PDA

Visualizza versione completa : Consiglio "legale"? Residenza in abitazione non proprietaria in cui non pago affitto



Patcha
04-05-2009, 20.20.31
Ciao a tutti.
Volevo chiedere un consiglio, se qualcuno da queste parti ne capisce qualcosa...
Io abito a Milano con mia sorella ed il suo fidanzato, il quale è il proprietario dell'abitazione. Non pago alcun affitto (dividiamo solanto le spese).
Fin'ora ho dato sempre questo indirizzo come domicilio, mentre la residenza è addirittura in Puglia.

In passato ho adottato anche l'indirizzo di mio zio, sempre a Milano, ma ora mi verrebbe MOLTO più comodo poter far la residenza a questo indirizzo, ma non saprei come formalizzarla... intendo dire che immagino che l'erario si chiederà come mai non pago un affitto, visto che non c'è una parentela diretta.
Quindi vorrei sapere se ci sono dei "contratti" che formalizzino il fatto che un "estraneo" ti permette di vivere in casa sua senza pagare affitto ed al tempo stesso sia abbastanza valido da adottare tale indirizzo come residenza ufficiale.

Per la cronaca: sono a Milano per motivi di lavoro.

.nageki.
04-05-2009, 20.21.24
PATCHAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA AAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA ma allora ci sei ancora !!!!!!!!

Patcha
04-05-2009, 20.22.43
Sì, ma su Open-Space ci passo solo se ho la sensazione che potrebbe essermi strettamente utile. :P :D

Ma non mandarmi OT il topic! Mi serve!!! T_T

giogothico
04-05-2009, 20.24.27
Ma patcha non è quello a cui ero stato accostato? Piacere, in caso.

Doc Zeius
04-05-2009, 20.27.30
Ciao a tutti.
Volevo chiedere un consiglio, se qualcuno da queste parti ne capisce qualcosa...
Io abito a Milano con mia sorella ed il suo fidanzato, il quale è il proprietario dell'abitazione. Non pago alcun affitto (dividiamo solanto le spese).
Fin'ora ho dato sempre questo indirizzo come domicilio, mentre la residenza è addirittura in Puglia.

In passato ho adottato anche l'indirizzo di mio zio, sempre a Milano, ma ora mi verrebbe MOLTO più comodo poter far la residenza a questo indirizzo, ma non saprei come formalizzarla... intendo dire che immagino che l'erario si chiederà come mai non pago un affitto, visto che non c'è una parentela diretta.
Quindi vorrei sapere se ci sono dei "contratti" che formalizzino il fatto che un "estraneo" ti permette di vivere in casa sua senza pagare affitto ed al tempo stesso sia abbastanza valido da adottare tale indirizzo come residenza ufficiale.

Per la cronaca: sono a Milano per motivi di lavoro.




Dovrebbe essere sufficiente un contratto di comodato gratuito.

Patcha
04-05-2009, 20.28.28
Ma patcha non è quello a cui ero stato accostato? Piacere, in caso.
Piacere. :)
LOL! Ancora vanno in giro a cercare miei fake? :roll3:
[Saran passati pure degli anni dall'ultimo fake, ormai. :D]
Non ci ho più tempo da spendere in ste cose, uso il mio account "ufficiale" se devo. :)
Quindi non uccidetevi troppo a trovarmi sotto altri account. :P hehe

Ehm... spero comunque che passi anche qualcuno che sappia aiutarmi... :angel2:

EDIT, PS: Mi spiace comunque... non è una bella cosa che ti accostino a me! :D

Patcha
04-05-2009, 20.29.29
Dovrebbe essere sufficiente un contratto di comodato gratuito.

Ma per il comodato, non serve che l'immobile lo usi solo io? Posso fare comodato anche se lo stiamo usando in tre (e senza pagarci nulla a vicenda)?

Cioé io avevo capito che il comodato è qualcuno che ti presta un immobile ad un certo scopo per un tot di tempo... quindi ho dato per scontato che significasse che il proprietario originario non lo stesse usando...

giogothico
04-05-2009, 20.34.01
http://www.multiplayer.it/forum/open-space/370363-album-fotografico-open-space-2009-solo-foto-video-2.html#post6509789

http://www.multiplayer.it/forum/open-space/370364-album-fotografico-open-space-2009-solo-commenti-19.html#post6510063

Ma non so come sei :|

Doc Zeius
04-05-2009, 21.04.12
Ma per il comodato, non serve che l'immobile lo usi solo io? Posso fare comodato anche se lo stiamo usando in tre (e senza pagarci nulla a vicenda)?

Cioé io avevo capito che il comodato è qualcuno che ti presta un immobile ad un certo scopo per un tot di tempo... quindi ho dato per scontato che significasse che il proprietario originario non lo stesse usando...



Non saprei se è necessario che tu sia l'unico inquilino dell'immobile, ma non credo.

Io abito in una casa in cui ho un contratto di comodato gratuito e non ho avuto alcun problema a prendere la residenza qui.

bounty
04-05-2009, 21.24.13
Ciao a tutti.
Volevo chiedere un consiglio, se qualcuno da queste parti ne capisce qualcosa...
Io abito a Milano con mia sorella ed il suo fidanzato, il quale è il proprietario dell'abitazione. Non pago alcun affitto (dividiamo solanto le spese).
Fin'ora ho dato sempre questo indirizzo come domicilio, mentre la residenza è addirittura in Puglia.

In passato ho adottato anche l'indirizzo di mio zio, sempre a Milano, ma ora mi verrebbe MOLTO più comodo poter far la residenza a questo indirizzo, ma non saprei come formalizzarla... intendo dire che immagino che l'erario si chiederà come mai non pago un affitto, visto che non c'è una parentela diretta.
Quindi vorrei sapere se ci sono dei "contratti" che formalizzino il fatto che un "estraneo" ti permette di vivere in casa sua senza pagare affitto ed al tempo stesso sia abbastanza valido da adottare tale indirizzo come residenza ufficiale.

Per la cronaca: sono a Milano per motivi di lavoro.

dovrebbe essere possibile, da parte del proprietario, dichiarare, al comune mi pare, che tu sei ospite suo.In questo modo tu puoi fare la residenza in quella casa.
Non sono sicuro della procedura, ma so che si può dichiarare lo stato di "ospite"

Di0
04-05-2009, 23.05.21
Al peggio, fare un contratto per "Zero Euro"? Pagate la cifra una tantum iniziale in marche da bollo (qualche decina d'euro) e poi state apposto, no?

Patcha
05-05-2009, 00.49.41
È una cosa che si può fare? Persino Brawn ha dovuto mettere una sterlina per comprare la Honda! :D
Poi non vorrei che ci sian tasse fisse... (non lo so eh, mai preso o dato casa in affitto...)

Vorrei informarmi e trovare il modo "giusto" di farlo, non un escamotage... solo che non ho ancora capito neanche da dove iniziare a cercare...

kakikoio
05-05-2009, 10.26.06
L'unica cosa che deve fare è quella di denunciare al tua presenza al distretto di polizia o carabinieri per l'anti terrorismo. Per il resto nessuno vieta di ospitare qualcuno in casa sua a tempo x.

Cmq dai retta, ci lavoro non fare la cagata di mettervi in nucleo familiare, perchè vi fanno il cumolo dei redditi e vi ammazzano. Vivi all'italiana e fottitene. Il problema è che vivendo così un pò a "scrocco" se lui ti vuole buttare fuori, tu sei fuori. Siamo ai limiti del sub-affitto, che è fuori legge.

Patcha
05-05-2009, 14.54.37
Lo so che può buttarmi fuori quando vuole, ma finché dura, va bene...

Ora come ora mi serve solo fare la residenza a questo indirizzo, trovando il modo di ufficializzarmi come "estraneo ospitato" o giù di lì... senza spendere nulla di più.
Non credo proprio di voler fare un nucleo familiare! :D

kakikoio
05-05-2009, 15.23.31
Lo so che può buttarmi fuori quando vuole, ma finché dura, va bene...

Ora come ora mi serve solo fare la residenza a questo indirizzo, trovando il modo di ufficializzarmi come "estraneo ospitato" o giù di lì... senza spendere nulla di più.
Non credo proprio di voler fare un nucleo familiare! :D

Guarda per esperienza se sposi la residenza, anche se non hai un contratto ai messi fotte sega, basta che ti trovino li e amen.