PDA

Visualizza versione completa : Rapporti di buon vicinato



Eowyn.
10-09-2009, 20.22.15
Trieste. Palazzo gli toglie il panorama, prepara attentato: muore nell'esplosione§-§Il Gazzettino (http://www.gazzettino.it/articolo.php?id=72660&sez=NORDEST)


TRIESTE (10 settembre) - Quattro bombole di gas liquefatto per far crollare il palazzo in costruzione che toglie il panorama alla villetta in cui abita, ma nell'esplosione l'edificio resiste e lui perde la vita: è morto così, oggi, a Trieste, Antonio Castriota, di 60 anni.
Lo scoppio è avvenuto poco dopo mezzogiorno nell'immediata periferia della città, in via delle Linfe, nel popoloso quartiere di San Giovanni. Castriota, fattorino in pensione del quotidiano Il Piccolo, ha approfittato della pausa pranzo degli operai del cantiere per portare quattro bombole di gas nelle autorimesse del palazzo di sei piani che la ditta Nuova Edile snc sta costruendo proprio a pochi metri dalla sua villetta. Ha aperto le bombole e saturato i locali. Subito dopo c'è stata l'esplosione che doveva far crollare il palazzo e che, invece, in circostanze finora oscure, l'ha ucciso.

Lui è stato trovato lì dai Vigili del fuoco, proprio vicino alle bombole. La sua auto qualche metro più in là, completamente carbonizzata dall'incendio che è divampato dopo lo scoppio e che i Vigili del fuoco, intervenuti con ben quattro squadre, hanno spento prima che si propagasse ad altre strutture del palazzo.
Gli investigatori della Squadra Mobile della Questura di Trieste non hanno impiegato molto a chiarire il mistero di quell'esplosione che non ha causato altri feriti e che fin dal primo momento è apparso difficile da inquadrare come una semplice disgrazia o un drammatico incidente sul lavoro.

Castriota - hanno scoperto - proprio stamani aveva acquistato due bombole di gas in un negozio della città. I suoi rapporti con i costruttori del palazzo che lo aveva privato del panorama non solo non erano mai stati buoni, ma negli ultimi tempi erano peggiorati, forse per via di una transazione, conclusa o in via di conclusione, che non lo ripagava del danno che sentiva di aver subito.

La moglie e il fratello hanno confermato i contrasti con la ditta di costruzione anche se - hanno spiegato - l'uomo stamani era apparso tranquillo e nulla lasciava presagire quello che sarebbe accaduto Davvero, non so se piangere o se ridere.


Tutto questo lo uso come scusa per sapere... ma voi, con i vostri vicini, in che rapporti siete?

Emerald_Weapon
10-09-2009, 20.28.51
Trieste. Palazzo gli toglie il panorama, prepara attentato: muore nell'esplosione§-§Il Gazzettino (http://www.gazzettino.it/articolo.php?id=72660&sez=NORDEST)

Davvero, non so se piangere o se ridere.


Tutto questo lo uso come scusa per sapere... ma voi, con i vostri vicini, in che rapporti siete?

Coi vicini (abito in un condominio)?
"Buongiorno" se è giorno
"Buonasera" dalle 14.00 alle 21.00
"Salve" se becco qualcuno dopo le rare uscite e ritorni di notte

Un semplice cenno con la testa se la persona non mi caga neanche di striscio (oppure se sono raffreddato o proprio non mi và di parlare)

bejita
10-09-2009, 21.06.42
boh, è da un po' che non sento quello sotto lamentarsi per le ventole del pc, probabilmente sarà morto

Khorne
10-09-2009, 21.23.33
Io faccio un casino d'inferno una volta ogni tanto, loro sorvolano e viviamo tutti pacifici e contenti. Siamo solo 8 appartamenti, ma non ho idea di chi ci abiti. Poco me ne frega, dei miei vicini :asd:
Solo quello del piano di sopra ogni tanto scende alle 5 del mattino, quando sto facendo festa e ho musica a volumi mostruosi, a chiedere se posso abbassare un po' in una delle stanze perché sopra ha il letto e vorrebbe andare a dormire :sisi:

lovely5555
10-09-2009, 21.34.12
Io abito nel condominio di Rosemary.
Non ho mai visto o sentito nessuno, ma una volta da accannato ho sentito un canto gregoriano dal piano di sopra.

Spaventatissimo, ho cercato di convincere mio marito che mio figlio era il diavolo.

*Lorenzo*
10-09-2009, 21.58.23
Questo è candidato al Darwin Award, sicuro :asd:

Nel condominio nostro tutto ok... gente che si conosce da una vita e gente appena arrivata, comunque sempre abbastanza tranquillo (a parte un motorino di un certo sbarbatello che prima o poi, misteriosamente, verrà nuclearizzato :asd:)

Fabio
10-09-2009, 22.20.35
Spesso e volentieri i vicini (abito in una villetta a schiera ad angolo, che quindi costeggia per un lato con un'altra casa) fanno casino.
La moglie urla ai figli sin dal mattino alle 7, il marito è capace di arrivare in moto all'1 di notte e di fare sgasate sia per entrare in garage che all'interno del garage (e avendo camera mia esattamente attaccato a quel garage è come se avessi un motociclista a fianco al letto). Ma non ci siamo mai lamentati, per il quieto vivere tendiamo a sopportare.

Lo stesso succede tendenzialmente anche con il gruppo di ragazzi sui 20/25 anni che prendono in affitto la casa attaccata a quella dei vicini nel periodo Maggio/Agosto. Questi tengono la musica altissima a ogni ora del giorno, anche in orario serale/notturno, oltre a urlare, fare versi e casino in generale. Solitamente, anche in questo caso ce ne stiamo zitti per il quieto vivere e per il fatto che questi figuri se ne stanno qui solo nei weekend da Maggio a Luglio e così anche per quasi tutto Agosto. Quest'anno, però, io e mio padre abbiamo perso la pazienza e ci siamo incazzati. Questi sono tornati dalla discoteca una notte alle 5 circa, ma non hanno avuto la decenza di tacere. Sono arrivati con la musica in macchina a tutto volume, sono scesi e han cominciato a urlare, sono entrati in casa e hanno acceso lo stereo. Io e mio padre siamo usciti, abbiamo aperto il rubinetto dell'acqua e li abbiamo lavati con la gomma con cui si bagna il giardino.

Va bene tutto, ma a una certa ora, il silenzio è sacrosanto. La gente normale dorme.

Luka83
10-09-2009, 22.35.47
- condominio di 11 piani
- età media 65/70 anni
- non faccio in tempo ad imparare il cognome di un inquilino che dopo poco tempo vedo il manifesto mortuario :asd:
- 3 cause legali aperte tra i vari condomini :roll3:
- amministratore sparito con la cassa (circa 50mila euro)


in fin dei conti non è male, ho la vista mare :sisi:

sharkone
10-09-2009, 22.48.10
Solidarietà al vecchietto. Non conosco i luoghi ma probabilmente sarà stato l'ennesimo mostro di cemento.

Per il resto nella bacheca in cucina ci sta scritto "Noi sarem sempre qua finchè i vicini schiatteran, perchè magica è la casa senza vicini" (da intonare stile coro di stadio:asd: )...sperando in caso di strage non finisca sotto gli occhi di qualcuno:asd:.

Toto'
10-09-2009, 22.57.27
Ciao alle faccie di culo che ti guardano storto perché magari parcheggi il motorino 20cm un pò più storto.

Salve/Buon Giorno/Buona Sera ai nonnini ^_^

Luka83
10-09-2009, 23.19.22
Solidarietà al vecchietto. Non conosco i luoghi ma probabilmente sarà stato l'ennesimo mostro di cemento.

Per il resto nella bacheca in cucina ci sta scritto "Noi sarem sempre qua finchè i vicini schiatteran, perchè magica è la casa senza vicini" (da intonare stile coro di stadio:asd: )...sperando in caso di strage non finisca sotto gli occhi di qualcuno:asd:.

no, non è uno di quei palazzoni che si vedono a Report :D,
abito a taranto, è praticamente circondata dal mare, ecco più o meno cosa vedo dalla mia finestra:
http://www.cbborgioverezzi.org/images/380px-Lungomare_Taranto_rotonda.jpg

Toto'
10-09-2009, 23.21.31
no, non è uno di quei palazzoni che si vedono a Report :D,
abito a taranto, è praticamente circondata dal mare, ecco più o meno cosa vedo dalla mia finestra:
http://www.cbborgioverezzi.org/images/380px-Lungomare_Taranto_rotonda.jpg

Che culo.

Rosico. :asd:

Anche se sono a 5 minuti dal mare... xD

M_Armani
10-09-2009, 23.47.09
ho un pazzo, nel vero senso della parola, che soffre e ulula tutta la notte davanti alla mia finestra

per il resto tutto bene

sara_bleeckerst
10-09-2009, 23.57.42
Io abito nel condominio di Rosemary.
Non ho mai visto o sentito nessuno, ma una volta da accannato ho sentito un canto gregoriano dal piano di sopra.

Spaventatissimo, ho cercato di convincere mio marito che mio figlio era il diavolo.

tuo figlio E' il diavolo.

io al piano di sopra ho una famiglia che pratica strani riti religiosi, che consistono nel ripetere come una cantilena straziante sempre le stesse 3-4 parole in una lingua strana e un'ottava sotto al rutto.
il tutto poi rimbomba nella tromba delle scale, così da amplificare l'effetto "messa nera"

ora, o sopra mi ci fanno le sette sataniche oppure sono fondamentalisti islamici. :look:

Ghostkonrad
11-09-2009, 00.00.38
Io e mio padre siamo usciti, abbiamo aperto il rubinetto dell'acqua e li abbiamo lavati con la gomma con cui si bagna il giardino.

Non capisco cosa intendi, gli avete infilato la cannola del giardino dentro una finestra? :mumble:
Comunque respect, avete proprio fatto bene. :D

Condominio di 5 piani, abitato in gran parte da anzianotti, con l'eccezione di studenti al secondo piano (io sto al primo) e di una coppia con un figlio piccolo adottivo dell'altra parte del muro del salotto.
Un tre volte l'anno capita che gli studenti organizzino feste con musica ad alto volume, il rumore penetra nella chiostrina dell'ascensore e si sente fino in casa, ma con tutte le finestre interne chiuse e le tapparelle calate non ci sono problemi per il sonno.
Quindi praticamente nessun contrasto in merito a rumore o altro, del resto mia sorella non sente musica su stereo e io sono fin troppo tranquillo e posato per la mia età; del mio palazzo non conosco nessuno, ma saluto sempre rispettosamente o tengo il portone aperto, come è giusto che sia.
Al momento c'è un contrasto per stabilire di non riassumere un portiere, visto che l'ultimo è stato largamente deludente e a Roma ormai non ce l'ha più quasi nessuno, ma grazie al cielo se ne discute solo in assemblea (ovvero sotto la rampa del garage :asd:) .

Fabio
11-09-2009, 00.18.08
Non capisco cosa intendi, gli avete infilato la cannola del giardino dentro una finestra? :mumble:

Mentre erano fuori per strada che urlavano e facevano casino, abbiamo semplicemente preso la gomma e li abbiamo bagnati restando dentro il nostro cortile.

Probabilmente fargli entrare la gomma dentro casa sarebbe stato il passo successivo se avessero continuato. :asd:

MarcoLaBestia
11-09-2009, 00.59.12
Foggia: non esistono portinai, i cancelli d'ingresso hanno sempre la serratura rotta ed entra ki vuole. D'estate tutti hanno finestre e balconi spalancati, d'inverno sono kiusi ma i muri fanno cagare e si sente tutto lo stesso. Tutti urlano e cazzeggiano come è nel nostro dna casinista. Le continue espressioni dialettali ke riekeggiano sono un rotfl continuo. Anke le liti. Tutti lanciano le cose da finestre e balconi tanto fuori sta lo sterrato con le spighe di grano ke crescono da sole. Alla sera tutti sgasano e sgommano per strada, è divertente e ci si fa una risata anke guardandoli. Una volta con gli amici volevamo metterci seduti con le sedie fuori al giardino e fare la giuria dando i voti a quelli ke venivano a fare le sgommate alla rotonda dietro casa.
Tutti fanno bordello allegramente e in totale concordanza con gli altri, E tutti rispettano i sacri orari meridionali: dalle 14.00 alle 16.30 silenzio tombale, si dorme. La papagna regna sovrana.


Milano: uno più testa di cazzo dell'altro, tutti scorbutici, ci sta quello ke si caca sotto pure a dire ciao e quello ke deve fare il superiore e ti guarda in silenzio. Le donne under50 sono tutte zoccolissime mentre quelle over60 sono tutte delle vekkie ciarpane (cit) sfondacoglioni.
Grandissimo il benvenuto, al secondo giorno citofona la portinaia e dice "hanno detto ke siete stati voi a buttare carta e plastica nei rifiuti normali".
Una volta mi sono affacciato al davanzale e ho dato fuoco ad un foglio di carta per vederlo bruciare divertendomi. Quello del piano di sopra è andato dalla portinaia ke si è incollata al citofono. Sono sceso e ha continuato dicendo ke ho fatto scoppiare un incendio e stavano arrivando i pompieri.
ma andate a cagare, si sta molto più in pace in mezzo al bordello.

Raziel7
11-09-2009, 01.14.55
Vicini di casa... Questi sconosciuti. Ricordo che ci sono solo per qualche vaffanculo che si sente nelle liti genitori-figli. Dopo di che rapporti pressoché nulli, giusto qualche saluto quando ci si incontra nell'ascensore a buttare la spazzatura.

Situazione particolare con i vecchi vicini. Una famiglia con due figli estremamente differenti. Il buono morto alla mia età in un incidente stradale, estremamente responsabile ed era un pezzo di pane. Il cattivo che ha sempre dato grattacapi ai genitori per droga e condotta di vita poco pulita. Soldi e donne che entravano nella sua vita come i pacchetti di sigarette. Ai genitori gli piaceva molto la musica, era solito sentirli a tutte le ore e al massimo del volume cantare i peggio successi di Mia Martini. Curioso ricordare che, puntualmente tutte le estati, ci ritrovavamo con il pianerottolo allagato perché gli si rompeva la condotta del bagno. Io, allora piccolissimo, e mio padre che pulivamo insieme a loro la casa allagata e tentavamo di rimontare il parquet rigonfio d'acqua. Nonostante tutto era gente con cui potevi scambiare due parole in simpatia, che ti bussava per sentire come stavi, e su cui potevi contare quando avevi dei problemi. Con la nuova vicina questo non accade, e chissà con la coppia senza figli che arriverà tra un mese.

Wiz
11-09-2009, 07.50.05
Coi vicini (abito in un condominio)?
"Buongiorno" se è giorno
"Buonasera" dalle 14.00 alle 21.00
"Salve" se becco qualcuno dopo le rare uscite e ritorni di notte

Un semplice cenno con la testa se la persona non mi caga neanche di striscio (oppure se sono raffreddato o proprio non mi và di parlare)

Pari pari.
Non conosco praticamente nessuno, so giusto che i miei vicini di casa hanno un cane vecchissimo ma tanto dolce e bello che quando vedo in ascensore spupazzo sempre.

Deep61
11-09-2009, 09.17.06
Il condominio in cui vivo è tipico Milanese ..

" Sega come va ' ? "
" Tempo di merda , vero ? "
" E beh , in fondo ci vuole, siamo a Dicembre , se non fa freddo ora , quando lo farà mai ? "

" Capisco , mi saluti quella gnocca della figlia "
" Sara' fatto"
" Sega "
" Sega " ...:asd:



Deep

M@TTE
11-09-2009, 09.49.39
Diciamo che i rapporti con i miei vicini proprio non ci sono, anche se ci sono stati in passato e anche piuttosto stretti.

Abito in una villetta a schiera e da ambo i lati abbiamo vicini di casa.

Con una di queste famiglie abbiamo avuto un ottimo rapporto fino a una decina d'anni fa, ci sono stati anche momenti conviviali comuni (compleanni,cene,un paio di capodanni) poi improvvisamente il marito ha cominciato a mostrare indifferenza nei nostri confronti e noi non ci spieghiamo ancora perchè. Ha smesso di parlare con mio padre senza motivo e lo cerca solo per le questioni che riguardano le case (ad esempio,abbiamo la fossa biologica in comune), per il resto nisba.
Comunque almeno ci salutiamo quando ci incrociamo...

Con l'altra famiglia andava tutto bene (per me benissimo,visto che ho avuto una breve relazione con la moglie...:asd:) fino a quando, 3 anni fa, proprio io e lei abbiamo litigato di brutto per una questione riguardante il parcheggio delle auto.
Infatti ho spesso trovato davanti al garage le auto delle amiche della mia cara vicina, alla quale ho più volte chiesto gentilmente di evitare una cosa del genere,visto che c'è un passaggio e pago il passo carrabile.
Ovviamente mai ascoltato.Una mattina devo uscire di casa, ho fretta, ma una bella Mercedes è parcheggiata con il cofano che sporge sul passaggio e io sono bloccato. Allora scendo e suono il campanello, una-due-tre volte e niente. La chiamo al cellulare, ma non risponde. Comincio a incazzarmi e intanto sento le risate di lei e della sua amica che chiacchierano amabilmente. Accecato dalla rabbia,salgo in macchina e mi attacco al clacson,dopo 30 secondi eccola che arriva. Io le faccio notare la macchina che blocca il passaggio e lei inveisce contro di me dandomi del maleducato cafone e dicendo (perla) "Potevi suonare il campanello!! (°o°)"
Io non ci ho visto più e l'ho mandata in culo. Da allora il nostro rapporto è zero, quando mi vede si volta dall'altra parte e lo stesso fa con i miei familiari, che hanno saputo del litigio subito,visto che nel vicinato hanno assistito alla scena diverse persone (e tutti,ovviamente,davano ragione a me)



... d'inverno sono kiusi ma i muri fanno cagare e si sente tutto lo stesso.

Ecco qua, pensa te che io sento la mia amata vicina mentre fa bum bum con il marito...:tsk:

Abigail
11-09-2009, 10.16.59
Oddio.

Vivo a Trieste, i miei vicini hanno una media di ottant'anni a gamba, e ora che ci penso c'è un palazzo in costruzione a pochi metri dal mio portone...

...Mi devo preoccupare?

Umilmente...
:look: :look: :look:

hamlin83
11-09-2009, 10.28.14
Foggia: non esistono portinai, i cancelli d'ingresso hanno sempre la serratura rotta ed entra ki vuole. D'estate tutti hanno finestre e balconi spalancati, d'inverno sono kiusi ma i muri fanno cagare e si sente tutto lo stesso. Tutti urlano e cazzeggiano come è nel nostro dna casinista.

io veramente sono anni che mi chiedo come fate...per me sarebbe umanamente impossibile:asd:


ho una coppia al piano di sopra con insopportabile bimba di 5 anni, odiosa, rompicoglioni, menefreghista, manco ti saluta quando ti vede, madre acida e scorbutica come pochi, cosa faccio? la prossima volta che entro in cortile investo la bambina?

hamlin83
11-09-2009, 10.29.26
si sta molto più in pace in mezzo al bordello.

questa l'avevo persa:look:

Berek
11-09-2009, 11.46.29
Condominio di 7 piani, 2 appartamenti per piano per 2 numeri civici. Bene o male gli abitanti sono sempre gli stessi sin da quando sono nato, ogni tanto muore qualcuno ma ancora di visi nuovi non se ne vedono molti (forse giusto un paio di ragazzi vagamente alternativi in affitto da una condomina).

Una volta avevamo un vecchio scassacazzi che puntualmente, ad ogni riunione condominiale, rompeva i maroni per qualche motivo. L'ha pagata cara quando praticamente all'unanimità tutti gli hanno votato contro la realizzazione dell'impianto satellitare condominiale, con la motivazione che i porno poteva anche vederseli in VHS (si parla di parecchi anni fa come potete immaginare).

Al momento il suo posto è stato preso da una vecchia babbiona ex-stilista, che con la scusa di essere iscritta al WWF continua imperterrita a cibare i gatti randagi (ormai si sono stabiliti permanentemente sotto il suo terrazzo in attesa del cibo che lei lancia loro o del piatto che fa recapitare dalla filippina in giardino per paura di essere scoperta lei personalmente... poveretta... ) nonostante il regolamento condominiale lo vieti esplicitamente e se ne sia litigato quasi in tutte le riunioni.

Da notare che ha comprato loro anche una casetta prefabbricata per l'inverno chiedendo ai condomini se potevano partecipare alla spesa (al che ci sono state anche risposte in bacheca piuttosto divertenti e colorite relative a deretani ed oggetti dei più disparati da applicare all'interno). Ah, non bastasse ciba pure i piccioni, lasciando abbondanti rimasugli di pane sul terrazzo, con il risultato che di tutte le tende da sole sul lato d'entrata del condominio la sua è l'unica quasi completamente bianca (vi lascio immaginare perchè) quando le altre sono tutte verdi.

Nello stesso civico abbiamo poi la moglie di un ex-sindaco di Bologna (ora senatore, poverino), dalle manie di grandezza piuttosto sviluppate, che non saluta mai nessuno perchè si ritiene di livello superiore, esattamente come fa il marito le poche volte che torna a casa e lo si incontra in strada.

Per la serie "non salutiamo, siamo buzzurri" c'è pure un insegnante in pensione, che quando incrocia me e mia madre non apre mai bocca, nemmeno quando lo si saluta, anzi, in certi casi fa anche finta di non vederci (un po' difficile al cancello d'entrata, però lui ci riesce!). Risultato: abbiamo cominciato a comportarci nella stessa maniera nei suoi confronti e pure con grosso gusto! La moglie invece è una persona educata, saluta sempre sorridendo e con lei facciamo altrettanto, anche quando c'è lui, ma guardando solo lei in faccia.

Nel mio civico invece il problema è dato da un paio di bambini che i genitori hanno educato ad esprimersi in perfetto stile neanderthaliano: in qualsiasi situazione loro comunicano urlando, non parlando. Ovviamente per i genitori non ci sono problemi, tanto loro lavorano e non devono sopportarli. Li mollano ai nonni, che abitano anche loro nel mio condominio, e hanno risolto tutti i loro problemi.

Ultimamente hanno acquisito anche un'altra facoltà dei cercopitechi, che è quella di prendere le pubblicità dei vari centri commerciali dalla vaschetta apposita, farne tanti bei brandelli e spargerli per il giardino senza ripulire quando è ora di salire in casa. Questa settimana si sono pure evoluti lasciando addirittura una bella sportona di plastica sul prato.

I nonni di questi due primati abitano sopra al mio appartamento e probabilmente lasciano i bambini a far casino anche per vendetta nei miei confronti, dato che in gioventù avevo l'abitudine, non ancora del tutto persa al giorno d'oggi, di giocare ai videogames con le finestre aperte e lasciandomi andare ad auliche espressioni a volume piuttosto alto inneggianti a divinità dalle fattezze animali (specialmente di cane e porco).

Ci fu addirittura un episodio nel quale mentre scendevo le scale per uscire di casa incrociai la povera vecchina del piano di sopra mentre saliva a casa sua e lei, forse pervasa da un improvviso moto di forza interiore, ebbe l'ardire di chiedermi con un sorriso teso di circostanza: "ma sei tu quello che fa tutti quegli urli?".

Effettivamente mi colse impreparato, perchè esitai per circa un secondo, stupito dal coraggio dimostrato. Mi ripresi subito dallo shock rispondendo con un candido "sì" accompagnato da un sorriso sornione, al che la signora, sentendosi forse ancora più sicura di sè dopo aver superato lo scoglio della prima domanda mi pose il secondo quesito, con un sorriso ancora più di circostanza "ma cosa fai, fai i giochini?", come a volermi far sentire in colpa.

Anche io però avevo superato il mio momento di stallo e alla sua punzecchiata risposi a tono. "Sì! E mi diverto un mondo!!! Arrivederci", con un sorriso a 120 denti, lasciando la poveretta ammutolita e sconsolata.

Da allora poi ho pure preso a vedere i film in salotto con l'impianto Home Theater a tutto volume, privilegiando film con grosse esplosioni e sparatorie (piuttosto ricorrente la visione di gusto dei primi 30 minuti di Salvate il soldato Ryan). Per quanto riguarda la musica invece quella l'ho sempre ascoltata a tutto volume in camera mia, ultimamente però ho pensato che limitarsi dalle 22.30 era un po' riduttivo, quindi vado avanti anche fino a mezzanotte o la una... :look:

A parte questi casi comunque il rapporto con i condomini è abbastanza tranquillo, basato sul vivi e lascia vivere. Ci sono anche dei condomini simpatici per fortuna!

P.s.
Nei palazzi attorno al mio condominio una volta c'era pure un tipo che si esercitava (male) con la tromba e ogni tanto si dilettava a cantare la lirica (decisamente meglio). Un giorno, dopo essermi rotto i maroni di sentirlo cantare per 2 ore di fila, ho pensato bene di cantargli un "Basta!" in perfetto stile tenoriale, cosa che deve essermi venuta piuttosto bene perchè da allora sono ormai anni che non sento provenire più suoni dalle sue parti :asd:

Toto'
11-09-2009, 11.50.44
Io avrei paura ad abitare in una casa sperduta...

O_o

Meglio il bordello della domenica mattina. :asd:

Emerald_Weapon
11-09-2009, 12.05.40
Oddio.

Vivo a Trieste, i miei vicini hanno una media di ottant'anni a gamba, e ora che ci penso c'è un palazzo in costruzione a pochi metri dal mio portone...

...Mi devo preoccupare?

Umilmente...
:look: :look: :look:

Mah.....letto l'articolo ti conviene spostarti nel palazzo in costruzione che, per le leggi della fisica e la senilità, non crollerà :sisi:

Squizzo
11-09-2009, 12.09.30
Oddio.

Vivo a Trieste, i miei vicini hanno una media di ottant'anni a gamba, e ora che ci penso c'è un palazzo in costruzione a pochi metri dal mio portone...

...Mi devo preoccupare?

Umilmente...
:look: :look: :look:
beh, basta che per far scoppiare tutto ti metti a debita distanza con un fucile da cecchino :asd: (ah, beh, sì, basta anche che tu sia abbastanza distante da non far scoppiare anche la casa di mio fratello :D )

MaGiKLauDe
11-09-2009, 13.51.44
L'altro giorno mentre mi facevo una jolla mi sono reso conto di avere i posaceneri nella lavastoviglie. In funzione, ovviamente. Risolvo usando uno scottex per cenere e resti, dopo aver provveduto a spegnere la jolla sotto l'acqua. Esco di casa tenendo in mano il fagotto, incrocio il vicino del piano di sotto che mi saluta incuriosito dal cotenuto della mia mano, getto lo scottex nel cestino vicino al cancello e mi dirigo verso la macchina. Riapssando davanti al portone vedo dal finestrino il mio vicino che esamina il contenuto dello scottex nella spazzatura. :asd: Da allora mi guarda in modo strano. :roll3:
Quello che abita di sopra invece tutte le volte che passa davanti alla mia porta suona il camoanello: "Cià, Clà, fammi un caffè, va!". Ho guardato a lungo, ma non riesco a trovare l'insegna BAR per rimuoverla. :look:
Per il resto me ne fotto di tutto: stamattina sono stato svegliato da un porcone della ragazza del piano di sopra che inveiva contro la figlia che non voleva vestirsi. Io sopporto tutto il casino degli altri senza problemi, e quando capita a me di giocare ad Halo fino alle 3 o di voler guardare Rambo in piena notte lo faccio senza pensarci.

Wiz
11-09-2009, 14.20.24
Io personalmente sono per il 'vivi e lascia vivere'. Mi faccio i cazzi miei, mai lamentata se un cane abbaiava o se qualcuno ascoltava la musica a palla. Ho una vicina che il sabato fa le pulizie con lo stereo a tutto volume. Di solito è De Andrè, quindi ringrazio pure.
Tendenzialmente, di contro, cerco di farmi notare il meno possibile e di non dare fastidio adottando semplici e stupidi accorgimenti. Quando è tardi evito di tenere la tv o lo stereo a volumi improponibili. Non accendo la lavatrice oltre una certa ora. Non urlo per le scale. In sintesi: non sanno neppure che ci sono e io non so niente di loro.
L'unica cosa che veramente mi infastidisce sono le persone che gridano. L'estate scorsa, finestre aperte, la tizia del piano di sotto (che ha un marito che mi sembra un laidone assurdo e sono gli unici che non mi piacciono proprio per niente) stava facendo fare i compiti al figlio. Questa ha la tendenza ad urlare. E quella volta urlava al figlio: "Alloraaaaaa??! 9x8??? MI vuoi dire quanto faaaaa???"
Silenzio.
"Alloraaaaaa? Ma sei scemo???? 9x8? Noveeeeee per ottoooooo?????"
Al che sono uscita sul balcone urlando: "Fa 72, adesso basta però!"
Silenzio di tomba :asd:

Toto'
11-09-2009, 14.37.20
Al che sono uscita sul balcone urlando: "Fa 72, adesso basta però!"

:asd:

Bella questa!

:roll3:

Berek
11-09-2009, 15.18.03
Ecco qua, pensa te che io sento la mia amata vicina mentre fa bum bum con il marito...:tsk:

Quando la morosa abitava a Milano per un master anche noi sentivamo spesso la vicina che ci dava dentro. Poi si dice che i palazzi vecchi hanno i muri grossi... o forse... era lei che ci dava di brutto! :asd:


In sintesi: non sanno neppure che ci sono e io non so niente di loro.

Tranquilla, tu non sai nulla di loro ma loro in compenso sanno tutto di te! Lo dico perchè in condominio da me i vecchi sanno tutto sulla mia famiglia, anche cose che apparentemente non sarebbero tenuti a sapere... :|

Lower
11-09-2009, 16.03.03
Abito in un paese di circa 12.000 abitanti e i rapporti con i vicini sono i soliti: i vari saluti per strada o fuori nelle verande, ci si aiuta a vincenda in piccole cose e si parla un po' di tutto (e di tutti...), ovviamente i pettegolezzi non mancano come anche le classiche frasi fra vecchietti/e: ''Ho sentito che è morto qualcuno, oggi. Sai?''. :D

MarcoLaBestia
11-09-2009, 20.43.38
Ecco qua, pensa te che io sento la mia amata vicina mentre fa bum bum con il marito...:tsk:rotfl è successo pure a me a Milano, li ho lasciati fare un po' poi mentre calavano il ritmo ho urlato in perfetto stile "mercato del rosati" un CEEEEEEEEETT'! e non si è sentito più nulla. :asd:
al posto loro io avrei risposto urlando TE LA SENTI EH :D



Riapssando davanti al portone vedo dal finestrino il mio vicino che esamina il contenuto dello scottex nella spazzatura. :asd: Da allora mi guarda in modo strano. :roll3:ecco vedi, è proprio questo ke intendo. Stanno proprio male. Se avesse fatto una cosa del genere al sud l'avrebbero sfottuto pesantemente per il resto dei suoi giorni :asd:



Per il resto me ne fotto di tutto: stamattina sono stato svegliato da un porcone della ragazza del piano di sopra che inveiva contro la figlia che non voleva vestirsi. Io sopporto tutto il casino degli altri senza problemi, e quando capita a me di giocare ad Halo fino alle 3 o di voler guardare Rambo in piena notte lo faccio senza pensarci.le tue origini meridionali sono cristalline. :metal:

Quaro.
11-09-2009, 21.19.11
Foggia: non esistono portinai, i cancelli d'ingresso hanno sempre la serratura rotta ed entra ki vuole. D'estate tutti hanno finestre e balconi spalancati, d'inverno sono kiusi ma i muri fanno cagare e si sente tutto lo stesso. Tutti urlano e cazzeggiano come è nel nostro dna casinista. Le continue espressioni dialettali ke riekeggiano sono un rotfl continuo. Anke le liti. Tutti lanciano le cose da finestre e balconi tanto fuori sta lo sterrato con le spighe di grano ke crescono da sole. Alla sera tutti sgasano e sgommano per strada, è divertente e ci si fa una risata anke guardandoli. Una volta con gli amici volevamo metterci seduti con le sedie fuori al giardino e fare la giuria dando i voti a quelli ke venivano a fare le sgommate alla rotonda dietro casa.
Tutti fanno bordello allegramente e in totale concordanza con gli altri, E tutti rispettano i sacri orari meridionali: dalle 14.00 alle 16.30 silenzio tombale, si dorme. La papagna regna sovrana.

Ma tu vivi in paradiso ragazzo mio T_T

Di0
12-09-2009, 03.50.13
A Torino, mai visti. Ma ho ingaggiato diverse lotte a distanza, niente di clamoroso, comunque.
Qui sono tutti amici miei, bravi ragazzi. Tranne la zoccola che all'una di notte si era messa a cantare i BackstreetBoys a piena voce, per tre giorni di fila, poi ha smesso e ora non si sente piu'. Qualcuno deve aver fatto quello che io ho solo pensato.
A verona, col 50% si litigava, col 50% si andava d'amore e d'accordo.
In generale, direi che coi vicini ho un rapporto medio tendente al buono. Io non rompo il cazzo, loro nemmeno, mi fanno piccoli favori come prendermi i pacchi e la posta se la vedono fuori posto, ci si conosce e piu' o meno tutto qua.
:D

Kiara
12-09-2009, 03.54.05
Non so chi siano i miei vicini. Quando suonano alla porta io corro in camera con il gatto e lascio che sia mia madre ad aprire.

Berek
12-09-2009, 08.28.16
mi fanno piccoli favori come prendermi i pacchi e la posta se la vedono fuori posto, ci si conosce e piu' o meno tutto qua.
:D

A me fanno piccoli favori come APRIRMI i pacchi... ziocan, se becco chi lo fa lo stronco :@

HanSolo
12-09-2009, 09.32.05
Z7TSlEnq5c0

:roll3:

Emerald_Weapon
12-09-2009, 11.17.38
A proposito di vicinato....è normale che, ad una festa patronale di quartiere (dedicata alla Madonna), venga la banda a suonare "Alle falde del Kilimangiaro"? :look:
(Vi aggiorno in tempo reale)

EDIT. ora stanno suonando "Garibaldi fu ferito" :mumble:

EDIT2. Cacao meravigliao :(

EDIT3. di nuovo Garibaldi e qualcosa che non riconosco

Toto'
12-09-2009, 11.57.35
A proposito di vicinato....è normale che, ad una festa patronale di quartiere (dedicata alla Madonna), venga la banda a suonare "Alle falde del Kilimangiaro"? :look:
(Vi aggiorno in tempo reale)

EDIT. ora stanno suonando "Garibaldi fu ferito" :mumble:

EDIT2. Cacao meravigliao :(

EDIT3. di nuovo Garibaldi e qualcosa che non riconosco

Sicuro sia per la Madonna? :look:

LJP
12-09-2009, 12.05.17
i miei vicini :asd:
Penso ormai si siano abituati a sentire la mia chittarra elettrica :asd:
Tra l'altro come vicino ho mia nonna,percui se vado in cucina e mi affaccio alla finestra,la vedo e alle volta parliamo =D

MarcoLaBestia
12-09-2009, 16.57.20
Ma tu vivi in paradiso ragazzo mio T_T
È il paradiso sì, ma putroppo è un tantinello ripetitivo. La parte brutta del sud è proprio questa: le cose ke si fanno sono ganze, ma si fanno tutti i giorni e dopo un po' diventa una palla. È come se quando ti alzi la mattina riavvolgi la vhs e la rivedi.

ma poi quando vado a milano, prima ancora di partire tutto ciò già mi manca. E quando ritorno, dopo 3 giorni già mi scoccio. Una continua lotta tra io e non-io insomma, ke ha come unico scopo quello della varietà.

Di0
12-09-2009, 17.37.19
Sicuro sia per la Madonna? :look:

Sembri Bartali, ***** ***!