PDA

Visualizza versione completa : ICE, lo pseudonimo internazionale in caso di emergenza.



Lower
03-05-2009, 21.55.19
Gli operatori delle ambulanze hanno segnalato che molto sovente, in occasione di incidenti stradali, i feriti hanno con loro un telefono portatile. Tuttavia, in occasione di interventi, non si sa chi contattare tra la lista interminabile dei numeri della rubrica. Gli operatori delle ambulanze hanno lanciato l'idea che ciascuno metta, nella lista dei suoi contatti, la persona da contattare in caso d'urgenza sotto uno pseudonimo predefinito. Lo pseudonimo internazionale conosciuto è ICE (=In Case of Emergency). E' sotto questo nome che bisognerebbe segnare il numero della persona da contattare utilizzabile dagli operatori delle ambulanze, dalla polizia, dai pompieri o dai primi soccorritori. In caso vi fossero più persone da contattare si può utilizzare ICE1, ICE2, ICE3, etc. Facile da fare, non costa niente e può essere molto utile.

Mi pare una cosa utile. Fatelo circolare. :)

Khorne
03-05-2009, 22.08.51
Il Disinformatico: ICE nel telefonino, salva davvero la vita? (http://attivissimo.blogspot.com/2007/03/ice-nel-telefonino-salva-davvero-la.html)

Mi pare una cosa inutile. Vedete voi.

Rh_negativo
03-05-2009, 22.20.46
Cioè se mi schianto in auto chiama X-Iceman ? :look:

DIAZE
03-05-2009, 22.48.02
Nessuno, in caso di soccorso, andrà a cercare il contatto ICE nel telefonino.
E' un fatto assodato.

aries
03-05-2009, 22.51.00
Il Disinformatico: ICE nel telefonino, salva davvero la vita? (http://attivissimo.blogspot.com/2007/03/ice-nel-telefonino-salva-davvero-la.html)

Mi pare una cosa inutile. Vedete voi.


A me pare un cumulo di stronzate l' "antibufala" del disinformatico, invece.

# il telefonino potrebbe essere spento, bloccato con un PIN, scarico e quindi inutile
# spesso il cellulare è uno degli oggetti che si rompe in caso d'incidente

Il tipo potrebbe essere pure già morto e non avrebbe senso l'esistenza dei soccorritori. Ma che cazzo di argomentazione è? E' una cosa in più, se non dovesse essere possibile amen.

# i soccorritori dovrebbero sapere come si accede alla rubrica di ogni marca e modello di cellulare

Eh, io organizzerei dei corsi di laurea specialistica appositi.

# frugare nella rubrica del cellulare potrebbe essere considerata una violazione perseguibile della privacy

Sono mezzo morto e sanguinante in mezzo a una strada e m'interesso di non far capire a un anonimo soccorritore di quali persone ho il numero in rubrica? Se proprio non lo volessi far sapere basterebbe mettere un PIN al cellulare.

# la sigla ICE ha senso soltanto in inglese ma non in altre lingue. Questo non ha impedito l'adozione, in alcuni paesi, di un apposito adesivo (recante il logo mostrato qui sopra) per allertare i soccorritori della presenza del numero d'emergenza nel proprio cellulare.

Echisssenefrega? E' una sigla come un'altra, una convenzione, un marchio.


# Soprattutto, Hoaxbuster ha una controproposta molto più pratica e meno tecnologica che si sottrae alla foga moderna di risolvere tutto con un gadget: segnare su un cartoncino, su una tessera plastificata o su un ciondolo da tenere al collo le indicazioni d'emergenza. Questo permette di indicare non soltanto i numeri da contattare, ma anche informazioni forse più vitali, come il proprio gruppo sanguigno, eventuali allergie a medicinali o terapie in corso.

Il cartoncino può bruciarsi e il ciondolo perdersi! °o°
Son tutte cose che possono tornare utili ma una non esclude l'altra.

# Se proprio insistete a voler usare il telefonino per memorizzare i vostri dati, ci sono due soluzioni interessanti: una è un software da installare sul cellulare, che memorizza non solo i numeri da contattare in emergenza ma anche i dati medici personali e si abbina a un apposito adesivo per allertare i soccorritori della disponibilità di queste informazioni. L'altra, a costo zero, è appiccicare al cellulare una bella etichetta plastificata, che non richiede l'uso di un manuale d'istruzioni.

La proposta era fatta perché qualsiasi stronzo con un cellulare sa registrare un nome in rubrica, installare un'applicazione non è cosa da tutti (e non è da tutti i cellulari, sul mio non si può ad esempio).


Poi magari l'iniziativa è davvero una vaccata inutile, ma certo non può essere smontata con queste critiche.
Quando l'antibufala diventa una professione c'è il rischio di antonioriccizzarsi, eh.

Ciborio_cgg
03-05-2009, 23.03.17
Tocca quotare aries.
# il telefonino potrebbe essere spento, bloccato con un PIN, scarico e quindi inutile
# spesso il cellulare è uno degli oggetti che si rompe in caso d'incidente
questa poi è veramente delirante :|

karuga
03-05-2009, 23.12.00
Ma,voglio dire,è una cosa in più,il 99% delle volte inutile,ma se sono cosciente posso per praticità avvisare i soccorritori che ho gli ICE nel telefonino,senza bisogno di dire come e dove rintracciare i miei famigliari.
Aries ha ragione,questa dell'ICE può essere una vaccata,ma sta storia dell'antibufala è una vaccata all'ennesima potenza.

vespino
04-05-2009, 13.29.40
l'idea non sarebbe male..ma dovrebbe essere conosciuta da tutti sennò risulta inutile...per ora meglio lasciare 188,113 etc e babbo,mamma etc

Di0
04-05-2009, 13.41.04
Se, come dice Diaze, nessuno cerca nel cellulare durante un'emergenza (e mi sembra, da profano, una cosa ragionevole), allora è inutile, però detto ciò le critiche fatte dal disinformatico, quotando Aries, sono davvero ridicole.
Anche il cappello introduttivo, dove lascia supporre che l'iniziativa venga supportata da vodaphone in maniera non disinteressata, è assurda: Ok, stiamo parlando di Alì Babà e i 40 ladroni, però pensare che a vodaphone interessi il misero guadagno di quell'unica e, fortunatamente, statisticamente rara telefonata che può capitare in quel caso, è surreale.
Oltretutto, di tante chiamate fatte col cellulare per minchiate, quella sarebbe una delle poche utili.

Semmai, mi viene da chiedermi: che senso ha questo contatto "ICE"? Chiamare mia mamma, mio padre? Chissenefrega, dico io, se mi capita qualcosa e i miei vengono avvertiti in real-time oppure due ore dopo, dall'ospedale che ha accesso ai miei dati personali. Come normalmente avviene adesso.
E' la stessa sindrome che ha mia mamma, quando mi dice che non sono raggiungibile sul cell e aggiunge: "Se succede qualcosa a me o al papà chi chiamo?!?", io rispondo sempre che, in tal caso, io (che tra l'altro vivo a 300 km di distanza) sarei l'ultima persona da chiamare. Non per menefreghismo, ma per semplice inutilità.
Non critico l'idea in sé, che può funzionare bene, ma proprio l'utilità spicciola dell'avere mia mamma avvertita nel corso dell'emergenza. Che aiuto può dare ai soccorritori? Informarli di una mia particolare anamnesi medica, se ce ne fosse? Non spetta a lei e dubito che il padre o la madre medi saprebbero farlo con cognizione. L'unico risultato che otterrebbe sarebbe sicuramente quello di far perdere loro tempo, dando più o meno di matto. Penso (spero!) che chi abbia problemi di questo tipo, disponga di sistemi più affidabili per essere riconosciuto e trattato come tale. Ad esempio, in USA i diabetici gravi hanno un particolare braccialetto che informa subito i soccoritori di questa condizione, non so come funzioni in italia. Ok, noi non indosseremmo mai una cosa simile, però anche la tessera nel portafoglio ha lo stesso difetto di partenza: presuppone che il primo istinto di un soccorritore sia quello di guardarti nel portafoglio, e perdere tempo a sfogliare le mille taschine che normalmente ci sono, cosa che di norma non avviene, quindi anche la tessera scritta nel portafoglio potrebbe non servire.
Boh.

kakikoio
04-05-2009, 13.41.39
Facciamo così come per i cani, ci facciamo inserire un bel chip sottocutaneo con i dati sanitari, numeri lunghezza del pene etc. Hey, ma, sarà una violazione della privacy??? :asd:

Mister X
04-05-2009, 14.39.10
Facciamo così come per i cani, ci facciamo inserire un bel chip sottocutaneo con i dati sanitari, numeri lunghezza del pene etc. Hey, ma, sarà una violazione della privacy??? :asd:

Sarebbe una figata per tutti gli scambisti :asd:

Ghostkonrad
04-05-2009, 15.01.22
A dire il vero, quello che tu vorresti fare col chip è il progetto che si ha in mente per la tessera sanitaria. :D
Molto meno doloroso, di sicuro,

Per me ICE vuo dire solo questo:

http://www.elettronicazetabi.it/shop/strice680r.jpg

:asd:

kakikoio
04-05-2009, 15.56.14
Sarebbe una figata per tutti gli scambisti :asd:

:nono: quella parte è privacy :asd: Cmq l'idea non sarebbe male, si potrebbe metterci dentro tutto, carta d'identità, sanità, dati biometrici molto precisi, potrebbero evitare scambi di chip etc. cmq è fantascienza in questo paese quindi sti cazzi.

Angus_McGyver
06-05-2009, 15.05.22
# la sigla ICE ha senso soltanto in inglese ma non in altre lingue.

In Caso di Emergenza :metal:

Secondo me, per quel che costa, si può fare. Personalmente nella mia rubrica ho da tempo 3-4 numeri ICE.

Angus McEntotredici

kakikoio
06-05-2009, 15.12.22
ICE? Intrusion Countermeasures Electronics :asd: Jonny Mnemonic...