PDA

Visualizza versione completa : Sei modi per uccidere Piper



_Drako_
25-05-2009, 21.43.34
(ANSA) - WASHINGTON, 25 MAG - Una ragazzina americana di 10 anni ha trovato su YouTube un video fatto per lei dalle sue compagne di classe su come farla morire. Il video 'Sei modi per uccidere Piper', ha detto la stessa vittima alla Cnn, e' un montaggio di disegni dei suoi compagni che la ritraggono mentre muore impiccata, avvelenata, fucilata, annegata e con altre modalita'. La madre e' molto preoccupata: "sono schifata. Spero che la compagna di mia figlia l'abbia fatto senza rendersi conto di cosa sia la morte”.
fonte:ANSA (http://notizie.tiscali.it/feeds/09/05/25/t_2009-05-25_125336639.html?ultimora)

EonewWguU5k

come possono dei ragazzini essere talmente maleducati e irrispettosi da pubblicare su un sito certe cose?mah.....

DIAZE
25-05-2009, 21.52.45
http://i226.photobucket.com/albums/dd113/chrisdank/gifs/Kids_Slaughter_Camp.gif

vespino
25-05-2009, 22.10.16
Che vergogna...ormai il mondo va proprio al contrario ._.

DIAZE
25-05-2009, 22.13.20
ma è semplicemente il frutto di quanto si semina.
A costo di sembrare banale e scontato (qualcuno dirà perbenista) ma avete visto cosa gira regolarmente in tv?

ARDDDT23
25-05-2009, 22.54.45
Hahaha :roll3: come si fa a costruire una storia su questa vicenda.

Alla sua età avevo disegnato cose molto peggiori sui miei compagni:asd:...
Ricordo che avevo fatto un intero fumetto(molto grezzo) su un mio amico che veniva divorato dai castori senza risparmiare particolari truculenti, fu un successone.

A quell'età è normale venire attratti dall'orrido e macabro(basta guardare che successo stanno avendo gli skifidol... da bambino ricordo che andava di moda "la fabrica dei mostri"), l'unica cosa che mi sembra strana è che a produrre quei disegni siano state delle bambine e non dei bambini il che mi fa pensare che la bambina abbia davvero una brutta relazione con le sue amiche.

funazza
25-05-2009, 23.04.05
che schifo quella gif diaze...e poi dici a me che scrivo cose di cattivo gusto

giogothico
25-05-2009, 23.12.12
Hahaha :roll3: come si fa a costruire una storia su questa vicenda.

Alla sua età avevo disegnato cose molto peggiori sui miei compagni:asd:...
Ricordo che avevo fatto un intero fumetto(molto grezzo) su un mio amico che veniva divorato dai castori senza risparmiare particolari truculenti, fu un successone.

A quell'età è normale venire attratti dall'orrido e macabro(basta guardare che successo stanno avendo gli skifidol... da bambino ricordo che andava di moda "la fabrica dei mostri"), l'unica cosa che mi sembra strana è che a produrre quei disegni siano state delle bambine e non dei bambini il che mi fa pensare che la bambina abbia davvero una brutta relazione con le sue amiche.

Stai scherzando spero.

funazza
25-05-2009, 23.19.16
Stai scherzando spero.

:roll3:

ROLF
25-05-2009, 23.20.13
La gif in effetti è pessima.
Toglila.

Indiependent
25-05-2009, 23.28.32
che compagne carine -_-' .
mi ricordo sempre su Youtube il video di quella ragazzina (mi sembra cheerleader) che veniva picchiata bellamente dalle sue compagne, ecco siamo sulla stessa lunghezza d'onda.

Sgt.Napalm
25-05-2009, 23.34.07
si, la gif fa schifo.

aplo
26-05-2009, 01.30.25
Ma è un fake !!! Tutti i disegni sono fatti dalla stessa persona si vede benissimo :asd:

Cmq io comincio a pensare che pur di avere 5 minuti di popolarità su la CNN o cmq in TV sono pronti a tirar su qualsiasi stronzata.


Cya

vespino
26-05-2009, 01.38.04
Comunque la gif è davvero penosa..

Raga, se qualcuno di voi ha fatto cose simili a questa,cioè è da condannare. Non si può traumatizzare così una bambina o un bambino... che cattiverie!

IL Tiposgaffo
26-05-2009, 02.40.26
Bha, alla sua età si facevano piu o meno le stesse cose, io no perchè non ho mai saputo mettere 2 righe in croce:asd: pero era la norma fare disegni o cose simili riguardanti i compagni, specialemnte con quelli che stavano piu antipatici, erano i tempi di "splatter" e " mostri" 2 splendide riviste sui fumetti horror splatter e io e alcuni altri compagni eravamo assidui lettori:D

Poi però, nessuno di noi mi pare sia diventato un serial killer o qualcosa di simile, almeno credo:look:

L' unica differenza è che a quei tempi internet era un quasi miraggio e non esistevano youtube e similari, altrimenti anche noi avremmo pubblicato le nostre cose sul web probabilmente:asd:

Tanto casino per una storiella come tante, come spesso accade.....


P.S. qualcuno sa da quale film è stata fatta quella gif? mi pare di averlo visto, o almeno mi ricorda qualcosa, ma proprio non mi viene in mente.....

Mr.Doctor
26-05-2009, 02.46.19
L' unica differenza è che a quei tempi internet era un quasi miraggio e non esistevano youtube e similari, altrimenti anche noi avremmo pubblicato le nostre cose sul web probabilmente:asd:




appunto, ne ho viste di ben peggio, la differenza è solamente che ora le tecnologie permettono di rendere la cosa molto più plateale, al massimo una volta lo vedevano i compagni e potevano spifferare alla maestra :D
ricordo ancora felicemente un cimitero che disegnai, con una croce dedicata per ogni compagno

la gif è carinissima :uiui:

ARDDDT23
26-05-2009, 07.55.10
Stai scherzando spero.


Non è colpa mia se hai avuto un'infanzia turbata e passavi il tempo a disegnare arcobaleni :asd:.

Nella mia classe delle elementari ero anche uno dei più moderati, ho ancora conservate le vignette del mio compagno di banco in cui la maestra veniva inghiottita da un buco nero sparato alla velocità della luce(non chiedermi cosa vuol dire :roll3:).

sara_bleeckerst
26-05-2009, 08.19.06
io da bambina al massimo disegnavo donne nude :mumble:

GILLMAN
26-05-2009, 08.44.22
http://i226.photobucket.com/albums/dd113/chrisdank/gifs/Kids_Slaughter_Camp.gif

e' agghiacciante non riesco nemmeno a guardarlo.°o°

DIAZE
26-05-2009, 09.26.34
Vedo che la mia gif ha avuto successo :D
Visto che vi fa schifo la tolgo ma bisognerebbe avere il buongusto anche su altre cose che vengono postate qui dentro.

bejita
26-05-2009, 09.45.48
la gif era bellissima! rimettila!

.nageki.
26-05-2009, 09.50.29
Viste quanto é successo nelle scuole americane, probabilmente se fossi la madre di quella ragazzina sarei rimasta turbata anche io nel vedere che sua figlia é la protagonista di scherzi piuttosto macabri. Forse fareste bene a leggere qualche giornale ogni tanto e rendervi conto di quanto le violenze tra pari filmate con telefonino e poi diffuse su Internet siano un fenomeno che sta prendendo piede, ed io questo lo trovo piuttosto allarmante visti i precedenti. Magari se aveste fatto attenzione al video vi sareste accorti che tra le svariate opzioni figura anche "spararle". Avete idea di quanto sia semplice procurarsi un'arma in America ? Sono settimane che mi faccio il culo su come e quanto dovrei fare attenzione alle relazioni che si instaurano all'interno della mia classe, ai piccoli segnali che possono far pensare ad atti di razzismo compiuti da un alunno nei confronti dell'altro e trovo che (più o meno) velate minacce di morte non siano un fatto sul quale farsi due risate "perché tanto anche io alle elementari disegnavo la maestra inghiottita da buchi neri".

DIAZE
26-05-2009, 10.01.51
la gif era bellissima! rimettila!

Grazie.
Avevo bisogno del tuo feed back

:asd:

kakikoio
26-05-2009, 10.12.24
Il problema è che hai nostri tempi non avevamo internet per bullarci delle nostre malefatte. Io mi ricordo di schiAffoni, compassi tirati con cattiveria nella schiena, risse e pestaggi. E tutto questo alle medie. Disegni e sfottimenti erano la normalità, la violenza piace ai bambini, il bullismo è sempre esistito. Però l'unica differenza era che ci si rispettava dopo. Dopo una rissa sanguinosa davanti a scuola, dove ho preso un mare di botte per difendere un compagno, mi ero guadagnato incosapevolmetne il rispetto dei bulli della scuola. Ora? Ora un cazzo ti danno fuoco e basta!

megakhann
26-05-2009, 10.16.42
Bè, magari sono invidiose perchè lei è più carina di loro e i ragazzini gli fanno il filo, allora per vendicarsi fanno gruppo tra racchie e sognano di farla fuori...
I reportage non sono mica così trasparenti da farti capire qual'è la situazione reale, ti sbattono in faccia le cose come le organizzano loro e tu ti fai un idea in base a quello che dicono solo le parti offese (di solito almeno).

P.S. Io da piccolo non disegnavo, andavo direttamente a guardare sotto le gonne delle maestre! Quelle gnocche ovviamente... :roll3:

kakikoio
26-05-2009, 10.18.41
P.S. Io da piccolo non disegnavo, andavo direttamente a guardare sotto le gonne delle maestre! Quelle gnocche ovviamente... :roll3:

Io giocavo con i lego :|

Squizzo
26-05-2009, 10.20.27
Io giocavo con i lego :|
una cosa non escludeva l'altra :sisi:

kakikoio
26-05-2009, 10.22.38
una cosa non escludeva l'altra :sisi:

In effetti, ma visto che la mia insegnate tipo delle medie era Obelix, ma pugliese... Era meglio giocare con i lego :asd:

AmeR
26-05-2009, 11.06.41
Stessa cattiveria ( involontaria, perchè non si rendono conto ) di sempre, nuovi mezzi = storie come questa. Cosa c'è di strano?

_Drako_
26-05-2009, 13.36.05
tanto che siamo in tema:

Giappone: insegnare ai bambini come uccidere animali feroci

Dopo il training per i bambini assediati da un’orda affamata di zombi (http://www.youtube.com/watch?v=ikcORM0eY7U&eurl=http%3A%2F%2Fwww%2Eanimeclick%2Eit%2Fnotizia% 2Ephp%3Fid%3D21741&feature=player_embedded), il Giappone istruisce i propri ragazzi nell'affrontare e uccidere un feroce predatore: il cervo!
La curiosità è riportata dall’ironico Japanator (http://www.japanator.com/elephant/post.phtml?pk=9959): è ben noto quanto il cervo sia animale terribile e mortale. Come l'orso, è una spietata macchina assassina. Questo essere maligno salta senza esitazione in contro agli autoveicoli come un vero kamikaze. Ebbene, il Giappone ha deciso di dire basta!
La Toyoka Hunting Meister Education School è stata istituita per preparare un nuovo corpo di cacciatori esperti nel mettere fuori gioco queste bestie feroci, e garantire il giusto ricambio generazionale per hunters veterani ed esperti cecchini, che devono, purtroppo, a un certo punto fare i conti con i limiti d’età.
La scuola si trova nella prefettura di Hyogo per far fronte alle ripetute chiamate di intervento nella zona rurale per via dei danni causati dagli animali alle coltivazioni estensive delle fattorie, stimati in circa 250 milioni di dollari.
In uno spot viene mostrato un treno bloccato per l’invasione dei binari da parte di cervi, maiali e scimmie.
La natura si ribella, armatevi pesante prima di viaggiare in Giappone!

http://www.animeclick.it/prove/img_tmp/22302.jpg

..................:roll3::roll3::roll3::roll3:

megakhann
26-05-2009, 14.23.33
Io giocavo con i lego :|

E tante grazie! Se anche i maestri portavano il kilt magari non giocavi con i lego come me... :D

P.S. Io all'asilo giocavo solo con i copertoni delle macchine a mo di ruota col bastone! Il mio era un kleber ed era quello con il battistrada messo meglio! :D

*Lorenzo*
26-05-2009, 15.19.05
A quell'età si galoppa parecchio con la fantasia. Non sono un psicologo ma credo sia relativamente naturale una certa forma di "fantasia violenta" nei ragazzini verso chi gli sta antipatico... Io a 10 anni mi immaginavo di chiudere i bulletti di scuola in una gabbia di leoni... l'unica differenza è che non ne ho fatto il video per poi metterlo su youtube.

Ecco si, forse sta prendedo piede una pessima moda, della serie "Dai, filmiamo che pestiamo lo sfigo della classe, che poi lo mettiamo su youtube, come si vede nei tg! figo no? ". Ecco credo che tra questi episodi ci sia anche questa forma di farsi notare.




La gif di diaze è... beh, a me non ha fatto ne caldo ne freddo, ma a quanto pare, si, meglio toglierla, da quanto si legge, pare abbia un buon livello di rischio flame :sisi:

sharkone
26-05-2009, 15.22.17
Tempo sprecato. Potevano dedicarlo alle maestre o alla preside:asd:

hamlin83
26-05-2009, 15.36.23
i bambini sono crudeli, si sà

anche io lo sono stato, più che altro perchè a quell'età non hai il senso del limite, non sai quando esageri o quando la cosa diventa eccessivamente offensiva, non lo capisci e basta

sara_bleeckerst
26-05-2009, 15.38.53
se ci fossero dei genitori con le palle a fartelo capire (e pure nella maniera giusta) magari sarebbe meglio.
chissà perché questo fenomeno riguarda soprattutto i bimbetti maschi uhm

hamlin83
26-05-2009, 15.43.28
se ci fossero dei genitori con le palle a fartelo capire (e pure nella maniera giusta) magari sarebbe meglio.
chissà perché questo fenomeno riguarda soprattutto i bimbetti maschi uhm

non fare la santerellina:asd:

magari i genitori non sono presenti o non capiscono, non possono stare 24 h su 24 col fucile spianato

se se ne accorgono troppo tardi allora devono tirar fuori le palle per farti capire l'errore (possibilmente con una soluzione non violenta, io la butterei sullo psicologico)

sara_bleeckerst
26-05-2009, 15.52.10
io non faccio la santarellina, tanto più che le volte in cui ho sbagliato (sia da piccolina, sia da cresciutella) mia madre me lo ha sempre fatto capire (con i metodi sbagliati, ok :asd: ) e soprattutto se una maestra/prof si lamentava di un mio comportamento mia madre prima mi faceva chiedere scusa, poi si scusava lei, poi mi cazziava pomeriggi interi, non minacciava di denuncia il prof, come fanno ora -_-'

mboh, a me sembra che si sta diventando sempre più permissivi verso certi comportamenti, considerando il fatto che "sono bambiiini" e quindi hanno la psiche delicata e non puoi dirgli niente altrimenti chiamano il telefono azzurro

ecco perché non vorrei avere un figlio manco se mi pagassero :asd:

edit: in sintesi, è vero che le forme di cattiveria sono sempre le stesse, quello che cambia è chi c'è dietro, che al giorno d'oggi tende a non cazziarti più :asd:

Berek
26-05-2009, 15.55.16
magari i genitori non sono presenti o non capiscono, non possono stare 24 h su 24 col fucile spianato

Indubbiamente, il problema è che non ci stanno nemmeno 1 ora al giorno.

Al giorno d'oggi in una famiglia entrambi gli adulti devono lavorare per poter vivere dignitosamente. Quando arrivano a casa dal lavoro sono veramente pochi quelli che decidono di passare un po' di tempo con i propri figli, molto più comodo metterli davanti alla tv o ai videogame.

Poi quando i genitori vengono chiamati a scuola dal preside perchè i figli hanno accoltellato qualcuno cadono dalle nuvole, dicono "no, mio figlio non può averlo fatto", alcuni addirittura si scagliano contro gli insegnanti perchè è sicuramente colpa loro, non dei loro adorati pargoletti.

Troppo comodo fare figli e poi lasciare che si arrangino da soli...

hamlin83
26-05-2009, 16.01.56
sono perfettamente d'accordo sul fatto che oggi i genitori sono molto più permissivi, e anch'io da mia madre ho beccato dei cazziatoni mica da ridere, roba da dover scappare in cortile per evitare la sua furia omicida:asd:

mia madre insegna alle medie, fino a 10 anni fa era la prof. ad avere sempre ragione e i genitori stavano dalla parte dei professori, oggi invece è tutto il contrario: la prof. è sempre la stronza di turno, questo non è affatto educativo.

d'altronde però non puoi neanche ammazzare di botte tuo figlio se sbaglia

Berek
26-05-2009, 16.19.42
d'altronde però non puoi neanche ammazzare di botte tuo figlio se sbaglia

No, ma una sberla ogni tanto, se se la merita, è giusto che se la prenda.

Da bambino mia madre spesso mi ha cacciato degli sberloni e non posso certo dire che la cosa mi facesse piacere, sul momento. Però è anche grazie a quegli sberloni se crescendo ho capito dove ho sbagliato.

Oggi come oggi non dico che la ringrazierei per gli scapaccioni, ma posso comunque ammettere che abbia fatto bene a darmeli.

giogothico
26-05-2009, 19.44.08
Bha, alla sua età si facevano piu o meno le stesse cose, io no perchè non ho mai saputo mettere 2 righe in croce:asd: pero era la norma fare disegni o cose simili riguardanti i compagni, specialemnte con quelli che stavano piu antipatici, erano i tempi di "splatter" e " mostri" 2 splendide riviste sui fumetti horror splatter e io e alcuni altri compagni eravamo assidui lettori:D

Poi però, nessuno di noi mi pare sia diventato un serial killer o qualcosa di simile, almeno credo:look:

L' unica differenza è che a quei tempi internet era un quasi miraggio e non esistevano youtube e similari, altrimenti anche noi avremmo pubblicato le nostre cose sul web probabilmente:asd:

Tanto casino per una storiella come tante, come spesso accade.....


P.S. qualcuno sa da quale film è stata fatta quella gif? mi pare di averlo visto, o almeno mi ricorda qualcosa, ma proprio non mi viene in mente.....


appunto, ne ho viste di ben peggio, la differenza è solamente che ora le tecnologie permettono di rendere la cosa molto più plateale, al massimo una volta lo vedevano i compagni e potevano spifferare alla maestra :D
ricordo ancora felicemente un cimitero che disegnai, con una croce dedicata per ogni compagno

la gif è carinissima :uiui:


Non è colpa mia se hai avuto un'infanzia turbata e passavi il tempo a disegnare arcobaleni :asd:.

Nella mia classe delle elementari ero anche uno dei più moderati, ho ancora conservate le vignette del mio compagno di banco in cui la maestra veniva inghiottita da un buco nero sparato alla velocità della luce(non chiedermi cosa vuol dire :roll3:).

Il problema è che hai nostri tempi non avevamo internet per bullarci delle nostre malefatte. Io mi ricordo di schiAffoni, compassi tirati con cattiveria nella schiena, risse e pestaggi. E tutto questo alle medie. Disegni e sfottimenti erano la normalità, la violenza piace ai bambini, il bullismo è sempre esistito. Però l'unica differenza era che ci si rispettava dopo. Dopo una rissa sanguinosa davanti a scuola, dove ho preso un mare di botte per difendere un compagno, mi ero guadagnato incosapevolmetne il rispetto dei bulli della scuola. Ora? Ora un cazzo ti danno fuoco e basta!


A quell'età si galoppa parecchio con la fantasia. Non sono un psicologo ma credo sia relativamente naturale una certa forma di "fantasia violenta" nei ragazzini verso chi gli sta antipatico... Io a 10 anni mi immaginavo di chiudere i bulletti di scuola in una gabbia di leoni... l'unica differenza è che non ne ho fatto il video per poi metterlo su youtube.

Ecco si, forse sta prendedo piede una pessima moda, della serie "Dai, filmiamo che pestiamo lo sfigo della classe, che poi lo mettiamo su youtube, come si vede nei tg! figo no? ". Ecco credo che tra questi episodi ci sia anche questa forma di farsi notare.




La gif di diaze è... beh, a me non ha fatto ne caldo ne freddo, ma a quanto pare, si, meglio toglierla, da quanto si legge, pare abbia un buon livello di rischio flame :sisi:

Sono allibito.

Quaro.
26-05-2009, 19.46.52
Sono allibito.

Difatti ora quelli che hai quotato sono tutti serial killer :sisi:

ginkobilobav2
26-05-2009, 19.49.05
oddio in mezzo al teppismo mi sembra una maniera classica e diffusa di ritrarre chi ti sta sulle palle in modi poco simpatici. Io lo facevo con i professori e visto che avevo ragione era semplicemente uno sfogo.

La tv è specchio e solo in un secondo momento riformula e incrementa per sensazionalizzare e vendere più della concorrenza. Certo tutte le telenovelas, se le immagini dovessero davvero fare qualche danno in seconda battuta peggiore dei danni che fanno i genitori medi odierni, sarebbero più imputabili di qualsiasi horror o action. Se non svilisci la vita vedi è più difficile sdoganare la morte.

Ma chi tolti tre registi ha provato a metterlo su schermo? E sono proprio quelli accusati di sdoganare la violenza?

E non è certo la violenza significata a determinare questo. Avessero usato dei ritagli dei personaggi di Twilight forse poteva anche essere un output. Ma sempre un output che prima è stato imput.

Asd

giogothico
26-05-2009, 19.54.46
Difatti ora quelli che hai quotato sono tutti serial killer :sisi:

Mi piacerebbe sentire il parere di uno psichiatra sul fatto che dei bambini dagli 8 anni, indicativamente, ai 13 facciano pensieri del genere. Ma quello che più mi sconvolge è che qui dentro sembra normale a tutti, come se si crescesse a pane e violenza (e non parlo di telefilm o videogiochi, violenza vissuta in prima persona).

Shagrath_Infernus
26-05-2009, 20.10.51
Mi piacerebbe sentire il parere di uno psichiatra sul fatto che dei bambini dagli 8 anni, indicativamente, ai 13 facciano pensieri del genere. Ma quello che più mi sconvolge è che qui dentro sembra normale a tutti, come se si crescesse a pane e violenza (e non parlo di telefilm o videogiochi, violenza vissuta in prima persona).

Io lanciavo compassi tipo shuriken, disegnavo bebè che vomitavano sangue e mi sembra di non essere stata mai ricoverata. :asd:

Le cose in realtà sono come sono sempre state, giuste o ingiuste che siano ed il fatto che se ne parli, è solo prodotto dei nostri mezzi di comunicazione odierni e di giornalisti senza nulla da fare.

EDIT: mi sono accorta di aver ripetuto ciò che era stato già detto, perdonatemi:asd:

tomkk
26-05-2009, 20.12.53
ma un bambino di dieci anni che colpa puo avere...sicuramente non si rende conto di tutti i significati che un gesto simile puo avere....sono i genitori che in questo caso andrebbero bastonati sui malleoli ...
ciò non toglie che anche due o tre ceffoni ben dati al bulletto della situazione sono un toccasana ....bisognerebbe tornare a inculcare un po di rispetto nelle testoline vuote dei ragazzini di oggi :sisi:


cmq da piccoli nel mio paese si faceva il telemike col bidone del rudo allo sfortunato di turno ...:asd:... che ricordi....

ARDDDT23
26-05-2009, 20.37.50
Mi piacerebbe sentire il parere di uno psichiatra sul fatto che dei bambini dagli 8 anni, indicativamente, ai 13 facciano pensieri del genere. Ma quello che più mi sconvolge è che qui dentro sembra normale a tutti, come se si crescesse a pane e violenza (e non parlo di telefilm o videogiochi, violenza vissuta in prima persona).

Se per te innocui disegni e qualche litigata fra bambini sono violenza sei messo maluccio ragazzo...

Spero che ti renda conto del fatto che voler fare "il moralista a tutti i costi" in una discussione del genere ti rende assolutamente ridicolo ;).

giogothico
26-05-2009, 20.53.25
Da tanto tempo vivo sereno nella mia ridicolezza, non è necessario che ti preoccupi per questo. Semplicemente, a me dà da pensare che un bambino di 10 anni pensi quotidianamente a impiccagioni, avvelenamenti e assassini vari: non mi sembra naturale, direi. A quell'età pensavo ai pokemon, al calcio, a giocare a nascondino e prendi e scappa con gli amici, alla playstation, e non ho mai litigato con i miei coetanei (in realtà l'unico litigio che ho mai avuto con un amico derivò dal fatto che mi scrisse di essere disperato per una ragazza, oltre a rischiare per questo la bocciatura, alchè ho alzato la voce per farlo rinsavire. Dopo due mesi mi ha chiesto scusa per essersi offeso, e mi ha dato ragione), al limite con i miei perchè non mi facevano andare al campetto o non potevo guardare i cartoni animati alla tv. Se dove vivi tu i ragazzi si trovano nel pomeriggio a pianificare desiderati omicidi, o mobbing verso qualche compagno, perchè no magari perchè di colore (capita), o situazioni del genere, per me sei tu che hai vissuto un'infanzia turbata (questo per usare le tue parole, in realtà non so se così fosse anche ai tuoi tempi, di certo in quelle condizioni penso la stiano vivendo i bambini di oggi). Per concludere, le litigate tra bambini a quanto ne so io riguardano i gol/non gol durante l'intervallo o il voler in squadra "quello più forte", prendendo il classico esempio del pallone. E non ho mai sentito parlare di disegni scabrosi.

funazza
26-05-2009, 21.04.34
si, ok, ma apri gli occhi. guardati attorno ....

anche io ripudio la violenza, satyagraha è una delle mie parole preferite e bla bla, però non ha senso negare l'evidenza.
e non dovrebbe sorprendere scoprire cose come questa che, francamente paiono ridicole visto che appunto, è "normale" (a quell'età)

che poi non dovrebbe essere così è tutto un altro paio di maniche

.nageki.
26-05-2009, 21.15.43
Credo che il problema non sia tanto dei bambini quanto piuttosto di chi liquida questi episodi come "bambinate" e basta, finita li. Si é normale che i bambini si esprimano anche in queste forme, ma non é normale passarci sopra, soprattutto quando vieni a sapere che uno dei genitori non aveva tempo di ascoltare perché troppo occupato a preparare la cena, il che da un'idea del livello di interessamento manifestato nei confronti dei propri figli. Inoltre, magari (anzi, mettiamoci pure un sicuramente) le reali intenzioni delle ragazzine non coincidevano con quanto espresso nel video, ma pensiamo anche alle conseguenze che ripetuti atti di bullismo e minacce possono avere sulla vittima. Non tutti reagiscono allo stesso modo, non tutti hanno la forza di fregarsene o difendersi. C'é chi arriva a rinchiudersi in sé stesso e ad isolarsi, cosa ingiusta solamente perché c'é chi dovrebbe occuparsi dell'educazione dei ragazzini ed invece se ne lava le mani perché "é normale".

Ghostkonrad
26-05-2009, 21.21.05
Siamo ancora convinti che i bambini siano "puri", "innocenti", "la parte migliore dell'umanità"? E' roba da sonora sgridata e qualche giorno di castigo, nulla di più.

A quando il prossimo luogo comune?

ARDDDT23
26-05-2009, 21.29.37
Semplicemente, a me dà da pensare che un bambino di 10 anni pensi quotidianamente a impiccagioni, avvelenamenti e assassini vari: non mi sembra naturale, direi.

cercherò di essere chiaro:asd::

pensarci quotidianamente -------> caso da analizzare
pensarci qualche volta --------> normale
non pensarci mai --------> strano

Ai bambini piace fare i mostri, giocare coi mostri, disegnare cose orride,vedere film horror e leggere libri che parlano di sangue, vampiri, demoni(piccoli brividi)... è un dato di fatto!


Se dove vivi tu i ragazzi si trovano nel pomeriggio a pianificare desiderati omicidi, o mobbing verso qualche compagno, perchè no magari perchè di colore (capita), o situazioni del genere, per me sei tu che hai vissuto un'infanzia turbata

:roll3:
Mi indichi dove ho scritto che passavo i pomeriggi a pestare bambini e a organizzare omicidi e missioni punitive verso i bambini di colore?:roll3::roll3:


E non ho mai sentito parlare di disegni scabrosi.

Il mio disegno non era scabroso era letteralmente un capolavoro... il fatto che l'umanità abbia perduto per sempre un simile capolavoro mi fa piangere il cuoreT_T (l'espressione di uno dei castori quando strappava la testa al mio amico era assurda non riuscirò mai a riprodurla).

MaGiKLauDe
26-05-2009, 21.35.26
Bello notare come ciascuno misuri la normalità in base alla propria personale, limitata esperienza, e usi questo metro di paragone per scorgere prodromi di razzismo e discriminazione nel comportamento altrui.

.nageki.
26-05-2009, 21.36.51
Ai bambini piace fare i mostri, giocare coi mostri, disegnare cose orride,vedere film horror e leggere libri che parlano di sangue, vampiri, demoni(piccoli brividi)... è un dato di fatto!


Sticazzi, io ed il mio migliore amico non ci accontentavamo di simili sciocchezze :D. Alla sera guardavamo Smaila con "Colpo grosso" (se riuscivamo anche "Le altre notti" che andava in onda subito dopo) ed il giorno successivo riproducevamo le bamboline di carta dei concorrenti con anche dei fili attaccati a reggiseno e mutande in modo che tirandoli si sollevassero lasciandoli nudi come mamma li ha fatti :asd: se chiudo gli occhi adesso rivedo questi piccoli capolavori creati dalle manine di mocciosi di 8/9 anni :asd:

ARDDDT23
26-05-2009, 21.45.07
ma pensiamo anche alle conseguenze che ripetuti atti di bullismo e minacce possono avere sulla vittima. Non tutti reagiscono allo stesso modo, non tutti hanno la forza di fregarsene o difendersi. C'é chi arriva a rinchiudersi in sé stesso e ad isolarsi, cosa ingiusta solamente perché c'é chi dovrebbe occuparsi dell'educazione dei ragazzini ed invece se ne lava le mani perché "é normale".

Sulle conseguenze psicologiche serie che possono avere ripetutti atti di bullismo su una vittima sono perfettamente d'accordo ma si arriva al bullismo quando piccoli atti come disegni offensivi iniziano a diventare sempre più frequenti e la persona in questione viene spesso denigrata in pubblico o isolata ... a quel punto è ovio che bisogna intervenire duramente e cercare di capire bene cosa non va.

Il problema è che il video da qui è partita la discussione mostra solo alcuni innocui disegni che da soli vogliono dire solo che la bambina attualmente non ha un buon rapporto con le compagne, per quel che ne sappiamo noi può aver strappato la testa a una bambola e quei disegni costituiscono solo una puerile vendetta a sfondo horror (da qui è partita la precedente digressione sulla naturale attrazione dei bambini verso il mondo del terrore).

.nageki.
26-05-2009, 21.53.46
quando piccoli atti come disegni offensivi iniziano a diventare sempre più frequenti e la persona in questione viene spesso denigrata in pubblico o isolata

Appunto per questo parlavo di una punizione, onde evitare che comportamenti simili possano degenerare in atti di bullismo veri e proprio ;)

Ad ogni modo sua madre avrebbe dovuto evitare di trascinare sua figlia in televisione. Un conto é essere sputtanata tra compagni, un altro é rendere partecipe l'intera nazione mettendo una ragazzina sotto agli occhi di chiunque. Sono questioni delle quali avrebbero dovuto occuparsi solo genitori e scuola.

giogothico
26-05-2009, 22.07.40
si, ok, ma apri gli occhi. guardati attorno ....

anche io ripudio la violenza, satyagraha è una delle mie parole preferite e bla bla, però non ha senso negare l'evidenza.
e non dovrebbe sorprendere scoprire cose come questa che, francamente paiono ridicole visto che appunto, è "normale" (a quell'età)

che poi non dovrebbe essere così è tutto un altro paio di maniche

Che sia normale lo dici tu, ho molto apprezzato l'intervento di Magik: al limite si tratta di prassi dove vivi tu, non di certo qui da me. La differenza tra la mia esprienza el a tua è che, come tu stesso ammetti, io vedo quello che è nel modo in cui dovrebbe essere, mentre quello che vedi tu è diverso, normale per te ma non per me e soprattutto non "idealmente". Per questo non pensavo ad altre possibilità, considerato che la mia e quella teorica coincidono.




pensarci quotidianamente -------> caso da analizzare
pensarci qualche volta --------> normale
non pensarci mai --------> strano

Ai bambini piace fare i mostri, giocare coi mostri, disegnare cose orride,vedere film horror e leggere libri che parlano di sangue, vampiri, demoni(piccoli brividi)... è un dato di fatto!



:roll3:
Mi indichi dove ho scritto che passavo i pomeriggi a pestare bambini e a organizzare omicidi e missioni punitive verso i bambini di colore?:roll3::roll3:



1) No ma scusa, in quale perversa società è strano NON pensare alla violenza, o qualunque cosa stessimo analizzando? Non sto dicendo che non sia così, ma a quanto pare state accettando il fatto che esista come norma e regola, invece che come la sua eccezione. Mi sarei aspettato un commento "purtroppo in qualche caso esiste e bisognerebbe rimediarvi", non "ah, i bei tempi andati!". Per questo sono rimasto stupito.

2) Ah ma tu sei uno che legge quello che vuol leggere, dovevi specificarlo. Ok, riformulo: se, stando alla tua esperienza, puoi capire e accettare che dei bambini, vuoi per bullismo, ignoranza, manie di protagonismo, ricerca di attenzione o _il motivo che ti pare_, si mettano anche una sola volta a mancare di rispetto verso i piccoli compagni, allora per me ci sarebbe qualche provvedimento da prendere nell'educazione e gestione dei bambini dalle tue parti. Qui da me non succede nulla di simile.

funazza
26-05-2009, 22.11.18
normale per te ma non per me

rileggi



1) No ma scusa, in quale perversa società è strano NON pensare alla violenza

disse quello con 666 the number of the beast in avatar

IL Tiposgaffo
26-05-2009, 22.29.24
Mi piacerebbe sentire il parere di uno psichiatra sul fatto che dei bambini dagli 8 anni, indicativamente, ai 13 facciano pensieri del genere. Ma quello che più mi sconvolge è che qui dentro sembra normale a tutti, come se si crescesse a pane e violenza (e non parlo di telefilm o videogiochi, violenza vissuta in prima persona).

probabilmente ti direbbe che è normale, è risaputo che i bambini possono essere gli esseri piu crudeli della terra, appunto perche ancora non conoscono certi limiti.

Poi, oh non è che io e i miei amici andassimo in giro a picchiare e a torturare gli altri eh, si parlava di disegni e racconti, al massimo qualche matita nella mano hahaha, poi vabbe, in prima media ero un po timido e anche io ero abbastanza vittima, poi per fortuna mi sono svegliato un po:D

Ma mettiamo in chiaro una cosa, io sono nato in una famiglia contadina, i miei mi hanno lasciato sempre abbastanza liberta, ma erano del tipo che se combinavi qualcosa a scuola, quando tornavi a casa erano schiaffoni che volavano, non di quelli di oggi che vanno a scuola a picchiare i professori.

Quindi ripeto, quello che è successo rientra assolutamente nella norma, solo che ai nostri tempi quello che siccedeva restava nei confini della scuola o delle nostre famiglie, anche da noi cerano e ci sono sempre stati i "bulli" e se avessero avuto i cellulari di oggi, probabilmente anche loro avrebbero filamto le loro cavolate come si fa oggi, in definitiva, niente di nuovo sotto il sole:)

giogothico
26-05-2009, 22.37.29
Curioso come basti un avatar per formare l'immagine di chi sta dall'altra parte: tu sei mica una sorta di topo geneticamente modificato e radioattivo? Mi risulta difficile crederlo, più o meno allo stesso modo in cui non penserei che effettivamente tutti quelli che qui dentro hanno un avatar di qualche anime si comportino come personaggi dello stesso, e mi sarei aspettato che l'atteggiamento fosse reciproco. Per fortuna non ho "Inside the Fire" (Disturbed), immagino che cercheresti di spegnermi. Questo per farti ragionare un minimo e ricordarti che se proprio devi farti un'idea di me devi necessariamente fartela in base a quello che scrivo e non a nome, avatar e/o firma.

Comunque posso capire che episodi del genere non ti impressionino, onestamente mi spiace per te.

giogothico
26-05-2009, 22.40.20
probabilmente ti direbbe che è normale, è risaputo che i bambini possono essere gli esseri piu crudeli della terra, appunto perche ancora non conoscono certi limiti.

Quindi ripeto, quello che è successo rientra assolutamente nella norma, solo che ai nostri tempi quello che siccedeva restava nei confini della scuola o delle nostre famiglie, anche da noi cerano e ci sono sempre stati i "bulli" e se avessero avuto i cellulari di oggi, probabilmente anche loro avrebbero filamto le loro cavolate come si fa oggi, in definitiva, niente di nuovo sotto il sole:)

La frase in bold è decisamente vera, ma dovrebbero esserlo per la loro spontaneità (leggasi: non comprendere la sensibilità altrui), non perchè hanno già le idee chiare in ambito horror et similia.
Sto comunque pensando che il posto diverso dagli altri, dove di bulli non ce ne sono stati, è dove sto io, anche temporalmente parlando.

IL Tiposgaffo
26-05-2009, 23.04.48
La frase in bold è decisamente vera, ma dovrebbero esserlo per la loro spontaneità (leggasi: non comprendere la sensibilità altrui), non perchè hanno già le idee chiare in ambito horror et similia.
Sto comunque pensando che il posto diverso dagli altri, dove di bulli non ce ne sono stati, è dove sto io, anche temporalmente parlando.

ma è quello che ho scritto anche io infatti "appunto perche ancora non conoscono certi limiti"

No vabbe, qua è un caso limite Meldola è il Bronx del forlivese, i peggio delinqulenti vengono da qua:asd::asd:

per fortuna io abito in campagna in periferia:P

Squizzo
26-05-2009, 23.53.20
Sto comunque pensando che il posto diverso dagli altri, dove di bulli non ce ne sono stati, è dove sto io
cioè nella città degli orsetti del cuore? :.:

.nageki.
27-05-2009, 00.45.19
cioè nella città degli orsetti del cuore? :.:

Non era una città, era una nuvoletta e si chiamava Tantamore :sisi:

paztusipaz
27-05-2009, 00.51.50
Magari mi comportassi come il mio avatar -_-'

MarcoLaBestia
27-05-2009, 01.09.59
in prima elementare, insieme al mio migliore amico di allora riempii il diario di Batman di disegni della famosissima saga "Sangue del Delitto", nella quale disegnavamo numerose immagini africane di animali trucidati e squartati. Zebre, felini, gnu, tutti inzippati di lance e grondanti di sangue. In alcuni quadri è possibile vedere i cacciatori all'opera, ed erano identici al cacciatore di Jumanji (http://th09.deviantart.com/fs43/300W/f/2009/095/a/d/Jumanji_Van_Pelt_by_Garvals.jpg). Considerando ke quel film è del 1995 e io l'ho visto solo molti anni dopo la sua uscita, direi ke eravamo una cifra avanti. :asd:

e nel fare quei disegni ci sganasciavamo letteralmente dalle risate.

purtroppo non trovo più quel diario di Batman :mecry:

Mr.Doctor
27-05-2009, 01.22.06
Curioso come basti un avatar per formare l'immagine di chi sta dall'altra parte

appunto, ti sei praticamente risposto da solo :D

come è un discorso valido per gli avatar, può esserlo per i disegni di violenza, che sono sfogo della fantasia, così come lo è per fare stragi in videogiochi, guardare film, anime violenti, eccetera :uiui:
quanti capolavori nella storia dell'arte mostrano esplicitamente sangue e violenza, senza che l'autore abbia mai avuto episodi del genere nella sua vita...

Wiz
27-05-2009, 07.38.42
io da bambina al massimo disegnavo donne nude :mumble:

Lol, idem.
Una volta ero nel retro negozio di un'amica di mia mamma che disegnavo allegramente, il marito di lei arriva, mi becca che disegno donne dune e 'minaccia' di dirlo ai miei.
Mi sono sentita in colpa e adesso che ci penso non so perche'. :-/

Edit: comunque i piu' vecchi del forum si ricorderanno le mie bellissime giffine sul mio miciogatto vs Kiashaal (scusa :asd: ). Erano un po' truci, ma non erano mica fatte con cattiveria. E come ha gia' fatto notare Marco, pure io quando ho creato la serie del miciogatto non ero sola. C'era il pise e mentre creavamo stavamo morendo dal ridere. Ma mica per kiashaal o perche' lo volevamo morto. Semplicemente si rideva delle idee stupide.

Berek
27-05-2009, 08.52.48
Non era una città, era una nuvoletta e si chiamava Tantamore :sisi:

Ragà, mo non cominciate di nuovo a fare "branco"... -_-'

funazza
27-05-2009, 09.11.51
Curioso come basti un avatar per formare l'immagine di chi sta dall'altra parte: tu sei mica una sorta di topo geneticamente modificato e radioattivo?

appunto. curioso come bastino due disegnini con un po' di sangue per mettere a ferro e fuoco la gioventù odierna. se poi te sei cresciuto in un ambiente più sereno beh..tanto meglio, farai solo più fatica ad accettare la realtà


e non fingere di essere dispiaciuto "perché queste cose non mi impressionano", io non ho detto questo.

ginkobilobav2
27-05-2009, 09.53.33
Bello notare come ciascuno misuri la normalità in base alla propria personale, limitata esperienza, e usi questo metro di paragone per scorgere prodromi di razzismo e discriminazione nel comportamento altrui.


per molti il mondo è quanto sono costretti ad ammettere di volta in volta e quanto entra nell'incasellamento di un frame che sia il meno doloroso e dannoso possibile, magari con l'illusione che la psicologia curi quella turba mentale che si chiama umanità

e finisce li


magari le crociate, la guerra e la bomba atomica fossero frutti della TV e della devianza sociale. Invece questa gente che si scandalizza perchè non riesce a gestire nemmeno la violenza espressiva minima trova comodo dimenticarsi di cosa può fare l'uomo sano, di forti principi, eletto dal popolo.


E la trovata qual e'? Negare? In pratica la base di tutte le violenze peggiori? Dai, questo è il prete masnadiere del mio quartiere, e comunque anche lui lo dice ai vecchini e senza crederci. Tipo i vescovi vaticani.

.nageki.
27-05-2009, 09.57.55
Ragà, mo non cominciate di nuovo a fare "branco"... -_-'

what ? guarda che non ce l'ho con nessuno, si facevano giusto due risate, la battutina dei Carebears era un gioiellino eddai :| poi Giovanni sa che nonostante tutto e nonostante gli spezzerei gambe e braccia per giocarci a shangai gli voglio bene eh .... capite le battute ogni tanto :D

destino
27-05-2009, 10.01.48
Mi piacerebbe sentire il parere di uno psichiatra sul fatto che dei bambini dagli 8 anni, indicativamente, ai 13 facciano pensieri del genere. Ma quello che più mi sconvolge è che qui dentro sembra normale a tutti, come se si crescesse a pane e violenza (e non parlo di telefilm o videogiochi, violenza vissuta in prima persona).

a 10 anni torturavo le formiche, a 14 iniziavo a interessarmi di torture medievali, ero curioso di capire quali fossero le forme migliori per far soffrire una persona senza ucciderla.
E' abbastanza normale si chiama curiosità abbinata a fantasia

.nageki.
27-05-2009, 10.21.39
le formiche sono un classico però devo dire che si é davvero bastardi da mocciosi. Io ricordo che con mia sorella:

1. le annegavamo nella piscina di barbie (barbia quella piscina non l'ha mai vista, era solo un campo di sterminio per insetti)
2. tagliavamo loro le zampe una per una
3. giocavamo agli scienziati mettendole in congelatore dentro a degli scatolini e poi sotto ad una forte luce per vedere quanto campavano

se ci riprnso adesso mi prenderei a sberloni da sola :|

angelheart
27-05-2009, 11.06.12
Quoto Crash cmq, alle scuole medie io e due mie compagne di classe scrivevamo storielle gialle in cui assassini e vittime eravamo noi della classe. Potrei elevare la cosa a drammaturgia con attori conosciuti (:roll3:) ma era puro gusto macabro infarcito di Poe dei poveri.
Ora come ora cambiano le influenze e i mezzi con i quali una cosa si rende pubblica ma la mentalità di un adolescente attratto dallo splatter è quella.

Berek
27-05-2009, 12.31.03
2. tagliavamo loro le zampe una per una

:|

Io agli insetti di solito non ho mai fatto crudeltà gratuite di questo genere. L'unica volta che ho ammazzato una bestiola, in giovane età, è stato quando in cortile ho visto una lucertola e volevo scoprire se era vero che gli potevi staccare la coda e lei non sarebbe morta.

Siccome l'animaletto era rapido a scappare e ogni volta che provavo ad avvicinarmi quello si allontanava di nuovo ho cercato qualche strumento per riuscire a bloccargli la coda prima che scappasse. Purtroppo sottomano non avevo nulla se non il mio pallone da calcio. Al che sono riuscito ad avvicinarmi abbastanza da sovrastarla da in piedi, ho mirato alla coda e ho scagliato il pallone con entrambe le mani.

Peccato che la mia mira non fosse delle migliori e così, invece di prendere la coda, ho preso la povera lucertola in pieno.

Appena recuperato il pallone e abbassato lo sguardo, sperando di trovare la coda con la lucertola in fuga mi sono accorto, sconvolto, che la povera lucertola era invece rimasta sul posto (morta) con tutte le interiora fuoriuscite dalla bocca.

Ecco, quella fu l'unica volta. Ci rimasi così di merda di aver ucciso la povera lucertola che da quella volta non ho mai più riprovato l'esperimento.

:(

ginkobilobav2
27-05-2009, 12.48.08
quando ho dato fuoco alla casa devo aver seccato un bel pò di insetti

incidente comunque

Onim4ru
27-05-2009, 12.51.43
le formiche sono un classico però devo dire che si é davvero bastardi da mocciosi. Io ricordo che con mia sorella:

1. le annegavamo nella piscina di barbie (barbia quella piscina non l'ha mai vista, era solo un campo di sterminio per insetti)
2. tagliavamo loro le zampe una per una
3. giocavamo agli scienziati mettendole in congelatore dentro a degli scatolini e poi sotto ad una forte luce per vedere quanto campavano

se ci riprnso adesso mi prenderei a sberloni da sola :|

noi si faceva fumare i rospi, si inchiodavano le lucertole al muro e (qui verrò linciato) si sparava ai gatti con le pistole a gommini :asd:
Alcuni miei amici molto poco amanti dei gatti (non che io lo sia.. ma ste cose preferivo non farle) appuntavano sul gommino un ago..

giogothico
27-05-2009, 13.15.46
cioè nella città degli orsetti del cuore? :.:

La chiamerei piuttosto "comunità civile".


appunto, ti sei praticamente risposto da solo :D

come è un discorso valido per gli avatar, può esserlo per i disegni di violenza, che sono sfogo della fantasia, così come lo è per fare stragi in videogiochi, guardare film, anime violenti, eccetera :uiui:
quanti capolavori nella storia dell'arte mostrano esplicitamente sangue e violenza, senza che l'autore abbia mai avuto episodi del genere nella sua vita...

Io non ricordo di aver detto che quelle bambine siano assetate di sangue, probabilmente sono come voi abituate e non ci fanno caso; quello che mi preoccupa arriva un pochino prima, e cioè il perchè pensino a quelle cose.


appunto. curioso come bastino due disegnini con un po' di sangue per mettere a ferro e fuoco la gioventù odierna. se poi te sei cresciuto in un ambiente più sereno beh..tanto meglio, farai solo più fatica ad accettare la realtà


e non fingere di essere dispiaciuto "perché queste cose non mi impressionano", io non ho detto questo.

Vedi, hai un pochino travisato: è vero che trovo assolutamente anomalo che delle bambine del genere ideino disegni simili, ma al limite per questo episodio posso a "mettere a ferro e fuoco" i genitori e l'ambiente in cui vivono, perchè non crederò mai che sia venuto loro in mente durante l'ora di matematica a scuola.
In ogni caso non vedo perchè fingere, se, come avevo capito, ti lascia indifferente, mi spiace che non abbia un minimo di sensibilità; se ho capito male, ritiro e me ne scuso.


what ? guarda che non ce l'ho con nessuno, si facevano giusto due risate, la battutina dei Carebears era un gioiellino eddai :| poi Giovanni sa che nonostante tutto e nonostante gli spezzerei gambe e braccia per giocarci a shangai gli voglio bene eh .... capite le battute ogni tanto :D

Chissà se un giorno qualcuno sarà in grado di spiegarmi perchè.

Ah, fino a tre mesi fa si diceva viceversa, cioè che io mi schieravo a favore tuo, evidentemente devono ancora capire che non guardo nemmeno i nick di chi scrive (mi ha colpito in effetti che si dicesse il mio nome, che al limite si può supporre e tentare, mica dare per certo) ma soltanto quello che dicono. Affari di chi si fa queste idee, comunque: gruppo o meno, io continuerò a esporre le mie idee qui dentro.


a 10 anni torturavo le formiche, a 14 iniziavo a interessarmi di torture medievali, ero curioso di capire quali fossero le forme migliori per far soffrire una persona senza ucciderla.
E' abbastanza normale si chiama curiosità abbinata a fantasia

Be' le mie curiosità hanno sempre riguardato la vita di tutti i giorni (da piccino chiedevo cosa indicassero i cartelli stradali, come funzionassero gli elettrodomestici, oppure qualche approfondimento sulle materie scolastiche, specialmente italiano e matematica. Se tu eri curioso di sapere come ammazzare la gente, il mio commento è °o°.


noi si faceva fumare i rospi, si inchiodavano le lucertole al muro e (qui verrò linciato) si sparava ai gatti con le pistole a gommini :asd:
Alcuni miei amici molto poco amanti dei gatti (non che io lo sia.. ma ste cose preferivo non farle) appuntavano sul gommino un ago..

Fammi pensare a qualche essere vivente che per natura fa del male agli altri... Uhm sì, direi che tutti gli animali predatori lo fanno, insomma facevate gli animali.
E non mi dite che l'uomo è un predatore, perchè a quanto ricordo millenni fa abbiamo imparato ad accudire le bestie per sfruttarle, non trucidarle. E a chi mi dovesse ribadire che i cacciatori fanno esattamente quello, risponderei che ritengo i cacciatori (lo sport della caccia, si intende) alla stregua degli animali.


Ma forse sono un tipo pacifico io.

Onim4ru
27-05-2009, 13.21.05
spero tu sia vegetariano :asd:

.nageki.
27-05-2009, 13.27.48
@Berek: posso capirti, nemmeno io vado fiera di quello che ho fatto a quei poveri insetti. Poco fa mi é venuto in mente che una volta io ed il mio migliore amico abbiamo addirittura fatto saltare per aria una chiocciola con i petardi. Tutto questo conferma quanto si possa essere fetenti da mocciosi, oltretutto mi rendevo perfettamente conto di quanto stessi facendo ma ero curiosa di vedere "cosa succede se", é un classico dei bambini.

@Onim4ru: poveri mici :| per fortuna non mi sono mai spinta verso cani e gatti, anche se la violenza ingiustificata sui soli insetti non é giustificabile. EDIT: mi hai battuta sul tempo per quel che riguarda l'essere vegetariano :|

@Giovanni: io non faccio gruppo con nessuno infatti, se penso che tu (o altri) abbia detto una stronzata te lo dico e basta (magari con maggiore delicatezza, ma non difendo qualcuno solo perché rientra nella mia cerchia di "amici" e di conseguenza approvo qualsiasi cosa dica). Quanto al resto, non ne discuto qua (o non ne discuto affatto, l'ho già fatto abbastanza).

giogothico
27-05-2009, 14.17.06
spero tu sia vegetariano :asd:

No, ma non vado di certo a scuoiare animali vivi per poi mangiarmeli lasciandoli agonizzare, o addirittura ammazzo tanto per fare.

_Drako_
27-05-2009, 14.18.07
voi siete pazzi :asd:

Onim4ru
27-05-2009, 14.27.30
No, ma non vado di certo a scuoiare animali vivi per poi mangiarmeli lasciandoli agonizzare, o addirittura ammazzo tanto per fare.

ti piace la via facile.. e lasci agli altri il lavoro sporco.
Guarda che le confezioni da mezzo chilo di salsicce non è che le colgono dagli alberi :asd:

LOGOUT. O al massimo coerenza con quanto si dice.

..o forse.. da te ci sono pure gli alberi di costolette???

giogothico
27-05-2009, 14.36.13
Segui il ragionamento: all'uomo serve una dieta varia e completa, carne inclusa. Per procurarsi la carne si devono uccidere gli animali. C'è chi uccide gli animali per farci da mangiare e garantire alla popolazione la possibilità di una dieta ottimale, e di conseguenza una vita salutare.

In tutto questo, dove ci vedi la caccia al gatto o la mutilazione delle formiche? Seriamente eh, dove?

destino
27-05-2009, 14.54.02
torno a dare fuoco alle mie care formichine con la lente d'ingrandimento, alla fine sono un bambino che vive dentro l'involucro di un adulto :sisi:
Anche adesso sono curioso su come si ammazzano le persone, è un argomento che mi affascina, questo non vuol dire che a differenza di quando ero bambino non colga la differenza tra una curiosità e metterla in pratica.

*Lorenzo*
27-05-2009, 15.02.11
Che c'è, qualcuno ha scoperto che il mondo dei bambini non è esclusivamente fatto di arcobaleni, zucchero filato, orsetti del cuore e nascondino? :asd:

Shagrath_Infernus
27-05-2009, 15.04.48
Segui il ragionamento: all'uomo serve una dieta varia e completa, carne inclusa. Per procurarsi la carne si devono uccidere gli animali. C'è chi uccide gli animali per farci da mangiare e garantire alla popolazione la possibilità di una dieta ottimale, e di conseguenza una vita salutare.

In tutto questo, dove ci vedi la caccia al gatto o la mutilazione delle formiche? Seriamente eh, dove?

Tu guardi il mondo attraverso un imbuto e questo non si riferisce solo a questo post ma anche a tutti gli altri. Fai tanto il relativista e poi dici che le cose dovrebbero stare come dici tu e che non sia normale il contrario. E ti fa persino piacere che gli altri ti contestino, dimodochè puoi sbandierare al vento la tua diversità e farti giusto tra i giusti in un mondo in declino. E qualsiasi cosa gli altri ti dicano per cercare di motivare la loro posizione, tu ti rintani nella tua solida e testarda convinzione quotando a destra ed a manca ed a momenti facendo l'esegesi dei post per trovare l'errore.
Questo non è discutere, spero che tu te ne renda conto.

Spero che queste parole non ti sembrino un' offessa nè un flame, perchè non vogliono esserlo ma probabilmente sono il motivo perchè ti è così difficile comprendere che le cose stanno come stanno e come sempre sono state.

Onim4ru
27-05-2009, 15.13.10
Che c'è, qualcuno ha scoperto che il mondo dei bambini non è esclusivamente fatto di arcobaleni, zucchero filato, orsetti del cuore e nascondino? :asd:

e billiy ballo! :asd:

destino
27-05-2009, 15.14.26
e se invece giogothico fosse uno dei teletubbies uscito dal mondo televisivo e piombato nella realtà? :look:

edit: facciamo una prova: il sole lo vedi cosi?
http://www.blogovanje.com/DMEN/images/teletubbies-sun.png

Onim4ru
27-05-2009, 15.17.27
Segui il ragionamento: all'uomo serve una dieta varia e completa, carne inclusa. Per procurarsi la carne si devono uccidere gli animali. C'è chi uccide gli animali per farci da mangiare e garantire alla popolazione la possibilità di una dieta ottimale, e di conseguenza una vita salutare.

In tutto questo, dove ci vedi la caccia al gatto o la mutilazione delle formiche? Seriamente eh, dove?

un consiglio? divertiti finchè hai l'età per farlo :asd:

Perchè quando sarai troppo grande molto delle cose che da ragazzino puoi fare "gratis" da grande le paghi..

..e da come parli penso proprio che tu sia ancora in tempo per darti da fare :asd:

EDIT

Tu hai mai visto come si ammazza un maiale?
O hai mai spezzato il collo di un coniglio per poi scuoiarlo?
O tirato il collo ad una gallina?

Ti assicuro che dietro le confezioni di carne che compri al supermarket c'è molta più violenza di quel che credo :asd:

.nageki.
27-05-2009, 15.29.29
ma non solo dietro alla fiorentina .... pensa all'abbigliamento ed ai cosmetici

Onim4ru
27-05-2009, 15.36.27
ma non solo dietro alla fiorentina .... pensa all'abbigliamento ed ai cosmetici

per un attimo ho pensato alla squadra di calcio.. e mo che c***o c'azzecca, ho pensato :asd:

Squizzo
27-05-2009, 15.56.33
La chiamerei piuttosto "comunità civile".

Quindi secondo te io sarei cresciuto in una comunita incivile? Cribbio, chissà quanti segreti nasconde il paesino di qualche centinaio d'anime (giusto perchè han cominciato a costruire villette a nastro negli ultimi anni) dove sono cresciuto... :O
Per tua informazione son cresciuto in un paesino dove ognuno dava una mano all'altro, gli anziani passavano il tempo libero (quando non erano al bar :asd: ma a volte anche lì ) a raccontare mille storie a noi bimbi di allora e l'atmosfera generale era quella del tipico paesello di campagna che se non era nello stile del mulino bianco poco ci mancava.
Tuttavia, come ognuno di noi sa, essendo stati tutti bambini, le cose si imparano crescendo e tra queste cose ci sta pure la capacità di discernere quel che è giusto e quel che non lo è. E di solito una sberla da parte di mamma o papà aiutava molto a far capire quando si sbagliava.
Detto questo, che fossero disegni come quelli del caso di cui si parla a inizio topic, o che fossero scazzottate fra ragazzetti o tirate di capelli fra le ragazzette, o che fossero stragi di insetti tipo formiche bruciate con la lente o sterminate con una spruzzata d'alcool e un fiammifero, o grilli fatti uscire dalle loro tane riempiendole con una bottiglia d'acqua o altri animaletti vivisezionati o qualsiasi altra cosa, ci sono sempre stati e sempre ci saranno, non esiste luogo al mondo in cui un bimbo non abbia fatto qualcosa di simile. La differenza sta nel come un genitore educa il figlio e reagisce alle sue azioni.

Secondo il tuo ragionamento, giusto per fare un esempio, dovrei chiamare il tg5 per raccontare una dolorosissima e inquietante storia di faida familiare, e far mandare in galera le mie nipotine perchè magari se le danno per un giocattolo, che Dio le fulmini per la loro malvagità nei confronti del prossimo!
Come ha gia detto giustamente non mi ricordo chi, a proposito del fatto di inizio topic, invece di portare la storia alla ribalta nazionale, la madre della ragazzina avrebbe fatto molto prima a parlare con le altre madri e risolvere la situazione privatamente e senza problemi, si è sempre fatto così da sempre mi pare, ma forse vivo in un mondo parallelo in cui un discorsetto e magari una sberla di solito valgono molto di più di un'intervista alla tv.

Francamente, leggendoti, mi pare che tu veda il mondo solo in bianco o nero, dove ad esempio un semplice disegnino "horror" di un bimbetto o una formica rosolata con la lente d'ingrandimento, possano delineare la sua sicura futura identità di serial killer...

EDIT:



Tu hai mai visto come si ammazza un maiale?
O hai mai spezzato il collo di un coniglio per poi scuoiarlo?
O tirato il collo ad una gallina?

io sì (cioè, non fatto di persona visto che ero troppo piccolo :asd:da buon ragazzo di campagna) in quanto fra casa mia e vicini, una volta era cosa normalissima. Come me tanti altri bimbi che conoscevo. Al momento mi risulta che nessuno di loro sia cresciuto deviato mentalmente :sisi: (cmq vabè, a conigli e galline la mia vicina (non certo vecchia pazza sanguinaria ma probabilmente una delle persone più belle d'animo e generose che abbiano mai calcato il terreno di questo pianeta) dava una botta in testa per non farli soffrire :sisi:

Onim4ru
27-05-2009, 16.08.42
da me conigli e galline si ammazzavano e scuoiavano dentro casa mentre il maiale si faceva in campagna.. sgozzandolo.

Squizzo
27-05-2009, 16.17.55
uhm da me appesi e botta in testa dietro casa, il maiale, chi l'aveva, aveva anche una stanza apposita, esecuzione con l'apposita pistola in testa, e poi via coi dettagli truculenti :sisi: (parlo di circa 25 anni fa, prima probabilmente lo sgozzavano direttamente pure qui, credo...)

MIKELE88
27-05-2009, 16.21.15
che film è quello diaze???

Onim4ru
27-05-2009, 16.33.41
uhm da me appesi e botta in testa dietro casa, il maiale, chi l'aveva, aveva anche una stanza apposita, esecuzione con l'apposita pistola in testa, e poi via coi dettagli truculenti :sisi: (parlo di circa 25 anni fa, prima probabilmente lo sgozzavano direttamente pure qui, credo...)

oggi credo si debba fare per legge con la pistola.. anche se la bontà della carne ne risente parecchio

Squizzo
27-05-2009, 16.50.23
oggi credo si debba fare per legge con la pistola.. anche se la bontà della carne ne risente parecchio
boh non credo, la morte con la pistola è praticamente istantanea e lo sgozzamento veniva fatto immediatamente dopo..ovvio che parlo di singoli maiali che venivano allevati nelle case, non so negli allevamenti quale sia la procedura.

Berek
27-05-2009, 17.21.09
Prosciuttinoooooo... aaaggghhh...

http://brividocosmico.files.wordpress.com/2007/12/prosciutto2.jpg


http://i262.photobucket.com/albums/ii89/dyzalot2008/homer_simpson.jpg

Onim4ru
27-05-2009, 17.22.54
Prosciuttinoooooo... aaaggghhh...

http://brividocosmico.files.wordpress.com/2007/12/prosciutto2.jpg



dio che darei per poter mangiare un pò di prosciutto adesso..

fotutto giappone!! T_T

Berek
27-05-2009, 17.28.42
dio che darei per poter mangiare un pò di prosciutto adesso..

fotutto giappone!! T_T

Io invece vorrei tanto mangiarmi del buon sushi.

Fottuta Italia...

















...ah no aspetta, basta che vada al ristorante giapponese da asporto, quasi quasi... :look: :asd:

.nageki.
27-05-2009, 17.33.26
Onim4ru ma anche tu sei in Japu ? posso venire a trovarti ? :mecry:
mi mandi i Morinaga fragola e cioccolato, qualche pocky ed i marshmallow con la cioccolata dentro ? :mecry: :asd:

Onim4ru
27-05-2009, 17.38.58
Onim4ru ma anche tu sei in Japu ? posso venire a trovarti ? :mecry:
mi mandi i Morinaga fragola e cioccolato, qualche pocky ed i marshmallow con la cioccolata dentro ? :mecry: :asd:

torno in italia a fine settembre.. se ti sbrighi fai in tempo :asd:

.nageki.
27-05-2009, 17.42.09
se potessi ci farei davvero un pensierino :D però avresti dovuto portarmi a vedere i Dir En Grey :sisi:

giogothico
27-05-2009, 18.52.14
Tu guardi il mondo attraverso un imbuto e questo non si riferisce solo a questo post ma anche a tutti gli altri. Fai tanto il relativista e poi dici che le cose dovrebbero stare come dici tu e che non sia normale il contrario. E ti fa persino piacere che gli altri ti contestino, dimodochè puoi sbandierare al vento la tua diversità e farti giusto tra i giusti in un mondo in declino. E qualsiasi cosa gli altri ti dicano per cercare di motivare la loro posizione, tu ti rintani nella tua solida e testarda convinzione quotando a destra ed a manca ed a momenti facendo l'esegesi dei post per trovare l'errore.
Questo non è discutere, spero che tu te ne renda conto.

Spero che queste parole non ti sembrino un' offessa nè un flame, perchè non vogliono esserlo ma probabilmente sono il motivo perchè ti è così difficile comprendere che le cose stanno come stanno e come sempre sono state.

Ho detto che non DEVE essere così e che voi siete tutti malati e dovreste farvi curare?
Ho detto che per me non dovrebbe essere così, anche se mi rendo conto che lo sia effettivamente, e che per me invece che arrendersi all'abitudine un po' di sdegno in più non guasterebbe.

Se poi per te discutere vuol dire, di fronte a una tesi altrui, tacere e valutare interiormente, allora con me non discuterai mai, perchè sebbene io valuti e mi renda conto che tutto quello che dite è perfettamente vero, secondo la mia opinione sarebbe meglio che non lo fosse, e a mia volta lo ribadisco. Sai come sono fatto, non cambio idea, per quanto stupida o sbagliata possa sembrare. Ma appunto per il fatto che sembra (agli altri) ma non è (per me), quella ho e quella rimane.


un consiglio? divertiti finchè hai l'età per farlo :asd:

Perchè quando sarai troppo grande molto delle cose che da ragazzino puoi fare "gratis" da grande le paghi..

..e da come parli penso proprio che tu sia ancora in tempo per darti da fare :asd:

EDIT

Tu hai mai visto come si ammazza un maiale?
O hai mai spezzato il collo di un coniglio per poi scuoiarlo?
O tirato il collo ad una gallina?

Ti assicuro che dietro le confezioni di carne che compri al supermarket c'è molta più violenza di quel che credo :asd:

Sta pur tranquillo che mi diverto; non torturando qualcuno, ma ci riesco ugualmente.

E sì, ho presente la violenza che dici tu, ma come dicevo prima non si è gratuita, il macellaio non è uno psicopatico che unisce l'utile (lavorare per vivere) al dilettevole (squartare), semplicemente un lavoratore come un altro. Se qualcuno mi dicesse "mi diverto a uccidere gli animali, spero di poter da grande lavorare in un mattatoio", mi terrei ben a distanza da quel soggetto.


ma non solo dietro alla fiorentina .... pensa all'abbigliamento ed ai cosmetici

Infatti aborro pellicce e indumenti in vera pelle, così come non riesco a capire tutti i trucchi. L'unica eccezione nella categoria "cosmetici" riguarda quelli ideati per l'igiene, che converrete sia funzionale alla vita salutare di cui parlavo sopra.


Quindi secondo te io sarei cresciuto in una comunita incivile? Cribbio, chissà quanti segreti nasconde il paesino di qualche centinaio d'anime (giusto perchè han cominciato a costruire villette a nastro negli ultimi anni) dove sono cresciuto... :O
Per tua informazione son cresciuto in un paesino dove ognuno dava una mano all'altro, gli anziani passavano il tempo libero (quando non erano al bar :asd: ma a volte anche lì ) a raccontare mille storie a noi bimbi di allora e l'atmosfera generale era quella del tipico paesello di campagna che se non era nello stile del mulino bianco poco ci mancava.
Tuttavia, come ognuno di noi sa, essendo stati tutti bambini, le cose si imparano crescendo e tra queste cose ci sta pure la capacità di discernere quel che è giusto e quel che non lo è. E di solito una sberla da parte di mamma o papà aiutava molto a far capire quando si sbagliava.
Detto questo, che fossero disegni come quelli del caso di cui si parla a inizio topic, o che fossero scazzottate fra ragazzetti o tirate di capelli fra le ragazzette, o che fossero stragi di insetti tipo formiche bruciate con la lente o sterminate con una spruzzata d'alcool e un fiammifero, o grilli fatti uscire dalle loro tane riempiendole con una bottiglia d'acqua o altri animaletti vivisezionati o qualsiasi altra cosa, ci sono sempre stati e sempre ci saranno, non esiste luogo al mondo in cui un bimbo non abbia fatto qualcosa di simile. La differenza sta nel come un genitore educa il figlio e reagisce alle sue azioni.

Secondo il tuo ragionamento, giusto per fare un esempio, dovrei chiamare il tg5 per raccontare una dolorosissima e inquietante storia di faida familiare, e far mandare in galera le mie nipotine perchè magari se le danno per un giocattolo, che Dio le fulmini per la loro malvagità nei confronti del prossimo!
Come ha gia detto giustamente non mi ricordo chi, a proposito del fatto di inizio topic, invece di portare la storia alla ribalta nazionale, la madre della ragazzina avrebbe fatto molto prima a parlare con le altre madri e risolvere la situazione privatamente e senza problemi, si è sempre fatto così da sempre mi pare, ma forse vivo in un mondo parallelo in cui un discorsetto e magari una sberla di solito valgono molto di più di un'intervista alla tv.

Francamente, leggendoti, mi pare che tu veda il mondo solo in bianco o nero, dove ad esempio un semplice disegnino "horror" di un bimbetto o una formica rosolata con la lente d'ingrandimento, possano delineare la sua sicura futura identità di serial killer...


(divido in punti perchè gran parte del tuo post riguarda esempi, i concetti sono distinti)

1) Vi raccontavano storie di morti e torture? A me venivano raccontate fiabe e avventure, senza riferimenti alcuni alla violenza (e ancora mi chiedo dove trovasse tutta quella fantasia, mio padre).

2) Completamente d'accordo, ma da quanto ho capito non mi risulta che le madri di quelle ragazzine le abbiano messe in punizione (non sempre è necessaria qualche sberla, anche se, per come l'ho vissuto, penso siano decisamente efficaci), e questo, stando al tuo ragionamento, implica che non è stato visto come uno sbaglio. Il che mi collega al 3) ancora una volta hai frainteso, non mi sognerei di condannare dei bambini per quello che fanno, perchè penso che quell'età mostri più che mai il tipo di educazione e background di una persona: questo significa che hanno avuto la totale libertà di immaginarsi, senza apparentemente alcun rimorso nè ripensamento, di liberarsi di una compagna di classe, e se continuate a sostenere che sia normale voler ammazzare un coetaneo, be', per me non è così.

Shagrath_Infernus
27-05-2009, 19.27.13
Ho detto che non DEVE essere così e che voi siete tutti malati e dovreste farvi curare?
Ho detto che per me non dovrebbe essere così, anche se mi rendo conto che lo sia effettivamente, e che per me invece che arrendersi all'abitudine un po' di sdegno in più non guasterebbe.

Se poi per te discutere vuol dire, di fronte a una tesi altrui, tacere e valutare interiormente, allora con me non discuterai mai, perchè sebbene io valuti e mi renda conto che tutto quello che dite è perfettamente vero, secondo la mia opinione sarebbe meglio che non lo fosse, e a mia volta lo ribadisco. Sai come sono fatto, non cambio idea, per quanto stupida o sbagliata possa sembrare. Ma appunto per il fatto che sembra (agli altri) ma non è (per me), quella ho e quella rimane.




Ragazzino, leggi bene i post altrui prima di replicare. Ho forse detto che sia meglio tacere? Ho solo detto che sarebbe bene per te un minimo di apertura mentale che non hai assolutamente.

Se hai un'idea e quella rimane indipendentemente da quello che affermano gli altri, a che ti serve discutere? Vincere un duello forse? Mostrare che comunque stiano le cose hai ragione tu? Fare la figura da piccolo genietto incompreso e fin troppo maturo per la sua età? E' quello che stai facendo, posso senitre le tue unghie stridere sul vetro.

Per te dire che non dovrebbe essere così e dire che non deve essere così sono due posizioni così diametralmente opposte?

Piantala con i tuoi giochi sofistici che ne abbiamo abbastanza.

Evita di rispondermi, tanto lo so che girerai in tondo ancora per molto per avere ragione a forza, quindi qualsiasi cosa dirai successivamente, hai ragione.

maltoro92
27-05-2009, 19.33.32
il mondo e una skifezza gia di suo sta caz** di gente nn potrebbe skiattare tutta di botto liberandoci un po??kaz** quanto odio certe kose..gente skifosa e infame

.nageki.
27-05-2009, 19.34.52
sono bambine di 12 anni -_-'

Shagrath_Infernus
27-05-2009, 19.36.13
ke ne sai tu ke la vita e uno skifo e queste kaz** di persone non fanno eccezione?

(:asd:)

destino
27-05-2009, 20.16.16
http://www.fohguild.org/forums/attachments/screenshots/110517d1243298242-funny-strange-random-pics-fishing.jpg

rubo questa immagine a diaze perchè mi sembra abbastanza rappresentativa del mondo :asd:
Il mondo non è tutto bello colorato, rose e fiori e bambini che saltellano e giocano con le matite colorate, il mondo è pure altro e ovviamente i bambini essendo curiosi per natura si interessano a tutto, in particolar modo sulle cose che non conoscono, come per esempio i mostri o il tema della morte.
Inoltre i bambini prendono tutto come un gioco, quindi fare certe cattiverie a certe età è pure normale, visto che non ci rende perfettamente conto di quello che si fa
Ma da qua a dire che il mondo dei bambini è tutto bellino e casto e puro e i bambini che si comportano diversamente sono preoccupanti come al solito è frutto di una mentalità che non ha un minimo di elasticità intrinseca e che bolla tutto quello che non ha sperimentato o vissuto come sbagliato

.nageki.
27-05-2009, 20.19.11
chi é l'autore di quell'immagine Lu ?

giogothico
27-05-2009, 20.19.38
Ragazzino, leggi bene i post altrui prima di replicare. Ho forse detto che sia meglio tacere? Ho solo detto che sarebbe bene per te un minimo di apertura mentale che non hai assolutamente.

Se hai un'idea e quella rimane indipendentemente da quello che affermano gli altri, a che ti serve discutere? Vincere un duello forse? Mostrare che comunque stiano le cose hai ragione tu? Fare la figura da piccolo genietto incompreso e fin troppo maturo per la sua età? E' quello che stai facendo, posso senitre le tue unghie stridere sul vetro.

Per te dire che non dovrebbe essere così e dire che non deve essere così sono due posizioni così diametralmente opposte?

Piantala con i tuoi giochi sofistici che ne abbiamo abbastanza.

Evita di rispondermi, tanto lo so che girerai in tondo ancora per molto per avere ragione a forza, quindi qualsiasi cosa dirai successivamente, hai ragione.

L'ho detto anche nell'ultimo topic in cui ho discusso: la ragione è degli stolti, e io non ho mai ragione. Nè ovviamente l'ha chi discute con me.

Per la questione del condizionale, ecco un esempio:
devi studiare per il tuo futuro;
dovresti studiare per il tuo futuro.

Se per te equivalgono, può benissimo andarti bene; per me, c'è una grande differenza.

E comunque, magari non te ne accorgi ma questa frase "Se hai un'idea e quella rimane indipendentemente da quello che affermano gli altri, a che ti serve discutere?" è sbagliata per principio, o meglio, sarebbe giusta soltanto nel caso in cui entrambi (o tutti, se come in questo caso si è in più di due) cambiassero idea. Se invece da una discussione tra due pareri contrastanti nascono due opinioni comuni, cosa possibile, se non addirittura consigliata da te come "apertura mentale", allora a uno dei due è servito eccome discutere senza cambiare idea: ha convinto l'altro dell'effettiva validità della propria tesi.

Quindi, assumendo che la domanda non fosse retorica, la risposta è: serve a trovare una verità che più assecondi le idee di entrambi (o tutti), anche se non sempre è possibile, non sempre esiste.

Infine, come sai che mi reputo un pochino più serio e responsabile di tanti altri miei coetanei, dovresti anche sapere che su di me pseudo-attacchi (velati o meno) come "ragazzino" o "Fare la figura da piccolo genietto incompreso e fin troppo maturo per la sua età? E' quello che stai facendo, posso senitre le tue unghie stridere sul vetro" non hanno il minimo effetto.

Shagrath_Infernus
27-05-2009, 20.27.38
L'ho detto anche nell'ultimo topic in cui ho discusso: la ragione è degli stolti, e io non ho mai ragione. Nè ovviamente l'ha chi discute con me.

Per la questione del condizionale, ecco un esempio:
devi studiare per il tuo futuro;
dovresti studiare per il tuo futuro.

Se per te equivalgono, può benissimo andarti bene; per me, c'è una grande differenza.

E comunque, magari non te ne accorgi ma questa frase "Se hai un'idea e quella rimane indipendentemente da quello che affermano gli altri, a che ti serve discutere?" è sbagliata per principio, o meglio, sarebbe giusta soltanto nel caso in cui entrambi (o tutti, se come in questo caso si è in più di due) cambiassero idea. Se invece da una discussione tra due pareri contrastanti nascono due opinioni comuni, cosa possibile, se non addirittura consigliata da te come "apertura mentale", allora a uno dei due è servito eccome discutere senza cambiare idea: ha convinto l'altro dell'effettiva validità della propria tesi.

Quindi, assumendo che la domanda non fosse retorica, la risposta è: serve a trovare una verità che più assecondi le idee di entrambi (o tutti), anche se non sempre è possibile, non sempre esiste.

Infine, come sai che mi reputo un pochino più serio e responsabile di tanti altri miei coetanei, dovresti anche sapere che su di me pseudo-attacchi (velati o meno) come "ragazzino" o "Fare la figura da piccolo genietto incompreso e fin troppo maturo per la sua età? E' quello che stai facendo, posso senitre le tue unghie stridere sul vetro" non hanno il minimo effetto.

I miei non sono pseudo attracchi ma constatazioni. Se non ti fanno effetto, sei più stupido di quello che sembri.
Te l'ho detto che avresti voluto avere ragione, il condizionale da te citato come esempio non calza perchè mentre nel topic le tue frasi sono entrambi nel piano delel ipotesi, quindi hanno la stessa valenza, qui nella prima si tratta di un imperativo nel seocndo di un caso ipotetico, non venirmi a fare lezioni di sintassi che oltretutto non capisci una cippa di consecutio temporum perchè non studi il latino :asd:

Ti mostri un sofista senza argomenti come al solito.

rileggi la frase in bold e confrontala con


Sai come sono fatto, non cambio idea, per quanto stupida o sbagliata possa sembrare. Ma appunto per il fatto che sembra (agli altri) ma non è (per me), quella ho e quella rimane.



Ti contraddici, oscilli da una tesi all'altra cercando di salvare capra e cavoli.

Fatti un favore e fa logout, fai qualsiasi cosa ma smettila di cercare di aver ragione quando sei dalla parte del torto. Cosa stai facendo infatti se non cercare di rigirare la frittata per dimostrare che quello che dici tu è giusto?

Però un lato positivo c'è anche in questo, fai spanciare dalle risate. :asd:

EDIT: adesso la smetto anche di risponderti perchè non ne vale la pena, tanto come sempre hai ragione tu.

giogothico
27-05-2009, 20.28.39
Ma da qua a dire che il mondo dei bambini è tutto bellino e casto e puro e i bambini che si comportano diversamente sono preoccupanti come al solito è frutto di una mentalità che non ha un minimo di elasticità intrinseca e che bolla tutto quello che non ha sperimentato o vissuto come sbagliato

In primo luogo, e se non fossi testardo eviterei di ripeterlo per l'ennesima volta, quello che per me è preoccupante è tutto ciò che sta dietro il comportamento di un bambino, ovvero il perchè dei suoi comportamenti. Direi che a quell'età si è un'ottima espressione dell'educazione (ma è sbagliato come termine, quello che intendo dire (e al momento non mi viene la parola) è la cultura, tradizione, esperienze, personalità, carattere, abitudini, ambiente) ricevuta, e il motivo di questa mia ennesima "crociata", è l'indifferenza, se non addirittura il supporto, di questi atteggiamenti.
Come accennavo qualche pagina fa, secondo me tra il bullo di turno e questi disegni c'è un sentimento in comune.

destino
27-05-2009, 20.32.19
chi é l'autore di quell'immagine Lu ?

è un'immagine presa dal forum dei felloship of the hole, non so se loro l'hanno presa da deviantart o qualcosa di simile o se è frutto di qualche loro gildano :)

Ah non so come diaze sia arrivato nel forum dei foh tra l'altro :look:



Come accennavo qualche pagina fa, secondo me tra il bullo di turno e questi disegni c'è un sentimento in comune.

e allora siamo tutti bulli e la gente normale è una minoranza ristretta

giogothico
27-05-2009, 20.33.41
Megacut

Ma allora spiegami una cosa: come faccio a esprimere la mia idea senza usare l'indicativo e il condizionale, come modi? E senza dare l'impressione che la penso davvero così, ma facendo invece percepire che è solo il mio pensiero e che ognuno ha il diritto di averlo differente?

Inoltre, come mai quello che dici tu, su di me e sull'argomento, è di apertura mentale e comunque solo un'opinione, oltre, ovviamente, che insindacabile?

Insomma, se è vero che dobbiamo parlare (ma devo capire come, prima) per opinioni, perchè dici che ho torto?

.nageki.
27-05-2009, 20.36.26
Okay, ora andrò alla caccia dell'autore allora :asd:

Shagrath_Infernus
27-05-2009, 20.41.38
Ma allora spiegami una cosa: come faccio a esprimere la mia idea senza usare l'indicativo e il condizionale, come modi? E senza dare l'impressione che la penso davvero così, ma facendo invece percepire che è solo il mio pensiero e che ognuno ha il diritto di averlo differente?

Inoltre, come mai quello che dici tu, su di me e sull'argomento, è di apertura mentale e comunque solo un'opinione, oltre, ovviamente, che insindacabile?

Insomma, se è vero che dobbiamo parlare (ma devo capire come, prima) per opinioni, perchè dici che ho torto?

Non vuoi capire ciò che dico, mi vuoi proprio male :)

Non ho detto che non devi usare condizionale ed indicativo ma che nel contesto hanno la stessa valenza almeno a livello concettuale, smettila di offendere la tua intelligenza.

Dico che hai torto perchè a differenza di te io ammetto che ci sia un torto ad una ragione e quello che dico su di te è insindacabile perchè dimostrato dai tuoi post, da tutti. Discutere serve appunto non a mettere le opinioni in armi l'una contro l'altra ma a cercare di ricostruire quella che è la verità quando si può fare emergere imho e per far ciò le persone come te che dicono: io la penso così, voi altri pensatela come vi pare, sono inutili, perchè è questo con certezza il tuo atteggiamento, mascherato da democraticismo con l'aggiunta di quel "per me".

Come al solito cambi sempre discorso soffermandoti sul particolare che ti piace, vero?


Tanto so e sottolineo che non andrai a doprmire prima di avere l'ultima parola quindi questa volta te la lascio ma davvero, perchè ho di meglio da fare, ad esempio studiare logica, piuttosto che flammare con te :asd:

Berek
27-05-2009, 20.46.50
Infine, come sai che mi reputo un pochino più serio e responsabile di tanti altri miei coetanei,

Dovresti essere un pochino più malleabile. Una chiusura così forte alla tua età è solo dannosa per te stesso. Prenditi meno sul serio...

...e poi cosa hai contro i canguri? Sono animali così teneri... :mecry:

MIKELE88
27-05-2009, 20.53.09
diaze mp :birra:

giogothico
27-05-2009, 20.58.49
Non vuoi capire ciò che dico, mi vuoi proprio male :)

Non ho detto che non devi usare condizionale ed indicativo ma che nel contesto hanno la stessa valenza almeno a livello concettuale, smettila di offendere la tua intelligenza.

Dico che hai torto perchè a differenza di te io ammetto che ci sia un torto ad una ragione e quello che dico su di te è insindacabile perchè dimostrato dai tuoi post, da tutti. Discutere serve appunto non a mettere le opinioni in armi l'una contro l'altra ma a cercare di ricostruire quella che è la verità quando si può fare emergere imho e per far ciò le persone come te che dicono: io la penso così, voi altri pensatela come vi pare, sono inutili, perchè è questo con certezza il tuo atteggiamento, mascherato da democraticismo con l'aggiunta di quel "per me".

Come al solito cambi sempre discorso soffermandoti sul particolare che ti piace, vero?


Tanto so e sottolineo che non andrai a doprmire prima di avere l'ultima parola quindi questa volta te la lascio ma davvero, perchè ho di meglio da fare, ad esempio studiare logica, piuttosto che flammare con te :asd:

Ma se sei tu che te ne sei andata in malo modo l'ultima volta :mecry:

Secondo me la chiave di lettura sta proprio qui: se avessero la stessa valenza basterebbe usare un modo soltanto, per evitare confusione. Invece, siccome NON la hanno (altrimenti perchè inventarne due, per far casino ai tedeschi che imparano?), diamo ad ognuno la sua. Devo e dovrei sono due concetti estremamente separati, che ti piaccia o meno.

Inoltre non mi sembra di aver mai mascherato nulla, più volte, e non solo qui, ho detto che io ho determinate idee e non ho alcun buon motivo per cambiarle. Tuttavia sono un amante delle discussioni (non flame, ma sia qui che irl troppi le confondono, ahimè) proprio perchè metteno in evidenza le differenze tra i partecipanti, che come detto precedentemente sono, oltre che lecite, il bello della vita. Non sono certo delle parole, ma qualche tempo fa devo aver detto "per fortuna siamo tutti tanto diversi, altrimenti sai che palle il mondo?".

Un appunto su quel "per me": mi è capitato più volte sentirmi dire "specifica dicendo "per me", perchè altrimenti sembra che tu stia esprimendo un concetto assoluto". Così ho iniziato a fare, seppur non sembri funzionare poi tanto, e comunque il problema è nessuno (e qui mi riferisco anche a persone irl) considera mai che io parlo per opionione, e che non intendo dare contro a nessuno solo perchè la pensa differentemente.

Rispondo a Berek e poi vado, chè mi son già perso l'1-0: non sono in grado di prendermi meno sul serio, e anzi ammetto di faticare a capire cosa intendi.

DIAZE
27-05-2009, 20.59.52
il mondo e una skifezza gia di suo sta caz** di gente nn potrebbe skiattare tutta di botto liberandoci un po??kaz** quanto odio certe kose..gente skifosa e infame

Il "nuovo" che avanza...
E' l'effetto del nuovo sistema a punti di Mp.it che premia gli spammer under 12, abituatevi alla cosa.

:|

Giggio93
27-05-2009, 21.08.46
In prima elementare avevo un compagno di banco che mi copiava sempre i disegni, ad un certo punto dopo che gli avevo cortesemente chiesto di smetterla lui copiò il missile che avevo disegnato.
Il mio disegno successivo fu lui che veniva divorato dagli Headcrab di half life :sisi:

_Drako_
27-05-2009, 21.37.16
In prima elementare avevo un compagno di banco che mi copiava sempre i disegni, ad un certo punto dopo che gli avevo cortesemente chiesto di smetterla lui copiò il missile che avevo disegnato.
Il mio disegno successivo fu lui che veniva divorato dagli Headcrab di half life :sisi:

:roll3::roll3:

Squizzo
28-05-2009, 00.20.55
L'ho detto anche nell'ultimo topic in cui ho discusso: la ragione è degli stolti, e io non ho mai ragione. Nè ovviamente l'ha chi discute con me.

Quindi allora spariamo tutti cazzate a prescindere, senza senso ne ragione, e nessuno capisce una mazza... :sisi: quindi a che serve discutere? :sisi:


Il "nuovo" che avanza...
E' l'effetto del nuovo sistema a punti di Mp.it che premia gli spammer under 12, abituatevi alla cosa.

:|
io ancora devo capire a cosa servano e come si prendano sti punti...:mumble:

Onim4ru
28-05-2009, 00.54.04
certo che cmq con l'avatar di number of the beast ed il suo bel 666 in bella vista non sei troppo credibile..
Fossi in te aprirei un topic apposito e mi accuserei di satanismo.. perchè la gente come te lo sa.. che TUTTI quelli che ascoltano metal sono satanisti, da grandi faranno tutti parte delle bestie di satana :asd:

Cmq c'hai una carriera già APERTA a STUDIO APERTO :asd:

sara_bleeckerst
28-05-2009, 08.34.17
giogothico, volevo dirti solo una cosa.
quello che sostieni tu non solo non è vero, ma non dovrebbe neanche essere così.
i bambini sono forse la forma umana più sincera esistente.
nell'uomo c'è il bene e il male, solo che nei bambini queste due cose esistono in forma pura e mentre si va avanti con gli anni si smussano tanti angoletti, cosicché ne viene fuori una specie di mélange sfumato in cui i confini si sono ormai persi.

non è possibile nella maniera più assoluta che un bambino non manifesti un po' di "cattiveria", fa parte della natura umana, che poi questi sentimenti vadano educati siamo tutti d'accordo.

quando feci tirocinio a neuropsichiatria infantile...beh, quelli erano disegni inquietanti, non quelli di un compagno di scuola oggetto di scherno, ma posso capire che uno come te non si renda conto del limite che si oltrepassa quando si entra nella patologia, visto che sei profondamente ignorante in materia.

quindi non venirmi a dire che "il bullo e questi hanno un sentimento comune", no, non è così manco per il cavolo e questo E' UN DATO DI FATTO.

che tu sia cresciuto nell'oasi felice ce ne rallegriamo tutti, ma non mi puoi dire che quella dovrebbe essere la normalità, perché non lo è.
la normalità è un posto in cui c'è il giusto equilibrio delle cose.

detto ciò tu puoi anche rimanere della tua idea, ma se ti allibisci di fronte a queste cose allora sei tu quello che ha un problema.

kakikoio
28-05-2009, 11.05.59
Difatti ora quelli che hai quotato sono tutti serial killer :sisi:

:asd: no impiegati di vari enti pubblici :asd:

megakhann
28-05-2009, 11.24.36
giogothico, volevo dirti solo una cosa.
quello che sostieni tu non solo non è vero, ma non dovrebbe neanche essere così.
i bambini sono forse la forma umana più sincera esistente.
nell'uomo c'è il bene e il male, solo che nei bambini queste due cose esistono in forma pura e mentre si va avanti con gli anni si smussano tanti angoletti, cosicché ne viene fuori una specie di mélange sfumato in cui i confini si sono ormai persi.

non è possibile nella maniera più assoluta che un bambino non manifesti un po' di "cattiveria", fa parte della natura umana, che poi questi sentimenti vadano educati siamo tutti d'accordo.

quando feci tirocinio a neuropsichiatria infantile...beh, quelli erano disegni inquietanti, non quelli di un compagno di scuola oggetto di scherno, ma posso capire che uno come te non si renda conto del limite che si oltrepassa quando si entra nella patologia, visto che sei profondamente ignorante in materia.

quindi non venirmi a dire che "il bullo e questi hanno un sentimento comune", no, non è così manco per il cavolo e questo E' UN DATO DI FATTO.

che tu sia cresciuto nell'oasi felice ce ne rallegriamo tutti, ma non mi puoi dire che quella dovrebbe essere la normalità, perché non lo è.
la normalità è un posto in cui c'è il giusto equilibrio delle cose.

detto ciò tu puoi anche rimanere della tua idea, ma se ti allibisci di fronte a queste cose allora sei tu quello che ha un problema.

Davvero hai fatto neuropsichiatria infantile? Pesante... Io già non capisco come funziona il mio cervello immaginati quello degli altri! I bambini poi... :D
Sai cos'è?
Secondo me comunque psicologi ed affini ne hanno da studiare, anzi da analizzare (secondo me l'esperienza è FONDAMENTALE per la loro categoria)...
Anche perchè puoi essere un mostro di esperienza e eccellenza nel campo ma secondo me la molla che fa scattare la follia, o qualsiasi variante si possa contemplare, non è prevedibile al 100% e tra l'altro sono anche convinto che sia di forma e dimensioni diversa da ognuno di noi...

Non so se riesco a spiegarmi...

Fra
28-05-2009, 12.27.56
Non ci credo...che psicopatiche :(

ARDDDT23
28-05-2009, 17.43.35
...

Ah finalmente una risposta ben argomentata da parte di una persona quasi nel settore!

credo che anche giogothico una volta per tutte comprenderà quello che stiamo cercando di spiegarli dall'inizio.

io ho rinunciato a pagina 2 :asd:.

giogothico
28-05-2009, 22.21.59
non è possibile nella maniera più assoluta che un bambino non manifesti un po' di "cattiveria", fa parte della natura umana, che poi questi sentimenti vadano educati siamo tutti d'accordo.


Non ho tempo nè voglia di rispondere al resto del post, anche perchè qui dentro nessuno vuole capire che si parla per opinioni e io ho tutto il diritto di avere la mia, giusta o sbagliata che sia.
Mi ha colpito questa frase però, anche tu evidentemente non hai letto (o magari hai saltato) la parte in cui dicevo che quello che mi ha dato fastidio della vicenda non è l'episodio in sè, ma la reazione dei genitori, o meglio, siccome di reazione non parlerei, l'educazione che possono aver dato per portare a questo. E, visti i commenti che ho ricevuto, non direi che "su questo siamo tutti d'accordo".

.nageki.
28-05-2009, 22.30.24
Vedi cosa intendo per "rigirare la frittata" ? per 2 pagine e mezzo hai fatto continui riferimenti (nel 99% dei casi) al fatto che non sia normale che dei bambini possano essere così interessati alla violenza e soltanto negli ultimi 3/4 messaggi hai cambiato rotta dirigendoti verso la questione dell'educazione, quasi a voler correggere il tiro. Poi ovvio, visto che si parla di opinione, questa é la mia. Anzi, magari é solo una mia impressione.

Quaro.
28-05-2009, 23.01.53
:asd: no impiegati di vari enti pubblici :asd:

Mi dispiace, veramente

:asd:

funker
28-05-2009, 23.23.40
Sono allibito.
Scusa, mancavo io.

Ero in terza elementare quando disegnai Kenshiro sulla vetta di una montagna di cadaveri grigi e sanguinanti. Occhi sbarrati, bocche socchiuse, espressioni truci e sofferenti. Io in quel disegno ci vedevo l'eroismo di un paladino della giustizia, ci vedevo il bene, ci vedevo la speranza. La mia maestra no, le ci vide diverse turbe psichiche. Il mio compagno di banco disegnò Sub-zero, sulla superficie lunare, con in mano una testa che grondava sangue lungo tutta la spina dorsale che vi era ancora attaccata. A lui però non disse un cazzo.

A volte ci si dimentica cosa voglia dire essere bambini. :sis:

Daniel_san
28-05-2009, 23.54.57
Io invece tutte le volte leggo: "Sei modi per uccidersi di pippe" per favore cambiate nome al thread. :asd:

Mr.Doctor
29-05-2009, 00.38.24
io ci leggo "sei modi per uccidere Pippo"

che vi ha fatto di male, povero cagnone inoffensivo :mecry:

http://www.megghy.com/disegni_bambini/pippo/images/3.jpg

Onim4ru
29-05-2009, 00.39.09
Scusa, mancavo io.

Ero in terza elementare quando disegnai Kenshiro sulla vetta di una montagna di cadaveri grigi e sanguinanti. Occhi sbarrati, bocche socchiuse, espressioni truci e sofferenti. Io in quel disegno ci vedevo l'eroismo di un paladino della giustizia, ci vedevo il bene, ci vedevo la speranza. La mia maestra no, le ci vide diverse turbe psichiche. Il mio compagno di banco disegnò Sub-zero, sulla superficie lunare, con in mano una testa che grondava sangue lungo tutta la spina dorsale che vi era ancora attaccata. A lui però non disse un cazzo.

A volte ci si dimentica cosa voglia dire essere bambini. :sis:

quella era la fatality di sub-zero.. io lo usavo proprio per quella fatality! :asd:
Quanti anni avrò avuto? Una decina? Quando giocavo col primo mortal kombat :asd:

funker
29-05-2009, 00.55.12
Ma non era Scorpion?

MarcoLaBestia
29-05-2009, 02.47.56
da notare i versi ke emettono i bimbi mentre creano tali disegni sanguinolenti, veri e propri suoni onomatopeici tipo "blueaoeorrrr"

Onim4ru
29-05-2009, 07.00.18
Ma non era Scorpion?

g2JNxeWO_wA

.nageki.
29-05-2009, 09.26.52
da notare i versi ke emettono i bimbi mentre creano tali disegni sanguinolenti, veri e propri suoni onomatopeici tipo "blueaoeorrrr"

hahaha verissimo !! :roll3:

PeppeBlackKravitz
29-05-2009, 11.22.27
Io da piccolo ero un bastardo, assieme ai miei cugini, prima infilzavamo le api e poi le bruciavamo.
Cazzo, che bambino di merda.
Meno male che non lo seppe studio aperto, altrimenti i miei sarebbero stati accusati di non educarmi bene.

funker
29-05-2009, 11.27.30
Sub-Zero. :metal:

megakhann
29-05-2009, 11.41.29
Scorpion era quello che si toglieva la maschera (era uno scheletro tipo quelli di D&D) e ti fiammava incenerendoti...
Tutti e due comunque avevano la fatality dove ti strappavano il cuore infilzandoti con la mano... O era un altro? :mumble:

P.S. All'epoca di quando era uscito sono stato il primo a finirlo in sala giochi a Pavia (Jolly Blu), usando Sub-Zero... MUAHAHAHAHAHAHAHAHAHHAHH!!!! :D

Berek
29-05-2009, 11.57.05
Tutti e due comunque avevano la fatality dove ti strappavano il cuore infilzandoti con la mano... O era un altro? :mumble:

Quello era Kano.

megakhann
29-05-2009, 11.59.30
:azz:

E chi era che ti mangiava la testa e ti ingollava come un anaconda? Era una donna di questo sono sicuro... :D

ginkobilobav2
29-05-2009, 12.03.57
:azz:

E chi era che ti mangiava la testa e ti ingollava come un anaconda? Era una donna di questo sono sicuro... :D

mah mi sa che era Reptile e ha la ceppa :japu:

megakhann
29-05-2009, 12.05.19
PUAH! Che skifezza... Farò un giro sul tube... Sono passati troppi anni... Ahimè... :)

Berek
29-05-2009, 12.06.20
:azz:

E chi era che ti mangiava la testa e ti ingollava come un anaconda? Era una donna di questo sono sicuro... :D

Uhm, non era Liu Kang che si trasformava in drago e mangiava la metà superiore dell'altro lottatore?

funker
29-05-2009, 13.03.44
chi era che ti mangiava la testa e ti ingollava come un anaconda?
Giogothico. :sisi:

.nageki.
29-05-2009, 13.16.24
Che segaccia, io sapevo fare solo le babality :|

funazza
29-05-2009, 13.22.20
nageki perché non mi hai detto che Puscifer è Keenan?????

ieri sera m'è venuto un mezzo infarto :|

_Drako_
29-05-2009, 14.05.52
Io invece tutte le volte leggo: "Sei modi per uccidersi di pippe" per favore cambiate nome al thread. :asd:

ma lol :roll3::roll3::roll3:

giogothico
29-05-2009, 15.16.44
Vedi cosa intendo per "rigirare la frittata" ? per 2 pagine e mezzo hai fatto continui riferimenti (nel 99% dei casi) al fatto che non sia normale che dei bambini possano essere così interessati alla violenza e soltanto negli ultimi 3/4 messaggi hai cambiato rotta dirigendoti verso la questione dell'educazione, quasi a voler correggere il tiro. Poi ovvio, visto che si parla di opinione, questa é la mia. Anzi, magari é solo una mia impressione.

Il mio terzo post, il primo che contenesse più di due parole: "Mi piacerebbe sentire il parere di uno psichiatra sul fatto che dei bambini dagli 8 anni, indicativamente, ai 13 facciano pensieri del genere. Ma quello che più mi sconvolge è che qui dentro sembra normale a tutti, come se si crescesse a pane e violenza (e non parlo di telefilm o videogiochi, violenza vissuta in prima persona)." Mi sembra piuttosto evidente la parte che i genitori e la società giochino nella crescita di un individuo.



:azz:

E chi era che ti mangiava la testa e ti ingollava come un anaconda? Era una donna di questo sono sicuro... :D


Giogothico. :sisi:

Ammetto che questa mi ha divertito :D

Onim4ru
29-05-2009, 15.23.07
Ammetto che questa mi ha divertito :D

divertirsi è peccato!!!

.nageki.
29-05-2009, 15.50.43
nageki perché non mi hai detto che Puscifer è Keenan?????

ieri sera m'è venuto un mezzo infarto :|

Ma come Funacchia, non lo sapevi ? :| ne ho parlato per mesi :asd: io amo quell'album alla follia, é stato in loop fino a poco tempo fa.

@Gio: :D volevo vedere proprio questo, se ti fossi soffermato sul "crescesse" di un messaggio per giustificare TUTTI gli altri all'interno dei quali nemmeno vi accenni, fossilizzandoti sul discorso "bimbi carini e pacioccosi" :asd:

e ora studio, che non ho troppo tempo a mia disposizione :|

Squizzo
29-05-2009, 15.52.58
divertirsi è peccato!!!
si è divertito con una battuta macabra, è sicuramente figlio del demonio :sisi: