PDA

Visualizza versione completa : Memento Sfuggit



Pave
20-08-2001, 19.47.00
ATTENZIONE!!!!! Questo topic è volto alla risoluzione dell'intero film. Consiglio a chiunque non abbia visto il film, di non inoltrarsi troppo, perchè è molto probabile che verranno rivelati particolari moooooooooooooolto rilevanti. Io vi ho avvisato: se proseguirete nel leggere, SARANNO SOLO CACCHI VOSTRI e avrete perso il gusto di vedere un film che merita ai livelli!!!!!!!!!!!!!!!!!!


Allora, prima o poi qualcuno doveva cedere (il titolo è scritto apposta: anche se non ho mai fatto latino...). Supponendo che chiunque risponderà a questo topic abbia già visto il film, ho intenzione di chiedervi che interpretazione avete dato al finale di questo film. Io e Bill ci siamo già scannati ai livelli (le nostre opinioni erano esattamente al contrario!!!!), ora voglio confrontare le vostre. Fatevi avanti... Dove ero rimasto?

pennylane
21-08-2001, 01.02.00
Ok!! Io il film l'ho visto e mi è anche piaciuto molto!!! Cosa intendi per "interpretazione finale"?
Comunque, la storia del tipo con la moglie diabetica che lui racconta durante tutto il film è la sua storia....quindi è lui che ha ucciso la moglie con l'iniezione di insulina!!! Quando si vede la scena della doccia, in cui la moglie viene aggradita e violentata, in realtà l'episodio è avvenuto ma la moglie non perde la vita in quella occasione mentre lui perde la memoria breve..... :confused:
Insomma non so se sono riuscita a spiegarmi!!! Ma tu quale interpretazione hai dato al finale?

Fabio
21-08-2001, 16.22.00
Beh, forse Pave ha capito male quello che intendevo dire. Del finale, c'è poco da interpretare e quello è chiaro e cristallino, visto che viene detto per filo e per segno ciò che il protagonista ha fatto.

L'obiezione che facevo io riguardava quello che per me è un gigantesco buco di trama. Ovvero di come lui faccia a ricordarsi la storiella di Sammy Jenkins, visto che ciò che è avvenuto (la morte della moglie) è avvenuto dopo l'incidente. Come fa a ricordarsi se non si è scritto la storiella?

Ciò non toglie che comunque si tratti di un gran film.

pennylane
21-08-2001, 16.46.00
Originariamente postato da Bill:
<STRONG>
L'obiezione che facevo io riguardava quello che per me è un gigantesco buco di trama. Ovvero di come lui faccia a ricordarsi la storiella di Sammy Jenkins, visto che ciò che è avvenuto (la morte della moglie) è avvenuto dopo l'incidente. Come fa a ricordarsi se non si è scritto la storiella?

Ciò non toglie che comunque si tratti di un gran film.</STRONG>

Hai ragione...ma in realtà te lo spiega il poliziotto che lui uccideva solo per il gusto di farlo...così per crearsi una sorta di interesse nella vita......lui sapeva benissimo che la moglie l'aveva uccisa lui!!!!
Tra l'altro gli mancava la memoria breve, non quella lunga!!!!
Così mi sembra di ricordare!!!! :rolleyes:

Pave
21-08-2001, 20.36.00
Quello che intendevo con "interpretazione finale" era il capire esattamente cosa aveva lui: il mio parere (già ampiamente discusso col caro Bill) era che lui non era affetto dalla famosa sindrome (talmente famosa che non me ne ricordo il nome :P:P) e che la storia di Sammy Jerkins era vera. Il fatto era che, dopo aver subito uno shock fortissimo, il caro Lenny fosse affetto più da una psicopatologia che lo portava a giustificare tutte le sue azioni con la perdita della memoria breve che dalla sindrome stessa. Il suo, quindi, era niente di più che un auto-convincimento. Perchè allora la frase finale: "Dove ero rimasto?" Una chiara strizzatina a quello che veramente lo affliggeva. O così almeno penso io...

pennylane
21-08-2001, 23.18.00
Appunto, la storia di Sammy era vera perchè era la sua storia...il poliziotto poi lo dice che lui (Lenny) si era auto convinto della morte della moglie ecc..., infatti il film alla fine lascia intendere che Lenny ricomincerà a cercare l'assassino della moglie!!!!
Comunque credo che, per quanto chiaro in un certo qual modo, i film di questo tipo (e ce ne sono pochi..nel senso che non mi ricordo di averne visti altri così spiazzanti) sono lasciati alla libera interpretazione.....