PDA

Visualizza versione completa : Nucleare? A quanto pare si grazie..



Boe.
01-07-2009, 17.47.08
Si al DDL della Camera. Nucleare - Il governo potrà pilotare l'Italia nel ritorno al nucleare. Avrà sei mesi di tempo per localizzare i siti degli impianti, potrà definire i criteri per lo stoccaggio dei rifiuti radioattivi, dovrà individuare le misure compensative per le popolazioni che saranno interessate dalle nuove strutture. Per la costruzione di centrali, è noto, saranno necessari anni, ma l'iter sarà velocizzato. Viene poi creata una agenzia per la sicurezza del nucleare.

A parte questa moda tutta nostra di legiferare con DL e DDL (sarebbe ora di smetterla..) mi chiedo con quali soldi potremmo colmare il gap tecnologico ventennale e chi e come valuterà dove mettere le centrali..

aries
01-07-2009, 17.53.04
Proiettati verso il futuro.

stan
01-07-2009, 17.55.48
Mi piacerebbe saperne di più, non sono informato. A senso mi sembra che stiano facendo una merdata colossale, ma non eravamo in dirittura di un nuovo salto generazionale per il nucleare?

Zanarkander
01-07-2009, 18.13.01
Proiettati verso il futuro.
data la gestione all'italiana, direi piuttosto "proiettati verso l'orbita" :asd:

Ape_Africanizzata
01-07-2009, 18.26.13
Sono ancora convinto che non si potrà mai realizzare, il NIMBY in Italia è più forte di ogni altra cosa

Zanarkander
01-07-2009, 18.49.52
Sono ancora convinto che non si potrà mai realizzare, il NIMBY in Italia è più forte di ogni altra cosa
New Italy May Blast You? :mumble:

karuga
01-07-2009, 18.50.59
A parte questa moda tutta nostra di legiferare con DL e DDL (sarebbe ora di smetterla..) mi chiedo con quali soldi potremmo colmare il gap tecnologico ventennale e chi e come valuterà dove mettere le centrali..

Il gap tecnologico è l'ultimo dei problemi,siccome abbiamo detto no al nucleare non è che son vent'anni che stiamo a grattarceli i cosiddetti.
Le centrali che abbiamo saremmo pure in grado di riammodernarle se solo fosse economico.
Per il resto prevedo che finirà come dice Ape.

Mister X
01-07-2009, 18.54.13
Ora sono cazzi da cagare visto che faremo saltare per aria mezza europa con tutte le varie mafie che lucreranno sui materiali di costruzione e faranno un reattore con il sabbione della canala.

ROLF
01-07-2009, 20.31.29
Il gap tecnologico c'è ma non è un problema. Semplicemente fai realizzare l'impianto a ditte starniere. tanto si parla di investimento lottizzati enormi, dove concorrono decine di società. Quindi come noi italiani andiamo a costruire centrali in germania, spagna, egitto etc.. presumibilmente ci saranno ditte rancesi, tedesche etc.. che costruiranno reattori qua.

il problema, anche secondo me è il NIMB. Dovranno oliare ben bene i comuni interessati. Certo una campagna informativa nazionale seria volta a smantellare tutti i luoghi comuni che si sentono sempre quando si parla di nucleare faciliterebbe le cose.

Daniel_san
01-07-2009, 20.45.43
Io continuo a ritenere (alla facciaccia di Rolf :D) che il nucleare è solo una grossa spesa che finirà ancor di più con l'indebitare questo paese, perché i prezzi dell'energia prodotta dal nucleare sono un falso istituzionale.

Mister X
01-07-2009, 20.50.46
No beh, il nucleare è (era?) conveniente finchè si fanno ricadere i costi dello smaltimento delle scorie nella fiscalità generale (imposte) e non si mettono nelle tariffe dell'energia.

Poi bisognerebbe anche vedere l'andamento dei prezzi dell'uranio e la sua effettiva disponibilità visto che alcuni analisti sostengono che entro cinquanta anni le riserve di superficie saranno già finite.

EDIT:

Il problema per me non sono i costi di gestione e di messa in funzione, ma l'effettiva gestione e costruzione. Veramente, io una centrale nucleare in mano ad un italiano non la darei manco morto. Ma è ovvio che la mafia ci finirà subito in mezzo, poi magari una catastrofe nucleare li fa pure lucrare altri soldi in ricostruzione/decontaminazione, quindi hanno tutti i motivi per farla saltare per aria.

Daniel_san
01-07-2009, 20.52.24
No beh, il nucleare è (era?) conveniente finchè si fanno ricadere i costi dello smaltimento delle scorie nella fiscalità generale (imposte) e non si mettono nelle tariffe dell'energia.

Appunto.
C'è qualcos'altro da aggiungere? :teach:

DonAldrigo
01-07-2009, 21.27.46
Ma l'accordo coi francesi non prevedeva che le centrali le costruissero loro?
Di sicuro prevedeva la costruzione delle epr che sono di terza generazione avanzata, dunque il gap tecnologico non esiste.

bejita
01-07-2009, 21.43.42
Ora sono cazzi da cagare visto che faremo saltare per aria mezza europa con tutte le varie mafie che lucreranno sui materiali di costruzione e faranno un reattore con il sabbione della canala.

... e le scorie trasportate su vagoni con carrelli arrugginiti :teach:

Namuris
02-07-2009, 00.53.26
... e le scorie trasportate su vagoni con carrelli arrugginiti :teach:

Se non è arrugginito anche il contenitore non dovrebbe essere un problema :)

lHtRZ_k0s7M

vespino
02-07-2009, 01.56.24
Secondo me non le faranno, nonostante sbandierino tutto :=)

LucaTFSI
02-07-2009, 10.26.48
Certo una campagna informativa nazionale seria volta a smantellare tutti i luoghi comuni che si sentono sempre quando si parla di nucleare faciliterebbe le cose.

Già che dici così non è seria...fai parlare anche gli esperti che sostengono quanto sia sconveniente/pericoloso il nucleare, facciamo un confronto anche con questa gente qua allora si che è una campagna informativa seria.
La quasi totalità degli italiani si "informa" tramite la TV, dubito che per come è messa l'informazione televisiva a casa nostra possa uscirne una campagna informativa seria e NON DI PARTE.

kakikoio
02-07-2009, 11.00.56
Bleah. Non voglio una centrale nucleare, mi fanno cagare. punto. Sono pericolose ai miei occhi in maniera mortale. Spendiamo di più in altro. Qualsiasi cosa che inquini meno e che non abbia lo spiacevole follout...

Ape_Africanizzata
02-07-2009, 11.03.31
il problema, anche secondo me è il NIMB. Dovranno oliare ben bene i comuni interessati. Certo una campagna informativa nazionale seria volta a smantellare tutti i luoghi comuni che si sentono sempre quando si parla di nucleare faciliterebbe le cose.

Si però bisogna considerare che una cosa è riflettere seriamente sulle opportunità del nucleare, altra cosa è calare il nucleare nel contesto italiano. Io sono davvero convinto che questo nucleare altro non sia che un modo, per l'ENEL, di ritagliarsi una fetta di mercato più grossa e di far respirare un po' le sue casse, non che sia un investimento per il paese. Ci sono molti economisti che hanno messo in dubbio, ad esempio, il "luogo comune" che con il nucleare risparmieremo sul costo della bolletta ( vai sul sito lavoce.info)
Io non penso che ci sarà mai un dibattito serio, un qualcosa che vada oltre gli interessi (legittimi, per carità, ma parziali) di lobby totalmente pro o totalmente contro

Ape_Africanizzata
02-07-2009, 11.05.25
Ma l'accordo coi francesi non prevedeva che le centrali le costruissero loro?
Di sicuro prevedeva la costruzione delle epr che sono di terza generazione avanzata, dunque il gap tecnologico non esiste.

Beh il gap tecnologico immagino si rifletta sul costo finale della centrale, credo che la tecnologia che ci forniranno i francesi abbia un costo

ROLF
02-07-2009, 11.25.33
Già che dici così non è seria...fai parlare anche gli esperti che sostengono quanto sia sconveniente/pericoloso il nucleare, facciamo un confronto anche con questa gente qua allora si che è una campagna informativa seria.
La quasi totalità degli italiani si "informa" tramite la TV, dubito che per come è messa l'informazione televisiva a casa nostra possa uscirne una campagna informativa seria e NON DI PARTE.


No ma io parlavo solo di roba tecnica: cosa fa, come lo fa, quanto inquina e quali rischi/benefici comporta.
Punto.
Così magari si smetterebbe di sentir parlare di centrali che esplodono e amenità simili.