberare un'ovvietà come quella. Se avessero dato ragione a Berlusconi, "le istituzioni" semplicemente non avrebbero svolto il lavoro che la costituzione prevede.



Ok, mi va bene, ma che non si parli di rispetto per le istituzioni.

Perché è solo una frase di comodo.

funker
08-10-2009, 10.42.45
Ma col cazzo, se permetti.

Si rispettano le istituzioni che svolgono il loro dovere (in riferimento alla costituzione, ripeto, non allo schieramento politico), non quelle che si prostrano al padrone mettendo da parte valori universali come "la legge è uguale per tutti".

Lord_Vetinari
08-10-2009, 10.44.44
Ok, mi va bene, ma che non si parli di rispetto per le istituzioni.

Perché è solo una frase di comodo.

Il problema è sempre lo stesso: certe cose possiamo anche dircele tra noi bevendo birra tra un rutto e quell'altro, non quando si parla in qualità di organo politico.

Doc Zeius
08-10-2009, 10.49.14
Ma col cazzo, se permetti.

Si rispettano le istituzioni che svolgono il loro dovere (in riferimento alla costituzione, ripeto, non allo schieramento politico), non quelle che si prostrano al padrone mettendo da parte valori universali come "la legge è uguale per tutti".



Rispetto per le istituzioni significa accettarne le scelte, non accettare le scelte che ci fanno comodo.

Ed è francamente innegabile che questo rispetto sia totalmente assente.

funker
08-10-2009, 10.53.19
Rispetto per le istituzioni significa accettarne le scelte, non accettare le scelte che ci fanno comodo.
"Che ci fanno comodo"?

Che rispettano la costituzione. Punto Doc, punto.

Doc Zeius
08-10-2009, 10.57.27
"Che ci fanno comodo"?

Che rispettano la costituzione. Punto Doc, punto.



Io parlavo di rispetto per le istituzioni, non mi riferivo al no al lodo da parte della corte, decisione che come ho già detto prima, trovo ineccepibile.

GomeZ
08-10-2009, 11.00.18
E' curioso e scandaloso a un tempo il clima che si e' venuto a creare. La bocciatura del lodo viene vista da tutti, e dallo stesso Berlusconi, come sconfitta personale del premier.

Ma ormai neanche ci soffermiamo piu a riflettere su una cosa del genere, sommersi da impostori ed abituati a qualsiasi tipo di abuso della cosa pubblica. I fondamenti dello stato di diritto son diventati dettagli.

Le leggi sono generali ed astratte maremma cane.
Ma da quando l'incostituzionalita' di una legge e' sconfitta personale per un cittadino? Ma per quale motivo dovrebbe dogliarsene solo Berlusconi? Erano coinvolte anche altre cariche dello stato. Non potrebbe essere uno smacco, chesso', anche per Fini? No eh... o come mai?
Ma il capo del governo era forse l'unico beneficiario del lodo? Ma che per caso si legifera ad personam? Dalla generalita' ed astrattezza siam passati al particolare e concreto?
Lo stesso nano manco riflette sull' autogol della propria indignazione, perde la testa ed implicitamente ammette. Siamo arrivati al punto che la censura costituzionale di una legge involge, ricade, e spiega i suoi effetti esclusivamente su UN italiano. E' singolar tenzone fra premier e consulta.
Quando quest'uomo si levera dalle palle sara' sempre troppo tardi.

Alborosso
08-10-2009, 11.01.34
ormai il nanerottolo è un'uomo fuori controllo.nn si tratta di esser di dx o sx.bisogna disfarsene alla svelta prima che combini l'irreparabile.tra le altre cose le sue amicizie e "affari" con putin e gheddafi
VERGOGNA!


Lo so siamo OT però prova a fare qualche ricerca sull'attuale regime comunista in Eritrea e vedi che amici ha il caro Silvio...in Italia accusa tutti quelli che c'e l'hanno con lui di essere "sporchi comunisti" poi all'estero ci fa dei grandi affari.

fine OT

Doc Zeius
08-10-2009, 11.03.25
E' curioso e scandaloso a un tempo il clima che si e' venuto a creare. La bocciatura del lodo viene vista da tutti, e dallo stesso Berlusconi, come sconfitta personale del premier.

Ma ormai neanche ci soffermiamo piu a riflettere su una cosa del genere, sommersi da impostori ed abituati a qualsiasi tipo di abuso della cosa pubblica. I fondamenti dello stato di diritto son diventati dettagli.

Le leggi sono generali ed astratte maremma cane.
Ma da quando l'incostituzionalita' di una legge e' sconfitta personale per un cittadino? Ma per quale motivo dovrebbe dogliarsene solo Berlusconi? Erano coinvolte anche altre cariche dello stato. Non potrebbe essere uno smacco, chesso', anche per Fini? No eh... o come mai?
Ma il capo del governo era forse l'unico beneficiario del lodo? Ma che per caso si legifera ad personam? Dalla generalita' ed astrattezza siam passati al particolare e concreto?
Lo stesso nano manco riflette sull' autogol della propria indignazione, perde la testa ed implicitamente ammette. Siamo arrivati al punto che la censura costituzionale di una legge involge, ricade, e spiega i suoi effetti esclusivamente su UN italiano. E' singolar tenzone fra premier e consulta.
Quando quest'uomo si levera dalle palle sara' sempre troppo tardi.




Questa è una riflessione intelligente.... In effetti berlusconi ha implicitamente ammesso che si trattava di una legge ad personam.

ROLF
08-10-2009, 11.23.09
Dìaltronde la stoccata glie l'ha tirata indirettamente anche Fini poco tempo fa quando ha rinunciato ai benefici del lodo. Come a dire che a lui quella porcata non serviva.

M@TTE
08-10-2009, 11.31.04
Stamattina godo di una rilassatezza equiparabile a quella post-coitum.
E' ancora una bella giornata :)

Quoto!!

Indiependent
08-10-2009, 11.36.39
Le leggi sono generali ed astratte maremma cane.


E' qui che ti sbagli. Le leggi sono generali quando si riferiscono a tutti i consociati dell'ordinamento e così infatti dovrebbe essere. Il lodo alfano violando il principio di uguaglianza del cittadino di fronte alla legge estranea dal concetto di generalità per entrare in quello di particolarità, come tutte le leggi ad personas ovviamente.

Il lodo alfano non riguarda me e te o qualunque cittadino italiano ma solo quattro cittadini su 60 milioni, non mi sembra così generale.

Che poi sia generale intendendo che non si riferisce di fatto in prima persona a Berlusconi ma ad un generico Presidente del Consiglio ok, ma non mi venite a dire che il collegamento non vi viene spontaneo visto le necessità dell'individuo.

FullMetalBlade
08-10-2009, 11.59.25
sono l'unica cui si è spento l'entusiasmo dopo poco?
alla fine SICURAMENTE escogiterà qualcosa per non sottoporsi ai processi.

ormai non ho più speranze per nulla, se domani facesse un colpo di stato la mia reazione più esagerata sarebbe un singhiozzo.

Ovvio che nessuno sperasse di liberarsene solo con questa sentenza, però è un segno, piccolo ma importante che non tutte le teste sono abbassate al potere del nanerottolo :sisi:
e l'aver perso ha fatto sbroccare sua nanerottolità (:asd:) che ha sbroccato buttando ancora più melma su giudici e Napolitano. In pratica si è fatto un nuovo nemico :sisi:

destino
08-10-2009, 11.59.48
Due processi «scongelati». Ma senza rischi - Corriere della Sera (http://www.corriere.it/politica/09_ottobre_08/ferrarella_f79e3ea0-b3ce-11de-afa2-00144f02aabc.shtml)
MILANO — E adesso cosa ri schia in concreto Silvio Berlusco ni nei due processi milanesi (Mills e diritti tv Mediaset) «scongelati» dall’incostituziona lità della legge Alfano? Niente, nel breve-medio termine. E po co anche nel lungo termine. Per ché la prescrizione limerà le asperità di entrambi ben prima del loro approdo in Cassazione. E soprattutto perché la legge Al fano ha comunque già ottenuto lo scopo per il quale fu approva ta velocemente: liberare subito Berlusconi dai giudici che un an no fa erano ad un passo dal giu dicarlo come poi hanno fatto con il diretto coimputato Mills condannato a 4 anni e mezzo, e in prospettiva assicurare al pre mier l’azzeramento di questo «suo» processo, destinato per forza a ricominciare da capo da vanti a nuovi giudici.


Non vi aspettate quindi chissà che cambiamenti nel breve

GomeZ
08-10-2009, 12.00.33
E' qui che ti sbagli. Le leggi sono generali quando si riferiscono a tutti i consociati dell'ordinamento e così infatti dovrebbe essere. Il lodo alfano violando il principio di uguaglianza del cittadino di fronte alla legge estranea dal concetto di generalità per entrare in quello di particolarità, come tutte le leggi ad personas ovviamente.

Il lodo alfano non riguarda me e te o qualunque cittadino italiano ma solo quattro cittadini su 60 milioni, non mi sembra così generale.

Che poi sia generale intendendo che non si riferisce di fatto in prima persona a Berlusconi ma ad un generico Presidente del Consiglio ok, ma non mi venite a dire che il collegamento non vi viene spontaneo visto le necessità dell'individuo.

Ma appunto, dunque non si poteva legiferare in materia con procedimento tipico. Avrebbe dovuto avere rango costituzionale. Le leggi ad personas non sono una categoria, esistono leggi che si rivolgono a particolari status sociali ma non per questo son ad personas.
Senza contare che le persone cui era indirizzato il lodo erano quattro formali ed una sostanziale.
Mi pare poi, come ho detto, che anche sul requisito dell'astrattezza ci sarebbe da discutere visto che i processi al Berlusa sembrano piuttosto concreti.

FullMetalBlade
08-10-2009, 12.21.29
Non vi aspettate quindi chissà che cambiamenti nel breve

E infatti io personalmente non mi aspettavo nulla di concreto dall'esito dell'analisi del Lodo. È una semplice dimostrazione che ancora qualcosa funziona tra gli ingranaggi deviati del nostro paese :sisi:

Comunque, per chi non ha visto "Porta a Porta": Berlusconi, 15 minuti di sfogo a Porta a Porta - Video - RepubblicaTv - la Repubblica.it (http://tv.repubblica.it/copertina/berlusconi-15-minuti-di-sfogo-a-porta-a-porta/37770?video)

Abbiamo un piccolo Fede anche su Rai1, andiamone fieri. E ovviamente disertiamo Annozero, è il male. :teach:
Detto questo,che era calmissimo ieri era evidente...mi chiedo come la cera della sua maschera non si sia sciolta :asd:

boys
08-10-2009, 13.07.41
sono l'unica cui si è spento l'entusiasmo dopo poco?
alla fine SICURAMENTE escogiterà qualcosa per non sottoporsi ai processi.

ormai non ho più speranze per nulla, se domani facesse un colpo di stato la mia reazione più esagerata sarebbe un singhiozzo.

non ci arriva proprio ai processi , stira prima, ieri l ho visto male male :asd:

Mia moto
08-10-2009, 13.24.28
Lo stesso nano manco riflette sull' autogol della propria indignazione, perde la testa ed implicitamente ammette. Siamo arrivati al punto che la censura costituzionale di una legge involge, ricade, e spiega i suoi effetti esclusivamente su UN italiano. E' singolar tenzone fra premier e consulta.


Stessa cosa che ho pensato anch'io. E' stato come vedere un bambino piagnuccolante a cui è stato rotto il giocattolo. Veramente figura magrissima. Per non parlare dell'intervento a porta a porta. Potete dire quello che volete ma la Bindi nel mare di stupidaggini che sono state dette finora è l'unica, e dico l'unica, che ha rilevato come i profili di incostituzionalità sollevati nel 2004 dai giudici di Milano riguardavano articoli diversi (il 3, il 24 e il 111) da quelli sollevati con il lodo alfano (art. 3 e 138). Quindi la Corte non si è contraddetta per il semplice motivo che le domande di incostituzionalità sono state diverse nei due giudizi.

VictorCortez
08-10-2009, 13.27.05
"Melandri: «Più alto che educato»" LOL

Da come l'ha presa male ieri si capisce che non se lo aspettava. Alla fine non cambierà una ceppa, ma quello che è successo è stato importante. Si potrebbe paragonare a quando il Re non fece un cazzo per fermare il duce. Ieri qualcosa è stato fatto, almeno di simbolico.

MarcoLaBestia
08-10-2009, 13.32.39
non ci arriva proprio ai processi , stira prima12345

FullMetalBlade
08-10-2009, 13.37.28
"Melandri: «Più alto che educato»" LOL

Da come l'ha presa male ieri si capisce che non se lo aspettava. Alla fine non cambierà una ceppa, ma quello che è successo è stato importante. Si potrebbe paragonare a quando il Re non fece un cazzo per fermare il duce. Ieri qualcosa è stato fatto, almeno di simbolico.
La Melandri! :roll3:
Comunque sono d'accordo, è stato molto simbolico vedere cadere cosi il nanetto :sisi:


12345
67890

Qualcuno controlli se il nano è ancora vivo :look:

VictorCortez
08-10-2009, 13.40.58
Non morirà mai quel mafioso di merda. Porca puttana.

Wiz
08-10-2009, 13.45.50
Io invece, ieri, per un istante, prima di addormentarmi, la televisione stava andando (e parlava appunto di tutto questo putiferio), ho chiaramente pensato:
Morirà anche Berlusconi.
Prima mi sembrava quasi immortale, alla Andreotti per intenderci.
Brutto a dirsi, ma è stato consolatorio.

Mia moto
08-10-2009, 13.45.54
E giustamente, direi.

Che quel lodo fosse incostituzionale lo si sapeva dalla nascita, non capisco come possano aver impiegato 48 ore per deliberare un'ovvietà come quella. Se avessero dato ragione a Berlusconi, "le istituzioni" semplicemente non avrebbero svolto il lavoro che la costituzione prevede.


Non era per nulla un'ovvietà, perlomeno non in questi termini (cioè per contrasto insanabile con l'art.3). Oh ma qui ci si dimentica che 6 giudici costituzionali ne volevano dichiarare la costituzionalità. Quelli invece immagino siano incompetenti, non sappiano nulla di diritto e siano solo prostrati al padrone?

La verità è che non si poteva sapere con certezza se quella norma era costituzionale o meno, perché entrambi i valori (uguaglianza da un parte - sereno esercizio delle funzioni dall'altra) erano stati ritenuti meritevoli dalla Corte stessa. La quale non aveva però detto, nel 2004, che per tutelare il secondo serviva una legge costituzionale, perché la questione non era stata affrontata con le domande di rimessione, o cmq la corte l'aveva dichiarata assorbita, dopo aver affrontato gli altri profili sollevati.
Sarà interessante leggere le motivazioni che usciranno tra 20 giorni, ma è immaginabile che un argomento forte sia che lo "statuto delle immunità" (in senso lato, di posizioni più favorevoli sul piano del diritto) degli organi costituzionali sia stabilito proprio con legge costituzionale, quindi approvare, per certi organi costituzionali, una legge ordinaria concessiva di ulteriori tutele, avrebbe in primo luogo leso la ratio della carta, laddove considera più delicate le posizioni degli organi costituzionali rispetto a tutti gli altri organi e tutte le posizioni differenziate riconosciute dell'ordinamento. La legge ordinaria, che so, può stabilire delle norme che differenzia la posizione processuale di un soggetto con particolari qualifiche (per esempio per gli imprenditori fino a quest'anno era in vigore il rito societario invece di quello ordinario), ma per gli organi dello stato, la Corte è come se avesse detto che non si può non considerarla una materia in cui ci vuole un accordo di fondo, di tipo istituzionale.
Del resto (esulerà anche dal giudizio in senso stretto sulla norma che si è dato), ma pensare che attraverso quella legge ordinaria una persona abbia in pratica beneficiato di una sospensione che adesso comporta l'inizio daccapo di un processo che era arrivato anche per lui alla fase decisioria, e in cui beneficierà della sopravvenuta prescrizione, rende l'idea di come il pur meritevole aspetto del sereno esercizio della funzione possa essere utilizzato per dissimulare altri fini, non altrettanto meritevoli. Anche perché, lui non aveva tempo di farsi processare, ma di agire in giudizio contro altri (vedi le sue querele contro i giornali) stranamente sì.:asd:

Maharet
08-10-2009, 13.50.48
Non morirà mai quel mafioso di merda. Porca puttana.

pero' magari diamo una regolatina a quel che scriviamo, si?
discutere e' una cosa, scrivere cose del genere e' un'altra.

Ape_Africanizzata
08-10-2009, 13.51.16
Non era per nulla un'ovvietà, perlomeno non in questi termini (cioè per contrasto insanabile con l'art.3). Oh ma qui ci si dimentica che 6 giudici costituzionali ne volevano dichiarare la costituzionalità. Quelli invece immagino siano incompetenti, non sappiano nulla di diritto e siano solo prostrati al padrone?

La verità è che non si poteva sapere con certezza se quella norma era costituzionale o meno, perché entrambi i valori (uguaglianza da un parte - sereno esercizio delle funzioni dall'altra) erano stati ritenuti meritevoli dalla Corte stessa. La quale non aveva però detto, nel 2004, che per tutelare il secondo serviva una legge costituzionale, perché la questione non era stata affrontata con le domande di rimessione, o cmq la corte l'aveva dichiarata assorbita, dopo aver affrontato gli altri profili sollevati.
Sarà interessante leggere le motivazioni che usciranno tra 20 giorni, ma è immaginabile che un argomento forte sia che lo "statuto delle immunità" (in senso lato, di posizioni più favorevoli sul piano del diritto) degli organi costituzionali sia stabilito proprio con legge costituzionale, quindi approvare, per certi organi costituzionali, una legge ordinaria concessiva di ulteriori tutele, avrebbe in primo luogo leso la ratio della carta, laddove considera più delicate le posizioni degli organi costituzionali rispetto a tutti gli altri organi e tutte le posizioni differenziate riconosciute dell'ordinamento. La legge ordinaria, che so, può stabilire delle norme che differenzia la posizione processuale di un soggetto con particolari qualifiche (per esempio per gli imprenditori fino a quest'anno era in vigore il rito societario invece di quello ordinario), ma per gli organi dello stato, la Corte è come se avesse detto che non si può non considerarla una materia in cui ci vuole un accordo di fondo, di tipo istituzionale.
Del resto (esulerà anche dal giudizio in senso stretto sulla norma che si è dato), ma pensare che attraverso quella legge ordinaria una persona abbia in pratica beneficiato di una sospensione che adesso comporta l'inizio daccapo di un processo che era arrivato anche per lui alla fase decisioria, e in cui beneficierà della sopravvenuta prescrizione, rende l'idea di come il pur meritevole aspetto del sereno esercizio della funzione possa essere utilizzato per dissimulare altri fini, non altrettanto meritevoli. Anche perché, lui non aveva tempo di farsi processare, ma di agire in giudizio contro altri (vedi le sue querele contro i giornali) stranamente sì.:asd:

Senza andare a intripparmi in questioni di diritto dopo mangiato ( pericolosissimo! ) posso solo dire che i 6 giudici contrari potrebbero averlo fatto per dare un impressione di imparzialità della corte
Pensa se avessero votato all' unanimità per l'illegittimità dell' immunità a berlusconi quale sarebbe stato il messaggio politico che avrebbero fatto passare...

VictorCortez
08-10-2009, 14.12.23
pero' magari diamo una regolatina a quel che scriviamo, si?
discutere e' una cosa, scrivere cose del genere e' un'altra.

Mi dispiaccio per i termini usati, ma ho detto la verità...

PS: Sono all'estero quindi posso dire quel che voglio, quando torno in Italia non ci penso neanche a scrivere una cosa del genere, altrimenti mi vengono ad arrestare. Sii comprensiva. :D

Maharet
08-10-2009, 14.29.51
Mi dispiaccio per i termini usati, ma ho detto la verità...

PS: Sono all'estero quindi posso dire quel che voglio, quando torno in Italia non ci penso neanche a scrivere una cosa del genere, altrimenti mi vengono ad arrestare. Sii comprensiva. :D

Non la chiamerei verita', ma la TUA verita' :)
Condivisibile o meno, estero o meno, ti prego sul forum di moderare i termini in cui esprimi le tue idee. Legittima, ma perfavore con criterio :)

FullMetalBlade
08-10-2009, 15.04.25
Io invece, ieri, per un istante, prima di addormentarmi, la televisione stava andando (e parlava appunto di tutto questo putiferio), ho chiaramente pensato:
Morirà anche Berlusconi.
Prima mi sembrava quasi immortale, alla Andreotti per intenderci.
Brutto a dirsi, ma è stato consolatorio.

Un piccolo barlume di speranza si acceso nei nostri cuori.
Anche lui può lasciarci le penne.
:asd:

Wiz
08-10-2009, 20.05.52
Eh, qualcosa di simile :asd:
Per altro stasera puntata di annozero, sandro e casa dei miei.
Mio padre ha detto che si ubriacherà con noi e il bello è che lui è di destra.
Pregusto già la serata :asd:

Sauron.
08-10-2009, 20.07.27
Oggi ci divertiamo ad Annozero

destino
08-10-2009, 20.21.31
Divertirsi con la politica.
E' la cosa allo stesso tempo + stupida e aberrante che posso sentire.

Qua si decide il futuro del Paese e voi vi divertite e vi sollazzate, manco fosse uno spettacolo di cabaret.

Anzi, scusate effettivamente è uno spettacolo di cabaret, visto che a quello si è ridotta ogni trasmissione che ne parla, grazie alle urla, alle battute e alle cazzate senza senso che ci hanno abituati i nostri politici tutti, nessuno escluso

Wiz
08-10-2009, 20.33.13
No, des, frena. Io la prendo seriamente. Ma permetti che se voglio prendermi una stracazzo di ubriacatura applaudendo per le perle che vengono dette o inveendo se qualcuno dice una minchiata, lo faccio.
Poi elaboro i miei pensieri e formulo le mie idee.

destino
08-10-2009, 21.05.11
digli a sandro che quasi certamente tutti i processi del berluska andranno in prescrizione, vediamo se ride ancora :teach:

Emerald_Weapon
08-10-2009, 21.13.35
digli a sandro che quasi certamente tutti i processi del berluska andranno in prescrizione, vediamo se ride ancora :teach:

Manco questo potrebbe funzionare

http://www.noantri.com/wp-content/uploads/2008/09/tyv73002.jpg

Steve
08-10-2009, 21.22.02
Io sto per vomitare...

Di0
09-10-2009, 01.17.38
Io sto per vomitare...

Hai vomitato ieri sera?

Maharet
09-10-2009, 09.57.25
digli a sandro che quasi certamente tutti i processi del berluska andranno in prescrizione, vediamo se ride ancora :teach:

TUTTI no. Quello Mills sicuramente.

Grande giornalismo d'inchiesta da santoro ieri sera. Il migliore che abbia mai visto in televisione, uno dei migliori della stampa in generale di sempre.
E non e' finita qui.

destino
09-10-2009, 10.22.02
Infatti sul Mills il lodo alfano ha fatto egregiamente il suo compito, visto che con lo stralcio e la necessità di ricominciare il processo da capo, quasi sicuramente si arriverà ad una prescrizione del reato.

Lo faceva notare ieri il Corriere in tutta onestà, la cosa assurda è come una legge alla fine dichiarata incostituzionale in fin dei conti sia servita, volente o nolente, al suo scopo

Maharet
09-10-2009, 10.42.28
Infatti sul Mills il lodo alfano ha fatto egregiamente il suo compito, visto che con lo stralcio e la necessità di ricominciare il processo da capo, quasi sicuramente si arriverà ad una prescrizione del reato.

Lo faceva notare ieri il Corriere in tutta onestà, la cosa assurda è come una legge alla fine dichiarata incostituzionale in fin dei conti sia servita, volente o nolente, al suo scopo

sicuramente, togli pure quel quasi. In un anno e mezzo di tempo non si puo' istruire e chiudere un processo fino alla cassazione. Manco la fantascienza.
detto questo: non cadere nel facile inganno del fatto che la legge sia servita solo a berlusconi e che la sua dichiarazione di incostituzionalita' non abbia senso solo perche' e' riuscito a schivarsi il processo Mills.

M@TTE
09-10-2009, 10.48.56
http://i34.tinypic.com/2j5b5au.jpg

:asd:

destino
09-10-2009, 11.08.52
sicuramente, togli pure quel quasi. In un anno e mezzo di tempo non si puo' istruire e chiudere un processo fino alla cassazione. Manco la fantascienza.
detto questo: non cadere nel facile inganno del fatto che la legge sia servita solo a berlusconi e che la sua dichiarazione di incostituzionalita' non abbia senso solo perche' e' riuscito a schivarsi il processo Mills.

ho messo il quasi perchè reputo improbabile che si riesca a fare anche solo il primo grado prima che sovvenga la prescrizione, primo grado che, nel caso di condanna, renderebbe veramente imprenscindibili le dimissioni del Presidente del Consiglio.
Non ho detto che la dichiarazione di incostituzionalità è senza senso :mumble:
Ho sempre detto che le decisioni della Corte vanno sempre accettate e rispettate, in una democrazia.
Ho detto che una legge come il lodo Alfano è riuscita nel duplice intento, allontanare dei giudici che avrebbero sicuramente condannato Berlusconi e permettere il ripetersi del processo stralcio, in modo da avvicinare i tempi di prescrizione.

Quindi anche se davanti le telecamere fa tutto l'incazzato e grida al golpe, a mio avviso Berlusconi se la sta gongolando

lovely5555
09-10-2009, 11.21.31
http://img8.imageshack.us/img8/8697/69311168756230468157482.jpg

Elendil_1
09-10-2009, 11.42.34
ho messo il quasi perchè reputo improbabile che si riesca a fare anche solo il primo grado prima che sovvenga la prescrizione, primo grado che, nel caso di condanna, renderebbe veramente imprenscindibili le dimissioni del Presidente del Consiglio.


In un paese normale. Ma in Italia non vedo perché questa volta dovrebbe essere diversa dalle altre. Berlusconi ha già avuto numerose condanne in primo grado (es. corruzione per le tangenti alla guardia di finanza, all iberian per finanziamento illecito ai partiti), diventati proscioglimenti per intervenuta prescrizione, e spesso grazie a leggi varate dal suo governo. E non solo non si è dimesso, è andato in TV a dichiararsi - falsamente - innocente e assolto.
E ricordo chiaramente che ai tempi anche qui di fronte a tali processi tu sostenevi che "senza una condanna definitiva" Berlusconi potesse continuare a governare. Beh, mi fa piacere che su questo tu abbia cambiato idea.

Maharet
09-10-2009, 12.09.36
beh, c'e' di peggio.
c'e' dell'utri :asd:

grifis
09-10-2009, 12.16.39
Infatti sul Mills il lodo alfano ha fatto egregiamente il suo compito, visto che con lo stralcio e la necessità di ricominciare il processo da capo, quasi sicuramente si arriverà ad una prescrizione del reato.

Lo faceva notare ieri il Corriere in tutta onestà, la cosa assurda è come una legge alla fine dichiarata incostituzionale in fin dei conti sia servita, volente o nolente, al suo scopo


Ho letto un articolo di Peter Gomez sul Fatto che invece smentisce questo, almeno se le cose rimangono così. Perché, dice Gomez, al momento le sentenze già passate in giudicato hanno valore di prova. Perciò, quando la sentenza mills diventerà definitiva (e si prevede che ci metterà poco) non saranno rose e fiori per berlusconi, in quanto con le norme in vigore il giudice del processo all'imputato berlusconi dovrebbe solo limitarsi a stabilire se il nano ha dato o meno l'ordine di pagare mills, quindi il dibattito sarebbe rapidissimo dato che il fatto storico - cioé la mazzetta versata dalla fininvest all'avvocato inglese - sarebbe già provato dall'eventuale sentenza in terzo grado.


Come dici gomez, però, berlusconi ha già pronta una via di fuga, cioé una nuova legge ad personam che toglie il valore di prove alle sentenze già passate in giudicato.

Berek
09-10-2009, 12.19.40
Infatti sul Mills il lodo alfano ha fatto egregiamente il suo compito, visto che con lo stralcio e la necessità di ricominciare il processo da capo, quasi sicuramente si arriverà ad una prescrizione del reato.

Eccallà (http://multiplayer.it/forum/open-space/374703-mills-corrotto-berlusconi-salvo-grazie-lodo-alfano-6.html#post6412459)... dall'inizio si sapeva che sarebbe andata a finire così...

A Berlusconi questi continui rimandi del lodo Alfano hanno fatto solo comodo, qualunque fosse stato il risultato finale sul lodo lui ne avrebbe goduto, in un modo o nell'altro...

GomeZ
09-10-2009, 12.23.20
AzUemqEHasY


il pover'uomo, ministro delle finanze giapponese, come ricorderete sembra che fosse ubriaco. Ubriaco, non coi troioni, non sotto processo per corruzione, non col migliore amico condannato per mafia, e la smetto che tanto le conoscete tutte.
Dimessosi sedutastante, e' stato trombato alle successive elezioni e trovato recentemente morto in circostanze sospette.

Non osiamo pretendere (sperare?) tanto, ma per delle sane dimissioncine non c'e' bisogno di aspettare una sentenza.

destino
09-10-2009, 12.26.02
Ho letto un articolo di Peter Gomez sul Fatto che invece smentisce questo, almeno se le cose rimangono così. Perché, dice Gomez, al momento le sentenze già passate in giudicato hanno valore di prova. Perciò, quando la sentenza mills diventerà definitiva (e si prevede che ci metterà poco) non saranno rose e fiori per berlusconi, in quanto con le norme in vigore il giudice del processo all'imputato berlusconi dovrebbe solo limitarsi a stabilire se il nano ha dato o meno l'ordine di pagare mills, quindi il dibattito sarebbe rapidissimo dato che il fatto storico - cioé la mazzetta versata dalla fininvest all'avvocato inglese - sarebbe già provato dall'eventuale sentenza in terzo grado.


Come dici gomez, però, berlusconi ha già pronta una via di fuga, cioé una nuova legge ad personam che toglie il valore di prove alle sentenze già passate in giudicato.

ma non è come dice gomez, infatti la difesa può chiedere di risentire tutti i testimoni alla nuova giuria, e può anche pretendere che l'imputato sia presente (su questa ultima cosa non sono però sicuro al 100%)
Considera gli impegni istituzionali e internazionali che ha berlusconi e capirai che possono fare al massimo un'udienza a settimana

grifis
09-10-2009, 12.49.30
ma non è come dice gomez, infatti la difesa può chiedere di risentire tutti i testimoni alla nuova giuria

Invece penso che questo non lo possa fare proprio per la motivazione di cui sopra, cioé perché quando nel caso mills si arriverà ad una condanna definitiva questa sentenza potrà essere usata come prova e non possono certo chiedere di risentire tutti i testimoni di un altro processo già concluso e archiviato.

destino
09-10-2009, 12.59.57
Invece penso che questo non lo possa fare proprio per la motivazione di cui sopra, cioé perché quando nel caso mills si arriverà ad una condanna definitiva questa sentenza potrà essere usata come prova e non possono certo chiedere di risentire tutti i testimoni di un altro processo già concluso e archiviato.

Due processi «scongelati». Ma senza rischi (http://archiviostorico.corriere.it/2009/ottobre/08/Due_processi_scongelati_senza_rischi_co_9_09100800 8.shtml)

in particolare




I vecchi giudici dovranno dunque fissare una udienza nella quale spogliarsi del processo, che passerà a tre nuovi giudici della stessa sezione ma non ricomincerà dal punto quasi finale in cui era: davanti ai nuovi giudici, infatti, tutte le testimonianze (22) e le rogatorie all' estero (9) e le prove sinora assunte in quasi 2 anni di processo varranno soltanto a patto che la difesa del premier presti consenso alla loro utilizzabilità. Ma siccome è improbabile che Berlusconi rinunci al diritto di vedere le prove formarsi davanti ai nuovi giudici («principio di immediatezza»), il processo dovrà per forza ricominciare da capo. E l' azzeramento del processo cancellerà le realistiche chance che qualunque verdetto faccia in tempo ad arrivare in Cassazione prima che la prescrizione, accorciata dalla legge ex Cirielli, scocchi entro un anno e mezzo anche nel più generoso dei calcoli (termini normali più recupero del tempo d' attesa della Consulta sulla legge Alfano).

Maharet
09-10-2009, 13.33.31
possono fare al massimo un'udienza a settimana

:roll3:

come si vede che non conosci i tempi processuali :asd:

destino
09-10-2009, 14.12.14
:roll3:

come si vede che non conosci i tempi processuali :asd:

sono ottimista, la realtà invece che tempi biblici contempla? :asd:

Maharet
09-10-2009, 14.20.22
sono ottimista, la realtà invece che tempi biblici contempla? :asd:

fra un'udienza e l'altra normalmente passano settimane. Non ha senso fare rinvii piu' brevi, non ce la farebbe nessuno a studiare gli incartamenti, gli atti, sentire testimoni, fare interrogatori, studiare strategie, memorie, bla bla bla bla. Tutte le cose insomma che si fanno fra un'udienza e l'altra, solitamente.

gaz_berserk.
11-10-2009, 14.18.34
non so se avete sentito la gaffe di berluconi... :asd:

YouTube - Gaffe / Lapsus di Berlusconi sui giudici (http://www.youtube.com/watch?v=EPBNoaWPIjc&feature=popular)

ho speso più di 200 milioni di euro per consulenti e giudici... what? WTF?
lapsus froidiano? :asd:

VictorCortez
11-10-2009, 14.31.02
non so se avete sentito la gaffe di berluconi... :asd:

YouTube - Gaffe / Lapsus di Berlusconi sui giudici (http://www.youtube.com/watch?v=EPBNoaWPIjc&feature=popular)

ho speso più di 200 milioni di euro per consulenti e giudici... what? WTF?
lapsus froidiano? :asd:


Vedete come siete voi comunisti? Per una volta che uno dice la verità lo sfottete anche!

gaz_berserk.
11-10-2009, 14.44.44
Vedete come siete voi comunisti? Per una volta che uno dice la verità lo sfottete anche!

:asd:

sara_bleeckerst
11-10-2009, 14.54.13
lapsus froidiano? :asd:

si scrive frEUdiano, da frEUd :teach:

potresti anche pagarmi per le ripetizioncine di italiano, sei un buon alunno, ma costo 14 euri l'ora :sisi:



:Palka:

VictorCortez
11-10-2009, 14.59.02
si scrive frEUdiano, da frEUd :teach:

potresti anche pagarmi per le ripetizioncine di italiano, sei un buon alunno, ma costo 14 euri l'ora :sisi:



:Palka:

Freud non era Italiano. :teach:

sara_bleeckerst
11-10-2009, 15.06.09
Freud non era Italiano. :teach:

freud era austriaco, freudiano è un termine italiano (vedi che finiscono entrambi in ANO? non sarà una coincidenza..) :teach:

graul
11-10-2009, 15.09.27
in particolare

I vecchi giudici dovranno dunque fissare una udienza nella quale spogliarsi del processo, che passerà a tre nuovi giudici della stessa sezione ma non ricomincerà dal punto quasi finale in cui era: davanti ai nuovi giudici, infatti, tutte le testimonianze (22) e le rogatorie all' estero (9) e le prove sinora assunte in quasi 2 anni di processo varranno soltanto a patto che la difesa del premier presti consenso alla loro utilizzabilità. Ma siccome è improbabile che Berlusconi rinunci al diritto di vedere le prove formarsi davanti ai nuovi giudici («principio di immediatezza»), il processo dovrà per forza ricominciare da capo. E l' azzeramento del processo cancellerà le realistiche chance che qualunque verdetto faccia in tempo ad arrivare in Cassazione prima che la prescrizione, accorciata dalla legge ex Cirielli, scocchi entro un anno e mezzo anche nel più generoso dei calcoli (termini normali più recupero del tempo d' attesa della Consulta sulla legge Alfano).
Allora a che servirebbe la norma che starebbero preparando? :uiui:

gaz_berserk.
11-10-2009, 15.19.15
si scrive frEUdiano, da frEUd :teach:

potresti anche pagarmi per le ripetizioncine di italiano, sei un buon alunno, ma costo 14 euri l'ora :sisi:



:Palka:

preziosa come sempre :asd: :birra:

Lord_Vetinari
11-10-2009, 15.22.52
Quotidiano Net - Silvio: "La stampa straniera sputtana me e l'Italia Giustizia, presto la riforma" (http://quotidianonet.ilsole24ore.com/politica/2009/10/11/245004-silvio_stampa_straniera.shtml)

Colonna sonora:

5vGYHgXcGeE&

gaz_berserk.
11-10-2009, 15.26.52
Quotidiano Net - Silvio: "La stampa straniera sputtana me e l'Italia Giustizia, presto la riforma" (http://quotidianonet.ilsole24ore.com/politica/2009/10/11/245004-silvio_stampa_straniera.shtml)


la stampa straniera (essendo tutta libera) non sputtana l'italia sputtana silvio punto.
silvio vuole solo coinvolgere tutti nella sua guerra personale...
la stampa estera dice solo la verità, cosa che è difficile dire nei giornali italiani, perché ce un forte attacco alla libertà di stampa.

VictorCortez
11-10-2009, 16.16.09
la stampa straniera (essendo tutta libera) non sputtana l'italia sputtana silvio punto.
silvio vuole solo coinvolgere tutti nella sua guerra personale...
la stampa estera dice solo la verità, cosa che è difficile dire nei giornali italiani, perché ce un forte attacco alla libertà di stampa.

In realtà sputtana anche l'Italia. E soprattutto gli Italiani.
Ho letto molti articoli su Silvio e le sue avventure e spesso si legge di come abbia rincoglionito gli italiani rendendoli ancora più ignoranti e inclini al sessimo e alla corruzione, morale e non. Clown, womanizer, corruption, xenophobia... sono parole che compaiono spesso.

Lord_Vetinari
11-10-2009, 17.23.27
In realtà sputtana anche l'Italia. E soprattutto gli Italiani.
Ho letto molti articoli su Silvio e le sue avventure e spesso si legge di come abbia rincoglionito gli italiani rendendoli ancora più ignoranti e inclini al sessimo e alla corruzione, morale e non. Clown, womanizer, corruption, xenophobia... sono parole che compaiono spesso.

Ma la colpa è della stampa o del soggetto criticato?

VictorCortez
11-10-2009, 17.28.43
Ma la colpa è della stampa o del soggetto criticato?

La colpa della stampa internazionale è di rimanere un po' superficiale. Fanno critiche durissime, è vero, praticamente lo insultano (e a ragione). Ma indagano poco sui rapporti con la mafia.

Del soggetto criticato non parliamo neanche.

Lord_Vetinari
11-10-2009, 18.18.32
La stampa estera ha avuto altri soggetti su cui concentrarsi (un paio d'anni fa un osservatore americano ha detto che Berlusconi non sarebbe durato così tanto se la stampa americana non fosse stata così impegnata a correr dietro al terrorismo e alle voccate di Bush jr), la cui importanza a livello internazionale era a torto o ragione ritenuta superiore a un presidente con manie dispotiche. Ora che il Berlusca ha iniziato a entrare nella sua sfera d'attenzione, incomincia dal marcio più evidente e superficiale. Dagli un po' di tempo e si arriverà a quello più nascosto, specialmente se il Berlusca continuerà a porsi in bella evidenza.

gaz_berserk.
11-10-2009, 21.35.48
In realtà sputtana anche l'Italia. E soprattutto gli Italiani.
Ho letto molti articoli su Silvio e le sue avventure e spesso si legge di come abbia rincoglionito gli italiani rendendoli ancora più ignoranti e inclini al sessimo e alla corruzione, morale e non. Clown, womanizer, corruption, xenophobia... sono parole che compaiono spesso.

No è Berlusconi che sputtana questo paese e questa gente, con le sue dichiarazioni e le sue figure di merda in mondovisione, non la stampa estera;
è lui che disse che chi non lo vota è un coglione o farabutto;
è lui che tutte le volte la spara grossa e poi si smentisce facendo vedere che non è credibile e che questo paese merita di meglio...

graul
12-10-2009, 12.50.15
No è Berlusconi che sputtana questo paese e questa gente, con le sue dichiarazioni e le sue figure di merda in mondovisione, non la stampa estera;
è lui che disse che chi non lo vota è un coglione o farabutto;
è lui che tutte le volte la spara grossa e poi si smentisce facendo vedere che non è credibile e che questo paese merita di meglio...
Ecco, anche no. ;) :birra: