PDA

Visualizza versione completa : L'uomo che abusava le gente aka Billy Ballo arrestato



MaGiKLauDe
23-05-2009, 03.17.12
Milano, 22 mag. - (Adnkronos) - Lui ha il volto di un attore comico emergente, lei la faccia da 13enne innamorata di quell'uomo che ha 20 anni in piu'. Si conoscono attraverso il social network Facebook e presto lui inizia a circuirla, a plagiarla, fino ad avere un rapporto sessuale con lei.

Una storia scoperta e denunciata dalla madre della minorenne agli agenti della squadra Mobile di Milano che hanno stretto le manette ai polsi di Alessio Saro, 33 anni, attore comico noto come 'Billy Ballo', protagonista di videoclip con l'attore e regista Marcello Macchia (Maccio Capatonda).

Nell'aprile scorso i due si conoscono attraverso la rete. Lui e' consapevole dell'eta' della ragazzina, eppure, non smette di frequentarla. Basta una bugia, fingere di dormire a casa di un'amica per non insospettire la madre, per passare la notte nell'appartamento dell'uomo, a Sesto San Giovanni. I dialoghi tra i due, su Facebook, sono sempre piu' espliciti e le allusioni alla notte trascorsa insieme, tra il 6 e il 7 aprile, restano scritte nero su bianco. Lui le dice di tacere, di mantenere il loro segreto, intanto, continua ad uscire con lei.

Un giorno va a prenderla in macchina sotto casa, ma la madre della ragazzina li vede e telefona alla figlia. Lui si finge il fratello della compagna di classe da cui la minorenne ha detto aver appuntamento. Una bugia a cui la madre non crede: la costringe a tornare a casa e inizia a investigare.

Scopre che la 13enne non ha mai dormito a casa dell'amica e attraverso Facebook scopre il rapporto tra i due. I medici confermano che la ragazza ha avuto un rapporto sessuale. La madre si rivolge agli agenti della quarta sezione della squadra Mobile e denuncia il 33enne.

Nell'audizione protetta la minorenne difende l'uomo. La sua infatuazione e' evidente e per il 33enne sono scattate le manette. Arrestato nel suo appartamento, su ordine di custodia cautelare emesso dal gip Mariolina Panasiti su richiesta del pm Ada Mazzarelli, dovra' difendersi dall'accusa di atti sessuali.


Billy Ballo :|

destino
23-05-2009, 08.17.41
lei era consenziente ma

cWo4yZmMGF0

e billy ballo stava cercando di insegnarle l'ingoio :sisi:

Da li il dramma

Salvo_88
23-05-2009, 10.49.53
Ci sono rimasto male...°o°-_-'

Boe.
23-05-2009, 11.08.34
Ci sono rimasto male...°o°-_-'

Male? Persone del genere andrebbero lapidate in pubblica piazza.. Cazzo dico io adescare una bambina su facebook ed avere un rapporto sessuale completo è un piano criminale di un pedofilo.... E non mi si venga a dire che le tredicenni di oggi sembrano ventenni..

funazza
23-05-2009, 11.24.28
un altro pezzo di cultura televisiva che se ne va, non credo che il mio cuore possa reggere tanto

kaiser77
23-05-2009, 11.28.07
Male? Persone del genere andrebbero lapidate in pubblica piazza.. Cazzo dico io adescare una bambina su facebook ed avere un rapporto sessuale completo è un piano criminale di un pedofilo.... E non mi si venga a dire che le tredicenni di oggi sembrano ventenni..

lui sarebbe da fucilare e fin qui sarebbe tutto ok, ma anche lei ha la sua bella fetta di colpa e non venirmi a parlare di ingenuità.

sembra di leggere un articolo di cronaca vera in stile "45 enne padre di famiglia prometteva alle 15 enni di farle diventare maghette in cambio di baci particolari (aka pompe)"

Salvo_88
23-05-2009, 11.28.29
Male? Persone del genere andrebbero lapidate in pubblica piazza.. Cazzo dico io adescare una bambina su facebook ed avere un rapporto sessuale completo è un piano criminale di un pedofilo.... E non mi si venga a dire che le tredicenni di oggi sembrano ventenni..

Sono perfettamente d'accordo con te...io dicevo solo che da lui nn me lo aspettavo proprio...:tsk:

FiLoX
23-05-2009, 11.51.15
Ci rimani male perchè pensi al personaggio televisivo, poi quando capisci la gravità della situazione lo appenderesti per le palle in una piazza pubblica.

stan
23-05-2009, 12.20.49
lui sarebbe da fucilare e fin qui sarebbe tutto ok, ma anche lei ha la sua bella fetta di colpa e non venirmi a parlare di ingenuità.

sembra di leggere un articolo di cronaca vera in stile "45 enne padre di famiglia prometteva alle 15 enni di farle diventare maghette in cambio di baci particolari (aka pompe)"


Fammi capire, se ti si proponesse una tredicenne ci faresti un pensierino?

DXTR
23-05-2009, 13.23.02
chissà se la gialappa's commenterà... comunque uno schifo.

Squizzo
23-05-2009, 13.28.47
lui sarebbe da fucilare e fin qui sarebbe tutto ok, ma anche lei ha la sua bella fetta di colpa e non venirmi a parlare di ingenuità.

Nell'audizione protetta la minorenne difende l'uomo. La sua infatuazione e' evidente

Certo, una ragazzetta di 13 anni che va con un uomo maturo perchè dopo che le son state probabilmente raccontate mille balle e magari è convinta che lui sia innamorato di lei è sicuramente il simbolo di una raggiunta maturità...non spariamo cazzate per favore,a quell'età SEI INGENUO, e ti bastano 2 parole in croce per farti su mille film. Punto.

bejita
23-05-2009, 13.29.10
cmq ballava bene

Daniel_san
23-05-2009, 13.31.09
Certo che questi uomini dello spittacolo son tutti dei gran porconi. :tsk:

sara_bleeckerst
23-05-2009, 13.40.25
Nell'audizione protetta la minorenne difende l'uomo. La sua infatuazione e' evidente

Certo, una ragazzetta di 13 anni che va con un uomo maturo perchè dopo che le son state probabilmente raccontate mille balle e magari è convinta che lui sia innamorato di lei è sicuramente il simbolo di una raggiunta maturità...non spariamo cazzate per favore,a quell'età SEI INGENUO, e ti bastano 2 parole in croce per farti su mille film. Punto.

premettendo che il tizio in questione deve andare in galera volevo chiedere una info a chi ne sa (o anche chi non ne sa, ma ne sa sicuramente più di me :asd: )

in questo caso, poiché comunque la ragazzina era consenziente, lo stupro viene considerato allo stesso modo di uno che abusa di una ragazzina senza che questa acconsenta? ai fini della pena dico.

perché secondo me un minimo di differenza ci sta.

Squizzo
23-05-2009, 13.44.07
se la vittima ha meno di 16 anni credo di sì, anche se non vorrei sparar cazzate :sisi:

aplo
23-05-2009, 13.45.06
Cmq sembra che Billy fosse amico del padre, che quella notte fossero presenti in molti alla festa , e che la moglie sia stata plagiata da.... a no quello è un altro :roll3:

Cya

sara_bleeckerst
23-05-2009, 13.50.36
se la vittima ha meno di 16 anni credo di sì, anche se non vorrei sparar cazzate :sisi:

invece, seguendo un corso di medicina legale, sono venuta a conoscenza del fatto che se una ragazzina di 13 anni scopa consenzientemente con un ragazzo che ha fino a 3 anni più di lei, lui non viene accusato di nessun reato.

questa cosa come si spiega?

pur riconoscendo il fatto che un conto sono 16 anni, un conto sono 32, non capisco per quale motivo una può essere consenziente a 13 anni con uno poco più grande di lei e non con uno molto più grande di lei.

non mi è chiara sta cosa

Stryder
23-05-2009, 13.52.04
http://byfiles.storage.live.com/y1pslTVHU_IIWZuIRPMQrJLgWbi2FsjvpHyiwa7_Nhzdziw3CR D1uX7V-qsftkVYxBwyOczl2LFtWU

E cade un altro mito T_T

aplo
23-05-2009, 13.54.08
invece, seguendo un corso di medicina legale, sono venuta a conoscenza del fatto che se una ragazzina di 13 anni scopa consenzientemente con un ragazzo che ha fino a 3 anni più di lei, lui non viene accusato di nessun reato.

questa cosa come si spiega?

pur riconoscendo il fatto che un conto sono 16 anni, un conto sono 32, non capisco per quale motivo una può essere consenziente a 13 anni con uno poco più grande di lei e non con uno molto più grande di lei.

non mi è chiara sta cosa

Per il fatto che essendo coetanei , vengono considerati non maturi, qui invece uno dei due ha superato la trentina se non sbaglio, ergo lo torchieranno per bene.

Cya

sara_bleeckerst
23-05-2009, 13.54.52
sì, non mi riferivo alla situazione di lui, ma a quella di lei.

aplo
23-05-2009, 13.58.35
sì, non mi riferivo alla situazione di lui, ma a quella di lei.

Si avevo capito, lei può anche essere consensiente ma è l'altro il prob, penso che in questo caso influisca molto il raggiro.


Cya

DXTR
23-05-2009, 13.59.48
sì, non mi riferivo alla situazione di lui, ma a quella di lei.

con una ragazza così giovane (<16anni) si chiama plagio se dall'altra parte c'è uno di oltre 30 anni. un 16enne lo si considera ugualmente babbo quindi viene parzialmente discolpato. ma con un 32enne questo discorso non si può fare, è chiaro che la cosa era intenzionale da parte di lui e non credo si possano tirare in ballo sentimenti ecc...

vespino
23-05-2009, 14.07.14
premettendo che il tizio in questione deve andare in galera volevo chiedere una info a chi ne sa (o anche chi non ne sa, ma ne sa sicuramente più di me :asd: )

in questo caso, poiché comunque la ragazzina era consenziente, lo stupro viene considerato allo stesso modo di uno che abusa di una ragazzina senza che questa acconsenta? ai fini della pena dico.

perché secondo me un minimo di differenza ci sta.

Ho una cosa simile in famiglia...

Mi pare di aver capito che ci sono 3 divisioni : 14, 16 e 18 anni.
La denuncia per abuso sessuale su minore si può avere sotto i 14 anni (lei infatti ne ha 13 in questo caso), mentre dai 14 in poi no. Cioè mi pare di aver capito che sotto i 14 la ragazzina può anche dire di essere consenziente, ma per la legge è uguale. Quindi lui va in galera. Mentre dopo i 14 la ragazzine se dice di essere consenziente, non succede niente...

Sara per ora ho trovato solo questo, parla anche della differenza di età:


Nella cultura della maggior parte dei Paesi, il sesso è legale ed accettabile soltanto se entrambe le persone sono consenzienti.

* In Italia:

« Chiunque con la violenza o la minaccia o mediante abuso di autorità, costringe taluno a compiere o subire atti sessuali è punito con la reclusione da cinque a dieci anni.

Alla stessa pena soggiace chi induce taluno a compiere o subire atti sessuali: 1) abusando delle condizioni di inferiorità fisica o psichica della persona offesa al momento del fatto; 2) traendo in inganno la persona offesa per essersi il colpevole sostituito ad altra persona.
Nei casi di minore gravità la pena è diminuita in misura non eccedente i due terzi. »

(Legge n°66 del 15 febbraio 1996, art. 609bis)

L'età ed il concetto di "consenso" sono definiti spesso dalle leggi, e possono differire da Stato a Stato. Nella maggior parte dei casi, l'età del consenso e le leggi legali sulla violenza mirano a proteggere i bambini e gli adolescenti dallo sfruttamento, in particolare dallo sfruttamento fisico o psicologico che implicano il comportamento sessuale.

* In Italia:

« La pena è della reclusione da sei a dodici anni se i fatti di cui all'articolo 609-bis sono commessi:

1) nei confronti di persona che non ha compiuto anni quattordici; 2) con l'uso di armi o di sostanze alcoliche, narcotiche o stupefacenti e di altri strumenti o sostanze gravemente lesivi della salute della persona offesa; 3) da persona travisata o che simuli la qualità di pubblico ufficiale o di incaricato di pubblico servizio; 4) su persona comunque sottoposta a limitazione della libertà personale; 5) nei confronti di persona che non ha compiuto gli anni sedici della quale il colpevole sia l'ascendente, il genitore anche adottivo, il tutore.
La pena è della reclusione da sette a quattordici anni se il fatto è commesso nei confronti di persona che non ha compiuto gli anni dieci. »

(Legge n°66 del 15 febbraio 1996, art. 609ter)

E l'art. 609quater della stessa legge specifica ancora meglio:
« 2) non ha compiuto gli anni sedici, quando il colpevole sia l'ascendente, il genitore anche adottivo, il tutore, ovvero altra persona cui, per ragioni di cura, di educazione, di istruzione, di vigilanza o di custodia, il minore è affidato o che abbia, con quest’ultimo, una relazione di convivenza. Non è punibile il minorenne che, al di fuori delle ipotesi previste dall'art. 609bis, compie atti sessuali con un minorenne che abbia compiuto gli anni tredici, se la differenza di età tra i soggetti non è superiore a tre anni. »

Wikipedia

.nageki.
23-05-2009, 14.13.02
Ho una cosa simile in famiglia...

Mi pare di aver capito che ci sono 3 divisioni : 14, 16 e 18 anni.
La denuncia per abuso sessuale su minore si può avere sotto i 14 anni (lei infatti ne ha 13 in questo caso), mentre dai 14 in poi no. Cioè mi pare di aver capito che sotto i 14 la ragazzina può anche dire di essere consenziente, ma per la legge è uguale. Quindi lui va in galera. Mentre dopo i 14 la ragazzine se dice di essere consenziente, non succede niente...


Si, l'ho letto poco fa su un articolo che parlava proprio di Saro e che parlava anche di come siano state interrogate le amiche, le quali hanno confessato che la ragazzina andava in giro vantandosi di avere avuto più di un rapporto con lui

ah eccolo:

" lei che chiede di entrare nella cerchia degli amici del comico idolo dei ragazzini, lui che non si fa scrupoli di avere un rapporto con un’ammiratrice ingenua e che non ha nemmeno l’età, 14 anni, considerata dalla legge come necessaria per un rapporto consenziente "

La Stampa (http://www.lastampa.it/redazione/cmsSezioni/cronache/200905articoli/43980girata.asp)

vespino
23-05-2009, 14.21.48
Appunto..in realtà questa legge va assolutamente modificata. Si può dire icche vi pare, ma nemmeno a 16 anni si è molto maturi...non è possibile vedere persone (puro riferimento casuale) di 15/16 anni con persone di 25/30 anni... bah! Cosa diamine ne sa una a 14 anni del consenziente o meno? o.0

è anche vero che in quel periodo uno scopre la propria sessualità, bene ma il limite di età 18 anni anni...veramente! :(

.nageki.
23-05-2009, 16.46.27
Comunque la gente é proprio idiota. Alcuni gruppi su Facebook:

- Alessio Saro libero subito
- Alessio Saro libero!! In galera la madre della zoccola!!!
- Uccidiamo la ragazza che ha denunciato Alessio Saro! Rivogliamo Billy Ballo

Motivazioni ?

" Leggiamo oggi su tutti i giornali un articolo diffamatorio sul nostro mito Alessio Saro... lo si accusa di pedofilia per aver fatto sesso con una quasi 14enne (limite minimo per il reato di violenza minorile)consensiente.
Che poi per come se la tirano le 13enni di oggi di sicuro dimostrava 3-4 anni in più...
Inoltre il nostro Alessio è difeso ancora dalla diretta interessata, a dimostrazione di quanto sia molto più zoccola già da ragazzina LEI che pedofilo lui. Teoricamente il reato di violenza minorile, a causa dei pochi mesi ancora dal raggiungimento dei 14 anni, c'è , però credo che a quest'età, essere consenziente a un rapporto con un 33enne mi fa molto riflettere sull'educazione che la madre ha dato alla sua figlia zoccola... al punto che a quest'età la lasciava dormire fuori casa e la faceva uscire con un 33enne(anche se si spacciava per il fratello di un amica).
Questo gruppo è per tutti quelli che vogliono Alessio Saro libero e il coprifuoco per le 13enni alle 10 di sera.... "

e

" Per tutti quelli che vogliono il ritorno del loro più grande eroe..se la ragazza ha fatto sesso con lui è anche colpa di lei!

Se anche tu vuoi il ritorno dell uomo che ci ha fatto ridere in ogni sua puntata devi solo:
-andare su invita altri ad iscriversi
-invitare la tua lista amici
avanti ragazzi facciamoci sentire! "

Ghostkonrad
23-05-2009, 16.53.58
E ti meravigli? Hai ancora troppa stima della razza umana.
Una cosa che porta spesso alla depressione. :asd:

aries
23-05-2009, 16.55.14
In effetti i meriti guadagnati sul campo sono insindacabili, propongo d'estendere il lodo Alfano.

giogothico
23-05-2009, 17.00.51
Che pietà.

Onim4ru
23-05-2009, 17.25.23
più che altro mi chiedo per quale motivo la madre della ragazzina prima di chiamare la polizia non ha parlato a viso aperto con la figlia chiedendole direttamente cosa provasse.

Mia madre aveva 14 anni quando ha iniziato a frequentare mio padre che ne aveva 20.
Mia nonna ha capito i loro sentimenti, si sono sposati, hanno avuto me e poi mia madre ci ha lasciati a causa di una malattia molto rara.

Se mia nonna avesse fatto come la madre della tipa probabilmente mio padre sarebbe in carcere ed io magari non sarei nemmeno qui a scrivere ste 4 cagate..

Adesso mi chiedo.. prima di urlare lapidiamolo, uccidiamolo e tagliamogli il pisello.. non potrebbe magari essere che queste 2 persone magari si volessero bene su serio..
Non dimentichiamoci che a 13 anni in molte culture si raggiungeva la maggiore età e ci si sposava.---
Certo.. capisco che 20 anni di differenza sono molti.. forse troppi da accettare ma..io eviterei di urlare senza conoscere bene i fatti.. del resto non c'è nessuna legge che impedisce ad uno di 32 anni di innamorarsi di una 13enne..
Se avesse voluto semplicemente farsi una scopata l'avrebbe presa e salutata la sera stessa.. non avrebbe certo iniziato una relazione coi rischi in cui sapeva di poter incappare..

*Lorenzo*
23-05-2009, 18.10.18
Perfettamente d'accordo con Onim4ru.

Però...

Imho, lui si è comportato molto da persona immatura. Sa benissimo cosa significa portarsi a letto una 13enne, non importa quanto vero e reciproco fosse l'innamoramento. E cosa ha ottenuto? Lui in galera e lei sbattuta sui giornali, perché per quanto nessun giornale mette il nome e cognome, le voci comunque girano, ed in ogni caso, ci sono tanto di resoconti.

Posso aspettarmi una cosa del genere da una 13enne, ma non da una persona adulta nel pieno possesso delle facoltà mentali (si spera)

Non lo considero uno sporco pedofilo da tagliateglielo-e-ficcateglielo-in-bocca. Solo una persona molto immatura.

IMHO

aries
23-05-2009, 18.15.55
L'amore era talmente vero e urgente da doverlo consumare alla prima occasione con una 13enne di cui un 32enne si era follemente innamorato su facebook. Essì.

.nageki.
23-05-2009, 18.25.12
Onim4ru non ti do torto perché nessuno può sapere cosa ci fosse davvero tra quei due, il problema di fondo é come é stato gestito il tutto da parte di un uomo di 33 anni nei confronti di una ragazzina di 13, al punto di istruirla più volte su quanto avrebbe dovuto raccontare. Era perfettamente consapevole di commettere un reato, eppure ha proseguito dritto per la sua strada fregandosene delle conseguenze. Se ci fossero stati sentimenti allora forse avrebbe saputo aspettare che la ragazzina compisse almeno 14 anni in modo da evitare denunce da parte della madre, visto che sua figlia era consenziente. Così facendo ha invece dimostrato di essere anche stupido :asd:

Onim4ru
23-05-2009, 18.26.23
L'amore era talmente vero e urgente da doverlo consumare alla prima occasione con una 13enne di cui un 32enne si era follemente innamorato su facebook. Essì.

ovviamente un internvento del genere presuppone che tu sappia bene di cosa stiamo parlando.. il che significa aver avuto una relazione con una ragazza, amore, sesso e tutto il resto..

Ad ogni modo.. la donna con cui sto da 3 anni e mezzi è 9 anni più grande di me, l'ho conosciuta grazie al Sanosuke che l'aveva fra i suoi contatti di MSN.. Abbiamo parlato parecchio, ci siamo scambiati opinioni, ci siamo innamorati ed abbiamo fatto quello che capita normalmente in una relazione.

Per quanto mi riguarda non ci vedo nulla di strano nello sbocciare di un amore via rete.

Ad ogni modo per rispondere a Lorenzo.. mah.. Supponiamo per un attimo che i due si siano veramente innamorati.. o la ragazzina era molto matura per la sua età o molto semplicemente il tipo è ancora molto poco maturo :D
Opterei per la seconda.. spiegherebbe molte cose tra cui l'infatuazione per una 13enne e le scuse puerili usate successivamente per nascondere la cosa alla madre..

Se poi cosi non è.. è giusto che stia in carcere.

Ubar
23-05-2009, 18.38.01
secondo me il tema è ESTREMAMENTE complesso, il problema è che si cerca di definire con parametri universali quando una persona è sufficentemente matura per fare sesso, il fatto è che l'essere umano non è omogeneo e di conseguenza mentre una ragazza a 14 anni puo affrontare un rapporto sessuale (ovviamente consensiente) senza problemi un'altra ragazza puo viverlo come un trauma anche a 16 e piu anni. Tuttavia nel datocaso l'uomo ha approfittato dell'infatuazione della ragazzina per avere un rapporto sessuale con lei (a menochè non si sia innamorato pure lui, in tal caso è ancora di piu un caso psichiatrico) mostrano una completa mancanza di autocontrollo (che una 13enne possa arrapare ok, lolita docet, ma che un adulto non sappia controllarsi è assolutamente biasimabile) e di conseguenza dal mio punto di vista è assolutamente condannabile e da punire. La pulsione sessuale c'è, è una delle emozioni piu primordiali e istintive che abbiamo, lo sappiamo bene tutti, eppure siamo una società con leggi e regolamente atti a preservare l'ordine

aries
23-05-2009, 18.43.55
Non è un caso se via rete ti sei messo con una più grande di te. Più o meno è capitato anche a me. Se hai una certa età e ti invaghisci di una persona su internet generalmente è perché con questa persona condividi qualcosa, discuti piacevolmente, ecc... ora dimmi te cosa cazzo può condividere un 33enne con una 13enne, un adulto indipendente e "famoso" con una che ha appena fatto l'esame di terza media e che mangia ancora le zigulì. Oltre a questo, il punto del mio post era proprio tutt'altro da quello che hai capito tu: se davvero c'era del sentimento (dubito) poteva benissimo controllarsi ed aspettare un poco, non portarsela a letto al primo appuntamento istruendola poi su cosa dire e cosa non dire, atteggiamento che non fa che chiarire ulteriormente - se proprio ce ne fosse bisogno - quali erano le intenzioni del tizio.

P.S. Comunque è "consenziente".

Onim4ru
23-05-2009, 18.49.36
Non è un caso se via rete ti sei messo con una più grande di te. Più o meno è capitato anche a me. Se hai una certa età e ti invaghisci di una persona su internet generalmente è perché con questa persona condividi qualcosa, discuti piacevolmente, ecc... ora dimmi te cosa cazzo può condividere un 33enne con una 13enne, un adulto indipendente e "famoso" con una che ha appena fatto l'esame di terza media e che mangia ancora le zigulì. Oltre a questo, il punto del mio post era proprio tutt'altro da quello che hai capito tu: se davvero c'era del sentimento (dubito) poteva benissimo controllarsi ed aspettare un poco, non portarsela a letto al primo appuntamento istruendola poi su cosa dire e cosa non dire, atteggiamento che non fa che chiarire ulteriormente - se proprio ce ne fosse bisogno - quali erano le intenzioni del tizio.

P.S. Comunque è "consenziente".

33 anni = persona matura?
33 anni = persona razionale?

no :D

Sinceramente non escludo il fatto che si possa essere invaghito di questa ragazzina. Del resto non conosciamo lui e nemmeno la tipa in questione.. a me non sembra una cosa tanto strana..

Ad ogni modo per me qua chi ha sbagliato è stata sopratutto la madre di lei.. capisco la situazione in cui s'è trovata ma cosi facendo ha finito per fare del male pure alla figlia :D

vabbè.. e cmq.. tutto sto casino semplicemente perchè viviamo in una merda di mondo in cui viene data troppa importanza al sesso ed i "bambini" vengono trattati come cerebrolesi incapaci di prendere una qualsivoglia decisione di propria testa.

Onim4ru
23-05-2009, 19.06.37
stavo pensando... pensate se fosse successo il contrario...

ragazzino 13enne che viene scoperto dal padre mentre si ciula una di 32.. :asd:

Il padre si sarebbe messo un poster del figlio in camera e si sarebbe andato a vantare subito con gli amici.. "mio figlio si ciula le trentenni, tutto figlio di suo padre" :asd:

Ubar
23-05-2009, 19.09.17
è anche per questo che ringrazio ogni mattina di avere anche un cromosoma Y :asd:
(oltre che per il fatto di non perdere sangue mensilmente)

Squizzo
23-05-2009, 19.22.20
vabbè.. e cmq.. tutto sto casino semplicemente perchè viviamo in una merda di mondo in cui viene data troppa importanza al sesso ed i "bambini" vengono trattati come cerebrolesi incapaci di prendere una qualsivoglia decisione di propria testa.
A me invece sembra che viviamo in una società dove uno/a che ha passato da poco la pubertà crede di essere più furbo/a e maturo/a di tutti, quando invece è totalmente ingenuo/a e raggirabile da qualsiasi "dritto" che abbia intenzione di approfittare di lui/lei.
Se una ragazzetta va in giro a vantarsi di aver avuto rapporti con un ultratrentenne e questo la istruisce per bene affinchè non possano venire scoperti dai genitori di lei, sta pur sicuro che i sentimenti non c'entrano un emerito cazzo, c'è solo un voler approfittare da parte dell'adulto e una totale ingenuità della ragazzetta (volevo scrivere vittima ma non vorrei urtare la sensibilità di qualcuno con questa parola).

Non si può paragonare una storia fra persone, anche ragazzini/e, la cui differenza d'età può essere anche di 4-5-6 anni, a una fra un'appena adolescente con uno che ha 20 anni più di lei, a meno che non si faccia finta di non sapere come gira il mondo.

Onim4ru
23-05-2009, 19.24.13
A me invece sembra che viviamo in una società dove uno/a che ha passato da poco la pubertà crede di essere più furbo/a e maturo/a di tutti, quando invece è totalmente ingenuo/a e raggirabile da qualsiasi "dritto" che abbia intenzione di approfittare di lui/lei.
Se una ragazzetta va in giro a vantarsi di aver avuto rapporti con un ultratrentenne e questo la istruisce per bene affinchè non possano venire scoperti dai genitori di lei, sta pur sicuro che i sentimenti non c'entrano un emerito cazzo, c'è solo un voler approfittare da parte dell'adulto e una totale ingenuità della ragazzetta (volevo scrivere vittima ma non vorrei urtare la sensibilità di qualcuno con questa parola).

Non si può paragonare una storia fra persone, anche ragazzini/e, la cui differenza d'età può essere anche di 4-5-6 anni, a una fra un'appena adolescente con uno che ha 20 anni più di lei, a meno che non si faccia finta di non sapere come gira il mondo.

C.V.D.

:asd:

MIKELE88
23-05-2009, 19.29.05
merda :|

Squizzo
23-05-2009, 19.38.15
C.V.D.

:asd:
puoi cvdare quanto ti pare, ma non venirmi a dire che in età da pubertà/inizio adolescenza non si è completamente ingenui, il che non vuol dire esseri non pensanti che non possano avere idee e sentimenti propri, vuol solo dire che se uno vuol raggirarti o approfittare di te, riesce a farlo senza tanti problemi.

.nageki.
23-05-2009, 19.40.33
stavo pensando... pensate se fosse successo il contrario...

ragazzino 13enne che viene scoperto dal padre mentre si ciula una di 32.. :asd:

Il padre si sarebbe messo un poster del figlio in camera e si sarebbe andato a vantare subito con gli amici.. "mio figlio si ciula le trentenni, tutto figlio di suo padre" :asd:

ecco, qui to do PIENAMENTE ragione :D ricordo quando ci fu quell'insegnante che aveva una storia con un suo alunno minorenne (o era quella che stava a guardare gli allievi che si sollazzavano davanti a lei ? non ricordo) e tutti che osannavano il mocciosetto in questione :asd:

zappeo
23-05-2009, 19.50.10
stavo pensando... pensate se fosse successo il contrario...

ragazzino 13enne che viene scoperto dal padre mentre si ciula una di 32.. :asd:

Il padre si sarebbe messo un poster del figlio in camera e si sarebbe andato a vantare subito con gli amici.. "mio figlio si ciula le trentenni, tutto figlio di suo padre" :asd:

http://img291.imageshack.us/img291/1376/10102wanttotalkx.jpg

niiice

HanSolo
23-05-2009, 20.06.07
carcere e buttare via la chiave.
(inoltre quale mito?come personaggio comico non sapeva di nulla.la gialappa's e' morta da un pezzo....)

Doc Zeius
23-05-2009, 20.41.33
premettendo che il tizio in questione deve andare in galera volevo chiedere una info a chi ne sa (o anche chi non ne sa, ma ne sa sicuramente più di me :asd: )

in questo caso, poiché comunque la ragazzina era consenziente, lo stupro viene considerato allo stesso modo di uno che abusa di una ragazzina senza che questa acconsenta? ai fini della pena dico.

perché secondo me un minimo di differenza ci sta.




Non cambia il capo d'imputazione (stupro) ma il consenso della ragazzina costituirà senza meno un'attenuante al momento di stabilire la pena.

Grandissimo coglione cmq, non vedo come si possa farlo passare per innamorato, tra l'altro l'esempio che fa onimaru (20-14) è ben diverso da un 33-13.

Stryder
23-05-2009, 21.48.15
carcere e buttare via la chiave.
(inoltre quale mito?come personaggio comico non sapeva di nulla.la gialappa's e' morta da un pezzo....)
Porta rispetto per il miglior ballerino del mondo (cit.). :sisi:

DIAZE
23-05-2009, 22.12.53
60 milioni di spose bambine
Hanno tra gli 8 e i 14 anni

Lo scorso aprile, in Yemen, una bambina di 8 anni di nome Nojoud si presentò da sola in tribunale, dicendo che era stata costretta dal padre a sposare un uomo trentenne che l’aveva picchiata e forzata ad avere rapporti sessuali. Ci sono 60 milioni di «spose bambine » nel mondo, secondo le Nazioni Unite. Il giorno delle nozze arriva in genere tra i 12 e i 14 anni, a volte anche prima. Il marito è spesso un uomo più anziano, mai incontrato prima. Ad aprile Nojoud ha chiesto e ottenuto il divorzio. Ma per la maggior parte delle piccole spose come lei non c’è via d’uscita.

CLASSIFICA
L’organizzazione americana International Center for Research on Women (Icrw) ha compilato una «Top 20» dei Paesi in cui i matrimoni di minorenni sono più diffusi: il Niger è al primo posto (il 76,6% delle spose hanno meno di 18 anni), seguito da Ciad, Bangladesh, Mali, Guinea, Repubblica centrafricana, Nepal, Mozambico, Uganda, Burkina Faso, India, Etiopia, Liberia, Yemen, Camerun, Eritrea, Malawi, Nicaragua, Nigeria, Zambia. La «classifica » è basata su questionari standardizzati che non sono però disponibili per tutti i Paesi. Resta fuori dalle statistiche, ad esempio, gran parte del Medio Oriente.

POVERTÀ
I Paesi della Top 20 sono i più poveri del mondo. In Niger e Mali, rispettivamente il 75% e il 91% della popolazione vive con meno di 2 dollari al giorno. Le spose bambine vengono dalle famiglie più povere in questi Paesi. Spesso i genitori ritengono di non avere altra scelta. «Sono viste come un peso», spiega al Corriere Saranga Jain, ricercatrice dell’Icrw. Nutrirle, vestirle e istruirle costa troppo. E c’è un forte incentivo economico a darle in spose presto. «Nei Paesi in cui vige la pratica della dote (Sud Asia e specialmente India), la famiglia dello sposo è disposta ad accettarne una più ridotta se la ragazza è giovane — dice Jain —. Così i genitori danno in spose le figlie da bambine per pagare di meno. E c’è un incentivo anche in alcuni Paesi africani nei quali sono i genitori della bambina a ricevere un pagamento: più è giovane, più alto è il prezzo». Uno studio condotto in Afghanistan (mancano dati standardizzati ma si ritiene che il 52% delle spose siano bambine) mostra che questi matrimoni vengono praticati anche per sanare debiti o ottenere, in cambio, una moglie per un figlio maschio. «La maggior parte dei genitori non vuole fare del male alle figlie», dice la fotografa americana Stephanie Sinclair, che ha conosciuto tante di queste bambine in Afghanistan, Nepal, Etiopia. «Pensano di proteggerle facendole sposare quando sono vergini: è molto importante in queste società. Ho però incontrato anche una donna che non sembrava dare molto valore alla figlia. "Perché nutrire una mucca che non è tua?", mi rispose quando le chiesi perché, dopo averla promessa in sposa, non la faceva più andare a scuola».

IL MARITO
Le minorenni tendono ad essere date in moglie a uomini molto più vecchi di loro. In Africa centrale e occidentale, un terzo delle bambine spose dichiarano che i mariti hanno almeno 11 anni più di loro. In tutti i Paesi della Top 20 ci sono poi casi in cui la differenza d’età è di decenni: anche 70 anni. Come si spiega? Quando c’è un «prezzo per la sposa», occorrono anni di lavoro perché un uomo possa permettersene una giovane. Nelle unioni poligame, inoltre, man mano che il marito invecchia le nuove mogli sono sempre più giovani. «Uomini più anziani tendono a scegliere ragazze molto più giovani per far sesso — aggiunge Jain—anche perché è più probabile che non abbiano l’Hiv e malattie sessualmente trasmesse o per via di superstizioni secondo cui le vergini possono curare l’Aids; e perché saranno fertili più a lungo».

CONSEGUENZE
Le spose bambine si vedono negare la possibilità di studiare e di lavorare: continuano così ad alimentare il ciclo di povertà da cui provengono. Non possono lasciare il marito perché non hanno i soldi per restituire la dote, e il divorzio è spesso considerato inaccettabile. Il problema non è solo il matrimonio precoce, ma anche il parto precoce. La morte di parto è 5 volte più probabile per le bambine al di sotto dei 15 anni che per le ventenni, secondo l’agenzia per la popolazione dell’Onu (Unfpa). Il rischio di morte del feto è del 73% maggiore che per le ventenni. Non essendo le bambine fisicamente pronte alla gravidanza, le complicazioni sono frequenti: 2 milioni di donne sono affette da fistole vescico- vaginali o retto-vaginali, in seguito a lacerazioni prodotte dalla pressione della testa del feto. Le fistole causano incontinenza. «Le ragazze vengono ostracizzate dai loro mariti e dalla comunità — spiega la dottoressa Nawal Nour, direttrice del Centro per la salute delle donne africane di Boston —. L’odore di urina che proviene dalla fistola è così forte che le ragazze sono piene di vergogna. Sono scansate, abbandonate, sole». Nell’Africa sub-sahariana, inoltre, diversi studi mostrano che le ragazze sposate hanno più probabilità di contrarre l’Aids rispetto a ragazze single e sessualmente attive: perdono la verginità con mariti malati e non hanno il potere di negarsi o chiedere loro di usare il preservativo.

LA LEGGE
Dal 1948 l’Onu e altre agenzie internazionali tentano di fermare i matrimoni di minorenni. Tra gli strumenti più importanti: la Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo, la Convenzione sull’eliminazione di tutte le forme di discriminazione contro le donne e la Convenzione sui diritti del bambino. L’Unicef definisce ogni matrimonio di minorenni un’unione forzata, perché i bambini non hanno l’età per acconsentirvi in modo «pieno e libero». Quasi tutti i Paesi della Top 20 hanno fissato un’età minima per il matrimonio, molti a 18 anni. Ma la legge non viene rispettata. A volte mancano le risorse, altre volte la volontà politica. Spesso vi sono spinte al cambiamento dall’interno, ma anche resistenza. In Yemen, dove la legge non stabilisce con chiarezza un’età minima, alcuni leader religiosi e tribali criticano la pratica delle spose bambine, ma altri la appoggiano e ricordano che anche il Profeta Maometto sposò Aisha quando lei era una bimba. In Etiopia, secondo il Times di Londra, nonostante la Chiesa ortodossa si dica contraria, alcuni preti continuano a celebrarli. «Sposiamo le ragazze così giovani per assicurarci che siano vergini—ha detto uno di loro al giornale —. Se fossero più grandi, qualcuno potrebbe averle stuprate». «La religione in alcuni casi può essere un fattore—spiega Kathleen Selvaggio, ricercatrice dell’Icrw —. Ma i matrimoni di bambine non sono legati a nessuna fede in modo specifico. Sono parte della cultura, tra i cristiani come tra i musulmani ». Quella delle spose bambine è una tradizione antica, radicata. La soluzione? Per l’Icrw l’unica via è alleviare la povertà, istruire le bambine e collaborare con i leader locali per cambiare le norme sociali.

Viviana Mazza
24 agosto 2008

.............

Alborosso
23-05-2009, 22.46.03
stavo pensando... pensate se fosse successo il contrario...

ragazzino 13enne che viene scoperto dal padre mentre si ciula una di 32.. :asd:

Il padre si sarebbe messo un poster del figlio in camera e si sarebbe andato a vantare subito con gli amici.. "mio figlio si ciula le trentenni, tutto figlio di suo padre" :asd:

Si vede che non hai figli o perlomeno una figlia femmina...:( aspetta e vedrai se poi la pensi cosi'.
Appena sposato ed avuto il primo figlio erano in molti a criticare sull'allevamento/educazione dei figli per poi fare marcia indietro appena anche loro hanno avuto prole.

Di0
24-05-2009, 00.07.22
Bastardo! Hai spezzato il cuore di Anna Pannocchia!

.nageki.
24-05-2009, 00.41.01
ma il tipo é anche Padre Maronno o mi sbaglio ? (il che é molto probabile :D)

destino
24-05-2009, 00.55.42
quello è maccio capatonda

.nageki.
24-05-2009, 00.56.22
Ah meno male, credevo che improvisamente a tutti i santi fosse venuto l'hobby di deludermi così :asd:

Squizzo
24-05-2009, 02.25.59
Ah meno male, credevo che improvisamente a tutti i santi fosse venuto l'hobby di deludermi così :asd:
muoio. :roll3:

gaz_berserk.
24-05-2009, 03.21.47
lui è un idiota (cosa credeva di trombarsi una 13enne e che nessuno lo venisse a sapere)
lei è una povera ragazzetta ingenua (anche un po zoccola data l'educazione dei genitori)
spero che gli diano 10 anni a sto imbecille...
dove andremmo a finire se tutti andassero a letto con le 13enni "consenzienti"
se non si rispettano anche queste regole basilari della società allora torniamo nel medioevo...

pensavo che l'italia fosse piu evoluta del kazzakistan o del taggikistan ma mi sbagliavo
la gente ignorante c'e dovunque non importa quanto evoluto sia un paese e quanto la sua civiltà sia sviluppata.

la madre degli imbecilli è sempre incinta

DXTR
24-05-2009, 03.35.07
penso che a questo punto parlare ancora di sentimenti sia davvero ridicolo...

sesso, lussuria, ingenuità (di lei), oltretutto cosa c'è da condividere tra due persone in quella fascia d'età? 20 anni di differenza non sarebbero (troppo) un problema se spostate, chessò, di una decina d'anni in su (25 lei, 45 lui), ma qui si parla ancora di asilo, per tutti e due, visti i risultati.

Onim4ru
24-05-2009, 03.55.39
ah cmq non so se si fosse capito ma il succo del mio post era molto semplicemente..

"evitiamo di linciare qualcuno senza sapere come stanno veramente i fatti"

Mia nonna si comporta cosi.. ricordo col caso del piccolo Tommy.. è stato il padre! E' stato il padre! Pedofilo con le foto porno nel pc.. :asd:
.. e poi sappiamo tutti come è andata a finire.

Insomma.. prima di puntare il dito contro qualcuno fossi in voi cercherei solo di uscire un pò fuori dagli schemi e pensare che MAGARI le cose possano essere DIVERSE da come SEMBRANO. Personalmente non me la sento di accusare qualcuno senza avere prima un idea chiara di come si siano svolti i fatti e del motivo che ha spinto quest'uomo a frequentare una ragazzina 13enne.

naky
24-05-2009, 10.30.18
e del motivo che ha spinto quest'uomo a frequentare una ragazzina 13enne.

uhm, pedofilia forse? buongiorno -_-'
come cazzo fa a piacere una tredicenne, bisogna essere malati dentro e non ci sono scusanti, ma per piacere.
se ad un trentenne piace una ragazzina per me ha qualcosa di serio che non va, lei può essere zoccola ma lui è un depravato ad andarci a letto.
che gente malata.

HanSolo
24-05-2009, 10.51.26
uhm, pedofilia forse? buongiorno -_-'
come cazzo fa a piacere una tredicenne, bisogna essere malati dentro e non ci sono scusanti, ma per piacere.
se ad un trentenne piace una ragazzina per me ha qualcosa di serio che non va, lei può essere zoccola ma lui è un depravato ad andarci a letto.
che gente malata.

quoto.il tuo discorso non fa una piega,io la penso esattamente come te.

Vic24
24-05-2009, 11.13.27
http://img.moronail.net/img/4/1/741.jpg

Onim4ru
24-05-2009, 11.16.18
uhm, pedofilia forse? buongiorno -_-'
come cazzo fa a piacere una tredicenne, bisogna essere malati dentro e non ci sono scusanti, ma per piacere.
se ad un trentenne piace una ragazzina per me ha qualcosa di serio che non va, lei può essere zoccola ma lui è un depravato ad andarci a letto.
che gente malata.

Diagnosi psicologica pronta. Il reato c'è. Non facciamo manco il processo.
Direttamente alla forca. W LA PENA DI MORTE!!

Onim4ru
24-05-2009, 11.17.24
http://img.moronail.net/img/4/1/741.jpg

ammazza che gnocca O_O

RILANCIO con QUESTA! :asd:

http://img.moronail.net/img/1/0/110.jpg

DXTR
24-05-2009, 12.19.57
Diagnosi psicologica pronta. Il reato c'è. Non facciamo manco il processo.
Direttamente alla forca. W LA PENA DI MORTE!!

viste le tue risposte mi vien da pensare che ti piacciono pure a te le ragazzette?
no dico ma come puoi anche soltanto pensarla una cosa simile?

ma come stai??-_-'

prima addirittura hai detto ad un utente che "si suppone tu abbia avuto una storia con una ragazza, fatto sesso ecc vista la risposta"... ma credi di essere l'unico ad aver avuto contatti col misterioso sesso femminile qui dentro?

fatti un esame di coscienza prima di sparare certe bombe, la tua quasi difesa di questo povero imbecille è perlomeno disturbante, oltretutto non c'è un vero e proprio senso nelle tue parole. c'è una legge, ed è stata applicata.

entra in politica e falla cambiare in "sesso libero a qualsiasi livello", poi avrai tutto il diritto di sparare le tue cavolate.

Man.Erg
24-05-2009, 12.46.28
billy ballo libero subito

gaz_berserk.
24-05-2009, 13.12.03
Diagnosi psicologica pronta. Il reato c'è. Non facciamo manco il processo.
Direttamente alla forca. W LA PENA DI MORTE!!

vabbeh allora giustifichiamo anche Pacciani, Damer e Chikatilov

nessuno qui vuole mandarlo alla pena di morte, ma se lui chattava con una 13enne vuole dire che tanto normale non è.
c'e una perizia di un medico che dice che hanno fatto sesso punto.
c'e una legge si applica quella legge punto.

come già detto in precedenza anche a 15 anni una ragazza non è matura ma a maggior ragione a 13 anni si gioca ancora con le bambole.

.nageki.
24-05-2009, 13.28.10
Oddio, al massimo non é normale perché ci é andato a letto e non perché ci chattava. Ch cosa c'entra ? ora si viene automaticamente etichettati come poco normali solo scambiando quattro chiacchiere con una ragazzina ?

Ad ogni modo, da un lato mi sento di condividere quanto ha espresso un ragazzo all'interno di un gruppo su Facebook ovvero che non é giusto parlare di stupro e violenza sessuale dal momento che Saro non ha usato violenza sulla ragazzina. Lei lo ha contattato e lui ci é andato a letto. E' una cosa condannabile e che merita di essere punita, ma non trovo giusto che si parli di violenza perché si tratta di due cose diverse: se fosse stata violentata probabilmente ne rimarrebbe segnata a vita, mentre in questo caso lei continua a difendere il suo presunto aguzzino e non a puntargli il dito addosso. Se dovesse rimanere segnata a vita é solo a causa del battiage mediatico e di tutto quello che verrà costruito attorno a questa storia.

Ripeto, Saro é colpevole e va punito come previsto dalla legge ma non trovo nemmeno giusto farlo passare per un mostro stupratore dal momento che non é stata usata violenza ed anzi, la ragazzina ha continuato a frequentarlo anche dopo il primo rapporto, ne parlava alle amiche, si truccava e vestiva per bene prima di uscire di casa .... tutte cose che non avrebbe fatto di fronte ad un mostro che le usava violenza.

gaz_berserk.
24-05-2009, 13.38.32
Oddio, al massimo non é normale perché ci é andato a letto e non perché ci chattava. Ch cosa c'entra ? ora si viene automaticamente etichettati come poco normali solo scambiando quattro chiacchiere con una ragazzina ?

Ad ogni modo, da un lato mi sento di condividere quanto ha espresso un ragazzo all'interno di un gruppo su Facebook ovvero che non é giusto parlare di stupro e violenza sessuale dal momento che Saro non ha usato violenza sulla ragazzina. Lei lo ha contattato e lui ci é andato a letto. E' una cosa condannabile e che merita di essere punita, ma non trovo giusto che si parli di violenza perché si tratta di due cose diverse: se fosse stata violentata probabilmente ne rimarrebbe segnata a vita, mentre in questo caso lei continua a difendere il suo presunto aguzzino e non a puntargli il dito addosso. Se dovesse rimanere segnata a vita é solo a causa del battiage mediatico e di tutto quello che verrà costruito attorno a questa storia.

Ripeto, Saro é colpevole e va punito come previsto dalla legge ma non trovo nemmeno giusto farlo passare per un mostro stupratore dal momento che non é stata usata violenza ed anzi, la ragazzina ha continuato a frequentarlo anche dopo il primo rapporto, ne parlava alle amiche, si truccava e vestiva per bene prima di uscire di casa .... tutte cose che non avrebbe fatto di fronte ad un mostro che le usava violenza.

ovviamente non è uno stupratore ma un pedofilo si.
si vede che si eccita a farlo con le 13enni...

secondo te perchè un 33enne chatta con una 13enne?
ovviamente era un atto premeditato...

ci ha chattato, ed è riuscito a trombarsela,
anche perchè lei era consenziente.
ma questo non cambia nulla....

anche se lui non l'ha forzata resta il fatto che ha fatto sesso con una bambina
e secondo la legge civile va punito...

.nageki.
24-05-2009, 14.11.27
Ed io che ho detto scusa ? :asd:
che va punito come prevede la legge, ma che non l'ha violentata visto che la mocciosetta era consenziente ed ha continuato a vederlo ed a farci sesso di sua spontanea volontà. Io mi riferivo al tuo "se chattava con una 13enne allora non é normale". Non é normale chattare con una 13enne circuendola al solo fine di portarsela a letto, ma non vedo perché un 33enne non possa scambiare quattro chiacchiere senza secondi fini con una 13enne ;)

naky
24-05-2009, 14.15.52
Oddio, al massimo non é normale perché ci é andato a letto e non perché ci chattava. Ch cosa c'entra ? ora si viene automaticamente etichettati come poco normali solo scambiando quattro chiacchiere con una ragazzina ?
non è normale, proprio no.
un trentenne ma anche un ventenne che chatta o prova interesse, di cosa cazzo parleranno mai? scusate ma proprio non capisco, è un malato punto!
la ragazzina anche se avesse avuto 14, 15 anni per me non cambiava nulla, è piccola, ma scherziamo? ma che se la faccia con le donne, malato di merda.
resta il fatto che per come la vedo io un adulto che "cerca" una ragazzina non sta bene e andrebbe evirato.

gaz_berserk.
24-05-2009, 14.42.31
Ed io che ho detto scusa ? :asd:
che va punito come prevede la legge, ma che non l'ha violentata visto che la mocciosetta era consenziente ed ha continuato a vederlo ed a farci sesso di sua spontanea volontà. Io mi riferivo al tuo "se chattava con una 13enne allora non é normale". Non é normale chattare con una 13enne circuendola al solo fine di portarsela a letto, ma non vedo perché un 33enne non possa scambiare quattro chiacchiere senza secondi fini con una 13enne ;)

scusami ma che interesse puo avere un 33enne a chattare con una 13enne :asd:

suvvia faccia il serio :birra:

fai 1+1 come ho fatto io...


non è normale, proprio no.
un trentenne ma anche un ventenne che chatta o prova interesse, di cosa cazzo parleranno mai? scusate ma proprio non capisco, è un malato punto!
la ragazzina anche se avesse avuto 14, 15 anni per me non cambiava nulla, è piccola, ma scherziamo? ma che se la faccia con le donne, malato di merda.
resta il fatto che per come la vedo io un adulto che "cerca" una ragazzina non sta bene e andrebbe evirato.

esattamente quello che volevo dire

.nageki.
24-05-2009, 14.54.19
A parte che é stata la ragazzina a cercare lui, vorreste forse farmi credere che tra un 30enne ed una 13enne non possa esserci un dialogo ? non avrebbero potuto parlare ad esempio dell'ultimo film visto al cinema e cazzate del genere ? a me sembra che la gente voglia per forza vedere il male ovunque e questo mi infastidisce oltremodo. Ovvio che questo é un caso limite, dal momento che alla fine sappiamo tutti a cosa fosse interessato, ma non capisco il voler PER FORZA etichettare come malato un trentenne che scambia quattro chiacchiere parlando del più e del meno con una ragazzina. Io da mocciosa parlavo spesso con il ragazzo che mi dava lezioni di tastiera (20 e passa anni di differenza): musica, cinema .. chissà che cosa avranno pensato allora i gestori del negozio, forse che stesse cercando di circuirmi ? maddai, allora anche i poveri capi boy scout che c'erano in chiesta stamattina quando sono andata ad accompagnare mia nonna a messa erano tutti pederasti incalliti che si approfittano dei mocciosi a loro affidati. Che assurdità.

*Lorenzo*
24-05-2009, 15.45.34
Però, secondo questi ragionamenti...

Ci sono maggiorenni che postano e replicano a messaggi scritti da minorenni.
OMG CHIUDETE QUESTO FORUM, RINTRACCIATE CHI CI POSTA E METTETELI AL ROGO IN PUBBLICA PIAZZA CHE SONO SOLO DEI PEDOFILI DI MERDA!



:tsk:

gaz_berserk.
24-05-2009, 15.48.55
Però, secondo questi ragionamenti...

Ci sono maggiorenni che postano e replicano a messaggi scritti da minorenni.
OMG CHIUDETE QUESTO FORUM, RINTRACCIATE CHI CI POSTA E METTETELI AL ROGO IN PUBBLICA PIAZZA CHE SONO SOLO DEI PEDOFILI DI MERDA!



:tsk:

beh qui si contesta il fatto che sono andati a letto e non il chattare su un forum pubblico dove non vedi ne la foto ne nulla...
in effetti chattare non è reato ma se dopo chatti e poi ti trombi una 13enne quello si che si chiama pedofilia

*Lorenzo*
24-05-2009, 16.00.39
beh qui si contesta il fatto che sono andati a letto e non il chattare su un forum pubblico dove non vedi ne la foto ne nulla...
in effetti chattare non è reato ma se dopo chatti e poi ti trombi una 13enne quello si che si chiama pedofilia


non è normale, proprio no.
un trentenne ma anche un ventenne che chatta o prova interesse, di cosa cazzo parleranno mai? scusate ma proprio non capisco, è un malato punto!
la ragazzina anche se avesse avuto 14, 15 anni per me non cambiava nulla, è piccola, ma scherziamo? ma che se la faccia con le donne, malato di merda.
resta il fatto che per come la vedo io un adulto che "cerca" una ragazzina non sta bene e andrebbe evirato.

Allora le cose vanno precisate, perché io (e anche Nageki) il messaggio di naki l'ho interpretato come un "Se parli anche solo del tempo che fa con una ragazzina sei un pedofilo".


Il tipo in questione deve andare in carcere, certo, non ci piove. Non voglio difenderlo, solo precisare che 1) La bimba ha 13 anni, ma mi pare di capire non ragionasse esattamente da povera ingenua ed innocente. 2) Non c'è stata violenza, "solo" (virgolette, ok?) un rapporto non ammesso dalla legge (per motivi su cui si potrebbero scrivere libri interi).

Che a leggere certi commenti mi viene in mente la scena che ho visto di persona non molto tempo fa, di un signore di mezza età che aveva solo provato ad aiutare un bambino di 6-7 anni che era caduto dalla bicicletta, e come ricompensa sua mamma è andata in enrage urlando "Stia lontano da mio figlio", tanto che si sono messi in tre-quattro a calmare gli animi... :tsk:

zappeo
24-05-2009, 16.53.52
Io da mocciosa parlavo spesso con il ragazzo che mi dava lezioni di tastiera (20 e passa anni di differenza): musica, cinema .. chissà che cosa avranno pensato allora i gestori del negozio, forse che stesse cercando di circuirmi ? maddai, allora anche i poveri capi boy scout che c'erano in chiesta stamattina quando sono andata ad accompagnare mia nonna a messa erano tutti pederasti incalliti che si approfittano dei mocciosi a loro affidati. Che assurdità.

a parte che con gli scout non hai preso l'esempio migliore :asd: comunque il discorso di base è che, di fatto, il tipo che ti dava lezioni di chitarra non ha cercato di portarti a letto. tutto lì. non è il "parlare" il punto, il punto è quando il tipo tira fuori la fava.
poi che sia ridicolo che ogni volta che si parla di ragazzini tutti schizzano e gridano OMG I BAMBINI OMG non ci piove. ma in questo caso, ed è di questo caso che si sta parlando, mi sembra ci sia poco da discutere: il tipo ha fatto una cazzata e se l'è presa in culo.

DXTR
24-05-2009, 16.58.07
Allora le cose vanno precisate, perché io (e anche Nageki) il messaggio di naki l'ho interpretato come un "Se parli anche solo del tempo che fa con una ragazzina sei un pedofilo".


Il tipo in questione deve andare in carcere, certo, non ci piove. Non voglio difenderlo, solo precisare che 1) La bimba ha 13 anni, ma mi pare di capire non ragionasse esattamente da povera ingenua ed innocente. 2) Non c'è stata violenza, "solo" (virgolette, ok?) un rapporto non ammesso dalla legge (per motivi su cui si potrebbero scrivere libri interi).

Che a leggere certi commenti mi viene in mente la scena che ho visto di persona non molto tempo fa, di un signore di mezza età che aveva solo provato ad aiutare un bambino di 6-7 anni che era caduto dalla bicicletta, e come ricompensa sua mamma è andata in enrage urlando "Stia lontano da mio figlio", tanto che si sono messi in tre-quattro a calmare gli animi... :tsk:

pointless. fate finta di non sapere o fate i finti tonti o volete andare controcorrente con questi ragionamenti per passare da...?? anticonformisti? quelli sempre contro al sistema? italia merda e le leggi pure? anarchici?

ridicolo.

era facebook. una delle prime cose che si vedono sono la foto e l'età. ancora prima di "scambiare 4 chiacchere".

ora se volete fare i "contro" a tutti i costi, va bene, ammettiamo che uno di 33 anni, nonostante venga contattato da una bambina in età scolare, le dia retta e provi interesse in quello che ha da dire, del resto tra un attore con una carriera televisiva e una bambina che forse ha finito le scuole medie non faccio fatica a immaginare il dialogo interessante che possa nascere. sìsì, 4 chiacchere, si saranno trovati a loro agio a parlare di cose interessanti a tutti e due, indubbiamente.

ma ce la fate? siete ipocriti e basta, mi sa.

Onim4ru
24-05-2009, 17.48.47
pointless. fate finta di non sapere o fate i finti tonti o volete andare controcorrente con questi ragionamenti per passare da...?? anticonformisti? quelli sempre contro al sistema? italia merda e le leggi pure? anarchici?

ridicolo.

era facebook. una delle prime cose che si vedono sono la foto e l'età. ancora prima di "scambiare 4 chiacchere".

ora se volete fare i "contro" a tutti i costi, va bene, ammettiamo che uno di 33 anni, nonostante venga contattato da una bambina in età scolare, le dia retta e provi interesse in quello che ha da dire, del resto tra un attore con una carriera televisiva e una bambina che forse ha finito le scuole medie non faccio fatica a immaginare il dialogo interessante che possa nascere. sìsì, 4 chiacchere, si saranno trovati a loro agio a parlare di cose interessanti a tutti e due, indubbiamente.

ma ce la fate? siete ipocriti e basta, mi sa.

ma nemmeno fare I PRO A TUTTI I COSTI.. :asd:

per quanto mi riguarda sono un possibilista. E sono sempre diposto a dare una chance ad una persona,visto che, fino a prova contaria, nessuno qui dentro è in grado di sapere cosa si dicevano, di cosa parlavano e del motivo per cui hanno avuto una relazione.

..e per favore.. non la buttiamo sulla pedofilia. Perchè la pedofilia è completamente un altra cosa. Ho conosciuto ragazzine 13enni (e che mi hanno anche fatto il filo) che sembravano tutto e si atteggiavano in tutti i modi meno che da 13enni.
Qui IMHO non ci si rende ancora conto che i tempi stanno rapidamente cambiando e che se prima fare sesso con una 13enne significava veramente fare sesso con una bambina oggi la cosa è completamente diversa. Una 13enne oggi è una donna a tutti gli effetti.

Come ho detto.. per la legge (e probabilmente anche per molti qua dentro) anche mio padre sarebbe stato passibile di denuncia ed arresto.. ma cosi fortunatamente non è stato perchè con mio sommo gaudio non tutte le persone pensano solo alla merda che c'è un giro ma riescono anche a vederci del bello.

Per quanto mi riguarda se c'è una cosa che traumatizzerà questa ragazzina non è il rapposto sessuale che ha avuto con quella persona ma tutto questo che sta vivendo in questo momento.. con una persona a cui voleva bene finita in galera e gente che sputa sopra ad una cosa che ha voluto anche lei.

*Lorenzo*
24-05-2009, 18.09.55
...del resto tra un attore con una carriera televisiva e una bambina che forse ha finito le scuole medie non faccio fatica a immaginare il dialogo interessante che possa nascere. sìsì, 4 chiacchere, si saranno trovati a loro agio a parlare di cose interessanti a tutti e due, indubbiamente.

ma ce la fate? siete ipocriti e basta, mi sa.

E te che ne sai?
Va contro qualche legge fisica l'esistenza di un dialogo tra una 13enne e un adulto? Mica si deve parlare di chissache, anche solo appunto di tv, cinema, attori che so...? No. Ha 13 anni. Non ci può parlare.

Che in questo preciso caso sia andata a finire sotto le lenzuola, ok, lo si è detto fin dall'inizio che è stata una grandissima cazzata.

Ma nè io nè te sappiamo che dialoghi hanno avuto, e io si, riesco ad ammettere una piccola possibilità che ci fosse un sentimento sincero tra i due. E imho, questo è il contrario dell'ipocrisia.

Squizzo
24-05-2009, 18.29.50
Qui IMHO non ci si rende ancora conto che i tempi stanno rapidamente cambiando e che se prima fare sesso con una 13enne significava veramente fare sesso con una bambina oggi la cosa è completamente diversa. Una 13enne oggi è una donna a tutti gli effetti.

Sono convinto che in thailandia e quei bei posti esotici troverai tante belle "donne" "disponibili" se vuoi farti una vacanza un po' "alternativa".

.nageki.
24-05-2009, 18.35.38
Ma perché nessuno mi capisce quando parlo ? :mecry: e dire che non devo essere un enigma ambulante visto che Lorenzo ha capito perfettamente :asd:

Squizzo
24-05-2009, 18.47.14
Ma perché nessuno mi capisce quando parlo ? :mecry: e dire che non devo essere un enigma ambulante visto che Lorenzo ha capito perfettamente :asd:
ah io t'ho capita, sono affermazioni di altri che mi provocano schifo :D

gaz_berserk.
24-05-2009, 18.59.09
ma nemmeno fare I PRO A TUTTI I COSTI.. :asd:

per quanto mi riguarda sono un possibilista. E sono sempre diposto a dare una chance ad una persona,visto che, fino a prova contaria, nessuno qui dentro è in grado di sapere cosa si dicevano, di cosa parlavano e del motivo per cui hanno avuto una relazione.

..e per favore.. non la buttiamo sulla pedofilia. Perchè la pedofilia è completamente un altra cosa. Ho conosciuto ragazzine 13enni (e che mi hanno anche fatto il filo) che sembravano tutto e si atteggiavano in tutti i modi meno che da 13enni.
Qui IMHO non ci si rende ancora conto che i tempi stanno rapidamente cambiando e che se prima fare sesso con una 13enne significava veramente fare sesso con una bambina oggi la cosa è completamente diversa. Una 13enne oggi è una donna a tutti gli effetti.

Come ho detto.. per la legge (e probabilmente anche per molti qua dentro) anche mio padre sarebbe stato passibile di denuncia ed arresto.. ma cosi fortunatamente non è stato perchè con mio sommo gaudio non tutte le persone pensano solo alla merda che c'è un giro ma riescono anche a vederci del bello.

Per quanto mi riguarda se c'è una cosa che traumatizzerà questa ragazzina non è il rapposto sessuale che ha avuto con quella persona ma tutto questo che sta vivendo in questo momento.. con una persona a cui voleva bene finita in galera e gente che sputa sopra ad una cosa che ha voluto anche lei.

si donne a tutti gli effetti... ma per favore.
una ragazza di 13 anni psicologicamente è molto fragile e non è matura abbastanza da poter conversare con un adulto di 30 anni.
non è in grado di parlare di nessuna cosa altro che di quello che fa a scuola,
quello che mangia, quello che vede alla t.v. ecc...

non dirmi che conosci molte persone che chattano con 13enni?
non è un hobby chattare con le ragazzine...
quale motivo ha uno per farlo?
solo 1 cercare un divertimento uno spasso che nella loro testa malata è tale.

ma anche se fosse non è reato chattare con una cazzo di 13enne... nessuno dice questo...
nessuno dice che non si può fare, alcuni lo considerano sbagliato perchè potresti essere frainteso altri lo considerano normale perchè che c'e di male a parlare con una bambina.

ma si sa che sulla rete protetti dall'anonimato ma pur sempre rintracciabili in qualche modo ci sono tanti pervertiti che non aspettano che una bimbetta o ragazzina da cirquire...

forse i genitori invece di farsi i cazzi propri dovrebbero imparare a parlare con i figli

ICappellaioMatto
24-05-2009, 19.38.11
Qui IMHO non ci si rende ancora conto che i tempi stanno rapidamente cambiando e che se prima fare sesso con una 13enne significava veramente fare sesso con una bambina oggi la cosa è completamente diversa. Una 13enne oggi è una donna a tutti gli effetti.

D'accordo su tutto, ma qui forse hai un pò toppato... Senza offesa per nessuno, ma al limite possono essere già zoccole a quell'età, non certamente donne mature...

.nageki.
24-05-2009, 19.42.21
ah io t'ho capita, sono affermazioni di altri che mi provocano schifo :D

meno male, allora Sant'Agostino é dalla mia parte oggi :sisi:

MaGiKLauDe
24-05-2009, 19.51.56
Che non ci fosse sentimento è testimoniato dal fatto che lei non chiamasse papi.

gaz_berserk.
24-05-2009, 20.07.36
Che non ci fosse sentimento è testimoniato dal fatto che lei non chiamasse papi.

:asd:


ah io t'ho capita, sono affermazioni di altri che mi provocano schifo :D

chi ha turbato la tua sensibilità?

Krushak
24-05-2009, 20.27.47
pointless. fate finta di non sapere o fate i finti tonti o volete andare controcorrente con questi ragionamenti per passare da...?? anticonformisti? quelli sempre contro al sistema? italia merda e le leggi pure? anarchici?

ridicolo.

era facebook. una delle prime cose che si vedono sono la foto e l'età. ancora prima di "scambiare 4 chiacchere".

ora se volete fare i "contro" a tutti i costi, va bene, ammettiamo che uno di 33 anni, nonostante venga contattato da una bambina in età scolare, le dia retta e provi interesse in quello che ha da dire, del resto tra un attore con una carriera televisiva e una bambina che forse ha finito le scuole medie non faccio fatica a immaginare il dialogo interessante che possa nascere. sìsì, 4 chiacchere, si saranno trovati a loro agio a parlare di cose interessanti a tutti e due, indubbiamente.

ma ce la fate? siete ipocriti e basta, mi sa.

No ma infatti.
Allo "ciao" della ragazzina su FB billy ballo avrebbe dovuto rispondere "cazzo vuoi mocciosa non contattarmi mai più"... :sisi:

Qui si confonde il semplice "chattare" con altre cose, facendo di tutta un'erba un fascio. Che poi lui sia andato oltre è innegabile, e probabilmente pagherà, ma ha dalla sua delle attenuanti...

A sto punto si metta un limite minimo di età su FB di 18 anni così non se ne parla più.

gaz_berserk.
24-05-2009, 20.33.06
No ma infatti.
Allo "ciao" della ragazzina su FB billy ballo avrebbe dovuto rispondere "cazzo vuoi mocciosa non contattarmi mai più"... :sisi:

Qui si confonde il semplice "chattare" con altre cose, facendo di tutta un'erba un fascio. Che poi lui sia andato oltre è innegabile, e probabilmente pagherà, ma ha dalla sua delle attenuanti...

A sto punto si metta un limite minimo di età su FB di 18 anni così non se ne parla più.

ha le attenuanti di Mikael Jakson :asd:

http://arte-cultura-recensioni.noiblogger.com/files/2008/11/islam-los-angeles-michael-jackson-mikaeel-pedofilia-steve-porcaro-testimoni-di-geova.jpg
:roll3:

Squizzo
24-05-2009, 20.52.40
chi ha turbato la tua sensibilità?
leggi la frase quotata dal cappellaio matto :sisi:

Mister X
24-05-2009, 21.10.46
Inoltre il nostro Alessio è difeso ancora dalla diretta interessata, a dimostrazione di quanto sia molto più zoccola già da ragazzina LEI che pedofilo lui.

Questa frase non ha veramente un cazzo di senso. Davvero, un enorme "GRATZ" a chi l'ha partorita dal culo.

.nageki.
24-05-2009, 21.17.24
Questa frase non ha veramente un cazzo di senso. Davvero, un enorme "GRATZ" a chi l'ha partorita dal culo.

Oh ma la smettete di mettermi in bocca parole che non ho detto ? quella roba non l'ho scritta IO :asd: e svegliatevi :asd: oppure l'ho scritta ed ero ciucca che ne so :|

Mister X
24-05-2009, 21.19.46
http://img.moronail.net/img/4/1/741.jpg

Dipende. Se ha quindici anni per me non sarebbe configurabile come reato, almeno, non per altri sei mesi :roll3:


Oh ma la smettete di mettermi in bocca parole che non ho detto ? quella roba non l'ho scritta IO :asd: e svegliatevi :asd: oppure l'ho scritta ed ero ciucca che ne so :|
Ma infatti io non ce l'ho con te! Tu stavi quotando il gruppo di feisbuk, solo che mi sono dimenticato di inserire le virgolette. Sempre a pensare male di me... :mecry:

:asd:

Wiz
24-05-2009, 21.27.02
Io entro solo per fare un applauso a quel genio di Magik e al titolo che ha scelto. :hail:

E comunque, seppur consenziente, qualche problemino un uomo di 33 anni che va con una di 13 credo ce l'abbia. A maggior ragione potendo aver "accesso" a donne piu' adulte che gli si concederebbero volentieri (proprio in virtu' del fatto che sta in tv). 20 anni a quell'eta' sono un abisso. Una puo' sembrare e sentirsi donna, ma non lo e' manco per il cazzo. Anche se magari ne ha visti piu' di me.

Esco senza fare rumore.
Grande titolo, Magik :hail:

AmeR
24-05-2009, 21.33.38
http://obamiconme.pastemagazine.com/entries/images/9f/1e/335061/original_image.gif?1232683951

http://memeparty.com/i/59a0d907d35207d76cd60c6d50ca0719.gif

DXTR
24-05-2009, 22.07.32
Ho conosciuto ragazzine 13enni (e che mi hanno anche fatto il filo) che sembravano tutto e si atteggiavano in tutti i modi meno che da 13enni.



Una 13enne oggi è una donna a tutti gli effetti.




a casa mia si dice che c'è una stagione per tutto.

qui dentro si rivoltano le normali regole comportamentali, se vi stuzzica il sesso pericolosamente pedofilo ci sono altri forum su cui potrete allegramente andare a parlare di ste cose, i vostri commenti sono un insulto.

una 13enne potrà anche credere di essere donna o "grande", ma davvero, vedo che a 28 anni per dire che una bambina è una donna a tutti gli effetti (mi sa che ti devi ripassare un pò di biologia) ne devi fare di strada...
buona fortuna e mi raccomando, continua così!:roll3:

.nageki.
24-05-2009, 23.07.04
Ma infatti io non ce l'ho con te! Tu stavi quotando il gruppo di feisbuk, solo che mi sono dimenticato di inserire le virgolette. Sempre a pensare male di me... :mecry:
:asd:

:Prrr:

:asd:

gaz_berserk.
24-05-2009, 23.09.14
a casa mia si dice che c'è una stagione per tutto.

qui dentro si rivoltano le normali regole comportamentali, se vi stuzzica il sesso pericolosamente pedofilo ci sono altri forum su cui potrete allegramente andare a parlare di ste cose, i vostri commenti sono un insulto.

una 13enne potrà anche credere di essere donna o "grande", ma davvero, vedo che a 28 anni per dire che una bambina è una donna a tutti gli effetti (mi sa che ti devi ripassare un pò di biologia) ne devi fare di strada...
buona fortuna e mi raccomando, continua così!:roll3:

no ma siamo noi che siamo dei bacchettoni inquisitori... :asd:

MaGiKLauDe
25-05-2009, 01.00.20
Io entro solo per fare un applauso a quel genio di Magik e al titolo che ha scelto. :hail:

E comunque, seppur consenziente, qualche problemino un uomo di 33 anni che va con una di 13 credo ce l'abbia. A maggior ragione potendo aver "accesso" a donne piu' adulte che gli si concederebbero volentieri (proprio in virtu' del fatto che sta in tv). 20 anni a quell'eta' sono un abisso. Una puo' sembrare e sentirsi donna, ma non lo e' manco per il cazzo. Anche se magari ne ha visti piu' di me.

Esco senza fare rumore.
Grande titolo, Magik :hail:


Grazie cara :Palka:



a casa mia si dice che c'è una stagione per tutto.

qui dentro si rivoltano le normali regole comportamentali, se vi stuzzica il sesso pericolosamente pedofilo ci sono altri forum su cui potrete allegramente andare a parlare di ste cose, i vostri commenti sono un insulto.

una 13enne potrà anche credere di essere donna o "grande", ma davvero, vedo che a 28 anni per dire che una bambina è una donna a tutti gli effetti (mi sa che ti devi ripassare un pò di biologia) ne devi fare di strada...
buona fortuna e mi raccomando, continua così!:roll3:

A casa mia si dice chi disprezza compra. :asd:
Torno a rivoltare un paio di regole comportamentali, ave Catone.

Onim4ru
25-05-2009, 02.04.13
come ho detto e ripeto adesso il punto non è sul "sesso" con la 13enne.
Il punto sta nel fatto che si esprimono guidizi da santa inquisizione verso un uomo di cui non si sa nulla se non quello che è trapelato dai giornali. Considerando che viviamo in un paese in cui la libertà di stampa se ne sta sempre andando più a puttane, in cui studio aperto è libero di mandare in onda dei servizi assurdi ed in cui le notizie che il presidente del consiglio fa cazzate a ruota le devi sapere da un amico che vive in australia.. prima di condannare qualcuno PER LO MENO cercherei di sapere effettivamente come siano andati i fatti.

In riferimento alla maturità delle 13enne il riferiferimento è ovviamente FISICO. Il fatto di poter provare un interesse fisico verso una ragazza di 13 anni OGGI IMHO non è cosi strano. Ai miei tempi le ragazze a 13 anni erano completamente acerbe.. oggi non è più cosi

da wikipedia


La pedofilia è una forma di devianza sessuale che consiste nell'attrazione sessuale da parte di un soggetto sessualmente maturo nei confronti di soggetti che invece non lo sono ancora, cioè in età pre-puberale, ossia bambini o preadolescenti non ancora sviluppati fisicamente.

Le 13enni, o almeno una buona parte dell 13enni di oggi sono FISICAMENTE già DONNE.
Quindi parlare di PEDOFILIA solo in merito all'età e senza prendere nemmeno minimamente in considerazione quanto una ragazza sia maturata "fisicamente" e "sessualmente" mi pare una grande cazzata.

Edodo
25-05-2009, 08.24.45
Oh ma la smettete di mettermi in bocca parole che non ho detto ? quella roba non l'ho scritta IO :asd: e svegliatevi :asd: oppure l'ho scritta ed ero ciucca che ne so :|

No ma complimenti per l'intelligenza delle affermazioni in difesa del "TUO" Saro eh.

Davvero, brava.






(Scusami, è adorabile questa cosa che ci si può scagliare contro il messaggero e non chi ha scritto il messaggio. :roll3: Fa molto "300". Appena finisco la buca in giardino possiamo rifare la scenetta con il calcetto? :asd: Ti prego. :roll3: Peace and love. :D)

Wiz
25-05-2009, 08.44.25
In riferimento alla maturità delle 13enne il riferiferimento è ovviamente FISICO. Il fatto di poter provare un interesse fisico verso una ragazza di 13 anni OGGI IMHO non è cosi strano. Ai miei tempi le ragazze a 13 anni erano completamente acerbe.. oggi non è più cosi

da wikipedia


La pedofilia è una forma di devianza sessuale che consiste nell'attrazione sessuale da parte di un soggetto sessualmente maturo nei confronti di soggetti che invece non lo sono ancora, cioè in età pre-puberale, ossia bambini o preadolescenti non ancora sviluppati fisicamente.

Le 13enni, o almeno una buona parte dell 13enni di oggi sono FISICAMENTE già DONNE.
Quindi parlare di PEDOFILIA solo in merito all'età e senza prendere nemmeno minimamente in considerazione quanto una ragazza sia maturata "fisicamente" e "sessualmente" mi pare una grande cazzata.

Se rileggi il mio post non ho parlato di pedofilia. Ma di problemi.
Ripeto. Un uomo di 33 non dovrebbe andare oltre con una di 13, anche se sembra di 20. Perche' seppur matura fisicamente, mentalmente, credimi, non lo e' manco per il cazzo. Hai mai parlato con una di 13 anni?
Possono sentirsi grandi donne, possono fare le alternative finche' vuoi, ma non lo sono. Sono ragazzine. Parlaci e te ne accorgi.
E se tu ti indigni sentendo accusare Billy Ballo (scusate, ma per me restera' sempre Billy Ballo) di pedofilia, io mi indigno sentendo dare a questa ragazzina della zoccola. A 13 anni si e' facilmente raggirabili, ci si apre a un mondo che non si conosce e che si vorrebbe conoscere tutto e subito. Il sesso e' un aspetto di questo mondo. Figurati sentire le attenzioni di uno piu' grande, sentirsi amate e desiderate. Un uomo adulto dovrebbe sapersi dare un freno, fare l'adulto della situazione, insomma. E' questo che gli contesto. Anche se e' stata lei a cercarlo su facebook.
Da piccola (l'ho gia' raccontato a Maha) non c'erano tutti questi canali di comunicazione. Nella mia provincia c'era pero' un programma radio dove potevi lasciare dei messaggi che passavano il giorno dopo. La gente "parlava" anche cosi'. Io e una mia amica avevamo iniziato a lasciare dei messaggi, stupidamente, lasciamo anche il numero di casa. Il mio. E sapevano chiaramente che di anni ne avevamo 13 perche' lo si diceva presentandosi.
Non ti dico quanti uomini hanno chiamato. E non avevamo detto nulla di scandaloso. Le solite minchiate.
Un giorno uno chiama, rispondo io e dice una cosa tipo:
"Ma quanto ce l'hai grande il capezzolo?"
Mia mamma mi vede visibilmente sconvolta, prende la cornetta, gliene dice di ogni, non ha piu' chiamato.
Capisci? Basta poco. Una si affaccia al mondo pensando che sia una cosa fantastica, non sapendo un cazzo del mondo, e ci trova una serie di lupi, li', ad aspettarla.
E' vero che i tempi sono cambiati, ma, a quell'eta', nonostante le maschere e gli atteggiamenti, si ha tutti un po' paura. Soprattutto di restare soli.

Sempre :hail: al titolo di Magik

sara_bleeckerst
25-05-2009, 09.17.31
mah wiz, ora come ora non è proprio così.
quando ero ragazzina io me ne sono resa conto che non funziona proprio così, perché a me è capitato di provare una forte attrazione per un uomo che aveva 35 anni quando io ne avevo 15 e ti assicuro che sarei stata disposta a tutto per lui.
chiaramente tra 13 e 15 ci passa una bella differenza, visto che è un'età in cui si evolve in fretta, però io non riesco a dire che lei non ha "colpe", nel senso che a quell'età piace essere provocanti, piace che attiri un uomo, non un ragazzino, ma un uomo.
e questo ha giocato sicuramente un ruolo fondamentale nell'approccio a lui.

quindi lui, sì, avrebbe dovuto trattenersi e tenere la fava al posto suo, come dice zappeo :asd:

ma lei ha fatto la sua parte, sicuramente, pur non essendo consapevole delle conseguenze.

Edodo
25-05-2009, 09.23.51
mah wiz, ora come ora non è proprio così.
quando ero ragazzina io me ne sono resa conto che non funziona proprio così, perché a me è capitato di provare una forte attrazione per un uomo che aveva 35 anni quando io ne avevo 15 e ti assicuro che sarei stata disposta a tutto per lui.
chiaramente tra 13 e 15 ci passa una bella differenza, visto che è un'età in cui si evolve in fretta, però io non riesco a dire che lei non ha "colpe", nel senso che a quell'età piace essere provocanti, piace che attiri un uomo, non un ragazzino, ma un uomo.
e questo ha giocato sicuramente un ruolo fondamentale nell'approccio a lui.

quindi lui, sì, avrebbe dovuto trattenersi e tenere la fava al posto suo, come dice zappeo :asd:

ma lei ha fatto la sua parte, sicuramente, pur non essendo consapevole delle conseguenze.

Hyperquote.

Boe.
25-05-2009, 10.26.14
a casa mia si dice che c'è una stagione per tutto.

qui dentro si rivoltano le normali regole comportamentali

"Qua" dentro ci sono amministratori e moderatori che hanno il compito di fare rispettare il regolamento. Un attacco personale - anche se velato - ad un utente, la modellazione ad hoc di frasi mi pare fuori luogo. Qua non mi pare che nessuno stia parlando di libera pedofilia. Vista la delicatezza dell'argomento ti pregherei di utilizzare termini diversi.

ginkobilobav2
25-05-2009, 11.09.41
più che una questione morale ne farei una questione sociale,
oggi la vendita di corpi è foraggiata, almeno in Italia, proprio dalle figlie di un certo femminismo e supportata dal governo in carica che parla di famiglia e poi conta più esponenti al terzo divorzio e colta più volte a festini dove le minorenni fanno passerella se non per il presente per l'immediato futuro.
E ritornano le signore che prendono l'aperitivo in mezzo tailleur nero, a gonna lunga, coi capelli raccolti e il rossetto marcato parlando del loro maschio di casa. Tanto per dire che il mito del maschio padre e padrone in Italia non è forte, è dominante. Il commento del cazzo scappa pure a noi emancipati, consapevoli, amanti delicati, persino come negazione. Basta trovarsi nel rapporto sbagliato, vedere la donna che usa la dialettica dei ruoli e delle trappole anni 40 per averne voglia, tanto è radicato.

l'indignazione per la pedofilia è uno di quei paradossi che ci lasciano credere di essere in un occidente civile quando lo stesso occidente predica forme d'amore di ogni tipo come valore fondante

diciamo che i genitori, la ragazzina e, in maniera molto più accesa, Billy Ballo ci hanno deluso socialmente, accontentiamoci, sicuramente avevano mille possibilità e hanno scelto quella che socialmente rappresenta uno sfogo represso, ma diciamo anche che la maggiorparte degli uomini guarda le minigonne delle tredicenni odierne e al contempo scaglia pietre contro i pedofili

com'è quella formula? cbcr?
cresci bene che ripasso?
mi vien male di solito, non si parla di un'amicizia da coltivare, con la naturalezza di non saltare al di là del muro quando non è il caso, ma si parla già considerando la ragazza nel contesto sociale ovvero interessata a te e quindi consenziente, già integrata nel sistema italiano delle attenzioni che si concedono alle donne solo in ottica sessuale. Tolto che la sublimazione di un rapporto del genere non può che essere svilente. Lo era persino in Grecia. Lo è persino in una puttanata come Twilight che scimmiotta qualche riga di prodotti che sono nati scimmiottando male i pochi coraggiosi che si sono addentrati nell'argomento delle passioni giovanili extrasociali.

comunque questo è l'italiano medio che poi accusa Billy Ballo

e non fate differenze sull'unghia, la coscienza critica vorrebbe ogni caso a se, quella legislativa non può permetterselo. Ma deve essere un pensiero consapevole che quel sentimento deve rimanere nel limbo di un eros morente e che non è possibile cadere nei meccanismi di Lolita per sopperire alla mancanza di eros che la moda cala sul capo di tutti quelli che si credono integrati con la società. La ragazzina intellettuale, o quella superdisponibile che sembra un maschiaccio, non possono salvare nessuno dalla società.

La considerazione paterna verso un essere indifeso è una trappola identitaria di una forza mostruosa e vale da ambo i lati, ma fuori dal rapporto epistolare o letterario è da condannare socialmente per evitare problemi di più ampia portata. L'importante è non scadere nella lapidazione che è negazione degli impulsi umani. Alla fine non ti accorgi più di quando il marito ti sta per tradire, quando la vicina sta per ammazzare marito e figli e quando mandi tuo figlio a costruire una casa che crollerà su tuo nipote e nemmeno quando tua figlia di 13 anni si fa usare da un gruppo di 13enni persino più pericolosi del matusa represso.

Vorrei aver registrato tutti quei commenti di cui parlo, ma non sono mai riuscito a farlo perchè vi si legge dentro un buco enorme e la negazione di quel buco, a livello societario, che rappresenta quello che farebbero centinaia di migliaia di "stimati" cittadini se fossero da soli con un minorenne, maschio o femmina poco importa.


Quanto sopra è spesso triste, non abominevole, è evitabile, non alieno, è più che altro dannoso ma umano.

DIAZE
25-05-2009, 11.21.45
[...]
Quanto sopra è triste, non abominevole, è evitabile, non alieno, è dannoso ma umano.

notevole, è roba tua o una citazione?

ginkobilobav2
25-05-2009, 11.47.05
notevole, è roba tua o una citazione?

era scritto sulla schiena di Cosimo Mele

Siamo separati dall'incasellamento, privati dell'amicizia perchè il sesso è l'unica forma di contatto senza maschera che ci è rimasta. E' una cosa straziante e le uniche armi che la nostra società continua a darci in mano sono aprofittarne o fuggirne. Prete o porco e guardacaso spesso entrambi. E non dissimile è il cono visivo dal lato femminile. La donna del potere è sempre più, di nuovo, valletta forte e capace di gestire il messaggio dell'uomo. Non ci è data la via romanza perchè l'ideale non ci appartiene. E' troppo faticoso quando l'ideale presume il reale. Significa fatica da sostenere con i muscoli dell'animo.
Sentirsi in colpa a sedici anni perchè la vicina ascolta i Queen è un pò come ritrovarsi nei promessi sposi, scritto meglio e più crudo.


L'effetto primo è che possiamo tradire pur amando e non possiamo amare qualcosa se non è utile all'identità nostra o del partner. E' uno spreco immane. Viaggi mancati, schiavismo del petrolio, tutto dipende da questo. Amore e morte. Sublimazione totale significa fine e il mercato ne gode perchè per sua fortuna è una corsa suicida ma è impossibile raggiungere il burrone.
Ho riassunto a cazzo ma è chiaro che l'uomo deve accettare tutto ciò che lo circonda per cambiarlo. Se continua a chiamare la morale cattolica o italica o europea come unico motivo per non abusare di una minorenne significa solo che è molto, molto debole di fronte all'esistenza.

DIAZE
25-05-2009, 11.49.56
:birra:

Maharet
25-05-2009, 11.56.05
Non cambia il capo d'imputazione (stupro) ma il consenso della ragazzina costituirà senza meno un'attenuante al momento di stabilire la pena.

Non necessariamente verra' considerata un'attenuante. Ci sara' in ogni caso sicuramente una perizia sulla ragazzina.

funazza
25-05-2009, 12.01.18
era scritto sulla schiena di Cosimo Mele



:asd:

:hail:

megakhann
25-05-2009, 12.21.34
Ragionando con la logica sociale odierna, tutto lo sdegno che si è quì dimostrato è più che giustificato, personalmente reputo che sia veramente triste che una persona di 33 anni provi qualcosa per una tredicenne.
Non voglio sminuire la personalità della ragazza o altro ma effettivamente la differenza è veramente abissale. Come pensiamo che possa ragionare una ragazza di 13 anni? E' ovvio che quì si sta parlando di pura attrazione e deviazione sessuale da parte un pò di ambedue (devo dire), per quanto plagiata possa essere stata la tipa non credo che non si rendesse conto che il Billy della situazione abbia 20 anni più di lei.
In fondo c'è stata a letto, possibile che non si sia resa minimamente conto della situazione? (ammettendo che la tizia abbia tutti i venerdì ovviamente)

Secondo la società attuale effettivamente tutta la situazione è altamente deprecabile, però se pensiamo che ad oggi ci sono alcuni paesi del mondo (Eg. Yemen) dove delle ragazzine sono costrette a sposare "legalmente" uomini con 30 anni di più e che socialmente parlando per loro la cosa è più che normale, a questo punto direi che le nostre considerazioni sono abbastanza guidate...

Se fossimo tutti dello Yemen i nostri commenti sarebbero stati diversi a mio avviso...

Non è mia intenzione sentenziare sulle opinioni altrui, però bisogna riconoscere che la situazione è abbastanza complicata...
Chi ci dice che effettivamente tutti e due non si siano invaghiti uno dell'altra?
Lapidare il Billy perchè ha portato a letto una 13enne non è proprio corretto, quì c'è da stabilire se effettivamente è il Billy il mostro della situazione o se effettivamente la 13enne sia moralmente cosciente di quello che ha fatto...
Non è facile stabilire se una persona è già in grado di discernere quello che veramente desidera ed è giusto per lei, oppure se è ancora mentalmente acerba e non perfettamente conscia di quello che fa o sta per fare...
Ci sono persone di 40 anni che non hanno ancora maturato la piena coscienza delle proprie azioni e volontà, e ragazzi ancora adolescenti che vivono nell'illegalità e già si macchiano di efferati delitti, la colpa poi può essere del luogo in cui vivono, della società che non gli ha fornito altre alternative o qualsiasi altra motivazione...
Il fatto però è che ognuno diventa quello che è non solo per le influenze esterne, se possiedi una vena di malvagità o di egoismo o di invidia feroce, al massimo potrai mitigarla se sei sempre a contatto di persone positive ma la bomba dentro è sempre pronta ad esplodere...

Quì secondo me cadiamo in un problema veramente ai limiti della portata di chiunque, l'unica soluzione quì è capire veramente le intenzioni di ambedue, sapere veramente perchè si sono comportati così, capire chi è la vittima e chi non lo è... Non invidio i magistrati e gli avvocati, se noi sapessimo veramente in cuor nostro cosa provano Billy e la ragazza potremmo anche dare una valutazione secondo i nostri standard morali, ma alla fine possiamo dire che sia universalmente giusta?

Mettiamo (questa è un ipotesi ci tengo a precisarlo) che Billy sia veramente innamorato e la ragazza pure, mettiamo che lei non si senta plagiata o usata ma che veramente desiderasse fare quello che ha fatto... Possiamo dire di agire nel loro bene a giudicarli nel torto?

Vi ricordate l'insegnante americana che ha sedotto il suo studente? Bè, alla fine lui è sempre la fuori con i suoi figli ad aspettarla... Se non gliene fregava niente avrebbe potuto trovarsi un altra donna... Invece è lì che aspetta che sua moglia esca di prigione perchè un giudice ha stabilito che lei lo ha solo circuito... Praticamente una famiglia rovinata...
E visto che lui non ha potuto frequentarla all'interno del carcere, direi che la ipotetica "morsa psicologica" che lei ha esercitato su di lui non possa aver influito in maniera determinante sul fatto che lui abbia tenuto i suoi figli e che abbia voluto sposarla più avanti...
Rimane solo che una famiglia un pò "particolare" è stata separata per la giustizia esercitata dalla società del luogo in cui vivono... Giusto o sbagliato?

Anche quì direi che con Billy e la ragazza stiamo correndo il rischio di imporre i nostri valori morali... Bah... Non so cosa pensare... Spero che in ogni caso le cose si aggiustino nel modo corretto e che chi debba aver giustizia (veramente) la ottenga e chi debba essere punito (veramente) abbia quel che gli spetta...

Wiz
25-05-2009, 12.29.59
mah wiz, ora come ora non è proprio così.
quando ero ragazzina io me ne sono resa conto che non funziona proprio così, perché a me è capitato di provare una forte attrazione per un uomo che aveva 35 anni quando io ne avevo 15 e ti assicuro che sarei stata disposta a tutto per lui.


In realtà stiamo dicendo lo stesso.
Quando si è giovani (o molto giovani) si ha voglia di crescere. Di provare un certo tipo di emozioni.
Tutte le ragazze ci sono passate, guardano i coetani quasi con ribrezzo e si spasima per uno più grande (che può essere più o meno grande) che ne sa, che capisce, che ha ai suoi piedi tutto un mondo, tutto un bagaglio che noi solo sogniamo. E' quasi naturale innamorarsi.
E sì, so benissimo che le ragazzine sanno esattamente quali tasti toccare. Come comportarsi per cercare di far capitolare un uomo. Esce fuori questo lato, prettamente femminile, innato probabilmente, di giovani lolite.
Ma il punto resta sempre: chi è adulto deve comportarsi come tale.
E concordo con Ginko: non nego che, di fronte a certe bellezze acerbe, un uomo non possa tentennare o avere pensieri. Sarebbe stupido, oltre che dannoso, negare l'evidenza. E' umano. Ma il confine tra fantasia e azione deve rimanere ben marcato.

Lol, ho letto dopo di Mele :asd:
Restando in tema...Ginko ti sacrifico 20 vergini :hail:

stan
25-05-2009, 12.30.22
Possiamo concordare però che non rientra nella "normalità" che una tredicenne si innamori di un trentenne e viceversa. Dal basso del mio punto di vista credo che entrambi abbiano inconsciamente richiamato situazioni già vissute.

Amaca_
25-05-2009, 12.49.37
Possiamo concordare però che non rientra nella "normalità" che una tredicenne si innamori di un trentenne e viceversa. Dal basso del mio punto di vista credo che entrambi abbiano inconsciamente richiamato situazioni già vissute.

sono daccordissimo. e 13 anni ragazzi sono veramente troppo pochi...un 33enne non puo assolutamente corteggiare una ragazzina di quell'età, non sei una persona intelligente e capace di ragionare come tale se decidi di proseguire una relazione così. Metti che lei sembra (e sottolineo sembra) grande e sensuale e magari ti fa la corte e dice che ti farebbe di tutto, tu a prescindere devi capire che è una ragazzina e non puoi vederla come una persona matura da capire ciò che sta dicendo e facendo..

Vorrei vedere se quella ragazzina fosse vostra figlia..io lo prenderei solo a cazzotti quel co***ne. e lo dico come fan accanito di marcello macchia e della sua crew...non di meno di saro che reputavo uno dei migliori...ma ahimè, mi sbagliavo di grosso.

.nageki.
25-05-2009, 14.14.09
Pensa te, io manco sapevo chi fosse .. a dimostrazione di quanto tempo passi davanti alla Tv

Edodo
25-05-2009, 14.18.44
Pensa te, io manco sapevo chi fosse .. a dimostrazione di quanto tempo passi davanti alla Tv

E' (era) la versione aritmica di Roberto Bolle.

Ape_Africanizzata
25-05-2009, 14.41.05
Non cambia il capo d'imputazione (stupro) ma il consenso della ragazzina costituirà senza meno un'attenuante al momento di stabilire la pena.

Veramente il capo di imputazione è, semplicemente, atti sessuali con minore di 14 anni(art 609quater), e non, giustamente violenza sessuale ( art 609bis). Questo a dimostrazione di quanto il sig. Ballo Billy sia meno mostro di quello che si vuol far credere

Maharet
25-05-2009, 14.47.58
Veramente il capo di imputazione è, semplicemente, atti sessuali con minore di 14 anni(art 609quater), e non, giustamente violenza sessuale ( art 609bis). Questo a dimostrazione di quanto il sig. Ballo Billy sia meno mostro di quello che si vuol far credere

ehm, Ape, non e' proprio cosi'. Il 609quater stabilisce che "soggiace alla pena stabilita dall`articolo 609 bis chiunque, al di fuori delle ipotesi previste in detto articolo, compie atti sessuali con persona che. al momento del fatto:

1) non ha compiuto gli anni quattordici;", quindi sostanzialmente rimanda al 609bis che per l'appunto e' violenza sessuale.

sara_bleeckerst
25-05-2009, 14.49.45
ah ecco, mi pareva strano, ci ho fatto un seminario di 6 ore sul minore oggetto di reato e temevo di non aver capito un cazzo :|

Ape_Africanizzata
25-05-2009, 14.55.44
ehm, Ape, non e' proprio cosi'. Il 609quater stabilisce che "soggiace alla pena stabilita dall`articolo 609 bis chiunque, al di fuori delle ipotesi previste in detto articolo, compie atti sessuali con persona che. al momento del fatto:

1) non ha compiuto gli anni quattordici;", quindi sostanzialmente rimanda al 609bis che per l'appunto e' violenza sessuale.


No, rimanda alla pena prevista per il 609bis, ma non è lo stesso capo di imputazione perchè i fatti previsti dai due articolo sono sostanzialmente diversi. Infatti, la violenza sessuale con minori di 14 anni, che secondo te è l'art 609quater che rimanda al 609bis, è in realtà prevista dall' art 609 ter, comma 1 n 1), come aggravante.

Quindi, ricapitolando: l'art 609quater ha funzione residuale rispetto all' art 609bis e si applica ( fuori dalle ipotesii previste in detto articolo, il 609bis appunto) in tutti quei casi in cui la violenza sessuale non c'è stata ma c'è stato comunque un rapporto sessuale con un minore di 14 anni.Rileva ai fini dell' imputazione il solo fatto che uno sia andato a letto con un minore di 14 anni, non rilevano le modalità della condotta a meno che non sfocino nella violenza sessuale, caso in cui verrebbe ad applicarsi il 609bis con aggravante.

Maharet
25-05-2009, 15.08.51
No, rimanda alla pena prevista per il 609bis, ma non è lo stesso capo di imputazione perchè i fatti previsti dai due articolo sono sostanzialmente diversi. Infatti, la violenza sessuale con minori di 14 anni, che secondo te è l'art 609quater che rimanda al 609bis, è in realtà prevista dall' art 609 ter, comma 1 n 1), come aggravante.

Quindi, ricapitolando: l'art 609quater ha funzione residuale rispetto all' art 609bis e si applica ( fuori dalle ipotesii previste in detto articolo, il 609bis appunto) in tutti quei casi in cui la violenza sessuale non c'è stata ma c'è stato comunque un rapporto sessuale con un minore di 14 anni.Rileva ai fini dell' imputazione il solo fatto che uno sia andato a letto con un minore di 14 anni, non rilevano le modalità della condotta a meno che non sfocino nella violenza sessuale, caso in cui verrebbe ad applicarsi il 609bis con aggravante.

Ape, no :)
Il ter sono appunto le aggravanti. Il capo d'imputazione primario, praticamente d'ufficio e' per l'appunto il quater. Che rimanda al bis come pena prevista, che e' appunto quella per violenza sessuale. Il rapporto sessuale con minore di 14 anni e' infatti considerato d'ufficio violenza sessuale, qualora il partner piu' grande sia maggiorenne (mentre per il bis è necessaria querela di parte). Questo perche' si assume che il minore in questione non sia in grado di discernere con liberta' d'intento sulla sua effettiva volonta' non plagiabile di effettuare scelte di natura sessuale con una persona di sostanziale differenza di eta', cosa che rientra nella configurazione del reato sessuale anche se non ci sia stata costrizione fisica. Vorrei infatti ricordare che non sia solamente la costrizione fisica o dietro ricatto a configurare la violenza sessuale, ma anche un'accertata valutazione dell'incapacita' di valutazione e di conseguenza di espressione di libera volonta' da parte della vittima. E' questo il caso in cui rientra la vicenda in questione, per questo motivo verra' sicuramente istituita una perizia per stabilire quali siano le circostanze aggravanti o attenuanti nei confronti dell'imputato che, in ogni caso, dovra' rispondere certamente di atti sessuali con minorenne e, in seconda ipotesi, possibilmente di corruzione di minore. Si vedra'. Resta in ogni caso la configurazione di reato sessuale, stara' ai giudici poi stabilire cosa applicare.

Ape_Africanizzata
25-05-2009, 15.16.32
Ape, no :)
Il ter sono appunto le aggravanti. Il capo d'imputazione primario, praticamente d'ufficio e' per l'appunto il quater. Che rimanda al bis come pena prevista, che e' appunto quella per violenza sessuale. Il rapporto sessuale con minore di 14 anni e' infatti considerato d'ufficio violenza sessuale, qualora il partner piu' grande sia maggiorenne. Questo perche' si assume che il minore in questione non sia in grado di discernere con liberta' d'intento sulla sua effettiva volonta' non plagiabile di effettuare scelte di natura sessuale con una persona di sostanziale differenza di eta', cosa che rientra nella configurazione del reato sessuale anche se non ci sia stata costrizione fisica. Vorrei infatti ricordare che non sia solamente la costrizione fisica o dietro ricatto a configurare la violenza sessuale, ma anche un'accertata valutazione dell'incapacita' di valutazione e di conseguenza di espressione di libera volonta' da parte della vittima. E' questo il caso in cui rientra la vicenda in questione, per questo motivo verra' sicuramente istituita una perizia per stabilire quali siano le circostanze aggravanti o attenuanti nei confronti dell'imputato che, in ogni caso, dovra' rispondere certamente di atti sessuali con minorenne e, in seconda ipotesi, possibilmente di corruzione di minore. Si vedra'. Resta in ogni caso la configurazione di reato sessuale, stara' ai giudici poi stabilire cosa applicare.

E' un delitto sessuale, ma non è violenza sessuale. Altrimenti la stessa previsione della norma non avrebbe avuto senso, non ci sarebbe stato alcun articolo 609-quater ma ci sarebbe stato un comma apposito nell' art 609 bis, tantomeno ci sarebbe stata la clausola di riserva "salvo quanto previsto dall' art 609bis".
Il fatto che la vittima sia di per sè incapace di valutare correttamente è un qualcosa che non riguarda di per sè la condotta del colpevole, che sfocia nella violenza sessuale ( ancora, 609bis) tutte le volte che lui se ne approfitti. In caso lui non se ne approfitti c'è l'apposito 609quater
Scusami, ma la lettera degli articoli è abbastanza precisa, secondo me.

Maharet
25-05-2009, 15.30.02
E' un delitto sessuale, ma non è violenza sessuale. Altrimenti la stessa previsione della norma non avrebbe avuto senso, non ci sarebbe stato alcun articolo 609-quater ma ci sarebbe stato un comma apposito nell' art 609 bis, tantomeno ci sarebbe stata la clausola di riserva "salvo quanto previsto dall' art 609bis".
Il fatto che la vittima sia di per sè incapace di valutare correttamente è un qualcosa che non riguarda di per sè la condotta del colpevole, che sfocia nella violenza sessuale ( ancora, 609bis) tutte le volte che lui se ne approfitti. In caso lui non se ne approfitti c'è l'apposito 609quater
Scusami, ma la lettera degli articoli è abbastanza precisa, secondo me.

No, non sono in accordo. Il quater racchiude tutte le circostanze di sesso con minori, prevedendo quali siano le circostanze nelle quali fare riferimento al bis (quindi violenza sessuale), o a non punibilita'. Il caso in questione rientra fra quelli afferenti al bis. E si, la normativa e' abbastanza precisa, infatti :)

P.S.: un delitto sessuale implica che ci sia una vittima, quindi esula da tutti i legittimi rapporti consenzienti. Ricade dunque nella legislazione relativa alle violenze sessuali. La' dove non sia delitto non c'e' punibilita' :)

Onim4ru
25-05-2009, 15.31.13
articoli o meno cmq mi pare evidente che la violenza non c'è stata.. ^^;;

Maharet
25-05-2009, 15.35.34
articoli o meno cmq mi pare evidente che la violenza non c'è stata.. ^^;;

Pare evidente a TE. A me pare evidente il contrario. Fortuna che ci sara' un'istruttoria.

sara_bleeckerst
25-05-2009, 15.56.29
scusa maharet, quindi tu stai dicendo che una persona di 33 anni che violenta una ragazzina è punibile secondo la stessa legge, articolo, comma bis etc, dello stesso che fa sesso con una ragazzina di pari età, ma consenziente?
a me sembra che le conseguenze psicologiche siano decisamente più drammatiche nel primo caso, ergo meriterebbe una punizione maggiore, fermo restando un capo d'accusa pesante in entrambi i casi.

Onim4ru
25-05-2009, 16.02.41
Pare evidente a TE. A me pare evidente il contrario. Fortuna che ci sara' un'istruttoria.

non riesco proprio a capire dove sia stata usata violenza in questo caso..

Ovviamente escludendo i media ed i cani rabbiosi che farebbero qualunque cosa pur di sfogare le proprie repressioni puntando il dito verso qualunque cosa li possa in qualche modo far sentire "migliori" :asd:

..si leggono certi commenti su youtube O_O

Maharet
25-05-2009, 16.07.06
scusa maharet, quindi tu stai dicendo che una persona di 33 anni che violenta una ragazzina è punibile secondo la stessa legge, articolo, comma bis etc, dello stesso che fa sesso con una ragazzina di pari età, ma consenziente?
a me sembra che le conseguenze psicologiche siano decisamente più drammatiche nel primo caso, ergo meriterebbe una punizione maggiore, fermo restando un capo d'accusa pesante in entrambi i casi.

No, li' ci sono le aggravanti, appunto.


Comunque puoi leggerlo qui: http://studiocelentano.it/codici/cp/codicepenale002a.htm

Ape_Africanizzata
25-05-2009, 16.16.06
No, non sono in accordo. Il quater racchiude tutte le circostanze di sesso con minori, prevedendo quali siano le circostanze nelle quali fare riferimento al bis (quindi violenza sessuale), o a non punibilita'. E io cosa sto dicendo scusami? Sesso con minori: si applica l'articolo 609quater tutte le volte in cui non ci siano le modalità di condotta tipiche della violenza sessuale. In questo caso si applica l' art 609bis. L'articolo 609 quater punisce la violenza sessuale? No, punisce esclusivamente il fatto di aver avuto un rapporto consenziente: è una norma volta a regolare un costume sessuale, non mira a salvaguardare la persona da una violenza sessuale: semplicemente perchè non ne parla mai di violenza sessuale, e quando lo fa rimanda ad un articolo sostanzialmente diverso.

Il caso in questione rientra fra quelli afferenti al bis. E si, la normativa e' abbastanza precisa, infatti :)
Non credo, da quello che è emerso finora. Certo, si potrebbe dimostrare che Billy Ballo ha abusato delle condizioni di inferiorità fisica e psichica della 13enne, ammesso che in quest'ultimo termine sia compreso il fatto di avere meno di 14 anni. Poi bisogna vedere anche cosa vuol dire il termine "abuso"...certo che il fatto che la ragazza fosse consenziente pesa come un macigno nella ricostruzione degli eventi.


P.S.: un delitto sessuale implica che ci sia una vittima, quindi esula da tutti i legittimi rapporti consenzienti. Ricade dunque nella legislazione relativa alle violenze sessuali. La' dove non sia delitto non c'e' punibilita' :)

A meno che non si tratti di ipotesi di responsabilità oggettiva,incompatibile con diversi principi del diritto penale, di cui l' art 609quater è uno degli ultimi esponenti, per fortuna.

Maharet
25-05-2009, 16.29.06
E io cosa sto dicendo scusami? Sesso con minori: si applica l'articolo 609quater tutte le volte in cui non ci siano le modalità di condotta tipiche della violenza sessuale. In questo caso si applica l' art 609bis. L'articolo 609 quater punisce la violenza sessuale? No, punisce esclusivamente il fatto di aver avuto un rapporto consenziente: è una norma volta a regolare un costume sessuale, non mira a salvaguardare la persona da una violenza sessuale: semplicemente perchè non ne parla mai di violenza sessuale, e quando lo fa rimanda ad un articolo sostanzialmente diverso.

None :D Non stai dicendo quello che dico io, ma il contrario :D La tua e' un'interpretazione che per altro trovo scorretta. Il quater serve a discriminare quali siano i casi non specificati nel bis in cui si debba agire come bis, appunto, quindi violenza sessuale. Come ter in cui ci sia il bis PIU' le aggravanti. O non si debba procedere affatto. Mi spieghi in che altro modo abbia senso applicare la STESSA PENA dell'articolo per "violenza sessuale" se non la si considera tale? Non e' assolutamente "costume sessuale" questa e' una tua libera interpretazione che non trova corrispondenza nel diritto. E dalla quale io personalmente discordo.


Non credo, da quello che è emerso finora. Certo, si potrebbe dimostrare che Billy Ballo ha abusato delle condizioni di inferiorità fisica e psichica della 13enne, ammesso che in quest'ultimo termine sia compreso il fatto di avere meno di 14 anni. Poi bisogna vedere anche cosa vuol dire il termine "abuso"...certo che il fatto che la ragazza fosse consenziente pesa come un macigno nella ricostruzione degli eventi.

Non c'e' bisogno che tu creda. Va d'ufficio :) Differentemente dal bis semplice, dove non si puo' procedere d'ufficio ma SOLO per querela di parte. Il che significa che nel momento in cui il fatto diviene noto automaticamente si procede, non c'e' nulla da dimostrare una volta accertato il fatto. L'unica cosa di cui trattare sono attenuanti o aggravanti.


A meno che non si tratti di ipotesi di responsabilità oggettiva,incompatibile con diversi principi del diritto penale, di cui l' art 609quater è uno degli ultimi esponenti, per fortuna.

Come sopra. Ovvio poi che sulla posizione interpretativa siamo completamente discordi, sulla mera applicazione degli articoli di legge invece il discorso e' diverso: se una persona di piu' di tre anni maggiore di una tredicenne fa sesso con lei, seppure lei consenziente, si tratta di violenza sessuale. Perche' a tredici anni si e' giuridicamente considerati in incapacita' assoluta. un minore infraquattordicenne non è considerato capace di intendere e volere questo vale sia per l'esercizio dei diritti sia per le scelte "esistenziali" laddove queste attengano a valori primari.
L'essere consenziente della minore NON genera attenuanti. De facto, non per interpretazione. Semmai la pena sarà un po' piu' bassa rispetto all'ipotesi di mancanza di consenso. Possiamo disquisire fino all'infinito sull'essere o meno d'accordo su questo punto, ma resta un fatto.

Aggiungo: l'art 609 quater ti punisce anche se c'è il consenso del minore all'atto sessuale sulla costatazione che il consenso del minore non è equiparabile al consenso dato da una persona adulta perchè è un consenso dato da un soggetto incapace. Tant'e' che questo viene confermato dal fatto che ti punisca anche se non c'e' volonta' di querela da parte della vittima, perche' va d'ufficio, diversamente dal bis che presume che ci debba essere capacita' di discernimento sull'aver subito o meno violenza. Il discorso è che la nroma non mira a tutelare il costume mira a tutelare in modo piu' forte soggetti più vulnerabili il cui consenso può essere ottenuto o estorto facilmente. poi latu sensu regola anche il costume sessuale, ma in via del tutto secondaria e strumentale alla tutela del soggetto debole di una relazione affettiva.

Onim4ru
25-05-2009, 16.32.07
dai che sono vicino ai 5000!! :asd:

ginkobilobav2
25-05-2009, 16.46.52
di dettaglio c'e' appunto quanto scritto sopra che si appella alla coscienza critica, una differenza che non deve avere per forza un'attenuante come risultato ma che va considerata. Quando si considera l'emancipazione di un essere umano va sempre considerata la sua capacità decisionale, anche a 3 anni, giusto per evitare negazioni e assoluti che in questo caso potrebbero anche "combaciare" ma che in molti altri casi portano danni esagerati.
Il solo rapportarsi dei due sarebbe stato uguale? simile? sarebbe ugualmente influente?
Quanto conta la volonta di una ragazzina? Assolutamente nulla?
In questo caso magari no, ma in altri casi?

Assolutizzando un minore che testimonia senza prove tangibili o testimoni della cattiva condotta dei suoi genitori sarebbe sempre e comunque inattendibile.

Cosi per fare un esempio.

L'antifascismo non è solo una banderuola da contrapporre agli assolutismi di sinistra e destra, è una regola sociale, è una fatica quotidiana, è ragionamento, è liberale e sociale al contempo. E' dolore. E' sapere che valutare può fare male nel personale ma è socialmente utile. E' la questione più difficile che possa immaginare. Come il giusto processo a chi ti ammazza mamma, figlio o coniuge. Va applicato proprio quando ci tocca. Quando sappiamo che lo stesso reato fa parte di tutti noi e chi lo nega rappresenta l'autentico pericolo perchè è in grado di negare anche altro allo stesso modo. Appena si sentirà toccato in modo analogo.
Le attenuanti sono l'accesso a internet a cazzo, il mancato controllo pro tempore dei genitori, il caso e quant'altro.
Poi forse conoscendo billy ballo e vedendolo mentre sghignazza malevolo nell'atto di tendere trappole sessuali di facile riuscita a minorenni può anche sfociare nella lapidazione culturale o fisica. Dopo. Presumerlo è frutto di passioni personali.

Maharet
25-05-2009, 16.59.40
Ginko, come principio sono in accordo. Quanto sopra discusso e' sotto il profilo giuridico. Profilo che pero' deve essere considerato tutelativo di una casistica di maggioranza e che poi deve giustamente essere vagliato caso per caso in sede processuale, dove la vicenda diverra' singolare, e non massificatrice. Per questo separo la mia personale opinione sull'accaduto, basata su unicamente due dati (13 e 30+), che si e' formata in maniera piuttosto precisa nella mia mente ma che esula dalla conoscenza di tutti i dettagli del caso specifico che non sono di nostra conoscenza.
Per rispondere alla tua domanda bisognerebbe appunto andare a valutare caso per caso, per poter sapere se "in altri casi sarebbe uguale". In ogni caso giuridicamente la volonta' della ragazzina non conta, no. In nessun caso. Umanamente il discorso assume valori e controvalori che non possono non fare afferenza alla morale ed alle conoscenze/esperienze individuali prima che sociali. Resta un problema di maturazione psicologica e della coscienza che pongono un divario davvero troppo marcato fra i due partecipanti alla consumazione dell'atto. Uno squilibrio in cui e' necessario tutelare, appunto, la parte piu' vulnerabile, sia secondo legge che secondo mia personalissima opinione.

Edit: non credo sia un discorso fascista o antifascista, francamente, penso che non si possa appiccicare alcuna bandiera di alcun colore in un discorso su questo tema. Lo trovo francamente forzato e un filino fuori luogo.

Ape_Africanizzata
25-05-2009, 17.35.52
None :D Non stai dicendo quello che dico io, ma il contrario :D La tua e' un'interpretazione che per altro trovo scorretta. Il quater serve a discriminare quali siano i casi non specificati nel bis in cui si debba agire come bis, appunto, quindi violenza sessuale. Come ter in cui ci sia il bis PIU' le aggravanti. O non si debba procedere affatto.Secondo me non serve a discriminare casi non specificati:i casi sono diversi perchè alcuni requisiti della fattispecie sono diversi. Nell' art 609bis c'è una modalità di condotta che non è richiamata nell' art 609quater. Il caso non specificato dall' art 609bis ( violenza sessuale con minore di 14 anni) viene prevista come aggravante al 609ter. L'unica cosa che rimane uguale è la pena: ma da questo non puoi ricavare che siano entrambi reati di violenza sessuale, se sono sintatticamente diversi.Infatti si procedera diversamente nell' art 609quater rispetto al 609bis ( e non, come dici tu, che si agirà come violenza sessuale) perchè dovrà essere accertato che la condotta si sia concretizzata in violenza, minaccia o abuso per essere incriminati di violenza sessuale aggravata. Diversamente, si verrà incriminati solo di "atti sessuali con minore di anni 14"

Mi spieghi in che altro modo abbia senso applicare la STESSA PENA dell'articolo per "violenza sessuale" se non la si considera tale? Non e' assolutamente "costume sessuale" questa e' una tua libera interpretazione che non trova corrispondenza nel diritto. E dalla quale io personalmente discordo. Il senso sfugge anche a me, ma il legislatore italiano fa un sacco di cazzate a riguardo: è comunque possibile che abbia voluto imprimere una sanzione fortemente repressiva per orientare certi comportamenti. Quanto al fatto che debba essere tutelato il costume sessuale è certamente una mia interpretazione; può essere sbagliata nel senso che la norma non intende proteggere un costume sessuale, ma intende proteggere una età in cui la consapevolezza della propria sessualità è diversa e meno matura rispetto alla maggiore età. Il che è secondo me una tutela completamente diversa rispetto all' art 609bis, dove l'oggetto della protezione è semplicemente il rapporto sessuale, che non deve svolgersi secondo le modalità tipiche dell' art 609bis ( minaccia, violenza, abuso). Quello che si vuole permettere, dunque, è che due persone possano avere un rapporto sessuale regolato da tutte le comuni norme comportamentali, e non viziato da comportamenti di prevaricazione di un soggetto verso un altro.
Nell' articolo 609quater, invece la condizione di illiceità non è ravvisabile in alcuna modalità di condotta, ma nel semplice fatto di avere un rapporto sessuale. Tanto che l'articolo si riferisce, appunto, ad "atti sessuali", non a violenza sessuale.A meno che non si presuma che negli atti sessuali con minori di 14anni ci sia di per sè una componente prevaricatoria: ma allora ci troveremo di fronte ad un contrasto tra norme, perchè in questo caso si applicherebbe l'art 609bis,2 n 1) aggravato dall' art 609ter.

Non c'e' bisogno che tu creda. Va d'ufficio :) Differentemente dal bis semplice, dove non si puo' procedere d'ufficio ma SOLO per querela di parte. Il che significa che nel momento in cui il fatto diviene noto automaticamente si procede, non c'e' nulla da dimostrare una volta accertato il fatto. L'unica cosa di cui trattare sono attenuanti o aggravanti.
Scusami, e l'accertamento del fatto non ti sembra una cosa importante. Se verrà dimostrato che Billy Ballo avrà approfittato della ragazzina nelle modalità descritte dall' articolo 609bis verrà imputato di violenza sessuale, altrimenti non sarà imputabile per quel reato ma semplicemente per atti sessuali. Tra fare la figura del coglione e la figura del mostro malato secondo me ce ne passa.






Aggiungo: l'art 609 quater ti punisce anche se c'è il consenso del minore all'atto sessuale sulla costatazione che il consenso del minore non è equiparabile al consenso dato da una persona adulta perchè è un consenso dato da un soggetto incapace. Tant'e' che questo viene confermato dal fatto che ti punisca anche se non c'e' volonta' di querela da parte della vittima, perche' va d'ufficio, diversamente dal bis che presume che ci debba essere capacita' di discernimento sull'aver subito o meno violenza. Il discorso è che la nroma non mira a tutelare il costume mira a tutelare in modo piu' forte soggetti più vulnerabili il cui consenso può essere ottenuto o estorto facilmente. poi latu sensu regola anche il costume sessuale, ma in via del tutto secondaria e strumentale alla tutela del soggetto debole di una relazione affettiva.

ecco, questo si ricollega di più a quanto scrivo un paio di quote più sopra. Il problema è che secondo me è sbagliato parlare di violenza sessuale nei confronti di un soggetto che è si giuridicamente incapace ma che di certo può essere capace di intender e di volere ( so benissimo che la norma dice il contrario: ma è un criterio che si presta a moltissime intepretazioni). Non so, è come se volessi affermare che siccome il minore non è in grado di capire cosa sta facendo allora qualunque atto sessuale intrattenuto nei suoi confronti da un maggiorenne è ipso facto una violenza sessuale. Secondo me non è così, può semmai essere una delle tantissime sfumature da cogliere caso per caso

ginkobilobav2
25-05-2009, 19.50.53
quindi non conta nemmeno nell'esempio da me portato che condurrebbe a proteggere la parte più forte.
Il discorso giuridico è un discorso di derivazione sociale e comprende la coscienza critica nel momento in cui si affida a un giudice e non ad un volume di legge.
La casistica di maggioranza dice che giovani si sottopongono ad un processo identitario di cannibalizzazione sessuale da parte di gruppi di coetanei nello stesso modo in cui si sottopongono alle attenzioni di una figura paternale distorta. E' lo stesso identico meccanismo che coinvolge tanto l'uomo quanto la vittima.
E' evidente che è necessario un approccio che consideri appunto la posizione della vittima e non l'atto in se che viene perpetrato nello stesso modo anche tra vent'enni e tredicenni e che viene considerato differente solo per la differenza di età che in questo caso è ininfluente. Uno è un adulto uno un minorenne. L'adulto è frutto di una maturazione di deviazioni che possono non essere state considerate quando billy aveva 13 anni.




Ginko, come principio sono in accordo. Quanto sopra discusso e' sotto il profilo giuridico. Profilo che pero' deve essere considerato tutelativo di una casistica di maggioranza e che poi deve giustamente essere vagliato caso per caso in sede processuale, dove la vicenda diverra' singolare, e non massificatrice. Per questo separo la mia personale opinione sull'accaduto, basata su unicamente due dati (13 e 30+), che si e' formata in maniera piuttosto precisa nella mia mente ma che esula dalla conoscenza di tutti i dettagli del caso specifico che non sono di nostra conoscenza.
Per rispondere alla tua domanda bisognerebbe appunto andare a valutare caso per caso, per poter sapere se "in altri casi sarebbe uguale". In ogni caso giuridicamente la volonta' della ragazzina non conta, no. In nessun caso. Umanamente il discorso assume valori e controvalori che non possono non fare afferenza alla morale ed alle conoscenze/esperienze individuali prima che sociali. Resta un problema di maturazione psicologica e della coscienza che pongono un divario davvero troppo marcato fra i due partecipanti alla consumazione dell'atto. Uno squilibrio in cui e' necessario tutelare, appunto, la parte piu' vulnerabile, sia secondo legge che secondo mia personalissima opinione.

Edit: non credo sia un discorso fascista o antifascista, francamente, penso che non si possa appiccicare alcuna bandiera di alcun colore in un discorso su questo tema. Lo trovo francamente forzato e un filino fuori luogo.

[P]erfo
26-05-2009, 17.02.32
Io non ho capito perché alcuni confondano lo stupro con un rapporto sessuale consenziente...

(leggendo vari commenti qui dentro)

hamlin83
26-05-2009, 17.06.29
erfo;6698750']Io non ho capito perché alcuni confondano lo stupro con un rapporto sessuale consenziente...

(leggendo vari commenti qui dentro)

anche tu c'hai ragione ma la cosa va contestualizzata: a 13 anni non esiste che sei consenziente a trombare con uno di 33, non sei abbastanza matura per prendere una decisione di questo genere....ergo il 33enne deviato e pedofilo va GIUSTAMENTE nelle grane

M@TTE
26-05-2009, 17.13.31
erfo;6698750']Io non ho capito perché alcuni confondano lo stupro con un rapporto sessuale consenziente...

(leggendo vari commenti qui dentro)

La ragazza sarà stata anche consenziente, ma ha 13 anni...Basta l'età di lei a spiegare tutto,non c'è bisogno di capire nient'altro.

[P]erfo
26-05-2009, 17.21.00
anche tu c'hai ragione ma la cosa va contestualizzata: a 13 anni non esiste che sei consenziente a trombare con uno di 33, non sei abbastanza matura per prendere una decisione di questo genere....ergo il 33enne deviato e pedofilo va GIUSTAMENTE nelle grane

Si Si, ma ovvio che qualche sorta di pena debba essere applicata all'adulto nel caso di billyballo. Ma che non si parli di violenza sessuale o stupro quando non c'è. Perché secondo me, coinvolgere emotivamente una ragazzetta già fisicamente e sessualmente sviluppata, e di comune accordo fare sesso, è ben diverso da uno stuprare con violenza una che non lo voglia, con susseguenti lacerazioni e fisiche e psicologiche. Insomma, non sappiamo i dettagli di questo caso in particolare, ma mi piace ogni tanto pensare possa esserci stato un innamoramento "anomalo" piuttosto che un'interesse perverso da parte dell'una e dell'altro. Non escluderei questo insomma... poi sarà tutto da vedere, e ovviamente ribadisco che una pena va sicuramente applicata all'adulto, quanto o meno grave lo stabilirà chi di dovere.

funazza
26-05-2009, 17.23.02
erfo;6698869']Perché secondo me, coinvolgere emotivamente una ragazzetta già fisicamente e sessualmente sviluppata

tu sei sicuro di essere sessualmente sviluppato?

hamlin83
26-05-2009, 19.10.45
erfo;6698869']Si Si, ma ovvio che qualche sorta di pena debba essere applicata all'adulto nel caso di billyballo. Ma che non si parli di violenza sessuale o stupro quando non c'è. Perché secondo me, coinvolgere emotivamente una ragazzetta già fisicamente e sessualmente sviluppata, e di comune accordo fare sesso, è ben diverso da uno stuprare con violenza una che non lo voglia, con susseguenti lacerazioni e fisiche e psicologiche. Insomma, non sappiamo i dettagli di questo caso in particolare, ma mi piace ogni tanto pensare possa esserci stato un innamoramento "anomalo" piuttosto che un'interesse perverso da parte dell'una e dell'altro. Non escluderei questo insomma... poi sarà tutto da vedere, e ovviamente ribadisco che una pena va sicuramente applicata all'adulto, quanto o meno grave lo stabilirà chi di dovere.

bè certo la pena da infliggere dovrà essere più leggera perchè (a quanto pare) non cè stata violenza

però questo mi sa tanto di raggiro, una ragazzina di 13 anni è facilmente manipolabile, basta qualche regalino e scatta la trappola


tu sei sicuro di essere sessualmente sviluppato?

:asd:

IL Tiposgaffo
26-05-2009, 23.04.26
Un paio di quesiti prima di esprimere la mia opinione.

2 esempi:

un uomo 33/34enne che "se la fa con una 15/16enne e un 25/26enne che "se la fa" con una 12enne

che ne pensate di questi 2 uomini e di queste 2 ragazzine? e come sarebbe giusto comportarsi, secondo voi, nei loro riguardi?

DIAZE
26-05-2009, 23.06.32
A 16 anni è sesso consenziente punto

IL Tiposgaffo
26-05-2009, 23.15.25
A 16 anni è sesso consenziente punto

no vabbe, legalemnte si, lo so, stavo parlando piu che altro dal punto di vista morale, di cosa ne pensano gli altri utenti e non parlavo esplicitamente ed esclusivamente di sesso, ma proprio di relazione o frequentazione

Salvo_88
26-05-2009, 23.19.25
no vabbe, legalemnte si, lo so, stavo parlando piu che altro dal punto di vista morale, di cosa ne pensano gli altri utenti e non parlavo esplicitamente ed esclusivamente di sesso, ma proprio di relazione o frequentazione

Io personalmente sono contro ogni moralismo...se nn si viola la legge nn ho niente da dire...

Blasor
27-05-2009, 01.05.22
Ci avrei visto molto di più Nick Maiale

http://img130.imageshack.us/img130/5033/35lc0.png

:asd:

angelheart
27-05-2009, 12.10.58
L'unica cosa che mi stupisce di sta storia è come lei abbia fatto a trombare consenzientemente con quel coso.

Matt
28-05-2009, 22.15.55
Ripropongo qui il mio punto di vista come ho già fatto in altri forum.

Dal punto di vista prettamente legale è indubbio che Alessio Saro sia in torto.

Dal punto di vista umano non lo equiparerò MAI ad uno stupratore et similia, ma semplicemente ad un deficiente che non ha capito quali sono i limiti. Poteva trovarne una più grande di pochi anni -e altrettanto troietta- e nessuno stava qui a fare il moralizzatore di turno, ha voluto puntare troppo in basso è giustamente ne pagherà le conseguenze.

Rimarrà comunque uno dei miei attori preferiti <3

Matt
28-05-2009, 22.27.03
Io proporrei il carcere per Gigi D'Alessio per violenza sessuale aggravata su una ritardata mentale.

Qualcuno approva la proposta? :asd:


L'unica cosa che mi stupisce di sta storia è come lei abbia fatto a trombare consenzientemente con quel coso.

Lui non è un uomo brutto, e credo che gli ormoni hanno fatto il resto.

gaz_berserk.
29-05-2009, 00.20.02
Io proporrei il carcere per Gigi D'Alessio per violenza sessuale aggravata su una ritardata mentale.

Qualcuno approva la proposta? :asd:


:teach: approvata :asd: