PDA

Visualizza versione completa : Travaglio o non Travaglio?



contessa
31-07-2009, 09.52.28
Non voglio infangare topic di altri andando troppo OT
quindi ne apro uno tutto mio :red:

Premesso che non ho nulla contro quest' uomo anzi ...più parla meglio è:
Prendo una frase a caso dall'articolo:
Travaglio:«È giunta notizia delle dimissioni di Cristiano Di Pietro dall’Italia dei Valori per un paio di semplici raccomandazioni: un gesto di grande dignità».
(http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=370747)"Una dignità mai vista: le dimissioni erano finte, Cristiano si era dimesso dal partito ma non da consigliere provinciale, si tenne cioè carica e stipendio;.."


Questa è merda che si aggiunge alla merda già esistente oppure no?
Tutto quello che dice Travaglio è oro che cola?
Travaglio è imparziale oppure qualche sfumatura politica ce l'ha?
Vorrei sapere il vostro parere a riguardo

Ape_Africanizzata
31-07-2009, 10.20.29
E' chiaramente schierato con l' Italia dei valori
Detto questo, per quello che mi riguarda è solo un discreto giornalista, non merita di essere idolatrato nè di essere demonizzato troppo

funker
31-07-2009, 11.02.35
Tutto quello che dice Travaglio è oro che cola?


http://www.squirex.com/others/NO.png

contessa
31-07-2009, 11.54.10
Funker hai le lettere della tua tastiera in sciopero ultimamente?
Son rimaste solo la N e la O a lavorare ...incazzose più che mai :asd:

ginkobilobav2
31-07-2009, 11.56.53
si passa dal pretendere correttezza assoluta al permettere comportamenti criminali col sorriso in faccia

grifis
31-07-2009, 11.58.00
Tutto quello che dice Travaglio è oro che cola?


Sicuramente non è merda fumante come quella del giornalista che ha scritto quell'articolo.:asd: A parte questo, Travaglio è uno dei migliori giornalisti italiani, che supporta sempre con i dati le proprie tesi. Certo, non è infallibile, ogni tanto canna, ma è interessante notare che ad ogni errore di Travaglio tutti a scagliarcisi contro e a sbavare come cani rabbiosi, dimostrando a mio modo di vedere solo quanto sono piccoli al confronto.:asd:

Daniel_san
31-07-2009, 12.52.06
Travaglio è un pungolo ma dovrebbero essercene altrettanti per tutte le compagini politiche, si farebbe in questo modo una bella pulizia mediatica.

Purtroppo gli antagonisti dei vari Travaglio e Grillo sono una patetica e deprimente schiera di lacché.

contessa
31-07-2009, 13.03.15
Sicuramente non è merda fumante come quella del giornalista che ha scritto quell'articolo.:asd: A parte questo, Travaglio è uno dei migliori giornalisti italiani, che supporta sempre con i dati le proprie tesi. Certo, non è infallibile, ogni tanto canna, ma è interessante notare che ad ogni errore di Travaglio tutti a scagliarcisi contro e a sbavare come cani rabbiosi, dimostrando a mio modo di vedere solo quanto sono piccoli al confronto.:asd:

Grifis l'hai letto almeno l'articolo?
La frase che ho scelto io non era argomento principale dell'articolo linkato e risaliva a dicembre ... le altre sono un po' un riassunto di svariati mesi...in tutto questo tempo non ho visto alcun topic aperto qui a riguardo o sbaglio?

Eppure si parla di immoralità, di illegalità ..ma certe cose meglio ignorarle.
La merda a cui mi riferisco io, che si aggiunge a tutte le altre, è riferita a Di Pietro semmai (ma ci vorrebbe un topic a parte pure per quello :asd:... che ovviamente non aprirà nessuno ... meglio continuare ad ignorare e credere a colui che ha sbiancato mezza Italia, vero?)
Travaglio sarà sicuramente un bravo giornalista e non ha commesso alcun errore in questo caso ma il soggetto che cerca di difendere sì ... e questa è la solita mentalità italiana che mette da parte la moralità per difendere i propri interessi e la propria parte politica giudicando di poco valore i propri errori.

HanSolo
31-07-2009, 13.06.29
travaglio e' un grande giornalista e come detto e' sempre ben documentato sulle questioni.secondo me ha solo un difetto:in determinate occasioni si vuol sentire "protagonista".condivido tantissime cose del suo pensiero e le sue argomentazioni,ma certe volte mi rimane stucchevole quando rimarca certi avvenimenti politici.comunque di persone con le palle cosi e che non hanno paura di esporre i loro ideali e argomenti se ne trovano veramente poche in questo paese e lui e' uno di questi che bene o male ci mette sempre la faccia.

Maharet
31-07-2009, 13.06.37
Purtroppo gli antagonisti dei vari Travaglio e Grillo

Beh insomma io non sono una fan accanita di Travaglio, manco un po'. Ma accostarlo a grillo significa proprio sputargli in faccia, eh. Dopo aver masticato carne di topo morto mischiato a tabacco.

aries
31-07-2009, 13.08.44
micromega - micromega-online 31.12.2008 - Cristiano Di Pietro, dimissioni sbagliate (http://temi.repubblica.it/micromega-online/31122008-cristiano-di-pietro-dimissioni-sbagliate/)

Secondo me, se leggi bene, ma davvero bene, lo capisci l'obiettivo di Facci, eh.

ginkobilobav2
31-07-2009, 13.13.16
beh dicendo che tutto è merda e che anche prodi fa la cacca siamo arrivati con la Mafia a Milano. Sarebbe l'ora di fare le differenze tra crimini, responsabilità e meriti. Sarebbe davvero l'ora visto che questa è l'unica vera colpa a cui un certo tipo di sinistra a pienamente contribuito.
Tutti sullo stesso livello, tutt'apposto, siamo tutti una grande famiglia, siamo italiani, siamo eroi, alla fine non va tanto male, guarda in Somalia come vivono, eh ma gli americani non son mica santi han tirato la bomba, ci sono i poveri anche in india.

Certo che da noia che un Di Pietro faccia il duro e puro quando non lo è. Ma il fatto di nascondere le colpe è quello che distingue l'Italia dai paesi civilizzati....

Che Di Pietro sia PIENAMENTE integrato nel sistema di colpe e clientelismi italiano è ovvio visto che lo sono TUTTI. E metà popolazione italiana viaggia sul cugino in comune, lo zio portaborse, l'appaltpo truccato. Gente che si permette di insultare un politico e difenderne un altro per le stesse cose che pratica tutti i giorni tentando di fottere il vicino.

Mi spiace ma incolpare i gregari quando si è in un popolo così' con un presindente cosà non mi smuove nulla. La presenza del Giornale e dei suoi articoli legittima sia l'estrema destra sia l'estrema sinistra. Non che mi faccia piacere ma dentro di me tendo a mantenere un minimo di congruenza critica. Giusto per non vivere in fuga dalla realtà.

funker
31-07-2009, 13.16.47
Basta coi paraculismi, a me Travaglio piace e vorrei che il "suo" metodo divenisse cosa comune. Quello che scrive non sarà oro colato, poiché è un umano e come tale può commettere errori. Però, mentre a lui si chiede di essere impeccabile, alle persone che mette sotto inchiesta si perdona tutto.

Strano eh?

aries
31-07-2009, 13.28.59
Basta coi paraculismi, a me Travaglio piace e vorrei che il "suo" metodo divenisse cosa comune. Quello che scrive non sarà oro colato, poiché è un umano e come tale può commettere errori. Però, mentre a lui si chiede di essere impeccabile, alle persone che mette sotto inchiesta si perdona tutto.

Strano eh?

È più che altro un suo "errore" di comunicazione. Io lo capisco, a me piace pure, però era palese che agli italiani non piacesse. Richiede un livello culturale superiore alla media: non tanto nei contenuti (sì, anche in quelli, ma non è il mio punto), ma proprio nello "stile di comunicazione". Il saputello, quello che non perdona nulla, il fiscalino, agli italiani sta sul cazzo. Non so se per invidia, per immedesimazione con chi non è perfetto, se per il fastidio che provoca squalificando tutte le figure in cui si vorrebbe riporre la propria fede, ma sta sul cazzo. E gli si perdona molto meno di quanto non si faccia con le sue "vittime". Se critichi gli altri, specie se lo fai col ghigno infame stampato in faccia e ritagliandoti una figura a metà fra giornalismo e satira, tu devi essere impeccabile, e ogni minima imprecisione diventa la scusa per screditare portando tutto allo stesso piano di merda, giustificando gli altri e perdendo di vista le proporzioni.

Io capisco cosa lo muove, e ripeto lui mi piace, ma è un meccanismo inevitabile.
Con le dovute proporzioni e differenze fai lo stesso anche tu con la Chiesa, eh :D

contessa
31-07-2009, 13.33.18
micromega - micromega-online 31.12.2008 - Cristiano Di Pietro, dimissioni sbagliate (http://temi.repubblica.it/micromega-online/31122008-cristiano-di-pietro-dimissioni-sbagliate/)

Secondo me, se leggi bene, ma davvero bene, lo capisci l'obiettivo di Facci, eh.

L'obiettivo di Facci è facilmente intuibile
A me infatti interessa andare oltre e non dar spazio alla politica del divide et impera che piace tanto a politici e giornalisti
A me interessa sapere come viene visto da altri l'articolo che ho postato
tutto qui :)

Ape_Africanizzata
31-07-2009, 13.52.09
Io capisco cosa lo muove


http://malaland.files.wordpress.com/2007/08/a-million-dollars.jpg

aries
31-07-2009, 13.58.01
Tu sì che hai capito tutto.

destino
31-07-2009, 14.07.43
Travaglio è un ottimo giornalista quando parla di quello di cui si informa, cioè cronaca giudiziaria, in quel campo attualmente è il miglior giornalista che la stampa italiana attuale presenta.
Il problema è quando parla di altro, ad esempio quando si mette a parlare di energia nucleare, quando si mette a parlare di intrighi di palazzo, quando cerca di fare i pagellini dei politici dimenticandosi ad hoc gli esponenti dell'italia dei valori.
In questi ultimi casi spesso corre il rischio di diventare una macchietta che sputa veleno contro la persona che odia profondamente nel suo cuore, Silvio Berlusconi.

Il problema è che molti lo apprezzano proprio quando ha questi toni da tribuno delle plebe, avendo in comune questo sentimento di odio, più che per le sue doti da giornalista.

Poi, per favore, non confrontiamo grillo con travaglio, da una parte abbiamo un saltimbanco da 4 lire che diverte la folla, dall'altra abbiamo un giornalista, mi permetto di dire che tra le 2 persone ci passano mari e monti di professionalità e serietà

Ape_Africanizzata
31-07-2009, 14.16.15
Tu sì che hai capito tutto.


Scusa, mi sembrava che Travaglio se ne fosse uscito con 10 libri negli ultimi due anni ma magari ho sognato tutto
Davvero, pensare che lavori solo per amore dell' informazione è molto ingenuo. Travaglio è uno molto bravo a raccontare fatti documentati, ma è altrettanto bravo a manipolarli a suo favore o a strumentalizzarli quando vuole dimostrare una qualche tesi.
Solamente che gli si da credito perchè l' Italiano medio è sempre alla ricerca di qualcuno con la faccia pulita da additare come salvatore

aries
31-07-2009, 14.18.41
Scusa, mi sembrava che Travaglio se ne fosse uscito con 10 libri negli ultimi due anni

Non sapevo che essere produttivi e ricevere un compenso se il proprio lavoro viene apprezzato fosse così condannabile.

Ape_Africanizzata
31-07-2009, 14.25.41
Non sapevo che essere produttivi e ricevere un compenso se il proprio lavoro viene apprezzato fosse così condannabile.

Per me è condannabile perchè me lo fa apparire come tutti gli altri, uno che appena può cavalca l'onda, scrivendo in alcuni casi libri che hanno un contenuto divulgativo sostituibile con un paio di pagine di wikipedia...ma d'altra parte come biasimarlo: lui si adegua alle richieste del suo pubblico, gli viene chiesto di parlare di berlusconi come il male peggiore e lui lo fa

aries
31-07-2009, 14.31.43
libri che hanno un contenuto divulgativo sostituibile con un paio di pagine di wikipedia

Mah.

Ape_Africanizzata
31-07-2009, 14.34.14
Mah.

Io non penso che per farsi una idea delle malefatte di Berlusconi sia necessario leggersi 5 libri di Travaglio, bastano un paio di pagine di wikipedia oltre ad una vita vissuta entro i confini del mondo.
Non è una provocazione, mi sembra solamente....boh, fai tu, banale

Daniel_san
31-07-2009, 14.41.34
Beh insomma io non sono una fan accanita di Travaglio, manco un po'. Ma accostarlo a grillo significa proprio sputargli in faccia, eh. Dopo aver masticato carne di topo morto mischiato a tabacco.

Li ho accomunati semplicemente perché Travaglio è una delle fonti primarie di Grillo, e perché sfrutta i canali mediatici di Grillo che hanno una forte seguito e una forte penetrazione.

Maharet
31-07-2009, 14.42.11
Li ho accomunati semplicemente perché Travaglio è una delle fonti primarie di Grillo, e perché sfrutta i canali mediatici di Grillo che hanno una forte seguito e una forte penetrazione.

Questo e' vero. Ed e' uno dei motivi per cui non stimo travaglio.

bejita
31-07-2009, 14.49.38
L'obiettivo di Facci è facilmente intuibile
A me infatti interessa andare oltre e non dar spazio alla politica del divide et impera che piace tanto a politici e giornalisti
A me interessa sapere come viene visto da altri l'articolo che ho postato
tutto qui :)

semplicemente che Facci è il Travaglio del giornale di Paolo Berlusconi, ruolo che si è ben tagliato negli ultimi 2 anni, e per cui son ben contento di leggere ambedue le facciate per non fermarmi solo al faccismo o al travaglismo, ma per avere la visione d'insieme dell'immensa fogna in cui dobbiamo vivere :teach:

aries
31-07-2009, 14.53.00
http://img504.imageshack.us/img504/5514/alcor002og2.jpg

funker
31-07-2009, 15.02.42
Nemmeno a me piace che Travaglio sia mediaticamente vicino a Grillo ma, fatemi capire, qual'è il problema se "sfrutta" i migliaia di lettori del suo blog?

Potenzia l'audience della sua rubrica Passaparola (che, con un nome così, non può che avere un unico obiettivo). A parte un discorso di immagine (come abbiamo visto c'è chi li considera affini, anche se tra i due passa un oceano) che è marginale e facilmente trascurabile, come si può non stimare uno che ha le palle di scrivere quello che scrive lui? C'è forse qualcuno, tra i giornalisti, che sta informando i cittadini in modo più efficace su temi caldissimi?

Daniel_san
31-07-2009, 15.03.31
http://img504.imageshack.us/img504/5514/alcor002og2.jpg

Genio :roll3:

destino
31-07-2009, 15.04.21
C'è forse qualcuno, tra i giornalisti, che sta informando i cittadini in modo più efficace di lui?

Gian Antonio Stella?

funker
31-07-2009, 15.05.53
Ce ne sono anche altri se è per questo, ma in quanti li conoscono? In quanti sentono, leggono, ascoltano le loro parole? Dove sta l'utilità di una notizia vera ma che nessuno legge?

Ape_Africanizzata
31-07-2009, 15.15.34
C'è forse qualcuno, tra i giornalisti, che sta informando i cittadini in modo più efficace su temi caldissimi?

Prendo questa tua frase perchè mi sembra significativa per capire lo stato attuale dell' informazione in italia.
Travaglio va valutato alla stregua dei giornalisti dei canali "istituzionali", quindi tutti i giornali finanziati dai partiti, o va valutato alla stregua dell' informazione che si può trovare su internet o su altri giornali meno conosciuti?
Perchè nel primo caso è certamente uno dei migliori, ma in un panorama di zerbinismo e compiacenza impressionante, nel secondo è soltanto un giornalista discreto con un ego troppo grande.



Ce ne sono anche altri se è per questo, ma in quanti li conoscono? In quanti sentono, leggono, ascoltano le loro parole? Dove sta l'utilità di una notizia vera ma che nessuno legge?

Però questo è un demerito di chi non si informa a dovere, non è un merito di Travaglio

funker
31-07-2009, 15.29.09
Travaglio non è un giornalista istituzionale, non lavora per alcun TG e i canali che utilizza per informare sono il web e una trasmissione televisiva "di nicchia".

Informare è diverso dal commercializzare la testata per cui si scrive. Internazionale è forse la rivista di più alto livello Italia, ma rimane circoscritta un tutto sommato piccolo nucleo di lettori. Ci sono moltissimi bravi giornalisti in Italia, ne leggo diversi e mi trovo concorde con buona parte delle cose che scrivono, ma non contribuiranno mai a cambiare la situazione proprio perché non arrivano alle orecchie di già di per sè non conosce la realtà politica italiana. Travaglio ci sta riuscendo, ed è un suo merito.

Maharet
31-07-2009, 15.34.33
Funk, una sola cosa: non e' compito dei giornalisti quello di cambiare le cose.

contessa
31-07-2009, 15.36.37
Travaglio non è un giornalista istituzionale, non lavora per alcun TG e i canali che utilizza per informare sono il web e una trasmissione televisiva "di nicchia"..
Funker vengo in pace
Domanda da ignorante perchè è da un po' che non seguo programmi televisivi la sera:
Non aveva pure una cosa tipo 20 secondi in totale sul programma di Santoro?
Quel "di nicchia" è riferito a Santoro?

funker
31-07-2009, 15.37.23
I giornalisti influenzano le opinioni di elettori e uomini più o meno pensanti, ergo: sì che possono. Il loro compito è controllare l'operato di chi in teoria dovrebbe dirigere un paese, se non svolgono al meglio questa mansione tutto va a puttane. E si vede.

funker
31-07-2009, 15.38.57
Quel "di nicchia" è riferito a Santoro?
Confronto a un TG, Santoro è più che di nicchia.

Maharet
31-07-2009, 15.44.07
I giornalisti influenzano le opinioni di elettori e uomini più o meno pensanti, ergo: sì che possono. Il loro compito è controllare l'operato di chi in teoria dovrebbe dirigere un paese, se non svolgono al meglio questa mansione tutto va a puttane. E si vede.

No, funk Il fatto che *possano* perche' di fatto hanno il potere di influenzare le opinioni del pubblico li rende passibili di esercizio del maggior rispetto possibile di deontologia e trasparenza nel riportare le informazioni. Compito del giornalista e' di informare e, come dici tu, di fungere da controllori e da termometro di cio' che accade nel paese, a tutti i livelli. Non di cambiare direttamente le cose, pero', quello e' un dovere ed un compito che appartiene ad altri (come ruolo, poi in senso non troppo lato e' chiaro che sia appannaggio di chiunque, come individuo e cittadino). Il grosso pericolo si vede nello sfruttamento del proprio potere di influenza sulle masse per tirare acqua al proprio mulino. Entro certi limiti e' fisiologico, chiunque scriva lo fa con l'impronta di cio' in cui crede, inevitabilmente. Se lo si fa in maniera consapevole e, passatemi il termine, sediziosa e' altro paio di maniche.
Non sto dicendo che questo sia il caso di travaglio, badate bene, eh. Sto facendone un discorso generale applicabile a chiunque.
In sostanza: il giornalista ha il dovere di informare. E' all'informato che resta il diritto di lottare per cambiare le cose sulla base della propria posizione/formazione/credo e, non in ultima analisi, in conseguenza al quadro della situazione che si e' fatto in buona parte sulla base dell'informazione che lo ha raggiunto. A qualcuno piacerebbe molto la parola "sinergia", a me fa' vomita', percio' trovatemi un cazzo di sinonimo :asd:

In ogni caso trovo comodo attribuire ai giornalisti tanta responsabilita' sia in attivo che in passivo rispetto allo stato dell'andamento delle cose nel nostro (e non solo) paese. Per cambiare le cose bisogna anche muovere il culo, e non lamentarci sempre che gli altri non le cambino o non lo facciano come piace a noi.

destino
31-07-2009, 16.02.33
I giornalisti influenzano le opinioni di elettori e uomini più o meno pensanti, ergo: sì che possono. Il loro compito è controllare l'operato di chi in teoria dovrebbe dirigere un paese, se non svolgono al meglio questa mansione tutto va a puttane. E si vede.

Proprio perchè possono influenzare le opinioni dei lettori dovrebbero stare attenti a quello che scrivono, ma soprattutto a quello che omettono.

E' questo quello che spesso critico a Travaglio, parlare di qualcosa e portare fatti che tirano acqua alla sua tesi, omettendo o guardando certi avvenimenti come piace maggiormente a lui

eccone un esempio

"Patto scellerato tra mafia e Forza Italia", di Marco Travaglio - Politica - Excite Italia (http://politica.excite.it/news/12911/Patto-scellerato-tra-mafia-e-Forza-Italia-di-Marco-Travaglio)

questo è l'articolo scritto da travaglio nel 2002 su l'Espresso, articolo per cui Previti l'ha querelato e ha vinto il processo in primo grado

Travaglio riporta dei virgolettati, che non sono altro che gli appunti del colonnello Riccio depositati nel processo di palermo contro Marcello Dell'Utri

in particolare occorre notare la chiusura dell'articolo



Riccio denuncia subito il fatto alla Procura di Palermo: «Si è parlato di dare una mano a Dell'Utri. Io avrei dovuto dire che l'Ilardo non mi ha mai parlato di Dell'Utri come uomo di mafia, vicino a Cosa Nostra». In più Riccio deve dimenticarsi la mancata cattura di Provenzano. In cambio gli viene promesso un aiuto per rientrare nell'Arma e per ottenere "la rimessione del mio processo". «In quell'occasione, come in altre, presso lo studio dell'avv. Teormina era presente anche l'onorevole Previti». Taormina ammette il colloquio ma nega quelle pressanti richieste al cliente. In ogni caso, Riccio cambia avvocato.


Peccato che Riccio nei suoi appunti (e nelle dichiarazioni al processo) avesse scritto un'altra frase che seguiva quella virgolettata, la frase intera è la seguente



«In quell’occasione, come in altre, presso lo studio dell’avv. Taormina era presente anche l’onorevole Previti. Il Previti però era convenuto per altri motivi, legati alla comune attività politica con il Taormina, e non era presente al momento dei discorsi inerenti la posizione giudiziaria di Dell’Utri»


che scagionava totalmente Previti.

funker
31-07-2009, 16.07.14
Non di cambiare direttamente le cose, pero', quello e' un dovere ed un compito che appartiene ad altri (come ruolo, poi in senso non troppo lato e' chiaro che sia appannaggio di chiunque, come individuo e cittadino).
Cambiare le cose nell'ambito dell'informazione, non parlavo d'altro.
Concordo col resto del discorso comunque.


In ogni caso trovo comodo attribuire ai giornalisti tanta responsabilita' sia in attivo che in passivo rispetto allo stato dell'andamento delle cose nel nostro (e non solo) paese. Per cambiare le cose bisogna anche muovere il culo, e non lamentarci sempre che gli altri non le cambino o non lo facciano come piace a noi.
Più che comodo è sacrosanto.

Se un politico fa una porcata, ogni testata che si rispetti dovrebbe comunicarlo a caratteri cubitali. Il politico in questione non potrebbe a quel punto ignorare la pressione dei media, e si troverebbe costretto ad affrontare la situazione a cielo aperto. Se questo passaggio intermedio non avviene, il politico continuerà a fare porcate, il giornalista continuerà a somministrare indifferenza e il cittadino non capirebbe mai perché dovrebbe scendere in piazza.


Edit: sì Destino, conosco quella storia.

Maharet
31-07-2009, 16.13.37
Cambiare le cose nell'ambito dell'informazione, non parlavo d'altro.

Allora siamo in accordo.



Più che comodo è sacrosanto.

Se un politico fa una porcata, ogni testata che si rispetti dovrebbe comunicarlo a caratteri cubitali. Il politico in questione non potrebbe a quel punto ignorare la pressione dei media, e si troverebbe costretto ad affrontare la situazione a cielo aperto. Se questo passaggio intermedio non avviene, il politico continuerà a fare porcate, il giornalista continuerà a somministrare indifferenza e il cittadino non capirebbe mai perché dovrebbe scendere in piazza.


Su questo (anche) siamo assolutamente d'accordo, Funk.

cumpari
31-07-2009, 17.52.28
Non sapevo che essere produttivi e ricevere un compenso se il proprio lavoro viene apprezzato fosse così condannabile.

Ma il problema è proprio quello che dici tu, che paradossalmente fai la peggiore campagna a Travaglio che si possa fare, tuo malgrado. La pensassero tutti come te Travaglio non esisterebbe neanche. :)

aries
31-07-2009, 18.00.29
Di fatto io non curo l'immagine pubblica di Travaglio. Comunque preferirei che tu argomentassi un minimo la tua uscita.

DonAldrigo
31-07-2009, 20.42.47
Da come la vedo io le uniche vere differenze tra Travaglio e tanti altri giornalisti sono:
1)il suo politico di riferimento, 2) il suo metodo di lavorare, per il resto è uguale agli altri.
Spesso Travaglio parte da dati per illustrare dei fatti ed arrivare poi a delle conclusioni, questo lo fa sembrare più preparato di altri giornalisti che si concentrano solo sul fatto o sulle conclusioni. Ma in realtà spesso questa differenza è più apparenza che reale.
Quanto all'essere imparziali, tutto mi si può dire tranne che Travaglio sia super partes.
Molti lo vedono come un anti-sistema, ma Travaglio del sistema ne fa pienamente parte. Ad esempio sta fisso in rai, dove non puoi assolutamente entrare se non hai agganci, dunque lui li ha e questo mi fa capire che tanto anti- sistema non è. Oppure scrive su giornali che non sono svincolati né dai partiti, dalle lobby che governano l'Italia, il che mi rifà pensare che non sia affatto un anti-sistema perchè altrimenti stava ai margini come tanta altra gente onesta che fa la fame.

aries
31-07-2009, 21.20.38
Ad esempio sta fisso in rai, dove non puoi assolutamente entrare se non hai agganci, dunque lui li ha e questo mi fa capire che tanto anti- sistema non è.

Sì, il suo aggangio sono altri giornalisti che lo leggono e probabilmente lo stimano e lo trovano competente, che lo vogliono in trasmissione con loro e che vanno in onda per un'ordinanza di un giudice.


Oppure scrive su giornali che non sono svincolati né dai partiti, dalle lobby che governano l'Italia, il che mi rifà pensare che non sia affatto un anti-sistema perchè altrimenti stava ai margini come tanta altra gente onesta che fa la fame.

Scusa se ha osato fare il giornalista, che dovrà pur scrivere per qualcuno. Poi vabbé Il Giornale o MicroMega è tutto uguale. Mentre il tentativo di fondare un giornale nuovo e indipendente... beh, quello lo si può liquidare col tentativo di far soldi facili sull'onda del grillismo.
Se poi osa fare libri o dvd... guai a lui!
È incastrato in ogni modo. Rassegnati Travaglio, non puntare al guadagno: un saio, croce al collo, sandali ai piedi e vai in giro ad informare le genti. E niente computer, vai col blocnotes (niente moleskine, costa troppo).

.Furla.
31-07-2009, 21.43.33
Non voglio infangare topic di altri andando troppo OT
quindi ne apro uno tutto mio :red:

Premesso che non ho nulla contro quest' uomo anzi ...più parla meglio è:
Prendo una frase a caso dall'articolo:
Travaglio:«È giunta notizia delle dimissioni di Cristiano Di Pietro dall’Italia dei Valori per un paio di semplici raccomandazioni: un gesto di grande dignità».
(http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=370747)"Una dignità mai vista: le dimissioni erano finte, Cristiano si era dimesso dal partito ma non da consigliere provinciale, si tenne cioè carica e stipendio;.."


Questa è merda che si aggiunge alla merda già esistente oppure no?
Tutto quello che dice Travaglio è oro che cola?
Travaglio è imparziale oppure qualche sfumatura politica ce l'ha?
Vorrei sapere il vostro parere a riguardo
non vedo cosa c'entri travaglio. un tizio si è dimesso dal suo partito per condotta non aderente agli ideali del partito stesso, e giustamente un giornalista ha riportato la notizia.

lo stesso tizio non ha lasciato gli incarichi istituzionali a lui affidati e, non essendo una notizia il fatto che qualcuno continui a fare il suo dovere, il giornalista non lo ha riportato.

purtroppo in italia è normale che chi ricopre una carica pubblica faccia raccomandazioni, se tutti i "raccomandanti" si dovessero dimettere sarebbero pochi a rimanere sulla poltrona. meno normale è che a raccomandare sia un membro dell'IDV, partito che ha fatto della correttezza e della legalità il proprio cavallo di battaglia, motivo che ha spinto il tizio a lasciarlo.

i comportamenti e le scelte del tizio e del partito sono ovviamente discutibili, quelle del giornalista mi sembrano ineccepibili. non che lo siano sempre, ma in questo caso c'è poco da discutere.

il fatto che uno dei tanti idioti che scrive su "il giornale" non sappia distinguere le dimissioni da membro di un partito da quelle da consigliere provinciale è tutto un altro paio di maniche.

destino
31-07-2009, 22.40.58
ah quindi Repubblica sta chiedendo le dimissioni di Berlusconi da presidente del pdl e non da presidente del consiglio?

Certi tipi di difesa fanno cosi ridere che non si può non sottolinearlo :asd:

Se c'è una notizia la devi dare tutta, non a spizzichi e bocconi e solo quello che ti conviene a te, la notizia completa è che Cristiano Dipietro, figlio di Tonino, faceva raccomandazioni, la notizia continua col fatto che lo stesso cristiano si sia dimesso dal partito ma sia rimasto come consigliere comunale prendendo i soldini che gli spettano, esatttamente come ogni altro politico attaccato alla poltrona.

Se vuoi darne una solo parte allora sei fazioso, molto semplice, mica è fazioso solo Fede quando parla per 25 minuti delle cazzate del centrosinistra e di 30 secondi dei problemi di berlusconi

DonAldrigo
31-07-2009, 22.43.06
Sì, il suo aggangio sono altri giornalisti che lo leggono e probabilmente lo stimano e lo trovano competente, che lo vogliono in trasmissione con loro e che vanno in onda per un'ordinanza di un giudice.



Scusa se ha osato fare il giornalista, che dovrà pur scrivere per qualcuno. Poi vabbé Il Giornale o MicroMega è tutto uguale. Mentre il tentativo di fondare un giornale nuovo e indipendente... beh, quello lo si può liquidare col tentativo di far soldi facili sull'onda del grillismo.
Se poi osa fare libri o dvd... guai a lui!
È incastrato in ogni modo. Rassegnati Travaglio, non puntare al guadagno: un saio, croce al collo, sandali ai piedi e vai in giro ad informare le genti. E niente computer, vai col blocnotes (niente moleskine, costa troppo).

No, in rai non funziona così. In una trasmissione di approfondimento su temi di attualità con politici in studio non puoi approdare se non sei ben voluto da un qualche politico che gradisce la tua presenza. In caso contrario nessuno ti chiamerà mai, sarebbe fuori dalle (s)regole rai. Se non altro senza un protettore saresti fatto fuori subito e rimpiazzato da uno che il protettore lo ha.

Elendil_1
31-07-2009, 23.21.42
ah quindi Repubblica sta chiedendo le dimissioni di Berlusconi da presidente del pdl e non da presidente del consiglio?


Hmmm, no. Repubblica Chiede le dimmissioni di Berlusconi da presidente del consiglio. E non certo perché Berlusconi ha detto una volta che ha un amico ingegnere a Bologna e se gli si può trovare qualcosa da fare.

Per la cronaca, nessuno ha chiesto le dimissioni di Di Pietro Jr.
In mezzo a corruzioni, rapporti con la mafia, prostituzione, rapporti con minorenni, evasione fiscale, importazione illegale di capitali dall'estero, tangenti e falsi in bilancio, sarà parso eccessivo perfino a gente con notevolissime facce da culo.

E sempre per la cronaca, Di Pietro Sr. ha detto che suo figlio ha fatto una cazzata, non se l'è presa coi giudici cattivi nè coi giornali che hanno violato la praivasi.

.Furla.
31-07-2009, 23.48.58
ah quindi Repubblica sta chiedendo le dimissioni di Berlusconi da presidente del pdl e non da presidente del consiglio?
non lo so, non mi sono interessato. comunque ripeto, se c'è da pretendere le dimissioni dalla propria carica a chiunque faccia raccomandazioni sarebbero pochi i superstiti.

il motivo per dimettersi da quel partito era chiaro, il motivo per dimettersi dal proprio ruolo istituzionale no, visto che raramente le raccomandazioni hanno risvolti legali. è una cattiva abitudine sufficiente per essere mal tollerati da un partito di giustizialisti, ma purtroppo non a pretendere le dimissioni da un incarico pubblico. ed infatti berlusconi stesso oltre a raccomandare gente ha dovuto fare diverse altre porcherie, e di ben altro calibro, prima di convincere una testata giornalistica a farlo.



Se c'è una notizia la devi dare tutta
la notizia è: tizio ha raccomandato e si è dimesso dal partito che non accetta chi raccomanda. il resto sarebbe stato notizia se avesse lasciato la poltrona; se se la tiene fa la stessa cosa che fa tutti i giorni come tutti gli altri poltronari. è come mettere in prima pagina che è sorto il sole, o che berlusconi ce lo sta mettendo nel didietro. roba di tutti i giorni.

in ogni caso c'è una bella differenza tra una scelta giornalistica (che può essere anche discutibile o faziosa, anzi difficilmente non lo è) ed una menzogna, di cui travaglio viene ingiustamente accusato.

ciò che apprezzo di travaglio è l'attaccamento ai fatti ed alla verità, anche se è vero che, come a tutti i giornalisti, anche a lui è capitato di omettere particolari non trascurabili, come quelli che lo hanno portato alla (secondo me giusta) condanna per diffamazione a previti. ma il caso di cui discutiamo secondo me non rientra nel genere.
ed è proprio perché tutti i giornalisti, chi più e chi meno, cadono nella tentazione di nascondere, o peggio ancora alterare, la realtà che dovrebbero riferirci, che esiste e va assolutamente preservata la pluralità dell'informazione.

ed è per lo stesso motivo che non mi limito a sentire solo ciò che dice lui, ma cerco di ascoltare più campane e, periodicamente, con un secchio accanto alla scrivania per evitare di inondarla di vomito, vado a vedere cos'hanno da dire le peggiori testate, a partire da "il giornale".

contessa
01-08-2009, 00.36.46
Per la cronaca, nessuno ha chiesto le dimissioni di Di Pietro Jr.
In mezzo a corruzioni, rapporti con la mafia, prostituzione, rapporti con minorenni, evasione fiscale, importazione illegale di capitali dall'estero, tangenti e falsi in bilancio, sarà parso eccessivo perfino a gente con notevolissime facce da culo.

E sempre per la cronaca, Di Pietro Sr. ha detto che suo figlio ha fatto una cazzata, non se l'è presa coi giudici cattivi nè coi giornali che hanno violato la praivasi.

Elendil non cambiare discorso
qui non si parla dell'immorale Berluska ma di colui che si pone in netta antitesi con lui ...e appunto per questo uno si aspetta il massimo della moralità senza se, nè ma.
De magistris è indagato ma ...vabè candidiamolo lo stesso (ovviamente dopo aver detto il contrario)
E pariamo il culo al figlio ... tanto si sa le raccomandazioni in Italia le fanno tutti
Elendil se ti informi bene vieni a sapere che Di Pietro ai giornalisti ha detto che suo figlio ha fatto una cazzata perchè non è riuscito a nasconderla prima che venisse a galla
e il fatto di nascondere un atto immorale da una persona che punta tutta la sua politica sulla moralità a me scusate tanto ma fa vomitare.

Di Pietro ha trasferito Mautone a metà 2007, quando l’inchiesta non era ancora nota in alcun modo. Per questo motivo la Dia ha emesso un’informativa tesa ad appurare l’origine della fuga di notizie che hanno portato Di Pietro a trasferire Mautone e a consigliare il figlio di interrompere immediatamente ogni rapporto con lui; consiglio che Cristiano ha seguito alla lettera, e infatti le intercettazioni si interrompono bruscamente.
Questo sulla Repubblica non lo trovi ..e appunto per questo motivo io sono del parere che ci vogliono più Marco Travaglio in giro di vari colori politici in modo da aver sempre un motivo in più per vomitare

BVZM
01-08-2009, 00.43.47
Travaglio è una spina nel fianco del Saltimbanco Regnante; tutto qua.
Il suo talento è indubbio, così come le sue simpatie politiche, ma la vera fama gli viene dal coraggio nello sputtanare il summenzionato.
Eh, quello è il "bersaglio grosso", nel bene e nel male, sventure e fortune del bravo Marco, vengono tutte da lì.
Ai forzaioli sta sulle balle, è naturale; a noi piace, ovvio; i DS si dividono, chiaro; ai neutri va bene o male a secondo del "caso in analisi", elementare; tutto secondo copione politico.
A parlare saranno i dati da lui riportati, sebbene vi siano prestigiatori abilissimi, tipo Ghedini, in grado di alterarli.
Prima di confonderlo con la "merda fumante", però, bisognerebbe avere un minimo di pudore intellettuale: è un po' come se noi non sapessimo distinguere Marcello Veneziani da Emilio Fede; Gianfranco Fini da Schifani; Alemanno da Gentilini; Diego Maradona dal fratello Hugo.



e il fatto di nascondere un atto immorale da una persona che punta tutta la sua politica sulla moralità a me scusate tanto ma fa vomitare.
Sì, è come dire: che cazzo mi fai la morale perché spaccio droga, stupro, picchio i bambini per strada e metto bombe nei parcheggi; tu che, ricordo benissimo, una sera di cinque anni fa non ti sei lavato i denti, hai due multe per divieto di sosta e l'altra sera, giocando a carte -ti ho sentito benissimo- hai detto "merda".

contessa
01-08-2009, 01.34.48
Prima di confonderlo con la "merda fumante... ?
Andavo di fretta mi sono spiegata male
Non era riferito a Travaglio ma alle vicende di colui che cerca di difendere :D


Cmq io sono confusa ... ho mica sbagliato forum?
BVZM non è da te nè da altri paragonare delle raccomandazioni al non lavarsi i denti
Cosa c'è sotto? il berlusconismo verrà seppellito dal dipietrismo?
Dov'è finita la voglia di veder chiaro nei loschi giochi di potere dei politici?
Ma soprattutto dove è scritto che Diego è più bravo di Hugo?

grifis
01-08-2009, 04.49.36
Ma soprattutto dove è scritto che Diego è più bravo di Hugo?


Questo non dovevi dirlo.

contessa
01-08-2009, 07.24.15
Già ... nel calcio i bidoni raccomandati vengono sgamati subito, è un'ingiustizia :asd:

.Furla.
01-08-2009, 09.34.30
De magistris è indagato ma ...vabè candidiamolo lo stesso (ovviamente dopo aver detto il contrario)
de magistris ERA indagato, ma ovviamente pochi si sono preoccupati di informarci dell'archiviazione.


Elendil se ti informi bene vieni a sapere che Di Pietro ai giornalisti ha detto che suo figlio ha fatto una cazzata perchè non è riuscito a nasconderla prima che venisse a galla
e il fatto di nascondere un atto immorale da una persona che punta tutta la sua politica sulla moralità a me scusate tanto ma fa vomitare.
ripeto, le azioni del partito sono discutibili (comunque gli inquirenti hanno appurato che il trasferimento di Mautone è derivato da un'auto-indagine interna al partito); sul comportamento del giornalista non si può certo dire che sia super partes, ma tantomeno che abbia mentito.

destino
01-08-2009, 09.49.33
sul comportamento del giornalista non si può certo dire che sia super partes, ma tantomeno che abbia mentito.

Esattamente come Emilio Fede quando non tratta certe notizie e ne esalta altre: mica ha mentito, ha solo omesso di parlare di alcune cose.

Elendil_1
01-08-2009, 10.25.00
Elendil non cambiare discorso
qui non si parla dell'immorale Berluska ma di colui che si pone in netta antitesi con lui ...e appunto per questo uno si aspetta il massimo della moralità senza se, nè ma.


Veramente no. Da nessuna persona al mondo mi aspetto il massimo della moralità senza se e senza ma, men che meno da qualcuno che è in politica e che quindi di certo è sceso a qualche compromesso. Quello che mi aspetto è che, mentre nel progetto X fa entrare l'amico ingegnere (amico ingegnere che però è ingegnere davvero e che il suo lavoro lo farà bene), tale progetto lo concepisca in maniera sensata e lo realizzi bene.
Quello che NON voglio da un politico è che in tre mandati di governo abbia distrutto l'economia, lo stato sociale, il lavoro, la libera informazione, la gisutizia, abbia messo le categorie di lavoratori le une contro le altre e tutto questo solo per salvarsi il culo e farsi più soldi.
Ma mi rendo conto che io e te abbiamo priorità ben differenti.


Esattamente come Emilio Fede quando non tratta certe notizie e ne esalta altre: mica ha mentito, ha solo omesso di parlare di alcune cose.

Ci sono due enormi differenze: Travaglio spesso informa, Fede mai.
Fede, a differenza di quanto dici tu, spesso mente spudoratamente (assoluzioni a Berlusconi, riunioni segrete di magistrati per complottare, numeri inventati sugli indicatori economici e cose così).

Poi neh, se vogliamo continuare a giustificare hitler perché churchill era tutt'altro che un santo, andiamo avanti così.

BVZM
01-08-2009, 10.31.22
BVZM non è da te nè da altri paragonare delle raccomandazioni al non lavarsi i denti
Non credo tu sappia con precisione cosa sia o non sia da me, francamente.
Tuttavia la metafora voleva porre l'accento sulla sproporzione fra le due cose, ma sì che l'avevi capito, dài.



Cosa c'è sotto? il berlusconismo verrà seppellito dal dipietrismo?
Be', magari. Non che io mi faccia all'amore nel buio della mia cameretta pensando al "dipietrismo", ma fra i due. A voja.



Ma soprattutto dove è scritto che Diego è più bravo di Hugo?
Credo sia scritto i migliaia di pagine di giornali sportivi, ma a parte questo, era solo una battuta, vero?

Ape_Africanizzata
01-08-2009, 11.51.16
Rendiamoci conto che non è possibile dire che Travaglio a volte è Fazioso perchè altrimenti si rischia di essere accusati di Berlusconismo.
Ma davvero, come siamo messi?

aries
01-08-2009, 11.54.42
Ahahaha bel modo di rigirarla, Ape.

M_Armani
01-08-2009, 11.55.05
Rendiamoci conto che non è possibile dire che Travaglio a volte è Fazioso perchè altrimenti si rischia di essere accusati di Berlusconismo.
Ma davvero, come siamo messi?

io lo dico ma nessuno mi accusa di berlusconismo..

Ape_Africanizzata
01-08-2009, 12.05.33
Ahahaha bel modo di rigirarla, Ape.


L'ho volutamente esagerata, però noto che ogni volta che lo si critica ci sono alzate di scudi ingiustificate: non ha senso dire che siccome fa il perfettino allora chi lo critica lo fa perchè gli sta sul cazzo quel modo di fare, così come non ha senso tirare in mezzo Emilio Fede per difendere il fatto che a volte Travaglio omette informazioni per dimostrare una sua tesi particolare. Cosa tanto dire che a volte anche lui fa merda? Non basta chiamare in causa i servi di Berlusconi per nobilitarlo.
Se Travaglio critica il sistema ed il modo di fare informazione - tra le altre cose - deve comportarsi in maniera completamente opposta a quel modo di raccontare i fatti e le notizie: ed è per questo che quando lui omette certe notizie per dimostrare una certa tesi lo critico molto di più di quanto farei con un Belpietro e con un Fede...loro ai miei occhi non devono "dimostrare" niente.

aries
01-08-2009, 13.05.12
Sì ma non ti si dà del berlusconiano, voglio credere che quell'omino non sia il metro di misurazione del mondo.

contessa
01-08-2009, 13.14.11
Sì ma non ti si dà del berlusconiano, voglio credere che quell'omino non sia il metro di misurazione del mondo.

Eppure questo topic è la dimostrazione del contrario :D
Basta parlare di raccomandazioni che parte in automatico il paragone
Fra un po' di tempo ci ritroveremo qui a far la conta .. "ce l'ho, ce l'ho , me manca" come si faceva con le figurine
Raccomandazione: il mio politico ne ha 4 il tuo 8 tiè ho vinto io :asd:


Elendil fai aggiungere la postilla alla legge che si possono raccomandare solo persone valide ... solo in quel caso avresti ragione.
Poi tanto che ci sei fammi sapere quali sono le mie priorità che son curiosa :asd:


BVZM lo so che le mie battute non ti fanno ridere .. se era questo quello che intendevi dire hai perfettamente ragione

Ape concordo con te e vedo che non siete tutti ciechi ... gli scudi ingiustificati sia che si parli di Berlusconi che di altri mi fanno saltare i nervi

BVZM
01-08-2009, 13.22.44
BVZM lo so che le mie battute non ti fanno ridere ..

Non è vero, la storia dell'ape che ti si era infilata nella frittella mi ha fatto riderissimo, al punto da aver pensato: tutto sommato, sebbene berlusconara, 'sta contessa non è male.
Se non fosse che c'è già chi mi ha preceduto, ti avrei quasi invitata a cena, quindi non fare la vittima con me.
Mi inquieta, invece, il paragonare "seriamente" Hugo a Diego Maradona; ecco: qua ci vedo la malafede.

aries
01-08-2009, 13.24.18
Ma che cazzo vuol dire, quello è l'uomo più potente in Italia e il giornalista si occupa di lui perché è giusto che sia così, per cui se te ne esci con paragoni ridicoli fra figli di persone con cui travaglio simpatizza per smerdarlo per metterlo sullo stesso piano di Berlusconi ti si fa notare quant'è ridicola l'operazione :|

Elendil_1
01-08-2009, 14.03.22
Bon, son strano io che il fatto che il figlio di Di Pietro una volta al telefono ha raccomandato un tizio non mi pare sta notiziona?

E comunque sia prendo atto che lui si è dimesso dal partito per evitare imbarazzi dove altrove in casi simili si cambia a 360° la linea politica del partito per adeguarla ai guai del politico?

Mioddddddio, il figlio di Di Pietro non è un santo, che dramma.

contessa
01-08-2009, 15.49.05
Non è vero, la storia dell'ape che ti si era infilata nella frittella mi ha fatto riderissimo,... Mi inquieta, invece, il paragonare "seriamente" Hugo a Diego Maradona; ecco: qua ci vedo la malafede.

Io sono sempre in malafede :teach:
Quindi specifico che trattavasi di vespa
Sia mai che qualcuno pensi che avevo apeafricanizzata sulla frittella :asd:



Aries non spetta a me smerdare il politico di turno... fanno tutto da soli credimi...io mi limito a guardare lo "spettacolo".
Il ridicolo paragone non l'ho fatto emergere io, e ho constatato che scatta in automatico quando si parla di raccomandazioni perchè da che mondo è mondo le raccomandazioni sono sinonimo di Berlusconi quindi raccomandare di per sè ho appurato che non è reato, essere paragonati al Berluska sì.
Provocazioni appparte il mio topic è nato leggendo il topic di Funker che vede merda ovunque e volevo sapere se anche questa agli occhi dei suoi elettori poteva esser considerata merda oppure no.
Il titolo "Travaglio si Travaglio no" è ispirato alla canzone "Italia si Italia no Italia gnamme ...la terra dei cachiii" e serviva solo a distogliere l'attenzione dai "fattacci" ... tanto sapevo che prima o poi il discorso sarebbe degenerato sulle raccomandazioni di Di Pietro che non sono come quelle di Berlusconi :asd:
Detto questo pace e bene a tutti la mia curiosità di sapere quanti elettori son pronti a difendere il proprio politico anche quando sbaglia è abbastanza soddisfatta :uiui:

Mister X
01-08-2009, 18.22.34
La cosa veramente incredibile è che il baricentro della politica italiana sia un solo uomo miserabile ed insignificante.

Certo che Travaglio fa parte del sistema: oramai l'unica coppia oppositiva esistente in politica è "berlusconismo/antiberlusconismo". Non è possibile creare partiti, movimenti e programmi basati per o contro l'ego di una sola persona. Sia chiaro: solo le autocrazie funzionano così.

.Furla.
02-08-2009, 16.23.57
da che mondo è mondo le raccomandazioni sono sinonimo di Berlusconi quindi raccomandare di per sè ho appurato che non è reato, essere paragonati al Berluska sì.

tanto sapevo che prima o poi il discorso sarebbe degenerato sulle raccomandazioni di Di Pietro che non sono come quelle di Berlusconi :asd:
raccomandazione è sinonimo di mentalità clientelare italiana, cultura mafiosa o pseudomafiosa e, quindi ed inevitabilmente, anche di politica italiana in modo vergognosamente trasversale.
berlusconi è sinonimo di criminale, corruttore, collaboratore di mafia ed eversore, ed è scritto nero su bianco nelle sue sentenze di prescrizione.


Provocazioni appparte il mio topic è nato leggendo il topic di Funker che vede merda ovunque e volevo sapere se anche questa agli occhi dei suoi elettori poteva esser considerata merda oppure no.

che Di Pietro cavalchi l'onda del populismo è cosa nota ed evidente, così come il fatto che probabilmente da qualche parte c'è del marcio anche nel suo partito. lui non è il messia, e l'IDV non è un esercito di cavalieri senza macchia; e chi lo vota lo sa benissimo. rimane l'unico partito che sembra vergognarsi delle raccomandazioni e del malafare dilagante, e già vedere una parvenza di onestà e lealtà nei confronti del proprio elettorato e dei cittadini ai quali il partito presta il suo servizio (perché i partiti è questo che dovrebbero fare, un servizio a beneficio dei cittadini) lo rende preferibile alle altre combriccole di criminali o di venditori di fumo che siedono in parlamento.

un politico che raccomanda per me è merda, e per fortuna lo è anche per il partito a cui ho dato (e probabilmente continuerò a dare) il mio voto. infatti quel politico non è più in quel partito, e qui si chiude la questione dal punto di vista dell'elettore. cosa faccia quel politico dopo può non interessarmi finché fa il suo dovere: semplicemente so che il suo comportamento non è totalmente conforme ai miei principi, come quello di tanti altri criminali e poltronari che sono riusciti ad accaparrrarsi una qualche carica pubblica e che la meriterebbero ancor meno di lui.
e travaglio non ha omesso alcuna notizia necessaria ad avere un'immagine chiara della vicenda, seppur dando inevitabilmente un taglio personale ai modi in cui si è svolta (al posto di dire "se ne è andato dal partito con dignità" poteva dire "se ne è andato prima che i suoi lo cacciassero a calci in culo", ma la sostanza dei fatti è la stessa).


Detto questo pace e bene a tutti la mia curiosità di sapere quanti elettori son pronti a difendere il proprio politico anche quando sbaglia è abbastanza soddisfatta :uiui:
io sto difendendo un giornalista, e non un politico; e approfitto per far notare che si usano due pesi e due misure di fronte agli stessi identici fatti compiuti da persone diverse: per me le raccomandazioni sono vergognose a prescindere da chi sia a farle, e nonostante ciò sono costretto a sopportare la sua presenza sul panorama politico; per altri sono motivo di scandalo solo quando a farle sono i politici dello schieramento avverso, anche quando lo schieramento stesso prende, con atteggiamento purtroppo inconsueto, le distanze dal suo stesso membro.

IlTorquemada
02-08-2009, 18.05.41
Certo che Travaglio fa parte del sistema: oramai l'unica coppia oppositiva esistente in politica è "berlusconismo/antiberlusconismo". Non è possibile creare partiti, movimenti e programmi basati per o contro l'ego di una sola persona. Sia chiaro: solo le autocrazie funzionano così.
L'antiberlusconismo non è mica una posizione politica, è una premessa irrinunciabile, una condizione necessaria ma non sufficiente.
Un imperativo etico per chiunque voglia costruire una qualsiasi realtà alternativa politica che sia un minimo presentabile.

gaz_berserk.
02-08-2009, 19.09.01
beh di certo Travaglio non è fazzioso come Fede...

ma anche se lo fosse ha ragione di esserlo visto che è stato querelato da gente del PDL per aver scritto dei guai giudizziari di alcuni di questi signori riportando testualmente atti giudizziari...

che poi destra e sinistra non sono pulite lo sanno anche i bambini...

ma preferisco sempre andare contro l'indecenza di berlusconi


L'antiberlusconismo non è mica una posizione politica, è una premessa irrinunciabile, una condizione necessaria ma non sufficiente.
Un imperativo etico per chiunque voglia costruire una qualsiasi realtà alternativa politica che sia un minimo presentabile.

:birra:

destino
02-08-2009, 22.42.21
L'antiberlusconismo non è mica una posizione politica, è una premessa irrinunciabile, una condizione necessaria ma non sufficiente.
Un imperativo etico per chiunque voglia costruire una qualsiasi realtà alternativa politica che sia un minimo presentabile.

il bianco e il nero descritti da chi non riesce a vedere la società se non dal suo salottino radical chic seduto accanto a furio colombo mentre curano assieme il proprio fegato malato.

IlTorquemada
02-08-2009, 23.00.34
Altri luoghi comuni da bollito alla Feltri non li hai? :asd:

funker
02-08-2009, 23.01.46
Non diciamo puttanate per favore.
Per un giornalista l'antiberlusconismo è una priorità.

Poi viene tutto il resto, e Travaglio - vorrei ricordarvi - non si occupa solo del primo ministro, o della destra in generale, ma anche di Fassino, D'Alema, Consorte, di Scalate BNL, di opposizione inesistente e di saltinbanco in parlamento di qualsiasi schieramento. Alla notte bianca di Roma contro la legge bavaglio, dove era presente anche Di Pietro, viene detta una cosa chiara e cristallina, lo staff del nuovo giornale fondato da Padellaro (ammetto di non stimarlo granché) e Travaglio ammette davanti a tutti che se l'Italia dei valori dovesse in qualche modo pisciare fuori dal vaso, sarebbero i primi a darne notizia.

gaz_berserk.
02-08-2009, 23.36.35
Non diciamo puttanate per favore.
Per un giornalista l'antiberlusconismo è una priorità.

Poi viene tutto il resto, e Travaglio - vorrei ricordarvi - non si occupa solo del primo ministro, o della destra in generale, ma anche di Fassino, D'Alema, Consorte, di Scalate BNL, di opposizione inesistente e di saltinbanco in parlamento di qualsiasi schieramento. Alla notte bianca di Roma contro la legge bavaglio, dove era presente anche Di Pietro, viene detta una cosa chiara e cristallina, lo staff del nuovo giornale fondato da Padellaro (ammetto di non stimarlo granché) e Travaglio ammette davanti a tutti che se l'Italia dei valori dovesse in qualche modo pisciare fuori dal vaso, sarebbero i primi a darne notizia.

e poi era anche di destra nel senso non è un comunista

destino
02-08-2009, 23.38.45
Non diciamo puttanate per favore.
Per un giornalista l'antiberlusconismo è una priorità.


non sono daccordo.
Antiberlusconismo vuol dire essere contro quello che fa questo governo qualunque cosa sia, a prescindere dai fatti, che è esattamente il contrario di quello che un buon giornalista deve fare, cioè mostrare i fatti e incalzare il politico proprio sui fatti stessi



Alla notte bianca di Roma contro la legge bavaglio, dove era presente anche Di Pietro, viene detta una cosa chiara e cristallina, lo staff del nuovo giornale fondato da Padellaro (ammetto di non stimarlo granché) e Travaglio ammette davanti a tutti che se l'Italia dei valori dovesse in qualche modo pisciare fuori dal vaso, sarebbero i primi a darne notizia.

beh potrebbe allora iniziare a chiedere al suo amico Dipietro come mai lui sbraita da mesi che vuole le dimissioni di Bassolino in Campania e i suoi 3 consiglieri regionali, senza i quali bassolino verrebbe sfiduciato, continuano a fare di testa loro

Santoro e le 'bugie' di Di Pietro sul caso Bassolino | Cronache dalla Provincia (http://vincenzoiurillo.splinder.com/post/17223356/Santoro+e+le+'bugie'+di+Di+Pie)

Ovviamente nessuna mozione di sfiducia presentanta dall'italia dei valori, con Bassolino che sta ancora li nel pieno dei suoi poteri

Potrebbe infine chiedere sempre a dipietro perchè ha minacciato di espellere dal partito questa gente che non segue i suoi ordini ma questi stanno ancora li al loro posto (come si vede dal blog di uno di questi Nicola Marrazzo - un uomo, un politico, uno di noi (http://www.nicolamarrazzo.info/) ), anzi si spartiscono posti di potere in ambito sanitario come qualsiasi altro partito d'italia

«Sfiduciate Bassolino e Iervolino» Ma Di Pietro non convince i suoi (http://archiviostorico.corriere.it/2009/febbraio/02/Sfiduciate_Bassolino_Iervolino_Pietro_non_co_9_090 202019.shtml)

funker
02-08-2009, 23.44.26
quello che un buon giornalista deve fare, cioè mostrare i fatti e incalzare il politico proprio sui fatti stessi
Che è quello che fa Travaglio.

In ogni caso capisco le tue difficoltà a scindere le cose. Ciò che crea confusione, è che ormai l'antiberlusconismo come termine viene applicato a ogni tipo di inchiesta contro le porcate dell'attuale governo.

Per il resto, se ancora non mi sono abbonato a quel giornale è proprio perché voglio vedere fino a che punto possono definirsi "liberi". Manda una mail a Tavaglio e chiedigli direttamente delucidazioni a riguardo, su questi temi non sono certo io la persona che può darti risposte.

gaz_berserk.
02-08-2009, 23.47.05
non sono daccordo.
Antiberlusconismo vuol dire essere contro quello che fa questo governo qualunque cosa sia, a prescindere dai fatti, che è esattamente il contrario di quello che un buon giornalista deve fare, cioè mostrare i fatti e incalzare il politico proprio sui fatti stessi


proprio come la maggior parte dei giornalisti fazziosi di destra Emilio Fede in testa Giordano, Belpietro e gentaglia simile...

diciamo che Travaglio al confronto dei leccaculo del governo è uno imparziale :asd:

IlTorquemada
02-08-2009, 23.49.26
non sono daccordo.
Antiberlusconismo vuol dire essere contro quello che fa questo governo qualunque cosa sia, a prescindere dai fatti
Questa è una definizione di comodo, creata su misura con lo scopo di deformare e delegittimare qualcosa che di illegittimo ha ben poco.
Una pagliacciata, insomma.

La verità è che non è necessario essere contro a prescindere dai fatti; piuttosto che è sufficiente conoscere i fatti per essere contro.

Del resto non è proprio colpa della gente per bene se quel tizio fa talmente merda su ogni cosa che tocca da sembrare la parodia di un cattivo dei cartoni animati.

contessa
03-08-2009, 01.15.22
cut

Furla scusa ho notato ora che son 2 pagine che non ti cago :asd:
Per altri potrebbe essere un dono caduto dal cielo poter non leggere più ciò che scrivo, ma se hai speso tempo a rispondere ai miei post una risposta (anche alla cazzo come è mio solito a quest'ora) credo tu la stia aspettando.
L'ultimo tuo post mi piace, nel senso che parecchie cose le condivido altre un po' meno ma vedo decisamente meno ipocrisia di quanta ne avessi vista nei tuoi precedenti post.
Io non sono qui da 10 anni e quello che per altri può apparire un ragionamento scontato (perchè magari l'hanno già letto altre 100 volte) per me non lo è, quindi grazie per aver perso tempo a spiegarmi qual'è il tuo.

.Furla.
03-08-2009, 09.13.43
L'ultimo tuo post mi piace, nel senso che parecchie cose le condivido altre un po' meno ma vedo decisamente meno ipocrisia di quanta ne avessi vista nei tuoi precedenti post.
Io non sono qui da 10 anni e quello che per altri può apparire un ragionamento scontato (perchè magari l'hanno già letto altre 100 volte) per me non lo è, quindi grazie per aver perso tempo a spiegarmi qual'è il tuo.
in effetti ho dato per assodate certe mie posizioni che in altri thread a sfondo politico erano trite e ritrite, perché di solito siamo sempre i soliti a scannarci su ste cose :D
la mia non era ipocrisia, semplicemente facevo ragionamenti che partivano da premesse nient'affatto scontate senza però specificarle ;)

MarcoLaBestia
03-08-2009, 09.26.50
destino quindi secondo te: se uno produce 10 kili di merda al secondo, tutti gli altri non devono lamentarsi ogni secondo di quei kili di merda prodotti altrimenti diventano degli scocciatori ripetitivi.

destino
03-08-2009, 09.37.39
destino quindi secondo te: se uno produce 10 kili di merda al secondo, tutti gli altri non devono lamentarsi ogni secondo di quei kili di merda prodotti altrimenti diventano degli scocciatori ripetitivi.

evidentemente devi proprio aver letto il topic e capito tutto, perchè ste cose non le ho dette :asd: