PDA

Visualizza versione completa : Il cappio di Trenitalia



Maharet
17-12-2008, 12.43.24
Ragazzi, e' ufficiale: sono veramente ARCISTUFA.
Trenitalia colpisce ancora, gettando merda sui pendolari per bearsi di treni ad alta velocita' che non servono a nessuno.
Con i nuovi orari sono stati aboliti una serie di treni che venivano usati dai pendolari, che gia' facevano schifo, viaggiavano stracolmi e con ritardi anche notevoli, oltre che fissi.
Non potenziamoli, no, per carita'.
Aboliamoli.
Risultato: io e lella non sappiamo piu' come cazzo fare.
Ed insieme a noi i poveracci che stipavano fino alla morte il treno delle nove di mattina che da narni portava a roma termini. Treno stipato fino alla morte si sa: treno sacrificabile. Significa che non serviva a nessuno.
Mo' la scelta e' se partire alle sette o alle dieci di mattina.
Vediamo: se parte alle sette io poi resto due ore e mezzo a dormire in auto finche' non apre l'ufficio.
Se parte alle dieci deve stare lui un'ora a congelare nella merdosa stazione di narni scalo (o a morire di caldo a seconda della stagione) per poi arrivare ipertarderrimo a roma, perdendo di fatto tutta la mattina.

Ah no, ma volendo ci sono gli ES ed ESfast da Terni. Una ventina di km in piu' per prendere l'alta velocita' che costa tre volte tanto e ci mette BEN CINQUE MINUTI DI MENO.

Io e tutti i pendolari/studenti che ammassavano quella specie di carro bestiame che era il treno soppresso ringraziamo commossi.

Ah, ma non basta: eh no. Anche la sera sono state abolite tratte. Pero' siamo buoni. Abbiamo messo un autobus da ORTE a TERNI. che parte alle nove di sera. cosi' forse per le dieci di sera e' a terni, dove posso andare ad aspettare, da sola, in stazione. Con un po' di fortuuna per le dieci e mezzo/undici meno un quarto siamo a casa. La mattina dopo in piedi alle sei, per andare a prendere il treno.
Tanto poi lella puo' dormire sul carro bestiame che se prima era stracolmo ora esplodera' di gente. Io posso dormi' in macchina sotto l'ufficio.

Ho gia' detto che aumentano le tariffe, grazie alle migliorìe apportate al servizio?
:@ :@ :@ :@

stan
17-12-2008, 13.01.38
Le ferrovie dello stato sono destinate a fallire, a quando l'azienda di Montezemolo, qualcuno sa la data precisa?

Daniel_san
17-12-2008, 13.03.10
La questione è atroce e senza senso!!!!
Queste cose funzionano solo in Italia per colpa di privatizzazioni egemoniche che hanno il sapore amaro di favori fatti agli amici degli amici.
E' risaputo che l'utenza principale di Trenitalia sono i pendolari, in tutto il resto del mondo questo comporterebbe da parte dell'azienda un'attenzione particolare a chi più di tutti gli fornisce la grana. In Italia purtroppo ci sono le convenzioni, per cui parte degli introiti provengono dalle amministrazioni locali (con il consueto magna-magna) e parte dagli utenti, evidentemente il carico non è retribuito omogeneamente e questo autorizza questa società a tagliare senso un criterio comprensibile ai più.
Rientra tristemente tutto quanto in una cultura deprimente che vede la figura del lavoratore, specie se dipendente, come una sorta di spazzatura sociale. I lavoratori sono fannulloni, scansa fatiche, spilorci perché non mettono in moto l'economia, non hanno diritto ai premi aziendali, non hanno diritto a un trasporto decente, non hanno diritto alla pensione e chi più ne ha più ne metta.
Ovviamente non essendo più in campagna politica il problema del pendolarismo non interessa più a nessuno, tra l'altro neanche alle amministrazioni che pensano che per migliorare dovrebbero sborsare ulteriori soldi negandosi così parecchi privilegi.
A questo punto l'unica cosa da fare è evitare le convenzioni tra amministrazioni e Trenitalia, così dopo che i biglietti e gli abbonamenti saranno decuplicati (perché m'immagino quanto siano generose le amministrazioni nei confronti delle società di trasporto) la gente facendosi in conti in tasca eviterà di prendere treni luridi e tempestati di disservizi, questo costringerà suddetta società a cambiare sistema perché l'utenza si trasformerebbe in cliente.

Maharet
17-12-2008, 13.03.41
Si, ma qui il problema non e' che fallisca trenitalia, che se lo meriterebbe perfino piu' di alitalia. Ma che qui nun se possa piu' lavorare/vivereinsieme.
Ah beh no, l'alternativa c'e', e' chiaro: uno dei due molla il lavoro e si trasferisce dove vive l'altro. Tanto checcefrega, con il tasso occupazionale che c'e' ci vuole nulla a trovarne un altro.

destino
17-12-2008, 13.03.57
cioè hanno tolto quel treno che passava a narni scalo ed era pieno come un uovo? :.:

Cioè ma c'erano tipo mille e passa persone su quel treno, tra posti a sedere e gente (come me) che si sedeva per terra.
Ma sono pazzi?

Maharet
17-12-2008, 13.10.08
Esatto, proprio quello.

Daniel_san
17-12-2008, 13.17.49
cioè hanno tolto quel treno che passava a narni scalo ed era pieno come un uovo? :.:

Cioè ma c'erano tipo mille e passa persone su quel treno, tra posti a sedere e gente (come me) che si sedeva per terra.
Ma sono pazzi?

Non sono pazzi...
La crisi d'Alitalia e del mercato areo lowcost sta creando una possibilità che la genti utilizzi il treno piuttosto che l'aereo per raggiungere certe mete nazionali di lunga distanza, il che se volete è pure positivo.

La regione Umbria con la regione Lazio danno a Trenitalia per convenzione 300 monetine la prima e 500 la seconda. I pendolari del trenino soppresso ne portavano altre 200.

Ora Alitalia e i viaggi lowcost per fare Roma - Bologna guadagnavano 1000 monetine, Trenitalia pensa di prenderne la metà erodendo fette di mercato ai voli nazionali su quella tratta.

Per cui se prima Trenitalia guadagnava 1000 ora spera di guadagnarne 1300, tanto i soldi delle convenzioni vengono ugualmente intascati mentre si possono rinunciare alle 200 monetine se la contropartita sono 500.

Ecco l'oscenità delle privatizzazioni all'italiana! :vomit:

ding
17-12-2008, 13.37.06
eh, ma ora c'è la tav! l'alta velocità che ti fa fare roma-milano in 3 ore e mezzo! cioè, mica cazzi!


:|

aplo
17-12-2008, 13.39.53
E che ci volete fare l'alta velocità " serve " va "fatta" la fanno i Francesi noi che siamo coglioni che non la facciamo ?
Peccato che se in Francia si azzardavano a togliere i treni dei pendolari per l'alta velocità le luci dei quartieri dati alle fiamme le vedevamo da qua.
Ridicoli come sempre.


Cya

capitanotylor
17-12-2008, 13.44.25
pure io gia da un anno x iniziare alle 13 devo prendere i ltreno alle 10 e 40........

zappeo
17-12-2008, 14.15.34
un mio amico si fa rovereto-firenze due volte a settimana per motivi di studio. fino al mese scorso aveva un abbonamento che gli permetteva di viaggiare su intercity e regionali ad un costo mensile tutto sommato onesto. ora basta intercity, c'è solo quello per gli eurostar, che per quella tratta costa 150 euro in più al mese, oppure ti attacchi al cazzo e usi i regionali.
ora per 4 ore di lezione parte alle 9 di mattina e torna a mezzanotte, perchè è costretto a fare il giro da modena per usare i regionali e risparmiare tempo con le coincidenze.
certa gente andrebbe evirata.

destino
17-12-2008, 14.16.50
Esatto, proprio quello.

ok, ma non è possibile rivolgersi a qualche associazione per chiedere il ripristino del servizio? In lombardia stavo leggendo che pure li avevano soppresso dei treni per i pendolari per far viaggiare in orario la Tav, e il presidente Formigoni vuole fare un bordello grosso cosi se i pendolari non verranno tutelati a dovere da Trenitalia.
Possibile che qua chiudono treni che la gente usa per andare a lavorare facendo mille sacrifici e non si possa fare proprio nulla nulla?

-jonkabira-
17-12-2008, 14.48.54
Mi dispiace per tutte le persone che lavorano per davvero e si devono fare il mazzo più per arrivare al posto di lavoro che per lavorare.
Ovviamente il signor Trenitalia al lavoro ci va con l'elicottero....

Ormai è una presa in giro continua e a 360 gradi :tsk: ...

ding
17-12-2008, 14.59.23
ok, ma non è possibile rivolgersi a qualche associazione per chiedere il ripristino del servizio? In lombardia stavo leggendo che pure li avevano soppresso dei treni per i pendolari per far viaggiare in orario la Tav, e il presidente Formigoni vuole fare un bordello grosso cosi se i pendolari non verranno tutelati a dovere da Trenitalia.
Possibile che qua chiudono treni che la gente usa per andare a lavorare facendo mille sacrifici e non si possa fare proprio nulla nulla?

come no? puoi prendere la macchina, ti dicono.


:|

Ghostkonrad
17-12-2008, 15.03.31
Mio padre lavora per le ferrovie, spero di non venire evirato anch'io. :asd:

capitanotylor
17-12-2008, 15.10.39
pure il mio,e sparo merda da mesi contro trenitalia cmq

e poi, se lo vogliamo dire, le ferrovie nel 2008 col caro petrolio hanno avuto un mega incremento di persone viaggianti

karuga
17-12-2008, 16.29.45
Io spero in un implosione megatomica per trenimerdalia.
Sono oscene e tutto fuorché un servizio.
Come pendolare ho sempre preso LeNord,per fortuna decenti.
Ma le volte che ho preso trenitalia avrei voluto suicidarmi.
Sono con te:birra:

sara_bleeckerst
17-12-2008, 16.36.59
guarda maharet, non puoi neanche capire quanto ti capisco :|

se vai a termini e vedi il treno che porta a cb
a) ce n'è solo uno
b) è l'UNICO treno non elettrico in TUTTA la stazione
c) è SEMPRE pieno come un uovo

se eliminano pure quello misà che l'unico modo per arrivare a campobasso sarà un asino :|

senza contare che OGNI CAZZO DI ANNO trenitalia aumenta le tariffe dei treni del 15% a prescindere dai motivi per cui lo fanno, si fa e basta

l'anno scorso, con tutti i soldi che gli abbiamo dato io e il tiz, penso che potevano risanarci il loro maledetto buco economico

Quaro.
17-12-2008, 19.02.49
Mio padre lavora per trenitalia e non vede l'ora di andarsene perchè è schifato da tutto e tutti. Ha stretto contatto coi dirigenti, (è un quadro) e ogni volta mi racconta della loro cafonaggine e ignoranza, di gente che se ne va prima dal posto di lavoro, di due addetti all'assistenza clienti che mentre parlano fra loro mentre un signore cerca di chiedere loro informazioni e potrei andare avanti all'infinito. Spero che imploda velocemente questo schifo, ennesima dimostrazione che viviamo in un mare di merda.

Khorne
17-12-2008, 19.39.16
La cosa divertente è che il giorno dell'inaugurazione di Freccia Rossa, tutti i telegiornali della penisola hanno strombazzato "il grande passo nel futuro delle ferrovie italiane", dimenticandosi di dare la notizia che in stazione centrale a Milano c'era una protesta dei viaggiatori esasperati dalle condizioni di abbandono in cui i pendolari si trovano oramai da innumerevoli anni.

L'unico TG che ne ha parlato è quello svizzero, il che la dice lunga. Non che si debba sempre spalar merda, ci mancherebbe, però...

Alborosso
17-12-2008, 20.21.47
Qualcuno qua' dentro quando avevo accennato al discorso No Tav mi ha detto che erano i soliti discorsi da provinciale, adesso cominciamo a vederne i frutti, treni tagliati per far posto ai mega ES linee con indicibili ritardi a causa della precedenza che i suddetti treni hanno e via di questo passo, evviva il progresso ,specie se necessario come sti treni del cacchio che non servono a una cippa invece di dedicare soldi e tempo ai treni esistenti e sopratutto usati dalla stragrande maggioranza degli utenti. :tsk:

Quaro.
17-12-2008, 20.27.55
Qualcuno qua' dentro quando avevo accennato al discorso No Tav mi ha detto che erano i soliti discorsi da provinciale, adesso cominciamo a vederne i frutti, treni tagliati per far posto ai mega ES linee con indicibili ritardi a causa della precedenza che i suddetti treni hanno e via di questo passo, evviva il progresso ,specie se necessario come sti treni del cacchio che non servono a una cippa invece di dedicare soldi e tempo ai treni esistenti e sopratutto usati dalla stragrande maggioranza degli utenti. :tsk:

Ma sbaglio o la tav serviva a potenziare i trasporti delle merci e quindi diminuire il trasporto su strada via tir? :mumble:

bejita
17-12-2008, 20.37.03
ma tra l'altro sti tav di merda non dovrebbero viaggiare su tracciati ferroviari solo a loro dedicati?^ Perchè rallentano gli altri treni che corrono sulle linee tradizionali?

un buon progetto avrebbe previsto solo il tratto finale per entrare in stazione in condivisione, e non avrebbe cagionato alcuna interferenza tra le due tipologie :rolleyes:

Alborosso
17-12-2008, 21.08.33
La TAV e' nata per scopi commerciali ma alla fine è usata principalmente dai viaggiatori, è già attiva in alcune parti d'Italia (Novara-Milano,Milano - Bologna e fra poco Bologna -Roma) prezzi alle stelle (un prima classe da Milano a Bologna 100 Euri) e per fare quelle tabelle di percorso devono per forza avere la precedenza sui vari treni locali, altro che sfoltire le linee esistenti...

MarcoLaBestia
17-12-2008, 21.16.14
Le Ferrovie dei Signorotti
aka. Perkè Trenitalia fa cagare a spruzzo, in particolare dopo la privatizzazione

mio padre, makkinista pensionato di treni passeggeri (anke merci prima della scissione tra pax e cargo), 40 anni di onorato servizio dai primi treni regionali ad assetto ribassato passando per Intercity E.656 e E.444R fino agli odierni ETR 500.
Mai fu così contento di andare in pensione. Ma questa è un'altra storia ke riguarda i dipendenti operai.

Le ferrovie, ente sempre più leviatanico e criptico i cui dirigenti, per le scelte effettuate, sembrano avere un QI inferiore a quello di un bovino. Perkè le ferrovie fanno le stronzate?

Treni pieni come uova di struzzo ke vengono misteriosamente soppressi. Perkè???
Come anticipato da Rax poco addietro, trenitalia è preda dei signorotti posti nei luoghi di controllo e gestione. Come è possibile ke venga eliminato l'eurostare Lecce-Roma senza motivi addotti, quando era talmente strapieno - ad ogni ora - ke la gente non trovava più biglietti ma ci saliva lo stesso pagando la multa a bordo pur di prenderlo? O come è possibile eliminare i treni pendolari stracolmi di cui sopra? La risposta è semplice: mazzette. Le fs hanno il monopolio dei trasporti su rotaia, e quindi per corrispondenza diretta il monopolio è in mano ai signorotti, ke "ricattano" letteralmente gli enti statali per ricevere finanziamenti, ke puntualmente non vengono usate per potenziare o migliorare la qualità, bensì finiscono nelle taske di signorotti & friends tramite creative manovre di appalto.
Lo Stato viene preso in ostaggio, l'unico modo per riattivare gli utili treni è quello di tirare fuori il grano e pagare il riscatto. Ipotizzo ke tra poco i treni torneranno, non appena saranno erogati i soldi ai rapinatori.


IC (Intercity), famosi per comodità e flessibilità di orari e percorsi, ormai un ricordo lontano. Perkè???
L'Intercity era di gran lunga il tipo di treno più amato dagli italiani, almeno fino a quando non hanno iniziato a stratificarsi la sporcizia, dopo sono diventati i meno odiati. Dove sono finiti i treni a scompartimento? Ce n'erano a bizzeffe e a tutte le ore e verso tutte le destinazioni, ora se ne trovano a stento un paio in tutta la giornata più uno notturno per ogni tratta. Al loro posto Trenitalia presenta il nuovissimo sfavillante ES-City (Eurostar City), "nuovo materiale rotabile", ke consiste nell'aver preso le carrozze desaparecidos degli IC, a scompartimenti, e ritrasformate in sezioni a giorno con corridoio centrale e sedili laterali, come l'eurostar. La plastikina nuova messa qui e là significa ke si tratta di nuovo materiale rotabile. Prezzi raddoppiati: ma perkè? Il signor Pippo trovava i vekki intercity molto più comodi i vekki scompartimenti, ma a parte questo non ci trova differenze, anke il locomotore è lo stesso. Ma trenitalia corre ai ripari: prende le teste dei vekki ETR 500 mono-tensione (inservibili per l'alta velocità ke rikiede i poli-tensione, li distinguete per la forma dei fari rotonda) e li ha ficcati in testa e in coda al nuovo materiale rotabile. Et voilà, l'alkimia esiste e grazie ad una fantastica magia i treni vekki e/o inservibili si sono trasformati in un nuovissimo treno, equivalente all'eurostar. Ma un momento. Il signor Pippo ha trovato un'altra anomalia: come mai la velocità non cambia? A 170 andavano prima gli intercity, a 170 vanno ora gli eurostar city. Qualcosa non quadra, cambiano i locomotori ma il risultato no. Inoltre i pendolini ETR 450 e ETR 460/480 nelle zone montuose o piene di curve vanno più veloce dell'eurostar-city. (ci sarebbe anke da discutere sul fatto ke il 450 è vekkio di 30 anni e viene fatto pagare come quelli di ultima generazione)
Trenitalia risponde: il materiale rotabile è nuovo, dobbiamo triplicarvi il biglietto per ripagarci la spesa.

(il motivo per cui i pendolini sono più "agili" in montagna/curva è per via della cassa ad assetto variabile, motivo per cui costano di più. Le carrozze normali ke cappottano a 150 tra i monti le sa produrre pure il commissario basettoni)



Privatizzazione. Liberalità! Viva la libertà!
aka: mettete il maccarone nei piatti della gente, poi a magnarselo ci pensano loro. La privatizzazione risale a molto tempo fa, si diceva ke privatizzando si sarebbe risanato il deficit cronico delle fs, sarebbe migliorata la qualità e addirittura i dipendenti avrebbero guadagnato di più. Si passò così dallo spreco di soldi pubblici per risanare il buco, ke derivava in ogni caso dall'ingente quantità di treni presenti e dei relativi dipendenti (i nati prima dei settanta ricorderanno la quantità enorme di intercity e regionali ke c'era). La privatizzazione portò subito all'implosione del settore merci e alla smerdazione ke tutti conosciamo in quello passeggeri. Ma non basta: come anticipato in precedenza, si passò da una gestione centralizzata ad una divisione in QUATTRO settori: pax (passeggeri media-lunga percorrenza), cargo, tmr (passeggeri regionali-pendolari) e trspo (non ho mai capito a cosa serva), oltre al requisito europeo di separare le linee (RFI) dai treni (trenitalia). Questo smembramento
ha portato kiaramente a moltiplicare per quattro i costi fissi (organismi, dirigenti e relativi edifici, impiegati, rappresentanti etc) nonkè a creare il classico dislivello ke deriva da una gestione non coordinata, motivo per cui per motivi di immagine l'alta velocità (PAX) viene finanziata e gode di ottima salute (vedi sotto) mentre treni regionali e pendolari (TMR) sembrano ogni giorno più decrepiti e surreali. Ora, quindi, vengono sprecati anke più soldi di prima, sia per finanziare i costi x4, sia per il meccanismo del ricatto descritto nel primo punto sopra. Questo si ke è saper gestire una azienda.

MarcoLaBestia
17-12-2008, 21.16.48
Treno Alta Velocità. Un bambino nato morto
Era l'Unione Europea fresca di pacca, facevo le scuole elementari e papà mi portava a casa ciondoli e giornaletti su cui era disegnato questo meraviglioso treno di colore verde, l'ETR 500. Con l'immaginazione di un bambino già vedevo quel treno colorato diventare realtà, tipo quei film in cui i gioki inanimati diventano vivi e vegeti. Poi qualke anno fa mio padre mi spiegò. La tav è la più grande presa per il culo ke gli italiani abbiano mai avuto. Tralasciando i costi esorbitanti e privi di raziocinio, non ci vuole molto a fare 2+2 e vedere ke le linee normali attuali fanno cagare, in molti tratti non permettono ai treni di andare al massimo (179 kmh) per difetti tecnici (tipo curve alla cazzo e ponti di pastafrolla) o peggio per la mancanza del doppio binario (le tratte comunicanti Est-Ovest, tipo Roma-Ancona e Foggia-Benevento sono rimaste praticamente inalterate da quando sono state fatte a fine 1800 <- avete letto bene, dopo oltre un secolo non hanno ancora raddoppiato i binari), o ancora per inutili fermate in stazioni desertificate (ogni fermata aggiunge una decina di minuti in tutto).
Ma non solo. Cazzo, la TAV va a 300 kmh, minkia un terzo in più, deve essere più veloce per forza. Guardiamo insieme le tabelle degli orari dei treni. Un tempo da Foggia a Roma con l'eurostar (pendolino) si impiegavano circa 3 ore e 30 minuti, oggi hanno finalmente soppresso la fermata di Ariano Irpino (veniva conservata per motivi di mafia - vedi poco sotto), un paese di poco più di 20mila anime LA CUI STAZIONE NON AVEVA LA BANKINA ABBASTANZA LUNGA PER FAR SCENDERE I PASSEGGERI DELLE ULTIME DUE CARROZZE!!! Insomma, oggi ci mette 3 ore e 10, una decina di minuti in meno per la fermata di ariano irpino più probabilmente una tabella di marcia un po' più spinta, in alcuni tratti dell'appennino si va a stento a 100 kmh. Ma i collegamenti est-ovest fanno cagare, si sa. Ma i più attenti avranno notato ke è un po' stupido per un barese arrivare a foggia, poi tornare giù fino a caserta, poi ritornare su fino a Roma, visto anke ke esiste una linea Roma-Cassino-Campobasso (non elettrificata e piena di curve) e una Foggia-Lucera (dismessa, famosa per il pezzo finale di ingresso nella stazione alta di Lucera per una curva non percorribile dai treni odierni dato ke sta curva ha il raggio più stretto d'Italia - non mi stupirei se d'Europa - e ci vogliono le ruote ad assetto mobile, cioè non inkiodate alla vettura, tipo tram, per andarci) basterebbe quindi fare una Lucera-Campobasso (circa 70 km) ed ammodernare le linee già esistenti per collegare rapidamente Bari a Roma via Foggia risparmiando almeno un'ora e mezza, anke di più nel caso di treni veloci e con poke fermate, soprattutto perkè si evita il cambio di trazione a Foggia (il treno arriva da sud, poi deve fare marcia indietro per un pezzettino e prendere lo svincolo verso sud-est in direzione caserta) molto dispendioso in termini di tempo. Non viene fatto per due motivi: mazz' e uno la camorra non voleva perdere l'importanza geografica del collegamento via Ariano Irpino e Benevento fino a Caserta, ke ha valore solo per collegare bari a Roma; mazz' e due: bari, da quando è stata creata la Puglia, cerca in tutti i modi di affossare le altre province pugliesi ed accentrare tutto su di essa. E così è stata fatta la linea TAC (treno alta capacità - ha gli stessi costi della tav ma va veloce quanto una normale lol) ke da bari va a barletta e poi passa VICINO a Foggia, ke viene in questo modo bypassata (sogno bagnato e pugnette nostop di baresi e barlettani) nonostante sia il nodo fondamentale per accedere da e per la linea adriatica, va a caserta e si attacca a napoli, dove poi c'è la tav per Roma. In questo modo uno ke dalla tirrenica vuole andare a Termoli, non potrà più prendere la coincidenza a Foggia, dovrà scendere a BORGO CERVARO (poki km da Foggia), prendere la CIRCOLARE DI COLLEGAMENTO (i nostri mezzi fanno ridere) per la stazione e poi da lì prendere il treno, perdendo come minimo mezz'ora se ha il culo di non perdere la navetta appena sceso dal treno. (ma spero ke in futuro mettano un trabiccolo su rotaie ke colleghi tipo Firenze SMN e Campo di Marte)
Questo è solo un esempio di come spreki e nefandezze si fondono insieme per dare vita al mostro delle nostre ferrovie, in cui a vincere non è la potenzialità (linea oggettivamente migliore) ma la necessità di conservare il potere sul territorio, e allora si riadatta il progetto creando questi aborti.
Ok, abbiamo già detto ke i collegamenti est-ovest fanno cagare a spruzzo, allora guardiamo la tratta migliore, la tirrenica:

guardiamo i magici tempi di percorrenza della TAV. Analizziamo la Roma-Napoli, ormai attiva da tanto tempo e quindi rodata, confrontandola alla linea normale.

Tempo di percorrenza dell'intercity: 2 ore e 9 minuti

Stazione d'arrivo Ora d'arrivo Ora di partenza
Napoli Centrale --:-- 20:24
Aversa 20:42 20:44
Formia 21:21 21:23
Latina 21:57 21:59
Roma Termini 22:33 --:--


Tempo di percorrenza della tav: 1 ora e 22 minuti

Stazione d'arrivo Ora d'arrivo Ora di partenza
Napoli Centrale --:-- 06:25
Roma Tiburtina 07:47 --:--


differenza: 47 minuti. Proviamo a eliminare dalla tratta normale le tre stazioni intermedie, otteniamo così circa 30 minuti. Vantaggio residuo: 17 minuti.

E stiamo facendo questo casino della madonna per una ventina di merdosi minuti? Quando basterebbe raddoppiare il binario all'altezza di frosinone sulla linea normale per risparmiare quelli e gli altri?

Ok il sud fa cagare, guardiamo il nord ke ha delle linee della madonna, la Milano Bologna:

Intercity Notte 785 freccia del levante (arriva a Crotone A MEZZOGIORNO), tempo di percorrenza: 2 ore e 24 minuti

Milano Centrale --:-- 21:00
Piacenza 22:02 22:04
Parma 22:41 22:43
Reggio Emilia 23:01 23:03
MODENA 23:16 23:18
Bologna Centrale 23:52 --:--


tav, tempo di percorrenza: 1 ora e 5 minuti

Milano Centrale --:-- 06:30
Bologna Centrale 07:35 --:--


eliminiamo le 4 stazioni di sosta sulla linea normale: 2 ore e 24, -40 minuti = 1 ora e 44. Ok, qui effettivamente c'è un risparmio di oltre mezz'ora, non è la luna ke ci avevano promesso ma può essere cmq utile per quei viaggiatori di fascia alta.


può essere utile.



69qVQGJIrO0

guardatevi sto video.

Mister X
17-12-2008, 23.38.15
Le ferrovie dello stato sono destinate a fallire, a quando l'azienda di Montezemolo, qualcuno sa la data precisa?

NTV lavorerà solo su linee ad alta velocità. Stai pur tranquillo :asd:

funazza
17-12-2008, 23.50.25
io parto tra 4 ore, altrimenti per fare Bologna - Aosta sono COSTRETTO a prendere un treno eurostar trick e track e spendere dicobensì 50 € (moltiplicare please per il ritorno = 100 €. ne ho spesi 20 per fare Malpensa-Londra andata e ritorno ad inizio anno. in aereo. per dire)

e allora via di carro bestiame notturno. se tutto va bene arrivo domattina alle 11 ad aosta.
una notte di deliri e sofferenze, e tutto questo per fare neanche 600 km

nel 2009.

scusate se è poco.

buon viaggio a me :sisi:

giogothico
17-12-2008, 23.51.34
Io, ingenuo ragazzo, non riesco proprio a capire COME si sia arrivati in questo baratro, davvero non lo concepisco.

Ghostkonrad
18-12-2008, 00.18.53
Mio padre lavora per trenitalia e non vede l'ora di andarsene perchè è schifato da tutto e tutti. Ha stretto contatto coi dirigenti, (è un quadro) e ogni volta mi racconta della loro cafonaggine e ignoranza, di gente che se ne va prima dal posto di lavoro, di due addetti all'assistenza clienti che mentre parlano fra loro mentre un signore cerca di chiedere loro informazioni e potrei andare avanti all'infinito. Spero che imploda velocemente questo schifo, ennesima dimostrazione che viviamo in un mare di merda.

Cioè, idem per il mio. :|

Quaro.
18-12-2008, 00.30.45
Io, ingenuo ragazzo, non riesco proprio a capire COME si sia arrivati in questo baratro, davvero non lo concepisco.

La risposta è semplicissima

$$$$$$$$$

Edit @ albo: diciamo che la cosa non mi stupisce :asd:

Bertith
18-12-2008, 10.43.54
una sola parola... che schifo, tra l'altro sentivo la radio l'altro giorno, la fantomatica tav ha fatto tipo 1 ora e rotti di ritardo il giorno di apertura? :asd: ma non ero i treni iperveloci senza ritardi? fortunatamente dopo anni in cui ero costretto ad usare il treno, ora lo evito come la morte...

Berek
18-12-2008, 11.05.11
ma tra l'altro sti tav di merda non dovrebbero viaggiare su tracciati ferroviari solo a loro dedicati?^ Perchè rallentano gli altri treni che corrono sulle linee tradizionali?

Perchè le infrastrutture sono fatte col culo. Perchè se anche hanno costruito viadotti modernissimi che corrono di fianco alle autostrade per far viaggiare i treni ad alta velocità poi si sono scordati di ampliare le linee in entrata ed uscita alle stazioni e così si forma l'imbuto prima e dopo le stazioni (per quelle come Bologna) o solo prima per quelle di testa come Milano.

Pensaci su, Milano ha due fottutissimi binari, uno per senso, prima della stazione, che poi si diramano in una valanga di binari terminali all'interno della stazione (sicuramente più di venti, se ben ricordo). Però tutto il traffico in entrata ed uscita passa da quei due schifosissimi binari, quindi i treni in partenza ed in arrivo non possono muoversi se prima non si liberano quei due binari fondamentali.

Stesso discorso vale per la stazione di Bologna, una delle più importanti (se non la più importante) del nord, perchè è da qui che passa tutto il traffico da nord a sud e viceversa. La cosa ridicola è che a Bologna hanno progettato una stazione apposta per l'alta velocità, sotterranea, ma non è ancora pronta.

Il servizio è partito ma i lavori sono ancora a livello degli scavi (guardate su Google Maps per rendervi conto) così i treni per l'AV passano bellamente in stazione. La cosa buffa è che intanto per scavare hanno eliminato 5 binari che non si sa nemmeno se una volta ultimata la stazione sotterranea ritorneranno ad essere operativi.

Inoltre è aumentato il numero di treni in circolazione quindi il caos in stazione si è moltiplicato, ma il bello è che oltre a tutto ciò ci saranno da aspettare ancora anni prima che la stazione per l'AV entri in funzione e non parliamo del fatto che nel giro di un paio di anni dovrebbero partire pure il lavori per il rinnovamento della stazione principale (ottimo tempismo direi), cosa che incasinerà ulteriormente la viabilità su rotaia.

Ora se a questa situazione già critica di viabilità aggiungi la presenza di nuovi treni, che per loro natura devono essere privilegiati dal punto di vista della puntualità ed orario ti accorgi che se c'è un TAV in giro quello ha la precedenza sugli Eurostar, i quali a loro volta hanno precedenza sugli Intercity, i quali a loro volta hanno precedenza sugli interregionali, i quali a loro volta... beh hai capito no? Tutto il sistema si blocca!

Troppe cose ne ho viste in questi 9 anni di pendolarismo ferroviario e troppe cose ne avrei da dire, ma meglio che me ne stia zitto, m'incazzerei solo e le cose continuerebbero ad andare allo sfascio comunque...

ROLF
18-12-2008, 11.05.45
E intanto in Franci c'è chi vive a Parigi e lavora a 200 km di distanza, andandoci tutti i giorni in treno, mettendoci mezz'ora e a costi accettabili.
Viva l'Italia... :asd:

funazza
18-12-2008, 11.23.58
arrivato!!!!

Bologna - Aosta: partenza alle 4.12 A.M., arrivo alle 11.30 P.M

direi notevole

fanculo.

sara_bleeckerst
18-12-2008, 11.46.18
Roma-Campobasso: 298 km ---> 3h e mezza, quando ti dice bene

ovviamente pressati come nei carri bestiame

ovviamente non si trova mai posto e viaggi in piedi tra una carrozza e l'altra

ovviamente non puoi neanche scegliere tra es, ir, ic, quello che ti pare, di treno ce n'è solo UNO, con 2 miseri vagoni, in genere al binario più inculato che esiste, con mille persone a bordo

proprio notevole :sisi:

Cocitu
18-12-2008, 11.53.16
mi sa che non avete mai preso un treno in sardegna....

olbia-cagliari, circa 250km oltre 4h quando ti va bene

destino
18-12-2008, 12.03.27
venite a prendere un treno in sicilia allora, fatevi il catania-roma e scoprirete perchè sono un sostenitore convinto del ponte sullo stretto :asd:

MarcoLaBestia
18-12-2008, 13.52.07
venite a prendere un treno in sicilia allora, fatevi il catania-roma e scoprirete perchè sono un sostenitore convinto del ponte sullo stretto :asd:i treni in sicilia maturano ore e ore di ritardo per SCELTA. Così nessuno prende i treni e tutti usano l'autobus, il cui monopolio è in mano ad una sola ditta: la Cuffaro Tours s.r.l.


ponte sullo stretto :asd:



Funy ma ci hai messo DICIANNOVE ore? O intendevi 11 am? Cazzo, ci arrivi a piedi in 19 ore.
Io e Zao ci mettemmo un 3 ore mi pare, dallo svincolo a Chivasso, più il viaggio da Milano e l'attesa al cambio in totale mi pare un 4 ore e mezza o poco più.

Berek
18-12-2008, 14.00.33
Da Milano a Chivasso mi pare siano tipo 1,30h. Non ricordo bene perchè sono passati un po' troppi anni da quando imperversavo su quella linea però non dovrei esserci andato lontano...