PDA

Visualizza versione completa : [FILOSOFIA] Cos'è per voi l'infinito?



DeepPurple
03-10-2001, 21.06.00
La domanda ke rivolgo a tutti voi è
"Cos'è per voi l'infinito?"
ovvero...
cosa ci fa pensare ke sia infinito? cosa c'è dentro? lo spazio e il tempo ci sono nell'"infinito"?

Darò la mia opinione cn l'evolversi del post ;) (sperando ke evolva... :rolleyes: )

DeepPurple
03-10-2001, 21.09.00
Ah...dimenticavo...questo sarà l'inizio della mia serie filosofica...ke a me piase tanto :)

crash5wv297
03-10-2001, 21.10.00
Una cosa infinita??? :rolleyes:

@KASSYOPEA@
03-10-2001, 21.17.00
infinito è il sentimento ke mi lega alla persona +importante della mia vita Domenico (il mio ragazzo) :)

The El-DoX
04-10-2001, 00.20.00
l'infinito è un concetto troppo grosso per le nostre pikkole menti. solo a pensarci nn sai kosa pensare.

doca
04-10-2001, 00.47.00
Sempre caro mi fu questo ermo colle
E siepe, che da tanta parte
Dell'ultimo orizzonte il guardo esclude.
Ma sedendo e mirando, interminati
Spazi di là da quella, e sovrumani
Silenzi, e profondissima quiete;
lo nel pensier mi fingo; ove per poco
Il cor non si spaura.
E come il vento
Odo stormir tra queste piante,Io quello
Infinito silenzio a questa voce
Vo comparando e mi sovvien l'eterno,
E le morte stagioni, e la presente
E viva, e il suon di lei. Così tra questa
Immensità s'annega il pensier mio
E il naufragar m'è dolce in questo mare.

Penso che questa poesia esprima il "senso" dell'infinito.

Bubusettete
04-10-2001, 01.32.00
Mmm..bellissimo tema...
Dunque io credo che cmq..esistendo un finito esista anche un infinito..Esiste e di conseguenza noi ci dovremmo considerare una proiezione di questo infinito. Adesso ognuno potra' giustamente trovare in questo infinito un Dio..altri potranno non crederci..altri potranno negarne l'esistenza ...altri potranno cercare di qualificare il nostro ruolo..in quanto proiezioni..Cmq la nostra realta' non è qualcosa di immutabile e percio' siamo noi uomini che alla fine la costruiamo ..
L'infinito in fondo rappresenta l'assoluto..per alcuni il divino...Vuol dire superare le nostre barriere e i nostri limiti..anche i nostri pudori..le nostre paure..andare oltre...credo che il vecchio leopard abbia ben rappresentato la sete terrena di assoluto..che si puo' reincarnare volta per volta nei piu' disparati pensieri..come chi voleva andare oltre..e superare...relativamente spazio e tempo...tutto in fondo e' sete...di infinito no? Anche l'amare qualcuno...

Bubusettete
04-10-2001, 01.33.00
Originariamente postato da DeepPurple:
<STRONG>Ah...dimenticavo...questo sarà l'inizio della mia serie filosofica...ke a me piase tanto :)</STRONG>

Bella idea deeppurple :D
io ci sto ;)

Zeus
04-10-2001, 02.03.00
Originariamente postato da Bubusettete:
<STRONG>[...]..per alcuni il divino...[...]</STRONG>

Un divino? Eccomi... :D

A parte gli scherzi... che definizione si può dare di inifito? Non la si può dare secondo me... la si può ricercare, quando si pensa di trovare una soluzione si scopre che in realtà si è ben lontani; insomma si è allo stesso tempo così vicini e così lontani (mhhhh frase che mi è ricorrente in questi giorni.... significherà qualcosa? Bah... :(). È un po' come il cane che rincorre la sua coda, non ce la farà mai, è un po' come fraporsi tra due specchi... l'immagine verrà riflessa all'inifito (credo... ok scusate per gli esempi stupidi). È un circolo vizioso se lo si sa allo stesso tempo non si sa. Certo si può provare ad esempio qualcosa di infinito che si speri o no finisca presto; si ha ad esempio la sensazione di dolore infinito, dove tutti quanti sperano di uscire da questa fase... la quale la si può definire come antitesi di qualcosa di bello e che si crede infinito come ad esempio l'amore ( :(). Eggià perchè pur essendo qualcosa di irrazionale, il concetto di infinito rapportato su scala terrena non resta inifito. Tutto può finire, che lo si vuole o no. Spesso dal bene infinito si casca al male infinito... e questo si che fa male non è qualcosa di reale, ci si sta male veramente (provare per credere), per evitare questo basta cercare di non "volare" troppo perchè se se ad esempio qualcosa di bello infinito può far apparire la realtà diversa da come è realmente. E quando qualcuno ce lo fa notare è bene avere le "cinture di sicurezza ben allacciate" perchè si può sprofondare in un attimo, e da un una senzasione di bene ci vuole pochissimo a passare in una situazionedi male... e poi ci vuole un Reynold Messner per riportarvi su, perchè più è facile salire verso bene, più è difficile risalire verso l'alto...

Ora vi chiederete che cosa ho scritto, be nn lo so neanche io. Non ho voglia di rileggere tutto, quindi scusate se c'è qualcosa di incomprensibile (qualcosa ci sarà sicuramente), guardate che ora è e capirete. Tra poco me ne vado a letto. Sappiate solo che ho collegato cuore e cervello.

:(

Patcha
04-10-2001, 11.17.00
Infinito (al negativo) è la mia voglia di seguire i tuoi topic Filosofici... nonostante abbia tante cose da dire... se ho da scegliere tra sprecare il tempo a postare ca$$ate o concetti Filosofici... indovina te cosa scelgo! http://digilander.iol.it/merlozzo/smile/evil.gif


PS: Cacchio! A volte sono davvero profondo! http://digilander.iol.it/merlozzo/smile/angelic.gif http://digilander.iol.it/merlozzo/smile/evil.gif

PPS: Per queste cose magari ne riparliamo a Novembre inoltrato... ;) :p

Sparpa
04-10-2001, 13.03.00
Originariamente postato da Patcha:
<STRONG>Infinito (al negativo) è la mia voglia di seguire i tuoi topic Filosofici... nonostante abbia tante cose da dire... se ho da scegliere tra sprecare il tempo a postare ca$$ate o concetti Filosofici... indovina te cosa scelgo! http://digilander.iol.it/merlozzo/smile/evil.gif


PS: Cacchio! A volte sono davvero profondo! http://digilander.iol.it/merlozzo/smile/angelic.gif http://digilander.iol.it/merlozzo/smile/evil.gif

PPS: Per queste cose magari ne riparliamo a Novembre inoltrato... ;) :p</STRONG>

non vorrei sbagliarmi, ma da quando sono qui mi pare di aver visto un paio di post seri da parte di Patcha...direi che è un buon bottino... :rolleyes:

Sparpa
04-10-2001, 13.12.00
dico anche io la mia...
Infinito? Come posso descrivere qualcosa in cui è così facile perdersi e che non ha confini?
Bubu dice che l'infinito è L'assoluto. Dipende dai punti di vista, perchè assoluto non può essere in quanto sempre indefinito. E questo per rimanere nella sua concezione più materialistica.
Irrazionalmente l'infinito è fascino puro, appassionante perchè la sua concezione sfugge sempre qualsiasi logica.
Immaginate lo stesso universo. Vi siete mai domandati cosa c'è oltre?
Immaginate di dividere qualcosa in pezzi sempre più piccoli. Per la nostra esigenza di razionalità, e per ovvie ragioni pratiche, esiste un limite. Ma di fatto se volessi dividere qualcosa, ogni pezzo ottenuto sarebbe a sua volta ancora divisibile in altre parti, e così via.
Non possiamo concepire qualcosa a cui non ci è concesso arrivare, sempre per ovvi motivi pratici.

Mina
04-10-2001, 13.29.00
un poco ho capito cosa volete dire,ma non riesco a spiegare ben con quel poco di italiano che mi ritrovo.
ok,prova:
per me l´infinito e´ guardare di notte le stelle che brillano nello spazio profondo,ed accorgermi che io sono un puntino qui su terra.
quando mi alzo la notte a coprire i miei figli e perdermi in un´infinito minuto nel loro sorriso dormente.
guardare il mare che confina col cielo a formare un´infinito orizzonte(questo solo in vacanza che qui il mare lo vedo col binocolo) :D :p
se mi trovassi nello spazio vorrei essere una stella per esser parte dell´infinito.
suona un poco da matti :rolleyes: :eek:
panakita

Brogitzu
04-10-2001, 14.00.00
Non riesco a capire perchè tanta gente ancora non capisce.

E' vero che ora come ora non abbiamo i concetti per spiegare l'infinito ma questo non vuol mica dire che non ce li avremo mai.
Nel 500 tantissime cose per noi ora oviie erano considerate fuori dalla comprensione umana.

E' vero..il nostro cervello ha dei limiti...ma voi li sapete disegnare?
O sono limiti che si superano un po alla volta?No conosciamo niente(o quasi) della nostra stessa natura però insistiamo a darci dei limiti...limitato (e stupido) come pensiero no?

Non nego che a pensare all'infinito oggi come oggi si tira matto, perchè non riusciamo a comprendere la vera natura di questa 'cosa'.
Vi ricordo però che il termine infinito si può applicare sia alla distanza tra due punti, che ad una circonferenza ,che all'universo ecc...ecc...
Forse non riusciamo a spiegarlo perchè non ne comprendiamo l'esatta definizione?O attribuiamo ad esso tutte le cose che non capiamo?

Patcha
04-10-2001, 14.09.00
Originariamente postato da Brogitzu:
<STRONG>
E' vero..il nostro cervello ha dei limiti...ma voi li sapete disegnare?
</STRONG>

Scusa... ma se sono limiti del cervello come cavolo li disegni? http://digilander.iol.it/merlozzo/smile/doubt.gif Non puoi neanche immaginarli... figurati disegnarli! ;)

Brogitzu
04-10-2001, 14.31.00
APPUNTO!!! :D :D :D :D
Quindi non facciamolo ;)

mincia
04-10-2001, 17.06.00
Fissate un punto intorno a voi, un oggetto.
L'infinito è quello che sta intorno a quell'oggetto.

Mi spiego meglio

Prendi un pallone, è uno spazio definito... occupa un volume, lo puoi misurare ecc..
ora immaginati uno spazio grandissimo... infinito che non ha volume perche' è troppo grande, che non lo puoi misurare... lo hai immaginato? Bene quello non è l'infinito, perche' se lo immagini lo definisci e quindi lo riduci.
:D
Ciauz

Patcha
04-10-2001, 17.25.00
Originariamente postato da mincia:
<STRONG>Prendi un pallone, è uno spazio definito... occupa un volume, lo puoi misurare ecc..
ora immaginati uno spazio grandissimo... infinito che non ha volume perche' è troppo grande, che non lo puoi misurare... lo hai immaginato? Bene quello non è l'infinito, perche' se lo immagini lo definisci e quindi lo riduci.
:D
Ciauz</STRONG>

Brogitzu, disegnalo! :D

DeepPurple
04-10-2001, 19.45.00
Ekko la mia opinione (ho una visione molto razionale delle cose):
Innanzitutto "infinito" nn vuol dire solo ke "nn finisce" ma anke "nn definito"...
L'infinito è il "kaos"...questo perkè nell'infinito nn esiste il "tempo"...ed il "tempo" da ordine...
Il "finito" è un sottoinsieme dell'"infinito"...è qlc ke si può misurare...ke ha dei limiti...ke nasce, cresce e muore...perkè appunto nel "finito" esiste il "tempo"...il quale ordina le cose e gli da una misura...
Perkè associamo ciò ke nn conosciamo all'infinito? Perkè nn è definito...e nel momento in qui definiamo una cosa...questa è "finita"...

Ora nn mi viene in mente altro :)

inglober
04-10-2001, 20.50.00
la poesia di Leopardi per me non descrive x nulla la mia idea di infinito
dà una sensazione di calma e tranquillità (anche tristezza, ma in modo abbastanza positivo), secondo me l'infinito come ha detto uno qui sopra è il chaos, nel senso che l'infinito è quello che ci sta intorno con le sue sfaccettature e i suoi cambiamenti, infinite sono le personalità e gli animi delle persone che conosciamo, che ogni giorno che passa ci offrono una nuova visione di quello che hanno dentro, infiniti siamo noi, con la nostra personalità
forse siamo noi che cambiamo e quello he ci sta intorno appare infinito perchè ci appare da punti di vista diversi in momenti diversi...
boh, come si fa a descrivere l'indescrivibile?

Steve
04-10-2001, 21.26.00
Uhmm...sinceramente nn ho molta voglia di parlare di Filosofia anche se devo dire che come prima impressione è stata positiva, anche se mi sono rotto le palle a studiare Parmenide: essere è, nn essere nn è e tutti quei discorsi del caxxo...almeno gli altri con la forza della logica tirano fuori un discorso "accettabile" ma sto qui...madonna mia quante cavolate che spara!!! :D :D
Cmq cercherò di sforzarmi....l'infinito...nn è facile da descrivere, anzi secondo me è indescrivibile, perchè un essere umano è in grado di descrivere qualcosa se i suoi sensi riescono a percepire quella cosa, e una volta percepita il cervello elabora le informazioni dandoci un riflesso mentale di quello che abbiamo osservato, in sostanza capiamo cos'è!!!
Però dato che l'infinito nn è misurabile ne percettibile dai sensi, nn possiamo capirlo e quindi nn possiamo descriverlo a qualcun'altro!!!
:D ;)

P.S. Ho superato me stesso!!! :p :cool:

Steve
04-10-2001, 21.28.00
Originariamente postato da doca:
Sempre caro mi fu questo ermo colle
E siepe, che da tanta parte
Dell'ultimo orizzonte il guardo esclude.
Ma sedendo e mirando, interminati
Spazi di là da quella, e sovrumani
Silenzi, e profondissima quiete;
lo nel pensier mi fingo; ove per poco
Il cor non si spaura.
E come il vento
Odo stormir tra queste piante,Io quello
Infinito silenzio a questa voce
Vo comparando e mi sovvien l'eterno,
E le morte stagioni, e la presente
E viva, e il suon di lei. Così tra questa
Immensità s'annega il pensier mio
E il naufragar m'è dolce in questo mare.

Penso che questa poesia esprima il "senso" dell'infinito.

!!!! :eek: :eek: :eek:
Mah!!! Dici????

:D :D :D

Steve
04-10-2001, 21.30.00
Originariamente postato da @KASSYOPEA@:
infinito è il sentimento ke mi lega alla persona +importante della mia vita Domenico (il mio ragazzo) :)

Plac! Plac! Plac!
:D :D :D ;)

Brogitzu
05-10-2001, 10.18.00
Ehi...guardate che io lo sto elaborando quel disegno dello spazio intorno al pallone...e ci riuscirò! Leggerte di me un giorno!Governerò il mondo! :D :D

DeepPurple
05-10-2001, 18.25.00
Originariamente postato da Brogitzu:
<STRONG>Ehi...guardate che io lo sto elaborando quel disegno dello spazio intorno al pallone...e ci riuscirò! Leggerte di me un giorno!Governerò il mondo! :D :D</STRONG>

Fammi sapere quando hai finito :D :D

Patcha
05-10-2001, 18.29.00
Originariamente postato da DeepPurple:
<STRONG>

Fammi sapere quando hai finito :D :D</STRONG>

Secondo me lo fa all'infinito! :D