PDA

Visualizza versione completa : Altro anno in rosso per Sega



City Hunter
11-02-2009, 17.14.39
Risultati tutt'altro che incoraggianti anche quest'anno, dove le perdite ammontano a 235 milioni di dollari.

Sega prevede di chiudere/vendere 110 sale giochi in Giappone e di licenziare 560 persone su 3100 impiegati. Personalmente non ricordo tagli così drastici neanche alla fine del Dreamcast...

Inoltre si prevede anche una diminuzione del 20% in ricerca e sviluppo sia per il mercato home che per il mercato arcade.

Ancora una volta i responsabili sono i pachinko e il settore arcade in primis, e a seguire quello home.
Nei settore giochi console, dito puntato su Sega Japan, settore con meno vendite in assoluto, seguito dall'America, Europa che si conferma ancora una volta come uno dei territori più favorevoli nel settore home.
Sonic Unleashed, Football Manager e Mario & Sonic i titoli di maggior successo, che però da soli non bastano.

Tutti tagli che si ripercuoteranno sul medio-lungo periodo, e che adesso servono solo a far star buoni gli azionisti.

_Ali_
11-02-2009, 17.27.25
pensa te se non ci stava Mario & Sonic a salvare il culo...

cmq ho letto solo velocemente il documento ufficiale, ma pachinko e giochi arcade sono in nero e sale giochi e videogiochi sono in rosso --> http://www.segasammy.co.jp/english/pdf/release/3qtanshin_final_english_20090210.pdf


ma sono sempre 110 le sale giochi che vogliono chiudere? ricordo anche l'anno scorso che erano 110 e l'anno prima mi sembra anche :D (l'anno scorso ne hanno chiusi 22 alla fine, e aperte 6 nuove)

City Hunter
11-02-2009, 17.42.33
Mario & sonic li ha salvati di più l'anno scorso, dato che con lui il settore home aveva chiuso in positivo, quet'anno i vari mario & sonic, Unleashed ecc. son oserviti solo da tampone.

Anch'io ho letto il documento ufficiale, ma non ho capito in che condizioni sono i pachinko attualmente, perchè si parla di investimenti per il prossimo anno data la nuova regolamentazione giapponese, più flessibile, di quella dtata 2004 che aveva messo in crisi questo mercato.

Non ricordo l'anno scorso quante ne erano previste in chiusura (ricordo un 60, ma non vorrei confondermi con Namco), alla fine ne hanno chiuse solo 22, che sono comunque tante, se ricordo bene sul territorio giapponese ce ne sono circa 360, ne chiudi altre 110, che prospettive di ripresa vuoi dare al mercato?

Pacrioglio
11-02-2009, 18.35.32
Beh, se lo meritano, dopotutto come non dimenticare gli ultimi 7 mesi Sega?

Hittakara
11-02-2009, 20.02.16
7 mesi? Magari fossero solo 7 mesi.

Ad ogni modo stanno raccogliendo ciò che hanno seminato e certe scelte attuali non fanno che aggravare la situazione.
Poi arrivano i sonari ingalluzziti (come il tipo di qualche tempo fa) a difendere pure sta situazione.

Comunque mi spiace più per le sale giochi che per Sega stessa sinceramente...
Inutile penarsi ormai, finchè lavoreranno come stanno facendo da un (bel) pò di tempo a questa parte, la situazione sarà sempre e solo questa.

City Hunter
11-02-2009, 20.12.21
Infatti, adesso vorrei qui chi mi accusava di essere falso segaro quando dicevo che le esclusive PS3 erano anti-economiche tra le altre cose...

sharkone
11-02-2009, 20.21.36
Pagano la crisi generale (quasi tutti stanno licenziando) e il non aver investito per nulla sulle nextgen e sui titoli propri. L'europa l'unica che se la cava, ma per via di Mario & Sonic e di team importanti come Creative e Sport Interactive che hanno una propria solida base.

schiapcom
11-02-2009, 20.25.51
questa crisi tocca tutti o quasi tutti i settori ahime'

shinwa
11-02-2009, 20.27.02
Ma i giornali li leggete? Lo vedete in che cazzo di crisi economica mondiale stiamo? Praticamente TUTTE le aziende mondiali hanno chiuso l'anno in rosso e si son ritrovate a dover far licenziamenti di massa. Se davvero credete che tutto questo, sia da attribuire alle esclusive PS3, beh... ._.

sharkone
11-02-2009, 20.33.40
Ps3 non c'entra molto, anche perchè il settore messo peggio è quello Jap.
Lì son proprio loro a son saper dove andare a parare e non riuscire a sfruttare al meglio il successo di Ds e Wii. Le esclusive più che altro interessano l'occidente.

Le sale ed i licenziamenti purtroppo colpiscono invece tutti.
Certo ci stanno mettendo del loro, ma era impossibile aspettarsi un anno positivo.

Pacrioglio
11-02-2009, 20.34.48
[QUOTE=shinwa;6391792]Ma i giornali li leggete? Lo vedete in che cazzo di crisi economica mondiale stiamo? Praticamente TUTTE le aziende mondiali hanno chiuso l'anno in rosso e si son ritrovate a dover far licenziamenti di massa./QUOTE]

Nintendo no però, altro che rosso, siamo sul verde più acceso. E non c'è stato il minimo lincenziamento. Spiegalo a Sega.

sharkone
11-02-2009, 20.36.16
[QUOTE=shinwa;6391792]Ma i giornali li leggete? Lo vedete in che cazzo di crisi economica mondiale stiamo? Praticamente TUTTE le aziende mondiali hanno chiuso l'anno in rosso e si son ritrovate a dover far licenziamenti di massa./QUOTE]

Nintendo no però, altro che rosso, siamo sul verde più acceso. E non c'è stato il minimo lincenziamento. Spiegalo a Sega.

Vabbè Nintendo è il leader del mercato, fa poco testo, sveglia.
Devi paragonare Sega a realtà come Thq, Namco, Capcom e soci.

Hittakara
11-02-2009, 20.40.24
Ma i giornali li leggete? Lo vedete in che cazzo di crisi economica mondiale stiamo? Praticamente TUTTE le aziende mondiali hanno chiuso l'anno in rosso e si son ritrovate a dover far licenziamenti di massa. Se davvero credete che tutto questo, sia da attribuire alle esclusive PS3, beh... ._.
Five, per la situazione delle sale giochi però si va avanti da un pò. Non è la prima notizia di chiusure delle sale in Giappone e da prima che si parlasse di crisi e motivazioni ben differenti. Quì mi spiace perchè non è colpa di Sega, ma di un'utenza che eventualmente sta cambiando abitudini.

Per la situazione home mi spiace ma fino ad un certo punto, perchè quì colpa va a loro. E non per un solo discorso di esclusive, ma anche per un marketing praticamente inesistente e un'incapacità di supportare/pianificare l'uscita di certi giochi che hanno invece potenziale.

La crisi per carità, tocca tutti e tocca pure Sega e sicuramente influisce, ma da parte loro la coscienza non è affatto pulita e il loro comportamento incide sicuramente, anche perchè hanno questo atteggiamento da un bel pò di tempo.

shinwa
11-02-2009, 21.11.23
Five, per la situazione delle sale giochi però si va avanti da un pò. Non è la prima notizia di chiusure delle sale in Giappone e da prima che si parlasse di crisi e motivazioni ben differenti. Quì mi spiace perchè non è colpa di Sega, ma di un'utenza che eventualmente sta cambiando abitudini.

Per la situazione home mi spiace ma fino ad un certo punto, perchè quì colpa va a loro. E non per un solo discorso di esclusive, ma anche per un marketing praticamente inesistente e un'incapacità di supportare/pianificare l'uscita di certi giochi che hanno invece potenziale.

La crisi per carità, tocca tutti e tocca pure Sega e sicuramente influisce, ma da parte loro la coscienza non è affatto pulita e il loro comportamento incide sicuramente, anche perchè hanno questo atteggiamento da un bel pò di tempo.

Vedi Ori, io non dico che Sega non abbia colpe riguardo la sua attuale situazione, quello che voglio è invece che quest'anno è particolare ed il fatto che Sega abbia chiuso in rosso, non vuol dire assolutamente niente e non c'entran nulla le sue opinabili scelte di marketing/che altro : )
Il mercato delle sale giochi poi, come dici tu, è in declino da anni, nulla di nuovo da questo punto di vista, Sega purtroppo non può costringere la gente a tornarvici

_Ali_
11-02-2009, 21.27.48
Ho controllato, anche l'anno scorso avevano dichiarato di voler chiudere 110 sale giochi, invece ne hanno chiuse 22 (e aperto 7). Quest'annuncio non vuole dire altro che continueranno a chiudere queste 110 sale giochi, ma non che ne chiuderanno tutte in quest'anno.

City Hunter
12-02-2009, 12.24.13
Ma i giornali li leggete? Lo vedete in che cazzo di crisi economica mondiale stiamo? Praticamente TUTTE le aziende mondiali hanno chiuso l'anno in rosso e si son ritrovate a dover far licenziamenti di massa. Se davvero credete che tutto questo, sia da attribuire alle esclusive PS3, beh... ._.

la crisi non è l'unica scusante, è un aggravante si, ma Sega ormai chiude in rosso da diversi anni, mi sembra dal 2006.
Anzi se vogliamo dirla tutta, l'anno scorso le perdite erano il doppio, e non c'era nessuna crisi in giro.

La differenza è che quest'anno si aspettavano di guadagnare, mentre sono inaspettatamente (per loro) andati in perdita, e giù di tagli.

PS3 non è ovviamente il solo capro espiatorio, semmai è responsabile solo del rosso riportato in Giappone nel settore home, ma tante scelte anti-economiche come questa fanno la crisi.

City Hunter
12-02-2009, 12.25.57
Ho controllato, anche l'anno scorso avevano dichiarato di voler chiudere 110 sale giochi, invece ne hanno chiuse 22 (e aperto 7). Quest'annuncio non vuole dire altro che continueranno a chiudere queste 110 sale giochi, ma non che ne chiuderanno tutte in quest'anno.

Anche perchè, se erano 110 anche l'anno scorso, ora cosa rimaneva?

Comunque restano i pesanti tagli al personale che non si vedevano dalla fine del DC, e soprattutto i tagli nello sviluppo dei giochi home e arcade.

sharkone
12-02-2009, 12.27.23
Nel periodo del Dc però non chiudevano centinaia di sale, una buona parte degli impiegati arriverà da lì.
Gli altri purtroppo ogni azienda sta licenziando in questo periodo, compresa Ea ed Ms (figuriamoci Sega).

City Hunter
12-02-2009, 12.31.29
Nel periodo del Dc però non chiudevano centinaia di sale, una buona parte degli impiegati arriverà da lì.
Gli altri purtroppo ogni azienda sta licenziando in questo periodo, compresa Ea ed Ms (figuriamoci Sega).

Potrebbe anche essere, ma una cosa mi fa pensare che sia più personale interno, il fatto che Sega attui la solita politica del "ritiro volontario", prima di passare al licenziamento forzato, vede prima chi vuole andarsena di sua volontà, e se chiudi una sala c'è poco da scegliere...

Inoltre 3100 impiegati sono un numero troppo basso per includere anche la forza lavoro delle varie sale, su quasi 400 sale, metti che 5 sono gli impiegati per sala, son già 2000 persone, impossibile che in Sega, tra tutte le divisioni lavorino solo 1000 impiegati.

sharkone
12-02-2009, 12.43.50
Gli impiegati delle piccole sale dovrebbero essere gestori privati se li funziona come da noi. Però dietro ci stanno un mucchio di figure legate all'azienda. I legali, chi si occupa delle relazioni con le varie sale, ecc.
Il ritiro volontario credo sia il minimo che può fare una azienda in un periodo nero come questo, cercano di riallocare dove possibile le persone e tagliare il tagliabile. Ma lo stanno facendo tutti. Ogni giorno su multiplayer una notizia parla di licenziamenti, era impossibile che non ci finisse anche Sega.
Se non ci sono nomi di team o dipartimenti precisi probabilmente stanno sfoltendo un po' ovunque togliendo le figure meno essenziali. Gli altri stanno mancando a casa team interi, credo sia un filino peggio soprattutto in America (dove anche lì Sega ha mandato a casa qualcuno).


Detto questo Soj si deve dare una mossa poco ma sicuro. Non si può campare di Mario&Sonic.

creonte_X
12-02-2009, 17.17.46
se anni fa avessi preso azioni nintendo, altro che Telecom, Parmalat... :D

Ceppone
15-02-2009, 21.54.54
I principali imputati di questo anno in rosso da parte di SEGA ,sono:(secondo me)

-Congiuntura economica mondiale
-scarso successo di titoli made in japan,yakuza kenzan (308.000) copie e valkyra chronicles (280.000,troppo poco per quanto costosi)
-scarso successo di titoli su PS3 (Il titolo piu' venduto per questa console da parte di SEGA e' IRON MAN con oltre 600.000 copie WW,contro le 1,8 milioni di Sega Superstar Tennis su 360...!"!!)
-Elevati investimenti per i prodotti futuri e lo sviluppo di nuove schede arcade
-pachinko

Il 2009 puo' solo migliorare.Gli order di Yakuza 3 vanno bene e il nuovo Mario e Sonic olimpiadi invernali vendera' milioni di copie,senza dimenticare bayonetta.....Ricordo pero' che tra Nintendo e SEGA esiste il seguente accordo:
I titoli che porteranno il nome dei beniamini di queste case saranno distribuiti da Nintendo sul suolo nipponico e da SEGA sul suolo USA e PAL.Non e' un dato da poco.

_Ali_
16-02-2009, 17.44.42
I principali imputati di questo anno in rosso da parte di SEGA ,sono:(secondo me)

-Congiuntura economica mondiale
-scarso successo di titoli made in japan,yakuza kenzan (308.000) copie e valkyra chronicles (280.000,troppo poco per quanto costosi)
-scarso successo di titoli su PS3 (Il titolo piu' venduto per questa console da parte di SEGA e' IRON MAN con oltre 600.000 copie WW,contro le 1,8 milioni di Sega Superstar Tennis su 360...!"!!)
-Elevati investimenti per i prodotti futuri e lo sviluppo di nuove schede arcade
-pachinko

Il 2009 puo' solo migliorare.Gli order di Yakuza 3 vanno bene e il nuovo Mario e Sonic olimpiadi invernali vendera' milioni di copie,senza dimenticare bayonetta.....Ricordo pero' che tra Nintendo e SEGA esiste il seguente accordo:
I titoli che porteranno il nome dei beniamini di queste case saranno distribuiti da Nintendo sul suolo nipponico e da SEGA sul suolo USA e PAL.Non e' un dato da poco.

- ok
- no, kenzan è uscito solo in giappone, e ha venduto molto bene trattandosi di ps3 only. Anche Valkyria ha venduto bene in giappone, nel resto effettivamente ha venduto quasi niente
- no, Sega Superstars Tennis su 360 ha venduto poco, questi sono i numeri compresi con il bundle Xbox Arcade
- ??
- i pachinko quest'anno hanno fatto bene

per il resto vediamo, l'attuale line-up 2009 non mi convince per niente a parte alcuni titoli. Speriamo in molti nuovi annunci.

City Hunter
17-02-2009, 00.09.50
Il discorso è sempre quello, per giochi dall'alto budget, 300k copie o giù di li sono un fallimento, e di certo non bastano soprattutto quanto dati alla mano, Sega Japan risulta l'anello debole del settore home di Sega.

Che cambino presto stà politica delle esclusive, se un'esclsuiva non ti vende minimo un milione di copie, è inutile e bisogna ricorrere al multipiattaforma.

Su wii le esclusive fruttano, su ps3 no. L'incognita è il 360, ma non vedremo nessuna esclusiva segara in questa gen sulla console MS.

Per superstar Tennis, ricordo un 400k copie per la verisone 360, non male, e ancora meglio se fosse davvero quel 1,8 milioni di copie, Sega ci ha sempre guadagnato.

La line up 2009 non convince neanche me, tranne Yakuza 3 e i titoli ex-Capcom...

Wiizpig
17-02-2009, 15.09.38
Ricordo pero' che tra Nintendo e SEGA esiste il seguente accordo:
I titoli che porteranno il nome dei beniamini di queste case saranno distribuiti da Nintendo sul suolo nipponico e da SEGA sul suolo USA e PAL.Non e' un dato da poco.
Per noi però non è un'inculata da poco, i giochi che distribuisce Nintendo costano sempre meno, ho sempre odiato quell'accordo infatti.

Per superstar Tennis, ricordo un 400k copie per la verisone 360, non male, e ancora meglio se fosse davvero quel 1,8 milioni di copie, Sega ci ha sempre guadagnato.
Lo ficcano in ogni bundle esistente del 360, contano anche quelli?

sharkone
17-02-2009, 15.57.20
In Italia il problema dei titoli Sega è Halifax, altrove costa tutto poco.
Sega Super Star ha venduto parecchio ma oltre al bundle bisogna considerare il suo prezzo di listino, ovunque è stato abbassato subito a prezzi indecenti. Nonostante questo comunque si è comportato bene vendendo su 360 di più rispetto a Ps3, indice di quanto il 360 sia forte in occidente e di quanto i possessori 360 facciano più spese di quelli Ps3.

Sega of Japan dovrebbe puntare al multipiattaforma soprattutto in occidente, Sega SuperStar ma anche tutti gli altri titoli stanno ad indicare chiaramente dove si vende di più.
Il loro vero problema però è che non hanno titoli capaci di fare presa sul pubblico occidentale o se ce li hanno non li sanno pubblicizzare neanche un attimino.
Yakuza non farà presa quanto un Resident Evil ma con un marketing migliore sarebbe sicuramente andato meglio.

Inoltre per salvare baracca e burattini bisogna considerare il Wii. che non significa fare titoli multi di merda ma fare versioni anche per la console Nintendo. In Europa lo hanno capito (SST e ora VT2009), in Jap con Sonic c'è stato un grande passo in avanti ma per il resto il nulla cosmico.

Wiizpig
17-02-2009, 17.27.00
Se le olimpiadi invernali le distribuisce Halifax è uno scandalo, non s'è mai visto un gioco di Mario sotto Halifax :(
A parte forse le prime olimpiadi, ma come sapete non mi ero informato molto su quel gioco.

Cmq lo distribuisse Nintendo a parte le stelline di Nintendo.it [vabbè] e il prezzo ci sarebbe sicuramente il manuale di istruzioni a colori.

A sto punto penso di prenderlo UK, quando uscirà.

sharkone
17-02-2009, 17.28.54
Sicuramente lo era anche l'altro, in europa era un gioco Sega, quindi in italia di conseguenza Halifax-_-

La storia comunque è sempre la stessa->UK.

Wiizpig
17-02-2009, 17.32.06
C'è da dire che Halifax ultimamente aveva messo un gioco per 360 a 60 € circa, quasi regalato per esser Ladrifax, infatti eravam tutti senza parole, non ricordo nemmeno che gioco però.
Preferisco comunque non dargli soldi, in modo molto infantile voglio vendicarmi per tutti i 65-70 sganciati.