PDA

Visualizza versione completa : Che simpatica notizia



MaGiKLauDe
27-12-2008, 17.54.58
Afghanistan: Il Viagra l’arma migliore contro i talebani
26 dicembre 2008 alle 17:51 — Fonte: repubblica.it

In Afghanistan dove i raid aerei falliscono, i commandos si rivelano inefficaci, il Viagra trionfa.

La pillolina blu è la migliore arma contro i talebani a disposizioni delle truppe statunitensi. È quanto rivela in prima pagina il Washington Post, secondo cui gli agenti segreti per convincere la riluttante popolazione afghana a schierarsi contro gli ex studenti coranici regalano pillole di Viagra ai capi tribù. Questi ultimi, riconoscenti agli americani per aver ritrovato l’antico vigore sessuale, schierano i propri uomini contro i talebani o quanto meno li isolano senza fornirgli piu sostegno di alcun tipo. Il giornale cita l’esperienza di un agente Usa che con quattro pillole blu ha conquistato il “capo sessantenne di un villaggio” del sud con “quattro giovani mogli” a collaborare ottenendo un flusso ininterrotto di informazioni sui movimenti dei talebani.

“Prova una di queste. Le adorerai”, disse l’agente al capo offrendogli la confezione di pillole miracolose, con “i complimenti dello Zio Sam”. L’adescamento funzionò. Tornato quattro giorni dopo ricevette un’accoglienza entusiastica, dritte preziose e, ovviamente, “la richiesta di un’altra confezione di Viagra”.



Immagino che il tormento sessuale inflitto dal 70enne alle quattro mogli (presumibilmente dodicenni) sia stato tralasciato quale effetto collaterale in grado di rovinare la simpatica notiziuola di costume di natale. :|

Serge
27-12-2008, 18.02.20
non ho parole °o°

destino
27-12-2008, 18.04.25
mi sembra un'ottima notizia, oppure bisognava estorcere loro informazioni portandoli in una camera buia e iniziando a torturarli?

Fate
27-12-2008, 18.07.38
Immagino che il tormento sessuale inflitto dal 70enne alle quattro mogli (presumibilmente dodicenni) sia stato tralasciato quale effetto collaterale in grado di rovinare la simpatica notiziuola di costume di natale. :|

Sicuramente era meglio quando il 70enne frustrato dalle proprio performance seviziava le mogli..
Eddai magik eh...

Serge
27-12-2008, 18.09.51
mi sembra un'ottima notizia, oppure bisognava estorcere loro informazioni portandoli in una camera buia e iniziando a torturarli?

I metodi sono sbagliati tutti e due... da un lato non puoi torturarli, dall'altro è abbastanza squallido pensare alle minorenni che dovranno subire il capovillaggio...
Che squallore.

destino
27-12-2008, 18.13.37
I metodi sono sbagliati tutti e due... da un lato non puoi torturarli, dall'altro è abbastanza squallido pensare alle minorenni che dovranno subire il capovillaggio...
Che squallore.

ma guarda che le minorenni sono le mogli del capovillaggio e se lo sopportavano lo stesso, magari venendo picchiate se non riuscivano a provocargli un'erezione, oppure provando sostanze derivate dal papavero per far contento il vecchio, ma che discorso è :|

Serge
27-12-2008, 18.16.17
ma guarda che le minorenni sono le mogli del capovillaggio e se lo sopportavano lo stesso, magari venendo picchiate se non riuscivano a provocargli un'erezione, oppure provando sostanze derivate dal papavero per far contento il vecchio, ma che discorso è :|

Sarà, ma la cosa è comunque di una tristezza disarmante, da qualunque lato la si guardi.

Ubar
27-12-2008, 18.18.39
:asd: ma dove sta scritto che le mogli sono 12enni??? se ne hanno 18 allora non sono piu giovani?

MaGiKLauDe
27-12-2008, 18.22.20
mi sembra un'ottima notizia, oppure bisognava estorcere loro informazioni portandoli in una camera buia e iniziando a torturarli?


:asd: ma dove sta scritto che le mogli sono 12enni??? se ne hanno 18 allora non sono piu giovani?

L'età l'ho buttata lì e voi ci vedete polemica dove io, stranamente, non volevo mettercela. :asd:
Però boh, sentendo la notizia al tg la prima cosa che mi è venute in mente è stata quella, e onestamente a filtrarmi senza resistenza la forzata simpatia della notizia e del tono con cui è stata raccontata proprio non ce l'ho fatta.

karuga
27-12-2008, 18.45.31
Cioè,per una volta che non attentiamo alla loro cultura senza volerla radere al suolo con bombe teleguidate si riesce cmq a rompere il cazzo:roll3:
Se dici che avere 4 mogli è sbagliato sei razzista,se gli aiuti a trombarsele sei un insensibile.
Quelle 4 mogli per il capo villaggio c'erano prima dell'arrivo del viagra e non ho visto nessuno lamentarsi della situazione.
A ma se l'aMMerika gli da le pillole blu apriti cielo.

MaGiKLauDe
27-12-2008, 19.00.32
Veramente è proprio la condizione di quelle 4 disperate a non far sorridere nonostante la notizia. :|

karuga
27-12-2008, 19.02.31
Veramente è proprio la condizione di quelle 4 disperate a non far sorridere nonostante la notizia. :|

A scanso di equivoci criticavo la risposta generale alla notizia,non qua nel forum o il post di qualcuno qui dentro.

.nageki.
27-12-2008, 19.02.39
Oh alla fine dite sempre che bisogna rispettare la loro cultura, con o senza viagra le mogli rimangono sempre mocciose :|

Faustroll
27-12-2008, 19.07.56
ma guarda che le minorenni sono le mogli del capovillaggio e se lo sopportavano lo stesso, magari venendo picchiate se non riuscivano a provocargli un'erezione, oppure provando sostanze derivate dal papavero per far contento il vecchio, ma che discorso è :|

O magri anche non le picchiava. Discorsi è per discorsi è.

Ubar
27-12-2008, 19.09.09
allora:
1) spiegatemi dove c'è scritto che sono mocciose
2) spiegatemi dove c'è scritto che vivono in condizioni peggiori di tutte le altre donne della tribù... anzi, a essere la moglie del capo avrà di sicuro i suoi lati positivi

Di0
27-12-2008, 19.12.52
anzi, a essere la moglie del capo avrà di sicuro i suoi lati positivi
Vista la notizia, almeno un paio mi vengono subito in mente.

Comunque, come sono cambiati i tempi, come sono lontani quelli in cui corrompevano i capi indiani con l'acqua di fuoco.

karuga
27-12-2008, 19.14.25
allora:
1) spiegatemi dove c'è scritto che sono mocciose
2) spiegatemi dove c'è scritto che vivono in condizioni peggiori di tutte le altre donne della tribù... anzi, a essere la moglie del capo avrà di sicuro i suoi lati positivi

Tra l'altro.

Eowyn.
27-12-2008, 19.17.08
Immagino che il tormento sessuale inflitto dal 70enne alle quattro mogli (presumibilmente dodicenni) sia stato tralasciato quale effetto collaterale in grado di rovinare la simpatica notiziuola di costume di natale. :|
E' la prima cosa che ho pensato anch'io: chissà le mogli come l'hanno presa la notizia.
La cosa che mi fa ridere, invece, è che a sentire i TG quella del Viagra sembra sia una tecnica consolidata, mentre ssecondo altre fonti è stato un caso unico... Bha, potere del giornalismo.

Di0
27-12-2008, 19.24.24
Ok, come piano pensionistico mi piace, dove si firma per arruolarsi tra i talebani? :asd:

Asterix_75
27-12-2008, 19.41.46
anche l'esercito degli stati uniti ha capito e fatto proprio, anche se a modo loro, il motto "fate l'amore non fate la guerra"...forse c'è speranza :asd:

onestamente penso sia meglio così che con "altri metodi"

MaGiKLauDe
27-12-2008, 19.41.49
Io per 4 mogli non rinuncerei all'alchool. Senza contare quanto cazzo mi toccherebbe pregare.:asd:

P.S. il mio non era un discorso di metodi o confronti culturali: solo mi ha spiazzato il fatto che dietro la notiza caruccia di costume il mio cervello sia subito volato al retroscena drammatico ignorato.

Mischa
27-12-2008, 20.10.00
La cosa che mi fa ridere, invece, è che a sentire i TG quella del Viagra sembra sia una tecnica consolidata, mentre ssecondo altre fonti è stato un caso unico... Bha, potere del giornalismo.La cosa che a me fa più ridere, è che nessuno si chieda come sia possibile che tali "avanzate" e "innovative" (vuoi una perlina?) tecniche dei servizi segreti americani siano su tutti i tg e giornali del mondo, e che nessuno si chieda se per caso questa non sia forse semplice promozione pro case farmaceutiche locali da parte di un esecutivo uscente che bene o male entro pochi mesi si troverà libero e pronto che so, alla consulenza lobbistica, per esempio? Bha, potere del giornalismo... italiano :asd:

Di0
28-12-2008, 02.57.27
La cosa che a me fa più ridere, è che nessuno si chieda come sia possibile che tali "avanzate" e "innovative" (vuoi una perlina?) tecniche dei servizi segreti americani siano su tutti i tg e giornali del mondo, e che nessuno si chieda se per caso questa non sia forse semplice promozione pro case farmaceutiche locali da parte di un esecutivo uscente che bene o male entro pochi mesi si troverà libero e pronto che so, alla consulenza lobbistica, per esempio? Bha, potere del giornalismo... italiano :asd:

Sì, be', l'acquavite ai capi indiani. Ma quindi secondo te era solo un rappresentante di commercio e tutta la notizia è un enorme frainteso? :asd:

AmeR
28-12-2008, 10.26.11
Ci credo che a 40 anni non ti si rizza più, se è tutta la vita che vedi solo donne coperte, e quando le scopri hanno tutte i baffi.

MarcoLaBestia
28-12-2008, 14.30.37
direi di focalizzare l'attenzione più ke altro sulla qualità del telegiornale.

tanti anni fa si sarebbe detto: "i servizi segreti usa hanno ottenuto la collaborazione dei capi villaggi" e stop.

oggi invece la notizia principale non è ke abbiamo informazioni preziose, bensì ke "il capo del villaggio è tornato a scopare col viagra, compra il viagra, risolve le controversie internazionali!"



io raderei al suolo con veicoli teleguidati le redazioni di giornali e soprattutto telegiornali.

ginkobilobav2
28-12-2008, 14.48.05
mi sembra un'ottima notizia, oppure bisognava estorcere loro informazioni portandoli in una camera buia e iniziando a torturarli?

il tuo "panorama delle possibilità" mi sembra un tantino ridotto

karuga
28-12-2008, 14.56.59
io raderei al suolo con veicoli teleguidati le redazioni di giornali e soprattutto telegiornali.

Il posto del miglior quote domenicale lo vince marcolo:asd:

destino
28-12-2008, 16.30.51
il tuo "panorama delle possibilità" mi sembra un tantino ridotto

il mio panorama delle possibilità non ammetteva che quelle notizie non venissero raccolte.

Ubar
28-12-2008, 16.53.36
il tuo "panorama delle possibilità" mi sembra un tantino ridotto

a me sembrava un modo di dire che esistono modi ben peggiori per arrivare ad avere informazioni e che tutto sommato aver ridato una vita sessuale a una persona per combattere i terroristi sia una delle tattiche migliori

ginkobilobav2
29-12-2008, 00.27.59
a me sembrava un modo di dire che esistono modi ben peggiori per arrivare ad avere informazioni e che tutto sommato aver ridato una vita sessuale a una persona per combattere i terroristi sia una delle tattiche migliori



però quando il machismo sessuale colpisce gli italiani o gli stranieri che albergano in italia, e quando queste due fazioni ci danno sotto facendo finta di essere diversi, non vi va mica tanto bene :)

un tempo anche il più ignorante degli uomini aveva l'abitudine di pensare le azioni in ottica futura o per lo meno di pensare, non dico capire, a quali potrebbero essere le conseguenze e credo che sia facile immaginare alternative senza bisogno di chiamare in causa l'utopia o l'ideale

io la vedo semplice, se uno ha la minima idea di come sono fatti gli uomini non tira al ribasso, tira al rialzo....tirando al ribasso anche un paese multiculturale come l'Italia diventa un'enorme mafia della mediocrità

poi oh, liberi, l'equazione meglio un cazzo duro che un morto ammazzato è innegabile, fosse vero, realistico e non avesse conseguenze ci sarebbe pure da riderci su T_T

Ubar
29-12-2008, 02.10.05
insomma stai dicendo che per te l'"equazione" meglio un cazzo duro che un morto ammazzato ha anche il postulato "si, ma una figa umida è meglio di entrambi"?

ginkobilobav2
29-12-2008, 11.35.45
insomma stai dicendo che per te l'"equazione" meglio un cazzo duro che un morto ammazzato ha anche il postulato "si, ma una figa umida è meglio di entrambi"?

diciamo che se per te mirare in alto è questo allora si, miriamo in alto, non all'utopico ma per lo meno al difficile. Fino a 20 anni fa, giuro, nell'immaginario umano, filmico, di destra e di sinistra c'era la parola MIGLIORARE. Con accenni diversi ma comunque proveniente dallo stesso vocabolario.

Ma tu pensa a un Clinton e un Prodi, due bambacioni che avevano previsto la crisi e pure anticipato le soluzioni, pensa a come sono conci. Pensa a un Roosevelt che aveva un'amministrazione micidiale. Tutti scienziati, intellettuali, mostri di etica del lavoro e han tirato una bomba nucleare. Ecco adesso pensa che ci troviamo nelle scelte al ribasso dei sostituti di queste persone, giusto per sentirci rappresentati e giustificati nel non capire più una fava o nell'aprofittarsi del vicino. Pensa che chiamiamo mercenari eroi della patria, gli eroi di Nassiria un incidente collaterale delle giustissime scelte del premier e definiamo avamposo una base barzelletta in Afghanistan. Ecco ora pensa che di tutto questo non se ne accorge nessuno. Eppure come nel nazismo o nel nazismo rosso la gente intorno continua a morire.
Ora, è anche accettabile. Morire è nella natura umana. E' facile, fin troppo ed è inevitabile.
Cosa conta allora? Il modo. Direi che conta il modo.

Abbiamo quindi un paese che devasta per portare la democrazia. Scelta di parole faziosa ma anche no. Ora un paese che non può fare a meno di portare la democrazia e che manda i suoi soldati a turlupinare e prendere per i fondelli codesti ignorantoni e che descrive la cosa come si faceva sui fumetti della grande guerra degli anni settanta, secondo te, da un messaggio di crescita? Ha senso peggiorare la morale di un continente per fare uno spot progressista pro esercito USA?

La risposta ovvia sarebbe:
Certo, ma cosa ci puoi fare. Tu non ti rendi conto delle condizioni culturali in cui sono. Non puoi cambiare un capo tribù in dieci minuti. Meglio questo che niente. Meglio la pillola che il mitra.


Io ti risponderei che non posso cambiarlo. Certo. Ma eviterei caldamente di peggiorarlo o di includerlo in quei traffici che hanno causato 30 mila morti civili. E son sempre meno dei 67 mila cinesi morti in una scossa che non abbiamo considerato umani perchè i cinesi fanno concorrenza sleale.
Ma aggiungerei che il panorama delle possibilità che gli esseri umani hanno in testa è davvero limitato. O mitra o mazzette. E poi ci stupiamo se un cristiano bestemmia e vota la lega.

Tu pensa se avessi scritto quanto sopra a Reagan o al primo Bush o a tanti altri che hanno addestrato terroristi, agenti, venduto armi a cazzo di cane, scatenato guerre collaterali. Pensa se mentre scrivevano i loro illuminati documenti gli avessi detto: guarda che succederà un casino.

Forse non glie lo avrei detto. Non so se mi avrebbe fatto più male vedere un capo democratico negare le sue responsabilità solo perchè localizzate nel futuro o vedere un capo democratico consapevole di ciò che stava facendo.

Di certo la cosa più comoda è vedere il marciapiede pulito e dire: "intanto abbiamo fatto questo". Dietro, in lontananza, una montagna di merda in fiamme.

Di0
29-12-2008, 13.05.02
Non so se sia più sbagliato l'approccio talebano alla faccenda, il quale almeno però dimostra che come tutti i capi religiosi, siano in realtà solo un mucchio di parolai, se sono disposti a vendersi per la pillolina-cazzo-duro; oppure il nostro.
Sui talebani, l'aspetto positivo, che mi fa ben sperare, sta nel fatto che tutto sommato possiamo vincerla, la guerra di religione. A sentire solo il resto delle notizie, avevo quasi iniziato a temere che credessero veramente in ciò che facevano, allora sarebbero stati cazzi-duri-amari.
Stando così, se anche tra i più fieri alfieri del musulmanesimo fondamentalista, tra i portatori dei valori più sacri del Vero Islam, c'è gente disposta a vendersi per una mezza scopata, significa che sono né migliori né peggiori di noialtri, solo magari con la barba più lunga e lo sguardo più truce. L'uomo è e resta immondizia, più o meno in ogni sua variante. Su questo le religioni concordano.

D'altra parte, il nostro errore è dare per scontato che tutto ciò significhi abuso sessuale da parte del marito talebano sulle proprie mogli, che -tornato a casa dopo l'incontro col rappresentante Pfilzer-CIA- questi abbia inferto un supplizio brutale alle proprie mogli.
L'idea che le spose di questo uomo, magari, siano state ancora più contente di lui, che in un qualche modo perverso e arabo esse lo amino e che magari, mediamente, siano più felici delle donne occidentali, che tra scopate col capoufficio, sveltine nei cessi e programmi decennali di pompini-con-secondi-fini , invece se la passano alla grande.
Insomma, l'idea che tutto sommato quelle persone, donne comprese, possano essere felici all'interno del loro modo di vivere, che non vogliono altro, non ci è nemmeno passata per la testa.

Dirò di più, applicando il nostro personale concetto di "migliorare" alla loro filosofia di vita, tra l'altro implicando più un cambiamento che un oggettivo miglioramento, secondo me non siamo migliori di quelli che davvero credevano nell'esportazione della democrazia, anzi siamo solo la stessa faccia della medaglia, ma con meno capacità tecniche.
Più onesto chi, come me, dopotutto preferisce che li si riempia di bombe in testa. Almeno l'onestà intellettuale è salva, la coerenza pure, così non si prende in giro nessuno.

bejita
29-12-2008, 13.14.30
l'invasione delle pornofighe anali

Maharet
29-12-2008, 13.22.47
Cioè,per una volta che non attentiamo alla loro cultura senza volerla radere al suolo con bombe teleguidate si riesce cmq a rompere il cazzo:roll3:

Beh, non e' che il viagra faccia parte della loro cultura, eh... non vorrei insistere.
A me sembra un'intromissione pari se non peggiore delle bombe, pensa un po'.

Edit: d'oh, guarda, sono d'accordo per una volta (in temi bellici) col Dio guerrafondaio :asd:

Di0
29-12-2008, 14.04.16
Beh, non e' che il viagra faccia parte della loro cultura, eh... non vorrei insistere.
A me sembra un'intromissione pari se non peggiore delle bombe, pensa un po'.

Edit: d'oh, guarda, sono d'accordo per una volta (in temi bellici) col Dio guerrafondaio :asd:

Però, vedi, è pur vero che le culture sono fatte per essere "intromesse" da quando esistono.
Ogni rapporto commerciale, traffico di genti, contatto di popolazioni diverse implica un'intromissione nelle rispettive culture. Si chiamano influenze, sono cose in fin dei conti positive.
In questo caso, secondo me, è lo stesso: è vero che il Viagra non fa parte della loro cultura (come non lo faceva parte della nostra, sino a 10 anni fa), ma considero il talebano medio decisamente adulto e (poco) vaccinato, quindi capace di decidere autonomamente se accettare una proposta simile oppure no. Non è il bambino che accetta caramelle dallo sconosciuto, considerarlo come tale sarebbe ingiusto nei confronti della sua intelligenza.
Quindi, se il Viagra può migliorare la qualità della vita dell'impresario di Boston, non vedo perché non lo possa fare anche per il talebano di Kabul.
Non è un'intromissione culturale maggiore di quello che è stato il Kebab da noi, l'hashish in tempi passati, la seta, la polvere da sparo, etc. etc. :D

Ovunque ci sia un contatto di genti (per guerra, per piacere, per commercio...), avvengono questi scambi culturali e questi commerci, spesso dalla natura particolare (tanto si sa, quello che cerca l'uomo è lo stesso qui, in Afghanistan, in Cina, su Marte...).

Io in tutta la faccenda non vedo un solo aspetto negativo o deprecabile, manco mezzo, a meno di non voler davvero fare i moralisti a tutti i costi.
A meno che gli Agenti Segreti non fossero in realtà ufficiali della Federazione dei Pianeti di Star Trek e stessero quindi violando la "Prima Direttiva". :asd:
Poi, certo, preferisco le bombe, oh. :asd:

Mischa
29-12-2008, 14.40.21
Sì, be', l'acquavite ai capi indiani. Ma quindi secondo te era solo un rappresentante di commercio e tutta la notizia è un enorme frainteso? :asd:Secondo me semplicemente la notizia non esiste: nel senso che dubito che la cia vada in giro a raccontare come si è comprata i favori di tizio/caio/sempronio; nel senso che includo a priori la possibilità che il range di favori offerti comprenda anche simili possibilità, certo, ma tolto il caso appunto della tribù dispersa e scoperta da satellite, dubito che perfino l'ultimo degli indios in amazzonia scambierebbe due pillole per una lancia, figurarsi per info; e infine, nel senso che comunque la si voglia girare, sa di propaganda/promozione e stop.

Vedila diversamente: se davvero così son andate le cose, non si vede perché far trapelare la notizia, ergo i servizi segreti sono bucati come un colapasta, e quindi più che qualcosa di curioso e dilettevole, ciò indicherebbe da una parte gravi carenze sul profilo sicurezza, dall'altra gravi carenze su quello intellighenzia und previsione, perché l'ipotetico capo locale comprato a pilloline che si ritrovasse sbandieratamente impotente sui tg di tutto il mondo, tre secondi dopo ordinerebbe un attacco suicida di tutta la tribù contro la prima base americana, e nessun altro capo accetterebbe simile escamotage. Ah, che bella mossa.

Oppure, se si vuole assumere come anche solo logico (prima ancora che auspicabile) il principio che i servizi segreti americani non siano così bucati, né così coglioni, da riferire puttanate simili ai media, allora le cose non sono andate così, ergo la notizia è strumentale ad altro, e in questo caso si chiama appunto propaganda/promozione: poi dubito abbia importanza che sia rivolta a un pubblico locale (stile "ai vostri capi non gli tira, gné gné"), o a uno occidentale (stile "vinceremo perché non gli tira, nel mentre se non vi tira, comprate pfizer"), in entrambi i casi resta quello. Imho :D

Maharet
29-12-2008, 14.54.22
Però, vedi, è pur vero che le culture sono fatte per essere "intromesse" da quando esistono.
Ogni rapporto commerciale, traffico di genti, contatto di popolazioni diverse implica un'intromissione nelle rispettive culture. Si chiamano influenze, sono cose in fin dei conti positive.
In questo caso, secondo me, è lo stesso: è vero che il Viagra non fa parte della loro cultura (come non lo faceva parte della nostra, sino a 10 anni fa), ma considero il talebano medio decisamente adulto e (poco) vaccinato, quindi capace di decidere autonomamente se accettare una proposta simile oppure no. Non è il bambino che accetta caramelle dallo sconosciuto, considerarlo come tale sarebbe ingiusto nei confronti della sua intelligenza.
Quindi, se il Viagra può migliorare la qualità della vita dell'impresario di Boston, non vedo perché non lo possa fare anche per il talebano di Kabul.
Non è un'intromissione culturale maggiore di quello che è stato il Kebab da noi, l'hashish in tempi passati, la seta, la polvere da sparo, etc. etc. :D

Ovunque ci sia un contatto di genti (per guerra, per piacere, per commercio...), avvengono questi scambi culturali e questi commerci, spesso dalla natura particolare (tanto si sa, quello che cerca l'uomo è lo stesso qui, in Afghanistan, in Cina, su Marte...).

Io in tutta la faccenda non vedo un solo aspetto negativo o deprecabile, manco mezzo, a meno di non voler davvero fare i moralisti a tutti i costi.
A meno che gli Agenti Segreti non fossero in realtà ufficiali della Federazione dei Pianeti di Star Trek e stessero quindi violando la "Prima Direttiva". :asd:
Poi, certo, preferisco le bombe, oh. :asd:

Edit: mi pareva che non potevamo andare d'accordo manco su questo :asd:

Non e' la stessa cosa, per il semplice motivo che le dinamiche sociali legate alla sessualita' ed alla tradizione sono differenti. Introdurre pilloline blu ha impatto differente, inevitabilmente, di quanto non possa averlo sulla nostra, di societa', perche' va ad intaccare una serie di dinamiche appartenenti alle tradizioni ed agli equilibri di una comunita'.
Pensa all'alcool agli indiani d'america, che e' il primo esempio eclatante che mi viene in mente: si trattava di un elemento innocuo (per quanto puo' esserlo l'alcool) nelle societa' "sviluppate", che ha avuto effetti devastanti su quelle autoctone che non vi erano avvezze.

ginkobilobav2
29-12-2008, 15.03.20
Però, vedi, è pur vero che le culture sono fatte per essere "intromesse" da quando esistono.
Ogni rapporto commerciale, traffico di genti, contatto di popolazioni diverse implica un'intromissione nelle rispettive culture. Si chiamano influenze, sono cose in fin dei conti positive.
In questo caso, secondo me, è lo stesso: è vero che il Viagra non fa parte della loro cultura (come non lo faceva parte della nostra, sino a 10 anni fa), ma considero il talebano medio decisamente adulto e (poco) vaccinato, quindi capace di decidere autonomamente se accettare una proposta simile oppure no. Non è il bambino che accetta caramelle dallo sconosciuto, considerarlo come tale sarebbe ingiusto nei confronti della sua intelligenza.
Quindi, se il Viagra può migliorare la qualità della vita dell'impresario di Boston, non vedo perché non lo possa fare anche per il talebano di Kabul.
Non è un'intromissione culturale maggiore di quello che è stato il Kebab da noi, l'hashish in tempi passati, la seta, la polvere da sparo, etc. etc. :D

Ovunque ci sia un contatto di genti (per guerra, per piacere, per commercio...), avvengono questi scambi culturali e questi commerci, spesso dalla natura particolare (tanto si sa, quello che cerca l'uomo è lo stesso qui, in Afghanistan, in Cina, su Marte...).

Io in tutta la faccenda non vedo un solo aspetto negativo o deprecabile, manco mezzo, a meno di non voler davvero fare i moralisti a tutti i costi.
A meno che gli Agenti Segreti non fossero in realtà ufficiali della Federazione dei Pianeti di Star Trek e stessero quindi violando la "Prima Direttiva". :asd:
Poi, certo, preferisco le bombe, oh. :asd:


l'acquavite ai capi indiani ha aperto la stagione dei massacri

comunque l'hai scritto tu stesso, una forza non commerciale che considera il capo un amorale rimbambito non può essere difesa a partire dall'emancipazione dei capi tribù, c'è un paradosso tipico di chi ragiona sulla frase e non sul contesto in cui è prodotta.

il paragone con gli scambi commerciali tra indiani e francesi nel nord america è fuori luogo e non mi sembra all'altezza della tua intelligenza. A meno che tu non agogni vivere in una società che si svende pubblicitariamente. O sei davvero convinto che il viagra ai capi tribù sia paragonabile alla penetrazione commerciale della coca cola e dei pick up toyota?
Se si lasciamo perdere :)

Eowyn.
29-12-2008, 15.11.52
Sui talebani, l'aspetto positivo, che mi fa ben sperare, sta nel fatto che tutto sommato possiamo vincerla, la guerra di religione.
Stando così, se anche tra i più fieri alfieri del musulmanesimo fondamentalista, tra i portatori dei valori più sacri del Vero Islam,
Ad essere pignola la notizia è l'esatto opposto: pillole blu ai capi tribù contro i talebani.

Per quanto riguarda le mogli: nè bianco nè nero. Io torno a ripetere che mi paicerebbe sentire la loro campana (con la speranza che ne siano contente, ma con la consapevolezza che anche no ;))
Mi sono appena letta un libro con 6 minibiografie di donne friulane nate negli anni 20: ti posso assicurare che anche tra loro c'era chi avrebbe mal vissuto un'aumentata attività sessuale del marito (con tutto che lo amavano, se l'erano sposate per scelta e non per matrimonio combinato, era fiere di essere madri ecc.). Il fatto che il marito scopi di più, non significa che lo faccia meglio e che la donna ne traga vantaggio. Se ogni rapporto è doloroso al limite della violenza (per inesperienza, per retaggio culturale, per quel che è) non è con un maggior numero di rapporti le cose migliorino ;)

Secondo me semplicemente la notizia non esiste: cut
Sì, possibilissimo.

destino
29-12-2008, 15.19.02
Molto + semplicemente gli americani hanno capito che per vincere contro i talebani (esattamente come accaduto contro i terroristi in iraq) occorre intrecciare rapporti duraturi con tutta quella zona tribale che si trova tra afganistan e pakistan.
Ovviamente queste notizie escono quando tutto è gia accaduto e non quando è in corso d'opera, e altrettanto ovviamente i giornalisti hanno pensato di condire la notizia con del pepe presentandola a fini erotici per destare l'interesse delle persone

ginkobilobav2
29-12-2008, 16.11.26
Visto il successo clamoroso di queste strategie io brinderei.

Di0
29-12-2008, 17.36.55
L'analisi di Mischa mi sembra assai verosimile. L'unica altra possibilità è che lo si ritenga uno stratagemma talmente stupido e abusato (cioè, dai, davvero... sarei stupito del contrario, cioè che non ricorrano a simili mezzi), che non si è ritenuto valesse la pena di tenerlo nascosto. Oppure, ancora, un giornalista, una volta tanto facendo il suo lavoro, si è ritrovato a parlare con qualcuno in quel villaggio afghano e ha pensato di dare questa (non) notizia di colore. Insomma, concordo con Mischa che sia un much ado about nothing.
Detto questo, tutti gli altri problemi etici, morali, sessuali e sociali che sollevate, hanno tutta l'aria di essere problemi solo loro.
Cioè, davvero credete che siamo così avanzati e progrediti da doverci preoccupare di difenderli da loro stessi? :D
Se gli effetti del viagra saranno gli stessi dell'alcool sulle tribù indiane (concordo che sia l'esempio forse più calzante), tanto peggio per loro. Vuol dire che andremo a visitare gli Afghani nelle riserve, ma siccome mi sembra altamente improbabile e siccome non credo che la loro cultura, millenaria quanto la nostra, sia così debole da poter essere minacciata da una confezione di Viagra, tanto vale riderci su. Senza contare il fatto che, come dice Mischa, al di là dell'aneddoto (perché io lo considero poco più che tale) raccontato dal giornalsita, il Viagra probabilmente lo conoscono benissimo e se non lo conoscono, di nuovo, è un problema loro e non nostro.
Dall'Afghanistan arriva l'hashish, l'oppio ed il fumo in generale, dall'america gli arriva il Viagra, la cocacola ed i McDonalds. Alla fine, mi sembrano tutti scambi equi e solidali.

Mischa
29-12-2008, 18.14.30
Se gli effetti del viagra saranno gli stessi dell'alcool sulle tribù indiane (concordo che sia l'esempio forse più calzante), tanto peggio per loro...Erm, dove per "loro" si intendono tutti gli esseri umani nel raggio visivo di un afgano maschio, immagino: al massimo si dovrebbe dire tanto peggio per "noi", lì sì che il "fate l'amore, non fate la guerra" assumerebbe un significato inquietante. Immaginati ventenne indottrinato figlio dell'occidente con il tuo bel fuciletto a portare la democrazia a flosci vecchi drogati e debosciati, di colpo ti trovi davanti migliaia di invasati nudi col birillo in fiamme: minimo minimo, tutto ciò in cui credevi vacillerebbe un attimo, figurarsi poi dopo infinite ore, o giorni, di riduzione a schiavismo sessuale. E in effetti poi un'orda di pornozombie sarebbe devastante anche culturalmente :asd:

destino
29-12-2008, 19.13.57
Visto il successo clamoroso di queste strategie io brinderei.

vatti a cercare il termine Surge e Petraus e vedi se ha funzionato oppure no

Di0
29-12-2008, 19.42.52
Erm, dove per "loro" si intendono tutti gli esseri umani nel raggio visivo di un afgano maschio, immagino: al massimo si dovrebbe dire tanto peggio per "noi", lì sì che il "fate l'amore, non fate la guerra" assumerebbe un significato inquietante. Immaginati ventenne indottrinato figlio dell'occidente con il tuo bel fuciletto a portare la democrazia a flosci vecchi drogati e debosciati, di colpo ti trovi davanti migliaia di invasati nudi col birillo in fiamme: minimo minimo, tutto ciò in cui credevi vacillerebbe un attimo, figurarsi poi dopo infinite ore, o giorni, di riduzione a schiavismo sessuale. E in effetti poi un'orda di pornozombie sarebbe devastante anche culturalmente :asd:

Mi piace la tua visione romantica della faccenda. :asd: