PDA

Visualizza versione completa : Referendum (qualcuno doveva farlo, prima o poi:)



grifis
05-10-2001, 23.06.00
Cosa ne pensate del Referndum che si farà domenica? Credete che il Federalismo possa contribuire a migliorare il nostro paese? Voi preferite il Federalismo o la Devolution? Postate, dopo posterò anch'io il mio pensiero...

babyeden
05-10-2001, 23.09.00
io voto no :)

crash5wv297
05-10-2001, 23.14.00
Idem.

grifis
05-10-2001, 23.18.00
mmm...risposte sbrigative...

Simbul
05-10-2001, 23.29.00
Inutile. Tanto la maggioranza farà comunque il federalismo che vuole, qualunque sia l'esito.

La cosa triste è che i due schieramenti (SI/NO) non si confrontano su due proposte diverse... ma ognuno dei due non fa altro che accusare l'avversario. In pratica questo referendum serve a decidere se ci sta prendendo più per il culo la destra o la sinistra (io propendo per il pareggio... :()

crash5wv297
05-10-2001, 23.33.00
Originariamente postato da grifis:
<STRONG>mmm...risposte sbrigative...</STRONG>

In effetti....ma il referendum o è un sì o è un no!!! :D :D

Varnak
05-10-2001, 23.35.00
ehmm io si :D
tanto per andare contro a baby :D

grifis
05-10-2001, 23.39.00
Originariamente postato da Simbul:
<STRONG>Inutile. Tanto la maggioranza farà comunque il federalismo che vuole, qualunque sia l'esito.

La cosa triste è che i due schieramenti (SI/NO) non si confrontano su due proposte diverse... ma ognuno dei due non fa altro che accusare l'avversario. In pratica questo referendum serve a decidere se ci sta prendendo più per il culo la destra o la sinistra (io propendo per il pareggio... :()</STRONG>


Simbul sono diverse, abbastanza diverse da far almeno riflettere...

Kaory-Makymura
05-10-2001, 23.51.00
A dire il vero ormai io nn voto più seguendo quello che dice il "mio partito" perchè mi ha abbastanza deluso..

voto solo il contrario di quello che dicono Berlusca, Fini e Co. .. :D
sembra sbrigativo.. e invece..

Varnak
05-10-2001, 23.53.00
Originariamente postato da Kaory-Makymura:
<STRONG>A dire il vero ormai io nn voto più seguendo quello che dice il "mio partito" perchè mi ha abbastanza deluso..

voto solo il contrario di quello che dicono Berlusca, Fini e Co. .. :D
sembra sbrigativo.. e invece..</STRONG>
aaahh se fossi + grande ti sposerei :) :)
solo mi sa che sei già occupata ;)
Ragazzi questa si che è una donna!!!

grifis
05-10-2001, 23.58.00
Originariamente postato da Varnak:
<STRONG>
aaahh se fossi + grande ti sposerei :) :)
solo mi sa che sei già occupata ;)
Ragazzi questa si che è una donna!!!</STRONG>

Idem :D :D

crash5wv297
06-10-2001, 00.31.00
Originariamente postato da Kaory-Makymura:
<STRONG>A dire il vero ormai io nn voto più seguendo quello che dice il "mio partito" perchè mi ha abbastanza deluso..

voto solo il contrario di quello che dicono Berlusca, Fini e Co. .. :D
sembra sbrigativo.. e invece..</STRONG>


MALISSIMO!!! :D :D

Zeus
06-10-2001, 00.39.00
Entro domani mattina se mi riesce posterò una cosa a riguardo... tanto per evitare come il solito di parlare a UF (come si dice dalle mie parti).

Zeus
06-10-2001, 02.05.00
Allora... si incomincia come i vecchi tempi (ah... caro vecchio topic politico :))

Per cominciare qualcuno di voi sa che cosa dovremo andare a votare? Immagino ben pochi, perchè come è regola... i referendum, qualunque essi siano, non sei li è mai passati nessuno (se non in occasioni eccezzionali come Aborto, Divorzio... o togliere una rete al Berluska :D)

Ora vediamo di fare un po' di chiarezza nelle nostre menti bacate, e siccome altre volte mi è capitato di vedere persone che parlano senza avere una base su cui instaurare un discorso "SERIO", vediamo se riusciamo a trovare una base per tutti:

Buona parte dei cittadini italiani chiamati al voto referendario del 7 ottobre 2001 si interroga sugli effettivi contenuti della legge che modifica il titolo V della parte seconda della Costituzione.
Votando SI' al referendum costituzionale il cittadino esprime la volontà di confermare la legge di revisione costituzionale; votando NO il cittadino intende non confermare la legge approvata dal Parlamento l'8 marzo 2001 ed apprezzare invece l'impianto costituzionale preesistente oppure auspicare una riforma di diverso contenuto.

La legge di revisione costituzionale oggetto del referendum costituzionale sostanzialmente ripartisce le competenze legislative ed amministrative, tra potere centrale (Stato) e poteri locali (Regioni ed enti locali); tra questi ultimi sono annoverate, per la prima volta, anche le città metropolitane.
Tale ripartizione prevede una potestà " esclusiva" dello Stato nelle materie " fondamentali" , quali politica estera e rapporti internazionali, difesa, giustizia, moneta, immigrazione, difesa e forze armate, ordine pubblico e sicurezza e tutte le altre indicate al nuovo articolo 117, secondo comma nelle lettere da a) a s).
Un secondo gruppo di competenze, definite dal legislatore "di natura concorrente", e tutte indicate nel comma terzo dell'articolo 117 citato, spetta alle Regioni ma nel rispetto dei principi fondamentali, determinati sulle stesse dallo Stato.
C'è poi un terzo gruppo di poteri legislativi, che riguarda tutti quelli non ricompresi nei primi due, ed in esso sono individuate le competenze attribuite alle Regioni.
Così le Regioni risultano titolari di un numero maggiore di competenze rispetto alla precedente disciplina costituzionale. Restano peraltro immutate le prerogative autonomistiche delle Regioni a statuto speciale.

Accanto a questa nuova mappa delle competenze del potere centrale e dei poteri locali, viene definita la autonomia finanziaria di entrata e di spesa delle Regioni e degli Enti locali e viene prevista l'istituzione di un Fondo perequativo per le zone svantaggiate, nonché, l'erogazione di risorse aggiuntive speciali per taluni territori.
La nuova legge costituzionale ridisegna poi profondamente il sistema dei controlli: scompare il Commissario di Governo, tramite istituzionale con le Regioni, e sono abrogati tanto il controllo statale sugli atti amministrativi regionali quanto il controllo regionale sugli atti degli enti locali, prima attribuito al Comitato Regionale di Controllo. Tuttavia l'aspetto più rilevante della nuova disciplina è la abolizione del controllo di legittimità da parte dello Stato sulle iniziative legislative regionali. Nel caso in cui si verifichi uno sconfinamento di una legge regionale nelle competenze statali, o viceversa sarà promossa, da parte dell'ente leso, la questione di legittimità dinanzi alla Corte Costituzionale.

Questi, insieme all'introduzione nel testo costituzionale dei principi di sussidiarietà, differenziazione ed adeguatezza, i dati salienti di una revisione del titolo V, parte seconda della Costituzione, indicata da taluni come federalista ma che in realtà non contiene in nessuna sua parte il termine "federalismo".
Una lettura comparata del vecchio e del nuovo testo costituzionale sarebbe comunque utile per ogni cittadino-elettore: ciò per poter correttamente indirizzare valutazioni critiche e consensi agli enti che sono titolari effettivi delle relative competenze nelle singole materie (ad esempio sanità, istruzione, ordine pubblico, viabilità, assistenza, imposte e tasse, previdenza etc.)

Zeus
06-10-2001, 02.56.00
Analizzando il tutto (prelevato da www.cittadinitalia.it (http://www.cittadinitalia.it)) il testo della legge costituzionale redatta dal governo precedente si prefigge come obbiettivo, dare più poteri alle ragioni per creare una sorta di Federalismo che poi federalismo federalismo in realtà non è; è solo un principio di federalismo (ma potrei anhe sbagliare). Il tutto è abbastanza dubbio, sul fronte opposto la destra (per quanto riguarda i partiti politici) è fermamente schierata per il no. Perchè reputa questa modifica alla legge sostanzialmente inefficiente, come un troppo poco (anche se potrebbe prendere spunto da questa modifica come trampolino per la devoluzione definitiva dei poteri, ma questo è un parere mio personale). A destra si preferisce impostare la devoluzione partendo da zero. Se il distacco tra i due schieramenti politici è decisamente netto, ovvero la destra è per il NO, mentre la sinistra è per il SI; è differente la posizione dei vari presidenti delle Regioni, i quali sono in prima linea su questo argomento e per loro già una piccola devoluzione è un qualcosa (ad esempio Formigoni è per il SI pur essendo un esponente di destra).

Sta di fatto che questo referndum se sarà SI sarà già un qualcosa (purchè piccola che sia), mentre se sarà un NO, ci sarà da aspettare la sostanziale e più consistente introduzione della Devolution. Il tutto sta qui. Si vuole un cambiamento razionale in un presente oppure un cambiamento radicale in un futuro? La scelta non è così semplice come sembra.

Quindi.... quando metterete la X su questa scheda:

http://www.cittadinitalia.it/images/scheda_votazioni.jpg

Pensateci bene. Io non so ancora cosa voterò.

The El-DoX
06-10-2001, 03.08.00
insomma in pratika kome al solitò nn c'è mai la casella kon su scritto NON SO.

hixon
06-10-2001, 08.25.00
Io nn posso votare xkè ho solo 15 anni :p

Ray McCoy
06-10-2001, 14.56.00
Originariamente postato da Zeus_M:
<STRONG>Allora... si incomincia come i vecchi tempi (ah... caro vecchio topic politico :))

</STRONG>

Mi chiedevo a che ora avessi tirato fuori qualcosa dal cappello! :D

Io posso dire di conoscere abbastanza la questione... E del resto, non vado a votare (questa è la logica)... ;)

grifis
07-10-2001, 01.12.00
dubbio chiarito.

Bubusettete
07-10-2001, 02.26.00
Io votero' si..anche perchè prima che propongano una revisione costituzionale ne passera' di tempo (non e' proprio facile subito...)...(Argh l'art 117 me lo hanno chiesto anche all'esame..i bastardoni...). Secondo me è giusto..e' da anni che stiamo provando a passare da stato accentratore..a potere ramificato..Per avere un organizzazione piu' efficiente..Ma dare troppo potere, come propone il governo in carica..mm..non sono d'accordo..Spesso le regioni..fanno conti che poi lo stato non riesce a saldare..perchè troppo alti..si incasinano insomma..Direi che così va bene... :p E poi se consideriamo materie piu' importanti..mettiamo dal punto di vista internazionale..ci vuole sempre uno stato di riferiemnto..che risponda..e dia garanzie..le regioni non possono sobbarcarsi oneri così grandi...

Ray McCoy
07-10-2001, 02.33.00
BUBUUUUUUU
666 post...
Occhio! :eek: :eek: :D :D :D

Bubusettete
07-10-2001, 02.57.00
Via ..adesso..faccio il 667..così torno un angioletto :)

grifis
07-10-2001, 10.44.00
Originariamente postato da Bubusettete:
<STRONG>Io votero' si..anche perchè prima che propongano una revisione costituzionale ne passera' di tempo (non e' proprio facile subito...)...(Argh l'art 117 me lo hanno chiesto anche all'esame..i bastardoni...). Secondo me è giusto..e' da anni che stiamo provando a passare da stato accentratore..a potere ramificato..Per avere un organizzazione piu' efficiente..Ma dare troppo potere, come propone il governo in carica..mm..non sono d'accordo..Spesso le regioni..fanno conti che poi lo stato non riesce a saldare..perchè troppo alti..si incasinano insomma..Direi che così va bene... :p E poi se consideriamo materie piu' importanti..mettiamo dal punto di vista internazionale..ci vuole sempre uno stato di riferiemnto..che risponda..e dia garanzie..le regioni non possono sobbarcarsi oneri così grandi...</STRONG>


Questa ragazza me la sposo...

crash5wv297
07-10-2001, 11.47.00
Fatto!!! :D

MaGiKLauDe
07-10-2001, 13.33.00
io mi sento sempre + preso x il kulo... voterò forse!

Bubusettete
07-10-2001, 14.12.00
Originariamente postato da grifis:
<STRONG>
Questa ragazza me la sposo...</STRONG>

Hi hi :p http://www.mangaeco.com/forum-img/j-smiles/22.gif

grifis
07-10-2001, 15.04.00
votato alle 11,30...

Zeus
07-10-2001, 16.09.00
Originariamente postato da -S-Piccolo-S-:
<STRONG>Mi chiedevo a che ora avessi tirato fuori qualcosa dal cappello! :D</STRONG>

Siccome non c'ho niente da fare la notte ( :( :)), per evitare che qualcuno cominciasse a parlare a vanvera, ho preferito scartabellare la rete (è facile, consiglio anche ad altri di farlo, perchè discutere è bene, informarsi è meglio) e trovare una base dalla quale si può partire per intavolare una discussione. ;)

Bubusettete
07-10-2001, 19.58.00
Originariamente postato da Zeus_M:
<STRONG>

perchè discutere è bene, informarsi è meglio) </STRONG>

Zeus sei la mia fonte di saggezza... :p

Archaon_MoP
07-10-2001, 21.51.00
Io ho votato SI, non perchè mi piaccia l'ultima legge sul federalismo (che fa abbastanza ribrezzo), ma perchè non voglio che Bossi ne proponga una peggiore...ma tanto lo farà lo stesso, quindi mi sto solo martellando le palle da solo.... :D

Zeus
08-10-2001, 01.54.00
Originariamente postato da Bubusettete:
<STRONG>Zeus sei la mia fonte di saggezza... :p</STRONG>

Felice di esserlo ;)

X Tutti: RaiNews24 mi comunica che ha vinto il fronte del si con il 64.5%.

Ha votato il 34% degli aventi diritto al voto.

Zeus
08-10-2001, 01.54.00
Originariamente postato da Bubusettete:
<STRONG>Zeus sei la mia fonte di saggezza... :p</STRONG>

Felice di esserlo ;)

X Tutti: RaiNews24 mi comunica che ha vinto il fronte del si con il 64.5%.

Ha votato il 34% degli aventi diritto al voto.

BlackLinX
08-10-2001, 12.30.00
Io ho votato NO.... in quanto col Sì la Valle d'Aosta ha perso il diritto d'intesa col Governo Italiano in merito allo Statuto Speciale che regola l'autonomia regionale.... Questo potrebbe danneggiare la forza dell'autonomia (sanza avvantaggiare nessuno, logicamente, se non il Governo stesso) a discapito dei cittadini e delle profonde radici che anno portato allo Statuto.... peccato.... (Da una parte è maglio così, Fini ed AN e FI anno perso!)