PDA

Visualizza versione completa : A proposito di San Culamo (STRAMEGAASD)



Matt
14-07-2009, 02.41.18
«Quattro gatti per il Papa», bufera sul Tg3 Di Bella: «Costante rispetto per la Chiesa» - Corriere della Sera (http://www.corriere.it/cronache/09_luglio_13/papa_gatti_tg3_polemica_fbcce2c4-6fc2-11de-bf72-00144f02aabc.shtml?fr=box_primopiano)

Inizio a credere nei poteri nei poteri della telepatia :roll3:

Cioè, nulla in confronto a quello che fa il TG4, il TG1 e Studio Aperto...però almeno una piccola soddisfazione me la sono tolta :asd:

Ghostkonrad
14-07-2009, 22.44.10
Il vaticanista del Tg3 è appena stato rimosso.
Dai, questo è il momento per tirare fuori il pessimo lavoro che aveva svolto sinora, sprecando denaro pubblico e ai danni della povera gente normale; vera causa, naturalmente, del provvedimento a suo carico. :asd:
Chi va per primo?

EDIT: Oh, vedo che a lanciare il problema è stato un membro del PD. E' proprio vero che per certe cose tutta l'Italia è paese.
Un bel paesello dell'Africa centrale.

DonAldrigo
14-07-2009, 22.49.27
Se il giornalista ha veramente messo nel servizio quella frase meritava di essere cacciato immediatamente.

funker
14-07-2009, 23.18.21
Se il giornalista ha veramente messo nel servizio quella frase meritava di essere cacciato immediatamente.
"I proverbiali quattro gatti, forse un po' di più, che hanno ancora il coraggio e la pazienza di ascoltare le sue parole"

Puniamo il giornalista per aver osato ironizzare su una figura inutile e antidemocratica, ma di un'importanza e un'influenza fuori parametro, come quella del papa. Puniamo lui, e non quell'ometto vestito di bianco (chiamato "sua santità") che sul presidente del consiglio puttaniere e in via di divorzio non ha osato muovere una critica degna di questo nome.

Di0
14-07-2009, 23.24.16
Se il giornalista ha veramente messo nel servizio quella frase meritava di essere cacciato immediatamente.

Perfettamente d'accordo.
Andava rimosso immediatamente. E proposto per l'incarico di Direttore. :asd:

Seriamente, è stata la cosa più bella che abbia sentito in un TG negli ultimi anni, un moto d'orgoglio liberale che mi ha riempito il cuore, per un istante.

Matt
14-07-2009, 23.32.54
Se il giornalista ha veramente messo nel servizio quella frase meritava di essere cacciato immediatamente.

Ok sono d'accordo, a patto che si faccia pure per i giornalisti della parte opposta, che ne pensi dello scambio? :roll3:

DonAldrigo
15-07-2009, 00.19.24
Ok sono d'accordo, a patto che si faccia pure per i giornalisti della parte opposta, che ne pensi dello scambio? :roll3:

Meritava di essere cacciato perchè ha fatto una cazzata enorme mettendo nei guai i suoi stessi superiori e non solo quelli, in una qualsiasi azienda privata lo avrebbero sicuramente cacciato. Perchè i giornalisti rai dovrebbero far differenza? In genere nelle aziende pubbliche vige l'impunità totale, ma quando la cazzata è manifesta non ci si può passare sopra.

Fate
15-07-2009, 00.55.47
No fammi capire, un giornalista deve non ironizzare (qualcuno direbbe censurarsi ) sull' intoccabile chiesa, enorme anacronistico elefantiaco parassita che ci portiamo sulla schiena altrimenti viene pulito lui e chi gli sta sopra ? Sbaglio o c'è un presupposto marcio di partenza?

aries
15-07-2009, 01.54.02
"I proverbiali quattro gatti, forse un po' di più, che hanno ancora il coraggio e la pazienza di ascoltare le sue parole"

Puniamo il giornalista per aver osato ironizzare su una figura inutile e antidemocratica, ma di un'importanza e un'influenza fuori parametro, come quella del papa. Puniamo lui, e non quell'ometto vestito di bianco (chiamato "sua santità") che sul presidente del consiglio puttaniere e in via di divorzio non ha osato muovere una critica degna di questo nome.

Strano, in genere quando dicono la loro li accusate per le presunte "ingerenze" :asd:
E tra l'altro il Vaticano è stato l'unico a dire qualcosa in proposito,e vista la credibilità che ha - al contrario della sinistra - quei "pacati" richiami dalla Chiesa e dai suoi giornali (v. Famiglia Cristiana) hanno avuto più efficacia come opposizione delle dichiarazioni del PD o degli altri. Stessa cosa circa il decreto per la sicurezza.
Ah già, ma quella è la figura "inutile"...

Di0
15-07-2009, 01.54.40
Meritava di essere cacciato perchè ha fatto una cazzata enorme mettendo nei guai i suoi stessi superiori e non solo quelli, in una qualsiasi azienda privata lo avrebbero sicuramente cacciato. Perchè i giornalisti rai dovrebbero far differenza? In genere nelle aziende pubbliche vige l'impunità totale, ma quando la cazzata è manifesta non ci si può passare sopra.


Per te è una cazzata manifesta, per me è un gran servizio: questione di punti di vista. Ora, dobbiamo ammettere che entrambi i nostri punti di vista sono fortemente parziali a causa delle nostre idee e che probabilmente la verità è nel mezzo: non ha commesso né un reato di Lesa Maestà, né ha espresso chissà che lucida critica filosofica nei confronti della Chiesa.
Ha semplicemente fatto una battuta ed espresso l'idea che ormai poche persone hanno la pazienza ed il coraggio per ascoltare davvero le parole del Pontefice. Opinione talmente falsa da rendere evidente l'intento più comico che malevolo della frase.
Viviamo in un paese in cui il Primo Ministro può permettersi di sparare qualsiasi idiozia che gli rimbomba nella testa senza che nessuno nemmeno si sogni di metterlo in discussione, insultando pesantemente giudici, politici esteri, colleghi, malati d'AIDS, e chi più ne ha più ne metta, ma se un giornalista si lascia scappare una battuta sulla figura del pontefice, si mette istantaneamente uno stop alla sua carriera, rimuovendolo dall'incarico? Tra l'altro con una velocità ed efficienza da lasciare stupiti, prima ancora dell'uscita del servizio, il Direttore del TG aveva preso provvedimenti e ammonito ufficialmente il giornalista.
Siamo ben oltre i limiti del reato d'opinione.
L'Italia è un paese che ormai rappresenta quanto di più conservatore, bigotto e schifosamente codino esiste al mondo, è un paese che mira ad uccidere qualsiasi spiraglio di pensiero liberale provi ancora a sollevarsi, è uno schifoso rigurgito teocratico di cui, personalmente, non ho alcuna intenzione di far parte. La religione, nella sua rappresentazione politica, sia ben chiaro che non sto criticando l'a Religione in quanto valenza spirituale, ha fornito una comoda risposta non tanto alle domande dell'Uomo, che restano per ora senza soluzioni soddisfacenti, quanto al bisogno perbenista di facciata che è proprio dell'italiano medio.





Strano, in genere quando dicono la loro li accusate per le presunte "ingerenze" :asd:
E tra l'altro il Vaticano è stato l'unico a dire qualcosa in proposito,e vista la credibilità che ha - al contrario della sinistra - quei "pacati" richiami dalla Chiesa e dai suoi giornali (v. Famiglia Cristiana) hanno avuto più efficacia come opposizione delle dichiarazioni del PD o degli altri. Stessa cosa circa il decreto per la sicurezza.
Ah già, ma quella è la figura "inutile"...

Be', se non è "ingerenza" quella che hai appena descritto tu così efficacemente, non vedo cosa altro possa esserlo.

IMHO Funker ha usato un termine errato, hai ragione: la figura del Papa non è affatto inutile, purtroppo. E' dannosa. :asd:

Benny_XVI
15-07-2009, 02.29.16
A me pare cosa bvona e ciusta. Con l'età sono tiventato permaloso, cià ci sono rimasto male ke non c'era nezuno, farmi prentere in ciro sulla televizione non poszo permettermelo.

Ci si vete in piazza, zao!

Onim4ru
15-07-2009, 02.31.12
A me pare cosa bvona e ciusta. Con l'età sono tiventato permaloso, cià ci sono rimasto male ke non c'era nezuno, farmi prentere in ciro sulla televizione non poszo permettermelo.

Ci si vete in piazza, zao!

:roll3:

funker
15-07-2009, 02.38.02
Strano, in genere quando dicono la loro li accusate per le presunte "ingerenze" :asd:
E tra l'altro il Vaticano è stato l'unico a dire qualcosa in proposito,e vista la credibilità che ha - al contrario della sinistra - quei "pacati" richiami dalla Chiesa e dai suoi giornali (v. Famiglia Cristiana) hanno avuto più efficacia come opposizione delle dichiarazioni del PD o degli altri. Stessa cosa circa il decreto per la sicurezza.
Ah già, ma quella è la figura "inutile"...
A) Così com'è intransigente su argomenti come aborto, laicità, omosessualità ed eutanasia la chiesa dovrebbe esserlo anche con prostituzione, tradimento e divorzio (soprattutto nei confronti del presidente del consiglio, e di un partito che fa di queste negazioni un cavallo di battaglia)
B) Famiglia Cristiana non è l'ufficio stampa del Vaticano, dovresti saperlo
C) L'unico appello alla decenza di alcuni sacerdoti è stato subito messo a tacere dal Vaticano, che si riserva di rimanere ufficialmente estraneo alla vicenda

Ipocrisia allo stato puro, indifendibili.

aries
15-07-2009, 03.08.54
Fate cagare :asd:

Matt
15-07-2009, 03.09.06
Meritava di essere cacciato perchè ha fatto una cazzata enorme mettendo nei guai i suoi stessi superiori e non solo quelli, in una qualsiasi azienda privata lo avrebbero sicuramente cacciato. Perchè i giornalisti rai dovrebbero far differenza? In genere nelle aziende pubbliche vige l'impunità totale, ma quando la cazzata è manifesta non ci si può passare sopra.

Beh vedi la situazione è semplice.

Lui formalmente ha sbagliato (anche se molti di noi hanno gioito a sentire quelle parole), la cosa triste è che però lo stesso trattamento non viene fatto per i numerosi altri giornalisti "della parte opposta".

IHMO, non si può far la parte degli offesi quando si è i primi a defecare fuori dal vasetto.

Squizzo
15-07-2009, 03.10.27
Puniamo il giornalista per aver osato ironizzare su una figura inutile e antidemocratica, ma di un'importanza e un'influenza fuori parametro, come quella del papa. Puniamo lui, e non quell'ometto vestito di bianco (chiamato "sua santità") che sul presidente del consiglio puttaniere e in via di divorzio non ha osato muovere una critica degna di questo nome.
lungi da me difendere "benny" :asd: ma un giornalista dovrebbe semplicemente riportare i fatti... :)

Di0
15-07-2009, 03.19.19
lungi da me difendere "benny" :asd: ma un giornalista dovrebbe semplicemente riportare i fatti... :)

Corretto, però se un giornalista si fa scappare un'opinione su un argomento normale, mediamente non succede niente, nemmeno si nota.
Se lo fa sul Papa, viene rimosso dall'incarico nel giro di poche ore?
Questo un po' mi fa incazzare, come se la pena per una battuta innocente sul Pontefice, magari fuori luogo, sia il licenziamento immediato e ammonizione ufficiale? Capisci bene che la reazione è stata sproporzionata rispetto all'azione.
Almeno IMHO.

@aries: sono d'accordo con la tua fine argomentazione. E' ineccepibile. Quoto! :asd:

Squizzo
15-07-2009, 04.22.43
Corretto, però se un giornalista si fa scappare un'opinione su un argomento normale, mediamente non succede niente, nemmeno si nota.

ok, ma forse sarebbe il caso che si cominciasse a far sì che succeda qualcosa quando questo accade... :)
insomma, non è che si debba difendere a spada tratta qualcuno che magari fa una battuta su chi non ci sta simpatico e quindi la accettiamo, altrimenti poi è difficile dire qualcosa di chi, ad esempio, Fede in testa, pontifica sull'innominabile o i suoi amici...insomma, ci vorrebbe un po' più di coerenza secondo me (che poi, la battuta sul ratzi personalmente l'ho anche apprezzata, però fossi stato il direttore del tipo, minimo una strigliatina gliel'avrei fatta pure io, in quanto se si vuol fare un tg serio le minchiate si dovrebbe lasciarle fuori, e siccome si dovrebbe pensare anche che ti ascolta gente di TUTTE le razze, religioni, credo politico etc, sarebbe meglio evitare sparate su una parte piuttosto che un'altra)

destino
15-07-2009, 08.22.32
il giornalista ha obiettivamente fatto un'uscita inutile + adatta ad uno show comico che ad un tg.
Da qui però a chiedere la sua rimozione e ad ottenerla ci vedo un gravissimo problema non per lo stato vaticano e il suo governante quanto di democrazia per lo stato italiano.

Io l'ho sempre detto, andrebbe un attimo rivisto il concordato, io Stato italiano proteggo te Papa e ti garantisco i privilegi che godi al Vaticano e le difese necessarie alla tua persona anche quando viaggi all'estero, tu Papa non parli manco per un istante usando la parola italia e italiani.
A suggello del nuovo concordato un carro armato che ogni domenica punta verso la finestra dove il Santo Padre fa la sua omelia

cumpari
15-07-2009, 09.00.57
lo stesso trattamento non viene fatto per i numerosi altri giornalisti "della parte opposta".

tipo? quale giornalista avrebbe insultato gli anticlericali o coloro che non hanno simpatia per il papa?

Onim4ru
15-07-2009, 09.15.40
tipo? quale giornalista avrebbe insultato gli anticlericali o coloro che non hanno simpatia per il papa?

più che per i giornalisti della parte opposta capita abbastanza frequentemente sentire le alte e le basse sfere ecclesiastiche dare giudizi a sproposito ed intervenire su temi ai quali non dovrebbero nemmeno avvicinarsi.

Insomma.. il vaticano è uno stato a se, "ospitato" all'interno del territorio italiano.
Quanti giornalisti vengono buttati fuori per aver fatto battute su, che ne so, la regina d'inghilterra? :asd:

Mister X
15-07-2009, 10.03.28
il giornalista ha obiettivamente fatto un'uscita inutile + adatta ad uno show comico che ad un tg.
Da qui però a chiedere la sua rimozione e ad ottenerla ci vedo un gravissimo problema non per lo stato vaticano e il suo governante quanto di democrazia per lo stato italiano.

Io l'ho sempre detto, andrebbe un attimo rivisto il concordato, io Stato italiano proteggo te Papa e ti garantisco i privilegi che godi al Vaticano e le difese necessarie alla tua persona anche quando viaggi all'estero, tu Papa non parli manco per un istante usando la parola italia e italiani.
A suggello del nuovo concordato un carro armato che ogni domenica punta verso la finestra dove il Santo Padre fa la sua omelia

Parole "sante" :hail:

M@TTE
15-07-2009, 10.04.20
Viviamo in un paese in cui il Primo Ministro può permettersi di sparare qualsiasi idiozia che gli rimbomba nella testa senza che nessuno nemmeno si sogni di metterlo in discussione, insultando pesantemente giudici, politici esteri, colleghi, malati d'AIDS, e chi più ne ha più ne metta, ma se un giornalista si lascia scappare una battuta sulla figura del pontefice, si mette istantaneamente uno stop alla sua carriera, rimuovendolo dall'incarico? Tra l'altro con una velocità ed efficienza da lasciare stupiti, prima ancora dell'uscita del servizio, il Direttore del TG aveva preso provvedimenti e ammonito ufficialmente il giornalista.
Siamo ben oltre i limiti del reato d'opinione.
L'Italia è un paese che ormai rappresenta quanto di più conservatore, bigotto e schifosamente codino esiste al mondo, è un paese che mira ad uccidere qualsiasi spiraglio di pensiero liberale provi ancora a sollevarsi, è uno schifoso rigurgito teocratico di cui, personalmente, non ho alcuna intenzione di far parte. La religione, nella sua rappresentazione politica, sia ben chiaro che non sto criticando l'a Religione in quanto valenza spirituale, ha fornito una comoda risposta non tanto alle domande dell'Uomo, che restano per ora senza soluzioni soddisfacenti, quanto al bisogno perbenista di facciata che è proprio dell'italiano medio.


Impossibile non quotare :clap: :clap: :clap:



A me pare cosa bvona e ciusta. Con l'età sono tiventato permaloso, cià ci sono rimasto male ke non c'era nezuno, farmi prentere in ciro sulla televizione non poszo permettermelo.

Ci si vete in piazza, zao!

:roll3: :roll3: :roll3:

Cambo in Japan
15-07-2009, 10.08.37
"I
Puniamo il giornalista per aver osato [I]ironizzare su una figura inutile e antidemocratica, .

Se parli in un TG pubblico devi rispettare il pubblico, anche quello
cattolico che forse ti sta ascoltando.

"4 gatti che hanno il coraggio di ascoltarlo" è offensivo nei confronti
di quelle persone, prima che ironico nei confronti del papa.

Eowyn.
15-07-2009, 10.24.07
lungi da me difendere "benny" :asd: ma un giornalista dovrebbe semplicemente riportare i fatti... :)


Se parli in un TG pubblico devi rispettare il pubblico, anche quello
cattolico che forse ti sta ascoltando.

"4 gatti che hanno il coraggio di ascoltarlo" è offensivo nei confronti
di quelle persone, prima che ironico nei confronti del papa.
Concordo.
Non sono credente, mi sono fatta sbattezzare, Benedetto XVI per me conta nulla, ma sono convinta che un giornalista dovrebbe evitare simili uscite da bar.
Sta fornendo un servizio pubblico e il pubblico non si prende per il culo (prima regola di chi con il pubblico lavora).
Trovo eccessivo - forse - il licenziamento, ma una strigliata + sospensione a tempo, IMHO, ci stava tutta in un caso simile.

funker
15-07-2009, 11.53.49
Cercate di capire, nessuno dice che il giornalista abbia fatto un intervento professionale o moralmente accettabile (nemmeno Di0, anche se non sembra :asd: ), semplicemente si prova a mantenere il fatto nel suo ambiente, senza estrapolarlo dal contesto (ma confrontandolo con quest'ultimo) neanche fossimo un paese dall'ineccepibile professionalità di cariche politiche e giornalistiche.


"4 gatti che hanno il coraggio di ascoltarlo" è offensivo nei confronti
di quelle persone, prima che ironico nei confronti del papa.
Ma infatti è verissimo, peccato che quando il presidente del consiglio ha dato dei coglioni a tutto l'elettorato di sinistra nessuno ha mosso un dito. Alla luce di questo, in un paese che vive di ipocrisie e montature come il nostro l'uscita del giornalista non può essere vista con tale occhio critico perché questa apparenza di moralità/professionalità semplicemente non regge.


Ah, Aries: vaffanculo. :) *



* "La barone" © Baronkarza 1999-2009 All rights reserved

funker
15-07-2009, 12.07.31
Ok, aspettiamo fiduciosi una posizione ufficiale della santa ( :asd: ) sede. (http://www.repubblica.it/2009/07/sezioni/politica/berlusconi-divorzio-13/stampa-cattolica/stampa-cattolica.html)

Ghostkonrad
15-07-2009, 13.09.54
Da quando sono cambiati i mod, Aries le prova tutte per flammare e portare Wiz e Magik in modalità bulgara, evitate di dargli corda.
In merito alla vicenda del papa, a questo punto pretendo che Giuliano Ferrara venga sospeso dal suo giornale per aver dato a me e ad altri del "devoto della morte", più tante altre carinerie che andrò a cercare più tardi.
Del resto l'editoria non si finanzia anche con denaro pubblico?

Cambo in Japan
15-07-2009, 13.21.00
Ma infatti è verissimo, peccato che quando il presidente del consiglio ha dato dei coglioni a tutto l'elettorato di sinistra nessuno ha mosso un dito.

Non è vero, chi si è sentito preso in causa si è offeso, ovviamente.
Non ti ricordi le manifestazioni con le magliette "Io sono un coglione" :)

Ma li è un caso diverso: non ci sono direttori che possano rimuoverlo.

grifis
15-07-2009, 13.21.58
E' strano invece che quel giornalista di studio aperto in quel famoso servizio in cui disse che berlusconi fu assolto nel processo mills (link (http://www.youtube.com/watch?v=zdd2_Ug32Hg) non sia stato licenziato e nessuno lo abbia richiesto a gran voce per falsa informazione, neanche il vaticano.:sisi: Almeno quello che ha detto il giornalista di rai 3 è vero.:asd:

aries
15-07-2009, 13.27.52
Ma infatti è verissimo, peccato che quando il presidente del consiglio ha dato dei coglioni a tutto l'elettorato di sinistra nessuno ha mosso un dito.

Ma che c'entra? La frase di Berlusconi, per quanto indice del suo grezzume e chiara negli intenti, era tagliata diversamente. Qualcosa tipo "non credo ci sian tanti coglioni che vanno contro i propri interessi". Maleducato e fuori luogo, ma che gli puoi dire? La gente, se ha la testa, si farà un'idea su di lui e agirà di conseguenza.
Il giornalista invece non lo voti, è lì a fare il suo servizio (pubblico) e insulta fedeli e una persona che se per te è una figura inutile, per molti è una guida spirituale. Personalmente io non l'avrei rimosso, fossero questi i problemi, ma non mi stupisce che la sua uscita fuori luogo abbia avuto conseguenze di quel tipo... cazzi suoi, se l'è cercata.

Onim4ru
15-07-2009, 13.30.25
lungi da me difendere "benny" :asd: ma un giornalista dovrebbe semplicemente riportare i fatti... :)

...ma Fede perchè sta ancora li? °o°

Onim4ru
15-07-2009, 13.33.20
Ma che c'entra? La frase di Berlusconi, per quanto indice del suo grezzume e chiara negli intenti, era tagliata diversamente. Qualcosa tipo "non credo ci sian tanti coglioni che vanno contro i propri interessi". Maleducato e fuori luogo, ma che gli puoi dire? La gente, se ha la testa, si farà un'idea su di lui e agirà di conseguenza.
Il giornalista invece non lo voti, è lì a fare il suo servizio (pubblico) e insulta fedeli e una persona che se per te è una figura inutile, per molti è una guida spirituale. Personalmente io non l'avrei rimosso, fossero questi i problemi, ma non mi stupisce che la sua uscita fuori luogo abbia avuto conseguenze di quel tipo... cazzi suoi, se l'è cercata.

suvvia non facciamo i ridicoli.. parliamo di "giornalisti che devono riportare i fatti" quando abbiamo il primo giornale in italia che all'arrivo di berlusconi a Viareggio ha completamente censurato i fischi dicendo che il premier era stato accolto calorosamente ma con "qualche contestazione" ..

con un tg come il tg4 che va ancora in onda..

e con DEL DEBBIO a piede libero a plasmarsi le vecchiette come gli pare e piace.

plz.. non diciamo cagate :japu:

aries
15-07-2009, 13.39.34
sei tu che li stai difendendo, non certo io.
E se c'è un campo in cui dovrebbero prendersi "più libertà" non è certo quello dell'offesa alla fede altrui.

Onim4ru
15-07-2009, 13.47.43
sei tu che li stai difendendo, non certo io.
E se c'è un campo in cui dovrebbero prendersi "più libertà" non è certo quello dell'offesa alla fede altrui.

perchè ovviamente offendere l'intelligenza di milioni di italiani va benissimo :asd:

Il problema è che, come in ogni cosa che coinvolge in maniera diretta o indiretta la chiesa, si usano sempre 2 pesi e 2 misure.

..che poi.. in che maniera ha OFFESO la fede altrui? Dicendo che non ci sono molti fedeli che seguono le parole di QUESTO papa? :asd:
Scusa ma.. offendere la FEDE altrui è quello che fanno tutti i giorni i leghisti vomitando addosso a musulmani & co , non certo una battuta :asd:

funker
15-07-2009, 13.47.58
Ma li è un caso diverso: non ci sono direttori che possano rimuoverlo.
In realtà sì, il parlamento con una mozione di sfiducia.

aries
15-07-2009, 13.48.50
perchè ovviamente offendere l'intelligenza di milioni di italiani va benissimo :asd:

oddio, visto l'andazzo mi sa che è legittimo.

funker
15-07-2009, 13.51.58
Il giornalista invece non lo voti, è lì a fare il suo servizio (pubblico) e insulta fedeli e una persona che se per te è una figura inutile, per molti è una guida spirituale. Personalmente io non l'avrei rimosso, fossero questi i problemi, ma non mi stupisce che la sua uscita fuori luogo abbia avuto conseguenze di quel tipo... cazzi suoi, se l'è cercata.
Nemmeno a me stupisce, figurati.

Solo che, beh, non ha offeso nessuno (letteralmente parlando). :) *


* Stesso copyright di prima

Onim4ru
15-07-2009, 13.53.08
oddio, visto l'andazzo mi sa che è legittimo.

fortunatamente il popolo italiano non è fatto solo di aries (:asd:), ma anche di gente attenta e sveglia che cerca in qualche modo di far sentire la propria voce e che non è disposta ad accettare tutte le cagate che ci vengono propinate :asd:
Sfortunamente per il nostro povero paese.. si tratta di una minoranza T_T

Io mi escludo a priori. :D

destino
15-07-2009, 15.31.35
ma perchè se si parla di rai, vaticano e libertà di informazione e critica come al solito sono bastati pochi post per parlare del solito berlusconi? :mumble:

A sto giro Berlusconi non centra proprio niente, tutta la politica italiana (che conta) è inchinata al Vaticano.

Onim4ru
15-07-2009, 15.53.33
ma perchè se si parla di rai, vaticano e libertà di informazione e critica come al solito sono bastati pochi post per parlare del solito berlusconi? :mumble:

A sto giro Berlusconi non centra proprio niente, tutta la politica italiana (che conta) è inchinata al Vaticano.

ahahahah

in italia come fai a parlare di libertà di informazione senza citare berlusconi??? :asd:

Ghostkonrad
15-07-2009, 16.49.52
No, su questo destino ha ragione, è un problema ben più "antico" di Berlusconi, e come io ho postato, a far scoppiare il caso in esame è stato un membro del PD.
Semmai si può notare come la chiesa si sia ricordata della "libertà di coscienza" (cito letteralmente) solo nel momento in cui Berlusconi era stato accusato di abitudini e frequentazioni dubbie.
Che sia chiaro: avessero detto qualcosa, sarebbe stata comunque un'ingerenza indebita, ma almeno avrebbero salvato la coerenza.
Ma la chiesa cattolica è una chiesa italiana, al cento per cento: e quindi la coerenza è come un sedile riscaldato, un optional inutile e frivolo.

Di0
15-07-2009, 17.15.07
Cercate di capire, nessuno dice che il giornalista abbia fatto un intervento professionale o moralmente accettabile (nemmeno Di0, ...

Ehi, non mettermi in bocca parole che non ho detto. :asd:

Cocitu
15-07-2009, 18.38.34
"I proverbiali quattro gatti, forse un po' di più, che hanno ancora il coraggio e la pazienza di ascoltare le sue parole"

Puniamo il giornalista per aver osato ironizzare su una figura inutile e antidemocratica, ma di un'importanza e un'influenza fuori parametro, come quella del papa. Puniamo lui, e non quell'ometto vestito di bianco (chiamato "sua santità") che sul presidente del consiglio puttaniere e in via di divorzio non ha osato muovere una critica degna di questo nome.

e certo che non dice nulla...

finalmente Berlusconi divorziando dalla seconda moglie si mette in regola con il diritto Canonico e tu vorresti che il papa intervenisse...

ma cerca di essere coerente ogni tanto:asd: !!

cmq, che lui lo pensasse veramente, o che tanti italiani siano d'accordo con lui, la televisione pubblica non è luogo per sparare certe minchiate, la rimozione ci sta tutta.
A mio pare è indiffendibile, penso, da qualsiasi parte politica o confessione religiosa

funker
15-07-2009, 21.36.09
Ehi, non mettermi in bocca parole che non ho detto. :asd:
:asd:


ma cerca di essere coerente ogni tanto:asd:
:asd:

MarcoLaBestia
15-07-2009, 22.26.55
il vaticano ha un volume di affari tale da considerarlo una mafia parallela a quella italiana, o americana.

la maggior parte delle attività economike italiane stesse sono controllate da organizzazioni riportanti l'effige della religione cattolica.

dunque ironizzare sul papa è un pericolo diretto per gli affari di questi ladri legalizzati, in quanto le persone potrebbero inavvertitamente azionare la loro materia grigia e capire ke sono tutte stronzate, e ciò minerebbe inevitabilmente non solo il giro d'affari direttamente controllato dai cardinali, ma anke tutta la sfera di società e attività commerciali italiane sotto il loro controllo.


sono sempre i soldi a determinare tali scelte, mica il rispetto verso la figura papale, ahahahah poveri fessi.

Cocitu
16-07-2009, 06.30.45
il vaticano ha un volume di affari tale da considerarlo una mafia parallela a quella italiana, o americana.

la maggior parte delle attività economike italiane stesse sono controllate da organizzazioni riportanti l'effige della religione cattolica.

dunque ironizzare sul papa è un pericolo diretto per gli affari di questi ladri legalizzati, in quanto le persone potrebbero inavvertitamente azionare la loro materia grigia e capire ke sono tutte stronzate, e ciò minerebbe inevitabilmente non solo il giro d'affari direttamente controllato dai cardinali, ma anke tutta la sfera di società e attività commerciali italiane sotto il loro controllo.


sono sempre i soldi a determinare tali scelte, mica il rispetto verso la figura papale, ahahahah poveri fessi.

ma ci credi veramente a quello CHE hai scritto?

Vegeta1485
16-07-2009, 10.08.28
Un giornalista non deve esprimere il suo punto di vista? vi starete mica confondendo con il servizio fornito dall'ansa? è ovvio che un giornalista esprima il proprio punto di vista altrimenti risulterebbe inutile e non venitemi a dire che la RAI in quanto servizio pubblico debba mantenere la più totale imparzialità perché non ha senso, la RAI in quanto servizio pubblico deve garantire la par-condicio e visto che non mi sembra che il vaticano non abbia spazzi mediatici per controbattere, il problema non sussiste.

Per quanto riguarda il caso in questione poi, fare una polemica per un gioco di parole, perché di altro non si può parlare se avete visto il servizio è quantomeno ridicolo.

gaz_berserk.
16-07-2009, 21.27.25
ma ci credi veramente a quello CHE hai scritto?

c'è del marcio in vaticano

aries
16-07-2009, 21.31.17
ma ci credi veramente a quello CHE hai scritto?

http://www.televisionando.it/wp-galleryo/giacobbo/giacobbo.jpg

MarcoLaBestia
16-07-2009, 22.41.02
ma ci credi veramente a quello CHE hai scritto?mai sentito parlare di CL?
dai, è talmente palese ke l'hanno pure infilato ne Il Padrino 3.


e allora perkè tutto questo anticlericalismo? Perkè siamo cattivi e contrari ai valori espressi dalla religione? O forse perkè queste persone sfruttano tali valori e tutta la religione come spekkietto per le allodole per i fessi ke puntualmente gli donano l'otto per mille?


non serve mica andare a messa e ripetere meccanicamente dei rituali per meritarsi il paradiso.

Di0
16-07-2009, 23.33.06
e allora perkè tutto questo anticlericalismo? Perkè siamo cattivi e contrari ai valori espressi dalla religione?

Per quanto mi riguarda, sì. Assolutamente. :asd:

MarcoLaBestia
17-07-2009, 00.01.40
Per quanto mi riguarda, sì. Assolutamente. :asd:alt: la bibbia predica valori ben diversi da quelli del clero. Per esempio Gesù dice di trombare a volontà :teach:

e, udite udite, nell'antico testamento dio kiede scusa all'uomo per aver fatto lo stronzo.

aries
17-07-2009, 00.04.56
La profondità della tua esegesi biblica è commovente e destabilizzante.

stan
17-07-2009, 00.07.41
Per affossare la chiesa basta prendere a caso fra tutte le informazioni recenti o meno che ci sono in giro. A me ne bastano 2:

1)Attenente all'argomento, lo IOR non ha una legge antiriciclaggio.

2) La più brutta, la chiesa che non si è schierata a favore della moratoria contro la pena di morte nel mondo per gli omosessuali, perchè a parer loro sarebbe stato come voler giustificare l'omosessualità.

aries
17-07-2009, 00.15.50
Esatto, per affossare la Chiesa basta prendere a spizzichi e bocconi le notizie, estrapolandone ciò che più interessa e decontestualizzandole, approfittando dei moti anticlericali dei vari Markilabestia e giudicando le varie prese di posizione senza approfondimento, condendole con dietrologie danbrownesche e ignorando completamente ciò da cui certe posizioni nascono, v. quanto fatto in occasione di quella moratoria.

stan
17-07-2009, 00.34.56
Ok, prova a giustificarmi in qualche modo la reazione della chiesa a quella posizione. Dai, è indifendibile, semplicemente si scontra col presupposto tanto sbandierato del diritto alla vita come fanno per l'aborto (non mi pronuncio sull'aborto però, è un'altra cosa).

Di0
17-07-2009, 00.38.11
alt: la bibbia predica valori ben diversi da quelli del clero. Per esempio Gesù dice di trombare a volontà :teach:


Ma anche fosse, e dubito, critico come base l'approccio di chi tenta di analizzare qualcosa che non può comprendere, con un qualcosa che non deve capire.
Sono uno pseudo-scienziato finto-illuminista. Fine. :asd:

aries
17-07-2009, 00.52.35
Riporto:


Dai media e' stata data una rappresentazione falsa della posizione della Chiesa rispetto ai gay che e' motivata dal rifiuto di accettare il matrimonio fra persone dello stesso sesso e quindi della possibilita' che adottino figli. [...] In particolare i media - si legge sull'Osservatore romano- non hanno in realtà dato conto del testo della proposta francese sull'omosessualita', che pure e' breve, un testo da cui si sarebbe facilmente capito che l'inserimento in esso di termini come 'discriminazioni' e 'pregiudizi', accanto a parti ovviamente del tutto condivisibili come l'elenco dei comportamenti che le Nazioni Unite devono denunciare ('arresto o detenzione arbitrarie, pena di morte', 'trattamenti crudeli, inumani e degradanti'), rendeva di fatto questo documento uno strumento per introdurre, nel contesto dei diritti umani da rispettare obbligatoriamente, anche il matrimonio per le persone omosessuali, e di conseguenza l'adozione di figli o la procreazione assistita''.

"Nessuno vuole difendere la pena di morte per gli omosessuali", afferma padre Federico Lombardi che ricorda come altri 150 paesi non abbiano aderito alla proposta - ma la proposta cerca di 'introdurre una dichiarazione di valore politico che si può riflettere in meccanismi di controllo in forza dei quali ogni norma che non ponga esattamente sullo stesso piano ogni orientamento sessuale, può venire considerata contraria al rispetto dei diritti dell'uomo''. In pratica il rischio paventato è che gli Stati che non riconoscono le unioni gay vengano "mesi alla gogna".

Che può essere condivisibile o meno, ma non è certo il "la Chiesa a favore della pena di morte per i froci" che si è voluto far passare.

stan
17-07-2009, 00.57.17
Ok, questo cambia le cose, ma dal mio punto di vista avrei anche legalizzato la poligamia pur di salvare vite umane. (sempre che non lo fosse già, ovviamente)

gaz_berserk.
17-07-2009, 01.01.03
a me fa incazzare quando la chiesa critica aspramente libri e film tipo Il Codice da Vinci, Angeli e Demoni, La passione di Cristo solo perchè hanno paura che la gente creda a qualcun altro... i film sono ipotesi ricostruzioni fantasia come fanno ad aver paura di tutto ciò...

aries
17-07-2009, 01.03.49
Dal tuo punto di vista, appunto. Che non è il loro.
Non sto dicendo che sono sempre d'accordo con loro (anzi) ma ad ogni dichiarazione della Chiesa c'è subito chi è pronto a spalare merda, a postare la gif di Darth Ratzy, a urlare alla diabolica massoneria ecclesiastica, senza nemmeno sapere il loro punto di vista reale sulla questione, su ciò che lo fa nascere, sulle conseguenze che vorrebbero evitare.

MarcoLaBestia
17-07-2009, 01.05.29
Esatto, per affossare la Chiesa basta prendere a spizzichi e bocconi le notizie, estrapolandone ciò che più interessa e decontestualizzandole, approfittando dei moti anticlericali dei vari Markilabestia e giudicando le varie prese di posizione senza approfondimento, condendole con dietrologie danbrownesche e ignorando completamente ciò da cui certe posizioni nascono, v. quanto fatto in occasione di quella moratoria.http://baruda.files.wordpress.com/2008/11/gasparri_4.jpg

mi è balzata in mente la sua voce mentre leggevo ciò ke hai scritto.



Ma anche fosse, e dubito, critico come base l'approccio di chi tenta di analizzare qualcosa che non può comprendere, con un qualcosa che non deve capire.ancora una volta questa è opera del clero, la bibbia dice l'opposto :teach:

in realtà la situazione è degenerata in quanto la gente invece di capire il senso delle metafore, ha preso queste ultime per "dati postulati" (tipo dio ke spunta tra lampi e tuoni :roll3:) trasformando di fatto un'opera interessante ke mira alla pacifica convivenza in uno show di ki ce l'ha più lungo, cioè ovviamente dio, seguito dai vicari di cristo etc.

aries
17-07-2009, 01.08.47
a me fa incazzare quando la chiesa critica aspramente libri e film tipo Il Codice da Vinci, Angeli e Demoni, La passione di Cristo solo perchè hanno paura che la gente creda a qualcun altro... i film sono ipotesi ricostruzioni fantasia come fanno ad aver paura di tutto ciò...

Non tutti hanno gli strumenti culturali per difendersi da certe trovate. Non hai idea di quante persone si siano confuse le idee con quella robaccia da due lire, arrivando a credere cose folli sull'onda dell'anticlericalismo e del sensazionalismo. Spesso è gente a cui la Chiesa, oggi, fa persino fatica ad arrivare. Poi nel caso dell'ultimo nemmeno si son messi a ostacolare più di tanto (l'altro li aveva presi un po' alla sprovvista, già ora han capito con cosa hanno a che fare), semplicemente gli han detto che non gli andava che girassero a casa loro... va bene prenderli per fessi, ma fino a un certo punto :D


edit: riprova, roby, sarai più fortunato ;)

grifis
17-07-2009, 02.44.34
Esatto, per affossare la Chiesa basta prendere a spizzichi e bocconi le notizie, estrapolandone ciò che più interessa e decontestualizzandole, approfittando dei moti anticlericali dei vari Markilabestia e giudicando le varie prese di posizione senza approfondimento, condendole con dietrologie danbrownesche e ignorando completamente ciò da cui certe posizioni nascono, v. quanto fatto in occasione di quella moratoria.


No guarda, basta molto meno per affondare la chiesa, tranquillo.:asd:

Cocitu
17-07-2009, 06.30.45
Non tutti hanno gli strumenti culturali per difendersi da certe trovate. Non hai idea di quante persone si siano confuse le idee con quella robaccia da due lire, arrivando a credere cose folli sull'onda dell'anticlericalismo e del sensazionalismo. Spesso è gente a cui la Chiesa, oggi, fa persino fatica ad arrivare. Poi nel caso dell'ultimo nemmeno si son messi a ostacolare più di tanto (l'altro li aveva presi un po' alla sprovvista, già ora han capito con cosa hanno a che fare), semplicemente gli han detto che non gli andava che girassero a casa loro... va bene prenderli per fessi, ma fino a un certo punto :D


edit: riprova, roby, sarai più fortunato ;)

conosco gente, che ha preso per oro colatro quanto scritto da Brown...

l'ignoranza non ha limiti.

senza nulla togliere al fatto che la chiesa stessa, a volte per controbattere determinati fenomeni non fa che crearle una inattesa pubblicità.

Di0
17-07-2009, 06.38.52
Non tutti hanno gli strumenti culturali per difendersi da certe trovate. Non hai idea di quante persone si siano confuse le idee con quella robaccia da due lire, arrivando a credere cose folli sull'onda dell'anticlericalismo e del sensazionalismo. Spesso è gente a cui la Chiesa, oggi, fa persino fatica ad arrivare. Poi nel caso dell'ultimo nemmeno si son messi a ostacolare più di tanto (l'altro li aveva presi un po' alla sprovvista, già ora han capito con cosa hanno a che fare), semplicemente gli han detto che non gli andava che girassero a casa loro... va bene prenderli per fessi, ma fino a un certo punto :D


Eccerto, come se la Chiesa non avesse mai sfruttato l'ignoranza e la creduloneria della gente, mai. La Chiesa è l'unica organizzazione che combatte per disperdere le tenebre dell'ignoranza da questo mondo. Pensare che uno degli enti storicamenti più oscurantisti della storia voglia agire per puro amor di conoscenza mi lascia piuttosto perplesso. Trovo più credibili le pseudo-teorie di Dan Brown, a questo punto. Almeno sono scritte in maniera molto più accattivante della Bibbia CEI. :asd:

destino
17-07-2009, 08.26.00
beh, Di0, nell'ultima enciclica il Papa parla di economia meglio che di fede, a sto punto cacciamo tremonti e mettiamo lui ministro dell'economia cosi almeno facciamo un po di chiarezza sui rapporti Vaticano - Italia :asd:

sara_bleeckerst
17-07-2009, 08.48.56
conosco gente, che ha preso per oro colatro quanto scritto da Brown...

l'ignoranza non ha limiti.


e fa piacere il fatto che la chiesa proprio su queste persone conta.

non confondiamo la fede con il misticismo plz.

è come cercare di convincere gli scientologisti che xenu in realtà non esiste :asd:

giogothico
17-07-2009, 13.41.15
http://patdollard.com/wp-content/uploads/2009/05/southparkscientology.jpg

L'hai pensato, vero funker? :asd:

aries
17-07-2009, 13.57.49
e fa piacere il fatto che la chiesa proprio su queste persone conta.

La Chiesa conta su tutte le persone. Il Vangelo è per tutti. E il ritorno economico che si ha da questi "tutti" serve per aiutare quei tutti e ancora più tutti. L'arroganza e il cinismo con cui ignorate deliberatamente le innumerevoli opere di bene che vengono fatte dalla Chiesa riconducendole solo a secondi fini economici mi fa schifo, specie contando il doppio peso e la doppia misura con cui si considerano invece altre - encomiabili - associazioni.

Ghostkonrad
17-07-2009, 14.58.30
Bè, a rigore il vangelo non è per lui (http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/thumb/6/6d/Piergiorgio_Welby.JPG/280px-Piergiorgio_Welby.JPG); in compenso lo è per lui (http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/9/92/Pinochet_crop.jpg).
Con tanto di auguri di buon anniversario direttamente dal papa:


« Al generale Augusto Pinochet Ugarte e alla sua distinta sposa, Signora Lucia Hiriarte Rodriguez, in occasione delle loro nozze d'oro matrimoniali e come pegno di abbondanti grazie divine con grande piacere impartisco, così come ai loro figli e nipoti, una benedizione apostolica speciale.[1] »

(Giovanni Paolo II)
Da l'Espresso.it (http://espresso.repubblica.it/).

I miei complimenti per la costanza con cui cerchi di trasformare in flame ogni discussione seria che incontri, ci vuole davvero molta testa dura. :D

aries
17-07-2009, 15.02.18
Ecco appunto, quello che dicevo prima.
Clap clap.

Discussione seria? Sei ridicolo.

Ghostkonrad
17-07-2009, 15.06.47
Tu scrivi che il vangelo è per tutti, che la chiesa fa solo encomiabili opere di bene, e pretendi anche che sprechi energie mentali per confutarti con un'argomentazione articolata? Pardon, ma non te lo meriti proprio.
Poi che vuoi articolare, di fronte a slogan così manichei? Ci sarebbe solo da mettersi a singhiozzare in un angolo.

Mister X
17-07-2009, 15.08.23
nell'ultima enciclica il Papa parla di economia meglio che di fede, a sto punto cacciamo tremonti e mettiamo lui ministro dell'economia

Dici il libro "Caritas in veritate"? Ma sai che ci stavo pensando pure io? Ho letto una recensione di quel libro sul sole 24 ore (se non sbaglio) e non si limita ai soliti discorsi morali, anzi, fa un'analisi quasi da tecnico. :japu:

aries
17-07-2009, 15.17.33
Tu scrivi [...] che la chiesa fa solo encomiabili opere di bene



O sei stupido o non sai leggere... scegli tu fra le due.


L'arroganza e il cinismo con cui ignorate deliberatamente le innumerevoli opere di bene che vengono fatte dalla Chiesa riconducendole solo a secondi fini economici mi fa schifo, specie contando il doppio peso e la doppia misura con cui si considerano invece altre - encomiabili - associazioni.

destino
17-07-2009, 15.28.43
Dici il libro "Caritas in veritate"? Ma sai che ci stavo pensando pure io? Ho letto una recensione di quel libro sul sole 24 ore (se non sbaglio) e non si limita ai soliti discorsi morali, anzi, fa un'analisi quasi da tecnico. :japu:

fa un'analisi da fine economista e da uno che c'ha visto lungo su certe cose, sarebbe veramente interessante leggerla tutti e riflettere su quelle parti che parlano di economia egoistica e di come questa ci abbia portati a questo mondo dove solo il profitto e il dividendo finale contano

Ghostkonrad
17-07-2009, 15.30.49
L'arroganza e il cinismo con cui ignori deliberatamente gli innumerevoli secondi fini e punti oscuri delle "opere di bene" che vengono fatte dalla Chiesa riconducendole solo a pura e reale opera di carità mi fa schifo, specie contando il doppio peso e la doppia misura con cui si considerano invece altre - encomiabili - associazioni.
Del resto, visto che per te i fatti da me postati sono solo fumo negli occhi, è evidente che consideri solo ciò che ti fa comodo, o che può servire per mandare in vacca la discussione.

Vegeta1485
17-07-2009, 15.55.33
Riporto:

Dai media e' stata data una rappresentazione falsa della posizione della Chiesa rispetto ai gay che e' motivata dal rifiuto di accettare il matrimonio fra persone dello stesso sesso e quindi della possibilita' che adottino figli. [...] In particolare i media - si legge sull'Osservatore romano- non hanno in realtà dato conto del testo della proposta francese sull'omosessualita', che pure e' breve, un testo da cui si sarebbe facilmente capito che l'inserimento in esso di termini come 'discriminazioni' e 'pregiudizi', accanto a parti ovviamente del tutto condivisibili come l'elenco dei comportamenti che le Nazioni Unite devono denunciare ('arresto o detenzione arbitrarie, pena di morte', 'trattamenti crudeli, inumani e degradanti'), rendeva di fatto questo documento uno strumento per introdurre, nel contesto dei diritti umani da rispettare obbligatoriamente, anche il matrimonio per le persone omosessuali, e di conseguenza l'adozione di figli o la procreazione assistita''.

"Nessuno vuole difendere la pena di morte per gli omosessuali", afferma padre Federico Lombardi che ricorda come altri 150 paesi non abbiano aderito alla proposta - ma la proposta cerca di 'introdurre una dichiarazione di valore politico che si può riflettere in meccanismi di controllo in forza dei quali ogni norma che non ponga esattamente sullo stesso piano ogni orientamento sessuale, può venire considerata contraria al rispetto dei diritti dell'uomo''. In pratica il rischio paventato è che gli Stati che non riconoscono le unioni gay vengano "mesi alla gogna".


Che può essere condivisibile o meno, ma non è certo il "la Chiesa a favore della pena di morte per i froci" che si è voluto far passare.

La notizia è stata riportata per intero anche all'epoca, il fatto che non siano favorevoli alla pena di morte, ma contrari la parità di diritti fra persone con orientamenti sessuali diversi e alle logiche conseguenze, non giustifica e non migliora di molto il loro operato.

Squizzo
17-07-2009, 16.16.23
Del resto, visto che per te i fatti da me postati sono solo fumo negli occhi, è evidente che consideri solo ciò che ti fa comodo, o che può servire per mandare in vacca la discussione.
lungi da me difendere Benny (e due! :asd: ) & C, tuttavia la chiesa non è solo "gli alti vertici", ma anche una miriade di preti normali che si fanno il culo e rischiano pure la pelle per aiutare gli altri (e spesso pure loro criticano i vertici non meno di atei & c riguardo certi argomenti), a differenza, imho, di un buon 99% delle persone che li criticano TUTTI mediante fatti riguardanti singoli.

è evidente che (anche tu) consideri solo ciò che ti fa comodo, dato che dubito aries si riferisse solo a quanto fatto dai vertici ecclesiastici :)

funazza
17-07-2009, 16.55.25
ahhh squizzo che riflessione profonda :asd:

Di0
17-07-2009, 17.14.40
fa un'analisi da fine economista e da uno che c'ha visto lungo su certe cose, sarebbe veramente interessante leggerla tutti e riflettere su quelle parti che parlano di economia egoistica e di come questa ci abbia portati a questo mondo dove solo il profitto e il dividendo finale contano

Be', lui probabilmente no, ma il Vaticano deve avere degli economisti mica da ridere, dietro. Ricordo un articolo che spiegava come, nel mese prima dell'esplosione della crisi con i vari fallimenti a catena, il Vaticano aveva zitto zitto venduto tutte le azioni in suo possesso delle società che sono poi fallite, per reinvestire tutto in altri titoli e mercati più solidi e sicuri, motivo per cui lo Stato del Vaticano non ha risentito quasi per nulla della crisi economica. Ci aggiungo anche per il tipo di economia particolare che ha, ad onor del vero.

Detto ciò, prendere come esempio il Vangelo per dire che la Chiesa prende tutti i soldi, li reinveste per fare del bene e coi soldi che ci guadagna fa ancora più del bene, mi sembra... la favola di Adamo ed Eva. :asd:

Ghostkonrad
17-07-2009, 18.10.19
lungi da me difendere Benny (e due! :asd: ) & C, tuttavia la chiesa non è solo "gli alti vertici", ma anche una miriade di preti normali che si fanno il culo e rischiano pure la pelle per aiutare gli altri (e spesso pure loro criticano i vertici non meno di atei & c riguardo certi argomenti), a differenza, imho, di un buon 99% delle persone che li criticano TUTTI mediante fatti riguardanti singoli.

è evidente che (anche tu) consideri solo ciò che ti fa comodo, dato che dubito aries si riferisse solo a quanto fatto dai vertici ecclesiastici :)

Bel tentativo di sembrare una persona equilibrata e saggia. :)
Qui parliamo di alti vertici, dato che la discussione ha quello come argomento, mi sembra a dir poco superfluo aggiungere che in giro per il mondo ci sono molti preti e missionari che danno la loro vita per il loro ideale, così come ce ne sono tanti altri che invece usano le opere buone per fare proselitismo.
Visto che le lamentele per la scarsa "political correcteness" sono molto frequenti, bisognerebbe chiedere a Tanzen di aggiungere il tag "ovvietà" agli strumenti per la scrittura dei post, così passa la paura.

Vorrei comunque ricordarti che l'assistenza ai poveri del terzo mondo non è appannaggio esclusivo della Chiesa Cattolica, nè mi risulta che tutte le altre associazioni che perseguono questo scopo lo facciano con denaro pubblico o derivante da investimenti in borsa.
Se ad alcuni piace pensare che vi sia un'organizzazione che promuove in modo virulento il culto di un Dio così terreno da fare politica e invischiarsi in losche cospirazioni e manovre finanziarie, ben venga, io la trovo solo una vergogna. E un'offesa alla mia persona, dato che comunque sono credente.

Cocitu
17-07-2009, 18.46.48
« Al generale Augusto Pinochet Ugarte e alla sua distinta sposa, Signora Lucia Hiriarte Rodriguez, in occasione delle loro nozze d'oro matrimoniali e come pegno di abbondanti grazie divine con grande piacere impartisco, così come ai loro figli e nipoti, una benedizione apostolica speciale.[1] »

(Giovanni Paolo II)

guarda che quelle pergamene le vendono a un soldo la dozzina...

ne aveva anche uan mai Zia, datagli in occasione del suo matrimonio, e lei il papa non lo ha mai visto, neanche a Roma è mai andata.

se non ricordo male, un mio amico me ne voleva portare una per il mio di Matrimonio, millantava conoscenze vaticane

Squizzo
17-07-2009, 19.39.12
Bel tentativo di sembrare una persona equilibrata e saggia. :)

Io non devo sembrare niente a nessuno, se permetti, quindi certe uscite tienitele per te, grazie, non ho certo bisogno di qualcuno che accetti le mie idee per esprimerle. :)
Gli alti vertici a volte sono invischiati in fatti poco chiari? non mi pare nessuno l'abbia mai negato, come nessuno ha mai negati certi errori e orrori compiuti dalla "Chiesa" in tempi recenti o passati. Ma a sentire qualcuno, qui, pare che siano i soli interessi di tale istituzione e che automaticamente TUTTI i vertici si dedichino solo a questo :)

Ghostkonrad
17-07-2009, 20.02.39
Io non devo sembrare niente a nessuno, se permetti, quindi certe uscite tienitele per te, grazie, non ho certo bisogno di qualcuno che accetti le mie idee per esprimerle. :)
Gli alti vertici a volte sono invischiati in fatti poco chiari? non mi pare nessuno l'abbia mai negato, come nessuno ha mai negati certi errori e orrori compiuti dalla "Chiesa" in tempi recenti o passati. Ma a sentire qualcuno, qui, pare che siano i soli interessi di tale istituzione e che automaticamente TUTTI i vertici si dedichino solo a questo :)


Che ne dici di rispondere a tutto il mio post, invece di fare l'offeso sulla prima riga? ;)
Mi sembra di aver chiaramente scritto che non tutti i prelati della chiesa cattolica siano meritevoli di biasimo; tu avevi cominciato col dire che le brutte azioni dei vertici non infangano l'operato dei preti più umili, il che è senz'altro vero.
Adesso invece dici che a commettere azioni dubbie è solo una "parte" dei vertici stessi.
Che parte sarebbe, di preciso? Potresti darmi anche una tua definizione di "vertici" della chiesa cattolica?



guarda che quelle pergamene le vendono a un soldo la dozzina...

ne aveva anche uan mai Zia, datagli in occasione del suo matrimonio, e lei il papa non lo ha mai visto, neanche a Roma è mai andata.

se non ricordo male, un mio amico me ne voleva portare una per il mio di Matrimonio, millantava conoscenze vaticane

Ne avrei senz'altro una da scansionare e postarci, allora; tieni conto che senza la firma del Cardinale Sodano non vale. :nono2:
Certo poi che il signor Augusto è entrato in un negozietto di santini a comprarne una, oppure se l'è fatta dare da un amico con amicizie vaticane; non avrebbe mai potuto vivere senza. :asd:

E anche se fosse vero ciò che dici, resterebbe il fatto che a un uomo sofferente è stato negato un funerale religioso, mentre a un dittatore sanguinario no.

Shagrath_Infernus
17-07-2009, 20.13.58
lungi da me difendere Benny (e due! :asd: ) & C, tuttavia la chiesa non è solo "gli alti vertici", ma anche una miriade di preti normali che si fanno il culo e rischiano pure la pelle per aiutare gli altri (e spesso pure loro criticano i vertici non meno di atei & c riguardo certi argomenti), a differenza, imho, di un buon 99% delle persone che li criticano TUTTI mediante fatti riguardanti singoli.

è evidente che (anche tu) consideri solo ciò che ti fa comodo, dato che dubito aries si riferisse solo a quanto fatto dai vertici ecclesiastici :)

Innanzitutto, le direttive a cui il 100% del clero si attiene e secondo le quali opera sono proprio quelle dei vertici dal momento che non si tratta di un'organizzazione, se così si può definire, democratica dunque se si affronta un discorso sull'operato e sul sentire della chiesa, di certo non conta la valutazione dell'opinione del don Gallo del momento.

In secondo luogo vorrei aggiungere un paio di considerazioni sui missionari come esempio di preti dediti a buone azioni. Nonostante le opere di carità compiute da queste persone non siano di certo biasimabili, non vengono compiute senza un secondo fine. Basta riflettere sull'organo dal quale si sono originati i missionari, ovvero i gesuiti. La missione è una maniera per diffondere la parola di Gesù nel mondo, non si tratta di pura e semplice filantropia.

MarcoLaBestia
17-07-2009, 20.59.13
modalità console war, visto ke ti piace:


caro aries fesso, le opere di bene le fanno i missionari ke si spaccano il culo in condizioni da terzo mondo, è il caso di dirlo, in quanto nel terzo mondo ci stanno.


analizziamo invece la giornata tipo del papa: soggiorno in un monumento dal valore inestimabile, sveglia con colazione a letto, passeggiate nel giardino gigante, lauto pranzo, guardare le notizie sul tv al plasma mentre è seduto su un comodissimo sofa, ricevere le grandi personalità mondane, etc.


devi avere proprio l'intelligenza di un crotalo secco per non riuscire a scindere la parte buona della religione, ke a prescindere dal suo nome cerca di diffondere del bene, dalla parte marcia rappresentata dal vaticano, ke produce quegli stessi mali ke in teoria si prefigge di combattere.

l'otto per mille è la più grande esemplificazione pratica di questa prassi: lo spot in tv parla di finanziamento dei missionari per opere di bene, mentre lo sanno pure i muri ke la quasi totalità della cifra impressionante ke incassano va a finire direttamente nei loro forzieri, per restarci. Con tutti quei soldi si estinguerebbe il debito pubblico italiano, per dirti, altro ke eliminare la fame e la sete nel mondo.

[P]erfo
17-07-2009, 21.24.37
Continuate a parlare sempre di questi missionari che si fanno il culo ecc

mi chiedo però il culo di chi :asd:



Dai questa era facile l'ammetto :asd:

aries
17-07-2009, 22.18.18
Marco ma non ti rendi proprio conto delle stronzate che spari?

I "bravi missionari in Africa" senza il Vaticano non esisterebbero. Sia per la necessità di una struttura organizzativa, sia per la necessaria autorità spirituale, sia perché la nostra società è fondata sul denaro e se la Chiesa vuole operare in questa società non può fare a meno del denaro: senza soldi non costruisci chiese, non tieni su gli oratori, non fai mangiare i preti, non mandi la gente in Africa.
La tua "giornata tipo del Papa" è imbarazzante, si vede che non hai proprio idea di che cosa sia un'istituzione religiosa. I riot da forum fanno ridere, specie se questo è il livello delle loro analisi... renditene conto.

gaz_berserk.
18-07-2009, 02.10.58
conosco gente, che ha preso per oro colatro quanto scritto da Brown...

l'ignoranza non ha limiti.

senza nulla togliere al fatto che la chiesa stessa, a volte per controbattere determinati fenomeni non fa che crearle una inattesa pubblicità.

hai ragione c'e gente che ha pensato all'ipotesi del primo libro ma sono ipotesi che non trovano fondamento...

come c'e gente che pensa che la stessa religione cristiana si fondi su basi traballanti facilmente scardinabili o adirittura ci sono parecchi che dubitano dell'esistenza stessa di Gesù...

Di0
18-07-2009, 02.19.28
I "bravi missionari in Africa" senza il Vaticano non esisterebbero. Sia per la necessità di una struttura organizzativa, sia per la necessaria autorità spirituale, sia perché la nostra società è fondata sul denaro e se la Chiesa vuole operare in questa società non può fare a meno del denaro: senza soldi non costruisci chiese, non tieni su gli oratori, non fai mangiare i preti, non mandi la gente in Africa.

Dunque, fammi capire un po' l'estensione del ragionamento. Significa, in pratica, che giustifichi e apprezzi l'operato del Governo Italiano perché ci sono tanti bravi cittadini che lavorano onestamente ed indefessamente, e tanti altri che addirittura lavorano gratis per enti di beneficienza e volontariato?
Io le vedo come due cose totalmente scollegate, così come l'operato dei preti in africa o in sudamerica è totalmente scollegato dai giudizi di merito che posso avere della gestione riguardo la Città del Vaticano, e come governo e come Istituzione Chiesa.
Ma persino restringendo il campo, posso criticare le scelte e la gestione del denaro e della politica fatta dai dirigenti della Caritas o di Amnesty, ma mai mi permetterei di farlo per il lavoro dei volontari che si fanno il culo, e lo rischiano, in tanta malora per salvare dal tifo e dalla TBC quattro bambini dimenticati da Dio.
Ora dimmi, qual è la differenza?

aries
18-07-2009, 03.04.18
Io non giustifico nulla. Stavo solo spiegando il perché dell'esistenza di certi meccanismi e la stupidità della dicotomia "chiesabuona-missionari / chiesacattiva-vaticano". La differenza è che qui non si sta criticando una particolare gestione vaticana, ma la sua stessa esistenza, la sua ragion d'essere. Sui singoli provvedimenti o sulle diverse gestioni, per carità, si può essere d'accordo o meno. Ma l'organo di gestione ci deve essere, specie considerando che nel caso di un'istituzione religiosa non c'è solo la parte organizzativa ed economica, ma anche quella spirituale che costituisce il vero fondamento. Fai male a vedere le due cose come "totalmente scollegate", sono distinte ma strettamente collegate.
Bisogna anche notare come la scelta di vita più umile (sia nei mezzi sia nelle "ambizioni") è appunto una scelta, e non comporta disprezzo per le alte cariche, proprio perché si riconosce la necessità di una struttura che gestisca le "forze": quando S. Francesco andò dal papa per ottenere l'approvazione del suo ordine, non ci andò polemicamente disprezzando l'autorità, anzi, le offrì obbedienza.
Con questo non sto dicendo che le alte sfere vaticane siano inattaccabili, per carità. Ma sono necessarie - senza, nella società attuale, non s'arriverebbe a nulla di concreto - e le regole che portano alla corruzione o alla malagestione sono generiche per gli esseri umani, e non limitate al Vaticano. Quando si presentano è giusto che vengano criticate proprio perché dalla Chiesa ci si aspetta il buon esempio, ma si tratta di fenomeni molto più ridotti di quanto li si voglia far passare qua dentro e per i quali è stupido affossare una delle ultime autorità morali e spirituali che ci rimangono (prima ancora che benefiche - lo scopo non è solo quello), e sono generalmente illazioni, strumentalizzazioni o una sorta di ripicca verso un'istituzione che nel 2009 osa pretendere comportamenti retti moralmente.
E' ovvio che l'umile missionario risulti agli occhi di tutti più "lindo" di un'alta carica ecclesiastica che muove magari molti soldi, ma non s'arriva a capire che per il fine della Chiesa come istituzione religiosa i due ruoli sono necessari, ma laddove il primo richiede un grande sacrificio materiale, il secondo presta molto di più il fianco a critiche e accuse d'ogni tipo.

gaz_berserk.
18-07-2009, 03.17.59
Quando si presentano è giusto che vengano criticate proprio perché dalla Chiesa ci si aspetta il buon esempio, ma si tratta di fenomeni molto più ridotti di quanto li si voglia far passare qua dentro e per i quali è stupido affossare una delle ultime autorità morali e spirituali che ci rimangono (prima ancora che benefiche - lo scopo non è solo quello), e sono generalmente illazioni, strumentalizzazioni o una sorta di ripicca verso un'istituzione che nel 2009 osa pretendere comportamenti retti moralmente.


per quanto riguarda la moralità la chiesa doveva prendere una posizione più chiara sul caso Berlusconi villa certosa e non tentennare...
in questo caso particolare avevano l'obbligo morale di condannare categoricamente la condotta immorale del Presidente del consiglio...

ma non ho visto chiarezza se non sporadici messaggi vaghi senza valore morale :tsk:

grifis
18-07-2009, 03.34.57
Marco ma non ti rendi proprio conto delle stronzate che spari?

I "bravi missionari in Africa" senza il Vaticano non esisterebbero. Sia per la necessità di una struttura organizzativa, sia per la necessaria autorità spirituale, sia perché la nostra società è fondata sul denaro e se la Chiesa vuole operare in questa società non può fare a meno del denaro: senza soldi non costruisci chiese, non tieni su gli oratori, non fai mangiare i preti, non mandi la gente in Africa.


Ok d'accordo facessero del bene a tutto il mondo e spendessero i soldi che guadagnano per opere di carità o per quel che gli pare a loro, basta che si levino dal cazzo, basta che spariscano dalla scena politica italiana, basta che non usino le televisioni italiane per suggerire al popolino di non andare a votare per far fallire i referendum di uno Stato che non è il loro. Tolti di mezzo loro, sparirebbero tutti i catto-leccaculo dei partiti e forse ci avvicineremmo un po' di più alla definizione di paese serio.

Squizzo
18-07-2009, 04.49.33
tu avevi cominciato col dire che le brutte azioni dei vertici non infangano l'operato dei preti più umili, il che è senz'altro vero.
Adesso invece dici che a commettere azioni dubbie è solo una "parte" dei vertici stessi.
non mi sembra proprio di aver detto prima una cosa e poi un'altra, anzi, critico solo il fatto che si prendano gli esempi negativi di alcuni per smerdare praticamente tutti, a seconda di come si vedano le cose e se qualcuno ci sta sui maroni. Che schifezze ci siano state e ci siano lo sappiamo tutti, nessuno ha il prosciutto sugli occhi, ma così è in qualunque altra parte, non mi sembra che il resto del mondo sia retto e giusto nel 100% dei casi



In secondo luogo vorrei aggiungere un paio di considerazioni sui missionari come esempio di preti dediti a buone azioni. Nonostante le opere di carità compiute da queste persone non siano di certo biasimabili, non vengono compiute senza un secondo fine. Basta riflettere sull'organo dal quale si sono originati i missionari, ovvero i gesuiti. La missione è una maniera per diffondere la parola di Gesù nel mondo, non si tratta di pura e semplice filantropia.
mica sono solo i missionari (ma anche lì non sempre si va ad evangelizzare "forzatamente") a far del bene eh, non serve andare in africa o salcazzostan per aiutare gli altri, si può farlo anche qui, dato che i problemi non mancano di certo, e non ci sono certo solo preti a impegnarsi, ma anche gente normale che si mette a disposizione, e francamente non vedo cosa ci sia di differente rispetto ad altre associazioni esterne alla chiesa, quando si va a dare una mano a chi ne ha bisogno. Perchè è questo che traspare dalle tue parole: qualcuno è collegato alla chiesa? ok, quindi per fare del bene deve assolutamente avere un secondo fine. Cioè, onestamente, pure io crescendo mi son sempre più allontanato dalla chiesa, visto l'andazzo, però vederci sempre un secondo fine in qualsiasi cosa qualcuno faccia in quell'ambiente, mi pare un po' una paranoia.

Vegeta1485
18-07-2009, 05.34.54
[...] Quando si presentano è giusto che vengano criticate proprio perché dalla Chiesa ci si aspetta il buon esempio, ma si tratta di fenomeni molto più ridotti di quanto li si voglia far passare qua dentro e per i quali è stupido affossare una delle ultime autorità morali e spirituali che ci rimangono (prima ancora che benefiche - lo scopo non è solo quello), e sono generalmente illazioni, strumentalizzazioni o una sorta di ripicca verso un'istituzione che nel 2009 osa pretendere comportamenti retti moralmente.[...]

La morale promulgata dalla chiesa cattolica è in gran parte da considerasi come minimo incoerente, per non dire antitetica, alle conoscenze e agli "scopi sociali" dell'attuale società.

Probabilmente l'aggiunta di illeciti dal punto di vista finanziario, per quanto riguarda l'ambito della coerenza o per quanto riguarda l'imporre comportamenti retti secondo la loro morale (quando si pretende qualcosa anche da chi non è un proprio adepto diventa un imposizione) può accentuare in alcuni una percezione già anacronistica che avevano della chiesa cattolica, ma per quanto ci possano essere fatti un po' troppo enfatizzati, ce ne sono almeno altrettanti di cui non si percepisce l'effettiva portata.

MarcoLaBestia
18-07-2009, 12.14.44
I "bravi missionari in Africa" senza il Vaticano non esisterebbero.falsissimo, esistono organizzazioni di beneficenza ed aiuto dei deboli altrettanto (se non più) importanti ed efficaci, ad esempio Emergency o appunto Amnesty.
Senza contare ke spesso i veri missionari con le palle vengono abbandonati a loro stessi, in quanto considerati pericolosi e sovversivi.


Sia per la necessità di una struttura organizzativa, sia per la necessaria autorità spirituale, sia perché la nostra società è fondata sul denaro e se la Chiesa vuole operare in questa società non può fare a meno del denaro: senza soldi non costruisci chiese, non tieni su gli oratori, non fai mangiare i preti, non mandi la gente in Africa.benissimo, ci vuole un po' di denaro per gestire il tutto. Ma qui stiamo parlando dell'80% di un miliardo di euro all'anno (http://www.youtube.com/watch?v=yr4mZOQiv4w). Leggiti pure qua (http://it.wikipedia.org/wiki/Otto_per_mille#Scelte_dei_contribuenti).
Le ripartizioni sono: 20% missionari, 30% sostentamento del clero, 50% esigenze di culto.
Sai fare una divisione? Sai quant'è la metà di quella cifra abnorme?

Poi ci si meraviglia quando si vede il prete ke gira col mercedes o i rubinetti di lavandino e vasca della canonica in oro.


Non c'è peggior sordo di ki non vuol sentire, e peggior cieco di ki non vuol vedere.



La differenza è che qui non si sta criticando una particolare gestione vaticana, ma la sua stessa esistenza, la sua ragion d'essere.ti sbagli: non sto criticando la sua natura ipotetica, ma quella reale ed effettiva. Anke l'organo statale esiste per tutelarci, eppure continua a pioverci merda addosso mentre i mastella di turno rivendicano i loro stipendi mensili a 5 cifre in cambio del nulla cosmico.

questo per dire: il vaticano muove un volume di denaro colossale, ed è per lo meno ingenuo pensare ke non vi siano grossi interessi economici in gioco, interessi tali da modificare l'attitudine di questo organismo, ke degenera così in una organizzazione commerciale per scopi di lucro.


Ripetiamo un secondo le cifre: il 20% degli italiani hanno destinato l'otto per mille alla cei; per una "contorsione legislativa", però, ne incassa l'80% sul totale, ke nel 2008 è stato di un miliardo di euro.

Con tutti questi soldi LA ESTINGUI LA FAME E LA SETE, te lo ripeto perkè non so se hai capito il concetto.


E ti ricordo ke pure dal punto di vista prettamente dikiarativo, l'etica vaticana è ben lontana da quella religiosa, come dimostrato dall'aver riverito un mostro quale pinochet, paragonabile benissimo ad uno stalin.




La tua "giornata tipo del Papa" è imbarazzante, si vede che non hai proprio idea di che cosa sia un'istituzione religiosa.tu sei imbarazzante caro mio, le opzioni sono due: o hai davvero una scarsa capacità di intelligere, e questo mi dispiacerebbe, oppure sei totalmente offuscato dalle belle parole come tutti gli altri, e questo mi dispiacerebbe ancor di più.

sara_bleeckerst
18-07-2009, 12.50.28
Con più prudenza e realismo si può stabilire che la Chiesa cattolica costa in ogni caso ai contribuenti italiani almeno quanto il ceto politico. Oltre quattro miliardi di euro all'anno, tra finanziamenti diretti dello Stato e degli enti locali e mancato gettito fiscale. La prima voce comprende il miliardo di euro dell'otto per mille, i 650 milioni per gli stipendi dei 22 mila insegnanti dell'ora di religione ("Un vecchio relitto concordatario che sarebbe da abolire", nell'opinione dello scrittore cattolico Vittorio Messori), altri 700 milioni versati da Stato ed enti locali per le convenzioni su scuola e sanità. Poi c'è la voce variabile dei finanziamenti ai Grandi Eventi, dal Giubileo (3500 miliardi di lire) all'ultimo raduno di Loreto (2,5 milioni di euro), per una media annua, nell'ultimo decennio, di 250 milioni. A questi due miliardi 600 milioni di contributi diretti alla Chiesa occorre aggiungere il cumulo di vantaggi fiscali concessi al Vaticano, oggi al centro di un'inchiesta dell'Unione Europea per "aiuti di Stato". L'elenco è immenso, nazionale e locale. Sempre con prudenza si può valutare in una forbice fra 400 ai 700 milioni il mancato incasso per l'Ici (stime "non di mercato" dell'associazione dei Comuni), in 500 milioni le esenzioni da Irap, Ires e altre imposte, in altri 600 milioni l'elusione fiscale legalizzata del mondo del turismo cattolico, che gestisce ogni anno da e per l'Italia un flusso di quaranta milioni di visitatori e pellegrini. Il totale supera i quattro miliardi all'anno, dunque una mezza finanziaria, un Ponte sullo Stretto o un Mose all'anno, più qualche decina di milioni.

fonte (http://www.repubblica.it/2007/09/sezioni/cronaca/conti-della-chiesa/conti-della-chiesa/conti-della-chiesa.html)

consiglio a tutti di leggerlo fino in fondo, anche se è lungo.

EDIT:
Il clero è vittima dell'illusoria equazione mediatica "visibilità uguale consenso", come il suo gemello separato, il ceto politico. Nella vita reale rischia d'inverarsi la terribile profezia lanciata trent'anni fa da un teologo progressista: "La Chiesa sta divenendo per molti l'ostacolo principale alla fede. Non riescono più a vedere in essa altro che l'ambizione umana del potere, il piccolo teatro di uomini che, con la loro pretesa di amministrare il cristianesimo ufficiale, sembrano per lo più ostacolare il vero spirito del cristianesimo". Quel teologo si chiamava Joseph Ratzinger.

:japu:

Shagrath_Infernus
18-07-2009, 13.46.27
mica sono solo i missionari (ma anche lì non sempre si va ad evangelizzare "forzatamente") a far del bene eh, non serve andare in africa o salcazzostan per aiutare gli altri, si può farlo anche qui, dato che i problemi non mancano di certo, e non ci sono certo solo preti a impegnarsi, ma anche gente normale che si mette a disposizione, e francamente non vedo cosa ci sia di differente rispetto ad altre associazioni esterne alla chiesa, quando si va a dare una mano a chi ne ha bisogno. Perchè è questo che traspare dalle tue parole: qualcuno è collegato alla chiesa? ok, quindi per fare del bene deve assolutamente avere un secondo fine. Cioè, onestamente, pure io crescendo mi son sempre più allontanato dalla chiesa, visto l'andazzo, però vederci sempre un secondo fine in qualsiasi cosa qualcuno faccia in quell'ambiente, mi pare un po' una paranoia.

Allora, lo scopo dei missionari come ho scritto è aiutare ed insieme diffondere la parola di Gesù, il discorso è semplice senza paranoie. Non voglio dire che chi è legato alla chiesa deve avere necessariamente un secondo fine, lo ha semplicemente senza condizionali e non si tratta nemmeno di un secondo fine ma del fine. Non so se mi sono spiegata.

aries
18-07-2009, 15.03.21
falsissimo, esistono organizzazioni di beneficenza ed aiuto dei deboli altrettanto (se non più) importanti ed efficaci, ad esempio Emergency o appunto Amnesty.

Evidentemente non sai cos'è un missionario.


benissimo, ci vuole un po' di denaro per gestire il tutto.

Evidentemente non hai idea delle dimensioni di un'istituzione come la Chiesa e dei costi esorbitanti che sono richiesti per sostenerla.


Poi ci si meraviglia quando si vede il prete ke gira col mercedes o i rubinetti di lavandino e vasca della canonica in oro.

Mi piacerebbe sapere quanti ne hai visti coi tuoi occhi, di quei lavandini.


questo per dire: il vaticano muove un volume di denaro colossale, ed è per lo meno ingenuo pensare ke non vi siano grossi interessi economici in gioco, interessi tali da modificare l'attitudine di questo organismo, ke degenera così in una organizzazione commerciale per scopi di lucro.

Appunto, lo stai criticando nella sua ragion d'essere. Ma ti leggi?
Che la corruzione a quei livelli sia possibile sono il primo a sostenerlo, ma è una cosa umana, e il Clero è composto da uomini, si può e si deve pretendere rettitudine, ma rimangono uomini e queste cose sono possibili. Ma l'organo rimane indispensabile.



Ripetiamo un secondo le cifre: il 20% degli italiani hanno destinato l'otto per mille alla cei; per una "contorsione legislativa", però, ne incassa l'80% sul totale, ke nel 2008 è stato di un miliardo di euro.

Con tutti questi soldi LA ESTINGUI LA FAME E LA SETE, te lo ripeto perkè non so se hai capito il concetto.

Precisiamo:
nel 2004 circa il 40% ha espresso una scelta. Di questo 40%, il 35% ha scelto la Chiesa Cattolica. Tenendo conto che lo scopo dell'8x1000 è


Come otto per mille viene definito il meccanismo con cui lo Stato italiano ripartisce in base alle scelte dei contribuenti l'8‰ dell'intero gettito fiscale IRPEF fra lo Stato e diverse confessioni religiose, per scopi definiti dalla legge.
e considerando che

Ogni cittadino che presenta la dichiarazione dei redditi può scegliere la destinazione dell'8‰ del gettito IRPEF tra sette opzioni: Stato, Chiesa cattolica, Chiesa cristiana avventista del settimo giorno, Assemblee di Dio in Italia, Unione delle Chiese Metodiste e Valdesi, Chiesa Evangelica Luterana in Italia, Unione delle Comunità Ebraiche Italiane.

Il 60,4% non si è pronunciato, ma la quota corrispondente dell'otto per mille, pari a 541 milioni di euro, è stata comunque redistribuita tra lo Stato, la Chiesa cattolica, le Comunità ebraiche, i luterani, e gli avventisti del settimo giorno.

Presumo in percentuali simili a quelle della scelta. Mi sembra ovvio: a chi devono andare i soldi destinati alle istituzioni religiose se non alla maggiore istituzione religiosa italiana, quella più presente sul territorio e che opera di più nel nostro Paese? Tira fuori la Valdese che ti sputo in un occhio.
Non c'è nessuna "contorsione legislativa".



Negli anni 2006 e 2007 la somma, pari in media a 960 milioni di euro (comprensivo di arretrati degli anni precedenti), è stata ripartita nel modo seguente.

* 35% - sostentamento dei sacerdoti (La Chiesa cattolica stabilisce che in base al principio di perequazione, al netto delle trattenute IRPEF un giovane sacerdote riceva uno stipendio di 852,93 €/mese per 12 mensilità[5][6] ripartito come segue:
o contributo dalla parrocchia di cui è pastore (0,036 centesimi i vice-parroci; 0,07 centesimi i parroci per ogni abitante, ad esempio per una parrocchia di 8000 abitanti il vice-parroco riceve 289,00 € al mese, il parroco 578,00 €)
o eventuali altri stipendi (ad esempio se insegna)

qualora, la somma del contributo della parrocchia e ed eventuali altri stipendi, non raggiungano gli 852,93 €/mese, si attinge dall'8 per mille. A ciò si aggiungono eventuali scatti di anzianità e di carriera, un vescovo vicino alla pensione riceve al massimo 1308,57 €/mese.

* 20% - interventi caritativi in Italia e nel terzo mondo

I criteri di selezione dei progetti finanziati all'estero e il comitato scientifico responsabile della gestione sono pubblici[7]

* 12% - nuova edilizia di culto

Per quanto riguarda l'edilizia di culto si osservi che la CEI fornisce un contributo (che di regola non deve superare il 75%). Restano perciò in carico alle parrocchie e alle diocesi non solo le quote restanti ma anche il costo integrale delle opere non finanziabili dalla CEI (lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria, impianti sportivi e cine-teatrali, sistemazioni esterne, impianti di sicurezza e di ristoro, ecc.).

* 8% - beni culturali ecclesiastici

* 16% - alle diocesi (metà distribuito in parti uguali alle 226 diocesi e l'altra metà ripartita in proporzione al numero degli abitanti). Le iniziative diocesane si articolano a loro volta in moltissime voci, anche di tipo sociale e caritativo.

* 10% - altre iniziative nazionali (fondo per la catechesi, tribunali ecclesiastici, ecc.)

La Chiesa cattolica devolve circa l'1% dei fondi ottenuti alle spese pubblicitarie, anche allo scopo di ottemperare all'obbligo di legge di diffondere informazioni sull'uso dei fondi stessi.



A te sembrano percentuali folli? Hai idea di cosa costa mantenere una struttura come la Chiesa?
Ti sembra che stipendi dagli 800 ai 1300e siano così inconcepibili?

Tu non hai la minima idea di che cosa stai parlando, parli solamente per cieco anticlericalismo e per dar aria alla bokka. Non sai cos'è la Chiesa. Non sai cos'è un'istituzione religiosa. Non sai cosa fa, di cosa ha bisogno, quali sono i suoi scopi, e forte di qualche lettura sui siti complottisti pensi d'avere chissà quale veduta d'insieme delle cose, di poter distinguere il buono dal cattivo come nelle fiabe alle elementari. Qua nessuno sostiene che nella Chiesa Cattolica si facciano solo cose ineccepibili: i rapporti con Pinochet sono sempre stati fonte di dibattito anche interno alla Chiesa stessa, io onestamente non posso saperne troppo dei motivi per cui Giovanni Paolo II fosse così clemente con un dittatore, si possono fare ipotesi di tipo diverso (complottiste, politiche, caritatevoli), ma non ho l'arroganza di giudicare un uomo di tale complessità per un solo aspetto di cui non ho (perché non è possibile per mancanza di fonti, nemmeno tu puoi) sufficienti informazioni. Posso pure criticarlo, e moltissimi l'hanno fatto anche in seno alla Chiesa, ma nel rispetto generale per una persona che ha fatto cose che tu puoi solo sognarti di fare e che ha retto una responsabilità - a OGNI livello - che tu puoi solo sognarti di sostenere. E così vale per la Chiesa in generale: è un'istituzione importantissima nel mondo, che offre sostegno spirituale, morale, materiale a miliardi di persone, e voi con un'arroganza senza fine pretendete di spalare merda su cose che non conoscente tramite fonti dubbie e parziali, concentrando l'obiettivo su ciò che vi fa più comodo e dimenticandovi tutto il resto.
Ridicoli.

giogothico
18-07-2009, 15.16.40
A te sembrano percentuali folli? Hai idea di cosa costa mantenere una struttura come la Chiesa?
Ti sembra che stipendi dagli 800 ai 1300e siano così inconcepibili?


Non ho un minimo di conoscenza per quanto riguardo tutto l'IT, soltanto questa frase mi ha colpito.

Secondo la mia idea di religione (non sono credente, quindi potrebbe essere distorta) non si dovrebbe discutere della quantità di denaro che circola all'interno della Chiesa, ma del fatto che ce ne sia. Non mi risulta che Gesù abbia mai parlato di monumenti, effigi, manifestazioni o qualunque altro simbolo che ci viene proposto oggigiorno. Nè effettivamente mi ricordo che abbia stilato un organigramma di autorità religiose, e via discorrendo. Insomma, tutto quello che oggi ci viene mostrato come religione, culto e quant'altro, secondo me non lo è, o comunque si è distorto negli anni a tal punto da perderne le sembianze.

aries
18-07-2009, 15.19.13
Ecco ci mancava lo scemo del villaggio.

MaGiKLauDe
18-07-2009, 15.22.59
Per una volta che dice qualcosa lontanamente condivisibile :D

Wiz
18-07-2009, 22.58.56
Devo prendere i popcorn anche per questo topic o fate da soli?

Ghostkonrad
19-07-2009, 00.41.02
Scusami Aries, sinceramente non riesco a cogliere il succo dei tuoi interventi.
Dici che è giusto pretendere rettitudine dagli uomini della chiesa, come se qui qualcuno si fosse messo a dire il contrario. Giudichi tu soddisfacente o no la attuale condotta morale dei vertici della chiesa cattolica?
Poi dici che giudichiamo in fretta e parzialmente l'operato della chiesa, senza tenere conto di tutto ciò di buono che fa nel mondo; quali sarebbero le conseguenze i motivi di questa tua posizione?
Che la chiesa non è criticabile perchè le sue buone azioni svaniscono di fronte alle cattive, o che essa dovrebbe venire giudicata in modo meno severo? Qualcuno di noi qua dentro ha forse detto di auspicare il "crollo" della chiesa, e tu non sei d'accordo con ciò? E quindi pretendi che il giudizio negativo dabba essere più moderato? O che il giudizio non debba essere negativo affatto?
Io credo proprio di non capire; quindi, per favore, prendi una posizione semplice, chiara e netta.
Sulla quale si possa discutere in pace senza distribuire insulti a destra e a manca.

Vegeta1485
19-07-2009, 22.33.09
Evidentemente non sai cos'è un missionario.

Questa vorrei proprio che la spiegassi, secondo te organizzazioni come Amnesty, Emergency o Medici senza Frontiere, sono meno efficaci della chiesa cattolica? o intendi dire che i loro volontari si trovano in una situazione avvantaggiata rispetto ai missionari?

MarcoLaBestia
20-07-2009, 05.52.41
vabbè si è scaduti nel ridicolo, è come parlare con gasparri.


e la grande maleducazione di interventi come questo:

Ecco ci mancava lo scemo del villaggio.
a quanto pare ci mancava pure il collega.

Wiz
20-07-2009, 08.40.39
Non serve sottolineare ulteriormente la cosa e scatenare ulteriori polemiche.
Aries ha recepito il messaggio, fatelo anche voi e proseguite serenamente nella vostra discussione se vi pare il caso.