PDA

Visualizza versione completa : La necessità (o la truffa?) aguzza l'ingegno.



Eowyn.
22-12-2008, 20.51.45
Oggi stavo per entrare in centro a PN quando vedo una tizia che osserva un mendicante seduto a terra; dopo averlo fissato alcuni secondi solleva lo sguardo con questa espressione: :.:
Incuriosita da tanto stupore butto un occhio anch'io...














































... teneva in mano una lastra radiografica per certificare il suo non-so-quale-problema alla gamba :|

bejita
22-12-2008, 20.59.37
http://www.zazona.com/ShameH1B/images/Art/htmlFood.jpg

Bertith
23-12-2008, 14.32.08
triste.....veramente triste.. datemi del razzista, del cinico, quello che volete, ma io la carità non la faccio più a nessuno.

.nageki.
23-12-2008, 14.34.08
idem, anche perché quelli che solitamente me la chiedono sono sempre tutti orfani di padre, con tre fratelli a carico .... stranissime le coincidenze :|

MaGiKLauDe
23-12-2008, 14.36.13
Io invece sono un coglione e non so dire di no, anzi, spesso vorrei avere una tasca zeppa di monete, non tanto per il vecchio poveraccio che piange al freddo in metro, ma per tirarle dietro ai mille stronzi incravattati che gli passano affianco senza nemmeno volgere lo sguardo.

Faustroll
23-12-2008, 14.43.45
L'accattonaggio oltre ad essere un lavoro piacevole deve rendere anche tantissimo per creare così tanti truffatori; meglio non rischiare di perdere tanti soldi o che finiscano a chi non ne ha bisogno, teniamoceli per noi che ne faremo miglior uso.

.nageki.
23-12-2008, 14.44.23
Il problema é che di vecchi poveracci che piangono al freddo ce ne sono ad ogni angolo della strada :| solo nel breve tragitti che faccio per arrivare in facoltà ne incontrerò una trentina (più i vari venditori ambulanti e quelli tirati a lucido che in treno ti riempiono di bigliettini). Io una volta facevo la carità, ma ora come ora arriverei a fine giornata con le ragnatele nel portafoglio (senza contare che comunque, almeno a casa mia, ogni anno spendiamo un sacco facendo beneficenza all'Unicef ed al gattile di Modena, perché anche gli animali ne hanno diritto)

Faustroll
23-12-2008, 14.46.21
Il problema é che di vecchi poveracci che piangono al freddo ce ne sono ad ogni angolo della strada :| solo nel breve tragitti che faccio per arrivare in facoltà ne incontrerò una trentina (più i vari venditori ambulanti e quelli tirati a lucido che in treno ti riempiono di bigliettini)

Ma quanti chilometri sono per avere 30 barboni uno dietro l'altro?

Io comunque alla fine ho i "miei". Tendo cioè a dare soldi sempre alle stesse persone.

aplo
23-12-2008, 14.46.43
Io di norma non mi fermo ma dipende, cmq i piu grandi sono quelli che inventano delle storie a me capitano in modo ciclico, di solito a distanza di 1 o 2 anni.
Una volta arrivo al neg per aprirlo, mi si fa sotto uno con un portafoglio in mano e mi indica una BMW parcheggiata sull'altro lato della strada, mi dice che è rimasto senza soldi spicci e che deve fare benzina è disposto a lasciarmi i documenti, gli sto per rispondere che non serve che mi lasci il portafoglio che se aspetta un sek una decina di euro dovrei averli quando gli occhi si vanno a posare accidentalmente sulle sue scarpe, i truffatori non si sa il perchè ma dimenticano sempre le scarpe come dettaglio, troppo consumate, il vestito invece è ok questo tuttavia mi fa lanciare un altro sguardo alla BMW proprio in quel momento il vero proprietario decide di uscire dal Bar li difronte ed entra il auto, riporto lo sguardo sul paraculo e gli faccio AO te stanno a gfregà la macchina! :asd:
Invece ad un secondo i soldi li ho dati perchè mi ha impressionato la parte recitata , è entrato al negozio vestito da muratore asserendo che gli avevano fregato i vestiti gli era rimasta solo la carta di identità, aveva anche i capelli leggermente sporchi di vernice , tanto impegno va premiato :D

Cya

Faustroll
23-12-2008, 14.48.35
Una volta arrivo al neg per aprirlo, mi si fa sotto uno con un portafoglio in mano e mi indica una BMW parcheggiata sull'altro lato della strada, mi dice che è rimasto senza soldi spicci e che deve fare benzina è disposto a lasciarmi i documenti, gli sto per rispondere che non serve che mi lasci il portafoglio che se aspetta un sek una decina di euro dovrei averli quando gli occhi si vanno a posare accidentalmente sulle sue scarpe, i truffatori non si sa il perchè ma dimenticano sempre le scarpe come dettaglio, troppo consumate, il vestito invece è ok questo tuttavia mi fa lanciare un altro sguardo alla BMW proprio in quel momento il vero proprietario decide di uscire dal Bar li difronte ed entra il auto, riporto lo sguardo sul paraculo e gli faccio AO te stanno a gfregà la macchina! :asd:
Invece ad un secondo i soldi li ho dati perchè mi ha impressionato la parte recitata , è entrato al negozio vestito da muratore asserendo che gli avevano fregato i vestiti gli era rimasta solo la carta di identità, aveva anche i capelli leggermente sporchi di vernice , tanto impegno va premiato :D

Ma questa non è questua ma truffa bella e buona.

aplo
23-12-2008, 14.52.06
Ma questa non è questua ma truffa bella e buona.

Si è vero è una truffa ma vedi io sono un tipo pragmatico, l'importante è capire il trucco se decido di pagarti non è che sono caduto nella truffa ma è perchè ho deciso che il trucco "vale" la cifra richiesta, non si sa mai, magari un giorno te ne ricordi e lo puoi applicare in altre situazioni :D

Cya

giogothico
23-12-2008, 15.24.59
L'accattonaggio oltre ad essere un lavoro piacevole deve rendere anche tantissimo per creare così tanti truffatori; meglio non rischiare di perdere tanti soldi o che finiscano a chi non ne ha bisogno, teniamoceli per noi che ne faremo miglior uso.

Oddio, leggi il documentario sull'ultimo numero di Focus del giornalista che ha vissuto 4 giorni da accattone, e poi se ne riparla.
Ne ero convinto anche io, chè facendo due conti pare si prenda più di un operaio, invece non è così e anzi se ti va male resti a secco. Non pensiate sia un'alternativa al lavoro.

FALLEN_ANGEL_664
23-12-2008, 15.29.26
Stà mattina con l'auto ferma mentre aspettavo, mi bussa una allo sportello e mi chiede il solito "euro per il caffè". Bon, vado in automatico e mi cerco stò euro. Intanto la tipa se ne esce con un "ha una macchina che le si addice". Ma :asd:, una passat sgangherata, con una freccia rotta, il paraurti dietro mezzo cadente, con una cacca d'uccello sul finestrino, sporca e rumorosa (vabbè che era spenta in quel momento), che odio con tutto me stesso e mi vieni a dire che ho un auto che mi si addice (o qualcosa di simile) con l'intenzione di passarla per complimento?

Odio l'elemosina.

Attendendo nell'ombra,
FALLEN ANGEL 664

destino
23-12-2008, 15.36.16
ho fatto gli auguri di natale allo zingaro che mi chiedeva soldi all'incrocio stradale.

per il 2008 ho dato.

Faustroll
23-12-2008, 16.46.58
Oddio, leggi il documentario sull'ultimo numero di Focus del giornalista che ha vissuto 4 giorni da accattone, e poi se ne riparla.
Ne ero convinto anche io, chè facendo due conti pare si prenda più di un operaio, invece non è così e anzi se ti va male resti a secco. Non pensiate sia un'alternativa al lavoro.


Ero sarcastico. :)


Se vi interessa (è quasi in argomento) su radio3 nella prima parte di farhrenheit di oggi parlavano delle donazioni e della loro possibile crisi in seguito alla crisi economica.

giogothico
23-12-2008, 17.17.51
Non l'avevo capito, ci sono molti che sono convinti che accattonare sia meglio che fare un certo tipo di lavoro.

Sharden
23-12-2008, 18.52.22
buh non so mai che pensare. certo non sono indifferente al problema ed in alcuni casi, persone davvero in difficoltà, mi è capitato di sentirmi una merda per non aver avuto il coraggio di fare di più, non so, di aiutare davvero... non è il 2-3-4-5€ a far la differenza credo.

la massa informe che popola la metropolitana milanese credo poi sia il lato più inquietante della faccenda

giogothico
23-12-2008, 19.41.27
E invece con 5€ lo sfami, un mendicante, per un giorno.

Sharden
23-12-2008, 20.23.29
E invece con 5€ lo sfami, un mendicante, per un giorno.

sai che aiuto, ne hai rimandato la morte di un giorno

ci sei o ci fai? mi sembrava di averlo anche scritto...

giogothico
23-12-2008, 21.07.59
Tu parli così ma sbagli, immensamente sbagli.

Io faccio carità a molte associazioni, però ovviamente non posso dare più di tanto, e so che il mio contributo non può fare molto. Cosa faccio, smetto? E così anche tutti gli altri che come me fanno poco, ma che insieme fanno molto? Se io, te e altri 48 doniamo 5€ ad un senzatetto non gli salviamo un giorno solo, campa per altri 2 mesi. Se invece tu, siccome gli dai un giorno solo, non gli regali nemmeno quello, e magari come te altri 25, dopo un mese è senza nulla.
Io sono uno che non va d'accordo coi compromessi, per me tante cose sono bianche o nere, ma qui tra il fare tanto e il fare nulla preferisco fare poco. Ci sta.

Eowyn.
23-12-2008, 22.20.46
Oddio, leggi il documentario sull'ultimo numero di Focus del giornalista che ha vissuto 4 giorni da accattone, e poi se ne riparla.
Ne ero convinto anche io, chè facendo due conti pare si prenda più di un operaio, invece non è così e anzi se ti va male resti a secco. Non pensiate sia un'alternativa al lavoro.

Io l'articolo l'ho letto e ricordo minacce e "inviti" ad allontanarsi dalla zona di lavoro di gruppi organizzati.

Rimane il fatto che presentare una lastra radiografica è ... fantasioso?

FiLoX
24-12-2008, 00.24.13
La faccenda della lastra è davvero strana, ma vedendo come già ha segnalato qualcuno che tutti hanno famiglia e figli a carico non mi stupisco più di nulla. Ormai non me ne frega più nulla di quello che possono pensare di me, se mi fermano chiedendomi "Ma tu non hai preconcetti per i ragazzi in comunità, vero?" io divento un'altra persona che anzichè rispondere "No, ma va" dice invece "Sì, mi fate schifo. E ora smettila di rompermi i coglioni con la tua storiella del cazzo" anche se non è così. Altre volte rispondo invece "No, non ho preconcetti. Ma la gente che mi chiede i soldi non è la benvenuta, dovrei essere io ad andare da loro e non il contrario": in questo caso la faccia di sconcerto è quella più diffusa. Sono situazioni che mi esasperano facilmente, così come come la zingara che si ferma a chiedermi l'euro e non si schioda. Ormai ne vedi di tutti i colori, quello in bici che mi chiede per la 3' volta in qualche mese se ho gli spiccioli per telefonare a nonsoqualeparente, quello che dice di essere un coglione perchè ha famiglia a carico e faceva rapine, quello che è strafatto eccetera. Basta. Io mi arrabbio se chi chiede i soldi non sta facendo nulla per meritarseli, e in certo senso sono d'accordo con aplo: se ciò che fa ti ha colpito in qualche modo allora è giusto premiare, che sia una canzone o un ballo. Ma la gente che non fa nulla per meritarsi la mia attenzione e viene implorando è meglio che mi stia alla larga. Detto ciò la mia famiglia da' soldi in beneficenza a Unicef e compagnia bella, ma è un discorso totalmente diverso. Tra l'altro, giusto perchè siamo in tema, vorrei sapere in quante persone DAVVERO fanno beneficenza perchè la sentono come una cosa doverosa e utile senza avere una dietrologia di fondo, e quanti invece, a pensarci bene, si ritrovano nel meccanismo perverso del "faccio beneficenza, quindi buona parte delle mie colpe saranno espiate prima o poi e io sono una persona migliore".

HanSolo
24-12-2008, 09.20.37
b4NvsPAFVr8

:roll3:

destino
24-12-2008, 09.56.59
nuovi giornaletti pornografici per la parrocchia :roll3:

giogothico
24-12-2008, 11.14.22
Giornaletti pornografici per la parrocchia :metal:
Sempre meglio dei chierichetti...

grifis
24-12-2008, 11.14.47
ho fatto gli auguri di natale allo zingaro che mi chiedeva soldi all'incrocio stradale.

per il 2008 ho dato.


Tra tanti barboni proprio uno zingaro dovevi scegliere per fare la carità?:asd: Sono gli unici a cui non darei mai un euro dato che la maggior parte di loro sono sotto la cappella dei casamonica e si dividono il territorio d'accattonaggio difendendolo e "privatizzandolo" anche con minacce rivolte verso altri mendicanti; appena ne hanno l'occasione poi non esitano a rubare. Oltre tutto odio a morte la pratica diffusa tra le zingare di portarsi appresso i neonati per strappare un po' di pietà.

destino
24-12-2008, 11.21.32
Tra tanti barboni proprio uno zingaro dovevi scegliere per fare la carità?:asd: Sono gli unici a cui non darei mai un euro dato che la maggior parte di loro sono sotto la cappella dei casamonica e si dividono il territorio d'accattonaggio difendendolo e "privatizzandolo" anche con minacce rivolte verso altri mendicanti; appena ne hanno l'occasione poi non esitano a rubare. Oltre tutto odio a morte la pratica diffusa tra le zingare di portarsi appresso i neonati per strappare un po' di pietà.

no non hai capito.
lui ha bussato al vetro della macchina io l'ho abbassato e lui mi ha detto "buon natale"

io ho risposto e me ne sono andato :asd:

MarcoLaBestia
26-12-2008, 03.08.59
E invece con 5€ lo sfami, un mendicante, per un giorno.dice l'antico proverbio cinese: se vuoi sfamare un uomo non dargli il pesce, ma insegnagli a pescare.

giogothico
26-12-2008, 13.44.33
Un bel proverbio, senza dubbio. Speriamo che prima che abbia imparato e si sia procurato una canna non sia morto, però.
E poi, attualizzando, per cosa starebbe insegnagli a pescare? Spiegargli un mestiere? Guarda, per poco che si sappia fare ci son cose che tutti sanno fare, il problema se mai è trovare lavoro. Ti metteresti a cercare lavoro a tutti i mendicanti che incroci?

MarcoLaBestia
26-12-2008, 14.44.27
Ti metteresti a cercare lavoro a tutti i mendicanti che incroci?non lo cerkerei, lo troverei.

ora non ne ho ancora la possibilità però.

Ghostkonrad
27-12-2008, 22.27.39
Io non mi muovo molto, di solito sto sempre nelle stesse zone, quindi quasi tutti i medicanti che incontro sono ¨conosciuti¨.
Ad esempio, sulla nomentana è pieno di musicisti (non così poveri) che suonano sui 90 e sui 60, di solito a loro i soldi li do sempre, anche se non sono dei virtuosi, bene o male se la cavano. Una volta uno la mattina suonava canzoni slave (e parlava con l´accento slavo), il pomeriggio parlava un inglese traballante, si era messo un cappello texano e suonava roba country. :asd:
Se sono artisti di strada, o perlomeno hanno qualche abilità, bene; se invece vengono ad articolare scuse patetiche, mai.

Eowyn.
28-12-2008, 10.57.47
Una volta uno la mattina suonava canzoni slave (e parlava con l´accento slavo), il pomeriggio parlava un inglese traballante, si era messo un cappello texano e suonava roba country. :asd:Polivalente :D

FALLEN_ANGEL_664
28-12-2008, 15.35.40
:nono2:

Schizzofrenico :sisi:

:asd:

Attendendo nell'ombra,
FALLEN ANGEL 664