PDA

Visualizza versione completa : NETGAMING A PAGAMENTO: IPOTESI? REALTA'



inglober
05-10-2001, 21.51.00
www.ngi.it (http://www.ngi.it)
guardatevela e ditemi che ne pensate (fate anche un giro sul forum Ask NGI)

Varnak
05-10-2001, 22.18.00
come ho detto sul forum di TGM, W Gib e i suoi server gratisss!!!

Archaon_MoP
05-10-2001, 22.54.00
era nell'aria da un bel po'...sapevo che sarebbe successo in questi giorni.....bah io non condivido. Non sono più il netgamer di una volta (poco tempo!) ma che giochi tanto o poco non intendo sborsare un soldo.

Come andrà a finire, lo deciderà la comunità di NGI...saranno disposti ad abbandonare il "primo amore" anche a costo di dover pagare, oppure con sano spirito pragmatico si daranno un'occhiata in giro? BOOH! :p

Archaon_MoP
05-10-2001, 23.30.00
ADSO wrote (dai forum di NGI):


sappiamo che ci sarà un massiccio deflusso. Non ne siamo preoccupati.
100 persone che ci danno 10euro = 1000 Euro
5000 persone che danno 0 = 0

Preferiamo creare un club.

Il ragionamento fila :D
Per la cronaca, d'ora in avanti per giocare su NGI sarà necessario essere abbonati a F4 (flat tradizionale) e F5 (flat ADSL), entramebe offerte di indubbia qualità, ma molto costose.
In alternativa (e per chi chi ha già ADSL o fibra ottica!!) sarà poissibile accedere pagando un canone di 10 Euro al mese.

Non si sa con che modalità, secondo alcune voci, la carta di credito sarà indispensabile.

Dio ce ne scampi...e le masse di adolescenti senza un conto in banca che fanno, si attaccano?

Simbul
05-10-2001, 23.36.00
Vedo tante carte di credito involarsi dai portafogli paterni per raggiungere nuovi e più giovanili lidi... :D :D :D

Cmq sbaglierò ma internet si sta orientando sempre più verso il modello a pagamento... qualcuno la chiama "fine dell'economia di Marketing", il che il pratica vuol dire che chi ha messo tanti soldi per attirare utenti con le offerte free ora li rivuole indietro... con gli interessi. Riuscirà la comunità online a perdere le belle abitudini di una rete gratis?... mah

Varnak
05-10-2001, 23.39.00
Originariamente postato da Archaon_MoP:
<STRONG>ADSO wrote (dai forum di NGI):



Il ragionamento fila :D
Per la cronaca, d'ora in avanti per giocare su NGI sarà necessario essere abbonati a F4 (flat tradizionale) e F5 (flat ADSL), entramebe offerte di indubbia qualità, ma molto costose.
In alternativa (e per chi chi ha già ADSL o fibra ottica!!) sarà poissibile accedere pagando un canone di 10 Euro al mese.

Non si sa con che modalità, secondo alcune voci, la carta di credito sarà indispensabile.

Dio ce ne scampi...e le masse di adolescenti senza un conto in banca che fanno, si attaccano?</STRONG>
si ma adso nn ha contato che se la gente se ne va, anche la publicità se ne andrà, e così tanti bei altri soldini che NGI nn vedrà!

Archaon_MoP
05-10-2001, 23.45.00
beh Varnak, fai conto che gli utenti di NGI sono DAVVERO un casino...e che se anche se rimane solo una minoranza, COMUNQUE ci guadagneranno di più che ad avere 118 milioni di "netgamers" che non sborsano un soldo...

Poi ovviamente sparisce tutta la "poesia", e rimane solo il vile marketing e molto probabilmente non vedremo più la vecchia NGI internazionale strabiena dei buon vecchi fratelli teutoni :D

Boh come ho detto non condivido la cosa dal punto di vista dell' "etica della rete e del videoludo", ma alla fine se NGI è il nostro gioco, x adso e famiglia è il loro lavoro e suppongo che la prima cosa sia mettere insieme i dindini ;)

inglober
05-10-2001, 23.57.00
Originariamente postato da Varnak:
<STRONG>
si ma adso nn ha contato che se la gente se ne va, anche la publicità se ne andrà, e così tanti bei altri soldini che NGI nn vedrà!</STRONG>

dimmi dove sul sito di NGI vedi pubblicità...
lo sanno tutti che i banner non funzionano e la pubblicità non porta introiti (chiedi a Pucci)
Parli di GIB? prima o poi anche loro saranno costretti a cambiare strategia, 100 Mbit di banda fissi costano un sacco di soldi, senza considerare il mantenimento dei server, NGI deve avere spese sull'ordine del miliardo ogni anno
senza contare quanti siti stanno chiudendo a causa di un modello poco redditizio (vedi vari diari del capitano) fileplanet ha reso praticamente inutilizzabili gli FTP anonimi proponendone un altro con autenticazione a pagamento. La rete si sta evolvendo, si comincerà a pagare per iservizi che costano, non credo grosse cifre ma si dovrà pagare, nessuno ti regala le cose

Archaon_MoP
06-10-2001, 11.35.00
appunto
sniff i bei tempi stanno finendo raghez :(

inglober
06-10-2001, 14.19.00
pubblicità? (http://www.punto-informatico.it/p.asp?i=37515)

Varnak
06-10-2001, 17.38.00
guarda che ci sta eccome la pubblicità!!, e anche i siti hostati hanno la publicityà!!
Inglober do vivi?

inglober
06-10-2001, 19.52.00
Originariamente postato da Varnak:
<STRONG>guarda che ci sta eccome la pubblicità!!, e anche i siti hostati hanno la publicityà!!
Inglober do vivi?</STRONG>

i banner? chiedi a pucci quanto fanno fruttare i banner
e poi la parte pubblica resterà, diventerà meno importante ma resterà, la parte privata offrirà servizi extra (es. maggiore protezione da cheater e lamer)
adesso come adesso non credo mi abbonerò, ma nel caso cambiassi PC un mesetto di prova lo farei

Archaon_MoP
06-10-2001, 21.35.00
Boh forse ha ragione Pucci e tutto ciò rientra nel giusto e normale ordine delle cose....però io penso ad una comunità di videogiocatori spezzata in 2 o 3 gruppi, ognuno dei quali gioca a pagamento sul suo network preferito e che non interagisce più con il resto dei quaker/tribbari/counterstriker ecc.

cioè in un ipotetico ma prossimo futuro in cui anche le altre aziende che offrono questi genere di servizio vorranno un pagamento per mettere a disposizione i loro servers, una clanwar fra un clan di NGI e uno, poniamo, di GIB, dove la tengono? Su un server del Burkina Faso? E allora la storia del pagare per avere un servizio di qualità, che fine fa? Mbòh

P.S. Cmq vedo che il discorso non prende molto piede quaggiù....boh forse invece che a Quake preferite giocare a Forum...hehe :D

inglober
07-10-2001, 14.48.00
Parlando in generale, uscendo quindi dal caso specifico, credo che siamo entrati in una nuova fase. Siamo usciti da un periodo in cui sussisteva e si faceva ricorso ad una politica di sussidi incrociati, cioè da casi nei quali un'azienda di telecomunicazione che ha rami in profitto ed altri in perdita decide di investire su questi per catturare nuova utenza; oppure casi in cui un'azienda multiutility investe i profitti di un settore per investire in un altro settore o, ancora, in casi di imprese che investono quanto raccolto sul mercato azionario, per conquistare utenza che giustifichi la presenza sul mercato.
Questi tempi sono finiti e i più sono concordi nel pensare che non si ripresenteranno.
Di fatto, si esce da una politica in cui internet e la new economy erano legate al concetto del "gratuito" e si entra in un'economia più vicina alle logiche della old economy, da un'economia di marketing ad una di prodotto.

prova ad indovinare da quale discorso provengono queste parole, varnakino, e poi dimmi