PDA

Visualizza versione completa : uhuhuh tremate ritorna la S C O M U N I C A



destino
31-07-2009, 14.27.09
La Ru486 arriva in Italia Dura condanna del Vaticano - Corriere della Sera (http://www.corriere.it/cronache/09_luglio_30/pillola_ru486_decisione_aifa_a8d8701a-7d1e-11de-898a-00144f02aabc.shtml)



ROMA - La Ru486 arriva in Italia. Dopo una riunione durata più di quattro ore, è arrivato giovedì in tarda serata il via libera a maggioranza (quattro contro uno) dall'Agenzia italiana del farmaco alla pillola abortiva. Il Consiglio di amministrazione dell'Aifa ha infatti approvato l'immissione in commercio nel nostro Paese del farmaco già commercializzato in diverse altre Nazioni. Nel Cda dell'Aifa hanno votato a favore della pillola il presidente Sergio Pecorelli e i consiglieri Giovanni Bissoni, Claudio De Vincenti e Gloria Saccani Jotti. Ad esprimersi negativamente è stato invece Romano Colozzi, assessore alle Risorse e Finanze della Regione Lombardia. La Ru486 potrà essere utilizzata in Italia solo in ambito ospedaliero, così come la legge 194 prevede per le interruzioni volontarie di gravidanza. Nelle disposizioni, ha spiegato l'assessore Bissoni, c'è un «richiamo al massimo rispetto della legge 194 e all'utilizzo in ambito ospedaliero. Dopo una lunga istruttoria è stato raccomandato di utilizzare il farmaco - ha aggiunto - entro il quarantanovesimo giorno, cioè entro la settima settimana». Entro questo termine, infatti, le complicanze per l'uso del farmaco sono sovrapponibili a quelle dell'aborto chirurgico, ha concluso l'assessore.
LA CONDANNA DEL VATICANO - Ancora prima che l'Aifa si pronunciasse, il Vaticano era tornato all'attacco contro la pillola abortiva. L'Osservatore Romano aveva affrontato in mattinata il nodo della Ru486 riportando le preoccupazioni espresse dalla sottosegretario al Welfare Eugenia Roccella. «La decisione dell’Aifa a favore della commercializzazione - secondo il sottosegretario, non è scontata, alla luce delle 29 morti tra donne in vari Paesi del mondo causate dalla Ru486. Sulla sicurezza della pillola, dunque, "persistono molte ombre"», ha scritto il quotidiano vaticano. È stato poi monsignor Elio Sgreccia, presidente emerito della Pontificia Academia pro Vita, a spiegare che l'uso della pillola in questione comporta la scomunica per le donne che vi fanno ricorso così come per i medici che l’hanno prescritta perché la sua assunzione è analoga a tutti gli effetti dell’aborto chirurgico. «Dal punto di vista canonico è come un aborto chirurgico» sottolinea il vescovo. «L’assunzione della Ru486 equivale ad un aborto volontario con effetto sicuro, perché se non funziona il farmaco c’è l’obbligo di proseguire con l’aborto chirurgico. Non manca nulla. Cosa diversa è la pillola del giorno dopo, che, pur rivolta ad impedire la gravidanza, non interviene con certezza dopo che c’è stato il concepimento. Per la Ru486, quindi, c’è la scomunica per il medico, per la donna e per tutti coloro che spingono al suo utilizzo». «Rimango allibito dall'atteggiamento dell'Aifa (agenzia italiana per i farmaci)» ha anche detto Sgreccia e « spero - ha aggiunto - che ci sia un intervento da parte del governo e dei ministri competenti» perché la pillola abortiva RU486 «non è un farmaco, ma un veleno letale».

«L'AGGRAVANTE DEL RISCHIO PER LA MADRE» - La pillola«ha effetto abortivo, quindi valgono - prosegue Sgreccia - tutte le considerazioni che valgono quando si parla di aborto volontario. C’è, inoltre, un’aggravante che dovrebbe far riflettere anche chi appoggia la legalizzazione dell’aborto chirurgico, ed è il rischio per la madre. Più di venti donne sono morte per effetto della somministrazione di questa sostanza. Questo farmaco assume, quindi, la valenza del veleno. È una sostanza non a fine di salute, ma a fine di morte. Si va contro la regola fondamentale della vita della madre. Bisognerebbe, per questo motivo, sospendere tutto. Inoltre - prosegue il vescovo - si cerca di scaricare sulla donna sola la responsabilità della decisione. Si torna a una forma di privatizzazione dell’interruzione di gravidanza. All’inizio si è legalizzato l’aborto proprio per toglierlo dalla clandestinità, ora il medico se ne lava le mani e il peso di coscienza ricade sulla donna».

«SULL'AIFA PRESSIONI POLITICHE ED ECONOMICHE» - Sgreccia poi non ha dubbi sulle cause che spingono l’Aifa alla liberalizzazione del farmaco: si tratta, secondo il presule, di «pressioni politiche ed economiche».


Finalmente pure in italia potrà essere somministrata una pillola che permette di abortire, invece che ricorrere all'intervento chirurgico e questi si alzano come se fossero ancora nel medioevo minacciando la scomunica :asd:

bejita
31-07-2009, 14.34.25
Finalmente pure in italia potrà essere somministrata una pillola che permette di abortire, invece che ricorrere all'intervento chirurgico e questi si alzano come se fossero ancora nel medioevo minacciando la scomunica :asd:

mah alla fine se una non è interessata dai patemi religiosi va ad abortire lo stesso senza preoccuparsi di quel particolare aspetto della faccenda.
Il problema poi è trovare il medico non obiettore :teach:

Ma poi vengono anche scomunicati tutti gli altri che uccidono persone? (dall'ubriaco al volante, al mostro di dusseldorf?)

Daniel_san
31-07-2009, 14.53.10
Ma tutte le menate sul libero arbitrio la Chiesa dove le mette?
E poi il giudizio sul proprio operato non spetta unicamente all'onnipotente?

:asd:

fppiccolo
31-07-2009, 14.57.55
ma che si fotta la chiesa e il suo medioevo

Doc Zeius
31-07-2009, 15.19.58
Ma poi vengono anche scomunicati tutti gli altri che uccidono persone? (dall'ubriaco al volante, al mostro di dusseldorf?)



No vengono perdonati e se per caso fanno parte della chiesa (vedi preti pedofili) il perdono è istantaneo senza alcuna forma di punizione.

M@TTE
31-07-2009, 15.26.20
mah alla fine se una non è interessata dai patemi religiosi va ad abortire lo stesso senza preoccuparsi di quel particolare aspetto della faccenda.

Prima di abortire sarebbe meglio pensare "Ma se avesse abortito mia madre quando stava aspettando me?"

Io sono cattolico, ma qui non è solo un problema di religione, è un problema di responsabilità e coscienza.Punto.

Il Papa, i vescovii e tutti gli altri vegliardi possono minacciare scomuniche a destra e a manca,me ne frego,ma di quelle teste di cazzo che fottono e poi abortiscono di quelli no,mi passassero sotto le mani sarebbero dolori...

Esiste il modo per evitare cose del genere, ma no, è troppo difficile e scomodo, che ce ne frega, tanto c'è l'aborto...:tsk:

destino
31-07-2009, 15.42.54
l'aborto di sicuro non è un passatempo che una donna fa perchè si è scordata il preservativo, spesso sono eventi accidentali che portano ad una gravidanza indesiderata anche quando si prendono le migliori precauzioni del caso.

Abortire e decidere di farlo rimane cmq una scelta pesantissima e delicatissima con una donna, non facciamola passare come un giochino equivalente ad andare al luna park

Thor
31-07-2009, 15.45.50
,ma di quelle teste di cazzo che fottono e poi abortiscono di quelli no,mi passassero sotto le mani sarebbero dolori...


Ma per favore, non spariamo cazzate.

Secondo te è il nuovo sport nazionale fottere e poi abortire? Ma dai

LucaTFSI
31-07-2009, 16.21.24
Non mi stupisco più personalmente...
A me da più fastidio il fatto che da noi ci sarà pure da discutere per non so quanto tempo su questa cosa della scomunica. Mentre altrove se ne fottono altamente di quello che dice la Chiesa...ovvero argomenti di un piattume unico: la guerra è brutta, i soldi non fan la felicità, il papa va in vacanza, il papa si lussa il polso...noi ci facciamo i dibattiti per settimane.

karuga
31-07-2009, 16.30.46
ma di quelle teste di cazzo che fottono e poi abortiscono di quelli no,mi passassero sotto le mani sarebbero dolori...


Un cattolico modello!
Ma va la per piacere:asd:

M@TTE
31-07-2009, 16.38.59
Ma per favore, non spariamo cazzate.

Secondo te è il nuovo sport nazionale fottere e poi abortire? Ma dai

La cazzata semmai l'hai sparata te...

Io non ho detto che è il nuovo sport nazionale,ho semplicemente cercato di far capire che molti se ne fregano delle precauzioni e se poi ci scappa la gravidanza che importa,tanto c'è la pillolina,il bisturi ecc...

Capito ora?

Se leggi il post di Destino vedrai che ha fatto un'ottima considerazione,invece di venire a dirmi "non sparare cazzate".



Abortire e decidere di farlo rimane cmq una scelta pesantissima e delicatissima con una donna, non facciamola passare come un giochino equivalente ad andare al luna park

Purtroppo c'è anche chi reputa l'aborto un giochino.
L'anno scorso una ragazza che abita nel mio paese è rimasta incinta. Il suo lui si vantava di sco..re senza il guanto e molti gli dicevano "Occhio che alla fine vai a diritto".
Puntalmente avvenuto, lei va ad abortire e poi ne parla al bar come se fosse andata a prendere un caffè. Già i miei amici erano alterati, a noi non interessa sentire simili argomenti mentre cazzeggiamo, poi io mi sono alterato ancora di più per le considerazioni che la signorina si è messa a fare riguardo la sua storia e le risatine che ogni tanto le scappavano.
Dopo averle chiesto cortesemente per due volte di chetarsi (siccome eravamo in una sala comune) o comunque di non ridere mentre ne parlava,mi ha detto seccata "Io rido quanto mi pare".
Preferisco non dire quello che è successo dopo,ma rimane il fatto che,anche se solo per poche persone (ma tant'è), l'aborto è una cosa normale, su cui magari si può anche ridere sopra.
Si,col caXXo!!!

M@TTE
31-07-2009, 16.40.30
Un cattolico modello!
Ma va la per piacere:asd:

Complimenti,adesso non si può neanche esprimere la propria opinione che si viene subito additati e scherniti.

Il bello è che sei un moderatore...

karuga
31-07-2009, 17.02.34
Prima di abortire sarebbe meglio pensare "Ma se avesse abortito mia madre quando stava aspettando me?"

Io sono cattolico, ma qui non è solo un problema di religione, è un problema di responsabilità e coscienza.Punto.

Il Papa, i vescovii e tutti gli altri vegliardi possono minacciare scomuniche a destra e a manca,me ne frego,ma di quelle teste di cazzo che fottono e poi abortiscono di quelli no,mi passassero sotto le mani sarebbero dolori...

Esiste il modo per evitare cose del genere, ma no, è troppo difficile e scomodo, che ce ne frega, tanto c'è l'aborto...:tsk:


Complimenti,adesso non si può neanche esprimere la propria opinione che si viene subito additati e scherniti.

Il bello è che sei un moderatore...

Scusa,hai ragione,forse non avrei dovuto riportare le tue stesse parole così,in quel modo violento da presa in giro.
La prossima volta ti edito il quote e lo faccio alla Ned flanders.

M@TTE
31-07-2009, 17.19.39
Guarda,l'avevo capita la tua battuta,non importa che tu ribadisca e continui a fare il simpatico.

Poi dimmi,un cattolico non può provare avversione nei confronti di chi si comporta in un modo (per lui) sbagliato?

Di0
31-07-2009, 17.53.14
Well, I didn't expect this spanish inquisition.

Mister X
31-07-2009, 18.13.59
"Si torna a una forma di privatizzazione dell’interruzione di gravidanza. All’inizio si è legalizzato l’aborto proprio per toglierlo dalla clandestinità, ora il medico se ne lava le mani e il peso di coscienza ricade sulla donna."

Questo è per me l'unico vero pericolo della pillola abortiva (oltre alle venti presunte morti, ma vorrei avere altri dati). Non vorrei che dei medici di merda, in caso di complicanze anche minime in una gravidanza, mettessero tutta la situazione in mano alla donna, e se poi decidesse di non interrompere la gravidanza saltassero fuori con un "visto? te l'avevo detto" dopo il parto.
Oppure che, in caso di gravidanza non voluta, se ne fottessero comunque dell'assistenza psicologica e indicassero solamente il trattamento farmacologico.

ding
31-07-2009, 18.26.00
Well, I didn't expect this spanish inquisition.

:roll3:

Onim4ru
31-07-2009, 18.26.42
non dimentichiamo gli stupri..

Onim4ru
31-07-2009, 18.41.49
3_hcsxMFIxo

karuga
31-07-2009, 19.27.12
Guarda,l'avevo capita la tua battuta,non importa che tu ribadisca e continui a fare il simpatico.

Poi dimmi,un cattolico non può provare avversione nei confronti di chi si comporta in un modo (per lui) sbagliato?

No,trovo ipocrita e senza senso che si sbandieri tanto la propria fede per poi scrivere 5 righe sotto che si vogliono dispensare mazzate nella più piena intolleranza a chi la propria vita la vive e gestisce come vuole.

Oh! Nulla di più in linea col pensiero della Chiesa:birra:

Alborosso
31-07-2009, 19.42.51
Poi dimmi,un cattolico non può provare avversione nei confronti di chi si comporta in un modo (per lui) sbagliato?

Bravo hai capito come funziona e l'hai racchiuso nella tua frase, un "CATTOLICO PUO' PROVARE AVVERSIONE" .... non decidere per me. :teach:

AmeR
31-07-2009, 19.44.34
Ma... e un sonoro chi se ne fotte?
Sul La Repubblica di oggi, dati a confronto, si mostrava che il viagra ha una mortalità più alta ( complice forse la condizione di utilizzo, ma è per farvi un idea ) di suddetta pillola.
I rischi per la madre esistono, ok, ma non stiamo parlando delle zigulì. La ru486 va assunta quando non esistono altri metodi.
Lasciamo che il capo spirituale dei cattolici detti al suo gregge come comportarsi: noi che non ne facciamo parte, lo ignoriamo sileziosamente.
Sono stufo marcio dei tentativi del capo di una setta religiosa di controllare la vita delle persone, anche di coloro che non hanno interesse nelle sue stronzate.

M@TTE
31-07-2009, 19.48.48
No,trovo ipocrita e senza senso che si sbandieri tanto la propria fede per poi scrivere 5 righe sotto che si vogliono dispensare mazzate nella più piena intolleranza a chi la propria vita la vive e gestisce come vuole.

Oh! Nulla di più in linea col pensiero della Chiesa:birra:

Io non sbandiero nulla, ma dico tranquillamente che sono cattolico.Sei tu che vedi le bandiere sventolare...:asd:

Dico anche che secondo me chi prende a cuor leggero certe "situazioni" sapendo di avere le spalle coperte dall'aborto è una merda umana.

Poi ognuno è libero di fare quello che vuole, io non posso impedire a nessuno di abortire (ci mancherebbe) ma posso dire che chi approfitta dell'aborto lo riempirei di botte.

M@TTE
31-07-2009, 19.50.21
Bravo hai capito come funziona e l'hai racchiuso nella tua frase, un "CATTOLICO PUO' PROVARE AVVERSIONE" .... non decidere per me. :teach:

Tranquillo,non ci penso minimamente...

EDIT: Comunque non mi sembra di avere detto che quello che penso io sia una verità universale, ho solo espresso la MIA idea.

Di0
31-07-2009, 19.53.55
Dico anche che secondo me chi prende a cuor leggero certe "situazioni" sapendo di avere le spalle coperte dall'aborto è una merda umana.

Poi ognuno è libero di fare quello che vuole, io non posso impedire a nessuno di abortire (ci mancherebbe) ma posso dire che chi approfitta dell'aborto lo riempirei di botte.


Il che mi trova d'accordo, per carità. Però onestamente non credo che la maggior parte delle donne che decide d'abortire lo faccia "a cuor leggero", penso che per quasi tutte (diciamo che voglio sperarlo, poi cazzi loro francamente) sia una di quelle famose scelte della vita, credo ci pensino bene e spendano la giusta dose di tempo a piangerci sopra in bagno.
E se la pillola permette un aborto più sicuro e in un certo senso "confortevole", be'... benvenga, tanto chi abortisce lo farebbe comunque, quindi un processo meno invasivo e doloroso è sempre un progresso.




Ma seriamente, dite che se la prendo io questa pillola, finalmente mi scomunicano davvero oppure non conta? :asd:

Alborosso
31-07-2009, 20.02.45
Tranquillo,non ci penso minimamente...

EDIT: Comunque non mi sembra di avere detto che quello che penso io sia una verità universale, ho solo espresso la MIA idea.

Il problema è che invece la chiesa che rappresenta voi cattolici ,ormai da anni decide la vita privata di tutti gli italiani e ti assicuro che è una cosa che mi fa incazzare visto che io non vado in chiesa a dire quello che deve o non deve fare un prete.

funker
31-07-2009, 20.05.44
Prima di abortire sarebbe meglio pensare "Ma se avesse abortito mia madre quando stava aspettando me?"
Se avesse abortito, non mi sarei mai posto il quesito.


Dopo averle chiesto cortesemente per due volte di chetarsi (siccome eravamo in una sala comune) o comunque di non ridere mentre ne parlava,mi ha detto seccata "Io rido quanto mi pare".

Preferisco non dire quello che è successo dopo.
L'hai messa incinta? :asd:


Ok, seriamente.

Ti fai una sega. Quella roba che ti trovi appiccicata sulle dita altro non era che una schiera infinita di potenziali figli. Vieni dentro un preservativo. Quella roba che trovi sul fondo del sacchettino di lattice altro non era che la tua potenziale prole. Fai sesso con una ragazza e, per un motivo o per l'altro, non sei sicuro che tutto sia filato liscio. Prende la pillola. Quella roba impercettibilmente molliccia che verrà espulsa dal corpo del tuo partner altro non era che la tua potenziale prole.

Stessa situazione, ma passano tre mesi e la ragazza scopre di essere incinta e in stato di avanzamento. C'è da pensarci sù, c'è da rifletterci, ma quello che verrà espluso anche questa volta sarà qualcosa di potenziale. Di non concreto, biologicamente parlando (altrimenti la legge 194 non avrebbe alcun senso). Meno facile da digerire, qualcosa su cui di certo non si va a ridere e scherzare ("Oh, ti ricordi che risate ci siamo fatti quella volta che ho abortito?"), qualcosa da non banalizzare ma che è, e resta, un diritto della, sempre potenziale, madre.

Che poi ci siano donne che prendano l'aborto a cuor leggero non ho dubbi, ma non lo si può vietare. O paragonarlo all'omicidio. È strumentalizzazione, è fondamentalismo, è mancanza di sensibilità verso la vita (quella vera, delle potenziali madri), nonché di senso materiale dell'organismo.

Pensa che in Italia esistono ancora medici che si rifiutano di prescrivere la pillola del giorno dopo. Medici che, a parere mio, non meritano di indossare alcun camice.

FALLEN_ANGEL_664
31-07-2009, 20.06.32
Fottutissim* internet explore su fottutissim* computer che mi costringe a riscrvere da capo. :@ E no, non mi và Firefox quindi non ropete. :uiui:


Interessante notare come si citino 29 casi di madri morte post-assunzione senza neanche considerare quante siano state le assunzioni totali o se vi fossero delle concause. Oltre al fatto che considere le madri (o potenziali tali) abbandonate a decidere mi sembri decisamente eccessivo.


Ma tutte le menate sul libero arbitrio la Chiesa dove le mette?

Di base tu sei libero di peccare gravemente e loro sono liberi (o meglio "devono") scomunicarti. Da qui al passaggio in obbligo ci passa solo la tua credenza nella dottrina della CCR e nella tua voglia di andare in paradiso. Anche se a volte dipende solo dai tuoi vicini...


E poi il giudizio sul proprio operato non spetta unicamente all'onnipotente?

Certo. Loro sono la voce di Dio sulla terra.


Prima di abortire sarebbe meglio pensare "Ma se avesse abortito mia madre quando stava aspettando me?"

Uhm, interessante. Se io non avessi voluto nascere? Se io fossi stato il frutto di uno stupro? Se fossi nato non voluto? O gravemente malformato? Nessuno può chiedere se nascere o non nascere. Nasciamo e basta. C'è solo da sperare di nascere figli di gente con la testa sulle spalle possibilmente in un mondo vivibile.


Io sono cattolico, ma qui non è solo un problema di religione, è un problema di responsabilità e coscienza.Punto.

Indubbiamente. Fare proclami del genere è assurdo. :sisi: :asd:

Frecciatina a parte, è un problema di responsabilità e coscienza, su questo non ci piove. Usassero il preservativo se proprio vogliono scopare e quasi azzerare il rischio di gravidanze e malattie*. O si astenessero fino a copulamento pro-creazione a matrimonio avvenuto se vogliono essere cattolici. Ci sarebbe però da non aspettarsi che i non affiliati al culto rispettino la dottrina, e questo non pare così scontato.

*giusto affinchè qualche mente bacata non legga l'accoppiamento di questi due termini come una mia malefica visione della gravidanza come una patologia: sottolineo che la cosa che li accomuna in quella frase consiste nella supposta mancanza di volontà di incappare in una delle due eventualità.


Il Papa, i vescovii e tutti gli altri vegliardi possono minacciare scomuniche a destra e a manca,me ne frego,ma di quelle teste di cazzo che fottono e poi abortiscono di quelli no,mi passassero sotto le mani sarebbero dolori...

Tanti vorrebbero potersene fregare in santa pace.


Esiste il modo per evitare cose del genere, ma no, è troppo difficile e scomodo, che ce ne frega, tanto c'è l'aborto...:tsk:

Esiste IL modo? :asd:

Esiste IL modo! :teach:

Ci vorrebbe un teach con la mitra :sisi:

Ed uno con il mitra :D


La cazzata semmai l'hai sparata te...

Io non ho detto che è il nuovo sport nazionale,ho semplicemente cercato di far capire che molti se ne fregano delle precauzioni e se poi ci scappa la gravidanza che importa,tanto c'è la pillolina,il bisturi ecc...

Un ragionamento non condivisibile e irresponsabile secondo più punti di vista; ma se non si considere l'embrione (od un suo stadio più evoluto) qualcosa di più di un ammasso di cellule (perdonate la rudezza, era per stringere) la cosa non suscita particolare scandalo.

Hm, rudezza, rudità... :mumble:


[...] ma rimane il fatto che,anche se solo per poche persone (ma tant'è), l'aborto è una cosa normale, su cui magari si può anche ridere sopra.
Si,col caXXo!!!

Non ci riderei sopra, non la trovo una cosa propriamente normale, ma se per quella persona è così...


Poi dimmi,un cattolico non può provare avversione nei confronti di chi si comporta in un modo (per lui) sbagliato?

Amate gli altri così come io vi ho amato.

Undicesimo comandamento, dato da Gesù ai suoi apostoli. Che io ricordi, Gesù non ha picchiato mai nessuno. L'unico episodio acceso che rammenti è quello in cui caccia i mercanti ed i cambiamonete dal tempio. Lui ha dato la vita per il genere umano, per i suoi peccati, non solo da innocente ma addirittura da illuminato profeta e benefattore (nonchè da vero-uomo-vero-Dio, figlio di Dio) s'è lasciato torturare, schermire ed uccidere.

Direi che picchiare i peccatori non rientri negli obbiettivi di un vero cristiano. Ammonirli anche sì.

Attendendo nell'ombra,
FALLEN ANGEL 664

FALLEN_ANGEL_664
31-07-2009, 20.14.38
Ma seriamente, dite che se la prendo io questa pillola, finalmente mi scomunicano davvero oppure non conta? :asd:

Personalmente preferirei essere scomunicato in modo più originale. Qualcosa di alternativo.

In una scomunica così non c'è emozione. :tsk:

Attendendo nell'ombra,
FALLEN ANGEL 664

Shagrath_Infernus
31-07-2009, 20.35.02
Questo è un tema sul quale si può continuare a discutere anche per millenni dal momento che abortire o meno è senz'altro un problema riguardante la coscienza del singolo individuo. Sottilineo la parola perchè nessuna istituzione deve mai permettersi di decidere per esso, è giusto sensibilizzare il più possibile affinchè vengano evitate risoluzioni drammatiche ma ognuno deve avere la possibilità di decidere riguardo al proprio destino.

Detto questo, i cattolici che problema si pongono, se sono tali non dovrebbero nemmeno fare sesso e non venietmi a dire cavolate varie su " non seguo i preti e credo soltanto all'onnipotente" perchè se proprio volete essere intransigenti, siatelo almeno su tutto e non su quello che a voi fa più comodo.

FALLEN_ANGEL_664
31-07-2009, 20.40.31
Dai, su, cerchiamo di evitare toni troppo accesi (o fraintendibili come tali). :uiui: E' giusto l'ennesima discussione sullo stesso argomento.

Bruciamoli direttamente, no? :teach:

:asd:

Attendendo nell'ombra,
FALLEN ANGEL 664

Thor
31-07-2009, 20.41.45
La cazzata semmai l'hai sparata te...

Io non ho detto che è il nuovo sport nazionale,ho semplicemente cercato di far capire che molti se ne fregano delle precauzioni e se poi ci scappa la gravidanza che importa,tanto c'è la pillolina,il bisturi ecc...



Mi consenta !!

Io non sparo cazzate, ho solo detto, in termini forse un po' forti, che non è che tutti scopano senza precauzioni e poi abortiscono in fretta e furia se ci scappa lo spermatozoo un po' troppo attivo. Non puoi generalizzare e dire che ti piacerebbe prendere a mazzate tutti quelli che lo fanno. Questa è una cazzata, e l'ho pure quotata, perchè è ridicolo.
Quella dello sport nazionale era un'esagerazione voluta.
Poi, se tu sei convinto che sia immorale, ecc. ecc. sono opinioni tue e non sarò certo io a cercare di fartele cambiare.
Solo, non generalizzare in quanto ci sono situazioni e situazioni e credimi non è facile per una donna (non solo la donna ma la coppia in sè anche) prendere la decisione di abortire come se nulla fosse, ma anche il "solo" pensarci, quando sei disgraziatamente chiamato in causa, è da disperazione pura.

FullMetalBlade
31-07-2009, 21.08.10
Però chi uccide il primo che passa senza un motivo non viene scomunicato.

È solo una mossa pubblicitaria per demonizzare questa pillola, della serie "se la usi sei fuori!"
Peccato che chi abortisce al 90% non è credente o comunque non è praticante, quindi non gli cambia nulla, a parere mio.
Mi sa che in Italia ci sarà un impennata di scomuniche :asd:

Ah, ma perchè poi questa decisione solo quando la pillola arriva in Italia e non quando è stata commercializzata per la prima volta? :|
E da quando l'aborto chirurgico causa la scomunica?

Brinley
31-07-2009, 22.21.35
La vita è sempre meglio della non-vita. sempre. SEMPRE. e toglierla ad un essere dopo che gli è stata donata è disumano. questo è il mio pensiero.

BVZM
31-07-2009, 22.25.29
La vita è sempre meglio della non-vita. sempre. SEMPRE. e toglierla ad un essere dopo che gli è stata donata è disumano. questo è il mio pensiero.

Un po' elementare come pensiero, se mi consenti; bisognerebbe innanzitutto stabilire cosa sia la vita.

[P]erfo
31-07-2009, 22.30.04
E soprattutto quando si inizia a considerarla tale :asd:

le solite domande cmq -.-'

Ape_Africanizzata
31-07-2009, 23.05.19
La vita è sempre meglio della non-vita. sempre. SEMPRE. e toglierla ad un essere dopo che gli è stata donata è disumano. questo è il mio pensiero.

chi lo stabilisce?

Di0
31-07-2009, 23.09.50
La vita è sempre meglio della non-vita. sempre. SEMPRE. e toglierla ad un essere dopo che gli è stata donata è disumano. questo è il mio pensiero.

Ne deduco che non saresti granché come giocatore di RPG Fantasy. :asd:

destino
31-07-2009, 23.19.02
La vita è sempre meglio della non-vita. sempre. SEMPRE. e toglierla ad un essere dopo che gli è stata donata è disumano. questo è il mio pensiero.

peccato che una cellula non sia vita, per quanto ne dica questa Chiesa che crede di vivere ancora nel medioevo

karuga
31-07-2009, 23.46.30
La vita è sempre meglio della non-vita. sempre. SEMPRE. e toglierla ad un essere dopo che gli è stata donata è disumano. questo è il mio pensiero.

Dato che ognuno ha la propria idea al riguardo la legge,quella che conta, ha stabilito che non si parla di vita e concede quindi di trattarla come più si desidera.
E siccome non mi vedrete mai cacciare in gola a forza pillole abortive,sarebbe carino che la controparte di pensiero non mettesse bombe nelle cliniche per l'aborto.

Matt
31-07-2009, 23.46.43
Qualcuno dovrebbe ammazzare anche questi cattolici, visto che sono degli aborti.

Ho offeso qualcuno? non me ne frega niente, ci avete rotto il cazzo.

karuga
31-07-2009, 23.57.26
Qualcuno dovrebbe ammazzare anche questi cattolici, visto che sono degli aborti.

Ho offeso qualcuno? non me ne frega niente, ci avete rotto il cazzo.

:tsk:



Volevo dirlo io...

Cocitu
01-08-2009, 00.01.29
personalmente sono contro l'aborto, ma sono anche per il libero arbitrio.
Se una donna e dico donna perchè la scelta se abortire o meno e solo e solamente sua decide di farlo, non è la mia di coscienza che ne risente ma la sua.

la chiesa, mianacciando scomuniche, non fa altro che mantenere una linea di coerenza con i suoi insegnamenti.
io non sono un cattolico modello e sinceramnte non condivido questa linea della chiesa che si discosta dall'insegnamento perdonista cristiano, ma capisco il messaggio che la stessa cerca di lanciare.
io spero solo che ora, con la disponibilità di questa pillola le ragazzine non si mettano a darla via senza precauzioni di sorta al grido di: "tanto c'è la pillola che risolve tutto".

Cocitu
01-08-2009, 00.05.09
...
E da quando l'aborto chirurgico causa la scomunica?

da quando è stato istituzionalizato, ovvero da quando esiste la 194

M@TTE
01-08-2009, 00.41.26
Ma seriamente, dite che se la prendo io questa pillola, finalmente mi scomunicano davvero oppure non conta? :asd:

:asd:


Il problema è che invece la chiesa che rappresenta voi cattolici ,ormai da anni decide la vita privata di tutti gli italiani e ti assicuro che è una cosa che mi fa incazzare visto che io non vado in chiesa a dire quello che deve o non deve fare un prete.

Su questo ti do ragione e ti dico che anche io non sempre sono d'accordo con quello che dice la Chiesa. Essere cattolico non significa essere succube del pensiero di quei signori che ne fanno parte e che hanno una mentalità ormai vetusta e, per certi versi,insopportabile.


Mi consenta !!

Io non sparo cazzate, ho solo detto, in termini forse un po' forti, che non è che tutti scopano senza precauzioni e poi abortiscono in fretta e furia se ci scappa lo spermatozoo un po' troppo attivo. Non puoi generalizzare e dire che ti piacerebbe prendere a mazzate tutti quelli che lo fanno. Questa è una cazzata, e l'ho pure quotata, perchè è ridicolo.
Quella dello sport nazionale era un'esagerazione voluta.
Poi, se tu sei convinto che sia immorale, ecc. ecc. sono opinioni tue e non sarò certo io a cercare di fartele cambiare.
Solo, non generalizzare in quanto ci sono situazioni e situazioni e credimi non è facile per una donna (non solo la donna ma la coppia in sè anche) prendere la decisione di abortire come se nulla fosse, ma anche il "solo" pensarci, quando sei disgraziatamente chiamato in causa, è da disperazione pura.

Infatti hai ragione,io ho detto che prenderei a mazzate quelli che prendono a cuor leggero certe "situazioni" sapendo di avere le spalle coperte dall'aborto. Capisco che in altri casi sia una scelta dolorosa e non mi permetto di contestarla, anche se sono contrario.


Qualcuno dovrebbe ammazzare anche questi cattolici, visto che sono degli aborti.

Ho offeso qualcuno? non me ne frega niente, ci avete rotto il cazzo.


:tsk:

Volevo dirlo io...

Complimenti vivissimi!!

BVZM
01-08-2009, 00.59.25
Infatti hai ragione,io ho detto che prenderei a mazzate quelli che prendono a cuor leggero certe "situazioni" sapendo di avere le spalle coperte dall'aborto.

Baggianate. Ma ti rendi conto di quello che dici? Dico, hai mezzo senso della percezione della realtà o pensi di star giocando ai Sims?
Parli di chi "usa l'aborto" come di un bimbetto che fa il bullo a scuola sapendosi protetto dal fratello più grande, o di un nerd che usa una cheat giocando ai videogame.
Ma dico, pensi che ci sia una donna, UNA SOLA AL MONDO, la quale dica al suo amichetto; ma sì, vienimi pure dentro, tanto casomai abortisco.
Ma ragioni o hai un sacchettino di stoffa dal quale estrai pensierini random al posto del cervello?
Hai una mezza idea di come sia fatta una donna o ti avvali solo di quanto hai compreso guardando le Sailor Moon?
Hai idea di che razza di trauma psichico e fisico comporti farsi infilare quel cazzo di cucchiaio nella frittola?

Ma robe da matti, robe da matti...

Shagrath_Infernus
01-08-2009, 00.59.49
personalmente sono contro l'aborto, ma sono anche per il libero arbitrio.
Se una donna e dico donna perchè la scelta se abortire o meno e solo e solamente sua decide di farlo, non è la mia di coscienza che ne risente ma la sua.

la chiesa, mianacciando scomuniche, non fa altro che mantenere una linea di coerenza con i suoi insegnamenti.
io non sono un cattolico modello e sinceramnte non condivido questa linea della chiesa che si discosta dall'insegnamento perdonista cristiano, ma capisco il messaggio che la stessa cerca di lanciare.
io spero solo che ora, con la disponibilità di questa pillola le ragazzine non si mettano a darla via senza precauzioni di sorta al grido di: "tanto c'è la pillola che risolve tutto".

Vorrei soltanto aggiungere che la pillola non verrà certo concessa come le mentine al bar ma richiederà sicuramene tutte le procedure già richieste per l'aborto chirurgico ed è sicuramente un metodo meno invasivo, mi permetto di dirlo intuitivamente pur non avendo alcuna approfndita conoscenza medica della questione. Quindi, la situazione non cambierà certo soltanto perchè ci sarà la possibilità di utilizzare una pillola invece di ferri chirurgici.

IL Tiposgaffo
01-08-2009, 01.02.41
Well, I didn't expect this spanish inquisition.

Nobody expect the spanish inquisition!!!

E rimanendo in tema sia col tread sia che con i Pyton.....:teach:

<object width="425" height="344"><param name="movie" value="http://www.youtube.com/v/LeLv6g8ioZw&hl=it&fs=1&"></param><param name="allowFullScreen" value="true"></param><param name="allowscriptaccess" value="always"></param><embed src="http://www.youtube.com/v/LeLv6g8ioZw&hl=it&fs=1&" type="application/x-shockwave-flash" allowscriptaccess="always" allowfullscreen="true" width="425" height="344"></embed></object>

é inutile, sono sempre stati troppo avanti:D

IL Tiposgaffo
01-08-2009, 01.04.20
Opss, doppio post


:D

Cocitu
01-08-2009, 02.25.12
Vorrei soltanto aggiungere che la pillola non verrà certo concessa come le mentine al bar ma richiederà sicuramene tutte le procedure già richieste per l'aborto chirurgico ed è sicuramente un metodo meno invasivo, mi permetto di dirlo intuitivamente pur non avendo alcuna approfndita conoscenza medica della questione. Quindi, la situazione non cambierà certo soltanto perchè ci sarà la possibilità di utilizzare una pillola invece di ferri chirurgici.

io lo so e tu lo sai, ma sai quante ragazzine invece questo non lo sanno?

grifis
01-08-2009, 05.00.41
Ne deduco che non saresti granché come giocatore di RPG Fantasy. :asd:

:roll3:


Comunque vorrei dedicare la prima strofa di una famosa canzone dei sanculamo (da voi ingiustamente denigrati in altro topic) a queste temibili minacce della chiesa:

"M'hanno scomunicato
non so manco che vordì
sarà forse perché
co' l'acqua santa c'ho fatto er bidé"

Zanarkander
01-08-2009, 06.01.36
Finalmente anche in italia potrà essere somministrata una pillola che permette la scomunica

fixed :teach:

Onim4ru
01-08-2009, 06.06.44
.. tsk.. alle donne tutte le fortune ...



:asd:

Wiz
01-08-2009, 08.09.19
Qualcuno dovrebbe ammazzare anche questi cattolici, visto che sono degli aborti.

Ho offeso qualcuno? non me ne frega niente, ci avete rotto il cazzo.

Piccola nota a margine.
So benissimo che un tema come questo può sfociare in qualche battibecco.
Ma vi chiedo di non metterla sul personale.
Per due motivi: non aggiungete nulla ad una discussione che può rivelarsi interessante. Questo tipo di offese sono da bambini che, ad un certo punto, decidono di essere nel giusto e non ascoltare più l'altro.
Sapete benissimo che nessuna delle due parti cambierà idea. Chi è cattolico continuerà a pensare che l'aborto è un abominio. Chi non lo è, rivendica tale diritto.
Ma, perfavore, continuate a discutere. Civilmente. :birra:

M@TTE
01-08-2009, 08.48.35
Baggianate. Ma ti rendi conto di quello che dici? Dico, hai mezzo senso della percezione della realtà o pensi di star giocando ai Sims?
Parli di chi "usa l'aborto" come di un bimbetto che fa il bullo a scuola sapendosi protetto dal fratello più grande, o di un nerd che usa una cheat giocando ai videogame.

Certo che me ne rendo conto, infatti io mi sono riferito a quelli che non usano precauzioni o che non stanno attenti sapendo che poi c'è comunque un "rimedio". Ho anche raccontato quello che è successo a una ragazza del mio paese e non è l'unica volta che sento storie del genere.



Ma dico, pensi che ci sia una donna, UNA SOLA AL MONDO, la quale dica al suo amichetto; ma sì, vienimi pure dentro, tanto casomai abortisco.
Ma ragioni o hai un sacchettino di stoffa dal quale estrai pensierini random al posto del cervello?

Di donne che dicono vienimi dentro sono sicuro che non ce ne sono,ma donne (e uomini) che non prendono le necessarie precauzioni quelli si che ci sono, a camionate.
A margine,probabile che il sacchettino di stoffa ce lo abbia tu, leggi meglio quello che scrivo.




Hai una mezza idea di come sia fatta una donna o ti avvali solo di quanto hai compreso guardando le Sailor Moon?
Hai idea di che razza di trauma psichico e fisico comporti farsi infilare quel cazzo di cucchiaio nella frittola?

Ma robe da matti, robe da matti...

Sailor Moon credo la abbia guardato tu, io no di certo. Di come sia fatta una donna lo so, non preoccuparti.

destino
01-08-2009, 08.53.55
nel mondo esistono gli stupidi, questo è fuor di dubbio, ma di sicuro le cose non possono essere vietate perchè esiste gente che non si rende conto di quel che fa, se esiste una donna che prende l'aborto come un giochino di sicuro a questa si contrappongono decine se non centinaia di donne che prendono questa decisione dopo aver ponderato la cosa e dopo non averci dormito la notte, abortire è qualcosa che ti segna dentro, non in senso fisico, ma che ti lascia una traccia dentro, visto che cmq è una scelta che ti cambia la vita.
Per questo motivo un aborto non si pratica dal tabacchino, non si va li e si dice "voglio abortire" e 5 minuti dopo è tutto fatto, ci sono i consultori, ci sono gli psicologi e i dottori che ti seguono per farti capire che la scelta va fatta pensandoci bene e non in maniera istintiva.

Elendil_1
01-08-2009, 10.14.41
Mah, che la chiesa cattolica scomunichi chi fa ricorso a questa pillola mi pare coerente con le sue posizioni di sempre (di quanto queste posizioni siano schizofreniche non mi interessa discutere). Il punto è: chi se ne frega?
In teoria chi è cattolico non dovrebbe mai abortire, e per chi non è cattolico la scomunica non conta niente. Mi scomunichino pure, anzi lo metto anche nel biglietto da visita!

Dr. Ing. Avv. Lup. Man. Scom.

suona anche bene. Il problema, come al solito, è che la chiesa parla ed i ministri fanno a gare a darle ragione, e temo si possa rendere difficile a chi vuole ed ha diritto alla prescrizione di quella pillola, averla.

BVZM
01-08-2009, 10.17.24
Di donne che dicono vienimi dentro sono sicuro che non ce ne sono,ma donne (e uomini) che non prendono le necessarie precauzioni quelli si che ci sono, a camionate.
Appunto, e siccome ci sono molte persone che sbagliano per imbecillità o scarsa istruzione, scagazzando eserciti di bimbi infelici in condizioni familiari disastrate, in ambiti di emarginazione sociale, sieropositività, dedizione alla droga (sì, perché non scopano mica solo i due bimbiminchia ubriachi che tornano dalla discoteca, eh?), cosa facciamo dopo l'illuminante soluzione di prenderli a mazzate? Togliamo l'unico rimedia a una tragedia nella tragedia: l'interruzione di gravidanza.
Geniale.



A margine,probabile che il sacchettino di stoffa ce lo abbia tu,

Sailor Moon credo la abbia guardato tu, io no di certo.
Tu più di me, gnè gnè gnè (è la prima volta che vedo due "specchietto riflette" nello stesso intervento al di fuori del forum di Girls Power :D, contro le mie abitudini ci piazzo pure un emoticon, in via del tutto eccezionale).

DIAZE
01-08-2009, 10.29.27
Visione pragmatica, che va al di là di tutte le implicazioni socio-morali, che uno stato laico dovrebbe avere:
la somministrazione della pillola per il sistema sanitario nazionale ha costi infinitamente inferiori dell'aborto consultori e balle varie punto

karuga
01-08-2009, 10.46.29
Complimenti vivissimi!!

Cerca di capirmi, se uso :tsk: anzichè :asd: sto comunque cercando di sdrammatizzare visti i toni del post sopra...


Ma il punto è, fosse anche la ragazzetta imbecille che alla festa di compleanno dell'amico ha portato regali per tutti per quale motivo gli deve essere proibita questa pillola?
Per quale motivo riempiresti di botte la ragazzetta?
E' un imbecille non l'accetto come risposta.

BVZM
01-08-2009, 10.50.38
Visione pragmatica, che va al di là di tutte le implicazioni socio-morali, che uno stato laico dovrebbe avere:
la somministrazione della pillola per il sistema sanitario nazionale ha costi infinitamente inferiori dell'aborto consultori e balle varie punto

Figurati, puoi chiedere a una religione qualsiasi di ragionare secondo "pragmatismo"?
Gente che balla per far piovere, si fustiga per purificarsi, recita litanie maniacali inginocchiata su una panca di legno, bacia i piedi a una statua, si prostra davanti a un tizio che appare da un balcone vestito come un "big boss" alieno di fine livello, si taglia "ritualmente" pezzi di pisello, vede la sofferenza come un valore per elevarsi (soprattutto quella degli altri), una terremoto come un imperscrutabile e nobilissimo progetto imposto da un presunto essere suoperiore, o si fa saltare in aria in un autobus affollato?
Tu credi davvero di poter far accettare un concetto così pragmatico a persone del genere?
Certo, io ho portato dei casi estremi (ma neanche troppo, pensandoci); era per rendere bene l'idea di come si originino e di COSA originino certe "filosofie".

DIAZE
01-08-2009, 11.01.44
No, ma io parlavo di uno stato che si definisce "laico".

;)

BVZM
01-08-2009, 11.13.10
No, ma io parlavo di uno stato che si definisce "laico".

;)

Lo so.
Ma quanto laico sia lo Stato Italiano lo scopri leggendo questo agile e interessante libello:

http://giotto.ibs.it/cop/copj13.asp?f=9788811600862 (http://www.ibs.it/code/9788811600862/ainis-michele/chiesa-padrona-falso)

Per non parlare della visione illuminata dei cattolici italiani, molto più propensi a sorvolare sulle malefatte giuridiche del loro Premier, che non sulle sue scappatelle amorose.
Molto pragmatico, no?

M_Armani
01-08-2009, 11.29.43
a buttarsi sullo sciamanesimo acritico la Chiesa ha solo da perdere. Quando si parla di assolutismi l'islam ha molta più presa e proseliti. Cazzi loro insomma. Purtroppo presto saranno anche cazzi nostri.
Va che tocca rimpiangere il positivismo e la religione degli atomi. Paradossale.


mi sa che ho qualche problemuccio con l'account

Shagrath_Infernus
01-08-2009, 11.42.22
io lo so e tu lo sai, ma sai quante ragazzine invece questo non lo sanno?

Non sarà certo la disinformazione e la minaccia di scomuniche a permettere loro di vivere la propria sessualità in maniera più responsabile. Oltre a ciò di certo una persona che prende alla leggera la RU486 tende a prendere alla leggera anche un aborto chirurgico ergo la situazione non cambierà di certo perchè è possibile scegliere di utilizzare un metodo piuttosto che un altro.

BVZM
01-08-2009, 13.28.38
Quando si parla di assolutismi l'islam ha molta più presa e proseliti.

Sì, ma la differenza con gli altri due monoteismi è meno smisurata di quanto ci facciano credere.
Ci sono certe sacche di Cristianesimo e certi eccessi ebraici, che te li raccomando.

aries
01-08-2009, 13.41.23
Ma per piacere. Per piacere.

Brinley
01-08-2009, 14.31.25
una cellula esiste, è nata, cresce si riprodurrà e vivrà. bisognerebbe capire che il concetto di vita deve essere inteso anche come "possibilità di vita"... non prendiamoci in giro, uccidendo quella cellula impediamo ad un essere di nascere, amare, crescre, riprodursi e morire. e questo è il concetto elementare di vita.

Akubo
01-08-2009, 14.36.29
Quando muore il Papa? io non vedo l'ora

destino
01-08-2009, 14.42.55
una cellula esiste, è nata, cresce si riprodurrà e vivrà. bisognerebbe capire che il concetto di vita deve essere inteso anche come "possibilità di vita"... non prendiamoci in giro, uccidendo quella cellula impediamo ad un essere di nascere, amare, crescre, riprodursi e morire. e questo è il concetto elementare di vita.

guarda che anche quando ti gratti il culo ammazzi centinaia di cellule, non per questo ti si condanna per strage

Brinley
01-08-2009, 14.44.39
dai, che risposta.. -.- quelle cellule nn hanno la potenzialità di crescere ed amare

Cocitu
01-08-2009, 14.46.17
Non sarà certo la disinformazione e la minaccia di scomuniche a permettere loro di vivere la propria sessualità in maniera più responsabile. Oltre a ciò di certo una persona che prende alla leggera la RU486 tende a prendere alla leggera anche un aborto chirurgico ergo la situazione non cambierà di certo perchè è possibile scegliere di utilizzare un metodo piuttosto che un altro.

ma io non dico che una ragazzina non debba vivere a pieno la sua sessualità, ma solo che lo faccia in maniera informata.

i miei trascorsi di ragazzino "informato" mi hanno portato ad avere sempre con me dei preservativi per evitare "regalini", ma delle volte mi sono sentito dire da ragazzine per bene che loro certe cose non le usavano perchè non erano "puttane", ed erano le stesse che magari dopo qualche mese incontravi all'ospedale perchè stavano abortendo.

Se i ministri non vogliono che si ricorra all'aborto o per lo meno lo si faccia molto ma molto meno, che creino nelle scuole dei corsi per spiegare cosa fare e cosa non fare per evitare "regalini" indesiderati.

destino
01-08-2009, 14.52.27
dai, che risposta.. -.- quelle cellule nn hanno la potenzialità di crescere ed amare

neanche la tua cellula se è per questo, quella cellula per diventare un essere umano ha bisogno di un contenitore chiamato donna che lo covi per 9 mesi, senza il quale non è altro che un essere unicellulare con gli stessi diritti e doveri di un'ameba, anzi forse l'ameba ne ha di + essendo già un essere maturo e ben formato in grado di vivere in un ambiente esterno.

Esiste qualcosa chiamato libertà dell'individuo cmq, individuo che ha + diritti di una cellula, come le nostre leggi e il buon senso stesso stabiliscono, se quell'individuo decide che non vuole proseguire la gravidanza è nei suoi diritti ottenere la cosa, ovviamente dopo aver valutato attentamente la cosa.
La ru486 non fa nient'altro che sostituire l'operazione chirurgica rendendo l'aborto meno traumatico per la donna stessa, visto che il trauma principale è già la scelta stessa operata, non un medico che ti infila un ferro chirurgico tra le gambe.

Se per te infine una cellula ha gli stessi diritti di un uomo, buon per te, io rispetto le tue opinioni, vuol dire che se capiterà a te tu deciderai di non abortire e di tenere tuo figlio, ma uno stato laico deve lasciare alla gente la possibilità appunto di scegliere cosa fare in un momento cosi delicato della propria vita, non imporre qualcosa per dei credi religiosi del cazzo a cui il cittadino può benissimo non credere

Man.Erg
01-08-2009, 15.00.53
Quando muore il Papa? io non vedo l'ora

morto un papa se ne fa un altro :teach:

Brinley
01-08-2009, 15.01.46
neanche la tua cellula se è per questo, quella cellula per diventare un essere umano ha bisogno di un contenitore chiamato donna che lo covi per 9 mesi, senza il quale non è altro che un essere unicellulare con gli stessi diritti e doveri di un'ameba, anzi forse l'ameba ne ha di + essendo già un essere maturo e ben formato in grado di vivere in un ambiente esterno.

Esiste qualcosa chiamato libertà dell'individuo cmq, individuo che ha + diritti di una cellula, come le nostre leggi e il buon senso stesso stabiliscono, se quell'individuo decide che non vuole proseguire la gravidanza è nei suoi diritti ottenere la cosa, ovviamente dopo aver valutato attentamente la cosa.
La ru486 non fa nient'altro che sostituire l'operazione chirurgica rendendo l'aborto meno traumatico per la donna stessa, visto che il trauma principale è già la scelta stessa operata, non un medico che ti infila un ferro chirurgico tra le gambe.

Se per te infine una cellula ha gli stessi diritti di un uomo, buon per te, io rispetto le tue opinioni, vuol dire che se capiterà a te tu deciderai di non abortire e di tenere tuo figlio, ma uno stato laico deve lasciare alla gente la possibilità appunto di scegliere cosa fare in un momento cosi delicato della propria vita, non imporre qualcosa per dei credi religiosi del cazzo a cui il cittadino può benissimo non credere


bhe allora io credo che l'omicidio sia giusto. cosa faccio? vado in giro ad uccidere la gente? la vita è sacra. ma sacra non nel senso di consacrata a chissà quale dio. nel senso che nn si deve neanche sfiorare, nn ci si deve permettere di togliere la possibilità che la vita faccia il suo corso. e te lo dice un laico. nn credo nel dio che la religione ci impone. però credo che il vivere, e il vivere dignitosamente, porti a capire che ci sono scelte che si fanno, volutamente o meno, (anche se in questo caso sarebbe meglio parlare di imprevisti) da cui nn si può più tornare indietro. la vita stessa ne è un esempio. maturità significa anche e sopratutto capire questo.

DIAZE
01-08-2009, 15.04.26
e poi il lamer sarei io

:asd:

destino
01-08-2009, 15.13.23
bhe allora io credo che l'omicidio sia giusto. cosa faccio? vado in giro ad uccidere la gente? la vita è sacra. ma sacra non nel senso di consacrata a chissà quale dio. nel senso che nn si deve neanche sfiorare, nn ci si deve permettere di togliere la possibilità che la vita faccia il suo corso. e te lo dice un laico. nn credo nel dio che la religione ci impone. però credo che il vivere, e il vivere dignitosamente, porti a capire che ci sono scelte che si fanno, volutamente o meno, (anche se in questo caso sarebbe meglio parlare di imprevisti) da cui nn si può più tornare indietro. la vita stessa ne è un esempio. maturità significa anche e sopratutto capire questo.

si, peccato che per te la vita inizi da una cellula, per me no, tutto qui, per me i diritti della donna sono maggiori dei diritti di una cellula che vive dentro la donna

Ghostkonrad
01-08-2009, 15.40.57
Quando ho visto questo topic, sono rimasto sorpreso del fatto che non ho assolutamente nulla da dire di più di quel che ho scritto è riscritto in altri topic di argomento simile o ad esso collegati.
Il punto è che negli altri paesi si presentano sempre nuovi problemi da affrontare e di cui discutere, in questo siamo sempre fermi allo stesso punto, i problemi sono sempre gli stessi e ci ritroviamo a dover postare le stesse identiche cose di un anno fa; un immobilismo che da da pensare.
Alla fine tutto rimane identico, compresi gli immancabili sofismi d'accattonaggio con ridicole considerazioni sulla natura della vita che vanno contro ogni logica scientifica e filosofica.
E anche contro ogni regola di base d'ortografia.

Brinley
01-08-2009, 15.54.31
meno male che c'è sempre un eletto che non si scomoda neppure a quotare o controbbatttere un punto in cui si trova in disaccordo.

Zanarkander
01-08-2009, 15.56.21
uccidendo quella cellula impediamo ad un essere di nascere, amare, crescre, riprodursi e morire...
...e anche rapinare, stuprare, ammazzare, e scusate la parola, abortire

Brinley
01-08-2009, 15.58.08
...e anche rapinare, stuprare, ammazzare, e scusate la parola, abortire

e cioè? limitiamo le nascite dei bambini per diminuire la criminalità? no spiega davvero perchè non ti ho capito.

Ghostkonrad
01-08-2009, 16.03.51
Sono in disaccordo su tutto. :)
Non argomento perchè le mie argomentazioni sarebbero praticamente le stesse di destino, le quali comunque non serviranno a nulla, visto che le paginate di post che ho già scritto a tutti i tuoi cloni negli ultimi due anni mi hanno insegnato che su queste cose è inutile discutere.
Poi, sinceramente, non argomento anche perchè la tua posizione non è chiarita. Sei venuto qui sono per ribadire a degli sconosciuti quanto la vita sia sacra per te, oppure pensi di esprimere la tua opinione sulle reazione del Vaticano alla decisione dell'AIFA? Ritieni che la tua visione della vita così infallibile da meritare di essere istituzionalizzata per legge, oppure sono idee personali?
Perchè l'argomento del topic è quello, nel caso non te ne sia accorto.

Onim4ru
01-08-2009, 16.04.29
insomma.. io trovo che per cose delicate come l'aborto non si possa certamente parlare per sommi capi ma si debba analizzare caso per caso.
Ci sono molti casi di ragazze rimaste incinta dopo stupri. E ci sono ancora più casi di ragazze incinta con situazioni alle spalle disastrate, senza un partner, senza una famiglia.
Cresce un bambino non è una cosa semplice. ad un bambino non basta venire al mondo e poi.. chi s'è visto s'è visto. Un bambino necessita di cure, amore, equilibrio..
Sapere quanti ragazzini vengono maltrattati da madri frustrate? Sapete quanti giovani madri vedono nel loro figlio una specie di peso da scaricare?
Personalmente pensare di dover mettere al mondo un bimbo destinato a soffrire o a fare una non-vita.. beh.. io direi che in questi casi l'aborto sia una scelta "indolore" per tutti.

sempre IMHO. :D

Brinley
01-08-2009, 16.12.16
Se avesse abortito, non mi sarei mai posto il quesito.


L'hai messa incinta? :asd:


Ok, seriamente.

Ti fai una sega. Quella roba che ti trovi appiccicata sulle dita altro non era che una schiera infinita di potenziali figli. Vieni dentro un preservativo. Quella roba che trovi sul fondo del sacchettino di lattice altro non era che la tua potenziale prole. Fai sesso con una ragazza e, per un motivo o per l'altro, non sei sicuro che tutto sia filato liscio. Prende la pillola. Quella roba impercettibilmente molliccia che verrà espulsa dal corpo del tuo partner altro non era che la tua potenziale prole.

Stessa situazione, ma passano tre mesi e la ragazza scopre di essere incinta e in stato di avanzamento. C'è da pensarci sù, c'è da rifletterci, ma quello che verrà espluso anche questa volta sarà qualcosa di potenziale. Di non concreto, biologicamente parlando (altrimenti la legge 194 non avrebbe alcun senso). Meno facile da digerire, qualcosa su cui di certo non si va a ridere e scherzare ("Oh, ti ricordi che risate ci siamo fatti quella volta che ho abortito?"), qualcosa da non banalizzare ma che è, e resta, un diritto della, sempre potenziale, madre.

Che poi ci siano donne che prendano l'aborto a cuor leggero non ho dubbi, ma non lo si può vietare. O paragonarlo all'omicidio. È strumentalizzazione, è fondamentalismo, è mancanza di sensibilità verso la vita (quella vera, delle potenziali madri), nonché di senso materiale dell'organismo.

Pensa che in Italia esistono ancora medici che si rifiutano di prescrivere la pillola del giorno dopo. Medici che, a parere mio, non meritano di indossare alcun camice.

rispondevo a questo e allargavo lo spettro di argomentazioni :)


Sono in disaccordo su tutto. :)
Non argomento perchè le mie argomentazioni sarebbero praticamente le stesse di destino, le quali comunque non serviranno a nulla, visto che le paginate di post che ho già scritto a tutti i tuoi cloni negli ultimi due anni mi hanno insegnato che su queste cose è inutile discutere.
Poi, sinceramente, non argomento anche perchè la tua posizione non è chiarita. Sei venuto qui sono per ribadire a degli sconosciuti quanto la vita sia sacra per te, oppure pensi di esprimere la tua opinione sulle reazione del Vaticano alla decisione dell'AIFA? Ritieni che la tua visione della vita così infallibile da meritare di essere istituzionalizzata per legge, oppure sono idee personali?
Perchè l'argomento del topic è quello, nel caso non te ne sia accorto.
no guarda, la mia parola è solo un opinione, come ho espresso nel mio primo post. non sono certo venuto a fare quello "avanti", l'eletto, che dice "ma siete old.. state ancra a parlare di queste cazzate". perchè fin quando ci sarà una persona in disaccordo, ci DEVE essere discussione. siamo in un forum, serve a questo. nn importa se si è sconosciuti :)
altrimenti dai gasiamoci solo con frasi tipo "ma quando muore il papa?" :)

Brinley
01-08-2009, 16.15.50
insomma.. io trovo che per cose delicate come l'aborto non si possa certamente parlare per sommi capi ma si debba analizzare caso per caso.
Ci sono molti casi di ragazze rimaste incinta dopo stupri. E ci sono ancora più casi di ragazze incinta con situazioni alle spalle disastrate, senza un partner, senza una famiglia.
Cresce un bambino non è una cosa semplice. ad un bambino non basta venire al mondo e poi.. chi s'è visto s'è visto. Un bambino necessita di cure, amore, equilibrio..
Sapere quanti ragazzini vengono maltrattati da madri frustrate? Sapete quanti giovani madri vedono nel loro figlio una specie di peso da scaricare?
Personalmente pensare di dover mettere al mondo un bimbo destinato a soffrire o a fare una non-vita.. beh.. io direi che in questi casi l'aborto sia una scelta "indolore" per tutti.

sempre IMHO. :D

ed è qui che sono anche in disaccordo. secondo il mio parere anche la vita più merdosa è meglio della non vita. anche per il solo riuscire a "sentire" ( con qualsiasi sfumatura di significato la vogliate vedere) vale la vita. non so se mi sono spiegato... :)

Cocitu
01-08-2009, 16.19.50
ed è qui che sono anche in disaccordo. secondo il mio parere anche la vita più merdosa è meglio della non vita. anche per il solo riuscire a "sentire" ( con qualsiasi sfumatura di significato la vogliate vedere) vale la vita. non so se mi sono spiegato... :)

si, ma ricordati che i tuoi pareri non sono e non devono essere degli "assoluti"

il radicalismo, da qualsiasi parte lo si guardi, e solo "imbeccilità"

karuga
01-08-2009, 16.21.36
una cellula esiste, è nata, cresce si riprodurrà e vivrà. bisognerebbe capire che il concetto di vita deve essere inteso anche come "possibilità di vita"... non prendiamoci in giro, uccidendo quella cellula impediamo ad un essere di nascere, amare, crescre, riprodursi e morire. e questo è il concetto elementare di vita.

Arrestatemi,mi sono masturbato.
E ho anche le prove di svariate donne che ciclicamente abbandonano quella tu chiami vita su un assorbente nella pattumiera.
Voglio che arrestiate anche loro.



Lo ripeto,la legge,quella degli uomini,quella che conta non quella fuffa ha stabilito che quella non è vita.
Tale legge consente a donne stuprate di non portare a termine gravidanze e non obbliga nessuno a rinunciare a un figlio.
Tutti sono contenti,tutti si gestiscono come meglio credono.
Venire qua a tentare di convincermi del contrario,a dirmi come devo gestire la mia vita presupponendo che quello in cui credete voi è al di sopra di me e delle sole e uniche leggi che riconosco è inutile so non convincermi che certe religioni sono un cancro.

Brinley
01-08-2009, 16.26.58
si, ma ricordati che i tuoi pareri non sono e non devono essere degli "assoluti"

il radicalismo, da qualsiasi parte lo si guardi, e solo "imbeccilità"

mai detto infatti che ssono assoluti. sono mie opinioni.


Arrestatemi,mi sono masturbato.
E ho anche le prove di svariate donne che ciclicamente abbandonano quella tu chiami vita su un assorbente nella pattumiera.
Voglio che arrestiate anche loro.



Lo ripeto,la legge,quella degli uomini,quella che conta non quella fuffa ha stabilito che quella non è vita.
Tale legge consente a donne stuprate di non portare a termine gravidanze e non obbliga nessuno a rinunciare a un figlio.
Tutti sono contenti,tutti si gestiscono come meglio credono.
Venire qua a tentare di convincermi del contrario,a dirmi come devo gestire la mia vita presupponendo che quello in cui credete voi è al di sopra di me e delle sole e uniche leggi che riconosco è inutile so non convincermi che certe religioni sono un cancro.

in primo luogocredo che tu abbia un'idea sbagliata di come avviene la fecondazione :asd: perchè è di quello che si sta parlando. nn del masturbarsi.
Poi dici che tutti sono contenti. nn è vero. sono contenti solo quelli che possono esprimere la loro "felicità".
infine, qui nessuno, o almeno non io, cerca di farti cambiare idea su qualcosa. si discute, tu rimani della tua opinione e io della mia, pazienza.

Ghostkonrad
01-08-2009, 16.27.42
no guarda, la mia parola è solo un opinione, come ho espresso nel mio primo post. non sono certo venuto a fare quello "avanti", l'eletto, che dice "ma siete old.. state ancra a parlare di queste cazzate". perchè fin quando ci sarà una persona in disaccordo, ci DEVE essere discussione. siamo in un forum, serve a questo. nn importa se si è sconosciuti :)
altrimenti dai gasiamoci solo con frasi tipo "ma quando muore il papa?" :)

Se è solo un opinione, non c'è nulla di cui discutere; io non penso che sia mio compito importi le mie idee sulla vita, ognuno e libero di pensarne ciò che vuole, a patto ovviamente di avere coerenza e assumersi tutte le responsabilità di ciò che pensa. Per me il libero arbitrio non è anarchia, non è una cosa che permette alla gente di dire "Per me l'omicidio è legale, ora ammazzo chi mi pare"; quindi ritengo che sarebbe invasivo da parte mia cercare di importi il mio pensiero.
Un'altro discorso è se qualcuno ritiene che tali idee sulla vita debbano essere imposte a tutti per via legislativa; in tal caso c'è da discutere, anche se non vedo in che modo si possa discutere con qualcuno egocentrico a tal punto da ritenere il proprio pensiero buono per tutti e imponibile a tutti.
E io non ho detto "ma quando muore il papa", quindi non vedo proprio cosa c'entri questo con me. :)

Brinley
01-08-2009, 16.32.49
Se è solo un opinione, non c'è nulla di cui discutere; io non penso che sia mio compito importi le mie idee sulla vita, ognuno e libero di pensarne ciò che vuole, a patto ovviamente di avere coerenza e assumersi tutte le responsabilità di ciò che pensa. Per me il libero arbitrio non è anarchia, non è una cosa che permette alla gente di dire "Per me l'omicidio è legale, ora ammazzo chi mi pare"; quindi ritengo che sarebbe invasivo da parte mia cercare di importi il mio pensiero.
Un'altro discorso è se qualcuno ritiene che tali idee sulla vita debbano essere imposte a tutti per via legislativa; in tal caso c'è da discutere, anche se non vedo in che modo si possa discutere con qualcuno egocentrico a tal punto da ritenere il proprio pensiero buono per tutti e imponibile a tutti.
E io non ho detto "ma quando muore il papa", quindi non vedo proprio cosa c'entri questo con me. :)

la libertà propria finisce quando inizia quella di un'altro individuo, credo che tu ne sia d'accordo. si ritorna sempre se considerare o meno l'embrione o il feto un individuo. io ho detto come la penso, e credo che possa bastare. :)

Zanarkander
01-08-2009, 16.43.56
Sto leggendo i commenti postati sull'articolo di tgcom :look: allucinanti. Non la prendete a male, ma leggendo certi fondamentalisti che stanno commentando, inizio ad avere paura. Davvero.


a quando le ronde anti-aborto? gruppi di cattolici armati di crocifissi di ferro e rosari chiodati che picchieranno selvaggiamente ogni donna che si rifiuterà di portare avanti una gravidanza, questo nel nome del papa.
La cc è la più antica e potente organizzazione criminale che la mente umana abbia mai concepito, usando il nome di Cristo come paravento per attirare interi popoli, ma che ha sempre mostrato l'operato del diavolo.
Tutto questo succederà se la vendita andrà avanti!Cmq ognuno ha si il diritto di dire la sua, ma la chiessa sta giocando sporco perchè, dopo aver espresso di diritto la sua opinione, si vuole mobilitare per influenzare la nostra legislatura, e questo è davvero inaccettabile!

Cocitu
01-08-2009, 16.50.38
Sto leggendo i commenti postati sull'articolo di tgcom :look: allucinanti. Non la prendete a male, ma leggendo certi fondamentalisti che stanno commentando, inizio ad avere paura. Davvero.
Cmq ognuno ha si il diritto di dire la sua, ma la chiessa sta giocando sporco perchè, dopo aver espresso di diritto la sua opinione, si vuole mobilitare per influenzare la nostra legislatura, e questo è davvero inaccettabile!

come ho gia avuto modo di dire, la posizione della chiesa in questo campo è coerente con se stessa.

La coerenza delle persone dotate di raziocinio, sta nel capire che quella è una cosa che rientra e deve rientrare nella sfera personalissima della donna che decide di abortire.
Compito del servizio sanitario, semmai, è quello di garantire una corretta assistenza psicologica e informativa verso la donna che vi ricorra.
In pratica, una corretta applicazione della 194 e non solo dispensare pillole a cazzo

Ghostkonrad
01-08-2009, 17.05.23
La posizione della chiesa sarebbe coerente se la scomunica venisse somministrata anche a tutti coloro che in effetti attentano alla vita di invidui veri, e non solo alla "vita" di un embrione privo di personalità, relazioni, organi e onde cerebrali, cosa che non mi pare avvenga.
Evitiamo di postare scempiaggini, grazie. :)

Zanarkander
01-08-2009, 17.11.27
sempre da tgcom:

Speriamo che il Governo ascolti Madre Chiesa...D'altronde se accettiamo che a decidere di questioni relative alla coscienza personale degli individui sia un ente laico, quale lo Stato italiano dovrebbe essere, saremmo dei PAZZI....PAZZI vi dico!
Speriamo che a decidere tutto sia La Congregazione per la fede... e speriamo pure che a mantenere figli non voluti sia la Congregazione per la fede, o Mons. Sgreccia...
:|

Onim4ru
01-08-2009, 17.18.17
sempre detto io.. non giochi.. non fai le regole..

DIAZE
01-08-2009, 17.23.36
sempre da tgcom:
:|


ora ho capito chi ci spia per conto del tgcom

:D

karuga
01-08-2009, 20.07.23
in primo luogocredo che tu abbia un'idea sbagliata di come avviene la fecondazione :asd: perchè è di quello che si sta parlando. nn del masturbarsi.


Tipico,come sempre interpretate tutto in modo che supporti la vostra tesi.
Tue parole:

bisognerebbe capire che il concetto di vita deve essere inteso anche come "possibilità di vita"

Vogliamo dunque parlare della contraddizione nel dire ciò ma negare che spermatozoi e ovuli [anzi cellule ovulo] sono "possibilità di vita"?

Ah! Rispondere presupponendo invano che io non sappia come avviene la fecondazione sarebbe patetico,così come insistere solo sulla fecondazione in sé.

Shagrath_Infernus
01-08-2009, 20.22.32
ma io non dico che una ragazzina non debba vivere a pieno la sua sessualità, ma solo che lo faccia in maniera informata.

i miei trascorsi di ragazzino "informato" mi hanno portato ad avere sempre con me dei preservativi per evitare "regalini", ma delle volte mi sono sentito dire da ragazzine per bene che loro certe cose non le usavano perchè non erano "puttane", ed erano le stesse che magari dopo qualche mese incontravi all'ospedale perchè stavano abortendo.

Se i ministri non vogliono che si ricorra all'aborto o per lo meno lo si faccia molto ma molto meno, che creino nelle scuole dei corsi per spiegare cosa fare e cosa non fare per evitare "regalini" indesiderati.

Sono d'accordo infatti ho espresso più o meno lo stesso pensiero :)

funker
01-08-2009, 20.34.41
Facciamo presente che in questo paese non esiste l'educazione sessuale e nelle scuole, quando ci provano, i risultati sono tragicomici. C'è malizia, ci sono risatine. C'è chi crede di saperne a pacchi solo perché si è portato/a a letto mezza classe, c'è chi è vergine e rimane ammutolito sperando che nessuno lo prenda in giro e, nel migliore dei casi, si parla per un'ora di fellazio con o senza ingoio. In Italia la norma è non usare il condom, chi lo usa non si gode appieno l'atto sessuale.

Ho saputo che in Svezia già alle scuole elementari si parla di ciclo mestruale, di anatomia e rapporti sessuali. Nessuno ride, perché viene insegnata per quello che è: una materia seria. In Svezia la norma è usare il condom, chi non lo usa è uno sporco derelitto.



Ops, un'altra colata di merda fumante.

FALLEN_ANGEL_664
01-08-2009, 23.04.57
una cellula esiste, è nata, cresce si riprodurrà e vivrà. bisognerebbe capire che il concetto di vita deve essere inteso anche come "possibilità di vita"... non prendiamoci in giro, uccidendo quella cellula impediamo ad un essere di nascere, amare, crescre, riprodursi e morire. e questo è il concetto elementare di vita.

Quindi tutte le volte che una donna ha il ciclo e non copula di fatto impedisce ad un uomo di nascere, amare, crescere, riprodursi e morire? Quando si tromba, milioni di uomini non nascono perchè uno nascerà? I preti impediscono ai loro potenziali figli di nascere?

Ipotizzo che la tua risposta sia no. Se ho capito bene per te l'uomo è tale da quando l'ovulo viene fecondato perchè se viene "lasciato maturare" diventerà una persona. La cosa però che non mi è chiara è il perchè sia la fecondazione a determinare tale passaggio di livello a tuo modo di vedere.

Anche l'ovulo non fecondato se fecondato e fatto maturare è un essere umano in potenza. Pure il cibo ingerito che andrà a formare l'ovulo che se fecondato e fatto maturare è un essere umano in potenza. Devo iniziare a salutare la pasta sugli scaffali?

Per te quando un assassino diventa tale? Quando uccide la sua vittima? Quando pianifica l'omicidio? Quando viene a conoscenza dell'esistenza di quella che un giorno sarà la sua vittima? O nasce già assassino? E a questo punto, il futuro non è già presente perchè è effettivamente in potenza? Tutto è già quel che sarà perchè è in potenza? Io sono già ricco perchè se mi lasciano vincere al lotto diventerò ricco?

Attendendo nell'ombra,
FALLEN ANGEL 664

BVZM
02-08-2009, 13.23.50
una cellula esiste, è nata, cresce si riprodurrà e vivrà. bisognerebbe capire che il concetto di vita deve essere inteso anche come "possibilità di vita"... non prendiamoci in giro, uccidendo quella cellula impediamo ad un essere di nascere, amare, crescre, riprodursi e morire. e questo è il concetto elementare di vita.

Sì, allora la mia sacca scrotale è una fabbrica di universi, ogni mia eiaculazione "fuori bersaglio" (e, cazzo, sono tante) è un genocidio.
Sono Dio, in pratica.

Soncio89
02-08-2009, 15.21.21
Se avesse abortito, non mi sarei mai posto il quesito.


L'hai messa incinta? :asd:


Ok, seriamente.

Ti fai una sega. Quella roba che ti trovi appiccicata sulle dita altro non era che una schiera infinita di potenziali figli. Vieni dentro un preservativo. Quella roba che trovi sul fondo del sacchettino di lattice altro non era che la tua potenziale prole. Fai sesso con una ragazza e, per un motivo o per l'altro, non sei sicuro che tutto sia filato liscio. Prende la pillola. Quella roba impercettibilmente molliccia che verrà espulsa dal corpo del tuo partner altro non era che la tua potenziale prole.

Stessa situazione, ma passano tre mesi e la ragazza scopre di essere incinta e in stato di avanzamento. C'è da pensarci sù, c'è da rifletterci, ma quello che verrà espluso anche questa volta sarà qualcosa di potenziale. Di non concreto, biologicamente parlando (altrimenti la legge 194 non avrebbe alcun senso). Meno facile da digerire, qualcosa su cui di certo non si va a ridere e scherzare ("Oh, ti ricordi che risate ci siamo fatti quella volta che ho abortito?"), qualcosa da non banalizzare ma che è, e resta, un diritto della, sempre potenziale, madre.

Che poi ci siano donne che prendano l'aborto a cuor leggero non ho dubbi, ma non lo si può vietare. O paragonarlo all'omicidio. È strumentalizzazione, è fondamentalismo, è mancanza di sensibilità verso la vita (quella vera, delle potenziali madri), nonché di senso materiale dell'organismo.

Pensa che in Italia esistono ancora medici che si rifiutano di prescrivere la pillola del giorno dopo. Medici che, a parere mio, non meritano di indossare alcun camice.

Quote!!! :teach:

Brinley
02-08-2009, 15.47.33
e vabbè, son finito nella fossa dei leoni dove ognuno intende quello che si dice come gli pare per poi poterlo usare per controbatere. :asd:

karuga
02-08-2009, 15.56.21
e vabbè, son finito nella fossa dei leoni dove ognuno intende quello che si dice come gli pare per poi poterlo usare per controbatere. :asd:

E' esattamente il contrario. Ma quando non si sa rispondere...

FALLEN_ANGEL_664
02-08-2009, 16.13.36
e vabbè, son finito nella fossa dei leoni dove ognuno intende quello che si dice come gli pare per poi poterlo usare per controbatere. :asd:

Se ti riferisci a me, non capisco bene in che modo abbia inteso come mi pareva il tuo discorso. Ho fatto supposizioni per evitare troppi post e ti ho quindi posto delle domande. Puoi gentilmente rispondermi o sottolineare quali passaggi del mio ragionamento siano per te azzardati?
Se non ti riferisci a me, puoi rispondermi?
Tutti mi stanno ignorando in questo thread :mecry:

Attendendo nell'ombra,
FALLEN ANGEL 664

Elendil_1
02-08-2009, 18.18.13
una cellula esiste, è nata, cresce si riprodurrà e vivrà. bisognerebbe capire che il concetto di vita deve essere inteso anche come "possibilità di vita"... non prendiamoci in giro, uccidendo quella cellula impediamo ad un essere di nascere, amare, crescre, riprodursi e morire. e questo è il concetto elementare di vita.

Anche la differenza tra atto e potenza dovrebbe essere un concetto elementare da almeno 2500 anni.
Ti rendi conto che stai sostenendo che ogni volta che sputo un seme di ciliegia nella spazzatura sto uccidendo un albero e che se stasera non faccio sesso non protetto con la mia ragazza in potenza sto uccidendo un bambino?
ogni mio spermatozoo contiene quella "possibilità di vita".

Ghostkonrad
02-08-2009, 18.22.13
Ti pare che Ciccio risponderà dopo essere stato confutato con argomenti logici e solidi? :asd:

gaz_berserk.
02-08-2009, 18.47.33
una donna stuprata per esempio ha il diritto di non far nascere il figlio di una violenza inaudita senza sentirsi dire da un fanatico noooo sacrilegio -_-'


come ho gia avuto modo di dire, la posizione della chiesa in questo campo è coerente con se stessa.


si sono coerenti quando vogliono loro...
perchè non hanno condannato il fattaccio immorale scomunicando berlusconi che va a troie? e magari hanno abortito per non partorire un berluschino illegittimo :asd:

oppure perche non scomunicano i preti pedofili?

siamo sempre al solito punto





Qualcuno dovrebbe ammazzare anche questi cattolici, visto che sono degli aborti.

Ho offeso qualcuno? non me ne frega niente, ci avete rotto il cazzo.


forse non l'avrei detto come te ma il succo del discorso è quello

boys
02-08-2009, 20.37.40
gaz quello che hai scritto in alto e' accaduto quest inverno in brasile quando una bambina di tipo 10 anni , dopo essere stata violentata dallo zio rimase incinta e i medici , dato che c erano alti rischi x la bambina la fecero abortire , ovviamente furono scomunicati ...
non so' se ne eravate a conoscenza ma all epoca mi stupi' molto :P
e comunque da chi farebbe prendere l aids a tutto il mondo perche' considera il preservativo una cosa sbagliata , non mi aspetto cose intelligenti :P

Brinley
02-08-2009, 20.40.14
raga quello che dico è che l'ovulo fecondato ha la possibilità di diventare vita. lo spermatozzoo, così com'è, no. Dopo che è avvenuta la fecondazione nasce la vita, non prima, non dopo. quando l'ovulo viene fecondato si crea la possibilità di vita. e si, fallen, rispondo anche a te :)

gaz_berserk.
02-08-2009, 20.48.04
gaz quello che hai scritto in alto e' accaduto quest inverno in brasile quando una bambina di tipo 10 anni , dopo essere stata violentata dallo zio rimase incinta e i medici , dato che c erano alti rischi x la bambina la fecero abortire , ovviamente furono scomunicati ...
non so' se ne eravate a conoscenza ma all epoca mi stupi' molto :P
e comunque da chi farebbe prendere l aids a tutto il mondo perche' considera il preservativo una cosa sbagliata , non mi aspetto cose intelligenti :P

non l'avevo sentito Fonte?


raga quello che dico è che l'ovulo fecondato ha la possibilità di diventare vita. lo spermatozzoo, così com'è, no. Dopo che è avvenuta la fecondazione nasce la vita, non prima, non dopo. quando l'ovulo viene fecondato si crea la possibilità di vita. e si, fallen, rispondo anche a te :)

anche l'ovulo fecondato di una donna stuprata può dare vita non per questo è giusto che il figlio di una violenza nasca

Di0
02-08-2009, 20.50.30
si sono coerenti quando vogliono loro...
perchè non hanno condannato il fattaccio immorale scomunicando berlusconi che va a troie? e magari hanno abortito per non partorire un berluschino illegittimo :asd:

oppure perche non scomunicano i preti pedofili?

siamo sempre al solito punto


Be', calma: a questo giro mi trovo a dover difendere la coerenza della Chiesa, come entità politica: la scomunica è sempre stata usata, da quando esiste e andiamo indietro di secoli, come arma politica da parte del Papa. Come mezzo per delegittimare l'operato di un sovrano, di un politico o di chiunque altro. Ed è stata, in passato, l'arma più forte di cui disponeva la cosiddetta Santa Sede. Non è mai stata una classifica di "Buoni Cristiani" e "Cattivi Cristiani", quella è un'interpretazione un po' semplicistica: questo quindi spiega perché "l'assassino" non ha alcun motivo per essere scomunicato, né il prete pedofilo, perché non sono in un contrasto politico con il Papato e quindi, anche se magari il Papa ne può disprezzare le azioni (diamo per scontato per un solo momento, la buona fede del Papa, cosa su cui non ipotecherei una bicicletta), non sono comunque passibili di scomunica, perché il significato è completamente diverso.
La chiesa, in tempi moderni, si è schierata contro l'aborto e ha intrapreso una vera e propria campagna politica (in Italia, che cazzo c'entrano, sono d'accordo) contro l'aborto, campagna politica che va ormai avanti da decenni.
Ebbene, nell'ottica di una lotta politica che coinvolge anche lo Stato del Vaticano, la scomunica come ultima risorsa nei confronti dei suoi avversari è estramente coerente, e in tutto questo discussioni sul rispetto della vita non c'entrano assolutamente nulla e sono certamente l'ultimo degli aspetti che interesseranno all'intelligenzia Vaticana. Credere diversamente è piuttosto ingenuo.

boys
02-08-2009, 21.01.17
non l'avevo sentito Fonte?



anche l'ovulo fecondato di una donna stuprata può dare vita non per questo è giusto che il figlio di una violenza nascaguarda, lo lessi su metro o leggo mesi fà, sicuramente non avevo dubbi che fosse una notizia che avrebbe avuto poco spazio...:P
tra l altro tutto il topic non l ho letto e anzi avevo paura di essere old...:asd:

gaz_berserk.
02-08-2009, 21.01.32
Be', calma: a questo giro mi trovo a dover difendere la coerenza della Chiesa, come entità politica: la scomunica è sempre stata usata, da quando esiste e andiamo indietro di secoli, come arma politica da parte del Papa. Come mezzo per delegittimare l'operato di un sovrano, di un politico o di chiunque altro. Ed è stata, in passato, l'arma più forte di cui disponeva la cosiddetta Santa Sede. Non è mai stata una classifica di "Buoni Cristiani" e "Cattivi Cristiani", quella è un'interpretazione un po' semplicistica: questo quindi spiega perché "l'assassino" non ha alcun motivo per essere scomunicato, né il prete pedofilo, perché non sono in un contrasto politico con il Papato e quindi, anche se magari il Papa ne può disprezzare le azioni (diamo per scontato per un solo momento, la buona fede del Papa, cosa su cui non ipotecherei una bicicletta), non sono comunque passibili di scomunica, perché il significato è completamente diverso.
La chiesa, in tempi moderni, si è schierata contro l'aborto e ha intrapreso una vera e propria campagna politica (in Italia, che cazzo c'entrano, sono d'accordo) contro l'aborto, campagna politica che va ormai avanti da decenni.
Ebbene, nell'ottica di una lotta politica che coinvolge anche lo Stato del Vaticano, la scomunica come ultima risorsa nei confronti dei suoi avversari è estramente coerente, e in tutto questo discussioni sul rispetto della vita non c'entrano assolutamente nulla e sono certamente l'ultimo degli aspetti che interesseranno all'intelligenzia Vaticana. Credere diversamente è piuttosto ingenuo.

esatto è quello che stavo dicendo se sei amico della chiesa anche se fai cose contro la morale cristiana non vieni scomunicato





si sono coerenti quando vogliono loro...
perchè non hanno condannato il fattaccio immorale scomunicando berlusconi che va a troie? e magari hanno abortito per non partorire un berluschino illegittimo :asd:

oppure perche non scomunicano i preti pedofili?

siamo sempre al solito punto



mi quoto

FALLEN_ANGEL_664
02-08-2009, 21.10.31
raga quello che dico è che l'ovulo fecondato ha la possibilità di diventare vita. lo spermatozzoo, così com'è, no. Dopo che è avvenuta la fecondazione nasce la vita, non prima, non dopo. quando l'ovulo viene fecondato si crea la possibilità di vita. e si, fallen, rispondo anche a te :)

Io avevo posto un paio di domande in più. -_-'

Neanche l'ovulo fecondato di per sè è in grado di maturare. A volte anche se lasciato maturare non riesce nel suo cammino. Per poter diventare una persona ha bisogno di un utero ove crescere, nutrimento e che non intercorra un aborto.

Facciamo ordine:

Tesi: un ovulo fecondato è un uomo
Considerazioni: l'ovulo fecondato è in grado di diventare uomo quindi è uomo

Controconsiderazioni:
-se è in grado di diventare uomo vuol dire che non è uomo; non puoi diventare qualcosa se sei già qualcosa
-perchè un ovulo fecondato è uomo in potenza mentre un ovulo in procinto di fecondarsi non lo è? In quale momento della fecondazione l'ovulo e lo spermatozoo formano l'uomo? Se l'ovulo fecondato è in potenza un uomo, lo spermatozoo e l'ovulo sono in potenza ovuli fecondati, le sostanze nutritive che andranno a formare spermatozoo ed ovulo sono in potenza ovulo e spermato quindi in potenza ovulo fecondato quindi uomo? Insomma, la saluto la pasta o no? Sono già un assassino perchè in potenza posso uccidere qualcuno?

Attendendo nell'ombra,
FALLEN ANGEL 664

gaz_berserk.
02-08-2009, 23.44.01
Io avevo posto un paio di domande in più. -_-'

Neanche l'ovulo fecondato di per sè è in grado di maturare. A volte anche se lasciato maturare non riesce nel suo cammino. Per poter diventare una persona ha bisogno di un utero ove crescere, nutrimento e che non intercorra un aborto.

Facciamo ordine:

Tesi: un ovulo fecondato è un uomo
Considerazioni: l'ovulo fecondato è in grado di diventare uomo quindi è uomo

Controconsiderazioni:
-se è in grado di diventare uomo vuol dire che non è uomo; non puoi diventare qualcosa se sei già qualcosa
-perchè un ovulo fecondato è uomo in potenza mentre un ovulo in procinto di fecondarsi non lo è? In quale momento della fecondazione l'ovulo e lo spermatozoo formano l'uomo? Se l'ovulo fecondato è in potenza un uomo, lo spermatozoo e l'ovulo sono in potenza ovuli fecondati, le sostanze nutritive che andranno a formare spermatozoo ed ovulo sono in potenza ovulo e spermato quindi in potenza ovulo fecondato quindi uomo? Insomma, la saluto la pasta o no? Sono già un assassino perchè in potenza posso uccidere qualcuno?


Fallen dopo aver letto sta cosa alle 23.43 mi è venuto sonno :asd:

comq sono daccordo con te :birra:

Maharet
03-08-2009, 10.59.30
dai, che risposta.. -.- quelle cellule nn hanno la potenzialità di crescere ed amare

Quindi ogni volta che ti masturbi commetti genocidio?

karuga
03-08-2009, 11.04.32
Dopo che è avvenuta la fecondazione nasce la vita, non prima, non dopo.

MA DICO......!!!!!!!!!!????????[I]@[]????**é??!!!!!!!!!!!!!!!!ç@§[]#

Se stato tu a parlare di possibilità di vita.
STAI PARLANDO DI POSSIBILITA' DI VITA e io voglio una risposta a questa domanda

Vogliamo dunque parlare della contraddizione nel dire ciò ma negare che spermatozoi e ovuli [anzi cellule ovulo] sono "possibilità di vita"?

Matt
03-08-2009, 15.12.43
Piccola nota a margine.
So benissimo che un tema come questo può sfociare in qualche battibecco.
Ma vi chiedo di non metterla sul personale.
Per due motivi: non aggiungete nulla ad una discussione che può rivelarsi interessante. Questo tipo di offese sono da bambini che, ad un certo punto, decidono di essere nel giusto e non ascoltare più l'altro.
Sapete benissimo che nessuna delle due parti cambierà idea. Chi è cattolico continuerà a pensare che l'aborto è un abominio. Chi non lo è, rivendica tale diritto.
Ma, perfavore, continuate a discutere. Civilmente. :birra:

Vorrei discutere, ma non ho la forza, l'ho persa da troppo tempo combattendo contro gli integralisti e le sette religiose, veramente il mio è un commento superficiale, ma riflette perfettamente cosa penso della situazione.


:roll3:


Comunque vorrei dedicare la prima strofa di una famosa canzone dei sanculamo (da voi ingiustamente denigrati in altro topic) a queste temibili minacce della chiesa:

"M'hanno scomunicato
non so manco che vordì
sarà forse perché
co' l'acqua santa c'ho fatto er bidé"

Mi dispiace, ma i San Culamo non esistono più da quando sono stati scomunicati da Wikipedia :teach:

funker
03-08-2009, 15.55.22
In ogni caso c'è da essere felici, erano anni che cercavo un modo facile per farmi togliere dalle liste dei battezzati in chiesa. La scomunica sarebbe un'uscita in grande stile.

Ho deciso, andrò a distribuire quelle pillole fuori dalle medie. :sisi:

O magari ne sintetizzerò una versione in lecca-lecca.
Per le più giovani.

Angus_McGyver
03-08-2009, 15.57.07
lecca-lecca. Per le più giovani.
So cos'hai in mente :sagace:

Angus McHupachups

funazza
03-08-2009, 15.58.47
RU486: ti fa abortire e scomunicare. E poi? Ti porta anche la colazione a letto? (Elisabetta Belotti)

Matt
03-08-2009, 16.41.57
guarda che anche quando ti gratti il culo ammazzi centinaia di cellule, non per questo ti si condanna per strage

Destino, sei l'unica persona che conosco che certe volte vorrei prendere a cazzotti ad altre congratularmi per i tuoi punti di vista :roll3:

DIAZE
03-08-2009, 16.48.36
che forum di fottutissimi atei/dissacratori/antiberlusconiani/bastardi!

Vi adoro

:heart:

Alborosso
03-08-2009, 16.54.17
che forum di fottutissimi atei/dissacratori/antiberlusconiani/bastardi!

Vi adoro

:heart:

POTERE AL FORUM !! MULTIPLAYER DI TUTTO IL MONDO UNITEVI !! :asd:

Cocitu
03-08-2009, 16.55.26
gaz quello che hai scritto in alto e' accaduto quest inverno in brasile quando una bambina di tipo 10 anni , dopo essere stata violentata dallo zio rimase incinta e i medici , dato che c erano alti rischi x la bambina la fecero abortire , ovviamente furono scomunicati ...
non so' se ne eravate a conoscenza ma all epoca mi stupi' molto :P
e comunque da chi farebbe prendere l aids a tutto il mondo perche' considera il preservativo una cosa sbagliata , non mi aspetto cose intelligenti :P

quando citate le fonti, almeno documentatevi bene.

il vescovo che scomunicò medici madre e bambina (ma mi pare che la bambina non venne scomunicata) venne ripreso dal vaticano, e venne tacciato di aver esagerato.

a volte la chiesa può esprimere giudizi che sono sicuro che a molti stupiranno, visto che sono in grado di leggere i giornali solo nelle parti che a loro interessano


CITTÀ DEL VATICANO - Prima di pensare alla scomunica di medici e familiari della bambina brasiliana che ha abortito due gemelli concepiti in seguito allo stupro da parte del patrigno, «era necessario e urgente salvaguardare la sua vita innocente». Monsignor Rino Fisichella esprime così perplessità sulla decisione dei vescovi brasiliani. Dalle colonne dell'Osservatore romano, il presidente della Pontificia accademia per la Vita accusa il vescovo di Recife, sostenitore della scomunica, di avere espresso sulla vicenda «un giudizio che pesa come una mannaia».

«GIUDIZIO COME MANNAIA» - Una storia di «quotidiana violenza», quella della bambina ripetutamente violentata, che - sottolinea Fisichella - ha guadagnato le pagine dei giornali solo perché l'arcivescovo di Olinda e Recife si è affrettato a dichiarare la scomunica per i medici che l'hanno aiutata a interrompere la gravidanza e che «sarebbe passata inosservata se non fosse stato per lo scalpore e le reazioni suscitate dall'intervento del vescovo». La bambina - scrive il presidente dell'Accademia per la vita, il cui intervento segue quello della conferenza episcopale brasiliana che nega la stessa efficacia della scomunica - «doveva essere in primo luogo difesa» e «prima di pensare alla scomunica - ha aggiunto l'esponente vaticano - era necessario e urgente salvaguardare la sua vita innocente e riportarla a un livello di umanità di cui noi uomini di Chiesa dovremmo essere esperti annunciatori e maestri». «Così non è stato - ha proseguito il prelato - e, purtroppo, ne risente la credibilità del nostro insegnamento che appare agli occhi di tanti come insensibile, incomprensibile e privo di misericordia. Vero - ammette poi - Carmen portava dentro di sè altre vite innocenti come la sua, anche se frutto della violenza, e sono state soppresse; ciò, tuttavia - conclude Fisichella - non basta per dare un giudizio che pesa come una mannaia».

Maharet
03-08-2009, 17.04.31
@Cocitu: come mai pero' nel caso della RU486 il giudizio non pesa come una mannaia ma va altresi' distribuito senza distinzioni di sorta?

DIAZE
03-08-2009, 17.11.23
Sì, allora la mia sacca scrotale è una fabbrica di universi, ogni mia eiaculazione "fuori bersaglio" (e, cazzo, sono tante) è un genocidio.
Sono Dio, in pratica.

http://www.fohguild.org/forums/attachments/screenshots/117868d1249141163-animated-gif-thread-229882_f.gif

sei peggio di Hitler

Cocitu
03-08-2009, 17.16.26
@Cocitu: come mai pero' nel caso della RU486 il giudizio non pesa come una mannaia ma va altresi' distribuito senza distinzioni di sorta?

guarda che la somunica non è mica un atto che si recapita con una raccomandata AR.

quando riguarda situazioni generali, la scomunica, si pone in essere per coloro che soddisfano i criteri verso cui la stessa si attiva.
ma, se uno si sentisse di non avere colpe e la scomunica venisse ritenuta eccessiva, può sempre chiedere il perdono.

il diritto canonico, dice che per l'aborto, la scomunica è automatica.
In pratica, che lo pone in essere è fuori dalla chiesa.

ma, in alcuni casi può essere perdonato.


Scomunica Latae sententiae

È scomunicato automaticamente:

chi ricorre all'aborto ottenendo l'effetto voluto e chi procura tale aborto (can. 1398); attualmente la remissione di questa scomunica è stata riservata al vescovo, il quale può decidere se e quali sacerdoti hanno l'autorizzazione per rimetterla;

Maharet
03-08-2009, 17.18.04
Non e' questa la domanda che ti ho fatto. So cosa dice il diritto canonico.

Cocitu
03-08-2009, 17.30.50
Non e' questa la domanda che ti ho fatto. So cosa dice il diritto canonico.

allora io non riesco a capire cosa intendi.

in quel caso, da me citato il vescovo scomunicante è stato taciato di essere "poco Cristiano" nei suoi intenti da parte di uno dei capi della chiesa.

la scomunica, colpirà quanti soddisferanno i criteri di attivazione ella stessa, ma, se uno ritenesse di essere nel giusto, può sempre chiedere che questa venga rimessa.

in questo caso non è l'espressione di un giudizio, ma un semplice ricordare, da parte della chiesa, che chi ricorre all'aborto è fuori dalla stessa.

Un buon cristiano, questo problema non se lo pone neanche, non lo fa e basta.

a mio parere, il casino più grosso, lo fanno quanti si incazzano oltremodo per la posizione, coerente con se stessa, presa dalla chiesa.

se poi, la mancanza di coerenza sta nel fatto che altri soggetti che abbiano posto in essere comportamenti ripugnanti non abbiano avuto pene così drastiche è un'altra cosa.
ed uno dei motivi, per cui, io da buon cristiano non vado in chiesa da decenni, se non per prendere dei sacramenti

ginkobilobav2
03-08-2009, 17.32.57
a volte la chiesa può esprimere giudizi che sono sicuro che a molti stupiranno, visto che sono in grado di leggere i giornali solo nelle parti che a loro interessano

una coerenza guarda....micidiale

quindi dici che nel giornale le dichiarazioni del papa su aborto, preservativo e pillola sono riviste e ricorrette?
e io che mi basavo sulle dichiarazioni del Santo Padre, sulla presunzione, sull'accumulo di denaro, sullo spreco, sui rigiri della chiesa perpetrati attraverso il servizio civile nazionale

sia dannata la mia coscienza sporca, è ovvio che il Signore voglia la morte di milioni di persone e vieti le pippe....ha senso, certo, nella sacralità della vita come espressione della paura di non esistere...un sentimento un pò troppo umano per appartenere a Dio. Ma queste cose i teologi le evitano come la peste.


Questa non è coerenza della chiesa. Spendere l'1 per mille di ciò che si ha non è carità cristiana. Alla chiesa permetterei la coerenza se fosse coerente.
Ho sperato che questo papa lo fosse per tutti quelli che pregando una volta all'anno si sentono esseri umani migliori degli altri e si sentono deresponsabilizzati rispetto a quanto accade nel mondo. L'ho sperato davvero.
Questa è coerenza pubblicitaria integrata nel sistema pastatalfamiliarcattolico.

Di certo più colpevole di una chiesa che funziona nel radicamento burocratico e politico c'è solo il sistema politico che l'ha permesso. Quindi possono dire e fare quel che vogliono. Ma prima di considerare minimamente pertinente un qualsiasi articolo antiabortista o antipreservativo devo diventare Megatron. Perchè solo uno veramente cattivo può pensare di far soffrire il prossimo per convincersi che ci sia una legge universale a difenderlo...solo lui...l'eletto.

Cocitu
03-08-2009, 17.41.30
una coerenza guarda....micidiale

quindi dici che nel giornale le dichiarazioni del papa su aborto, preservativo e pillola sono riviste e ricorrette?
e io che mi basavo sulle dichiarazioni del Santo Padre, sulla presunzione, sull'accumulo di denaro, sullo spreco, sui rigiri della chiesa perpetrati attraverso il servizio civile nazionale

sia dannata la mia coscienza sporca, è ovvio che il Signore voglia la morte di milioni di persone e vieti le pippe....ha senso, certo, nella sacralità della vita come espressione della paura di non esistere...un sentimento un pò troppo umano per appartenere a Dio. Ma queste cose i teologi le evitano come la peste.


Questa non è coerenza della chiesa. Spendere l'1 per mille di ciò che si ha non è carità cristiana. Alla chiesa permetterei la coerenza se fosse coerente.
Ho sperato che questo papa lo fosse per tutti quelli che pregando una volta all'anno si sentono esseri umani migliori degli altri e si sentono deresponsabilizzati rispetto a quanto accade nel mondo. L'ho sperato davvero.
Questa è coerenza pubblicitaria integrata nel sistema pastatalfamiliarcattolico.

Di certo più colpevole di una chiesa che funziona nel radicamento burocratico e politico c'è solo il sistema politico che l'ha permesso. Quindi possono dire e fare quel che vogliono. Ma prima di considerare minimamente pertinente un qualsiasi articolo antiabortista o antipreservativo devo diventare Megatron. Perchè solo uno veramente cattivo può pensare di far soffrire il prossimo per convincersi che ci sia una legge universale a difenderlo...solo lui...l'eletto.


anche tu mi sa che sei uno di quelli che legge solo quello che vogliono sentirsi dire.

leggi un pochino tutto di quello che ho scritto e non fermarti solo alle figure

Di0
03-08-2009, 19.24.14
guarda che anche quando ti gratti il culo ammazzi centinaia di cellule, non per questo ti si condanna per strage

Be', però dire che un ovulo fencondato non sia in qualche modo diverso delle cellule epiteliali del tuo buco di culo, è una forzatura tanto stridente quanto quella di chi dichiara assassini e boia quelli che praticano l'aborto.
Sono due posizioni tanto estreme, quanto probabilmente sbagliate.
Un ovulo fecondato è un'entità biologica a sé stante, col suo proprio DNA, differente da quello del corpo ospite.
E' vita? Non lo so, non so come definirei vita: come un essere capace di svolgere le proprie funzioni vitali in autonomia? Forse.
Come un'ente biologico indipendente ed unico? Forse.
In ogni caso, l'aborto è qualcosa che impedisce ad un bambino ben definito di nascere, non un generico bambino, ma uno ben specifico con un codice genetico già formato, questo bisogna ammetterlo ed è di questo che si parla. Sarebbe ipocrita pensare il contrario, nascondere le proprie paure con un "è come grattarsi il culo", queste posizioni mi fanno tanta paura un pizzico di raccapriccio, come quelle degli antiabortisti.

Io sono per una via di mezzo: si impedisce ad un bambino di nascere, è qualcosa di grosso, non una cavolata. Detto ciò, questo rende qualcuno una assassino? Nient'affatto, ognuno è proprietario del proprio corpo e ha il diritto di decidere cosa vi deve crescere dentro, sconvolgendolo e traendovi il necessario nutrimento attraverso la suzione delle sostanze vitali.
Al pari di come si potrebbe curare il verme solitario con degli antibiotici.
Io sono a favore del suicidio assistito per chiunque, non solo per chi sta male, chiunque ha il diritto di richiedere l'assistenza della società per una morte dignitosa e indolore, se lo ritiene opportuno.
La stessa libertà nella gestione del proprio corpo si applica nel caso dell'embrione: e non perché non sia o non sarà vita, ma perché il diritto a poter decidere cosa succede all'interno del proprio corpo è un diritto superiore a questo, non si può obbligare una madre a crescere un parassita, anche se questo parassita ha le caratteristiche genetiche di un futuro essere umano.

gaz_berserk.
03-08-2009, 19.27.59
Io sono per una via di mezzo: si impedisce ad un bambino di nascere, è qualcosa di grosso, non una cavolata. Detto ciò, questo rende qualcuno una assassin? Nient'affatto, ognuno è proprietario del proprio corpo e ha il diritto di decidere cosa vi deve crescere dentro, sconvolgendolo e traendovi il necessario nutrimento attraverso la suzione delle sostanze vitali.

nessuna ha mai detto che è una cazzata
ma da li a farne una questione religiosa ce ne corre...

vabbeh la chiesa scomunica anche per cose più irrilevanti :asd:

Di0
03-08-2009, 19.32.24
ma da li a farne una questione religiosa ce ne corre...


Be', la questione religiosa c'è eccome, anzi mi sembra una questione religiosa più sensata questa che tante altre cazzate, come hai detto tu.
Ammesso ciò, basterebbe trovare il coraggio di rispondere alle questioni religiose con una sonora pernacchia, ecco tutto.
Ammettere il problema, analizzarlo, risolverlo o ignorarlo, ma mai ignorarlo a monte. :D

gaz_berserk.
03-08-2009, 19.34.48
Be', la questione religiosa c'è eccome, anzi mi sembra una questione religiosa più sensata questa che tante altre cazzate, come hai detto tu.
Ammesso ciò, basterebbe trovare il coraggio di rispondere alle questioni religiose con una sonora pernacchia, ecco tutto.
Ammettere il problema, analizzarlo, risolverlo o ignorarlo, ma mai ignorarlo a monte. :D

sono daccordo sulla pernacchia finale :asd: solo dopo aver analizzato il problema :)

destino
03-08-2009, 19.44.19
Be', però dire che un ovulo fencondato non sia in qualche modo diverso delle cellule epiteliali del tuo buco di culo, è una forzatura tanto stridente quanto quella di chi dichiara assassini e boia quelli che praticano l'aborto.


alt, si era parlato prima di vita in potenza e che la difesa della vita era qualcosa che occorreva assolutamente fare.
Beh ma per vita in potenza, come già fatto notare, si può intendere tutto, dall'embrione a appunto le cellule della tua pelle, basta vedere che processo occorre seguire, nel caso delle cellule del culo queste vanno trattate in laboratorio per trasformarle in cellule embrionali e poi inserite dentro una donna per 9 mesi.

Come vedi in potenza anche quelle cellule li sono esseri umani (tuoi cloni tra l'altro :asd:, ogni volta che ti gratti il culo ammazzi centinaia di te stesso :asd: )

Di0
03-08-2009, 19.50.44
Sì vabbe', Destì: ora vuoi fare l'avvocato del diavolo a tutti i costi, come detto un ragionamento simile è un'estrema forzatura del discorso, siamo ai limiti del sofismo se non oltre. Oltretutto, le cellule del culo possono essere centinaia di te stesso, l'embrione è un altro. C'è una bella differenza, se la vuoi prendere in considerazione in quella maniera.
Detto ciò, chissenefrega, se anche mi dimostrassero scientificamente che l'aborto è l'uccisione di un bambino (cosa che forse, in senso molto lato, è), farei spallucce e sarebbe solo il secondo o terzo buon motivo per rimpiangere di non aver studiato ginecologia. :asd:

destino
03-08-2009, 19.57.06
infatti è un sofismo bello e buono, si usa appunto un esempio assurdo per far capire quanto sia poco sensato considerare vita umana un essere unicellulare :asd:

Di0
03-08-2009, 19.59.00
Ah ok, ora ho capito cosa volevi dire. :D

DIAZE
03-08-2009, 20.02.18
No per fare sofismi ma a dire il vero un embrione non è un essere unicellulare...


:look:

Di0
03-08-2009, 20.13.52
NAS: Nucleo AntiSofismi. :asd: