PDA

Visualizza versione completa : [Botanici a me!] La forza dell'Edera



Matt
26-09-2009, 01.54.27
Da un po' di tempo mi balena per la testa quello che potrebbe essere un progetto di rivalutazione dei tristi palazzi modulari sorti un po' in tutta Italia, come ad esempio questi di Corviale di Roma e Colle Fiorito a Guidonia.

http://static.panoramio.com/photos/original/8109808.jpg (http://www.panoramio.com/photo/8109808)

http://upload.wikimedia.org/wikipedia/it/thumb/2/20/100_0807.jpg/797px-100_0807.jpg (http://it.wikipedia.org/wiki/File:Corviale_I.jpg)

Ho sempre amato l'edera per le sue proprietà e la capacità di poter crescere praticamente ovunque, ed ho avuto la conferma tramite questo studio (http://www.iuav.it/Ricerca1/centri-e-l/ARTEC/sostenibil/PROGETTARE/04-scheda-Peron-Tatano.pdf) che gli effetti di coibentazione di questa piante sulle pareti non sono trascurabili, per non parlare di tutti gli aspetti positivi:
"oltre a migliorare l’aspetto di un edificio, possono ridurre gli effetti negativi dell’isola di calore urbano, fenomeno che si manifesta con un innalzamento delle temperature superficiali dovuto in estate al maggior assorbimento dell’energia solare termica grazie all’elevata densità edilizia. Allo stesso tempo il verde parietale costituisce un ottimo filtro contro le polveri urbane, attenua il rumore, protegge i materiali edilizi dagli agenti atmosferici, dai raggi UV, dagli sbalzi termici prodotti dall’irraggiamento solare, ne aumenta la durata di vita e migliora il benessere psicologico dell’individuo riducendone lo stress dovuto alla vitanella città. Inoltre il rivestimento vegetale degli edifici contribuisce a produrre ossigeno e a ridurre la quantità di anidride carbonica nell’atmosfera grazie al processo della fotosintesi clorofilliana delle piante. Per queste sue caratteristiche un manto vegetale collocato sulle superfici verticali di un edificio diviene a tutti gli effetti un materiale sostenibile della costruzione, capace di dare un valido apporto per contrastare il surriscaldamento globale, causato dai cambiamenti climatici in atto a scala planetaria. Anche dal punto di vista energetico una parete perimetrale verde, intesa come fronte edilizio ricoperto da specie vegetali aggrappate direttamente o indirettamente alla muratura attraverso supporti verticali di sostegno, è un dispositivo architettonico di protezione solare, poiché in grado di intercettare e controllare i flussi energetici entranti per irraggiamento in un edificio. Di conseguenza nel periodo estivo un rivestimento vegetale dell’involucro architettonico riduce le temperature degli ambienti interni, migliorando le condizioni di vivibilità degli utenti; al tempo stesso, grazie ai suoi effetti di raffrescamento, contribuisce a ridurre i consumi energetici dell’edificio dovuti all’impiego di impianti “energivori” di climatizzazione."


http://farm4.static.flickr.com/3594/3508156614_f817176977_b.jpg (http://www.flickr.com/photos/barbara_on_the_moon/3508156614/sizes/l/)

Abbiamo quindi uno strumento utile e a costo irrisorio per migliorare la qualità della vivibilità urbana in molti aspetti.

Mi chiedo quindi quali possono essere i problemi, oltre a quelli organizzativi e burocratici, che bloccano questa possibile scelta sul nascere. A tal proposito il primo problema che mi viene in mente è: come si può evitare passivamente alla pianta d'edera di crescere in punti sensibili come finestre fisse e infissi? Qualcuno ha mai avuto a che fare con progetti simili?

Ubar
26-09-2009, 02.38.45
secondo me non è una cattiva idea però non è che tutta quella massa vegetale d'estate soffocherebbe un po? sicuramente contro il calore urbano è un ottimo rimedio per l'esterno ma all'interno? per le finestre e co bastrebbe una potatura regolare, niente di che... la cosa che mi lascia perplesso è che se fosse davvero uno strumento così vantaggioso e realizzabile mi sembra strano che l'ondata ecologista degli ultimi anni non l'abbia proposta... Però vivere in una città così verde sarebbe davvero una figata!

Matt
26-09-2009, 02.55.15
secondo me non è una cattiva idea però non è che tutta quella massa vegetale d'estate soffocherebbe un po? sicuramente contro il calore urbano è un ottimo rimedio per l'esterno ma all'interno? per le finestre e co bastrebbe una potatura regolare, niente di che... la cosa che mi lascia perplesso è che se fosse davvero uno strumento così vantaggioso e realizzabile mi sembra strano che l'ondata ecologista degli ultimi anni non l'abbia proposta... Però vivere in una città così verde sarebbe davvero una figata!

L'edera è una pianta molto resistente, al freddo in primis e non teme eccessivamente il caldo.

Si, è vero riguardo alla potatura, ma è proprio questo il problema, per essere veramente efficace una scelta del genere non dovrebbe richiedere nemmeno tempo per la potatura sugli infissi...per questo mi chiedevo se esisteva qualche metodo passivo per la protezione di questi punti dove non deve crescere.

Riguardo all'ondata ecologista... naturalmente, come era facile da immaginarsi, in nord europa è già entrata nella mentalità degli architetti:


Questi benefici sono ormai scientificamente verificati e vengono applicati nel campo della bioarchitettura, soprattutto nel Nord Europa. A Norimberga, Dresda, Berlino e in numerose altre città tedesche e svizzere, i muri esterni degli edifici nei nuovi quartieri residenziali si coprono di verde: non è il frutto di una casuale preferenza dei proprietari, bensì di un progetto bioarchitettonico di ampio respiro, che mira a valorizzare le proprietà coibentanti delle piante e la loro capacità filtrante nei confronti di alcuni inquinanti dell'aria. I bioarchitetti d'Oltralpe, da sempre all'avanguardia nella ricerca e applicazione di soluzioni ecosostenibili nell'ambiente urbano, considerano questa formula di rivestimento vegetale un fattore determinante per la qualità di vita in città. Pareti vegetali: effetto antismog (http://www.trafioriepiante.it/Infogardening/poltrona/ParetiVegetali.htm)

Kiara
26-09-2009, 09.38.39
ora la riqualificazione verde deve passare attraverso altre strade che non siano l'edera.

parassiti e insetti all'ordine del minuto, neanche del giorno.
si preferirebbero allora lo sfruttamento dei giardini sui tetti, che potrebbero in determinate situazioni anche convertire ad energia in qualche modo.

Boe.
26-09-2009, 10.33.32
Sai che meraviglia per i topi...

HanSolo
26-09-2009, 11.04.46
Sai che meraviglia per i topi...

ma direi anche per tutti gli insetti in generale.ci ritroveremo le case piene di animali.

Sauron.
26-09-2009, 11.05.36
Il problema sarebbe casomai girare di notte,praticamente senz'aria

sharkone
26-09-2009, 11.15.12
I topi non direi, quelli entrano comunque se vogliono. Abbiamo la casa al mare ricoperta di edera (anche se credo per questioni di siccità del sud non si arriverà mai a quei livelli postati da Matt) ed è una seccatura principalmente per le formiche. Con le mura "pulite" le fila le noti subito e basta controllare il perimetro. Con l'edera no, hanno infinite via di fuga e possibilità. Immagino a quei livelli sia un casino anche per insetti di vario genere. Da noi entra giusto qualche vespa o qualche ape che non capita lì per l'edera, al mare voglio dire...sono all'ordine del giorno.
Potatura sinceramente non so se esistono metodi professional, noi quando serve tagliuzziamo. I rami bene o male sono sottili (della serie basta aprire le finestre ogni tanto...) e non è fastidiosa come la bougainvillea che crea un muro vero e proprio davanti le finestre e può sollevare le tegole o altro. L'unico fastidio è giusto quando invade troppo l'antenna, al mare non serve, immagino in città...

edit: è anche vero che in teoria dovrebbero averla tutti centralizzata ormai, basterebbe un controllo periodico del terrazzo, anche per serbatoi e altro. E' più una seccatura per le case con tetti inagibili.

destino
26-09-2009, 11.26.08
deve essere interessante buttare una bottiglia molotov contro un edificio ricoperto di edera, chissà che bel falò viene :look:

Eowyn.
26-09-2009, 12.27.02
parassiti e insetti all'ordine del minuto, neanche del giorno. Primo punto a sfavore che ho pensato pure io.
Oltre al fatte che - IMHO - c'è il rischio che rovini i muri: se non sono fatti bene e l'edera inizia ad attecchiere più in profondità, alla lunga, addio! :D

Squizzo
26-09-2009, 12.41.24
praticamente un paradiso per qualsiasi ladro voglia entrare da una finestra, la casa postata da matt :asd:

sharkone
26-09-2009, 12.45.00
praticamente un paradiso per qualsiasi ladro voglia entrare da una finestra, la casa postata da matt :asd:

Spero non esista un malato di mente che voglia provare ad attaccarsi ad una edera:asd:

Raziel7
26-09-2009, 12.55.23
Io la trovo un po' una stronzata già per il concetto in se: rivalorizzare il verde nel contesto cittadino attraverso l'edera. L'edera entra in profondità del muro quindi alla lunga ne rovinerebbe solo la costruzione. Già nell'esempio postato non è decoroso per una città come Roma tenere un palazzo in quelle condizioni, con la struttura pesantemente coperta e finestre quasi inutilizzabili. Questa qua sotto è sicuramente quel tipo di edera ornamentale, al contrario della prima foto.

http://www.designity.net/foto/irlanda/palazzo-edera.jpg

Ubar
26-09-2009, 13.02.25
dunque insetti dipende perchè in ogni caso sono attirati dai fiori o dai frutti, bisognerebbe selezionare una edera sterile così che si limita a crescere e basta. Chiaro ciò non toglie che imolti insetti userebbero le fessure dell'edera per farci il nido. Topi dubito fortemente e in ogni caso sono una piaga facilmente contrastabile. Piu che altri appunto come diceva destino, il pericolo d'incendio, quello si che è un grosso problema, un viale di case "ederate" divamperebbe allegramente come un bel falò estivo

Matt
26-09-2009, 13.03.00
Sai che meraviglia per i topi...


ma direi anche per tutti gli insetti in generale.ci ritroveremo le case piene di animali.


I topi non direi, quelli entrano comunque se vogliono. Abbiamo la casa al mare ricoperta di edera (anche se credo per questioni di siccità del sud non si arriverà mai a quei livelli postati da Matt) ed è una seccatura principalmente per le formiche.

"Le perplessità più diffuse in merito al rivestimento della casa con un manto vegetale riguardano l'idea, peraltro infondata, che le piante rampicanti portino nell'abitazione umidità, insetti e lucertole. E' un rischio davvero minimo, accettabile se si considerano i numerosi vantaggi che derivano dalla copertura di una parete con una vigorosa pianta rampicante."
link (http://www.trafioriepiante.it/Infogardening/poltrona/ParetiVegetali.htm)

Non ho l'esperienza a riguardo, ma mi sembra che ci sia forse c'è disinformazione a riguardo, e non si spiegherebbe il fatto che in nord europa è una tecnica già utilizzata, dubito infatti che questo "terrore" degli insetti non faccia parte della loro cultura.

Matt
26-09-2009, 13.08.12
dunque insetti dipende perchè in ogni caso sono attirati dai fiori o dai frutti, bisognerebbe selezionare una edera sterile così che si limita a crescere e basta. Chiaro ciò non toglie che imolti insetti userebbero le fessure dell'edera per farci il nido. Topi dubito fortemente e in ogni caso sono una piaga facilmente contrastabile. Piu che altri appunto come diceva destino, il pericolo d'incendio, quello si che è un grosso problema, un viale di case "ederate" divamperebbe allegramente come un bel falò estivo

Non saprei, contando che è una pianta sempre verde non dovrebbe prendere a fuoco facilmente, ma non ho mai provato a bruciare l'edera sinceramente :asd:

destino
26-09-2009, 13.12.33
piante ---> zanzare a gogo, soprattutto in città calde e umide come roma

Matt
26-09-2009, 13.14.21
Io la trovo un po' una stronzata già per il concetto in se: rivalorizzare il verde nel contesto cittadino attraverso l'edera. L'edera entra in profondità del muro quindi alla lunga ne rovinerebbe solo la costruzione.[/IMG]

Sempre il solito dilemma, perché se rovina il muro in nord europa questa pianta è scelta proprio dall'inizio del progetto per ricoprire le facciate delle abitazioni?

Kiara
26-09-2009, 13.15.20
[I]

Non ho l'esperienza a riguardo, ma mi sembra che ci sia forse c'è disinformazione a riguardo, e non si spiegherebbe il fatto che in nord europa è una tecnica già utilizzata, dubito infatti che questo "terrore" degli insetti non faccia parte della loro cultura.

o perché il clima è diverso.


e non ricordo chi ha detto che "i topi entrano comunque", beh no, i topi non entrano comunque. Io abito al quarto piano, da me non sono mai entrati. Con un'edera rampicante fuori è possibile che si sentano invitati anzichéno.

Matt
26-09-2009, 13.16.50
piante ---> zanzare a gogo, soprattutto in città calde e umide come roma

Di solito il problema delle zanzare si presenta quando ci stanno ristagni d'acqua (ad esempio i sottovasi), il che non è quindi un problema per un progetto simile. O le zanzare sono attratte dalle foglie? non ho mai sentito nulla a riguardo.

Matt
26-09-2009, 13.19.49
o perché il clima è diverso.

e non ricordo chi ha detto che "i topi entrano comunque", beh no, i topi non entrano comunque. Io abito al quarto piano, da me non sono mai entrati. Con un'edera rampicante fuori è possibile che si sentano invitati anzichéno.

Beh in città come Berlino non è che ci sia questa differenza climatica di qualsiasi città del nord italia.

Di la verità, c'hai paura dei topi :asd:

Squizzo
26-09-2009, 13.40.19
Spero non esista un malato di mente che voglia provare ad attaccarsi ad una edera:asd:
guarda che non è che il fusto resti sottile eh..lascia passare qualche anno e poi mi dici :asd:

sharkone
26-09-2009, 13.47.17
Non ho l'esperienza a riguardo, ma mi sembra che ci sia forse c'è disinformazione a riguardo, e non si spiegherebbe il fatto che in nord europa è una tecnica già utilizzata, dubito infatti che questo "terrore" degli insetti non faccia parte della loro cultura.

Beh per via del clima sicuramente sono messi meglio di noi in quanto a parassiti delle piante e cose simili. Certamente non ci saranno invasioni. Mentre per le formiche se è zona sarà un bel problema.

Per quanto riguarda il fatto de "i topi entrano comunque": nel senso che un topo se vuole scalare un palazzo lo scala, non è che se uno mette l'edera arrivano le orde di topi. Al mare è capitato di avere avuto topi delle vicinanze ma non sono mai entrati in casa né usavano l'edera come passaggio o nascondiglio, così come edera o non edera non sono mai saliti sul terrazzo all'ultimo piano dove è pieno di cibo (ci sta una voliera). Insomma, non credo proprio la si possa considerare pianta amica dei topi. Poi boh questo per la mia limitata esperienza personale.

Per quanto riguarda i muri, l'edera non rovina assolutamente nulla se si parla di intonaco e di case (almeno noi in 15 anni mai avuto problemi). Nei muretti di cinta invece nelle spaccature può infilarsi nelle fessure (per passare dall'altra parte) ma senza creare danni rilevanti (leggi: non si trascina i muri).

Il problema secondo me è un altro. In Italia non si cura per niente l'aspetto dei palazzi quindi in molte realtà non è pensabile una casa come quella postata da Raziel. Spesso si lasciano le cose all'abbandono quindi è facile immaginarsi case inondate da edere mai tagliate, che prima o poi cascano, o si infilano nei caminetti, o ricoprono completamente le antenne, o sono completamente malate...essì zero fiducia in sto paese:asd:.


guarda che non è che il fusto resti sottile eh..lascia passare qualche anno e poi mi dici :asd:

Anche questo è vero, ma dopo aver visto una bougainvillea enorme (che odiavo perchè aveva oscurato la mia finestra:asd: ma non meritava un trattamento simile ._.) venire quasi totalmente strappata dal vento non avrei il coraggio di scalare mezzo condominio :asd:.

Poi vabbè considerando che scalano i tubi delle grondaie magari vecchi di 50 anni non mi stupirei:asd:

Ubar
26-09-2009, 14.01.38
Già capito come andrà a finire sta storia....
http://www.magicthegathering.speedyweb.com/Revised/RVKudzu.jpg

:asd:

funker
26-09-2009, 14.21.14
Ha detto "botanici".

Boe.
26-09-2009, 14.24.54
Io ho esperienza a riguardo, la nostra villa al mare era ricoperta su 2 lati di vite americana e su 1 di edera ornamentale (quella a foglie più piccoline). Secondo le stagioni pullulava di insetti, api, tanti nidi di uccellini e topini di campagna a gogo. Escludendo su quanto sporcasse ti dico: no, non è così semplice come ne pensi..

Ubar
26-09-2009, 14.38.02
Già capito come andrà a finire sta storia....
http://www.magicthegathering.speedyweb.com/Revised/RVKudzu.jpg

:asd:

scusate se quoto me stesso ma mi sono informato su sto kudzu, a quanto pare è una pianta di tipo edera che esiste davvero, certe foto sono impressionanti
http://images.harc.edu/Sites/GalvBayInvasives/Species/Photos/PUMO_1624015.jpg
http://blogs.nyu.edu/blogs/amb719/aballaban/kudzu-car.jpg
http://fruitfly.files.wordpress.com/2006/12/kudzu04.jpg
http://greenairradio.com/wp-content/uploads/2008/06/kudzu.jpg
l'ultima sembra un angelo :asd:
Chiaro esistono misure di contenimento, non è che una simile pianta rilasciata su una città invaderebbe tutto però wow!
force of the nature!
http://www.coolstuffinc.com/images/Products/mtg%20art/Beta/Force%20of%20Nature.jpg
:asd:

Ghostkonrad
27-09-2009, 03.09.12
Sul Corviale di Roma ci fanno dei corsi di architettura, su come non si deve costruire un palazzo. :asd:
Tutto sommato ricoprirlo tutto di edera migliorerebbe di certo l'estetica, visto che poi l'unica alternativa per risovere il problema sarebbe demolirlo tout court, potrebbe anche essere una soluzione praticabile.

BESTIA_kPk
28-09-2009, 14.40.21
Affascinanti opere vegetali.
Se seguite e curate possono funzionare, ma tutto verte sulla manutenzione.
Chi ha voglia in casa *sua* di prendersi cura di un simile giardino verticale?
Chi spenderebbe soldi in manutenzione per palazzi, ditte, condomini ecc ecc?

Così a spanne tanti trascurano la "manutenzione minima" delle proprie abitazioni, il tappetone verde mi sa che lo curerebbero pochi...

MarcoLaBestia
28-09-2009, 21.05.33
però dai, sarebbe troppo ganzo vivere in una città in stile Isola ke non c'è.

AmeR
28-09-2009, 21.39.24
Mi hai fatto venire in mente questa galleria (http://www.poison-ivy.org/rash/index.htm) di rash cutanei da edera americana.

Non è decisamente per gli impressionabili.

Mi chiedo quindi quali possono essere i problemi, oltre a quelli organizzativi e burocratici, che bloccano questa possibile scelta sul nascere. A tal proposito il primo problema che mi viene in mente è: come si può evitare passivamente alla pianta d'edera di crescere in punti sensibili come finestre fisse e infissi?

Probabilmente gli insetti. In ogni caso uno spesso manto di edera sulle pareti esterne fa da isolante, viene da se che questo può essere un pro come un contro a seconda di dove si vive.

In risposta alla tua domanda, beh, la si taglia. Per ricoprire un palazzo intero credo che ci vogliano un bel numero di anni, inoltre non tutti i climi sono adatti all edera: quando arriva l' inverno, questa sovente perde le foglie, rendendo il palazzo più brutto di quanto fosse prima senza edera; sicuramente questa ha bisogno di essere nutrita come tutte le piante.

Eowyn.
28-09-2009, 21.55.32
Il primo sembra mia nonna dopo aver potato il gelsomino. Ha ancora i segni sulle braccia.

Matt
30-09-2009, 00.30.41
Mi hai fatto venire in mente questa galleria (http://www.poison-ivy.org/rash/index.htm) di rash cutanei da edera americana.

Non è decisamente per gli impressionabili.


Probabilmente gli insetti. In ogni caso uno spesso manto di edera sulle pareti esterne fa da isolante, viene da se che questo può essere un pro come un contro a seconda di dove si vive.

In risposta alla tua domanda, beh, la si taglia. Per ricoprire un palazzo intero credo che ci vogliano un bel numero di anni, inoltre non tutti i climi sono adatti all edera: quando arriva l' inverno, questa sovente perde le foglie, rendendo il palazzo più brutto di quanto fosse prima senza edera; sicuramente questa ha bisogno di essere nutrita come tutte le piante.

L'edera è sempre verde non perde le foglie ;)

Comunque capisco che il problema degli insetti può essere fastidioso, ma dipende tutto dalla sensibilità delle persone, credo che in Italia la stragrande maggioranze delle persone preferisca vivere in aborti grigi rimanendo a non fare un cavolo davanti alla tv, forse proprio per questo in nord europa questa scelta dell'edera e piante simili è più ben vista ;)

Comunque, neanche a farlo a posta: Servizi finanziari verdi per PNG | Spotanatomy.info (http://spotanatomy.libero.it/2009/png-il-verde-che-rinfresca-e-promuove/)

http://spotanatomy.libero.it/wp-content/uploads/2009/09/Green.jpg

MarcoLaBestia
30-09-2009, 01.39.15
neanche a farlo a postal'ha fatto a telegramma :D

Ubar
30-09-2009, 16.42.05
Mi hai fatto venire in mente questa galleria (http://www.poison-ivy.org/rash/index.htm) di rash cutanei da edera americana.

.

:asd: certo che il vecchietto americano non sembra troppo sofferente

Zio Fella
30-09-2009, 18.51.51
Sai che meraviglia per i topi...

Pensa poi ai poveri writers :asd:

Matt
01-10-2009, 01.36.54
l'ha fatto a telegramma :D

Fanculo a te e a questa fottuta lingua :asd: