PDA

Visualizza versione completa : Un po' di vittimismo...



Mister X
17-09-2009, 16.42.41
Probabilmente non ne avrete sentito parlare (e come avreste potuto, visto che nessuno ci ha cagati di striscio?) comunque il presidente di Wikimedia Italia è stata denunciata dall'On. Angelucci (un parlamentare del PdL) per diffamazione su una voce di Wikipedia (ora oscurata).

Fin qui tutto regolare, ne capitano mille al giorno. Il problema è uno solo: che questa persona non ha compiuto nessuna azione sulla voce. Niente di niente, manco un edit ortografico. Gli avvocati del parlamentare l'hanno denunciata perché ritengono direttamente responsabile Wikimedia Italia, che però, con Wikipedia c'entra come i cavoli a merenda.

Spammo l'entry del mio blog:


Qualche giorno fa é giunta all’orecchio dei media la notizia che un parlamentare del Popolo della Libertà ha sporto una denuncia in sede civile per diffamazione contro l’associazione Wikimedia Italia nella persona del suo presidente Frieda Brioschi; la richiesta di risarcimento è di € 20.000.000,00.

Ora, a parte l’assurdità della cifra richiesta (nemmeno Silvio Berlusconi è arrivato a chiedere tanto al gruppo editoriale L’Espresso), ciò che mi sconcerta è quello che sta dietro alla denuncia. Le informazioni trapelate sono scarse, ma a quanto pare, il parlamentare avrebbe deciso di sporgere denuncia dopo aver notato che la sua voce biografica su Wikipedia in lingua italiana conteneva delle informazioni sul suo conto esatte, vere, corredate di fonti, ma a lui indesiderate.

E fin qui si potrebbe anche capire la causa scatenante della denuncia ma ciò che non ha assolutamente senso invece è il soggetto interessato dalla querela. Wikimedia Italia non svolge alcun compito di controllo sull’enciclopedia, non amministra i server e tantomeno coordina il lavoro degli editori: è semplicemente un gruppo di utenti che si è organizzato per supportare e promuovere i progetti della Wikimedia Foundation in Italia. È quest’ultima fondazione di diritto statunitense, infatti, a finanziare e a fornire gli strumenti tecnici tali da permettere a Wikipedia di rimanere in vita, ma la responsabilità penale e civile di quanto indicato nelle voci è solo ed esclusivamente degli editori. Ci tengo a precisare che la lista degli editori è pubblicamente reperibile tramite la scheda “Cronologia” di ogni voce, ma forse spulciare tutte le revisioni per cercare il colpevole sarebbe stato per i legali di Angelucci troppo brigoso.

Ecco allora il colpo di genio: perché non indirizzare la denuncia al primo della lista, a caso? Se l’obiettivo era quello di far passare un brutto quarto d’ora a qualcuno, beh allora la mossa ha funzionato. Ad ogni modo, se la questione avrà risalto anche sui media generalisti, non credo che sarà una buona pubblicità per il querelante. E dire che bastava semplicemente cliccare sulla scheda “Modifica” e cancellare le frasi incriminate (se effettivamente, come riporta la denuncia, erano false, lesive dell’onore e diffamatorie), oppure al massimo inviare una diffida o una richiesta di rettifica, ma probabilmente sarebbe stato troppo facile.

Attendo i futuri sviluppi della vicenda, sperando che il giudice sappia almeno di cosa si sta parlando e che si informi prima di pronunciare la sentenza; chiedere che sia competente in materia è un desiderio evidentemente utopico.

[...]

Source: State of Trance – L’arroganza al potere (http://www.followthemedia.altervista.org/2009/09/larroganza-al-potere/)


Altra cosa carina: un commento antisemita di un niubbo su un blog personale ha causato un putiferio, con risposte in prima pagina da parte di alcuni ministri della repubblica (http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=Forums&file=viewtopic&p=35902). Invece, per un attacco assurdo ed immotivato come quello che hanno fatto a noi, nessuno ha detto bau.

Questo signor Angelucci è anche proprietario di DUE testate giornalistiche (una è Il Riformista, l'altra è Libero). Forse è questo il motivo per il quale nessuno ha detto una parola anche se fonti interne confermano che molti direttori siano al corrente di questa cosa?

Ricordo che questo signore è coinvolto in scandali e reati legati alla malasanità (http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=326214). Siete invitati ad informarvi.

/discuss

Sauron.
17-09-2009, 17.04.53
Ridicolo.....

*Lorenzo*
17-09-2009, 18.05.04
Italians do it better :sisi:




:tsk:

gaz_berserk.
17-09-2009, 20.55.50
non scriverlo anche qui che oscurano il forum :asd:

ormai non si può scrivere neanche la verità, mentre su Libero scrivono tante di quelle cazzate e di bugie che metà basta...

la verità per il PDL è un uso improprio dell'informazione
le loro menzogne sono lecite e nessuno dice un cazzo...

l'Opposizione fa pena... non dicono niente...

destino
17-09-2009, 21.19.16
polli quelli di wiki che bloccano la voce in attesa della sentenza, cosi facendo invogliano la gente coi soldi a denunciarli

Ghostkonrad
17-09-2009, 23.27.13
Considerazione generale:

I governanti in toto hanno una paura fottuta di internet, dato che ben sanno che è una delle due cose del mondo odierno su cui gli stati non hanno controllo alcuno.


Considerazione particolare:

Questo discorso non si applica in un paese com l'Italia dove popolo e governanti fanno a gara in infantilismo e menefreghismo.
Pare una classe di bambini dell'asilo che non sono capaci neanche a tollerare un critica o a sforzarsi di far pipì nel vasino.
Chissa chi vincerà. :uiui:

Emerald_Weapon
17-09-2009, 23.41.32
Considerazione generale:

I governanti in toto hanno una paura fottuta di internet, dato che ben sanno che è una delle due cose del mondo odierno su cui gli stati non hanno controllo alcuno.


Considerazione particolare:

Questo discorso non si applica in un paese com l'Italia dove popolo e governanti fanno a gara in infantilismo e menefreghismo.
Pare una classe di bambini dell'asilo che non sono capaci neanche a tollerare un critica o a sforzarsi di far pipì nel vasino.
Chissa chi vincerà. :uiui:

Oddi0.....ci arriviamo veramente a due? :mumble:

Mister X
17-09-2009, 23.45.37
polli quelli di wiki che bloccano la voce in attesa della sentenza, cosi facendo invogliano la gente coi soldi a denunciarli

Su questo punto sono pienamente d'accordo con te.



I governanti in toto hanno una paura fottuta di internet, dato che ben sanno che è una delle due cose del mondo odierno su cui gli stati non hanno controllo alcuno.


Sta passando in europarl una cosa simpatica chiamata Telecom Package. MOLTO approssimativamente ed imprecisamente: i provider potranno fottervi e limitarvi la linea come e quando vorranno loro: copyright infringiment in primis ma anche commenti "scomodi". Non ne parla nessuno, chissà perché.

Se masticate il legalese, su un sito del partito pirata svedese (ma mantenuto in lingua inglese) c'è un elenco un po' disordinato a dire il vero di disegni di legge. All pages - Euwiki (http://euwiki.org/Special:AllPages)
Anche sul sito ufficiale dell'ue EUR-Lex (http://eur-lex.europa.eu/en/index.htm) dovrebbe esserci qualcosa.

2002/19/CE (accesso)
2002/20/CE (autorizzazione)
2002/21/CE (quadro - direttiva primaria)
2002/22/CE (servizio universale e diritti degli utenti)
2002/58/CE (e-privacy)

I documenti della terza lettura dovrebbero essere quelli su cui partirà il meccanismo di conciliazione (sì, l'europarl funziona così).

funker
18-09-2009, 00.04.57
Su questo punto sono pienamente d'accordo con te.
Considerando che hai quotato l'unico post di Destino nella discussione, mi viene da chiedermi su quale altro punto della frase tu non possa concordare.


Però. Noto che nella sua frase c'è solo una virgola, mi sorge quindi il dubbio che dicendo "su questo punto sono d'accordo" in realtà, subconsciamente forse, tu non concordi affatto con lui.

:|

Mister X
18-09-2009, 00.09.40
Considerando che hai quotato l'unico post di Destino nella discussione, mi viene da chiedermi su quale altro punto della frase tu non possa concordare.


Però. Noto che nella sua frase c'è solo una virgola, mi sorge quindi il dubbio che dicendo "su questo punto sono d'accordo" in realtà, subconsciamente forse, tu non concordi affatto con lui.

:|

È mezzanotte per tutti ed io ho mangiato un fottio stasera :asd:

gaz_berserk.
18-09-2009, 00.29.06
Sta passando in europarl una cosa simpatica chiamata Telecom Package. MOLTO approssimativamente ed imprecisamente: i provider potranno fottervi e limitarvi la linea come e quando vorranno loro: copyright infringiment in primis ma anche commenti "scomodi". Non ne parla nessuno, chissà perché.

Se masticate il legalese, su un sito del partito pirata svedese (ma mantenuto in lingua inglese) c'è un elenco un po' disordinato a dire il vero di disegni di legge. All pages - Euwiki (http://euwiki.org/Special:AllPages)
Anche sul sito ufficiale dell'ue EUR-Lex (http://eur-lex.europa.eu/en/index.htm) dovrebbe esserci qualcosa.

2002/19/CE (accesso)
2002/20/CE (autorizzazione)
2002/21/CE (quadro - direttiva primaria)
2002/22/CE (servizio universale e diritti degli utenti)
2002/58/CE (e-privacy)

I documenti della terza lettura dovrebbero essere quelli su cui partirà il meccanismo di conciliazione (sì, l'europarl funziona così).

non scaricate, non criticate e non sarete toccati :asd:

Ghostkonrad
18-09-2009, 01.22.48
Sta passando in europarl una cosa simpatica chiamata Telecom Package. MOLTO approssimativamente ed imprecisamente: i provider potranno fottervi e limitarvi la linea come e quando vorranno loro: copyright infringiment in primis ma anche commenti "scomodi". Non ne parla nessuno, chissà perché.

Se masticate il legalese, su un sito del partito pirata svedese (ma mantenuto in lingua inglese) c'è un elenco un po' disordinato a dire il vero di disegni di legge. All pages - Euwiki (http://euwiki.org/Special:AllPages)
Anche sul sito ufficiale dell'ue EUR-Lex (http://eur-lex.europa.eu/en/index.htm) dovrebbe esserci qualcosa.

2002/19/CE (accesso)
2002/20/CE (autorizzazione)
2002/21/CE (quadro - direttiva primaria)
2002/22/CE (servizio universale e diritti degli utenti)
2002/58/CE (e-privacy)

I documenti della terza lettura dovrebbero essere quelli su cui partirà il meccanismo di conciliazione (sì, l'europarl funziona così).

Dubito fortemente che l'UE promuova la limitazione di internet per eventuali "commenti scomodi"; specie se a sostenerlo sono persone (mi riferisco al partito dei pirati) che ritengono il download illegale una coraggiosa forma di ribellione.
Anche il partito dei pirati sarà diventato euroscettico? Di questi tempi va di moda. :asd:
Domani esaminerò con più attenzione la cosa.

Mister X
18-09-2009, 09.12.18
Anche il partito dei pirati sarà diventato euroscettico? Di questi tempi va di moda. :asd:


No, loro stanno lavorando come delle bestie assassine per far passare almeno l'emendamento 138 (o meglio, quello che ne resta, visto che è già stato bocciato in prima istanza dall'European Council (http://www.iptegrity.com/index.php?option=com_content&task=view&id=212&Itemid=9)). L'emendamento prevedeva tra l'altro che nessuna azione potesse essere perpetuata senza un atto formale della magistratura.